e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

martedì 26 luglio 2016

Chianciano Terme Guerra su Ciclo Rifiuti?

Vignetta Azzeccanò contabile dei Bastafah

Ecco il commento alle foto dei cassonetti stracolmi del Consigliere Rocchi apparso su Facebook:

“Queste sono le condizioni in cui stamani versa la postazione di conferimento di Via Baccelli, con
Cassonetto Via Baccelli
particolare riferimento ai cassonetti di raccolta carta e cartone. Con il presente post mi rivolgo principalmente a TUTTE le attività commerciali e/o turistico-ricettive della cittadina termale, alle quali ricordo che sono servite da un servizio di raccolta domiciliare ‘porta a porta’, servizio i cui costi sono ricompresi nel PEF 2016 e che verosimilmente (visto ciò che puntualmente accade) non viene utilizzato pertinentemente andando di fatto sia a limitare il servizio all’utente domestico residente che ad alimentare condizioni di degrado c/o le postazioni di raccolta. Chiedo quindi la cortesia di organizzarsi al fine di usufruire del servizio così attivato e pianificato, ricordando tra l’altro che dal prossimo anno (presumibilmente secondo trimestre 2017) sarà attivato il servizio di raccolta domiciliare ‘porta a porta’ su tutta l’area urbana e saranno eliminate da essa tutte le postazioni, pertanto organizzare al meglio la gestione di tale servizio sarà compito dell’amministrazione ma anche e soprattutto quello delle utenze. Grazie.”
Cassonetto Via Baccelli

Continua l'attrito, basato su costi e gestione del ciclo dei rifiuti, tra Amministrazione e parti economiche, la visione futura con l'eliminazione dei cassonetti (chiamiamoli per nome invece di “postazioni di conferimento”) mi preoccupa molto, il porta a porta sicuramente efficiente per i privati crea molte difficoltà, cosi come organizzato adesso, per le attività economiche e specialmente alberghiere.
Cassonetto Via Baccelli
Molti Albergatori infatti sono costretti quasi tutti i giorni a cercare, con spreco di benzina e tempo, dove buttare l'immondizia, per non avere delle mini discariche nel proprio albergo, in quanto il servizio porta a porta attuale è totalmente inutile ed inadeguato, con bidoncini sottostimati e raccolti con una frequenza insufficiente.
Se nel prossimo futuro verranno eliminati i cassonetti, grosso errore, e attivato il porta a porta, grossissimo costo, prevedo problematiche in crescita e probabili discariche abusive.....ma si sa gli Amministratori (Azzecanò) perseguono spesso le loro visioni senza ascoltare più di tanto le parti interessate per poi rimanere sorpresi e indignati se si manifestano malumori.


Saluti,



Valtubo


Immagini Progetto lavori per nuovo Centro di Raccolta in Località Cavernano che iniziano a fine Luglio con conclusione fine Novembre e riapertura Gennaio 2017:

Progetto lavori Località Cavernano

Progetto lavori Località Cavernano

Progetto lavori Località Cavernano

60 commenti:

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Caro Valerio, sul sistema di raccolta puoi (lecitamente) avere posizione diversa, ma se affermi che l'Amm.ne Comunale non ha ascoltato o non ascolta le parti interessate, qui posso dirti che ti sbagli di grosso. Negli ultimi mesi infatti, proprio in ottica di definizione e progettazione del più calzante servizio alle attività non domestiche abbiamo più volte incontrato le associazioni di categoria, le quali hanno fornito molte indicazioni che abbiamo prontamente girato al gestore affinché potessero rappresentare input progettuali.

Ed al momento in cui ci sarà presentato dal gestore SEI Toscana il progetto preliminare gestionale (in termini di servizi e costi) valuteremo innanzitutto che tali richieste sono state accolte, al pari di quelle avanzate dalla AC sul contenimento dei costi.

Ma come esplicitamente rappresentato alle stesse associazioni di categoria deve essere ben chiaro che i servizi aggiuntivi di raccolta (tecnicamente RUND) che oggi sono richiesti, attivati ma palesemente non utilizzati, dal passaggio al domiciliare PaP a tutte le utenze )domestiche e non domestiche) saranno attivati alle non domestiche solo se le stesse in regola con i pagamenti della TARI e/o con il piano di rateizzazione. Questo perché, soprattutto alla luce del noto DL78/2015, non possiamo certo permettere che il PEF tenga conto di costi correlati a servizi non utilizzati e soprattutto non pagati con il rischio che gli stessi siano poi ricompresi nel PEF dell'annualità successiva con ricaduta su tutte (o sicuramente le ND) utenze.

Un saluto.

Damiano Rocchi

Anonimo ha detto...

Vede sig. Assesore Rocchi il problema e' che lei parla con qualcuno che non ci rappresenta. Faccia un'assemblea con tutti gli albergatori su questo argomento e poi ne riparliamo.
KEATON

Anonimo ha detto...

Scusate non ho capito bene un cosa. Se il camion che ritira i cassonetti facendo un giro ne svuota quasi cento, con un solo autista, perche costa di piu' di un piccolo mezzo del porta a porta che ha due operatori e che dopo due vie e' pieno e va svuotato in un mezzo piu' grande????

Un albergatore ha detto...

