e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

martedì 19 febbraio 2019

Paolo Piccinelli candidato di Insieme per Chianciano




Oggi nella sala congressi dell'hotel Miralaghi è stato presentato il candidato della “Lista Civica Insieme per Chianciano”, Paolo Piccinelli. 
La presentazione è avvenuta di fronte alla stampa, veramente pochi i presenti come pubblico, era un'ufficializzazione “pro forma” come affermato dallo stesso candidato. 

Dal canale valtuboblog su youtube

Logo Insieme per Chianciano
Durante il suo primo discorso ha posto come primo punto il rapporto con i soggetti economici di Chianciano Terme, albergatori, negozianti e Terme con i quali vuole istituire un “vero tavolo” di concertazione dal quale creare una strategia per la città ed ha parlato di un assessorato dedicato, l'altro punto trattato è stato la necessità di un intervento per il miglioramento del decoro urbano.
Per quanto riguarda il programma e la lista dei candidati tutto rimandato ai prossimi giorni, un aspetto da sottolineare è l'apertura fatta quando si è parlato di “lista ancora aperta” e potenzialmente in tutti i suoi nomi e la posizione molto defilata del PD che assicura la presenza di alcuni nomi di riferimento. 
Sicuramente una presentazione sotto tono, nella stessa sala dove fu presentato il Rondoni e sappiamo come è andata, il Piccinelli rispondendo sul senso unico che introdusse con la Ferranti, ha precisato che nacque per risolvere una problematica con Tiemme, ma ha anche ammesso che oggi non rifarebbe quella scelta.
Abbiamo finalmente due candidati alla poltrona di Sindaco di Chianciano Terme, in attesa di eventuali altri candidati metto in barra a destra il primo sondaggio sul Sindaco di Chianciano Terme e pubblico video del nuovo candidato. 


Saluti, 


Valtubo

giovedì 14 febbraio 2019

Sarà sfida Marchetti-Piccinelli?


Questo l'articolo pubblicato da Centritalianews dove viene indicato Paolo Piccinelli come candidato Sindaco per il PD che ci ha ispirato la vignetta:
:
Chianciano: Paolo Piccinelli al 90% è il candidato sindaco di una lista civica appoggiata dal Pd. “Sciolti alcuni nodi credo che scenderò in campo – anticipa –perchè bisogna rimettere in piedi questo paese”. Il sindaco uscente Andrea Marchetti, “non mi interessano le alchimie dei partiti, per me l’importante è che vinca la città”

