e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 10 luglio 2015

Chianciano De-Stagionalizzata…

Grafico Variazioni presenze Turistiche in percentuale nei Comuni Toscani dal 2000 al 2014 (fonte IRPET)

Per anni siamo stati alla ricerca della destagionalizzazione della nostra economia, le Associazioni di Categoria hanno sempre sostenuto questo, le Amministrazioni idem, alla luce dei dati attuali possiamo dire che ce l’abbiamo fatta, abbiamo talmente de-stagionalizzato che la “Stagione” in questo 2015 sembra neanche essere partita, la crisi di Chianciano Terme e del Termalismo in genere è sempre più forte, come segnalato in questo articolo del Tirreno di pochi giorni fa.
Luglio, il periodo di Ferragosto e Settembre erano un tempo i mesi di punta a Chianciano, adesso sono  ridotti a mesi di transizione, come altri momenti durante l'anno, frequentati dai gruppi, spesso low cost, veri ed unici clienti della nostra cittadina.
I vari tentativi fatti dall’Amministrazione di sponsorizzare eventi e forme di intrattenimento, (nel sondaggio a fianco a destra potete votare quale giudicate migliore) non sembrano dare i frutti sperati, anche perchè non sono essi stessi motivi di attrazione, necessitando di un flusso turistico strutturale già presente per altri motivi. Le aziende stanziali sempre più in difficoltà economiche, riducono personale e servizi e questa contrazione, insieme all’immagine decadente delle vetrine e delle strutture chiuse sta facendo sprofondare Chianciano nella sua stagione “speriamo” più critica.
Eppure, secondo i dati IRPET, la Toscana quest’anno è in forte crescita, specialmente sul mercato interno, anche i dati ISTAT parlano di timida ripresa per l’Italia, ma se guardiamo nel dettaglio il termalismo è ancora posto tra i settori in crisi all’interno  del sistema Toscana e questo è il riferimento che troviamo su Chianciano Terme:

“Un’analisi territorialmente più fine mette in evidenza in effetti come siano proprio le aree turistiche balneari più mature come Massa e la Versilia le più caratterizzate da questa tipologia ricettiva “residuale”. Il rischio naturalmente è che il sistema si avviti su se stesso, ovvero che rinunci ad investire nel rinnovamento delle strutture di accoglienza per mancanza di domanda sufficiente a garantire la redditività dell‟investimento. Sembra, questo, proprio il caso delle principali località termali della regione e in particolare di Chianciano, dove un patrimonio alberghiero impressionante ma ormai “datato” non riesce ad essere adeguatamente ristrutturato per mancanza di una domanda sufficiente a garantirne una adeguato tasso di occupazione e la rimuneratività.”

Sicuramente nel tempo non ci siamo mossi nella direzione giusta, e questa Amministrazione sta effettuando tentativi spot, probabilmente effimeri e senza una linea programmatica ben precisa. Forse è arrivata l’ora delle scelte, per cercare di fare una vera programmazione e per cominciare a dettare una linea da seguire per il RILANCIO ECONOMICO di Chianciano Terme, con meno aperitivi, ma lavorando in maniera seria sui temi importanti ed informando bene i cittadini.

Saluti,


Valtubo

151 commenti:

Anonimo ha detto...

un patrimonio alberghiero impressionante ma ormai “datato” non riesce ad essere adeguatamente ristrutturato per mancanza di una domanda sufficiente a garantirne una adeguato tasso di occupazione e la rimuneratività.”

Anonimo ha detto...

CHIANCIANO: TORNA LA GUARDIA MEDICA ALLE TERME

Il servizio di Assistenza Sanitaria ai Turisti prevede anche questa estate l’istituzione di un punto di Guardia Turistica a Chianciano Terme dal 15 luglio al 15 settembre con un medico in turno dalle ore 8,00 alle 20,00 per tutti i giorni della settimana. L’organizzazione prevede la presenza del medico nei locali della Direzione Terme di Chianciano in Viale Roma 101, dove il medico svolgerà attività ambulatoriale dal lunedi alla domenica dalle 9,30 alle 12 e dalle 16,30 alle 19,30 e sarà contattabile per visite domiciliari.
La visita domiciliare sarà svolta in favore dei turisti in cura presenti a Chianciano Terme e a Sant'Albino di Montepulciano al di fuori dell'orario di impegno ambulatoriale.
Queste le tariffe in vigore per le cui prestazioni viene rilasciata ricevuta: € 8 per atti medici ripetitivi, € 15 per visita ambulatoriale ed € 25 per visita domiciliare.
Il cittadino straniero, comunitario e non, segue la stessa disciplina individuata per il cittadino italiano.
Sono escluse dal pagamento le prestazioni di Primo Soccorso.

Anonimo ha detto...

il rilancio turistico cittadino... un utopia??? No, la realtà.... una qualsiasi cittadina medio-piccola che sia, può rilanciarsi senza neanche spendere un centesimo... trovando o provando nuove ATTRATTIVE. Nel caso di Chianciano, quale secondo voi è la migliore attrattiva per un turista??? Analizzate bene, sicuramente qualcosa che attrae il turista, e gli fa vivere una bella giornata (speriamo anche di più), nella fantastica città di Chianciano, c'è, è solo che alcuni vedono tutto bianco o nero, invece esistono le sfumature che possono dare un sollievo, anche se lieve, alla città.... basta con le critiche poco costruttive, incominciamo a pensare al Turista, che non si accontenta di arrivare in una città, stare lì, prendere un caffè un gelato e basta... serve qualcosa di più per far rimanere in pressa Chianciano...

Anonimo ha detto...

Valtubo, levagli anche gli aperitivi, e poi come fanno a ritrovarsi quattro amici e qualche parente al Barre? Se non si possono vedere tra loro e farsi vedere da qualcuno, non saprebbero che fare. Sono anni che bramavano visibilità e potere, hanno cambiato casacca più di una volta, e ora arrivi te e gli consigli di darsi da fare per il Paese e non solo per loro? Da, su, alla fine hanno ragione a dire che gli remi contro.
L'unica soluzione per Chianciano, è il Commissariamento! Solo così si riparte veramente e tutti alla pari. Forza Mazzetti e qualche altro blogger unitevi e fate qualcosa, raccogliete le firme, fatelo fare al M5S, ma non lasciate un giorno di più il vostro paese in codeste mani! Svegliatevi.

Anonimo ha detto...

Se vogliamo dirla tutta, dagli anni '90 in poi c'e' stata una politica che bloccava chi si voleva rinnovare, o comunque gli metteva i bastoni fra' le ruote.Quello che poteva essere fatto e' stato per lo piu' scoraggiato da chi invece doveva stimolare un rinnovamento e un cambio di passo. Ci siamo persi dietro a personalismi di bassa lega, che erano appoggiati dagli stessi che nel frattempo venivano danneggiati da questo stato di cose..............
KEATON

Anonimo ha detto...

Ci vorrebbero le dimissioni di una amministrazione non capace praticamente di nulla. Un commissario basterebbe ad operare un riassetto delle posizioni in maniera più trasparente, meno pro-qualcuno.
Poi trascorso un po di tempo si potrebbe tornare a votare.
Certo è che Marchetti, Rocchi, Giulianelli & C. hanno fallito alla grande non realizzando nulla, e di quella "smart" promessa è rimasto solo un triste trenino vuoto ....

Anonimo ha detto...

Valerio indici un Referendum sul Blog, serio ed aperto a tutti, non più di un voto a persona. Chi crede che sia giusto far -commissariare- il Comune?
Sembra oramai chiaro a tutti che gli attuali amministratori si sono incartati tra di loro e non sanno più come venirne fuori, forse non è tutta colpa loro, fatto sta, che di tutto quello che avevano promesso non sono riusciti a realizzare niente.
Se veramente volessero bene al loro, ma non solo loro, -Paese-, si dovrebbero dimettere. Ma non si può chiedere ai deboli un atto di simile coraggio e coerenza, questa è la grossa differenza tra politici e politicanti.

Anonimo ha detto...

[img]http://www.centritalianews.com/wp-content/uploads/2015/07/termalino-Medium.jpg[/img]

Anonimo ha detto...

La città intelligente (dall'inglese smart city)[1] in urbanistica e architettura è un insieme di strategie di pianificazione urbanistica tese all'ottimizzazione e all'innovazione dei servizi pubblici così da mettere in relazione le infrastrutture materiali delle città «con il capitale umano, intellettuale e sociale di chi le abita»[2] grazie all'impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità, dell'ambiente e dell'efficienza energetica, al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni.[3][4]

Le prestazioni urbane dipendono non solo dalla dotazione di infrastrutture materiali della città (capitale fisico), ma anche, e sempre di più, dalla disponibilità e qualità della comunicazione, della conoscenza e delle infrastrutture sociali (capitale intellettuale e capitale sociale). Quest'ultima forma di capitale in particolare è determinante per la competitività urbana.

Il concetto di città intelligente è stato introdotto in questo contesto come un dispositivo strategico per contenere i moderni fattori di produzione urbana in un quadro comune e per sottolineare la crescente importanza delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), del capitale sociale e ambientale nel definire il profilo di competitività delle città, muovendosi verso la sostenibilità e verso misure ecologiche sia di controllo sia di risparmio energetico, ottimizzando le soluzioni per la mobilità e la sicurezza.[5] Il significato dei due assetti (del capitale sociale e di quello ambientale) evidenzia la necessità di un lungo cammino da compiere per distinguere le città intelligenti o smart da quelle con maggior carico tecnologico, tracciando una linea netta tra di loro, ciò che va sotto il nome rispettivamente di città intelligenti e di città digitali.[6][7]

WIKIPEDIA

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...


