e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

sabato 20 agosto 2016

Attacco su Facebook a Chianciano Terme!


A Chianciano dal 9 all'11 settembre si terrà il Congresso Nazionale di CasaPound, ciò ha scatenato un vero e proprio attacco alla pagina Facebook del Comune di Chianciano Terme con recensioni negative a raffica:

Mattia Della Rocca ha recensito Comune di Chianciano Terme — 1 stella
2 h · 

Ho appena disdetto un weekend alle Terme Sensoriali per settembre. L'apologia di fascismo non si deve e non si può finanziare neanche con le tasse indirette... spero abbiate modo di pentirvi amaramente (nel portafoglio, tanto è l'unica cosa che interessa a quanto pare, perché dei valori ve ne fregate) di questo sfregio alle basi della civiltà. Complimenti Sindaco! Bel favore alla città!

Valentina Cipriani ha recensito Comune di Chianciano Terme — 1 stella
17 h · 

Se l'effetto delle acque termali è quello di riportare in auge l'ideologia fascista, forse è il caso di scegliere altri stabilimenti per rigenerarsi. Grazie al podestà di Chianciano Terme per l'iniziativa alquanto discutibile di ospitare un raduno di Casapound

Etc etc....

Il tutto parte da un'altra pagina Facebook, scoperta dal blog, ( Clicca Qui! ) organizzata da “Laurence Sterne”.


Saluti,


Valtubo

Vignetta Congresso Casapound Chianciano Terme



82 commenti:

Repubblica.it ha detto...

Da tutta Italia a Chianciano per il raduno di CasaPound, proteste sul web: "Mai più in vacanza lì"
Dal 9 all'11 settembre la tre giorni in provincia di Siena. I commenti sulla pagina Facebook del Comune: "Disdico il weekend di relax". Il sindaco: "Congresso di un partito politico come tanti, e che riempie gli alberghi"

di GERARDO ADINOLFI

Da tutta Italia a Chianciano per il raduno di CasaPound, proteste sul web: "Mai più in vacanza lì"CasaPound ha scelto Chianciano Terme (Siena) per il suo prossimo raduno nazionale. I militanti del movimento d’estrema destra arriveranno in Toscana da tutta Italia dal 9 all’11 settembre per la nona edizione di "Direzione rivoluzione". Una notizia che però sta già facendo nascere polemiche.

Con i cittadini che incontrano per strada il sindaco di Chianciano e chiedono spiegazioni. E su Facebook, sulla pagina istituzionale del Comune, dove sono apparsi post di utenti sdegnati. "Stavo per concedermi un weekend alle terme di relax – scrive Giulia – ma ora che CasaPound verrà a Chianciano ho scelto altre mete più antifasciste". "Ho chiamato in Comune – dice Laurence – gli assessori prima hanno rimpallato la scelta sul sindaco attribuendo il fatto a una 'decisione personale', poi hanno fatto quadrato tirando in ballo il fatto di 'essere in democrazia' e la 'vocazione turistica' del paese". Altri utenti invece chiedono all’amministrazione di ripensarci e ritirare il via libera. "Altrimenti non verremo mai più a Chianciano", dicono.

Il sindaco Andrea Marchetti della lista civica di centrodestra Puntoeacapo però spiega: "Siamo in contatto con Questura e Prefettura e tutto è in regola". Marchetti è primo cittadino della città termale dal 2014, quando ha strappato il Comune al Pd dopo 68 anni: "Quello di CasaPound è un congresso di un partito politico come i tanti che abbiamo ospitato in questi anni – dice – non è mai successo niente. E, da paese turistico, ospitarlo ci permette di avere persone negli alberghi". Il raduno dei militanti guidati da Gianluca Iannone si terrà al Palazzetto dello Sport. E negli scorsi anni ha sempre fatto parlare di sè. L’anno scorso fu organizzato
in provincia di Milano,e andò in scena nonostante il ritiro dell’autorizzazione della prefettura per motivi di sicurezza e le polemiche con il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Il programma per la tre giorni ancora non è definito ma CasaPound ha già reso noti i temi: riforma costituzionale, immigrazione, sovranità nazionale, euro e Ue, resistenza e guerra civile, religione e senso del sacro. Ci sarà anche un omaggio teatrale a Giorgio Albertazzi.

Anonimo ha detto...

E dov'è il problema? L'Italia è uno stato democratico solo a parole? Può confermarlo nei fatti ! Oppure si possono svolgere congressi ed assemblee solo di NO TAV e cose del genere? Pur non aderendo a CasaPound credo che la libertà di espressione sia riconosciuta a tutti dalla nostra Costituzione e non ci trovo nulla di male che un partito politico regolarmente attivo, non fuorilegge, con tutte le carte in regola svolga il proprio congresso a Chianciano. O forse la democrazia e la libertà di espressione si ferma ad un certo punto? Se i ragazzi di CasaPound restano nell'alveo della legalità chi siamo noi per negare loro la parola? Se poi qualche "democratico" non verrà più a Chianciano perchè c'è stato un Congresso sono solo dei poveracci con poco cervello e tanta voglia di dittatura... alla faccia della democrazia. Sarà una tre giorni che rempirà i nostri alberghi (come per il congresso dei radicali, come i trans, come l'UDC in passato etc).... Ben vengano i ragazzi di CasaPound anche perchè, il più delle volte, i loro congressi e le loro manifestazioni si sono chiuse nella calma più assoluta, tutto il contrario dei "Black Block" che oggi vorrebbero tappare la bocca alla democrazia. Bene ha fatto il Sindaco Marchetti e la sua giunta (composta da diversi uomini/donne provenienti dalla sinistra) ad autorizzare il Congresso e, spero, porterà il suo saluto allo stesso

Anonimo ha detto...

Tanto rumore per nulla .
Non mi sembra che Casapound sia un partito clandestino e messo al bando e oltretutto anni fa amministrazioni di sinistra a Chianciano hanno ospitato congressi del M.S.I , quindi di che state a parlare ?
Sinceramente mi preoccupa di più il governo delle banche non eletto dal popolo , se poi quei due signori che hanno scritto le recensioni e non verranno a Chianciano ce ne faremo una ragione, probabilmente hanno dei punti di vista molto ristretti.
W LA DEMOCRAZIA

Anonimo ha detto...

PER ANONIMO
20 agosto 2016 13:34

Concordo pienamente con te ! Purtroppo ci sono democratici che guardano in un verso solo !
Pacifisti che vanno a tirare sassi alle forse dell'ordine ecc...ecc....però questi sono quelli giusti, ma guai a non pensarla come loro !

Anonimo ha detto...

Almeno se lo facevano al palabruco c'era qualche possibilità che lo tirassero giu

Anonimo ha detto...

Bravo. Ottimo commento.

Anonimo ha detto...

La prima scelta giusta di questa Giunta e del Sindaco. Bravo, bravo bravo.
Siamo o non siamo in democrazia? Sono 50/60 anni che dobbiamo sopportare le feste dell'unità e nessuno ha mai detto nulla, sono venuti per anni i congressi di partiti e partitini di tutti colori, stiamo subendo a livello Nazionale un Governo non eletto, quindi di cosa vogliamo parlare? Oltre tutto, CasaPound tratta sempre argomenti interessanti ed attuali. Se qualcuno ha disdetto o lo farà, un soggiorno di due o tre giorni, pazienza, vuol dire che non conosce la democrazia e che probabilmente fa parte dell'Intelighenzia sinistroide che oggi è pronta ad accogliere i profughi un pò da per tutto, ma non vicino a loro, vedi Capalbio!!!
Andrea, che, piano piano comincia a ri-batterti il cuore un pò a destra, finalmente?
Viva l'Italia libera!!!

valtubo ha detto...

Repubblica e le disdette (false) a Chianciano Terme!

Repubblica di oggi 20/08/2016 pubblica un articolo che evidenzia l'aumento di disdette, segnalate nelle recensioni Facebook della pagina del Comune di Chianciano Terme, a causa del Congresso di CasaPound che si terrà a settembre.
Infatti nella pagina Facebook del Comune sono arrivate nelle ultime ore una pioggia di recensioni negative, segnalazioni di sdegno nei confronti dell'Amministrazione, che ha accettato di ospitare il Congresso e segnalazioni di disdette a causa dello stesso.
L'articolo dal titolo: Da tutta Italia a Chianciano per il raduno di CasaPound, proteste sul web: "Mai più in vacanza lì" mette in evidenza tutto ciò, peccato che il blog Valtubo di Chianciano abbia scoperto che sia tutta una finzione, organizzata tramite un'altra pagina Facebook chiamata “Cazzeggio antifascista sulla pagina del Comune di Chianciano” aperta dal nickname “Laurence Sterne” il quale invita gli iscritti a scrivere recensioni negative etc nella pagina del nostro Comune, insomma il solito finto scoop dei nostri cari giornalisti (di parte) italiani.

Saluti,

Valtubo

ANPI / Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Sezione di Chianciano Terme ha detto...

APPELLO della SEZIONE ANPI di CHIANCIANO TERME

Chianciano Terme, 18 agosto 2016

CasaPound a Chianciano Terme: un appello per vigilare contro i pericoli del neo-fascismo. Alle istituzioni locali che rappresentano la Repubblica, alle forze democratiche, ai cittadini.

I "fascisti del terzo millennio", come si autodefiniscono, hanno deciso di realizzare il loro annuale ritrovo a Chianciano Terme il prossimo settembre.
Malgrado la Costituzione repubblicana vieti esplicitamente la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del partito fascista, è stata finora tollerata dallo Stato la costante sfida che gli portano soggetti politici come questo, il loro pericoloso gioco su un crinale fatto di continue provocazioni, violenze, istigazione all'odio raziale, alla discriminazione, di goffa retorica guerrafondaia e militaresca, di astute illusioni e semplicistiche soluzioni.

Tutto un apparato di ciarpame ideologico tipico del ventennio, mescolato con molto fumo e confusione ideologica raccolta nel frattempo per strada. Utile a creare disorientamento, a muoversi meglio nella bolgia mediatica. A stordire gli ingenui.
Ma il nostro territorio non scorda le vittime della violenza fascista, i martiri che anche Chianciano dette nella lotta al nazi-fascismo: la memoria delle sofferenze subite durante il regime, la violenza con cui venne allora piegato un popolo intero.
Un popolo che ha lottato per uno Stato democratico. E che per quanti possano essere i problemi che ci troveremo ad affrontare, non rimpiangerà mai la fanfaronata spietata e crudele cui i fascisti odierni si richiamano.

