e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 28 dicembre 2016

Parla il Segretario del PD di Chianciano Terme intervista Esclusiva del Blog Valtubo!

Marcello Fallarino segretario del PD di Chianciano Terme
Ho posto alcune domande al segretario del PD di Chianciano Terme Marcello Fallarino, che ringrazio perchè si è gentilmente reso disponibile inviandomi le risposte che potete leggere, a differenza devo sottolineare di Puntoeacapo che ha rimandato le risposte ad alcune domande che avevo inviato ad una futura assemblea pubblica. 
Ecco l'intervista "ESCLUSIVA" che il segretario del PD di Chianciano ha rilasciato al Blog Valtubo dove abbiamo parlato di vari argomenti:

Dopo quasi sei mesi che ha assunto questo impegno che bilancio del suo mandato può fare?

Vorrei partire facendo gli auguri per tutte le Festività e per un sereno 2017 a tutti i Cittadini. Dopo un periodo tribolato che ha visto anche la sconfitta alle elezioni comunali siamo andati avanti un po’ a rilento risentendo di un clima politico non certo favorevole. Mi è stato proposto di assumere questo incarico come persona di esperienza e per creare le condizioni di una forte ripartenza in vista del congresso che si terrà il prossimo anno.

Quindi un segretario a termine?

Siamo tutti a termine… al di là delle battute, mi sono subito impegnato per riallacciare i rapporti con la Regione e devo dire che abbiamo avuto una serie di incontri con alcuni Assessori regionali; ad es. Ciuoffo Ass. al turismo che è stato presente anche ad un ns. recente incontro. Riteniamo che i rapporti con la Regione Toscana siano strategici e speriamo che questi rapporti diano i loro frutti in un prossimo futuro per il bene di Chianciano T., il tutto con la piena disponibilità e collaborazione dei ns. consiglieri regionali Scaramelli e Bezzini.

Rispetto all’attività della maggioranza che governa Chianciano Terme non sembra che il PD ed il gruppo consigliare brillino nel fare un’ opposizione forte. Che ci dice?

Passare dal governare a fare opposizione non è facile. Fare poi opposizione fine a se stessa non è nel ns. dna e non lo riteniamo utile per la Città. Preferiamo costruire un programma per il 2019 (e ci già stiamo lavorando), quindi un atteggiamento costruttivo invece di un opposizione rigida a prescindere. Come già detto le difficoltà del partito hanno indebolito anche l’azione del gruppo in consiglio ma l’impegno di tutti, a partire da gennaio prossimo, è di essere più incisivi.

Intanto la Giunta Marchetti lavora. Non rischiate, di fronte all’opinione pubblica, di fare la figura degli assenteisti e di avallare le scelte fatte?

Per ns. sfortuna (di chiancianesi) grosse scelte non mi pare che siano state fatte. Le passate amministrazioni a metà mandato hanno sempre organizzato una verifica pubblica. Da un Suo post sulla Amm. Comunale sembra che tra febbraio e marzo verrà fatta anche da Puntoeacapo. La tempistica la dice lunga: l’unico fatto strategico è il bando per l’assegnazione degli impianti sportivi, il cui iter per allora dovrebbe essere concluso. Il piano operativo del piano strutturale invece è in forte ritardo. A meno che non si intenda per scelte fatte la discoteca ai Fucoli: lì si tratta di capire se fa più bene o male: chi viene in vacanza, soprattutto d’estate, sarà contento di stare sveglio fino alle 5 di mattina? Non crediamo proprio. La discoteca va bene ma deve trovare un’altra collocazione al di fuori del centro abitato. E’ la buona offerta che fa la riuscita delle iniziative. 

Le altre iniziative promozionali, tra cui spicca Babbo Natale, le feste diffuse, le asfaltature intanto vanno avanti…

Lei parlava di circa 100.000,00 euro spesi in tre anni per Babbo Natale. Non entro nelle cifre perché la Proloco non ne ha mai date, ma ho la netta sensazione che le spese siano ben maggiori. Per un’iniziativa che anche noi apprezziamo un po’ di chiarezza e trasparenza non guasterebbe e dobbiamo pretenderla tutti. Detto questo personalmente ho la massima stima per chi dà il proprio contributo in maniera volontaria in qualsiasi associazione e vorrei ricordare qui l’impegno di decine di volontari che permettono lo svolgimento della Festa de L’Unità, in maniera assolutamente gratuita, che ancora una volta ringraziamo. Devo dire, però, che con la Proloco si è sprecata un’occasione per fare squadra per il bene di Chianciano T.. 

Quindi qual è per voi la strada da percorrere? 

Innanzi tutto farei una netta distinzione tra la promozione e l’accoglienza. La promozione presuppone di sapere qual è il prodotto da far conoscere; su questo anche il ns. Comune ha aderito, con Montepulciano Comune capofila, all’accordo tra la “Strada del Vino Nobile e dei Sapori della Valdichiana”, di cui facciamo parte, e Toscana Promozione per un programma di promozione, per ora triennale, di tutto il territorio. L’accoglienza è invece rivolta a chi già viene e su questo si inseriscono le iniziative, come Babbo Natale, sostenute dall’AC. Dovremmo aprire un dibattito pubblico per capire quali sono funzionali alla ns. possibile clientela e soprattutto, in questi tempi di vacche magre, qual è il punto di convenienza economica per ciò che viene fatto. Personalmente investirei gran parte della tassa di soggiorno per fare un bando pubblico per la ricerca di una società di incoming che garantisca un ritorno certificato in termini di presenze. 

Parlando di asfaltature e manutenzione?

Siamo i primi a riconoscere le difficoltà dei bilanci comunali ma seguendo i social si enfatizza troppo il fatto che si asfaltano alcune strade. Sembrerebbe che fino ad ora nessuno asfaltava o faceva marciapiedi. E notorio che finora siamo vissuti con tutte le strade bianche e senza verde pubblico… Forse chi ha vinto le elezioni ed ha sempre detto che quelli di prima hanno portato allo sfascio, si dovrebbe rendere conto che la realtà è sempre diversa dalla narrazione e che le difficoltà nell’amministrare sono reali. Prima non c’erano quelli con l’anello al naso come ora non ci sono i risolutori dei problemi. Poi nelle difficoltà economiche devono emergere le scelte da fare (fare le scelte è politica) e si tratta di capire se è conveniente (e per chi) asfaltare prima ad es. la strada dei Castagneti o una via nel centro abitato.

Per concludere?

Il ns. impegno, con iniziative pubbliche, sarà quello di un confronto con i Cittadini, le Forze imprenditoriali, le Associazioni, le Forze politiche e sociali per capire tutti insieme come (ri)costruire il futuro di Chianciano T. . Una Città solo per il cittadino residente, in massima parte pensionato o una Città che si rilanci nel termalismo e nel turismo e valorizzi tutte le ns. specificità? Sicuramente noi siamo per la seconda strada.

Vorrei concludere rinnovando gli Auguri di Buon Natale e Buon 2017 a tutti. Grazie.