Credo che un Commissario servrebbe solo a fare contenti quegli sprovveduti che da tempo lo invocano.Questo è un paese in agonia,giunto alla fine del suo ciclo vitale per gli errori che nel tempo si sono accumulati: le Amministrazioni che non hanno saputo fronteggiare il declino preoccupandosi solamente di medicare le ferite e non di curare la malattia.Non si sono preoccupati di elaborare una strategia,di dare un indirizzo alla tipologia di turismo (giovanile,anziano,sportivo,termale)che avrebbe previsto la realizzazione di quelle infrastrutture necessaarie alla scelta fatta.Non avrebbero dovuto permettere ad un paese che svolge un ruolo sanitario di perdere l'Ospedale,o di fare chiudere strutture come i Cinema,fregandosene dell'indecoroso spettacolo che alberghi chiusi,sommersi dal sudiciume di ogni tipo,invasi da sterpaglie,offrono a chi arriva e soggiorna.Così gli Albergatori che con la loro presunzione di considerarsi imprenditori,non si accorgevano che i bilanci a fine anno erano sempre peggiori ed anzichè unirsi per trovare soluzioni,idee,insieme,si sono fatti la guerra tra loro praticando prezzi indecorosi che non permettevano loro di ristrutturare le proprie aziende.E peggio ancora si sono affidati ad agenzie che certamente curavano i propri interessi,non certo i loro,subendo imposizioni di prezzi da ostelli.Non parliamo delle Terme che sono servite a sistemare amici ed amici degli amici,che hanno svenduto il loro prodotto principale per cuocere i pici a dimostrazione di quanto credito e peso danno alle nostre Acque.E noi ci appelliamo ancora al Palazzi o all'altro per salvaguardare il bacino idrico come se l'acqua venisse ancora considerata strumento di cura e benessere.Questa amministrazione poveretta si arrabatta,sono ragazzi che si impegnano,hanno a cuore la sorte di questo sciagurato paese,anche se i tempi sono quello che sono.Abbiamo quanto meno rivisto un poò di gente che sicuramente non serve a risollevare le nostre economie ma almeno hanno dato un segnale di vitalità E pensare che questo paese è ancora il più bello del circondario per il suo verde,per la sua luminosità,per i suoi parchi,impianti sportivi,movimewnti culturali.Peccato che siamo cechi e non vediamo questo però abbiamo la bocca per dire tante...

Anonimo ha detto...

In questo articolo si parlava di Turismo, ho sbaglio?
Perchè invece di piangersi addosso non si pubblicizza quello che si ha, per far si che il turista conosca quello che troverà nel visitare la città? Terme, Trenino e tanti altri eventi vanno pubblicizzati e non fini a se stessi... se utilizziamo questo come mezzo di comunicazione (Internet e i derivati di esso), perchè non lo utilizziamo anche per fini commerciali??? non ho visto una foto del trenino in giro neanche a pagarla.. e pensare che tante città neanche lo hanno.... figuriamoci, non ce l'abbiamo e non facciamo niente (questo è un esempio come possono essere anche altri)

Anonimo ha detto...

Bravo Osservatore Chiancianese, s'aspettava solo te per avere dei consigli lungimiranti. Sti pori citti che intendevano Amministrare il Comune erano consapevoli di quello che andavano incontro? Io penso di si! Purtroppo la famosa svolta di "destra" non c'è e non ci sarà, dato che i componenti, sono in gran parte filo PD. Marchetti, Nardi,Giulianelli moglie dell'ex assessore Meacci, Rocchi ex compagno Giunta Bombagli/Ferranti, Piccinelli, diciamo che erano contemporaneamente, nei cinque anni precedenti ad amministrare ed all'opposizione. Anche io penso che il Commissario non servirebbe e non sarebbe edificante per la città. Diamo una sveglia a sti Partiti (opposizione PD, M5 Stelle) dormono o sono d'accordo?
Ai posteri l'ardua sentenza
Attila

Anonimo ha detto...

Chi crede che Chianciano si riprenderà come paese turistico o è cretino o è in mala fede!
Di alberghi ce ne sono ancora troppi 70/80.
Alla fine ne resteranno 15/20, forse meno.
L'ho già detto e ridetto, ci vuole un progetto "d i v e r s o" , ma a lavar la testa all'ASINO si perde l'acqua ed il sapone!
Poi, che la solita CAPRA procederà con insultare questo commento già si sa.

In effetti, a pensarci, ci stiamo riducendo ad una cascina per animali!

Massimo Altaluce Consigliere Comunale Gruppo Misto “Il coraggio delle proprie idee” ha detto...

Continuano i tagli alla Sanità locale

Forse non tutti sanno che … riaprirà in Servizio di Guardia Turistica a Chianciano Terme, Direzione Sanitaria Viale Roma. Pertanto viene istituito l’Assistenza Sanitaria ai Turisti anche per quest’anno.
Nessuno disconosce l’impegno ed il servizio da parte del’Asl 7 di Siena, però faccio presente che nell’anno 2011 il servizio era dal 1° giugno al 30 settembre - anno 2013, dal 15 luglio al 30 settembre - anno 2015, dal 15 luglio al 30 settembre. Preveggenti, visto il calo dei Turisti. Nel giugno 2014 dopo le elezioni amministrative in Chianciano Terme, come Consigliere Comunale con deleghe alla Sanità, cercai di far presente alle istituzioni competenti i disagi che venivano posti ai cittadini italiani, pertanto ai curisti/turisti/ chiancianesi e cittadini zone limitrofe (vedi Sant’ Albino Comune di Montepulciano), stazioni termali del comprensorio. Purtroppo niente da fare i tempi e le scelte erano già stati decisi dalla Asl con la precedente Amministrazione. Ora mi domando, ma quali sono i “Diritti dei cittadini Italiani”? dobbiamo ancora subire tagli ed ancora tagli alla Sanità locale? E’ certo che la crisi del Termalismo è in atto da diversi anni e a Chianciano ne paghiamo le conseguenze. Però, se vogliano risollevarci da questa crisi economica non possiamo sempre accettare i tagli in special modo nei Servizi Sociali e nella Sanità. Troppo facile. Per il 2016 che facciamo chiudiamo? E il Comune, le Terme, gli Albergatori di Chianciano cosa fanno? Restiamo impassibili ed indifferenti e ed aspettiamo la chiusura anche di questo servizio, così come è accaduto per l’ex Ospedale - Via Vesuvio? Cosa facciamo, passeremo poi a prendere le firme per la riapertura dopo cher è stato tutto deciso. Per quello che può contare, questa mia, mi appello all’Unione dei Comuni di Zona.

Massimo Altaluce
Consigliere Comunale Gruppo Misto “Il coraggio delle proprie idee”

Anonimo ha detto...

Bravo OSSERVATORE CHIANCIANESE sono d' accordo con te al 100% .

A scrivere a vanvera nascosti dietro una tastiera come dei vigliacchi tutti bravi...perchè non hanno le palle per dire le cose in faccia ?
Perchè non chiedono un appuntamento al sindaco o al suo vice o qualsiasi consigliere per dirgli in faccia quello che pensano ?
Perchè non organizzano una manifestazione di protesta sotto al comune ?
Perchè sono solo dei poveretti ...e forse sarebbero solo tre gatti e pure spelati ?
Se avete i coglioni quadrati , fuori ,fatevi vedere fatevi riconoscere ....non siate vigliacchi !!!

Alarico

mazzetti stefano ha detto...

osservatore........ io sono tra gli "sprovveduti" a cui non dispiacerebbe, anzi oso di +, lo vorrei fortemente,.... sono un piccolissimo imprenditore.......ma di quelli che si sono inventati un alternativa controcorrente, non parteggio per una o l'altra parte politica o civica,non faccio parte di lobby a associazioni, non ho mai chiesto niente a politici di turno, non ho mai fatto compromessi con nessuno, NON HO MAI LESO,(imprenditorialmente parlando eh...perchè fisicamente qualche dente l'ho buttato giù a qualcuno e ne ho pagato conseguenze) , DATO NOIA, OSTEGGIATO NESSUNO(al contrario ho subito l'inimmaginabile) lavoro ininterrotamente a ritmi almeno tripli di un lavoro a 40ore settimanali,sono tantissimi mesi che non prendo stipendio io, ma chiunque a a che fare con me, riscuote regolarmente tutto , pago regolarmente tutte le tasse varie,banche,enti,forniture,etc....(anzi sono indietro con la tassa soggiorno, ma solo perchè è una rottura di coglioni fare tutto on line come ci obbligano, al + presto come ho fatto gia in passato, bonifico un tot eccedendo per non errare e poi che i calcoli se li facciano loro, o mi paghino il tempo che mi fanno perdere per fare il LORO ESATTORE)......che comportandomi cosi, sono un coglione già lo sapevo..è il destino che decide, e io sono nato e destinato ad essere coglione....da fregno non potevo andare alle colonie stive comunali perchè il mi babbo contadino denunciava redditi + alti dei babbi albergatori milionari nella raltà ma nullatenenti per il comune..pochi anni dopo quando avevo 14 anni, prima stagione a 15 ore giorno 6 mesi senza riposi, e lavoravo per il babbo povero i cui figli sono andati alle colonie perchè erano poveri milionari, io solo povero coglione no!!a distanza di 32 anni ...io sono rimasto coglione e non vado in vacanza per pagare immondizia e costi fissi, e tantissimi "poveri" vanno al mare tanto non hanno niente da fare qui mentre noi coglioni paghiamo anche per la loro parte........ma che ero diventato anche sprovveduto lo ho saputo ora da te.....rivendico con orgoglio di essere coglione, e che i coglioni mi girano a 2000 anche, per un infinità di motivi che non riguardano le grandi filosofie politiche....io vorrei poter pretendere un azzeramento di tutto, se anche va a ledere anche me me ne frego, ci sono abituato a prenderlo dove non piove...ma almeno si riparte tutti con le stesse regole e si rispetta tutti gli stessi obblighi.......oltre la soddisfazione di veder emergere verità che tutti sanno ma?????? me ne frego se il commissariamento va contro gli interessi generali di Chianciano, dato che sono proprio gli interessi di uno o l'altro che continuano a fare danni.....vomito solo a sentir parlare di partiti.......vorrei tornare a "il popolo comanda e la politica obbedisce"..........e se questo significa essere sprovveduti....me ne frego, lo aggiungo alla lista di cosa sono già senza commissario...peggio di cosi non può andare.
(ho usato sarcasticamente il tuo "sprovveduti", non polemizzo con te, ma una risposta è gradita, grazie)

Anonimo ha detto...

Visto che nell'articolo si parla di TURISMO, perché non parliamo di quello?

Anonimo ha detto...

Il commissario è una strada ottima. mi sembra che con la logica spartitoria politica a cui l'attuale amministrazione si affida dispensando cariche e varie a pro-loro, pro-sua e pro-stica.... non si va da nessuna parte. Il De Angelis meglio perderlo che trovarlo opposizione a che? a chi? mi sembra accondiscendente e inutile. Resta il PD ossia il niente, il peggio del peggio.
Si un bel commissario!

Anonimo ha detto...

PER
10 luglio 2015 20:20

Qui l'argomento potrebbe essere anche se cristo è morto dal freddo o in croce...qualcuno sicuramente scriverebbe che è morto per colpa di questa amministrazione comunale !!!

Alarico

Anonimo ha detto...

