sabato 20 agosto 2016

Attacco su Facebook a Chianciano Terme!


A Chianciano dal 9 all'11 settembre si terrà il Congresso Nazionale di CasaPound, ciò ha scatenato un vero e proprio attacco alla pagina Facebook del Comune di Chianciano Terme con recensioni negative a raffica:

Mattia Della Rocca ha recensito Comune di Chianciano Terme — 1 stella
2 h · 

Ho appena disdetto un weekend alle Terme Sensoriali per settembre. L'apologia di fascismo non si deve e non si può finanziare neanche con le tasse indirette... spero abbiate modo di pentirvi amaramente (nel portafoglio, tanto è l'unica cosa che interessa a quanto pare, perché dei valori ve ne fregate) di questo sfregio alle basi della civiltà. Complimenti Sindaco! Bel favore alla città!

Valentina Cipriani ha recensito Comune di Chianciano Terme — 1 stella
17 h · 

Se l'effetto delle acque termali è quello di riportare in auge l'ideologia fascista, forse è il caso di scegliere altri stabilimenti per rigenerarsi. Grazie al podestà di Chianciano Terme per l'iniziativa alquanto discutibile di ospitare un raduno di Casapound

Etc etc....

Il tutto parte da un'altra pagina Facebook, scoperta dal blog, ( Clicca Qui! ) organizzata da “Laurence Sterne”.


Saluti,


Valtubo

Vignetta Congresso Casapound Chianciano Terme



martedì 2 agosto 2016

Rarissimo Pokemon a Chianciano e Nuova Campagna per Alberghi!!!

Vignetta Pokemon Go il Pokemon-Turista

Anche in Italia impazza la caccia ai Pokemon, la ricerca spasmodica degli animaletti targati Nintendo, a Chianciano Terme è apparso in maniera fugace uno dei più ambiti il Pokemon-Turista, amante dei luoghi caldi è stato intravisto in Piazza Italia.
La Piazza, come suo solito nelle ore pomeridiane, era però deserta e nessuno ha catturato il raro animaletto.
Subito scattata la caccia frenetica da parte di Albergatori, Commercianti ed Amministratori con il supporto delle Associazioni di Categoria e Proloco, non si capisce come mai pur avendo una Piazza tutta per lui con sedute sotto il sole rovente, musiche sguaiate nei Parchi fino a tarda notte per mantenerlo sempre sveglio ed attivo, trattamenti a basso costo, aperitivi e strade chiuse al traffico tutte per lui, il tenero Pokemon-Turista sia quasi sparito praticamente per tutto Luglio e tende sempre più a non farsi vedere da queste parti......
Vignetta Campagna "Adotta un Hotel"
Per non piangere su un luglio catastrofico ed un agosto che si preannuncia altrettanto deserto. Sulla scia dell'iniziativa "cittadinanza attiva", il Comune potrebbe lanciarne un'altra: adotta anche tu un albergo abbandonato o un esercizio commerciale sfitto, “Adotta un Hotel”!


Saluti,


Valtubo


PS: Per gli amanti di Pokemon Go questi i punti di interesse a Chianciano Terme: Palestre: Santuario S.Antonio – Piazza Gramsci – Via Solferino Pokestop: Parco Acquasanta – Madonnina del parco – Chiesa San Michele – Piazza Italia – BCC – Piazza Gramsci – Torre orologio – Comune – Monumento ai caduti 

martedì 26 luglio 2016

Chianciano Terme Guerra su Ciclo Rifiuti?

Vignetta Azzeccanò contabile dei Bastafah

Ecco il commento alle foto dei cassonetti stracolmi del Consigliere Rocchi apparso su Facebook:

“Queste sono le condizioni in cui stamani versa la postazione di conferimento di Via Baccelli, con
Cassonetto Via Baccelli
particolare riferimento ai cassonetti di raccolta carta e cartone. Con il presente post mi rivolgo principalmente a TUTTE le attività commerciali e/o turistico-ricettive della cittadina termale, alle quali ricordo che sono servite da un servizio di raccolta domiciliare ‘porta a porta’, servizio i cui costi sono ricompresi nel PEF 2016 e che verosimilmente (visto ciò che puntualmente accade) non viene utilizzato pertinentemente andando di fatto sia a limitare il servizio all’utente domestico residente che ad alimentare condizioni di degrado c/o le postazioni di raccolta. Chiedo quindi la cortesia di organizzarsi al fine di usufruire del servizio così attivato e pianificato, ricordando tra l’altro che dal prossimo anno (presumibilmente secondo trimestre 2017) sarà attivato il servizio di raccolta domiciliare ‘porta a porta’ su tutta l’area urbana e saranno eliminate da essa tutte le postazioni, pertanto organizzare al meglio la gestione di tale servizio sarà compito dell’amministrazione ma anche e soprattutto quello delle utenze. Grazie.”
Cassonetto Via Baccelli

Continua l'attrito, basato su costi e gestione del ciclo dei rifiuti, tra Amministrazione e parti economiche, la visione futura con l'eliminazione dei cassonetti (chiamiamoli per nome invece di “postazioni di conferimento”) mi preoccupa molto, il porta a porta sicuramente efficiente per i privati crea molte difficoltà, cosi come organizzato adesso, per le attività economiche e specialmente alberghiere.
Cassonetto Via Baccelli
Molti Albergatori infatti sono costretti quasi tutti i giorni a cercare, con spreco di benzina e tempo, dove buttare l'immondizia, per non avere delle mini discariche nel proprio albergo, in quanto il servizio porta a porta attuale è totalmente inutile ed inadeguato, con bidoncini sottostimati e raccolti con una frequenza insufficiente.
Se nel prossimo futuro verranno eliminati i cassonetti, grosso errore, e attivato il porta a porta, grossissimo costo, prevedo problematiche in crescita e probabili discariche abusive.....ma si sa gli Amministratori (Azzecanò) perseguono spesso le loro visioni senza ascoltare più di tanto le parti interessate per poi rimanere sorpresi e indignati se si manifestano malumori.


Saluti,



Valtubo


Immagini Progetto lavori per nuovo Centro di Raccolta in Località Cavernano che iniziano a fine Luglio con conclusione fine Novembre e riapertura Gennaio 2017:

Progetto lavori Località Cavernano

Progetto lavori Località Cavernano

Progetto lavori Località Cavernano

giovedì 21 luglio 2016

Chianciano di cosa ci lamentiamo?

Fonte la rete
Siamo a metà della stagione turistica ed in attesa dell'”affollatissimo agosto”, stranamente però a Chianciano serpeggia il malumore.
Come è possibile? Nonostante il forte impegno della Proloco, i nuovi servizi turistici attivati e/o supportati dall'Amministrazione, i DJ Set notturni, feste ed aperitivi a go-go, giornali che scrivono di eventi e manifestazioni di successo, di un aumento delle presenze certificato con tanto di tabelle, di che cosa ci lamentiamo? E' forse questo il massimo potenziale della nostra cittadina?
Spesso ci ricordano che non bisogna essere critici e basta ma anche propositivi (il blog è pieno di proposte e suggerimenti purtroppo inascoltati), quindi, se potete e se volete, provate a scrivere qualche suggerimento utile, sicuramente vi sbaglierete.

Saluti,


Valtubo

domenica 26 giugno 2016

Chianciano Terme "Buco" di 13 Milioni di Euro di Residui......


Dopo la segnalazione del Partito Democratico di Chianciano Terme sulle criticità di Bilancio, anche il Movimento 5 Stelle denuncia la situazione critica del Bilancio Chiancianese, segnalando un "buco" di 13 milioni di euro trascinato dalle precedenti Amministrazioni e "nascosto sotto il tappeto" anche dall'attuale:

REGOLE, PRINCIPI, CONTINUITA' E TRASPARENZA

Cosa si intende in una amministrazione Comunale per “regole, principi, continuità e trasparenza” sicuramente una linea guida che ogni amministratore comunale deve seguire nell'ambito dello svolgimento delle proprie funzioni sia esso dipendente che cittadino eletto dalla popolazione, ma, sicuramente, anche un percorso con il quale si forma un corretto bilancio consuntivo e soprattutto il preventivo con gli impegni futuri delle entrate e uscite del Comune. Sicuramente tutto questo non si riscontra in maniera palese nell'operato dell'attuale Giunta Comunale e nei dipendenti amministrativi in ruolo, anzi, evidente è come si tenda, in “continuità” con la precedente giunta uscente, a nascondere la “polvere sotto il tappetto” anziché eliminarla. Da quest'ultima affermazione vogliamo portare all'attenzione di tutti i cittadini Chiancianesi una situazione preoccupante sullo stato dei RESIDUI ATTIVI E PASSIVI del Comune di Chianciano Terme. Orbene, nella seduta del 04/05/2016 la Giunta Comunale di Chianciano Terme procedeva ai sensi ex art. 3, comma 4 D. Lgs. 118/2011 modificato dal D.Lgs. 126/2014 ad acquisire parere del Revisore Legale dei Conti Dott. Marco Menicagli in merito al “riaccertamento ordinario dei residui”, quest'ultimo depositava la relativa relazione, datata 05/05/2016, agli atti del Comune con conseguente archiviazione del verbale nel registro del Revisore dei Conti al n. 8 (otto) dell'anno 2016. Da una attenta analisi di quanto rilevato da parte del Revisore Legale dei Conti Dott. Menicagli (recentemente nominato nel mese di novembre 2015) nel suddetto verbale n. 8, emerge in maniera ALLARMANTE una situazione pericolosa della gestione dei residui attivi e passivi che si “trascinano” in bilancio da prima dell'anno 2010. In particolar modo i Residui Attivi che ammontano a circa 13 milioni di euro! Il Revisore, sempre nel suo verbale, chiede spiegazioni ai capi servizio degli uffici competenti (Ufficio finanze e tributi), questi non le danno o le danno solo parzialmente, stanno nascondendo qualcosa o è solo un modo sciatto e pedissequo di svolgere il proprio lavoro? Verranno presi provvedimenti e/o date sanzioni nei confronti di questi dipendenti comunali? Le passate Amministrazioni, non hanno potuto riscuotere o non hanno voluto? Hanno messo in atto tutti i provvedimenti necessari a tal scopo o si sono ben guardati dal farlo? Quali sono le ragioni della mancata eliminazione dal bilancio degli stessi? Il M5S di Chianciano ha presentato un’interrogazione in merito il 23/05 e la risposta, in sintesi, è stata che, se è pur vero che i responsabili dei servizi non hanno tenuto un comportamento consono al loro elevato grado di responsabilità all’interno dell’amministrazione Comunale, per usare le parole del Revisore, hanno espletato il loro delicato lavoro senza ”una piena consapevolezza dell’importanza di fornire tali motivazioni ai fini di una corretta rappresentazione del risultato di amministrazione e della salvaguardia dei futuri equilibri di bilancio” vengono comunque difesi dallo stesso dicendo che “Sulla scorta della mia esperienza professionale, posso testimoniare che tale scarsa consapevolezza è tuttora assai diffusa presso molti Enti Locali”, come dire, si è vero lavorano in modo cialtronesco ed approssimativo, ma fanno tutti così e amen! Ma ci rendiamo conto! Nel mondo reale, sarebbe accettabile? E la Giunta Marchetti non ha ritenuto di dover sanzionare i suddetti responsabili dei servizi. Il rendimento dei quali,inoltre, non brilla per efficacia ed efficienza, recupero evasione tributaria 16,33% irrisoria, riscossione Tari 42% bassa, riscossione Codice della strada 20% bassissimo.
Facciamo un piccolo passo indietro, cerchiamo di dare una corretta spiegazione di cosa stia a significare Residui Attivi e Residui Passivi. Per residui attivi si intende i “soldi” che il Comune deve ricevere dai cittadini, aziende o enti pubblici, maturati annualmente, che ad oggi non sono stati ancora incassati dal Comune (in una azienda privata verrebbero definiti Crediti), i residui passivi rappresentano i “soldi” che il Comune ha impegnato per sostenere delle spese che finanziano delle opere pubbliche nell'ambito del territorio comunale, ma che ad oggi non sono state ancora del tutto completate o addirittura eseguite e non pagate, poiché non ci sono i “soldi” in cassa, che inizialmente erano stati stanziati in base alle entrate previste per quell'anno (in una azienda privata verrebbero definiti Debiti). Tredici milioni di euro di crediti non riscossi pesano su questa, e ovviamente anche sulle prossime Amministrazioni, come un macigno, di fatto ingessano completamente le iniziative, le politiche direbbe qualcuno, che il governo del Comune potrebbe mettere in campo per invertire questa disperata corsa verso il baratro di Chianciano. Per ritornare all'attuale, dal verbale del revisore del 05/06/2016 emerge con chiarezza una situazione, ribadiamo allarmante, sulla vetustà dei residui attivi e passivi nel bilancio del nostro Comune. Sia per i residui attivi che passivi si parla di una vetustà che è antecedente all'anno 2010! Senza tenere conto che l'art. 3, comma 4 del D.Lgs 118/2011 detta delle regole chiare alla Giunta Comunale in carica, su come effettuare le corrette ed obbligatorie valutazione in merito al mantenimento in bilancio dei Residui attivi e passivi, maturati anno per anno, con obbligo di accantonare al Fondo Crediti Dubbia Esigibilità una congrua parte dell'avanzo di gestione dell'anno di competenza, con conseguente limite agli impegni per spese future, derivanti dall'utilizzo dell'eventuale avanzo di amministrazione residuo dopo l'accantonamento al Fondo Crediti Dubbia Esigibilità stesso. E' proprio su questo punto che vogliamo attirare la vostra attenzione cari cittadini; di fatto nell'approvare il consuntivo 2015, i residui attivi e passivi anni 2010 e precedenti, 2011, 2012, 2013 sono ancora in bilancio! Pur avendo a disposizione,nel Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità, una copertura diciamo sufficiente(poco meno di 7 milioni) ad eliminarne una parte, almeno quella più vecchia 2010 e anni precedenti, perché questo non è stato fatto? Cosa si vuole coprire? Chi dobbiamo ancora tutelare? Il Marchetti aveva promesso discontinuità con il passato e trasparenza, questa sarebbe stata una buona occasione per farlo a nostro avviso. Il nostro Sindaco, ci ha detto che il bilancio del Comune non lo preoccupa. Noi invece siamo preoccupati, perché ad esempio, per abbassare il costo dei buoni mensa, di alcune migliaia di euro si sono dovuti alzare i costi delle lampade votive al cimitero, a fronte di un bilancio di circa 8 milioni di euro per noi, è quantomeno allarmante.