L'Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, unita in tutti i suoi livelli provinciali, richiama le forze repubblicane e in primo luogo i rappresentanti locali dello Stato, a vigilare con la massima attenzione. Chiediamo che non venga concesso saluto istituzionale, uso del suolo e di strutture pubbliche, partecipazione o sostegno a qualsiasi livello a una manifestazione i cui organizzatori esplicitamente denigrano i valori cui la nostra Costituzione antifascista si richiama. Invitiamo altresì le forze democratiche e i singoli cittadini ad aderire a questo appello.
L'Italia è e sarà una Repubblica libera, democratica e antifascista.

ANPI / Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
Sezione di Chianciano Terme

Il Consiglio provinciale ANPI di Siena ha detto...

APPELLO del COMITATO PROVINCIALE ANPI di SIENA
Apprendiamo che il movimento filo-fascista “Casa Pound” ha programmato di tenere la propria festa nazionale a Chianciano dal 9 all’11 settembre prossimi.

Nella prassi propagandistica del movimento rientra la ricerca di una visibilità mediatica giocata sui due registri che hanno sempre caratterizzato i conati neofascisti nel nostro paese: una facciata ostentatamente orientata al sociale, giovanilistica e moderna, una sostanza ferma su concezioni dell'individuo, dello stato, del potere che la nostra Costituzione ha dal 1948 ripudiato e dichiarate inconciliabili con la legislazione italiana e con gli stessi principi che fondano la cittadinanza.

In non pochi casi, alla violenza delle idee ha fatto seguito la violenza delle pratiche: le garanzie offerte al diritto di parola e alla iniziativa politica, sono state spesso piegate a vantaggio di un indebito diritto di tribuna per l'apologia di fascismo, che è a tutti gli effetti un reato penale, e che come tale andrebbe perseguito in ogni sua manifestazione.

Si può prevedere, pertanto, che l'evento annunciato si sviluppi in momenti di dibattito interno e di manifestazione di forza nella dimensione pubblica; il rilievo nazionale comporta il rischio di imporre a cittadini di Chianciano e dei dintorni una presenza massiccia di individui e forze già note per facinorosità, per l'attitudine alla provocazione, per la predisposizione allo scontro.

Non meno grave è il rischio che si offrano microfoni e telecamere a rappresentanti di quell'ondata revanscista di chiaro segno neonazista che altrove, in Europa, ha potuto crescere alimentata da pulsioni razziste, neonazionaliste, populiste.

L’Anpi provinciale di Siena, la Sezione Anpi di Chianciano e tutte le Sezioni del territorio, ritengono di dover richiamare le forze istituzionali, espressione della Costituzione e della prassi democratica, a innalzare il livello di vigilanza:

- è auspicabile che, fatti salvi i diritti connessi all'uso di strutture private, nessuna struttura pubblica, per proprietà o gestione o pertinenza, sia messa a disposizione di eventuali richieste e che nessuno spazio pubblico venga concesso per la messa in atto di attività di proselitismo e di propaganda politica;
- è auspicabile che nessuna figura di rilievo istituzionale, né in rappresentanza di enti locali, né di corpi dello stato, né di forze politiche che si intendano costituzionali, porti saluti o partecipi agli eventi di cui si comporrà il programma complessivo;
- è fondamentale che le forze dell'ordine vigilino sul rispetto di ogni regola della civile e democratica convivenza, a partire dall'applicazione delle norme che colpiscono i reati di apologia del fascismo, di istigazione all'odio razziale, di minaccia all'ordine pubblico e al decoro delle istituzioni democratiche.

Il Consiglio provinciale ANPI di Siena ha detto...

L’ANPI provinciale di Siena non nasconde il timore che l'iniziativa del movimento neofascista possa innescare reazioni di natura non istituzionale e possa trovare chi risponde sul piano del confronto e dello scontro sul terreno: invita tutti i cittadini, di ogni età e credo politico, a manifestare la propria contrarietà a tale presenza, nei modi compatibili con il sentimento democratico e nel rispetto dell’incolumità fisica delle persone, dell’integrità del patrimonio urbanistico, della sensibilità della collettività chiancianese che si trova direttamente esposta in tale circostanza.

L’ANPI provinciale di Siena si affida alla sensibilità democratica e al senso di responsabilità delle istituzioni, delle forze politiche, dei rappresentanti degli organi dello Stato, delle forze dell'ordine perché quanto in programma possa svolgersi nel silenzio e nell'isolamento che ha accompagnato, fino ad ora e in linea con una tensione antifascista che non si è mai sopita, ogni tentativo di accreditarsi come soggetto politico da parte di una forza che, fin quando non si sarà allineata ai principi democratici e antifascisti che reggono il nostro paese, e alle leggi che li perseguono nella concrete manifestazioni di pensiero e di azione, resterà solo un patetico tentativo di contrabbandare il buio della storia e di spacciarlo come possibilità del nuovo.

Non c'è futuro nel ritorno ai fascismi: non c'è posto per il fascismo nel nostro presente.

Il Consiglio provinciale ANPI di Siena

Per adesioni:
-->EMAIL: info@anpisiena.it - anpivaldichiana@outlook.com
-->FACEBOOK: anpisiena - anpivaldichiana

Hanno già aderito all'appello:

Sezione Anpi Chianciano
Consiglio provinciale ANPI di Siena
Sezione Anpi Torrita di Siena
Circolo Anpi di Ateneo “Carlo Rosselli”
Sezione Anpi Sovicille
Sezione Anpi Sinalunga
Sezione Anpi Pienza
Sezione Anpi Sarteano
Sezione Anpi Monticiano
Sezione Anpi Casole d’Elsa
Sezione Anpi San Gimignano
Sezione Anpi Poggibonsi

Anonimo ha detto...

Ma poi un amministrazione comunale può impedire un congresso di un partito ? Che si e di estrema destra , ma non è fuorilegge .

Roberto Marchi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Ah, perché l'abolizione dell'articolo 18, la riforma delle pensioni ed i tentativi di modifiche alla Costituzione le ha fatte un partito antifascista ?
Ma chi ci governa è stato messo lì con elezioni svoltesi democraticamente ?
Rispetto profondamente ciò che rappresenta l'Anpi ma tutti questi timori io li avrei verso altre forze politiche, non pe quattro gatti!

NATHAN NEVER ha detto...

Per gli amici dell'ANPI.

Sono un iscritto alla Vostra associazione (come antifascista) da qualche anno e vi chiedo di farmi capire, possibilmente su questo blog, perchè parliamo tanto male di "Casa Pound" e poi mi volete costringere a votare insieme a loro il "NO" al prossimo referendum.

Io voterò "SI" come molti altri partigiani e antifascisti senza arrogarmi il diritto di dire chi di questi è buono o chi è cattivo e mi fa sorridere il fatto che vogliate venire alle nostre feste dell'Unità (sono iscritto anche al PD) invocando la libertà delle idee per il vostro "NO" ma guai a parlare del "SI" dentro l'associazione, pena di venire additati come dei reietti e sperando che non ci cercate ad uno ad uno con l'olio di ricino (tanto per stare in tema).

Votate voi insieme a "Casa Pound".

Auguri.


Anonimo ha detto...

Come sarebbe questa democrazia che non lascia parlare tutti? Ma l'anpi che dice dei crimini partigiani? Eppure loro parlano da 60 anni e sempre dello stesso ritornello.
Gli e' mai stata negata la parola a loro? Poi c'e' una certa signora di Chianciano che dice di vergorgnarsi,ha altro di cui vergorgnarsi si occupi delle sue cose...

Anonimo ha detto...

Nella nostra cittadina si è visto di tutto, non sarà certo un meeting radicale a condizionare le presenze turistiche, ognuno ha I suoi buoni motivi per non gradire alcuni eventi ma la giunta è coerente e continua a dire di si. Mi sembra che tutta questa mobilitazione dell ANPI sia più mossa dal sentire oltraggiato il proprio feudo pd che dal ritenerlo un evento negativo per chianciano.
Ettore B.

Anonimo ha detto...

AH AH AH AH parlano gli eredi dei gulag sovietici che hanno causato milioni di vittime. La "democrazia proletaria" non passerà, vigileremo contro i rigurgiti del comunismo più becero.... ANAPI (Associazione Nazionale Anti Partigiani d'Italia)

Anonimo ha detto...

Con il giusto rispetto per l'Ampi. Perchè non vi preoccupate di fare chiarezza tra voi di sinistra, visto che essendo in "giusta democrazia" i vostri
-compagni democratici- non vi vogliono neppure alle feste dell'Unità!!!
CasAPound è un partito con tutte le carte in regola, forse in parlamento, specialmente questo non eletto dal Popolo, ce ne sono di più estremisti e poco democratici. Del regime attuale del renzino di Firenze non dite niente, ma siete subito pronti a rispolverare il fantama del "Fascismo"

-Non c'è futuro nel ritorno ai fascismi: non c'è posto per il fascismo nel nostro presente-.
Ma non c'è posto neppure per il comunismo nel nostro futuro!!!
Eravate nel giusto dichiarando che nel futuro del Mondo, non c'è posto per nessun tipo di dittatura, a prescindere, in questo modo confermate di essere solo e sempre di parte!

Anonimo ha detto...

Da quando in qua è l'anpi a promulgare leggi o emettere editti? Certo, a loro piacerebbe tornare al tempo del bolscevismo, del comunismo che schiacciava ogni anelito di libertà, ma forse non si rendono conto che il comunismo ed i suoi soprusi è morto e sepolto, la Storia lo ha condannato e sconfitto, ha vinto la Libertà e Libertà è poter esprimere le proprie opinioni anche se a te non piacciono.... Bene farà, in piena Libertà, il Sindaco Marchetti se porterà il saluto del Comune di Chianciano ad un Movimento politico/culturale che ha scelto Chianciano per svolgere il proprio raduno. In fondo saranno 500/1000/3000 presenze in più per la nostra asfittica economia. Spero di cuore che il Sindaco Marchetti vada a ringraziare queste persone di avere scelto Chianciano Terme, fregandosene delle minacce dell'anpi

Anonimo ha detto...

