e-mail: valtuboblog@gmail.com

Barsport Valtubo Blog

Barsport Valtubo Blog
Barsport Valtubo Blog Vikings Rugby - Virtus Chianciano Maschile e Femmile - Saxum Chianciano ed altri sport CLICCA IL BANNER!!!

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

domenica 24 dicembre 2017

Tanti Auguri ai lettori ed un piccolo regalo!


Apro il consueto spazio natalizio per scambiarsi gli Auguri e facendo gli Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti i lettori del Blog Valtubo e regalandovi un piccolo aneddoto chiancianese che ci ha inviato un lettore:


Saluti,

Valtubo

119 commenti:

Anonimo ha detto...

Auguro a tutti di avere una casa bella grande ad uno stanzone da adibire alla raccolta dei rifiuti, ricordatevi che fino a mercoledì vi dovrete tenere in casa carte e scatole regali e fino a martedì tutto l'organico con gli scarti e gli avanzi del pesce della vigilia.
Buon Natale a tutti

Anonimo ha detto...

Per la cronaca in comune hanno finito anche i sacchetti dell'organico e della carta, quindi andrà a finire tutto nell'indifferenziato nei cassonetti periferici o a sant'albino

Anonimo ha detto...

Un ottima organizzazione della raccolta indifferenziata. Da altre parti si sarebbero giá dimessi. Ma qui a ChianGiano, il paese del Bastafá, va sempre tutto bene. Babbo Natale é stato fallimentare, meno che per chi lo ha organizzato, visto che é stato foraggiato dal comune e si tiene tutto l’incasso.

Anonimo ha detto...

Dato che hanno copiato da Chiusi il sistema di raccolta dei rifiuti, perchè da noi viene raccolto l'organico due volte a settimana ed a Chiusi tre volte?
non è molto comodo tenere in casa tale rifiuto per quattro giorni, anche se siamo in inverno l'odore che produce invita a portarlo ai cassonetti esistenti o in altro comune adiacente.
credo sarebbe meglio rivedere i tempi di raccolta!!!

ChianGiano ha detto...

Anche la messa di mezzanotte è stata in linea con il chianciano for family........ridicolissima la messa di mezzanotte della vigilia di Natale alle terme all'interno del paese di babbo natale in mezzo ai pupi

Anonimo ha detto...

Invece che sparare cazzate coricati prima la sera vai

MAZZETTI STEFANO ha detto...

vabbè, immondizia almeno a me, non ha causato problemi ne piu ne meno di sempre, non reputo sistema ottimale , e non mi sono piaciuti vari sacchi lasciati a terra, ma molto dipende dalla cattiva volontà di chi li lascia, io non lo condivido sistema, ma non lascio niente a terra, e fortunatamente avendo spazi, nemmeno all'interno dei mq dell'attività, ma altrove non ispezionabile, reputare sistema ottimale o meno è opinione, e io credo che, per avere + forza nel dire che non funziona bene e va ottimizzato è proprio nel fare capillarmente ciò che è previsto e dimostrare con fatti che rispettando tutte le regole, ci sono disagi e disservizi, ma è la mia opinione, rispetto quella di altri, per me chi incasina strade con immondizia a terra, indipendentemente da tipo servizio adeguato o meno E SOLO UNO STRONZO INCIVILE!!
-sulla messa daiiiiii, è una cosa personale di chi ha tempo è può partecipare, io non c'ero, ma sono contento che la abbiano fatta in quel modo, e se donky unico a poter dire se ok o meno, è stato contento e disposto a farlo in quel modo MASSIMO RISPETTO A LUI, E TUTTI QUELLI CHE C ERANO, OLTRETUTTO ME NE HANNO PARLATO ALCUNI CON COMMOZIONE DICENDO BELLA COSA,quindi per me, bravi e complimenti....... riguardo altro su evento, gia detto le mia, credo ottimale, ma il come organizzato,non so se ha creato settore incoming parlando, + danni o + guadagni....... purtroppo per un insieme di ragioni credo danni!c'è stato una lotta al ribasso prezzi camere che ha dato e lascia o line e a chi ha ricevuto offerte, un immagine di camere in svendita, conseguentemente + richieste di sconti,ribassi,aspettative di spendere meno.....MENO SPESA MENO SERVIZI! MENO SERVIZI MENO CONFORT! MENO CONFORT + LAMENTELE! + LAMENTELE + SPUTTANAMENTO= DANNI PER TUTTI!!!PURTROPPO!, colpa di chi???? booh... sono certo solo di 1 cosa, mia no!!!!!!!!!.

Anonimo ha detto...

Concordo anche io, la Santa Messa in mezzo ai pupi l'ho trovata decisamente ridicola

Anonimo ha detto...

Piú che altro sono i pupi con tutto il clan di giano ad essere ridicoli e ad aver reso ridicolo tutto ChianGiano!

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Il tempo che ci avvicina al nuovo anno ci porta a ripercorrere idealmente la memoria dei giorni appena trascorsi, a volte lieti a volte densi di difficoltà, ma sempre fervidi e operosi e a riflettere su quanto abbiamo fatto, a ripensare alle nostre azioni a ciò che abbiamo vissuto e, nel contempo, a condividere con altri la speranza per un futuro più sereno e benefico.
Ogni giorno ci occupiamo di un’intera comunità e proprio questo universo così variegato ci suggerisce le parole del nostro augurio: ci rivolgiamo a ciascuno di voi per garantirvi da parte nostra un impegno crescente, più puntuale e determinato. E per voi l’auspicio che, vivendo in una città migliore, la qualità della vostra vita migliori a sua volta e permetta di guardare al domani senza facili ottimismi, ma fiduciosi che gli anni a venire possano essere fecondi di opportunità. Noi ci crediamo fortemente. In fondo è anche questo il nostro compito, aprire le finestre sulla Città e sul mondo perché si possa scorgere un orizzonte con poche nubi e qualche arcobaleno in più! Un ultimo pensiero ai festeggiamenti di fine anno riportando quanto già scritto l’anno scorso: alcuni cittadini ci chiedono di vietare i “botti di Capodanno”. Ci sono molte amministrazioni comunali che impongono l'ordinanza di stop, ma ce ne sono tante altre che si appellano al buon senso dei cittadini. Facciamo parte della seconda schiera semplicemente perché l'ordinanza è inapplicabile e valida solo a parole. È impossibile far rispettare uno stop ai botti in tutti gli spazi pubblici della città, né si è mai vista un'ordinanza simile che abbia funzionato da deterrente. L'unico metodo realmente efficace è invece fare appello al rispetto altrui, alla sensibilità verso quelle persone che hanno paura dei botti di capodanno, senza dimenticarci degli animali domestici. Ci rivolgiamo quindi ai nostri concittadini, agli ospiti che soggiorneranno a Chianciano Terme in questi giorni di festa e soprattutto ai giovani: il 31 dicembre divertiamoci senza nuocere agli altri; dimostriamo di essere quello che siamo sempre stati, un paese civile e rispettoso, a dimostrazione che non è la repressione a dover essere il cardine tra il rispetto e il divertimento, ma il buon senso e la civiltà.

L’Amministrazione Comunale di Chianciano Terme. Puntoeacapo.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Mettere in atto la realizzazione della “Cittadella dello Sport” con un progetto unitario non è stato possibile. Avevamo però anche il “piano B” e passo dopo passo lo stiamo attuando e lo attueremo con politiche di breve e medio-lungo periodo. Dopo gli interventi di adeguamento normativo delle piscine effettuati quest’anno anche grazie alle risorse di un bando regionale vinto, nel 2018 investiremo circa 600.000 euro sulla riqualificazione funzionale del Palazzetto dello Sport, parteciperemo a bandi per l’efficientamento energetico dello stesso ed andremo a ricercare soggetti privati interessati ad investire e gestire le piscine per un arco temporale di almeno 10 anni.
Ma - con sullo sfondo il 2019 che ci vede insigniti Cittadina Europea dello Sport - interventi e progettualità non terminano qui. Se infatti saranno eseguiti alcuni interventi di manutenzione straordinaria sullo Stadio Comunale (finalizzati principalmente all’utilizzo “sportivo-turistico” nel periodo estivo), nei prossimi giorni uscirà il bando di gara tramite “contratto di disponibilità” per l’implementazione delle strutture in zona Castagnolo che contemplano la rigenerazione del campo da calcio in erba, la realizzazione di un campo di calcio ad 8, la sostituzione del manto del campo di calcio a 5, la realizzazione di un nuovo blocco spogliatoi e di un chiosco bar ed infine la riqualificazione della pista ciclo-podistica. Un bando in cui, grazie al ricorso ad un soggetto privato che si farà carico delle manutenzioni straordinarie per 15 anni, l’AC investirà nella realizzazione (pagando un canone annuale) le risorse che storicamente sono state e sono spese per la gestione ordinaria e straordinaria dei campi da calcio. Ed una volta realizzati tali interventi l’intera “area calcio” dovrà essere gestita da un soggetto giuridico sportivo ed imprenditoriale che andremo ad individuare tramite ulteriore bando.
Tale progettualità ed interventi rappresentano la base su cui impostare l’incremento delle presente inerenti il turismo sportivo, uno dei punti programmatici su cui la nostra AC ha puntato maggiormente e sul quale - come auspicabile - ha trovato e sta trovando appoggi importanti da istituzioni e federazioni sportive. Era giusto crederci, adesso è giusto crederci ancora di più.

Anonimo ha detto...

Rocchi prossimo sindaco

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

La Regione Toscana (per tutti i Comuni dell’Unione) ha emesso un Bollettino di criticità GIALLO

- per RISCHIO NEVE dalle ore 00,00 alle ore 23:59 di domani Giovedì 28 Dicembre 2017

- per RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO RETICOLO MINORE, dalle ore 16 di oggi mercoledì 27 fino alle ore 12:00 di domani Giovedì 28 dicembre 2017

Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it.

Anonimo ha detto...

La scelta di investire sullo sport può muovere gente ma non abbiamo bisogno di centinaia di ragazzini con 5 euro in tasca con camere pagate da varie associazioni a prezzi da fame. I numeri abbiamo capito non bastano, ci vuole gente con disponibilità economiche. Turisti con i soldi, nel caso contrario la situazione non cambia, anzi potrebbe anche peggiorare. Meglio un turista che può spendere che 100 senza possibilità

Anonimo ha detto...

Gli sport X Chianciano
Equitazione
Tennis
Fioretto
Golf
Nuoto a livello agonistico
Biliardo
Campionati mondiali o europei
Dobbiamo attirare la clientela giusta

Anonimo ha detto...

Solo una clientela diversa e una politica che capisca che eventi di livello internazionale possono salvare chianciano. Per ora siamo a piazza giano e cenette a costi da pazzi che servono a farci ridere dietro dagli altri

Anonimo ha detto...

Cerchiamo di far capire alla politica che la concorrenza è spietata e non possiamo vivere con il turismo che nessuno vuole. Eventi, eventi, eventi.

Internazionali e non paesani. Dobbiamo ritornare come una volta, quando il turista per andare a cena si cambiava di abito e avevamo L’élite. Marchetti pensa in modo diverso, non facciamo una politica da poveracci, che attira una clientela che non risolleverà mai Chianciano.

Anonimo ha detto...

Per prima cosa va demolita piazza Marchetti Giano e rimpiazzarla con una scultura (bando internazionale) che racconti le terme e Chianciano.

Anonimo ha detto...

La cosa più facile per la politica è quella di spendere male i soldi.
La gestione del turismo delle manifestazioni, la loro scelta, la loro organizzazione sono le decisioni che distinguono una buona amministrazione da una pessima. Il Sindaco ha inaugurato Babbo Natale con attrazioni non finite con enorme irritazione dei turisti, ci vuole un responsabile organizzativo e il Sindaco non può permettersi di fare e far fare a Chianciano figuracce.
I giostrai sono scappati e Babbo Natale, la manifestazione dell’anno, non copre il 31 dicembre.
Programmazione, controllo e organizzazione parole sconosciute a palazzo

notizie dal web ha detto...

Per chi avesse voglia di leggere, a questo indirizzo potete trovare il nuovo patrocinio oneroso al CCN per gli eventi di Natale realizzati dal centro commerciale naturale

https://www.comuneweb.it/egov/ChiancianoTerme/Albo-Pretorio/elencoAlbo/pubblicazione.2017.1472.2017-12-22.html

Anonimo ha detto...

Ma che ti sei fumato. Rocchi a casa a vangare la terra.

Anonimo ha detto...

