e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 28 dicembre 2016

Parla il Segretario del PD di Chianciano Terme intervista Esclusiva del Blog Valtubo!

Marcello Fallarino segretario del PD di Chianciano Terme
Ho posto alcune domande al segretario del PD di Chianciano Terme Marcello Fallarino, che ringrazio perchè si è gentilmente reso disponibile inviandomi le risposte che potete leggere, a differenza devo sottolineare di Puntoeacapo che ha rimandato le risposte ad alcune domande che avevo inviato ad una futura assemblea pubblica. 
Ecco l'intervista "ESCLUSIVA" che il segretario del PD di Chianciano ha rilasciato al Blog Valtubo dove abbiamo parlato di vari argomenti:

Dopo quasi sei mesi che ha assunto questo impegno che bilancio del suo mandato può fare?

Vorrei partire facendo gli auguri per tutte le Festività e per un sereno 2017 a tutti i Cittadini. Dopo un periodo tribolato che ha visto anche la sconfitta alle elezioni comunali siamo andati avanti un po’ a rilento risentendo di un clima politico non certo favorevole. Mi è stato proposto di assumere questo incarico come persona di esperienza e per creare le condizioni di una forte ripartenza in vista del congresso che si terrà il prossimo anno.

Quindi un segretario a termine?

Siamo tutti a termine… al di là delle battute, mi sono subito impegnato per riallacciare i rapporti con la Regione e devo dire che abbiamo avuto una serie di incontri con alcuni Assessori regionali; ad es. Ciuoffo Ass. al turismo che è stato presente anche ad un ns. recente incontro. Riteniamo che i rapporti con la Regione Toscana siano strategici e speriamo che questi rapporti diano i loro frutti in un prossimo futuro per il bene di Chianciano T., il tutto con la piena disponibilità e collaborazione dei ns. consiglieri regionali Scaramelli e Bezzini.

Rispetto all’attività della maggioranza che governa Chianciano Terme non sembra che il PD ed il gruppo consigliare brillino nel fare un’ opposizione forte. Che ci dice?

Passare dal governare a fare opposizione non è facile. Fare poi opposizione fine a se stessa non è nel ns. dna e non lo riteniamo utile per la Città. Preferiamo costruire un programma per il 2019 (e ci già stiamo lavorando), quindi un atteggiamento costruttivo invece di un opposizione rigida a prescindere. Come già detto le difficoltà del partito hanno indebolito anche l’azione del gruppo in consiglio ma l’impegno di tutti, a partire da gennaio prossimo, è di essere più incisivi.

Intanto la Giunta Marchetti lavora. Non rischiate, di fronte all’opinione pubblica, di fare la figura degli assenteisti e di avallare le scelte fatte?

Per ns. sfortuna (di chiancianesi) grosse scelte non mi pare che siano state fatte. Le passate amministrazioni a metà mandato hanno sempre organizzato una verifica pubblica. Da un Suo post sulla Amm. Comunale sembra che tra febbraio e marzo verrà fatta anche da Puntoeacapo. La tempistica la dice lunga: l’unico fatto strategico è il bando per l’assegnazione degli impianti sportivi, il cui iter per allora dovrebbe essere concluso. Il piano operativo del piano strutturale invece è in forte ritardo. A meno che non si intenda per scelte fatte la discoteca ai Fucoli: lì si tratta di capire se fa più bene o male: chi viene in vacanza, soprattutto d’estate, sarà contento di stare sveglio fino alle 5 di mattina? Non crediamo proprio. La discoteca va bene ma deve trovare un’altra collocazione al di fuori del centro abitato. E’ la buona offerta che fa la riuscita delle iniziative. 

Le altre iniziative promozionali, tra cui spicca Babbo Natale, le feste diffuse, le asfaltature intanto vanno avanti…

Lei parlava di circa 100.000,00 euro spesi in tre anni per Babbo Natale. Non entro nelle cifre perché la Proloco non ne ha mai date, ma ho la netta sensazione che le spese siano ben maggiori. Per un’iniziativa che anche noi apprezziamo un po’ di chiarezza e trasparenza non guasterebbe e dobbiamo pretenderla tutti. Detto questo personalmente ho la massima stima per chi dà il proprio contributo in maniera volontaria in qualsiasi associazione e vorrei ricordare qui l’impegno di decine di volontari che permettono lo svolgimento della Festa de L’Unità, in maniera assolutamente gratuita, che ancora una volta ringraziamo. Devo dire, però, che con la Proloco si è sprecata un’occasione per fare squadra per il bene di Chianciano T.. 

Quindi qual è per voi la strada da percorrere? 

