e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

domenica 10 novembre 2019

Corte dei Conti irregolarità del Comune di Chianciano Terme


Questa la segnalazione di Fabiano De Angelis arrivata al blog sul motivo della convocazione del Consiglio Comunale alle 7,30 del 9.11.2019:

Nel Comune di Chianciano…(paraponziponzipò) è successo un fatto strano…(paraponziponzipò)! 

Sabato scorso, il 9 di Novembre, si è tenuto un singolare Consiglio Comunale. Singolare nell’orario, le 07,30, nel giorno, il sabato e singolare per l’ Ordine del Giorno. A scanso di equivoci, il suddetto Consiglio non aveva nulla di sbagliato, era stato convocato lecitamente, nei termini di legge e tutti i consiglieri avevano ricevuto la documentazione nei tempi dovuti. Il fatto strano, come stavo scrivendo, è stato nel cosa si è votato, il motivo di tutta questa urgenza è scaturito da una serie di accertamenti fatti da sei magistrati contabili della Corte dei Conti Regionale nel nostro Comune. Dai controlli finanziari e contabili, tra le altre cose, i magistrati hanno rilevato che il T.F.R. (si avete capito bene....) spettante al Sindaco per il fine del precedente mandato era stato “allocato nell'avanzo di amministrazione dell'anno 2015 e 2016 nella quota disponibile anziché essere accantonato come per legge nella quota indisponibile e quindi non spendibile. Questo marchiano errore, come meglio definito dalla Corte dei Conti “....costituisce una grave irregolarità contabile..........”, agli occhi dei terzi che leggono i bilanci comunali e poi nei fatti ha fatto risultare un importo “spendibile” degli avanzi positivi di amministrazione che in realtà non esisteva. Tale grave errore contabile ha determinato anche il suo ripetersi negli esercizi successivi al 2015 e 2016 e fino ad oggi come sottolineato dalla stessa Corte dei Conti nella sua relazione, quindi non è finita qui. Per meglio definire la situazione si può liberamente affermare che il personale dipendente del Comune di Chianciano Terme, preposto alla tenuta delle scritture contabili e redazione del bilancio al pari della Giunta Comunale e del Sindaco, hanno acclarato la loro superficialità ed a ragion del vero sarebbe meglio dire incompetenza ed inadeguatezza, risulta ancora più grave raccontare tutto ciò pensando che si parla di “SOLDI PUBBLICI”. Stando ai pesantissimi rilievi della magistratura contabile, è evidente che i bilanci del Comune di Chianciano Terme sono stati redatti, fino ad oggi, in maniera “casareccia” . 

La mozione votata in questo strano Consiglio è servita a sistemare questo grave errore nella contabilità comunale. Altra cosa strana è stata la decisione dell’ opposizione (si fa per dire) di non presenziare al Consiglio. La Delibera redatta dal pool di magistrati della Corte dei Conti Regionale sancisce che :” I rendiconti 2015 e 2016 del Comune di Chianciano Terme (SI), come rappresentati nella relazione dell’organo di revisione, nei prospetti ad essa allegati e negli atti acquisiti nel corso dell’istruttoria, evidenziano le seguenti criticità o irregolarità gravi, che danno luogo a specifica pronuncia di accertamento. “ 

Sempre nella Delibera si legge che : “La gestione complessiva ha chiuso, dal punto di vista contabile, con un avanzo di amministrazione pari a 10.340.546,60 euro. Tuttavia, la composizione di tale avanzo e la quantificazione della quota disponibile non risultano correttamente determinate, in quanto l’ente non ha provveduto alla corretta definizione delle poste accantonate, vincolate e destinate ad investimenti confluite nel risultato di amministrazione al 31 dicembre 2015. “ 

I magistrati spiegano meglio scrivendo che : “Quanto sopra rilevato in merito alla corretta definizione delle componenti del risultato di amministrazione, pur in presenza di un risultato di amministrazione positivo al termine della gestione 2015, costituisce una grave irregolarità contabile, in quanto l’avanzo di amministrazione (quota disponibile) risulta di fatto alimentato da risorse vincolate che risultano distolte dal loro ordinario impiego per essere destinate al finanziamento di spese di diversa natura nonché da risorse che dovevano essere allocate nella parte accantonata del risultato e da considerarsi pertanto indisponibili. “ 

Ma le gravi irregolarità e criticità non finiscono qui, dall’ analisi dei bilanci comunali la Corte dei Conti rileva che : “Dall’esame istruttorio condotto sul rendiconto 2015, è emerso che l’ente non ha proceduto ad effettuare in bilancio la corretta e integrale contabilizzazione delle movimentazioni dei flussi di cassa relativi alle entrate a specifica destinazione, come previsto dall’art. 180 TUEL per le modalità di riscossione, e dall’art. 195 TUEL per il loro successivo utilizzo e, altresì, alla dovuta riconciliazione delle scritture di cassa dell’ente, nella sua partizione vincolata e libera, con quelle dell’istituto tesoriere. 

