e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

martedì 13 ottobre 2009

“Le dieci domande” per Chianciano Terme


(fonte: il Web)

Visto il deficit di comunicazione dell’Amministrazione Comunale riguardo le scelte e l’azione di governo, vogliamo darle una mano ponendogli “dieci domande” ( come Repubblica con Berlusconi) alle quali pensiamo sia doveroso dare una risposta.

Allo stesso tempo chiediamo ai bloggers, integrazioni e altri quesiti da porre all’Amministrazione e quali ritengano siano le mosse da fare e le priorità.

“Le Dieci Domande”

1) A che punto siamo e quando sarà pronto il Piano Strutturale?

2) A che punto siamo e quando saranno in funzione le Piscine Termali?

3) La riqualificazione di Piazza Italia è una priorità dell’Amministrazione? Se si, chi se ne sta occupando?

4) Il Palacongressi è ancora nell’agenda dell’Amministrazione? Se si, quali sono i passi intrapresi da questa Amministrazione?


5) A che punto sono i parcheggi a Borgo Nuovo? Quando saranno ultimati?

6) Parcheggi a San Giovanni, sono una priorità per l’Amministrazione?

7) Rotatorie agli innesti del Viadotto Ribussolaie, chi se ne occupa e quando saranno pronte?

8) Volete fare un Parco Giochi? Dove? Di che tipo?

9) Il Casinò, in campagna elettorale fu ricordata la proposta di legge del deputato Franco Ceccuzzi PD, a che punto siamo? Chi se ne sta occupando?

10) Perché il Comune non prende in considerazione l’idea di riqualificare il cinema Garden trasformandolo in un teatro comunale per Festival, spettacoli teatrali etc.?

Nella speranza di avere qualche risposta, attendo vostri commenti sulle domande poste…

Saluti,

Valtubo

201 commenti:

1 – 200 di 201   Nuovi›   Più recenti»
Pravda ha detto...

Gente ma avete letto l'ultimo numero della Settimana?
Il Piccinelliano Massimo Montebove, nonchè fedele scribacchino del Min.Cul.Pop. dell'Amministrazione Ferranti ha detto che l'ooposizione dovrebbe occuparsi di cose serie e che fino ad oggi è stata assente...
Ma questo strano figuro non si accorge delle c. che dice?? Come si può stravolgere la realtà accusando di inattivismo l'opposizione, quando risulta palese a tutti i chiancianesi la totale paralisi dell'attuale giunta??
Montebove non ha un minimo di dignità??
E perchè adesso i vari Dierre74, Dago56, Andrea94 stanno belli zitti e non ci esplicitano la loro opinione in merito??

un chiancianese ha detto...

Caro valtubo,
credo che farai meglio a trovare un' altro argomento, sicuramente i destinatari delle 10 GIUSTE domande stai tranquillo che le snobberanno rispondendoci con il loro amato SILENZIO !!
n°11 ci smentiranno???

Ps: Pravda non invochiamo i morti (anche se il periodo si avvicina!!) comunque non usciamo dal seminato il post è chiarissimo ci sono 10 quesiti, quì devono rispondere i diretti interessati con dati certi.
Non ci interessano i commenti da bar dei frustrati di turno sui 10 quesiti, sul cosa farebbero o vorrebbero!!
Una volta tanto vediamo se chi deve uscire allo scoperto ha il coraggio di farlo.-

DiErre74 ha detto...

Carissimi “Pravda” e “un chiancianese”, rispondo volentieri alle vostre provocazioni. Innanzitutto ci tengo a dirvi che fortunatamente sono ancora “vivo e vegeto” ed anche se da tempo non stò scrivendo (e comunque mi sembra che siamo in molti e di ogni colore…), stò comunque seguendo quelle che definirei le “non-vicissitudini” politiche della nostra cittadina; e da tale definizione senza dubbio credo si possa evincere sia che il mio silenzio è dovuto al fatto che non saprei onestamente di cosa concretamente parlare, sia che in realtà piuttosto insoddisfatto e deluso da questo inizio legislatura lo sono. Quindi, poiché a mio parere sinora, nelle stanze che contano, si è discusso in modo strumentale e demagogico solamente su fatti di poco conto e soprattutto che nulla contribuiscono alla ripresa del nostro paese, credo che prima di tornare ad espormi, sia il caso di attendere da questa amministrazione che ad oggi sembra ingessata qualche input concreto, magari iniziando a rispondere ai quesiti posti proprio da Valtubo. Non era in campagna elettorale il blog ritenuto uno strumento innovativo ed utile alla partecipazione, da molti di coloro che adesso siedono nei banchi della maggioranza? Un saluto. Damiano Rocchi

Anonimo ha detto...

ripeto di nuovo anche se non e stato fatto leggere ieri ho detto le stesse cose che dice chiancianese non capisco la differenza quindi ripeto berlusconi si puo rifiutare di rispondere all 10 domande di republica e gli ammistratori del comune devono rispondere, ma a chi e per quale motivo ,certo che ancora la gente crede alle favole la politica e un altra cosa troppo infantili in questo paese mi spiace

Anonimo ha detto...

Domande lecite e intelligenti.Credo che tali domande vadano pero' inviate a Siena in Piazza Salimbeni da mamma banca e presso la sede del Partito Democratico.
Solo loro potranno dire qualcosa.
I nostri amministratori sono stati messi li come SEMPRE per figura.
CHIARO?? Non avrete mica dei dubbi spero:

il Corsaro verde ha detto...

Ma perche' cavolo dovrebbero rispondere a queste dieci anche banali domande, quando il nostro Presidente del Consiglio non solo non ha risposto alle 10 domande poste da Repubblica, ma ha anche querelato il quotidiano!? Ritornate alle chiacchiere da bar: e' meglio per tutti.

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

Caro Corsaro verde,
le 10 domande del blog sono un pò più vitali per Chianciano di quelle di repubblica, sapere quando Berlusconi abbia conosciuto il sig. Letizia non credo interessi i blogger, almeno in questo contesto.
P.S. dai discorsi che fai credo che te al bar non chiacchieri molto: se ti fanno un prelievo del sangue ci trovano le vinacce.

la legge è uguale per tutti ha detto...

Ora che la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima l'IVA sulla Tarsu e Tia, i nostri compagni amministratori dovranno rispettare la sentenza come per il lodo Alfano, sapete la Corte ha sempre ragione...o no

un chiancianese ha detto...

Se questa amministrazione viene definita "ingessata" non sarà il caso di mandarli a casa??
Cosa fà chianciano deve ancora subire 5 anni di ingessatura???
Vergogna!!! se le cose stanno così dovremmo mandarli via.... SUBITO!!!
Altro che consolarsi solo con le parole come DELUSIONE.

Il Corsaro Verde ha detto...

Dammirettapalle: il nik usato definisce bene il personaggio! Ma che dire davanti a tale e tanta "arguta intelliggenza da Lei usata nella risposta", che si commenta purtroppo da sola. La solita posizione populista e qualunquista; ovvero quando si e' privi e lei ne e' la prova, di validi argomenti a confutazione delle tesi opposte, si arriva alla denigrazione. Pvero Dammirettapalle la vita per lei deve proprio essere un tormentone, si rilassi, anche La Cittadina di Chianciano Terme ci guadagnera'.

Il Corsaro Verde ha detto...

Per un Chiancianese. Si, forse sarebbe la cosa migliore e piu' auspicabile, ma ci sono due evidenti problemi: il primo la legge regionale Toscana e' chiara sull'argomento e mane che non si "prendano le armi"- metaforicamente parlando s'intende, l'attuale Amministrazione rimane saldamente al suo posto; il secondo, ammesso per assurdo che questi vadano a casa, chi prenderebbe il suo posto, guidi il fantasma del palcoscenico? vediamo cosa avranno da dire gli eletti e presto saranno costretti a farlo, poi il sistema sviluppera' autonomamente una nuova e piu' credibile realta' politica!

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

Una legge della regione Toscana impedirebbe a questa giunta di cadere? mi può citare i riferimenti? sarei portato a ritenere che le amministrazioni comunali siano regolate da leggi emanate dal parlamento.
P.S.:Di verde il Corsaro c'ha solo una cosa, gli sta sulla spalla e dice cose senza saperne il significato.

Anonimo ha detto...

da: CittadinoOnLine:
Marco Rossi sarà Presidente dell'Unione dei Comuni

di Leonardo Mattioli
"VALDICHIANA. Le ultime riserve sono cadute: Marco Rossi (foto), capogruppo di maggioranza al Comune di Chianciano Terme proveniente dalle file del Pd, sarà il prossimo presidente dell'Unione dei Comuni della Valdichiana senese che riunisce Cetona, Chiusi, Chianciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Montepulciano, Torrita di Siena, Sinalunga e Trequanda. L'assemblea che lo dovrà eleggere sarà convocata entro la fine di ottobre.
Sul nome di Marco Rossi si è registrata una larga convergenza non solo nel Pd ma anche negli altri partiti di centro sinistra con i quali eèstata discussa questa nomina, anche se qualcuno, soprattutto nel partito democratico, ha storto il naso non tanto sulla persona di Marco Rossi, universalmente apprezzato per la sua seria e pacata "professionalità" politica, quanto sul fatto che riveste l'incarico di consigliere comunale e non di sindaco.
Le obiezioni mosse, poche per la verità, infatti hanno riguardato proprio questo ruolo di Marco Rossi, che - se dovesse un domani cercare di imporre delle indicazioni - lo dovrebbe fare da consigliere comunale e non da sindaco, insomma non da posizioni di parità. Comunque alla fine anche le ultime resistenze sono cadute soprattutto in virtù del prestigio che si è guadagnato sul campo Marco Rossi.
Quanto alla Giunta dell'Unione dei Comuni da nominare è formata da tre persone compreso il presidente, uno sarà l'attuale vicepresidente Mauro Crociani, consigliere comunale di Sarteano di estrazione "vendoliana", l'altro dovrà essere scelto tra uno dei consiglieri di maggioranza dei comuni della Valdichiana Nord e probabilmente ricadrà su un nome del Consiglio Comunale di Torrita di Siena. Marco Rossi non avrà difficoltà ad essere eletto dall'assemblea, in quanto la maggioranza di centrosinistra dell'Unione dispone di 18 voti sui 27 complessivi. Rossi subentrerà al presidente uscente Marco Macchietti, che dopo le ultime elezioni è diventato assessore alla provincia di Siena con una serie di deleghe tra le quali quella al Termalismo e quella al coordinamento delle politiche per Chianciano."

http://www.ilcittadinoonline.it/index.php?id=18343

Anonimo ha detto...

Perché chi conosce i consiglieri di maggioranza od opposizione, non gli chiede di fare un’interrogazione o un ordine del giorno affinchè vengano poste le dieci domande di Valtubo in consiglio comunale?
Se lo facciamo tutti forse ce la facciamo ad ottenere le risposte!

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

Caro anonimo delle 23.19, visto che la maggioranza non risponde, perchè non girare direttamente le 10 domande del blog anche ai consiglieri d'opposizione per conoscere il loro punto di vista in merito a quesiti posti?
Chi sta all'opposizione si propone, inevitabilmente, come forza di governo, quindi rispondere alle 10 domande poste è doveroso anche per loro.

Andrea Angeli ha detto...

Carissimi,
sentendomi un po' tirato in causa cerco di non sottrarmi al confronto anche se molte delle domande poste sono quelle che anche io vorrei porre all'attuale amministrazione. Posto inoltre il fatto che tali interrogativi non possono essere posti tutti in blocco in Consiglio Comunale anche perché data la complessità delle problematiche impiegheremmo un mese per discutere una sola interrogazione od OdG, cerco tuttavia di fornire qualche spunto.
Piano strutturale: non sono un tecnico però da quello che si sente in giro si parla di tempi di effettiva approvazione del piano strutturale non inferiori ai 5 anni. Alla luce di ciò mi chiedo se la nostra cittadina può attendere ancora questo ipotetico tempo di attesa o se sia necessario iniziare a ragionare sul futuro di Chianciano indipendentemente dal piano strutturale.
Piscine Termali: la domanda va posta al Presidente dell'Immobiliare, tuttavia già da tempo mi sono giunte voci che parlano di problemi strutturali al di la dei contenziosi legali con le ditte appaltatrici. Naturalmente tali voci sono tutte da appurare, tuttavia mi sono giunte non da persone della strada ma da tecnici che comunque, quantomeno, conoscono il progetto.
Piazza Italia: per conto mio costituisce una priorità. Abbandonando completamente le idee fantasiose del vecchio progetto dell'Amm. Bombagli (le piante di cristallo ecc) credo che una ristrutturazione sia necessaria, unitamente ad una sostituzione della pavimentazione stradale e ad una rivisitazione della viabilità con ipotetica chiusura permanente (o temporanea legata alla stagione estiva) della piazza. Credo che in tal senso l'esperienza della notte bianca dimostri come a Chianciano ci sia la necessità e il desiderio di riappropriarsi di una socialità diffusa e la riqualificazione di un centro di aggregazione come Piazza Italia è essenziale.
Palacongrssi: a tal riguardo io sono favorevole ma non al progetto come concepito attualmente. Penso ad una struttura polifunzionale adattabile sia ad eventi congressuali che ad eventi fieristici, una struttura dotata di centro commerciale, ristoranti, sale giochi ecc e che sia in grado di generare reddito durante tutto il corso dell'anno e non limitatamente a particolari eventi.
Borgonuovo: questo tema come tutti ben sanno mi sta particolarmente a cuore. Dato che l'amministrazione ha deciso di andare dritta per la sua strada senza ascoltare le giuste rimostranze della gente rimango in attesa di capire quali sono i tempi effettivi di realizzazione e se ci saranno eventuali sforamenti del budget a disposizione. Prometto comunque di tornare a far sentire forte la voce di protesta prossimamente qualora emergessero nuovi elementi importanti.
Parcheggi di San Giovanni e rotatorie Ribussolaia: sono ampiamente d'accordo sulla loro realizzazione e disponibile a discutere seriamente sulla loro realizzazione qualora venisse presentato un progetto.
Parco Giochi: so che sulla questione dovrebbe occuparsene l'Ass. Piccinelli, e che l'amm. dovrebbe o avrebbe già avviato contatti con imprenditori potenzialmente disponibili ad investire. Probabilmente l'area di realizzazione dovrebbe essere su di un terreno di circa 40 ettari non lontano da Poggio alla Sala. Rimango anche in questo caso in attesa di eventuali progetti.
Casinò: sono ampiamente favorevole anche se credo che una sua ipotetica realizzazione dovrebbe andare di pari passo con una totale ristrutturazione dell'intero comparto ricettivo perché non si può avere un casinò ed alberghi fatiscenti che non sono in grado di accogliere una clientela di ceto medio-alto e di qualità.

Andrea Angeli ha detto...

Garden: non so se sia il luogo più adeguato ad accogliere un eventuale teatro comunale, (qualcuno ho sentito dire preferiva che ospitare proprio il casino....) comunque credo che se possa discutere concretamente. Tutto rimane comunque legato ad un più ampio progetto di riqualificazione di Piazza Italia.
Per concludere spero di aver dato qualche piccolo spunto di dibattito e ribadisco ancora, pensando di interpretare anche il pensiero dei miei colleghi che l'opposizione rimane comunque disponibile a discutere con serietà e senza preclusione sui problemi della cittadina e sui possibili progetti di rilancio.
Ciò non ci impedisce tuttavia di essere fermi e decisi nel contestare ciò che non ci piace e nel portare avanti le nostre battaglie di libertà e democrazia.
Saluti

Andrea Angeli
Consigliere Comunale Gruppo PDL- Chianciano per la Libertà

un chiancianese ha detto...

Visto che l' opposizione ha risposto.... vuole rispondere cortesemente chi aveva il dovere di rispondere per primo e cioè qualche personaggio della presente amministrazione, mi sembra che l' intervento di angeli sia stato più che preciso, ora la palla tocca a ....

Annunciatrice Rai ha detto...

Gente dice che domani sera alle 21.10 su Raitre si parlerà della Giunta Ferranti alla trasmissione Chi l'ha visto?...buon divertimento!!

Anonimo ha detto...

“Sulla scorta sia degli incontri precedenti, che delle istanze avanzate dalle categorie economiche in fase di presentazione del programma elettorale- afferma l’Assessore all’Ambiente Paolo Piccinelli -, abbiamo evidenziato quanto, specialmente in un momento di trend negativo come quello attuale, i costi della TIA (Tariffa di Igiene Ambientale) siano sproporzionati e rappresentino, in certi casi, una quota molto rilevante del fatturato delle aziende stesse”.

CASPITA CHE MENTI GENIALI... MA FINALMENTE FORSE HANNO CAPITO....
VEDIAMO SE ALLE BELLE PAROLE SEGUIRA' UN QUALCHE RISULTATO OVVERO SE RIESCONO A TIRARE FUORI IL CLASSICO RAGNO DAL BUCO...
SPERIAMO... MA CI CREDO POCO...
F.to un quasi ex albergatore

Anonimo ha detto...

Sono quel quasi ex albergatore di prima, ho appena visto Teleidea e se non ho capito male l'incontro con SienaAmbiente, leggi TIA, è andato come avevo previsto: I nostri baldi amministratori con il cappello in mano e a capo chino ad elemosinare un qualcosa di assolutamente dovuto : vedi riduzione vergognose Tariffe TIA che col c...o ci verrà concesso e fine delle trasmissioni... tutti a casa. Zitti
ingoiate il rospo popolo bue!! e meditate ....

Polmone Destro ha detto...