L'assessore ha incontrato gli albergatori anche in incontro organizzato dall'associazione nella propria sede. Se l'associazione non ti rappresenta non è certo problema del Comune o dell'assessore di turno. Partecipa alle riunioni dell'associazione e solleva il problema.

Anonimo ha detto...

Scusate ma la facciata del ex cinema in Piazza Italia non si puo' sistemare?E' possibile che la piazza principale gia' brutta di suo dimostri un degrado senza precedenti con la facciata tutta rovinata anche se e' di un privato bisogna intervenire e sistemarla.Cosa si aspetta che cada tutto in testa a qualcuno? Bel biglietto da visita si......intervento da fare subito.......a ma forse sono piu' importanti le grosse manifestazioni programmate.....scusate ancora e'...........
ERRARE HUMANUM EST,PERSEVERARE AUTEM DIABOLICUM..................................

Robin Hood

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

A 6 anni dalla chiusura, di cui sicuramente gli ultimi 2 di costante ed assillante pressione su ATO Toscana Sud, Sienambiente e SEI Toscana, oggi (finalmente!) si apre il cantiere per i lavori di realizzazione del Centro di Raccolta in Loc. Cavernano che secondo cronoprogramma, se non vi saranno intoppi, sarà terminato a fine Novembre ed in funzione da Gennaio 2017.
Con impegno, costanza e (tanta) abnegazione gli obbiettivi vengono raggiunti. Ed ora monitoraggio continuo del cantiere e soprattutto guardiamo avanti, che sul 'ciclo dei rifiuti' e sui relativi costi all'utenza c'è ancora molto, ma molto, da lavorare!!

(PS: Immagini progetto nel post!!! Valtubo)

Anonimo ha detto...

basta fare un giro e si vede che nei cassonetti per l'indifferenziato si trovano cartoni e quant'altro che le attività economiche non differenziano!!
E poi a chi hanno ridotto la Tari? proprio alle attività economiche!!!
cassette di verdure buttate senza conferimento all'umido, cartoni nell'indifferenziato, cassette di plastica pure nell'indifferenziato.
Ma i controlli no? oppure c'è un qualche motivo per non dare fastidio e ridurre pure le tariffe a danno delle famiglie che fanno correttamente la differenziata???
I vigili perchè non controllano???? non sarebbe così difficile!!!!
Commissario!

Anonimo ha detto...

Questa volta la discussione parte da un abbaglio...le foto ai cassonetti son state fatte all' indomani della festa della musica quando ancora l'immondizia doveva essere ritirata, E' normale che dopo un evento del genere i rifiuti siano di molto sopra la media giornaliera. segue quindi che sia te Valerio , sia il rocchi avete un po' forzato la mano sull' argomento,un po'come alla tg4. non additate subito i commercianti e le aziende, che ci sia sempre cmq da sorvegliare sulla raccolta ok, ma stavolta...cattiva informazione !!!

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Scarsa presenza ma serata interessante ieri alla Fellini. L'Amministratore Carminati ha spiegato con parole chiare come ha risanato le Terme,mettendo in sicurezza le stesse e aggiungendo quello che si sta programmando per migliorare sempre le stesse.
Tutto questo è stato possibile utilizzando i ricavi da quelle infrastrutture che le precedenti amministrazioni avevano completato e la cui realizzazione aveva portato a bilanci negativi.Ma come spesso succede c'è chi raccoglie il frutto del lavoro degli altri magari prendendone anche i meriti. Oltre che dismettere il Sanitario ,assorbito da UPMC,ceduta la gestione dei Fucoli,lasciato nell'ombra e nell'oblio più totale il Parco Acqua Santa,è stato chiesto ai presenti un contributo di idee per risollevare le cure idropiniche,cure che una slide impietosa ha dimostrato in caduta libera . Chissà!!! Forse si pensava che da solo,senza investimenti e senza idee,questo settore si sarebbe ripreso da solo,unica soluzione suggerita ( e confessata) l'utilizzo dell'Acqua Santa per fare la Ribollita. Non credo si debba ricorrere a studi presso prestigiose università per proporre certe soluzioni ma,anche se qualcuno ha provato a darne, mi è sembrato che non siano state ben accolte e a qualcuno è stato tolto,molto democraticamente, anche il microfono di mano.Ed il Sindaco? Sembrava contento che ogni tanto il Carminati ricordasse che si incontravano ogni mese,certamente il deficit ridotto delle Terme porta ad una riduzione dell'addebito al Comune,ma mentre le Terme,giustamente sottolineato,risanano il bilancio preoccupandosi del proprio cassetto e disinteressandosi della distanza che le separa dal contesto cittadino,Chianciano piange e le attività commerciali chiudono.Questa preoccupazione è emersa in Sala ma il Sindaco non ha dato rassicurazioni,non ha parlato di nuove strategie come ha fatto l'Amministratore,non ha chiesto contributi di idee ,non ha parlato di tavoli programmatici. Devo dire che sono uscito contento per le Terme ma amareggiato,molto amareggiato per il domani. Pessimista????

Anonimo ha detto...

La festa della musica gestiva i suoi rifiuti all'interno del parco. Prima di scrivere informati.

Anonimo ha detto...

