e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

martedì 27 agosto 2019

Chianciano Terme: Ribussolaia, Muro della Macerina soluzioni?


Paolo Piccinelli su facebook lancia la provocazione pubblicando questa foto e chiedendo: "E tu... di che Ponte sei?"

Effettivamente ad oltre un anno dalla chiusura del viadotto ancora non abbiamo un'idea di quello che sarà il futuro del ponte: lavori di ristrutturazione? Abbattimento e ricostruzione? L'unica opzione che non possiamo permetterci è quella ti tenere l'ennesima infrastruttura cadavere in bella vista, alla quale ora si somma il muro caduto alla Macerina e mi chiedo anche per questo, chi lo ricostruirà?....


Saluti,


Valtubo

PS: VOTA NEL SONDAGGIO IN BARRA A DESTRA SU COME SPENDERE SOLDI PUBBLICI

AVVISO: PER VOTARE NEI SONDAGGIO CON SMARTPHONE O TABLET ACCEDERE AL SITO IN MODALITA' WEB!!!

42 commenti:

Anonimo ha detto...

il ponte ed il muro della macerina faranno compagnia al parco fucoli in stato di degrado e dei tanti alberghi chiusi.

Perchè non ci mettiamo qualche pupazzo di Giano per abbellire un po'?

Daniele Marelli ha detto...

Tutti bravi.....

Anonimo ha detto...

No, tutto completamente allo sfascio... Credo che il tempo a disposizione stia finendo.. Stiamo aspettando la grande rivoluzione che ci avevano annunciato,in concreto dove sono le promesse fatte? Sono scomparsi anche gli scudieri e cercatori di voti!! Povero Chianciano..

Anonimo ha detto...

Sarebbe interessante sapere, oltre al degrado, di tutti questi eventi che si fanno e che servono a mantenere in piedi la baracca per pochi....quanti escono soddisfatti da ciò che Chianciano ha offerto loro a 360 gradi?.
Quante manifestazioni verranno replicate e quante se ne sono andate dicendo mai più? No perché anche queste faranno la fine dei curandi andranno a scomparire inevitabilmente.


Anonimo ha detto...

Ma se invece di foraggiare eventucoli di ogni genere un pò di danari fossero destinati alla sistemazione di strade e marciapiedi oltre ad un pò di pulizia?????
O vi divertite così tanto che non ne potete più fare a meno?????

Anonimo ha detto...

Fortuna che tra poco arriva Babbo Natale 🎅

Anonimo ha detto...

Grande piccinelli, vogliamo il lago di Chianciano.....magari tiriamo fuori qualche altro pupo di Giano

Jessie Carfora ha detto...

Bisognerebbe creare una coscienza comune che vada oltre le idee ed i gusti personali e, da parte dell'amministrazione, ascoltare le critiche ed i suggerimenti senza prenderli come offese, che spesso non lo sono. Speriamo bene

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Ho solo cercato di porre l’attenzione su un’opera chiusa (24/08) da un anno. Non voleva essere niente di più. Il lago era solo un "esercizio grafico”.
Certo é che quella zona che noi abbiamo sempre visto come il “retro bottega”, vista dall’alto sembra un piccolo golfo naturale e sono sicuro che se Chianciano avesse quell’economia fiorente di un tempo, staremmo lì a pensare a come poterla valorizzare o semplicemente utilizzare, ma adesso abbiamo altri problemi da risolvere.
Affogarci i pupi di Giano? Un po’ crudele, ma efficace. Giano non rappresenta un piano di marketing territoriale ne un branding di destinazione. E’ un errore, fortunatamente di quelli che si risolvono con 2 ore di lavoro e deve essere cancellato il prima possibile senza stare a guardare se é vero che l’amministrazione non ha coinvolto gli operatori oppure se gli stessi si sono azzuffati per accaparrarsi il pupo migliore. Ad ogni utente che arriva, li vede e chiede a qualsiasi operatore cosa siano, per quanto nobile e articolata possa essere la risposta, sarà sempre un boomerang comunicativo, quindi sebbene l’amministrazione abbia cose più importanti a cui pensare, 2 ore di lavoro saranno un buon investimento.

Sugli eventi in Piazza, ritengo che cercare di fare attività sia sempre positivo, ovvio salire dal viale Roma e vedere il retro del palco con i manifesti delle pubblicità non é una grande cosa. L’amministrazione sta prendendo un mutuo di quasi un milione per comprare il Bruco, forse sarebbe più giusto utilizzare quello che storicamente é un Parco “degli spettacoli” evitando di spendere soldi per il noleggio di altre strutture.
Il Parco Fucoli é storicamente il nostro “contenitore ricreativo”, ha appena ospitato la Festa della Musica, continuare con altri eventi lo potrebbe caratterizzare ancora di più, dando l’idea di una “stagione della cultura” e poi ci sono già i parcheggi e spazi più idonei.

Ben vengano invece piccoli concerti da fare nelle piazze o nel centro storico, ma parliamo di eventi, senza palchi ect..

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità GIALLO per RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO RETICOLO MINORE e TEMPORALI FORTI dalle ore 14.00 alle ore 21.00 di Sabato 31 agosto 2019, valido per tutti i Comuni dell'Unione.
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Le soluzioni per il muro della Macerina e il Ponte della Ribussolaia? Sarebbe bastato fare la manutenzione....., non servono grandi proclami, serve solamente prendersi, come è giusto, cura del territorio e delle infrastrutture....Serve coscienza di classe, serve che il pubblico sia veramente pubblico e non un carrozzone; siamo passati dalla logica di benessere sociale alla logica del profitto, anche nel pubblico....Costa meno l'emergenza che la prevenzione, nel mezzo c'è la popolazione.....Lottate con noi, non rimanete a guardare...Nel prossimo mese ci muoveremo contro la costruzione del CARBONIZZATORE DI CHIUSI, opera galattica come l'inquinamento che produrrà, dopo non ci dovremo preoccupare delle Terme, del Ponte o del Muro, non ci preoccuperemo più di nulla, il nostro territorio SARA'CARBONIZZATO DAGLI INQUINANTI E ADDIO....VIVA LA VITA, MUOIA LA MORTE: NO AL CARBONIZZATORE!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