Sempre in relazione alla quantificazione della cassa e delle sue componenti (vincolata e libera) sono emerse ulteriori problematiche alla corretta e integrale contabilizzazione delle movimentazioni dei flussi di cassa riferiti ad entrate che, in base alle disposizioni del d.lgs. 118/2011, hanno le caratteristiche per poter essere definite vincolate e, in particolare, riguardanti i proventi da sanzioni amministrative pecuniarie del codice della strada. 

Dall’esame della documentazione istruttoria, come attestato dallo stesso organo di revisione, è emerso che l’ente non ha provveduto alla determinazione della cassa vincolata al 1 gennaio 2015 e, neppure, alla data del 1 gennaio 2016. Le risultanze della contabilità di cassa dell’ente non risultano, pertanto, riconciliate con quelle dell’istituto tesoriere. “ 

Sempre sulle entrate provenienti dalle multe, il pool di magistrati delibera che : “Per quanto riguarda la contabilizzazione delle movimentazioni contabili di cassa 2015 riguardanti riscossioni relative a sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada che per legge risultano vincolate almeno nella misura del 50 per cento, è emerso che l’ente non ha comunque ritenuto rilevare tale vincolo nella gestione della cassa. “ 

Per legge, il 50% di quanto ottenuto dalle multe relative alle violazioni del codice della strada, deve essere impiegato per la manutenzione delle strade stesse. 

Questa Delibera definisce, inequivocabilmente, le azioni in questione poste in atto dall’Ufficio Finanze e Tributi del Comune di Chianciano in modo gravemente irregolare, inefficace, improprio. Addirittura arriva a ritenere non corretta la gestione dei flussi di cassa tenuti dall’Ente. Le stesse criticità e irregolarità gravi sono state rilevate anche per l’ anno 2016, e dovranno essere controllati anche il 2017 ed il 2018… 

La Delibera della Corte dei Conti, pubblicata il 10 Settembre 2019 , avrebbe permesso ad una opposizione di fare fuoco e fiamme in Consiglio Comunale, ma sabato 9 Novembre mattina si è presentato un solo consigliere di Insieme per Chianciano per leggere una comunicazione di non partecipazione , dai toni inutilmente aspri, dai contenuti imprecisi e a tratti di difficile comprensione. Come di difficile comprensione, alla luce di questi fatti, risulta la sperticata difesa della (ex) responsabile dell’ Ufficio Finanze e Tributi da parte del Piccinelli, avvenuta nel consiglio comunale precedente a questo, nel quale si deliberava l’ associazione del servizio in questione all’Unione dei Comuni, esautorando, di fatto, chi era responsabile del servizio così pesantemente “bastonato” dalla Corte dei Conti. Il Marchetti, ha fatto una cosa giusta, ha cambiato la responsabile della tenuta dei conti del nostro Comune, ma una “opposizione” combattiva, avrebbe dovuto incalzare la Giunta sul mancato controllo del lavoro svolto dai dipendenti comunali in un settore così delicato, e si che non mancano le competenze all’interno della stessa Giunta. Avrebbe preteso delle spiegazioni più consistenti del semplice “non c’erano le condizioni di relazioni politiche con i Comuni limitrofi” e “ non potevamo farlo a maggio, prima della scadenza del mandato, per non far ricadere le nostre scelte su chi avrebbe eventualmente vinto le elezioni ormai prossime” dette dal Sindaco. Chi è eletto alla guida di un Comune deve esercitare le funzioni di controllo e si deve prendere le sue responsabilità, se i “conti “ non tornano se ne deve accorgere e deve intervenire sui responsabili, senza indugio, con l’unico scopo di tutelare il bene comune. Cambiare la dirigente dopo la Delibera/druscione dei magistrati contabili, sminuisce e di molto, la giustissima decisione presa dal Marchetti. E’ vero che da fuori è tutto molto semplice, ma, francamente, da un Sindaco commercialista e revisore dei conti, mi sarei aspettato di più in un frangente così grave e delicato. 