Innanzi tutto farei una netta distinzione tra la promozione e l’accoglienza. La promozione presuppone di sapere qual è il prodotto da far conoscere; su questo anche il ns. Comune ha aderito, con Montepulciano Comune capofila, all’accordo tra la “Strada del Vino Nobile e dei Sapori della Valdichiana”, di cui facciamo parte, e Toscana Promozione per un programma di promozione, per ora triennale, di tutto il territorio. L’accoglienza è invece rivolta a chi già viene e su questo si inseriscono le iniziative, come Babbo Natale, sostenute dall’AC. Dovremmo aprire un dibattito pubblico per capire quali sono funzionali alla ns. possibile clientela e soprattutto, in questi tempi di vacche magre, qual è il punto di convenienza economica per ciò che viene fatto. Personalmente investirei gran parte della tassa di soggiorno per fare un bando pubblico per la ricerca di una società di incoming che garantisca un ritorno certificato in termini di presenze. 

Parlando di asfaltature e manutenzione?

Siamo i primi a riconoscere le difficoltà dei bilanci comunali ma seguendo i social si enfatizza troppo il fatto che si asfaltano alcune strade. Sembrerebbe che fino ad ora nessuno asfaltava o faceva marciapiedi. E notorio che finora siamo vissuti con tutte le strade bianche e senza verde pubblico… Forse chi ha vinto le elezioni ed ha sempre detto che quelli di prima hanno portato allo sfascio, si dovrebbe rendere conto che la realtà è sempre diversa dalla narrazione e che le difficoltà nell’amministrare sono reali. Prima non c’erano quelli con l’anello al naso come ora non ci sono i risolutori dei problemi. Poi nelle difficoltà economiche devono emergere le scelte da fare (fare le scelte è politica) e si tratta di capire se è conveniente (e per chi) asfaltare prima ad es. la strada dei Castagneti o una via nel centro abitato.

Per concludere?

Il ns. impegno, con iniziative pubbliche, sarà quello di un confronto con i Cittadini, le Forze imprenditoriali, le Associazioni, le Forze politiche e sociali per capire tutti insieme come (ri)costruire il futuro di Chianciano T. . Una Città solo per il cittadino residente, in massima parte pensionato o una Città che si rilanci nel termalismo e nel turismo e valorizzi tutte le ns. specificità? Sicuramente noi siamo per la seconda strada.

Vorrei concludere rinnovando gli Auguri di Buon Natale e Buon 2017 a tutti. Grazie.


Saluti,


Valtubo

42 commenti:

Anonimo ha detto...

Ahahaha ahahah

Anonimo ha detto...

Fallarino, ma la lista di tutte le manutenzioni ad asfalti ed interventi sul verde pubblico e strade bianche fatta durante le ammistrazioni bombagli e ferranti te la sei dimenticata? Oppure non esiste?
PS. L'asfalto in via dei castagneti io so che la metà l'ha pagato il Comune di Montepulciano!

Anonimo ha detto...

Tubino stai diventando sempre più compagno

Anonimo ha detto...

Ma questi ancora parlano?

Anonimo ha detto...

Ma non l'attuale A.C. non aveva detto che avrebbe asfaltato anche via Risorgimento?

Anonimo ha detto...

È sempre e solo semplice e ridotta piccola ordinaria amministrazione. È assurdo vantarsene continuamente. Era il minmo che poteva e doveva essere fatto. Ê ora di farla finita con il bastafà fine a se stesso o al massimo fine e pro a pochi.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Alcuni cittadini mi chiedono di vietare i “botti di Capodanno”. Ci sono molti sindaci che impongono l'ordinanza di stop, ma ce ne sono tanti altri che si appellano al buon senso dei cittadini. Faccio parte della seconda schiera semplicemente perché l'ordinanza è inapplicabile e valida solo a parole. È impossibile far rispettare uno stop ai botti in tutti gli spazi pubblici della città, né si è mai vista un'ordinanza simile che abbia funzionato da deterrente. L'unico metodo realmente efficace è invece fare appello al rispetto altrui, alla sensibilità verso quelle persone che hanno paura dei botti di capodanno, senza dimenticarci degli animali domestici. Mi rivolgo quindi ai miei concittadini, agli ospiti che soggiorneranno a Chianciano in questi giorni di festa e soprattutto ai giovani: il 31 dicembre divertiamoci senza nuocere agli altri; dimostriamo di essere quello che siamo sempre stati, un paese civile e rispettoso, a dimostrazione che non è la repressione a dover essere il cardine tra il rispetto e il divertimento, ma il buon senso e la civiltà.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