Alarico, o non amdavi al mare? Che c'hai ripensato e preferisci restare in questo paese di zombi?
Non è che se cambia l'argomento, questa amministrazione rimane esente da colpe, il problema non è l'argomento, ma chi amministra e chi come te e pochi altri, ormai per fortuna, insistete a difenderla. Visto che date dei compagni a chi vi critica, cosa assolutamente non vera, le citiche ma più che mai la delusione vengono proprio da chi un pò ci aveva creduto, vi dovreste ormai rendere conto del grande inganno che è stato perpetrato. I componenti della giunta sono per almeno 5/6 elementi riconducibili a quelli di prima, chi li dirige non ha mai fatto opposizione a quelli di prima, all'opposizione ci sono quelli che prima comandavano, tutte le nomine ai vari enti, associazioni, fondazioni, composizione proloco ecc... ecc...
o sono state riconfermate o riconducono a quelli di prima. Come diresti sicuramente te, ste zucche cominciate a farle ragionare.
Chi dice che un Commissario sarebbe peggio, a questo punto della stagione, al niente di serio ed utile che non è stato fatto da quelli di ora, o è in mala fede o in qualche modo ha interesse che niente cambi.
Ma soprattutto che tutti una volta azzerato il Comune, si possa ripartire alla pari, con altri sacrifici? Forse, ma tutti alla pari e se qualche sassolino scappasse fuori dai cassetti impolverati di via Solferino male non sarebbe, Chianciano è un Comune, libero e dei suoi cittadini, almeno questo dovrebbe essere, non un Feudo dove regnano da anni solo poche famiglie.
Amen

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Caro STEFANO,te non sei certamente uno sprovveduto.Essere una persona per bene,onesta,che ha vissuto e vive con le proprie forze,che non si è mai venduto alla politica anche quando sarebbe stato facile e conveniente,non significa essere sprovveduto.In questo senso,se così fosse,scusa la scarsa modestia,ma lo sarei anche io.Siamo figli di una società che ha usato altre misure di giudizio,che ha premiato chi non se lo meritava,che ha promosso i figli dell'amico.E per questo non è colpa dei Sindaci se non sei potuto andare come dici te in colonia,ma forse di qualche Istituzione che avrebbe dovuto svolgere correttamente il proprio dovere e non lo ha fatto,di chi ha distribuito e sperperato i nostri soldi e non i loro,e che per questo non hanno dovuto rendere spiegazioni o rimborsare le cose inutili fatte.Non è colpa dei Sindaci se a gestire le Associazioni cono sempre i soliti personaggi che credo tanto bene non abbiano fatto al nostro paese.Non è colpa dei Sindaci se a gestire le Terme ci sono figure che non sanno nemmeno dove sia la Piazzolina dei Soldati.Una volta alle Terme i lavoratori vivevano il senso di appartenenza a questa struttura,ne erano orgoglios,oggi dicono appena e non tutti Buongiorno agli ultimi clientiiE' colpa dei Sindaci invece aver permesso che si costruissero tanti alberghi,file di negozi,appartamenti inabitati e tutto,come dicevo,senza preoccuparsi che un giorno sarebbe potuto succedere quanto è successo.E' colpa dei Sindaci averci lasciato strade piene di buche per toppe per fogne non curate,per attraversamenti ogni due mesi di collegamenti al metano,per aver accettato il degrado che alberghi chiusi,negozi sfitti,offrono ai nostri clienti o potenziali clienti.E tutto questo è stato fatto in tempi di vacche grasse per decenni,magari invece,in questi tempi di vacche magre si avanza la pretesa di correggesse tutto questo in un anno.Con le risorse che abbiamo non credo quindi che un Commissario risolverebbe tutto questo.Sono daccordo invece con chi sostiene che si dovrebbe vendere meglio la nostra immagine,i nostri eventi,le nostre ricchezze.Ma per far questo occorrerebbe che chi è destinato all'informazione se ne occupasse concretamente ma,conoscendo i soggetti,si aprirebbe un'altra pagina dolorosa (scusami se sono stato troppo lungo ma scambiare le opinioni con te è sempre piacevole)

Anonimo ha detto...

Stiamo parlando di quello, cioè di Turismo.
Peccato che chi dovrebbe in qualche modo incentivarlo o aiutare a crearne di nuovo,
pensi solo ad aperitivi, cenette tra loro e gitarelle fuori porta.
Se chi direge non fa nulla per cambiare rotta, ma si affida sempre agli stessi marinai, la barca, si perchè chiamare Chianciano nave, sarebbe davvero troppo,
va per forza alla deriva.
Oppure la colpa è di Schettino che ci aveva da fare l'inchino a qualcuno di qui?

Anonimo ha detto...

Solo un commissariamento del Comune può far ripartire Chianciano.
Si, c'hanno provato, non gli è riuscito. Forse peccano un pò di boria e superbia, ma se si sentono giovani e bravi come dicono ci riproveranno. Il tempo passa e la gente si dimentica presto, sai quanti di questi si rivedono a breve sopra un altro carro, ops volevo dire trenino. Ma se è vero che vogliono bene al proprio paese e quindi tengono al futuro dei propri figli e non solo ai loro, si docrebbero far da parte da soli.
Uno degli Sprovveduti.
Sig. Osservatore, metta gli occhiali e guardi bene dove stanno portando il Paese.
Come dice il Mazzetti, non c'è polemica, solo oneste constatazioni di chi, tra l'altro se ne potrebbe anche interessare meno, visto che qui ci vive, ci paga regolarmente le tasse, e che tasse, per i servizi che vengono dati, ma che se aspettava di guadagnare lavorandoci a quest'ora era già finito.
Dispiace e qui son daccordo con lei, vedere ancora oggi uno dei più bei paesi dei dintorni ridotto in questo stato e che chi dovrebbe non fa assolutamente nulla per rilanciarlo ma porta avanti miseri interessi da bottegai.

Anonimo ha detto...

Valerio adesso ci sarà qualcuno che visti i risultati del sondaggio, tra l'altro chiarissimo, dirà, o che è truccato o che comunque il Blog è fatto da una massa di ingrati e bolscevichi, non capendo che chi vota non critica le iniziative, anche se su alcune è meglio stendere un velo... ma non vengono votate se devono essere considerate utili al Paese. Non solo non servono a nulla, forse se ci fosse stato un minimo di turismo potevano servire per dare qualcosina in più, ma così fini a se stesse o a volte anche peggio, fini a loro stessi, sono praticamente inutili.
Ocirala

Anonimo ha detto...

Parliamo di turismo, ma se le risorse vanno tutte sui rifiuti.....???!!!!

Anonimo ha detto...

In effetti Cristo con i compagni non è mai andato tanto daccordo!
Chissà se qualcuno di voi tra i propri avi ha discendenze con Ponzio.

mazzetti-stefano ha detto...

personalmente ritengo troppo presto per dare colpe a chi amministra ora di sfacelo e problemi ereditati...quindi niente colpe, ma.........tolto tantissima buona volontà,disponibilità ad ascoltare e pronti a risponedere, alcune iniziative(ci fosse chi ne usufruisce sarebbe meglio...ma non c'è"turista"), nemmeno troppi meriti nel tentare di coordinare e partecipare a risolverli, cmq positivo rispetto a prima.....ma l'insostenibile e l'iniquo è rimasto lo stesso, anzi aumentato.

Anonimo ha detto...

Se manca il TURISTA è colpa dell' amministrazione? IL TURISMO va incentivato, far si che quello che si ha venga valorizzato! IL COMMISSARIAMENTO? Ma vi rendete conto di quello che si dice? Basta di piangersi addosso, è ora di promuovere iniziative, é ora di sviluppare al meglio quello che già ci sono! PUBBLICITÀ, è un arma efficace per combattere la crisi TURISTICA... È mai possibile che non si riesca a sviluppare una qualsiasi forma pubblicitaria inerente a quello che si ha? La PUBBLICITÀ LA PUOI FARE ANHE UN PRIVATO DA SOLO... Vedo che tutti tengono al COMUNE, ma nessuno è in grado di dire cose positive, ma leggo solo tant NEGATIVITÀ, che non aiuta di certo... VALORIZZIAMO QUELLO CHE ABBIAMO

Teo ha detto...

Turismo ? Quale , e' la scelta da fare.
Ad oggi le strutture alberghiere , come le Terme , riescono a sopravvivere solo con quello Termale.
Gruppi ? Si , a 14.00 € , nei momenti bui possono far comodo , ma solo se in aspettativa di qualcosa di piu' sostanzioso .
I turisti che vengono per le Terme ( sempre piu' vecchi ) fanno ancora la differenza in una stagione cosi malandata .
L' Acqua Santa , preziosa per Chianciano ma che inesorabilmente se ne va' , e allora ! ? Mi domando non possiamo far si che il Comune , gia' propietario in parte di Terme di Chianciano , non si faccia portavoce di poter offrire l' Acqua , bene prezioso per tutti , ai clienti Termali ? Loro sono quelli che pagano di piu' la tassa di SOGGIORNO , non potrebbe , in parte essere ridistribuita sulle Terme ?

Proloco ad ok , per quanto riguarda il Fucoli , e l' Amministarzione non potrebbe fare uguale per quanto riguarda le Terme .

Potremmo far pagare di piu' un fango , un' inalazione , un massaggio , ma non sprecare una priorita' come l' acqua , che tanto se ne va' da sola .

Meditiamo perche' eventualmente non si puo' fare , forse perche' troppi ancora dipendenti , ci mangiano senza dare alcun servizio ? Forse perche' IL MPS ci impone di fare come dicono loro ?

Forse se risparmiamo qualche migliaio di Euro dai nostri giornalisti delle Terme , il partito si arrabbia ?

Non c'e' miglior pubblicita' del passaparola , i clienti abitue di Chianciano ci farebbero pubblicita' gratuita .

Proviamo a pensarci insieme , visto che si parla di Turismo .

