e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 14 settembre 2015

A Chianciano va in scena “La Grande Bellezza”

Piazzolina dei Soldati Aelita Andre si esibisce nella creazione del trittico (Fonte la rete)
La Biennale di Chianciano 2015 è stata quest'anno un evento organizzato molto bene ed in molti suoi aspetti, anche negli eventi collaterali, venerdi 11 settembre in una Piazzolina dei Soldati tutta tirata a lucido, piena di gente, in attesa della performance live della giovanissima artista Aelita Andre, talento della visual art, si respirava l'aria di una grande serata.
Da chiancianese mi ha fatto piacere l'intensità trasmessa al pubblico dalla musica, suonata con flauto ed arpa, dai manichini, con abiti di Armani, nelle arcate illuminate del Palazzo dei Vegni e dall'attesa, per un evento culturale particolare, che suscitava un'evidente curiosità.
L'attesa non è stata delusa e la serata è stata molto bella, piacevole e coinvolgente, ma la performance della giovane artista, che ha suscitato anche ilarità nel suo modo di “lanciare” i colori andando a colpire le persone sedute dal lato opposto, nel suo rischiare di scivolare sulla vernice e cadere, mi ha fatto ricordare, per certi aspetti, una scena del film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino che vi propongo in questo video con un montaggio per rendere l'idea.

                         Dal canale Valtuboblog web tv su Youtube

Saluti,

Valtubo


PS: Il montaggio è mio, scusate la tecnica ;-)

Aelita Andre (fonte la rete)

53 commenti:

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Il Comune di Chianciano Terme organizza presso il Parco Acquasanta – sala Fellini di Chianciano Terme un convegno di studi sul tema

IL SOVRAINDEBITAMENTO DELLE FAMIGLIE E DELLE IMPRESE NON FALLIBILI:
GLI STRUMENTI PER LA COMPOSIZIONE DELLE CRISI PREVISTI DALLA LEGGE N. 3/2012


PRESENTAZIONE
E’ opinione diffusa che le microimprese italiane a conduzione familiare, gravemente colpite dalla grande crisi finanziaria, economica e sociale degli ultimi 7 anni, che le ha proiettate in un circuito vizioso di declino-crisi-insolvenza, stentino a rientrare nell’orbita virtuosa della crescita economica e del merito creditizio, vivendo sempre di più in un contesto di emarginazione che, prima che economica, è sociale, in quanto l’indebitamento incontrollabile dell’azienda è l’anticamera della povertà della famiglia. Il fenomeno sociale è conosciuto come sovraindebitamento, ma, come si fa per una malattia, oggi può essere curato: la legge n. 3 del 2012 – ancor oggi poco conosciuta – offre agli imprenditori non fallibili perché troppo piccoli e alle famiglie, assediate dai creditori, la chance di liberarsi dal fardello dei debiti per ripartire per un nuovo inizio.
Il Comune di Chianciano Terme, attento alle esigenze delle imprese e delle famiglie del suo territorio, ha chiamato professori, magistrati, professionisti e rappresentanti delle associazioni dei consumatori ad illustrare alla cittadinanza le opportunità e le criticità della legge n. 3 del 2012, anche nella prospettiva di delineare un possibile ruolo attivo degli enti locali nel contrasto alla piaga sociale del sovraindebitamento.
PROGRAMMA
sabato 19 settembre 2015
dalle ore 9.00 alle ore 13.15
Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Apertura dei lavori
Indirizzi di saluto programmati

Introduce i lavori del convegno e delle singole relazioni:
dott. Giovanni Negri
Giornalista professionista de Il sole 24 Ore

Ore 9.30 LE PROCEDURE DI COMPOSIZIONE DELLE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO: PROFILI GIURIDICI
prof. avv. Sido Bonfatti
Ordinario di diritto commerciale nell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia

Ore 10.10 IL PIANO DEL CONSUMATORE TRA MERITEVOLEZZA E MERITO CREDITIZIO
dott.ssa Raffaella Brogi
Giudice delegato presso il Tribunale di Prato

Ore 10.50 Coffee break

Ore 11.10 IL RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI NEL SOVRAINDEBITAMENTO
dott. Antonio Longo
Presidente nazionale del Movimento di Difesa del Cittadino (M. D. C.)
Consigliere del Comitato Economico e Sociale Europeo

Ore 11.30 IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI E DEGLI ORGANISMI DI COMPOSIZIONE DELLE CRISI
NELLE PROCEDURE DI SOVRAINDEBITAMENTO
dott. Franco Michelotti
Presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Pistoia
dott. Giancarlo D’Avanzo
Dottore commercialista e revisore legale in Siena

Ore 12.15 Interventi del pubblico e dibattito tra i relatori: modera il dott. Giovanni Negri

Ore 13.15 Chiusura del lavori del convegno
dott. Andrea Marchetti
Sindaco del Comune di Chianciano Terme

La partecipazione al convegno dà diritto per gli avvocati e per i dottori e ragionieri commercialisti e per gli esperti contabili ad un credito formativo per ogni ora o frazione di ora per un massimo di 4 crediti formativi..

Anonimo ha detto...

Valerio che ti e' successo ? Nemmeno una polemichina ? Hai cambiato casacca ?

Regione Toscana ha detto...

Cinema: in Consiglio la presentazione di “Terre di Siena Film Festival”

La rassegna, che giunge quest’anno alla 19a edizione, sarà presentata domani, martedì 15 settembre alle 11,30, nella saletta Montanelli di palazzo Panciatichi. Parteciperà il consigliere regionale Stefano Scaramelli

Firenze – Ultimi preparativi per la 19a edizione di “Terra di Siena International Film Festival”, la rassegna cinematografica senese che dal 1996 promuove il cinema indipendente di tutto il mondo. “Terra di Siena International Film Festival” sarà presentato in conferenza stampa domani, martedì 15 settembre alle 11,30, nella saletta Montanelli in Consiglio regionale (via Cavour, 4).

Il concorso cinematografico che privilegia tematiche sociali universali come la difesa dell’ambiente, la green fashion e i diritti umani si terrà a Siena, dal 29 settembre al 4 ottobre, ma coinvolgerà anche altre location della provincia. Cuore del festival 2015 sarà il cinema italiano e sarà dedicato alle opere prime e seconde, inedite e in anteprima.

All’incontro con i giornalisti interverranno il consigliere regionale Stefano Scaramelli, la presidente del festival Maria Pia Corbelli, il direttore artistico del festival Antonio Flamini, il vicesindaco del Comune di Chianciano Terme Rossana Giulianelli, l’assessore alla cultura del Comune di Chiusi Chiara Lanari e la presidente della Fondazione del museo civico archeologico delle acque di Chianciano Terme Anna Duchini.

Associazione Albergatori Chianciano Federalberghi ha detto...

Gli albergatori di Chianciano guardano al futuro: “saremo d’esempio per la Toscana”

Recuperare un atteggiamento positivo, trovare un nuovo slancio e puntare sull’innovazione del prodotto turistico per una maggiore competitività internazionale: questo lo spirito per guardare al futuro di Chianciano Terme con più fiducia, nelle parole del presidente dell’Associazione Albergatori Federalberghi, Daniele Barbetti: “Chianciano Terme ha le carte in regola per guardare al futuro con un atteggiamento più positivo rispetto al passato. Ci sono aziende che stanno migliorando le proprie performance imprenditoriali e che stanno puntando sull’innovazione del prodotto turistico. Purtroppo, ci sono molte aziende ancora in grande difficoltà, ma dobbiamo stimolare la speranza di coloro che operano nel settore e di tutta la cittadinanza, perché abbiamo l’opportunità di essere d’esempio per tutta la Toscana e per le altre città termali italiane: stiamo innovando il prodotto prima e meglio di altri, dobbiamo fare squadra in un momento che continua a essere di grande difficoltà.”

Il ruolo nella Valdichiana. Fare sistema è possibile, nella Valdichiana senese e non solo, a patto che Chianciano Terme sia capace di giocare un ruolo importante e che non rimanga isolata:

“Il ruolo della nostra cittadina nel territorio è fondamentale – prosegue Daniele Barbetti – e non può essere messo in discussione. Chianciano Terme è imprescindibile nelle strategie di sviluppo economico del territorio. Nessun altro comune ha la capacità ricettiva per raggiungere 650mila presenze all’anno, che paradossalmente per Chianciano Terme sono comunque un numero basso. Un numero che potrebbe però aumentare considerevolmente se fosse implementata una strategia turistica più efficace, con l’obiettivo di ritornare in cinque anni almeno a un milione di presenze. Tuttavia, non possiamo essere un’isola in mezzo alla Valdichiana. Il nostro operato deve essere legato a strategie d’area, che siano innovative e capaci di farci competere a livello internazionale, pur salvaguardando la nostra caratteristica distintiva di città termale. Chianciano Terme ha bisogno del territorio e il territorio ha bisogno di Chianciano Terme.”