D E L I B E R A
1. di concedere, per i motivi espressi in premessa, che nel presente deliberato si richiamano
integralmente, il patrocinio oneroso alle iniziative attuate dal Centro Commerciale Naturale
Unico nel periodo di Natale ed in particolare per addobbare con le cornucopie alcune strade
della zona termale oltre al centro storico, per effettuare spettacoli di animazione circense nel
periodo che va dal giorno 8 al 30 dicembre ed infine per l’organizzazione e la promozione
della seconda edizione della Fiera del Cioccolato che avrà luogo dal 15 al 17 dicembre;
2. di prendere atto del piano finanziario dell’evento agli atti dell’Amministrazione;
3. di concedere per le iniziative sopra indicate il contributo economico di euro 8.100,00, importo
che trova copertura al cap. 112399 del Bilancio del corrente esercizio;
Pag. 4/4
4. di richiamare la deliberazione del Consiglio Comunale n. 41 del 29.06.2017 con la quale è
stato approvato l’Accordo di Partenariato con il Centro Commerciale Naturale Unico;

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

La Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità GIALLO per RISCHIO GHIACCIO dalle ore 00:00 alle ore 13:00 di domani Venerdì 29 dicembre 2017, valido per tutti i Comuni dell'Unione.
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it.

Sceso dalla montagna ha detto...

Scusate l'intromissione, ma nessuno ha notato la pericolosità del totem sulla rotatoria? È possibile che nessuno dei comandanti se ne sia accorto, eppure c'è un decreto direttamente dal presidente della Repubblica!?! 6 metri dalla carreggiata e trecento dalla rotatoria... Mha speriamo che vadano a controllare prima che ci si ammazzi qualcuno!!! Poi tutti le loro responsabilità!

toscana24.ilsole24ore.com ha detto...

Terme, la Regione si impegna a 'salvare' gli addetti

La Regione Toscana si dà da fare per la salvaguardia degli addetti delle società del comparto termale oggetto di riordino: le Terme di Casciana, di Chianciano e di Montecatini.

In particolare s'impegna per il mantenimento dei livelli occupazionali e reddituali degli addetti del settore, per la ricollocazione del personale delle terme oggetto di liquidazione (Chianciano e Casciana) e per la salvaguardia dei lavoratori delle attività collegate al sistema termale. Sono questi i punti principali dello schema di protocollo d'intesa approvato nei giorni scorsi dalla Giunta regionale e che prevede anche la costituzione di un tavolo regionale per la presentazione di piani industriali di rilancio.

Il documento dovrà essere sottoscritto a breve da Regione, Comune di Chianciano, di Casciana, di Montecatini e dai sindacati; avrà durata triennale.

Il protocollo conferma le intenzioni della Regione sul piano di razionalizzazione delle partecipate previsto dalla legge Madia: la Toscana vuole procedere alla cessione delle quote delle Terme di Montecatini, e alla liquidazione delle società Terme di Casciana e Terme di Chianciano Immobiliare (che controlla la società delle Terme).

La Regione, infatti, ha avviato il piano di razionalizzazione delle partecipate il 27 aprile mettendo in vendita il 67,12% delle quote delle Terme di Montecatini (il termine è fissato al 31 dicembre) e il 75,66% di quelle di Casciana (di fronte alla mancanza di investitori interessati resta solo l'opzione liquidazione).

Anonimo ha detto...

Ancora una volta eventi territoriali come li chiama il Presidente Barbetti per 8000 euro buttati dalla finestra. Queste festicciole paesane che anche i residenti trovano ridicole e non vogliono avere sono raduni che potrebbero andare bene in un paesello sperduto ma non in una località turistica con 150 alberghi. Oltre a tutto con delibera approvata il 19 dicembre. Quando la politica capirà che bisogna fare venire i turisti e non fare miseri maquillage con costi stratosferici. Interessante sapere quanto costerebbero senza utilizzare i volontari del cnn. Le cose serie non le sanno neppure pensare.

È dannoso spendere il denaro pubblico malamente per eventi minuscoli che lasciano il paese con ottomila in meno nelle casse comunali e senza vantaggi ne economici ne d'immagine per Chianciano

Anonimo ha detto...

Sceso dalla... Se ti riferisci al totem del ristorante posto proprio sulla nuova rotatoria hai proprio ragione, ma evidentemente c'è chi non vuole vedere come spesso accade, accanendosi solo sui soliti noti... Speriamo qualcuno ci sbatta e finisca in ospedale così almeno la procura apre un bel fascicolo e stavolta forse i "finti non vedenti" inizino a vedere!

MAZZETTI STEFANO ha detto...

vabbè, 8000+ o meno che cambia,E è GIUSTO AIUTARE CHI FA QUALCOSA, IL PROBLEMA SONO I TOTALI------ 487 e spiccoli000,00 2015,.. 537.765,00 2016, sicuro altri almeno 500.000 2017, in 3 anni spesi circa 1,5 milioni di euro........., 8mila so spiccioli (E DATI A CHI FA ANCHE NON SUFFICIENTI), il problema sono i tanti spiccioli messi tutti insieme......., che appunto fanno la somma di 1,5 MILIONI DI EURO!!!|,
-circa 142.000 euro 2015-16, per illuminazione pubblica???? ma la tassa per servizi indivisibili che la paghiamo a fare?? qui DUP 2017-19

file:///C:/Users/ACER/Documents/Disposizioni_generali_Atti_generali_0001757_2017_021.pdf

-LE SOLE VOCI di ufficio turistico e "iniziative nel turismo" 2015-16 sono 270.800 euro...??? iniziative turismo??? quali iniziative?
-le voci 2015-16 di "manutenzione strade-parchi e giardini" tot 101.260,00....????
- poi via via decine di voci, la somma 3 anni 2105-17, 1,5 MILIONI DI EURO , CERTAMENTE TUTTO FATTO NEL RISPETTO DI NORME LEGGI, E COME RIBADITO DA MENICONI, IMPIEGATA PER LE COSE CHE PEAC AVEVA NEL PROGRAMMA........, ora, io non metto in dubbio nessuna affermazione, non ne ho ne competenze per analisi, ne conoscenza se non il nero su bianco dei documenti....., l'unica cosa che mi lascia perplesso è che forse c'è diverse interpretazioni su cosa voglia dire impiegare la tds per "turismo" e servizi a esso legati...... booh, pare che qualunque cosa è turismo, MENO CHE FARE PROMOZIONE!!! sembra una barzelletta, davvero incomprensibile, cmq non si finisce mai di imparare, ho imparato che dopo aver pagato tassa indivisibili, poi si ripaga illuminazione pubblica con tds ed è turismo?, le animazioni finanziate sono turismo?, io davvero non capisco ma colpa mia!, davvero non ci arrivo!, se queste cose sono turismo, va spiegato ai turisti che fanno turismo, perchè davvero non lo possono capire e sapere che sono spese fatte per loro......., oltre a questo, 1,5 milioni di euro creati da settore incoming(come noto la maggior parte vengono da nostre tasche private, non dai clienti), MA IL SETTORE INCOMING è L'UNICO A NON GIOVARE DI QUESTI "INVESTIMENTI"...???, ANZI IL CONTRARIO, MAGGIORI SPESE E INDEBITAMENTO A FRONTE DI MINOR INCASSI?? PER POI SENTIRE VANTI DI AVER OTTENUTO UN 6% DI PRESENZE ANNUE IN + 3 ANNI CONSECUTIVI..... BOOOHHH?? a me la matematica la hanno insegnata diversamente, 2-1=1, invece ora ho capito che 2-1=3......non BASTA uno scienziato a farmelo comprendere, CI VUOLE UN ESORCISTA!

Anonimo ha detto...

per chi se lo fosse scordato, o non lo avesse letto:

http://chianciano.blogspot.it/2017/08/tassa-di-soggiorno-chianciano-ecco-come.html

Anonimo ha detto...

Seguito alla notizia apparsa sul Sole e ripresa da Valtubo si può assumere che le terme chiudano nel 2018? Aspettiamo una del Sindaco

Anonimo ha detto...

Il sole sta dicendo che saremo forse spostati da Chianciano e piazzati in altre città

Anonimo ha detto...

Vogliamo capire cosa ci aspetta? Possiamo essere tranquilli? L’articolo del sole24 mi spaventa

Anonimo ha detto...

Le theia e le sensoriali resteranno aperte? Anche per i nostri figli abbiamo bisogno di chiarezza

Sindaco perché ci ha messo in questa situazione, ho due figli e mutuo

Anonimo ha detto...

Ho letto valtubo. Se le terme vanno in liquidazione perdiamo decine di migliaia di clienti. Su 250.000 clienti ne perdiamo circa 100.000. Dire che sono preoccupato è dire niente.

Tutti gli albergatori e commercianti hanno bisogno di risposte ufficial, dobbbiamo sapere cosa succederà. Sindaco Marchetti non è giusto e corretto che la cittadinanza venga informata da Valerio, Lei ha dei doveri, noi un futuro da tutelare, impegni da mantenere, mutui, figli.
Ci dia risposte

Anonimo ha detto...

Mazzetti, non si capisce, prima ti lamenti di come viene spesa la tassa di soggiorno e poi dici "8.000 + o meno che cambia"?

Cambia eccome!!! I milioni di euro sono composti da migliaia di euro, non te lo dimenticare

Anonimo ha detto...

Chiediamo alle terme una risposta all’articolo del Sole 24 ore

Anonimo ha detto...

perché hanno messo in liquidazione le terme immobiliare e in vendita le terme di montecatini ?
perchè a montecatini hanno acqua e un sistema chiuso, indipendente.
Noi no! Le nostre acque sono molto vulnerabili agli effetti dell’impoverimento sia per la limitata portata sia per il carico idraulico meno elevato. Dallo stesso serbatoio oltre a chianciano emungono anche Sarteano, Rapolano, San Casciano dei Bagni.
Terme immobiliare è rispettoso della Legge, gli altri concessionari no ! Pertanto si emunge acqua in modo indiscriminato, senza un bilancio tra entrate ed uscite. Quindi piove un litro d’acqua e ne consumiamo 2, oramai da sempre.
Sorge spontanea una domanda : perché i Comuni ai quali la regione scarica tutte le responsabilità non hanno fatto rispettare la legge per permettere un monitoraggio costante per verificare la sostenibilità dello sfruttamento e tutelare così un bene così prezioso e purtroppo esauribile ?

MAZZETTI STEFANO ha detto...

30 dicembre 2017 14:48, sarcastico era!!!,
-poi, non entro nello specifico di quali cosa come e quando, ma parte della tds, PARTE , O PICCOLA PARTE, credo sia opportuno spalmarla su attività e iniziative di ass.locali, ......3 anni??, 300.000 a associazioni per varie, 300.000 museo e altre voci,...... 900.000,00 promozione,MA PROMOZIONE!!! seria, efficace,professionale, FATTA DA PROFESSIONISTI!, che non siamo noi, ma specifici competenti!!!, basi, bando, attribuzione,loro lavoro, e noi migliorare il + possibile, controlli, regole per tutti, .........ma sono solo sogni^^^, sta cazzo di tds ,tra le tante che paghiamo(questo solo noi incoming senza goderne di ritorni) è quella che mi fa girare di brutto i marroni..... tutte le volte che prendo blocco e perdo tempo a fare ricevute, riscuoterle quasi tutte con carta credito spendendo per incassare, riempi dati on line, resoconti 1 volta anno corte conti, responsabilità date a noi per fare lavoro non retribuito, e se sbagliamo potenzialmente andiamo incontro a guai, ..........DAVVERO NON SI DIGERISCE STA FACCENDA......., SPECIALMENTE SAPENDO COME VIENE SPESA!!!!!!!!! il bello è che non ci possiamo rifiutare di lavorare gratis per loro spendendo noi rischiando noi ......è allucinante!!!

Anonimo ha detto...



Quando riferito dall’anonimo delle 17,10, E’ STATO INVIATO ANCHE ALL'ASSOCIAZIONE ALBERGATORI CON L’AUGURIO CHE POSSA TUTELARE LA CATEGORIA E CON LE PROVE CHE NEL 2008 LA REGIONE AVEVA CONCESSO UN CONTRIBUTO DI 155000 EURO PER VERIFICARE LO STATO DI SALUTE DELLE ACQUE TERMALI A MONTECATINI.
RISULTATO : NOTEVOLE CAPACITA’ DI EROGAZIONE.
L’ASSESSSORE REGIONALE , CON DELEGA ALL’AMBIENTE, A SEGUITO DI QUESTA INIZIATIVA COSI’ DICHIARO’:
“Negli ultimi anni, in Toscana, i consumi di acque termali sono aumentati, in quanto legati anche a un uso sempre piu' diffuso di piscine per la balneoterapia, ma anche alle richieste di nuovi permessi di ricerca per acque termali: ecco dunque il motivo che sostiene questa ricerca. La sperimentazione su Montecatini/Monsummano durerà due anni e sarà poi estesa all'intera rete delle zone termali toscane.”
Pertanto con Montecatini, la Regione ha un asso nella manica, spendibile. Con Chianciano invece , grazie anche alle scelte delle nostre Amministrazioni così poco predisposte alla tutela di un bene pubblico, un pugno di mosche !