MAZZETTI STEFANO ha detto...

bene osservatore,allora se non commissario, che non sarebbe solo per il presente ma anche a far emergere il passato, e fermo che i danni sono ereditati, ma oltre che a promuovere turismo, è necessario incentivare investimenti e propensione a intraprendere sviluppare il settore "turismo" (in generale, quindi anche terme,tema a te caro, anche), e secondo te.....stante la situazione attuale di estrema disorganizzazione generale, serie a e serie b,costi fissi e tassazioni inique CHI E COSI IDIOTA DA INVESTIRE???.......è si, perchè il problema è l'iniquo...SE ANCHE ALTE MA FOSSERO EQUE E UGUALI PER TUTTI...i costi fissi anche se a malincuore ma si pagherebbero con meno angustia.....ma chi non si adegua al rispetto degli altri pagando il suo dovuto......sia tagliato fuori e faccia da se quello che vuole, ma senza servizi pagati da altri, l'immondizia la mette sotto il letto, la luce la fa pedalando un generatore a ruote,per il riscaldamento mette 2 vacche chianine dentro le camere,la strada davanti alla sua attività la pulisce lui con le pinzette da unghie, e ben + importante, se vende mezze pensioni a 20 euro(significa palesemente che qualcosa poi non paga essendo il prezzo + basso delle sole spese)non dovrebbe avere l'avallo,sostegno,e pubblicità al pari di chi è + rispettoso...altrimenti veniamo tutti costretti a smettere di esserlo....poi l'amministrazione cosa amministra????decisioni che rimettano tutti alla pari e facciano rispettare a tutti stesse regole,sono MOLTO IMPOPOLARI E RICHIEDONO AZIONI DURE CHE QUALUNQUE AMMINISTRAZIONE NON FARA MAI....IL commissariamento è una transazione che riequilibrando lei, incentiva a riallinearsi ad altri(altrimenti obbliga!!!),e prepara dopo si, le basi per fare ad una amministrazione volenterosa........al momento sono loro volenterosi ok???lo penso, ma nel concreto cosa possono fare stante la situazione attuale e le eredità ricevute??

Anonimo ha detto...

Sono si volenterosi, ma per se stessi. Guardate cosa hanno fatto con la proloro!

Anonimo ha detto...

Mazzetti for president, ma basta anche sindaco, almeno assessore!

Anonimo ha detto...

Non è solo colpa di questa amministrazione ma anche delle ultime, visto che sono sempre gli stessi è ancora peggio! Sono recidivi. Certo che devono essere anche loro a portare turisti, ed in prima fila lo devono fare. Sono le loro scelte e strategie che possono fare la differenza. Nominare o lasciare ai loro posti le stesse persone che hanno contribuito alla disfatta di Chianciano, non contribuisce certo a creargli alibi.

Anonimo ha detto...

Proloco ok per quanto riguarda fucoli? Ma se la proloco per come l'hanno fondata, forse non ci dovrebbe neanche essere! Ma una sola iniziztiva che abbia portato turisti nuovi la sapete trovare? Forse le rotoballe, almeno hanno portato giovani Writer che a Chianciano non c'erano mai stati. Peccato che non erano turisti, erano ospiti spesati. Giustamente.

Anonimo ha detto...

Qualcuno se sono al mare o no...certo che sono al mare ma nessuno mi impedisce di leggere e scrivere.
Ho fatto leggere i post ai miei vicini di ombrellone , si sono scompisciati dalle risate per non piangere , uno addirittura mi ha detto che a Chianciano la maggior parte di hotel sono topaie in confronto a quello che offrono dalle altre parti .
Comunque sono rimasto meravigliato quando hanno affermato che non avevano mai letto blog del genere ...forse a Chianciano siamo unici ...si ma nel farci male con le nostre mani !!!

Alarico

Anonimo ha detto...

Anche se non è nel tema della discussione dò una piccola notizia:
Arrivata tassa TARI per cittadino residente aumento del 74% rispetto allo scorso anno.
Come al solito sono i privati cittadini che pagano i servizi agli alberghi.
Lo sapete che in questo periodo negli alberghi i rifiuti vengono ritirati due volte al giorno? Totale 12 volte alla settimana! Gli albergatori vogliono i migliori servizi ma li devono pagare tutti gli altri cittadini.

canguasto ha detto...

Funzioni del commissario[modifica | modifica wikitesto]
Il commissario ha il compito di amministrare l'ente fino all'elezione del nuovo consiglio e del nuovo sindaco o presidente della provincia, da tenersi nel primo turno elettorale utile previsto dalla legge (di solito in primavera). Nel caso di infiltrazione o condizionamento di tipo mafioso, lo scioglimento conserva i suoi effetti per un periodo da 12 a 18 mesi, prorogabili fino ad un massimo di 24 in casi eccezionali, e a seguire fino al primo turno elettorale utile (in questo caso è possibile anche turno in novembre-dicembre).
Durante il periodo di scioglimento, il commissario esercita le attribuzioni conferitegli con il decreto che lo ha nominato; normalmente unisce in sé tutti i poteri degli organi del comune o provincia: sindaco o presidente, giunta e consiglio. In virtù di tali poteri può compiere qualunque atto, sia di ordinaria che di straordinaria amministrazione; tuttavia, non dovendo rispondere agli elettori, difficilmente assume decisioni di portata strategica.
Negli enti di maggiori dimensioni il commissario è affiancato da uno o più sub-commissari ai quali delega parte delle sue attribuzioni.

Se queste sono le mansioni di un commissario, mi spiegate di che utilità può essere, anche considerando che servono iniziative e che soldi non si possono spesi (c'è il patto di stabilità interna)

Anonimo ha detto...

caro canguasto il commissario serve a qualcuno che non vuole questa amministrazione e non sa piu' a che santo voltarsi ....le amministrazioni passate con i danni che hanno fatto andavano bene .....qualcuno chiedeva il commissario dopo una settimana dall'insediamento di questa amministrazione .....secondo me gli rode e come se gli rode .

mazzetti-stefano ha detto...

commissario-tenente,capoclan,zar,dittatore, o chi ti pare canguasto.......ammetto che il mio dire "commissariamento" è frutto di magari anche non conoscenza precisa dei tecnicismi....mi risulta, che esso sia possibile anche quando ci sono default amministrativi dovuti a cattiva gestione o altro, pari pari a come in un azienda, prima del fallimento, il giudice può obbligare amministrazione controllata ,quindi commissario, insieme a un privato ente incaricato di studiare a fondo e rendere pubblico tutti gli altarini se ci sono.....servirebbe poi a chi si presenta a voler rappresentarci a farlo con la consapevolezza che non possono raccontare barzellette di partito elettorali, ma solo programmi ben studiati DA POI RISPETTARE,obbligherebbe le associazioni a fare e informare bene i loro associati,etc etc......certo che il commissariamento in se non è la soluzione, io vorrei un input per poter azzerare tutto e ripartire con trasparenza , e non perchè ce l'ho con l'attuale amm. (con la vecchia si!!!!!!!!) o non mi fido......avere ruoli direttivi implica il prendere decisioni, che obbligatoriamente accontentano alcuni altri no, l'importamnete che siano prese in modo equo e onesto......ma l'amministrazione è una parte della catena, anche se parecchi anelli, poi c'è altro da scuotere.quando qualcosa non va è facile e nella natura umana accusare prima qualcun altro tendendo a non farsi analisi di coscienza sull'operato proprio.....ma qui dalle associazioni agli enti, alla politica, al pensiero(condizionato dalla politica) dei privati,chi + chi meno, ma tutti hanno-abbiamo responsabilità, bene.......mi piacerebbe che emergesse nel caso del pubblico tutti i marci....e se leggi permettono, denunciare e richiedere danni a responsabili.......risolve i problemi????NO!!! MA dopo lo shock iniziale FA STARE MOLTO MEGLIO LE COSCIENZE DEI MENO PARACULI (E INCENTIVA A FARE MENO "PARACULI")......E RENDE MENO AMARO PAGARE QUELLO CHE CI VIENE CHIESTO...... RICONOSCENDO TRASPARENZA GENERALE PUO DARE IL LA A INTRAPRENDERE......E PUO ATTRARRE INVESTIMENTI ESTERNI ........PULIZIA!!!!ONESTA!!!,se poi si puo ottenere con una scopa da 2 euro, invece che commissario e ente controllore abbinato-----ben venga, se lo puo fare l'attuale amministrazione meglio ok benissimo"ALLORA LO FACCIA!!!!!!!!!!!!!"

Anonimo ha detto...

Caro Alarico, perdonami la battuta, ma anda al mare e legge il blog coi vicini d'ombrellone è come poccia' un chiodo arrugginito, tutti i gusti so gusti.
Buone ferie.

Anonimo ha detto...

Per anonimo
12 luglio 2015 10:59

Non ti preoccupare per me che il 99% di tempo lo passo a pensare ad altre cose e non al blog...se poi volevi fare un paragone era meglio che dicevi " MASTICA UNA MANCIATA DI CIMICI intese come insetti " . Comunque qui è un altro mondo vedere albergatori che organizzano insieme manifestazioni e feste tutti in maniera congiunta è veramente bello , in questo Chianciano avrebbe molto da imparare ma temo che non ci sia più niente da fare ....gli albergatori chiancianesi sono come i fondamentalisti islamici , la pensano cosi e per loro è cosi ....come i TALEBANI

ALARICO

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 23.23 stai dicendo cose false e inesatte,mi riservo di prendere provvedimenti se le ripeti. Ma quale due volte al giorno?? Finor sono gli alberghi che hanno sopportato il peso di un costo assai gravoso. Questa amministrazione ha fatto un correttivo, per altro non sufficiente, i privati fino adesso pagavano in proporzione molto meno. I ritiri sono due volte a settimana per ogni tipo di rifiuto e questo crea non pochi problemi.......
KEATON....

Anonimo ha detto...

Se l'attuale a.c. avesse fatto e facesse qualcosa per il paese, come le precedenti del resto, nessuno invocherebbe un commissario -super partes-
Purtroppo questa è l'unica soluzione per azzerare privilegi commistioni varie.
Un giudice neutro, senza conoscenze e parentele del luogo.
O forse il problema è che se si va a guardare un pò indietro, ma neanche troppo, per
qualcuno si potrebbero aprire scenari diversi?

Anonimo ha detto...

Qui c'è poco da rode. Siete così presuntuosi da credere che la gente vi critica perchè vi invidia? Ma se bramavate da anni un pò di visibilità e protagonismo.
Il fatto serio che in giro ci sono molti dilettanti allo sbaraglio e voi ne avete fatto un bel mazzo. Pensate a cenette e balletti senza accorgervi che il paese è affondato, certo non tutta responsbilità vostra, ma è vero che la toppa anche in questo caso è stata peggiore del buco.

mazzetti-stefano ha detto...

DIECI PROVINCE AL COLLASSO ECONOMICO: ANCHE PERUGIA, TERNI, SIENA E AREZZO. IMPOSSIBILE GESTIRE STRADE, SCUOLE E SERVIZI

http://www.primapaginachiusi.it/2015/07/dieci-province-al-collasso-economico-anche-perugia-terno-siena-arezzo-impossibile-gestire-strade-scuole-servizi/

Anonimo ha detto...