gle. Lucia Bari, vorrei chiarire un aspetto, a me non piace il "bastafa" ,o, "va bene anche se fatto male perchè meglio di niente", o similari, ritengo deleterie considerazioni del genere, ma chi dovrebbe fare??, proloco allo stato attuale dei fatti è la 54esima associazione chiancianese, pari pari agli altri, chi + chi meno, decidono loro come quando fare quello che vogliono, lo fanno in modo volontario, e di conseguenza, chi fuori dalla loro associazione puo dire la sua su di loro ok, ma non si puo imporre a una associazione privata di privati volontari COME FARE QUELLO CHE LORO FANNO, giustamente fanno come gli pare, se ne assumono loro responsabilità mica chi critica o elogia......che poi a questa 54esima associazione vengano dati fondi pubblici, ANZI PER ESATTEZZA SOLDI CHE NOI SETTORE INCOMING PAGHIAMO DI TASCA NOSTRA, per aiutarla a fare gli eventi che fa, puo piacere o meno, ognuno la vede a modo suo, giusto?, lecito?....non so, affari loro, diventerebbero politicamente affari di tutti la dove ci fosse una attribuizione solo a loro e fosse stata rifiutata ad altre associazioni per altri progetti, QUALI SONO LE ASSOCIAZIONI E QUALI I PROGETTI ALLE QUALI LA PA HA RIFIUTATO DI DARE I SOLDI NOSTRI(SETTORE INCOMING)????......a me mi pare che basta che lo zuzzi chieda per fare la sagra dell'ingroppata delle pulci e si spalancano le porte della cassaforte.......quindi, mio inutile e insignificante parere, è che il problema è diverso...... non siamo capaci noi tutti i settori di coordinarci e partorire idee-progetti costruttivi e utili per tutti, in modo piu trasversale, quando sapremo di degni progetti non finanziati SOLO ALLORA SI POTRà GRIDARE ALLO SCANDALO, al momento pa finanzia chi presenta progetti e poi li fa, basta anche fa finta che finanzia lo stesso quindi dove è lo scandalo?.......le chiacchiere si ascoltano al limite ma mica vanno finanziate , lamentarsi cosi è come "non andare al cinema e poi lamentarsi di non aver visto il film" . poi che proloco in tanti pensavassimo che sarebbe dovuta essere diversa, che lei avrebbe dovuto coordinare, è un'altra questione, giusto o meno mi sembra che la quasi totalità dei settori e "registi" non si fidano, non approvano, non sono in linea con loro e non collaborano....., loro purtroppo non fanno tanto per smorzare ,anzi ci mettono carichi da mille, e il risultato è che peggio di prima, OGNUN PER SE, CON L'AGGIUNTA DELLA 54ESIMA ASSOCCIAZIONE DI NOME PROLOCO, DI CONCETTO POTREBBE CHIAMARSI "MARCHIAFORASIMICARISTI", ma sia come sia, fanno invece di chiacchierare .....è questo che io approvo, il fare, che poi in una diversa visione appare "bastafa" non mi piace, ma le colpe sono da dividere tra tutti non di sola pa e proloco, manca unione purtroppo.

giovanni fanti ha detto...

Appello pieno di buon senso e di equilibrio: bravo Andrea!

MAZZETTI STEFANO ha detto...

ps....per esattezza, non c'è un progetto esecutivo, ma la base di partenza per ragionarci approfondire e concordare si, in merito a promozione, presentata da ass-alb., auspicata da fallarino qui, condivisa da tanti, " agenzia professionale specifica esterna" A CUI AFFIDARE PRODOTTO.......MA QUALE PRODOTTO???, cmq gira intorno a questo, affidarsi a professionisti??, o continuare a "bastafare"?

canguasto ha detto...

giovanni fanti ha detto... Appello pieno di buon senso e di equilibrio: bravo Andrea! 29 dicembre 2016 12:19
Condivisibiissimi.
Entrambi.
#BastaBotti
Tanto c'è sempre un TAR

Centritalianews.it ha detto...

Chianciano: intervista con Anna Duchini,” dotare il territorio della cittadina di una agenzia a sostegno delle industrie culturali, creative, arti visive, attività legate a gestione patrimonio storico e artistico, produzioni di beni e servizi a driver creativo”

Anna Duchini, è la Presidente della Fondazione del museo archeologico di Chianciano Terme, ma è stata anche Presidente degli Albergatori e soprattutto Presidente delle Terme di Chianciano ideando e realizzando le Terme Sensoriali e sotto la sua presidenza furono avviati i lavori del Palamontepaschi. Parliamo con lei di cosa necessità oggi la Cultura a Chianciano e quali interventi sono necessari per la città.

D.Presidente Duchini come si riesce a fare cultura oggi ?