M5S Chianciano Terme




Saluti,

Valtubo

domenica 19 giugno 2016

Chianciano Terme: nominato il Segretario del PD


Questo il comunicato del PD di Chianciano Terme che annuncia la nomina del nuovo segretario del partito di Chianciano Terme:

"L’assemblea del PD di Chianciano Terme ha confermato la nomina a segretario comunale di Marcello Fallarino, avvenuta dopo una consultazione aperta a tutti gli iscritti e simpatizzanti.
Arriva a conclusione una fase che ha visto il partito con una gestione collegiale, fatta da una segreteria operativa che rimane in carica. La necessità di una figura di riferimento, sia internamente che all’esterno, ha portato a fare questo ulteriore passo che accompagnerà il partito fino al congresso previsto per il prossimo anno. 
La figura del nuovo segretario, persona ben conosciuta in quasi tutti gli ambienti cittadini, risponde a criteri di forte esperienza ed operatività ma anche di novità all’interno del Pd, dove non ha mai ricoperto tale carica, avendo lasciato la direzione dell’allora partito dei DS nel 2003.
In questi ultimi anni diversi giovani si sono avvicinati alla politica attiva. Per non disperdere queste esperienze che possono rivelarsi utili in futuro per tutta la comunità, il nuovo segretario ha tra i suoi compiti quello di accompagnare la loro ulteriore crescita in un ambiente con meno pressioni esterne ma fortemente motivato.
I rapporti con l’attuale maggioranza amministrativa di Chianciano T. continueranno ad essere improntati alla massima chiarezza, senza sconti all’azione di governo locale, nell’esclusivo interesse di tutti i cittadini.
In periodi come quelli che stiamo vivendo, dove la politica è in fondo al gradimento di tanti, prendere un impegno così gravoso può essere un segnale perché la buona politica torni a far sentire la propria voce. Il successo di tale scommessa dipende dal coinvolgimento che si riuscirà a creare in tutte quelle persone che credono nella democrazia, non sono intolleranti verso gli altri e che si rifanno ai sani valori del centro sinistra."