Il comunicato stampa di CasaPound
CasaPound Italia: a Chianciano l’edizione 2016 di ‘Direzione Rivoluzione’
Roma, 11 agosto - Ha scelto Chianciano Terme CasaPound Italia per l’edizione 2016 di “Direzione Rivoluzione”, la festa nazionale di Cpi arrivata al nono anno, che questa volta si terrà da venerdì 9 a domenica 11 settembre nella località in provincia di Siena. Tre giorni di politica, cultura, sport, musica e volontariato che, come di consueto, vedranno la partecipazione di militanti e simpatizzanti del movimento guidato da Gianluca Iannone, che affluiranno in Toscana da tutta Italia per fare il punto su risultati raggiunti e obiettivi futuri. Confronto interno ma anche momenti di approfondimento e di riflessione aperti al pubblico: riforma costituzionale, immigrazione, sovranità nazionale, euro e Ue, resistenza e guerra civile, religione e senso del sacro saranno alcuni dei temi affrontati nei dibattiti di venerdì e sabato, che vedranno la partecipazione di politici, scrittori, giornalisti, mentre spazio sarà dato anche al teatro, con un omaggio di Edoardo Sylos Labini a Giorgio Albertazzi.

Anonimo ha detto...

Ma l'Ampi non ê l'associazione che non vogliono far piû entrare nemmeno alle feste dell'unitá? Un chiarimento tra di voi di sinistra non sarebbe male, e comunque alla faccia della democrazia e del rispetto delle idee degli altri.

La Segreteria Provinciale PRC Firenze ha detto...

Rifondazione Comunista: “Ecco cosa succede se la politica rinuncia alla Resistenza”

Avvertiamo una profonda distanza rispetto ad altre organizzazioni politiche che si dovrebbero richiamare ai valori dell’antifascismo, a pochi giorni di distanza dall’anniversario della Liberazione di Firenze, a cui non è stata concessa la parola all’ANPI. L’elemento più interessante per i quotidiani è il divieto imposto dal Partito Democratico ai partigiani di esprimersi in merito al referendum costituzionale durante lo svolgimento delle Feste dell’Unità. Comprensibilmente la dignità di una storica associazione, integrata nel tessuto istituzionale da decenni, costringe ad un imbarazzata riflessione una realtà abitualmente trasversale al centrosinistra e alla cosiddetta sinistra radicale. Si aggiungono però due elementi meno appetibili per le discussioni sotto l’ombrellone. Da una parte il raduno nazionale di CasaPound in Toscana, giustificato dal sindaco di Chianciano Terme (lista civica di centrodestra) perché “riempe gli alberghi”. Dall’altra l’imbarazzante reazione del sindaco di Arcidosso (PD – centrosinistra) e di Simone Cristicchi (considerato un artista progressista) di fronte alla scelta di Stefano Benni di non partecipare ad un festival pubblicizzato da Enel Green Power. Anziché rispettare la scelta dell’autore, o polemizzare con lo stesso, viene denunciata una presunta pressione indegna (a mezzo mail…) da parte dei comitati contro la geotermia, colpevole di tenere vuoti gli alberghi. La politica in tutti e tre i casi è rinuncia al confronto e alla discussione, alla capacità di resistere a quanto accade. Non c’è alcun tentativo di governare l’esistente, lo si subisce, cercando di ottenere governabilità per tenere pieni le strutture turistiche. Chi pensa alla Costituzione e all’ambiente è invitato a restare fuori dal dibattito, i fascisti invece possono ritrovarsi se riempiono gli alberghi. Alla nostra festa nazionale, dal 7 all’11 settembre presso i giardini dell’ObiHall, apriremo con un dibattito dedicato alla Liberazione di Firenze, invitando l’ANPI e il partigiano Sugo. A seguire il concerto dello storico gruppo Malasuerte. A breve uscirà il programma completo ma siamo orgogliosi di rappresentare una politica opposta a quella di cui si legge questa mattina sulle cronache locali.

La Segreteria Provinciale PRC Firenze

Anonimo ha detto...

Tante chiacchiere e buonismo ipocrita per il Crocifisso in comune, e poi i "compagni" non danno libertà di pensiero politico (che poi è come quello religioso no??) alla gente??
Mi viene da pensare ad un detto: "tutti finocchi con il culo degli altri"

Anonimo ha detto...

Personalmente preferisco Casa Pound al PD ma non per ideologia ma per il semplice fatto che il pd ha ridotto l'italia con le pezze al culo e toglie anche i diritti ai cittadini ed ai lavoratori. peggio di così ...
quindi bene dare voce a chi vuole cambiare verso.

Del resto il fatto che anpi e casapuond siano accomunati dal NO (giustamente) sichifica che: QUESTO PD NON RAPPRESENTA NE' LA SINISTRA NE' LA DESTRA MA SOLO LE LOBBIES ...

canguasto ha detto...

Anonimo NATHAN NEVER ha detto...
Per gli amici dell'ANPI. Sono un iscritto alla Vostra associazione (come antifascista) da qualche anno e vi chiedo di farmi capire, possibilmente su questo blog, perchè parliamo tanto male di "Casa Pound" e poi mi volete costringere a votare insieme a loro il "NO" al prossimo referendum. 20 agosto 2016 19:23

Condivido la tua opinione.
Penso che i partigiani hanno combatutto perché chiunque, rispettando le regole civili di questa democrazia, possa fare il suo congresso. Fossanche quello dell'ISIS.

L'ANPI e chiunque altro penso possa possa tranquillamente venire a fare il suo congresso. Fare polemiche preventive serve solo a cercare lo scontro per poi rinfacciarsene le responsabilità ed acquistare risalto pubblico.
E' una vecchia tattica movimentista fin troppo conosciuta.
Ad ogni modo è tutta publicità gratis per Chianciano: anche questa è una regola della promozione.

Perciò niente di nuovo.

Anonimo ha detto...

se fosse per lo schifo, e destra fascista e sinistra comunista lo sono entrambe, nessuno riconducibile a ideologie di sinistra dovrebbe mettere piede da nessuna parte.................nemmeno di destra sia chiaro, ma i danni che ha fatto la destra è roba da ragazzetti se messa a confronto con i numeri DI AMMAZZATI dei regimi comunisti:

Infine i numeri con cui Courtois ha caratterizzato il libro nero.
Questa e l’ultima parte sono scritte direttamente da Courtois ed espongono le sue conclusioni, fornendo un riepilogo del numero di morti: URSS venti milioni, Cina sessantacinque milioni, Vietnam un milione, Corea del Nord due milioni, Cambogia due milioni, Europa dell’est un milione, America latina centocinquantamila, Africa un milione e settecentomila, Afghanistan un milione e cinquecentomila, movimento comunista internazionale e partiti comunisti non al potere diecimila. Per un totale di poco inferiore ai novantacinque milioni di morti.
Successivamente indica le principali fasi della repressione che in Unione Sovietica sono: fucilazione di decine di migliaia di persone imprigionate senza essere state sottoposte a giudizio e massacro di centinaia di migliaia di operai e di contadini insorti fra il 1918 e il 1922; deportazione ed eliminazione dei cosacchi del Don nel 1920; carestia russa del 1921-1923, che ha provocato la morte di 5 milioni di persone; assassinio di decine di migliaia di persone nei campi di concentramento fra il 1918 e il 1930; deportazione di 2 milioni di kulaki (o presunti tali) nel 1930-1932; sterminio di 6 milioni di ucraini nel 1932-1933 per carestia indotta e non soccorsa (Holodomor); eliminazione di quasi 690 mila persone durante la grandi purghe del 1937-1938; deportazione di centinaia di migliaia di polacchi, ucraini, baltici, moldavi, bessarabi, tedeschi, tatari, ceceni e ingusci negli anni fra il 1939 e il 1945.
Conclusione : nella prassi il Comunismo é stato peggio del nazismo, in teoria entrambe le ideologie teorizzavano lo sterminio.
Se il nazismo mirava a costituire una società di razza pura, il comunismo mirava a costituire una società di proletari, depurata di ogni rimasuglio borghese.
Ed anzi i comunisti, con più coerenza criminale dei nazisti, han fatto fuori certosinamente tutti i loro bersagli, senza risparmiarsi nulla e così andando fino in fondo nella cosiddetta pulizia di classe.

Anonimo ha detto...

Cari signori dell'ANPI l'italia in questo momento non è una Repubblica ne libera ne democratica.
Ricordo di cosa è stato capace il nostro governo. A Gennaio In occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani in Campidoglio sono state coperte alcune statue di nudi dei Musei Capitolini. La copertura sarebbe stata decisa come forma di rispetto alla cultura e sensibilità iraniana.
Vorrei Chiedere all' ANPI perchè questo gesto invece non ha urtato le vostre coscienze?
Oggi ci sarebbe ancora bisogno di quei partigiani, ma non ce ne sono più, quelli che oggi li ricordano sono buoni solo a contare i soldi delle coperative e giocare a fare gli intellettuali! E sono la peggio razza

Anonimo ha detto...

Il Pd entra nel merito della decisione del sindaco Marchetti di affiggere nell’aula del Consiglio Comunale un crocifisso e fanno alcune considerazioni.
Dopo le ridicole critiche per casapound a Chianciano si deve sentire anche questo!!!
Ma vi rendete conto che stiamo permettendo a gente di altre religioni e di altri paesi che vengono di spontanea volontà a casa nostra di sentirsi offesi semplicemente dal nostro essere italiani?
Bravo Andrea questo è un vero gesto da primo cittadino.
Ettore B

NATHAN NEVER ha detto...


X CANGUASTO
A mia volta mi trovo d'accordo con la tua osservazione che i partigiani hanno combattuto per la libertà di espressione di tutti, anche dei fascisti di "Casa Pound" che oggi possono dire la loro grazie proprio a quei partigiani a cui dobbiamo tutto.

X ANONIMO DEL 21 AGOSTO 2016 10:57
Il tuo punto di vista ti fa di dire che il PD rappresenta "le" lobbies.
Meno male.
Un cambiamento allora c'è stato, fino ad ora abbiamo avuto come primo ministro un signore che faceva "una" lobbies sola.
La sua.

Comunque concordo con la tua frase "anpi e casapuond accomunati".
Non ho avuto il coraggio di dirla in maniere così forte, ma purtroppo, oggi, sono proprio accomunati e ti giuro è una triste realtà.

NATNAN NEVER


Anonimo ha detto...

Mi sembra di capire che la confusione sia enorme, tra fuori e dentro, tra passato e futuro.

La storia non è un luna park, serve per imparare qualcosa, è fatta di errori e da quelli, solo da quelli, si deve ripartire.

Cosa possono avere a che fare i morti di regimi lontani migliaia di chilometri con un congresso di neonazisti a Chianciano?

Non ha proprio senso giocare al tanto peggio tanto meglio, secondo gli alti discorsi che fate, sarebbe giusto dargli un luogo pubblico, pieno delle memorie di tutti noi, per un gioco al contrappasso, insomma, i neonazisti si meritano di essere accolti perché stalin ha ucciso milioni di persone!!! Si vede proprio che i pochi libri che avete aperto erano quelli sbagliati!!