GRANDE SIGNORA BRAVISSIMA ....( Alarico )


Tentano rapina a negozio, la proprietaria li colpisce facendoli scappare: arrestati dalla Polizia

Hanno cercato di prendersi i suoi soldi con violenza e minacce all’interno del suo negozio ma la donna si è difesa prendendo a gomitate e calci i due rapinatori, che sono così scappati. La loro fuga è però durata poco perché sono stati rintracciati pochi minuti dopo dalla Polizia che li ha arrestati.

Questo è quanto è successo ieri sera a Chiusi Scalo, intorno alle ore 21, quando la proprietaria di un negozio di abbigliamento, che aveva appena chiuso la propria attività si è recata al ristorante di fronte per cenare. Dopo un po’, essendo arrivato suo fratello, libero professionista, è tornata in negozio per prendere alcuni documenti da consegnargli.

E’ entrata, ha aperto la porta anteriore, ha preso le carte che le servivano e, quando stava riuscendo, ha visto un giovane all’interno. Subito gli ha fatto notare che il negozio era chiuso ma lui, poi identificato dalla Polizia per S. B. albanese di 23 anni, non ne ha voluto sapere di andarsene, chiedendole subito e ripetutamente dei soldi con toni minacciosi.

A quel punto, la donna ha cercato di guadagnare l’uscita ma è stata aggredita dallo straniero, che l’ha spinta con violenza in fondo al negozio, dopo averla presa per un braccio, per poi pressarla e bloccarla contro il muro, continuando a chiederle denaro minacciandola, in caso contrario, di violentarla.

La donna, un’energica signora di 56 anni, nel sentire tali provocazioni ha reagito, lasciando cadere a terra i documenti, ed è riuscita a far allentare la presa, anche se l’uomo ha continuato ad aggredirla minacciandola stavolta di bruciare il negozio se non gli avesse consegnato i soldi.

Un’ulteriore scatto ha consentito alla vittima di avvicinarsi all’uscita dell’esercizio, per poi liberarsi definitivamente dall’aggressore, dopo averlo colpito con i gomiti, ulteriore reazione, probabilmente inaspettata, che lo ha fatto scappare.

La donna, senza demordere, l’ha rincorso gridando a tutti di chiamare la Polizia, e a quel punto ha notato che c’era anche un complice. Subito ha colpito anche lui prima che entrambi si dessero alla fuga.

La volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Chiusi, nel frattempo allertata dalla sala operativa, a seguito di alcune chiamate giunte al 113, è immediatamente intervenuta sul posto e, dopo aver appreso cosa era successo e aver raccolto le prime informazioni, si è precipitata alla ricerca dei due malviventi.

Entrambi sono stati rintracciati nei pressi della stazione ferroviaria, grazie anche alla collaborazione di altri due giovani che, in contatto telefonico con la centrale della Polizia, li hanno tenuti d’occhio fino all’arrivo degli agenti della Volante.

Dagli accertamenti successivi svolti dai poliziotti è emerso che entrambi, sia l’albanese che il “palo”, S.R. le iniziali di quest’ultimo, un italiano di 45 anni, avevano precedenti specifici.

A seguito dell’arresto per tentata rapina in concorso, i due sono stati accompagnati al Carcere Santo Spirito di Siena, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Stefano ha detto...

Scusate, ma l'ufficio informazioni Turistiche della proloco che orari di apertura pratica?
L'amministrazione gli ha dato il locale in via Via Baccelli in COMODATO D'USO GRATUITO per tenerlo chiuso oppure per farci qualcosa di utile?

Anonimo ha detto...

Come diceva un anonimo qualche post fa, vi è arrivata la Tari?
tutti contenti e felici?

Anonimo ha detto...

Che vuoi che dicano, sulla Tari, la Tasi, l'Imu ed altre cose, tutto quello che fa di sbagliato o a volte non fa per niente questa amministrazione, passa sempre sotto traccia o difesa con l'offesa.
Probabile che in effetti son contenti così, gli bastano due aperitivi e quattro cenette per tenerseli legati.

Brodo ha detto...

Della Tari posso solo dire che è una grossa inc....a

Ma il Rocchi in campagna elettorale non parlava di riduzione delle tariffe sui rifiuti e altre baggianate simili?
Era tutta una presa in giro?
Cioè fatemi capì, invece di diminuì è quasi raddoppiata?

Anonimo ha detto...

Una domanda a chi scrive: ma voi ci andreste in vacanza a Chianciano?

Anonimo ha detto...

A Chianciano in vacanza? alle Terme si, ma a dormire neanche gratis...
meglio a casa mia!

Anonimo ha detto...

Visto che il privilegio della raccolta differenziata agli alberghi alla fine è ricaduta sui normali cittadini progongo di ritornare al vecchio sistema dei cassonetti. Per tutti. Anzi se fosse possibile sarebbe bene affidare il servizio di raccolta di rifiuti degli alberghi a privati.

Anonimo ha detto...

“Simbiosi” – OpenArt tra natura e storia
da un’idea di Ivan Russo
a cura di Anna Cochetti e Linda Coppi
con un testo di Rita Olivieri

Spazio aperto d’arte ambientale presso il Rifugio Pietraporciana
Promosso da Circolo Legambiente Chianciano Terme
con la collaborazione di “Coop. ALMA GEA”
patrocinio e contributo del Comune di Chianciano Terme



Patrocinio e CONTRIBUTO......evvai altri contributi ad associazioni amiche.....in compenso la TARI è quasi raddoppiata!!!!

Anonimo ha detto...

Io da qui in avanti butterò tutto nell'indifferenziato, mi sono proprio rotto di separare i rifiuti e ricevere in cambio sempre aumenti

Anonimo ha detto...

La storia della differenziata è una truffa. Noi differenziamo e loro riciclano legalmente con materie prime a costo zero!!!!
Con una differenziata al 60% dovrebbero pagare gli impianti di riciclaggio visto che vendono plastica! vetro! carta ecc? che noi diamo gratis!!
Altro che mafia !

Anonimo ha detto...

EGR. ASSESSORE ROCCHI,
LA PREGHEREI DI INTERVENIRE PER UNA DELUCIDAZIONE SULLA TASSA DEI RIFIUTI, MI PARE CHE SI STIA CREANDO UNA CONFUSIONE, DOVUTA ALLA MANCANZA DI CONOSCENZA DEL PROBLEMA.
KEATON

Anonimo ha detto...

A proposito di ICI/TARI/TASI
Consiglio Comunale 21 aprile 2015, punto 4 – D.Lgs. 267/2000, Art 194, comma 1, lett. A - CONTENZIOSO con il Comune di Sarteano - Riconoscimento debito fuori bilancio da Sentenza CTP n. 569/2014 Ricorsi su Avvisi di accertamento ex Podere Pietraporciana (ICI 2006/2007 ICI n.57/58-2011 anni 2006 2 2007; e n. 1/2/22 2013 anni 2008/9/10 Comune di Sarteano (CIRCA 13.000 EURO). La Commissione Tributaria di Siena esprime esito interamente negativo (marzo 2014 - depositata il 24 novembre 2014). Gli avvisi di accertamento notificati dal Comune di Sarteano sono stati ritenuti corretti e i ricorsi del ns Comune respinti. Chi ha ragione l’Amministrazione precedente (Bombagli/Ferranti) del Comune di Chianciano o quella di Sarteano? Pensate che inghippo politico/amministrativo. Eppure abbiamo sempre fatto parte dell’Unione dei Comuni. Ci vogliamo tanto bene che il REGNO PD – non sa risolvere un contenzioso che ancora dura da anni. Ora i nostri Amministratori hanno pensato bene di dare una svolta a “destra” e pertanto continuare a far parte del REGNO PD nella maggioranza di detta Unione. E fra poco anche Pienza ne farà parte. Così siamo tutti! L’Unione dei Comuni è rappresentata in maggioranza dal nostro Sindaco Andrea Marchetti (destra?) Vice-Sindaco Rossana Giulianelli (PD – carta canta) e da un membro della minoranza (PD). Vogliamoci bene compagni e diamo un contributo alla Linda Coppi (moglie del Rocchi) e a zia Maria che tanto fanno per il bene “Comune” , NON abbiamo un becco di un quattrino ma siamo in Simbiosi con OpenArt. A proposito ma voi l’avete capito se l’ICI (ex Podere Pietraporciana) lo deve pagare Chianciano o Sarteano?
Beppe Grillo

Anonimo ha detto...

Per anonimo
14 luglio 2015 15:08

A me se mi riesce rampica caco dentro il buco dove ci si butta le bottiglie .

Er Pomata

Roby 53 ha detto...

Questa tassa sull'immondizia è proprio una gran trovata, cassonetti stracolmi e svuotati quando si ricordano, immondizia di ogni genere per terra e sui bordi delle strade, cassonetti dell'organico che emanano un fetore della madonna, pulizia delle strade più periferiche zero, isola ecologica chiusa da anni e per finire bollette da capogiro, le quali devono essere pagate sempre dai più coglioni. Ma se tutti si smettesse di pagare!!!!!! Questo è un ladrocinio. Queste amministrazioni sono state "una meglio dell'altra".

Anonimo ha detto...

Intanto mentre a chianciano si parla tanto e ci si riunisce in tavoli e project vari con innmuerevoli perplessità a Chiusi pensano e allo stesso tempo realizzano le cose, nuovo fonfo per il palazzetto dello sport ad opera del comune di chiusi, nuovo campo in erba sintetica con annesse tribune spogliatoi, ecc..., nuovo campo in erba sintetica a 8, tutto ad opera del comune.
Mentre a chianciano si percorre strade impossibili con altrettante persone discutibili.
Ma i comuni vicini con i buoni risultati che ottengono non insegnano niente ?

Anonimo ha detto...

La questione rifiuti è semplice:

ci sono gli alberghi che hanno il servizio di ritiro differenziato porta a porta di tutti i loro rifiuti. Controllate sul sito della seitoscana:
http://www.seitoscana.it/gestione-rifiuti/comune-chianciano-terme

Il servizio di raccolta differenziata costa una marea di soldi.
Questa amministrazione comunale con dei conteggi campati in aria che non tengono conto del differente tipo di servizio di cui usufriscono i cittadini (raccolta porta a porta o cassonetto enorme lontano 100 metri da casa)ha pensato bene di far pagare a tutti i cittadini i servizi resi agli alberghi.