R.”Cultura e creatività sono aspetti fondamentali (economici e sociali) nell’armamentario anti- crisi: sono uno dei semi dell’innovazione e della crescita del tessuto economico ,la sfida ambiziosa sarebbe quella di dotare il territorio di una Agenzia a sostegno delle industrie culturali, industrie creative, performing arts e arti visive, attività legate alla gestione del patrimonio storico artistico e produzioni di beni e servizi a driver creativo. Il rischio invece è quello di attendersi da ogni singolo soggetto che opera nella cultura, nell’area Valdichiana , una attività propria nel singolo Comune. Se questo è l’approccio allora diventa solo una gara di muscoli fra le Amministrazioni a dimostrare chi trova più fondi per fare rassegne, manifestazioni o mostre ; ma il salto di qualità non è questo”.

D.Ci faccia capire meglio questa sfida…

R.” Nella crisi abbiamo imparato che non ha chance un approccio alla De Filippo: “Ha da passà `a nuttata”. Concentriamoci piuttosto su un dato: le industrie culturali, industrie creative, performing arts e arti visive, attività legate alla gestione del patrimonio storico artistico e produzioni di beni e servizi a driver creativo, fatturano in Italia 78,6 miliardi di euro (5,4% della ricchezza prodotta in Italia), dato che arrivano a 84 circa (il 5,8% dell’economia nazionale) se includiamo istituzioni pubbliche e non profit. Grazie alle tecnologie digitali, il settore fa proprio un approccio innovativo nella produzione e nella fruizione. Lo dicono il nuovo, crescente, protagonismo degli utenti: non più solo spettatori, ma produttori e sponsor, grazie al crowdfunding, impiegato oggi nei settori più diversi; e al co-curating, processo che coinvolge il pubblico nell’ideazione e sviluppo delle esposizioni museali. Le nuove tecnologie comportano un’ibridazione crescente tra i media, e favoriscono la richiesta di nuove professioni e competenze: dall’experience designer nel mondo della comunicazione, al curatore in ambito fieristico e museale, dal photoeditor e book designer nella fotografia, alle nuove competenze richieste all’archeologo, che spaziano dai principi di telerilevamento, alla geofisica, all’informatica e all’elettronica. Si spiega perché il mondo della cultura richiede e genera competenze trasversali, multidisciplinari, cross mediali. Basti pensare alla realtà virtuale al servizio del patrimonio culturale. La logica della valorizzazione e sviluppo di nuovi pubblici vede il patrimonio culturale continuare nel suo percorso avviato da tempo, che lo porta lontano dai tradizionali canoni ottocenteschi per ridare la base di uno sviluppo locale ancorato a cultura e creatività. Esemplare in questo caso è stata la sfida lanciata dal percorso di candidatura che ha portato Matera ad essere nominata Capitale Europea della Cultura per il 2019”.

Anonimo ha detto...

E' proprio dopo Palamontepaschi e Piazza Italia che sussurro:
NO GRAZIE ! avete fatto abbastanza !!!!!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Rispondo ad alcune delle recenti e farneticanti considerazioni del segretario PD locale Fallarino, ricordandogli che in merito alla realizzazione dei tappetini in asfalto su alcune strade comunali già eseguite (via Foscolo, viale Roma, piazza Martiri Perugini, Via del Prato) o calendarizzate ed ancora da eseguire (vedi Via Risorgimento e relativo marciapiede che saranno effettuate appena le temperature lo permetteranno), guarda caso è proprio come - in un tentativo sarcastico evidentemente mal riuscito - retoricamente da lui affermato. Eh si. È proprio così: nei precedenti mandati amministrativi NON è stata spesa alcuna risorsa in tale tipologia di manutenzioni.

E se adesso noi ci troviamo nella necessità di intervenire è proprio per tale motivazione: la mancanza per molto (troppo) tempo di manutenzione sui tratti viari interni alla cittadina che, grazie all'assenza di lungimiranza di chi ci ha preceduto (e dai "suoi" consiglieri di minoranza se vuole Fallarino può pure far controllare in atti) ora tali strade "bianche" rischiano davvero di diventarci.

Ed in merito all'asfaltatura di Via dei Castagneti, dove - seppur in territorio poliziano - risiedono molti cittadini che lavorano e 'contribuiscono' all'economia Chiancianese, ci tengo/teniamo a dire che non è stata una vera e propria scelta, bensí una opportunità creatosi con il Comune di Montepulciano con il quale abbiamo diviso l'impegno economico-finanziario.

Detto ciò quindi mi chiedo: ma nonostante l'immobilismo che ha contraddistinto - per essere benevolo quantomeno negli ultimi due mandati - le amministrazioni di espressione PD - c'è da tali esponenti davvero ancora il coraggio di parlare e fare considerazioni in tali termini?