Oppure come dice il Marchetti ( nomen omen ), perchè siamo in democrazia…e come ci siamo arrivati alla democrazia? Mancate completamente del rispetto che si deve a chi, anche nel vostro paese, ha perso un parente o lo ha avuto deportato durante il ventennio.

Mi ricordo bene come eravate quando essere figlio di albergatore vi gonfiava il petto, adesso che siete alla canna del gas ve la prendete con le giunte del passato e con l' ANPI, siete proprio figli di papà….falliti!

Tra l' altro io sono stanco di educarvi, se non avete ancora capito che siete nei luoghi di Iris Origo e di Piero Calamandrei e che siete tutti loro figli, non lo capirete più!

vostro padre, quello delle cartoline che vi vendete come se fossero roba vostra!

Terme di Chianciano ha detto...

Festival del cinema a Chianciano Terme con Lando Buzzanca
Si inaugura mercoledi’ la mostra fotografica “Chianciano racconta il cinema, scatti di divi alle Terme 1960/1964”

“La mia 500 rimase senza benzina, era notte ed un contadino in Valdorcia mi regalò un litro e mi disse che la mia unica possibilità era arrivare a Chianciano. L'ho scoperta arrivando dalla Foce, non ho più cercato la benzina, ma ho trovato benzina per la mia fonte di ispirazione”. Federico Fellini, raccontò cosi in una intervista la nascita del suo amore con le Terme narrate nel suo capolavoro “Otto e mezzo”. L’inaugurazione della mostra di fotografie alle 18.30 (24 agosto) al Museo vedrà la presenza di attori, protagonisti della storia del cinema italiano, primo fra tutti Lando Buzzanca. Al suo fianco interpreti mai dimenticati di pellicole dirette da grandi registi e nello sfondo la magia del parco Acqua Santa, la magia di una cultura del passare le acque che ha caratterizzato il Novecento come il secolo decisivo nello sviluppo di Chianciano. L’iniziativa apre il Chianciano Terme film festival che è un omaggio alla carriera di Lando Buzzanca e ci riporterà alla memoria gli storici premi di Terme di Chianciano ; siamo negli anni 60 e negli scatti troviamo i volti di Monica Vitti, Alberto Sordi, Vittorio Gasmann, Ugo Tognazzi, Anita Ekberg, Delia Scala, Virna Lisi, Stefania Sandrelli ed ovviamente anche Federico Fellini , Giulietta Masina e Michelangelo Antonioni. “Abbiamo un patrimonio fotografico di oltre 2.500 scatti di fotografi chiancianesi. – spiega Rossana Giulianelli vicesindaco della città- grazie anche all’archivio dell’associazione geoarcheologica le immagini che vedete in questa piccola mostra, sono di Ciurnelli, Caponeri, Heiman ed altri professionisti che con la loro finestra visiva ci consentono di raccontare oggi il nostro recente passato.” La mostra si rivolge ad una selezione di foto dal 1960 al 1964, anni definiti proprio dall'incontro con Federico Fellini, i protagonisti sono alcuni dei premiati alle manifestazioni “Anfore d'oro” e “Ali d'oro”. Sono 4 anni decisivi nella vita di Terme di Chianciano; nel Salone Nervi attrazione, lustro e mondanità fanno da cornice alla consegna dei premi. Fortemente voluta dall'Amministrazione Comunale di Chianciano Terme , la mostra è un percorso della memoria che vuole stimolare una sfida più ampia, visto il patrimonio attualmente in archivio e non visionabile, che è quella di un ritorno alla luce di tutte quelle celebrità che hanno raccontato la storia di una Italia straordinaria, ricca di cambiamenti sociali, anche drammatici, che nei sorrisi, nelle sigarette, nei tubini neri e con gli smoking hanno raccontato una storia dell'Italia bella. Con questa pagina si aprono 4 giorni di celebrazioni del Chianciano film festival che grazie ad una stretta collaborazione con il Terre di Siena Film Festival, renderà omaggio al grandissimo Lando Buzzanca.

Anonimo ha detto...

A Nathan Never direi che
Fino ad oggi gli italiani avevano eletto (possiamo dire coglionamente ma democraticamente) un signore che per parare il culo alle sue imprese ha fatto i caxxi suoi.
Oggi abbiamo (possiamo dire coglionamente e non democraticamente) un signore nominato da Napolitano .... devo aggiungere altro? abolizione art.18? ambigui salvataggi bancari? Mantenimento bicameralismo ma di nominati diretti? Regalo ai petrolieri con le concessioni sulle Trivelle? Nomine Rai? Debito Pubblico alle stelle? ecc..., ecc..., ecc...
Se questo toglie i diritti ai lavoratori ed ai cittadini quali classi ne avranno di maggiori?
Il PD è stato corrotto dall'interno come il ferro con la ruggine tanto che oggi chi è del PD crede ancora di essere di sinistra ahahah
Benvenuta Casa Pound!

Anonimo ha detto...

22 agosto 2016 17:59
Disamina perfetta, anche i sinistri più convinti non possono obbiettare, pur di governare appoggiano e sostengono uno, renzino, che con la sx non ha nulla da spartire, ma per fortuna neppure con la dx, questo è uno dei centristri e democristiani vecchia maniera messo li da un presidente che nn ha certo fatto l'interesse dell'Italia o almeno non si ê reso conto che faceva solo l'interesse delle Banche e delle Lobbies finanziarie. Ben venga CasaPound! Alla fine sono più coerenti e di sinistra loro, del PD stesso. Loro difendono la Nazione, il Popolo, quello vero, i diritti degli Italiani prima di tutto, è ora di finirla di essere considerati ospiti e anche di seconda o terza categoria, in casa propria. Prima vengono gli Italiani, poi, se possibile, ci manchetebbe, si aiuta gli altri. Ma quelli seri, educati e bisognosi, gli altri via, immediatamente, rispedire al mittente. Viva l'Italia!!!! Ben venga CadaPound!

PD Chianciano Terme ha detto...

"Facciamo appello a tutte le forze democratiche perché isolino l'iniziativa dei fascisti di casa pound. Abbiamo aderito alla petizione dell'anpi, di cui condividiamo i contenuti -inizia così la dichiarazione di Marcello Fallarino segr. Pd Chianciano T. Pensiamo che la legge che vieta la ricostituzione del partito fascista vada pienamente applicata. Chiediamo che il Sindaco Marchetti e le istituzioni si facciano portavoce del sentimento antifascista della città come da lui stesso ribadito nelle partecipazioni alle rievocazioni del 25 aprile festa della liberazione. Non ci si deve trincerare dietro la presunta economicità dell'evento e le possibili presenze che potrebbe portare. Va valutato l'impatto negativo su chi vorrebbe scegliere Chianciano come destinazione turistica. Il PD invita comunque alla vigilanza perché nessuno cada in possibili provocazioni che molto spesso accompagnano iniziative di questa organizzazione. Valuteremo nella ns. assemblea di martedì come proseguire la mobilitazione e gli ulteriori passi democratici da intraprendere."

Il partito democratico di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

W W W Casa Pound
Benvenuti nel paese più sinistro e adesso sinistrato, molto anche grazie a sinistri stessi, degli ultimi sessant'anni.
Il pd raccomanda di stare attenti alle provocazioni? Ma se i primi sono loro stessi a provocare ed offendere.
Continuate a parlare di fascisti, di persone poco raccomandabili, di mobilitazione, di neonazzisti.
Ma un'occhiatina in casa vostra, no è? Non siete quelli che predicate la condivisione, l'accoglienza, il buonismo a tutti i costi?
Adesso siete d'accordo con l'Anpi, lo stesso Anpi, che non essendo d'accordo con voi nel Referendum trappola del vostro presidende del consiglio non eletto dal Popolo, non volete venga alle vostre feste dell'Unità, ma perchè invece di pd non vi chiamate pid,
partito in democratico, sareste un pò piû realisti ed al passo con i tempi.
I danni fatti in questi due anni di mal governo non hanno pari nella storia d'Italia.
Ascoltiamoli. Se non altro per tre giorni, dopo decenni di monocolore e di idee unidirezionali, alcuni cittadini scopriranno che c'è un mondo ed idee diverse al di lá del proprio orticello. Benvenuti Ragazzi. Ed il Sindaco, essendo primo cittadino di tutti e per tutti,
così come sfilava con la fascia tricolore il 25 Aprile, con quella stessa fascia gli deve portare il saluto educato e rispettoso
da parte di tutto il Paese.

Anonimo ha detto...

Fallarino le fatture prossime le paghi Te ?

Anonimo ha detto...

Fallariii............vatte a cucca...........

Anonimo ha detto...

Il PD non perde occasione per dimostrare di non essere assolutamente democratico a dispetto del nome che si è dato! La democrazia prevede che tutti possano esprimere la propria opinione nella legalità, e CasaPound è nella legalità, fino a prova contraria! Tutto il resto, la mancanza di libertà, i bavagli, togliere la parola a chi non la pensa come te è comunismo!!! Siete stati sepolti dalla storia, fatevene una ragione e smettetela di provocare.... Le provocazioni vengono da voi, dall'Anpi e dai centri sociali, non certo da un movimento culturale/politico che chiede solo di potersi DEMOCRATICAMENTE riunire per una festa. Vigilate su cose serie, tipo MPS e salvataggi bancari del vostro governo NON eletto democraticamente ma nominato con un colpo di mano!
Benvenuta CasaPound! (che poi non ha mai creato problemi di Ordine Pubblico come fanno invece i sinistri)

Anonimo ha detto...

Sarà la bancarotta:
Procedura aperta per la concessione, tramite project financing, della progettazione definitiva, progettazione esecutiva ed esecuzione delle opere di ristrutturazione (importo presunto Euro 4.919.999,44) nonchè la concessione per la gestione funzionale e sfruttamento economico degli Impianti Sportivi denominati "Centro Polisportivo Comunale, Stadio Comunale Mario maccari e Area Sportiva Castagnolo", importo presunto della concessione per l'intero periodo di durata previsto in 30 anni.
Le opposizioni?

Anonimo ha detto...

Per chi volesse leggere il bando del project financing:
https://start.e.toscana.it/rtrt/pleiade/?pagina=trattativa_det&idT=32959.

Tra l'altro:
è previsto un contributo annuo massimo da parte del Comune pari ad Euro 110.000,00 oltre IVA di legge,soggetto al ribasso, per consentire il perseguimento dell’equilibrio economico-finanziario degliinvestimenti e della connessa gestione, comprensivi degli oneri finanziari, ai sensi dell’Art. 180, c.6 del D.Lgs. 50/2016, soggetto ad adeguamento annuale sulla base dell’indice Istat-Foi;

Quindi dei 5ml il comune nè restituirà 3ml in trenta anni il costo della concessione in definitiva sarà solo di 2ml .