Vorrei fare un commento all'intervento di Andrea Angeli ringraziandolo intanto per essere intervenuto rispondendo alle 10 domande, cosa che ancora nessun membro della maggioranza ha fatto, ma rimarcando la delusione per il livello della risposta che è stata data.
Infatti ciò che il consigliere Angeii ha detto nelle sue risposte, è ne più ne meno quello che avrebbe potuto dirmi il mio barbiere, voglio sperare che in un prossimo futuro, dopo che avrà appreso dei dati certi su alcune domande, ci sappia dare risposte approfondite e non i sentito dire, anche perchè è nella condizione di potersi informare in maniera più dettagliata e darci qualche solida risposta.

Nell'attesa di un intervento di qualche membro della maggioranza se esiste...

Andrea Angeli ha detto...

Caro Sig. Polmone Destro,
prima di tutto mi sembra di essere l'unico consigliere sia di maggioranza che di opposizione ad accettare comunque una linea di confronto. Poi per tua informazione la mia conoscenza su determinate argomentazioni (si vedano piscine termali) è ben più approfondita, ma trattandosi di questioni molto complesse non credo che sia questo lo spazio più idoneo per farlo. Se lo desideri ne possiamo parlare pure di persona. Se invece il tuo intento è solamente quello di polemizzare con me.... fai come vuoi!! ognuno si diverte come può!!

Polmone Destro ha detto...

Egr. Sig. Andrea Angeli, La ringrazio di nuovo per aver accettato di confrontarsi tramite il blog, ma mi permetta di dirLe che può provare ad affrontare questioni più complesse, noi possiamo provare così a capire meglio la situazione, Lo può fare tramite commento o inviando dei file da linkare come hanno fatto già tanti tramite il blog, sarebbe un ulteriore passo in avanti verso quella Democrazia Partecipata tanto auspicata ed annunciata da tutti.

Quindi sulle piscine termali conto in un Suo prossimo intervento molto più dettagliato e complesso, forse arriviamo a capirlo pure noi!...pensi.

Della Maggioranza sempre nessuna traccia....bei democratici si!

un chiancianese ha detto...

Proviamo a fare il punto della situazione:

-Snobbati dalla classe dirigente
-paese disastrato economicamente
-totale disinteresse comune, nei confronti di chi ci ha ridotto così e continua imperterrito !!

Domanda:
Esiste un modo democratico per uscire da questa situazione di totale immobilismo???
con fatti concreti senza tanti bla-bla-bla?

oppure dobbiamo fare una buca infilarci dentro e riscappare fuori tra 5 anni sperando che cambi qualcosa?

Il Corsaro Verde ha detto...

Caro Chiancianese, anche per questo esistono i miracoli, ma anche il Padreterno purtroppo si e'reso conto che nel caso di Chianciano l'impegno e' sproporzionato rispetto al risultato.

Il Corsaro Verde ha detto...

Per Dammirettapalle..., caro Signore da uomo arguto e preparato come vuole apparire... dovrebbe ben conoscere la legge regionale Toscana che regola tutte le funzioni amministrative del suo territorio. E poi, io mai ho detto che questa maggioranza non puo' cadere, me ne guarderei bene; mentre lei che ha interpretato la mia indicazione a suo piacemento. in quanto al pappagallo, forse e' anche di compagnia mi creda, ma e' ben altra cosa rispetto a quell'"animale".... che aleggia nel suo animo

un chiancianese ha detto...

dunque corsaro,
non ci resta che cominciare a scavare!!!!
Indiscutibilmente bella prospettiva no??

Anonimo ha detto...

Ci vuole solo la forza della ragione e basta. Forza che si assume attraverso la coesione di uomini e soprattutto di idee. Il tutto portato avanti in meniera concreta da un unico e riconosciuto leader, capace di interpretare la volonta di chi lo appoggia, cosi' da ndare dritto dritto al cuore del problema. La realtaì dei fatti non la possiamo nascondere: tutti a chianciano vorrebbero comandare e poter esercitare un ruolo politico. Questa non e' democrazia partecipata, come qualcuno ama definirlo, questa e' una bolgia,assimilabile ad una litigiosa assemblea di condominio, dove tutti parlano senza avere la minima preparazione per risolvere i problemi. Dunque, caro Chiancianese, niente scavi di fosse, ma per prima cosa una generale presa di coscienza su quelli che sono i limiti attuali della societa' civile chiancianese. Da questo atto di umilta' potra' partire il nuovo rinascimento politico- culturale della citta' e, per dirla alla Malaparte, della sua "maledetta" gente.

Il Corsaro Verde ha detto...

Esattamente quello che io ho detto!

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

Caro Corsaro Verde
lei dice peste e corna del cdx come del csx, non mi sembra di rifondazione, disprezza i chiancianesi quindi forse non lo è, si definisce, appunto, un corsaro, da come scrive non ha frequentato un corso di studi regolari.
Secondo me lei è, dovrebbe essere......,mi faccia pensare..mh.., ma si! lei è l'Alb....i o il suo compagnetto.
Come va? è proprio vero il potere logora chi non ce l'ha.

Il Corsaro Verde ha detto...

Caro Dammirettapallee.... Mi consenta: intanto io non disprezzo affatto I Chiancianesi; provi a leggere Maledetti Toscani di Curzio Malaparte, invece del corso accelerato di lingua Italiana, le tornera' forse utile per il futuro; dunque la inviterei ad uso piu' appropriato delle mie parole e del loro significato. In second'ordine il suo azzardato accostamento con Albanesi e Lo Cicero che conosco bene, non mi disturba affatto, anche se ahime' non ho purtroppo ne la loro "verve" imprenditoriale ne tanto meno i loro mezzi finanziari. Pero' le posso dire che mi e' capitato di ascoltare e leggere con attenzione le loro idee e le loro opinioni, e quindi le confermo, assumendomene la piena responsabilita', che ho tratto piu' proposte ed insegnamenti da loro, che da decine e decine di dialoghi insulsi ed inconcludenti intrattenuti a Chianciano. Per finire, si rilassi Dammirettapalle,mi creda, lei vede troppi fantasmi in giro! I compagnetti, come lei li chiama dimostrando tutto il suo disprezzo, forse sono solo stufi e, annoiati da atteggiamenti inconcludenti come il suo, hanno deciso di dedicare la loro attenzione a qualcosa di piu' divertente.

Il Corsaro Verde ha detto...

Dimenticavo.... per Dammirettapalle, con il mio corso di studi non regolare, come lei dice, potrei insegnare in tre diverse facolta' Universitari, dove stento a credere che lei sia mai entrato. In quanto al potere...., chi ha detto questa grande fesseria, l'ha fatto solo per far parlare chi non ha argomenti! Saluti Dammirettapalle.

Anonimo ha detto...

Se corsaro verde non è F.A. e non è S.L. allora è x caso A.R.?

Il Corsaro Verde ha detto...

Non e' tanto importante chi io sia, ma semmai quello che dico e come lo dico. Oggi affermo che per uscire da questo circolo vizioso non bisogna difendere ne gli uni: sicuri responsabili degli attuali problemi della citta; ne gli altri: privi di un valido programma e di credibilita' politica. Il futuro e' nel nuovo, che non e' certo il centro o gli estremi.Il "laboratorio" Chianciano potrebbe dare molto. Al via dunque il nuovo movimento popolare della citta'!No alla Restaurazione politica; si al totale rinnovamento istituzionale!

Anonimo ha detto...

Ma scusate, l'avete mai sentito parlare A.R.?

Anonimo ha detto...

Mah.. a me pare che questo Corsaro Verde dica cose sensate, voi che ne pensate? Ma dove e' stato fino ad oggi?

Anonimo ha detto...

Ehi, Dammirettapalle, hai trovato pane per i tuoi denti eh? Mi pare che sto corsaro verde abbia validi argomenti e li espone ancora meglio, che dici?

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

mezzi finanziari?
verve imprenditoriale?
ci metta anche intuito politico ed eleganza; in brache e infradito a tele idea che bacia e abbraccia una frastornata signora solo sorridente.
In quanto a Curzio Malaparte, prima fascistissimo, dopo la guerra comunistissimo, in punto di morte cattolico, direi che incarna al meglio la coerenza dei vari F.A., S.L., A.R.
P.S.Va detto che le peripezie politiche di Malaparte non sono in alcun modo paragonabili alle disavventure del noto trio di imbonitori di provincia che cercano di abbindolare, con scarsissimi risultati, i poveri chiancianesi.

Il Corsaro Verde ha detto...

Ma non e' forse questo il Paese dove gli elettori misurano le preferenze ai leader in funzione degli avvisi di garanzia e della sola propaganda. L'esempio classico e' Berlusconi: piu' spadroneggia, anche attraverso un partito i cui iscritti sono solo numeri,e piu' salgono i sondaggi a suo favore! E lei parla di Lo Cicero e Albanesi come imbonitori di paese che vogliono abbindolare i poveri Chiancianesi. Non sia ridicolo Dammirettapalle, i suoi insulti e le sue fanfaronate le lasci alla sinistra demagogica e massimalista! Lei puo' fare di meglio, ma deve definitivamente liberarsi del populismo di cui e' ricolmo. Accantoni gli incubi e proponga qualcosa di concreto, con basi e risultati diversi e anche ambiziosi, perche' no! E poi.... non crede che rispetto alle solite forze politiche che fino ad oggi hanno fatto il buono ed il cattivo tempo, il progetto Tecnico Politico di Albanesi, si almeno distinto per coraggio e concretezza?

Il Corsaro Verde ha detto...

Su Malaparte: l'uomo in generale ha sempre incarnato nelle sue diverse fasi di vita, posizioni anche nettamente diverse rispetto a quelle precedenti. Questo non puo' e non deve essere considerato spregevole. Semmai la coerenza deve essere rapportata e misurata esclusivamente alle diverse idee o alle opinioni che l'uomo incarna in un preciso momento della sua breve esistenza.E. Flaiano, che sicuramente lei conoscera', usava dire: diffido di chi a vent'anni non aveva ideali di sinistra, ma ancor di piu' di chi a cinquanta non tifa per la destra.

Anonimo ha detto...

Sto corsaro e' proprio forte, personalmente non conosco nessuno che a Chianciano usi o abbia mai usato queste parole! A parte qualcosa di troppo verso lintoccabile Cavaliere.

Anonimo ha detto...

Popolo di Chianciano, all'arrembaggio! Affondiamo le navi della demagogia e dell'interesse politico finalizzato agli usi personali. Riappropriamoci del nostro mare e spazziamo via i fannulloni, i corrotti ed i pirati della democrazia!

Il Corsaro Viola ha detto...

Corsaro!, sei troppo forte! a 'sto punto getta la maschera, togliti il pappagallo e dicci chi sei così possiamo votarti e lanciarti nell'olimpo della politica, cosi gli spacchi il c.. a tutti, anche a quel buffone del Cavaliere.

Anonimo ha detto...

Caro collega viola , perche' mai? Sapessi quanto mi diverto cosi'! Non c'e' ragione per fare quello che pur maliziosamente suggerisci....le cose matureranno da sole.

Fabrizio Giugnoli ha detto...

In una situazione così difficile non rendere noto, al di fuori dei canali strettamente ufficiali e dei luoghi istituzionali, il proprio operato è operazione assai rischiosa.
Ovviamente legittima.
Chi è stato eletto per governare questo paese ha tutto il diritto di operare senza "scendere in piazza" e raccontare tutti i giorni cosa sta facendo.
Probabilmente si preferisce essere certi prima di dire.
Ripeto, tutto legittimo.
Va anche detto che spesso chi si è esposto, o ha provato ad esporsi, è stato quasi sempre fatto bersaglio di attacchi feroci, quasi sempre ingiustificati e spesso al di là delle righe.
Ma..., a mio parere c'è un ma...
Primo.
Confrontarsi non è mai un male, e se nove reagiscono dicendo bischerate o offendendo è presumibile che il decimo faccia una critica sensata, ed è all'utilità di quella che bisognerebbe pensare.
Secondo.
Un atteggiamento "riservato" presuppone la certezza della sufficienza del proprio operato nel risolvere i problemi, i mille problemi di Chianciano, e delle proprie capacità.
Voglio sperare che sia così, perché se non fosse ad un certo punto i nodi verranno comunque al pettine, sia per gli amministratori che, purtroppo, per tutti noi Chiancianesi.

Vorrei dire un'ultima cosa, anche alla luce di recenti interventi, e cioè che in questo deserto bisognerebbe imparare prima a dire bravo a chi prova ad esporsi, e poi eventualmente criticare il suo operato nel merito.
Questo per evitare di incoraggiare un distruttivismo assoluto che già impera fin troppo di suo.
E' una mia opinione, criticabile anche questa.
Saluti umidi

Il Corsaro Verde ha detto...

Ogni tanto qualche cosa di sensato! Purtroppo non conosco l'autore, ma e' uno dei migliori interventi che io abbia mai su questa rubrica. Complimenti dalla brigata dei Corsari.

Anonimo ha detto...

Ma cari ragazzi purtroppo si parla si parla si parla ma quando si fa' qualcosa????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Facile criticare difficile fare.

Anonimo ha detto...

...sinistra demagogica e massimalista....TIPICA ESTERNAZIONE DEL "LO CICERO PENSIERO"! corsaro verde...mah!

Anonimo ha detto...

Caro anonimo delle 9.24. Tu hai ragione sulla circostanza che l'uso di tali espressioni possa essere riferibile al " Lo Cicero pensiero", ma in tutta onesta' a me non pare proprio che una tale evidenza possa essere oggetto di critica. La verita' non si discute. E poi Lo Cicero, con tutti i suoi difetti...., a differenza di molti altri, si e' sempre contraddistinto per perspicacia e concretezza.

Il Corsaro Verde ha detto...

Dopo i Gattopardi, direbbe Tomasi di Lampedusa, le iene e gli sciacalli! Ma quando comincerete a prendere atto che la situazione a Chianciano e' tragica.... Quando invece delle parole si partira' con i fatti; quando si smettera' questa stupida corsa al massacro cosi' avviare una fase di aggregazione, mettendo da parte per quanto occorrer possa, sia la politica che le "faide" personali. Quando finalmente quel gruppetto, da sempre avvezzo alla tracotanza e al no "a prescindere", comincera' a collaborare fattivamente?

Anonimo ha detto...

Altro che brigata dei corsari...siete pirati voi due! Come mai non vi firmate piu' coi vostri nomi? Ne eravate cosi fieri...

Andrea Angeli ha detto...

Mi scuso per l'intromissione ma mi sembrava doveroso:

Leggendo l'intervento dell'amico Mannucci pubblicato sul Corriere di Siena devo dire che sono rimasto veramente sorpreso ed amareggiato dalle parole espresse e dalla crudezza dei giudizi sull'On. Guidi, specialmente se raffrontati con il tono dimesso e le esplicite aperture fatte nei confronti della Giunta Ferranti.
A scanso di equivoci, con ciò non voglio disconoscere la necessità un confronto tra noi consiglieri e l'Onorevole per chiarire determinati aspetti né voglio negare l'opportunità di dialogare in maniera chiara e costruttiva su determinate questioni di interesse generale con l'attuale amministrazione.
Malgrado ciò io credo che le parole di Mannucci siano del tutto fuoriluogo e spiace constatare che provengano proprio da una personalità politica di spessore e che personalmente stimo molto.
Come Consigliere Comunale, ma prima di tutto come esponente del Popolo della Libertà, non ho affatto gradito che si attacchi pubblicamente un membro del mio partito, per di più importante punto di riferimento prima come candidato a sindaco ed attualmente come capogruppo in Consiglio Comunale.
Io capisco perfettamente che l'attuale maggioranza, cercando di distogliere l'attenzione generale sulle cose che a Chianciano continuano a non essere fatte (e probabilmente mai si faranno!), cerchi ogni qualvolta di interessarsi di questioni che non gli riguardano attaccando contestualmente la figura di Guidi.
Quello che veramente invece non riesco a comprendere è come le stesse “frasi fatte” possano essere pronunciate da un esponente di una formazione politica, i Socialisti, che ritengo alleata e che comunque si dichiara alterativa a questo sistema di potere che ha ridotto Chianciano in queste condizioni.

Andrea Angeli ha detto...

Parafrasando le parole di Mannucci da un lato si afferma che Guidi dovrebbe dimettersi in quanto ha disatteso gli impegni assunti in campagna elettorale dall'altro si ribadisce la sua piena disponibilità “ad una collaborazione assolutamente fattiva e immediata” con la Giunta.
Francamente con tutta l'onestà possibile non riesco a trovare anche un banale motivo per cui si possa criticare aspramente l'Onorevole Guidi per quello che non ha fatto e che invece poteva fare e contemporaneamente essere così indulgenti con coloro che invece hanno il DOVERE di portare avanti una concreta azione di governo della cittadina.
Diceva qualcuno, ”e qui la domanda sorge spontanea”.... cosa ha fatto di positivo questa amministrazione per meritarsi tali “melliflui” inviti alla collaborazione?
Francamente a mio giudizio proprio nulla!!
Ed allora perché, se si chiede a Guidi di dimettersi, con altrettanta onestà intellettuale e politica non si pretende dal Sindaco Ferranti ed dalla sua Giunta di fare altrettanto?
Per questi motivi io sento il bisogno di dissociarmi pubblicamente da quanto affermato ribadendo al contempo la mia posizione ferma di opposizione e di alternativa a questa inconcludente sinistra cittadina.
Concludo infine dicendo che, alla luce anche di precedenti interventi, a mio modesto avviso, le dinamiche e le questioni interne di una coalizione seria e compatta devono essere dibattute al proprio interno e non messe alla berlina di tutti, specialmente di coloro che non attendono altro che tali incaute esternazioni per strumentalizzarle e giovarsene a pro loro.
Senza spirito polemico ma per onore della verità.

un saluto

Andrea Angeli
Consigliere Comunale Gruppo PDL-Chianciano per la Libertà

Anonimo ha detto...