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: 50 posacenere urbani donati da un cittadino al comune per attivare una campagna di sensibilizzazione

Donati da un cittadino chiancianese 50 posaceneri urbani che a breve saranno installati all’interno dell’area urbana della stazione termale. È questa l’occasione per lanciare una campagna di sensibilizzazione, da parte dell’Amministrazione comunale di Chianciano Terme, per dire “No ai mozziconi di sigaretta gettati a terra”. «É sulla scia della apprezzatissima donazione di ben 50 posacenere urbani ricevuta da un nostro concittadino e che a breve saranno installati all’interno dell’area urbana – ha affermato il Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti (foto) ANDREA (Medium)– che intendiamo intraprendere una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei fumatori; le sigarette inquinano e deturpano l’ambiente e le cittadina termale, causandone il degrado ed implicando anche consistenti costi per la loro rimozione (comunque non sempre soddisfacente) da strade e marciapiedi. Mantenere il decoro degli spazi pubblici è un impegno tanto delle amministrazioni quanto dei cittadini e se ognuno di noi si comportasse negli spazi pubblici come a casa propria, gli ambienti che ci circondano sarebbero sicuramente più puliti e maggiormente vivibili». In Italia, solo per fornire alcuni dati, ogni giorno vengono consumate circa 140 milioni di sigarette e purtroppo, a giudicare dalla quantità di mozziconi che vediamo dispersi nell’ambiente, sembrano essere molto pochi i fumatori che, fuori casa, si preoccupano di gettare i resti della propria sigaretta nei cestini o nei posacenere portatili. Al contrario, la maggior parte, dopo aver ispirato l’ultimo tiro, butta il filtro per terra, senza alcun tipo di cura del decoro dell’ambiente che lo circonda e generando altre conseguenze negative. «Vorremmo far capire ai nostri cittadini che un gesto che può sembrare involontario come quello di gettare la sigaretta in terra in realtà ha un impatto ambientale notevole – ha aggiunto l’assessore all’ambiente Damiano Rocchi – ed il messaggio educativo ed invito che rivolgiamo a tutti è dunque quello di spegnere la sigaretta servendosi dei posacenere che a breve saranno posizionati all’interno del centro urbano, augurandoci che tale azione diventi nel tempo una buona prassi per tutti i fumatori. E siamo inoltre certi che il rispetto di questa semplice regola del vivere in comunità, che sarà ora possibile grazie alla donazione ricevuta, contribuirà a mantenere il decoro della cittadina ed a migliorare la qualità dell’ambiente in cui viviamo». Per avere un’idea dell’impatto ambientale, infatti, basti pensare che ogni mozzicone abbandonato sul suolo impiega da uno a cinque anni per degradarsi, rilasciando nel frattempo sostanze dannose per la salute ed inquinanti per l’ambiente. Le conseguenze ambientali causate dalla malsana abitudine di disfarsi delle cicche buttandole per terra sono state messe in secondo piano da altre onorevoli campagne preventive sul fumo. Quindi, è proprio l’occasione giusta, quella della donazione dei posacenere urbani da parte di un cittadino chiancianese a spingere l’amministrazione comunale a lanciare una vera e propria compagna “No ai mozzicomi di sigaretta gettati a terra”: le sigarette inquinano e deturpano l’ambiente” sebbene, anche a livello nazionale, molte sono le pubblicità informative che da un lato hanno saputo ammonire i fumatori sui danni che causa la nicotina, inducendo la popolazione italiana a fumar meno, dall’altra, tuttavia, non hanno corretto le abitudini di quei consumatori che, totalmente disinteressati, continuano a gettare i mozziconi ovunque. E nemmeno l’introduzione delle sanzioni per coloro i quali vengono sorpresi a gettare per terra un mozzicone ha finora rappresentato un effetto deterrente minimo; i mozziconi continuano ad aumentare trasformando il nostro ‘bel paese’ in un portacenere a cielo aperto. Per Chianciano Terme, in questo caso, tutto è nato da un cittadino, quindi da chi vive ed usa lo spazio urbano.

Brodo ha detto...

OOOOOO finalmente verranno installati 50 portaceneri all'interno dell'area urbana, è proprio quello che mancava!!!
Un grosso passo in avanti per ritornare all'eccellenza del decoro, dopo questo basterà togliere le cacate di cane lungo le aiuole e marciapiedi, ripulire il centro storico dalle merde di piccione, tagliare l'erba alta come in un serpaio lungo tutto il paese, raccattare tutto il sudicio che c'è in terra come cartacce e zozzerie varie, ripulire la concimaia intorno ai cassonetti, tagliare l'erba alta un metro intorno agli alberghi chiusi ed abbandonati.....e poi siamo apposto!

Piuttosto, ma perché il Rocchi non ci viene a spiegare perchè è quasi raddoppiata la TARI?

Anonimo ha detto...

O bravi, ora che ci so i posacenere voglio inizia' a fuma' anche io!
Così digerisco anche meglio la botta della Tari.
Che siamo su scherzi a parte?

Anonimo ha detto...

Chiancianesi aprite gli occhi e cominciate a ragionare con la vostra testa, non vi fate imbriacare e girar la testa con qualche festicciola ed un paio di eventi che manco a Radicondoli prenderebbero in considerazione. Ne avessero fatta una buona. Niente, continuano a sponsorizzarsi tra di loro ed a non fare niente per il Paese.

Anonimo ha detto...

Si mettiamo i posacenere, lodevole iniziativa, ma rimettiamo anche i cassonetti e controlliamo chi e dove buttano i rifiuti. Non ci dovevano essere le telecamere?
Ma con Siena Ambiente non si poteva ricontrattare i costi, oppure rivolgersi a qualcun'altro? In campagna elettorale i proclami tanti, ma poi la sostanza è sempre quella. Na mgnata di pici e un pò di tiro alla fune, qualche canzoncina per sballa un pò il cervello, così tanto per ruzza un pochino.
Peccato che siete venuti a gioca nelle piazze, nei parchi e nelle strade di tutti i chiancianesi, no a casa vostra, dove, li si, potete fa come vi pare.
Voto all'attuale A.C. 6 si 6 perchè visto che è il proseguimento delle altre se si sommano tra loro a mala pena prendono due ciascuna.

Anonimo ha detto...

Ma il M5S dorme sonni profondi???????
che dice della Tari??????????????????
bona notte....

Anonimo ha detto...

A VOI CHIANCIANESI VI CI VORREBBE QUESTO....TANTO SIETE TUTTI DEI MORTI DI.....SICURAMENTE IDONEI A QUESTO SERVIZIO POVERINI VI CREDEVATE I RICCONI CHE DAVANO LAVORO A TUTTI E ORA SIETE CON LE PEZZE AL CULO !!!!


Il cittadino non ha i soldi per pagare l’Imu e la Tasi? Nessun problema. Da oggi può pagare il suo debito con l’amministrazione comunale potando i tigli davanti al municipio, imbiancando i locali della scuola materna o aiutando i netturbini a tenere pulito il centro storico. Si chiama «baratto amministrativo» e a Invorio, un piccolo comune di 4500 abitanti tra le colline novaresi che si affacciano sul lago Maggiore, è realtà.

Dallo «Sblocca Italia»
Da poche ore il regolamento è stato ufficialmente pubblicato sull’albo pretorio e d’ora in poi i cittadini con i requisiti potranno chiedere lo «scambio». Il sindaco Dario Piola ha tradotto la teoria in pratica: il telefono squilla continuamente dai Comuni di tutta Italia per prendere esempio, per capire come fare. Per la prima volta, è stata messa in pratica una misura introdotta otto mesi fa dallo «Sblocca Italia». La legge di riferimento è la 164 del 2014. L’articolo 24 prevede «misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio».

Due mesi di incubazione
«L’idea è buona, ma come si fa?». È quello che ha pensato il sindaco la prima volta che ha letto le disposizioni del decreto. Non esistevano spunti concreti da cui partire: «Tra i Comuni, ho trovato solo mozioni o delibere di intenti». Piola è al suo secondo mandato consecutivo con una lista civica: «Capita spesso che i sindaci vengano lasciati soli di fronte a leggi difficili da tradurre in realtà».
Da fine aprile, ci sono voluti due mesi di lavoro «molto complicato» per stendere il regolamento, approvato il 2 luglio dalla giunta e pubblicato ieri.

I primi candidati
Due cittadini si sono già messi in fila. Una richiesta è al vaglio, per l’altra c’è già un progetto ad hoc: un’ora di lavoro equivarrà a 7,5 euro. Il primo volontario comincerà lunedì a pulire le strade: lavorerà 4 ore al giorno per circa due mesi. Sommerà circa 1200 euro di lavoro «figurativo». Il primo caso è quello di un moroso incolpevole delle case popolari che il Comune ha aiutato nelle spese. C.M., sessantenne, da quattro anni ha perso il lavoro: «Anche mia moglie – racconta - è disoccupata e non vogliamo pesare sui nostri figli che hanno già famiglia. Vogliamo sentirci a casa nostra e compensare gli affitti che non riusciamo a pagare».

Il regolamento
Secondo il regolamento possono chiedere volontariamente il baratto amministrativo i residenti maggiorenni con indicatore Isee non superiore a 8500 euro con tributi comunali non pagati o che hanno ottenuto contributi come inquilini morosi negli ultimi 3 anni.
La legge prevede in controparte lavori per la riqualificazione del territorio come pulizia, manutenzione, abbellimento di aree verdi, piazze o strade, ma anche interventi di decoro urbano, recupero e riuso di aree e beni immobili inutilizzati o per la valorizzazione di una determinata zona del territorio urbano o extraurbano. Invorio ha sei frazioni e 18 chilometri quadrati di territorio da ripulire. I due operatori ecologici non bastano: «Con il baratto – conclude Piola – i Comuni tartassati dal blocco delle assunzioni, potranno contare su una forza lavoro in più, ridando dignità a chi è in difficoltà ma vuole sentirsi utile».

ER POMPA

Carlo Pifferi ha detto...

Questo filantropo non ha capito che le persone gettano le cicche di sigaretta per terra non perchè mancano i cestini, ma bensì perchè i "Pvegiati Cvittadini" sono per la buona parte dei cignali e sottolineo "gna"; sarà anche per questa abitudine a grufolar ghiande che non vedono le decine e decine di ristrutturazioni di ex-hotel, progetti di centri commerciali e tutti quelli scheletri che sono fermi da anni, sempre più decrepiti,malsani e pericolosi.
Questa dei posacenere sembra proprio una presa per il culo !

Anonimo ha detto...

TARI ?

Chiedete ar monneza !!!!

https://www.youtube.com/watch?v=1FnYc6V5qiY

...e propongo questo COMMISSARIO !!!

Anonimo ha detto...

Resto della mia idea:
La rovina di Chianciano Sono stati gli albergatori:
vedi come sono stati costruiti gli alberghi, lo scempio che è stato fatto di una bellissima collina toscana ecc.