Io credo che - giustamente - si possano non condividere idee e scelte, ma soprattutto ritengo che da parte di certi esponenti politici dovrebbe esserci più dignità, contezza e rispetto su ciò che accade intorno e pertanto mostrare meno "faccia di bronzo". Perché se qui c'è qualcuno che pensa che i Chiancianesi abbiano l'anello al naso, non siamo certo noi di PuntoeaCapo. Buon Anno!

Anonimo ha detto...

Chapeau

Anonimo ha detto...

Evvai. Insieme si può!

Anonimo ha detto...

Ma scusate, ma il Rocchi non era quello che andava in giro a cercare i voti e a fare propaganda elettorale per il Bombagli e per la Ferranti?
O forse si tratta di un altro Damiano Rocchi?

Anonimo ha detto...

L'unico con le palle!!!

Anonimo ha detto...

Non l'ho visto cercarli nemmeno per se, figurati per gli altri. E poi, anche se fosse, solo gli stupidi non cambiano mai idea.

Anonimo ha detto...

Grande Damiano! Continua e continuate cosi!
Tutto il resto è noia.

Anonimo ha detto...

In quanto a facce di bronzo è una bella gara! Sono più sinistri questi di quelli di prima e ora rinnegano anche quelli che hanno votato nell'ultimo decennio. Solo per troscia italia dovrebbero avere problemi a specchiarsi, eppure si spellavano le mani a tutte le multiple inaugurazioni. È proprio vero, questa è la politica.

Anonimo ha detto...

Spesso cambiare idea equivale ad oppurtunismo. Verdini docet.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Questi giornali hanno sempre poco spazio a disposizione...😄
Oltre a quanto riportato infatti, per il 2017 oltre alle priorità ricordate dal Sindaco, abbiamo in previsione la realizzazione dell'area sgambettamento cani, la realizzazione di una sentieristica turistica, la consegna del nuovo scuolabus, la realizzazione di attraversamenti stradali/rallentatori di velocità, la riapertura del centro di raccolta al Cavernano, la realizzazione del primo stralcio funzionale della rotatoria al viadotto delle Ribussolaie, la realizzazione del parcheggio di fronte al supermercato di via della Pace relativamente al quale, nonostante le difficoltà di bilancio si è riusciti a trovare la copertura finanziaria per la parte di competenza del Comune, l'attivazione del servizio di raccolta rifiuti domiciliare/porta a porta.
Ed inoltre, già nel mese di Gennaio, sarà valutato e condiviso con tutte le categorie economiche e la popolazione, l'attivazione di un percorso che possa portare alla realizzazione di un parco tematico interno al Parco Fucoli, in grado di rendere maggiormente competitivo Chianciano Terme anche per il turismo delle famiglie e di conseguenza di attrarre un elevato numero di visitatori/presenze annue.
Vamos! E vediamo di partire con il piede giusto!

Anonimo ha detto...

A cosa serve l'area di sgambettamento per cani quando esiste già in piazza Troscia Italia e dintorni dove vengono lasciati liberi i cani ed i rifiuti da da essi prodotti? Detta piazza, è ormai lasciata in stato di parziale abbandono, dove scarseggia la pulizia, manca ancora nonostante le numerose promesse una misera scala di collegamento tra i due livelli e dove quest'anno ò stato allestito un albero di Natale fantasma, il tutto a favore di un ulteriore rilancio del centro "storico" dove si spera di portare i turisti a vedere il nulla, tralasciando le altre zone cittadine dove i negozianti stentano a restare aperti e dove anche quest'anno si sono registrate altre chiusure.
Ho visto in programma l'apertura nel centro "storico" del nuovo ufficio turistico, questo vuol dire che verrà chiuso quello di piazza Troscia Italia?
Buon Anno a tutti.

Anonimo ha detto...

Possono tentarle tutte per rilanciare il centro storico tanto non serve a nulla è un flop continuo, è chiaro che per questo tipo di sinistri è un importante bacino di voti, quindi devono mantenere le promesse. Ma in quanto a premesse c'è molto da dubitare.
Comunque vadanos pure alla playas o giù di li, peggio che anche Chianciano va sempre più giù.

Anonimo ha detto...

La raccolta porta a porta per chi abita in condominio è una bella sola:dove tengo separati i rifiuti nelľ attesa del giorno giusto per esporli? E i costi? più persone con più mezzi al giro a raccogliere, quando ora con un camion si giravano un sacco di cassonetti. Ľ umido ď estate da un giorno alľ altro se non lo metto in frigorifero puzza che appesta,vorrà dire che lo carico in macchina e da qualche parte lo lascio.
Non mi firmò perché politicamente scorretto ma attendo almeno la riapertura di una discarica decente.