PS: la Delibera per intero la trovate nel sito del Comune, cliccate prima su Amministrazione trasparente , poi su Controlli e rilievi sull’Amministrazione e troverete il pdf con la Delibera della Corte dei Conti. Buona lettura. 

Fabiano De Angelis

a voi le considerazioni....


Saluti,


Valtubo

PS: ULTIMI GIORNI PER VOTARE NEI SONDAGGI IN BARRA A DESTRA

venerdì 8 novembre 2019

Chianciano sono Fuori dalla Realtà!


Questo l'allucinante articolo (Clicca sull'immagine per leggere meglio) apparso su La Nazione alcuni giorni fa, con intervista al Consigliere di Maggioranza Fabio Nardi, dove appare evidente quanto i Consiglieri di Puntoeacapo siano fuori dalla realtà chiancianese, forse parlassero ed ascoltassero di più i cittadini male non gli farebbe...
Devono rendersi conto che la vittoria elettorale con largo margine ottenuta è arrivata non per loro merito, ma per la scarsità degli avversari, invotabili per vari motivi. 

Saluti,

Valtubo

PS: ULTIMI GIORNI PER VOTARE NEI SONDAGGI IN BARRA A DESTRA

mercoledì 23 ottobre 2019

Chianciano ma che stanno combinando?



Ma che stanno combinando? La domanda sorge spontanea dopo l'uscita dei soldi spesi della Tassa di Soggiorno, addirittura nell'anno elettorale più di quelli incassati, per sponsorizzare eventi di tutti i tipi, senza alcuna logica turistica ed economica, ma dando l'impressione che sia stato fatto solo per acquisire consenso, poi il paese di Babbo Natale con la Pro Loco esonerata dall'organizzazione, ma fatto direttamente dall'Amministrazione, senza un programma ad un mese dall'inizio, con conseguenti dimissioni del Presidente della Pro Loco stessa, terzo cambio in neanche 6 anni, adesso vediamo chi si prende la briga, con una Chianciano che il Prefetto definisce ad alto rischio mafia.
Forse è l'occasione per mettere un po' di ordine, cercando di spendere meglio i soldi derivanti dalla Tassa di Soggiorno, magari studiando una strategia, una logica e rendendo partecipi anche le aziende chiancianesi.
Forse è l'occasione di cambiare la Pro Loco facendola diventare quella che dovrebbe essere, non uno strumento dell'Amministrazione per fare ciò che gli pare e che crea solo malumori e malvista dai cittadini, ma uno strumento per la promozione degli eventi, del nome di Chianciano e con all'interno rappresentanti scelti dalle associazioni.
Forse è l'occasione di favorire un'indagine per chiarire che a Chianciano non ci sono collusioni con mafia ed affini....
Ma temo che sarà l'ennesima occasione persa per cambiare veramente le cose in questo paese sempre più alla deriva e, come si ha l'impressione sempre più forte, in mano a sprovveduti che mirano solo al consenso personale, ma non al miglioramento della città.


Saluti,


Valtubo


AVVISO: PER VOTARE NEI SONDAGGI CON SMARTPHONE O TABLET ACCEDERE AL SITO IN MODALITA' WEB!!!

giovedì 17 ottobre 2019

Insieme per Chianciano come è stata spesa la Tassa di Soggiorno


E' uscito il secondo numero del giornale La Voce dell'Opposizione di Insieme per Chianciano dove ci sono tutte le voci di spesa della Tassa di Soggiorno degli ultimi tre anni i precedenti li potete trovare nel post del blog: Tassa di Soggiorno a Chianciano ecco come viene spesa! (CLICCANDO QUI!).

CLICCA QUI PER LEGGERE IL N2 DEL GIORNALE LA VOCE DELL'OPPOSIZIONE CON TUTTE LE VOCI SPESA DELLA TASSA DI SOGGIORNO

A voi le valutazioni....

Saluti,

Valtubo


martedì 15 ottobre 2019

Chianciano a rischio Mafia


Locandine giornali
Come potete vedere dalle locandine di domenica 13 ottobre apparse su La Nazione e sul Corriere di Siena e dall'articolo nella foto (Clicca per leggere o scaricare), Chianciano Terme, per la sua situazione economica di profonda crisi e la Valdelsa sono a rischio di riciclaggio ed infiltrazioni mafiose, come già detto nel precedente post (ed anche in altri prima...) se non si comincia a sostenere veramente l'economia, Chianciano si apre a molti scenari, sempre più allarmanti per tutti....
Articolo da La Nazione di Siena

#perunachiancianomigliore


Saluti,


Valtubo

mercoledì 9 ottobre 2019

A Chianciano si chiude tutto (tranne le buche...)




