e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

giovedì 21 luglio 2016

Chianciano di cosa ci lamentiamo?

Fonte la rete
Siamo a metà della stagione turistica ed in attesa dell'”affollatissimo agosto”, stranamente però a Chianciano serpeggia il malumore.
Come è possibile? Nonostante il forte impegno della Proloco, i nuovi servizi turistici attivati e/o supportati dall'Amministrazione, i DJ Set notturni, feste ed aperitivi a go-go, giornali che scrivono di eventi e manifestazioni di successo, di un aumento delle presenze certificato con tanto di tabelle, di che cosa ci lamentiamo? E' forse questo il massimo potenziale della nostra cittadina?
Spesso ci ricordano che non bisogna essere critici e basta ma anche propositivi (il blog è pieno di proposte e suggerimenti purtroppo inascoltati), quindi, se potete e se volete, provate a scrivere qualche suggerimento utile, sicuramente vi sbaglierete.

Saluti,


Valtubo

51 commenti:

Anonimo ha detto...

carissimo, io invece un suggerimento ce l'ho per te.
Inizia la ricerca dei Pokemon e rompi un pò meno i coglioni, che tutte le mattine che apro la posta per iniziare a lavorare, (se un lavoro ce l'avessi anche tu forse ti passerebbe più il tempo) vedo il link al tuo blog malinconico/depresso. E ricordati "Chi dà il buon esempio non ha bisogno di dare buoni consigli". Se ci ragioni forse alla fine ci arrivi. Forse.

Anonimo ha detto...

Confronto pubblico:

A proposito di proposte , vorrei mettere un po’ di pepe su uno dei tanti problemi! questo però è il più importante ! pertanto spero che qualcuno (che può) ponga all’attenzione questo problema che riguarda tutti, in primis gli imprenditori ; questo problema è così serio che è stato evidenziato anche dalla REGIONE (risposta ad interrogazione), così come riportato in un precedente commento sul blog.
Molti albergatori, (compreso il sottoscritto) , hanno ricevuto una mail interessante nella quale si invita, in occasione del confronto pubblico che si terrà martedi prossimo con il tema :progetti futuri di terme di chianciano, a considerare prioritaria, prima ancora di fare progetti, programmi per il futuro, spendere soldi per ammodernare gli alberghi, la tutela dell’acqua termale che volenti o nolenti è un problema gigantesco e ancor di più dal momento che è avvalorato dalle parole spese da un concittadino che tra l’altro, a supporto, cita altri colleghi che evidenziano questo problema oramai da tempo.
E’ l’ora di farla finita ! chi di dovere si deve pronunciare e deve prendere posizione. Esiste o non esiste questo problema ? non si può non tener conto di quanto scritto in un piano strutturale. altrimenti a cosa serve ! Addirittura nella mail si dice anche che in altro comune, dello stesso bacino, è stata fatta richiesta di riciclare l’acqua termale utilizzata per le piscine per il preoccupante abbassamento della falda termale.
Ci devono spiegare come si fa ad organizzare un confronto pubblico con il tema : PROGETTI FUTURI di TERME DI CHIANCIANO.
Questo dovrebbe essere il PANE per il Mov cinque stelle !

Anonimo ha detto...

Sapete una lamentela ricorrente dei nostri pochi clienti? I negozi aprono alle 10 di mattina e la sera e' tutto spento. Questo in tempi dove nei centri commerciali si osservano almeno 12 ore di apertura.

Anonimo ha detto...

Per Valerio,

quando cogli nel segno trovi sempre qualcuno che gli rode. Bravo ! continua così ! Le parole da sole però non bastano. La categoria degli albergatori per il ruolo importante che ricopre può invertire la rotta.
Anch’io ho ricevuto il messaggio a cui fa riferimento l’anonimo delle 8,58. Anche tu dovresti averlo ricevuto e credo che sia giusto quanto messo in evidenza e che pertanto dobbiamo tutelare i nostri investimenti. Nella mail si fa riferimento all’importanza delle parole di Palazzi ed io vorrei aggiungere un altro passo della sua relazione “quando si emunge acqua da una sorgente o da un pozzo in modo indiscriminato, ignorando i reciproci rapporti fra i bacini geologici di alimentazione delle falde e senza aver determinato il bilancio idrico, si rischia di alterare l'intero sistema dell'acquifero con inevitabili conseguenze negative per le sorgenti ad esso dipendenti e con danni all'intero sistema."

Anonimo ha detto...

Questo è il massimo che però calerà ancora.
Ogni anno che passa i clienti delle cure termali si riducono.
Anche le sensoriali per il costo elevato non possono dare più di tanto. Inoltre, ho letto alcune critiche dovute all'affollamento eccessivo nel week end. Questo da un lato fa capire che nei week end siamo al limite, ma anche che c'è chi si lamenta degli ingressi selvaggi che portano ad "allontanare" ci cerca il relax. A qualcuno risulta????

Anonimo ha detto...

Per 21 luglio 2016 ore 7.53
Fai te una cosa utile, continua a condividere le barzellete che vi raccontate su Facebook e cancellati da Valtubo.
Eviti di leggere la verità, che si sa, fa male e se ti riesce, ma qui la vedo veramente dura, diventa un pò più educato.
Ci sará un motivo se siete così sinistri.
Valerio non ti curare di tali personaggi tira dritto. Prima o poi ci faranno votare!

Anonimo ha detto...

Il buon esempio quale sarebbe, forse organizzarsi aperitivi e festicciole da utilizzare come vetrine personali?
Aumentare le tasse a chi le paga e ridurle continuando a dare i servizi a chi non le paga ormai da anni?
Aver fatto promesse in campagna elettorale e non averne mantenuta praticamente nessuna?
Aver fatto credere di essere una Lista Civica, ma comunque riconducibile al centro destra, ed invece essere praticamente quelli di prima?
Fare normalissima gestione amministrativa e, ci mancherebbe, ma vendere ogni cosa come eccezionale, innovativa e di primo pelo?
Complimenti! Se prima era male, ora giudicatevi da soli se riuscite ad essere obbiettivi e non di parte!

nunziatina ha detto...

