e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

domenica 28 agosto 2016

Chianciano Festival....

Vignetta Lando Buzzanca a Chianciano Terme



Foto Chianciano Festival Fonte Facebook

Saluti,

Valtubo

100 commenti:

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

A seguito delle numerose e manifestate volontà da parte di cittadini ed associazioni locali di provvedere ad una raccolta fondi a sostegno delle vittime del sisma, comunichiamo che è in fase di studio la realizzazione di un evento a tale raccolta dedicato per il giorno di Sabato 17 Settembre ed in cui possa essere fatta anche una campagna di prevenzione e sensibilizzazione al rischio sismico e gestione dell'emergenza.
Dovrà innanzitutto essere definito un progetto specifico (anche piccolo ma simbolico) da poter sostenere ed individuato il canale diretto e sicuro al quale convogliare le risorse donate; risorse che saranno raccolte in un CC che attiveremo come Comune di Chianciano Terme.
Al fine quindi di poter procedere alla ideazione e progettazione dell'evento e con scopo di raggiungere la massima condivisione e partecipazione, abbiamo fissato quindi per Martedì 30 Agosto - ore 21.00 c/o Sala Consiliare un primo incontro al quale sono invitate tutte le associazioni locali (culturali, sportive, volontariato, promozione sociale, di categoria, ecc...) e tutti i cittadini interessati all'organizzazione di tale evento.
Vi aspettiamo!!

Cons. Regione Toscana Stefano Scaramelli e Simone Bezzini ha detto...

Convegno CasaPound, in Regione ammonimenti dal Pd

“La scelta dell’amministrazione comunale di Chianciano di concedere spazi pubblici per lo svolgimento del congresso di Casa Pound – una forza politica dal carattere indiscutibilmente antidemocratico, xenofobo e di ispirazione social-fascista – appare non solo discutibile ed inopportuna, ma rischia di diventare un boomerang in termini di tenuta di tranquillità e quindi anche sul versante del tornaconto economico e turistico”. Lo affermano i consiglieri regionali del Pd eletti nella provincia di Siena, Simone Bezzini e Stefano Scaramelli, sullo svolgimento del congresso nazionale di Casa Pound a Chianciano nel prossimo mese di settembre. “Noi siamo convinti – osservano i consiglieri – che le regole democratiche si debbano applicare sempre, anche nei confronti di chi non ha la minima sensibilità verso questo sistema. Una città come Chianciano, da sempre aperta, democratica e ospitale, oltre a quelle regole, deve però utilizzare il buon senso e le ragioni di opportunità politica nei confronti di un evento politico, diverso da tanti altri, che rischia di trasformarsi in una fonte di tensione e di contrapposizione di cui faremmo volentieri a meno”. “Siamo dunque molto preoccupati e condividiamo la posizione del Pd senese e di quello locale che in questi giorni si sono espressi con nettezza sulla vicenda, così come condividiamo lo spirito degli appelli che giungono dall’Anpi. Perché non bisogna mai abbassare la guardia sul rispetto della difesa dei valori democratici e sulla lotta contro i rigurgiti di ispirazione nazi-fascista. Al sindaco Marchetti – concludono i consiglieri – chiediamo di valutare meglio e fino in fondo le conseguenze di una scelta che rischia di creare non pochi problemi”.

Anonimo ha detto...

I voti dei "fascisti" allo Scaramelli per essere eletto in regione andavano bene, però... visto che è stato appoggiato, più o meno apertamente, da puntoeacapo....
I consiglieri regionali, tra le altre cose, dovrebbero essere meglio informati... non si tratta di un congresso, ma di una festa e se la forza politica fosse di "carattere indiscutibilmente antidemocratico, xenofobo e di ispirazione social-fascista", come i soloni di cui sopra scrivono, il loro "democratico governo" nominato con un golpe di Napolitano e MAI VOTATO da alcuno, li avrebbe già messi fuori legge facendo valere le Leggi dello Stato... Così non è stato, quindi: muti ed imparate a rispettare anche chi non la pensa come voi.
Preoccupatevi, piuttosto, delle provocazioni dell'anpi, dei centri sociali e di tutti i "sinistri" personaggi che vi supportano, sperando che questi si non creino problemi. Noi non abbassiamo la guardia sui rigurgiti di ispirazione marxista leninista che tentano di abolire le libertà fondamentali dell'uomo

Anonimo ha detto...

Questi hanno un concetto di democrazia, di responsabilità oggettiva, di rispetto delle leggi e dell'ordinamento dello Stato, che purtroppo governano, che neanche nel Burundi. Poi è chiaro che a questo punto più sollevi il polverone più è probabile che succeda qualcosa. Mi auguro di no, ma è bene essere chiari, se ciò malaguratamente dovesse succedere sarà responsabilità tutta del pd. Ma proprio tutta. L'ipocrisia al potere.

Anonimo ha detto...

Ma una domanda sorge spontanea . Il palazzetto dello sport dove ci sarà la festa di casa pound , non è luogo privato ? Non è stato dato in affitto a un privato o società privata ? Se è cosi non è un luogo pubblico ma privato dove un amministrazione non può intervenire bloccando una manifestazione .
Caro Bezzini e Scaramelli datevi pace ....e pensate al vostro capo che sta al governo illegittimamente , pensate alla Boschi alle banche e alla povera gente che hanno rovinato, quando avrete fatto il mea-culpa ritornate che parleremo di costituzione democrazia ecc ecc...perchè ho l'impressione che sono cose a voi sconosciute...W LA LIBERTA' Benvenuti CASAPOUND

Anonimo ha detto...

È chiaro che la responsabilità sarà tutta dei sinistri, speriamo di no, che prevalga il buon senso. Ma se continuano così, a sobillare i loro, va a finire che qualche povero di mente ci casca e va a far casino. La democrazia non sanno proprio dove sta di casa, hanno voglia a chiamarsi partito democratico. Governano l'Italia senza essere stati mai eletti da diversi anni. Vi sembra democrazia e libertå questa?
Il Sindaco di Chianciano, non solo non deve avere ripensamenti e tornare indietro, ma come farebbe per qualsiasi altro movimento o partito politico, gli deve portare il saluto di tutto il Paese.eacapo!

Anonimo ha detto...

Ma questi pddini ancora hanno voce e fiato da sprecare? Per nascondere i loro problemi, che speriamo finiscano presto con un gran no deciso al Referundum, creano ed urlano al mostro al mostro. State tranquilli e sereni, e nessuno fará confusione, statene certi. Comandate a destra ed a manca convinti di averne diritto e di essere unti dal signore, ma non è così. Fateci votare seriamente, rimettetevi al giudizio del popolo, poi vedrete quanti di voi tornano nei seggioloni di Roma.
CasaPound è la prima ad avere interesse che tutto fili liscio. Fatela finita di fare i provocatori e di mettere zizzagna per forza, ve ne dovete assumere la responsabilità, utilizzate un pò di onestà intellettuale se l'avete!

Anonimo ha detto...

W la Libertà e la Democrazia. Vengano tranquillamente i sostenitori ed i simpatizzanti di CasaPound. Dopo una sessantina di anni di monocolore rosso, era ora! Che sia un confronto aperto e corretto nel rispetto di tutti e soprattutto del Paese che vi ospita. Fategli vecere che non siete come vi raccontano.

Anonimo ha detto...

Scaramelli ed il pd tutto, insieme agli altri sinistroidi, hanno un bel coraggio a parlare di regole e di democrazia. Ma se si sono appropriati della Nazione con un blitz organizzato e per la difesa dei poteri forti, delle varie lobbies e delle banche, soprattutto. Hanno messo in rovina famiglie intere. Certo ci vuole veramente coraggio o meglio ci vuole un gran faccia di bronzo e anche peggio, a parlare di libertá regole democrazia. Ma guardatevi in casa vostra e più che mai, fateci votare, poi lo vedete come le regole la democrazia e la libertå devono essere applicate a tutti in maniera indistinta. Forza CasaPound, benvenuti a Chianciano, paese libero ed ospitale da sempre.

Fabiano De Angelis Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme ha detto...

Ieri sera, si è tenuta una riunione dell’ANPI di Chianciano nei suoi locali presso la Casa del Popolo. Lo scopo della riunione era quello di organizzare una manifestazione di protesta contro l’ospitalità data al congresso nazionale di CasaPound, e nel contempo chiarire le posizioni riguardo la partecipazione alla manifestazione stessa, delle forze politiche e delle varie associazioni di Chianciano e del senese in generale. Il M5S di Chianciano non ha ritenuto importante e non lo ritiene tutt’ora, commentare lo svolgersi di un congresso politico nel suo comune, considerando il fatto che il congressuale rientra nel core business delle attività imprenditoriali del nostro territorio. Dopo essermi confrontato con la parlamentare di riferimento del Movimento, che una cittadina di Cortona, e con i nostri consiglieri regionali, trovandoci tutti perfettamente d’accordo, abbiamo deciso di non aderire alla dimostrazione che ANPI sta organizzando per domenica prossima a Chianciano.
Partendo dalla considerazione che il M5S (ed il sottoscritto) e CasaPound appartengono a due galassie completamente diverse, politicamente parlando, abbiamo deciso di non partecipare alla manifestazione di protesta per due motivi. Il primo è che, dare vita ad una campagna mediatica di contrasto ad un evento, non fa altro che aumentarne la pubblicità. CasaPound ha scelto la Toscana non a caso, ma proprio cercando lo scontro (speriamo solo) mediatico, che erano sicuri di avere in una regione storicamente “rossa” .
Quindi, a mio avviso, accendere tutti questi riflettori mediatici, non fa altro che assecondare la strategia di questa compagine di estrema destra, che, voglio ricordare, quando si presenta alle elezioni (quelle per il Comune di Roma ad es.) ha percentuali di voto da prefisso telefonico, e cioè cercare in tutti i modi un po’ di visibilità.
Il secondo motivo nasce dal fatto che in democrazia ciò che non è espressamente vietato è permesso, quindi, se la legge permette l’esistenza di CasaPound, se permette i suoi raduni politici, perché un Sindaco di una città turistica, che vede finanziato il suo Comune dalla tassa di soggiorno e dalla fiscalità sulle imprese, dovrebbe vietare un evento che potrebbe portare qualche migliaio di persone? Un albergatore è tenuto a chiedere i documenti di riconoscimento ai suoi avventori, non la tessera del partito o il certificato penale e i carichi pendenti, un albergatore chiede che i suoi ospiti siano educati e paghino il conto.
Il PD di Chianciano e anche a livello Regionale, si sono espressi invece a favore della manifestazione, lanciandosi in sperticate dichiarazioni di antifascismo. Strano mondo quello del PD, si strano, perché a volte la “pecunia non olet” e invece altre volte “olet”. Quando a Roma, Buzzi e Carminati, noti esponenti fascisti dell’Urbe, finanziavano il PD capitolino (e non solo), andando anche alle cene di raccolta fondi, non ho visto nessun piddino stracciarsi le vesti o organizzare manifestazioni di protesta, non si è mai letto alcun comunicato che in qualche modo prendesse le distanze da quei finanziatori. Invece, per il PD, a Chianciano CasaPound non dovrebbe portare, lecitamente, i suoi soldi. Se invece i petrolieri finanziano le loro Fondazioni, possono costruire indisturbati tutti gli oleodotti che vogliono e come vogliono (ricordate Tempa Rossa), se una banca finanzia la Leopolda (Banca Etruria) la salvi, facendone pagare il conto ai cittadini che ne avevano le obbligazioni. Questo è il PD, questa è la sua coerenza.

Fabiano De Angelis
Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Caro Fabiano, concordo quasi nella totalità con il tuo scritto. Dico "quasi" perchè CasaPound non cerca alcuno scontro, non ne avrebbe motivo, lo scontro (anche "solo" mediatico) lo stanno cercando i soliti "sinistri" per avere un po' di visibilità e distogliere l'attenzione dalle vere problematiche dei semplici cittadini. CasaPound non ha bisogno di "visibilità" è già ben presente sul territorio sia come movimento politico (alle comunali di Bolzano, per esempio, ha ottenuto quasi il 10% dei voti), sia come movimento culturale, sia come movimento giovanile (blocco studentesco ha vinto le elezioni studentesche in tutta Italia), sia nel sociale con "la Salamandra" (gruppo di protezione civile attivo anche in questi giorni ad Amatrice e nelle altre zone terremotate) sia nella lotta all'usura bancaria con un movimento ad hoc. CasaPound viene a Chianciano non per un congresso, ma per una tre giorni di Festa e dibattiti, un po' come le stantie "Feste dell'Unità" (qualcuno si è mai sognato di chiederne il divieto perchè organizzate dai nipoti dei comunisti e partigiani macchiatisi del sangue di milioni di oppositori in URSS, Cecoslovacchia, Ungheria, Polonia, Italia dopo il '45, Cina, Cuba, Corea del Nord etc etc etc?) Su tutto il resto son pienamente d'accordo con te, pure su posizioni politiche diametralmente opposte.