Della serie “a volte ritornano” il prossimo confronto amministrativo di Chianciano vedrà di nuovo scendere in campo Paolo Piccinelli, imprenditore nel settore della comunicazione e dell’editoria , che vive con la famiglia in una villetta proprio sul confine tra Chianciano e Sarteano. Piccinelli non è nuovo per i banchi del consiglio comunale della cittadina termale. C’è stato per ben due legislature. La prima nelle fila dell’opposizione quando venne eletto come indipendente per il centrodestra. Quella seguente invece, sempre come indipendente, quando si schierò in una lista che favorì la vittoria del centrosinistra contro il forte candidato di centrodestra che allora era l’ex ministro Antonio Guidi .Chiuse le urne l’allora sindachessa, Gabriella Ferranti del Pd , lo volle accanto a se come assessore con una serie di deleghe anche molto pesanti come per esempio la viabilità e lo sport. Saltato un “turno”, quello che sta per concludersi a maggio (per la verità la famiglia Piccinelli è sempre rimasta sull’onda visto che la cugina Danila è l’ attuale assessore alla cultura e al turismo ma ha già anticipato che non si ripresenterà) , Paolo Piccinelli si è fatto convincere a scendere in campo nuovamente , questa volta, alla guida di uno schieramento di centrosinistra con una lista civica sostenuta dal Pd di Marcello Fallarino, per battere il centrodestra che alle ultime amministrative ha vinto con la lista civica “Puntoeacapo” , quella che portò Andrea Marchetti alla guida di Chianciano. Di questa “scelta” di Piccinelli molti non si sono capacitati perché in politica “ha già dato “ e , oltre alla sua attività, ha anche una figlia di dieci anni da seguire. Ma evidentemente le “sirene” del Pd chiancianese lo hanno convinto e Piccinelli, sciolti gli ultimi nodi già questo venerdì 15 febbraio quando ci sarà una riunione con i rappresentanti del Pd, quelli del partito socialista e di alcune associazioni, scioglierà la riserva in una conferenza stampa che si terrà martedì 19 a Chianciano. Ma la sua decisione sembra già presa al 90%.” Questa volta- ci dice Piccinelli- bisogna salvare questo paese e la lista civica di centrosinistra che mi hanno proposto è l’unica che può farlo. Una volta costruita la lista e il programma elettorale ci batteremo per riuscire a rilanciare Chianciano . Sarà dura ma avremo un atteggiamento differente e aperto, diverso da quello avuto negli anni passati. Faremo una lista aperta non solo ai socialisti e ad alcune associazioni ma a tutti coloro che vorranno impegnarsi per salvare la nostra cittadina”. Quanto al nome della lista civica, Piccinelli ha solo ammesso che ce ne sono un paio da valutare tutti insieme.: “martedì 19 febbraio lo saprete”. La scelta del Pd di impegnarsi con un candidato sindaco “civico” ha preso di sorpresa non solo molti ambienti del centrosinistra ma anche quelli del centrodestra che fino a pochi giorni fa pensavano che si sarebbe candidatolo stesso segretario Marcello Fallarino dopo che altri giovani democratici avevano declinato l’invito. Il sindaco uscente Andrea Marchetti che sta trattando la composizione di una coalizione con i responsabili dei tre partiti di centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia anche se quest’ultimo partito gli ha già confermato l’appoggio visto che la sua compagna è una dirigente del partito di Giorgia Meloni), quando lo ha saputo è caduto dalle nuvole. Infatti il timore, in alcuni ambienti di “Puntoeacapo” è che Piccinelli possa erodere un po’ di elettorato di “centro” vista la sua provenienza . Ma Marchetti non vuole entrare in questi “giochetti politici”: “le alchimie dei partiti non fanno per me; io dico solo che vinca la città”:

Dunque si preannuncia la sfida Marchetti-Piccinelli aspettiamo martedi per la conferma e per lanciare il sondaggio, nel frattempo Marchetti conferma in lista Rocchi, Giulianelli, Perroni, Nardi, Meniconi e Ballati lasciando poco spazio agli alleati che lo sosterranno.

Saluti,

Valtubo

giovedì 7 febbraio 2019

Accordo Lega - Puntoeacapo a Chianciano Terme


TROVATO ACCORDO LEGA - PUNTOEACAPO per Chianciano Terme alle prossime Amministrative di maggio, si adotterà lo schema in stile "rito abruzzese" con l'accordo tra Fratelli D'Italia e Lega di Salvini.
L'alleanza è stata voluta dai piani alti del partito, il Sindaco Marchetti, in quota Fratelli d'Italia ha fatto pressione per impedire la lista della Lega, che temeva e correrà in alleanza con candidati della stessa Lega, non si conosce ancora la posizione ufficiale di Forza Italia.

Saluti,

Valtubo

Cartello di protesta per la chiusura del Ponte a Chianciano Terme

lunedì 4 febbraio 2019

La Decrescita (in)Felice di Chianciano Terme


Oggi la Federalberghi di Chianciano Terme ha presentato un'analisi dei dati del turismo di Chianciano Terme tra il 2007 ed il 2017, confrontato con altre località termali, Abano, Montecatini e Salsomaggiore e paragonato con il dato Italia.
Quello che ne esce è un risultato sconfortante di decrescita su praticamente tutti i fronti, presenze, arrivi, numero di attività e numero di posti letto.
Il dato che colpisce di più è che siamo quelli con i dati peggiori praticamente sotto tutti i punti di vista e che stiamo piano piano sparendo dal mercato, che come ribadito anche dal Presidente Barbetti, non ci conosce più , causa assenza di una promozione del marchio Chianciano.
Chianciano Terme sta praticamente morendo e non sta mettendo in campo nessuna azione per poter sostenere l'economia, la cosa che colpisce di più è che se si legge uno degli ultimi dati, del documento realizzato da Incipit, è che il turismo è "l'unica economia", dunque se non si agisce su di essa o non si crea altre economie il paese non sta in piedi.
Vedremo le soluzioni che ci verranno proposte dai candidati alle prossime Amministrative di maggio 2019.