Un interlocutore regionale. Le potenzialità ci sono, non soltanto per recuperare un ruolo di fondamentale importanza nelle strategie del territorio, ma anche a livello regionale.
(segue)

Associazione Albergatori Chianciano Federalberghi ha detto...

“Dobbiamo diventare un soggetto di riferimento in ambito turistico – continua il presidente dell’Associazione Albergatori – non solo locale. Perché abbiamo i numeri per esserlo. Abbiamo più di cento strutture ricettive tra alberghiere ed extra alberghiere, a cui vanno aggiunte le Terme di Chianciano e le Terme di Sant’Elena che sono le eccellenze delle terme toscane. Chianciano Terme deve quindi recuperare un ruolo importante nelle strategie turistiche a livello della Regione Toscana. Non possiamo rimanere confinati nelle politiche locali, non possiamo rimanere in disparte, anzi dobbiamo lavorare e crescere assieme alle altre realtà termali regionali. Il termalismo deve tornare centrale nelle strategie della Regione Toscana e noi abbiamo il dovere di portare idee chiare e concrete ai tavoli regionali. Non possiamo aspettare che siano gli altri a risolvere i nostri problemi e proporre nuove soluzioni.”

Più fiducia negli albergatori. Dobbiamo avere fiducia nelle imprese alberghiere di Chianciano Terme e nella sua classe imprenditoriale, che, pur con alcune lacune e ritardi da colmare, rappresenta oggi come ha rappresentato in passato il pilastro su cui si poggia l’economia e l’occupazione della città.

“Ho grande fiducia negli albergatori di Chianciano Terme e nelle loro capacità di offrire accoglienza e innovazione di prodotto turistico. – conclude il presidente Barbetti – Comincio a percepire segnali di maggiore ottimismo, per quanto il lavoro da fare sia ancora enorme. Le imprese stanno investendo, è falso sostenere il contrario. Dobbiamo però fare ancora di più: abbiamo infatti bisogno che ci sia un investimento continuo sui collaboratori e sui titolari d’azienda, oltre che sul miglioramento delle capacità di accoglienza delle nostre strutture. In questo però è determinate il supporto degli istituti bancari, che con coraggio continuino a sostenere il processo di ammodernamento e riqualificazione delle strutture ricettive.”

“Gli albergatori devono sentirsi orgogliosi di ciò che fanno e percepire il ruolo sociale che le loro imprese svolgono all’interno della comunità locale, recuperando lo spirito imprenditoriale che da sempre ha caratterizzato la categoria. Chianciano è nata con iniziative d’impresa e solo grazie alle imprese potrà ripartire. È giusto chiedere alle Terme e alle istituzioni di fare la loro parte, ma non possiamo chiedere a nessuno di svolgere la parte che a noi compete. L’importanza del settore alberghiero nell’economia cittadina è cruciale: anche agli albergatori, in sinergia con Comune e aziende termali, spetta il compito di riportare Chianciano Terme al ruolo che le compete.”

Anonimo ha detto...

Scusa Natovecchio,che volevi dire??

mazzetti-stefano ha detto...

daniele, cio che dici e auspichi, è condivisibile, ma sembra , senza offesa, che tu parli di un'altra realtà, ......................, ora, pur comprendendo ed essendo solidale con tanti che nonostante le difficoltà,con un impegno smisurato, ottimizzano, investono e "aggiornano" gli alberghi al 2015......PAGANDO QUELLO CHE GLI COMPETE(ANCHE SE INGIUSTO NELLE PROPORZIONI E SPROPORZIONATO NEI NUMERI IN CONFRONTO AGLI INCASSI).......SAI BENE CHE.......a fronte di alcuni tuoi colleghi meritevoli di tutto il rispetto.......ce ne sono tanti, che, non solo non possono essere rispettati, ma andrebbero costretti o a chiudere ......o a pagare tutte le insolvenze e adeguarsi a un sistema di proposizione turistica basata sui servizi erogati e non sul prezzo piu basso, tanto per far cassa e sopravvivere a discapito di tutti ........basta che, (come sai bene perchè lo citi sempre come metro di valutazione) tu vada su booking.com, o similari, e troverai offerte camere a partire da 30 euro camera matrimoniale per 2 persone...........ora.....se questo è il prezzo normale che deve riscuotere un tuo collega, vorrei che tu mi spiegassi, come poi pagano i loro costi, dato che è piu basso del solo recupero costi vivi di gestione..........ed inoltre, rende impossibile investimenti di altri......perchè chi è il coglione che investe milioni di euro per migliorarsi per poi non recuperare le spese fatte ........chi opera con quelle logiche, impedisce ad altri di tentare di fare meglio.....perchè rovina l'immagine propositiva della cittadina...e di conseguenza la propensione a investire per migliorare..., ora, so bene che il discorso è molto piu articolato e difficilissimo da affrontare........, ma dal momento che sostieni che,.. "ma non possiamo chiedere a nessuno di svolgere la parte che a noi compete"....A CHI COMPETE PAGARE IL MILIONE DI EURO A PASSA DI IMMONDIZIA ANNUA CHE I TUOI COLLEGHI NON PAGANO???? A CHI COMPETE IL CONTROLLO SULL'OPERATO DEGLI ALBERGATORI??? .....POI CHE MANCANO LEGGI GIUSTE PER IL SETTORE, CHE C'è TROPPA BUROCRAZIA, COMPLICANZE GESTIONALI INFINITE, ETC ETC.....OK E VERO, MA E VERO PER TUTTI, NON SOLI PER I PARACULI....E VERO ANCHE PER CHI TENTA DI NON ESSERE PARACULO, QUINDI E POSSIBILE ESSERLO ALMENO MENO........quando tu pulisci spazzando la reception del tuo albergo per renderlo decoroso, la spazzatura la butti sanificando??? o la metti sotto il tappeto della hall, che sembra pulita, ma a lungo anda il cumulo inizia a puzzare, e se anche sembra pulito, la puzza allontana i clienti giusto???.......bene, rapporta questo esempio alla cittadina.....come si fa a non far puzzare ciò che sembra pulito????? forse eliminando l'immondizia e sanificare???? e a chi compete farlo????

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Meno male Stefano che ci sei te a scrivere ogni tanto cose sensate su cui merita riflettere.Non per denigrare gli altri ma il loro pressapochismo li allontana da quella che, a mio giudizio, è la realtà che Chianciano vive e si perdono in chiacchiere inutili e non produttive.La verità Stefano,sempre a mio giudizio,è che noi siamo cresciuti in un epoca in cui essere Italiani aveva un significato,rispettati nel mondo,rappresentati da persone serie,politici dediti al bene comune e non al proprio interesse,con imprenditori che hanno costruito e diffuso orgogliosamente il Made in Italy,con aziende numero Uno in Europa.Oggi purtroppo siamo rappresentati da chiacchieroni,politicanti di mestiere,avventurieri incapaci,senza dignità e morale che ci hanno fatto diventare lo zimbello dell'Europa,un paese dove tutto è permesso,rubare,stuprare,fallire a tasche piene,dove non controlla niente nessuno e ognuno impunemente fa quello che gli pare.E allora in chi speri?Nel Barbetti apprezzabile quanto vuoi ma chi rappresenta?Imprenditori?Politicanti?Fiducioso che le chiacchiere diano frutti?Nelle Terme?Nelle nostre amministrazioni che non sanno neppur vendere quanto di meglio posseggono (arte,natura,paesggio..ecc)? E' triste dirlo ma forse se venisse qualche Russo o Cinese ....

Anonimo ha detto...

Il paese dei balocchi, non so se a volte siamo nella realtà o in un film d'avventura.
Grandi progetti,idee che sembrano strabilianti, che riempono la bocca ma senza un minimo di sostanza.
Ho sentito parlare di un grande evento prossimo di babbo natale, pista da ghiaccio in piazza italia, parco Jurassico, gonfiabili, giochi, gastronomia, mercatini, bancarelle ed il tutto nel periodo dal 6 novembre al 27 dicembre.
Viene in mente che tutto sia bello, perfetto, magnifico, ch bravi questi amministratori e queste istituzioni che GRANDE IDEA che avete avuto.