“PIANTIAMO UN ALBERO PER L’AMAZZONIA”
����������������������
Come Amm.ne Comunale abbiamo accolto di buon grado l’iniziativa (in adesione alla campagna ambientalista lanciata dal regista cileno Jodorowsky) promossa da molte associazioni locali, attività o singoli cittadini e nei prossimi giorni andremo a formalizzare il patrocinio che contemplerà l’impegno da parte dell’ente nella movimentazione e piantumazione delle piante donate (principalmente lecci e tigli) che sabato mattina 7 settembre verranno poste a dimora all’interno del “Parco a Valle” nelle zone in cui sono posizionate le attrezzature a costituzione della palestra outdoor. Una iniziativa a livello mondiale/globale che seppur molto condivisa e partecipata verosimilmente non servirà a riequilibrare il danno provocato dagli incendi boschivi in Amazzonia (senza scordarsi Siberia ed Africa...), ma che avendo elevato valore simbolico tutti auspichiamo possa servire per smuovere le coscienze della politica internazionale è generalmente di tutti coloro non sono in grado di comprendere l’importanza delle piante e di tali “polmoni verdi” per l’equilibrio e la sostenibilità ambientale del pianeta e di tutte le specie (noi umani per primi) che su esso vivono.
Un sincero grazie a tutti coloro che già hanno manifestato la volontà di partecipare all’iniziativa ed a tutti coloro decideranno di farlo! ������������

Anonimo ha detto...

per Partito Comunista Sez. Valdichiana: buonasera,scusate,ma se pensavi che fosse "solo" un problema di manutenzione , perchè non lo avete fatto presente e suggerito per tempo invece di mettere il dito nella piaga solo a cose avvenute? siamo o non siamo tutti cittadini di Chianciano?...se la amiamo,dovremmo cercare di collaborare a prescindere da credi e fedi politiche!

Anonimo ha detto...

Bravo! Tanto fumo e poco arrosto.
Per le terme bettollini ha lanciato il sasso e tirato indietro la mano. Criticano e basta.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità GIALLO per RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO RETICOLO MINORE e TEMPORALI FORTI dalle ore 14.00 alle ore 21.00 di oggi Domenica 1 settembre 2019, valido per tutti i Comuni dell'Unione.
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Anonimo ha detto...

“PIANTIAMO UN ALBERO PER L’AMAZZONIA “

BENE, SI DIMOSTRA COSI’ L’IMPORTANZA CHE L’AMMINISTRAZIONE MARCHETTI CONFERISCE ALL’AMBIENTE E ALLA SUA SOSTENIBILITA’.
DOMANDA LECITA CHE OBBLIGA AD UNA RISPOSTA DA PARTE DI ROCCHI O MARCHETTI IN QUANTO TRATTASI DI BENE PUBBLICO.
DA QUANTO SOPRA EMERGE CHE L’AMMINISTRAZIONE E’ SENSIBILE ALL’AMBIENTE . PERCHE’ INVECE QUANDO E’ IN GIOCO LO SFRUTTAMENTO SOSTENIBILE DELLE RISORSE IDRICHE TERMALI, NOSTRA UNICA FONTE DI RICcHEZZA, PER LA QUALE NECESSITEREBBE UNA GESTIONE CONDIVISA PER LA SUA SALVAGUARDIA, ROCCHI NEL 2015 SI AFFIDA DELLA RELAZIONE DI PAGANO redatta il 10/10/2014 e NELLA QUALE SI DICHIARA :” Da tale studio sembra emergere piuttosto chiaramente che il bacino termale del 'sistema chiancianese' ha una propria dinamica locale…”, AL CONTRARIO, INVECE, MARCHETTI IL 21 MARZO 2016 DICHIARA: “… LE FALDE SOTTERRANEE DEL BACINO IDROTERMALE ALLE QUALI FA PARTE ANCHE CHIANCIANO, SONO TUTTE COLLEGATE”.
Questo e’ il modo di gestire un bene pubblico e puntare su di esso per il rilancio del territorio ?
Chi ha ragione?

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità GIALLO per RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO RETICOLO MINORE e TEMPORALI FORTI sino alle ore 21.00 di Oggi Lunedì 02 Settembre 2019, valido per tutti i Comuni dell'Unione.
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

INFORMATIVA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO AGLI/ALLE ALUNNI/E DELLE SCUOLE
PRIMARIE RESIDENTI NEL COMUNE DI CHIANCIANO TERME A.S. 2019 – 2020
In esecuzione della propria Determinazione n. 483 del 2/9/2019 la Responsabile dei Servizi Scolastici
AVVISA
gli esercenti la patria potestà degli/delle alunni/e residenti nel Comune di Chianciano Terme e frequentanti la
Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “Federigo Tozzi” che - attraverso la consegna delle cedole librarie
distribuite dall’Istituto Comprensivo direttamente al librario - potranno ritirare gratuitamente i libri di testo
scolastici esclusivamente presso la seguente cartolibreria, individuata mediante procedura negoziata, Libreria La
Cartotecnica con sede in Chianciano Terme Viale Dante 21.
I genitori o tutori legali degli alunni residenti nel Comune di Chianciano Terme e frequentanti scuole primarie
ubicate in comuni diversi da quello di residenza potranno procedere all’acquisto gratuito dei libri di testo
scolastici esclusivamente presso la Libreria La Cartotecnica con sede in Chianciano Terme Viale Dante 21.
Alla cartolibreria suddetta dovrà essere consegnato l’elenco dei libri adottati dalla Scuola frequentata dall’alunno.
Pertanto ogni famiglia dovrà:
1. Ordinare i libri presso la Libreria La Cartotecnica.
2. La consegna avverrà possibilmente entro l'inizio delle lezioni (16/09/2019) o comunque entro il 30/09/2019,
salvo eventuali proroghe che potranno essere richieste alla Stazione appaltante e potranno essere concesse solo
per mancato reperimento dei testi da parte del fornitore.
3. Una volta ricevuti i libri ordinati, il genitore dovrà firmare la cedola per ricevuta e lasciarla presso Libreria La
Cartotecnica che provvederà a consegnarla al Comune di Chianciano Terme.
Si informa inoltre che:
1. l’accettazione di ordini per la fornitura dei libri da parte della libreria potrà avvenire anche ad anno scolastico
già iniziato in caso di nuove iscrizioni;
2. la consegna dei libri sarà gratuita e non potrà essere richiesto ai cittadini alcun compenso o rimborso spese, a
nessun titolo per la fornitura;
3. la cedola libraria è unica. Tutti i libri dovranno essere ordinati e ritirati presso l’unico librario individuato dal
Comune.
La Responsabile del Servizio
Dott.ssa Sara Montiani