ANPI VALDICHIANA ha detto...

A.N.P.I.
Associazione Nazionale Partigiani D'Italia
Coordinamento Valdichiana

Valdichiana ANTIFASCISTA da IERI ad OGGI per DOMANI
CHIANCIANO TERME Domenica 4 settembre 2016

Ore 16,30 / ritrovo ai giardini pubblici di Via Dante
Ore 17 / corteo dai giardini in Piazza Matteotti
Ore 17,30 - 19,30 / interventi in piazza

Anonimo ha detto...

Mi scuso per la mia ignoranza, ma il Sindaco di Chianciano Terme, qualora lo volesse, potrebbe impedire lo svolgimento del congresso di Casapound? Ne avrebbe la facoltà?
Grazie anticipatamente a chi volesse darmi delucidazioni in merito.

Anonimo ha detto...

Isolare assolutamente quelli dell'ANPI...sono pericolosi comunisti stalinisti !!!

Anonimo ha detto...

Allarmiiiii....
Allarmiiiii.. ..
Allarmi siam fascisti, dalla fame un si sta ritti...
Parapappappapapa'.....
Tutta sta pubblicità per quattro, dico quattro, nostalgici sfigati!
Ma fategli fa sta festa basta che non rompessero i c@glioni.
Tanto chiacchierate ma la Cina è sempre più vicina.
W. Mao!!

ANPI VALDICHIANA ha detto...

LA VALDICHIANA ANTIFASCISTA MANIFESTA A CHIANCIANO TERME
Domenica 4 settembre, alle 16.30 dai Giardini a Piazza Matteotti
L’Anpi promuove una mobilitazione dell’intero territorio
La decisione dopo due assemblee gremite di giovani


La Valdichiana antifascista si mobilita per manifestare a Chianciano Terme. Il coordinamento territoriale dell’ANPI promuove infatti per domenica 4 settembre un pomeriggio di partecipazione, riflessioni e musica, dal titolo “Valdichiana antifascista - da ieri ad oggi per domani”. Alle 16.30 l’appuntamento è ai Giardini pubblici per dare vita al corteo che attraverserà il centro storico fino a Piazza Matteotti, di fronte al municipio. Proprio nel cuore civico della cittadina termale, a partire dalle 18.00, si alterneranno quindi gli interventi, espressione delle differenti sensibilità culturali unite per ribadire come la Valdichiana sia una terra di solidarietà e di pace.
La decisione è arrivata a seguito di due assemblee che hanno registrato le presenze numerose di giovani e di organizzazioni democratiche, comitati e associazioni, sindacati e partiti politici. Oltre al sostegno diretto del comitato provinciale Anpi di Siena e di tutte le sezioni ANPI, tra le adesioni fin qui raccolte ci sono quelle di CGIL, Legambiente, Europa senza muri, Partito Democratico, Partito Socialista e Partito Comunista.
Dopo aver richiamato le istituzioni repubblicane e la società civile a vigilare sulle imminenti adunanze filofasciste, l'Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, unita in tutti i suoi livelli provinciali, accoglie così la necessità espressa da tanta parte della popolazione. L’esigenza, cioè, di rimarcare quanto siano attuali le minacce e i pericoli dei fascismi che sempre più alimentano in tutta Europa le provocazioni, le violenze, l’istigazione all'odio razziale, alla discriminazione, la goffa retorica guerrafondaia e militaresca, le astute illusioni e le più semplicistiche soluzioni. Spesso cercando di nascondersi dietro una facciata di sigle e buoni intenti che non reggono ad una lettura appena un po' attenta e consapevole.
I cittadini e le istituzioni che rivendicano il rispetto dei principi fondamentali della Costituzione, condividendo gli appelli e le azioni dell’ANPI, sono quindi chiamati ad assumere una responsabilità civica, con la storia, con l’attualità e con il proprio futuro. Oltre le diatribe politiche quotidiane, ci sono i valori fondanti della nostra collettività. E quei valori garantiscono all’Italia la sua essenza di Repubblica libera, democratica e antifascista.

ANPI / Associazione Nazionale Partigiani d’Italia - Coordinamento Valdichiana

Anonimo ha detto...

I chiancianesi si dimostrano da sx al m5s dall' amministrazione all'anpi degni di non essere considerati.
Dovete ancora imparare a vivere.
Effettivamente, ma casapound un posto migliore non poteva trovarlo? Eppure non sarebbe stato difficile!!!!!

lista “Possiamo-Sinistra per Chiusi” ha detto...

Congresso Casapound a Chianciano: lista “Possiamo-Sinistra per Chiusi” aderisce ad appello Anpi

“Esprimiamo la totale indignazione per l’arrivo in Valdichiana di un movimento che trae ispirazione dall’ideologia fascista, CasaPound. Come gruppo Possiamo-Sinistra per Chiusi abbiamo aderito all’appello lanciato dall’ANPI Siena e Chianciano per vigilare contro i pericoli del neo-fascismo. Ci uniamo a tutte le forze democratiche e antifasciste che vogliono far sentire la propria voce contraria al raduno del movimento a Chianciano Terme.Siamo preoccupati non solo per la presenza dei militanti di questa organizzazione, ma soprattutto per il significato che essa può assumere per le nostre realtà.Le comunità di questi territori hanno pagato a gran prezzo, con le proprie vite, la liberazione dalla barbarie nazifascista e preservato solide tradizioni antifasciste. Per questo riteniamo che non si possa sottovalutare il ritrovo organizzato da CasaPound: un movimento in contrasto con i valori di libertà e democrazia e incompatibile con la Costituzione, nata dalla resistenza e dalla lotta al nazifascismo.Chiediamo a tutte le componenti sociali, culturali e alle Istituzioni locali, di esprimere in modo forte e inequivocabile il rifiuto di ogni manifestazione che riproponga i principi di un’ideologia totalitaria e neofascista che istiga alla violenza, all’odio razziale, alla discriminazione e alla retorica della guerra”.

Anonimo ha detto...

Adesioni alla manifestazione dell'Anpi
'"Collettivo Fabrica è un’associazione culturale che non discrimina in base al sesso, alla religione, alla razza, alle condizioni socio-economiche.”
Così recita l’Art. 3 del nostro Statuto.'

Si riconosce l'esistenza delle razze umane e non si menziona il credo politico, quindi la libertà di pensiero.

Collettivo della nana ha detto...

Anche i compagni del collettivo fabrica scendono in piazza a difesa della resistenza comunista, hanno appena diramato un comunicato dove appoggiano pubblicamente la manifestazione comunista dell'ampi valdichiana.
Ma non era gli apolitici?
Comunisti 100%

Anonimo ha detto...

Ma possibile che la liberta' non esiste piu'....... ma se questi hanno le autorizzazioni,pagano mi dite per quale assurda ragione tutto questo polverone....ma cosa manifestate per creare veramente problemi.......ma state a casa vai che e' meglio.......cmq Chianciano si deve sempre far notare per cose fuori luogo.....oramai ci siamo abituati ma certo che....

Anonimo ha detto...

andate a farvi fottere comunisti assassini della libertà di espressione sancita dalla Costituzione. Fate pure la vostra pagliacciata il 4 e non rompete ulteriormente i marroni, certo non chiediamo, come fate voi, di impedire la vostra "adunata" perchè NOI siamo per la libertà di espressione e voi avete il diritto di contestare, nei limiti della legalità, tutto quello che vi pare. Finita la pagliacciata, continuate pure a vigilare e lasciate fare in santa pace la festa anche a quelli di CasaPound che vigilano sui rigurgiti marxisti-leninisti di certe sigle sinistre

Socialisti Nazionali Chianciano

Pagina Facebook COLLETTIVO FABRICA ha detto...

"Collettivo Fabrica è un’associazione culturale che non discrimina in base al sesso, alla religione, alla razza, alle condizioni socio-economiche.”
Così recita l’Art. 3 del nostro Statuto.
È per questo che vogliamo manifestare il nostro disaccordo per lo svolgimento del Congresso Nazionale di CasaPound previsto a Chianciano nel mese di Settembre.
Consideriamo fondamentali, e non scontati, alcuni valori, come quelli della non violenza, dell’integrazione e dell’impegno contro ogni apologia di totalitarismo.
Valori propri della Costituzione alla base della nostra società.
CasaPound è un movimento estremista, abitudinario dello scontro fisico e verbale, nei confronti di Cittadini e Forze dell’Ordine e che in particolare esalta orgogliosamente esponenti, princìpi, fatti e metodi del fascismo.
La delusione nel capire che il sacrificio di tante persone che a Chianciano, e in tutto il territorio, hanno combattuto contro la dittatura per dar vita alla nostra Costituzione, non basta per arginare ciò che al di sopra di tutto anche la Storia ha condannato, ci spinge ad invitare tutti i cittadini ad informarsi con molta attenzione su quali siano obiettivi, mezzi e modalità del movimento di CasaPound e del suo raduno intitolato “Direzione Rivoluzione”; questo anche alla luce delle numerose condanne e sanzioni inflitte ai suoi principali esponenti e delle sue tendenze xenofobe e omofobe.
Ci auguriamo che le Istituzioni, le Forze dell’Ordine e tutti i soggetti preposti vigilino, perché crediamo che lo sbandieramento della libertà di espressione non possa in alcun modo giustificare apologie di regimi fuori dalla legalità.
Per questi motivi sosteniamo l'iniziativa di ANPI VALDICHIANA e invitiamo tutti gli interessati a partecipare per una forte consapevolezza su questi temi.

COLLETTIVO FABRICA

i-Siena.it ha detto...

Corteo antifascista di Chianciano. Presenti anche Arcigay e Movimento Pansessuale di Siena

In un post su facebook la conferma. Domenica 4 settembre a Chianciano corteo organizzato dall’ANPI

Siena. “Tutti ad urlare siamo antifascisti”. Anche l’Arcigay ed il Movimento Pansessuale aderiranno alla manifestazione di Chianciano organizzata dall’Anpi per protestare contro il previsto ed ormai notissimo congresso di CasaPound a Chianciano previsto dal 9 all’11 settembre

Anonimo ha detto...


Per il sindaco marchetti,

con questa alzata di ingegno hai dimostrato tutto il tuo spessore !!

Anonimo ha detto...

Benissimo, siamo in democrazia e libertà, salvo prova contraria? Le varie e disparate associazioni o movimenti che siano, riconducibili a sinistra hanno preso al balzo l'occasione per farsi la loro sfilata e prendersi dieci minuti di luce sotto i riflettori. Perfetto. Dopo però lasciate che anche gli altri possano fare altrettanto, senza essere disturbati e provocati. Però lasciate da parte la Costituzione, proprio il vostro maggior partito di governo la vuole cambiare ad uso e consumo personale!

Anonimo ha detto...

Scusate, ma io sono iscritto all'ANPI da diversi anni, i miei nonni hanno partecipato alla resistenza antifascista attivamente tornando poi, nel dopoguerra, a lavorare duramente.
Rispetto profondamente l'ANPI e ciò che rappresenta ed anche tutte le associazioni varie che parteciperanno alla manifestazione.
Personalmente provo disgusto per il fascismo e tutto ciò che rappresenta, compresi quei revisionisti storici che vorrebbero riabilitarlo.
Ma, cara ANPI, tutti quelli che sono morti lo hanno fatto anche e soprattutto per la libertà ...
Per carità, va bene la manifestazione antifascista, ma la modalità con cui tutto questo avviene mi fa pensare che siete caduti come boccaloni "fessi" nella rete di provocazioni di quelli che volete osteggiare.
Ci mancava pure la partecipazione arcigay, movimento pansessuale e del PD, metteteci pure associazione cacciatori pokemongo e quant'altro.
Io scusate ma mi dissocio da tutto questo, non ho nulla da spartire con casa pound, ma rispetto le persone e le loro idee.
Mi auguro solo che tutto questo polverone non provochi disordini in una cittadina già al collasso...