Per Valerio, la massima solidarietà. La verità è scomoda e i tuoi post fanno male.
Perché dato che tu sei giovane, hai studiato e quando parli sai quello che dici, non vai a chiedere come mai per decenni, né prima né tantomeno ora, NESSUNO, si è mai attivato per salvaguardare l’acqua termale ? si potrebbero configurare gli estremi per un reato ambientale ?

Lega Nord Siena ha detto...

Fusione dei Comuni Chiusi-Chianciano: la Lega Nord predica prudenza

Casucci (LN): "Benefici tutti da dimostrare. Le fusioni dovrebbero basarsi su aspetti comuni ed omogenei"

Il sasso nello stagno l’ha lanciato Stefano Scaramelli dal pulpito della Festa dell’Unità, annunciando di voler fondere il Comune di Chiusi con quello di Chianciano Terme, ma le increspature dell’acqua si sono fatte pronunciate fin da subito. A rispondere in prima battuta e restituire al mittente ogni ipotesi di fusione è stato ovviamente il diretto interessato, il Sindaco di Chianciano Andrea Marchetti, che in un lungo post sul suo profilo social ha chiaramente detto che non esiste un piano concreto e basi solide per iniziare nessun tipo di percorso. Ma anche la Lega Nord ha una posizione molto critica sull’ipotesi messa sul tavolo da Scaramelli: «Siamo disorientati dalle parole poco opportune di Scaramelli; crediamo che su temi così delicati sia necessaria una maggiore prudenza nelle dichiarazioni e nell’attivazione dei relativi processi legislativi, visto che i benefici ancora sono tutti da dimostrare.» afferma il consigliere regionale della Lega Nord Marco Casucci, primo firmatario della proposta di Legge di modifica del procedimento di fusione dei comuni e componente della Commissione regionale dove vengono discussi tali progetti. «Noi siamo favorevoli alle fusioni solo se ci sono tutte quelle condizioni necessarie a migliorare la vita di cittadini ed imprese, ma crediamo che debbano essere preventivamente valutate e provate attraverso l’elaborazione di specifici studi di fattibilità, ma soprattutto sosteniamo con forza il principio basilare per cui non si debba prescindere dal rispetto della volontà popolare e si debba procedere quindi alla fusione solo e soltanto se, in tutti i comuni interessati la maggioranza dei cittadini esprime parere favorevole, mentre il PD di Scaramelli preferisce un’impostazione diversa, dove il volere popolare è tenuto molto meno in considerazione.» sostiene Casucci. Anche Riccardo Galligani, responsabile enti locali provinciale della Lega Nord, esprime la sua personale opinione: «Esternazioni come quelle di Scaramelli dimostrano come non si voglia basare il processo di fusione su basi solide, ma lo si faccia piuttosto con la volontà di annettere territori con la promessa di forti incentivi economici che appena saranno terminati non si sa bene se avranno prodotto l’efficientamento della spesa o, viceversa, un aumento a dismisura della stessa, con il rischio di avere a breve una situazione ancora peggiore di quella attuale. Onestamente è difficile trovare punti in comune tra Chiusi e Chianciano Terme in termini di omogeneità di sviluppo economico e del territorio. Al momento mi sembra che i bisogni siano diametralmente opposti.»

Anonimo ha detto...

invece che il “nano” dovevi mettere la foto di “pinocchio”
dato che va tutto bene troviamoci tutti martedì 26 p.v. ore 21 sala fellini parco acqua santa
incontro amministrazione comunale e terme di chianciano (vediamo chi le spara meglio) per il futuro di chianciano.
l invito è rivolto a tutti i cittadini, a tutti i partiti politici pd pro e contro renzi, fi, fdi. rif com, cinque stelle, an, socialisti, lega nord, dc, udc ecc ecc, presidente regionale Rossi ed amministratore Scaramelli, delegazione MPS, delegazione Banca Cras, EBTT, terme immobiliare, terme sant elena, terme montepulciano, federalbergi, convention bureau, c.a.t., clante hotel, asso hotel, chiancia-si e UPMC, proloco, centro commerciale naturale unico, confesercenti, chianciano salute, wellness town

Anonimo ha detto...

Ah beh.....non bisogna lamentarci?....ma questo commento è veramente SERIO?????
basta uscire per le strade di Chianciano per capire che il livello di turismo non è mai stato così basso....ma dove vivete?
si....la proloco è stata capace di fare i dj set e serate di musica fino alle 5 di mattina. COMPLIMENTI. ahahahah! flotte di turisti vengono a chianciano per questo??? io non ne vedo.
Vediamo seriamente di rivalutare il termalismo e la clientela ad essa correlata. diamo fuoco al PALABRUCO di quella banca fallita e rimettiamoci la VELA....che era un vanto e una bellezza dove tutti i turisti potevano ballare e divertirsi con le migliori orchestre.

No......ma noi crediamo nei dj set....e soprattutto alle favole

Anonimo ha detto...

Complimenti ai ragazzi della festa della musica e soprattutto alla cucina della caccia. Come sempre del resto, si conferma una bella manifestazione e la cornice del Parco dei Fucoli la fa risaltare ancora di più, aperta a tutti, giovani e meno giovani e famiglie intere con i passeggini, ce ne vorrebbero altre durante tutta l'estate. No i bussi che fanno fare fino alle cinque di mattina!

Anonimo ha detto...

Fucoli era belissimo! Smontiamo quel tendone da circo, con quello e troscia italia è iniziata la rovina di Chianciano.
Ma questi li hanno fatti quelli di prima, si, con il plauso di quelli di ora, se non fosse così ne avrebbero preso subito le distanze
e con l'approvazione di tutti, o quasi, i cittadini, avrebbero preso provvedimenti e rimesso il tutto come era prima, che in questi due casi,
era veramente molto meglio. Un Parco meraviglioso ed una Piazza vera e fruibile per qualsiasi manifestazione e praticamente a costo zero.
Valerio, prova a fare un sondaggio su quanti preferiscono ristabilire tutto come era prima, escluso la sinistra ad amministrare il paese naturalmente!