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Abbiamo sempre detto che il ns territorio manca di manutenzione, visto che lo afferma anche il comune stesso....., ci siamo sempre mossi su ogni fronte, per la frana dopo il cimitero, per la camionabile, per le Terme, siamo stati presenti al mercato (quando possibile), ci vuole tempo per rivoluzionare il sistema, abbiamo portato la falce e martello alle elezioni comunali dopo anni (già questo è una conquista)...tutto ciò non è abbastanza, sicuro, ci impegneremo per migliorare, a breve cominceremo....dateci tempo, prendetevi voi il tempo per venirci ad ascoltare, siamo pronti alle critiche, venite pure, il dibattito è bello quando è vivo. Il carbonizzatore di Chiusi sarà una delle nostre battaglie, passeremo in tutto il territorio per spiegare perchè no, venite anche voi, ne parleremo insieme

Anonimo ha detto...

Un invito all'Amministrazione a fare una passeggiata in Piazza italia dopo il passaggio dell'Uragano "Miss Reginetta" per verificare la devastazione .
Ricordo a tutti che questa Piazza è costata quasi 2 milioni di euro e credo che sia un dovere di qualunque Amministrazione mantenere in modo corretto un bene di tutti i Cittadini .
Anche se quando è stata fatta poteva non piacere a qualcuno era SICURAMENTE meglio di ora .
Mi dispiace ma in Italia è sempre così ,qualcuno prova a fare qualcosa e chi viene dopo lo disfà .

Anonimo ha detto...

Nel caso di troscia Italia non sarebbe un demerito, anzi, demolissero anche il bruco invece di spenderci ancora, per non parlare della rotonda di Giano.

mazzetti stefano ha detto...

personalmente divido considerazione in 2.
-a chiunque ,volontario o no, associazioni varie, e chiunque partecipa in qualunque modo ha realizzare, eventi e similari, PORTO ENORME RISPETTO E GRATITUDINE.
-continuo a ritenere, le varie cose fatte, E MENO MALE!!! hanno dato colore!!, ma sono "animazioni" prevalentemente, giustamente per offrire a locali e turisti presenti piacevoli contesti dove passare tempo,e MAGARI STARE UN GIORNO IN +, QUINDI OTTIMO!!!!
-continuo a sapere però,purtroppo, che per poter suggerire a un cliente cosa fare, PRIMA BISOGNA FAR ARRIVARE IL CLIENTE, E PERSISTE UNA TOTALE ASSENZA DI "PROMOZIONE" FINALIZZATA A FAR VENIRE CLIENTI, DI QUELLI CHE PAGANO!!IL GIUSTO, ........con la massa di pseudoturisti low cost ,siano sportivi,gruppi, o altro, volutamente attratti e fatti venire, fanno cassa per loro, offrendo disservizi e scarsa qualità, lasciando buffi a tutti, solo i maghi della svendita , che secondo me andrebbero osteggiati, INVECE SONO GLI UNICI A ESSERE "FORAGGIATI", è un mondo strano.....booh, ma comprendo , che gle ne frega, chi coordina queste cose, NON VIVE DI TURISMO, e la svendita è solo per alloggio e parte ristorazione, PER TUTTO IL RESTO SE USUFRUISCONO DI SERVIZI, PAGANO CIFRE PIENE O SCONTATE OK, MA SOTTOCOSTO GESTIONE SERVIZIO SOLO PER ALLOGGI!!....., quindi che gne ne puo fregare, hanno 20 alberghi che gli permettono di svendere soggiorni, invece di farli chiudere, li foraggiano aumentando sputtanamento e buffi di non pagati a tutti......,il resto, il totale di extralberghiero, e grossa parte alberghiero, TOTALMENTE TAGLIATA FUORI DALLE INIZIATIVE DI SVENDITA, LE UNICHE CHE VENGONO FATTE...COMPLIMENTI!!!
-naturalmente nel dire questo, poi la controparte dice (E MI E STATO DETTO + VOLTE!!), "vabbè se a te non serve non ti piace queste cose ,e lavori diversamente, però serve e sono interessati altri"--VERO!! CHI FA CASSA E SVENDE CAMERE DANDO DISSERVIZI E LASCIANDO BUFFI!!
-siccome io davvero credo che l'unione fa la forza, e le collaborazioni serie, efficienti, professionali, sono alla base di un potenziale riposizionamento nel mercato... "insieme si può" far fronte a qualunque cosa...ok, in questi giorni è arrivata richiesta di un t.o "gioppins" collaboratore di eden viaggi, per un gruppo , aprile 2010, COLAZIONE ,PRANZO, CENA, PERNOTTAMENTO + SACCHETTO BEVANDE-CIBO PER ESCURSIONI, PAGA 19 EURO A PERSONA GIORNO,.....ora, io non so lavorare, e non posso "collaborare" A FAR VENIRE QUESTE "RISORSE" PER CHIANCIANO, perchè con 19 euro (38 a camera in 2) non riesco a dare nemmeno il solo pernottamento , ma voglio davvero essere collaborativo, ok, io gli do da dormire rimettendoci soldi di tasca mia, SERVE ALTRI COLLABORATORI CHE GLI DIANO GRATIS COLAZIONE, PRANZO, CENA E SACCHETTO ESCURSIONE....DAI GENTE E IMPORTANTE, INSIEME SI PUO!! CHI E DEL GRUPPO CHE PERSEGUE QUESTE POLITICHE TURISTICHE CHE PAGA IL RIMANENTE PER FARLI VENIRE?? , IO LA MIA PARTE LA FACCIO, SE NESSUNO ADERISCE A PAGARE IL RESTO...EH EH EH ..ALLORA SIGNIFICA CHE QUALCUNO A PIACERE A FARE IL FINOCCHIO COL CULO DEGLI ALTRI....MA NON E COSI...SICURAMENTE... DAI SCRIVETE QUI VOSTRI NOMI E COGNOMI, VI CONTATTO DOMANI E MI DITE DOVE DEVO MANDARLI A RICEVERE SERVIZI GRATUITI CHE UNA VOLTA TANTO PAGHINO ALTRI ,NON SEMPRE E SOLO SETTORE TURISMO, NON SIAMO GLI UNICI A AVERE PORTAFOGLIO IN TASCA, LO HA ANCHE AVVOCATI, COMMERCIALISTI, COMMERCIANTI, INGEGNERI, ETC ETC.......... èD L'UNICO MODO PER NON FORAGGIARE CHI LASCIA BUFFI A TUTTI E FA DANNI.......CHI METTE MANO AL PORTAFOGLIO???