Ci troviamo pero' a circa 50 giorni dall'inizio di tutto questo ben di DIO ed ancora non c'e' un programma preciso della manifestazione, una linea economica da tenere, un pacchetto fatto, una promozione che latita in ogni campo ( a parte qualcosina su facebook )...
Quindi mi chiedo, vogliamo fare tutto questo per incrementare le presenze (PERNOTTAMENTO DI ALMENO UNA NOTTE )come dice il presidente ass. alb. Barbetti, oppure creiamo eventi per far vedere che comunque qualcosa viene fatto ( male o bene che sia) e magari poi viene soprattutto usufruito dalle persone del territorio che poco lasciano all'economica di chianciano terme in termine di soggiorno nelgi hotels,nei negozi e quant'altro...

Se come dice Barbetti vogliamo arrivare a un milione di presenze a chianciano terme questo non é certo l'andazzo giusto

turista non per caso ha detto...

Alcune domande per il Barbetti:

- Barbetti, hai idea di quale sia il livello di soddisfazione dei clienti in merito a Chianciano?
- Barbetti, hai idea di quale sia il livello di soddisfazione dei clienti in merito alle strutture alberghiere di Chianciano?
- Barbetti, hai idea di quale sia il livello di soddisfazione dei clienti in merito alla capacità imprenditoriale e professionale degli albergatori di Chianciano?
- Barbetti, hai idea di cosa pensano i turisti di Chianciano in generale?
- Barbetti, ti sei mai chiesto se un cliente ha qualche motivo per ritornare a Chianciano?
- Barbetti, hai idea di cosa pensano gli albergatori della provincia di Siena degli albergatori di Chianciano?

Se vuoi puoi provare a rispondere, altrimenti tra qualche giorno ti dirò quale è il mio punto di vista!

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Caro Turista per caso sono proprio le domande che ti poni te il punto di partenza di qualunque operazione di Marketing ,la conoscenza del prodotto,i potenziali fruitori del prodotto,la commercializzazione del prodotto.Ma secondo te,i cervelloni "so tutto io " di ChianciaSi si muovono così? Chi presiede il Marketing? Hai letto qualcosa al riguardo? E allora chiacchiere,ancora chiacchiere,e poi ancora chiacchiere..

mazzetti-stefano ha detto...

15 settembre 2015 17:34.........condivido in parte cio che dici, ho avuto modo di partecipare a qualche riunione, e essere informato sugli sviluppi babbo natale........ anche io credo sarebbe stato opportuno avere un programma definito gia da almeno 1 mese, in modo di attivarsi anche singolarmente con promozioni tramite i canali che ognuno di noi utilizza, e coordinare una promozione congiunta in modo di amplificare "gratuitamente" la promozione stessa....specialmente in considerazione che essendo Chianciano a vocazione stagionale estiva,una integrazione con eventi invernali, ha, secondo me, la necessità di promozione e divulgazione info molto anticipata, se si vuole ottenere il massimo in presenze che dormono anche, oltre che venire qualche ora da zone limitrofe...............detto questo però, avendo partecipato,compreso e visto...... se ci sono ritardi, per me è difficile additare proloco,e amministrazione non c'entra niente direttamente, oltretutto proprio lei ha fatto prima riunione oltre 1 mese fa, e se fossimo stati NOI TUTTI meglio organizzati, e disposti a dare una mano, invece di chiedere e pretendere e basta, magari sarebbe stato tutto pronto prima............oltre a questo, una cosa importantissima è capire che, piaccia o no proloco, sono TUTTI VOLONTARI CHE NON PERCEPISCONO COMPENSI, ma siccome loro responsabili, se fanno bene, FANNO BENE PER TUTTI, ma se sbagliano qualcosa e fanno male NE SONO LORO DIRETTAMENTE RESPONSABILI CON TUTTE LE CONSEGUENZE ECONOMICHE E LEGISLATIVE.......i 20.000,00 euro finanziati da amministrazione bastano forse a solo coprire le spese burocratiche varie, oltre a burocrazia poi per mettere insieme una organizzazione del genere servono ipotizzo altri 70-90000 euro.....e fino a che non c'è certezza dei fondi a disposizione chi si dovrebbe assumere la responsabilità di impegnare soldi propri?? proloco? cioè volontari che non percepiscono compenso......mi sembra ipocrita pretenderlo............poi ok, non mi nascondo dietro un dito, e se c'è poca propensione a collaborare con proloco, gran parte deriva dalla storia della loro formazione e come lo hanno fatto....ma ma ma ma......io per primo che ho FORTEMENTE CRITICATO IL COME....non posso onestamente criticare l'operato....e se guardo e rifletto a potenziale di babbo natale e tutto il connesso, posso solo dire che a mio giudizio HA UN ENORME POTENZIALE, ma siccome pratico di eventi, insieme a enorme potenziale, serve ENORME LAVORO, ENORME IMPEGNO, ENORME IMPEGNO DI SOLDI.............tentare di "fare sistema" è complicato qui da noi......ma sarebbe uno dei miglior modi di avere + potere propositivo..........nei miracoli non ci credo.....ma chissà.......non si puo mai dire.........

Anonimo ha detto...

A proposito di Marketing:

Nove anni fa la società REAG per conto della fondazione fece un piano di marketing.
Fu bollato come inopportuno offensivo ecc. e fu subito cancellato dagli albergatori.
Provate a rileggerlo oggi e vedrete che era corretto, anche nelle previsioni.

Anonimo ha detto...

L'unica cosa utile da un indagine di mercato sarebbe sapere quanti sono gli albergatori che veramente vogliono continuare a fare gli albergatori?

Da un indagine personale e da vari commenti captati in giro solo un 10% degli albergatori vogliono continuare a tenere l'albergo, gli altri aspettano un "pollo"
a cui venderlo al miglior prezzo possibile.

La domanda sorge spontanea per quale motivo fare promozione promozione se non interessa nessuno fare l'albergatore?

Aspettiamo un pò sperando che si sbrighino a chiudere, almeno smettereno di pagare le tasse al posto loro.

Anonimo ha detto...

Condivido l'anonimo delle 13:36, ed è questo il punto.
Chianciano non ha e direi giustamente appeal per nuovi albergatori e il 90% di quelli che ci sono se potessero andrebbero via.
Questo perche chianciano non e sul mercato e difficilmente potra dare da mangiare a tuuti coloro che lavorano in albergo!
Ma si badi che la mia non è una visione pessimistica e basta, non voglio fare il disfattista. Ma semplicemenre dico che chianciano necessita di nuove strategie cittadine che NON siano solo quelle legate al turismo!!
Prima si capisce e prima se ne esce.... Pero non comprendo come mai non si vuole comprendre un contesto tanto semplice ed evidente...
Solo un cieco non vedrebbe quello che da un punto di vista sociale/demografico/ economico/ sta succedendo ....

Anonimo ha detto...

Forse qualcuno lo ha capito ma fa in modo che i più non ci arrivino!

Anonimo ha detto...

Altro evento 6 sportivo legato solo a far divertire i soliti 4 amici locali del territorio e niente di piu'.....
Vi ricordo magari a chi si fosse scordato che siamo a Chianciano terme e non a Montalesse ( con tutto il rispetto per i paesani di montallese ) e che abbiamo dei posti letto da riempire e che non é possibile improntare un intero anno solo su eventi caratterizzati dalla sola presenza di persone del territorio e poco piu'.

Anonimo ha detto...

Mazzetti, non ti offendere ma con i tuoi messaggi fai chiaramente capire che ti piace tenere i pieni in 20 staffe!

Critichi sempre la proloco e adesso sei ad allisciarli ed a fargli i complimenti......un po' di coerenza x favore.

Li stai "compatendo" dicendo che dovranno trovare 70-90.000 euro per organizzare il paese di babbo natale, ti dimentichi però che affitteranno (o almeno è loro intenzione) una marea di casette a 1.500/2.000 euro l'una, incasseranno gli 8 euro di ingresso (se rimarrà lo stesso prezzo del 2014) da 10/15.000 visitatori....se poi mi dici che anche il comune gli darà un altro "ventino" allora credo che potranno festeggiare il capodanno con un bel gruzzoletto nel conto corrente dell'associazione senza necessariamente piangere miseria!