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

RACCOLTA FONDI - CHIANCIANO TERME SOLIDALE CON I TERREMOTATI - AGGIORNAMENTO

Non avevamo alcun dubbio ed infatti ieri sera la comunità Chiancianese, rappresentata dalle associazioni locali, ha risposto in modo encomiabile, partecipando numerosa e con unità di intenti all'incontro finalizzato all'organizzazione di un 'cartello di eventi ed azioni solidali' con cui possano essere reperite risorse da devolvere alle popolazioni colpite dal sisma.
Sarà quindi l'Amm.ne Com.le ad attivare un CC dedicato nel quale convogliare tutte le risorse raccolte ed a devolvere le stesse direttamente ad uno dei Comuni colpiti dal sisma, nonché a patrocinare il 'cartello di eventi solidali' organizzati singolarmente e/o in sinergia dalle diverse associazioni. Cartello questo che già nei prossimi giorni sarà definito nei dettagli, che avrà probabilmente ufficiale inizio con una fiaccolata da svolgersi a metà mese di settembre, durerà per almeno due mesi ed avrà un evento clou verosimilmente a metà ottobre in cui, oltre ad una serie di concerti e spettacoli, sarà anche fatta campagna di prevenzione e sensibilizzazione al rischio sismico.
Si dice che "non esiste notte così lunga da impedire al sole di risorgere" e la notte delle popolazioni colpite dal sisma non si preannuncia breve, ma Chianciano grazie alla bontà dei suoi concittadini farà la propria parte anche solo per 'accorciarla di qualche minuto'.

Anonimo ha detto...

Certo è veramente il colmo! Ci voleva Casa Pound per rimettere insieme i sinistri di ogni tipo e genere.
Non vi siete uniti per difendere la Costituzione, che ogni tanto usate per riempirvi la bocca, ed ora per una riunione privata in un posto privato, che senza il clamore o meglio il casino che gli avete creato intorno ad arte, come solo voi sapete fare quando c'è da gridate al lupo al lupo, sbandierate i concetti di libertå e democrazia, vietandoli a chi non vi è simpatico, sarebbe passata in sordina senza troppi problemi.
Ma ve lo ricordate da dove venite? Che il Comunismo pari è con il Fascismo? No, perchè se si guarda fino in fondo a chi ha fatto più danni, è sicuramente una bella lotta. Non ultimo il vostro renzino leopoldino da Firenze, che solo con le Banche ci ha messo del suo per rovinare migliaiadi famiglie oltre a chi si ė anche ammazzato per colpa sua e della maestrina di Laterina. #stateunpòsereni

Anonimo ha detto...

Manca solo il compagno Verdini e poi la banda è al completo...Che tristezza! E poi ci domandiamo come mai l'Italia è in queste condizioni

radiosienatv.it ha detto...

Congresso Casapound, Cenni (Pd) rivolge un appello al sindaco di Chianciano: “Ci ripensi”

L’appello della parlamentare del Pd Susanna Cenni


“L’Italia si trova a vivere nuovamente la tragedia del terremoto. Un dramma che ci spinge a lavorare ancora di più, ora e in futuro, per unire il Paese e non per dividerlo. In questi giorni le istituzioni, il mondo del volontariato, i singoli cittadini stanno facendo un grande lavoro che ha già prodotto un’importante raccolta di fondi e di aiuti materiali per i terremotati. E’ l’impegno di un Paese che, nonostante le difficoltà e le differenze, dimostra di avere un cuore e forza di volontà. L’Italia che non molla e sta al fianco di chi ha bisogno interpreta al meglio i valori della nostra Costituzione, quei principi che hanno ispirato la nostra Repubblica, la convivenza civile, la vita istituzionale: solidarietà, tolleranza, integrazione, diritti civili, pluralismo”. Inizia così l’appello dell’onorevole del Partito Democratico Susanna Cenni rivolto al sindaco di Chinciano, in vista del congresso di casapound. “E’ partendo da queste riflessioni – scrive Susanna Cenni – che mi sento di rivolgere un appello a lei, sindaco, affinché ripensi alla decisione di ospitare a Chianciano Terme il congresso nazionale di CasaPound. Quella senese è terra di resistenza, di memoria, di impegno democratico. CasaPound è la negazione di questi valori. E la scelta di ospitare una manifestazione fascista a Chianciano è un’offesa alla storia della città di cui lei è primo cittadino e a quella di tutto il nostro territorio. Non solo, è uno sfregio all’attualità drammatica che stiamo vivendo. Lo hanno già ricordato l’Anpi, le istituzioni, le forze politiche democratiche. Ospitare questo evento è una decisione che le chiedo di rivalutare. Il nostro Paese ha bisogno di altro. Spero davvero che lei, come rappresentante di tutti i cittadini chiancianesi, sappia compiere un passo utile per la sua comunità e per tutti noi che crediamo nei valori democratici”.

Dallai PD ha detto...

CasaPound, Dallai (Pd): “Le nostre sono terre ospitali perché antifasciste. Il congresso di CasaPound a Chianciano Terme è incomprensibile”

Il deputato senese del Pd interviene sul congresso nazionale di CasaPound a Chianciano Terme
Siena. Riceviamo e pubblichiamo:”Sono rimasto colpito dalla scelta dell’amministrazione comunale di Chianciano Terme di ospitare il congresso nazionale di CasaPound e chiedo al sindaco Marchetti di ripensare questa sua decisione. Per questo domenica 4 settembre aderirò alla manifestazione antifascista organizzata dall’Anpi e sostenuta da tante forze politiche, del mondo del lavoro e dell’associazionismo”. Con queste parole Luigi Dallai, deputato del Partito democratico, interviene sulla ‘querelle’ legata al congresso nazionale di CasaPound, in programma a Chianciano Terme dal 9 all’11 settembre.
“Il rispetto delle regole democratiche e il diritto di ognuno a manifestare le proprie idee è alla base della nostra Costituzione. Un diritto che dobbiamo difendere anche riuscendo a dire no a chi vorrebbe cancellarlo. Per questo chiedo ad Andrea Marchetti di ritornare sulle proprie decisioni dando un segnale forte contro chi fa dell’intolleranza e della lotta antidemocratica la propria bandiera. Chianciano Terme ha bisogno di crescere e per crescere serve un dialogo e un confronto costante tra tutte le forze politiche democratiche. Chi si ispira a fascismo e xenofobia non può trovare ospitalità”.

Anonimo ha detto...

Per gli aiuti ai terremotati la penso come Fiorello.
Importante è ricordarsi di loro anche dopo lo show mediatico perbenista.

https://www.google.it/amp/www.corriere.it/spettacoli/16_agosto_29/fiorello-contro-show-benefici-troppo-rischio-lucro-dietro-4bb50ba8-6dd2-11e6-8bf4-ee6b05dcd2d0_amp.html

Anonimo ha detto...

i PARLAMENTARI pd SONO DAVVERO RIDICOLI... hANNO PRESENTE CHE IL Sindaco di Chianciano rappresenta tutti i cittadini e non solo quelli che non vorrebbero la libertà di espressione (PD e sigle varie della galassia comunista) e vorrebbero negare una Festa? La Cenni poi è patetica.... Ci sono i volontari de LA SALAMANDRA (protezione civile di CasaPound) che stanno lavorando fianco a fianco con altre organizzazioni ad Amatrice e negli altri luoghi colpiti dal terremoto... LORO SI che uniscono, non voi!!!! Su Collettivo Fabrica stendiamo un pietoso velo, si arrampicano sugli specchi pur di non rispettare il loro Statuto... Che schifo! Ora passata questa pagliacciata di sinistri, gay, trans, partigiani, sinistre varie (che nessuno si sogna di chiedere venga vietata) aspettiamo con impazienza la Festa di CasaPound.
UN CITTADINO CHIANCIANESE

Anonimo ha detto...

I pdini adesso tirano fuori anche la tragedia del terremoto, contro la riunione di CasaPound, ma veramente non avete limiti alla decenza. L'altro si riempie la bocca con i principi della Costituzione quando è dentro al partito che la vuole cambiare a proprio fine e piacimento.
Ma ogni tanto vi guardate in uno specchio? Il pci da dove tutti voi venite, ve lo siete dimenticato?

Anonimo ha detto...

Casa Paund ha una propria associazione che è sempre in prima linea negli aiuti quando ci sono eventi catrastrofici come purtroppo ė quest'ultimo terremoto, ed in fatt anche adesso sono li insieme a tanti altri volontari senza domandarsi l'un con l'altro di quale colore sono!
Parlate di libertå e democrazia e siete i primi a volerle privare agli altri. Fatevi sta bella sfilatina in famiglia, poi basta, lasciate che altri, sempre nel rispetto della legalità e dell'ordine, facciano la propria Festa e magari ascoltate anche cosa hanno da dire, dissentitene eventualmente, ma imparate ad ascoltare, vi siete abituati troppo solo a comandare ed a pensare che la perfezione sia a sinistra, credeteci, così non è!

Anonimo ha detto...

Secondo me questi comunicati emessi in qualità di rappresentanti delle Istituzioni sono ampiamente passibili di querela. In pratica stanno esortando a NON rispettare le leggi e la Costituzione. Sarei curioso di conoscere in merito l'opinione del compagno Alfano.

Anonimo ha detto...

Chi mette sullo stesso piano i delinquenti comuni, tipo Buzzi, con i fascismi dilaganti in tutta Europa o è in malafede o gli garbano solo le pagine di cronaca nera, solo che poi i fenomeni sociali sono un po' più profondi. A proposito, i moralizzatori a 5 stelle che stanno sempre a fare le lezioni di rigore morale e poi dichiarano che pecunia non olet fanno ride, ma fanno ride parecchio di più del loro capocomico.

Chi scambia per una cosa del PD o dei vecchi comunisti la spontaneità di un movimento plurale, venuto fuori dall'esigenza di tanti giovani, non sa ragionare al di fuori della tifoseria da stadio.

Chi non capisce che il fascismo in Italia l'hanno sconfitto i monarchici, i socialisti, gli azionisti, gli americani, la brigata ebraica, tutti uniti per i valori più profondi di apertura e democrazia, ecco chi non lo capisce non sa ragionare oltre le etichette e le contrapposizioni infantili noi-contro-loro; i cittini piccini fanno così, ma dopo i 6 anni iniziano ad analizzare anche situazioni più complesse.

Cambiare la Costituzione lo prevede la Costituzione; si possono contestare le modifiche di Renzi, che sono assurde e dannose, infatti molto simili a quelle berlusconiane, ma è una cosa radicalmente diversa dal disconoscere la Costituzione e mettersi deliberatamente al di fuori di essa come fanno questi CasaPound: ma che ci sarà di difficile da capire?

Se poi vi commovete perché questi furbetti dei nuovi fasci si fanno fotografare tra le macerie, sappiate che questo sciacallaggio dei terremoti ai fini di marketing è ancora più vergognoso di qualsiasi altra loro bravata: il bene del prossimo si fa in silenzio come stanno facendo tante altre associazioni democratiche, che significa rispettose delle regole democratiche, non affiliate al partito democratico (precisazione per i troll col paraocchi).

Alla fine di tutto questo, la maggioranza dei cristiani potrà anche continuare a dare il suo benvenuto ai filofascisti, ma possibilmente con argomenti un pochino più adulti che non E ALLORA LE FOIBE, E ALLORA RENZI, E ALLORA LA BOCHI, E LA STORIA E' PASSATA.

Comunque vedendo questi commenti sopra si capiscono tante cose della crisi di Chianciano, dell'Italia e della società.

Anonimo ha detto...

Fiorello dice anche: "Non fidatevi di chi organizza questi show: non c’è bisogno di cantare, se uno vuole donare soldi lo fa privatamente" e aggiunge "Perché so come funzionano queste cose, troppa gente dietro e con la scusa dei costi da coprire pochi soldi alla fine vengono realmente devoluti alla causa. Il gioco non vale la candela"

canguasto ha detto...

Caro Anonimo Anonimo ha detto...
Scusate, ma io sono iscritto all'ANPI da diversi anni, i miei nonni hanno partecipato alla resistenza antifascista attivamente tornando poi, nel dopoguerra, a lavorare duramente.

Rispetto profondamente l'ANPI e ciò che rappresenta ed anche tutte le associazioni varie che parteciperanno alla manifestazione.
Personalmente provo disgusto per il fascismo e tutto ciò che rappresenta, compresi quei revisionisti storici che vorrebbero riabilitarlo.
Ma, cara ANPI, tutti quelli che sono morti lo hanno fatto anche e soprattutto per la libertà ...
Per carità, va bene la manifestazione antifascista, ma la modalità con cui tutto questo avviene mi fa pensare che siete caduti come boccaloni "fessi" nella rete di provocazioni di quelli che volete osteggiare.
Ci mancava pure la partecipazione arcigay, movimento pansessuale e del PD, metteteci pure associazione cacciatori pokemongo e quant'altro.
Io scusate ma mi dissocio da tutto questo, non ho nulla da spartire con casa pound, ma rispetto le persone e le loro idee.