L'abbaglio lo ha preso chi pensa che quei rifiuti erano della festa della musica. Erano e sono rifiuti di negozi ed alberghi. Poche chiacchiere

Anonimo ha detto...

Mi sono espresso male...rifiuti non direttamente della festa ma prodotti dall' Indotto ! comprese le attivita' commerciali. Le stesse che cmq usufruiscono di quei cassonetti da sempre, perche' non ne hanno altri (vedi gelateria o bar), e ogni tanto succede che dopo un Week-End fortunatamente piu' acceso di altri,il lunedi' i cassonetti strabocchino, detto questo, la tassa sui rifiuti da due milioni di euro su Chianciano, per i numeri e il servizio erogato e' decisamente troppo alta !!!!

Anonimo ha detto...

Le terme fanno il loro, tagllando per limitare i danni. Mps se potesse cederebbe tutto domani. Forse il fatto di tentare di rendere i bilanci presentabili vuole essere un mezzo per cedere tutto quanto prima.
Mps è quasi in bail in e si dovrebbe preoccupare delle terme?
Poi dopo che la Regione ha annunciato l'uscita credo che tutto il pacchetto sia sulla strada della dismissione. Ovviamente devono trovare il pollo che voglia acquistare.

Lucio ha detto...

I cassonetti sono stati rinnovati ma la scena e' quasi sempre la stessa , la costatazione di un ventennio di ferie

Anonimo ha detto...

Le chiacchere stanno a zero, tra pochi mesi sarà tutto Chianciano indifferenziatamente a dover essere portato
al Nuovo Centro di Raccolta del Cavernano!

Anonimo ha detto...

Albergatore delle 7.49 a Te l'Associazione ti rappresenta e vai forte...

Anonimo ha detto...

Perchè invece di continuare inutilmente a finanziare la pro loro non usate i soldi per sistemare le facciate degli immobili abbandonati,
vedi ex Cinema Garden o le Poste o il Siviglia o tanti altri basta fare un giretto alla Rinascente.

La Nazione ha detto...

Maltempo, nubifragio a Chianciano Terme
Strade e scantinati allagati, disagi alla circolazione nella cittadina termale


Siena, 27 luglio 2016 - Un vera e propria tempesta estiva si è abbattuta questo pomeriggio a Chianciano Terme. Quarantacinque minuti di pioggia battente, dalle 18 alle 18.45. Una bomba d'acqua che si è riversata sulle strade della cittadina termale causando grossi disagi alla circolazione. Alcune auto sono rimaste in panne a bordo strada. Almeno un paio di scantinati sono finiti sott'acqua e per mettere al riparo gli oggetti e in sicurezza i locali sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Siena. Per fortuna non si sono registrati interventi di soccorso a persone in difficoltà, anche se la situazione è rimasta critica fino alla tarda serata.

valtubo ha detto...

Report arrivato via mail al blog dell'incontro pubblico indetto da Terme ed Amministrazione

"UMPC ha parlato di vari progetti, praticamente tutti, tranne una palestra per la riabilitazione cardiaca, sono gli stessi di cui sentivo parlare compreso un centro per la cura dell'obesità. Parlando con qualcuno in sala, non grande folla credo 50 persone, non si è capito se le cure, compresa la palestra siano convenzionate quindi accessibili a prezzi ragionevoli o se i pazienti paghino l'intero di tasca ai costi di UPMC. Non so se abbiano parlato del giro di affari realizzato da UPMC ad oggi e di cosa si aspettino realisticamente, ma non credo.

Carminati era naturalmente già intervenuto, mi pare che quello che ha detto sia riassunto in un commento del blog, è però intervenuto di nuovo per rispondere ad alcune domande sull'idropinico e sul ruolo della società. In pratica se credevano di avere un ritorno di interesse sul'idropinico, interesse loro e di curandi, e se essendo società privata avessero come naturale interesse al proprio bilancio e non all'indotto.
Che mi ha colpito nella sua risposta è stato:
L'idropinico ha perso dal 2008 al 2015 quasi 200.000 presenze, attestandosi nel 2015 a 130.000 (vado a memoria), loro hanno cercato di riportare il bilancio dell'azienda fuori dal rosso (ndr mi pare che a inizio 2014 la situazione era che MPS aveva bloccato i conti delle Terme), nel frattempo hanno portato avanti la creazione del comitato scientifico, anche con dei no secchi da parte di luminari, attivato progetti di ricerca scientifica e ora dovrebbe partirne un altro. Il problema è far venire gente.
Sull'indotto ha detto che lui ha fatto l'errore iniziale di interessarsi a fare sistema, ha detto che Chianciasi è stato un errore, perchè è stato si un progetto per fare sistema, ma non si fa sistema senza soldi e il pubblico non li ha messi (ha parlato di regione e non dei 100.000 che il comune aveva destinato all'obiettivo fare sistema e Marchetti ha tolto per darli poi in sostanza alla proloco). Insomma Carminati ha chiuso dicendo che quello che le Terme possono fare non basta a mantenere gli alberghi che attualmente sono aperti e che non è compito suo trovare la soluzione.

Marchetti ha preso la parola dicendo che le Terme hanno bisogno del territorio e il territorio ha bisogno delle Terme, quindi quest'ultime devono investire e trovare la soluzione al calo delle cure idropiniche, ha aggiunto poi che il tessuto economico non è ricettivo alle proposte e progetti che arrivano (ndr non essendo nel giro non so quali siano le proposte e le risposte, nessun esempio è stato portato).