In questo autunno 2019 alla fine di una delle stagioni più deludenti che si possa ricordare arriva la notizia della chiusura della filiale del MPS in via Dante e della riduzione di orario dell'ufficio delle poste in paese.
In questi ultimi anni oltre alla chiusura continua di attività commerciali ed alberghi abbiamo assistito anche a chiusure di infrastrutture come il ponte ed adesso di servizi come filiale MPS.
Tutto questo accade perchè non viene fatto nulla per sostenere fattivamente l'economia chiancianese, l'assenza di una strategia di investimenti, la dispersione di denaro con eventi spot spesso fini a se stessi non porta alcun beneficio al paese, anche l'anno come città europea dello sport si è trasformata in un boomerang non perchè non ha portato eventi interessanti, ma perchè assolutamente non sponsorizzata all'esterno e mal comunicata all'interno.
Lo strumento per comunicare e promuovere che questa Amministrazione ha fortemente voluto e finanziato è la proloco che negli ultimi anni è praticamente scomparsa, oggi il Sindaco ha accennato che il 23 novembre ci sarà il Babbo Natale, praticamente invendibile per le attività che non hanno potuto programmare aperture ed eventuali pacchetti, questa disorganizzazione evidente porta ad uno spreco di denaro ed opportunità.
La chiusura di servizi è adesso il passo successivo dopo le infrastrutture, per quella “decrescita felice” che questa Amministrazione sta portando avanti distraendo la gente finanziando eventi continui che offrono qualcosa da fare il fine settimana per i residenti e danno lavoro, a basso reddito a poche strutture e spesso sempre le stesse.
Ma tra tutte queste chiusure e spreco di denaro nell'indifferenza generale solo le buche a Chianciano continuano a prosperare....




Saluti,


Valtubo

mercoledì 25 settembre 2019

Finanziata modifica di Piazza Italia


Con questo post apparso su facebook l'Assessore Rocchi annuncia il cofinanziamento di modifiche per Piazza Italia da parte della Regione Toscana, spendere ulteriormente soldi per una piazza nata male non so quanto sia vantaggioso, speriamo che gli interventi siano più logici rispetto alla progettazione....:

Da parte di Regione Toscana è stato pubblicato il decreto (11891 del 10.08.2019) che ha confermato quanto auspicavamo: approvato e cofinanziato il nostro progetto (arredo area di P.za Italia) di microriqualificazione delle aree urbane su cui insistono centri commerciali naturali.

Un semplice ma innovativo progetto di arredo che consenta la possibilità ai fruitori della piazza di potersi sedere sulle panchine già presenti anche durante le ore più calde della stagione estiva.
L'obbiettivo sara' infatti quello di installare sia strutture ombreggianti di forma inusuale che oltre all'aspetto funzionale si possano porre come nuovi elementi di connotazione della piazza, sia dei tavoli in travertino analoghi a quelli esistenti ma accessoriati al fine di consentire la possibilità di connettersi alle reti internet e ricaricare gli apparecchi elettronici, così da consentire soste più lunghe ed al contempo momenti di convivialità e socializzazione.

A tali interventi di arredo cercheremo anche di associarne contestualmente altri di tipo più "strutturale" che riteniamo necessari per una migliore fruizione dell'area ed una riqualificazione della fontana (ottimizzata anche nella gestione) e delle aree pavimentate. Nella redazione del bilancio di previsione 2020 cercheremo infatti di stanziare anche le risorse necessarie per la realizzazione di collegamenti tra la parte inferiore e quella superiore della piazza nonché per interventi manutentivi alla pavimentazione in travertino e la completa ristrutturazione degli impianti (anche per ubicazione delle relative centraline di controllo) idrico e di illuminazione della fontana a raso.

Se poi vi saranno le condizioni soprattutto in termini di disponibilità finanziarie, dopo la comunque già prevista installazione di una postazione di bike sharing nella zona prospiciente l'ufficio di informazione turistica, cercheremo di dare seguito (inserendo modifiche alla fontana ed aiuole così da caratterizzare anche con "verticalità" ora assente la piazza) alla progettualità suggerita da Federalberghi con la recepita osservazione che la stessa associazione ha avanzato in fase di redazione del Piano Operativo Comunale.