Dite la vostra su questa scelta "innovativa" del PD Chiancianese....


Saluti,


Valtubo

PS: Pubblico solo oggi causa breve vacanza ;-)

lunedì 30 maggio 2016

Quanto siamo diventati Smart?


Siamo arrivati a 2 anni dalla storica vittoria elettorale del movimento Puntoeacapo a Chianciano Terme, mancano solo sei mesi alla metà del mandato, tracciamo un primo bilancio della Giunta Marchetti, quanto del programma, e della promessa “Smart-city”, è stato realizzato? Siamo nella strada giusta per il rilancio economico di Chianciano Terme? Valutate quanto è stato fatto e quanto si deve ancora fare per il futuro di Chianciano.

Saluti,


Valtubo

sabato 28 maggio 2016

Una Mail per le Piscine Termali Romane di Mezzomiglio

Fonte Facebook
Oggi voglio pubblicare un post su un'iniziativa che condivido (la mia mail è già stata inviata) e che spero vi trovi partecipi, fatta dall'Associazione GeoArcheologica di Chianciano per il recupero delle piscine termali Romane nell'area di Mezzomiglio:

PROVIAMO A RESTAURARE E VALORIZZARE LE TERME ROMANE DI MEZZOMIGLIO

Il Governo ha stanziato 150 milioni di euro per restaurare e valorizzare con piccoli interventi i beni culturali pubblici d'Italia segnalati da privati cittadini.

Tentiamo anche noi di partecipare per sistemare qualcosa.

Iniziamo con l'area delle Terme Romane di Mezzomiglio.

Basta copiare il testo qui sotto scrivendo alla fine il proprio nome e cognome e spedirlo dal proprio indirizzo di posta elettronica a bellezza@governo.it

Quindi proviamo tutti spedendo una mail a bellezza@governo.it con il testo che segue che dovrete copiare e firmare.

grazie a tutti.

Testo da copiare per il sito di Mezzomiglio

Buongiorno, scrivo per segnalare l’area archeologica delle “Terme Romane di Mezzomiglio” ubicata in Chianciano Terme, Provincia di Siena – Toscana; il sito necessita di manutenzione e valorizzazione per cui spero in un finanziamento:

L’eventuale intervento finanziato potrebbe essere realizzato dal Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme

ecco di seguito una breve descrizione e un analisi di costi necessari

"Chianciano Terme Terme Romane di Mezzomiglio I resti delle terme romane di Mezzomiglio, anche in considerazione dell’estrema vicinanza con il centro abitato di Chianciano Terme, rappresenterebbero un ulteriore tassello della storia archeologica e culturale, nonché di sviluppo turistico, di Chianciano Terme in quanto attestano che, fin dalla tarda età etrusca, questo territorio era già particolarmente apprezzato per “passare le acque”. Purtroppo il sito si presenta attualmente in stato di abbandono anche a causa della presenza di una tubazione di acque nere che attraversa l’area della vasca termale che, oltretutto, presenta delle perdite. L’intervento che propongo è quello di realizzare un breve bypass per derivare la tubazione di acque nere fuori dall’area archeologica, realizzare una semplice staccionata, due bacheche informative, due tavoli da picnic e un’adeguata segnaletica. L’intervento potrebbe essere realizzato dal Museo Archeologico di Chianciano Terme o dal Comune. Il costo dell’operazione sarebbe di questo ordine di grandezza: 
realizzazione bypass ………………………....................…2.000€ 
staccionata autoportante in pvc riciclato ml 190 x 40€ ....7.600€ bacheca informativa in pvc……n° 2 x 560….....………….1.120€ tavolo da picnic in pvc…………n° 2 x 450….......…………. 900€ segnapassi freccia tipo CAI in pvc riciclato.n° 6 x 60......... 360€ segnaletica stradale……………n°10 x 90……..............…..900€ 
taglio erba e manutenzione sito per 5 anni .n° 5 x 1.500.7.500€ 
totale costo intervento ……............……..……………….20.380€

distinti saluti

Chianciano Terme 26-05-2016

Inviate la Vostra Mail!!!