CLICCA QUI PER VEDERE I DATI!

Saluti,

Valtubo

lunedì 28 gennaio 2019

Le difficoltà della politica Chiancianese

(Foto Daniele Ciolfi)

Chianciano Terme non riesce ad uscire da una crisi ormai decennale e la politica che dovrebbe aiutare a trovare soluzioni non riesce a creare consenso e partecipazione.
Sono stato all'incontro pubblico di Puntoeacapo alla Cripta, erano presenti ventidue persone, dieci erano componenti della lista di Puntoeacapo delle scorse elezioni, il fine della riunione era creare gruppi di lavoro per la scrittura del programma elettorale per le Amministrative di maggio.
Il Sindaco, che ha tenuto la riunione, ha suddiviso gli argomenti per costruire il programma ed ha chiesto chi voleva occuparsene, si sono formati vari gruppi ed i coordinatori, sono tutti membri della lista, questo spiega la “massiccia presenza” degli ex candidati, ma non si vede dove ci può essere un vero rinnovamento all'interno della lista stessa e nelle idee.
I coordinatori, che devono cercare di aumentare i partecipanti ai vari gruppi, si sono dati appuntamento per fine febbraio per fare il punto della situazione.
L'unica cosa interessante è stata la spiegazione del progetto intorno al Palamontepaschi, dove verrà demolito il bar e verranno rifatti i vari impianti di riscaldamento, acqua etc e realizzata una struttura con bagni, spogliatoi ed alcune sale per congressi (spero modulabili), tutti collegati alla struttura principale.
Il Partito Democratico continua a non avere un candidato Sindaco e molte voci sostengono che abbia difficoltà a trovarlo, molti i no ricevuti dalle persone al quale è stato chiesto un impegno.
Lega e Movimento 5 Stelle, i due partiti attualmente al governo non si sa ancora se parteciperanno alla corsa elettorale, se ciò accadesse sarebbe l'ennesimo assurdo chiancianese, dove le forze che governano e che potrebbero potenzialmente fornire gli “agganci” e gli aiuti di cui abbiamo più bisogno non saranno presenti.
Queste le difficoltà evidenti di una politica che a Chianciano Terme non ha fatto il suo dovere, ha soltanto curato i piccoli interessi o dei partiti o di chi li ha votati senza avere una visione del futuro e senza creare quel consenso intorno alle idee, ma anzi favorendo le spaccature all'interno della società chiancianese.

Saluti,

Valtubo

domenica 20 gennaio 2019

Argomento concreto per le prossime Elezioni a Chianciano Terme







Piazza Italia, Il “salotto buono”, come fu definita dall’Amministrazione a guida PD che la inaugurò, versa in uno stato indecoroso: soglie e lastre di pavimentazione rotte, vasche sporche e vuote, fontane spesso non in funzione, luci colorate ormai sepolte sotto le aiuole, blocchi di travertino spostati.
Le foto testimoniano questo stato di forte abbandono. 
Alle Liste che si presenteranno alle prossime elezioni Amministrative di maggio, il Blog vuole chiedere cosa vogliano fare con la Piazza.
Procedere con la manutenzione ordinaria che comunque a questo punto è piuttosto onerosa? Ripristinare la Piazza come da progetto originale dell’Arch. Bodega
Fare delle ulteriori modifiche? 
O ripristinare la Piazza alla sua funzione originaria? E cioè, come parcheggio a servizio delle attività commerciali della “vecchia” Piazza Italia?
Queste semplici e concrete domande prima di essere investiti delle solite fumisterie dei programmi elettorali: tra turismo sostenibile, territorio, sinergie, smart-city, cittadelle ed altre amenità.
In attesa di risposte altrettanto semplici e concrete, 

Saluti

Valtubo.