Apri l'occhi

Anonimo ha detto...

Ah dimenticavo, in merito a 6 sportivo, condivido il messaggio dell'anonimo delle 17:00, è una festicciola organizzata x mettere in mostra un po' associazioni sportive di Chianciano....tra l'altro facendole pagare per poter partecipare....basta vedere quante associazioni hanno aderito lo scorso anno e quante hanno aderito quest'anno!

ma ricordate, finirono le fave anche all'allocchi!

mazzetti-stefano ha detto...

16 settembre 2015 14:52.......è purtroppo verissimo, ma ciò che rende NON ALLETTANTE E FRUSTRANTE il nostro lavoro, è in gran percentuale le complicanze normative, burocrazia, tassazioni, e l'impossibilità morale personale di sapere di fare il proprio lavoro rispettando le leggi, siamo in pratica "obbligati dalle leggi e non rispettare le leggi", e ti assicuro che è frustrante............

Anonimo ha detto...

Ma alla proloco gli ci scappa anche di fa la pubblicità a tele idea?

mazzetti-stefano ha detto...

16 settembre 2015 18:44........ figurati se mi offendo....tranqui, non è la prima volta che mi viene detto...... ma forse abituati ad avere pareri politici con paraocchi, o partitocratici, o associazionistici....alcuni di voi, lecitamente ci mancherebbe, siete abituati a essere a favore cmq qualunque cosa faccia chi vi sta simpatico, contro indipendentemente da ogni cosa nei riguardi di chi non la pensa o vede come voi........., io altrettanto lecitamente, me ne frego di qualunque parte, sia politica o associazionistica o altro......ma dovendo provvedere alla pagnotta......chiunque faccia qualche cosa che reputo produttiva ha la mia condivisione......ogni cosa è migliorabile, ma si può migliorare solo qualche cosa che viene fatto.......se non viene fatto niente non si puo ne criticare ne elogiare ne migliorare niente.quindi, personalmente l'operato di qualsiasi associazione ha nel concetto la mia condivisione, nel merito posso criticare se qualcosa non mi piace, e se ho informazioni certe di intrallazzi..... non mi nascondo ne dietro un dito, ne l'anonimato e faccio nomi cognomi e cito intrallazzi......magari per te è non comprensibile, lo rispetto, MA IO NON HO STAFFE DOVE TENERE I PIEDI.....i miei piedi sono liberi di stare ovunque, non ho "debiti" ne politici ne matematici che mi costringono a polemizzare strumentalmente .... mi dici di aprire gli occhi....magari sarà vero che sono ingenuo , coglione lo sono gia certamente, ma personalmente distinguo sempre "certezze" e "supposizioni" e siccome non è la prima volta che viene presunto intrallazzi e interessi personali ad accaparrare soldi...... la differenza tra me e te, è che: tu lo ipotizzi senza avere certezze da anonimo, se io lo dovessi sapere certo......METTENDOCI NOME E FACCIA SONO PRONTO A FARE DENUNCIA FORMALE ALLA MAGISTRATURA.......,altro che allisciarli------compatisco un cazzo!!!, la matematica non è un opinione, e quello che fanno richiede fondi.....e purtroppo il mio pregresso lavoro mi fa immaginare con poche info quanto e quanto complicato, per questo, approvo biennale, come festa musica, come combo, come bici, come ccn, come clancianum, come pici, come rotoballe, come parco avventura, come museo, etc etc etc...........nel merito......nella sostanza ognuna di esse non attrae turisti come vorremmo, potenziale lo potrebbero anche avere.......ma la non cooirdinazione (eE UNA "VERA" PROLOCO ANCHE A QUESTO DOVREBBE SERVIRE...MA......???? E QUI E STRORIA VECCHIA RIPETUTA E RIPETUTA )li rende non spendibili per promozione, tante cose sono per lo piu per il "sollazzo" locale......lecito ma non avendo tempo per sollazzarmi a me poco interessano .....mi interessa invece promuovere la mia struttura CHE PER SFORTUNA E DENTRO CHIANCIANO per tentare di avere clienti in +, per questo qualunque cosa che renda + attraente chianciano ha la mia condivisione, qualunque cosa lo ripeto e da chiunque sia fatta........detto questo chiudo perche mi sono venuto nei coglioni da solo......ma tranqui, tanto a me non dovrai mai votarmi per niente e mai mi avrai come rappresentante di qualcosa......il mio parere conta niente oppure solo 1......se non approvi come la penso, ritranqui...dormiamo cmq tutti e due.

Anonimo ha detto...

Stefano un pò hai ragione, si è vero, siamo solo capaci di criticare.
Ma, e lo dici ancora una volta anche te, la fondazione e la gestione della pro loco è stata una vera presa in giro per la maggior parte dei chiancianesi e forse anche per questo in molti sono restii ad avvicinarvisi. Va detto per altro, che continuano tranquillamente a fare in modo che nessuno li disturbi nella loro gestione. Quindi chiedere di fare sistema quando uno degli enti maggiormente preposto a doverlo fare non lo fa ma anzi spesso si mette in concorrenza con altre associazioni, resta impossibile oltre che indifendibile.

Trenitalia ha detto...

In Toscana 21 piccole stazioni saranno più accessibili ai viaggiatori con la bicicletta

L'accordo tra Rfi e Fiab. Da Firenze Campo di Marte a Viareggio e Prato Porta al Serraglio, saranno costruiti parcheggi, scivoli e segnali

Qui saranno costruiti parcheggi per le biciclette, scivoli e ascensori per le due ruote nei sottopassaggi pedonali, aree dedicate al bike-sharing dove il servizio è disponibile con i locali abbandonati che saranno utilizzati per il noleggio e la manutenzione. In Toscana 21 piccole stazioni sono interessate all'accordo siglato da Rete ferroviaria italiana con Fiab, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus che prevede di elaborare progetti di potenziamento infrastrutturale per migliorare l'accessibilità delle stazioni e facilitare, a chi usa le due ruote, gli spostamenti in ambito ferroviario. Insomma non basta adeguare i convogli per il trasporto delle bici ma, per migliorare l'integrazione bici-treno, bisogna anche adeguare gli impianti in stazione.
In Italia gli scali interessati sono circa 180, di cui appunto 21 in regione. E cioè Camucia-Cortona, Carrara-Avenza, Cecina, Chiusi-Chianciano Terme, Figline Valdarno, Firenze Campo di Marte, Follonica, Incisa, Orbetello-Monte Argentario, Pescia, Pietrasanta, Piombino, Pisa San Rossore, Pontremoli, Prato Porta al Serraglio, Rosignano, San Giovanni Valdarno, San Vincenzo, Signa, Terontola Cortona e Viareggio.

Nello specifico l'accordo prevede la realizzazione di stalli (pavimentati e anche coperti) riservati al parcheggio di biciclette; l’installazione nelle scale dei sottopassaggi pedonali di sistemi (scivoli, ascensori dimensionati) per facilitare salita e discesa dei viaggiatori, senza bici in spalla; l’utilizzo di locali non più funzionali alle attività ferroviarie per noleggio e manutenzione delle due ruote; la creazione di aree dedicate al bike sharing nei piazzali antistanti le stazioni ferroviarie, nelle città in cui il servizio è operativo; e infine l’installazione di segnaletica fissa e variabile dedicata. Le opere da costruire saranno realizzate con fondi di Rfi e con finanziamenti pubblici destinati alla mobilità sostenibile".

Per Giulietta Pagliaccio, Presidente FIAB: "Il progetto 500 stazioni – ha detto Giulietta Pagliaccio, presidente Fiab – prevede un adeguamento delle stazioni ferroviarie con interventi e strutture che consentano l’accesso con la bici e facilitino l’intermodalità tra due mezzi di trasporto sostenibili”. “La convenzione con FIAB – sottolinea Maurizio Gentile, AD RFI – rientra in un più ampio progetto di “mobilità dolce” per la quale RFI è impegnata nello sviluppo di progetti che favoriscano sempre più l’integrazione fra bicicletta e treno. Il nostro obiettivo – conclude Gentile – è attrezzare le stazioni italiane per consentire l’integrazione modale, grazie alla quale i passeggeri partendo in bici dalla propria abitazione trovino un primo punto di sosta in stazione, per facilitare l’utilizzo del treno per arrivare a destinazione".