Per Anonimo delle 19.43. Ma senti senti da quale pulpito viene la predica. Tu inviti gli altri a firmarsi con il proprio nome, e sei il primo a nasconderti dietro un sicuro anonimato! I fatti parlano da soli. la tua pavidita' non e' certo seconda al tuo modo di essere!

Il Corsaro Verde ha detto...

La sola azione seria e concreta che deve essere realizzata e' quella di " costringere" questa maggioranza a rassegnare le dimissioni. Solo cosi' si apre lo strumento alternativo previsto dalla legge, ovvero IMMEDIATE ELEZIONI!

Il politologo ha detto...

Oggi conferenza stampa dell'Amministrazione di Chianciano perfettamente inutile, priva di un qualunque contenuto, mi chiedo il Mannucci su quali argomenti pensi di affiancare questa Amministrazione, l'unico vanto l'icona del museo? Windows 7? che centra con questa Giunta? casomai la precedente.
Bah siamo al vuoto di idee totale, la situazione è grave e questi non si fanno sentire per 4 mesi, poi come aprono bocca non dicono niente.
Zero progetti, zero idee, nessuna iniziativa....
Siamo alla deriva più totale!

IDROFILO ha detto...

Le condutture comunali dell'acqua "fanno acqua da tutte le parti".
Anche in questo momento c'è una rottura, esattamente in viale Roma all'altezza htl Patria.
Da notare che fanno acqua indipendentemente dal fatto che la loro sostituzione non sia compresa in nessun programma elettorale, perché i tubi fradici notoriamente se ne fregano della politica.
Domattina nuovo buco più bella fascetta in acciaio più toppa asfalto e via.
Secondo me quei tubi sono il simbolo della Chianciano odierna, di tutta Chianciano.
Mah!

un chiancianese ha detto...

Vedi che piano piano si arriva al dunque....
bisogna costringere questa giunta a dare le dimissioni dice il corsaro, il politologo ci conferma quello che già tutti sappiamo... allora torno a ripetere la mia domanda che faccio da un pezzo.....
COME FACCIAMO A COSTRINGERE QUESTE PERSONE?
Sarei lieto se qualcuno senza tanti bla-bla-bla ci suggerisse in parole SPICCE VELOCI diciamo pure POPOLANE il MEZZO !!!!!!!
Di teoria siamo pieni, ora ci vogliono i fatti.

Anonimo ha detto...

Al link seguente, articolo del CittadinoOnLine sulla conferenza stampa del Sindaco:

http://www.ilcittadinoonline.it/index.php?id=18867

un chiancianese ha detto...

ho letto il link suggerito dall' anonimo, preciso che le dimissioni dovrebbero essere da parte della giunta e non dell' opposizione, come invece si legge nell' articolo. Per quanto riguarda il contenuto, da povero comune mortale, ritengo che sia equivalente al NULLA, tante parole parole bla-bla-bla, per non fare nulla !
dato che prima di essere realizzate passeranno altri anni, e quì il tempo è scaduto.
O forse non lo è per chì sta lì, ad aspettare che passino i 5 anni del resto sono lunghi e quindi bisogna prenderla con calma calma molta calma!!
Se intanto il tessuto economico chiancianese muore, a loro non interessa, probabilmente sanno già che il partito lo rimpiazzerà con nuove leve, magari migliori delle attuali.
BHA!!

Il Corsaro Verde ha detto...

Nessuno rassegna le proprie dimisssioni spostaneamente, benche' mai un 'intero Consiglio Comunale legittimamente eletto.Nel mio intervento di ieri ho usato, non certo a caso, il termine "costringere" e tuutti spero ne conosciamo il profondo significato politico! Ordunque, un Consiglio Comunale e una Giunta, pur correttammente eletti hanno dei precisi obblighi e rispondono ai cittadini elettori del loro operato. Lo strumento atto a determinare se tali doveri sono puntualmente assunti e' riconducibile allo Statuto Comunale, ovvero il "vademecum" al quale ogni Organo Amministrativo costituito si deve rapportare. Dunque, la pressione politica, frutto di un'opposizione coesa- questa non lo e' purtroppo-, deve esercitarsi attraverso il puntuale e reitararto rispetto dei diritti dell'intera comunita' Chiancianese. Dalla attenta lettura degli impegni indicati nello Statuto Comunale, c'e' dunque sia la strada per convincere una maggioranza inerte e sconclusionata, ad abbandonare il Governo del territorio, attraverso strumenti democratici sempre indicati in Questo Statuto. L'azione e' meramente politica e la via c'e'. A questo punto c'e' da chiedersi, chi la esercita e attraverso quali attivita!

spazzino bighellone ha detto...

Avete visto i cartelli che hanno messo in via G. Di Vittorio? Da domani fino a fine lavori, rimarrà chiusa Via di Vittorio nel tratto che va da via dei colli a via Po.
Sta' a vedè che è la volta "bona" che risistemano il manto stradale!
Spero tanto che non mettano una striscettina di asfalto come hanno fatto in via Umbria.

un chiancianese ha detto...

Salve corsaro,
viste le tue affermazioni mi ri-faccio a 2 o 3post fà del sottoscritto, prepariamo la pala per scavarci la fossa!! questi non li leva neache l' h5n1 , i presupposti ci saranno anche, ma come tu affermi chi sarà a scagliare la prima pietra, per convincerli??
Non ci sarà nessuno!! questa è la triste realtà chiancianese.
Intanto riconosciamo che, anche se creano il disagio con i lavori in via di vittorio, qualcosa si stà muovendo!!!
Comunque resta sempre fumo negli occhi.

Il Corsaro Verde ha detto...

Vedi Caro Chiancianese, qui non si tratta tanto di lavori o altre problematiche di natura tecnica: mai nessuna Giunta e' caduta per questo. La mia osservazione e' di ordine squisitamente politico, e solo come tale deve essere concepita. Lo Statuto del Comune di Chianciano e' un po' come lo Statuto di una srl, se il Cda di questa societa' non esegue gli scopi e l'oggetto sociale, determinati dalla su "lex", il Cda viene sfiduciato. Lo stesso Statuto Comunale contiene al suo interno una serie di strumenti, atti ad avviare la sfiducia a questa Amministrazione. Non c'e' dubbio, mi pare di averlo sottolineato, che e' la lista di opposizione, eventualmente coadiuata da altre liste, deputata a " lanciare le pietre". Il delicato argomento merita un' opportuna e doverosa organizzazione dei diversi eventi da porre in essere. Si puo' fare, anzi, si deve fare! L'immobilismo attuale, ingigantito dalla "vacatio" di Guidi rende ancora piu' forte questa maggioranza. Ricompattare le fila in maniera definitiva e andare avanti.

un chiancianese ha detto...

sicuramente hai ragione! ma inutile dire che non abbiamo scampo!! La teoria e la politica vanno insieme a braccetto, la pratica è un' altra cosa che viene evitata da emtrambe a meno che non se ne possa proprio fare a meno, dunque con questi presupposti addio CHIANCIANO e CHIANCIANESI.....

Franca Casinò ha detto...

Non abbiamo superato l'esame per la zona franca, in compenso ancora non ci siamo neanche iscritti al concorso per il casinò.

un chiancianese ha detto...

ecco perchè ieri al tg1 quando hanno fatto l' elenco dei comuni che hanno fatto richiesta di un casinò. Il primo nome fatto .... Montecatini, e via via,aspettavo il nome di chianciano ...magari anche alla fine ed invece , IL NULLA !
ancora una volta grazie, alla nuova amministrazione!!!
Sbaglio o avevano milantato di aver già fatto la richiesta?
Mi domando, dato che il sindaco è giornalista, in teoria dovremo avere tutte le strade spianate per avere un pò di risalto con i media locali e magari nazionali... invece????

Comunque nessun problema già lo sapevamo con quali personaggi avremo avuto a che fare!! è chi li ha votati che si era illuso!!

Il Corsaro Verde ha detto...

Sull'inefficienza di questa amministrazione mai ho avuto dubbi! Ma per pura curiosita' mantengo ancora i ritagli dei giornali del periodo elettorale Chiancianese. Da questi appare chiaro che la stessa ministra Brambilla, unitamente a Antonio Guidi annunciavano trionfanti la candidatura di Chianciano Terme quale luogo ideale per un futuro casino'. Lo stesso Guidi poi, sempre in un'altra intervista, affermava: "tutto cio' che e' stato promesso- studios cinematografici di Cinecitta', casino', ecc.ecc., verra' mantenuto anche in caso di vittoria della sinistra"!! Voi avete per caso saputo piu' nulla di tutti questi proclami di pura propaganda elettorale??? Caro Chiancianese, delle 22 zone franche, poche sono amministrate dalla sinistra; risulta evidente dunque che " Roma", ovvero il governo centrale, tende ad agevolare le zone amministrate dall'attuale maggioranza. Dunque Chianciano Terme non aveva alcuna speranza gia' in partenza. Un'altra riflessione: che fine ha fatto la famigerata proposta dell'On. Franco Ceccuzzi, riferita alla candidatura di Chianciano terme per un casino? Boh! "De Minimis non curato praetor"

il curioso ha detto...

Corsaro Verde,se
"Sull'inefficienza di questa amministrazione mai hai avuto dubbi", mi spieghi perchè tu o i tuoi compagni di avventura elettorale siete andati alla casa del popolo a festeggiare la vittoria delle elezioni della Prof. Ferranti?

un chiancianese ha detto...

corsaro, mi sembra che tu abbia un pochino il dente avvelenato con guidi, cmq, io c' ero alle terme quando parlò alemanno, e non mi sembra che assolutamente si sono offerti di mantenere le promesse nel caso di perdita.
Anzi lo specificarono benissimo che le promesse le avrebbero mantenute solo in caso di vittoria ... cosa per altro giustissima.
Che faciamo gli altri portano i progetti i soldi etc,e la sinistra si prende i meriti??
Vero è che la sinistra a rigirare la frittata è maestra, ma quì il punto fermo è che hanno vinto e non sono in grado di mantenere le loro promesse stop.
Tutti i discorsi si fanno da questo punto di partenza!! Altro che scaricare le colpe su chi ha perso!!

Il Corsaro Verde ha detto...

Per il curioso: le sue affermazioni sono solo false, io mai ho festaggiato alcuna vittoria, come mai ho tifato per Antonio Guidi e Co. Per il futuro se riterra' di intervenire, si attenga ai fatti e soprattutto alla verita!

Il Corsaro Verde ha detto...

Per il Chiancianese. Nessuna dente avvelenato caro Chiancianese. In politica pero' certi grossolani errogi di strategia uno come Antonio, avvezzo a queste strategie, non li avrebbe dovuti commettere. Mi spiego meglio. La politica, ma soprattutto la vittoria in politica, e' data dall'aggregazione. Dunque per vincere bisogna fare buon viso a cattivio gioco riunendo tutte le forze in campo ber battere l'avversario. Guidi ha "snobbato" una piccola ma decisiva forza civica che non doveva perdere. Questi sono i fatti e a questo bisogna rimediare.

un chiancianese ha detto...

Anche se non mi era particolarmente simpatico il guidi, da quel poco che sò la piccola forza civica era composta da persone che volevano a tutti i costi stare con lui, se non li ha voluti con se avrà avuto i sui buoni motivi, che io non sò e non mi interessano.
Quindi ritengo la piccola forza civica dovrà farsene una ragione, del resto ha fatto vincere gli attuali vincitori....
Ora cominciamo a conoscere e vedere quanto valgono i vincitori, purtroppo non possiamo sapere come sarebbero andate le cose se avesse vinto chi ha perso !!!
Quindi il nostro compito sul blog credo sia quello di monitorare il loro operato, anche se siamo snobbati, e all' occorrenza segnaliamo tutte le cose che non vanno, fino ad arrivare a QUELLA FATIDICA che farà traboccare il vaso !!! e quindi??? staremo a vedere.

Anonimo ha detto...

Oh corsaro, getta la maschera, anche un cerebroleso capirebbe chi sei!

Anonimo ha detto...

Ragazzi miei, basta poco per mettervi fuori strada. Ne avete di cose da imparare. Aprite gli occhi, finche' potete, la Nostra citta' sta andando alla malora, e voi continuate a giocare a nascondino.

Polmone Destro ha detto...

Passiamo oltre, la combriccola capitanata da Corsari della piccola, ed ininfluente, lista civica degli esclusi e trombati, ha finito la sua funzione di appoggio al PD, ma non avendo ricevuto da tale accrichio nessun vantaggio, cerca nuove vie.
Invece di continuare a dire male di Guidi o della maggioranza fate qualche proposta, visto che finora non ne avete fatte punte se no state zitti che è meglio!!!

Zitto.. che e' meglio ha detto...

Bene, ha parlato Zaratustra. Ma ci faccia il piacere Polmone... ci faccia il piacere.

Anonimo ha detto...

PER POLMONE DESTRO: A DIRE LA VERITA' FINO IN FONDO I VERI TROMBATI SIETI VOI; E ANCORA PEGGIO, VI COMPORTATE PROPRIO COME TROMBATI. iNVECE DI DI DIRE SFONDONI, UNA VOLTA TANTO ASCOLTATELI I BUONI CONSIGLI.

il maligno smaliziato ha detto...

per Polmonedx. Mi pare che tu dica una cosa giusta e sensata. Come dire, siete piccolo brutti insulsi e siete stati ininfluenti nella vittoria della sinistra, ovvero nella sonora batosta della lista Guidi- non voglio neanche usare il termine destra-, se speravate di rosicchiare qualcosa avete toppato in pieno. Oggi avete due strade, questo lo dice sempre il "Ras", o state zitti- heil- o avanzate delle proposte. Ma secondo te Polmone dx, la piccola e insulsa Pulce dovrebbe favorire il gigante d'argilla. La verita' e' una, da soli non andate da nessuna parte e la pulce gia' ve lo ha dimostrato una volta. La proposta, semmai e se siete in grado: fatela Voi; viceversa a scopare il mare!

Chiancianese pentito ha detto...

Adesso ho finalmente capito perche' i componenti della lista Rossi, hanno avversato la lista Guidi; questi ultimi oltre a fare solo chiacchiere e propaganda sono solo dei presuntuosi. Cosi' le cose non cambieranno mai, mi sono assai pentito di avevi votato.

Il Corsaro Verde ha detto...

Caro Chiancianese, sei troppo sveglio per non avere afferrato la questione. Guidi e' un politico e basta. La sua candidatura a chianciano gli serviva solamente per risalire la china; dei Chiancianesi e di Chianciano non gli e' mai importato nulla, benche' meno la situazione che si e' creata a seguito della sua ritirata strategica. Tu dici aveva i suoi buoni motivi per non volere la piccola lista civica che a tutti i costi voleva stare con lui. Ti sbagli Chiancianese da quello che so io e che la piccola lista non e' stata voluta da tre o quattro individui che forti della loro supponenza erano certi di vincere. Mi chiedo: questo e' il modo migliore per battere la sinistra o il mezzo piu' breve per rimanere eterni secondi. Valuta un po tu.

che combinazione ha detto...

...mah, 4 commenti in 15 minuti tutti contro polmone mi puzzano un po', che siano farina dello stesso sacco? Un frequenza così neanche ai tempi di Simpatia...

Anonimo ha detto...

Edizione tg5 ore 13 del 30.10.09

http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=tg5&data=2009/10/30&id=40238&from=aggregatore_programmi_tg5_2008

consiglio di visionare il servizio che va dal minuto 26 al minuto 27.35

a Chianciano a che punto siamo?

Un Chiancianese pentito ha detto...

Certo che in quanto a malizia e perfidia non vi batte proprio nessuno. Lo stesso dante visbatterebbe dritti dritti al quinto Girone dell'inferno!

Strano ma vero ha detto...

Che sia resuscitato proprio Simpatia? Adesso ci mancava solo lui, cosi'la bolgia e' completa!

Anonimo ha detto...

Ragazzi, avette letto? sembra che il padre dell'ecomostro abbia gia' cominiciato da tempo la costruzione di un altro fantastico Borgo, questa volta vicino Todi. il giornale definisce il complesso immobilare, come uno dei piu' lussiosi mai realizzati in Umbria! E chi lo ferma a quello!

Il Corsaro Verde ha detto...

Mio Caro anonimo delle 12.34. Io credo proprio che tu stia completamente fuori pista. Se un giorno decidessi di svelare chi e' veramente il Corsaro Verde, molti di Voi impallidirebbero. E adesso giuochiamo un po', l'atmosfera e' troppo tesa purtroppo, si sente fin da quassu'!Sapete dove si nasconde un albero?

un chiancianese ha detto...

Salve corsaro, hai ragione non è stata voluta da 3 o 4 individui ma da un intero partito..... con il famoso patto della porche annesso se la memoria non mi inganna !!
L' albero si nasconde nel camino!! di questi tempi viene proprio bene!! Comunque, io mi chiedo da molto tempo una cosina......
questo cavolo di paese cosa ha di speciale che noi comuni mortali non riusciamo a capire????
Sucitare tutto questo interesse da roma con guidi & C. alla listina... con albanesi & C.
Abitiamo mica su un pozzo di petrolio o giacimento di uranio e noi non lo sappiamo?? Voi invece SI ?
Non mi inventare la storiella del posto che è carino .-.-.-.
Sono tutti innamorati di un cavallo moribondo, ma che film è??
Comunque vada chianciano deve essere gestita e rimanere in mano ai chiancianesi. Basta con le cariche politiche si al merito delle persone, questa dovrà essere la chianciano del futuro.
Io credo che molte persone Valide sono state allontanate da questo sistema politico clientelare che ovviamente stronca sul nascere qualsiasi iniziativa si voglia intraprendere.