In definitiva costuisco una struttura per un business da cui guadagno ma investo i soldi dei cittadini..... CHE affare!

Cantone batti un colpo.


Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Rispondo tardivamente alle polemiche nate attorno alla notizia del congresso di Casapound a Chianciano perché speravo davvero di potermi tirare fuori dalla facile quanto sterile diatriba Comunisti contro Fascisti, partigiani e resistenza, foibe e campi di sterminio, piombando così senza voglia (né utilità per nessuno), a dover riportare in vita categorie storiche usate oggi troppo spesso a sproposito, per analizzare contesti e scenari attuali, solo ed unicamente per lo strano gusto di riportare in vita contrapposizioni ideologiche estremistiche che non trovano nessun contesto attuale.
Trovo infatti assolutamente ridicolo che al giorno d’oggi, mentre ancora troppo spesso infuriano questo tipo di contrapposizioni furibonde che vogliono riportare in vita un fascismo morto nel 45 o un comunismo morto con la fine dell'URSS, i veri poteri forti, usurpatori di progresso, libertà e democrazia, soffocano valori umani ai quali troppo spesso volutamente rinunciamo, schiavi di ideologie ormai stantie che impediscono ogni forma di dialogo democratico e produttivo.
Fino a quando continueremo ad alimentare insensate contrapposizioni ideologiche, quei valori umani saranno sistematicamente soffocati, ed è esattamente ciò che vuole e persegue da sempre il vero potere, quello del dividi et impera.
Dalle polemiche nate attorno al fatto che Chianciano ospiterà il congresso Casapound sembra proprio che dialogare non sia più permesso, e in questa assurda caccia alle streghe, o meglio agli spettri, c’è chi ormai indisturbato sta finendo la svendita del nostro Paese, delle nostre aziende e dei nostri risparmi in nome di quella “democrazia” che noi ci ostiniamo ancora e scioccamente a salvaguardare dagli spettri del passato e non dal vero pericolo del presente.
Se tuttavia non mi è stato possibile esimermi dal dare un mio personale contributo all’uso strumentale del dibattito, cercherò per quanto possibile di rispondere esclusivamente alla domanda che sempre più frequentemente mi viene sollevata da giornalisti e oppositori: perché non è stato impedito a Casapound di fare il suo congresso nella città che amministro.
Chianciano Terme ospiterà il Congresso di Casapound non perché l’amministrazione che rappresento ne condivida le idee, ma perché trovo fondamentale garantire quel dialogo capace di spezzare le tenaglie del fanatismo politico. Chianciano ospiterà Casapound esattamente come ha ospitato in passato e come ospiterà in futuro altre correnti politiche che, nel rispetto della legalità e dell’ordine democratico, si riuniscono per discutere e confrontarsi.
Si può essere anche in dissenso con ciò che dicono i militanti di CasaPound, ma impedire loro di esprimersi pone coloro che lo chiedono sullo stesso piano di antidemocratici, così come hanno dimostrato le pressioni, le minacce più o meno velate rivolte alla mia persona e al Comune che amministro da parte di chi vorrebbe impedire tale congresso.
L'articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo (1948) recita:
“Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.”
Oltre alle dichiarazioni sovranazionali, il diritto alla libertà di pensiero e di parola è tutelato anche dalla Costituzione Italiana: l’articolo 21 stabilisce che tutti, cittadini e stranieri, «hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
In virtù di quanto sopra ci domandiamo quindi se è lecito invocare che si violi un diritto fondamentale in nome di una sedicente salvaguardia di quel medesimo diritto.
Oscurare una questione non equivale mai a risolverla, sarebbe fin troppo facile, così come impedire a chicchessia di esprimere le proprie idee, per quanto sbagliate ci sembrino, non può produrre l'effetto di abrogare quelle idee dalla sua mente.
Le idee si combattono con le idee e non con la censura.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

A fine Gennaio il primo passo in Consiglio Comunale con la dichiarazione di pubblica utilità, oggi il secondo ed importante passo verso la “Cittadella dello sport e del benessere” con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del bando di gara per la concessione, tramite procedura di Project Financing, della progettazione definitiva ed esecutiva, esecuzione delle opere di ristrutturazione, nonché’ la concessione per la gestione funzionale e sfruttamento economico degli impianti sportivi denominati “centro polisportivo comunale”, stadio comunale “Mario Maccari” ed area sportiva “Castagnolo”.
Importo delle opere a base d’asta 5.025.653,89 oltre IVA, tempi di gara previsti 3 mesi, aggiudicazione definitiva verosimilmente entro Dicembre 2016 e firma del contratto a metà Febbraio 2017.
A questo link: https://start.e.toscana.it/rtrt/pleiade/?pagina=trattativa_det&idT=32959
si possono trovare tutti i documenti di gara ed i primi giorni di Settembre come AC faremo una dedicata conferenza stampa nella quale saranno fornite tutte le informazioni sia in merito al bando di gara che alla gestione di breve periodo (fino all’assegnazione della concessione) del Centro Polisportivo.

Anonimo ha detto...

"Va valutato l'impatto negativo su chi vorrebbe scegliere Chianciano come destinazione turistica." E' giusto: io infatti quando vado al mare cerco nel sito del Comune balneare scelto, se negli ultimi 10 anni ( come le fatture ) ci sono stati fascisti in soggiorno! E se si cambio subito localita'.
Siamo al ridicolo, ancora si pensa che è una provocazione se 4 destrorsi si muovono per lo stivale.....per carita' nel 2016!
A dimenticavo cerco anche se ci sono stati i Trans e le Marie non si sa mai....

PD Valdichiana ha detto...

CasaPound in Valdichiana, il Pd: “Pericolosi il revisionismo e il populismo strisciante”

“Qualcuno dirà: “Con tutti i problemi che ci sono, il PD si preoccupa se un movimento politico neofascista fa la sua legittima manifestazione in Valdichiana?” La risposta è no, noi non ci preoccupiamo di cosa e dove fanno le feste politiche’ gli altri, ma verremmo meno ai nostri valori democratici e antifascisti se non evidenziassimo quello che a nostro avviso sta culturalmente e politicamente avvenendo nel nostro territorio. Proprio Chianciano, guarda caso, va ricordato per il suo contributo alla lotta partigiana con il luogo simbolo ‘Podere di Pietraporciana’ (in Località La Foce), che fu la sede del Comando della Formazione Partigiana Mario Mencattelli. Quando gli studenti delle scuole superiori non sanno cosa significa “Festa della Liberazione”, quando nelle letture e negli approfondimenti scolastici non diamo priorità ai libri di Levi, Fenoglio o Vittorini, quando sedicenti intellettuali mettono quasi sullo stesso piano la Resistenza antifascista e la violenza di una dittatura, ecco che emerge pericolosamente un revisionismo e un populismo strisciante che si ergono a solutore unico dei problemi della società. Il nostro dovere è quello di dire e ricordare, come la storia ci insegna, a cosa ci ha condotto l’ideologia fascista e la destra estrema dal 1922 al 1945 e negli anni del terrorismo (da condannare con forza anche quello originato dall’estrema sinistra) ed esaltare invece e rivendicare con forza i valori della lotta partigiana, dei partiti antifascisti e dei padri costituenti che ci hanno consegnato un’Italia libera e democratica. ‘Accettare’ e far passare come normale, se pur legittimo, un messaggio politico dai contenuti di matrice neofascista può essere, per certi versi, devastante per la nostra società e il nostro futuro. Per questo noi dovremo sempre essere ancorati ai nostri valori democratici e impegnati nel continuare a diffonderli, ma nello stesso tempo non dimenticarci che comunque c’è un paese in difficoltà dove risposte alla mancanza di lavoro soprattutto giovanile, all’aumento della povertà, a uno stato sociale più forte e presente sono obbligatorie e urgenti. Solo coniugando valori democratici di sinistra ed efficace azione di governo il PD può dare risposte al populismo ma soprattutto ai bisogni delle persone.”

Pd Valdichiana

Anonimo ha detto...

Leggere l'intervento del Sindaco e quello, demenziale, del pd.... anche il più ottuso si renderà conto da che parte stia la democrazia e la Libertà, chi sia "progressista" e chi conservatore nel senso più becero del termine.... chi guarda al futuro e chi è ancorato ad un passato in gran parte truffaldino.
W CasaPound!

Anonimo ha detto...

La costituzione è come la pelle dei coglioni...elastica, infatti permette a un coglione non eletto di governare l'italia e a un movimento che si rifà al fascismo di non essere messo fuorilegge !
Via su pdokki non vi scaldate .!!!

Anonimo ha detto...

PER IL PD di Chianciano

Ma vi siete accorti che siete al governo nazionale senza vincere l'elezioni ? vi siete accorti che la costituzione dice altre cose ? Allora ? Ora mi venite a parlare del valore della resistenza e della costituzione quando siete proprio voi che ci sputate sopra per primi !!!
Ma fatemi il piacere.....siete alla canna del gasseeee !!!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Anziché difendere la "libertà di espressione" come naturalmente dovrebbe essere in un paese che si definisce democratico, coloro che si definiscono 'portatori di libertà' ma soprattutto i 'democratici di partito politico' tendono ad esaltare la "démos" solo quando fa a loro comodo.
Mi piacerebbe pensare inoltre che tutti coloro che hanno combattuto per la "libertà e la democrazia", lo hanno fatto proprio perché chiunque, rispettando le regole civili, possa esprimere le proprie idee e quindi, restando sul tema, fare il proprio congresso.
Se così non è come sembra, allora per quanto mi riguarda questa è ulteriore dimostrazione che la democrazia e la libertà di espressione in questo paese hanno davvero un limite di attuazione.

Anonimo ha detto...

Secondo me hanno scelto Chianciano perchè "risparmiano" sugli alberghi.
Mica si possono permettere il congresso a Cortina questi di Casapuond.

Anonimo ha detto...

Mi dispiace ma vorrei informare gli associati di Casapound che Chianciano porta sfiga !!!
Tutte le forze politiche che hanno organizzato manifestazioni e congressi vari
dai radicali ai verdi a quelli di rifondazione all' udc sono successivamente sparite o quasi dopo averci onorato della loro presenza...
meditate

Giovanna Sestini ha detto...

Al sindaco è chiaramente sfuggita di mano questa ragazzata, a giudicare dai toni che usano quei personaggi su facebook, minacciando i sostenitori dell'Anpi di affrontarli sul campo e altre facezie tanto virili, quanto grottesche.