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Come anticipato, oggi abbiamo deliberato l'approvazione del "progetto di attività" redatto dalla Confraternita di Santa Maria della MISERICORDIA di Chiusi e la PROLOCO per la promozione di Chianciano Terme, associazioni con le quali firmeremo convenzione e collaboreremo nella gestione dei 35 migranti che hanno dato la loro disponibilità a collaborare come volontari.
Anche il Comune di Chianciano Terme quindi (che in virtù della propria capacità ricettiva ospita ad oggi circa il 75% dei migranti accolti nei territori afferenti i Comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese) ha aderito al “Patto di Volontariato” deliberato di recente dalla giunta della Regione Toscana.
Si darà quindi attuazione ad un progetto con il quale possa essere perseguito e realizzato l’obiettivo di inserimento sociale dei migranti volto ad arricchire la conoscenza del nostro territorio ed a migliorare l’integrazione degli stessi nella nostra comunità. Un progetto 'sociale' che troverà attuazione mediante l’impiego dei migranti in attività di pubblica utilità quali ad esempio raccolta carte e rifiuti nei parchi cittadini e nelle aree sportive, e nella manutenzione di alcuni arredi urbani.
Il progetto non presenta alcun costo per il Comune in quanto la Regione ha messo a disposizione le risorse sufficienti per sostenere tutte le spese e gli adempimenti necessari.

Linda Pallecchi FdI - Siena ha detto...

Quindi oltre ai 900 euro a mese x ogni clandestino dobbiamo pagare ulteriori 100.000 euro (per ora) per fargli passare le giornate. Finiti i 100.000 non credo che vengono rimandati a casa, ma che il progetto prosegue. Con altri soldi. Poi saranno impiegati/sfruttati visto che costano meno degli italiani. Il PD e i governo di sinistra (non noi fascisti) hanno decretato la fine del lavoratore italiano, che negli ultimi anni era diventato troppo scansafatiche a causa dei sindacati che lo hanno rieducato alla guerra continua contro il suo stesso piatto dove mangiava. Già siamo in una nuova era. L'italietta si è dimostrata buona ma si è fregata bene bene. Peccato, che tristezza. A Chianciano , me compresa, quante persone non riescono a pagare le tasse perché non hanno soldi? Magari con quei primi 100.000 euro qualche famiglia si salvava. Ma Rossi e la sua gang hanno preferito darli a questi ragazzi. Che hanno telefonini più costosi del mio che ci lavoro. No, non ci siamo Damiano, tanto sforzo lo dovete impiegare per noi e non per trovare spazini a costo ZERO. Saluti.

Centritalianews.com ha detto...

Emergenza Migranti: Chianciano aderisce a “Patto di volontariato”

Anche il Comune di Chianciano Terme, che in virtù della propria capacità ricettiva ospita ad oggi circa il 75% dei migranti accolti nei territori afferenti i Comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, ha aderito al “Patto di Volontariato” deliberato di recente dalla giunta della Regione Toscana. E lo farà a seguito dell’approvazione con Delibera di Giunta del 17/09/2015 del “progetto di attività” redatto dalla Confraternita di Santa Maria della MISERICORDIA di Chiusi e la PROLOCO per la promozione di Chianciano Terme, collaborando con le stesse associazioni nella gestione dei 35 migranti che hanno dato la loro disponibilità a collaborare come volontari. “Si darà quindi attuazione ad un progetto – afferma l’Assessore all’Ambiente Damiano Rocchi – con il quale possa essere perseguito e realizzato l’obiettivo di inserimento sociale dei migranti volto ad arricchire la conoscenza del nostro territorio ed a migliorare l’integrazione degli stessi nella nostra comunità. Un progetto ‘sociale’ che troverà prima attuazione mediante l’impiego dei 35 ragazzi in attività di pubblica utilità, ma anche attraverso la sensibilizzazione alla cura del patrimonio e del verde pubblico. Il “progetto di attività” vedrà quindi partecipi i migranti nello svolgimento di lavori quali raccolta carte e rifiuti nei parchi cittadini e nelle aree sportive, manutenzione degli arredi urbani ed innaffiamento piante in vaso e alberature anche presso il Parco Fucoli, nonché nella gestione della logistica all’interno del “Paese di Babbo Natale” come aiuto montaggio e spazzamento del parco del Grand’Hotel che quest’anno sarà la nuova location dell’evento che nel 2015 ha riscosso grande successo.“Dobbiamo considerare questi ragazzi, una risorsa – dice l’assessore alle politiche sociali Danila Piccinelli – ragazzi che con la loro adesione volontaria al progetto e lavorando (come recita una famosa frase di Seneca – “il lavoro caccia i vizi derivanti dall’ozio”) recupereranno una dignità che molti di loro ritengono perduta, ma soprattutto contribuiranno ad un maggior decoro del paese che li ospita ed al contempo daremo loro modo di integrarsi ma anche di non pensare alle vicissitudini che li hanno portati ad abbandonare il loro paese di origine”. I migranti tre volte a settimana frequenteranno dei corsi di Italiano presso i locali della Cripta messa a disposizione dal parroco di Chianciano Don Carlo Sensani e saranno quindi impegnati nel “progetto di attività” per un massimo di 4 ore giornaliere. Inoltre, se l’assessore allo sport Andrea Morganti si sta adoperando anche per dare loro la possibilità di giocare a calcio all’interno dei nostri impianti, nel loro tempo libero, l’amministrazione sta valutando anche il coinvolgimento di associazioni ed istituzioni scolastiche, per lo svolgimento di alcune attività ricreative in nome interculturalita’, con il fine di conoscere e far conoscere usi e costumi del nostro paese ma anche dei paesi di origine dei migranti nostri ospiti.

Anonimo ha detto...

Sono riusciti a trovare chi gli pulisce gratis il parco Fucoli,
Il gestore ringrazia.

Brodo ha detto...

Evvai, finalmente la proloco ha trovato chi gli lavorerà gratis ai fucoli e per l'organizzazione del paese di Babbo Natale!!!

Che strateghiiii

Anonimo ha detto...

No comment..
Perche non andate a casa ed aderite al progetto lavorando gratis? Forse sereste piu utili che non come giunta... Mah, boh, ?? Sic, sob, ....

Anonimo ha detto...

E poi con queste operazioni quelli della proloco pensano di aumentare consenso all'interno del paese? Pensano di avvicinare nuovi volontari ad iscriversi ed a collaborare?
Probabilmente non gliene fregherà una mazza di avere il consenso, però una cosa è certa....unn'è questo il verso!

mazzetti-stefano ha detto...

17 settembre 2015 15:36... COME DARTI TORTO PURTROPPO..........e vero e hai ragione, però.....parco giurassico, babbo natale , pista ghiaccio(sempre che sia fatto), in 2 mesi di normale chiusura, sono o no un opportunità?? per chianciano e in generale per chi ha attività e potra se vuole incassare qualcosa, e attenzione, potra incassare chi li aiuta, come chi li contrasta e non approva, perchè tolto dirlo o scriverlo qui.........quanti di voi che lecitamente non approvate in generale(io mi limito alla costituzione) incluso l'operato, a fronte di un cliente CHE ARRIVA CHI chiederà: " scusi lei è qui per l'evento babbo natale?.....ALLORA MI DISPIACE MA NON GLI DO IL CAFFE, COME LA BENZINA, COME LA CAMERA, COME IL GIOCATTOLO, COME LA CENA, COME ETC ETC ETC" perche non approvo gli organizzatori che vi hanno fatto venire qui...!!!! quanti coerenti con le loro legittime contrarietà a proloco lo faranno??? o semplicemnete in tanti criticheranno ma allo stesso tempo se possono fanno cassa tramite le loro iniziative??? ---------lecito non sostenerli, lecito avere amaro in bocca, lecito non aiutarli.........ma non ammettere che sono eventi interessanti.....lo credo bugia non onesta e basta......., spero che trovino modo di togliere amaro in bocca ad alcuni, se ci riescono bene...altrimenti bau........faranno da soli quello che potranno se vorranno.

Anonimo ha detto...

I clandestini, invece di metterli al servizio della proloco non sarebbe più giusto rimandarli a casa?
NON SE NE PUO' PIU' DI VEDERLI A ZONZO X CHIANCIANO, oltretutto da un po' di tempo mi giungono voci che certe zone del nostro paese non siano più sicure come una volta!

Anonimo ha detto...