Saluti,


Valtubo

mercoledì 18 maggio 2016

Sindaco Marchetti contro l'opinione libera dei bloggers!

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme (Fonte Facebook)


Questa la mail giunta al blog a firma di Marco Martinelli della Martinelli A. & M. Snc che gestisce il "Chianciano Express" in replica ad un commento del blog:

Abbiamo oggi inviato tramite il blog e vi diffidiamo ad immediata pubblicazione la seguente nostra replica:

Egregia redazione "Valtubo Blog",

ci è stato segnalato, ed abbiamo poi letto, un commento postato sulle vostre pagine e perciò da voi vagliato ed approvato gravemente lesivo della nostra immagine.
Più precisamente in data 15 Maggio u.s. alle ore 16,30 sull'argomento " Progetto di Rembrandig per Chianciano Terme ", a firma anonima, è comparso sul Web, ovvero sul Blog da voi controllato e gestito, un Post che afferma a chiare lettere, senza mezze misure, come il nostro servizio di trasporto turistico ricreativo " Chianciano Express" sia in calo vertiginoso, tanto è che dopo soli tre mesi abbiamo tolto una carrozza e stiamo lavorando con due e che così continuando entro la fine della stagione rimarrà soltanto la motrice. Lo stesso post continua il delirio affermando che il trenino gira per Chianciano solo con l'autista e l'accompagnatrice e conclude il tutto affermando a caratteri maiuscoli che dovremmo vergognarci. Premesso che la terza carrozza è stata per 6 gg in manutenzione straordinaria presso l'Officina Fiat Autoservice di viale della Libertà ed oggi ha ripreso il suo posto nel nostro convoglio; premesso che abbiamo iniziato il nostro servizio 2016 il 12 Marzo u.s. e che al 30 Aprile abbiamo chiuso i primi 45 gg di attività dell'anno con 2345 passeggeri trasportati, assolutamente in linea con l'obbiettivo di 25.000 passeggeri annui che ci siamo dati, obbiettivo pubblicamente dichiarato sin dall'inaugurazione del 12 marzo, ci corre l'obbligo di rilevare come il post in questione abbia come suo unico fine, dalla prima all'ultima parola scritta, solo il denigrare la nostra attività, diffamare il nostro lavoro, arrecandoci gravissimo danno e nocumento. Questo non possiamo permetterlo; non solo non ci vergogniamo di quello che stiamo facendo al servizio dell'accoglienza turistica Chiancianese ma siamo orgogliosi del nostro investimento che sta sempre di più e sempre con maggior successo diventando attrazione per gli ospiti della "nostra" Città.
Sbalorditi da tanto pressapochismo, siamo costretti a chiedervi conto di queste affermazioni in ogni sede sia civile che penale; abbiamo già dato mandato ai nostri legali di agire per salvaguardare quanto da noi costruito in anni di lavoro presentando formale querela alle autorità competenti.

Marco Martinelli

Martinelli A. & M. Snc

Incredibile la condivisione sul proprio profilo Facebook da parte del Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti, chiaramente contrariato dal blog e dai bloggers che mettono spesso in evidenza le pecche della Sua gestione, con l'aggiunta di questo commento: 

Noi siamo con Martinelli... E l'ora di farla finita con questo gioco al massacro!!!

Giudicate voi....


Saluti,


Valtubo

martedì 3 maggio 2016

Progetto di Rebranding per Chianciano Terme!