Strano ma vero ha detto...

Balle, Chiancianese, tutte balle.. grosse come una casa! Ma quale patto della porsche! E poi quale sarebbe stato il prezzo di questo accordo? Cosa ne e' venuto oggi in tasca a quelli della Porsche! Vi hanno raggirato bene bene, e voi ci siete cascati in pieno.Il risultato e' sotto gli occhi di tutti. Cinque anni sono lunghi da passare ed il sogno di una citta' gestita da un'alternativa rischia di sfumare per sempre. Questi sono fatti! Il resto solo chiacchiere!

Il Corsaro Verde ha detto...

Salve Chiancianese. Vedi, non avevo dubbi: tu l'albero l'hai bruciato nel camino, l'ha usato una sola volta e non hai piu' niente. Io l'avrei piantato in una foresta per non farlo trovare proprio a quelli come te! Chianciano ai Chiancianesi? E' piu' che giusta e legittima questa posizione; ma allora di cosa vi lamentate: non sono forse dei Chiancianesi che amministrano la Vostra citta' da sempre e pienamente legittimitati proprio dai Chiancianesi? Di cosa ti puoi lamentare, fate il buono ed il cattivo tempo, dunque, non e' questa la migliore e la piu' evoluta forma di democrazia? Ti sei mai chiesto perche' in tutti questi anni la maggioranza della gente che ha votato, mai voluto cambiare? Ma quale Chianciano del futuro, la citta'cosi' come è messa puo' solo sperare in un bel miracolo; ma di questi tempi e' difficile anche quello!

Si va' come schegge! ha detto...

Per la rotonda davanti alla bcc tutto rimandato al 2011.
Ovviamente parliamo dell'inizio inizio, per la fine lavori si accettano scommesse.
Nel frattempo, da quando se ne parla, ce ne hanno fatte dieci nel raggio di venti chilometri, veloci tonde.

Piera Angelo ha detto...

Anche quest'anno nella foresta dei Grandi Lecci, ma Duri, Duri più dei Lecci, per gli Orsi Albergatori la vita è stata dura.
Solo poche e vecchie colonie di Api Ospiti scelgono ormai la foresta per i loro alveari, ed il Miele del Reddito, il mitico cibo degli Orsi Albergatori, è divenuto sempre più scarso.
Così, durante l'estate, abbiamo dovuto assistere ancora una volta a tristi lotte fratricide, combattute a colpi dei loro terribili artigli dotati di Prezzi Ribassati. Fedeli alle loro abitudini, i Plantigradi Turistici sembrano ormai incapaci di adattarsi alla nuova situazione e procurarsi cibo diverso.
Debilitati e impauriti gli Orsi Albergatori hanno trascurato le loro tane e danneggiato i Duri tronchi dei Grandi Lecci, pregiudicando così anche un eventuale ritorno di nuove Colonie di Api Ospiti.
Ormai anche nella bella stagione, è sempre più facile osservare esemplari già addormentati in un Sonno Letargico.
Adesso, alle porte del lungo inverno, un'altra terribile minaccia incombe sugli Orsi Albergatori, ed è quella dei Cacciatori di Crediti. Ora, come sapete, i Cacciatori di Crediti sono ghiotti delle Carne e della Pellaccia degli Orsi Albergatori, e nel tempo, visto l'aumentare del loro numero, si sono specializzati e divisi in Squadre.
C'è la squadra dei Cacciatori di Fatture non Pagate, la squadra dei Dipendenti Non Pagati e la squadra dei Cacciatori di Tasse e Tributi.
Ma la più temuta dagli Orsi Cacciatori è quella dei Cacciatori di FuoriFido e di Rate di Mutui. Ognina di queste Squadre rappresenta una minaccia terribile, una minaccia che perseguita facilmente a suon di Ingiunzioni, Cartelle Esattoriali e soprattutto di squilli di Cellulare gli Orsi Albergatori fin dentro le loro tane invernali, indifferenti ad un Letargo che sempre più assomiglia ad una Catalessi vera e propria.
Molti Plantigradi ormai, nel vano tentativo di difendersi, hanno spostato le loro tane invernali sempre più lontano.
Ma, come tutti sanno, non è certo la distanza che ferma questi terribili di Nuovi Predatori che si sono specializzati nella caccia di questi Vecchi e Lenti ex Predatori.
Così, se non accade a breve qualcosa di nuovo, dovremo abituarci all'idea della scomparsa definitiva di questi simpatici animali che hanno caretterizzato la vita della Foresta dei Grandi Lecci, ma Duri, Duri come i Lecci, negli ultimi cinquantanni.
Un'altra dimostrazione delle Teorie Darwiniane che già più di due secoli fa indicavano nella incapacità di adattamento e di miglioramento il motivo principale delle estinzioni delle Specie.
Chiudiamo qui questa puntata di Superquirk, nella speranza che prima o poi qualcuno si occupi concretamente della sopravvivenza di questi Simpatici Animali

Il Corsaro Verde ha detto...

Il Corsaro, specie veramente indomabile e che mai si rassegna agli eventi, abituato com'e' al mare in tempesta e alle conquiste, vuole riordinare le sue idee e ha deciso di godersi per qualche giorno il caldo e placido mare dell'est.

Polmone Destro ha detto...

Caro Corsaro o Chiancianese pentito o Zitto...che è meglio o ... insomma deciditi ed usa un nick, sempre a fare contestazione ma proposte ed idee nix, nulla, niente allora smettila di fare esternazioni contro (come la sinistra massimalista) e comincia ad essere per, proponi ed alimenta il DIALOGO su idee e progetti, oppure rimani nei mari dell'est!

Nero ha detto...

E' triste constatare che questo blog, che potrebbe essere molto importante per Chianciano, stia prendendo una brutta piega...
Ultimamente solo chiacchiere,battibecchi e gente che cambia continuamente nick.
Se volete, giustamente, essere anonimi va bene, scegliete un nick e andate avanti con quello, siate coerenti e propositivi.
Andando avanti così, date un magnifico alibi a coloro che governano Chianciano, per non rispondere alle domande!

un chiancianese ha detto...

Salve corsaro verde,
Da buon politicante quale ti sei dimostrato fino ad oggi vedo che del mio post hai preso solo quello che ti fa comodo, è giusto!!! cmq,
vedi, riguardo all' albero, meglio un giorno da leone che cento da pecore!! mentre la risposta alla domanda che tu mi fai di cosa dobbiamo lamentarci, se avessi letto più attentamente la mia precedente risposta l' avresti già vista.
"molte persone Valide sono state allontanate da questo sistema politico clientelare che ovviamente stronca sul nascere qualsiasi iniziativa si voglia intraprendere".
Di questo ci si lamenta !! e questa è la coscienza che i chiancianesi devono acquisire e vincere.
Non possono essere persone esterne a prendere il timone della nave.
Gli esterni, giustamente ci servono come appoggio, e sicuramente vanno rispettati ed aiutati nei loro fini ed interessi come fossero persone del luogo, ma il comando della nave deve restarte sempre in mano chiancianese, ovviamente a persone qualificate, cosa che i personaggi fino ad oggi visti non ci hanno dimostrato.Anzi forse loro malgrado hanno fatto di tutto per dimostrarci l' opposto!!
BASTI VEDERE COME SNOBBANO QUESTO BLOG CON I QUESITI IN ESSO CONTENUTI, TRINCERANDOSI DIETRO LA FAVOLETTA CHE NON E' UN ORGANO ISTITUZIONALE, QUINDI NON DEVONO RENDERCI CONTO QUì, DI NULLA!!
(in tutta FRANCHEZZA UN CONFRONTO "LA LORO PARTE POLITICA DI QUESTA PAROLA NE Fà UNA VIRTù" NON GUASTEREBBE, del resto il proverbio dice:
"male non fare paura non avere"
Comunque dato che sappiamo che codesti signori vero è che ci snobbano, ma ci seguono assiduamente, a noi se ci rispondessero anche invia INFORMALE andrebbe benissimo ugualmente.....
Basta che almeno a qualche domandina delle 10 ci rispondessero.
Aspetto cmq una tua risposta sul perchè c' è tutto questo accanimento su chianciano da parte di queste persone esterne....ribadisco cosa non sappiamo?

Un Chiancianese pentito ha detto...

Polmonedx- un chiancianese- che combinazione- nero- il curioso- il corsaro viola- dammirettapale- ecc. ecc. Belle parole e dette anche bene: peccato che voi di chiacchiere ne avete fatto una vera filosofia. Per curiosita, dove sono le vostre grandi proposte di cambiamento. Non mi pare che nessuno di Voi, come molti altri, sia campione di coerenza e propositivita'. C'e' pero' una differenza, indipendentemente dai dicersi nik usati o dai vari trucchetti aggregativi, a voi nessuno ha nmai detto di stare zitti. E' arrivata pero' l'ora: piantatela li, siete patetici!

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

tele idea che la pravda in confronto era un esempio di pluralismo, la maggioranza che si impossessa del giornale del comune (anche prima, a dire il vero, era completamente schierato), la sindachessa che auspica pubblicamente le dimissioni di Guidi, le commissioni comunali private dei membri nominati dall'opposizione.
Il bello spot del mps firmato dal regista comunista Bellocchio, fresco dell'ennesimo film antifascista, alla tv, i giovani chiancianesi, indottrinati da associazioni sovvenzionate dal suddetto mps, crescono sani e con granitiche certezze politiche, la tessera coop oggetto di culto.
"This town needs an enema!"

il grullaio ha detto...

Hai ragione Dammirettapalle, siamo circondati dal pensiero unico della sinistra, che tutti i giorni, in tutti i settori, ci fa il lavaggio del cervello.
A proposito del nuovo spot mps, anche la musica di sottofondo "il cielo è sempre più blu" è il brano che da tempo ha sostituito bandiera rossa ai congressi e comizi della sinistra...

un chiancianese ha detto...

oh, Chincianese pentito, per te .... una sola battuta....
la verità brucia !!!......
hahahaha....
Noi ad oggi non abbiamo proposto cambiamenti (anche perchè sarebbero solo chiacchere da bar ne+ ne -), ma semplicemente SEGNALIAMO, tutte le cose che ci vengono propinate per buone, quando magari non lo sono.
Ecco perchè la verità brucia....
Visto che ti senti molto sicuro, invece di invitarci al silenzio, smentisci con i FATTI quelle che secondo il tuo punto di vista sono castronerie.
La vedo un po' dura!!
Cmq, provaci, con argomentazioni serie, e non parlando per fare solo pura propaganda alla sinistra,

SE NON TE NE FOSSI ACCORTO HANNO GIA' VINTO !!!!!!

Ps: oggi ho visto lo spot MPS...
la prima impressione che ho avuto è stata.....
a forza di regalare soldi a dx e sx ora hanno bisogno di fare un pò cassetta.... che vergogna!!!!!

Il Corsaro Verde ha detto...

Caro Chiancianese, ho troppa stima di te per credere che pensi effettivamente quello che scrivi. Ma dove sono tutte queste persone allontanate ad hoc da questo paese, prova a fare qualche nome cosi' ci ridiamo su insieme. Si Chianciano ha molte persona valide, eì vero, ma sono tutte andate via per la disperazione: convincere i Chiancianesi a cambiare radicalmente le cose e' di fatto un'impresa titatica, e uno prima o poi si stufa. Sul tuo motto, meglio un giorno.... francamente te lo potevi risparmiare, avresti fatto una figura migliore. Sul cosa c'e' a Chianciano..., no, stati certo non e' stata una strategia politica il non rispondere. Tranquillizzo tutti e te per primo. In tutta franchezza a Chianciano non c'e' nulla di particolarmente prezioso, niente oro ne petrolio ne tanto meno uranio; C'e' una sfida aperta, se si riesce a cambiare questa citta' si puo' mutare tutta la politica Toscana e anche quella Emiliana. Dunque gli occhi della politica nazionale scrutano Chianciano con particolare attenzione. Fino ad oggi pero', non si e' andato oltre qualche semplice vibrazione. Peccato

il grullaio ha detto...

a proposito dello spot mps diretto da Bellocchio, dimenticavo che è costato 10 milioni di euro.
Uno spot da veri comunisti.

un chiancianese ha detto...

Ciao corsaro,
nomi non ne ho!, quindi evitiamoci le risate, sono certo però che le persone ci sono, il problema è far capire che le cose realmente cambiano, e non sono manovre di partito.
(ovvio ci vuole un inizio che ad oggi non c' è stato!!!)
Se si riuscirà ad intraprendere questa strada, sono sicuro che i nomi salteranno fuori.
Ovviamente andrebbero tolti dalla circolazione dico tutti i personaggi che abbiamo visto fino ad oggi!! Altrimenti è inutile cambiare i suonatori quando la musica resta la stessa!!
Riguardo al giorno da leoni, l' ho buttata sul sarcasmo, vista la tua finezza riferita all' albero.
Riguardo a roma che punta gli occhi su chianciano per far tremare una roccaforte tosco-emiliana, scusa ma mi sà tanto di barzelletta!!!
poi mi sembra di leggere della contradizione nelle tue righe, l' unica realtà che avrebbe potuto realizzare quello che tu affermi era concretamente rappresentata dalla persona che tu hai più volte screditato!! in quanto la listina che tu ben conosci, in questo contesto non è neanche da considerarsi, a meno che non avesse avuto degli assi nella manica,, a noi sconosciuti.

Il Corsaro Verde ha detto...

Caro Chiancianese, prova a leggere i giornali di oggi e ti accorgerai che la barzelletta e' una realta. La lega, tremonti e bossi, annunciano la conquista dell'Emilia. Non e' fantapolitica ma e' la pura realta. Non a caso i sondaggi danno al 65% di voti provenienti da operai e impiegati tra i votanti della Lega. Vedi, sia in Toscana quanto in Emilia-romagra c'e' sempre stato un patto di non belligeranza tra la sx e la dex. Questo accordo non scritto ora non vale piu'. Per quanto riguarda la listina come la chiami tu, io non la sottovaluterei, credo che i risultati abbiano dimostrato che e' un bel bilancino e , come craxi ha insegnato il potere delle minoranze, ora che il bipolarismo di fatto e' fallito- vedi ultimo esodo di Rutelli, non e' da sottovalutare, mai!

Il Corsaro Verde ha detto...

Dimenticavo, personalmente mai ho screditato quella persona, come tu la chiami, purtroppo la sua strategia era' perdente fin dall'inizio, e qualcuno.... glieli aveva pure detto! Quella persona si e' screditata da sola:

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

Giusto per informazione:
nel 1971 ha sottoscritto l'appello pubblicato sul settimanale L'Espresso contro il commissario Luigi Calabresi. Intervistato in occasione della presentazione del suo film Vincere, Marco Bellocchio ha confermato le ragioni di quell'appello.
Grazie ancora mps.

un chiancianese ha detto...

é le minoranze le minoranze... sono la rovina ed il boccone da ghiotti che vogliono ripristinare a tutti i costi....
La minoranza che comanda..con i suoi ricatti e ricattini, non esiste!!! E MI AUGURO CHE NON DIANO LA POSSIBILITA' di rifare cose del genere, guarda caso chi è che grida al fallimento del maggioritario,, chi vuole essere il protagonista della minoranza, semplicemente non esiste.
i sondaggi.. ci crediamo quando diventano dati certi, ribadisco comunque che chianciano non può essere l' inizio del declino comunista tosco-emiliano del resto se tu hai ragione vedi bene che è già cominciato senza chianciano, allora vedi che ancora una volta i conti non tornano!!!
complimenti a piera angelo per l' ottimo documentario, la tristezza e l' amarezza degli argomenti trattatati non possono far riflettere sulla totale indifferenza da parte di chi dovrebbe far si che tali cose non dovrebbero accadere.

Leo Demidov ha detto...

Apro “il Rapporto Segreto” per rispondere alle 10 domande.
1 Il PS è praticamente fermo, ancora non abbiamo i “tecnici” per mandare avanti la pratica e la progettazione quindi i tempi si allungano e probabilmente si arriverà alla decisione quando sarà in scadenza questa amministrazione, che potrebbe a quel punto rinviare tutto alla successiva.
2 Le piscine termali sono anch’esse in una fase di “stallo”, che probabilmente si sbloccherà a breve, ma non saranno pronte per i prossimi 5-6 anni se tutto va bene.
3 Sicuramente su Piazza Italia qualcosa stanno facendo, sulla scia dell’amministrazione precedente, ma la soluzione sarà improvvisata e trovata al momento in base all’umore dei condomini.
4 Il palacongressi è tra le cose di cui si occuperà questa amministrazione, ma non per volontà propria, quanto sulla spinta di lobby interessate.
5 I parcheggi di Borgonuovo sono un lavoro nato sulla volontà delle amministrazioni precedenti, ma non interessano minimamente quella attuale, continuano “motu proprio” , come va va.
6 I parcheggi di San Giovanni facevano parte dell’agenda dell’amministrazione Bombagli, ma non prima del 2012, questa ancora non ci ha messo capo e penso non ce lo metterà.
7 Nessuno se ne occupa, forse lo farà la provincia e a quel punto il comune dovrà occuparsene, ma per ora niente.
8 Il parco giochi, su quello stanno lavorando, sul dove probabilmente sotto poggio alla sala, sul quando ancora non si può dire.
9 Il Casinò non è tra le priorità di questa amministrazione e del PD.
10 La trasformazione del cinema, non è possibile, se non c’è una volontà dei proprietari, quindi non riguarda l’amministrazione.
Questa è la situazione, l’assenza di un progetto e la crisi di Chianciano non lavorano a favore, poi ci sono delle problematiche interne derivate dalla precedente amministrazione e alle recenti spaccature nel PD a livello nazionale, si va avanti ad idee personali e personalismi, cercando di scaricare la colpa sull’opposizione e facendo girare voci su un Sindaco dimissionario.
Fine...?