Anonimo ha detto...

Mazzetti é sempre un piacere leggere cio' che scrivi ed alcune riflessioni sono giuste ma altre secondo me totalmente sbagliate.
Non possiamo pensare che un AC possa fare da promozione per chianciano e per i suoi 12000 posti letto con 100 o 200 mila euro l'anno poiché anche se lo facesse cosa cambia ? Sai quanto ci vuole per un solo passaggio pubblicitario di 5 secondi a stiscia la notizia ? te lo dico io : quasi 100 mila euro ( e dico un solo passaggio no una serie ) e posso farti tanti esempi.
A Bagno Vignoni dove prendiamo da modello ADLER c'e' forse il comune di bagno vignoni che fà pubblicità ? non credo....
L'imprenditore deve fare il suo, deve investire, deve rischiare, deve magari mettersi in accordo con altri colleghi per sviluppare al meglio le sue attività ma senza AC, non serve.

SE invece parliamo di una città tenuta male, sporca, BUIA, ( fronde alberi enormi nel viale che rendono la strada principare di sera completamente buia e pericolosa ), senza servizi, senza trasporti e quei pochi trasporti privati o pubblici totalmente inefficaci, parco a valle in condizioni da terzo mondo, strade con buche enormi, parcheggi sporchi, allora li come imprenditori dobbiamo colpire questa AC e fare anche male, perché é davvero inconcepibile.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Anonimo 14,20. Non è proprio così, l’Amministrazione non è certo un tour operator, ma può dotarsi di un bando di promo-commercializzazione come fanno varie destinazioni turistiche in Italia e lo fanno attraverso un bando.
Ti ricordo che questa Amministrazione ha avuto a disposizione oltre 2 milioni di tassa di soggiorno che avrebbe dovuto utilizzare anche con questo fine.

mazzetti stefano ha detto...

4 settembre 2019 14:20, un confronto di idee, è sempre costruttivo.
-però, permettimi di puntualizzare alcuni punti, in modo eventualmente da ragionare su concetti da me espressi chiari:
-1- non ho mai detto che amministrazione debba essere la sola a fare "promozione" di quella che a noi serve finalizzata a acquisire nuovi clienti...... HO DETTO PIU VOLTE CHE GROSSA PARTE DI TDS DOVREBBE,SECONDO ME, MA ANCHE FINALITA PREVISTE, INVESTITA IN "ANCHE" PROMOZIONE SPECIFICA", dici che 200-300 mila euro all'anno non servirebbero a niente...... può darsi, sicuramente non serve a niente NON SPENDERLI IN QUESTO, risultati diversi spendendola si possono sapere solo se si spende.
-e stato presentato un progetto, da a.a. da customizzare per nostra realtà, e poi mettere a bando il lavoro.......BOCCIATO NEMMENO DISCUSSO, PER POI DIRE "E MA NESSUNO PRESENTA PROGETTI" FALSO!!!!!
-pubblicità e promozione hanno tanti volti, vero un passaggio in tv costa uno sproposito....se e quando ci si potra permettere ben venga, ma ci sono altri modi....esempio partecipazione a fiere, studiando prima partecipanti, analizzando loro pacchetti in vendita di nostri competitor, elaborare proposte per ogni singolo t-o. migliorando i programmi che hanno, rendendoli + accattivanti, e ok una parte è il prezzo-MA NON LA + IMPORTANTE!!, perche chi deve vendere deve attrarre, e se un t.o mette in vendita 7 notti a montecatini in bb senza nessun servizio, vero che magari vende a 200 euro.....ma chi lo compra 2NON E COCCOLATO" DI SERVIZI ATTRAENTI E PROFESSIONALI., ....con pacchetti studiati ad oc, prendendo appuntamenti direttamente nella sezione b to b , con approfonditi studi a priori, c'è almeno la certezza che quello che viene proposto è per il t.o. potenzialmente interessante, dopo quello, visita alle sedi con un pacchetto di "salame di cinta, pecorino bono, vinsanto, 3 boccie di vino".....si chiede appuntamento a "sellers-travel consulant"...4 chiacchiere, invito a fare "test" area e servizi, .....e da li poi....chi bravo costruisce collaborazioni....., questa tipologia di RICERCA-promozione, CHE E QUELLA UTILIZZATA DA QUASI LA TOTALITA DI T.O INTERNAZIONALI,------- COSTO? LAVORO A PRIORI DI UFFICIO DA PERSONE COMPETENTI, BIGLIETTO AEREO, ALBERGO, 3 GIORNI FUORI PER 2 PERSONE ,+ EVENTUALE SPESA PER ACCREDITO(MA QUASI SEMPRE GRATUITA, O CIFRE MOLTO CONTENUTE) MASSIMO 2.000,00 EURO, IN 2 GIORNI 2 PERSONE POSSONO FARE TRANQUILLAMENTE 40 APPUNTAMENTI (durano massimo 20-30 minuti) e tutti preorganizzati, esposizione, consegna materiale sintetico, e invio approfondito di materiale via internet successivo......, poi come detto salame e pecorino in sede, altri 500 euro a visita, ma concentrando t.o che sono quasi tutti con sedi nelle grosse metropoli, in 3 giorni fuori, si porta ciccia bona a 8-10 t.o
- serve un ufficio con competenti a lavoro, ma c'è!! mi sembra che ufficio turistico ha personale pagato......beh lui e altri insieme possono farlo, BASTA ESSERE PROFESSIONISTI DEL SETTORE. E CI SONO ALTRI MODI SEMPRE NON COSTOSI..... BASTA UN UFFICIO CON 2 PROFESSIONISTI A FARE LAVORO PROFESSIONALE SPECIFICO.....UFFICI CE NE SONO QUANTI NE VUOI DA UTILIZZARE, SERVE 80.000 EURO ANNO PER 2 PROFESSIONISTI.