Dopo le tante somme spese nel corso degli anni su tale area non è facile pensare di investirci ancora, ma le grandi limitazioni impiantistiche, le condizioni manutentive e soprattutto la mediocre fruibilità/attrattività della stessa, hanno richiesto e richiedono necessariamente un ulteriore sforzo in tal senso. Cercheremo quindi di fare il massimo per migliorare il migliorabile, ma senza impiego eccessivo di risorse pubbliche.

Saluti,

Valtubo

lunedì 9 settembre 2019

Dove dovrebbe investire l'Amministrazione di Chianciano Terme risultati


Questo il risultato del sondaggio del blog Valtubo su "Dove dovrebbe investire l'Amministrazione di Chianciano Terme?"

Fondo per abbattimento Edifici Abbandonati 36%
Promozione della Destinazione Turistica tramite agenzia specializzata 24%
Promozione Cura Idropinica 12%
Infrastrutture per il Centro Storico 8%
Creazione di percorsi specializzati per Sportivi 8%
Rifacimento Strade 8%
Rifacimento Marciapiedi 4%
Fondo a sostegno dell'economia 0%
Sostegno eventi delle Associazioni Culturali Babbo Natale, Mercatini etc 0%
Infrastrutture per Congressi 0%

A voi le considerazioni...

Saluti,

Valtubo

martedì 27 agosto 2019

Chianciano Terme: Ribussolaia, Muro della Macerina soluzioni?


Paolo Piccinelli su facebook lancia la provocazione pubblicando questa foto e chiedendo: "E tu... di che Ponte sei?"

Effettivamente ad oltre un anno dalla chiusura del viadotto ancora non abbiamo un'idea di quello che sarà il futuro del ponte: lavori di ristrutturazione? Abbattimento e ricostruzione? L'unica opzione che non possiamo permetterci è quella ti tenere l'ennesima infrastruttura cadavere in bella vista, alla quale ora si somma il muro caduto alla Macerina e mi chiedo anche per questo, chi lo ricostruirà?....


Saluti,


Valtubo

PS: VOTA NEL SONDAGGIO IN BARRA A DESTRA SU COME SPENDERE SOLDI PUBBLICI

AVVISO: PER VOTARE NEI SONDAGGIO CON SMARTPHONE O TABLET ACCEDERE AL SITO IN MODALITA' WEB!!!

venerdì 23 agosto 2019

Bomba d'Acqua su Chianciano crolla muro Macerina e tanti danni

Muro della Macerina crollato

Bomba d'acqua su Chianciano Terme nel pomeriggio del 22 agosto, danni nel Parco Acquasanta, crollo di 30 metri del muro della "Macerina" che separa la passeggiata dal parco, allagata la sede degli Amatori Pici Chianciano, le Piane senza energia (come al solito ormai), questa l'allerta pubblicata dopo i danni dall'Assessore Rocchi


ALLERTA METEO - AGGIORNAMENTO 

Nonostante la precauzionale nuova pulizia delle griglie e caditoie di raccolta nei punti “storicamente” critici (V.le della Libertà, Via del Cavernano, Via Abetone, Via Lombardia), in virtù della eccezionale elevata intensità di pioggia l’evento temporalesco pomeridiano ha creato localizzati allagamenti dei tratti viari, ma soprattutto causato pesanti danni - con crollo di circa 30 metri - alla parete di cinta del Parco Acqua Santa ubicata nella zona della passeggiata “Macerina” ed ai locali commerciali e tratti pedonali interni allo stesso parco. 



Video dal canale valtuboblog su youtube

Al fine della messa in sicurezza dell’area tutto il tratto pedonale è stato chiuso al passaggio e nei prossimi giorni - appena opportunamente delimitata la zona interessata dal crollo - sarà riaperto.
I nostri operai, coadiuvati dagli agenti di polizia municipale, stanno verificando puntualmente le varie situazioni all’interno dell’area urbana in modo da porre in atto in tempi brevi azioni volte alla risoluzione (o quantomeno mitigazione) delle varie criticità. 
Sede Amatori Pici

Il quartiere Le Piane è tuttora in assenza di energia elettrica per guasto su linea media tensione e con tecnici di ENEL che stanno intervenendo; ad ora non ci sono informazioni su tempistiche di risoluzione del guasto.

E' stato “aperto” l’evento c/o Unione dei Comuni a cui è delegato servizio di protezione civile. Nel caso di riconoscimento evento calamitoso sarà quindi possibile per Terme di Chianciano (ed altri che manifesteranno danni subiti in questa occasione) richiedere contributo.



Saluti,


Valtubo
Sede Amatori Pici