Mi auguro solo che tutto questo polverone non provochi disordini in una cittadina già al collasso...
31 agosto 2016 10:37

... ti quoto perché hai scritto quello che avrei voluto scrivere anch'io.

Simona Ercolani su pagina Facebook ha detto...

Tutto sto casino x i Casapound a Chianciano mi fate vomitare e nn finisco xche potrei dire troppo

Anonimo ha detto...

In tutto questo casino scatenato dai soliti "sinistri" che pretendono di imporre il "pensiero unico" anche in Italia, ci sono tre certezze:
1) CasaPound è un'associazione politico/culturale LEGALE nonostante gli ignoranti di cui sopra dicano il contrario (nessun ministro dell'interno l'ha ancora messa fuorilegge, ergo rispetta la Legge di conseguenza è perfettamente LEGALE)
2) che piaccia o no ai sostenitori del "pensiero unico" CasaPound terrà la sua Festa a Chianciano (come del resto fa anche il PD con la Festa dell'Unità)
3) "grazie" agli angloamericani che nel 43 ci hanno "liberati" per farci cadere sotto l'ombrello del loro Impero, "grazie" ai partigiani che hanno contribuito alla "liberazione", oggi viviamo in una parvenza di democrazia e libertà, dove anche il mio "nemico" può esprimere le proprie opinioni che posso o meno condividere, anche se questo non piace ai nipotini di Stalin e Togliatti che sono rimasti, loro si, ancorati al "pensiero unico".

caratteriliberi.eu ha detto...

Il congresso di CasaPound a Chianciano

Da quando il comune di Chianciano Teme (Siena) ha reso pubblico che aveva concesso il permesso a CasaPound di celebrare lì il proprio raduno annuale, intorno al paese si è scatenato un putiferio. È lecito o meno concedere e permettere un raduno di un partito politico che dichiara di essere composto da “fascisti del terzo millennio”?
È opportuno tenerlo in una città che fa del turismo la sua vocazione primaria e che ha una storia di morti e caduti per la libertà e l’antifascismo?

Sul sito del comune sono piovuti annunci di cancellazioni di week end e soggiorni: alcuni non hanno alcuna intenzione di pernottare in un comune che permette simili manifestazioni, dall’altro lato il sindaco Andrea Marchetti, eletto con una lista civica, vicina al centro destra, che è riuscita a strappare la città alle sinistre dopo quasi 70 anni di governo, candidamente ammette “Riempiono gli alberghi.”
Con lui si schiera una buona parte della cittadinanza, ormai esasperata dalla crisi turistica che vede coinvolta la cittadina da decenni. Sono lontani infatti i tempi di Fellini e di Otto e Mezzo (che lì è stato girato), degli anni ’70 e ’80, quando si registravano anche un milione di presenze. Con il mutamento delle politiche termali, dei modelli lavorativi e dei flussi turistici, Chianciano sembra ormai essere una landa desolata di alberghi fatiscenti e decadenti.

Da anni ormai, pur di segnare qualche presenza, si è rivolta a ospitare congressi politici (Da Rifondazione Comunista all’UDC): perché dunque non anche CasaPound? Dopotutto, dice il sindaco, è un partito come gli altri e riempie gli alberghi.
Il primo assunto è che CasaPound sia un partito come gli altri. Ma lo è davvero?
Un gruppo di persone che si richiama e definisce fascista, che incita all’odio raziale, all’eversione antidemocratica non può essere un partito come gli altri. Il ventennio fascista ha lasciato un paese in ginocchio, un paese lacerato e diviso.
Repressione politica, soppressione della libertà civili fondamentali, leggi raziali, non sono espressione di una democrazia. Un partito che si richiama a questi principi come può essere considerato democratico? Ma in tanti dicono, la libertà di opinione e di parola? La democrazia dovrebbe lasciar parlare anche loro. (segue)

caratteriliberi.eu ha detto...

La democrazia non può permettersi il lusso di tollerare coloro che attentano alla sua sopravvivenza. Non può consentire il proprio suicidio. Permette la libertà di parola per coloro che si collocano al suo interno, non al suo esterno (che sia l’Isis, o ideologie politiche eversive e antidemocratiche).
L’altro assunto del Sindaco è che tutto ciò che riempie gli alberghi, che porta denaro è benvenuto. Beh allora perché non fare affari con la mafia? Porterebbe molto più denaro di una tre giorni di un gruppo di ragazzoni dalle teste rasate.
Erano i tempi del family day, e sul treno Italo c’era lo sconto per chi vi si fosse recato. Proteste a non finire. Gli amministratori risposero allo stesso modo, “è il mercato”. Ma al mondo non c’è solo il mercato, c’è anche il buon senso, il senso civico e l’etica.
Sponsorizzare una manifestazione contro i diritti civili, per l’oppressione di una minoranza, contro lo stato laico, era una scelta sbagliata, contro il buon senso e il senso civico. Concedere spazi pubblici ad un gruppo antidemocratico, solo per pochi spiccioli, è lo stesso. Senza considerare il fatto che si calpesta la storia di un paese e della sua gente.

Per giungere alla sede del comune di Chianciano, che si trova nel centro medievale del paese, si deve percorre la sua via principale, Via Casini. Antonio Casini era un uomo come tanti altri, un uomo della campagna che circonda tuttora Chianciano, figlio e fratello come tanti altri di contadini e mezzadri, che lottava per delle condizioni di lavoro e vita migliori.

Antonio Casini venne assassinato da un gruppo di fascisti il 16 ottobre 1921. Come recita un’epigrafe posta in cima alla via, poco prima del municipio “A Antonio Casini. Qui assassinato dalla più feroce barbarie fascista, la cui atrocità non ha analogia nella storia millenaria dei tempi”, forse il sindaco, che con la sua bicicletta percorre tutti i giorni quella via, non ha mai notato la lapide, non si è mai chiesto chi fosse questo A. Casini, forse non so quale alto prezzo di sangue hanno pagato le terre della Val di Chiana e della Val d’Orcia. L’ANPI giustamente è intervenuta per ricordarlo. Per ricordare quanti partigiani sono morti, quanti civili sono stati uccisi o vessati dal fascismo.

Il sindaco non ha avuto nemmeno rispetto per la storia politica della cittadina che governa. Un paese governato sempre da partiti di sinistra, e che ora si troverà ad ospitare un manipolo di squadristi. E solo per riempire gli alberghi.
Che non si farebbe per i soldi?

Centritalianews.com ha detto...

Terremoto : Comune Chianciano promuove “cartello” iniziative per raccolta fondi. Durerà due mesi e comincerà con una fiaccolata. Si chiamerà “Chianciano Terme per Amatrice – solo con il cuore”

“Non avevamo alcun dubbio ed infatti la comunità Chiancianese, rappresentata dalle associazioni locali, ha risposto in modo encomiabile, partecipando numerosa e con unità di intenti all’incontro finalizzato all’organizzazione di un ‘cartello di eventi ed azioni solidali’ con cui possano essere reperite risorse da devolvere alle popolazioni colpite dal sisma”. Con queste parole l’assessore al Comune di Chianciano Damiano Rocchi ha commentato l’esito della riunione svoltasi con tutta la comunità e durante la quale è stato deciso che l’Amministrazione Comunale attiverà un conto corrente dedicato sul quale convogliare tutte le risorse raccolte da devolvere direttamente ad uno dei Comuni colpiti dal sisma, nonché a patrocinare il ‘cartello di eventi solidali’ organizzati singolarmente e/o in sinergia dalle diverse associazioni. Questo “Cartello” già nei prossimi giorni sarà definito nei dettagli e avrà probabilmente ufficiale inizio con una fiaccolata a metà mese di settembre; durerà per almeno due mesi ed avrà un evento clou durante la quale, oltre ad una serie di concerti e spettacoli, sarà fatta anche una campagna di prevenzione e di sensibilizzazione al rischio sismico. “Si dice che “non esiste notte così lunga da impedire al sole di risorgere” e la notte delle popolazioni colpite dal sisma non si preannuncia breve, ma Chianciano – ha aggiunto Damiano Rocchi – grazie alla bontà dei suoi concittadini farà la propria parte anche solo per ‘accorciarla di qualche minuto’.L’iniziativa promossa e patrocinata dal Comune si chiamerà “Chianciano Terme per Amatrice – solo con il cuore”, logo che è stato ‘pensato’ facendo riferimento al messaggio che i ragazzi Chiancianesi in campeggio ad Amatrice hanno stampato nelle magliette distribuite dal parroco . A tale iniziativa parteciperanno la quasi totalità delle associazioni (volontariato, promozione sociale, culturali, di categoria, CCN, ecc…) e vi potranno aderire –ha concluso – anche singole attività quali ad esempio i ristoratori che devolveranno in beneficienza una parte del ricavato della somministrazioni di spaghetti alla ‘amatriciana’.

Anonimo ha detto...

Certo, chiamarsi caratteriliberi, partito democratico, insieme a movimenti ed associazioni varie che si riempiono la bocca con i principi di libertà, democrazia e costituzione e poi, alla prima occasione negano tutto questo a chi non gli è simpatico e non la pensa come loro, è veramente il colmo! Avete approfittato di questa occassione per concedervi dieci minuti di celebrità e così facendo avete ampliato a dismusura la conoscenza di CasaPound anche a chi non ne sapeva niente. La Festa è privata, nessuno la può vietare se vengono rispettate le giuste regole del c.c. e dell'educazione. Una mano alle istituzioni ed alle autorità che dovranno vigilare sull'Evento, la potevate dare fin da subito anche voi invece di cominciare a spargere il seme dell'odio e dell'intolleranza.
P.S. Ricordatevi anche di quanti sono stati e sono tutt'ora Vessati dai comunisti.........Renzi è uno di voi ed è solo l'ultimo, speriamo!

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Come sempre ogni pretesto è buono per non occuparsi dei problemi veri di Chianciano. Non che Casa Pound non sia un problema serio ma spetta ai Chiancianesi determinarne l'esistenza o ad altre istituzioni? Abbiamo un governo che potrebbe avere i numeri per affrontare e risolvere definitivamente il problema,allora perchè non lo fa.Facciamo giustamente un corteo per testimoniare la nostra avversione alle idee che Casa Pound propina,ma facciamone un altro anche contro il governo che non prende provvedimenti per considerarla illegale.E magari facciamone altri contro il Governo che consente ai militanti dei Centri Sociali di devastare attività lavorative di gente per bene e che paga le tasse,di bruciare macchine che magari qualcuno ha fatto sacrifici per comprarsela perchè strumento di lavoro.La storia ci insegna quali misfatti e crimini sono stati eseguiti nel periodo Fascista ,ma la Storia anche se non da tutti letta,ci ricorda i crimini compiuti dai non Fascisti sui Fascisti,sui loro figli,sulle loro famiglie (colpevoli di cosa?).Oppure questa è una Storia che deve essere impedito di raccontare? Ecco io credo che bene hanno fatto alcune istituzioni,Enti,Associazioni,a prendere posizione contro Casa Pound come Collettivo Fabbrica ma quale è il contributo che questa fabbrica doveva dare in termini culturali ed operativi a questo Paese fatta eccezione per l'evento musicale che ogni anno,in maniera ottima ,ci regala? E Legambiente quale contributo ha dato per rendere questo Paese meno sporco e più curato? Bene,io anche se vorrei esserc ed idealmente ci sarò,non voglio partecipare ad un corteo dove in prima fila ci saranno sicuramente personaggi che hanno contribuito a distruggere ed ad accompagnare al declino il nostro bel Paese,a farne scempio per scarsa attitudine amministrativa.Sarà un occasione per i più giovani che vi parteciperanno conoscere una storia che non hanno vissuto e vedere di persona i responsabili che hanno lasciato loro questo Paese in così tristi condizioni

OGNUN PER SE DIO PER TUTTI ha detto...

Hai visto che tutti si sono accorti che Chianciano esiste. Ci voleva Casa Pound perchè quei politici che qui hanno preso i voti e poi si sono eclissati, si potessero ricordare che ancora esiste quel paese del fegato sano. Anche i senesi ci ricordano, anzi ci dicono, di cosa dobbiamo fare o non fare. Loro che si sono macchiati delle più grandi ruberie che hanno spolpato MPS, Università e Fondazioni varie, che hanno avuto anche il coraggio dopo tanti misfatti, di candidarsi per essere la Capitale della Cultura...bella la loro cultura fatta sempre con i soldi degli altri.Può darsi che Casa Pound non sia una bella cosa...ma tutti gli altri cerchino di pensare per casa propria...alla fine della giornata gli potrebbe mancare il tempo...