Alcuni chiarimenti per il sindaco.

- I "fascisti del terzo millennio" hanno deciso loro stessi di definirsi così, rievocando loro sì le categorie già condannate e derise dalla storia.

- La penosa contrapposizione ideologica tra fascismo e gulag è introdotta e perpetrata, come dimostrano i precedenti commenti, esclusivamente da chi difende l'adunata fascistoide di Chianciano. Del resto è questa la solita banalità di chi, non avendo argomenti, sa solo rispondere con il patetico "E allora le foibe?"

- Le libertà fondamentali, tra cui la libertà di espressione, sono state introdotte in questo paese dalla Resistenza partigiana che ha ispirato la Costituzione repubblicana, quindi le lezioncine su questo punto andrebbero tutt'al più indirizzate a gente come il capetto di codesti fascistelli, considerando il suo curriculum giudiziario.

- La libertà di espressione è un diritto costituzionale. Dopodiché chi si pone deliberatamente fuori dalla Costituzione che vieta la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del disciolto partito fascista, non può avere cittadinanza nel confronto pubblico. Costoro si autoescludono da un dibattito che risulta privo dei requisiti indispensabili per essere effettivamente tale: ovvero la condivisione tra gli interlocutori di un minimo di opzioni morali e di regole di linguaggio. Questi nazistelli dell'Illinois si mettono orgogliosamente fuori dall'ambito costituzionale e pertanto le loro baggianate provocatorie non possono essere annoverate tra le idee da combattere pubblicamente. Sono loro che fanno scelte extra costituzionali e come tali vanno trattati dalle istituzioni. Altrimenti possiamo ospitare nella nostra Chianciano anche un convegno sul welfare invitando, in nome del pluralismo, Totò Riina, i brigatisti rossi e Giusva Fioravanti.

Disclaimer: quelli che riducono tali principi fondamentali agli schemi da tifoseria calcistica del Pd contro sindaco non meritano alcuna considerazione.

P.S. O sindaco, chieda gentilmente a se stesso o alla sua ghostwriter se l'articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo (1948) possa valere, ad esempio, anche per Abu Bakr al-Baghdadi, autoproclamatosi califfo dello stato islamico. Giusto per capire.

enzo vitalesta ha detto...

carissime e carissimi,

Sono nato a Chianciano e sono Chiancianese anche se ci passo solo parte del mio tempo insieme alla mia famiglia.

Entro nel merito della discussione perché è del tutto evidente che chi si è espresso così superficialmente sui militanti di Casa Pound non ne conosce la natura e pratiche politiche, se non dagli slogan e dichiarazioni di facciata lanciati ogni tanto sui media manistream.

E' sorprendente, ma in questo Paese (Italia) purtroppo non ci si sorprende più di niente, che il movimento-partito-associazione culturale "Casa Pound" non sia stata ancora sciolto per apologia di reato, razzismo, xenofobia, incitamento alla violenza ecc...
Come è successo ad esempio alla "Lega popolare-Alba Dorata" in Grecia.

C'è poco da dire. Si informi chi ancora non l'ha fatto.

Il nostro Paese è ostaggio da tempo dalle mafie, corruzione trasversale a tutti i partiti politici,lobby finanziarie e affaristiche che dall'Europa finiscono nel nostro piatto e ci avvelenano ogni santo giorno.

La democrazia è da tempo lettera morta, neanche un referendum a cui hanno partecipato quasi 27 milioni di persone che si sono espresse nel 2011 per l'acqua pubblica hanno spostato la bilancia a favore della sovranità popolare.

Ho piena coscienza, perché la politica la pratico da anni dal basso e senza appartenere a nessun partito politico, delle malattie ma anche delle risorse che erodono e animano il nostro Paese.

E quindi, proprio per questo, non accetto che l'incontro nazionale di Casa Pound a Chianciano sia liquidato come un semplice congresso come tutti gli altri, e ricompreso nella normale dialettica politica, che deve essere libera da censura, inclusiva e rispettosa dei principi democratici della nostra Costituzione. Sempre.

Oppure ci si appelli alla solita "stucchevole" contrapposizione fascisti-comunisti per tirarsi fuori dal dibattito senza prendere posizione.

Il Comune del mio Paese, dal momento che verrà utilizzato uno spazio gestito da privati, non può impedire lo svolgimento del congresso di Casa Pound, se non per motivi di ordine pubblico ovviamente valutati da Questura e Prefettura.

Va bene. Sono le regole del gioco a cui ogni tanto alcune istituzioni si appellano ma che altre volte ignorano platealmente, a secondo della convenienza.

Ma non mi si dica che quelli di Casa Pound sono "bravi ragazzi".

Perché altrimenti significa che la politica non sa o fa finta di non sapere. E il tessuto sociale anche.

In entrambi i casi non va bene. Per niente.

Casa Pound non è un movimento di opinione di cui si può condividere o meno le idee politiche.

E' Altro.

E i militanti di Casa Pound sfileranno con i loro colori e simboli per le strade del nostro paese grazie a coloro che li hanno invitati per i propri interessi.

E proprio loro se ne assumeranno la responsabilità politica, di immagine per Chianciano, e morale se ne hanno una.

Anonimo ha detto...

Signora Sestini, decide lei chi è fuori legge? No, giusto per capire... CasaPound siede in alcuni consigli comunali, eletti dal popolo, se un qualsiasi Ministro dell'Interno, in questi 20 anni circa di vita di CasaPound, ne avesse ravvisato gli estremi di "ricostituzione del Partito Fascista", sarebbero già stati sciolti, ma ciò non è avvenuto, vuole farlo lei? E' lei, democratica, che dispensa la "cittadinanza nel confronto pubblico" o ci sono i Prefetti, le Forze dell'Ordine ed il Ministro dell'Interno? Certo, forse lei vorrebbe vedere realizzate la "democrazia popolare" tipo Corea del Nord, beh, ha sbagliato Paese... Roda, roda e tanti saluti!

Anonimo ha detto...

Nel 2008 CasaPound esce dalla Fiamma e dà vita a CasaPound Italia, proiezione a livello nazionale dell’esperienza romana. Il resto è storia recente: duemila tesserati e migliaia di simpatizzanti, sedi su tutto il territorio nazionale, 15 librerie e 20 pub, 8 associazioni sportive, una web radio con 25 redazioni in Italia e 10 all‘estero, una web tv, un mensile, ’Occidentale’, e un trimestrale, ’Fare quadrato’. Oltre 150 conferenze organizzate in tutta Italia con i più grandi nomi della cultura nazionale. E questo è solo l’inizio. Una terribile bellezza è nata…

Anonimo ha detto...

Per chi "sparla" senza conoscere, ecco il programma politico di CasaPound Italia:
http://94.23.251.8/~casapoun/images/unanazione.pdf

Il progetto di MUTUO SOCIALE perchè TUTTI si possa avere una casa di proprietà:
http://www.mutuosociale.org/

Assistenza e tutela per chi è schiacciato da un Mutuo bancario:
http://www.nemicabanca.org/home.html

PART-TIME alle MADRI LAVORATRICI mantenendo lo STIPENDIO PIENO
http://www.tempodiesseremadri.org/

Questo è "essere sociali" tutto il resto è fuffa... Informarsi prima di sparare sentenze

Anonimo ha detto...

Governa, e malissimo, il pd. Esistono delle leggi e spetta a questo governo applicarle. Casapound non rispetta le leggi e la costituzione? Benissimo, il pd, che ripeto, è al governo, applichi queste leggi e questa costituzione nata dalla resistenza e dichiari casapound fuorilegge. A quel punto fine delle discussioni e dell'ipocrisia conseguente. Oppure casapound, per quanto lontanissima dalle mie idee, è un movimento legittimo, ed in quel caso ha pieno diritto di svolgere la sua attività. Per il resto stendiamo un velo pietoso sui commenti di molti di questi "indignados" pdini a cui, per convenienza o per ignavia, è casualmente sfuggito che il pd ha dato un contributo fondamentale alla distruzione sistematica del Paese, delle sue leggi, del suo welfare ed ora anche della sua bellissima costituzione "partigiana". Siamo al terzo governo non votato, un governo pieno di incapaci, saltimbanchi e voltagabbana. Aggiungo che il pd ha dato pieno appoggio al governo Monti, che ha fatto quello che ha fatto, una cosa ignobile e vomitevole. Per non parlare delle sue leggi sul lavoro. Roba che i partigiani VERI, quelli di allora, avrebbero combattuto con ben altri sistemi che un post su fb. Ed io queste cose me le ricordo e me le sono segnate. Casapond sarà anche un movimento pericoloso, forse, un domani. Al momento però il mio nemico è un altro.

PARTITO COMUNISTA ha detto...

Il Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese esprime tutto il suo sdegno per l'arrivo di Casapound nella cittadina Termale, non troviamo nulla di "DEMOCRATICO" nel voler ospitare dei FASCISTI a Chianciano....porteranno immagini del duce, del pnf e ne profetizzeranno le gesta, è proprio vero è morta la memoria nel ns paese, non ci ricordiamo più delle stragi, delle torture, dei campi di concentramento etc. etc. portate dai fascisti......o vogliamo parlare della gladio o del terrorismo nero??? Casapound si rifà al PNF, non usa lo stesso nome ma non cambia il significato, sono dei fascisti, tale basterebbe ad arrestarli visto e considerato che nel ns paese è illegale la riorganizzazione del partito nazionale fascista.......NOI NON SAREMO MAI COME LORO! NOI ABBIAMO LOTTATO PER UN ITALIA LIBERA, DEMOCRATICA E ANTIFASCISTA!

PS. Il turismo non si rilancia con 3 giorni di casapound......

Anonimo ha detto...

Dunque oltre a un gruppo di soli maschi, con idee xenofobe e storie di violenza alle spalle ( fu un ' simpatizzante ' di codesto gruppo a uccidere i ragazzi senegalesi a firenze e quei poveri ragazzi non avevano fatto scoppiare nessuna stazione ferroviaria ), ci dobbiamo anche sorbire le lezioni di storia e di grammatica del potere...

per tutti gli studiosi dei telegiornali e dei quotidiani online, vi assicuro che è meglio una banca fallita che una esplosa con i morti dentro.

Il doge addirittura dice che lui voleva evitare la solita diatriba...se avesse letto i commenti avrebbe visto che la diatriba l' ha creata lui dicendo che 'sti maschioni sono un partito come tanti altri e sono stati proprio quelli che lo difendono ad averla messa sulla politica da bar, poi....sostiene che citando la carta dei diritti si possa rifuggire la storia...alla faccia!!