Anonimo ha detto...

http://viaggi.libero.it/news/roma-parco-divertimenti-rainbow-magicland-ne1723.phtml

abbiamo ancora l'idea di farlo anche noi?

il giorno del mai....

palle gonfie ha detto...

Ancora non avevi capito che non è questa l' idea di parco divertimenti, 1 altalena 1 scivolo ad onde, 1 trapezio, 1 corda e poi basta che sono finiti i soldi.
Poi se il mps con la nuova raccolta di fondi (a mezzo nuovo editto in onda in tv)
elargisse qualcosa.....con la misericordiosa fondazione, ci stà che si fà una cosa anche più bella

IL GATTOPARDICOGLIONI ha detto...

Caro leo Demidov,
la tua citazione del personaggio di Tom Rob Smith mi ha fatto piacere, ero stanco delle viete e fruste citazioni letterarie del Corsaro Verde vera anima massimalista del blog.

Il Corsaro Verde ha detto...

Per Gattopa..... Una cosa e' certa: io e lei abbiamo idee molto diverese sull'intransigenza, sull'estremismo e sul massimalismo politico. Provi Lei, da uomo divertente e perspicace quale sembra essere, a tenere alto il livello di questo blog.

Un Chiancianese pentito ha detto...

Ma insomma questo Guidi che intenzione ha? Possibile mai che non faccia chiarezza immediata sulla sua posizione che crea sicuro disturbo e molto imbarazzo nelle forze di opposizione!

IMassimo Decimo Meridio ha detto...

Ab uno disce omnis|

Un Chiancianese non pentito ma deluso ha detto...

Il vero chiancianese pentito penso che debba essere chi, a giugno, ha dato fiducia a questa maggioranza e non tanto l'elettore di Guidi.
E' vero che Guidi ha deluso il suo elettorato, ma da quì a dire che l'immobilità politica di Chianciano dipenda da lui ce ne corre eh...

Anonimo ha detto...

I GENI CHE HANNO CAPITO TUTTO....

leggete e meravigliatevi....
(dal cittadino on line)

LA CRISI
La crisi di Chianciano Terme riguarda ormai in modo strutturale l’intero sistema produttivo, sebbene non si può considerare tutto in difficoltà. A Chianciano Terme ‘resistono’, infatti, quelle aziende ricettive che hanno saputo mantenere buoni livelli di fatturato con soddisfacenti risultati economici grazie agli investimenti fatti, al patrimonio accumulato, alle strategie commerciali adottate. Il sistema produttivo locale continua, nella sua generalità, ad impoverirsi – si legge in una nota della Commissione consiliare “Sostegno al Sistema Produttivo” - con l’evidenza di presenze sempre più ridotte e meno ‘qualificate’, con fatturati in calo o, se anche stabili, con risultati economici assolutamente negativi. L’autonoma capacità di investimento, per la maggior parte delle strutture ricettive di Chianciano Terme, è annullata per vari motivi, quali la mancanza di motivazione ad investire in aziende che non rendono, mancanza di strategie legate all’economia locale, assenza a lavorare collegialmente, salvo l’unico tentativo legato alla Spa degli albergatori. La domanda turistica sempre più variegata impone al mercato, invece, risposte elastiche, lontane dai modelli strutturati e costruiti intorno alla classica clientela termale. Le aziende chiancianesi – prosegue la nota - per vari motivi, compresi quelli tecnici legati ai risultati economici e ai valori patrimoniali, non risultano, per larga parte, nemmeno più finanziabili. Manca in loro un progetto, una spinta, una dotazione patrimoniale ed una capacità economico-finanziaria. Il “rilancio” di Chianciano Terme passa attraverso l’incremento delle presenze turistiche e termali, presenze, che per essere fidelizzate dovranno necessariamente trovare presso le nostre strutture ricettive, un elevato livello qualitativo dei servizi offerti.

OVVERO LA SCOPERTA DELL'ACQUA CALDA, OVVERO CHIANCIANESI EMIGRATE E LASCIATE IL CAMPO AI NUOVI ARRIVATI....CHE CI SANNO FARE ED HANNO GLI EURI MA DA DOVE VENGONO NON SI SA'...
CIAO....
Fto
un quasi ex-albergatore.

un chiancianese pentito ha detto...

E allora... secondo il Chiancianese non pentito ma deluso, quale dovrebbe essere il ruolo di una opposizione nel caos generale e nell'immobilismo che regna sovrano a Chianciano. Io sono convinto che gli strumenti ci siano, basta la volonta di metterli in campo. Per quanto attiene il mio voto alle passate elezioni, sei totalmente fuori strada.

un chiancianese ha detto...

agli elettori dei vincitori dico:
"da che mondo è mondo comanda chi vince"
è inaudito dare la colpa all' opposizione, praticamente avendo un programma chiaro e preciso chi ha vinto deve attuarlo e basta!!!
NON LO STANNO FACENDO? MEDITATE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SU QUESTO, e soprattutto se un domani ( speriamo presto) ci saranno nuove elezioni, vi possa cascare la mano se gli ri date il voto!!!!
Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico....
Se ci riuscite meditate su questo.-

il curioso ha detto...

Scusa Corsaro Verde, ma non fai niente tutto il giorno? Sei sempre qui a dire baggianate sul blog

zitto che e' meglio ha detto...

per il curioso, senti senti.... ora anche i curiosi, gente notoriamente dedita solo alla maldicenza ed al gossip, rilascia opinioni chiaramente inattendibili.

Un Chiancianese non pentito ma deluso ha detto...

X Chiancianese deluso, 11 contro 5 in consiglio comunale, quali sarebbero gli strumenti dell'opposizione, la magra consolazione di votare contro?

Ah già, alle elezioni, se escludiamo Rifondazione (e non mi sembri un rifondarolo) c'era anche una quarta opzione di voto, totalmente inutile e causa di questa situazione...deludente.

Il Corsaro Verde ha detto...

Caro il mio Curiosone.... per cio' che attiene i miei impegni giornalieri e' solo affar mio, Lei pensi a svolgere con piu' attenzione il suo "comodo" ruolo di curioso. Per cio attiene poi la sua insulsa farneticazione, legga il blog con piu' attenzione: dal 31 ottobre al oggi i miei interventi sono solo quattro, dico quattro; dunque quel suo" sempre qui a dire baggianate", e' un pura idiozia. A proposito, i miei complimenti, mancava solo lei nel girone dei "Rododentro".

Fabrizio Giugnoli ha detto...

L'intervento di Leo Demidov mi sembra centri abbastanza la situazione.
Siamo davanti a tempi lunghissimi per il Ps e grossi problemi a finanziare le opere per la parte di competenza per via del Patto di Stabilità.
Ora, lungi da me l'idea di incolpare questa giunta per questi problemi che evidentemente provengono il larga parte dal passato, alcune domande si pongono e andrebbero poste da chi può a chi di dovere.
Per esempio, perché si è voluto vincere ad ogni costo se evidentemente non si era in grado, dati alla mano disponibili ben prima delle elezioni, di proporre un progetto di rilancio credibile?
E ancora.
A fronte di una crisi così evidente e progressiva è facilmente ipotizzabile un ulteriore diminuzione delle entrate comunali, e quindi un blocco pressoché totale degli interventi. Quale strategia intende portare avanti questa amministrazione per ovviare a ciò?
E per ultimo
Perché non si dice esplicitamente ai cittadini quale è il quadro genrale della situazione e lo scenario futuro a medio termine che si prospetta?
Nelle ultime interviste il sindaco ha ribadito di essere a favore di una politica "dei fatti" e contro alla politica "degli annunci". Intenzione lodevole, che però ha assolutamente bisogno di essere sostenuta "da fatti".
Purtroppo, a voler pensar male, questo tipo di esternazioni unite ad un arroccamento ed isolamento politico abbastanza evidente, potrebbero anche nascondere la presa di coscienza dell'assoluta impossibilità di sviluppare concreti progetti.
Io credo che allo stato attuale il compito di noi cittadini, a qualsiasi livello, sia quello di anticipare questa mia pessima ipotesi e stare sul collo a questa amministrazione, al fine di evitare di ritrovarsi tra qualche anno con in mano solo una bella giustificazione del tipo "non abbiamo fatto perché il bilancio...il Piano Strutturale etc. ci hanno impedito..." e un paese allo sbando.

Un Chiancianese pentito ha detto...

Vedi Chiancianese, tu a volte distorci le opinioni degli altri. Io mai ho addossato a questa opposizione,la responsabilita' dell'attuale fallimento politico di questa maggioranza, ho semplicemente detto, e lo ripeto ancora, che dai fatti emerge un strano immobilismo politico di questa opposizione, rispetto alla necessita' di costringe questa maggioranza ad agire nel rispetto del programma elettorale, anche attraverso idonei strumenti politici. Diversamente, davanti alla conclamata ed accertata incapacita' della maggioranza, la stessa deve essere costretta a fare le valige! Mi pare quindi che la questione vada indicata, e semmai discussa, in termini diversi rispetto alle tue affermazioni. Semmaio la domanda e' come costringerli a fare fagotto?
Su questo, senza ulteriori polemiche sterile ed inutili sotterfugi, la risposta e' quella che gia' e' stata data piu' volte , anche in maniera esplicita dallo stesso Corsaro, che tutti attaccate e criticate: Azione collettivae coesa della opposizione, che deve ritrovare il suo leader, attraverso l'uso dei mezzi indicati nello Statuto Comunale!!!!! O siete tutti sordi, o peggio non volete ascoltare!

Zitto che e' meglio ha detto...

Per l'anonimo delle 8.37. Basta con le ingiurie e le facili illazioni, che significato avrebbe " che hanno gli euri ma non si sa da dove vengono".- scusandomi per la generalizzazione dell'idea- Non solo non siete in grado di giustificare il vostro totale fallimento come albergatori, avete contribuito a ridurre chianciano in cenere, ma siete cosi' meschini da attaccare sempre chi investe o megio vuole investire! vergogna siete una massa di pusillanimi!

Il Corsaro Verde ha detto...

Esimio Chiancianese non pentito ma deluso... da come interviene si capisce benissimo che lei lo Statuto Comunale non l'ha mai letto con l'attenzione che merita. Diversamente, se fosse vero, come forse e' vero, che l'attuale maggioranza di governo sarebbe totalmente sfiduciata dalla maggioranza dei cittadini di Chianciano, come piu' volte ho letto anche in questo blog, sarebbe fin troppo facile far tremare la terra sotto i piedi a questa maggioranza. E' proprio lo Statuto, lo ripeto ancora, che fornisce gli idonei strumenti politici per preparare e portare a termine un attacco mortale proprio al cuore di questa maggioranza. Dunque, l'opposizione non ha a disposizione solo lo strumento del voto contrario, ma anche i mezzi indicati dallo statuto. Chiaramente ci vuole un opposizione pronta, unita e politicamente in grado di mettere in capo questi strumenti.

Leo Demidov ha detto...

E’ da 4 mandati che sono all’interno dell’apparato, all’inizio facevo parte del sistema e della burocrazia asfissiante, ero perfettamente integrato nel sistema, poi adesso dopo 16 anni ho aperto gli occhi e ho cominciato ad indagare.
In questa amministrazione c’è un “consigliere-assessore” con poteri di delibera, praticamente il “vero sindaco ombra” dell’amministrazione, con la possibilità di decidere su operazioni di interesse forse personale, con un suo gruppo all’interno del consiglio che può mettere in stallo questa maggioranza.
Ma attenzione consigliere “44”alla prima mossa sbagliata ti metterò fuori gioco perchè, Leo Demidov è sulle tue tracce…

Matrioška ha detto...

Caro Leo da uno all’interno dell’apparato da 4 mandati mi sarei aspettato di più, ma va bene lo stesso.
Va aggiunto che l'unica commissione consiliare da cui l'opposizione non si è ritirata è quella "sostegno attività produttive", l'unica per altro non semplicemente consultiva, come le altre, ma operativa.
Ne fanno parte per la maggioranza Giani (presidente) e Tistarelli e per l'opposizione Marchetti, più i rappresentanti delle associazioni di categoria.
Aggiungendo che membri dell' attuale maggioranza e opposizione prima delle elezioni volevano fare una lista civica insieme direi che gli ingredienti per una bella frittata ci sono tutti, buon appetito.

Un Chiancianese pentito ha detto...

Bene Devidov continua cosi', non mollare, quando finalmente avremo scoperto l'infingardo, lo appenderemo a testa in giu' nel pennone piu' alto del vascello fantasma del Corsaro Verde!

boia chi molla ha detto...

Ma allora, la vogliamo fare o no questa "pulizia generale". Siamo tanti, bene organizzati e molto decisi, che aspettiamo?

la politica che uccide ha detto...

Dalla lettura del bando di gara con procedura aperta, datata 26 ottobre 2009, relativa alla redazione del piano strutturale e del regolamento urbanistico del comune di chianciano, traggo alcuni argomenti.
Il primo, il termine ultimo per il ricevimento delle offerte e' fissato al 22/12/2009, quello dell'apertura delle buste il 12/01/2010.
il secondo, il piu' importante, periodo per l'espletamento dell'incarico: 40 mesi dalla stipula del contratto! Importo stimato a base d'asta e' di € 270.000.
Dunque: 40 mesi dalla stipula del contartto, se tutto va bene significa un tempo stimato di almeno quattro anni, dico quattro anni, per avre forse un nuovo piano strutturale soggetto poi a pubblicazione e alle conseguenti osservazioni di rito. tradotto in termini leggibili, l'economia chiancianese dovra' aspettare almeno cinque anni per vedere il solo avvio del piano ed altrettanti per completare i primi investimenti, se arriveranno! siamo cotti! E quindi, chi paghera' per gli enormi disagi economici che tutti ptiranno sulla propria pelle per i prossimi dieci anni?

il curioso ha detto...

Caro mio, è inutile che provi a depistarci, il corsaro verde, il chiancianese deluso e zitto che è meglio siete sempre la stessa persona!!!
Sono sempre più convinto che non hai da fare niente tutto il giorno.

Sun-Tzu ha detto...

Chi in cento battaglie riporta cento vittorie, non e' il piu' abile in assoluto. Chi non da nemmeno battaglia, e sottomette vle truppe dell'avversario, e' il piu' abile in assoluto.

Zitto che e' meglio ha detto...

a Curioso, sei monotono e ripetitivo. Veramente una brutta cosa cosa l'invidia,eh!Fattene una ragione, ci vuole proprio poco ad essere migliore di te! E poi meno male che esistono i tipi "superimpegnati" come te.... I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Massimo Decimo Meridio ha detto...

Nil est dictu facilius!

te lo dico io ha detto...

Matrioska,
guarda che nell'opposizione c'è anche gente seria e coerente con le sue IDEE, a cui gli inciuci sottbanco non piacciono e stai tranquillo che qualora fosse non esiterà a denunciare eventuali "frittate"!!

Anonimo ha detto...

La cosa strana e che l'assessore Nicoletta Bianchi, uno dei più attivi, si dimetta cosi all'improvviso.
Attendiamo chiarimenti e motivazioni.

Anonimo ha detto...

La cosa ancora più strana è che a Chianciano Terme, cittadina dalla vocazione turistica, dove le attività commerciali e ricettive sono diffusamente in crisi, si dimetta proprio l'Assessore al Turismo e Attività Produttive.
Che situazione ragazzi...

Il Corsaro Verde ha detto...

Le attivita' dei corsari hanno mietuto la prima vittima. Onore alla Dott.ssa Bianchi che non ha voluto confondere la sua persona con la falsa propaganda di questa maggioranza. Avanti il prossimo!

Anonimo ha detto...

oh corsaro, a sentì te saresti peggio dell'influenza A!

Nero ha detto...

Ahhh, siamo messi bene, l'unico elemento che ispirava fiducia si è dimesso!!!!!!
Spero che non sia vero eh?
Ditemi che non è vero!

sgrillicchia ha detto...

Dopo 5 mesi assessorato vacante, a sto punto al turismo mettemoci un chiappino dell'anni '60 che vada a Chiusi alla stazione e al casello e che ci mandi su la gente....
Io dico che l'azzi un so' belli, come disse il rospo quando vide appuntà il palo....

Zitto che e' meglio ha detto...

Le attivita' produttive sono di competenza di Sergio Giani, la Bianchi non c'entrava nulla.

Il Corsaro Verde ha detto...

Bene Anonimo, quindi attento a te, "chi e' cagionevole cade per primo"!

e invece dico la mia ha detto...

Caro Zitto che è meglio, informati prima di sparà cose non vere, perchè come riporta il sito istituzionale del Comune, la Dott.ssa Bianchi è (era) Assessore a Turismo, Promozione, Attività Produttive e Istruzione.
Guarda quì:
http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/on-line/Home/IlComune/cardCatGiunta.1500006.1.20.2.1.html

Zitto che è meglio va'

P.D.L. Chianciano Terme ha detto...