mercoledì 19 dicembre 2018

Nuovi parcheggi blu a Chianciano, il regalo di Natale


Per Natale l'Amministrazione di Chianciano ci regala una variazione ed aggiunta di parcheggi blu e la creazione di nuove aree di sosta ecco il dettaglio delle variazioni approvate in delibera:

1. sostituzione parcometri attuali con parcometri che consentano il pagamento anche con carta di credito, bancomat, ecc.; acquisto e installazione di ulteriori n. 2 parcometri di cui uno in via Borgo Nuovo e uno in via della Pineta/Piazza Italia; 

2. introduzione ulteriori app oltre a quelle presenti di Phonzie e Mycicero; 

3. Viale Roma a scendere – II° tratto – parcheggi con sosta libera;

4. Via della Pineta – parcheggi a pagamento eccetto due stalli a disco orario 1 h per usufruire del servizio pubblico dell’ufficio postale. Riservare n. 2 stalli di sosta per veicoli ufficio postale;

5. Istituzione parcheggi a pagamento in via Borgo Nuovo “Parcheggio Cantinone” consentendo la sosta gratuita per i titolari di autorizzazione Z.T.L. Centro Storico. Sosta massima consentita per tutti 2 ore dalle ore 8 alle ore 20.
 
6. Parcheggio di viale Dante – Giardini Pubblici, inversione dei parcheggi a pagamento attualmente sul lato sinistro entrando, spostandoli sul lato destro e, per conseguenza, prevedere gli stalli di sosta libera sul lato sinistro sotto il muraglione. 

7. Via XXV Aprile, prevedere sosta a pagamento nei primi posteggi ; 

8. Via U. Landi, area di sosta, istituzione sosta regolamentata a disco orario 1 ora affinché i posteggi possano essere usufruiti dai clienti delle attività commerciali presenti nella zona. 

9. Viale Lombardia, area adiacente alla Chiesa di Sant’Antonio, area di sosta, istituzione sosta regolamentata a disco orario 1 ora affinché i posteggi possano essere usufruiti dai clienti delle attività commerciali e religiose presenti nella zona. 

10. Via Madonna della Rosa, realizzazione piccola zona di sosta nell’area attualmente a banchina sul lato destro a scendere proveniendo da via della Valle, adiacente proprietà Ciampolini; 

11. Istituzione di n. 4 stalli di sosta a pagamento con abbonamento annuale riservati ai clienti del Grand Hotel Terme, in via della Pineta (inizio a scendere); 

12. Istituzione di n. 2 stalli di sosta a pagamento con abbonamento annuale riservati ai clienti dell’Hotel Edy, in Piazza Indipendenza, antistanti all’Hotel stesso;


Saluti,

Valtubo

martedì 18 dicembre 2018

Il Viadotto della Ribussolaia rimane chiuso





L'Assessore Rocchi con questo comunicato annuncia che per la riapertura del "Ponte" se ne riparlerà nel 2019 dunque per ora rimane chiuso al traffico:

AGGIORNAMENTO – VIADOTTO RIBUSSOLAIA

Nel ricordare che dal 15/11/2018 la gestione della SP146 “di Chianciano” (46,4 km dal confine con la regione Umbria all’innesto con la SS2 c/o San Quirico d’Orcia) e le relative infrastrutture è tornata in capo ad ANAS, si informa che per quanto concerne il Viadotto “Ribussolaia” – dopo le prove di carico statico e dinamico, nonché sulla durabilità dei materiali già effettuate nel mese di ottobre – a seguito dei risultati emersi e con obbiettivo il rilascio della transitabilità, il tavolo tecnico coordinato da Provincia di Siena in qualità di ex gestore e responsabile, ha ritenuto necessario commissionare una ulteriore prova di carico su di una delle campate maggiormente sollecitate. Entro fine 2018 sarà quindi eseguita tale nuova prova in virtù della quale potranno essere estrapolate le ulteriori e necessarie informazioni affinché possa essere conclusa la relazione peritale sulla base di cui i tecnici di ANAS possano definitivamente esprimersi sulla transitabilità.
Anche l’imminente periodo delle festività Natalizie trascorrerà pertanto con il viadotto interno alla nostra cittadina chiuso, ma l’ulteriore necessaria prova – come suddetto - sarà condotta proprio con la finalità di reperire il massimo dei dati ed informazioni necessarie ai periti incaricati per sostenere la tesi della transitabilità dell’infrastruttura, agibilità e/o percorribilità che – qualora venisse rilasciata anche di tipo condizionato (inibizione al traffico pesante) – come Amm.ne Comunale riteniamo rappresenterebbe una decisione di fondamentale importanza per la gestione del sistema della mobilità della nostra cittadina e dell’intero comprensorio.
Si tratta solo di pazientare ancora un po’ ed augurarci che - con doveroso e dovuto senso di responsabilità - sia presa la decisione migliore in termini di sicurezza e gestione complessiva del sistema della mobilità.