Juri Bettollini Sindaco di Chiusi ha detto...

La giunta comunale di #Chiusi ha deliberato il sostegno ed il patrocinio all'iniziativa di ANPI per domenica 04 Settembre a #Chianciano.
I nostri nonni hanno costruito la pace e la libertà, perché hanno conosciuto la guerra e il regime fascista. #CasaPound, nelle nostre terre, non è la benvenuta.
Con Sara Marchini Chiara Lanari Andrea Micheletti

Anonimo ha detto...

Bettollini, pensa al tuo paesello, che al nostro pensiamo noi.... Cosa non si farebbe per apparire... Caratteriliberi: sai quanti "fascisti" sono stati trucidati dai tuoi partigiani dopo la fine della guerra? Ed anche non fascisti trucidati dai partigiani rossi solo perchè non comunisti... ed anche partigiani bianchi assassinati dai comunisti partigiani dopo il 45?
Impara la Storia, TUTTA

PD Chianciano Terme ha detto...

Domenica 4 il corteo antifascista. Aumentano le adesioni anche di Comuni limitrofi (Chiusi, Montepulciano, Rapolano…) e varie associazioni. Preoccupazione e proteste anche di commercianti di Chianciano. “Riflesso fortemente negativo per l’immagine della cittadina termale”. Il volantino del Pd locale, che pubblichiamo, è chiaro e duro. Questo congresso non si doveva fare e soprattutto in luoghi di proprietà del Comune. Di giorno in giorno non solo aumentano le adesioni al corteo antifascista di Domenica 4, ma anche polemiche e preoccupazioni. Alcuni esercenti di bar e locali, via social, hanno già preannunciato che in quei giorni in segno di protesta e per evitare problemi, terranno i locali chiusi. Il manifesto del Pd chiancianese afferma:”…Tali manifestazioni potrebbero causare paura e preoccupazione, e provocare problemi di tensione e ordine pubblico”.

CLICCA QUI per leggere Volantino PD di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Osservatore Chiancianese....Perfetto. Concordo in tutto e per tutto. Sembra che la Storia sia finita nel 1945 purtroppo non è cosî. Negli anni successivi sono stati compiuti atti ignobili contro innocenti totali, che nulla aveivano da spartire con i Fascisti, ma non eano comunisti e questo bastava, spesso solo per appropriarsi de loro beni. Facciano questa bella sfilata, si facciano vedere, alcuni con una bella faccia di bronzo. Ma poi basta. Tranquilli, rientrino alle proprie case con la coscienza a posto perchê potranno sempre dire, io c'ero, ho manifestato, forse non ho nemmeno capito per cosa, contro chi, ma che importa, lo hanno detto gli altri, siamo in democrazia e libertá. Quindi come primo atto, vietiamole a chi non è d'accordo con noi. Il loro motto non finirá mai, quello che ê tuo ê mio, quello che è mio, è solo mio.
#stateserenirenzicisistemeràtutti

Il cane di betto ha detto...

Bettollini, te e il tuo amico Scarmelli mettete meno hashtag e preoccupatevi degli affari di casa vostra, pensate a fa' la rotonda ai quattro poderi e a sistema' la strada da querce al pino che porta a Chiusi, sono anni che è in quel modo!!!
Vergogna!!!

Anonimo ha detto...

Il PD
Di Chianciano si doveva preoccupare molto tempo fa del Paese e di come lo stava riducendo.
La tensione e l'ordine pubblico, rischiano di metterli in crisi sempre loro ed i loro compagni di merende, continuando a gridare al lupo al lupo.
È chiaro che se ne assumeranno le dovute responsabilitá. Nessuno deve mai rispondere alle provocazioni con violenza o altrettante offese o provocazioni stesse, ripeto mai. Ma questo non potrà mai assolvere coloro che hanno lanciato la prima pietra, e non sarebbe la prima volta che questo avviene, ritraendo poi velocemente la mano e magari puntando subito il dito delatorio verso qualcun'altro.

Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

Valerio tu che sei Chiancianese Doc, libero professionista, aperto a ogni pensiero, ti sembra intelligente che si creino delle dispute sul condividere o no,accettare o no, che circa oltre 1000 persone abbiano scelto di venire a Chianciano Terme per tre giorni, altri con tutta la famiglia resteranno anche per tutta settimana. Cari signori dissidenti non avete pensato che se non dovessero venire a Chianciano, sarebbero ospitati da altre parti.
Io credo che visto il periodo critico che viviamo che non sarà breve, forse sarebbe meglio e più costruttivo per i Chiancianesi e non solo, se tutti uniti potessero impegnarsi per uscire da questa situazione.
Valerio per questo ti allego la bozza, se vuoi la puoi pubblicare con questa mail

Sinceri saluti

Oreste Castrini
Tutti per la Ripresa di Chianciano

Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

PROGRAMMA PER IL RILANCIO DELL’ECONOMIA DI CHIANCIANO TERME E DEL COMPRENSORIO

Premesso:
Nell’anno 2014, fu realizzato un Blog intitolato Tutti per la Ripresa di Chianciano, l’intento; mette in evidenza, la quantità di investimenti perduti per volontà delle precedenti amministrazioni, contemporaneamente evidenzia le opportunità raggiungibili se si da vita ad una organizzazione che sia costituita e gestita dagli operatori del territorio. (Il Blog è ancora attivo chi vuole può verificare)
A distanza di tre anni la situazione generale è cambiata, ma sempre in peggio, e non tanto per colpa della crisi in generale, ma per il perpetuarsi di questo modus operandi evidentemente fallimentare. Continuando in questo modo non credo che si possano intravedere alcuna possibilità di ripresa significativa derivata da un incremento di presenze, cause, una serie di fattori, vuoi la instabilità politica, vuoi l’alta tassazione, vuoi la bassa presenza. Da molto tempo gli investitori privati non intervengono in Chianciano, anche se le condizioni per acquistare immobili sono in oltremodo favorevoli; in seguito alla mia professione posso affermare che operatori privati Italiani e non, sapendo di acquistare a condizioni vantaggiosi volumetrie importanti, dimostrano interesse, vuoi per l’ottima centralità, la varietà di servizi termali, la ottima viabilità, ma successivamente dopo una loro analisi ringraziano e si ritirano; a proposito della viabilità la stazione F.S. di Chiusi prossimamente diventerà una delle 5 stazioni più importanti, con fermate di treni di alta velocità, successivamente il treno Italo .
Quindi Chianciano Terme, se si vuole potrebbe in breve tempo uscire da questa situazione, come, attuando il piano B, senza grandi investimenti di denaro, ma un cambiamento di metodo, costruendo un nuovo ponte per il futuro, per questo è necessario UNIRE LE SINERGIE, soli non è producente mettere in evidenza ad una vastissima clientela, nazionale e internazionale, le opportunità dei vari settori, le eccellenze e le varietà dei prodotti di Chianciano Terme e del comprensorio, per questo è INDISPENSABILE creare una nuova forza operativa sapendo che L’UNIONE FA LA FORZA, sì, è cosi, è sempre stato, vedi i grandi gruppi, uniti, creano maggiori sinergie con nuovi mercati.
Il piano B. comprende la costituzione di un'unica struttura giuridica, che per il ruolo che deve avere, si potrebbe identificare meglio in una FONDAZIONE NON PROFIT , per comodità “contenitore”, deve servire a unire tutti gli operatori locali, di tutti i settori, in primis tutti gli impianti termali nessuno escluso, i servizi sanitari pubblici e privati, centri e negozi commerciali, aziende produttrici di ogni settore agricole, artigiani, industriali, operatori di servizi , ecc.
Questa grande forza operativa nasce per farsi conoscere in Italia ed in modo particolare all’estero come ”CENTRO OPERATIVO MULTIFUNZIONALE DI CHIANCIANO TERME”, previlegiando gli impianti Termali esistenti, compreso l’impianto S. Elena, tutta la struttura Medico Sanitaria Privata e Pubblica con i centri operativi di assistenza, a seguire tutte le attività produttive di ogni settore, con il preciso intento di trasmettere alla opinione pubblica, che nel nostro territorio, la CITTADINA DI CHIANCIANO TERME è da previlegiare, vuoi per le eccellenze sopra indicate, vuoi per le opportunità che offre il territorio, quindi si PUO’ E SI DEVE raggiungere l’obbiettivo di invertire la rotta, cioè riportare villeggianti, e a seguire gli operatori interessati a fare investimenti, ripopolare il centro storico con nuovi residenti in virtù di nuovi posti di lavoro, rivalorizzare il nostro patrimonio immobiliare. (segue)

Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

Come presentare alla clientela Nazionale, Internazionale, quanto indicato: Utilizzando un marchio, (brand) che può essere, CENTRO OPERATIVO MULTIFUNZIONALEM DI CHIANCIANO TERME dovrà essere registrato alla C.C.I.A.A. di Siena, richiedendo la registrazione a livello comunitario.
Il marchio è necessario in modo particolare per il lancio pubblicitario in più lingue, che è, e rimarrà la finestra per la presentazione di tutte le attività, e dei propri prodotti. Questo Brand raggruppa tutte le attività, dando vita ad una grande presentazione, per questo motivo è consigliabile utilizzare i molteplici canali di divulgazione, tipo Google o altro, per avere nei computer, nei tabloid, telefonini, tutte le informazioni del “Centro Operativo Multifunzionale”; importante è prendere accordi con le amministrazioni delle ferrovie, aeroporti, per avere l’autorizzazione ad installare nelle stazioni e negli scali più importanti dei maxi schermi, contemporaneamente contattare non solo in Europa, le più importanti agenzie di viaggi, per la vendita di pacchetti di permanenza in Chianciano, fornendo in comodato d’uso schermi da installare in agenzia, e quant’altro necessario ai fini pubblicitari per la vendita del prodotto CHIANCIANO TERME. Quanto sopra indicato dovrà essere collegato con la sede operativa di Chianciano, che già esiste, si tratta di organizzarla per attribuirle maggiori e specifici servizi. Riguardo a ciò mi riservo di fornire ulteriori informazioni, non secondari, in quanto sarà indispensabile coinvolgere soggetti organizzati , e, o da organizzare.

Precisazioni:
faccio presente che quanto indicato, ha il solo modesto intento di aprire un dialogo costruttivo con gli attuali operatori, per avviare una nuova forma operativa e di collaborazione, cogliendo l’occasione per mostrarsi e far vedere il meglio di se e di quello che abbiamo “che non è poco” non solo nel settore Termale che sarà il settore TRAINANTE, ma per ripensare promuovere un modello di sviluppo a TUTTO TONDO, dando maggior sicurezza ai giovani e alla cittadina di Chianciano.
Riguardo le cure termali, in modo particolare le idropiniche, avendo costatato io stesso la propria efficacia resto un convinto “estimatore”, quindi comprendo perché ne facevano uso fin dal tempo degli Etruschi per la indiscussa efficacia, non potranno mai essere sostituite in quanto naturali. Quindi in considerazione che la popolazione in genere, è sempre più interessata all’uso di prodotti naturali, biologici, basterebbe indirizzare per le cure del fegato e non solo anche la cura idropinica, in quanto naturale senza contro indicazioni, oggi molti utenti più giovani, in seguito al loro tenore di vita particolare, vuoi lo stress, vuoi l’uso dei prodotti alcolici, vuoi l’uso degli stupefacenti; questa grande massa di utenti non solo Nazionali, con auna intelligente e appropriata forma pubblicitaria, accordi con il servizio medico sanitario, potrebbero essere i nuovi utilizzatori delle cure termali.

Resto a disposizione

Oreste C.
Tutti per la Ripresa di Chianciano

Gruppo Partito Democratico, Consiglio Regionale della Toscana ha detto...