Stefano.
Facciano si, ma da soli veramente. Non con l'aiuto dell'A.C. che deve rappresentare tutti i cittadini. Non solo i proloro e chi li ha votati. C'è un grosso equivoco di fondo, Chianciano ha oltre 7.000 abitanti, poco + poco -, vanno rappresentati tutti e soprattutto tutelati tutti. No solo alcuni cittadini insieme tra l'altro ad alcuni profughi e clandestini, perchè questo sono nella maggior parte dei casi. Il buonismo per lavarsi solo la coscienza non porta da nessuna parte. Comunque, la proloro è nata male e continua peggio. Poi, come dici te Stefano, purtroppo, per forza faranno come gli pare. Ma al Paese portano molto poco, con il bastafà un paio di eventi prima o poi li azzeccavi per forza e comunque restano legati al territorio e quello di maggior spessore, vedi Biennale dell'Arte, è esclusivamente organizzato da un privato, e vista la grande riuscita di quest'anno, sono stati tutti pronti a metterci sopra il cappello!

Anonimo ha detto...

Mano d'opera ad alto costo. E i cittadini paganooo! Grande strategia.
Ma allora ditelo che voletecveramente la fine di questo paese!

Anonimo ha detto...

Salvini Sindaco!

Anonimo ha detto...

Comunque cara amministrazione se vi avanzano due scurotti io ci avreu da pulire il giardino di casa e la soffitta, non vorrà mica prenderli tutti la pro loco o il torrusio per pulire il fucoli, il bar e quant'altro a costo zero.

Ma quest'anno a chianciano c'e' stato un evento in tutta la stagione degno di una paese turistico ( come in passato sono stati i campionati uisp, convegni di risonanza nazionale, campionati sportivi, ecc..) ?
Aspettiamo speranzosi Babbo natale e quan'altro ci porti la befana..

Anonimo ha detto...

sì, ciao...

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: assessore Morganti,”sensibile ripresa turistica ad agosto e settembre. Tutto intorno crollo del 20%”

Incontriamo Andrea Morganti, assessore a sport, associazioni sportive, turismo e innovazione tecnologica alla vigilia dell’evento “Sei sportivo 2015”, seconda edizione della manifestazione volta a far conoscere e valorizzare lo sport “grazie al contributo delle 18 associazioni sportive che quotidianamente lavorano per garantire il benessere psicofisico dei nostri concittadini” spiega l’assessore. L’evento vuole essere un momento di aggregazione per tutti gli associati e di promozione nel territorio delle strutture sportive di Chianciano e delle attività che possono essere praticate . Il programma prevede anche la premiazione da parte dell’Amministrazione Comunale di tutti gli atleti e squadre, che hanno raggiunto particolari risultati e meriti sportivi. Sabato 19 settembre alla sala Fellini del parco Acquasanta ci sarà una conferenza su “Attività aerobica ed alimentazione per la promozione della salute. “L’evento avrà quindi anche una valenza scientifica ed educativa: saranno presenti rilevanti figure mediche per parlare di alimentazione e attività aerobica per la prevenzione delle malattie cardiache e per migliorare la salute”.

D.Come sta andando l’Indiana park, che ha riqualificato la zona della Pineta?

R.”Sono passati ormai quattro mesi dall’apertura del parco avventura a Chianciano, il cosiddetto Indiana park , che ha visto un crescendo di presenze soprattutto nei mesi di luglio e agosto, come mi riferiscono i gestori; in questa prima fase c’è stato un numero importante di presenze straniere , quindi un buon inizio che fa ben sperare per il futuro”.

D.Che novità ci sono per la gestione per il Centro polisportivo comunale, oggi Wellness town ?

R.”Per quanto riguarda la gestione del Centro polisportivo, per il quale ricordo al fine di non interrompere il servizio ci siamo trovati costretti alla riproposizione di un bando annuale (che con molta probabilità andrà in ulteriore proroga tecnica) dal quale, viste le criticità presenti nel vetusto impianto non potevamo aspettarci da parte del gestore investimenti importanti in termini di strutture e servizi erogati. Ferma restando quindi una qualità che non è mancata, è indispensabile che cittadini ed utenti comprendano che fintanto non verrà definito per il centro polisportivo un progetto imprenditoriale e gestionale di lungo periodo, certe criticità non potranno essere risolte. A tale riguardo comunico che proprio con tale obiettivo è in fase di valutazione tecnica e politica la bontà della proposta di Project Financing che ci è stata avanzata e che prevede interventi di miglioramento ed integrazione su tutte le strutture ed aree sportive, nonché la gestione pluriennale delle stesse. Eseguiti i necessari e doverosi passaggi, il fine è quello di porre a gara il progetto quanto prima così da poter giungere all’aggiudicazione nel corso del 2016”.

D.Assessore, la stagione turistica come è andata?

R.”Per quanto concerne i flussi turistici ad oggi non abbiamo dati certificati sulle presenze del 2015, ma ciò che posso dire è che dopo una partenza della stagione non troppo promettente, i mesi di agosto e di settembre hanno registrato e stanno tuttora registrando un sensibile incremento. Tale inversione di tendenza è riconducibile in parte al segmento “benessere” (confermato da Terme di Chianciano che registrano un buon incremento a confronto di un calo intorno al 20% delle strutture termali a noi limitrofe) ed in parte a quello di eventi e cultura, non ultima la Biennale dell’Art Museum che ha portato fra le altre cose, un notevole numero di turisti stranieri. Siamo però ottimisti per il periodo autunnale poiché a novembre sono concentrati congressi ed il paese di Babbo Natale, con tutte le novità di quest’anno a partire dalla localizzazione nella zona di Piazza Italia, che si propone di bissare il successo di pubblico e il numero di presenze del 2014, dato anche che inizierà a novembre e durerà fino alla Befana”.

Anonimo ha detto...

L'anno scorso babbo natale ha avuto 6000 presenze (vedi relazione dei vigili urbani)
Quest'anno sono previste ottimisticamente 7000 presenze (rivedere la stessa relazione allegata alla delibera di assunzione di un nuovo vigile urbano)
Compreso i Chiancianesi che per curiosità sono andati a vederlo.

Non mi sembra abbia avuto un gran successo.!!!!

Mi chiedo inoltre se gli alberghi hanno adeguato gli impianti di riscaldamento.
L'anno scorso non ha riaperto quasi nessuno perchè dovevano accendere il riscaldamento e spendevano troppo.

I pochi turisti arrivati sono stati dirottati su agriturismi dei comuni limitrofi:
Mi sembra che se ne parla tanto ma risultati pochi.

Esattamente come la Biennale, che è organizzata da un privato e non dal comune ma che si è appropriato dell'iniziativa. Ne parlano tanto ma risultati prossimi allo zero, esattamente come gli altri anni.

Anonimo ha detto...

Perchè il Morganti non ci spiega come mai a 6sportivo ci saranno meno associazioni sportive rispetto allo scorso anno?

mazzetti-stefano ha detto...

18 settembre 2015 16:43- .... guarda, non posso dire di non essere d'accordo con te nel concetto, lo sono, ma io almeno non sono di una parte o di un'altra, e nello specifico, ho votato loro alle amministrative, ma gia detto che alle prossime, senza ombra di dubbio 5 STELLE, e in considerazione, che sia a amministrazione che a proloco, non ho mai mancato di dirgli sia di persona che per scritto firmandomi qualunque cosa non mi è piaciuta.......dovrei essere quindi, con il tuo concetto(che condivido) uno contro di loro e che quindi è non da loro tutelato e non ascoltato(se anche fosse cmq meglio di prima quando a questi 2 si aggiungeva "osteggiato-eliminato-perseguitato")......fremo restando che penso che pa non abbia fatto quello che proclamava in c.e. e che ha nel programma di peac....e che proloco ha TOPPATO DI BRUTTO nella formazione(che crea questa diffidenza).....sono onesto a dire questo, ma altrettanto onestamente non posso dire che, quando chiedo qualcosa a amministrazione trovo sempre disponibilità immediata e ascolto,che è ben diverso dal dire "risolvono i problemi sempre", quantomeno però mi è stato spiegato il come mai no(prima non succedeva).....e a proloco, a cui ne ho dette di tutti i colori, ho avuto modo di riscontrare che, alcune osservazioni fatte, reputate giuste, sono state prese in considerazione, quindi, personalmente dato che me ne frego di politica ma penso alla pagnotta e basta,che deve arrivare da mio lavoro e non intrallazzi o concessioni politiche, se grazie a quello che organizzerà proloco(come chiunque altro), io riesco ad attrarre qualche cliente,.....beh! da onesto, preferisco incassare essendo costruttivo dicendo la mia ,non osteggiare e aiutare anche se con diffidenza..... RISPETTO A INCASSARE LO STESSO DI NASCOSTO FACENDO FINTA CHE NON SONO CLIENTI ARRIVATI GRAZIE ALLA LORO INIZIATIVA E SPUTARE SENTENZE DI PARTE, STRUMENTALI E POLITICHE,.....ma siccome io non sono di nessuna parte, reputo il colore dei soldi che mi pagano i clienti indipendente dalle mie idee..........e di conseguenza, ma e solo il mio ininfluente parere, reputando gli eventi in programma, MOLTO INTERESSANTI PER ATTRARRE CLIENTI NELLA MIA AZIENDA, preferisco ammetterlo ed essere critico ok....... ma costruttivo, e aiutare come posso sapendo che potenzialmente lo faccio per la mia azienda PUR NON ESSENDO UN "PROLORO", e la dove, qualcosa non mi piaccia o reputo che si possa fare diversamente meglio, preferisco dirglelo a brutto muso di persona in faccia cercando di far passare un suggerimento, rispetto a criticare da fuori strumentalmente senza avere la possibilità di tentare di modificare(sempre che i suggerimenti siamo migliorativi, perchè non è che le idee di un'altro, incluse le mia, sono per forza meglio) cosa credo migliorabile........quando il meglio non si puo avere...........IL MENO PEGGIO E GIA UNA CONQUISTA.