Saluti,


Valtubo

martedì 20 dicembre 2016

Quanto ci rende questa destagionalizzazione?


Fonte la rete
Anche quest'anno siamo arrivati a Natale, con l'evento più importante in termini di utilizzo di denaro frutto della tassa di soggiorno, la domanda è: quanto ci rende?
Negli ultimi tre anni sono stati spesi circa € 100,000,00 a fronte di un rientro che si può calcolare, se quest'anno saranno ripetuti i numeri di presenze alberghiere del Novembre-Dicembre 2015, (l'impressione è che siano calate), in circa € 40,000,00.
Praticamente “abbiamo pagato” ogni cliente € 2,00 per venire da noi, certo è normale che la promozione sia un costo per muovere l'indotto di un paese, ma dobbiamo ben valutare se funziona.
Chianciano ha visto in questo ultimo ponte, il più importante del periodo, clienti accolti con la “romba” notturna del Parco Fucoli, che io giudico indecorosa ed incivile per rumorosità ed orari consentiti, incredibile che commercianti ed albergatori l'accettino supinamente.
La manifestazione a tema sul cioccolato, azzeccata, ma fatta in una location (viale Roma) che ne ha ridotto sicuramente l'appeal, non capisco perchè non sia stata fatta lungo la Macerina, unendo le due aree commerciali di Piazza Italia e Rinascente, sarebbe stato più logico e probabilmente gradevole.
Poi abbiamo il nostro caro Paese di Babbo Natale itinerante, che non riesce a trovare una sede definitiva e ad avere un atmosfera veramente natalizia, battuto nettamente nei giudizi da Montepulciano dove il mercatino è strutturato meglio, più attrattivo e non dispersivo.
Insomma se vogliamo continuare su questa strada cerchiamo almeno di “costruire” un prodotto magari più legato al nostro territorio ed alla nostra tradizione, che abbia più logica e che non dia quel senso di desolazione che ispira quest'anno il Paese di Babbo Natale.


Saluti,


Valtubo

PS: Le Piscine Comunali ritarderanno di un mese l'assegnazione del Project Financing, i tempi erano già stretti per l'apertura invernale 2017, temo qualche brutta sorpresa.


Avevo posto alcune domande in merito ad asfalto e tassa di soggiorno all'Amministrazione e mi hanno risposto che Puntoeacapo convocherà, tra la fine di febbraio ed i primi di marzo, un'assemblea pubblica per fare il punto della situazione dove risponderà alle domande!

venerdì 2 dicembre 2016

Speciale Referendum Costituzionale a Chianciano Terme!



A pochi giorni dalla votazione apro questo spazio in attesa del risultato del voto sul Referendum Costituzionale e per pubblicare i risultati di Chianciano Terme e commentarli.
A Chianciano Terme si sono tenute manifestazioni dei vari comitati, sia del Si che del No, dunque noi chiancianesi abbiamo potuto farci un opinione su come votare, vedremo se saremo in linea con il voto nazionale.

Affluenza:

Ore 12: 21,41%
Ore 19: 60,83%
Ore 23: 70,78%

Risultati:

Comune di CHIANCIANO TERME

Elettori 5.323
Votanti 3.768 70,78 %

Sezioni pervenute: 8 su 8

SI 53,93% 2015 (voti)
NO 46,07% 1721 (voti) 

Schede bianche 7 0,18 %
Schede nulle 24 0,63 %
Schede contestate e non assegnate 1 0,02 %


Saluti,

Valtubo

martedì 15 novembre 2016

Scandalo ATO Toscana Sud la risposta del Comune di Chianciano Terme

Fonte la rete
Ecco la risposta del Comune di Chianciano Terme tramite l'Assessore Rocchi sull'inchiesta ATO Toscana Sud, che ha coinvolto il direttore Andrea Corti:

Con riferimento al "sistema di gestione dei rifiuti" all’interno del nostro Ambito Territoriale Ottimale come amministrazione abbiamo cercato sempre con fare critico ma costruttivo, di mettere in evidenza sia in ATO che con il gestore del Servizio SEI Toscana, ciò che a nostro avviso su ogni tematica affrontata, fossero le criticità e alcune possibili soluzioni a queste. 
Ed anche quando sarebbe stato semplice agire “di pancia”, abbiamo agito con responsabilità nel rispetto delle istituzioni e delle procedure ma continuando a portare avanti, in modo puntuale e determinato - vedi lo spinoso tema dei crediti TIA – le nostre posizioni a tutela dell’interesse di tutti i cittadini, mettendo all’occorrenza in evidenza, su ogni tematica affrontata, quali per noi fossero le lacune e le criticità e proponendo alcune possibili soluzioni a queste. 
La questione giudiziaria emersa in questi giorni che ha coinvolto il direttore di ATO Toscana Sud e che è stata doverosamente e prontamente affrontata in sede di Assemblea Straordinaria è una questione 'importante' che però sarà - come naturalmente deve essere - affrontata in modo del tutto indipendente dalla magistratura. Non sono i politici che devono fare i processi, non sta alle amministrazioni emettere delle sentenze prima ancora che le faccia un Tribunale deputato.
Inevitabilmente in sede assembleare sono state adottate le indispensabili decisioni che possano consentire all’Ambito di portare avanti l’attività necessaria assegnando in via del tutto temporanea - al dipendente dell’Ente ATO Ing. Tacconi - l'incarico di sostituire la figura del Direttore Generale nello svolgimento delle funzioni e nell'adozione di tutti gli atti che competono al Direttore, limitatamente alla gestione meramente ordinaria, rimandando a deliberazioni assembleari qualunque decisione di carattere amministrativo straordinario.
Fondamentale però, in qualità di Assessore all’Ambiente mi auguro e come Amministrazione Comunale ci auguriamo, che la vicenda giudiziaria funga da stimolo per una profonda e più ampia riflessione sia sull'intero sistema di gestione dei rifiuti che sulla individuazione delle responsabilità politiche ed amministrative dalle quali hanno avuto origine e si sono sviluppati i processi gestionali messi in atto in questi anni; governance politica, in merito alla quale sia per tempistiche di insediamento che per collocazione ‘politica’ della nostra amministrazione, ci teniamo a ricordare e ribadire che come gruppo politico e come Amministrazione nulla abbiamo a che fare.
Quello dei rifiuti è un sistema che così come strutturato non funziona, che può e deve essere rivisto, sia in termini politico-amministrativi che in quelli di servizio; servizio che non può essere sospeso ma deve necessariamente migliorare, nella qualità e soprattutto nella minimizzazione dei costi all'utenza. 
Ribadisco quindi che come Giunta del Comune di Chianciano Terme, abbiamo sempre avuto molteplici perplessità sul sistema della gestione dei rifiuti, e riteniamo che se oggi tali perplessità da un lato debbano essere considerate indipendenti dalle vicende giudiziarie che stanno riguardando il Direttore Generale di ATO e l’Amministratore Delegato del gestore, dall'altro debba essere palesato come tali perplessità si pongono con estrema criticità rispetto ad un sistema di governance della gestione del rifiuto che nel tempo ha tolto ogni possibilità di decisione ai singoli Comuni, la stragrande maggioranza dei quali - in virtù di quelle che sono le assurde attribuzioni di quota di partecipazione in sede assembleare - (Chianciano Terme ha lo 0,59%) si trovano sempre in condizioni di minoranza nei confronti di quei pochi Comuni che grazie al fatto di essere sedi di impianti hanno maggioranza assoluta in assemblea e la fanno quindi “da padrone” in termini decisionali.
Condividendo quindi quello che è il pensiero di molti colleghi amministratori di Comuni 'piccoli' come il nostro, chiudo/chiudiamo dicendo che come Amministrazione del Comune di Chianciano Terme ci auspichiamo che da questa brutta vicenda possa nascere un ripensamento profondo finalizzato alla rivisitazione dell'attuale sistema, che possa portare a ridisegnare la gestione del rifiuto su aree più piccole ed omogenee, così da ridare forza al potere decisionale dei sindaci, implementando e incentivando le raccolte domiciliari, anche ovviamente attraverso una profonda revisione del sistema impiantistico.