La rovina di Chianciano attualmente sono gli albergatori:
abbandonano gli alberghi al loro destino dopo averli ben spremuti, fanno pagare le tasse agli altri cittadini, sono 20 anni che dicono che non guadagano, ma sono sempre aperti, come fanno? ecc.

La rovina di Chianciano Saranno gli albergatori:
trasformeranno gli alberghi in appartamenti scadenti, e simili facendo aumentare la popolazione di Chianciano fino a 10.000 abitanti

Anonimo ha detto...

Leggetevi questo:
http://www.centritalianews.com/montepulcianogara-dappalto-su-raccolta-rifiuti-tra-ato-e-sei-toscana-m5s-replica-a-capogruppo-maggioranza-angela-barbi/

Anonimo ha detto...

Che le fai per pagati il viaggio in Sardegna?

mazzetti-stefano ha detto...

destagionalizzazione, meglio sarebbe, "ricambio e integrazione di diversi flussi turistici".....siamo ad altre metà stagione........e in giro vedo ancora strutture vuote e iniziative che se pur lodevoli,belle,interessanti.....sono per lo + per il "sollazzo" dei locali, di attrattivo pubblicizzabile (almeno secondo me)poco!!!, e la dove anche qualcosa si attragga, all'arrivo il cliente si trova chernobill dopo lo scoppio.........coprifuoco alle 20.....manca solo l'esercito a sparare a chi si azzarda a fare una passeggiata....una volta Chianciano era unPARCO GIARDINO CONTORNATO DA ALBERGHI ABITAZIONI ETC.....ora è una sterpaglia con ruderi cadenti........è vero quello che ho scritto?????? mhhh, si e no.....si perchè la decadenza c'è, NO PERCHE......le attrazioni non sono solo cosa si trova dentro "le mura" e i lodevoli eventi che vengono fatti....ci sono persone che da tutto il mondo vengono attratti dalla natura , territorio ,e l'enogastronomia SANA, .......ma come arrivano???il turista internazionale prenota informandosi nei social,.....e cosa trova su Chianciano??? tolto qualche social cui abbiamo accesso anche noi.....ce ne sono tantissimi, locali e settoriali, piccoli e indipendenti in tantissimi stati......via via mi è capitato spesso di parlare con clienti non italiani che mi hanno detto e fatto vedere on line, che avevano prenotato ma con molti dubbi perchè nei social ci sono tantissimi commenti negativi dei servizi resi.....le colpe???, complicato e non di uno solo......, amministrazione che non agisce contro paraculi e penalizza cosi i meno paraculi mettendo tutti sotto lo stesso cappello, associazioni che "non associano" e non impongono prezzi e servizi minimi garantiti livellati con il panorama turistico internazionale.....legislazioni nazionali del settore turismo, norme, e contratti di lavoro , inadeguati e insostenibili, che hanno causato nelle nuove generazioni disinteresse a fare questa professione, oramai chi chiede di lavorare sono persone non professioniste, che nell'emergenza di non trovare altro, per disperazione, si "schiavizzano" in attesa di trovare altro.....questo fa si che non ci sia crescita lavorativa e formazione del PROFESSIONISTA CUI COMPITO POI E ACCOGLIERE E DARE SERVIZI PROFESSIONALI AL CLIENTE.......poi FORSE , un po di colpa anche alla non propensione a sudare delle nuove generazioni....l'esempio per far capire è semplice farlo:-Chianciano+scuola alberghiera+150 attività recettivo+ristorative-----dovrebbe corrispondere a = almeno 500 apprendisti di eta 15-22 che imparano il lavoro extra studio cambiando spesso luogo lavoro, nazione, e tipologia struttura......per poi a 23-40 poterlo fare con competenze e incarichi professionali,....cosi è come funziona la formazione professionisti turistici in tutto il mondo.........bene......facciamo i conti, QUANTI APPRENDISTI 15-22 ANNI CI SONO A LAVORO ORA A CHIANCIANO????......credo si contino su una sola mano e forse,

mazzetti-stefano ha detto...

e secondo voi.....tra 10 anni, chi fornirà servizi turistici?????? e se non professionisti e competenti, come lo faranno???......beh...forse, ci saranno improvvisati incompetenti che schiavizzati a 2 spiccioli lavoreranno per strutture che prendono ,ricattati da agenzie,gruppi a camionate a 15-20 euro mp, costretti a servire a quelle cifre il peggio + economico, tagliare le lasagne in sala col piccone e servirle con la pala, esprimersi a gesti con i clienti perchè+ del chianino non conosceranno,i conti con il pallottoliere, e per tenere collegati i clienti (abituati ad avere il mondo in tasca nel palmare) forniranno piccioni viaggiatori.......etc etc....POI CERTO CHE I TURISTI CHE TORNERANNO A CASA BEN CI PUBBLICIZZERANNO (QUESTA E LA NOSTRA PUBBLICITA ATTUALE NEL PANORAMA INTERNAZIONALE )....mmhhh, ma questo succederà tra 10 anni????????? ho abbiamo anticipato i tempi???? colpe???-un po di tutti e tanti.------soluzioni??? MOLTO DIFFICILI MA NON IMPOSSIBILI.....certo serve chi è disposto a imparare, e chi sa insegnare con la sua esperienza.....leggi e norme lo rendono difficile, ma......senza questo non c'è possibilità di pensare al turismo futuro......OPPURE, COME SUCCEDE IN TANTE NAZIONI, LEGGI SUL TURISMO CHE PERMETTANO DI SCHIAVIZZARE SOTTOPAGATI ETNIE BISOGNOSE, ALLORA IN UNA BRIGATA DI 20P, SI METTE 2 PROFESSIONISTI STRAPAGATI CHE FANNO FUNZIONARE IL SERVIZIO FORMANDO SCHIAVI SOTTOPAGATI DI ALTRE NAZIONI POVERE....gli emirati arabi, (dubai etc etc) , funzionano cosi, ma le leggi lo permettono, e mi sembra funzionino bene giusto???, pecorai milionari che assumono ALCUNI professionisti CHE STRAPAGATI, fanno funzionare le cose formando chi di sudare non si vergogna, sottopagando se si pensa alla nazione dove stai.....STRAPAGANDO SE SI FA I CONTI CON IL COSTO DELLA VITA DI DOVE PROVENGONO E MANDANO I SOLDI PER MANTENERE FAMIGLIE.....ora alcuni diranno.....e ma noi siamo piu evoluti....sicuri???? che essere + evoluti significhi fare le stesse cose ma in modo illegale perchè le leggi non lo permettono???? ipocrisia......brutta bestia!!!!!!!!!

Carlo Pifferi ha detto...

Signor Er Pompa,
m'incuriosisce sapere quale nomignolo usassero per chiamarla da piccolo..

Anonimo ha detto...

Meno male che hanno inventato street view di google.
Non c'è bisogno di parlar male nei social network basta guardare.
per sapere cosa trova chi viene a Chianciano.
L'anno prossimo che fate chiedete al sindaco di non pagare neppure l'IMU?
la TARI già da quest'anno la pagano i privati cittadini al posto vostro.
Ma i soldi che risparmiate sulla TARI come li usate? rimodernate l'albergo o ci andate in vacanza?
A fine stagione vedremo

Anonimo ha detto...

Per Carlo Pifferi.....er pomp.... se lo scrivo poi Valerio non lo pubblica !!!

diciamo er pompetto va !!!

Anonimo ha detto...

Ma che decoro .... sigarette ...Se andate alle terme acqua santa e pieno di gatti con annessi residui di cibo consumato ..... Ma mi faccia il piacere...

Mah ha detto...

Ahahah è sempre il solito besino sfigato !!! Ma non era affogato col gommone

Anonimo ha detto...

Qui di sfigati ci sono solo i cittadini di Chianciano che si ritrovano con una amministrazione tra le peggiori in assoluto degli ultimi trenta, quarantanni, il che è tutto dire. Vi accorgete adesso dell'aumento Tari a scapito dei privati? Ma questa giunta minestrone di varie forze politiche e sempre riconducibile per mggioranza al vecchio centro sinistra, quante ve ne deve combinare ancora per farvi aprire gli occhi?

Anonimo ha detto...

Ci stiamo a preoccupare delle cicche di sigarette, sempre lodevole iniziativa sia ben chiaro, ma dei rifiuti sparsi per tutto il paese, degli immobili fatiscenti e pericolosi se non pericolanti, delle gattare sparse ad ogni angolo, delle cacche dei piccioni per tutto il C.Storico, che alcuni hanno il coraggio di chiamare ,il salotto buono, non dice e non si preoccupa nessuno? Forse sono al mare, visto che a Chianciano non c'è da fare un bel niente dato che di turisti non si vede neanche l'ombra, quella si sarebbe molto utile in questi giorni.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Quello che mi sorprende è questa attesa di qualcuno o qualcosa che invertirà il destino del nostro paese.Ci vorranno decenni perchè questo possa realizzarsi e se succederà sarà per qualche evento non legato alla capacità di amministrare.Chianciano è nata così,non per capacità imprenditoriali,non per abilità politica degli amministratori precedenti.I nostri nonni e genitori indubbiamente ci hanno messo del loro,con sacrifici che le attuali generazioni non saprebbero affrontare,con rinunce e solidarietà,con il desiderio di migliorarsi,ma tutto questo perchè il Termalismo era una moda,una vacanza,divertimento,non solo cura.Oggi non è più così.Il Termalismo ha perso il suo fascino,non è più un esigenza di una società che si è trasformata nelle sue abitudini,i medici non prescrivono le Terme per curare malattie,non hanno interesse a farlo,l'industria farmaceutica possiede armi molto più convincenti.Per questo io penso che una buona amministrazione dovrebbe preoccuparsi di recuperare il proprio decoro urbano,offrire e saper valorizzare ricchezze che pochi altri territori possiedono,il nostro clima,il nostro paesaggio,la nostra arte,rendere Chianciano un posto dove mangiare bene,stare bene con se stessi,approfittare del soggiorno per preoccuparsi della propria salute,quelle cose semplici che alla fine già possediamo e che non richiedono grandi investimenti.Solo elaborare piani di recupero ambientale riducendo il numero di alberghi che sappiamo benissimo che nessuno più comprerà,offrendo ancora più verde dove poter camminare,fare sport lontano dai rumori e da inquinamenti.Non tutti hanno voglia di stare al mare (l'età non lo consente a tutti),non tutti hanno voglia prendere un aereo (oggi correndo anche qualche rischio per le tensioni che nei vari paesi esistono) Non so se sono un sognatore o un r5omantico ma io a Chianciano,per godere di tutto quanto il nostro paese e il territorio circostante offre,ci verrei volentieri.Purtroppo però spesso non sappiamo apprezzare tutto questo.