IlTirreno ha detto...

Babbo Natale prodotto da esportazione
Sono cinque le iniziative dedicate al personaggio più amato dai bambini organizzate da imprenditori di Montecatini

MONTECATINI. Babbo Natale è ormai un prodotto da esportazione per la città. E mentre a Montecatini ancora non è chiaro come si svilupperà l’evento ( in seguito alla fine della luna di miele tra l’ideatrice della Casa di Babbo Natale, Camilla Carnesecchi, e le associazioni degli albergatori ), proprio dal nostro territorio partono una serie di proposte legate alle Feste che toccano la Penisola dall’estremo nord all’estremo sud. Dopo che la Carnesecchi si è presa l’esclusività dell’incoming, compresi i pacchetti alberghieri con i biglietti d’ingresso e ha improvvisamente cancellato la possibilità di mettere in prevendita gli stessi biglietti, in città si vive un clima da calma prima della tempesta.
La nuova agenzia creata ad hoc dalla Casa ha già spedito a diversi alberghi (di fatto chiedendo chi vuole entrare a far parte della “squadra”) le tariffe da applicare per le strutture a 3 stelle (tripla b&b a 70 euro) e 4 stelle (91 euro), con bambini che pagano da un anno in poi. Più alti rispetto al 2014 i prezzi di ingresso alla Casa: 10 euro gli adulti, 9 i bambini fino a 11 anni (8 e 7 euro l’anno scorso).
Nei prossimi giorni la Carnesecchi dovrebbe firmare il contratto di locazione di Tettuccio e Tamerici e restituirlo alle Terme, le quali avrebbero però posto precise clausole, che la stessa imprenditrice sta valutando.
Ma intanto si scopre che i Babbi Natale si stanno moltiplicando e molti di questi hanno un collegamento con Montecatini. Lo scorso anno si ricorderà la “guerra” scoppiata a livello familiare tra madre e figlia, ovvero tra Daniela Rosi, curatrice degli allestimenti della Casa alle nostre Terme fino a due anni fa, e la figlia Camilla Carnesecchi. Quest’anno entrambe (ma rigorosamente separate) tentano di esportare Babbo Natale anche nei dintorni di Roma, al Castello di Lunghezza (la figlia) e a Fiuggi (la mamma).
Ben tre, poi, le proposte natalizie di Paolo Grossi, alias Paolo Sax: oltre a tornare per il secondo anno a Chianciano (e tre, con le città termali), dove l’area dedicata a Babbo Natale si estenderà tra la piazza centrale e il vecchio Grand Hotel (con mercatino con 40 casette di legno, ruota panoramica, luna park e pista del ghiaccio: ricorda qualcosa?), Paolo sarà presente con una simile iniziativa a Palermo (dove gli saranno concessi gli spazi della Fiera del Mediterraneo o un castello espropriato alla mafia), mentre curerà solo gli allestimenti in un centro commerciale di Bolzano. «Anche a Montecatini?
No, non ci sono più le condizioni per farlo», dice Paolo, che lo scorso anno perse il confronto con la Carnesecchi, cui le Terme affidarono gli stabilimenti giudicandone migliore l’offerta. E chi cerca un evento legato al Natale potrebbe anche decidere di non venire fino a Montecatini.

Anonimo ha detto...

Ma che farnetichi ma i dati chi te li da ghiacciolo !

Anonimo ha detto...

RAVE PARTY in Val d'Orcia
E' in corso presso la zona "Diga di San Piero in Campo" un Rave Party, prontamente segnalato già questa notte dagli abitanti della zona alle Forze dell'Ordine. Sono intervenuti fin dalle prime ore di questa mattina: la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale e la Polizia Provinciale.
Presenti al momento alcune centinaia di partecipanti e si ipotizza siano solo un 10% del numero previsto. Le Autorità intervenute stanno cercando di evitare ulteriore afflusso di persone con la chiusura degli accessi alla zona. Si sta inoltre procedendo con le indagini per verificare eventuali reati penali

Oksiena.it ha detto...

LEGA NORD CONTRO LAVORO DI VOLONTARIATO PER I PROFUGHI

La Merkel fa arrivare in Germania immigrati in numero limitato alle proprie esigenze per abbassare il costo della manodopera e rendere la propria economia ancora più competitiva, già molto aiutata dalla moneta unica europea. Il PD nostrano fa arrivare immigrati in Italia in numero smisurato per distruggere quel poco di lavoro che è rimasto. L'iniziativa dei comuni di Montepulciano, Torrita, Sovicille, ma anche vergognosamento di quella Chianciano Terme guidata dal Sindaco civico Marchetti, non fa che confermare questa tendenza.
Ci chiediamo fino a quando si continuerà a calpestare i diritti dei nostri lavoratori e disoccupati, in particolare giovani, che si vedono passare avanti in tutti i settori da gente arrivata ieri che probabilmente non è neanche molto più brava a svolgere le mansioni che gli vengono affidate. Ma c'è di più: poiché il governo Renzi usa i soldi delle nostre tasse (sì, perché anche quelli che ci dà eventualmente l'unione europea provengono dalle nostre tasche) per mantenere tutti questi disperati che andiamo a prendere al largo del Mediterraneo, ci si può permettere di farli persino lavorare gratis! Così mentre fino a pochi anni fa i nostri ragazzi dovevano accontentarsi di poche centinaia di euro al mese per trovare un qualsiasi lavoro, oggi non possono più sperare di essere assunti neppure lavorando per zero euro.
Questa è l'Italia di Renzi, di Rossi, del PD, questa Italia è il contrario di quella che vogliono la Lega e Matteo Salvini; ci auguriamo che si vada al più presto al voto, prima che la situazione diventi senza ritorno.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Avviso pubblico: autostrada A1 Milano - Napoli

COMUNE DI CHIANCIANO TERME
PROVINCIA DI SIENA

AVVISO PUBBLICO
Chianciano Terme 21 settembre 2015 – ore 13.00

Autostrada A1 Milano-Napoli – Chiusura stazione di Chiusi Chianciano

Il Dipartimento del tronco n. 4 di Firenze della Società Autostrade per l’Italia S.p.A. rende noto che a causa di lavori di pavimentazione, la stazione di Chiusi-Chianciano sarà chiusa al traffico in entrata in direzione Firenze dal 23 al 25 settembre con le seguenti modalità: dalle ore 22.00 di mercoledì 23 settembre alle ore 6.00 di giovedì 24 settembre 2015 e dalle ore 22.00 di giovedì 24 settembre alle ore 6.00 di venerdì 25 settembre 2015.
Sarà garantito il transito ai mezzi di soccorso e dei mezzi della Polizia Stradaale.
In alternativa, la stazione consigliata è quella di Valdichiana.

Fabrizio Camastra ha detto...