Anonimo ha detto...

Se è vero quello che comincia a trapelare Chianciano chiude, tutto crolla. I politici si rendono conto delle conseguenze?

Anonimo ha detto...

Il colpo di grazia a Chianciano è stato dato dalla Giunta Marchetti che ha lasciato gli albergatori soli, senza supporto. In questi anni ha sovvenzionato associazioni che non potevano dare nulla. Una politica miope, senza programmazione, senza idee che ha affossato del tutto Chianciano.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

gli albergatori, e includo incoming in generale, con tutte le pecche che ci sono, e in alcuni casi, "ALCUNI", ANDREBBERO FERMATI DAL PROSEGUIRE A FARE DANNI A TUTTI, non è che devono avere una corsia preferenziale, il problema è che ABBIAMO l'opposto del preferenziale,.... gli unici soldi impiegati in promozione sono quelli delle nostre tasche, ognun per se come preferisce e tenta, e questo dopo ESSERE COSTRETTI A CREARE e pagare TDS, poi usata per altro........"attendiamo proposte concrete"..... forse qualcuno non ha capito che, un associazione che presenta "la festa del pane"e viene accordato patrocinio oneroso per qualche migliaia di euro, è cosa ben diversa da un "progetto" promozione, ognuno di noi puoi dire la sua per contribuire alle basi, poi le basi vanno sintetizzate rese progetto proponibile, stabilito finanziamento che sotto i 250-300.000 euro anno( che non so, ma non credo si possano attribuire senza bando pubblico), per almeno 5 anni è inutile(o almeno non sufficientemente incisivo), indetto un bando pubblico, chi meglio, se lo aggiudica, e poi è utile una costruttiva sinergia tra tutti..........la promozione deve essere per CHIANCIANO in generale, non per pinco o pallino, insieme alla promozione "ufficiale generalizzata" poi pinco e pallino si promuovono come vogliono e se sono furbi interagendo costruttivamente con chi ha vinto bando , magari integra in qualche modo da concordare..............., faccio l'esempio del parco acquatico...... non hanno detto a associazioni "attendiamo proposte concrete", hanno incaricato qualcuno di elaborare un progetto, lo hanno presentato, e LI POI OGNUNO PUO CONTRIBUIRE A ESPORRE PROPRIE IDEE, il progetto era stato fatto e studiato da professionisti specifici.......,a essere maliziosi, verrebbe da pensare, siccome i due casi sono indentici nella pratica , ma uno fatto in un modo e uno no......... si potrebbe pensare che, siccome qualcuno sa che avendo deciso di investirlo diversamente non ci sono soldi per PROMOZIONE......... pretendendo proposte(TRA L'ALTRO FATTE MA REPUTATE NON "DEGNE") DA ASSOCIAZIONI E SINGOLI, COSI SI INVERTE L'EVENTUALE "COLPA", ma davvero allucinante, si dice che noi siamo colpevoli se non finanziano progetto di promozione quando SIAMO I SOLI A SPENDERE SOLDI IN PROMOZIONE PROPRIO PERCHE CON TDS FANNO ALTRO............BOOH MI SA CHE DEVO RINIZIA A FAMMI LE CANNE PERCHE MI SI INTRECCIA IL CERVELLO.......... se fosse vero il sostenuto nell'intervista "eh ma fare promozione senza prima avere certezze di avere quello che si pubblicizza puo essere un boomerang"...... beh ma allora dovete costringerci a non fare + promozione perche è la base del nostro lavoro...... e cmq credo vero il sostenuto...... infatti penso che la pubblicità di camere in vendita a 46 2p bb euro fatta, pubblicità per giostre e mercatino inesistenti,facendo venire persone convinte di trovare quello che non c'era è stato un BOOMERANG, chi la finanziato? chi l'ha tirato il boomerang? A PIGLIALLO IN FACCIA AL RITORNO PERO TUTTI!!!! MICA SOLO CHI L'HA LANCIATO!(E NON è STATO SETTORE INCOMING A LANCIARLO, CASOMAI A SUBIRLO!!POI ANCHE ACCUSATI DI NON AVERE VISIONE E NON ESSERE COLLABORATIVI....)

Anonimo ha detto...

Gli albergatori hanno fatto ricorso al TAR per opporsi alla liquidazione delle Terme Marchetti ha subito la decisione della Regione senza battersi seriamente, come ha fatto il Sindaco di Montecatini.

Chianciano scomparirà grazie ad una Giunta di incompetenti, superficiali, inconsiderati amministratori. Vogliamo sapere cosa ci succederà.

Anonimo ha detto...

Il dottor Mauro della Lena e Marchetti, il primo direttore delle Terme di Chianciano, il secondo Sindaco della nostra disastrata cittadina, sono soddisfatti dei risultati economici di Chianciano e delle Terme. Qualcuno li ha informati che le terme vanno in liquidazione e mettono a rischio lavoro, economia, futuro dei cittadini e che Chianciano, al contrario del trend nazionale 2017 che rileva un aumento considerevole del fatturato turistico, è forse la sola località turistica italiana che ha un fatturato inferiore ai dati precedenti.
PROPAGANDA FUORVANTE E RIDICOLA
CHIANCIANO CHIUDE
QUESTI NON VEDONO
O FANNO FINTA?

Anonimo ha detto...

Caro presidente Barbetti
Si dice che tu abbia ricevuto alcuni documenti attraverso i quali sembra che si dimostri il motivo per cui la Regione ha messo in liquidazione Terme Immobiliare e in vendita le Terme di Montecatini.
Dai documenti che sembra che tu abbia ricevuto e dai commenti presenti sul blog, risulterebbe che l’Ente Territoriale non può trovare acquirenti in quanto non può garantire “un serbatoio pieno” a causa degli emungimenti indiscriminati da parte di tutti i concessionari (chianciano, sarteano, san casciano bagni, rapolano) e autorizzati dai Comuni del comprensorio . La regione ce lo conferma, la responsabilità è dei Comuni ! Non è stata rispettata la legge che ha lo scopo di tutelare le risorse idriche.
Quindi caro Barbetti non te la puoi prendere con l’assessore Fratoni. Il problema è in casa nostra e nei comuni sopra elencati. Una corretta gestione del bacino termo-minerale può essere fatta solo comprensorialmente (Chianciano, rapolano ,sarteano,san casciano bagni). (fonte relazione di geologia 2006 e 2013) curata dal concittadino Palazzi nel P.S. Ora, se la relazione obbligatoriamente è stata letta dall’amministrazione Comunale, perché non sono state prese iniziative per tutelare la nostra unica fonte di ricchezza ?
Barbetti, affermi che non può esistere una chianciano turistica senza le terme, cosa fai per tutelarle e garantire un reddito alla categoria che rappresenti ?
Per lo meno prendi posizione, caso mai, dì a tutti noi che non hai ricevuto nessun documento ! Forse chi te li ha inviati troverà il modo per inviarteli in PEC o con raccomandata RR !
NON PENSI ANCHE CHE CON LA LIQUIDAZIONE DELLE TERME IMMOBILIARE VERRANNO STATI GETTATI AL VENTO svariati MILIONI DI EURO PUBBLICI ?
Non puoi lamentarti della politica nazionale quando poi a casa nostra, pur avendone il titolo, non sei capace di tutelarci ?

Anonimo ha detto...

Bravo anonimo 10,01
Le cose a questo punto sono due:
o le informazioni sono sbagliate e qui BARBETTI lo deve dimostrare per tranquillizzare i soci, anche se la vedo dura perché mi sono letto quello che ha scritto Palazzi e nessuno mai da allora si è preoccupato del fatto che l’unica soluzione possibile (impoverimento e inquinamento) doveva rientrare nel quadro di una programmazione che doveva tener conto non solo dei vari interessi economici che gravitavano e gravitano attorno all’uso di queste acque a anche del fatto che una loro corretta gestione poteva essere attuata solo COMPRENSORIALMENTE attraverso un continuo scambio di informazioni e di accordi precisi.
E’ STATO MAI FATTO ? perché NO ? lo vorremmo sapere !
oppure Barbetti deve prendere iniziative al fine di tutelare la Categoria e NON SOLO: l’acqua termale potrebbe non essere più la nostra ricchezza (forse oggi sì , ma domani ?) è una vita, da sempre, che si utilizza acqua termale senza controllo ! si preleva sempre di più e piove sempre di meno ! o sbaglio ! L’acqua termale non è un bene inesauribile.
Vedi Barbetti, le responsabilità non vanno attribuite solo alla Regione, poteva intervenire e non lo ha fatto (art 6 LR 38/2004), oppure quando lo poteva fare a pieno titolo con la LR 86/1994 .
LA LEGGE DEVE ESSERE RISPETTATA DA TUTTI . SE CI SONO DELLE RESPONSABILITA’, CHI HA SBAGLIATO DEVE PAGARE.
PERCHE’ alcune Concessioni del nostro bacino termo-minerale sono state rinnovate nonostante il mancato rispetto della legge ? (prescrizioni che hanno il fine di tutelare la risorsa idrica)
Art. 28 Decadenza e revoca 1. La decadenza dalla concessione ai sensi dell’articolo 27, comma 1, lettera b), è pronunciata qualora il concessionario: a) non adempia agli specifi ci obblighi stabiliti nel provvedimento di concessione, a pena di decadenza;

Anonimo ha detto...



Barbetti non puoi più tirare a campare. Datti una mossa.
Ci sono delle chiare responsabilità. Non hai più scuse.
Ti è stata rinnovata la fiducia dai soci di categoria, dimostra che sai rappresentarli.

Anonimo ha detto...



BARBETTI DIMOSTRACI CHE OLTRE ALLA DIALETTICA HAI ANCHE LE PALLE

Anonimo ha detto...


È inutile che ti rivolgi a barbetti
Durante il confronto con Meniconi, Barbetti ha accennato al problema della criticità dell’acqua e quando Meniconi ha prontamente negato l’evidenza , Barbetti ha cambiato discorso e il problema non è stato più affrontato, come se non esistesse.
Devo però riconoscere che parlarne fa bene perché qualche albergatore potrebbe chiedere a barbetti : “da che parte stai ? “

Anonimo ha detto...

Ma ti sei drogato ???? Rocchi a vangare a vita !

Anonimo ha detto...

MARCHETTI NON SEI CAPACE DI ASSUMERTI LE TUE RESPONSABILITÀ
Ancora una volta la politica deve criminalizzare gli albergatori. Marchetti è indegno quello che fate.
Dal blog di Valerio risulta chiaramente che a proposito dell’acqua termale tu e Rocchi eravate in conflittualità.
DUE MEMBRI DELLA GIUNTA con pareri opposti.
MARCHETTI Ci HAI LASCIATI SOLI
Non avete un briciolo di dignità.

Anonimo ha detto...


il problema che interessa barbetti e gli albergatori dovrebbe essere raccolto da M5S !!!!

Anonimo ha detto...


Amico mio, la regione ci ha abbandonato perché non poteva garantire la materia prima, l’acqua. La colpa è la nostra. Se avessimo fatto quadrato con i concessionari dello stesso comprensorio, come auspicato dal geologo , non ci troveremmo in questa situazione e la regione avrebbe ceduto le quote e non messo in liquidazione le terme immobiliare. Ce la siamo cercata. Inutile piangersi addosso. Barbetti, poveraccio non può trovare soluzioni, è troppo tardi.
Non si possono spendere milioni per rilanciare il termalismo se non prima intraprendi un’indagine conoscitiva per garantire la sostenibilità sull’utilizzo delle acque termali sia a fronte degli importanti investimenti effettuati e programmati, sia per salvaguardare un bene prezioso e insostituibile. Per fare ciò occorrerebbero oltre duecentomila euro che solo un Ente pubblico potrebbe permettersi ed essere costretti poi ad aspettare un paio di anni per conoscerne i risultati. Nel frattempo quanti alberghi saranno nella condizione di aspettare ? L’indagine andava fatta molti anni fa e occorreva una programmazione comprensoriale e il rispetto delle regole per permettere alla regione di monitorare la sostenibilità dello sfruttamento.

Anonimo ha detto...