Anonimo ha detto...

Eliminiamo le lamentele dei turisti, per fare questo dobbiamo prima di tutto fare più manutenzione
e pulizia e poi eliminare Troscia Italia e il Palabruco che sono veramente orrendi

Anonimo ha detto...

Si Valerio fai un sondaggio per far demolire il Bruco, solo il nome hanno azzeccato!
E togliere quel lastricato di travertino e rifarci una vera Piazza!

Anonimo ha detto...

PALABRUCO da eliminare......rimettiamo la VELA!!!!!! che bellezza!!!!
poi volevo far notare la qualità della musica di queste sere, che hanno un volume accettabile e orari accettabili, con un buon successo.
Mentre i bussi e tonfi fino alle 5 di notte hanno volumi esagerati e portano disagio e lamentele

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

La Chianciano deserta è la risposta prevedibile a quei " BOCCONI " che pensavano che le Sensoriali e le Theia avrebbero risolto i problemi di Chianciano.Con 1000 presenze al giorno nei fine settimana solo gli allocchi potevano pensare di risollevare l'economia,gli alberghi,le attività commerciali di Chianciano.Sono contenti solo gli Amministratori delle Terme che con quattro dipendenti gestiscono Parchi e Sillene (se potessero chiuderebbero anche quelli per quello che gliene frega!!) e così il bilancio Aziendale migliora.Poi se nelle aiuole non ci sono fiori,le sedie sono sporche,il bar usa bicchieri senza piattini,forse qualcuno ancora dice buongiorno e sorride a quei quattro gatti di clienti rimasti che pensano di dare noia anzichè essere ringraziati perchè continuano a venire a Chianciano,nessuno nè gli Albergatori nè il Comune,nè i cittadini riescono ad alzare la voce e mandare a casa qualcuno. Abbiamo reso il Parco Acqua Santa,una volta gloria e vanto per la sua riconosciuta bellezza e ritenuto uno dei più bei giardini d'Italia un enorme piazzale dove vivono indisturbati gatti e chissà che altro. Ma per fortuna si studiano Strategie (quali?) si pensa di organizzare eventi (quanti e con quali soldi?) mentre il paese sta diventando sporco,alberghi chiusi cadono a pezzi,l'erba invade strade e marciapiedi.E noi si tira a campà!!!!!

Anonimo ha detto...

Per osservatore chiancianese,

hai ragione: tutti si lamentano, in primo luogo gli albergatori, i commercianti, ma nessuno di loro fa niente per concretizzare il loro sacrosanto disagio.(vedi l’amico Mazzetti).
Si parla di strategie (quali)? A giorni ci sarà un confronto pubblico per parlare di progetti. Quali progetti ? Come si fa a parlare di progetti, (condivido commento di Nunziatina), quando un cittadino qualsiasi potrebbe fare una denuncia alla procura per reato ambientale senza farsi carico di responsabilità per danni anche in caso di proscioglimento o di assoluzione in quanto il reato ambientale è un reato perseguibile d’ufficio ? Cosa risponderemo quando verranno a chiederci, come mai non si è ritenuto opportuno prestare la giusta attenzione allo sfruttamento sostenibile delle risorse, nonostante le norme in materia ambientale ? Come è possibile parlare di progetti quando all’interno dello strumento che indica le strategie di governo del territorio è presente una relazione che evidenzia delle gravi criticità ?

Anonimo ha detto...

Io resto basito.
Ma ci fate o ci siete?
Personalmente credo che ci siete.
L'ignavia da sola non giustifica tutto ciò.
Stiamo vivendo ed assistendo alla vera Età della Scemenza.
(un amico)

Stefano ha detto...

Lo scorso anno il comune finanziò la festa della musica concedendo al collettivo fabrica 10.000 euro.....qualcuno sa se quest'anno gliel'hanno ridati?

Anonimo ha detto...

Qui non si tratta di Ignavia ma di incapacità gestionale a tutti i livelli, compresa l'A.C. che a parte qualche festicciuola e piccola gestione comunale non muove foglia.
In questo caso forse ci fanno?

Anonimo ha detto...

22 luglio 2016 17:42
Sei basito per come viene amministrato il Paese o percè pensi che le lamentele non hanno motivo di esistere? Questa non è l'Età della Scemenza, purtoppo è un periodo di disperazione assoluta. Non c'è peggior cosa che rimanere danneggiati per scelte mai fatte e da chi non fa nulla per il rilancio del proprio Paese.
Era difficcile? Certo! Che non lo sapeva nessuno? Alla maggior parte delle decisioni scellerate del passato qualcuno ha anche partecipato! L'importante è essere Smart? Non c'è pericolo, di questo passo Chianciano avrà la stessa valenza di una frazione, infatti l'unione con Chiusi è l'ideale, forse così riusciamo a mantenere almeno il nome in qualche cartello stradale.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Ad ascoltare le "chiacchiere" che provengono dal bar o dalle panchine dei giardini pubblici sembra che:
- il parco avventura fosse una idea degli altri
- "Chianciano Città Cardioprotetta" fosse una idea degli altri
- Il trenino turistico fosse una idea degli altri
- la casetta dell'acqua fosse una idea degli altri
- le pensiline per l'autobus fossero una idea degli altri
- l'ecocompattatore fosse una idea degli altri
- i 2 parchi gioco per i bambini fossero una idea degli altri
- lo skate park fosse una idea degli altri
- riattivare la campana della torre dell'orologio fosse una idea degli altri
- fare politica di sostegno all'apertura di nuove attività in centro storico fosse una idea degli altri
- attuare un protocollo per la riduzione degli affitti dei locali commerciali di piazza Italia a sostegno dell'iniziativa di nuove attività fosse una idea degli altri
- calendarizzare e realizzare manutenzioni ai tappetini stradali in asfalto fosse una idea degli altri
- fare manutenzione straordinaria alla passeggiata del parco a valle fosse una idea degli altri
- istituire una fiera mercatale con due appuntamenti annui fosse una idea degli altri
Poi arriveranno i lavori di adeguamento della stazione ecologica, la rotatoria c/o il viadotto delle Ribussolaie, il servizio di raccolta rifiuti 'porta a porta', il bando per la realizzazione di una cittadella dello sport, la realizzazione di una struttura funzionale al congressuale e tanto altro ancora....ma saranno sempre e comunque idee avute dagli altri...
Ma è giusto che si sappia che a noi di PeaC va benissimo così. Ci piace infatti davvero sentirci un po' come è la Juventus nel mondo del calcio: riuscire a realizzare i 'sogni' degli altri! 😜