mazzetti stefano ha detto...

-2- VERISSIMO!!!!!! che operatori dovrebbero essere + 4.0 e operativi, e non aspettare messia.... VERISSIMO!!! che se ci fosse una sana collaborazione ci sarebbe + potenziale, VERISSIMO!!! che ognuno dovrebbe essere disposto a mettere mano al portafoglio!!!, MA PER OBBIETTIVI CHE POSSANO PORTARE AUMENTI DI INCASSI, GARANTITI DA EFFICIENZA SERVIZI!!!!, PURTROPPO LE POLITICHE TURISTICHE FATTE E CHE CONTINUANO, SONO PER IL LOW COST.....E CHI E QUEL COGLIONE DI NOI CHE PUO COLLABORARE A PUBBLICIZZARE SVENDITA????, solo chi gia svende sottocosto gestione, ed sono infatti UNICI complici e collaboratori di alcune politiche turistiche portate avanti da p.a.
-3- secondo me, quei circa 15 collaboratori di p.a. nella SVENDITA SOTTOCOSTO, andrebbero controllati in ogni singola norma,legge,regola, di categoria, e norme varie, e se, riscuotendo 15 euro in mp, danno servizi eccellenti professionali con alimentazione sana e di prima qualità...VANNO FATTI TUTTI SANTI!!!!!,perche si vede che riescono come cristo a fare moltiplicazione di pani e pesci, con gli spiccioli che riscuotono.......MA IN CASO CONTRARIO, E NON PAGASSERO DOVUTI, TASSE, NON AVESSERO SERVIZI EFFICIENTI IN LINEA CON CATEGORIA, ALIMENTI SCADENTI, PERSONALE NON PROFESSIONALE..........IL SINDACO E CAPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE, INIZIANDO CON LORO CONTROLLI A TAPPETO,SANZIONI, ATTIVAZIONE CONTROLLI DI TUTTI GLI ALTRI "CONTROLLORI"----SE SANANO LORO POSIZIONI BENE, ALTRIMENTI CHIUSI!!!
-COME MAI INVECE DI FARE QUESTO?????PROMUOVONO POLITICHE TURISTICHE CHE DIROTTANO LAVORO PROPRIO A LORO????, MA I LORO BUFFI E DANNI POI CHI LI PAGA???
-4-altro requisito OBBLIGATORIO E IMPERATIVO, per iniziare a invertire percezione pubblica di chianciano low-cost, E PREZZO MINIMO PER UN SERVIZIO BASICO DI B.B....DA LI SI GIOCA A AUMENTARE IL PREZZO E RENDERSI + COMPETITVI IN BASE A SERVIZI CHE UNO OFFRE.
-5-OTTENUTO QUELLO, A CHI ADERISSE A INIZIATIVA SIMILE, PORTALE-SITO MODERNO STUDIATO AD OC PER PROMO COMMERCIALIZZAZIONE, CHE DIVENTA UN "BRAND" GARANZIA DI EFFICIENZA E SERVIZI OTTIMALI, NATURALMENTE CHI DENTRO DEVE ESSERE DISPOSTO A FAR VERIFICARE EFFICIENZA SERVIZI, E IN MODO COLLABORATIVO, CHI AVESSE QUALCHE MANCANZA, INVECE DI FARSI LA GUERRA, AIUTARSI A VICENDA.
---------------------------------
IO LA VEDO COSI.........infatti pubblicizzo sia chianciano che alcuni colleghi a spese mia, evidenzio e pubblicizzo servizi di altri, faccio del territorio un forza attrattiva,faccio marketing come sopra spiegato, creo collaborazioni di servizi e aziende E OGNUNO RICEVE PREZZI PIENI PER I PROPRI SERVIZI!!!!.......ma è il mio modo di vedere le cose....non posso avere la superbia di credere sia quello giusto, e non posso imporlo ad altri.....

Anonimo ha detto...

Mazzetti lo vuoi capire che 200-300 mila euro annui non bastano nemmeno per organizzare un SOLO evento di 2 giorni a carattere nazionale.
Vuoi darli ad un agenzia marketing che te li spende, va bene, intanto l'agenzia prende almeno il 30% e ne rimangono poco piu' di 150 mila all'anno.
Dimmi te, cosa ci vuoi fare ??? Google, facebook, adwards , si per un 1 o 2 hotel e forse nemmeno bastano. chianciano conta oggi 12000 posti letto circa tra tutti quanti messi insieme. te ne rendi conto o no ?
Io li utilizzerei per tenere una città decorosa che oggi non lo é.
Paolo piccinelli dice 2 milioni di euro e quando si dicono queste cifre sembra chissa cosa ma poi siccome é anche un comunicatore marketing deve spiegarle: sono sempre i 200-300 mila all'anno circa che lui essendo del settore potrebbe spiegare ed analizzare come spenderli per esempio con la sua agenzia cosa ci farebbe ? come li utilizzerebbe ? quali risultati concreti per i 12000 posti letto ? che anche tornando a fare una stagione intensa per 6 mesi come verrebbero spesi ?