Ricominciamo ad attaccare gli albergatori, Marchetti smettila di incolpare Barbetti.
Avete responsabilità in tutti i settori: turismo, raccolta rifiuti, cene varie, eventi, incarichi disgiunti, terme, area camper, Babbo Natale e fuga del giostrai (l’elenco è infinito) le elargizioni alla Proloco e alle associazioni a cosa sono servite? La piazzetta Marchetti Giano è stato un parto infelice e ridicolo che ci ha fatto ridere dietro da tutti. Non ne avete fatta una giusta ma volete dare la colpa dei vostri fallimenti agli albergatori e ai commercianti. Avete dimostrato la vostra incapacità totale e noi non vogliamo essere il capro espiatorio della vostra arroganza e impreparazione.

Anonimo ha detto...

Forza barbetti siamo con te.
È preoccupante quello che dice anonimo 17,53: se per fare investimenti è giusto conoscere lo stato della falda sotterranea, chi ce li ha 200.000 euro per fare un ’indagine. Come facciamo ad aspettare ancora due anni? . Perché Daniele, né la giunta marchetti né la giunta ferranti non hanno preso in considerazione quanto detto da Palazzi? Perché il comune non ha mai preso accordi con sarteano, rapolano etc etc. ?
Ci sono delle responsabilità !

Anonimo ha detto...

La macchina sputtanatrice di Marchetti si è messa in moto. Sembra che gli albergatori abbiano le colpe del fallimento di Chianciano, la politica attacca per coprire le loro responsabilità e il disastro di questi 3 anni

Anonimo ha detto...

Babbo Natale è stato un vero fallimento ma vengono fatti articoli di giornale che dicono il contrario e quindi bugie pure, senza nemmeno il coraggio di firmare l’articolo. Le recensioni ne parlano tutte male, al Paese non ha portato nulla. Il Comune gli ha dato anche dei contributi. Gestione fallimentare. Solo un Commissario puó salvare Chianciano. Altri due anni di questi porteranno il Paese dall’orlo a dentro il baratro. Poro ChianGiano, il Paese piú ridicolizzato della Provincia.

Anonimo ha detto...


Non date la colpa solo a marchetti, le responsabilità sono anche della ferranti e di chi prima di lei.

HANNO SECCATO IL MONTE DEI PASCHI E ADESSO HANNO SECCATO ANCHE L’ACQUA TERMALE !!!

Fabiano De Angelis Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme ha detto...

All’attenzione del Sindaco di Chianciano Terme
Andrea Marchetti
All’attenzione dell’Assessore al Turismo
Andrea Morganti

OGGETTO : INTERROGAZIONE con risposta scritta sul Piano Turistico Triennale 2016-2018.

PREMESSO
Che, per il comune di Chianciano Terme, il turismo ricopre un ruolo strategico per lo sviluppo economico ed occupazionale .

Che, Il D.L. 23/2011 stabilisce che il gettito derivante dall'imposta di soggiorno “deve essere destinato a finanziare interventi in materia di turismo, manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali e ambientali locali e dei relativi servizi pubblici locali”.

Che, questa Giunta ha deliberato un impegno di spesa, per i tre anni di durata del progetto, di 27.500,00 euro per anno provenienti dalla tassa di soggiorno.

Che, il Piano Turistico Triennale in questione, è stato redatto ” sulle linee di indirizzo finalizzate alla sua predisposizione” dalla Delibera n° 19 della Giunta Unione del 24/04/2016 .

Che, la Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della ValdiChiana Senese si è occupata della realizzazione e continuerà ad occuparsi della gestione del Piano Turistico Triennale.

CONSIDERATO
Che, gli obbiettivi prioritari del Piano sono :
- incrementare il numero degli arrivi nella ValdiChiana Senese
- prolungare la permanenza media del soggiorno
- incrementare la spesa turistica del visitatore
- distribuire i flussi omogeneamente sul territorio
- sviluppare la notorietà della destinazione


Che, per quanto attiene alla comunicazione sono confermate le seguenti attività :
- creazione della APP turistica
- creazione del Blog e del calendario eventi
- creazione di social Media Networ
- ufficio stampa
- implementazione del Portale ValdiChiana Living

Che, sul documento di pubblicazione si legge che :”…la presenza sui social network di enti turistici e pro loco risulta di scarsa rilevanza, con pagine che non superano mai gli 8,0k di like/seguaci/followers… La pagina Facebook ValdiChiana Living potrebbe configurarsi come il mezzo ottimale per la promozione del territorio e la conseguente commercializzazione dei suoi prodotti.”

Che, tra gli obbiettivi del Piano ci sono:
- lo sviluppo sostenibile
- la creazione di nuovi prodotti turistici in grado di intercettare le tendenze del mercato
- la trasversalità dei settori
- lo sviluppo di una destinazione turistica di qualità

SI INTERROGA IL SINDACO E L’ASSESSORE COMPETENTE

Se, in relazione alle stagioni turistiche 2014-2015, gli obbiettivi prioritari hanno prodotto i risultati sperati nelle stagioni turistiche 2016-2017, pertanto si chiede di avere i dati su:
- incremento del numero degli arrivi, incremento della permanenza media del soggiorno, incremento della spesa turistica del visitatore. Si intende avere la risposta sui dati in generale per la ValdiChiana e quelli scorporati del Comune di Chianciano Terme e di Montepulciano, per fare un raffronto tra i due Comuni che sono i maggiori finanziatori del Piano .
Quali attività, in relazione alla comunicazione, sono state realizzate e con quali risultati. In particolare si chiede quanti, per usare le stesse parole usate nel documento,” like/seguaci/followers” ha la pagina Facebook ValdiChiana Living.
Quali, tra gli obbiettivi del Piano sono stati raggiunti, in particolare si chiede quali azioni sono state messe in atto per il raggiungimento dell’obbiettivo dello ” sviluppo sostenibile “. Quanti e quali “ nuovi prodotti turistici “ sono stati creati, qualora fossero stati creati che tipo di risultati avrebbero prodotto.
Si chiede inoltre, una breve analisi dei risultati che questo Piano ha prodotto nel Comune di Chianciano .

Fabiano De Angelis
Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Marchetti conosceva benissimo i problemi di Chianciano, non ha scusanti. La sua condotta è vergognosa

Anonimo ha detto...

Marchetti su FACEBOOK fa una propaganda politica FALSA

Anonimo ha detto...

Richiesta per Assessore alla viabilità e per Comando Vigili Urbani:

all'incrocio uscendo da via Ticino per immissione su viale di vittorio le autovetture parcheggiate, lato hotel ricci in prossimità dell'incrocio, non consentono alcuna visibilità a chi si vuole immettere su viale di vittorio. Oltre ad impedire la visuale, non si rispetta la distanza minima dall'incrocio, mi sembra assurdo e paradossale che a terra vi siano però le strisce bianche del posteggio!

MAZZETTI STEFANO ha detto...

fabiano,. ufficiosamente ti rispondo io, il feudo del fosso dei roti non è nemico delle terre a valle, uno dei cani di corte a trombato un cane della valle, ora siamo parenti tutti.
-il progetto vdcl, e le iniziative che ruotano intorno, il lavoro di Stefano di qsr, poi stn,etc, sono OTTIMI , e c'è brava gente e professionisti come registi, hanno i loro problemi, ma in generale posso dire solo BRAVI!!!, POI a parte bravi loro, politica compiacente dopo ex provincie etc, dirottando risorse li per promozione, diventa + semplice essere bravi con compiacenza istituzionale e SOLDI.
-sulle potenzialità del territorio unito non ci sono dubbi, lo ha capito anche il mio duca del fosso dei roti per cui io faccio il giullare,infatti lascia tromba i cani della valle invece di fargli guerra, la "ciccia bona piace a tanti", commercia con la fagiolina del trasimeno,come la chianina o i sigari toscani, ma lui è monarca poco furbo,commercia anche fuori,ma le tasse da noi pagate,a parte le spese di corte, le spende per i sudditi dei roti, non per la valle.
-personalmente, duca e feudo a parte, da giullare credo che, la logica in se è ottimale e di certa attrattiva, è il sistema dietro che è inappropriato per essere definito per il territorio...., 3 anni, in 3 anni coinvolte nelle vendite e in evidenza nei siti, 54 strutture, 3 di Sarteano,1 di Torrita, 8 di Chianciano, ........42 DI MONTEPULCIANO!!!!!!!!!, RIPETO 42 DI MONTEPULCIANO......, NESSUNA DEGLI ALTRI 6 MI PARE O PIU COMUNI CHE FINANZIANO PROGETTO....., le risposte alle domande che ho posto quando potevo, sono state" la promozione del territorio è cosa diversa dalla promo commercializzazione delle strutture, e stn e vdcl fanno promozione per il territorio e i comuni che finanziano progetto, poi commercializzano a pagamento solo le strutture associate", DAVVERO GANZISSIMO, NELLA SOSTANZA HANNO PERFETTAMENTE RAGIONE, sono!! 2 cose diverse, ma è la promo commercializzazione il fine ultimo a CUI E UTILE LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO, NON IL CONTRARIO, di conseguenza, numeri nero su bianco non mentono, in pratica, statisticamente e percentualmente,(42 su 54) l'80% dei risultati di promozione , rendono ritorni potenziali dalla promo commercializzazione di 42 strutture poliziane .......

MAZZETTI STEFANO ha detto...

incoming parlando, ma è l'incoming l'indicatore, perchè a parte i flussi giornalieri dei 100km limitrofi, anche il commercio del territorio passa attraverso pernottamenti in zona, poi commercio è altra cosa, e molto + vero che promozione è + per dare contezza e conoscenza, ma quello che vende svn e vdcl sono "PRODOTTI E SERVIZI DEL TERRITORIO, MA ALL 80% STRUTTURE POLIZIANE"!!!.
-ORA, 2 verità diverse......c'è chi sostiene opportuno associarsi in massa per avere forza nelle decisioni......., qui poi sentendo voci "poliziane".. di facciata sono aperti a tutti, nella sostanza solo fino a quando non sono troppi, perchè basta un numero sufficiente a una maggioranza votante diversa dall'attuale, PER TOGLIERGLI IL GIOCHINO DI MANO!!quindi nei corridoi si mormora che aperta a tutti significa solo a chi sta nell'angolo e non rompe i coglioni pretendendo equità...........
-la seconda il fatto che in 3 anni, magari sbagliando non so, ma deve far riflettere, nonostante tutte le amministrazioni premano per far aderire strutture, hanno associato in totale, diverse da prima del 2015, solo 8 strutture, fino al 2015 erano solo 5 le non poliziane......
-non penso male cmq di partecipare e tentare varie cose, tra cui svn e vdcl, (anche se non so chi ora rappresenta Chianciano per incoming, mi risultano erano 2, di cui 1 Barbetti, che non credo "AL MOMENTO"sia ancora in consiglio,o si sia dimesso(dubito la seconda) DATO che non è + riconosciuto portavoce e rappresentante per nostro settore, (nonostante lo sia invece,e sia stato riconfermato,lui e consiglio) e non + gradito da giunta e sindaco che lo avevano indicato li a nostra rappresentanza IN SVN .
-ora che nel sopra ci siano "giochini politici" ci sta, ma tds parlando, chissenefrega di 27.500 euro li,o altre piccole somme date a associazioni, ci stà, (meglio se portassero risultati, ma ci sta cmq per spirito solidale e di "unione") ok , l'importante è che ne fossero dirottati almeno 250-300.000 annui PER NOSTRA PROMOZIONE AL 100% ,IL PROBLEMA NON è IL "FATTO" ,E IL "NON FATTO".

Anonimo ha detto...


Sono a conoscenza, come ormai tutti i concittadini o quasi , che lo sviluppo sostenibile a casa nostra non è mai esistito (per es. quando gli emungimenti di acque termali superano i tempi di ricarica ), da sempre ! (ce lo dice anche Palazzi). Parlo di Terme perché sono l’unica nostra fonte di ricchezza.
Ci sono prove inconfutabili di tutto ciò e nonostante questo si chiede alla giunta marchetti quali azioni sono state messe in atto per il raggiungimento dell’obiettivo dello sviluppo sostenibile dato che quest’ultimo è stato inserito nel Piano turistico. E’ come se da Chianciano volessimo andare a Roma passando da Milano.
Marchetti ha sbagliato, certo, ha fatto delle promesse , ha parlato di sviluppo sostenibile e non ha saputo mantenere le promesse fatte. Ma non è il solo responsabile.
Come si fa nel 2018 a parlare di sviluppo sostenibile quando chi prima di marchetti (Bolici, Bombagli, Ferranti) non ha mai rispettato la LR 86/1994 né la LR 38/2004 .
E poi come dare la colpa a Bolici, a Bombagli e Ferranti quando senza la collaborazione degli altri Sindaci di rapolano, Sarteano, San Casciano Bagni , non avrebbero mai potuto adoperarsi per uno sviluppo sostenibile.
IL PROBLEMA E’ VECCHIO CARO DE ANGELIS ED HA GIA’ UNA RISPOSTA..