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Ci tengo solo ad aggiungere che a differenza di quanto afferma Valerio, il mio non voleva nel modo più assoluto essere uno sfogo, bensì un modo 'simpatico' per puntualizzare come stanno realmente certe cose.
Siamo ben consapevoli che ciò che fin qui siamo riusciti ad attuare sia ben poco rispetto a quanto necessiti la nostra cittadina, così come siamo altrettanto consapevoli che ci sia ancora molto da fare. Soprattutto sul tema turismo, che rappresenta il motore di Chianciano Terme, senza dimenticare però che una AC debba attuare politiche atte a sviluppare turismo e che la stessa AC non è e non può/deve essere un tour operator, per il quale sono altri gli attori che devono scendere in scena.
Tornando al post quindi, chiudo dicendo che credo/crediamo che talvolta da parte degli "altri" ci debba essere maggiore onesta' intellettuale, per la dimostrazione della quale sarebbe sufficiente il silenzio.
Buona Serata.

Anonimo ha detto...

Voglio spezzare una lancia a favore dell’Ammnistrazione Comunale per le dichiarazioni rilasciate dal sindaco Marchetti a Radio effe per gli interventi che il Comune ha messo in atto per tutelare la falda acquifera. Ciononostante mi devono spiegare come mai:

Damiano Rocchi nel 2014 ci segnalava che esiste uno studio del dott Pagano che considera Chianciano non interessato alle problematiche segnalate (criticità risorse termali), in quanto facente parte di un carattere chiuso del “sistema chiancianese”. Quindi secondo Damiano Rocchi bisognava minimizzare il problema dello sfruttamento indiscriminato della risorsa termale in quanto secondo il Dott Pagano, grazie ai suoi studi decennali, Chianciano ha un serbatoio proprio indipendente dal bacino idrotermale che va da San Casciano fino al Chianti. .
Secondo invece Andrea Marchetti il 21 marzo 2016 intervistato a radio effe alla domanda :” Secondo le dichiarazioni rilasciate dal Dott Palazzi nel P.S. 2013 e nelle quali esorta a combattere gli emungimenti indiscriminati delle risorse termali, quali interventi il Comune intende mettere in campo ?
così risponde :” i problemi sono abbastanza complessi, ad oggi grossi problemi chiaramente non ci sono, in futuro se l’ emungimento avverrà in maniera eccessivamente speculativa questo potrebbe provocare problemi. Ci confrontiamo con il concittadino geologo Dott Palazzi e con il geologo che segue Società di Immobiliare Terme; i problemi peraltro non si possono riferire solo a Chianciano in quanto tutte le falde idriche sono un po’ collegate, Sarteano, San Casciano, mi sembra poi che abbiano collegamenti per cui è necessario che si parli di progetto di area piuttosto che di singolo Paese.e su questo stiamo lavorando per arrivare a progetti condivisi per monitorare l’ emungimento affinchè le falde acquifere non vadano in crisi.”
A che punto sono gli interventi messi in atto con gli altri paesi coinvolti ?
Se ti confronti con Palazzi perché dici che ad oggi grossi problemi non ci sono ? E’ cambiato qualcosa ?

Anonimo ha detto...

Rocchi, come al solito perdi l'occasione per tacere, umiltà zero, presunzione infinita, tutta la solita manfrina per farvi dire quanto siete bravi e quanto avete fatto per questo paese. Le cose si fanno e basta senza presunzione e senza riconoscimenti pubblici, mi sembra che fare politica significhi prendere delle decisioni per il bene della res publica e non per meriti strettamente personali. Chi si loda s'imbroda e fin'ora tante autocelebrazioni, ma in concreto che cos'è cambiato nel nostro paese? Niente.
Dovete essere protagonisti comunque, ma che c'entrava alla sfilata di san giovanni farsi vedere con le biciclette in mezzo ai carri con gli animali? Veramente ridicoli e magari anche di quello vi prendete una parte del merito come per la festa della musica?
Rocchi, il giochino finirà anche a te.

Anonimo ha detto...

Va tutto bene ass. Rocchi e speriamo che i risultati arrivino sempre piu' numerosi ed importanti. Ma a costo di ripetermi, perche' invece di spendere soldi per finanziare la festa della Musica,La Banda,La Campana e molte altre cose ancora, perche' non riuniamo le risorse e facciamo una bella campagna pubblicitaria ad alto livello.
KEATON

Anonimo ha detto...

Renzi trema......arriva il tuttologo Rocchi...un vero fenomeno che ha rivoluzionato Chianciano Terme.....turisti a volontà a spasso per la città alberghi pieni e tutto già pronto x Babbo Natale...ma che volete di più??????

Anonimo ha detto...