Ing. Damiano Rocchi

Assessore all’Ambiente
Comune di Chianciano Terme

Saluti,

Valtubo

martedì 8 novembre 2016

Chianciano Terme primi fuochi d'artificio di Capodanno...

Fonte la rete
Questo il comunicato, apparso nella pagina Facebook della Combo Produzioni, per denunciare il "furto" del Capodanno da parte della Pro-Loco e dell'Amministrazione di Chianciano Terme:

A tutto il nostro pubblico.

Con queste righe informiamo tutte le persone che abbiamo avuto il piacere di ospitare in questi anni, gli alberghi, i fornitori e i tutti i nuovi (potenziali) clienti che ci stanno contattando, che Combo Produzioni non organizzerà il Capodanno a Chianciano Terme e che qualsiasi evento simile sarà appunto solo simile.
Un evento che negli ultimi tre anni era cresciuto e si era consolidato, partito con l’omaggio alle Terme e agli anni ’50, per poi passare al tema Fellini e successivamente alla Black night, un modo di portare in un’occasione di festa, anche se solo con piccolo rimando al teatro parigino, il rispetto verso gli accadimenti francesi.
Tutto questo senza la pretesa di poter incontrare il gusto di tutti, né senza errori o imprecisioni, ma con un indotto evidente.
Sono circa 2.200 le persone che hanno partecipato alla scorsa edizione. Per la cena, ad esclusione di 36 persone del territorio che hanno cenato al nostro evento, abbiamo avuto partecipazioni da Lazio, Umbria, Emilia Romagna, Lombardia, Marche e ovviamente dal resto della Toscana.

La collaborazione con gli Hotel è stata alla base del nostro lavoro: 13 sono gli alberghi che sono stati letteralmente riempiti (in alcuni casi abbiamo convinto proprietari e gestori ad aprire assicurando il pienone e così è stato). Sono 599 le persone che Combo Produzioni ha fatto alloggiare per una notte, senza richiedere peraltro nessuna commissione, sia perché diffidiamo da chi fa queste operazioni senza avere le debite licenze, sia perché crediamo che tutti debbano poter lavorare e avere il proprio dignitoso risultato, senza dover lucrare oltre i propri margini (credeteci ci sono organizzatori che lo fanno senza titolo). Per noi è meglio un po’ meno, ma per tutti.
Di queste, più di 100 hanno acquistato ticket per Piscine Termali Theia e Terme Sensoriali; a cui si sommano 200 persone che hanno soggiornato in atri alberghi per 2/3 giorni acquistando i servizi termali, grazie alla nostra partnership con un Tour Operator locale.Tutto senza 1€ dal Pubblico (non che noi lo volessimo).

Quest’anno, in Agosto, dopo aver appreso che il Parco Acqua Santa sarebbe stato concesso alla Pro Loco per l’organizzazione dell’evento di Babbo Natale, ci siamo preoccupati, o meglio occupati, di fornire tutte le informazioni necessarie per poter far sì che entrambe le iniziative fossero garantite, anche in virtù del valore aggiunto che avrebbe significato per la Città. 
Ma non è arrivata nessuna risposta o comunicazione ufficiale da un’ associazione che dovrebbe essere nata anche per coordinare e promuovere e non solo per organizzare. Non una riunione, né incontri condivisi, ma solo qualche scarico di responsabilità.
La vaghezza di “a noi non interessa organizzare il Capodanno” per poi scoprire che tanti nostri fornitori in queste settimane sono stati contattati da uno dei Responsabili di Pro Loco, proprio per i servizi legati alla notte di Capodanno, in più spargendo la voce che noi non avremo accettato alcune condizioni di collaborazione (che a noi non sono mai state proposte!).
Tuttavia in paese si sente dire che il Capodanno verrà organizzato da un privato (soggetto che lo scorso anno, dopo che avevamo rifiutato di farlo entrare nella nostra organizzazione ha messo di mezzo proprio i suoi rapporti con Pro Loco e Amministrazione pubblica,con scorrettezze continue pur sapendo che noi avevamo fissato la location già da mesi)

Sia chiaro, noi accettiamo la concorrenza, che è legittima e fa bene al mercato, ma solo se leale e tra pari. 
Combo Produzioni è una Società Cooperativa (di under 35 chiancianesi), nata nel settembre del 2013, che organizza eventi e attività similari per lavoro; paga tasse e siae senza esenzione alcuna, dipendenti e affitti, assicurazioni e corsi, tutto senza alcun aiuto pubblico e con pochissimi sponsor, limitati ai singoli eventi, (che ringrazieremo sempre) e lo fa per scelta e con piacere, ma non può, e soprattutto non deve, competere con un’ associazione di volontariato come Pro Loco che anche solo indirettamente, per questo evento, ha utilizzato la propria valenza sociale, e soprattutto politica, oltre che logistica in merito alla gestione del Parco Acqua Santa, per favorire imprenditori amici.
Un’associazione del genere, per sua natura, ed essendo come lo è in questo caso, una diretta emanazione dell’Amministrazione Comunale, dovrebbe in ogni sua singola azione pensare all’interesse collettivo e non solo negli eventi che organizza in via diretta, ma anche consolidando le iniziative che hanno dimostrato con uno storico la propria valenza, ragionando sempre sulla base di semplici valutazioni oggettive.
Se Pro Loco avesse voluto far rientrare l’evento di Capodanno "all’interno" dell’evento di Babbo Natale, avrebbe almeno potuto mettere a sedere intorno a un tavolo i vari soggetti in campo, chi lo organizza da tre anni e chi ha il desiderio di farlo, e capire se ci fossero state le condizioni. 
Questo per noi si chiama coordinamento.
Non ci lamentiamo del fatto di non poter organizzare un evento di cui tutti erano contenti, ma piuttosto e soprattutto del modo in cui questo è avvenuto.