Commento ufficiale del P.D.L. alle dimissioni dell’Assesore alle attività produttive del Comune di Chianciano Terme, Avv, Nicoletta Bianchi

Apprendiamo con grande rammarico il fatto che l’Assessore alle attività produttive del comune di Chianciano Terme Avv. Nicoletta Bianchi si è dimesso. L’assessore rappresentava infatti la miglior espressione di quel rinnovamento della classe dirigente chiancianese tanto promesso dall’amministrazione Ferranti: stimatissimo avvocato, si era personalmente speso nell’attività politica incontrando il consenso bi-partisan dei cittadini, e delle forze politiche, P.D.L. incluso.

Evidentemente l’attuale amministrazione comunale non ha saputo creare attorno all’Assessore Bianchi quelle condizioni politiche necessarie alla presenza in giunta di una personalità della rilevanza tale da essere considerata per Chianciano Terme una concreta possibilità: probabilmente qualcuno all’interno dell’amministrazione si è preoccupato maggiormente del mantenimento di chi può ostentare qualcosa che non è, attraverso propri mezzi di comunicazione e giornalisti palesemente schierati, piuttosto di chi poteva realmente costituire una importante risorsa in ausilio al rilancio della nostra città.

Vogliamo ricordare che l’Avv. Nicoletta Bianchi era stato il secondo consigliere in assoluto più votato a dimostrazione della stima di cui la stessa gode nella comunità chiancianese. Un personaggio indipendente dalle logiche del palazzo e del Partito Democratico, privo di interessi diversi, limpido, a cui sinceramente esponiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà certi del fatto che la decisione, che rispettiamo, di dimissioni sia stata allo stesso modo percepita dalla nostra comunità.
Vorremo ricordare che per un professionista od un imprenditore, l’impegno in politica risulta maggiormente gravoso, ai locali livelli, rispetto a coloro che svolgono un lavoro dipendente ed anche per questo avevamo apprezzato la volontà dell’Assessore Avv. Bianchi di prestare le proprie capacità all’interesse comune.
Oggi l’impegno dell’Avv. Nicoletta Bianchi viene meno, siamo certi, per le modalità con le quali viene ricorrentemente amministrato il potere a Chianciano Terme: quelle arcaiche logiche di partito che hanno portato la città alla rovina economica ed al degrado attraverso l’ignavia, la mancanza di lungimiranza amministrativa e l’incapacità di una classe dirigente cresciuta ed inquadrata in logiche di partito settarie ed ormai completamente fuori dalla realtà.

Chiediamo fermamente che il Sindaco riferisca in Consiglio Comunale sulle dimissioni dell’Avv. Bianchi e soprattutto chiediamo le dimissioni immediate dell’intera Giunta ed il ricorso alle elezioni anticipate, in quanto essendo venuta meno una persona che da sola potrebbe aver determinato l’esito della competizione elettorale di Giugno, facendo prevalere l’attuale Amministrazione, è logico e democratico che il giudizio torni agli elettori. L’impegno del P.D.L. in questa direzione sarà deciso ed assolutamente intransigente.

P.D.L. Chianciano Terme

Zitto che e' meglio ha detto...

Rettifico il mio precedente intervento, Sergio Giani e' al sostegno delle sttivita' produttive.

Pierpaolo ha detto...

Giusto l'intervento del PDL si torni alle urne, la Bianchi era la persona più in gamba dell'attuale amministrazione, aveva veramente gli attributi e qu4esta è lq fine che sono costrette a fare le persone in gamba nella politica chiancianese! Andiamo a votare!

Andrea Angeli ha detto...

Le dimissioni dell'Assessore Bianchi, unico elemento di effettiva novità della Giunta Ferranti, dimostrano ancora una volta la fragilità politica di questa amministrazione, una debolezza che risalta maggiormente se comparata con le sfide di rilancio economico a cui si è chiamati a dare quanto prima una adeguata risposta.
In tale contesto, nell'interesse esclusivo della nostra cittadina, ritengo che sia dunque opportuno che il Sindaco chiarisca fin da adesso quali sono le proprie intenzioni, se intenda o meno proseguire sulla strada della chiusura e dell'intransigenza come avvenuto fino ad oggi oppure se dopo un'attenta e ponderata valutazione della situazione di stallo che sta lettaralmente conducendo Chianciano verso il baratro intenda rassegnare le proprie dimissioni ovvero avviare una nuova stagione politica attraverso la condivisione e codecisione delle scelte politiche strategiche e la ridefinizione di tutta l'attuale Giunta.
Come ribadito più volte io e gli altri consiglieri di opposizione rimaniamo disponibili a collaborare con l'attuale amministrazione ma solamente attraverso un accordo politico forte e chiaro.

Andrea Angeli
Consigliere Comunale Gruppo PDL – Chianciano per la Libertà

un chiancinese ha detto...

Speriamo che sia solo l' inizio e non la fine !!

Anonimo ha detto...

Sul sito del Corriere di Siena, articolo sulle dimissioni dell'Assessore Nicoletta Bianchi

questo è il link:
http://www.corrieredisiena.it/news.asp?id=65

Devil ha detto...

Il 9 novembre 1989, esattamente venti anni fa crollava sotto i colpi irrefrenabili della storia un muro fatto di false illusioni, di ipocrisie e di oppressione. Il messaggio che scaturisce da tale ricorrenza lungi dall'essere scalfito dal trascorrere degli anni mantiene tutt'oggi tutta la sua valenza e dovrebbe indurre a far riflettere anche chi amministra questa citadina.
In queste condizioni vale ancora la pena mantenere in piedi il "fortino" dentro cui da sempre vi siete trincerati?

un chiancianese ha detto...

Devil,
hai ragione nella tua analisi, quando si dice che in primo luogo è crollato dove è nato! e via via è crollato e stà crollando ovunque era presente, solo la toscana e l' emilia sono il famoso giapponese che combatte a guerra finita. Per questo hanno vinto il titolo di "zoccolo duro""
Tutte cose ultra note, la speranza che tutti noi nutriamo è che in tempi molto celeri, facciano la fine del muro ....
Riferito a casa nostra il problema sarà un' altro, se mai dovessero cadere.... chi ci mettiamo al postoi loro!!!
Andiamo comunque per gradi l' importante è che cadano!

moralizzatore ha detto...

I primi due eletti della lista Ferranti (per numero di preferenze), Francesco Frizzi e Nicoletta Bianchi sono stati costretti a farsi da parte. Ma vi rendete conto come siamo messi?
Quale futuro per Chianciano?
Cosa possiamo sperare per il futuro dei nostri figli?

Il Corsaro Verde ha detto...

In esito ai primi crolli del "muro Chiancianese", sarebbe auspicale continuare a picconare cosi' da far definitivamente stramazzare al suolo quel che resta dell'impudicizia politica di questa sinistra. Si badi bene pero', la compagnia dei Corsari che ha sempre criticatao dove era necessario farlo, ovvero su entrambi gli schieramenti, lancia un allarme: la citta' e' in profonda crisi economica, esattamente come la politica attuale. Si deve fare in modo che la citta' raccolga il meglio del meglio di tutti gli schieramenti politici, al fine di proporre un Governo di larghe intese, che dovra' traghettare in perfetta unione e per un tempo prestabilito, la gestione della Citta'. Diversamente sarebbe un disastro nel disastro. Quello che e' auspicabile e' un gesto di buona volonta da parte di tutti, per il solo ed unico bene di Chianciano terme

Polmone Destro ha detto...

Caro Corsaro, basta che con grossa coalizione si intenda ributtare dentro Castagnozzi e gang dell'Admiral, sennò i problemi sarebbero insormontabili, catastrofici e definitivi.
Se invece si parla di un ricambio generazionale e di persone da una parte e l'altra, allora c'è qualche possibilità di creare una coalizione che possa traghettare Chiancian in questo luuuungo momento di crisi, con scelte decise e portate avanti con forza e senza ripensamenti.

Pino Su ha detto...

Ma un bel consiglino comunale a breve, magari con alcune belle interrogazioni, ponderate, mirate e non demagogiche, da parte dell'opposizione no, eh?
Perché quando si è a 90°, e tutto il paese è ormai a 90°, anche il silenzio crea un certo imbarazzo, per non dire tensione. Insomma, almeno a me che non governo niente, tantomeno la regione dei trulli o quella del colosseo, quest'attesa del peggio (suppongo un peggio abbastanza grosso...) mi logora e fa già adesso male, penso (quasi) quanto il futuro, ma prossimo, atto conclusivo in se stesso...

Devil ha detto...

Corsaro Verde,
la mia disponibilità c'è ma solamente con un accordo politico "trasparente" perchè condiviso nella società civile chiancianese e "forte" perchè comporterebbe la nascita di una nuova amministrazione di "unità cittadina" con pari diritti.
Se al contrario questa disponibilità non vi è da parte di coloro che attualmente amministrano chianciano credo che non sia assolutamente possibile alcun dialogo.

Il Corsaro Verde ha detto...

Caro Polmone dx, sono un uomo ragionevole, non un pazzo scatenato che ambisce all'ingovernabilita' del paese. Tu sai che per definizione i Corsari sono al " soldo di un potere" che vuole ristabilire legalita' equilibrio e trasparenza. Dunque, tutta la compagnia dei Corsari si unisce a questa possibilita' e affinche' cio' possa essere finalmente realizzato. Ci vuole pero' un grande e riconsciuto mediatore, che di fatto possa con l'accordo delle parti, di tutte le parti in causa, cucire l'abito adatto per questo particolare momento. Una cosa e' certa: devono essere messi da parte rancori e irrisolte situazioni personali o di gruppi, viceversa non puo' essere seppellita la scure di guerra. Auspichiamo tutti che cio' possa essere realizzabile.

il giustiziere ha detto...

Polmone Destro stai pur certo che nella nuova coalizione allargata non ci sarebbero neppure i tuoi amici Mencacci e Tubino che nel PDL contano ormai come il due di briscola!
Si vedano le nomine nel nuovo coordinamento provinciale del PDL...
E presto, molto presto, anche per loro giugerà la resa dei conti!!

Il Corsaro Verde ha detto...

Per Devil, saggia considerazione. Il tempo degli inciuci politici e altro......... e' ormai definitivamente tramontato. Un accordo programmatico su larghe intese e', in questo momento e per un certo tempo, l'unico strumento serio da adottare. La politica Chiancianese, sia da una parte che dall'altra non riesce a colmare degli evidenti gap. L'esistenza poi di labili equilibri economici e di lobbies non proprio schierate con i rispettivi poli, ha comunque un suo peso che deve essere considerato. Un Governo espressione della "societa' Civile" sviluppato intorno ad un programma e finalizzato al raggiungimento immediato di obiettivi condivisi da tutti, e' l'unico mezzo per superare la crisi.

Massomo Decimo Meridio ha detto...

Incidit in foveam quam fecit!

Antonio Falcone ha detto...

COMUNICATO STAMPA

Il PRC ed il PdCI esprimono preoccupazione e dubbi per le dimissioni dell’Assessore alle attività produttive. Dopo appena sei mesi la Giunta, presentata come una squadra forte ed innovativa, perde proprio la Dott.ssa Bianchi, che doveva significare lo scatto in avanti di una classe dirigente ormai vecchia e satura dal contesto statico e stagnante della crisi della politica ed inefficace rispetto alla deriva economica diventata insopportabile per tutti. Purtroppo, con queste dimissisioni si conferma che il richiamo alla partecipazione ed al ricambio della classe dirigente rimane scritto solo nei programmi elettorali e non viene mai realizzato concretamente. Infatti il 100% dei componenti della Giunta ritorna ad essere rappresentato solo da ex amministratori.
Il PRC da “Settembre 2003” denuncia apertamente il progetto scellerato e condiviso dai vertici del Centro-Destra e del Centro-Sinistra basato sulla rinuncia alla elaborazione di un piano industriale con al centro il termalismo come risorsa fondamentale per la ripresa di Chianciano.
I partiti che governano e soprattutto il PD non possono far finta di nulla continuando a delegare l’esecutivo sulle responsabilità politiche della città. Auspichiamo, quindi, che si faccia chiarezza al più presto, aprendo un serio e costruttivo confronto con la città e con i suoi abitanti.
I Comunisti esprimono contrarietà ad elezioni anticipate, perché aumenterebbero la confusione e l’incertezza e non sarebbe certo il PdL a poter risolvere i problemi del paese, visto il fallimento della lista Guidi e come è finito il paventato bene che gli attuali ministri del Centro-Destra, dovevano fare per Chianciano.
E’ urgente che il Consiglio Comunale decreti lo Stato d’emergenza e chieda l’intervento del Governo, della Regione e della Provincia, per un sostegno ai disoccupati, alle famiglie ed alle imprese in difficoltà e si definisca un Piano che metta in stretto collegamento le Terme, l’Assessorato regionale alla Salute e le università toscane che attraverso la ricerca e lo studio dovranno concorrere a definire il rilancio dell’identità termale.
Sperando che le dimissioni non siano state stimolate per legittimare una covante “restaurazione” allo scopo di consolidare il mantenimento della situazione esistente e la definitiva rinuncia alla ripresa di Chianciano come stazione termale.


Partito della Rifondazione Comunista
Partito dei Comunisti Italini
Chianciano Terme

Andrea Angeli ha detto...

A scanso di fraintendimenti ribadisco nuovamente la mia opposizione a questa attuale Giunta in linea con le posizioni del mio partito il PDL, del quale sono anche membro del coordinamento provinciale, e la mia indisponibilità ad eventuali inciuci o “frittate”.
Al contempo torno a richiedere all’attuale maggioranza un chiarimento su quali siano le loro reali intenzioni ben consapevole che in queste condizioni Chianciano non può continuare a sopportare un guida fragile e disorientata.

la destra ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Giunta di sinistra oscena ma la destra e' forse anche peggiore.L'unico che potrebbe con le proprie conoscenze fare qlc e' soltanto Guidi il resto e' il nulla totale.

Anonimo ha detto...

Caro Sig. "La Destra" ( a proposito è ancora un partito?)....poi c'è gente come lei che vede solo NERO e ci si veste pure di quel colore facendo ridere tutto Chianciano!!
Capisco la NOSTALGIA ma quei tempi sono passati da un pezzo!!

Zitto che e' meglio ha detto...

Mi pare che tutti, chi piu' chi meno, stiano gia' cantando il "de profundis" all'attuale maggioranza, ipotizzando ancor prima della orte dell'orso, accordi istituzionali, tecnici ecc. ecc.Destra, centro destra, sinistra e centro sinistra, poi ci si mette anche l'UDC notoriamente definito il "partito degli assessori", si allea indistintamente con chi, in quella provincia, in quel comune o in quella regione, ha piu' forza politica. E l'UDC sarebbe il nuovo centro? Ma via, piantatela li, avvoltoi. A me pare che tutto sommato l'intervento firmato Destra? relativo ad un governo tecnico, anche nell'immediato possa ridare qualche speranza alla citta'

Un Chiancianese pentito ha detto...

Caro Anonimo delle 15.46. Ma ti sei chiesto dove e' stato Guidi in questi sei mesi? Lui tutti i danni che poteva fare li ha gia' fatti, se gli stava a cuore Chianciano non l'avrebbe abbandonata in fretta e furia! E c'e' ancora chi lo difende! Il coraggio dimostrato dall'avv.to Bianchi dovrebbe essere di stimolo e di esmpio sia a Guidi che a tutti quegli imbonitori che ancora girano per Chianciano. Avanti il nuovo!

Anonimo ha detto...

Caro chiancianese pentito ma Guidi doveva rimanere a fare l'opposizione a questa pseudogiunta?????Lui fu chiaro in campagna elettorale se perdo non posso mantenere nessun impegno.
Poi vorrei sapere a cosa si riferisce quando parla di coraggio da parte dell'Avv.Bianchi ha compiuto qualche atto stoico? ha salvato il paese? Oppure ha percepito il niente che avanza????Cordialita'

DiErre74 ha detto...

Avevo iniziato a scrivere questo commento alcuni giorni fa, prima delle inaspettate dimissioni rassegnate da parte dell’assessore Bianchi, evento che in qualche modo rafforza quello che era e tuttora rimane il mio pensiero.

Il post in fase redazionale così affermava: “In uno dei commenti da me postati immediatamente a ridosso dei risultati elettorali, dopo una mia personale sommaria analisi del voto, mi ero brevemente soffermato sulla staticità e vetustà (sia in termini di età che di idee e metodi) della classe dirigente interna al centro-sinistra, e quindi in funzione di quello che è realmente stato il risultato politico emerso dalle urne, come ipotizzato, checché se ne dica,anche da tanti altri simpatizzanti/sostenitori di tale area politica, mi ero auspicato un immediato, radicale e profondo politico rinnovamento. Ad oggi sono passati già 5 mesi e mi pare, se non erro, che in tale direzione non si sia mosso nulla….. anzi, tutta tale politica staticità sembra si sia quasi per osmosi trasmessa anche a quei pochi soggetti “politicamente vergini” e probabilmente aventi qualche stimolo in più rispetto ad altri candidati; ho come l’impressione infatti che tali soggetti stiano pagando il fatto di essere entrati a far parte di questa amministrazione quasi per caso ed all’ultimo tuffo e non di certo perché socialmente poi così rappresentativi e/o dopo un sviscerato dialogo programmatico. Dentro di me (ed ammetto con dispiacere) prende sempre più corpo l’idea che tale gruppo politico sia stato plasmato più “per non perdere” che effettivamente “per governare”, passano i giorni e tra le tante cose che (non) emergono, spicca sicuramente la totale assenza di un vero e concreto progetto politico, delegando il futuro a soli meri personalismi……..”