Anonimo ha detto...

Mazzetti ma ti sei chiesto perche' chianciano é lowcost non per cio' che dici te.
E' solo che una località di destinazione come la nostra che possiede circa 12000 posti letto e la richiesta é per soli 3000 posti letto, il prezzo scende e non é colpa di nessuno. Tutti cercano di fare del suo meglio cercando almeno di sopravvivere di accontentare le banca a dare ancora credito o perlomeno di sorreggere la barca.
se come dici te ( dico anche giustamente ) il prezzo della hb fosse 70 e fb 90 ( indicativamente ) tutto sarebbe piu' facile.
Ma ci sono clienti disposti a spendere questi budget oggi per una vacanza a chianciano?
La mia risposta ( dandomela da sola ) potrebbe essere anche SI, ma i posti letto a chianciano devono diventare 3000-4000.
Ci riusciamo ? non lo so o almeno non credo nei prossimo 4-5 anni.
quindi cambierà poco se non niente nel breve.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Non scherziamo, stiamo parlando di cifre importanti e destinazioni molto più blasonate di noi non arrivano a spenderle in un anno. Ma il punto, pochi o tanti che siano i soldi, non è comunque questo.

Qualunque agenzia a cui dovessimo rivolgerci, chiederà come prima informazione, quale prodotto dovrà promuovere. E noi questo non lo sappiamo. C’è una regola, molto semplice se vogliamo nel settore del marketing territoriale e dice che la soddisfazione del cliente è inversamente proporzionale, alla distanza che passa tra la realtà percepita e la realtà proposta. Maggiore è questa distanza, minore sarà la soddisfazione. Cosa vogliamo proporre noi? Qual’ è il prodotto Chianciano?
In questi anni siamo diventati città dello Sport, della Famiglia, delle Terme, del Benessere dei percorsi per diabetici e tanto altro, ma qual’ è il vero motivo per cui le persone dovrebbero sceglierci? Io credo che dobbiamo ripartire da qui e lo dovremmo fare con molta onestà, parlandoci a viso aperto e sapendo, come ho già detto, che ripartire oggi comporta la certezza per alcuni, di rimanere esclusi, ma con altrettanta certezza per chi è escluso oggi, di risalire in sella al più presto se il paese si salva, oppure continuare a resistere (ancora per quanto?) con un’altra certezza: “spegnerci” tutti pian piano.

So bene che non siete d’accordo con queste mie parole, l’esito delle elezioni è stato chiaro e poi visto quello che scrive ogni giorno il primo cittadino, “L’estate non finisce mai a Chianciano, più bella cosa non c’è, l’ombelico del mondo” e tanto altro ancora… almeno che non glielo lo scriva qualcuno da Milano Marittima, forse sono io che vedo le cose in maniera poco obiettiva…

Come ho già ricordato il Sindaco per il 2019 ha previsto un aumento della tassa di soggiorno del 25% che corrisponde a circa il 30% di presenze in più, quale proiezione abbia fatto, io non lo so, resta da sperare che abbia ragione.

Se poi i conti non dovessero tornargli, noi siamo qui e non solo per essere contro.

mazzetti stefano ha detto...

5 settembre 2019 16:42- ragionevole e ci sta, ma se fosse solo questo, esempio Firenze 35.000 posti letto solo il comune+altri 4.000 paesini subito intorno, 4 volte in + di Chianciano, CERTO FIRENZE è FIRENZE!!, ma appunto firenze è attrattivo per il centro, non certo per il subito limitrofo ,molto meno attrattivo nel generale, rispetto a Chianciano che oltretutto in 1 ora e 20 sei cmq a firenze....... e li come in ogni altro luogo, nessuno svende sottocosto.
Certo che è vero, "offerta e domanda" giocano un ruolo su prezzi di proposizione MA MAI SOTTOCOSTO GESTIONE, QUESTO AVVIENE SOLO A CHIANCIANO, e ci sta anche l'offerta occasionale sottocosto come prezzo civetta,MA A CHIANCIANO E DIVENTATA LA NORMA NON L'ECCEZIONE.
- DOMANDA OFFERTA possono influire sulle decisioni dei singoli, che gia era un problema di concorrenza sleale da tanto , ma fino che sono i singoli, ok ti incazzi, e fai del tuo meglio, MA COME MAI CONTROLLI NON LI FANNO SANARE???, OPPURE CHIUDERE......ORA NON SOLO DOBBIAMO DIFENDERCI DA CONCORRENZA SLEALE, MA ANCHE DALLE POLITICHE TURISTICHE "ISTITUZIONALI" CHE AGEVOLANO, CHIAMANO, FANNO VENIRE, LOW-COST SOTTOCOSTO GESTIONE....
MANCA LA DESTINAZIONE TURISTICA, NON PERCHE NON C'è, MA PERCHE TERME A PARTE, E STATO SCELTO IL LOW-COST E BASTA.......E CERTO NON PER VOLONTA NOSTRA CHE OPERIAMO NEL SETTORE.
(sportivi a 15 euro mp, babbo natale 20 bb in inverno per 1 notte, etc etc )-----certo non loro direttamente ma chi con loro collabora, MA CAVOLO DATO CHE LA REGIA E QUELLA E SOPRA C'E IL CAPPELLO DEL COMUNE...... CREDO DOVEROSO CHE VENGA CONTROLLATO che i servizi erogati siano rispettosi di norme, leggi, regole, IMPOSSIBILE!!! a 15 euro mp...
-12.000 tanti.... non piu!!, siamo al momento credo non oltre i 9.000....... e se i 1500 posti letto dei maghi della svendita, NON VENISSERO FORAGGIATI DA POLITICHE TURISTICHE UFFICIALI, oltre che al loro svendere di norma, se venissero costretti a rispettare regole....o migliora la qualita, quindi + semplice riposizionamento, o chiudono e diventa meno complicato per chi non svende.....anche se aumenta ruderi che non fanno pro!!
-i 70-90 hb fb, sono i miei prezzi, non fanno media, casomai per i 4 stelle e forse dovrebbero essere anche + alti, ma 2-3 stelle che cmq rimettono 100p, hanno costi diversi da me--- li con 40hb 60fb si da OTTIMO SERVIZIO AL GIUSTO COSTO .....
-io che posso fare quello che voglio solo nella mia azienda, continuo a operare con logiche TOTALMENTE OPPOSTE alle indicazioni e volontà della pa, mi aspetteriei che venissimo considerati tutte "aziende locali", tutte con gli stessi diritti, e doveri, PURTROPPO NON E COSI, me ne frego, dormo lo stesso, ma e davvero vergognoso!