Da parte nostra non pretendiamo di essere simpatici a tutti, anzi forse ci teniamo ad essere davvero così lontani, se queste sono le condizioni, ma su certi temi si dovrebbe andare oltre le simpatie caratteriali e politiche (o presunte tali).
In tanti settori questo sistema è ormai il modo ordinario di vivere il lavoro, prendiamo atto che niente è cambiato, almeno qui a Chianciano, e non ce ne stupiamo, ma ne siamo davvero rammaricati, anche perché tutto ci spinge a lavorare altrove.
Al momento non c’è niente di pubblico sull’evento, ma è giusto che tutti sappiano perché Combo Produzioni non ne sarà più il soggetto promotore e quali sono le ragioni ed i passaggi reali di tutta questa avvilente vicenda.

C’è chi dirà che sono solo fantasie: siamo pronti a parlarne in pubblico;
C’è chi dirà che diciamo queste parole per fini “politici”: non ne abbiamo alcun interesse, vogliamo solo lavorare dignitosamente e nelle regole;
C’è chi dirà che facciamo le vittime: tutt’altro, siamo pronti a smentirlo con forza e onestà.
C’è chi dirà tante cose: e noi a queste persone vogliamo soltanto fare un grande in bocca al lupo, augurare la serenità della mattina e la felice stanchezza dopo una giornata di lavoro, magari unite alla consapevolezza di aver agito con sincerità e rispetto.
A tutto il nostro pubblico diciamo che speriamo di rivederci presto, sottopalco e ovunque, sempre con grandi sorrisi e in balli sfrenati.
Stiamo lavorando per nuovi progetti che per il momento ci terranno un po’ lontani da Chianciano.
Se lo vorrete, continuate pure a seguirci: noi speriamo di tornare a farci sentire presto, visto che Chianciano sa anche suonare bene.

Con sincero affetto
COMBO PRODUZIONI


Saluti,


Valtubo

venerdì 14 ottobre 2016

Chianciano Terme: Video Segnalazione ed Altro...

Calendario Fabio Rovazzi Chianciano Terme in provincia di Arezzo (profilo Facebook)


Voglio farvi una video-segnalazione (clicca video!) dove... beh, GIUDICATE VOI!!!!

 Video Segnalazione altri video nel canale Valtuboblog su Youtube

Poi volevo farvi notare il bel lavoro di promozione effettuato nell'organizzazione dell'Halloween Night, dove l'artista Fabio Rovazzi nel calendario del tour ANDIAMO A COMANDARE presente nella copertina del suo profilo Facebook, (Clicca qui!) indica come ultima data Chianciano Terme ma in provincia di AREZZO!!!!

Per ultima una nuova vignettina!!!




Saluti,


Valtubo

PS: Se avete video segnalazioni da fare inviatele alla mail del blog: valtuboblog@gmail.com

venerdì 7 ottobre 2016

Piccolo dialogo con il Sindaco di Chianciano Terme


Oggi ho avuto un incontro casuale con il Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti ed abbiamo avuto un piccolo dialogo dove mi ha risposto riguardo ad alcune domande sulle opere per Chianciano messe in campo da questa Amministrazione.
Il primo chiarimento che gli ho chiesto è sul progetto per il Palamontepaschi, il Sindaco mi ha risposto che per la Regione il progetto è passato senza problemi, ma poi si è “incagliato” con la Soprintendenza che voleva un intervento riguardo alla diminuzione della cubatura, ma con diversa composizione architettonica e parzialmente interrata, questo avrebbe comportato un aumento dei costi, rendendo non sufficienti i 2 milioni di contributo regionale, l'incontro definitivo con la Soprintendenza ci sarà il 13 ottobre p.v., dopo di che il progetto dovrebbe ricevere l'ok definitivo e verrà presentato, mi ha promesso che me lo invierà per pubblicarlo.
Successivamente abbiamo parlato della rotonda da realizzare davanti alla Cras, mi ha risposto che al bando hanno aderito più di 300 offerte al ribasso e che i lavori sarebbero dovuti iniziare in questi giorni, ad ottobre, ma la ditta che ha vinto ha rinunciato e dunque si sta passando alla succesiva, ma ciò ha comportato un allungamento dei tempi, comunque conta di realizzarla entro l'estate prossima, mi ha confidato anche la sua titubanza rispetto ad offerte con ribassi anche “molto importanti”.
Il terzo argomento è stato il futuro della gestione dell'ex Atp in Piazza Italia, il Sindaco mi ha detto che le competenze sono passate dalla Provincia alla Regione e che a fine mese ci sarà un intervento del legislatore che le trasferirà all'Unione dei Comuni, dunque probabilmente Montepulciano sarà capofila e verrà coinvolta, molto probabilmente, la Strada del Vino Nobile per la gestione, ma lui conta di poter farle gestire dalla Proloco di Chianciano Terme, comunque fino alla fine dell'anno rimarranno all'attuale gestore. Questo è tutto.

Saluti,

Valtubo


martedì 27 settembre 2016

I Grandi Suc...cessi delle Manifestazioni a Chianciano

Fonte la rete


Secondo la stampa e i social, gli eventi organizzati a Chianciano sono sempre manifestazioni di grande successo.
Su tali eventi la nostra Amministrazione ha spesso investito molto, non sembra però che il trend economico di Chianciano Terme ne abbia beneficiato in modo proporzionale.
E' vero, molti eventi hanno visto una grande partecipazione, ma spesso il pubblico è fatto da persone che si spostano da luoghi in un raggio non superiore ai 50 km, numeri che soddisfano le associazioni che li organizzano (giustamente), ma che poco portano alla comatosa economia chiancianese.
Vignetta Assessore al Colore...
Alcuni di questi eventi non comportano un “contributo pubblico”, ma solo un patrocinio gratuito e quindi può andare bene, ma per quelli fortemente sostenuti economicamente dall'Amministrazione mi chiedo quali sono i parametri di valutazione per continuare a mantenerli ed investirci? Esiste da parte del pubblico un controllo, una qualche forma di verifica?
Il mio timore è che siano solo sostenuti per convenienza politica e di consenso, senza alcuna reale valutazione del ritorno in termini di immagine o economico, la riprova è anche nell'assenza di eventi significativi e non autarchici e per contro nei continui finanziamenti di piccoli eventi spot che nulla portano a Chianciano.
Non sarebbe forse meglio cominciare ad usare con più trasparenza i soldi della tassa di soggiorno e magari convogliarli in pochi eventi, anche uno solo, ma di più alto profilo?
Non sarebbe meglio ammettere che qualche evento non funzioni cosi bene rispetto a come i nostri “giornalisti amici” riportano?