Tutte cose bellissime :-)
Ma si, anche di una qualche utilità.
Ma non c'era bisogno di un genio per farle, né è di vitale importanza l'averle fatte.
Ma questa non è politica, è amministrazione ordinaria che potrebbe fare una qualunque mediocre amministratore in qualsiasi parte del mondo.
Se questi sono obiettivi strategici per Chianciano, lasciatemelo dire, siamo messi maluccio.
Poi, che molte fossero idee di altri lo sottoscrivo, dal parco avventura al trenino per esempio.
Ma averle fatte è già qualcosina...
Ma siamo comunque alla bassa, bassa, bassa amministrazione suvvia! Di politica c'è poco.
Facciamo così, quando avete intenzione di parlare di cose serie, del futuro di Chianciano, delle scelte strutturali, sulla pianificazione sociale ed economica del territorio, allora e solo allora fatevi risentire.
Ma senza project financing però. Il comune sembra già affossato di suo con i residui, ci mancano solo altre inutili e pericolose iniziative finanziarie...
Uno che dice io sono contro la fusione perché chiusi e chianciano non hanno nulla in comune, beh che gli vuoi rispondere???
I soli incentivi economici non sono sufficienti... e che gli vuoi rispondere??? di questi tempi poi ahhh... e che vuoi rispondere???
Nulla, non rispondi nulla, resti così e ti domandi.. ma chi ce li ha mandati lì?????
Non ci sono idee e sopratutto non vi sono le basi su cui formulare le idee.
Quindi? va bene così, deve andare per forza bene, sperando che chi verrà dopo sappia fare di meglio.
Poi se a qualcuno non sta bene chiedesse ai consiglieri di lasciare la maggioranza e far finire questa agonia.
Se non ricordo male Altaluce ha avuto il coraggio di farlo! Ci sono altri che potrebbero farlo. Gli elettori possono chiedere loro di lasciare questa maggioranza, invece di lamentarsi .
Poi commissariamento e voto, questo si è un bel programma.
(un amico)

MAZZETTI STEFANO ha detto...

concretizzare il proprio disagio........... detto cosi lascia intendere tanto e niente...ma siccome di me si parla, io non ho nessuna possibilità di concretizzare niente, esprimo la mia come tutti voi, faccio del mio meglio, non danneggio nessuno(anzi il contrario ma senza dirlo o farmene vanti), non frequento nessun circuito politico, nessuna associazione, non frequento bar,locali,pub,feste,sagre,........fino ad ora sono stato sempre preciso nei pagamenti di chiunque volesse fottermi , fosse con lo stemma del comune, provincia, regione, gli innumerevoli enti, canoni, siae, e quall'altra 70ina di estorsioni legalizzate ma dovrò smettere perchè gli incassi gia da tempo non permettono guadagni, ma ora nemmeno poter rispettare obblighi........io, sono davvero, un modesto operaio di me stresso, faccio un turno di lavoro come operaio, un turno come amministratore e un turno come apprendista contadino......ogni giorno 3 turni di lavoro, 7 giorni su 7, mese dopo mese per 12 mesi all'anno, niente ferie,nessuna tutela malattia quindi le leggi italiane mi vietano di stare male, SOLO E SOLAMENTE OBBLIGHI!!!!!!!!!!le 6-7 ore che avanzano sono per dormire lavarsi e famiglia............e non sto esagerando è cosi ........quindi, cosa e come dovrei concretizzare???? fare una richiesta agli dei di aumentare le ore dei giorni da 24 a 40, per avere tempo PER CONCRETIZZARE QUALCOSA, COSA???, SE IO FOSSI STATO BRAVO NON SAREI MESSO COME SONO.......all'interno della mia azienda io sono schiavo e padrone, prima mi comando con una frustata e poi sgobbo come uno schiavo....., frustare qualcuno al di fuori della mia proprietà per obbligarlo a pulire, lavorare seriamente, non prendere per il culo nessuno, non raccontar cazzate, leggendo il codice penale ho visto che in Italia è reato........quindi cosa dovrei concretizzare???posso io dire a operai da 36 ore settimanali che quelle ore vanno lavorate in 2 giorni e poi ce ne sono altre 90 da fare negli altri 5????, sempre le leggi italiane dicono che un operai non deve lavorare di +.....quindi le altre 90 ore settimanali chi le lavora???....la crisi(e l'idiozia e incompetenza di tanti, anche nel locale) a portato nelle aziende uno squilibrio economico mai successo prima......ognuno nella catena ha il suo ruolo...il mio è gia ampiamente spremuto al massimo.....io sono solo un coglione che deve pagare.....non altro.....non ho ne competenze ne tempo per fare altro....e, dato che non in tanti sono disposti al sacrificio costruttivo, ma preferiscono chiacchiere , io ho il controllo solo di me stesso, e da me faccio quello che posso......tutto qui...........fino che ce la farò.......poi dato che, scritto anche da damiano nell'autoelogio sopra..... la direzione politica è nell'aiutare solamente le nuove aperture, io faccio parte dei rottamabili.....come tantissimi altri.....quando saremo falliti tutti, avremo tempo per andare a godere dei servizi dei nuovi che l'amministrazione con tanta pubblicità agevola e aiuta.....quando la coperta del letto e stretta e sono in troppi sotto, qualcuno rimane scoperto.......giusto??, sbagliato??, non lo so!!!!!!!!ME NE FREGO!!!!!!!mi dispiace......ma mi so succhiato oggi gia 14 ore di lavoro, forrtunatamente 1 ora festa musica con figliolo....ora a parte rompere i coglioni qui, me ne succhio un'altro paio di pc burocrazia varia e mio lavoro, poi dormo 4 ore, e alle 7 risono per 10 minuti schiavista, mi frusto, e poi rinizia il giro.............a me piu di questo non riesce, SCUSATE!!

Anonimo ha detto...

Tutti questi anonimi sono diventanti Sordi questa sera forse ...
������������

Possiamo- Sinistra per Chiusi ha detto...

Fusione comuni: lista “Possiamo-Sinistra per Chiusi” replica a Scaramelli,”non vediamo la necessità della fusione tra Chiusi e Chianciano”