Anonimo ha detto...

Marchetti o chi per lui fanno arrivare ai giornali. Informazioni fasulle e le utilizzano sulla sua pagina Facebook.

Vuole dare l’idea ai cittadini che a Chianciano la situazione economica sia ottimale mentre è disastrosa. Ci vuole vendere una informazione addomesticata di una città termale con le Terme in liquidazione.

Non servono commenti sulla condotta del primo cittadino.

Fabiano De Angelis ha detto...

Per Stefano Mazzetti. Condivido in parte la tua sensata analisi, ma un fatto è certo: Montepulciano fa sempre la parte del leone. Chianciano è il classico vaso di coccio in mezzo a vasi di ferro. Ti ricordi la storia della partnership con Ryanair dell'aeroporto di Perugia? A Chianciano abbiamo avuto solo un link in Chianciasi e l'unico collegamento su pulmann arriva solamente a Montepulciano. Daremo alla Strada del Vino Nobile quasi 30 mila euro in tre anni, per cosa? Me lo domando io e credo che sia giusto che lo sappiano i nostri concittadini. La cosa fastidiosa, per me, è che la direttrice di Valdichianaliving, da me incontrata a giugno ha usato le stesse argomentazioni e anche le stesse parole del nostro Sindaco quando l'ho sollecitato sullo stesso argomento. Stessa visione della politica, stesso approccio al territorio. Dov'è la discontinuità col passato? Suonatori diversi ma stessa musica.

Fabiano De Angelis ha detto...

Scusa Stefano, sono quasi 90 mila gli euro, in tre anni!

Fabiano De Angelis Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme ha detto...

Questo il piano, cosi i cittadini potranno valutare da soli, la decisione di metterci sopra quasi 90 mila euro di soldi pubblici.

TESTO PIANO OPERATIVO TRIENNALE CLICCA QUI!!!

Fabiano De Angelis
Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Il lavoro di De Angelis è molto utile. Ci fa capire che il denaro pubblico dei chiancianesi serve per finanziare Montepulciano.

Nostri soldi che la giunta Marchetti regala letteralmente senza averne benefici. Questo Sindaco lavora contro i nostri interessi. Si comprende facilmente perché i nostri alberghi sono vuoti. I bus che portano passeggeri da altre nazioni non si fermano neppure a Chianciano ma solo a Montepulciano. TUTTA LA GIUNTA DEVE DIMETTERSI

Anonimo ha detto...

SONO/SIAMO SENZA PAROLE
Fabiano De Angelis ha chiesto al Sindaco, con l’interrogazione pubblicata sul blog il 2 gennaio alle 11,36:
“Quali, tra gli obbiettivi del Piano sono stati raggiunti, in particolare si chiede quali azioni sono state messe in atto per il raggiungimento dell’obiettivo dello ” sviluppo sostenibile”.
La stessa interrogazione ( tutela del patrimonio idrico termale) il M5S l’ha fatta il 4 luglio 2014 prot. 9858.
Qualcuno si chiederà cosa c’entra la tutela del patrimonio idrico termale con lo sviluppo sostenibile: “ lo sviluppo sostenibile è una forma di sviluppo economico che deve essere compatibile con la salvaguardia dell’ambiente per le generazioni future”. (Wikipedia)
Allo stessa domanda richiesta con l’interrogazione del 2018, nel 2014, prot 11226 29.07.2014, il sindaco aveva così risposto:
Al consigliere comunale Fabiano De Angelis.
“…A seguito di quanto sopra descritto obiettivo di questa amministrazione durante tutto il periodo del suo questo mandato sarà quello di aumentare la tutela della falda cercando di ridurre il consumo di acqua termale coinvolgendo le autorità competenti (regione, area vasta) . …..realizzare un sistema di riciclo parziale di acqua termale utilizzata per le piscine. Il tutto nell’ottica di una determinazione del bilancio idrico quantomeno provinciale o locale di area vasta facendo riferimento alle stazioni termali legate allo stesso bacino idrotermale (Chianciano, Rapolano, San Casciano)……….”
E’ chiaro pertanto che, anche per il primo cittadino, lo sviluppo non era già sostenibile ( 2014): “ridurre il consumo di acqua termale, realizzare un sistema di riciclo parziale di acqua termale utilizzata per le piscine…” . Ci sono prove certe , che lo sfruttamento non è stato mai sostenibile (lo ammette anche la Regione). E’ uno dei motivi per cui si vende Montecatini e si mette in liquidazione Terme Immobiliare. Se poi andiamo a considerare che lo sviluppo sostenibile è importante per le future generazioni, lascio immaginare quanto agli Enti locali interessi il futuro dei nostri figlioli e della crisi della prima categoria economica: gli albergatori.
Certo, come già scritto in un precedente commento, le responsabilità non sono solo di Chianciano, ma anche di Rapolano, Sarteano etc etc. Chianciano, se avesse voluto, da sola, non avrebbe potuto risolvere il problema.
Le responsabilità sono da attribuire ai Comuni. (chianciano, sarteano, rapolano, san casciano bagni)
Senza poi considerare il fatto che per il sindaco (lo ha sempre ammesso) : Chianciano fa parte con rapolano, san casciano.., dello stesso bacino idrotermale, contrariamente da quanto ammesso da Rocchi sul blog, il quale affidandosi ad un dipendente della regione (dott, Pagano) così dichiarava : chianciano fa parte di un sistema chiuso, indipendente, non c’è bisogno di confrontarsi.
Come si può in seno alla stessa amministrazione , quando c’è da tutelare un bene pubblico, un assessore dice l’esatto contrario di quello che dice il Sindaco.?
Vedi De Angelis, a questo punto è lecito chiederti : Se rivolgendoti all’amministrazione poni questa domanda “quali azioni sono state messe in atto per il raggiungimento dell’obiettivo dello ” sviluppo sostenibile” ,? Il sottoscritto è obbligato a chiederti, perché ti ha dato il voto:
1) se hai letto la risposta del Sindaco alla tua interrogazione del 2014
2) se sì, come auspico, cosa ha fatto il M5S,dal 2014, perché A.C tutelasse una risorsa pubblica.? L’ A.C. ha ridotto il consumo di acqua termale come dichiarato ?
3) Il M5S ha mai richiesto all’ A.C. di attivarsi con gli altri Comuni, come auspicato anche da Palazzi, in quanto facenti parte dello stesso bacino, affinchè si potesse far fronte ad una corretta gestione perseguibile solo comprensorialmente ?
4) pensi di aver rispettato le promesse fatte durante la campagna elettorale per le amministrative del 2014 ?
5) pensi che sia giusto che il M5S critichi la giunta Marchetti per le promesse fatte e poi non mantenute ?

Anonimo ha detto...

Sono solo una giunta di incapaci o c’è dell’altro?

PERCHÉ FARE AZIONI CHE AFFONDANO LA NOSTRA ECONOMIA?

Anonimo ha detto...

DE ANGELIS FAI USCIRE
TUTTO IL MARCIO
BRAVO

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

“Sembra sempre impossibile finchè non viene realizzato” (N.Mandela)

“Il Paese di Babbo Natale 2k17” è stato, come ormai da 4 anni, un grande successo di pubblico e di divertimento. L’Amministrazione Comunale vuole ringraziare, ufficialmente, utilizzando una frase di Nelson Mandela, l’associazione Pro Loco, le associazioni di supporto e tutti i volontari che in questi mesi hanno offerto un grande esempio di impegno e sacrificio oltre che di capacità di accoglienza e ospitalità ai tantissimi che hanno scelto di passare il fine settimana e le festività a Chianciano Terme.
Aver saputo fare squadra ha rappresentato la testimonianza migliore che quando l’obiettivo è condiviso i risultati ci sono e insieme abbiamo fatto della nostra comunità e territorio un luogo da vivere e far vivere.
Una comunità partecipe, per un Amministrazione Comunale, vuol dire tutto: non c’e’ cosa migliore che ci si possa aspettare!
Siamo fortemente convinti e rimaniamo dell'idea che queste manifestazioni facciano sempre bene al nostro paese: portare a Chianciano Terme così tanta gente è un'occasione per tutti.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Caro Sindaco,

Siccome io voglio credere alle tue parole che il babbo natale 2018 sia stato un gran successo per chianciano e per tutti i concittadini perche' viene concesso un contributo di 35000 euro all'imprenditore che lo organizza ? Visto che é stato un gran successo si prende ogni rischio e se gli va bene é meglio per lui e per tutta chianciano altrimenti troppo facile rischiare con il culo di chi paga la tassa di soggiorno.
Allora ogni imprenditore puo' sentirsi in diritto per ogni evento che organizza ( tipo per pasqua, primavera, ferragosto, autunno ) di venire da lei e chiedere un contributo cosi importante e lei lo concederà.

A me non é sembrato di vedere tutta questa gente a parte il sabato serae cosi lei mi vorrebbe dire che risolleva l'economia con mezza giornata di lavoro a settimana???
Credo ci sia qualcosa che nin funzioni e di molto grave...

Anonimo ha detto...

Comunicato fatto per stupire sapendo peró dire delle gran frottole. Il babbo natale di quest’anno é forse stato il peggiore in assoluto. Le recensioni ne parlano tutte malissimo, é inutile far fare articoli di giornale da persone amiche, che comunque nemmeno si firmano! Bugiardoni!!!!!!!!!!!!! Commissariooooooo!

Anonimo ha detto...

Per anonimo 13,17

Credo che non sia possibile quello che dici, leggi il commento delle 12,39.
Perché il mov 5 stelle nel 2014 non è intervenuto ? DE ANGELIS DA CHE PARTE STAI ?????????
Si vogliono spiegazioni.
De ANGELIS HA FATTO COME BARBETTI CON MENICONI : TOCCATA E FUGA !
SARANNO D’ACCORDO GLI ALBERGATORI CON BARBETTI ????

Anonimo ha detto...

" Chianciano" Delenda est" Perché lo vedremo............

luisa ha detto...

PER CINQUE STELLE E BARBETTI

STANDO A QUELLO CHE SI LEGGE SUL BLOG,
COME SI FA A RICEVERE ACCUSE, TRA L’ALTRO CIRCOSTANZIATE E NON SENTIRSI IN COLPA (GIUSTIFICANDOSI CON GLI ELETTORI ) PER NON ESSERE STATI ALL’ALTEZZA DI RAPPRESENTARE TUTTI COLORO CHE HANNO VOTATO IL MOVIMENTO perché HANNO CREDUTO CHE ERA L’OCCASIONE DI VOLTARE PAGINA. UN MINIMO DI RISPETTO CI VUOLE !
CREDO CHE ANCHE BARBETTI IN QUANTO PRESIDENTE DI UN’ASSOCIAZIONE IN SOFFERENZA NON PUO’ ACCENNARE CHE ESISTE UN PROBLEMA DI CRITICITA’ TERMALE ( CONFRONTO CON David MENICONI) E POI NON AFFRONTARLO. LA COLPA NON E’ DI BARBETTI MA DEI SOCI CHE GLI HANNO CONFERMATO LA FIDUCIA. ANCHE GLI ALBERGATORI MERITANO PIU’ RISPETTO.
Una grillina delusa. Molto delusa.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