Il direttore Mauro Della Lena ha preso la parola per dare dettagli sul progetto del centro benessere alle Theia (già avviato dalle Amministrazioni precedenti) e per fare una sua considerazione e analisi sul fatto che rispetto alle altre stazioni termali ex-EAGAT Chianciano non è tra quelle messe peggio in quanto parecchie delle altre hanno chiuso o sono in procinto di farlo, stanno un po' meglio solo quelle vicine alle grandi città perchè ci sono più numeri di persone che vanno a fare le cure da pendolari dormendo a casa e non in albergo e andando ai centri termali con i mezzi pubblici o in macchina per 12/15 giorni.

Poi sono andato via.

Troppo facile dire che mi pare che come in tutte le cose ci sia molto la tendenza "all'onestà intellettuale" di dire che fanno grandi cose, ma in realtà volano specchi per le allodole."


CLICCA QUI PER VIGNETTA DEDICATA ALL'INCONTRO PUBBLICO

Sicuramente colpiscono la dismissioni del Parco Fucoli che tornerà in mano al Comune, della Direzione Sanitaria e della sede delle Terme, che poteva essere già stata fatta.

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

Era chiaro si organizza un bella riunione sul niente e niente verrà deciso, scarica barile a vicenda e le colpe sono di tutti e di nessuno.
Tanto quello che conta è far credere che Bastafá! Siamo troppo Smart e troppo avanti nessuno lo capisce e quando lo faranno come sempre sará troppo tardi. COMMISSARIO!!!!!!!! Solo così si può salvare il Paese prima che sia troppo tardi, utilizzatela questa tanto decantata Onestà Intellettuale.

Anonimo ha detto...

Perchè per prima cosa non cominciate a combattere il degrato della nostra cittadina? Parlate di rifiuti ed intanto le strade piene di buche, i marciapiedi sempre sporchi e sconnessi, le aiuole con le erbacce, i cantieri abbandonati e pieni di rifiuti, le facciate degli edifici ridotte a colabrodi e pericolanti. Per chiunque arrivi a Chianciano, questo é il primo impatto che gli si presenta. Che cosa dovrebbero pensare ed aspettarsi da un Paese cosî mal tenuto e poco curato?
È giusto. Invece di dare i soldi alla proloco ed associazioni varie, investiteli per fare le pulizie. Anche in qualche ufficio tanto ci siete, così ristabilite la giusta l'equitá, un operaio o giardiniere, per un direttore o impiegato o assessore!
Questo è il vero modo per stare tra la gente e dialogare con i cittadini, non vantarsi continuamente per cose minime ecd a volte misere. Oltre tutto più vi lodate da soli e più vi imbrodolate oltre a ridurre ai minimi termini quel pò di fantasia iniziale.

Stefano ha detto...

Ripropongo il quesito a cui nessuno mi ha saputo rispondere:

Lo scorso anno il comune finanziò la festa della musica concedendo al collettivo fabrica 10.000 euro.....qualcuno sa se quest'anno gliel'hanno ridati?

Anonimo ha detto...

Massimo Altaluce
Consigliere Comunale di Chianciano Terme
Gruppo “Il coraggio delle proprie idee”