“Abbiamo appreso dalla stampa che l’ex sindaco e oggi consigliere regionale Scaramelli, ha rilanciato l’idea della fusione tra i Comuni di Chiusi e Chianciano Terme. Lo aveva già fatto due anni fa, ricevendo una sonora bocciatura dal Sindaco chiancianese, allora come oggi.
Ci chiediamo quale sia la necessità di questa fusione e cosa comporterebbe tale scelta nell’assetto democratico e partecipativo nei confronti dei cittadini. Come gruppo Possiamo Sinistra per Chiusi, riteniamo impensabile risolvere la situazione di difficoltà finanziaria dei Comuni con le fusioni, ma che anzi queste possano compromettere l’autonomia comunale, la rappresentatività popolare e la partecipazione, capaci di trasmettere ai cittadini il senso di una scelta molto importante per il nostro territorio. Limare la rappresentatività popolare è un grave errore, soprattutto in un periodo di crisi dei valori, in cui è forte il distacco dei cittadini dalla politica, grandi la rassegnazione e la sfiducia. Non si può ritenere la democrazia una spesa, né, tantomeno, la vicinanza di un istituzione come il comune ai cittadini siano; non è, pertanto, opportuno parlare di risparmio economico in questo senso. Come al solito, ci troviamo di fronte all’ennesimo intervento propagandistico e demagogico che preme sul “risparmio” e sullo “snellimento burocratico”, cavalli di battaglia di Renzi. Dobbiamo fare attenzione però: infatti, spesso la grande struttura significa aumento della burocratizzazione, degli sprechi e calo dell’ efficienza, rischiando di allontanare i cittadini dalle scelte, territoriali.Inoltre è giusto ribadire che nel resto dei grandi paesi europei il numero dei comuni è di gran lunga superiore al numero dei comuni italiani, anche nei paesi in cui sono state fatte in passato fusioni. Questo perché i Comuni rappresentano le istituzioni democratiche di maggior prossimità, più vicine alle persone. Spesso nei piccoli comuni i Municipi sono un fondamentale punto di riferimento per gli abitanti. Sui comuni dovremmo investire di più, anziché smantellare il sistema delle autonomie locali.
Nell’avanzare simili e improvvisate proposte intravediamo l’ evidente incapacità del PD e dei suoi dirigenti, che governano quasi tutti i comuni della Valdichiana, di affrontare i problemi reali del territorio; un territorio in cui non si non sa più come gestire le strade, ammodernare le infrastrutture, sostenere un sistema economico in assoluto declino, ridare efficienza a fondamentali servizi socio–sanitari che trovano funzionalità solo ricorrendo al privato. Abbiamo l’impressine che questo partito non abbia più una visione unitaria dell’area, ma si muova casualmente, secondo un proprio tornaconto che risponde più a logiche di vertice di partito che non agli effettivi bisogni delle nostre città. Con la progressiva irrilevanza delle province è urgente ragionare su un processo politico-istituzionale condiviso e unitario della Valdichiana e non promuovere improvvise e improvvisate fusioni, calate dall’alto per altri fini. Sarebbe necessario rafforzare strutture di coordinamento intercomunale per organizzare i servizi pubblici in maniera omogenea ed efficiente e per riprogrammare una progettazione in settori essenziali come la viabilità, in particolare l’ammodernamento della sp 326 per il collegamento con Nottola. Possiamo Sinistra per Chiusi intende contribuire ad aprire un vero dibattito sul futuro della Valdichiana a fronte de cambiamenti normativi e istituzionali che condizioneranno l’assetto e le prospettive dell’intero territorio.”

Anonimo ha detto...

E’ sconcertante quanto ha detto anonimo sulle dichiarazioni di Rocchi e quelle del Sindaco:
Rocchi dice che non ci sono problemi per l’acqua termale perché Chianciano è svincolata per gli emungimenti dagli altri comuni, mentre per il Sindaco siamo tutti vincolati per cui non è problema di un singolo paese ma di area, ci stiamo lavorando……
Poi è sconcertante quando Marchetti dice che ci confrontiamo con Palazzi, ad oggi grossi problemi non ci sono. Ma come, ti confronti con Palazzi, dici che non ci sono grossi problemi quando Palazzi dice :
” Dobbiamo prendere atto che quando si emunge acqua da una sorgente o da un pozzo in modo indiscriminato, ignorando i reciproci rapporti fra i bacini geologici di alimentazione delle falde e senza aver determinato il bilancio idrico, si rischia di alterare l'intero sistema dell'acquifero con inevitabili conseguenze negative per le sorgenti ad esso dipendenti e con danni all'intero sistema. Siamo pertanto di fronte ad un problema di ampie dimensioni non solo idrogeologico ed igienico-sanitario ma anche economico e sociale….Il non corretto uso di questa parte di territorio può quindi produrre al patrimonio idrico gravi danni sia per inquinamento che per impoverimento. …. specialmente in presenza di sorgenti a portata molto ridotta come quelle di Chianciano Terme…..”

Andrea mettici una pezza, ormai la coperta è corta !

Anonimo ha detto...

Damiano, le bugie hanno le gambe corte !
Vi ho votato, ma mi sono pentito, adesso dovresti chiarire ! E’ mancanza di rispetto per tutti, in primis per gli amici.
Se c’è un problema si affronta, non si nasconde così come hanno fatto quelli prima di te a meno che, come dice qualcuno, la lista civica è stata solo
un chiappa allocchi.

Anonimo ha detto...

Certo che la lista civica è servita per avere i voti del centro dx (leggi allocchi) in buona fede certamente.
Chi li avrebbe mai votati sotto la casacca del PD anche se con simpatie renziane!
Sei/sette consiglieri/assessori sono riconducibili per idee ed appoggio passato al centro sx
Gli altri hanno poca o nessuna voce in capitolo, chi prima era all'opposizione ed oggi amministra, non si è mai opposto a nulla.
Quindi dove è questo gran cambiamento? Alcune cose realizzate erano già all'ordine del giorno prima.
Poi, come già detto da "Altri" non sono altro che normalissima ed anche un pò bassa amministrazione.
Che, nemmeno le buche nelle strade volevate tappare? E comunque ce ne sono ancora tantissime e molto pericolose!
Per non parlare della pulizia!
Non c'è da vantarsi così tanto, anzi, per dimostrare un pò di -onestà intellettuale-, si dovrebbe tacere e lavorare per il Paese,
tutto il Paese, compresi gli "Altri" come li chiamate ora, molti di questi "Altri" vi hanno votato in buona fede sperando in
un cambiamento vero e non di facciata come poi si è rivelato.
Alcuni durante la campagna elettorale lo dicevano che era solo un travestimento, avevano ragione!
Se qualcuno l'avesse veramente, l'Onestà Intellettuale, si dimetterebbe, poi il Commissariamento del Comune faciliterebbe
gli "Altri" che verranno dopo, senza vincoli e legami in genere.
P.S. Non usate più il nome della Juventus in modo gratuito e fuori luogo.