I dati sugli arrivi e presenze definitivi del 2015 presentano, dopo tanti anni, un saldo attivo, (clicca nelle immagini per ingrandire) purtroppo la redditività non presenta ancora gli stessi buoni risultati.
Dati Attività Alberghiere Chianciano Terme

Infatti il cliente medio di Chianciano Terme è “low cost”, attratto dall'offerta al ribasso ed appartenente spesso alle “truppe ciabattate”, dunque leggendo i numeri si vede un bell'aumento delle strutture Alberghiere (+8,56%) a fronte delle più costose Extra-Alberghiere che invece sono in forte calo (-6,10%).
Con l'occasione vi presento un progetto di “rebranding” per il rilancio di Chianciano Terme realizzato da Alessandra Mariani, studente dell'University of East Anglia e nostra “cliente” che lei stessa ha inviato al blog con questo testo al seguito:


“Il progetto di rebranding evidenzia il bisogno di spostare il focus del paese da 'citta' curativa' a 'citta' del benessere attivo', concetto quest’ultimo che incorpora, espandendolo, anche il precedente. Per questo tutte le attivita' proposte saranno legate al concetto di 'active wellness'. Le tre raccomandazioni principali sono le seguenti:

Dati Attività Extra-Alberghiere Chianciano Terme
1. Attrezzare la citta' a diventare un centro sportivo vivente. In particolare, di creare campus di allenamento per endurance/outdoor sports quali il Triathlon e i piu’ giovanili ed accattivanti Spartan Races e Mud Runs. Quest’ultime sono attivita’ sportive in forte espansione in Italia e all’estero e per la citta’ potrebbe essere un’ottima opportunita’ cavalcarne la crescita dall’inizio. A queste comunque dovra’ essere affiancata la piu’ tradizionale creazione e la relativa sponsorizzare di percorsi per mountain bike, trekking e simili che allarghino l’offerta di sports come il nuoto e la corsa gia’ presenti in maniera consolidata grazie al centro sportivo esistente. Cio e' gia' in linea con i cambiamenti che stanno avvenendo in citta', per esempio la restrutturazione della Piscina Olimpionica Comunale e la costruzione di un nuovo impianto sportivo.

2. Stabilire una partnership con l'Universita' degli Studi di Siena per un master in Thermal Baths and Hotel Management, per far si che una nuova generazione di imprenditori e managers possano fare rivivere e rinnovare il potenziale dei vari hotel, piccoli e grandi, di Chianciano. A questo si associ il rinnovo e rilancio dell'offerta dei servizi termali in linea con quanto altre stazioni in Italia e all'estero stanno gia' facendo.
Dati Attività Aggregati Chianciano Terme

3. Svincolare la parola 'Terme' dal nome della citta', perlomeno nelle attivita' di marketing. Purtroppo, seppur glorioso, il concetto di citta’ termale e’ un concetto datato e la parola stessa propone una immagine per un pubblico adulto e bisognoso di cure. Le associazioni e le attivita’ che insistono sull’aspetto terapeutico non dovranno essere rimosse dal marchio della nuova Chianciano, ma non ne dovrebbero costituire piu’ il focus primario. Occorre espandere il concetto di benessere associato alla citta’ e lasciare che la sua identita’ risulti piu’ fluida, moderna e comprensiva di vari aspetti.

E’ anche fondamentale pensare ad un nuovo logo da utilizzare nelle campagne pubblicitarie. La mia idea e’ di sviluppare un elemento grafico che si affianchi alla scritta “Chianciano active wellness”, caratterizzandola e completandola. Tale elemento dovrebbe prendere le mosse dall’attuale stemma cittadino, che ne costituisce comunque la radice, ed estrarne, i maniera minimalista, una parte identificabile. Questa parte poi potrebbe essere utilizzata anche in altri cartelli o segnali che verranno installati in futuro sul territorio cittadino. Sebbene questa parte del lavoro richieda un progetto grafico accurato saro’ in grado di produrne una prima bozza per discussione al nostro incontro.

Naturalmente la fattibilita’ complessiva del progetto richiede la creazione di un business case che dovra’ essere popolato con dati accurati e previsioni realistiche di espansione delle attivita’ e della domanda di servizi.”

Alessandra Mariani
Brand Leader and Strategist
MSc Brand Leadership 
BA Society, Culture and Media with Honours
University of East Anglia


Saluti,


Valtubo