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

L'8 gennaio ci sono le Elezioni Provinciali. Ma i cittadini non sono invitati.

Domenica 8 gennaio 2017 si terranno le elezioni per il rinnovo dei Consigli in diverse decine di Province italiane, tra le quali c’è anche Siena, l'orario del voto sarà dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Nonostante manchino pochi giorni a tale data, si sta parlando pochissimo sui media, giornali e Tv di questa scadenza elettorale. Il motivo in realtà è piuttosto semplice: i cittadini non sono chiamati al voto perché banalmente non hanno più diritto di eleggere direttamente i propri rappresentanti nei Consigli Provinciali.
Il Movimento 5 Stelle per scelta, non partecipa a questo tipo di elezioni e non lo faceva neppure quando venivano elette direttamente dei cittadini, infatti il M5S si è sempre detto per l'abolizione totale delle province e non ha mai presentato suoi candidati. E’ per questo motivo che i Portavoce del MOVIMENTO, eletti nei vari Consigli Comunali della provincia di Siena, si asterranno dal voto.
Secondo la legge Delrio dell'aprile 2014, infatti il Consiglio Provinciale viene eletto in "secondo grado" a suffragio ristretto solo da parte dei sindaci e dei consiglieri comunali della provincia interessata. Anche il diritto di voto passivo è stato ristretto agli stessi soggetti. Vi è inoltre un'altra caratteristica molto particolare in questo tipo di elezione: non tutti i voti espressi valgono allo stesso modo. Infatti il voto è ponderato secondo il numero di abitanti che il singolo consigliere comunale o Sindaco è chiamato a rappresentare. Quindi ad esempio il voto di un consigliere di un paese di 2.000 abitanti vale molto meno rispetto a quello di un comune, magari confinante, che di abitanti ne ha 40.000. E lo stesso vale ovviamente pure per i sindaci. Altra situazione inedita è data dal fatto che alle Provinciali non si eleggono contemporaneamente il Consiglio e il Presidente della Provincia. Infatti la durata in carica del Consiglio è di soli 2 anni, mentre il Presidente rimane al suo posto per 4 anni. Ecco che in molti casi quindi questo 8 gennaio si voterà solo per i membri del Consiglio, mentre il Presidente rimane in carica in quanto eletto nel 2014. Ciò potrebbe portare, in teoria, anche a una sorta di "coabitazione" fra Presidente e Consiglio di colori politici diversi, una situazione piuttosto estranea alle istituzioni italiane. I consiglieri da eleggere sono 16 nelle province con più di 700.000 abitanti, 12 nelle province intermedie e 10 consiglieri nelle province con meno di 300.000 abitanti. (Segue)

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

Per il Movimento 5 Stelle, la Legge Delrio è antidemocratica sbagliata, inutile, dannosa, raffazzonata e demagogica.
Questo tipo di elezione "particolare" era stato creato in attesa della possibile abolizione totale delle Province, contenuta nella Riforma Costituzionale Boschi, ma la vittoria del No al referendum del 4 dicembre ha sconvolto i piani del “Giglio Magico”. Per abolire le Province ed il CNEL non c’era bisogno di modificare 47 articoli della Costituzione. Non si può far ingoiare un litro di purga mettendoci alla fine un cucchiaino di miele e chiedere pure di esser ringraziati, il popolo è bue fino ad un certo punto, se tiri troppo la corda ti becchi una cornata. Pertanto adesso i Consigli Provinciali rimangono al proprio inutile posto, sarà interessante capire se in un prossimo futuro ci sarà intenzione da parte del Legislatore nazionale di reintrodurre il diritto di voto diretto da parte dei cittadini o di lasciare tutto com'è. L’abolizione totale delle Province è da sempre nel programma di governo del M5S. Grazie a all’incompetenza e alla sprovvedutezza, pari solo all’immotivata protervia del governo Renzi ci troviamo ora con una legge elettorale solo per la Camera ed una legge elettorale per le Province che non ci sono,ma forse si!
Le Province sono state svuotate, non hanno più dipendenti e le funzioni rimaste sono solo di facciata, la Regione ha assunto in capo a se gran parte(praticamente tutti) degli ambiti gestiti in precedenza da questi inutili enti. Il quarto Governo di fila non eletto dagli Italiani e le elezioni dei Consigli Provinciali è la dimostrazione del fatto che stanno comprimendo sempre di più i nostri diritti, è in pericolo l’idea stessa della democrazia.