fabiano, non fraintendere, la vedo come te, nei riguardi di finanziamento a svn, la mia non è condivisione, ma RASSEGNAZIONE, ritengo importante l'immagine di territorio, ma cosi come fatta da svn, per noi, Chianciano in generale, incoming parlando,ma anche per "immagine" NON SERVE A NIENTE!!, men che mai lo sviluppo elencato nel piano ....... diverso la penserei se fossi poliziano o avessi ancora azienda li, il piano in se. lo credo davvero ottimale e FURBO, ma i ritorni potenziali sono quasi totalmente, per un insieme di motivi, per Montepulciano ,
-ho fatto analizzare siti di svn e vdcl, da esperto marketing, comunicai anche sintesi a chi di dovere, e portai analisi a una riunione con svn,ma ripeto, in risposta mi fu detto, ....."solo i pacchetti in vendita,collaborazioni,pubblicità sono per i soli SOCI,ma la promozione la facciamo per tutto il territorio,sono 2 cose diverse"....,CAPISCO CHE DETTO A CHI NON E OBBLIGATO A CONOSCERE UN PO LA MATERIA PERCHE NON CAMPA DI QUESTO POSSA NON CAPIRE I MECCANISMI.. io magari male, ma di questo campo e questo devo fare, e allora rispondo : ahahahhaha ...è vero!, ma allora come mai non viene fatto un sito specifico svincolato da svn, e vdcl??? , ripeto! ...loro bravi........COGLIONI NOI!. l'analisi marketing evidenziava essendo "montepulciano" citato ovunque, nel nome associazione, di riporto nel sito vdcl, nelle varie voci,articoli,ass. etc presenti dentro entrambe, i link a pacchetti , disciplinare per aderire a svn, etc etc...... tutto rimanda a "montepulciano", le stesse menzioni degli altri 9 comuni portano potenziale visibilità a sito svn e vdcl, in futuro con il piano ancora di + , non lo capisce qualcuno degli altri questo, ma loro si, per questo dico bravi loro, COGLIONI NOI, come vedi nel piano indicano parziali dati di inefficacia di singole proloco e o altri siti di promozione, ed è vero, perche oramai al credo 95% il turismo passa tramite internet, chi meglio lo utilizza, ne ha pro, ma è un gioco che ben può gestire esperti, non chiunque, loro sicuramente hanno "esperti" che analizzano e suggeriscono......quali esperti di marketing hanno analizzato il progetto cosi come è per gli interessi di Chianciano?, cacio e pepe io l'ho fatto, e il risultato è =0 O POCO MENO.
-cosi come è, anche 1 solo euro sarebbe troppo se nel senso del ritorno per noi,male ora, peggio sarà perchè lo sviluppo del progetto è politico-deciso,politico-appoggiato, e lo manderanno avanti......al momento non c'è nessun "contrasto" per rendere equo "investimento-resa" di conseguenza non è che mi piace i 90.000 euro in 3 anni dati a loro.....per incazzammi meno preferisco considerarli come l'ennesima estorsione o l'ennesima solidarietà obbligata........., sarcasticamente dico "chiessenefrega" dei 27.500 euro anno regalati a loro..... li digerirei anche, se però almeno 250.000 euro anno, fossero investiti in promozione per noi...... ma la verità matematica dice tutt'altro..... per me anche 1 solo euro è buttato dato a svn in queste condizioni, ma è giustamente solo il mio parere, chi decide la vede in modo diverso..... PER QUESTO SONO IN CURIOSA ATTESA DELLA RISPOSTA CHE DARANNO,E GRAZIE CHE L'HAI POSTA!!!
-come riscontrare quello che dico è semplice, un google , poi provate a fare ricerche turistiche con parole chiavi legate ai vari comuni...,al momento che trovate svn, o vdcl, ACCATTIVANTI E RIESCONO A RISALIRE ED ESSERE EVIDENTI NELLE RICERCHE PROPRIO PERCHE POSSONO UTILIZZARE TUTTE LE PAROLE CHIAVI DI RICERCA LEGATE A TERRITORIO......, SE ENTRATE PERCHE CERCATE PERNOTTAMENTI, IN 42 CASI VI OFFRE MONTEPULCIANO,( 3 di Sarteano,1 di Torrita, 8 di Chianciano, zero degli altri 6 comuni che finanziano) LA "PROMOZIONE TERRITORIO" FATTA DA LORO CREA RITORNO POTENZIALE A CHI??? a me no SICURO!! a Chianciano penso nemmeno!se la risposta dirà il contrario , sarà una barzelletta da studiare per capire come ridere.

Anonimo ha detto...


fabiano rileggiti il programma del movimento cinque stelle
e fai il mea culpa.
altro che delenda est

Anonimo ha detto...

Ragazzi ci stiamo nascondendo dietro ad un dito.
Il problema è che nessuno ha il coraggio di prendere il toro per le corna.
Così ci stiamo facendo del male. Gli albergatori hanno investito milioni e rischiano di perderli tutti.
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum
Non si può far finta che il problema non esista, va affrontato.
De angelis dimettiti e torna a fare l’ igienista dentale a tempo pieno.
Valerio hai un’arma letale con il blog, usala !

Anonimo ha detto...

Fabiano, un consiglio
Sei stato spesso chiamato in causa in questi 3 anni e spesso non hai risposto. A volte erano provocazioni, a volte erano anche commenti pertinenti.
Questa volta, credimi lo devi fare. La risposta ricevuta dal sindaco nel 2014 ti chiama in causa .
Perché i 5stelle non sono intervenuti in tutti questi anni per costringere l’ amm.ne com.le a tutelare una risorsa pubblica ?

Anonimo ha detto...

La realtà del grande successo caro sindaco e che parte delle attrazioni sono scappate, le critiche dei turisti sulla organizzazione erano feroci, almeno 6 casette del mercatino sono rimaste chiuse. Monntepulciano il NATALE LO SA FARE
NOI NO.
Gli alberghi non possono soddisfare una domanda con prezzi da fame perché non intercettiamo la clientela con buone possibilità economiche.
CLIENTELA CHE MONTEPULCIANO CI FREGA GRAZIE AI TUOI REGALI PAZZESCHI

Anonimo ha detto...

La propaganda marchettiana si muove spregiudicata. Le colpe della giunta sono dell’unico che fa opposizione.
VAI AVANTI FABIANO

Anonimo ha detto...

Marchetti ha due braccia
1) Punto a capo
2) il PD
Altro che cambiamento
Manovre sottobanco
Politica sporca che prende in giro gli elettori

Anonimo ha detto...

La realtà la conosciamo, alberghi vuoti, negozi vuoti, ecomomia allo sfascio. Marchetti con i suoi proclami dove si fa le lodi da solo, complimenti sfacciati, visto che non può cambiare la realtà, cerca di cambiare la percezione della stessa. Ci propina tramite attivisti, stampa, facebook e informazioni false per convincere gli ingenui.
Marchetti con questi metodi hai perso quel po’ di affidabilità e credibilità che ti rimaneva.

Anonimo ha detto...

Andrea non esagerare non siamo totalmente idioti. Ci hai fregato una volta, ora vai a casa

Anonimo ha detto...

A MARCHETTI MANCA
L’ONESTA INTELLETTUALE

Anonimo ha detto...

Come si fa a fare un’interrogazione al sindaco nel 2018 quando la stessa era già stata fatta nel 2014 !
Se il sindaco nel 2014 ha risposto dicendo che bisognava ridurre il consumo di acqua termale vuol dire che consumiamo troppa ? se sì, perché non facciamo niente perché ciò non avvenga ?

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Affidata la gestione della nuova Sala Teatro comunale di Chianciano

Tre anni di gestione e organizzazione alla Compagnia Teatrale LST Teatro da gennaio 2018. Manfredi Rutelli è il direttore artistico del nuovo Teatro

Finalmente anche a Chianciano Terme – dopo la ristrutturazione della ex Sala Polivalente di Viale Dante, che oggi è diventata una Sala Teatro – riprendono le attività teatrali con una compagnia di professionisti. Sarà, infatti, la Compagnia Teatrale LST Teatro a gestire ed organizzare l’attività dei prossimi tre anni della nuova Sala Teatro di Chianciano Terme e lo farà sotto la direzione artistica del regista Manfredi Rutelli. LST Teatro si è aggiudicata il bando indetto dall’Amministrazione Comunale in autunno e dai primi di gennaio comincerà la propria attività in quella che i chiancianesi conoscono come Sala Polivalente. Ma proprio l’intento di voler trasformare questa sala in un vero e proprio Teatro ha indotto l’Amministrazione Comunale ad affidare ad una compagnia teatrale professionale la sua gestione.

“La nostra città – afferma il Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti – può ora contare su un piccolo teatro con 180 posti a sedere e un palco di grandi dimensioni. Fin dall’inizio era nostra intenzione realizzare una struttura che avesse una funzionalità aperta, cioè capace di poter ospitare eventi teatrali, musicali, cinematografici e conferenze pubbliche. Per questo vogliamo celebrare questo momento, in un tempo in cui non si costruiscono più teatri ma centri commerciali, in cui siamo più abituati a confrontarci con uno schermo anziché con altri esseri umani, in cui ormai le musiche e le comunicazioni le concepiamo solo tramite telefoni cellulari: forse un luogo in cui mettere al centro l’uomo con le sue arti e la sua capacità di espressione era, ed è, fortemente necessario e sentito dalla nostra Amministrazione”.

“Uno spazio che sia di tutti e per tutti – afferma l’assessore alla Cultura Danila Piccinelli – mettendo al centro la comunità e la competenza per riscoprire il piacere di sperimentare forme diverse di comunicazione, di espressione, di intrattenimento e di partecipazione. In omaggio a Luigi Pirandello, a cui la nostra cittadina fu così cara e che amava definirsi ‘figlio del caos’, la Sala Teatro prenderà il nome di Teatro Caos. Un significato che ci sembra forte, stimolante anche per le generazioni più giovani. Un ‘Caos’ creativo da cui auspichiamo possano generarsi espressioni artistiche di qualità ed innovative”.

LST Teatro è una compagnia di professionisti, infatti, che da anni opera sul territorio gestendo teatri, organizzando stagioni teatrali, corsi di formazione, collaborando con Enti pubblici e scuole, ma soprattutto producendo spettacoli che hanno visto protagonisti attori del calibro di Flavio Insinna e Roberto Ciufoli, e collaborando con numerose realtà teatrali internazionali in Europa, Giappone ed Africa. Una compagnia di professionisti affermati che hanno però la caratteristica di aver scelto di vivere ed abitare proprio a Chianciano Terme, o in paesi limitrofi, e di conoscere quindi molto bene la realtà dove andranno ad operare. (segue)

Comune di Chianciano Terme ha detto...

La direzione artistica è affidata a Manfredi Rutelli, regista di spettacoli proposti a livello internazionale, drammaturgo rappresentato in tutta Italia e che sta riscuotendo un grande successo con il suo testo “Il secondo figlio di Dio”, portato in scena da Simone Cristicchi; formatore e docente teatrale collaboratore di prestigiose istituzioni teatrali in tutto il mondo. Inoltre Rutelli ha una ventennale esperienza di direzione artistica di tanti teatri, festival e rassegne. Anche lui da anni residente a Chianciano Terme, e da anni collaboratore con le tante realtà culturali del paese, dalle scuole all’Istituto Musicale, fino al C.S.M. del dipartimento di Salute Mentale di Chianciano Terme, per il quale da anni porta avanti un preziosissimo laboratorio di Teatro Terapia.

Il direttivo artistico della compagnia è formato dal musicista Paolo Scatena, da anni docente e formatore musicale in moltissime scuole del territorio, direttore della Banda musicale e docente dell’Istituto Musicale Bonaventura Somma di Chianciano Terme, dagli affermati attori Gianni Poliziani ed Alessandro Waldergan, oltre a scenografi, tecnici, amministratori, organizzatori e collaboratori, tutti sempre molto attivi e presenti nei progetti culturali della zona.

“Abbiamo accolto con grande entusiasmo e passione la bellissima opportunità che ci è stata offerta dall’Amministrazione Comunale di Chianciano Terme – afferma Manfredi Rutelli – per noi è una piacevole occasione quella di poter finalmente mettere a disposizione della nostra collettività la tanta esperienza e professionalità maturata in tanti anni di lavoro in giro per il mondo. Il riappropriarsi da parte della collettività di uno spazio, di un luogo di incontro tra la gente, e tra la gente ed il teatro, la musica, la cultura, l’arte, è uno dei momenti più importanti e significativi, nella storia di una comunità”.

“Oltre la grande opportunità di avere finalmente un luogo deputato e specifico, dove poter fare formazione, creazione, e programmare momenti artistici attraverso i quali attrarre pubblico, ospiti, turismo – prosegue Rutelli – operare culturalmente nella comunità, dove stanno crescendo i nostri figli, ci responsabilizza e ci offre prospettive molto stimolanti. E lo faremo, in completo accordo e condivisione con l’Amministrazione Comunale, animando la nuova Sala Teatro con i nostri corsi propedeutici e formativi per bambini e per adulti, programmando proiezioni cinematografiche e spettacoli per bambini, ecollaborando con le scuole, con l’Istituto Musicale Bonaventura Somma e con tutti quelli che vorranno condividere il nostro percorso e aggiungere competenze a noi sconosciute. Per formare quel pubblico a cui poi, appena saranno finiti i lavori di adeguamento del palcoscenico, rendendolo davvero un Teatro in tutto e per tutto, offriremo stagioni teatrali con cartelloni e programmazione di spettacoli professionali di grande valore e richiamo”.

valtubo ha detto...

Questo il costo del Concerto di Capodanno nel nuovo "Teatro" finanziato con soldi pubblici.

Delibera Concerto di Capodanno Clicca Qui!

Saluti,

Valtubo

TubinoFurbino ha detto...