Saluti,


Valtubo

lunedì 12 settembre 2016

A Chianciano manca la promozione turistica


Questa la mail (Titolo del Post compreso) arrivata al blog da Roberto Gagliardi proprietario del Museo D'Arte di Chianciano Terme e creatore di Chianciano EXPO:

"Visitando Chianciano si vedono negozi che potrebbero benissimo trasferirsi in via Monte Napoleone a Milano, via del Corso a Roma e farebbero la loro bella figura. Merce ben esposta con prodotti ben disposti, con classe e senso del gusto. 
Ristoranti nei quali si mangia molto bene a dei prezzi ragionevoli, strutture alberghiere di buon livello nelle quali il turista apprezza l’ospitalità che gli viene offerta. È chiaro che la riduzione di servizi che un albergo è obbligato a fare è dovuta alla mancanza di un numero adeguato di clienti e non e’ una colpa dell’albergatore. Oggi non si può più parlare di ideologia; la destra, la sinistra e il centro sono reminiscenze del passato. 
Oggi l’imprenditore, il commerciante, l’albergatore, il cittadino hanno bisogno di risposte, hanno bisogno di persone capaci che promuovano il turismo, risolvano problemi, migliorino le condizioni economiche della società in generale. Ciò non avviene a Chianciano. 
Oggi che si capisce che il turismo sta diventando una delle prime industrie al mondo, è fondamentale avere delle persone competenti che possano incentivarlo. 
Se manca questa capacità negli Amministratori preposti a tali compiti la situazione economica e sociale degrada. I negozi chiudono, gli alberghi falliscono, le stagioni turistiche si riducono a tal punto che le attività sono tutte in sofferenza. Non bastano eventi di decorazione, per accontentare i residenti. 
Ci vogliono eventi importanti per attirare un turismo nuovo, c’è la necessità di programmazione, l’intelligenza di utilizzare manager del settore per dare un’immagine forte, diversa, che possa richiamare un turismo nazionale ed internazionale. 
La promozione turistica “fai da te” è uno spreco di risorse, di tempo e non serve a nulla. Aiuta a mantenere certi consensi ma nulla di più, a parte un immotivato entusiasmo degli organizzatori del do it yourself. 
Chianciano ha le terme, un paesaggio meraviglioso, la cucina, l’arte e la storia. 
Avere un programma degli eventi a inizio novembre per la stagione 2017 è di fondamentale importanza, un programma che deve essere presentato agli alberghi, ai tour operators, a tutti gli uffici interessati, alla Regione Toscana ai vari ministeri che si occupano di cultura e turismo e infine promosso con impegno. Chianciano ha bisogno di una organizzazione e una promozione coordinata che non esiste. Ciò che è importante capire è che è necessario un drastico cambiamento.

Roberto Gagliardi"

Penso dia molti spunti di riflessione...

Saluti,

Valtubo

lunedì 5 settembre 2016

La Polemica che va bene a tutti....

Manifestazione ANPI 4 settembre 2016 Chianciano Terme

Ieri a Chianciano si è tenuto il corteo indetto dall'ANPI contro l'ormai prossima Festa di CasaPound.
E' da giorni che nei media si è scatenata una corsa a pubblicare comunicati di ANPI, Partiti Politici, Sindaci, Consiglieri Regionali e Parlamentari per impedire che tale Festa venga fatta, rivolti al Sindaco Marchetti di Chianciano Terme creando un vero putiferio intorno all'evento.
Ma la verità è che tutto questo crescendo va bene a tutti, all'ANPI che cosi giustifica e rinvigorisce la sua esistenza, al PD che si ricompatta con tutta la Sinistra e tutte le sue associazioni al seguito, su valori per loro storici, ai Politici vari che si mettono in evidenza e acquistano spazi nei giornali ed in tv, a CasaPound, che viene messo in risalto per più di quanto pesa e vale realmente e specialmente al Sindaco di Chianciano, che cosi rispolvera la sua immagine tra gli elettori di centrodestra che lo accusavano di governare una maggioranza di sinistra camuffata e riesce contemporaneamente a distrarre tutti dalla tremenda carenza di turisti e crisi di questa stagione.
Gli unici che rimangono un po fuori sono quelli del Movimento 5 Stelle che dicono di no all'adesione alla manifestazione, ma poi il loro portavoce De Angelis partecipa al corteo.

Saluti,

Valtubo

Vignetta Anpi Musica ai Fucoli

sabato 20 agosto 2016

Attacco su Facebook a Chianciano Terme!


A Chianciano dal 9 all'11 settembre si terrà il Congresso Nazionale di CasaPound, ciò ha scatenato un vero e proprio attacco alla pagina Facebook del Comune di Chianciano Terme con recensioni negative a raffica:

Mattia Della Rocca ha recensito Comune di Chianciano Terme — 1 stella
2 h · 

Ho appena disdetto un weekend alle Terme Sensoriali per settembre. L'apologia di fascismo non si deve e non si può finanziare neanche con le tasse indirette... spero abbiate modo di pentirvi amaramente (nel portafoglio, tanto è l'unica cosa che interessa a quanto pare, perché dei valori ve ne fregate) di questo sfregio alle basi della civiltà. Complimenti Sindaco! Bel favore alla città!

Valentina Cipriani ha recensito Comune di Chianciano Terme — 1 stella
17 h · 

Se l'effetto delle acque termali è quello di riportare in auge l'ideologia fascista, forse è il caso di scegliere altri stabilimenti per rigenerarsi. Grazie al podestà di Chianciano Terme per l'iniziativa alquanto discutibile di ospitare un raduno di Casapound

Etc etc....

Il tutto parte da un'altra pagina Facebook, scoperta dal blog, ( Clicca Qui! ) organizzata da “Laurence Sterne”.


Saluti,


Valtubo

Vignetta Congresso Casapound Chianciano Terme



martedì 2 agosto 2016

Rarissimo Pokemon a Chianciano e Nuova Campagna per Alberghi!!!

Vignetta Pokemon Go il Pokemon-Turista

Anche in Italia impazza la caccia ai Pokemon, la ricerca spasmodica degli animaletti targati Nintendo, a Chianciano Terme è apparso in maniera fugace uno dei più ambiti il Pokemon-Turista, amante dei luoghi caldi è stato intravisto in Piazza Italia.
La Piazza, come suo solito nelle ore pomeridiane, era però deserta e nessuno ha catturato il raro animaletto.
Subito scattata la caccia frenetica da parte di Albergatori, Commercianti ed Amministratori con il supporto delle Associazioni di Categoria e Proloco, non si capisce come mai pur avendo una Piazza tutta per lui con sedute sotto il sole rovente, musiche sguaiate nei Parchi fino a tarda notte per mantenerlo sempre sveglio ed attivo, trattamenti a basso costo, aperitivi e strade chiuse al traffico tutte per lui, il tenero Pokemon-Turista sia quasi sparito praticamente per tutto Luglio e tende sempre più a non farsi vedere da queste parti......
Vignetta Campagna "Adotta un Hotel"
Per non piangere su un luglio catastrofico ed un agosto che si preannuncia altrettanto deserto. Sulla scia dell'iniziativa "cittadinanza attiva", il Comune potrebbe lanciarne un'altra: adotta anche tu un albergo abbandonato o un esercizio commerciale sfitto, “Adotta un Hotel”!