«Saremo in piazza raccogliendo l’appello dell’Anpi, convinti che il congresso di una forza fascista non possa e non debba tenersi in Valdichiana, una terra dove è forte la memoria del sangue versato nella lotta di liberazione ed il ricordo delle violenze subite dal regime nel Ventennio e durante l’occupazione nazista. Per questo manifesteremo con i cittadini e le forze politiche democratiche che avvertono, come noi, quella di Casa Pound come una provocazione e un tentativo di intaccare i valori democratici e antifascisti di una comunità. Ribadiamo quindi il nostro appello a non concedere spazi pubblici per lo svolgimento del congresso di Casa Pound a Chianciano, un evento che rischia di turbare profondamente il carattere turistico e pacifico della città e di produrre effetti diametralmente opposti a quelli auspicati dall’amministrazione comunale». Così i consiglieri regionali del Pd, Stefano Scaramelli e Simone Bezzini, nell’annunciare la loro partecipazione alla manifestazione promossa dal coordinamento Valdichiana dell’Anpi per domenica pomeriggio a Chianciano. «L’intero gruppo consiliare dei democratici in Regione – aggiunge il capogruppo Leonardo Marras – aderisce alla manifestazione di domenica a Chianciano. La Toscana – ricorda Marras – è terra di democrazia e di salde tradizioni antifasciste e farebbe volentieri a meno del raduno di una forza che esprime posizioni antistoriche, xenofobe e razziste».

Gruppo Partito Democratico, Consiglio Regionale della Toscana

Anonimo ha detto...

Ma scusate se vi da' noia Casa Pound andate al mare e dite e fate meno castronerie tanto le avete fatte poche!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Aho, ma con quante altre sigle sti scassacazzi del Partito (anti)Democratico vorranno ribadire la loro partecipazione alla sfilata di domenica? Abbiamo capito che tutti i nipotini di Stalin (milioni di oppositori uccisi) e Togliatti (che voleva regalare l'Italia all'Unione Sovietica per farci fare la fine di Polonia, Ungheria, Albania, Cecoslovacchia, Romania, Germania dell'Est....) domenica faranno la loro bella passeggiata dai giardini a Piazza Matteotti con un fiaschetto di vino ed il megafono come negli anni 50 (non stancatevi troppo, però) magari accompagnati pure dalla Banda del paese sulle note di "Bella Ciao" (canzone nata dopo il 45....) per ribadire "con forza le caratteristiche democratiche ed antifasciste" (dal 43 in poi....) della Toscana e di Chianciano in particolare; divertitevi! I "famigerati fascisti" sono molto più democratici di voi, vi lasciano fare le vostre buffonate senza chiedere che vengano vietate.... Piuttosto, poi, cominciate a preoccuparvi dei vostri fratellini "antagonisti" che saranno a Chianciano la settimana successiva DA TUTTA EUROPA.... Quelli si rischiano di creare problemi di ordine pubblico, quelli sono i signori delle vetrine spaccate, degli assalti alle banche, degli estintori i testa ai Carabinieri... poi se ci scappa il morto diventa pure un eroe, per forza, è un comunista! Non preoccupatevi per l'ordine pubblico con CasaPound... alle loro manifestazioni, al massimo, ci sono state denunce per rissa aggravata essendosi difesi dalle cariche dei centri sociali e dell'ANPI (vedi Fabriano); quando, invece, in giro ci sono i collettivi, centri sociali di sinistra, no global, no tav, antagonisti etc le città vengono messe a ferro e fuoco (basta leggere quotidiani che non siano l'Unità, la Repubblica o Lotta Comunista). I commercianti preoccupati (se davvero ce ne sono, noi non ne abbiamo sentiti) proteggano i loro negozi il 16/17/18 settembre dalle orde scatenate dei violenti di sinistra e non si preoccupino troppo per il 9/10/11, molti partecipanti, infatti, verranno con le famiglie per una tre giorni di festa (si, ci sono anche tante persone di mezza età), così come abbiamo avuto conferma dagli alberghi che li ospitano senza paura

Centro Sociale Ettore Muti

Anonimo ha detto...

Tutta questa pericolosa baraonda è stata creata dal pd, il partito che in pratica ha svuotato la cassa e ci ha messi tutti in mutande. Di più, dal partito che governa con voltagabbana di destra che fino a qualche hanno fa erano solo pericolosi fascisti. Il partito che ha distrutto Chianciano, saccheggiato ogni istituzione senese e la sua banca storica. Lo stesso partito che permette di far lavorare, anche negli alberghi, con vouchers a cinque euro l'ora praticamente a zero contributi. Lo stesso che ci vuole mandare in pensione solo dopo morti. Lo stesso che vorrebbe cambiare la Costituzione con Alfano e Verdini. Quel pd che si tiene stretto i suoi privilegi, i suoi stipendiucci "da fame" che paghiamo noi e che non molla di un millimetro sui suoi privilegi e su di una gestione oscena del potere. E oscena è dir poco. Vergognatevi! Vergognatevi mille volte! Ve lo giuro, io che vengo da famiglia storicamente povera e di sinistra, io che ho avuto i nonni che hanno conosciuto l'olio di ricino, io che da sempre odio la violenza, quasi quasi mi fate diventare simpatici 'sti quattro sfigati di borgata. Quanto a Cp spero che presentino querela e vi costringano a pagare un sacco di soldi. Anzi no, perché per come vi conosco alla fine girereste il pagamento a noi. Mi fanno ribrezzo le vostre strumentalizzazioni e la vostra innata ipocrisia. Voi non avete la più pallida idea di cosa sia la democrazia, né oggi di cosa sia il lavoro. Vergognatevi e basta.

Anonimo ha detto...

Guardate il video. Chi sa se ne ha ancora di quella roba?:)

http://video.corriere.it/letame-contro-presidente-toscana-rossi-san-miniato/94933942-5583-11e6-af7a-c71c10cda3a8

Anonimo ha detto...

In risposta a Centro Sociale Muti.

Non sono informato, cosa c'è a Chianciano il 16/17/18 settembre?

Anonimo ha detto...

a Chianciano no, ma ospiti al campeggio di Sarteano si. Ganzi questi piddini.

Anonimo ha detto...

Che sarebbe ora sta storia che il 16-17-18 ci so gli antagonisti a Chianciano?
Ma che banda è?
Ma lo sapete che qui c'è anche gente che lavora e vole sta tranquilla?
Politicanti incapaci di tutte le razze, andate a lavorà.
Un vi bastava il casino delle festicciole?
Poi con tutti sti discorsi minacciosi che fate se succede veramente casino voglio vedè di chi è la colpa, ma andate al letto, dormite di più e rompete meno.
Domani vado dai Carabinieri !!!


Anonimo ha detto...

Ma avete visto quanto sono schierati politicamente i compagni del collettivo fabrica?
Che schifo.....e pensare che si professano apolitici......w Lamezia coerenza

Anonimo ha detto...

Ora solo te potevi credere che il collettivo fabbrica poteva essere apolitico, basta solo il nome, collettivo....
Ma questo non vuol dire, ci mancherebbbe. Fino a che non fanno casino, l'assurdo è che vengano sponsorizzati economicamente dalle amministrazioni comunali chiancianesi di qualunque colore, è vero o no che per la festa della musica hanno preso tra i cinque e i diecimila euro a botta? Comunque, se non fosse che alle ultime feste, non ci fossero stati quelli della caccia, a balla con quella musica da strapazzo, ci potete conta, un vi ci veniva nessuno!
#benvengaanchecasapaund
A questo punto se è vero che a Sarteano ci saranno gli antagonisti, quelli si fuori dall'arco costituzionale, va organizzata una fiaccolata il 10/9/2016 insieme ai ragazzi di casapaund ed a tutti quelli che non vogliono la violenza per le strade........se siete coerenti!

Anonimo ha detto...

Una manciata di sana Onestá Intellettuale avrebbe veramente fatto bene a tutti quei sinistri che hanno usato fiumi di parole inutili e spesso vuote per scrivere comunicati pieni di odio anti democratici ed illiberali. Sono i primi ad andare contro a gli stessi principi per cui si sperticano e che dicono di voler difendere! Va ribadito, casapound ha organizzato una festa privata in un luogo gestito da privati. Dell'ordine pubblico e della gestione legale se ne occuperanno le autorità preposte, le quali sicuramente avrebbero avuto lavoro più semplice e sicuro senza questo spiegamento massiccio di forze e di pensiero sinistro che sta cercando in tutti i modi la provocazione! Il 4 settembre approfittatene, ritrovatevi tra quattro amici, salutatevi, sorridete, prendetevi un caffê e poi basta. Pochi giorni dopo date la stessa possibilitá ad altre persone. Se potete, se volete, andate ad ascoltare ciò che dicono, chissá se verivicando di persona, la realtá non vi apparirá un pô diversa da come ve la stanno raccontando!?

Collettivo della nana ha detto...

Anonimo delle 3:17 ti confermo che il collettivo fabrica prende barche di soldi dal comune per la festa della musica!
Dalle delibere risulta che nel 2015 hanno preso 10.000 euro mentre quest'anno hanno preso 3.500 € + il palamontepaschi GRATIS il quale è stato pagato dal Comune più di 1.000 euro al giorno......quindi anche nel 2016 ha preso ben 8.500 €

Tra l'altro se guardate su facebook la notizia del collettivo dove comunica di aderire alla manifestazione Anpi risulta sponsorizzata, sta a significare che pagano addirittura per renderla ancora più visibile dalla gente!!!

Ora voglio vedere se nel 2017 il comune gli ridarà un altro bel contributo

Comune di San Gimignano ha detto...

Manifestazione antifascista a Chianciano, l’amministrazione: “Tenere alti valori della democrazia”

Il municipio di San Gimignano L’amministrazione comunale di San Gimignano patrocina ed aderisce alla manifestazione “Valdichiana antifascista da ieri ad oggi per domani” organizzata dall’Anpi per domenica 4 settembre a Chianciano Terme. E’ quanto sancito dalla delibera di Giunta approvata giovedì 1 settembre. La delibera giunge dopo la richiesta dell’Anpi di Siena “considerato che la manifestazione – si legge nell’atto del Comune di San Gimignano – ha lo scopo di riunire gli antifascisti e le istituzioni democratiche del territorio, per tenere alti I valori della democrazia, per vigilare sulla loro tenuta, per promuovere un dibattito su questi contenuti, per manifestare il rispetto dei valori della Costituzione nata dalla Resistenza”.

Comune di San Gimignano – Ufficio Stampa

Anonimo ha detto...

dal 16 al 18 settembre arrivano gli antagonisti di NO EURO da tutta Europa..... Barricatevi in casa e rinforzate le vetrine, commercianti

Danilo Mariani - Forza Italia di Siena ha detto...

“Do il mio sostegno personale e del partito che rappresento al Sindaco Marchetti, per il grande esempio di Democrazia che sta dando ai nostri territori, ospitando il congresso di Casa Pound, e non perché condivida in pieno le idee di coloro che verranno a Chianciano, ma, come diceva Voltaire, perché è giusto combattere affinché tutti possano esprimere le proprie idee.Non ho paura di Casa Pound, mi fanno molto più paura coloro che vogliono farli tacere. Cari Scaramelli, Bettollini & C, so bene che le parole “ libertà e democrazia “ non fanno parte del vostro dizionario, o meglio, ne fanno parte solo per crearvi un consenso politico; sono termini che “ usate “ per comodità.Capisco che il PD ha bisogno di ricompattarsi, lacerato com’è dalle divisioni interne portate da un Presidente del Consiglio eletto da nessuno e che giorno dopo giorno sta dimostrando sempre più la sua incapacità e la sua inadeguatezza, e che quindi ogni pretesto è buono per serrare i ranghi e ricompattare quello che si sta sgretolando piano piano. Sicuramente, se Andrea Marchetti fosse stato un sindaco del PD, da parte vostra si sarebbero sprecati gli elogi per il grande senso democratico che avreste attribuito all’evento che adesso criticate. Mi piacerebbe inoltre ricordare al Sindaco Bettollini, al Consigliere Scaramelli, ai politici al loro seguito, ai simpatizzanti, e a tutti quelli che stanno facendo la morale, i moralisti integerrimi, che il comunismo, ideologia dalla quale il vostro partito proviene, ha procurato cento milioni di morti …questo è solo un “ recall “ così magari vi rinfrescate la memoria che mi sembra molto corta. Quindi prima di fare demagogia spicciola, puerile e di mero opportunismo politico, abbiate la dignità di stare zitti, e di non appellarvi alla vicinanza che Casa Pound possa avere con il Fascismo ( che pur condanno per certe cose )… E abbiate almeno il buon gusto di dare a tutti la possibilità di dire quello che pensano…visto che le vostre radici sono tutt’altro che sane… Vi devo ricordare i 20 milioni di morti in Russia? I 65 milioni di morti in Cina? O in Cambogia o in Corea del Nord, dove pochi giorni fa il giovanotto comunista al potere, ha ucciso due funzionari con la contraerea, perché si erano appisolati in sua presenza? Devo andare avanti con il cannibalismo in Russia e in Cina? Quindi cari compagni quando vi lasciate andare ai vostri proclami propagandistici solo per farvi pubblicità, leggete prima qualche libro di storia, poi riflettete e poi casomai parlate. Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi. (Charles Hughes)”

Danilo Mariani - Forza Italia di Siena

quinewsgrosseto.it ha detto...