Saluti,


Valtubo

giovedì 13 dicembre 2018

Testimonianza di un chiancianese a Strasburgo

Europarlamento 12.12.2018 foto Andrea Angeli
Oggi parliamo di un tema un po diverso, ma di forte attualità e cioè di un chiancianese che vive all'estero a Strasburgo, Andrea Angeli al quale ho chiesto di raccontarmi come ha vissuto l'attentato ai mercatini di natale di Strasburgo ed il clima della città il giorno dopo; ecco la sua testimonianza corredata di foto e video:

CIAO VALERIO ECCO IL MIO RACCONTO: Ieri sera sono rimasto chiuso in casa, per fortuna abito un po' fuori dal centro e non ho assistito all'attacco però mi sono accorto subito che qualcosa era successo perché c'era un via vai di auto della polizia con le sirene.
Andrea Angeli a Strasburgo
Sono andato a letto con qualche preoccupazione in quanto nel frattempo le autorità confermavano che l’attentatore era in fuga. 
Mercoledì mattina quando sono uscito di casa la situazione era un po’ più tranquilla. La solita routine, le persone che andavano a lavorare in bus, le code di auto agli incroci. 
Ogni tanto passava qualche auto della polizia con le sirene accese. Arrivato in ufficio il mio collega tedesco che vive a Kehl, in Germania, due chilometri di distanza dal centro di Strasburgo, mi ha raccontato di aver visto almeno 25 mezzi della polizia tedesca che presidiavano il confine che in pratica è rappresentato da un ponte che sovrasta il fiume Reno.
Il che è un fatto assolutamente eccezionale in quanto Strasbourgo e Kehl sono due città che vivono in simbiosi.
Di solito non c’è alcun tipo di controllo alla frontiera, una linea del tram fra regolarmente la spola tra le due sponde del Reno e quotidianamente tantissime persone si spostano per andare a lavorare o fare spese.
Tutto sommato la giornata è trascorsa in maniera relativamente tranquilla e, almeno per quello che ho visto, in giro non c’è la psicosi da attentato.

Dal Canale Valtuboblog su Youtube video di Andrea Angeli

Tuttavia rivedere i momenti drammatici in TV fa un certo effetto. Proprio domenica scorsa mi trovavo in centro, lungo le stesse vie, con la mia famiglia. Prima di martedì sera si avvertiva un senso di sicurezza.
Il mercato di Natale che si svolge nel centro storico (che qui a Strasburgo è rappresentato da una grande isola sul fiume ill) era super presidiato.
Controlli molto rigorosi su tutte le auto che accedevano in centro e anche sui pedoni in possesso di borse o zaini. Inoltre le forze speciali munite di fucili d’assalto facevano la ronda lungo le vie principali, nei pressi della cattedrale e delle piazze. Eppure tutto ciò non è bastato. Comunque come dicono gli inglesi, manteniamo la calma e andiamo avanti!

Saluti,

Valtubo

giovedì 6 dicembre 2018

Città Europea dello Sport e Cavoletti di Bruxelles



La Giunta di Chianciano Terme si è trasferita al gran completo in Belgio per ricevere la bandiera e la nomina ufficiale di città europea dello sport, sicuramente un buon risultato potenziale di immagine se verrà sfruttato al meglio, il Sindaco Andrea Marchetti non ha mancato per ora l'occasione per sfruttarlo ai fini della campagna elettorale scrivendo questo post:

GRAN GALA ACES EUROPE AWARDS - PARLAMENTO EUROPEO DI BRUXELLES.