Le improvvise, e che comunque rispetto a prescindere, dimissioni dell'Assessore Nicoletta Bianchi, personaggio fortemente voluto dalla stessa Ferranti e che forse rappresentava l’unico elemento di effettiva novità, in quanto indipendente dalle logiche partitiche e quindi migliore espressione di quel tanto auspicato rinnovamento della classe dirigente, oggi a pochi mesi dal conferimento dell’incarico non fanno altro, a mio avviso, che avvallare quanto suddetto.
Tali dimissioni, come ha giustamente espresso anche qualcun altro in queste pagine, anche se ancora non se ne conoscono le vere motivazioni (che però sembra non siano quelle personali…) tendono a dimostrare una sorta di fragilità politica di questo gruppo, soprattutto se poste in relazione con le tante problematiche a cui la nostra cittadina è doverosamente chiamata a rispondere. E con tale evento dimissionario, non avendolo fatto con il vero risultato elettorale emerso dalle urne, è quanto mai giusto e necessario che la maggioranza adesso faccia una sua resa dei conti. È sempre più indispensabile che l’attuale classe dirigente faccia il punto della situazione e comunichi in modo chiaro e trasparente come intende proseguire il percorso amministrativo: se semplicemente ridistribuendo le deleghe vacanti, facendo quadrato e proseguendo su quella che per tutti ad oggi sembra una infruttuosa strada intrapresa, oppure ammettendo quelle che sono le difficoltà fin qui incontrate ed anche questa sorta di “sconfitta”, dimostrando maturità e grande presa di coscienza, e quindi cercare di dare luogo ad una nuova stagione politica. Sarebbe un grande passo in avanti se, nell’interesse della nostra Chianciano, come promesso in sede del 1° consiglio comunale tenutosi, la maggioranza si aprisse in maniera netta e chiara nei confronti dei gruppi di minoranza (che comunque è giusto ricordare rappresentano sempre quasi il 50% dei Chiancianesi….), alla ricerca della più ampia condivisione possibile in quelle che dovrebbero essere le cruciali scelte politiche in grado di riuscire a traghettare Chianciano nel futuro ma soprattutto fuori da questa crisi che da tempo ci attanaglia.
Un saluto
Damiano Rocchi

La Lista Civica "Chianciano Insieme" ha detto...

Il fermo e deciso gesto dell'Assessore Nicoletta Bianchi, alla quale indirizziamo tutta la nostra stima, deve risuonare come esempio da seguire per tutte quelle persone, amministratori della maggioranza e opposizione compresi, che hanno fatto o fanno della politica l'altarino degli accordi impossibili. Su questo importante argomento, la lista civica" Chianciano Insieme", e' stata fin dall'inizio della campagna elettorale, chiara e categorica. Accertato a suo tempo il fallimento politico del centro sinistra al governo della citta' da decenni; verificata l'impossibilita' di alleanze sia con la lista Ferranti che con quella di Antonio Guidi, la lista civica "Chianciano Insieme", si e'sempre distinta dalle altre forze politiche avversarie, per avere proposto un "Governo tecnico", frutto di larghe intese e costituito con obiettivi comuni, cosi' da poter superare la grave crisi economica di cui la Citta' di Chianciano e' vittima ormai da diversi anni. Le dimissioni dell'assessore Nicoletta Bianchi, dimostrano ancora di piu' che le tesi allora indicate dalla lista civica " Chianciano Insieme" erano piu' che corrette. La Citta' ha bisogno in questo momento di una squadra forte e coesa che sappia superare l'emergenza ristabilendo nel contempo la fiducia nelle Istituzioni locali. La Lista Civica "Chianciano Insieme", pur avendo a suo tempo plaudito la sconfitta elettorale della lista civica di Antonio Guidi, mai ha avuto nulla a che spartire con l'attuale maggioranza, rifiutando ogni logica demagogica e propagandistica, proveniente sia dallo schieramento politico vincente, come dall'altro attualmente all'opposizione. La Lista Civica "Chianciano Insieme" analizzato con responsabilita' il grave momento patito, soprattutto dalla cittadina di Chianciano Terme e le sue potenziali disastrose conseguenze, auspica quanto prima l'avvio di una soluzione, confermando ove sia possibile e richiesto, di voler "appoggiare" un "Governo tecnico" seppur su base transitoria. La Lista Civica "Chianciano Insieme" raccomanda a tutte le forze della Societa' Civile il massimo della responsabilita' da mettere in campo in questo momento assai difficile. Franco Albanesi

Un Chiancianese Pentito ha detto...

Mio caro Anonimo, Antonio Guidi e' un politico ma si e' presentato a Chianciano come l'onnipotente salvatore. Se avesse tenuto poco poco alla citta' sarebbe rimasto con i suoi sostenitori a battagliare e magari a fare pure qualcosa per i suoi cittadini. Il re e' il re di tutti, non solo di chi l'ha eletto e la stessa regola vale per l'opposizione! Diversamente che democrazia sarebbe quella che solo quando si vince si assume la responsabilita' della vittoria. Credo che quello che tu hai in mente non sia democrazia, ma semplice totalitarismo, ovvero: chi vince, pur legittimamente, governa infischiandosene delle minoranze e dei loro diritti. Mi pare che questo non appartenga al nostro modo di vivere, noi dobbiamo rispettare tutti, minoranze e opoosizione comprese. Cordialita' anche a te.

Un Chiancianese pentito ha detto...

Per DiErre 74. Caro Damiano solo una precisazione, dal totale dei voti indirizzati alle tre liste avversarie rispetto a quelli avuti dalla lista Ferranti, emerge con chiarezza che le tre liste superano il 50% di coloro che hnno votato. Purtroppo il sistema elettorale e' quello che e'!

Anonimo ha detto...

Caro chiancianese pentito il totalitarismo non fa' parte minimamente del mio modo di essere e di pensare.Credo solamente che Guidi fosse l'unico in grado di FARE effettivamente qualcosa visto l'impegno di Alemanno e del ministro Brambilla.Poi al governo vi e' il centro destra che avrebbe potuto incidere sulle sorti del nostro amato paese.SALUTI

Il Corsaro Verde ha detto...

Bene, tutte e tre le liste a suo tempo avversarie, in qualche caso il relativo schieramento politico, hanno rilasciato i propri sonori proclami. Sembra che le singole posizioni possano nella sostanza, essere cosi' riassunte:
PDL, SICURI QUESTA VOLTA DI VINCERE, ELEZIONI SUBITO.
PDRC E PDCI, CHIAREZZA E ASSOLUTA CONTRARIETA' ALLE LEZIONI ANTICIPATE.
LISTA CIVICA "CHIANCIANO INSIEME", PRIMA DI TUTTO RICHIAMO ALLA DOVEROSA RESPONSABILITA' DI TUTTA LA SOCIETA' CIVILE E SI AD UN "GOVERNO TECNICO DI LARGHE INTESE E DI OBIETTIVI CONDIVISI.
Forse questa volta ci sono almeno le basi per un accordo tra tutte le forze avversarie. Non un inciucio o una frittata, ma un vero accordo su un programma. Staremo a vedere

Fabrizio Giugnoli ha detto...

Che questa legislatura sarebbe stata quella decisiva per le sorti di questo paese era chiaro da tempo a tutti.
Almeno a quelli che non avevano gli occhi coperti da meri interessi personali o ottenebrati da logiche politiche antidiluviane e grandi come fette di prosciutto.
Alla fine di un ripido declivio adesso ci ritroviamo con da una parte una ripida e difficilissima strada per la risalità e dall'altra, ovviamente, un precipizio.
Ragionando in termini generale era chiaro che alla lunga non sarebbe stato gestibile un paese che complessivamenmte da anni non produce reddito. Per limitarmi solo alle conseguenze sull'amministrazione è ovvio osservare che senza reddito non c'è tassazione che tenga. Quindi niente entrate e bilanci comunali sempre più miseri.
D'altra parte stiamo pagando anche il per certi versi inaspettato immobilismo dell'amministrazione Bombagli per quel che riguarda il Piano strutturale, che se fosse stato già in vigore (ed era sicuramente possibile) certamente da solo non avrebbe risolto i nostri problemi, ma almeno non si sarebbe posto, come invece è adesso, come ostacolo insormontabile per chiunque abbia voglia di fare o di investire.
Queste cose le sapevano tutti, quindi tutti sapevano che il compito di amministrare questa derelitta cittadina, alias paesello, non sarebbe stato un compito facile.
In questa situazione (data, e non voluta) i requisiti fondamentali richiesti ai canditati e/o futuri amministratori, di qualunque provenienza fossero,
erano competenze specifiche, ma anche capacità di analisi, di aggregazione, di sintesi, di progettualità, nel reperire risorse e nel portare a termine rapidamente tali progetti.
Ovviamente dando per scontato la buona fede di ognuno, che per quanto mi riguarda anche allo stato attuale rimane.
Ebbene, il problema nodale sta proprio qui, e cioè che da una parte chi si è candidato ad amministrare ha sottovalutato i problemi preesistenti, e dall'altra ha, magari inconsciamente, sopravvalutato le proprie capacità. E in questa seconda parte è d'obbligo includere anche le opposizioni.
Il problema è che le chiacchiere sono chiacchiere, ma i dati restano dati, e il fatto che ci stiamo avvitando in un meccanismo perverso dove si richiedono interventi sempre più onerosi e rapidi mentre al contrario diminuiscono drasticamente le entrate e le competenze credo che sia un fatto non contestabile.
Ora Damiano parla della mancanza di coraggio di rinnovare, ed io concordo con lui, ma aggiungo che se il "nuovo" non si pone da subito come "nuovo" anche nel superare le mancanze che ho sopracitato, ben presto diventerà vecchio, perché l'apparato se lo mangerà in un solo boccone.
La vecchia politica ha cercato di coprire le proprie mancanze in mille modi, compreso un programma elettorale che "non diceva nulla", scritto proprio in quel modo per non essere poi accusata di "non aver fatto quanto promesso". Ma il paese chiede, pretende, e i nodi stanno venendo al pettine.
Quindi, che sia questa maggioranza, o altro, per quel che mi riguarda chi amministra o vuole amministrare deve pubblicamente dichiarare come stanno a suo parere le cose, come, con quali competenze e in quali tempi intende risolvere i problemi o portare a termine i suoi progetti, ma soprattutto, e qui casca l'asino, dove troverà le risorse.
Tutti i programmi, tutti i discorsi, tutti i progetti di chi vuole amministrare, ora e qui, devono, allo stato delle cose, portarsi dietro da subito la propria copertura economica.
Perchè per me è chiaro che questo paese allo stato attuale da solo non ce la farà mai ad uscire da questa situazione, e continuando di questo passo a breve ci troveremo di fronte ad una dura realtà che già qualcuno a mezza bocca sta da tempo ventilando.
Insomma, se vogliamo almeno tentare la scalata per risalire sono necessari progetti, capacità, tempi, ma sempre e soprattutto coperture finanziarie, che si parli di un progetto che riguarda tutto il paese o anche di un assessorato vacante, di questa amministrazione o di altro.
Altrimenti parliamo di acqua fresca.

Anonimo ha detto...

… da MAX 57
Cari amici, le quotazioni del blog sono in salita, fatto eclatante per Chianciano si direbbe. Vi ricordate, a giochi chiusi, elezioni fatte si diceva la Ferranti tra 6 mesi lascia l’incarico, invece è stata l’Avv. Bianchi a dare le dimissioni, non mi stupisce più di tanto. Personalmente non condivido le dimissioni dell’amica Bianchi, le avrei accettate se fossero state motivate per problemi personali. Tutti sappiamo e lei stessa ne era a conoscenza della gravità della crisi di Chianciano, perché ha accettato l’incarico, anzi più incarichi (bene ha fatto l’amico Frizzi nel non assumersi responsabilità). L’Avv. Bianchi è stata il braccio destro della Ferranti, le sue dimissioni “tuonano” come se le avesse date lei stessa. Meditate amici. Sono amico di Nicoletta Bianchi però credo che non è stata responsabile in questa fase a dimettersi, oppure era tutto un gioco precostituito? Chissà! Adesso domando al Sindaco ed alla Giunta Comunale, che facciamo? Due sono le soluzioni, data l’importanza delle dimissioni e non di poco peso politico tutta la Giunta si deve dimettere. Oppure un rimpasto assumendo le deleghe in parte tra il Sindaco e l’amico Giani (asso pigliatutto). La fase è molto delicata. Io non credo che tornando alle urne si risolvano i problemi. Vedo più un alleanza tecnica mirata su alcuni punti essenziali dei programmi elettorali dei due schieramenti più forti PD – PDL. Coloro i quali hanno preso il 50% cadauno dei voti. Questo per il bene di Chianciano. I tempi e le decisioni impellenti non possono attendere. Permettetemi comunque di fare una ulteriore costatazione. Personalmente non accetto il rientro in “pompa magna” dell’amico Guidi. Mi dispiace ma mi ha deluso, sia in campagna elettorale che in questi mesi. Se rimpasto ci sarà nella maggioranza, LO CHIEDO a voce alte per la minoranza. L’amico Chiezzi Ottavio che dovrebbe subentrare è un buon amministratore, responsabile oltre che un Chiancianese doc.
Ciao a tutti
MAX 57

adolfo minniti ha detto...

Le dimissioni dell'Assessore Bianchi, persona che ho conosciuto da poco ma ho subito imparato a stimare, sinceramente non mi colgono di sorpresa. Ho avuto modo di parlare con lei di alcuni progetti per il rilancio (almeno pubblicitario) di Chianciano Terme, ma l'ho trovata addolorata del fatto che lei, come Assessore al Turismo, avesse come risorse ZERO in bilancio e che l'APT se ne lavasse le mani perchè ha 10 comuni da gestire e non può pensare solo a Chianciano Terme. Da persona corretta qual'è ha presentato le sue dimissioni essendo impossibilitata a lavorare bene per Chianciano, non poteva certo farsi trascinare nel "fango"....
Nel frattempo che novità ci sono? Il PdL, come un'avvoltoio, si abbatte sul "cadavere" della Giunta ancora caldo.... invece di presentare qualche valida proposta alternativa chiede una "grande coalzione" (ah, benedetta "fame" di poltrone...) però "attraverso un accordo politico forte e chiaro" MA VA???? Pensavo che un inciucio andasse bene in qualunque modo..... invece no, ci vuole un "accordo politico forte e chiaro". Ma l'estensore della richiesta, si rende conto di cosa ha chiesto? Un "accordo politico" si può fare con forze politiche similari (IDV + PD, per esempio o PDL + UDC) ma certamente NO tra due schieramenti contrapposti..... al limite si può cercare un "accordo TECNICO" per salvare il salvabile e rilanciare Chianciano, ma un "accordo tecnico" dovrebbe convolgere tutti da RC alla Lega. Purtroppo Chianciano è piena di "dottori" che si credono grandi politici solo perchè in possesso di qualche Laurea, ma poi non sanno distinguere il rosso dal nero, il vero dal falso, un "accordo politico" da un "accordo tecnico"..... Bisognerebbe sedersi attorno ad un tavolo, fare un passo indietro tutti, MA PROPRIO TUTTI.... lasciare lavorare i tecnici, MA TECNICI VERI senza distinzione di colore o "input politici" (e a Chianciano ce ne sono di bravi che scrivono anche sul blog....), trovare quelle 3,4 risposte per un immediato rilancio della nostra cittadina, con le poche risorse che si hanno e senza sprechi... individuare le responsabilità ed i responsabili dei progetti, dare loro "carta bianca" e chiedere un resoconto annuale... Il rilancio di Chianciano non può partire da una grande ammucchiata politica, il PdL non è riuscito a tenere assieme i suoi pezzi, vorrebbe andarsi ad "inciuciare" con il PD?
Le alternative sono due: o l'attuale maggioranza si rende consapevole che così non si può più andare avanti e convoca un tavolo tecnico aperto a tutti, oppure si devono mandare a casa TUTTI i politici, dichiarare lo stato di emergenza, fare giungere un Commissario fissare le priorità assolute e tornare al voto a breve scadenza con un'unica lista composta da persone che siano dei tecnici e non dei politici da sistemare. In caso contrario da queste sabbie mobili non si uscirà mai più. Conosco realtà che da situazioni di crisi gravi come quella che stiamo vivendo a Chianciano oggi lavorano 10 mesi su 12 (e potrebbero lavorare 12 su 12 se gli albergatori non chiedessero un paio di mesi di riposo per "rinfrescare" l'albergo)... si sono affidati a dei tecnici, ad esperti del settore, "bianchi, neri, verdi o rossi", pur senza cambiare "maggioranza" governativa.... Buona fortuna, Chianciano

09.11.1989 ha detto...

...

c'è gente che è ancora convinta di fare il teatro della gran politica in un paesino di provincia con poca gente e ancor meno prospettive.

Ci fosse meno voglia di chiaccherare e più voglia di lavorare a progetti concreti, forse si vebrebbe muovere qualcosa: e questa è l'amara verità in estrema sintesi, le altre son tutte scuse.

Lo spettacolo offerto dalla giunta, dal consiglio comunale tutto è stato pietoso,
da cittadino vorrei le dimissioni in blocco, di tutti, per manifesta incapacità.
Vergognatevi buffoni.

un chiancianese ha detto...

bravo 9.11.1989 non sei solo a pensarla così,
approvo e sottoscrivo anche io le tue parole!!!
Chi la pensa come noi si faccia sentire..
Vediamo se chi di dovere comincia a meditare...
Altro che fase di rodaggio come afferma il sindaco!!! è finita andate tutti a casa branco d' incapaci!! Buoni solo a fare PAROLE.

Fabrizio Camastra ha detto...