L'estrema destra fa discutere

L'apertura della seda di Forza Nuova a Grosseto e il congresso di CasaPound a Chianciano Terme aprono un vivo dibattito nel grossetano


A Grosseto ha aperto la sua sede Forza Nuova, un'altra formazione politica di estrema destra. Oltre agli interventi di Anpi e Cgil, anche il coordinamento provinciale di Sel si è unito al dibattito che vede il dito puntato contro i sempre più numerosi soggetti politici e associativi di estrema destra. Dibattito che si svolge in parallelo con il congresso nazionale di Casapound a Chianciano Terme.
“Organizzazioni anni luce distanti dai principi democratici e costituzionali su cui si fonda la nostra Repubblica e che cavalcano le criticità che i cittadini vivono quotidianamente tentando di trasformarle in odio verso il diverso o verso il più povero, o comunque verso chi è più in difficoltà”, ha commentato il coordinatore Sel Marco Sabatini rintracciando le motivazioni nelle scelte amministrative compiute negli ultimi 20 anni.
“Grosseto da modello, esempio nazionale nel gestire i servizi sociali ed anche l'accoglienza, città pianificata con attenzione dal punto di vista urbanistico, luogo dove il lavoro, sia pubblico che privato, era solido e presente, è diventata una città peggiore. – ha aggiunto - Grosseto è molto cambiata e probabilmente trova difficoltà ad affermare una sua nuova identità positiva e propositiva lasciando spazio a chi invece con messaggi semplici quanto pericolosi fomenta odio e paura”.
Si allarga, dunque, il fronte delle adesioni alla manifestazione promossa dall’Anpi a Chianciano Terme prevista per domenica 4 settembre in vista del congresso nazionale di Casapound. Alla manifestazione hanno già aderito i sindaci del senese, l’invito è esteso anche ai sindaci grossetani.
“Il fatto che dopo La Deceris, anche Forza Nuova abbia aperto una sede a Grosseto, per la Cgil non è un bel segnale. – avevano commentato - Al momento non c’interessa entrare in considerazioni di tipo più strettamente politico, che pure avrebbero un loro solido fondamento. Tuttavia è bene che i grossetani sappiano che nel nostro tessuto cittadino ci sono formazioni che fanno dell’intolleranza la propria bandiera, cercando di nobilitare omofobia e xenofobia con generici richiami all’italianità, alla nazione e all’orgoglio nazionale”.

Anonimo ha detto...

Quando qualcuno canta fuori dal coro, come CasaPound e Forza Nuova, chi detiene le leve del potere (PD, CGIL, ANPI, SEL e sinistri assortiti) si spaventa.... Ormai non incantate più nessuno, i vostri bluff verranno visti uno ad uno; avete barato per 70 anni ora è finita. L'Orgoglio Nazionale si sta risvegliando e con le vostre patetiche prese di posizione, i vostri patetici e retrogradi richiami al Fascismo state dando gli ultimi colpi di coda prima che il vento vi spazzi via e si torni a respirare aria di Libertà, di Socialismo Nazionale, di Giustizia Sociale. Casa e Lavoro PRIMA agli Italiani

Coordinamento per una Destra Sociale del Senese

Partito dei CARC Sezione Abbadia San Salvatore ha detto...

Pcarc contro la manifestazione di CasaPound: “Venga applicata la Costituzione”

“La Costituzione Italiana è nata dalla Resistenza Partigiana che le masse popolari (dirette dal PCI e organizzate nel Comitato di Liberazione Nazionale) hanno combattuto non solo per cacciare i nazi-fascisti, ma anche e soprattutto per fare dell’Italia un paese in cui la sovranità appartenesse al popolo, ogni persona svolgesse, secondo le sue possibilità e le sue scelte, un’attività utile al progresso della società, tutti i lavoratori partecipassero effettivamente all’organizzazione politica, economica e sociale del paese. Questi principi generali, sanciti dalla Costituzione del 1948, sono rimasti inattuati o apertamente traditi. Altri impegni più dettagliati e precisi prescritti dalla Costituzione sono stati realizzati (anche se in modo limitato) solo a fronte di lotte specifiche e tenaci. Da trent’anni a questa parte (incalzati dalla nuova crisi generale del capitalismo e senza il fiato sul collo del movimento comunista) i “poteri forti” e i loro governi di Centro-sinistra e di Centro-destra hanno continuato in modo più spudorato l’opera di revisione. A Chianciano dal 9 all’11 settembre “CasaPound” vorrebbe tenere la propria festa nazionale, gli amministratori di questo comune non sembrano opporsi a questa parata fascista adducendo motivazioni varie, non curanti dell’impatto che tale presenza avrà sul territorio, per ciò che ha significato la repressione fascista, le rappresaglie nazifasciste in termini di vite umane. La Costituzione repubblicana vieta esplicitamente la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del partito fascista, vieta qualsiasi richiamo a simboli e apologia di fascismo. Le amministrazioni locali sono istituzioni con una specifica voce in capitolo e specifico ruolo riguardo la difesa della Costituzione o il suo smantellamento. La difesa della Costituzione è il terreno principale su cui nei prossimi mesi andrà a dispiegarsi questa lotta. Questa difesa si deve tradurre in esperienze pratiche di applicazione della Costituzione; nel caso della presenza di CasaPound a Chianciano ogni sindaco anche dei comuni limitrofi, toscani e in tutta Italia, può farsi promotore di ordinanze specifiche nella concessione degli spazi pubblici che prevedano il rispetto degli ideali della Costituzione Italiana e quindi la condanna al razzismo, all’omofobia e alla xenofobia, il riconoscimento e il rispetto della Resistenza e dei suoi martiri come esempio di lotta per l’emancipazione dei lavoratori e delle masse popolari, ogni sindaco può farsi promotore per fare del proprio comune un comune antifascista. Chi chiama i Partigiani “traditori”, chi paragona gli omosessuali ai pedofili, chi inneggia al nazifascismo, all’antisemitismo e alla difesa della razza non deve avere e non può avere nessuna agibilità politica. Nessun raduno o festa per i fascisti! Si a una pratica giornaliera antifascista e democratica! Per difendere la Costituzione bisogna organizzarsi e organizzare per applicarla! Aderiamo alla manifestazione promossa dall’A.N.P.I. Domenica 4 settembre alle 16.30 dai Giardini a Piazza Matteotti.”

Partito dei CARC Sezione Abbadia San Salvatore

Anonimo ha detto...

Sulla violenza, la provocazione ed il pericolo che rappresentano i CARC pubblichiamo questi estratti. Ci auguriamo che le Forze dell'Ordine intervengano quanto prima:

(dal sito del PMLI Partito Marxista Leninista Italiano) "Non avendo argomenti politici per difendersi dalle nostre accuse I TERRORISTI TROTZKISTI DEI CARC AGGREDISCONO I NOSTRI COMPAGNI A FIRENZE E A NAPOLI CHE TUTTI GLI AUTENTICI COMUNISTI E GLI ANTIFASCISTI CONSEGUENTI CONDANNINO QUESTI PROVOCATORI" (http://www.pmli.it/carcaggredisconopmli.html)

I ``Comitati di appoggio alla resistenza - per il comunismo'' (Carc), sui quali è in corso l'indagine della magistratura, nascono a Viareggio durante un convegno tenutosi il 21-22 novembre 1992. A promuoverli sono un coacervo di rottami politici provenienti da gruppi degli anni '70 sedicenti marxisti-leninisti, di ``autonomia operaia'', trotzkisti e operaisti, nonché di frange e spezzoni di gruppi terroristi vecchi e nuovi (http://www.pmli.it/chesonoicarc.html)

DAL SITO DEL PARTITO COMUISTA INTERNAZIONALE: "Il Partito dei CARC - Comitati di Appoggio alla Resistenza per il Comunismo - che si rifà allo stalinismo e al maoismo, ad esempio, alle recenti elezioni regionali ha dato dimostrazione del suo fervore demoborghese. Al di là delle pompose e reiterate dichiarazioni di volere la fine del potere della borghesia e del capitalismo, con il suo chiodo fisso di un «governo di emergenza popolare» per fronteggiare gli effetti della crisi capitalistica sul proletariato e sulle mai definite «masse popolari», si è dato da fare in queste ultime elezioni per sostenere candidati di altri raggruppamenti politici (come, per esempio, la Federazione della Sinistra e il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo)" (http://www.pcint.org/02_IlC/117/117_partito-dei-carc.htm)

ED INFINE ECCO IL COMPORTAMENTO CHE I BRAVI RAGAZZI CHE SFILERANNO A CHIANCIANO (altro che CasaPound) IL 4 SETTEMBRE HANNO TENUTO NEL RECENTE PASSATO:
Il 12 ottobre 2009 il responsabile regionale della Toscana, Alessandro Della Malva, fu arrestato insieme ad altri militanti dei CARC per la devastazione di un circolo di destra avvenuta il giorno precedente a Pistoia. Il processo a carico di Della Malva e degli altri militanti accusati di devastazione, saccheggio, lesioni e violenza privata è iniziato nel gennaio 2010 e si è concluso con la condanna di cinque esponenti dei CARC a due anni di reclusione.

Sempre i militanti toscani dei CARC sono stati coinvolti anche in un altro episodio di violenza a Massa dove lo stesso Della Malva e un altro appartenente ai CARC sono stati condannati a sei mesi di reclusione per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale in riferimento agli scontri avvenuti durante una "Ronda proletaria antifascista". (da Wikipedia)

Bella compagnia quella dei CARC, ne andranno fieri i rappresentanti del PD, dell'anpi, del collettivo fabrica, della CGIL, di SEL e di tutte le altre sigle di sinistra presenti in questo post... Ne andranno fieri SCARAMELLI, CENNI, BETTOLLINI, il comune di Chiusi, quello di San Gimignano e compagnia cantante (bella ciao) di andare sotto braccio con questi pluripregiudicati violenti.....

P.D.S.C.B. ha detto...

Noi del partito delle salsicce cotte alla brace aderiamo alla manifestazione promossa dall'anpi e dai comunisti di chianciano

P.D.S.P. ha detto...

Noi del partito delle scampagnate a pietraporciana aderiamo alla manifestazione promossa dall'anpi e dai comunisti di chianciano

P.B.S. ha detto...

Noi del partito dei bracaloni spensierati aderiamo alla manifestazione promossa dall'anpi e dai comunisti di chianciano

P.D.L.N. ha detto...

Anche noi dei partito dei lavoratori a nero aderiamo alla manifestazione promossa dall'anpi e dai comunisti di chianciano

Movimento 5 Stelle - Chianciano, Chiusi, Montepulciano, Torrita ha detto...

”I meet up di Chianciano, Chiusi, Montepulciano e Torrita non parteciperanno alla manifestazione indetta dall’Anpi per il 4 settembre a Chianciano. I motivi di questa decisione sono diversi ma sostanzialmente riteniamo che queste risposte che la politica è abituata a dare non sono di alcuna efficacia e che servono solo al Pd e alla galassia di sigle che gli ruotano intorno a “riaccreditarsi” presso le popolazioni della zona a fronte dei disastri di governo a cui quotidianamente assistiamo.
Insomma, secondo noi questo è solo un modo strumentale di ricorrere alla retorica dell’antifascismo per nascondere le vergogne di tutti i giorni.
Nello specifico non dobbiamo dimostrare nulla perchè è la nostra azione quotidiana che parla per noi.
Non intendiamo in nessun modo adeguarci al giochino per cui solo se si partecipa a certe manifestazioni si ottiene la “patente di antifascisti”.
E tanto meno siamo disposti a farcela rilasciare da un Pd che sta cercando di manomettere la Costituzione nata dalla lotta antifascista.

D’altra parte è proprio l’Anpi ad ammonire: “i cittadini e le istituzioni che rivendicano il rispetto dei principi fondamentali della costituzione, sono chiamati ad assumere una responsabilità civica con la storia, l’attualità e il proprio futuro”.

Il Pd è, anche sotto questi aspetti, un pò fuori luogo…

Rispetto a Casa Pound, il governo ha tutti gli strumenti per bloccare l’attività di formazioni che fanno apologia di fascismo: intervenga!
Si consente che Casa Pound si presenti alle elezioni ma si vuole impedire che si riunisca a Chianciano!
In sostanza riteniamo che quella contro la presenza di Casa Pound a Chianciano sia solo una tempesta mediatica a fronte di un agire concreto della politica locale tutta tesa a smentire costantemente i principi e i valori fondanti della nostra Costituzione repubblicana”.