Quale futuro per le nostre Cure Termali – Acqua Santa e Fucoli
Mi riferisco all’incontro proposto dall’Amministrazione Comunale, aperto a tutta la cittadinanza chiancianese a tema “Progetti futuri di Terme Chianciano S.p.A.”. Sono stati invitati al confronto gli Amministratori di Terme SpA. Erano presenti l’Amministratore delegato Dott. Carminati e il Dott. Della Lena quale Direttore Generale. Mi sento di porre le mie personali scuse come consigliere comunale del Gruppo “Il coraggio delle proprie idee”, in riferimento ad “atteggiamenti” inopportuni ed abbastanza indisponenti da parte di “alcuni“ amministratori nei confronti dei presenti in sala, amici che sono intervenuti portando le loro opinioni, idee e preoccupazioni.
In definitiva l’Azienda Terme ad oggi, non ha creduto nel Progetto Termale abbandonando il Parco Termale Fucoli, spostando l’attenzione al parco Acqua Santa dove tutt’oggi vengono erogate sia le cure benefiche dell’Acqua Fucoli che quelle eccellenti ed uniche per la cura del fegato Acqua Santa. A parte le opere di ristrutturazione del locale da ballo, si denota la poca attenzione per il bar delle Terme. A suo tempo lo stesso e la pasticceria erano un dei tanti fiori all’occhiello della zona. Dopo l’affermazione da parte dell’Amministratore Terme al risanamento economico dell’Azienda stessa sono stati illustrati i vari progetti a complemento dell’attuale Centro Sensoriale e Piscine Termali Theia. In sintesi in questi anni poco è stato fatto per le nostre cure termali … Acqua Santa e Acqua Fucoli nonché per la distribuzione a livello nazione “Cura a casa” delle nostre acque temali incentivando e promovendo il Reparto di Imbottigliamento. Considerazione personale … il nuovo Comitato Tecnico Scientifico delle Terme si è “impegnato pochino”
E’ stato illustrato il nuovo progetto di UPMC nuovi soci Terme SpA. L’Amministratore Delegato delle Terme ha informato poi i presenti che la Palazzina della Direzione Generale, l’ex Ufficio Concessioni Speciali i Medici curisti avranno la loro collacazione presso il Centro Sillene. Ricordo che parte dei servizi della Direzione Sanitaria sono tutt’ora trasferiti sempre al Centro Sillene. Ho fatto presente e ormai da anni ribadisco la necessità di coinvolgere le varie Stazioni Termali in un unico progetto “Polo Termale Sud Senese” insieme alla stretta collaborazione della Regione per promuovere il progetto in tutta Italia. Ho richiamato l’attenzione al convolgimento dell’ANCOT (Associazione Nazione Comuni Termali) che ha Sede legale presso il nostro Comune. Ho sempre richiesto la collaborazione del Prof. Fraioli, che tanto ha dato per Chianciano coinvolgendo necessariamente la FEDERTERME. La nostra Stazione Termale deve essere in prima linea a promuovere questo progetto, dobbiamo riportare i turisti e curandi almeno ad un periodo di oltre i 6 giorni. Ho fatto presente a tutti i partecipanti in sala che, se i nuovi progetti sono eccellenti risultano mirati ad un periodo di soggiorno di circa due, al massimo tre giorni. Ricordo inoltre che è stata la nostra Acqua Santa cura del fegato vedi slogan “Chianciano Fegato sano” a portare i frutti ed lanciare i nuovi prodotti Theia e Sansoriale della nostra città termale, della salute, del benessere e dello sport. Ricordo che presso le nostre Terme abbiamo Cure Convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale e le elenco: Cure per patologie epatiche e dell’apparato gastroenterico, patologie artroreumatiche, patologie delle prime vie biliari, patologie vascolari.
Grazie Massimo Altaluce

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Il Comune di Chianciano Terme scommette sul presente e per il futuro con la “Cittadinanza attiva”, volontari che si adoperano per migliorare la città

Approvato un regolamento che disciplina le forme di collaborazione dei cittadini con l'amministrazione per la cura e la valorizzazione dei beni comuni urbani

Il Comune di Chianciano Terme scommette sul presente e per il futuro con la “Cittadinanza attiva”, volontari che si adoperano per migliorare la città
Marchetti: «Singoli cittadini, associazioni e imprese da ora possono collaborare con il Comune per rendere migliore Chianciano Terme, per lo sviluppo culturale, la tutela ambientale e la crescita sociale della comunità».

Chianciano Terme – Il Consiglio comunale di Chianciano Terme ha approvato un regolamento che disciplina le forme di collaborazione dei cittadini con l'amministrazione per la cura e la valorizzazione dei beni comuni, tramite interventi intesi come concreta manifestazione della partecipazione alla vita della città. L’idea è quella di sviluppare una cultura della “cittadinanza attiva” ovvero rendere partecipi cittadine e cittadini, singoli o in formazione sociale, alla vita della comunità. Il regolamento stabilisce le modalità di collaborazione per la cura e la valorizzazione dei beni comuni urbani e la tutela e sostegno alle forme di cittadinanza attiva. In concreto, il “cittadino attivo” presta opera di volontariato gratuitamente per curare spazi ed edifici pubblici, può proporre progetti di innovazione sociale e progetti di promozione della creatività urbana. Il Comune di Chianciano Terme fornirà i dispositivi di protezione individuale (ad esempio: guanti, mascherine, caschetti, ed altro) necessari per lo svolgimento delle attività e, nei limiti delle risorse disponibili, i beni strumentali ed i materiali di consumo (vernici, pennelli, terriccio, rastrelli, ed altro).

«Con l’attivazione di questo progetto – afferma il Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti -, i singoli cittadini, le associazioni e le imprese ora possono collaborare con il Comune per rendere migliore Chianciano Terme, in ambiti quali lo sviluppo culturale e la tutela ambientale al fine di perseguire la crescita sociale della comunità. E' una scommessa sul presente e per il futuro. Prenderci cura dei luoghi in cui viviamo, lavoriamo, in cui crescono i nostri figli è un atto di responsabilità e di amore verso la nostra città. La qualità dei beni comuni che attraversiamo, frequentiamo, promuoviamo, sperimentiamo dipende da noi. Un cittadino attivo è un cittadino responsabile che, con le sue azioni, sente propria la città e si rende partecipe dello stato di benessere dell'intera comunità. Una città più bella e curata rende i cittadini più felici. Sono certo che Chianciano Terme vincerà questa scommessa».

Il cittadino attivo è colui che si impegna a realizzare interventi di cura e valorizzazione dei beni comuni, mediante l'attività volontaria e gratuita a servizio del bene comune, stipulando un “Patto di Collaborazione” con il Comune di Chianciano Terme, attraverso la presentazione di una proposta di collaborazione formulata in risposta ad un avviso pubblico, oppure aderendo a progetti già predefiniti, oppure presentando una propria proposta spontanea al Comune di Chianciano Terme.