Anonimo ha detto...

Piccola, stupida, ingenua, curiosità. Ma non c'era un porta voce ufficiale dell'attuale a.c.? Certo Davide Meniconi, forse?

Giovanni Fanti ha detto...

Caro Keaton solo per precisione e conoscenza: i finanziamenti come li chiami arrivano dopo essere deliberati dall' amministrazione e ,potrai controllare, la associazione della quale sono consigliere " La Campana " non ha mai ricevuto nessun emolumento dal Comune come invece altre associazioni.
Vero è che da due anni il trasporto delle attrezzature per la feste in paese viene effettuato a cura dell'amministrazione e ai volontari spetta lo smontaggio e montaggio e fa comodo anche quello.
Se ti incuriosisce vedi le delibere che sono a disposizione sul sito comunale voce Atti e Procedure.

NATHAN NEVER ha detto...

Caro Scaramelli sei un grande.
Mettere d’accordo la Lega Nord Siena e Sinistra per Chiusi non è da tutti i giorni.

Anonimo ha detto...

Non c'è male assessore a tutto e di più, vi è arrivata una bella serie di
Striscia e Busso! Ma un pochina, pochina, di umiltà no, è?
Dovreste essere li per tutto il Paese, chi vi ha votati e chi no, chi ci ha ripensato perchè deluso dal vostro fare, o meglio, non fare e tutti gli altri.
Avete fatto tutto il possibile per essere li, dovevate mettere in conto anche le critiche, non potete sempre auto celebrarvi e pretendere che tutti siano con voi e per voi. Smentite con i fatti non con l'apparenza o l'appariscenza come direbbe Jovanotti.
Comunque le casette dell'acqua, a Montallesse ce le hanno da anni!!!
Le pensiline per aspettare il pulman, non dovrebbero essere a carico del LFI?
Gli aiuti per le nuove attività, sarebbero lodevoli, una volta che prima si aiuti e si dia respiro anche ai "VECCCHI" o si spera che chiudano apposta per poi
rilanciare i nuovi?
Sui tappetini stradali stendiamo un velo pietoso, ma quali strade sono state curate, non c'è via dove ogni dieci metri non ci sia una buca!
Perchè non fate come a Chiusi, la nuova Giunta ha fatto solo tre Assessori, con i soldi risparmiati ci potete assumere due, tre operai o giardinieri, daltra parte siete li per servire il Paese, o no?

Anonimo ha detto...

Alla fine anche a Chiusi qualcuno punta i piedi sulla fusione.
E ci credo!
Sembra quasi che con la fusione Chianciano faccia un piacere a Chiusi.
Forse non ve ne siete accorti, ma è l'opposto.
Chiusi è punto di riferimento logistico per tutti i comuni da Montepulciano a Pienza a San Quirico, ecc...
Chianciano sulla carta sta già scomparendo.

canguasto ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...
Non c'è male assessore ****
Comunque le casette dell'acqua, a Montallesse ce le hanno da anni!!!
***
fate come a Chiusi, la nuova Giunta ha fatto solo tre Assessori, con i soldi risparmiati ci potete assumere due, tre operai o giardinieri, daltra parte siete li per servire il Paese, o no?
24 luglio 2016 20:30

- Quindi dovevamo restare ancora senza?
Per esperienza so che le difficoltà burocratiche sono in tutta Italia e affliggono anche le amministrazioni locali: tra il voler fare e il fare c'è di mezzo "l'ufficiale".
- Oltre al costo dei materiali, hai una vaga idea di quanto costi al comune anche un solo mezzo operaio?

Anonimo ha detto...

Damiano concordo con te in molte cose, speriamo però che non rubate come la Juventus altrimenti sono problemi.....

Anonimo ha detto...

Caro Canguasto
Come dare torto a 24 luglio 2016 20.30
Non è che dovevamo restare ancora senza, ma non si possono vendere come chissà quale innovazione o opera amministrativa, così come la manutenzione stradale, che tra l'altro non si vede, così come le pensiline che devono essere fatte dal gestore dei pulman, così come gli aiuti ai nuovi imprenditori ed anche proprietari dei negozi solo per una zona, e gli altri quanto devono aspettare? Così per le altre iniziative, qualcosina dovevano pur fare no? Sempre di semplice e normalissima ordinaria gestione amministrativa si tratta! Ma il Paese nel frattempo è migliorato? I turisti quelli veri, non quelli che pernottano ormai a 12 euro e Chianciano neanche lo vedono, sono aumentati o sono praticamente spariti? Dopo due anni di a. c. ci si aspettava un pò di più, mi sembra lecito. Le critiche fanno parte del gioco, e si smentiscono in silenzio e con i fatti, non con boria e presunzione e più che mai, e anche altri lo hanno già detto, sono li per tutti,
ma proprio tutti compresi quegli altri che non gli sono tanto simpatici.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

ogni cosa fatta è positiva.......sempre!!, farla bene non sempre riesce, ma cmq positivo rispetto a non far niente.......fare cose opportune è semplice.....difficile fare le cose che servono e giuste.......complicato scegliere come.....ma fare a pezzi Chianciano dividendolo tra dove si interviene dove no, dove si aiuta dove no,chi si aiuta chi no, chi paga chi no,dove si pulisce dove no, quali strade manutenere quali no........etc etc....... rattrista veramente, comprendo che è difficile, ma con questo andazzo, altro che la fusione con chiusi, rischiamo la scissione con ribussolaie, le piane, rinascente, le valli, butilone, volpaie, etc etc.........oltre che la divisione nuova e pubblicizzata e promossa di nuovi imprenditori aiutati e agevolati e vecchi-storici imprenditori trascurati e presi per il culo oltre che spremuti per agevolare i nuovi.........cazzo che situazione assurda.......inverosimile.......

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
ho visto che il 28 luglio in consiglio comunale c'è un punto 6) Piano Attuativo (P.d.R) relativo all’edificio Grand Hotel sito in Piazza Italia – Adozione art. 111 L.R. 65/2014.