POI PERO, e qui pa non centra, se alcuni colleghi non si "SVEGLIANO" dal torpore, se pur comprensibile data situazione, MANCO SE QUALCUNO LI BUTTA DENTRO I CLINETI CON LA CATAPULTA, CI RESTANO.

mazzetti stefano ha detto...

5 settembre 2019 16:33-------, NON POSSO SAPERE I RISULTATI DI COSE NON FATTE, POSSO IMMAGINARE E BASTA, per altri contesti, location etc..... posso dirti che con ufficio strutturato, 2 persone a lavoro + circa 150.000 euro all'anno, 3 scouting per fare circa 30 fiere in tutto il mondo, centinaia e centinaia di appuntamenti,un centinaio di visite dirette a sedi t.o, miei collaboratori scouting contrattualizzano per una 15 di t,o circa 45.000.000,00 di lavoro........., gli scout hanno fisso e provvigione su contratti...se non ottengono risultati, non GUADAGNANO .........,
ripeto, ci sono molti modi di fare marketing, non ce ne è uno piu giusto o sbagliato, ce ne sono tanti e basta, quale scegliere, dipende da destinazione e specifiche, e potenzialità.

Anonimo ha detto...

Mazzetti falla finita con questi PIPPONI!!! Ci vogliono 2 giorni per leggerli tutti !

Zengestu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Ma, io sto girando un po' e vedo che la media è molto bassa e non parlo solo di Chianciano.
Continuate a da retta agli economisti bocconiani genoflessi a pecora davanti al libero mercato, alla concorrenza a tutti i costi ed alla globalizzazione.
Distrutto il mercato interno, finite le piccole imprese, annientata la classe media e poi vi preoccupate che la gente non ha soldi da spende?
O chissà come mai?
Tocca da ragione al Bettollini, anche se se è un po' troppo educato...

mazzetti stefano ha detto...

6 settembre 2019 12:56-eh lo so, davvero non so scrivere, non mi offendo, chiedo venia......prova a non leggere quando vedi mio nome, mi firmo sempre, oppure fallo il venerdi se sabato e domenica lo hai libero

Centritalianews.it ha detto...

Chianciano: la minoranza di “Insieme per Chianciano Terme” all’attacco sulla questione degli “emungimenti” delle acque termali . In una interrogazione il capogruppo Paolo Piccinelli, chiede “quali azioni siano state intraprese in merito alla programmazione necessaria a tutelare la falda acquifera”. Secondo Piccinelli ci potrebbero essere “emungimenti non corretti” dalla stessa falda da parte di altri comuni e sostiene che il sindaco non ha fatto “niente” fino ad ora

Partendo da una interrogazione datata 2014 e firmata dall’allora consigliere comunale del M5S Fabiano de Angelis, l’attuale capogruppo della minoranza di centrosinistra “Insieme per Chianciano terme” Paolo Piccinelli è partito all’attacco per chiedere al sindaco Andrea Marchetti “quali azioni abbia intrapreso in merito alla programmazione necessaria a tutelare la falda acquifera proprio dalla data della sua risposta a De Angelis nel 2014”. Sempre al sindaco Piccinelli in una nuova interrogazione chiede anche “quali iniziative istituzionali siano state intraprese e messe in atto dal Comune di Chianciano Terme per promuovere a livello territoriale una programmazione coordinata e controllata degli emungimenti delle acque Termali in forma corretta e coerente con l’attività Termale”. Nel documento inviato al primo cittadino Piccineli ricorda che fu proprio lui a dichiarare rispondendo a De Angelis che “in questi anni nel deficit idrogeologico ha gravato, oltre al fatto che le precipitazioni atmosferiche si sono ridotte notevolmente, anche il drenaggio provocato dagli emungimenti artificiali di acque termali effettuati nell’intero comprensorio del bacino idrotermale che si estende a sud fino a raggiungere e comprendere la zona del Monte Cetona e che alimenta le note e importanti manifestazioni di Chianciano Terme, Sarteano e San Casciano dei Bagni. In questa situazione, l’unica soluzione possibile è quella di intervenire sugli emungimenti. Tutto ciò deve rientrare nel quadro di una programmazione che tenga conto non solo dei vari interessi economici che gravitano intorno all’uso di queste acque ma, anche, del fatto che una loro corretta gestione può essere attuata soltanto comprensorialmente attraverso un continuo scambio di informazioni e di accordi precisi. E’ appunto su queste estrazioni che si può agire per cercare di ridurre gli effetti di un fenomeno, abbassamento della falda termale, che espandendosi, potrebbe finire con il danneggiare le importanti aree limitrofe”.

D.Piccinelli perché avete presentato proprio ora questa interrogazione?

R.Abbiamo presentato questa interrogazione perché crediamo che l’acqua sia per tutto il territorio, un bene prezioso che ha permesso a molti dei nostri comuni di potersi collocare nel mercato turistico sia nel contesto curativo che del benessere. Tuttavia da studi fatti, come quello allegato al Piano Strutturale di Chianciano Terme, emerge che tutti i comuni attingono dalla stessa falda acquifera ma che ci sono casi di emungimenti non corretti che potrebbero mettere a rischio la falda stessa.