Era tempo che non m' imbattevo in contraddizioni così palesi...scritte bene però!!!

Almeno abbiate la compiacenza di rimanere nel vostro ambito, non vi infilate pure nelle conversazioni tra gente comune, considerato che la decisione è già stata presa, state nel vostro stallino, avete le vostre pagine ufficiali, godetevele! Altrimenti davvero sembrate come Renzi! Se volete parlare con noi umani usate lo stesso linguaggio che avete sempre usato, così fate ridere, pare che ci abbiate messo il giorno e la notte a partorire il topo...forse è per questo che Lui risponde tardivamente...

Insensate contrapposizioni ideologiche??? Dunque spiegaci quali sono le contrapposizioni sensate? fiorentina-juventus? pici-ravioli? gatto-cane? sì gatto-cane ha un senso...al secolo!

ultima cosa, le minacce ci sono o non ci sono, le minacce velate mi sanno tanto di uno che non si sa difendere, se ne avete ricevute andate a denunciarle, non le usate come i bambini che s' inventano che l' amico li ha minacciati per essere ascoltati dai genitori e magari non andare a scuola per l' interrogazione, fate sorridere, proprio come quando dite che 'sta gente porterà soldi agli alberghi, allora davvero fate un meeting dell' isis, se si tratta solo di marchette un cliente vale l' altro.

f.

Anonimo ha detto...

f.
Ma cosa stai blaterando. La metti su come fosse una favoletta. Che c'entrano ora le stazioni, le banche, i topolini, lo stallino...........ma come tutti i sinistri dimentichi da dove vengono le BR. Ma non siete del partito democratico? Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Quindi tranquilli, ascoltateli, con pazienza, educazione, se l'avete. Il Sindaco li deve accogliere con il dovuto rispetto e con la fascia tricolore, come per qualsiasi altro partito, e visto tra l'altro che sono rimasti l'unico partito che tiene alla Patria e alla propria Nazionalità.
Avete il coraggio di parlare con dei rappresentanti del Governo Nazionale non eletti e messi li solo per salvare le banche e provare, loro si, a destabilizzare il Paese con un Referendum truffa, che se passa, allora si, che si rivolteranno nella tomba i fondatori della Costituzione e tutti quelli che hanmo combattuto per la Libertá e la Democrazia. Levatevi i tappi dagli orecchi ed il prosciutto dagli occhi, ascoltate la gente nelle strade e guardatevi intorno per vedere come avete ridotto il paese solo per difendere gli interessi di pochi e le Lobbies finanziarie.
Ben vengano i ragazzi e le ragazze di Casa Paund.
K
PS ricordati, che anche con le Banche fallite ci sono stati i morti e chi sta sopravvivendo è comunque rimasto segnato a vita. Mentre i tuoi governanti hanno salvato il sedere,si può dire sedere, mica è offensivo...ai propri parenti ed amici leopoldini.

Anonimo ha detto...

Terremotooooooooo ore 3.39
Giá tremano i sinistri pdni per l'arrivo di Casa Pound. Siete veramente ridicoli ma drammaticamente indemocratici
.....se ne assumeranno la responsabilità politica....l'immagine per Chianciano.....morale se ne hanno una.....
Responsabilità politica? Ma Renzi ve lo state scordando?
L'immagine di Chianciano? Ma come lo avete ridotto voi negli ultimi vent'anni, ve lo,siete giá dimenticato?
La morale??? Ma via, via, proprio voi, venite a parlare di morale? Che coraggio!
Forza Casa Pound, siamo un paese civile e verrete accolti con civiltá ed educazione. Se così non fosse vorrá dire che chi senza motivo ha giá sparso il seme dell'odio e dll'intolleranza, loro si, si dovranno assumere la responsabilità morale e civile di fronte a tutta la popolazione!

Anonimo ha detto...

k, la storia non è una favoletta, studiala prima di parlare con me.

ti ricordo che gli anni vanno in maniera crescente, insomma come quando imparasti a contare!

non voto da quindici anni, mi autogoverno! e ti assicuro che si può essere antifascisti anche senza votare democratico, cinque stelle, o partito della colomba. La dovete smettere di buttarla in politica, non attacca!

se volete costruire una destra credibile fatelo, sareste i primi! ma non ci fate passare 'sta gente come un partito normale perchè secondo la costituzione che tu citi non si potrebbero neanche riunire, studia anche quella.

buongiorno.




Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

La forte scossa di terremoto che è stata avvertita questa notte ha avuto il suo epicentro nel Comune di Amatrice, zona in cui si trovano in campeggio molti bambini chiancianesi, i quali nonostante la grande paura (loro e dei genitori che sono a casa) stanno tutti bene. Le notizie che giungono ci dicono che i bambini sono tutti fuori ma non possono rientrare in quanto il fabbricato che li ospitava presenta molti dissesti causati dal sisma.
I genitori si stanno organizzando autonomamente con pulmini privati per poterli recuperare ma la situazione che potranno trovare non è alquanto semplice nemmeno da un punto di vista logistico e di viabilità, pertanto visto che l'importante è riuscire a riportare tutti in modo organizzato ed in tempi brevi, pur ben comprendendo la concitazione, si invita alla calma ed alla individuazione (e stiamo cercando di comprendere il 'percorso' migliore) affinché ciò possa essere facilitato.

Tutti i ragazzi e gli accompagnatori del campeggio sono stati ospitati in due limitrofe strutture e sono al coperto.
I bambini dopo la grande paura si sono tranquillizzati ed attendono il gruppo dei genitori che con alcune auto e pulmini stanno raggiungendo Santa Giusta.
Ci vorrà ancora un po', ma tutto sta fortunatamente per il 'nostro' gruppo procedendo per il meglio.

Siamo in contatto con ANPAS e Dipartimento di Protezione Civile, i quali per adesso ci comunicano solo che tutta la zona presenta grandi difficoltà nei collegamenti e si sta cercando di comprendere 'puntualmente' quali sono i tratti viari percorribili.
Ed ai genitori che sono in viaggio, che verosimilmente potrebbero essere bloccati dalle forze dell'ordine, dico di mantenere la calma e rappresentare agli interlocutori che si troveranno davanti la situazione, così che tutti possano organizzarsi per il raggiungimento dell'obbiettivo.
Anche se non sarà possibile recuperare tutti in tempi brevi e sperati, l'importante che i bambini stiano bene e che sentano la costante 'vicinanza' dei loro cari.

Siamo stato informati dalle forze dell'ordine che hanno raggiunto la zona del campeggio di Santa Giusta. I ragazzi sono tutti in zona al coperto, la viabilità è in buone condizioni e pertanto tutti sono recuperabili i tempi brevi. Da un primo sommario sopralluogo sembra che anche l'immobile non abbia subito danni tali da comprometterne stabilità ed agibilità, sarà quindi probabilmente possibile recuperare anche le valige (o quantomeno i beni di necessità più urgente) dei ragazzi e dei loro accompagnatori.

Il gruppo dei genitori ha raggiunto la località del campeggio.
La struttura che ospitava ragazzi ed accompagnatori non risulta inagibile, pertanto è possibile recuperare anche valige ed oggetti personali; il tempo di organizzarsi e TUTTI potranno ripartire verso Chianciano Terme.
E’ proprio nei momenti difficili che si misura il valore di una comunità e dobbiamo doverosamente ammettere che in questa tremenda notte la comunità Chiancianese, colpita dal terremoto con i propri ragazzi, parroco ed alcuni concittadini accompagnatori in campeggio nella zona di Amatrice, ha risposto celermente e nel modo ottimale. Grazie davvero.
Siamo vicini a tutta la gente di Amatrice e zone limitrofe, ora l’importante è la solidarietà e che le istituzioni scendano in campo in tempi brevissimi con mezzi, risorse ed uomini a sostegno delle popolazioni colpite.

Anonimo ha detto...

Gentilissima Professoressa f.
È Lei che la butta in favoletta. Anche io non voto da tempo. Non mi riconosco in nessuno dei partiti o movimenti che c'erano e ci sono adesso, sempre quelli sono, pensano solo per loro e per gli interessi degli amici. La storia la conosco, scuramente come la sapra Lei.
Il ragionamento su il quesito attuale, ê sulla libertá e la democrazia, e questo ė un diritto inalienabile per chiunque. Lei è antifascista? Brava! Io come altri, sono sicuramente anticomunista! I morti li ha tirati in ballo Lei, e questo non deve mai essere fatto se si vuole confrontarsi in modo onesto, altrimenti ê normale che si debba ricordare agli interlocuturi di turno, che purtroppo, molto spesso, ne vengono fatti anche con decisioni scellerate e senza il rispetto delle regole, e che siano uguali per tutti. Senza motivo di polemica.
Questo purtoppo ê un giorno che porta con se un triste risveglio per la Nostra Nazione e forse richiede un giusto Silenzio in rispetto di tutte quelli Famiglie che hanno altro a cui pensare.
Cordialmente
K

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Il gruppo dei nostri ragazzi ed accompagnatori sta arrivando alla spicciolata a Chianciano Terme. Questa per tutti noi 'tremenda' avventura si sta fortunatamente concludendo nel migliore dei modi.
Ora è quantomeno doveroso stringerci alla comunità rietina ed a tutte le popolazioni colpite dal sisma portando in tutti i modi possibili la nostra solidarietà ed il nostro aiuto.
Alcuni dei nostri dipendenti, rispondendo alle richieste del coordinamento di protezione civile dell'Unione dei Comuni hanno già dato la propria disponibilità. Come Comune di Chianciano Terme non ci tireremo certo indietro e faremo la nostra parte.
Approfitto inoltre per comunicare che l'Associazione Albergatori ha già dato disponibilità a Regione Toscana (all'occorrenza) per l'accoglienza di 80/100 sfollati vittime dell'evento sismico.

ilsole24ore ha detto...

Chianciano, project financing per gli impianti sportivi

Chianciano Terme si affida al project financing per ristrutturare e dotare di parcheggio gli impianti sportivi comunali, tra cui il centro polisportivo, lo stadio "Mario Maccari" e l'area sportiva "Castagnolo". La stima degli investimenti, a totale carico del privato concessionario e da realizzare nei primi tre anni, è di circa 5 milioni di euro.

Il Comune ha pubblicato l'avviso - una procedura aperta a gara unica, su proposta presentata da un promotore con diritto di prelazione - per la concessione della progettazione definitiva e esecutiva e la realizzazione delle opere di ristrutturazione, nonché la concessione per la gestione funzionale e sfruttamento economico degli impianti sportivi.