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme

canguasto ha detto...

Anonimo ha detto... La raccolta porta a porta per chi abita in condominio è una bella sola:dove tengo separati i rifiuti nelľ attesa del giorno giusto per esporli? E i costi? più persone con più mezzi al giro a raccogliere, quando ora con un camion si giravano un sacco di cassonetti. Ľ umido ď estate da un giorno alľ altro se non lo metto in frigorifero puzza che appesta,vorrà dire che lo carico in macchina e da qualche parte lo lascio. Non mi firmò perché politicamente scorretto ma attendo almeno la riapertura di una discarica decente. 1 gennaio 2017 12:06

--------------------------------------------------
Quindi a Capannoli sono degli sperperatori?
Sono fessi?
Sono ricchi?
Amano case puzzolenti?
--------------------------------------------------
(articolo di pisatoday) A Capannoli 'vola' la raccolta differenziata con il porta a porta“

Anonimo ha detto...

Per quanto mi riguarda la raccolta porta a porta, se fosse concepita ed organizzata seriamente (questo è il punto), sarebbe sicuramente l'unica soluzione per ottimizzare il sistema di gestione dei rifiuti.
Ci sono però delle condizioni senza le quali è meglio lasciar perdere.
Cercherò di elencarle in ordine di importanza:
A) per incentivare i cittadini, in primo luogo il sistema deve essere premiante, ovvero, RIDUZIONE delle bollette proporzionale alla correttezza della raccolta;
B) il sistema, per funzionare, ha bisogno di mezzi e personale operante adeguatamente formato e conseguentemente abilitato a svolgere azione di controllo diretto (gli stessi operatori ecologici, magari dando loro relativa incentivazione economica). Le risorse si trovano tagliando drasticamente l'inutile pletora di dirigenti e ridondanti posizioni organizzative inutili, è certo che non può farlo questa amministrazione.
C) Ci vorrebbe unità di intenti tra i vari comuni. Voi del PD che amministrate quasi ovunque che dite?
D) Regole chiare e precise. Apriti cielo!!!
E) In caso di reiterata negligenza degli utenti, sistema sanzionatorio puntuale e spietato.
Impossibile? Forse qui da noi si, purtroppo!!!.
Ai cari amministratori locali, poi, consiglio vivamente di interessarsi più al decoro di questo paese e meno a feste e festicciole che ormai appaiono abbastanza scadenti, ridondanti e di poco successo.
Per quanto mi riguarda, organizzare una miriade di eventi scollegati tra loro e senza una continuità e senso di appartenenza dei cittadini è inutile e dannoso, una vera e propria operazione di de-marketing di Chianciano.
Ma non vi siete accorti che si va avanti così da anni?
Si dice squadra che vince non si cambia, ma qui di vittorie ne vedo ben poche!!!
Poi, si fa un mercatino, un evento sportivo, o qualsiasi altra cosa e nessuno sa mai niente.
Si chiudono strade pubbliche, dando preavvisi contraddittori e, spesso all'ultima ora, creando disagio ai cittadini per chiamare quattro gatti di turisti?
Troppe associazioni pseudo-"cul"turali completamente scollegate tra loro non faranno mai niente di buono.
Poi se non si vuol vedere la realtà dei fatti, andiamo avanti così e tanti auguri ...


Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

La Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità per RISCHIO GHIACCIO dalle ore 20 di martedì 3 gennaio alle ore 10:00 di Mercoledì 4 gennaio. Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Anonimo ha detto...

La raccolta differenziata porta ad un aumento dei costi e ad avere spazzatura sui marciapiedi con relativo sporco ovunque.In alcune grandi realta' stanno organizzandosi per tornare indietro...e toglierla....pensiamoci....

Anonimo ha detto...

Canguasto provare per credere,io già differenzio da anni negli appositi cassonetti, ma la mondizia in casa non ce la tengo volentieri!

canguasto ha detto...

Mi obietta 3 gennaio 2017 23:06
Anonimo ha detto... Canguasto provare per credere,io già differenzio da anni negli appositi cassonetti, ma la mondizia in casa non ce la tengo volentieri!
3 gennaio 2017 23:06

Bravo.
Manco io tengo volentieri l'immondizia in casa.
E differenzio con cassonetti, compostiera ed ecobox.
Ma vorrei il porta a porta per i "caproni".
E vorrei che mi pesassero quanto consegno per pagare in base al rifiuto

Anonimo ha detto...

allora altri da pagare con le bilance....ahahahahahah

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Informo che Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità per RISCHIO NEVE per i comuni di Pienza, Chianciano, Chiusi, Montepulciano , Sinalunga, Torrita, Sarteano, Cetona, San Casciano dalle ore 18:00 di domani giovedì 5 gennaio alle ore 00:00 di venerdì 6 gennaio.
Possibilità quindi solo di deboli nevicate soprattutto sospinte da vento; eventuali nevicate un po' più rilevanti saranno possibili solo se vi saranno variazioni direzionali dei venti provenienti da Est.
Per approfondimenti ed aggiornamenti consultare www.cfr.toscana.it

Anonimo ha detto...