Centritalianews.it ha detto...

D.Se non ricordo male è un argomento già discusso in passato

R.Si, questo tema è emerso spesso anche negli ultimi anni, il sindaco Marchetti aveva risposto ad una interrogazione dell’allora consigliere De Angelis dichiarando che l’unica soluzione era quella di intervenire sugli emungimenti e poi durante la giornata Mondiale dell’Acqua aveva ribadito che la falda dalla quale attingiamo appartiene allo stesso bacino che va da Rapolano a San Casciano, tuttavia non è dello stesso avviso il suo assessore Rocchi che ha pubblicamente dichiarato che le nostre Terme attingono da una falda a se stante.

D.Cioè ,sta dicendo che dentro la maggioranza non ci sono posizioni omogenee, che c’è una battaglia?

R.Non saprei se poterla definire una battaglia; noi vogliamo preservare il nostro futuro e crediamo che sia un interesse generale. Siamo convinti che serva una regolamentazione a tutela degli emungimenti con misure e regole certe per chiunque utilizzi la risorsa idrica termale fermando quegli utilizzi non previsti tramite concessioni.

D. Secondo lei che pericoli ci sono?

R.I vari studi pubblicati in questi anni, mettono in evidenza un calo del livello della falda acquifera dovuta tanto ad emungimenti artificiali, quanto al calo delle precipitazioni atmosferiche e quindi il pericolo stando a queste informazioni c’è e riguarda una parte consistente dell’economia del nostro territorio.

D.Secondo lei il sindaco che dovrebbe fare?

R.Il sindaco auspicava una corretta gestione degli emungimenti ed essendo il Sindaco del paese che ancora rappresenta il maggior numero di presenze turistiche deve avere la forza per imporre una maggiore attenzione sulla questione.Spero davvero di essere smentito, ma sembra aver fatto per questo tema, quello che ha fatto per il problema economico turistico del paese, niente.

Anonimo ha detto...

Questa è bella !!!

MARCHETTI DAL 2014 DICE CHE L’UNICA SOLUZIONE È INTERVENIRE SUGLI EMUNGIMENTI, MA NON FA NIENTE DA 5 ANNI
ROCCHI INVECE DICE CHE NON BISOGNA PREOCCUPARCI
MA QUANDO MAI IN SENO ALLA STESSA AMMINISTRAZIONE E SULLA GESTIONE DI UN BENE PUBBLICO I PARERI SONO DISCORDANTI
FACCIAMO UN PO' DI ORDINE:
MARCHETTI NEL 2014 DICE CHE BISOGNA INTERVENIRE SUGLI EMUNGIMENTI
ROCCHI NEL MARZO 2015 DICHIARA CHE CHIANCIANO FA PARTE DI UN SISTEMA CHIUSO
INFINE NEL 2016 SU RADIO EFFE IL SINDACO DICE CHE LE FALDE SONO TUTTE COLLEGATE.
NON CI SONO PAROLE per qualificarvi !!!!
NON DIMENTICHIAMOCI POI I 5 STELLE “IL MOVIMENTO DEL CAMBIAMENTO” CHE LANCIA IL SASSO E POI TIRA INDIETRO LA MANO.
BRAVO PICCINELLI !!!!!

Radiosienatv.it ha detto...

Tragedia sulla Sp40: muore 24enne, un ventenne è grave alle Scotte

Incidente stradale nel comune di Pienza: perde la vita il giovane conducente dell’auto, residente a Chianciano Terme, grave il passeggero

Grave incidente stradale questo pomeriggio verso le 17 in provincia di Siena. Sulla Sp40 nel Comune di Pienza una Toyota Land Cruiser è finita all’altezza di una curva, per motivi ancora da appurare fuori strada, in una scarpata, dove si è ribaltata tre volte: nell’impatto è morto sul colpo il 24enne conducente dell’auto, Attilio Mamone, mentre il passeggero 20enne, Elia Brandli, nato e residente a Zurigo, è stato trasportato in gravi condizioni al policlinico le Scotte. Non risulta ad ora per fortuna in pericolo di vita. Il 24enne deceduto era nato a Tropea ma risiedeva a Chianciano Terme.

Sul fatto indagano i carabinieri di Pienza. Dalle prime ricostruzioni si pensa che l’incidente possa essere nato da una distrazione fatale alla guida.

Anonimo ha detto...

Possiamo dire che ormai la stagione sia finita, sempre che sia iniziata. Tra pochi mesi si farà la conta di quanti alberghi, negozi, ristoranti o attività in genere avranno chiuso. Chissà se potranno bussare alla porta di qualcuno dei lungimiranti amministratori che praticamente hanno svenduto il Paese a chi faceva il prezzo più basso con i progetti fallimentari sullo sport, le famiglie, Giano con tutti i suoi compagnucci di merende ed altri progettucoli del genere; per farsi pagare le bollette, un pasto caldo al giorno, ed altro per andare avanti. Chissà? Eppure dopo quasi sei anni di Bastafà hanno ottenuto la fiducia ancora più ampia dei cittadini. Mistero! Ma vorrà dire che il Paese ha ciò che si merita. Bastafà!

Anonimo ha detto...

Patetici! Certo questo è ciò che vi meritate! Sempre critici mai costruttivi e sempre a lamentarvi, aspettando la manna dal cielo! Il turismo sportivo non va bene, il turismo per le famiglie non va bene, gli eventi non vanno bene..non ho visto un negozio aperto in viale Roma la sera dopo cena, per non parlare dei bar in occasione degli eventi (addirittura allestiti nel viale davanti ai negozi) e continuano le lamentele e le accuse all'Amministrazione??!! La sera di Miss Reginetta siamo stati seduti in un tavolo del bar più di quaranta minuti e nessuno che sia venuto a prendere l'ordinazione!!! Fatevi una domanda e datevi la risposta!!

Anonimo ha detto...

Giorni, se ci sei batti un colpo e dicci che ne pensi d questa bella stagione.
Tanto che ci sei, dicci anche che ne pensi dei pupi di Giano