Saluti,


Valtubo


PS: Per gli amanti di Pokemon Go questi i punti di interesse a Chianciano Terme: Palestre: Santuario S.Antonio – Piazza Gramsci – Via Solferino Pokestop: Parco Acquasanta – Madonnina del parco – Chiesa San Michele – Piazza Italia – BCC – Piazza Gramsci – Torre orologio – Comune – Monumento ai caduti 

martedì 26 luglio 2016

Chianciano Terme Guerra su Ciclo Rifiuti?

Vignetta Azzeccanò contabile dei Bastafah

Ecco il commento alle foto dei cassonetti stracolmi del Consigliere Rocchi apparso su Facebook:

“Queste sono le condizioni in cui stamani versa la postazione di conferimento di Via Baccelli, con
Cassonetto Via Baccelli
particolare riferimento ai cassonetti di raccolta carta e cartone. Con il presente post mi rivolgo principalmente a TUTTE le attività commerciali e/o turistico-ricettive della cittadina termale, alle quali ricordo che sono servite da un servizio di raccolta domiciliare ‘porta a porta’, servizio i cui costi sono ricompresi nel PEF 2016 e che verosimilmente (visto ciò che puntualmente accade) non viene utilizzato pertinentemente andando di fatto sia a limitare il servizio all’utente domestico residente che ad alimentare condizioni di degrado c/o le postazioni di raccolta. Chiedo quindi la cortesia di organizzarsi al fine di usufruire del servizio così attivato e pianificato, ricordando tra l’altro che dal prossimo anno (presumibilmente secondo trimestre 2017) sarà attivato il servizio di raccolta domiciliare ‘porta a porta’ su tutta l’area urbana e saranno eliminate da essa tutte le postazioni, pertanto organizzare al meglio la gestione di tale servizio sarà compito dell’amministrazione ma anche e soprattutto quello delle utenze. Grazie.”
Cassonetto Via Baccelli

Continua l'attrito, basato su costi e gestione del ciclo dei rifiuti, tra Amministrazione e parti economiche, la visione futura con l'eliminazione dei cassonetti (chiamiamoli per nome invece di “postazioni di conferimento”) mi preoccupa molto, il porta a porta sicuramente efficiente per i privati crea molte difficoltà, cosi come organizzato adesso, per le attività economiche e specialmente alberghiere.
Cassonetto Via Baccelli
Molti Albergatori infatti sono costretti quasi tutti i giorni a cercare, con spreco di benzina e tempo, dove buttare l'immondizia, per non avere delle mini discariche nel proprio albergo, in quanto il servizio porta a porta attuale è totalmente inutile ed inadeguato, con bidoncini sottostimati e raccolti con una frequenza insufficiente.
Se nel prossimo futuro verranno eliminati i cassonetti, grosso errore, e attivato il porta a porta, grossissimo costo, prevedo problematiche in crescita e probabili discariche abusive.....ma si sa gli Amministratori (Azzecanò) perseguono spesso le loro visioni senza ascoltare più di tanto le parti interessate per poi rimanere sorpresi e indignati se si manifestano malumori.


Saluti,



Valtubo


Immagini Progetto lavori per nuovo Centro di Raccolta in Località Cavernano che iniziano a fine Luglio con conclusione fine Novembre e riapertura Gennaio 2017:

Progetto lavori Località Cavernano

Progetto lavori Località Cavernano

Progetto lavori Località Cavernano

giovedì 21 luglio 2016

Chianciano di cosa ci lamentiamo?

Fonte la rete
Siamo a metà della stagione turistica ed in attesa dell'”affollatissimo agosto”, stranamente però a Chianciano serpeggia il malumore.
Come è possibile? Nonostante il forte impegno della Proloco, i nuovi servizi turistici attivati e/o supportati dall'Amministrazione, i DJ Set notturni, feste ed aperitivi a go-go, giornali che scrivono di eventi e manifestazioni di successo, di un aumento delle presenze certificato con tanto di tabelle, di che cosa ci lamentiamo? E' forse questo il massimo potenziale della nostra cittadina?
Spesso ci ricordano che non bisogna essere critici e basta ma anche propositivi (il blog è pieno di proposte e suggerimenti purtroppo inascoltati), quindi, se potete e se volete, provate a scrivere qualche suggerimento utile, sicuramente vi sbaglierete.

Saluti,


Valtubo

domenica 26 giugno 2016

Chianciano Terme "Buco" di 13 Milioni di Euro di Residui......


Dopo la segnalazione del Partito Democratico di Chianciano Terme sulle criticità di Bilancio, anche il Movimento 5 Stelle denuncia la situazione critica del Bilancio Chiancianese, segnalando un "buco" di 13 milioni di euro trascinato dalle precedenti Amministrazioni e "nascosto sotto il tappeto" anche dall'attuale:

REGOLE, PRINCIPI, CONTINUITA' E TRASPARENZA

Cosa si intende in una amministrazione Comunale per “regole, principi, continuità e trasparenza” sicuramente una linea guida che ogni amministratore comunale deve seguire nell'ambito dello svolgimento delle proprie funzioni sia esso dipendente che cittadino eletto dalla popolazione, ma, sicuramente, anche un percorso con il quale si forma un corretto bilancio consuntivo e soprattutto il preventivo con gli impegni futuri delle entrate e uscite del Comune. Sicuramente tutto questo non si riscontra in maniera palese nell'operato dell'attuale Giunta Comunale e nei dipendenti amministrativi in ruolo, anzi, evidente è come si tenda, in “continuità” con la precedente giunta uscente, a nascondere la “polvere sotto il tappetto” anziché eliminarla. Da quest'ultima affermazione vogliamo portare all'attenzione di tutti i cittadini Chiancianesi una situazione preoccupante sullo stato dei RESIDUI ATTIVI E PASSIVI del Comune di Chianciano Terme. Orbene, nella seduta del 04/05/2016 la Giunta Comunale di Chianciano Terme procedeva ai sensi ex art. 3, comma 4 D. Lgs. 118/2011 modificato dal D.Lgs. 126/2014 ad acquisire parere del Revisore Legale dei Conti Dott. Marco Menicagli in merito al “riaccertamento ordinario dei residui”, quest'ultimo depositava la relativa relazione, datata 05/05/2016, agli atti del Comune con conseguente archiviazione del verbale nel registro del Revisore dei Conti al n. 8 (otto) dell'anno 2016. Da una attenta analisi di quanto rilevato da parte del Revisore Legale dei Conti Dott. Menicagli (recentemente nominato nel mese di novembre 2015) nel suddetto verbale n. 8, emerge in maniera ALLARMANTE una situazione pericolosa della gestione dei residui attivi e passivi che si “trascinano” in bilancio da prima dell'anno 2010. In particolar modo i Residui Attivi che ammontano a circa 13 milioni di euro! Il Revisore, sempre nel suo verbale, chiede spiegazioni ai capi servizio degli uffici competenti (Ufficio finanze e tributi), questi non le danno o le danno solo parzialmente, stanno nascondendo qualcosa o è solo un modo sciatto e pedissequo di svolgere il proprio lavoro? Verranno presi provvedimenti e/o date sanzioni nei confronti di questi dipendenti comunali? Le passate Amministrazioni, non hanno potuto riscuotere o non hanno voluto? Hanno messo in atto tutti i provvedimenti necessari a tal scopo o si sono ben guardati dal farlo? Quali sono le ragioni della mancata eliminazione dal bilancio degli stessi? Il M5S di Chianciano ha presentato un’interrogazione in merito il 23/05 e la risposta, in sintesi, è stata che, se è pur vero che i responsabili dei servizi non hanno tenuto un comportamento consono al loro elevato grado di responsabilità all’interno dell’amministrazione Comunale, per usare le parole del Revisore, hanno espletato il loro delicato lavoro senza ”una piena consapevolezza dell’importanza di fornire tali motivazioni ai fini di una corretta rappresentazione del risultato di amministrazione e della salvaguardia dei futuri equilibri di bilancio” vengono comunque difesi dallo stesso dicendo che “Sulla scorta della mia esperienza professionale, posso testimoniare che tale scarsa consapevolezza è tuttora assai diffusa presso molti Enti Locali”, come dire, si è vero lavorano in modo cialtronesco ed approssimativo, ma fanno tutti così e amen! Ma ci rendiamo conto! Nel mondo reale, sarebbe accettabile? E la Giunta Marchetti non ha ritenuto di dover sanzionare i suddetti responsabili dei servizi. Il rendimento dei quali,inoltre, non brilla per efficacia ed efficienza, recupero evasione tributaria 16,33% irrisoria, riscossione Tari 42% bassa, riscossione Codice della strada 20% bassissimo.
Facciamo un piccolo passo indietro, cerchiamo di dare una corretta spiegazione di cosa stia a significare Residui Attivi e Residui Passivi. Per residui attivi si intende i “soldi” che il Comune deve ricevere dai cittadini, aziende o enti pubblici, maturati annualmente, che ad oggi non sono stati ancora incassati dal Comune (in una azienda privata verrebbero definiti Crediti), i residui passivi rappresentano i “soldi” che il Comune ha impegnato per sostenere delle spese che finanziano delle opere pubbliche nell'ambito del territorio comunale, ma che ad oggi non sono state ancora del tutto completate o addirittura eseguite e non pagate, poiché non ci sono i “soldi” in cassa, che inizialmente erano stati stanziati in base alle entrate previste per quell'anno (in una azienda privata verrebbero definiti Debiti). Tredici milioni di euro di crediti non riscossi pesano su questa, e ovviamente anche sulle prossime Amministrazioni, come un macigno, di fatto ingessano completamente le iniziative, le politiche direbbe qualcuno, che il governo del Comune potrebbe mettere in campo per invertire questa disperata corsa verso il baratro di Chianciano. Per ritornare all'attuale, dal verbale del revisore del 05/06/2016 emerge con chiarezza una situazione, ribadiamo allarmante, sulla vetustà dei residui attivi e passivi nel bilancio del nostro Comune. Sia per i residui attivi che passivi si parla di una vetustà che è antecedente all'anno 2010! Senza tenere conto che l'art. 3, comma 4 del D.Lgs 118/2011 detta delle regole chiare alla Giunta Comunale in carica, su come effettuare le corrette ed obbligatorie valutazione in merito al mantenimento in bilancio dei Residui attivi e passivi, maturati anno per anno, con obbligo di accantonare al Fondo Crediti Dubbia Esigibilità una congrua parte dell'avanzo di gestione dell'anno di competenza, con conseguente limite agli impegni per spese future, derivanti dall'utilizzo dell'eventuale avanzo di amministrazione residuo dopo l'accantonamento al Fondo Crediti Dubbia Esigibilità stesso. E' proprio su questo punto che vogliamo attirare la vostra attenzione cari cittadini; di fatto nell'approvare il consuntivo 2015, i residui attivi e passivi anni 2010 e precedenti, 2011, 2012, 2013 sono ancora in bilancio! Pur avendo a disposizione,nel Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità, una copertura diciamo sufficiente(poco meno di 7 milioni) ad eliminarne una parte, almeno quella più vecchia 2010 e anni precedenti, perché questo non è stato fatto? Cosa si vuole coprire? Chi dobbiamo ancora tutelare? Il Marchetti aveva promesso discontinuità con il passato e trasparenza, questa sarebbe stata una buona occasione per farlo a nostro avviso. Il nostro Sindaco, ci ha detto che il bilancio del Comune non lo preoccupa. Noi invece siamo preoccupati, perché ad esempio, per abbassare il costo dei buoni mensa, di alcune migliaia di euro si sono dovuti alzare i costi delle lampade votive al cimitero, a fronte di un bilancio di circa 8 milioni di euro per noi, è quantomeno allarmante.

M5S Chianciano Terme




Saluti,

Valtubo

domenica 19 giugno 2016

Chianciano Terme: nominato il Segretario del PD


Questo il comunicato del PD di Chianciano Terme che annuncia la nomina del nuovo segretario del partito di Chianciano Terme:

"L’assemblea del PD di Chianciano Terme ha confermato la nomina a segretario comunale di Marcello Fallarino, avvenuta dopo una consultazione aperta a tutti gli iscritti e simpatizzanti.
Arriva a conclusione una fase che ha visto il partito con una gestione collegiale, fatta da una segreteria operativa che rimane in carica. La necessità di una figura di riferimento, sia internamente che all’esterno, ha portato a fare questo ulteriore passo che accompagnerà il partito fino al congresso previsto per il prossimo anno. 
La figura del nuovo segretario, persona ben conosciuta in quasi tutti gli ambienti cittadini, risponde a criteri di forte esperienza ed operatività ma anche di novità all’interno del Pd, dove non ha mai ricoperto tale carica, avendo lasciato la direzione dell’allora partito dei DS nel 2003.
In questi ultimi anni diversi giovani si sono avvicinati alla politica attiva. Per non disperdere queste esperienze che possono rivelarsi utili in futuro per tutta la comunità, il nuovo segretario ha tra i suoi compiti quello di accompagnare la loro ulteriore crescita in un ambiente con meno pressioni esterne ma fortemente motivato.
I rapporti con l’attuale maggioranza amministrativa di Chianciano T. continueranno ad essere improntati alla massima chiarezza, senza sconti all’azione di governo locale, nell’esclusivo interesse di tutti i cittadini.
In periodi come quelli che stiamo vivendo, dove la politica è in fondo al gradimento di tanti, prendere un impegno così gravoso può essere un segnale perché la buona politica torni a far sentire la propria voce. Il successo di tale scommessa dipende dal coinvolgimento che si riuscirà a creare in tutte quelle persone che credono nella democrazia, non sono intolleranti verso gli altri e che si rifanno ai sani valori del centro sinistra."

Dite la vostra su questa scelta "innovativa" del PD Chiancianese....


Saluti,


Valtubo

PS: Pubblico solo oggi causa breve vacanza ;-)

lunedì 30 maggio 2016

Quanto siamo diventati Smart?