Buon anno a tutti, in riferimento alle ultime vicende Mps , valtubo perche' non ci chiarisci la posizione di terme di chianciano ?
Il sindaco di chianciano ha dichiarato in una recente intervista che la gestione terme di chianciano spa ha una struttura consolidata indipendente dalla partecipazione maggioritaria di mps.
Forse non é ben a conoscenza chi ha ricapitalizzato terme di chianciano , gli investimenti, i DIRIGENTI , il piano industriale di terme di chianciano , il piano marketing ??? forse lo hanno fatto con i soldi dell'amministrazione comunale ?
Giusto per chiarezza e non dare disinformazione.
grazie

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

RISCHIO NEVE ❄️ prorogato sino alle 06:00 di domani venerdì 6 gennaio ed inoltre emesso bollettino di criticità GIALLO per per tutti i comuni dell'Unione per rischio GHIACCIO dalle ore 00:00 di venerdì 6 gennaio alle ore 23:59 di venerdì 6 gennaio.
Prestare la massima attenzione!!

MAZZETTI STEFANO ha detto...

-cambiando tema.....chi ha la volontà e si adopera per incrementare "famiglie con bambini" e io condivido ma purtroppo proprio alcune famiglie venute con bambini no.....ma non fanno testo erano "razzisti che è meglio non vengano" ..giusto??...forse sarebbe opportuno dedicasse un po di energie anche a evitare che parchi e spazi vari siano utilizzati come centri di scaccolamento piedi e naso,ubriacamento,prostituzione,risse di ubriachi,richiesta soldi a chi passa, fischi e fastidi a mamme e donne in genere, e che i cassonetti, dove ci viene chiesto di differenziare, tornino ad essere cassonetti non + centrali di rovistamento e negozi dell'usato.....non tanto perche sono geloso di quello che butto, ma mi si dice che non igenico,pericoloso per la salute sia per rischi di malattie sia per incidenti vari(che poi paghiamo noi in caso succede),e indecoroso....se chi di dovere, ha piacere che per recuperare l'immondizia,invece di farci differenziare, per poi avere "personale che rimischia tutto cercando "oro", semplicemente riapra la discarica, fornisca un pulman , e porti li a passare tempo riciclando, chi tutti i giorni fa le cose sopra descritte,CHE TUTTI BEN SANNO.....MA NON SI DICE, ALTRIMENTI SEI UN RAZZISTA!!, figurati so incazzate anche le mignotte e i mignotti "professionisti" perchè hanno abbassato le tariffe facendo concorrenza sleale....MA MI RACCOMANDO...... TUTTI ZITTI, SENNO CI CROCIFIGGONO COME RAZZISTI!!! bell'inizio 2017.....complimenti!!!

Anonimo ha detto...

Centro Commerciale Naturale....arrivano i fenomeni al comando....povera Chianciano....la solita cricca dei ricchi senza soldi....ma da gestire quelli degli altri....non sono chiancianesi ma vengono da La Sapienza.....siamo a posto. Anni fa era venuta un altra da Milano che doveva fare eventi a non finire.....sparita!!!! Parliamone...

La Nazione Arezzo ha detto...

Aretino dell'Anno, a vincere è Letizia Giorgianni

Il sondaggio online e via email e whatsapp: il voto popolare premia la pasionaria del caso Banca Etruria.. Domani su La Nazione anche il vincitore designato dalla redazione

Letizia Giorgianni, presidente del comitato "Vittime del Salvabanche", chiude al primo posto e dunque vince il sondaggio "L'Aretino dell'anno" organizzato dalla redazione de La Nazione di Arezzo. La pasionaria del caso Banca Etruria ottiene un grande consenso popolare, superando il migliaio di voti. Tante le preferenze che sono arrivate sia attraverso il sondaggio online che tramite sms e whatsapp, oltre che l'email. Nel giornale in edicola sabato 7 gennaio ci sarà la classifica completa con tutti i nomi.

E ci sarà soprattutto anche il vincitore dell'altro ramo della classifica: è quella designata dalla redazione de La Nazione e che come ogni anno si va ad affiancare a quella composta dal voto popolare.

Anonimo ha detto...

Chi sono i nuovi al comando del centro commerciale naturale?