Movimento 5 Stelle - Chianciano, Chiusi, Montepulciano, Torrita

Anonimo ha detto...

per chi volesse leggere:
www.casapounditalia.org

NATHAN NEVER ha detto...

Qualche anno fa ho letto un articolo a firma di Vittorio Zucconi (noto corrispondente in America) che mi ha molto colpito e mi ha insegnato qualcosa della vita.

Raccontava che un cattolico osservante ha aspettato che un dottore abortista uscisse dall'ospedale della Pennsylvania dove lavorava e in nome di Dio (il mio stesso Dio purtroppo) gli ha svuotato addosso il caricatore di una pistola, uccidendo lui e una infermiera che sfortunatamente era nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Quello che mi ha veramente colpito del racconto è la descrizione dello stupore con cui l'assassino si rivolgeva agli agenti che lo arrestavano, chiedendo conto del perché del suo arresto e urlando che lui era per la vita e il dottore invece, in quanto abortista, era per la morte e allora perché mi arrestate???

Viene da chiedersi per quale vita, quale morte e più importante, per quale Dio ????

Dedico questo racconto ai miei compagni a cui chiedo di porre alla festa dei fascisti che verranno a Chianciano un democratico e composto disaccordo, in virtù del sangue che i nostri partigiani hanno dato per i valori della democrazia e come diceva Voltaire “Non sono d’accordo con le tue opinioni, ma difenderò sempre il tuo diritto ad esprimerle. “

Ricordiamoci in fondo che l'ANPI e CASA POUND voteranno insieme e a braccetto con un bel NO al prossimo referendum, lo stesso che farà Dalema (vi ricorda niente il MPS) e Brunetta (vogliamo parlare del Berlusconi con i ristoranti pieni), tutti insieme e allegramente e quei voti non fanno schifo a nessuna delle due parti, un po’ come i ladri di Pisa.

Hanno ragione i 5 Stelle che è tutta una tempesta mediatica, quei pentastellati che io chiamo affettuosamente "TELETABBIS" in quanto sono sempre in attesa con le loro antennine ad aspettare la voce del capo e che con Roma hanno dimostrato, purtroppo, quello che sono veramente.

Ricorro ancora a Voltaire per riportare un’altra sua citazione che oggi servirebbe “Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle.

Buona democrazia a tutti.

Nathan Never

Anonimo ha detto...

Concordo con la lettura dei pentastellati, la necessità di Renzi è di recuperare a sinistra e cosa c è meglio di una sana manifestazione contro il pericolo fascista?
Caro Nathan non ho tessere 5 stelle ma proprio nella ns provincia si accusano gli altri di aspettare la voce del capo?
Lo citi tu stesso quel D'Alema che ordinò gli acquisti della 121 al Monte e tutti zitti.
La Raggi poi ......come mai di Torino non si sente niente e a Roma ci sono i fuochi artificiali? Forse perché c'è più merda da scoperchiare e sono tutti collusi? O perché veramente li girano i soldi? Intanto si cambiano i vertici delle partecipare e non so cosa si potrebbe trovare se si raschia il barile. Comunque staremo a vedere. Certo è che Siena e Roma ci comanderanno sempre con le zucche che abbiamo qui.

canguasto ha detto...

... Ricorro ancora a Voltaire per riportare un’altra sua citazione che oggi servirebbe “Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle. Buona democrazia a tutti.
Nathan Never 3 settembre 2016 12:59

Esattamente Nat.
I contromanifestanti ci stanno cascando dentro con tutte le scarpe.

Anonimo ha detto...

Video su Sindaco che risponde alle accuse dell'ANPI.

https://youtu.be/CmOe916ySV4

Anonimo ha detto...

E'solo una contromanifestazione strumentale per riunire insieme tutte le siglette varie dei sinistri che altrimenti in altre occasioni non si salutano nemmeno tra di loro. Siete vecchi, stantii, come le streghe che dite di voler combattere.
La Storia quelle vera, vi ha sconfitto a tutte e due. Purtoppo per certi versi la vostra dittatura resiste solo in Italia, ma se fate tanto di farci votare, chi vi salva?

NATHAN NEVER ha detto...

Prima di tutto chiedo scusa per il mio italiano maccheronico in quanto una mia amica dei 5 Stelle mi ha telefonato e fatto gentilmente notare che si scrive "Teletubbies" ma sportivamente ha accettato con una risata il confronto e mi ha detto che al prossimo incontro con gli amici in pizzeria mi farà nero (è un modo di dire, non centra niente Casa Pound).

Caro anonimo delle 15:11, le colpe del mio partito sul MPS sono peggio di come le descrivi ma guai qualche anno addietro a dire qualcosa, come minimo ti tacciavano di renziano e ti guardavano male, finivi in minoranza, ma non quella becera e vigliacca con cui dobbiamo confrontarci oggi, dovevi tacere e votare quello che diceva il nostro segretario di allora, te lo sognavi un comportamento come oggi fanno gli Speranza, i Gotor, i Dalema di oggi che invece ti colpiscono alle spalle ogni giorno e non dicono come facevamo noi “ sono contrario e quindi mi astengo dal voto”, no, loro ti votano contro e ti urlano in faccia perché non ti sopportano, sarebbero pure capaci di darti del fascista, salvo poi votare a braccetto con loro e dimenticarsi che nessuno gli chiede di andarsene come invece fanno i 5 Stelle allegramente tra loro (alla faccia della democrazia).

Ti immagini oggi se fosse segretario Dalema cosa succederebbe se una minoranza gli dicesse che voterebbe contro quello che decide il partito. Ti lascio alla facile risposta.

Caro Canguasto, vedo che ti piacciono i miei riferimenti alle citazioni e tu con due semplici parole hai descritto in maniera lampante cosa sta succedendo a Chianciano.

Ti dedico questa altra citazione di un altro grande del passato: “O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.” Ernesto Che Guevara.

Un saluto.

Nathan Never

Enrico Rossi Presidente di Regione Toscana ha detto...

Rossi scrive all’Anpi: “Vietare manifestazioni di Casapound. No all’odio e alla violenza”

“Non possiamo permettere che l’odio, il razzismo, la xenofobia, l’istigazione alla violenza, tutte idee che stanno alla base di un’ideologia come quella di Casa Pound, possano diffondersi ed avere spazio in una repubblica nata proprio dalla sconfitta di quelle ideei e che quelle idee, nella sua costituzione e nelle sue leggi, mette espressamente al bando. Per questo credo che dovremmo fare come la Germania, che vieta le manifestazioni degli estremisti islamofobi e sta decidendo di mettere fuori legge il partito neo nazista”. E’ questo il messaggio che presidente della Regione Enrico Rossi ha mandato oggi all’Anpi e alle forze sociali e istituzionali aderenti alla manifestazione antifascista che si terrà nel pomeriggio a Chianciano per protestare contro il congresso di Casa Pound programmato, per i prossimi giorni, nella città termale toscana. “Se un primo ministro conservatore come la Merkel – prosegue Rossi – ha vietato le manifestazioni del movimento islamofobo Pegida, credo che anche in Italia dovremmo ragionare di tutto questo e i primi a porre questo problema dovrebbero essere il partito democratico e la sinistra.” “Casa Pound – spiega ancora Rossi – usa la questione sociale in maniera opportunistica per affermare i suoi valori veri, che sono quelli della xenofobia, dell’antisemitismo, del culto della razza e del nazionalismo esasperato. Un finto solidarismo che prolifera di ambiguità. Per contrastarlo sul terreno politico dobbiamo riappropriarci saldamente dei temi sociali, per non lasciare zone di sofferenza aperte alla penetrazione della propaganda neofascista. Ma credo che dovremmo farlo anche sul terreno della legalità e della costituzione: ci sono leggi dello stato, come la legge Scelba e la legge Mancino, che si occupano espressamente dei reati di fascismo e apologia di fascismo e che vietano la ricostituzione di un partito fascista. Siamo sicuri che questi gruppi stanno agendo entro i limiti della legge? Credo che qualcuno dovrebbe andare a controllare”.

Regione Toscana

Anonimo ha detto...

Certo che sentire Enrico Rossi che si rifà alle politiche della Merkel è davvero allucinante: il governatore della nostra Regione che osanna colei che, per perseguire gli interessi tedeschi, di fatto ha distrutto l'impalcatura sociale dell'eurozoana, è allucinante.
Il pd che per nascondere i problemi ed i fallimenti interni si nasconde dietro alla buona fede di quei poveretti dell'Anpi che sono gli unici ad essere giustificati per non essersi accorti che il mondo è cambiato,è veramente desolante.
Ho letto interessanti comunicati dell'Anpi e del PD su ciò che sta facendo Erdogan in Turchia e sui miliardi di euro che proprio la Merkel presa ad esempio da Rossi gli ha concesso.
Fate riposare i Sig.ri dell'Anpi,forse anche grazie a quello che fecero loro l'Italia è un luogo migliore, ma è disgustoso che il PD si paraventi dietro alla buona fede di commoventi nonnetti.

Anonimo ha detto...

da persona non schierata politicamente osservo:
Casapound è una organizzazione politica (partito) che si è anche presentato alle elezioni e che, per quanto ne so, ha anche alcuni consiglieri in qualche comune ... forse anche grosseto (?).
Ora mi chiedo come fa un governatore di regione (ossia un uomo delle istituzioni) a chiedere che in democrazia siano vietate le manifestazioni di un partito...
Se passa questa linea suggerirei a Zaia di chiedere di vietare le manifestazioni del PD .... in Veneto.

Anonimo ha detto...

lavorano per riprendersi il si dell'anpi al referendum, problemi interni tra comunisti. la destra è solo un pretesto che sfruttano per i loro fini politici. Ormai sono alla frutta e dopo tutta sta bagarre alla soviet-chiancianese all'ammazzacaffè

Anonimo ha detto...

Vorrei far notare al sig. rossi che l'Italia ha combattuto una guerra per non essere comandata dalla merkel e di quanto i suoi discorsi siano inopportuni in questa occasione.

Anonimo ha detto...

....cosa era oggi quell'invasione di pecore a Chianciano ?

Anonimo ha detto...

Ridicoli sinistri !!!

Anonimo ha detto...

Vorrei fare notare che se il sindaco di Chianciano fosse stato quello che pensate voi oggi la manifestazione col cazzo che ve la faceva fare . IO STO CON ANDREA , GRANDE SINDACO .

I veri dittatori siete voi che appoggiate un governo clandestino e poi venite a parlare di costituzione, di valori, siete proprio voi che calpestate quest'ultimi, che pensate di essere unti dal signore e di essere quelli giusti, quelli puliti...ma nica sapete qualcosa di BANCHE ? MPS.?..MAFIA CAPITALE ? BANCA ETRURIA ? LA BOSCHI CHE HA PIU' CONFLITTI DI INTERESSI CHE CAPELLI IN CAPO ? ....E poi gli altri sindaci della zona pensassero ai cazzacci loro .

Anonimo ha detto...

Poraccio fai pena !!!!

Anonimo ha detto...

Una decina di Comuni col Gonfalone (immagino trasferta a carico dei cittadini), un'altra quindicina di sigle più o meno sinistre, dai CARC al PD, da collettivo fabrica all'anpi di vari comuni (addirittura qualcuno ha "sparato" "da tutta Italia"...) fatti 2 calcoli avrebbero dovuto essere minimo minimo 1500 persone (vuoi che tutte queste associazioni non possano muovere almeno 50 antifascisti ognuna con un bel pullman?). Più tutta la cittadinanza di Chianciano, (almeno 7000 persone) contro il raduno dei neopostfascistidelterzomillennio di CasaPound..... Direi che la manifestazione è stata un grande flop..... vista la partecipazione di non più di 250 persone.... ora che avete fatto la vostra marcetta su chianciano, lasciate spazio anche agli altri. Grazie

Anonimo ha detto...

Ah ah ah ti piacerebbe eh ora vai a letto via che di cazzate ne hai sparate abbastanza

Anonimo ha detto...

rossi l'Italia ha combattuto una guerra per non fare quello che dice la germania.
In una giornata come questa dove si vuole ricordare anche la memoria di chi ha dato la vita per il suo paese è una vergogna ed un offesa sentire le sue bizzarre ed inopportune dichiarazioni, ma del resto in pochi se la sono sentita di venire a fare la marcetta/propaganda al suo fianco. Ecco, ora se nefaccia un idea,rappresenta solo quei 4 gattini di ieri!