Siamo arrivati a 2 anni dalla storica vittoria elettorale del movimento Puntoeacapo a Chianciano Terme, mancano solo sei mesi alla metà del mandato, tracciamo un primo bilancio della Giunta Marchetti, quanto del programma, e della promessa “Smart-city”, è stato realizzato? Siamo nella strada giusta per il rilancio economico di Chianciano Terme? Valutate quanto è stato fatto e quanto si deve ancora fare per il futuro di Chianciano.

Saluti,


Valtubo

sabato 28 maggio 2016

Una Mail per le Piscine Termali Romane di Mezzomiglio

Fonte Facebook
Oggi voglio pubblicare un post su un'iniziativa che condivido (la mia mail è già stata inviata) e che spero vi trovi partecipi, fatta dall'Associazione GeoArcheologica di Chianciano per il recupero delle piscine termali Romane nell'area di Mezzomiglio:

PROVIAMO A RESTAURARE E VALORIZZARE LE TERME ROMANE DI MEZZOMIGLIO

Il Governo ha stanziato 150 milioni di euro per restaurare e valorizzare con piccoli interventi i beni culturali pubblici d'Italia segnalati da privati cittadini.

Tentiamo anche noi di partecipare per sistemare qualcosa.

Iniziamo con l'area delle Terme Romane di Mezzomiglio.

Basta copiare il testo qui sotto scrivendo alla fine il proprio nome e cognome e spedirlo dal proprio indirizzo di posta elettronica a bellezza@governo.it

Quindi proviamo tutti spedendo una mail a bellezza@governo.it con il testo che segue che dovrete copiare e firmare.

grazie a tutti.

Testo da copiare per il sito di Mezzomiglio

Buongiorno, scrivo per segnalare l’area archeologica delle “Terme Romane di Mezzomiglio” ubicata in Chianciano Terme, Provincia di Siena – Toscana; il sito necessita di manutenzione e valorizzazione per cui spero in un finanziamento:

L’eventuale intervento finanziato potrebbe essere realizzato dal Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme

ecco di seguito una breve descrizione e un analisi di costi necessari

"Chianciano Terme Terme Romane di Mezzomiglio I resti delle terme romane di Mezzomiglio, anche in considerazione dell’estrema vicinanza con il centro abitato di Chianciano Terme, rappresenterebbero un ulteriore tassello della storia archeologica e culturale, nonché di sviluppo turistico, di Chianciano Terme in quanto attestano che, fin dalla tarda età etrusca, questo territorio era già particolarmente apprezzato per “passare le acque”. Purtroppo il sito si presenta attualmente in stato di abbandono anche a causa della presenza di una tubazione di acque nere che attraversa l’area della vasca termale che, oltretutto, presenta delle perdite. L’intervento che propongo è quello di realizzare un breve bypass per derivare la tubazione di acque nere fuori dall’area archeologica, realizzare una semplice staccionata, due bacheche informative, due tavoli da picnic e un’adeguata segnaletica. L’intervento potrebbe essere realizzato dal Museo Archeologico di Chianciano Terme o dal Comune. Il costo dell’operazione sarebbe di questo ordine di grandezza: 
realizzazione bypass ………………………....................…2.000€ 
staccionata autoportante in pvc riciclato ml 190 x 40€ ....7.600€ bacheca informativa in pvc……n° 2 x 560….....………….1.120€ tavolo da picnic in pvc…………n° 2 x 450….......…………. 900€ segnapassi freccia tipo CAI in pvc riciclato.n° 6 x 60......... 360€ segnaletica stradale……………n°10 x 90……..............…..900€ 
taglio erba e manutenzione sito per 5 anni .n° 5 x 1.500.7.500€ 
totale costo intervento ……............……..……………….20.380€

distinti saluti

Chianciano Terme 26-05-2016

Inviate la Vostra Mail!!!


Saluti,


Valtubo

mercoledì 18 maggio 2016

Sindaco Marchetti contro l'opinione libera dei bloggers!

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme (Fonte Facebook)


Questa la mail giunta al blog a firma di Marco Martinelli della Martinelli A. & M. Snc che gestisce il "Chianciano Express" in replica ad un commento del blog:

Abbiamo oggi inviato tramite il blog e vi diffidiamo ad immediata pubblicazione la seguente nostra replica:

Egregia redazione "Valtubo Blog",

ci è stato segnalato, ed abbiamo poi letto, un commento postato sulle vostre pagine e perciò da voi vagliato ed approvato gravemente lesivo della nostra immagine.
Più precisamente in data 15 Maggio u.s. alle ore 16,30 sull'argomento " Progetto di Rembrandig per Chianciano Terme ", a firma anonima, è comparso sul Web, ovvero sul Blog da voi controllato e gestito, un Post che afferma a chiare lettere, senza mezze misure, come il nostro servizio di trasporto turistico ricreativo " Chianciano Express" sia in calo vertiginoso, tanto è che dopo soli tre mesi abbiamo tolto una carrozza e stiamo lavorando con due e che così continuando entro la fine della stagione rimarrà soltanto la motrice. Lo stesso post continua il delirio affermando che il trenino gira per Chianciano solo con l'autista e l'accompagnatrice e conclude il tutto affermando a caratteri maiuscoli che dovremmo vergognarci. Premesso che la terza carrozza è stata per 6 gg in manutenzione straordinaria presso l'Officina Fiat Autoservice di viale della Libertà ed oggi ha ripreso il suo posto nel nostro convoglio; premesso che abbiamo iniziato il nostro servizio 2016 il 12 Marzo u.s. e che al 30 Aprile abbiamo chiuso i primi 45 gg di attività dell'anno con 2345 passeggeri trasportati, assolutamente in linea con l'obbiettivo di 25.000 passeggeri annui che ci siamo dati, obbiettivo pubblicamente dichiarato sin dall'inaugurazione del 12 marzo, ci corre l'obbligo di rilevare come il post in questione abbia come suo unico fine, dalla prima all'ultima parola scritta, solo il denigrare la nostra attività, diffamare il nostro lavoro, arrecandoci gravissimo danno e nocumento. Questo non possiamo permetterlo; non solo non ci vergogniamo di quello che stiamo facendo al servizio dell'accoglienza turistica Chiancianese ma siamo orgogliosi del nostro investimento che sta sempre di più e sempre con maggior successo diventando attrazione per gli ospiti della "nostra" Città.
Sbalorditi da tanto pressapochismo, siamo costretti a chiedervi conto di queste affermazioni in ogni sede sia civile che penale; abbiamo già dato mandato ai nostri legali di agire per salvaguardare quanto da noi costruito in anni di lavoro presentando formale querela alle autorità competenti.

Marco Martinelli

Martinelli A. & M. Snc

Incredibile la condivisione sul proprio profilo Facebook da parte del Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti, chiaramente contrariato dal blog e dai bloggers che mettono spesso in evidenza le pecche della Sua gestione, con l'aggiunta di questo commento: 

Noi siamo con Martinelli... E l'ora di farla finita con questo gioco al massacro!!!

Giudicate voi....


Saluti,


Valtubo