Tubino fai ride...
Co ‘sto blog che ti credi....se ci fossi te fallirebbero tutti in du minuti
Tranquillo ritorna il tempo dei fasci...hai speranza
Che vomito che mi fai...

Anonimo ha detto...

Cosa fa di bello la Torelli?
Sta preparando una nuova lista civica visto che . a capo è impresentabile in un prossimo confronto elettorale? Ora che Marchetti è fuori gioco perché giudicato un perdente La signora delle poltrone rimorchierà il Rocchi &C. Andrea Marchetti preparati a sgomberare.

Anonimo ha detto...

VALTUBO è l’unica informazione libera a Chianciano. Fa conoscere alla popolazione notizie che rimarrebbero nascoste e che fanno capire cosa succede. Viene utilizzata da tutti, maggioranza e minoranza. Commenti seri e non. Rispecchia la società. Porte aperte a tutti.
Valerio fai un lavoro utile e serio. Commmentare il blog dell’idiota che ti insulta sarebbe tempo perso

Anonimo ha detto...

Bene l'idea del teatro comunale! Quello che mi lascia perplesso sono i 180 posti. O i biglietti costeranno una fortuna o verrà sovvenzionato dalla collettività.Non sarà mai autonomo.

Anonimo ha detto...

Un concerto che costa 5.500 euro.
Se l’avesse organizzato Luciano Pucello sarebbe costato un quarto della cifra. Complimenti Marchetti, butta via i soldi tanto ne abbiamo un sacco da buttare. Sei un pericolo per Chianciano

MAZZETTI STEFANO ha detto...

ah ecco questo non lo avevo capito del concerto, cmq è arte va bene, allora vedi che questi brutti ,sporchi ,cattivi ,asociali, senza visione, non professionisti,arretrati(e ci stanno alcuni!!)che non capiscono giano, for family, destagionalizzazione di 1 giorno lavoro a settimana, ...ci dicono non collaborativi???, ma come?...,con i soldi che creiamo noi di tds (pagando totalmente ,noi di tasca in moltissimi casi incluso me rimettendoci pure!, altri contribuendo in parte, assumendoci rischi, e obblighi imposti, senza possibilità di rifiutare!) vedo che viene "PAGATO"tante cose, concerti, luminarie, associazioni, eventi ,illuminazione pubblica, pulizia bagni, manutenzione giardini,uffici turistici ,vedremo dettagli ma non mi meraviglierei cose fatte del clan di g., cartine di giano,non so sito e-chianciano,Meniconi a detto anche sentieristica, ma poi alla domanda come mai la nostra sentieristica chiancianese pubblicizza Manciano, Ha glissato lui e anche Sabrina dicendo "vabbe qui ci sarà un errore"(o simile)CREDENDO NON POSSIBILE! INVECE TUTTO VERO!.....e nonostante avvertito piu volte Tutti, facendo anche vedere bene di persona a 4 occhi!CHE IN 5 MINUTI E GRATIS STESSO PROGRAMMA LO SI FA PUBBLICIZZANDO NOI,!!,controllato ora ora, PERSISTE PUBBLICITA A MANCIANO, LORO PROLOCO, LORO STRUTTURE,LORO ASSESSORE AL TURISMO!, (cioè la nostra tds pagata da incoming di Chianciano,la nostra amministrazione la usa per pubblicizzare Manciano??bohhh, copio incollo link da uno dei 5percorsi ufficiali su outdoor active http://www.mancianopromozione.com ,e questi sono i percorsi che noi dovremmo dare ai nostri clienti?? e di cui tanti accusati di non comprenderne le potenzialità?? ma che fumano? condividano numero del puscher perchè la voglio anche io cazzo, ROBBA BONA!), poi paghiamo pubblicità a Montepulciano ...MA CHIANCIANO QUANDO LO PUBBLICIZZIAMO???................ ,CAZZO! viene detto a noi che non siamo collaborativi ......e poi con soldi nostri ci pagano qualunque cosa ,ringraziando tutti , MENO QUELLI CHE PAGANO, AHAHAHA, ok, ringrazio anche io (sinceramente) tutti i volontari e associazioni che fanno cose, ma, CONSIDERANDO CHE NON LO HA MAI FATTO NE CHI RICEVE NE CHI CONCEDE, RINGRAZIANDOSI SOLO A VICENDA, IO GRAZIE LO DICO PRINCIPALMENTE A CHI PAGA, DATO CHE SENZA SOLDI NON FAREBBERO NIENTE!!! E NON VENGONO DALLE TASCHE DEI 5 DI TURNO CHE FIRMANO "DELIBERE"MA DA ALTRE TASCHE NON LORO......... QUINDI ANCORA, "GRAZIE TUTTO SETTORE INCOMING DI CHIANCIANO, CIRCA 150 AZIENDE, CHE "PAGHI" TDS (TASSA..DI..SOLIDARIETA) DA FAR SPENDERE AD ALTRI PER COSE SU CUI NON PUOI DIRE LA TUA NE AVERNE RITORNI......oh mica esagero eh...... qualcuno ha mai sentito ringraziamenti a chi crea tds?...

Anonimo ha detto...

Teatro della Cripta 250 posti a sedere, spazio a disposizione notevole, meno freddo perchè meno spifferi della polivalente, parcheggi a disposizione, unico difetto NON SI SPRECAVANO SOLDI! perchè cosi ChianGiano ha due teatri, invece di uno.

Anonimo ha detto...

X Stefano
Marchetti non ha il minimo rispetto per noi.
Inoltre non capisce cosa è utile per Chianciano e cosa è dannoso. Manca di capacità di analisi, di buon senso. Spende per un concerto che non ha portato nulla 5.500 euro. Credo che la disperazione che lo porta a pensare di essere stato il peggior sindaco dal dopo guerra a oggi lo spinga a fare cose inconsiderate senza nessun ritorno e sopratutto con i nostri soldi. La tua analisi è giustissima. Il problema rimane e ancora 2 Anni così saranno impossibili da gestire. Marchetti non capisce cosa è la gestione di un albergo, i costi, le tasse. Non capisce che la programmazione degli eventi è essenziale, non per allungare la stagione a novembre e dicembre, ma per avere una stagione da giugno ad ottobre. Adesso si da al teatro, ai concerti, gli regaleremo una cetra così potrà cantare.
Cosa abbiamo fatto di male.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Chianciano: imposta di soggiorno estesa a tutte le strutture ricettive dal 1° gennaio 2018

Col nuovo Regolamento a Chianciano Terme immutate le tariffe, che sono tra le più basse in Valdichiana. Tra le novità: esenzione per chi pernotta per assistere persone ricoverate in strutture pubbliche sanitarie

A seguito della modifiche al Regolamento sull’Imposta di Soggiorno, approvate nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale del 29 dicembre 2017, dal 1° gennaio 2018 l’imposta di soggiorno, già in vigore nel Comune di Chianciano Terme dall’anno 2012 per le strutture ricettive alberghiere e agriturismi, viene ora estesa a tutte le strutture ricettive previste e classificate dalla normativa regionale di riferimento (Legge Regionale Toscana n. 86 del 20 dicembre 2016; Legge Regionale Toscana del 23 giugno 2003, n. 30 e successive modificazioni e integrazioni), nonché agli immobili destinati alla locazione breve (come disciplinate dall’art. 4 del Decreto Legislativo del 24 aprile 2017, n. 50). La modifica al Regolamento sull’Imposta di Soggiorno viene introdotta, dopo le novità inserite nella normativa in materia, in seguito all’esito di una concertazione con gli altri Enti dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese e le Associazioni di categoria, sia a livello territoriale che comunale, con la finalità di uniformare il pagamento dell’imposta di soggiorno anche agli ospiti delle ogni genere di struttura ricettiva del territorio comunale, contrariamente a quanto accadeva fino ad oggi, che veniva applicata solo agli ospiti di esercizi alberghieri e agriturismi. Immutate le tariffe per le strutture che continuano a rimanere più basse rispetto a quelle applicate nel territorio della Valdichiana. In sostanza, gli ospiti di tutte le strutture ricettive presenti nel territorio comunale sono dal 1° gennaio 2018 soggetti al pagamento dell’imposta, determinata per persona e pernottamento, fino a un massimo di sette pernottamenti consecutivi.Tra le novità introdotte dal nuovo Regolamento sull’Imposta di Soggiorno, recentemente approvato dal Consiglio Comunale di Chianciano Terme, l’introduzione di una nuova esenzione che consente a coloro che si trovano a dover assistere una persona ricoverata presso una struttura sanitaria pubblica della Valdichiana di non pagare l’imposta. Per quanto concerne le esenzioni sono esclusi dall’applicazione della imposta di soggiorno le persone che: sono iscritte all’anagrafe residenti del Comune di Chianciano Terme; i minori fino al compimento del 13° anno di età; coloro che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati dalle autorità pubbliche per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti ad eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario; gli autisti di bus e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati di almeno venti partecipanti; le persone ospitate a titolo gratuito; coloro che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie pubbliche dell’area socio-sanitaria della Valdichiana senese.

Le tariffe della imposta di soggiorno a Chianciano Terme, per ogni persona e per ogni pernottamento sono: alberghi 4 stelle Euro 1,00; alberghi 3 stelle, agriturismi 3 spighe e residenze d’epoca Euro 0,80; alberghi 1 e 2 stelle, agriturismi 1 e 2 spighe e tutte le altre strutture Euro 0,50; aree di sosta e campeggi Euro 0,50.

Anonimo ha detto...

Ridicoli, spocchiosi, presuntuosi, non adeguati e senza un minimo della tanto, da loro, decantata onestá intellettuale. Scapeano in qua e là senza sapere cosa fare e infilano un bastafá dietro l’altro. Sinistri peggio dei sinistri di prima, hanno preparato il campo per altri sinistri che si spacceranno come salvatori. Un disastro, altri due anni di questi faranno fare a Chianciano il salto, si, definitivo nel baratro piú profondo. ChianGianesi ribellatevi, non subite piú scelte fatte con incompetenza assoluta. Piccole cose, inutili. Amministrazione ordinaria fatta poco e male. Paese sporco, pieno di buche, con piú vigili che spazzini od operai per la manutenzione, una raccolta indifferenziata costosa e risibile se non fosse per il danno ed i disagi che crea ai cittadini ed alle strutture, iniziative fatte per quattro amichetti al bar, eventi che non portano nulla al Paese. Commissariamento immediato.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

5 gennaio 2018 13:30, nelle logiche, condivido anche varie cose, tra cui i tentativi di intercettare flussi diversi, family,camper,sport,trekking,naturalistici,gastronomici, etc.. ,come condivido "unione" dei comuni e unire territorio per promozione, non disdegno alcune cose fatte, o tentate, condivido che l'unione fa la forza, il problema è come queste cose poi vengono gestite, "gestiore settore incoming e annessi", PERCHE I TENTATIVI CHE NELLA LOGICA SONO POSITIVI, COSI COME FATTI SONO INVECE NEGATIVI PER NOSTRO SETTORE, di questo le colpe sono ben divise, peac-pa ne ha parte, MOLTO DIPENDE DA NOI, alcuni(forse troppi) colleghi sono inadeguati ,vengono impunemente lasciati adottare logiche di lavoro che DANNEGGIANO TUTTI GLI ALTRI, IMPEDISCONO UNA COMPETIZIONE E CONCORRENZA SU SERVIZI,E RENDONO VANE TUTTI I SACRIFICI E TENTATIVI DI MIGLIORARSI DI ALTRI, altro problema, chi gestisce incoming di queste "conquiste" (scacchi,startrek,sbandieratori,family,etc etc, come altro prima), o anche babbo natale, la logica di dire (agenzie e mediatori)"I SONO FUORI MERCATO VANNO ABBASSATI" , PORTA AL RISULTATO CHE, come ben descritto da Barbetti, il "vanto" di dire ABBIAMO PORTATO 6%ANNUO DI PRESENZE IN +, non è un vanto di cui andar fieri, dato che poi invece, per settore incoming, significa maggior lavoro, maggior costi gestione minori incassi, PER CUI ,IN QUESTO MODO,E UN DATO NEGATIVO!!!!!QUESTO 6%IN +, NON POSITIVO!, certo che se di Chianciano in generale si parla, + persone in giro sono positive........ma ognuno guarda il suo, per incoming NON E COSI! se non vengono pagate dai turisti cifre eque e sufficienti a coprire spese come si fa a dire che è positivo PER NOI?, 30,00 EURO PENSIONE COMPLETA ??? CAMERE SU SITI UFFICIALI BABBO NATALE PATROCINATI E CO-FINANZIATI DA PA A 46,00 BB 2P 1N, ???, il nostro settore è si la base per avere "persone in giro su Chianciano" ma NON PUO ESSERE IL BANCOMAT PER OTTENERLO!!!, in questo modo stanno , per riconquistare un "immagine" di paese e territorio,AFFOSSANDO-RICATTANDO-SFRUTTANDO- LA CATEGORIA CHE E LA BASE PER OTTENERLO, AFFOSSATO NOI......POI NON C'è NESSUNA POSSIBILITA DI ATTRARRE "TURISMO"- NIENTE + CICCIA PER NESSUNO!!! BAR , GASOLIO , RISTORANTI , TABACCHINI, COMMERCIANTI,PISCINE, ETCtolto la piccola parte del "limitrofo" tutto passa dalle base camere dell'incoming.terme, stanno facendo ottimo lavoro e sono "la ciliegina sulla torta" ma non si possono fare paragoni come è successo, prendendo come esempio cose fatte da terme, LI PAGA PANTALONE CAZZO!!! bravi a chi le ha salvate da fallimento, bravi a chi con giuste visioni ha creato e prosegue collaborazioni , salutistico ,natura,km0,bio,etc.......MA PAGA ORA HA STRAPAGATO PRIMA PANTALONE IL "PANTALONE" A NOI INVECE CE LO BUCANO DA DIETRO QUANDO CI ABBASSIAMO A RACCOGLIERE LE BOLLETTE DA PAGARE CHE DOBBIAMO PAGARE NOI!!!!, ripeto ottimo e bravi terme(poi dipende per cosa viene detto), ma a noi ,se oltretutto non ci viene pagato cifre che coprono i costi.come cazzo facciamo a far quadrare bilanci?a me non pareggia buchi ne stato, ne mps, ne fondazione,ne etruria, ne regione, ne comune!!! è il contrario , a me come HA TUTTI, aumentano costi e diminuiscono servizi per far si che "pantalone" pareggi buchi loro.E QUELLO CHE PROPRIO NON DIGERISCO E IMPIEGO TDS!!! SECONDO ME SBAGLIANO ALLA GRANDE!,ci vuole poi la concretezza di tenere in considerazione le osservazioni.