Alla presenza delle massime istituzioni europee ci è stata consegnata la Bandiera ufficiale del titolo di “Comune Europeo dello Sport 2019”.
Chianciano Terme può vantare molte eccellenze: dall’unicità delle sue Acque Termali ad un contesto paesaggistico, storico, naturale e culturale particolarmente felice
Ma il riconoscimento di Chianciano Terme a “Town Of Sport 2019” è il coronamento di una tradizione sportiva che affonda le radici nella storia del territorio e un ulteriore stimolo ad investire nello sport come possibilità di crescita per i più giovani ma anche come stile di vita sano per gli adulti. Sport inteso, quindi, come diffusione della cultura della pratica sportiva e di una sana alimentazione quale strumenti di benessere della persona, di socializzazione e aggregazione.
L’attività motoria, sia essa attività fisica, esercizio fisico o sport, è un portentoso farmaco naturale che previene e cura numerose patologie croniche, migliorando significativamente la salute e la qualità della vita dei cittadini.
Parchi, sport, benessere sono le nuove espressioni di vita all’aria aperta alla scoperta e valorizzazione del territorio e all’insegna del turismo sostenibile.
Concludo con una riflessione personale. 
Credo che il solo fatto di essere entrato in comune come sindaco sia stata una soddisfazione immensa per me. E’ una sensazione strana che non avevo mai provato, ma che mi ha fatto sentire bene, anche se allo stesso tempo ero consapevole che non sarebbe stato facile e che le responsabilità erano veramente tante.
Alla quasi scadenza di un percorso amministrativo durato cinque anni durante il quale si è coinvolti in prima persona, è stata questa un’occasione naturale per guardarsi indietro e fare un primo bilancio di un lavoro faticoso ed articolato ma anche molto soddisfacente.
Nel soffermarsi sulle cose fatte, ci si rende conto che è difficile riportare in modo esauriente in poche righe le opere realizzate, le iniziative avviate, i contatti avuti ogni giorno con le gente. Riflettendo sono veramente tante ……ma ci sarà spazio più avanti per illustrare a tutti alcuni dei risultati più significativi raggiunti dall’Amministrazione, mantenendo lo sguardo rivolto al futuro. Abbiamo operato con la volontà e la voglia di portare benefici ai nostri cittadini.
Nel corso di questo mandato abbiamo cercato di porre la giusta attenzione ed il necessario impegno per dare l’immagine di un paese orgoglioso delle sue radici ma anche in grado di cogliere l’opportunità del “nuovo” che significa cambiamento, progresso, evoluzione.
Abbiamo costruito con Rossana, Damiano, Andrea, Danila, Davide, Fabio e Laura una grande SQUADRA. Non solo un gruppo di persone. Il gruppo può anche tirare dalla stessa parte come in un tiro alla fune ma una squadra è qualcosa di diverso, più complesso, più sofisticato e più potente; è un aggregato di persone con competenze diverse che condividono lo stesso obiettivo. La squadra contiene differenze tra le persone che si integrano per creare un solo insieme che ha come obiettivo non solo quello di migliorare le competenze di ogni singolo giocatore e orientare gli sforzi di tutti nella stessa direzione, ma anche quello di trovare il collante per aggregare e amalgamare queste peculiarità. Una squadra è una cosa sola, un agglomerato unico. Si vince insieme, si perde insieme, ci si muove insieme, si gioisce insieme e si soffre insieme. Ogni membro della squadra ha il suo obiettivo ma il veicolo, il mezzo per realizzarlo è la squadra. Se qualcuno ha difficoltà, tutti hanno difficoltà.
“Ritrovarsi insieme è un inizio, restare insieme è un progresso, ma riuscire a lavorare insieme è un successo.” (Henry Ford)
Fiero di essere uno di Voi.

Per il 2019 Chianciano Terme Città dello Sport tutto ok, ma la cittadella dello sport che fine ha fatto??? Per tutti i cavoletti di Bruxelles.......

Saluti,

Valtubo

12 dicembre 2018 Incendio della Farmacia Moccia foto Angela Betti