In data 10 novembre 2009 il gruppo di opposizione del Consiglio comunale di Chianciano Terme,
la Lista Civica Chianciano per la Libertà, ha presentato al protocollo del comune un Ordine del Giorno (la cui copia si allega) dove viene chiesto al Consiglio Comunale un impegno a sollecitare presso l'Amministrazione Provinciale la progettazione e la realizzazione del prolungamento fino a Chiusi della Variante SP 326, attualmente in realizzazione fino alla frazione Tre Berte del Comune di Chianciano.
Se dovesse essere interamente compiuta la Variante 326, con il Prolungamento a Chiusi, farebbe di questa strada una delle infrastruttura più importanti della Provincia e un viatico di comunicazione e mobilità fondamentale per la città di Chianciano Terme.
Il Gruppo Consiliare PDL - Chianciano per la Libertà

(Link con Ordine Del Giorno in barra a destra nella home tra i links dei partiti)

ZITTI CHE E' MEGLIO ha detto...

IL NUOVO ASSESSORE CHE PRENDERA' IL POSTO DI NICOLETTA BIANCHI? SONO PRONTO A SCOMMETTERE CHE SARA' NOMINATO FRANCO ANGELI, EX RIF.COM. 5 ANNI ORSONO NELLA LISTA DI DESTRA. QUESTO E' PROPRIO IL TEATRINO DELLA POLITICA.

Il Corsaro Verde ha detto...

E' proprio vero: ogni popolo ha il governo che si merita.

Un Chiancianese Pentito ha detto...

In esito ai cambi ed ai ricambi di schieramenti politici, mi pare che ultimamente a Chianciano Terme, il giuoco che va per la maggiore e' "il salto della Quaglia"! Peccato pero' che si giuochi sulla testa dei cittadini e soprattutto sulle loro poco floride tasche.

troppa ghianda ha detto...

I primi nodi stanno venendo al pettine, l'Amministrazione chiancianese dopo cinque mesi comincia a scricchiolare, ammesso che fosse stata assemblata ed oliata per bene da subito.
Io continuo a credere ad una lista (PD) creata più per paura (di cosa?) che per progettualità e che mostra i suoi limiti anche di incompatibilità personali e ideologiche interne.
Le dimissioni dell'Assessore Bianchi sono dunque un atto destabilizzante, ancora di più se considerate rispetto al contesto socio-economico attuale, sia a seguito dei risultati puramente numerici delle elezioni, dove la maggioranza della fascia produttiva ed imprenditoriale non aveva certamente dato fiducia all'attuale maggioranza.
Nicoletta Bianchi, per quel poco che posso conoscerla, era da subito sembrata la vera novità in un sistema di “facce già viste” nella grande tappezzeria che produce poltrone da far girare tra i soliti noti, per di più una persona preparata culturalmente e con la voglia di fare qualcosa.
Ho sempre pensato che l'assessorato al Turismo e alle Attività Produttive fosse l'assessorato principe di un Comune come Chianciano, dove insistono centinaia di attività (in crisi) tra alberghi, negozi, ristoranti, società di servizi legati al turismo, ecc.
Per questo ritengo queste dimissioni qualcosa di più di una lacerazione interna e anzi, probabilmente avranno strascichi politici e ripercussioni sull'intera Giunta e Consiglio, visto che le dimissioni sono state totali, anche da consigliere.
I nodi vengono al pettine, come dicevo, dal momento che, almeno dall'esterno, sembra che alle prime richieste per poter fare qualcosa per rilanciare Chianciano, all'assessore sia stato risposto picche, non ci sono soldi, non c'è organizzazione. L'assessore Bianchi bene ha fatto a non prestarsi a questo “tirare a campare” evitando di essere inglobata nel sistema e dando una bella lezione di stile politico visto che alla sua prima occasione di poter ricoprire un posto di responsabilità ha alzato bandiera bianca dimostrando di non essere attaccata al potere a tutti i costi.
Adesso la prospettiva è quella di una sostituzione dell'Assessore in questione, anche se sembrerebbe più logico un accordo tecnico a scadenza con le altre forze politiche (che ricordo rappresentano il 54% degli elettori) per cercare soluzioni mirate ai grossissimi problemi sul tavolo di Chianciano.
Sarebbe il caso di mettere da parte personalismi, ripicche, giochini politici perchè non c'è più tempo, bisogna guardare alla prossima stagione, alle tante cose che non vanno, alle tante attività in crisi, ad intervenire sui problemi strutturali urbanistici e organizzativi all'interno del Comune.
Mettersi a speculare adesso non serve a nessuno, e non credo che elezioni anticipate siano la soluzione anche per una evidente impreparazione attuale di ogni parte politica e per non prestare il fianco a ulteriori frantumazioni, vendette o assalti alla diligenza.
Vorrei fare in ultimo anche una considerazione anche sullo stato dell'informazione da parte dell'Amministrazione, che non utilizza da tempo questo sistema democratico qual'è il blog per comunicare e dibattere con i cittadini.
Ho notato che le altre forze politiche pubblicano di tanto in tanto comunicati o riflessioni, ma la maggioranza snobba sistematicamente il confronto, replicando di fatto on-line la mancanza di comunicazione che tutti i cittadini stanno denunciando quotidianamente.
Sono arroccati nel palazzo, non hanno contatto con la gente, non si sa quello che stanno facendo o progettando, e non basta convocare qualche conferenza stampa per informare la popolazione, anche perchè le dichiarazioni in quei contesti si prestano ad essere filtrate e aggiustate dal giornalista più o meno compiacente.
Internet invece è un mezzo diretto, certo dove si è esposti alle critiche (che non fanno mai piacere), ma dove puoi fare chiarezza immediata come con nessun altro sistema.
Noi chiancianesi da qualsiasi amministrazione aspettiamo solo questo, chiarezza, impegno e concretezza per poter finalmente programmare qualcosa per il futuro.

09.11.1989 ha detto...

Fare l'amministratore in un piccolo comune è cosa comunque impegnativa, e lo è in misura tanto maggiore quanto più piccola è la comunità e quanto più questa vive un momento difficile.
Ognuno di noi conosce di persona, o almeno di nome ogni partecipante al consiglio comunale, mentre credo che sappia a malapena il nome di un paio di asssessori provinciali e di nessun assessore regionale.
Il cittadino membro di una piccola comunità, esprime le proprie considerazioni anche in ragione di una conoscenza diretta dell'amministratore comunale;
è altresì vero che l'amministratore locale presta molto più che la sua opera durante il mandato elettivo, rischiando come si dice "del suo" di fronte ad amici, conoscenti compaesani.
l'amministratore locale è chiamato quindi a rispondere di persona su ciò che accade nella comunità, e non può sottrarsi "comodamente" come avviene per eletti provinciali, regionali, deputati o senatori.
Questo per ribadire che gli attuali amministratori (sindaco, giunta e consiglio) che giocano a fare i divi mediatici, ritirati in un silezio di fronte alla comunità, prima che alla cittadinaza e ancor di più agli elettori, dovrebero trovare il coraggio di:

1)presentarsi pubblicamente
2)chiedere scusa per ciò che è successo appena 5 mesi dopo un voto travagliato
3)ammettere i propri limiti, al di là delle logiche PD, PDL RC, etc... 4)chiedere con umiltà aiuto ai propri compaesani

e poi farsi da parte, tutti.
altro che dieci domande ... bastano 4 passi.

Il Corsaro Verde ha detto...

Per Troppa Ghianda. I miei personali complimenti, un intevento veramente bene articolato e con contenuti seri, concreti e condivisibili al 100%. Anche le soluzioni prospettate per il futuro sono realistiche e facilmente attuabili. Ce ne fossero di persone cosi' a Chianciano Terme! Ancora complimenti Troppa Ghianda.

Anonimo ha detto...

Troppa Ghianda.....SINDACO SUBITO!

DiErre74 ha detto...

Complimenti Troppa Ghianda! Finalmente anche grazie ad interventi come da quello da te postato, il livello del dibattito tende a risollevarsi!

Fabrizio Camastra ha detto...

COMUNICATO STAMPA

L'Ordine del giorno presentato dal Pdl in Consiglio comunale a Chianciano Terme,
con il quale viene chiesto all'Ammanistrazione provinciale di attivarsi per inserire nel
proprio programma la progettazione e la realizzazione del "Prolungamento" da Tre Berte a
Chiusi della Variante SP 326, rappresenta una iniziativa lodevole che sposero'
in Provincia ed in particolare nella Commissione Assetto del territorio di cui
sono membro. A tal riguardo mi risulta essere stato gia' attivato il ministro Matteoli,
per questa e altre infrastrutture in provincia, il quale ha promesso di essere a Siena entro
la fine del mese di novembre.
L'ordine del giorno sulla 326 rappresenta il chiaro segno che a Chianciano Terme l'opposizione
e' presente e riesce a fare proposte concrete
Così il Pdl chiancianese sopperisce all'immobilismo della giunta, oramai alle
solite prese con le beghe interne, alle quali i chiancianesi sono tristemente abituati.

Fabrizio Camastra
Consigliere Provinciale di Siena

Il Corsaro Verde ha detto...

Bene e allora continuiamo a mantenere tutti un grado di conversazione che introduca e sviluppi argomenti seri ed attendibili. Siano messe finalmente da parte stupide rivalita' personali o di gruppo, facciamo in modo di portare avanti un ragionamento concreto ed equilibrato,incentrato intorno ad un unico e comune interesse: la citta' di Chianciano, i suoi abitanti e il doveroso quanto immediato sostegno e sviluppo per tutte le sue attivita' economiche presenti nel distretto Comunale. Un punto di partenza deve essere pero' immediatamente avviato dall'attuale amministrazione: Chiarezza con tutti i cittadini attraverso un serio dibattito pubblico; verifica dello stato dell'arte e individuazione di progetti concreti per il futuro, con tempi, metodi e quantificazione delle risorse finanziarie messe a disposizione. Quello che io personalmente auspico, oltre a quanto evidenziato, e' l'avvio di un confronto serio e costruttivo di tutte le forze politiche della Citta', confronto che deve portare al rafforzamento dell'Amministrazione anche attraverso l'inserimento di elementi della forze avversarie.

Anonimo ha detto...

tratto dal blog di beppe grillo, buona lettura

Cos'è il blog? Chi sono i suoi passeggeri? E qual'è la sua destinazione? Chi scende, perché scende? E chi sale, perché sale? Chi sono i trolls? I visitatori della notte cosa fanno durante il giorno? Chi è girasole? Esistono veramente Tinazzi e Stirner e viviana v.? Domande senza risposta perse nella Rete. Un treno che non si ferma, non si ferma mai. Un blogger ha inserito in un commento una poesia. La più bella che sia stata dedicata al blog. Grazie a: "un passeggero".

IL BLOG E' UN TRENO
"Il blog è come un treno.
Un treno senza una destinazione finale e che nessuno sa bene da dove sia partito.
Alle stazioni c'è chi sale e chi scende.
In viaggio, tra una fermata e l'altra si parla. Del più e del meno.
E' un treno dove sali senza biglietto.
Ma dove c'è la prima classe, la seconda classe e la terza classe.
C'è anche un macchinista. Ma come nei treni reali nessuno lo vede, nessuno ci parla.
Ogni tanto un annuncio dall'interfono.
Ogni tanto qualche passeggero si dimentica di quello che è e si mette a controllare i biglietti.
Si dimentica pure che su questo treno nessuno ha il biglietto. Perchè è gratuito.
Ma lui controlla lo stesso.
Solo per sentirsi più importante.
C'è pure chi non scende mai dal treno, pur intuendo che una destinazione vera non ce l'ha.
Ma rimane lo stesso. Perchè alle stazioni sale e scende tanta gente interessante.
E non c'è di meglio da fare, di meglio dove andare. E poi in fondo le stazioni sono tutte uguali.
Che motivo c'è di scendere?
E poi parla con uno e parla con l'altro, magari ti scopri diverso, cambiato, pure informato…. Ti sembra di essere quasi..migliore.
E allora resti su.
E, intanto, passano le stazioni, tanti sono scesi alla loro fermata. Alcuni sono saliti. Ma la gente che sale ti sembra sempre meno interessante. Quelli cha salivano una volta sì, che erano dei passeggeri interessanti!
E allora cominci a dire ...alla prossima scendo.
E poi ancora, alla prossima scendo.
Ma… che scendo a fare?
Vediamo piuttosto dove porta sto treno.
Vediamo qual'è la sua destinazione finale.
Come faccio a parlare con il macchinista? Lui si potrebbe sapere dove sta andando il treno.
Ma non si può. Le carrozze non comunicano con la motrice.
E quell’interfono che annuncia solo la prossima stazione. Mai un capolinea. Oppure un marcia indietro. Non può.
Sempre sulle sue rotaie."
Dalle Ferrovie del Blog
Buon Viaggio.
Un Passeggero

Prima Tromba ha detto...

Per l'assessorato vacante si pensa ad un candidato organico, non eletto (alias tr....to) alle provinciali.
Però nessuna notizia sulle reali motivazioni delle dimissioni.
Senza sparare a vanvera sull'attuale amministrazione, che obiettivamente sconta, ma più noi cittadini, problemi ereditati, direi che come comunicazione stiamo a zero meno meno.
Credo che sarebbe ora che il sindaco facesse un pò il punto della situazione, parlando chiaro che più chiaro non si può.
Magari è difficile, ma va fatto.
Per una cosa del genere, necessaria e democratica, a mio parere, pensate un pò! va bene anche teleidea.
Quanto all'opposizione, invece di parlare di dimissioni in toto o ammucchiate, prima ci spieghi in nome di che e cosa vorrebbe "entrare", quali illustri personalità, progetti e risorse porterebbe al governo della cittadina, e con quali vantaggi immediati per il paese, e poi ne riparliamo.
Se il programma del centrosinistra era vuoto, il programma del centrodestra era non organico, non pensato e frettoloso.
Insomma, pietro male, paolo peggio, e poi, osservo, se si perde in questa situazione e a fronte di queste amministrazioni un motivo ci sarà pure, o no?
Intanto, mentre riflette, l'opposizione potrebbe indagare sulla situazione finanziaria del comune, sulle sue prospettive a breve (bilancio preventivo), e su come sta lavorando la maggioranza.
Perché sta lavorando la maggioranza, lo so per certo, solo che non si riesce bene a capire a cosa, né se sarà sufficiente, né se lo sta facendo bene o male.
Per finire mi associo ad altri :
Bravo Troppa Ghianda, ma non montarti la testa.

Andrea Angeli ha detto...

Vi giro in allegato l'Ordine del giorno in discussine nel prossimo consiglio comunale del 17 novembre con il quale si impegna l'amministrazione di Chianciano a richiedere all'Ammanistrazione provinciale di attivarsi per inserire nel proprio programma la progettazione e la realizzazione del "Prolungamento" da Tre Berte a Chiusi della Variante SP 326, opera molto importante per migliorare le comunicazioni stradali dalla nostra cittadina in direzione dell'Ospedale di Nottola e di Bettole (Siena e casello autostradale) e sulla quale sta già lavorando il Gruppo consiliare provinciale del PDL .
Vi giro anche la preziosa interrogazione che il nostro Consigliere Provinciale del PDL, Fabrizio Camastra, presenterà prossimamente in consiglio a Siena sulla situazione chiancianese.
un saluto
--
Dr Andrea Angeli
Consigliere Comunale Gruppo P.d.L. - Chianciano per la Libertà


(Barra a destra nella home i links tra i comunicati dei partiti)

noodles ha detto...

Lo sforzo di individuare 10 domande e' apprezzabile anche se...mi sembra che scimmiotti un po' troppo La Repubblica....quindi lasciamo stare...
Secondo me..sarebbe sufficiente una sola domanda...tanto per iniziare....
Questa Amministrazione, tenuto conto che ad oggi nessuno (tantomeno e prima di tutto il Sindaco)lo ha detto, lo ha illustrato, lo ha spiegato......

come intende risolvere i problemi che ha la nostra Citta'?.....
Con quali analisi socio-economiche (se riescono a farle), con quali progetti pensano di risollevare l'economia di questo luogo?....
A mio modo di vedere si dovrebbe partire da qui....con semplicita'....umilta'....disponibilita'.....capacita' di ascoltare, e soprattutto...capacita' id decidere..........................
Ma questa e' un'altra storia......

noodles ha detto...

Siccome la politica non e' una cosa astratta ma una materia che prende forma a senda delle cose che si dicono....delle decisioni che si prendono....del percorso politico dell'assessore Piccinelli cosa ne pensate?.....
Non e' una curiosita'.....ritengo che dalle sue ultime mosse (ma si...chiamiamole cosi' anche se rischiamo di dargli troppa importanza....comunque tranquilli....avremo la possibilita' di dimenticarci anche di lui.....)
si possa capire molte cose....di lui e di come funziona il "SISTEMA".....

noodles ha detto...

Forse sara' il clima natalizio....oppure le mie considerazioni non vengono ritenute degne di nota ma....mi sembra che il dibattito stia languendo.....peccato...o forse eì questa la dimostrazione dei nostri problemi.....

Anonimo ha detto...

Ciao Noodles, i tuoi interventi sono molto puntuali ed interessanti, forse il motivo delle scarse risposte ai tuoi quesiti stanno nel fatto che stai postando i commenti in un argomento "vecchio" e poco letto.
Ti consiglio di intervenire nell'ultimo argomento (adesso "Natale a Chianciano Terme", ma di volta in volta il primo che si presenta nell'homepage) così da essere più visibile.
Il blog ha solo da guadagnare con utenti come te.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 201   Nuovi› Più recenti»