Il cittadino può attivarsi per la cura di spazi ed edifici pubblici in tre modalità: per la cura occasionale (tinteggiatura, verniciatura, pulizia di aree e spazi pubblici verdi e non, cura del verde, riparazioni, installazioni arredi ed altro); per la cura costante e continuativa con impegno di durata (adottando una aiuola, un giardino, un'aula, un marciapiede davanti casa ed altro) o per la gestione condivisa (al fine di garantire la fruizione pubblica di un bene, ed altro).

Per saperne di più e rimanere aggiornati sui progetti che l’Amministrazione o i singoli cittadini intendo proporre consultare periodicamente l’apposito spazio “Cittadinanza Attiva” nel sito del Comune di Chianciano Terme:
http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/on-line/Home/CittadinanzaAttiva.html

Anonimo ha detto...

Ci vogliono cittadini attivi per pulire i Fucoli

Anonimo ha detto...

No

Anonimo ha detto...

Sei sicuro che questo è ciò che pensa il turista che viene per la prima volta a Chianciano? Oppure è ciò che pensa il pensionato che viene dagli anni 80?

Anonimo ha detto...

Se tu sapessi davvero cosa significa COMMISSARIO non lo scriveresti.

Anonimo ha detto...

Quelli passivi scrivono qui.

Anonimo ha detto...

Perchè non ci mandate quelli della pro loro a pulire le aiuole, i marciapiedi, i parchi e tutto il resto?
Poi cominciate voi dell'AC a dare il buon esempio ed ad attivarvi sia come cittadini ma sopra tutto come amministratori.
Certo che se non fosse una tragedia fareste anche un pò ridere!

Anonimo ha detto...

Nel V.le della Pineta, scendendo,in mezzo alla strada sta nascendo una ficaia. E' gia' abbastanza grossina, si taglia o si lascia per i fichi?

Anonimo ha detto...

da cittadino passivo che paga le tasse direttte e indirette al 60% del proprio reddito (e sono ottimista), chiedo:
perche sindaco ed assessori non danno il buon esempio e non cominciano a lavorare a titolo gratuito. Cosi anche loro sarebbero cittadini attivi!

Anonimo ha detto...

I fucoli li dovrebbe gestire e pulire le terme, ma evidentemente a qualcuno fa comodo che i contratti vengano considerati carta straccia. I costi per il comune aumentano il mps risparmia. Ma opposizine dorme e nessuno se ne interessa. Forza coi cittadini attivi, ahahahah

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: alle Terme di Chianciano entra un nuovo socio nella società di gestione, L’UMPC. Palestra, parco sensoriale e centro benessere per famiglie entro la prossima primavera

Grandi progetti in cantiere per l’autunno: Terme di Chianciano sviluppa ancora il settore del benessere termale che ha rappresentato in questi ultimi anni l’ancora di salvezza del bilancio dell’azienda in relazione al calo ineluttabile della cura dell’acqua. Una moderna palestra nei locali dell’ex Ufficio Concessioni speciali, un’area termale per famiglie alle piscine Theia e un percorso termale più grande con vasche e saune intorno alle Terme sensoriali all’interno del parco dell’Acqua Santa. All’assemblea del 26 luglio scorso convocata dal Comune di Chianciano proprio alle Terme, per spiegare alla città tutti i progetti dell’immediato futuro della più importante azienda del territorio, sono stati il Direttore generale Mauro della Lena e l’Amministratore delegato Ferruccio Carminati a spiegare che l’azienda, a rischio fallimento fino a tre anni fa, è oggi in sicurezza ed i conti sono sempre più in ordine. E dunque da ora in poi è il momento di pensare al rilancio con il pieno appoggio e carta bianca da parte della proprietà, in primis Regione e Comune. E’ stato anche annunciato l’ingresso nella società di gestione del partner internazionale UPMC Italy, braccio operativo del colosso sanitario University of Pittsburgh Medical Center, con sede a Roma, a Palermo e a Chianciano Terme dove già da due anni ha insediato una clinica che propone diagnostica di altissimo livello con la colonscopia con video capsula. I lavori della nuova palestra supertecnologica, sperimentale e terapeutica in collaborazione con Technogym appena quotato in borsa, inizieranno a settembre, a servizio della medicina sportiva e della riabilitazione cardiologica. Mentre si assiste al calo delle presenze termali dei clienti della cura dell’Acqua Santa che nell’ultimo triennio sono scese del 20 per cento, le presenze benessere e del settore sanitario crescono di oltre il quaranta per cento, incrementando il fatturato. Il nodo da affrontare ora con il contributo di idee della città è quello della cura con l’Acqua Santa che non sarà abbandonata, anzi entro fine anno sarà presentato il progetto di rilancio. Partendo dal coinvolgimento dei medici di base anche del territorio, a caccia della clientela termale che ha una permanenza più lunga negli hotels per protocolli di cura lunghi 12 giorni; gli imprenditori da questi clienti che rimangono a lungo a Chianciano, traggono guadagni consistenti rispetto al turista mordi e fuggi del week end. Il Presidente degli Albergatori Barbetti propone la revisione dei protocolli e della durata delle cure. Molti gli interventi del pubblico e acceso il dibattito, soprattutto intorno al tema caldo del calo degli utenti della cura idropinica. Le piscine termali Theia, inaugurate da due anni, hanno già registrato 100 mila accessi e si stanno sviluppando enormemente con questi lavori progetti destinati al pubblico delle famiglie. All’interno di un nuovo Centro benessere sarà riservata un’area per i bambini con un “thermarium” con saune e un bagno turco con temperature adatte all’età infantile, mentre gli adolescenti avranno a disposizione un’altra area. Prevista la realizzazione anche di altre due piscine per bambini, una esterna ed una interna.