ALBERTO DEVOTI, UN UOMO FIERO, CHE POTEVA PERMETTERSI DI DARE MONITI PIU' CHE SEMPLICI CONSIGLI

Chianciano Terme - Quando nel 2009 mi venne offerta dal Popolo delle Libertà la candidatura al Consiglio provinciale di Siena non sapevo da che parte farmi per avere il necessario sostegno elettorale. Avevo aderito al progetto del "predellino" da un piccolo partito qual'era la DC per le Autonomie, che in termini di consenso non aveva peso specifico. Forza Italia aveva dinamiche interne alquanto convulse e a me incomprensibili. Alleanza Nazionale era apparentemente custode di reminescenze ideologiche, ma pure questo era un partito devastato dalla frammentazione causata da lotte intestine che non trovavano sfogo in un congresso programmatico. Queste valutazioni mi scoraggiavano. Inoltre mi venne affidato un collegio, quello di Chianciano Terme, che conoscevo poco. Nei primi giorni di campagna elettorale ero alquanto afflitto. Avevo fatto stampare un migliaio di santini elettorali che tenevo ancora inpacchettati, quando un pomeriggio mi bussò al citofono un signore che mi chiedeva di parlarmi. Mi si presentò un uomo alto, dallo sguardo fiero e deciso, che non avevo mai visto prima, il quale mi disse di aver letto un mio articolo sul Corriere di Siena, che gli era piaciuto. Perciò voleva darmi una mano. Ebbe per me belle parole. Mi colpì la gratuità che mi rimandava il suo modo di fare. Gli diedi qualche bigliettino, il mio numero di telefono e lo invitai a rimanere in contatto. Questo signore si chiamava Alberto Devoti, ed era un dirigente locale di Alleanza Nazionale. Ebbi di lui una ottima impressione, di persona dalla schiena diritta e di uomo coerente. Una impressione che negli anni successivi si è sempre di più rafforzata, con i discorsi che mi faceva e gli esempi di vita vissuta che mi dimostrava. Dopo quel primo incontro ne seguì subito un altro, il giorno dopo. Alberto mi chiamò che aveva finito i miei santini e ne voleva altri. "Accidenti, pensai, stai a vedere che quest'uomo mi aiuta a diventare consigliere provinciale". Così fu. Venni eletto con molti voti, in un collegio dove non conoscevo praticamente nessuno. Durante la campagna elettorale vedevo Alberto quotidianamente. Lui conosceva tutti e sapeva tutto di tutti. Vita, morte e miracoli. Molte cose me le diceva, ma altrettante me le ometteva perchè secondo lui non erano importanti per me. Negli anni del mandato non mi è mai mancato il suo sostegno morale. Si teneva a distanza, era discreto. Non mi ha mai chiesto niente. Nessun piacere personale. A lui piaceva parlare di politica, ragionare, analizzare. Il suo giudizio non era pregiudizio, nulla aveva a che fare con l'appartenenza ideologica. Devoti usava delle categorie semplici per distinguere le persone. Per lui la gente poteva essere onesta o disonesta, coraggiosa o vigliacca, pura o compromessa. I fatti della vita potevano avere delle sfumature. Ma la gente no, la gente non poteva avere sfumature, perchè uno o era in un modo o in un altro. In questi giorni Alberto ci ha lasciati per sempre. Non lo rivedremo mai più a Chianciano, circondato da un drappello di amici, mentre discute di politica. Lo ricorderò per sempre come me lo sono impresso nella mente: a casa sua, in vestaglia da camera e pantofole, con la sigaretta pendente al lato del labbro che mi dice perentorio "Ricordati, i figli vengono prima di ogni altra cosa, tutto il resto non conta". Alberto Devoti era uno che poteva permettersi di dare moniti, non semplici consigli.

Fabrizio Camastra

MAZZETTI STEFANO ha detto...

grandi piccole conquiste............ grazie ad amministrazione e anche proloco che (dopo numerosissime volte che gli è stato fatto presente) hanno "compreso" che esistono settori, da sempre non coinvolti e considerati, extralbergiero-rurale, a cui è opportuno,saggio,(e "DOVUTO" in quanto aziende che contribuiscono al collettivo e ad uno sviluppo integrativo-alternativo al presente)COMUNICARE E COINVOLGERE..............., al momento, manca in entrambe una organizzazione che possa fare filtro e rappresentanza...... spero che con l'impegno di tutti possa essere costituita in breve tempo......e prima che qualcuno possa dire...." vedi,mazzetti chiacchiera, difende amministrazione e proloco perchè ha mire a entrare nelle stanze dei bottoni"......... dico subito che....... sarò sempre disponibile ad aiutare con il massimo impegno una rappresentanza dei 2 settori, perchè la reputo intelligente e opportuna, ma per le cariche.......la mia possibile candidatura, è solo per "pulitore di cessi dove si riuniscono " per l'extralbergiero, ..."spalatore di merda di maiale "per la parte rurale............ e i 2 impegni,uniti già a quello di "giullare del duca del fosso dei roti" , sono molto duri,e mi impediscono qualsiasi altro impegno........,.....quindi altri saranno,non io......... ci sono certamente i presupposti per concretizzare un "sistema" coordinato dei 2 settori, che sono certo, anche se minimali nei numeri, potranno aiutare-aiutarsi + di quanto gia fanno----tutto il resto che esiste a Chianciano.

DATO CHE LE COMUNICAZIONI A CHIANCIANO NON ARRIVANO MAI, METTO ANCHE QUI INVITO, MAGARI QUALCUNO INTERESSATO LEGGERA, E QUALCUNO AVRA ANCHE SPUNTO PER DIRCI 2 CAZZATE SOPRA........... CHI PUO DEI COLLEGHI PARTECIPI.......ALLE BRUTTE BUTTAMO 2 ORE....MA POI LE RIPIENIAMO CON 2 BIRRE LI SOTTO DA STE....

Alle Imprese del Settore
Extralberghiero
Loro indirizzi e-mail:

Oggetto: Invito a riunione – giovedì 24 settembre 2015 ore 21.00 – Rete di imprese – settore extralberghiero.

Con la presente siamo a comunicare che questa Amministrazione comunale intende incontrarVi

Giovedì 24 settembre 2015 – ore 21.00
Sala del Consiglio Comunale (primo piano Palazzo comunale)
Via Solferino, 3 - Chianciano Terme

All’Ordine del giorno:

1. Rete di imprese – settore extralberghiero

Certi della presenza, porgiamo distinti saluti

Il Sindaco
Andrea Marchetti

Palabruco ha detto...

Dal progetto REVOLT, ormai affermato party di successo nella provincia di Siena, nasce SWITCH ON Festival, che giunge alla sua seconda edizione.

L'evento e' patrocinato dal comune di Chianciano Terme.

SWITCH ON e' un festival che si svolgera' al Palamontepaschi di Chianciano Terme il 31 Ottobre. Un Main Event se vogliamo, nato dal bisogno di affermare il gia' esistente e di successo progetto REVOLT. La necessita' di esportare e far conoscere al grande pubblico le sonorita' piu' underground della House e della Techno, ci porta a proporre la seconda edizione di questo grande evento dopo la strabiliante scorsa data in Aprile. Un festival a tutti gli effetti, in una location perfetta per esso, contornato da effetti speciali e sound system degne di nota, che non hanno nulla da invidiare a grandi eventi gia' affermati.
7 ore di musica e intrattenimento al Palamontepaschi, all’interno del Parco Fucoli, sarà allestito con varie installazioni fisse, giochi di luci e video che creeranno un’atmosfera unica e spettacolare.

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

START at 23.00 to 6.00

PREZZI:

TBA (a breve)

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

IMPIANTO AUDIO PSE line array 1OO.OOO WATT

Anonimo ha detto...

Visto che i nostri politici (tutti, maggioranza e opposizione) su questo punto fanno orecchie da mercante..., sarebbe opportuno un "comitato civico apolitico e intercomunale" (Chiusi, Chianciano, Sarteano, Montepulciano, ecc..) per migliorare i collegamenti ferroviari da e per Chiusi.

Non dico il frecciarossa, ma un paio di collegamenti veloci IC mattutini ed un paio serali, tra Chiusi/Roma e Chiusi/Firenze con poche fermate. In modo da venire incontro alle esigenze di turisti e pendolari.

Anonimo ha detto...

Ormai il Comune patrocinia qualunque cosa. Basta sia e basta fà casino.

Anonimo ha detto...

Mazzetti auguri ed in bocca al lupo, che di solito perde il pelo ma non il vizio.
Ben venga un giusto coordinamento tra associazioni e volontari, ma per come si sono auto fondati e si auto dirigono, lo loro spirito non sembra certo questo.