Lo stesso Grand Hotel usato dal comune per Natale, forse gratuitamente. Sarebbe lecito aspettarsi che il voto su un punto che potrebbe dare adito a sospetti fosse trattato con la massima trasparenza.

Qualcuno ne sa qualcosa?

Altra proposta, il proprietario del Grand Hotel ha contenziosi con il comune? A che punto è con i pagamenti dei tributi? Anche questo sarebbe da rendere noto, compatibilmente con la privacy. Sarebbe giusto a mio avviso tenere conto della presenza di contenziosi o di forti debiti verso l'amministrazione pubblica prima di dare voti favorevoli, sospendendo il punto fino al versamento almeno di parte del dovuto.
Se hai soldi per investire, per rispetto di chi ha pagato fino ad ora, hai anche i soldi per pagare le tasse.

Ma si sa che l'onestà intellettuale a Chianciano l'hai inventata il boria

Anonimo ha detto...

Oltre al G Hotel lo stesso Sig.re ê proprietario di altri tre Alberghi, G.H. Le Fonti, la Macerina, il Torino!
Comunque al di là della privacy, di chi non paga oltre a sospendergli i servizi dovrebbero essere resi pubblici i nomi e far si che non possano più esercitare la propria attività facendo conconrrenza sleale.
Stefano che ti aspettavi? La pulizia, gli aiuti, gli interventi, gli eventi, mica li potevano organizzare e fare alle Valli o alle Piane o alle Ribussolaie o al Butilone o alle Volpaie. Quale ritorno ci sarebbe stato e cosa molto più importante, l'Appariscenza dove la metti?

Anonimo ha detto...

L'unica cosa che è scomparsa sono i tuoi neuroni!!!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

INFORMAZIONE / RICHIESTA
Al fine di poterci aiutare nella creazione di un 'valido e significativo' archivio di dati in relazione al quale per il 2017 possano essere poi definite le % di sconto sulla parte variabile della tariffa TARI in relazione ai quantitativi medi/procapite di conferimenti all'interno dei due ecocompattatori, chiedo ai concittadini Chiancianesi, dopo aver conferito, di "tracciarsi" (lettore codice a barre sul pannello frontale posto al di sotto della fessura per emissione scontrini) con la carta regionale dei servizi del soggetto al cui codice fiscale è collegata la tariffazione TARI.
Grazie a tutti coloro che collaboreranno!

Centritalianews.com ha detto...

Fusioni comuni: Rita Fiorini (Sena Civitas Chiusi),”unione e non fusione”

“Unire negli obiettivi, nella programmazione di proposte atte al rilancio del territorio, rimanendo pero’ fedele alle proprie specificita’ culturali, ambientali, patrimonio del DNA di ogni comune. Il che si puo’ ottenere con una buona ed poco oculata amministrazione, senza necessariamente rinunciare alla propria identita’, alla propria storia, alla propria “resistenza”. Ormai siamo fuori dalla campagna elettorale, o forse no…! Pero’ non si comprende bene perché il PD di Chiusi, attraverso la voce dei suoi autorevoli rappresentanti ,tenti il rilancio di proposte che non possono essere considerate attuabili, anche perché non condivise da tutti i sindaci, eventualmente, interessati (Chianciano, per esempio). Forse la logica di tale mossa poggia sul fatto di voler e dover distogliere l’attenzione dalla “gestione approssimativa e superficiale” con la quale si sta costruendo il futuro di Chiusi, purtroppo paese sempre meno brillante per quanto riguarda le scelte:rilancio del turismo,sviluppo economico in generale,mancanza del lavoro a tempo indeterminato,chiusura di attivita’ storiche a fronte di sporadici inizi di attivita’, presto soffocate da una crisi galoppante.Le iniziative ufficiali di feste, proclami, inaugurazioni varie non sembrano avere ricadute positive sul territorio se non in modo fatuo come sono i bagliori estivi, durante forti temporali. Non sembrano essere in grado di ricadute positive sul territorio tali da rinnovare ed ossigenare il nuovo tessuto sociale.Trascurando di menzionare l’ordinamento statale, il diritto amministrativo, il testo unico degli enti locali, cioe’ le procedure con le quali si possono attivare gli atti per dare vita alla fusione tra comuni , mi piace ricordare che i rischi del “comune unico” sono sicuramente piu’ pesanti dei vantaggi che vengono menzionati per una tale scelta.In forma semplicistica e non certo esaustiva, come spunto di riflessione e valutazione si possono citare:perdita dell’identita’ territoriale,criticita’ per quanto riguarda la disomogeneita’ tra gli enti in oggetto,riserva per la novita’.Non per non rispettare la “par condicio” ma solo perché dagli stessi rischi proposti si possono estrapolare i vantaggi , cavallo di battaglia dei fautori della fusione, che ovviamente non sono facilmente condivisibili, non procedo all’elencazione degli stessi.Mi piace ricordare, per non perdere la memoria degli avvenimenti ai quali ho dato il mio pur confutabile contributo in consiglio comunale che ho gia’ espresso il mio parere contrario , al momento della votazione sull’argomento, ai tempi non troppo lontani della gestione ” targata Scaramelli”.Si pensi pertanto a progettare, a programmare, a creare i primi passi per una rete di iniziative globalmente valide e positive e poi a prospettare fusioni che non possono poggiare sulla sabbia, o su un terreno facilmente friabile come puo’ essere il sentimento umano di innato orgoglio di appartenenza“.

Stefano ha detto...

Ripropongo il quesito a cui nessuno mi ha saputo rispondere:

Lo scorso anno il comune finanziò la festa della musica concedendo al collettivo fabrica 10.000 euro.....qualcuno sa se quest'anno gliel'hanno ridati?

canguasto ha detto...

Anonimo Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...
INFORMAZIONE / RICHIESTA
Al fine di poterci aiutare nella creazione di un 'valido e significativo' archivio di dati in relazione al quale per il 2017 possano essere poi definite le % di sconto sulla parte variabile della tariffa TARI***


Il beneficio economico sarà risibile.
Ma aderirò volentieri perché si deve far capire a SEI e legisatori che una tariffa ha da esser tale: un etto di prosciutto non costa come 2 etti di prosciutto!