L' importo complessivo della concessione, che avrà una durata di 30 anni, è di quasi 41 milioni di euro.

L'avviso, che rimarrà aperto fino a 16 novembre, prevede un contributo annuo da parte del Comune di Chianciano Terme di un massimo di 110mila euro e un canone annuo di concessione a carico del vincitore della gara pari a 15mila euro.

Anonimo ha detto...

Bravi Italiani già due in questo blog hanno dichiarato che non votano da dieci anni. Diceva Borsellino che l'arma più potente che abbiamo tutti è la penna usiamola quando ce lo faranno fare non siamo un branco di smidollati pecoroni.

Anonimo ha detto...

Project financing e se il privato si tira indietro come è successo spesso, continuiamo a pagare i 110000 o avremo una bella lievitazione da lasciare agli eredi?

enzo vitalesta ha detto...

carissime e carissimi,

chi si è rivolto a me, rispondendo evidentemente al mio commento, l'ha fatto in forma anonima.

Intanto io ci metto la faccia. E, come appunto ho scritto molto chiaramente, non sono del PD.

Anonimo ha detto...

Veramente i pecoroni sono quelli che vanno a votare e fanno la x dove gli dice il partito, a prescindere dalle persone e dalle idee.
Chi non si sente rappresentato da nessuno, ha solo un modo per dimostrare il proprio dissenso, non andare a votare, è vero che così facendo è costretto a subire le scelte fatte da altri, ma almeno non ne sarà mai complice!

Anonimo ha detto...

Se tutto va bene 110.000 euro annui a carico del comune per 30 anni di fatto tolti ai cittadini per far fare business a privati... ma se finora non c'erano soldi adesso escono, eccome se escono.
Se tutto va male si perde struttura e soldi.

Ma noi siamo smart!!!!

Cantone, vigila bene ....

Anonimo ha detto...

si caro dimostra il tuo dissenso sai come piangono!

Anonimo ha detto...

Ho comprato acqua alla casina di Sant'Albino messo centesimi ritirato bottiglia,buttato un vuoto nella campana.Facile senza punto it.
A Chianciano smartphone tessera sanitaria tessera da acquistare in un altro posto bottiglia da un litro da restituire che sennò da due non c'entra e in fondo acqua più cara. Non voglio essere smart.

Anonimo ha detto...

Da sinistri radical chic a fasci rafical chic!
Ecco dov'è la sola!
Più semplice delle casine dell'acqua.

Anonimo ha detto...

Per Pd Valdichiana.
Ma voi permettete e tollerate che in casa nostra le donne mussulmane vivano secondo la sharia islamica, tollerate gli estremisti islamici e giustificate i loro luoghi di culto, non battete ciglio quando i cinesi si ribellano ad un controllo della usl ed aggrediscono gli agenti, fate spallucce quando allo stadio fanno cori razzisti, approvate e sostenete eventi come il gay pride dove si vedono alcune persone travestite da cani che si fanno trascinare a quattro zampe con il collare da altre, trovate giusto che renzi voli con l'aereo supersonico e che la boschi salvi le banche di famiglia in barba ai poveri italian, non mandate in galera gli insegnanti che molestano i bimbi nelle scuole.. e poi fate tutto sto casino in nome di un idealogia sepolta nello scorso secolo o per quattro politicanti e due esaltati che vorrebbero far politica? Ma sarete ridicoli?

Anonimo ha detto...

k non vali le tue parole, se tu sapessi davvero cos' è la libertà non faresti 'ste sudate per scrivere tante cavolate.

visto che conosci la storia, raccontami per quale ragione dovresti essere così orgoglioso di essere anticomunista, in italia...sei ingenuamente ideologico! dove li compri i libri al mercato delle pesce?

la democrazia la gente come te non la merita!

e poi non ti firmare k sennò fai venire un altro terremoto...porta rispetto per la letteratura, così fai la figura del borioso.

non mi scrivere più, lo faresti solo per dare un immagine di te, non ti rispondo più.

f

Anonimo ha detto...

f
Saprà la Storia, ma non certo l'Educazione.
Non ho alcun interesse a confrontarmi con Lei.
La Democrazia non è un merito, insieme alla Libertà, è un Diritto, per tutti.
Non c'è da studiare tanto per sapere cosa hanno fatto i Comunisti anche in Italia, specialmente a guerra finita, ed anche dalle nostre parti. Comunque, proprio la Storia li ha sconfitti, per fortuna, come è giusto sia per tutte le Dittature!
Lei non legga più il Blog, ma stia certa, non sentirò la mancanza dei suoi scritti
radicali ed unidirezionali.
Cordialità
K

Anonimo ha detto...

Ecco ora ci si mette anche lo scaramelli a sentenziare a proposito di casapound cosa fa chianciano!!!! Ma si facesse I cazzi sua e tenesse lontana la nostra cittadina da chiusi quanto sarebbe meglio!

Anonimo ha detto...

I voti dei "fascisti" allo Scaramelli per essere eletto in regione andavano bene, però... visto che è stato appoggiato, più o meno apertamente, da puntoeacapo....
I consiglieri regionali, tra le altre cose, dovrebbero essere meglio informati... non si tratta di un congresso, ma di una festa e se la forza politica fosse di "carattere indiscutibilmente antidemocratico, xenofobo e di ispirazione social-fascista", come i soloni di cui sopra scrivono, il loro "democratico governo" nominato con un golpe di Napolitano e MAI VOTATO da alcuno, li avrebbe già messi fuori legge facendo valere le Leggi dello Stato... Così non è stato, quindi: muti ed imparate a rispettare anche chi non la pensa come voi.
Preoccupatevi, piuttosto, delle provocazioni dell'anpi, dei centri sociali e di tutti i "sinistri" personaggi che vi supportano, sperando che questi si non creino problemi. Noi non abbassiamo la guardia sui rigurgiti di ispirazione marxista leninista che tentano di abolire le libertà fondamentali dell'uomo

Associazione Yaku ha detto...

LA VALDICHIANA ANTIFASCISTA MANIFESTA A CHIANCIANO TERME

Domenica 4 settembre, alle 16.30 dai Giardini a Piazza Matteotti
L’Anpi promuove una mobilitazione dell’intero territorio per rispondere collettivamente alla prossima riunione nazionale di Casa Pound che si terrà proprio a Chianciano Terme dal 9 all’11 settembre.

Parteciperanno alla manifestazione, oltre a numerose realtà locali e nazionali, esponenti di Yaku, del Circolo Anpi Renato Biagetti - Roma e della Campagna “Io Non Dimentico” che presenteranno “Ultima fermata: una storia per Renato Biagetti” libro a fumetti di Zerocalcare e Erre Push, per ricordare Renato Biagetti dopo 10 anni dall’assassinio fascista.


Saranno da un minimo di mille fino a una massimo di 3 mila, secondo quanto prevedono gli organizzatori, i militanti di Casa Pound il prossimo 9-11 settembre a Chianciano Terme per il loro incontro nazionale.
Numeri a parte (più o meno gonfiati), e nonostante le pressioni di parte della società civile per indurre Prefetto e Sindaco di Chianciano a impedire l’evento per motivi di ordine pubblico, l’incontro si farà al Palazzetto dello sport della cittadina termale.
Casa Pound è un partito politico, perché si è presentato alle elezioni, è un movimento con numerosi sedi, palestre biblioteche, sparse in tutta Italia, (la prima a Roma) e dunque secondo la posizione dell’amministrazione comunale ha diritto di cittadinanza anche in un paesino turistico e toscano come Chianciano.
Ma Casa Pound, per chi conosce l’articolo, non è né un partito né un movimento come tutti gli altri.
E’ quindi sorprendente, ma in questo Paese non ci sorprendiamo ormai più di nulla, che un movimento/partito come Casa Pound non sia stato ancora sciolto per apologia di reato (si dichiarano apertamente fascisti del terzo millennio), per le loro ideologie e pratiche xenofobe, violente e intolleranti, senza contare i precedenti penali e le violenze a carico di tanti loro militanti e simpatizzanti.
Fuori da qualsiasi tentativo di ricomposizione partitica a sinistra, oltre la diatriba politica destra-sinistra, o alla riproposizione seriale del nostalgico dualismo comunismo-fascismo, parteciperemo alla manifestazione del 4 settembre per sostenere i principi della democrazia, dell’inclusione sociale, della tolleranza e della solidarietà militante, senza muri ne steccati.
A Chianciano, come in altri luoghi, insieme a tante antifasciste e tanti antifascisti, difenderemo i valori dei beni comuni, spazi liberi dalle ideologie delle destre violente e xenofobe.

Leggi il comunicato dell’Anpi e il programma su FACEBOOK:
anpivaldichiana

Per adesioni alla Manifestazione:
anpivaldichiana@outlook.com

Anonimo ha detto...

sarete 4 o 5 gatti che non vogliono riconoscere la democrazia e la liberta' degli altri

Anonimo ha detto...

dunque la grande giunta fatta da ' educatori cattolici ' si fa scudo dell' ignoranza più cieca per offrire ai giovani ( loro soprattutto parte debole della società ) e alla cittadinanza un modello di virtù quale quello dei ' fascisti del terzo millennio', il che è tutto un dire, considerata la figura che hanno fatto quelli del secondo!

k continua ad andare sempre più indietro nella storia per cercare di giustificare le sue ' idee ', tra un po' arriverà a Robespierre!

Quali sarebbero le provocazioni dell' ANPI? Quella del crocifisso? Hanno ragione per due motivi; prima di tutto perchè tanto in mano a voi sono chiodi sprecati!! gli ' educatori cattolici ' in giunta sono trenta anni che si inginocchiano davanti all' altare e non c' hanno ancora capito niente!!

La seconda ragione è una diretta conseguenza della prima, proprio perchè è un simbolo che non siete in grado di comprendere appieno si rischia di farne un uso ideologico nei confronti di chi crede in altre forme di religione, ed è proprio quello che sta accadendo!

Rigurgiti marxisti-leninisti!!!!! tra fascisti, democristi e forzisti avete governato ottanta anni e avete ridotto il paese a essere la parte debole dell' europa, lo zimbello pure della germania, paese che ha dimostrato una maturità politica che voi vi sognate. Siete dannatamente fuori dalle cose, le uniche abolizioni dei diritti umani avvenute in Italia dopo il ventennio sono avvenute a genova e, durante gli ultimi anni, contro chi si permette di rispondere ai poliziotti e soprattutto contro le donne, che se non vi siete resi conto vengono uccise proprio da quell' uomo forte di cui voi vi fate portatori, quello che dice ' non mollo '.

f