Anonimo ha detto...

La politica disordinata di Marchetti senza reali obiettivi, esclusivamente direzionata ad accontentare compagni di merende e attivisti affamati, non porta a Chianciano nessun beneficio. Diventa una malattia che lo spinge ad agire senza avere una direzione. Il fare per fare, per far vedere che esiste, per coprire errori precedenti. Gli errori non si coprono con errori. La mancanza di strategia, programmazione è sotto gli occhi di tutti. Non basta una propaganda spregiudicata per riportare il terreno che ormai si è inaridito ai livelli di 4 anni fa dove Marchetti seminava programmi mai realizzati e il terreno era fertile.
Ora neppure il cerchio magico partecipa alle sue riunioni con tante sedie ma senza pubblico

Anonimo ha detto...

Quando la politica non da risposte costruttive, si crea una forte incomprensione e tensione con il mondo del lavoro. La classe imprenditoriale si allontana e si pone domande senza risposta sulla attività di coloro preposti a governare.
Vengono analizzate le realizzazioni, le varie decisioni e quando viene rilevato che l’azione di governo non è consona alle necessità di una società moderna in costante evoluzione, è necessario un cambiamento.

Anonimo ha detto...

Chi meglio di un Commissario senza legami con i vari cerchietti magigi e clan gianesi vari?
Un briciolo di onestá intellettuale e bene per il Paese, dimissioni. Ve ne saranno tutti grati.

Anonimo ha detto...

Con Marchetti ci aspettavamo un cambiamento, non è stato capace di capire e gestire una realtà come quella di Chianciano. Gli enormi errori e una gestione superficiale e allegra dei fondi pubblici ha peggiorato la situazione che diventa insostenibile

Anonimo ha detto...

Quando la politica si presta a mistificare la realtà. Quando il potere vuole raccontare una storia che non è vera ma è mascherata, addomesticata, aumenta il disappunto. Quando la crescita economica è inesistente ma chi rappresenta il potere politico, in questo caso il Sindaco Marchetti, mistifica la realtà utilizzando la sua pagina Facebook per far credere l’opposto e rilascia dichiarazioni che non rispecchiano la verità e non tengono in considerazione il malessere della cittadinanza, perde la sua credibilità come persona e uomo di governo. Il primo cittadino omette fatti e manomette la verità ma disgraziatamente, è sufficiente parlare con la gente, vedere una Chianciano vuota, negozi chiusi, alberghi con facciate scrostate, strade desolate per capire che il sindaco con i suoi proclami di fantasia cerca di coprire una politica non solo inesistente ma dannosa.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Tributi: tutte le novità della tassa sui rifiuti (TARI) per il 2018

Tante novità per utenze domestiche e non domestiche finalizzate a rispondere ai cittadini

Tra le novità: la sospensione del pagamento per anziani ricoverati in case di riposo o istituti sanitari; scadenze di pagamento; esenzione locali vuoti; agevolazioni per attività non stabilmente attive.


Nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, oltre al Bilancio di Previsione 2018, l’Amministrazione Comunale ha approvato anche alcune modifiche al Regolamento TARI, la tassa sui rifiuti, il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi. “Il nuovo Regolamento TARI - afferma l’Assessore Rossana Giulianelli – prevede una serie di provvedimenti inseriti nell’ottica di rispondere sempre più alle esigenze manifestate dagli utenti. Al momento, in assenza dell’approvazione del piano economico finanziario dell’Autorità d’ambito, non siamo in grado di dare indicazioni sulle tariffe, per le quali ci riserviamo di fare ampia comunicazione non appena sarà possibile”. Tra le novità più sostanziali, relativamente alle utenze domestiche, quella riguardante gli anziani ricoverati nelle case di riposo. Uno degli obiettivi della gestione diretta del tributo era proprio questo: rispondere in maniera concreta e puntuale alle esigenze dei cittadini. Ed una delle prime criticità emerse in questo primo anno di gestione diretta è stata proprio quella rappresentata dagli anziani ricoverati in casa di riposo. Dal 2018, dunque, per le abitazioni dei soggetti che abbiano trasferito la residenza o il domicilio stabile in istituti sanitari o di ricovero, non locate e che risultino non occupate e non utilizzate, il pagamento della TARI risulta sospesa dietro presentazione da parte dell’interessato di apposita domanda, allegando idonea documentazione.

Un’altra novità poi riguarda le scadenze di pagamento che sono state distribuite nel corso dell’anno per evitare coincidenze con altri adempimenti fiscali sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche. per l’anno 2018 l’imposta andrà pagata il 30% entro il 31 marzo, l’ulteriore 30% entro il 31 maggio e la parte rimanente del 40% entro il 30 novembre. Verranno inviate due sole bollette, ma con la possibilità di pagare nelle tre scadenze, la prima in due rate entro il 31 marzo e entro il 31 maggio, e l’altra in una rata entro il 30 novembre: chi vorrà potrà così pagarla dilazionata, ma al contempo, coloro che avranno l’esigenza di pagarla in unica soluzione potranno provvedere subito.

Per le utenze non domestiche è stata introdotta una esenzione per i locali classificati in categoria catastale C1, vuoti da mobili e/o suppellettili, che aderiscano formalmente o meno ad iniziative volte al miglioramento del decoro urbano, il cui solo spazio immediatamente prospiciente la vetrina che affaccia sulla via pubblica sia allestito. Sempre per le utenze non domestiche alcune modifiche sono state apportate alcune integrazioni e precisazioni per le agevolazioni previste per le attività non stabilmente attive al di sotto dei 183 giorni. Ferma l’agevolazione del 40%.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Le domande di riduzione, in tal caso, dovranno essere compilate su apposita modulistica messa a disposizione dall’ufficio TARI e pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Chianciano Terme entro il 30 settembre dell’anno di riferimento. Per avvalersi della riduzione, gli interessati dovranno comunicare all’ufficio attività produttive del Comune di Chianciano Terme, entro il 31 gennaio dell’anno per il quale si intende chiedere la riduzione, le date di apertura e chiusura della struttura relative all’intero anno; i fini della concessione dell’agevolazione di cui sopra, non verranno prese in considerazione chiusure inferiori a 4 giorni continuativi.

Questi sono solo alcuni dei provvedimenti inseriti nel regolamento nell’ottica di rispondere sempre più alle esigenze manifestare dalle utenze e, per chi volesse approfondire, il testo integrale del regolamento modificato verrà pubblicato a breve sul sito internet del Comune di Chianciano Terme (Comune WEB / Amministrazione Trasparente (Disposizioni generali / Atti generali / Regolamenti - e nalla pagina relativa ai Tributi - TARI)

Anonimo ha detto...

Non si può finanziare un teatro che non ha futuro, sempre in perdita per mancanza di posti, mal dislocato. Un oratorio che cambia nome. Questo sarebbe il teatro di Chianciano dove dovrebbero andare turisti da tutto il mondo, un dopo scuola con 180 posti. Marchetti sai cosa è un teatro? Hai mai visto la capienza di una struttura che viene definita teatro?
Ancora una volta una decisione assurda, un edificio che i turisti non sapranno nemmeno trovare e forse è meglio così. Manchi di buon senso e butti via denaro pubblico. Ossessionato dal fare non ti rendi conto di diventare anche ridicolo.

Anonimo ha detto...

Bisogna fermare questa strage di denaro pubblico.
Sprechi senza senso, inauditi e pericolosi per la nostra economia. Non si può continuare senza programmi, e buttare soldi senza criterio.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Marchetti assediato da tutte le parti!!! Non sono il suo difensore d'ufficio,anzi gli riconosco molti errori il più grave dei quali sicuramente aver creduto nei Chiancianesi,in un senso di comunità che a loro non appartiene,fiducioso in una comprensione che fosse libera da pregiudizi politici e da ideologie precostituite,inconsapevole delle gelosie ed invidie che nel tempo hanno occupato il senso di amicizia,di solidarietà,di comune spirito di amicizia che sono appartenuti ai nostri nonni e sui quali gli stessi avevano costruito Chianciano.Marchetti responsabile del degrado di alberghi chiusi,sporchi,saccheggiati da decenni e che agli occhi dell'odierno nemico fino a tre anni fa probabilmente apparivano splendidi,appetibili.Nemico che non si è accorto che i valori delle case si sono più che dimezzati e che da oltre dieci quindici anni non si è più vista una gru a Chianciano.Nemico che fa finta di non ricordare delle strade perennemente allagate ogni volta che c'era un temporale,un nemico che non si ricorda dell'invidia che il Parco Fucoli suscitava nei vicini comuni.Nemico che per anni si è sempre lamentato della mancata riapertura della Sala Polivalente come centro di aggregazione e sviluppo culturale e che nulla ha fatto quando il Garden è stato messo in vendita.Nemico che non si è mai preoccupato,perchè amico, della gestione delle Terme dove MPS, regione ,provincia ,comune,inanellavano bilanci negativi ed assistevano, passivi ed inerti, alla scomparsa degli ultimi clienti. Caro Marchetti avrei voluto difenderti ma non posso non riconoscere i tuoi errori,errori che ti ostini a portare avanti. I morti ,caro mio,non resuscitano anche se te da bravo uomo di fede ci speri.Lascia il posto al Commissario che vedrai Chianciano rifiorirà,fai questo regalo al tuo paese.Oppure lascia il tuo posto al nemico così finalmente la mia casa varrà qualcoswa e gli albergatori torneranno finalmente in tre anni,quanti sono stati concessi a te,a guadagnare come una volta!!!

Anonimo ha detto...

OSSERVATORE CHIANCIANESE 110 e LODE

Anonimo ha detto...

Osservatore Chiancianese, condivido! È solo che avrei voluto vedere un piccolissimo accenno di cambiamento.

Anonimo ha detto...

Osservatore, dimentica che questa giunta é cugina stretta di tutte le altre, tra loro non si mordono, uguali sono, Sinistri. Ben venga un Commissario e apra tutti i cassetti, ne scoprirá delle belle.

Anonimo ha detto...

Marchetti ha fatto enormi errori come abbiamo espresso la nostra fiducia votandolo, adesso che abbiamo capito di cosa è capace di fare esprimiamo il nostro rammarico. Lascia perdere questa pseudo filosofia e fai la lista delle cretinate che ha fatto. Quando ha cominciato gli eravamo tutti vicini e lo abbiamo sostenuto adesso gli rimangono appiccicati pochi seguaci. La fiducia l’ha avuta se l’è giocata. Dare la colpa ai chiancianesi fa sorridere

Anonimo ha detto...

Ci sono un mare di sanguisughe che vivono su Marchetti. Il cittadino se ne è accorto e gira le spalle a una politica che lo tratta da suddito