Anonimo ha detto...

Sindaco ed assessori oltre alle ovvie assunzioni di responsabilità sono impegnati nell'attività amministrativa mediamente per il 60/70% del loro tempo. Con che mangiano? Oppure sono posti solo per benestanti?

Anonimo ha detto...

Nessuno li ha costretti a candidarsi e comunque se ce l'hanno, fanno sempre il loro lavoro di professionisti, e a Chiusi hanno fatto solo tre assessori per risparmiare sul bilancio, forse con quello potevano dare lavoro ad un paio di operai o giardinieri in più?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Apprezzabile che al volontariato sia concessa l'opportunità di dare il proprio contributo operativo per le necessità della stazione termale. Ci auguriamo che finalmente l'immagine della cittadina subisca un recupero produttivo per il ritorno turistico. Meno bottiglie in giro ,siepi più curate,ringhiere verniciate (soprattutto quelle vicine ai Parchi Termali),giardini pubblici più praticabili, panchine godibili,meno trabocchetti sui marciapiedi. Potrebbe essere anche l'occasione per meglio integrare gli immigrati per valuterne nel contempo la disponibilità ad aiutare il paese e i cittadini che li ospitano.Indubbiamente un passo in avanti per riconsegnare la fisionomia di cittadina termale a Chianciano che negli ultimi anni,purtroppo per colpe e negligenze che nessuno vuole addossarsi,ha subito.Staremo anche noi in Osservazione per vedere se quanto proposto darà i suoi frutti e se necessario dare anche una mano.

Anonimo ha detto...

Commissario, significa, che con lui si saprebbe finalmente tutto sulla mala gestione delle varie AC in questi anni. Evidentemente a qualcuno questo fa non va bene nonostante in questo periodo stia girando molta onestà intellettuale!

Anonimo ha detto...

Ma perchè per primi non danno il buon esempio gli amministratori???????

Anonimo ha detto...

28 luglio 2016 19:40
Guarda che il pensionato che veniva negli anni ottanta purtroppo non c'ê piú, la maggior parte per raggiunti limiti di età, ma ê stato quello che ha fatto si che il paese conoscesse il benessere. Adesso questo tipo di clientela, qui non lo vuole più nessuno, almeno le Terme e chi prova ad amministrare il Paese. Ora siamo smart, i clienti devo essere giovani, in bicicletta, mordi e fuggi o gruppi presi a 12 euro.
Quanto pensate possa durareun posto così che ancora vuol vivere e può vivere di solo turismo?
Comunque, appena arrivi a Chianciano, si presenta un bello spettacolo? Certo non bellissimo anche dopo.

Anonimo ha detto...

Una domanda mi sroge spontanea, ma adesso l'unica perido di interesse turistico è diventato Babbo Natale ? L'unico evento ( che poi non porta gente da fuori, ma solo presenze del territorio) a cui l'AC e la pro loco focalizzano l'attenzione é il periodo di novembre - dicembre ?

fino a pochi mesi fà Novembre e inizio dicembre erano i mesi di piu' bassa stagione dove ci si riposava o cmq si facevano ristrutturazioni per la nuova stagione, adesso invece é invertita la tendenza non si lavora a Maggio - Giugno - Luglio per lavorare a novembre - dicembre ???

C'e' qualcosa che non torna a me oppure é normale cosi ??

la stagione viene allungata e quindi anche la sofferenza sia economica che di energie psichiche-emotive vengono allungate ma i ricavi diminuiscono e le spese aumentano.

Questa di sicuro non é la ricetta giusta che ci viene dettata dall'alto...

Il bastafà non basta, ci vuole competenze, professionalità e responsabilità, in primis per gli amministratori.

Anonimo ha detto...

Al di la del nome, cosa sapete su umpc?

Anonimo ha detto...

Cittadini attivi, giri per Chianciano e non vedi neanche un addetto del Comune.
Raccolta differenziata,cioe' meta' del lavoro fatto, e la tari aumenta ?
Forse c'e' qualcosa che non va....

Anonimo ha detto...

Il rave party si è trasferito in piazza Italia ........musica di altissima qualità

Anonimo ha detto...

Grand Hotel cinema all'aperto o meglio nel serpaio.
Ma non si trovano cittadini attivi per dare una pulita alle aiuole che degrado che biglietto da visita che cialtroni

Anonimo ha detto...

Leggendo attentamente la locandina della Proloco con gli eventi del mese di agosto ho notato che tutto ruota intorno al cinema in piazza italia e agli apericena presso bar del paese.

Ma la notte bianca quest'anno non si farà?

Inoltre, come è possibile che la proloco promuova serate organizzate da privati come il bar le fonti, il bar dei fucoli e il bar dei giardini? Vi sembra giusto che una proloco promuova eventi di privati a scapito di altre attività similari (a chianciano siamo pieni di bar) che pagano regolarmente le tasse?

Comunque tranquilli, anche quest'anno ci sarà miss trans quindi attenti al c....

Anonimo ha detto...

Ma perchè non si manda a ripulire il paese tutti sti clandestini che stanno tutto il giorno a scaccolarsi i piedi nelle panchine?
altrimenti......tutti a casa!!!!

Anonimo ha detto...

Il G.Hotel lo devono pulire i proprietari e visto che hanno altri tre alberghi puliscano anche quelli. Le strade, i marciapiedi, le aiuole e quant'altro, li devono pulire e farci giusta manutenzione gli operai delle Terme e del Comune.
Ahhh, è vero, non ci sono abbastanza operai. Allora si attivino, con molta onestà intellettuale, gli amministratori, gli assessori, i consiglieri e tutti i direttori vari, oltre la proloco naturalmente!

Anonimo ha detto...

rocchi ha parlato di "onestà intellettuale".

Era meglio se si mordeva la lingua !

Comune di Chianciano Terme ha detto...

CHIANCIANO TERME - ATTENZIONE AI TENTATIVI DI TRUFFA

Il Comando della Polizia Municipale di Chianciano Terme mette in guardia i cittadini: in queste ore una banda di nomadi si presenta offrendosi di fare piccoli lavori come affilare i coltelli o sistemare pentole, in realtà si tratta di un tentativo di furto.
Si muovono anche con una Ford Focus verde acqua, ma non solo.
In caso di sospetti avvisare subito il 112 o 113 oppure chiamare il numero 3346238140 della Polizia Municipale di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Anonimo Comune di Chianciano Terme ha detto...
CHIANCIANO TERME - ATTENZIONE AI TENTATIVI DI TRUFFA


ANCHE UNA DEMOCRATICA LEGNATA NEI DENTI POTREBBE ESSERE EFFICACE !

Anonimo ha detto...

Ma di quale pro loco si sta parlando, quale evento oltre l'ormai famoso Babbo Natale, ha mai organizzato? Se da sempre la chiamano tutti pro loro ci sarà pure un motivo! Non c'è nessuno che promuove il Paese! Ognuno fa per se, hanno perso anche questa scommessa gli a.c.
"la condivisione", altra parola che fa tanto smart. Che, forse, forse, se era tanta sta voglia di Smart, invece di comprarsi le bici assistite, gli conveniva comprarsene una vera, al limite elettrica! Agosto è alle porte, prenotazioni quasi zero! Come la pagano la seconda rata della Tari e poi quella della Tasi?

Anonimo ha detto...

Cittadini attivi, e soprattutto quelli meno attivi e scontenti, perchè non vi attivate veramente e chiedete con molta onestà intellettuale, l'arrivo del Commissario?

Anonimo ha detto...

AAA cercasi un pizzico di onestà intellettuale. Ê scomparsa da tempo ormai remoto, forse però ricercandola con un pò di assiduità e volontà, chissà che non si rifaccia viva ed aiuti tutti i cittadini di buona volontà a diventare finalmente attivi così da fare in modo che cambi veramente qualcosa, in questo che un tempo era uno dei paesi piû belli ed invidiati della zona se non d'Italia. Se non si cambia il manovratore e la sua ciurma Chianciano, no non riparte, ma come tutti i rimorchiatori ha messo la marcia indietro.
#comunquestatesereni,sempre

Anonimo ha detto...

Si speriamo che arrivi davvero il commissario e vi arresti tutti chiancianesi....non vi va bene mai niente

Anonimo ha detto...

non ci va bene niente e che ci deve andà bene? ahhhh forse questo niente

Anonimo ha detto...

Stefano, per trovare risposta al tuo quesito ti consiglio di leggere l'albo pretorio del Comune di Chianciano.

Il Comune, per la festa della musica ha dato al Collettivo Fabrica un contributo di 3.500 euro + ha pagato l'affitto alle Terme del palamontepaschi per 5 giorni pari a circa 5.000 euro!

Mica male...

Anonimo ha detto...

Il comando della nostra Polizia Municipale ci mette in guardia dai furti.Certo che per venie a rubare a Chianciano devono essere dei ladri molto sfigati....anzi lasciamogli fare così ci dicono dove mai abbiamo trovato i soldi. Poi se la nostra sicurezza dipende dai nostri solerti vigili....ieri mattina alle ore 10 ancora nessuno si era degnato di spostare le transenne in viale Roma ...il blocco era scaduto all'uno dio notte.....dopo quella mega festa....

Anonimo ha detto...

Volevo prenotare una camera d'albergo a Chianciano Terme ad agosto, mi pare un'ottima località abbordabile anche in alta stagione.Purtroppo sono in ristrettezze economiche ma non vorrei comunque privarmi di qualche giorno di relax, su Trivago ho l'imbarazzo della scelta sotto i 50 euro per una camera doppia con colazione inclusa.
Per 20, 25 euro a persona non posso pretendere una suite superlusso, mi chiedo piuttosto quali possano essere i margini per l'azienda visto che si tratta di pacchetti booking o similari, quindi con prezzi finali comprensivi di percentuale per l'agenzia, spero di avere un buon trattamento.

Anonimo ha detto...

Se avvistate i nomadi che tentano di truffare avvisate i Vigili Urbani e ... state tranquilli!!!!!