Anonimo ha detto...

Gli alberghi andrebbero demoliti e l'indice di edificabilità andrebbe ridotto con riferimento a categorie diverse dall'albergo...
Cmq l'attuale amministrazione è quanto di peggio si poteva avere. credevo male ma in realtà si supera ogni aspettattiva di incapacità!
Sono d'accordo che l'opposizione non esiste. le fanno passare tutte.

Anonimo ha detto...

Chianciano va buttato tutto giù e poi rifatto...ma i Chiancianesi vanno mandati in esilio...magari in Siberia...ma temo che una volta conosciuti non le vogliano nemmeno la .

Er Pompa.

Anonimo ha detto...

Come sempre l'osservatore chiancianese ha fatto un commento costruttivo e intelligiente , che dire ,complimenti sei uno dei pochi in questo blog .

Alarico

Anonimo ha detto...

Ma i giornalisti della nazione, del corriere di siena, di tele idea?
neppure una parola sulla TARI e il suo raddoppio?
Eppure appena accettata la donazione dei posacenere ne hanno parlato
e scritto.
C'è qualcuno che è in grado di spiegarlo?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Finalmente!!!|
Facciamo un bel brindisi! Chianciano uscirà finalmente dal letargo in cui questa amministrazione dopo un anno l'ha portata.Ritorneranno i fasti,le presenze,le strutture efficienti,i negozi illuminati,non più alberghi chiusi indecorosi ma tutto brillerà come un anno fa quando dopo 70 anni è,per nostra sfortuna,cambiata amministrazione.E' arrivato Scaramelli ,nuovo Presidente della Commissione Sanità della Regione Toscana.Si " cambia verso".Come promesso in campagna elettorale il Termalismo rappresenterà il primo problema che risolverà,Chianciano tornerà ad occupare quel ruolo di volano che per anni aveva rappresentato per l'economia del territorio.Ci sarà finalmente il recupero del ruolo che gli compete.E se tutto questo il Marchetti non è stato capace di realizzare in un anno tanto da richiedere il commissariamento da parte di qualcuno, con lui,anche in meno tempo,visto il ruolo,le risorse diverse di cui la Regione dispone,siamo convinti invece che si realizzerà.Quindi fra un anno avremo dimenticato l'attuale periodo nero,l'unico nella lunga storia del Termalismo chiancianese e torneremo di nuovo ad essere tutti felici e contenti.Attenzione però perche Fabiano De Angelis non si fida molto dello Scaramelli!!Basta aspettare un anno,valutare se i fatti seguiranno alle parole e promesse, e poi eventualmente i soliti chiederanno il Commissariamento anche della Regione.

Anonimo ha detto...

Parte dei loro problemi gli albergatori li hanno già risolti:
pagano meno TARI useranno i soldi risparmiati per fare ferie più lunghe o cambiare la macchina.

L'anno prossimo è in programma diminuzione IMU per alberghi (con conseguente aumento per gli altri) perchè gli albergatori devono ristrutturare casa.

Anonimo ha detto...

Propongo un ricorso al TAR contro la delibera comunale che varia le tariffe TARI

Anonimo ha detto...

Una delle cause che ci ha portato a questa situazione e' la grettezza di molti chiancianesi. Un albergo di 40 camere ha pagato fino ad adesso 10.000 euro circa di Tari all'anno, considerando che la Tari e' una delle tante voci di spesa si puo' dedurre che in tempi di crisi tutto cio' diventa insostenibile. Intanto fino ad adesso e' stata sovvenzionata una societa' pubblica, vedi Sienambiente prima la Sei ora che con tutti gli aiuti del MPS e con la rivendita di centinaia di tonnellate di carta vetro compost ecc. dovrebbe far risparmiare. Ma si sa che ci sono da assumere tanti dipendenti e qui mi fermo............altrimenti bisognerebbe raccontare che sono in sovrannumero, sovrapppagati amici degli amici dei compagni....fatemi tacere...............KEATON

Andrea Angeli ha detto...

Quello dei rifiuti è un problema che si protrae ormai da anni senza che si riesca a trovare una soluzione.
In assenza di strumenti adeguati che quantifichino in maniera precisa la quantità di rifiuti prodotti dalle famiglie e dalle attività mi sembra approssimativo e iniquo spostare una parte dei costi sulle famiglie stesse.
E’ pur vero che le attività sono attanagliate da una crisi senza precedenti, che in assenza di turisti la quantità di rifiuti prodotta si è ridotta e che le aziende devono essere aiutate in qualche modo ma è pur vero che se gli alberghi sono in difficoltà le famiglie chiancianesi non stanno certo meglio. E’ evidente. Molte delle famiglie sono rappresentate dai proprietari delle stesse attività, o da persone che lavorano (magari solo per due, tre mesi all’anno) nelle stesse, da anziani con pensioni minime, disoccupati, ecc.
Spostare il carico dei costi a cosa conduce? A nulla, è il gatto che si morde la coda come dissi già in diverse occasioni durante la precedente amministrazione comunale all’allora giunta e al Sindaco Ferranti. Sono passati alcuni anni ma ancora vedo che si continua a discutere delle stesse cose senza individuare o anche solo ipotizzare possibili soluzioni al problema.
Qui non esistono gli albergatori e le famiglie, qui esiste la cittadinanza nel suo complesso che è in grande difficoltà e una amministrazione comunale deve farsi carico del problema quanto meno facendo pagare il maniera adeguata ed equa per i rifiuti effettivamente prodotti da ciascuno.
Ciò significa portare le istanze della cittadinanza anche nei tavoli decisionali con il gestore. Lo dico adesso ma lo dissi anche già due anni fa in consiglio comunale, di cui qui riporto uno stralcio del verbale
ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. __47__ DEL __12 AGOSTO 2013__
“Il consigliere Angeli, […] Dopo aver ricordato l’eccessiva pressione tributaria che grava sui cittadini, ha affermato che la via da seguire è quella di chiedere con forza sui tavoli decisionali una riduzione o, laddove possibile, studiare le possibilità previste dalla legge per affrancarsi dal servizio di Siena Ambiente.
Ha richiamato altre realtà, dove i cittadini possono portare materiale nei centri di raccolta, dove operano consorzi che a loro volta possono svolgere l’attività di recupero. Il consigliere ha affermato che la questione si farà sempre più impellente, in quanto nei prossimi anni ci saranno certamente degli aumenti e, se non si riuscirà ad abbattere i costi, si rischia che i cittadini e le attività non siano più in grado di pagare la tassa.
Il consigliere ha precisato che il giudizio del suo gruppo è critico e riguarda globalmente tutti gli aspetti.”
Qui il link per vedere l’intero verbale della deliberazione:
http://www.mapweb.it/chianciano/pratiche/getDoc.php?f=documenti/3415_CHTE_01_04300813.doc
Da allora cosa si è fatto per cercare di risolvere il problema?

Anonimo ha detto...

Ricordo che la tari per le imprese viene dedotta dalle tasse.
Dire quanto uno paga in cifra assoluta non ha nessun senso, se non correlato al volume di affari, alle presenze e soprattutto al lavoro richiesto per fare tale ritiro.
Non dire del servizio di ritiro porta a porta di cui usufruiscono gli alberghi, che solo per il ritiro nel periodo giugno settembre costa circa 400,000 (quattrocentomila) euro.
Se non ce la fate a pagare il ritiro porta a porta ritornate ai vecchi cassonetti.Oppure chiudete.
Ma non fate pagare i costi per i servizi di cui usufruiscono solo gli alberghi a tutti i cittadini.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 14.47
Se hai notizie di reato relative a siena ambiente o alla sei vai in procura, dai carabinieri e denuncia. Molto semplice, ma paga la tua parte di TARI

Anonimo ha detto...

KEATON...sono sempre i suoi di compagni, come può ben notare questa amministrazione serve solo a ratificare le decisioni delle precedenti e dove fosse possibile a far più danni e a sistemare amici e parenti. Ne più ne meno del vecchio pcd, ora peacd!

Tiemme Spa ha detto...

Chianciano: domenica 19 luglio modifiche temporanee ai percorsi dei bus

Per la chiusura al transito di alcune strade, domenica 19 luglio a Chianciano Terme saranno in vigore modifiche temporanee ai percorsi delle linee urbane ed extraurbane. Per quanto riguarda il servizio urbano, la linea 1 non effettuerà corse dalle 7 alle 10, poi dalle 10 alle 17 non raggiungerà piazza Gramsci ma farà capolinea alle Terme di Sant’Elena, mentre in direzione autostazione effettuerà la partenza da Sant’Elena rispettando orario qui previsto e poi proseguirà sul normale percorso. Anche la linea 2 non effettuerà alcuna corsa fino alle 10. Per il sevizio extraurbano, la corsa delle 8.05 da Chiusi per Chianciano piazza Gramsci si fermerà a Chianciano autostazione; proprio da qui inoltre partirà alle 9 la corsa normalmente in partenza delle 8.45 da piazza Gramsci. Non transiteranno da piazza Gramsci le corse delle 10.30 da Chiusi per Montepuciano e delle 14.10 da Montepulciano per Chiusi, mentre la corsa delle 12.30 da Chiusi per Chianciano piazza Gramsci si fermerà a Sant’Elena, da dove ripartirà alle 13.05. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet www.tiemmespa.it o la sezione news dell’App gratuita Tiemme Mobile, disponibile su Play Store e su Apple Store, o ancora è possibile rivolgersi al servizio Info Mobilità chiamando l’800-922.984 da telefono fisso o l’199-168.182 da cellulare.

Anonimo ha detto...

Non è che l'opposizione non esiste.
Non c'è proprio.
Come da accordi si sono solo scambiati i posti.
Non c'era nemmeno prima.
Ora amministra la vecchia non opposizione.

Anonimo ha detto...

Dott. Angeli, ci sarà un motivo per il quale l'hanno estromessa dalla nuova A.C.?
Si consoli, non si è perso nulla, anzi così ne può prendere di buon grado le distanze ed avere la comferma di come mai nella precedente non l'appoggiavano mai.
C'era già in atto il giochino del cambio tutto per non cambiare niente.Sono stati bravini non c'è che dire, hanno trovato un paese stremato da A.C. rosse da una vita e molti ci hanno creduto. Ma forse il giochino si incrinando. Speriamo che almeno alcuni si ravvedano e pensino al bene di Chianciano e non di alcuni proloro.

Anonimo ha detto...

Discorsi tanti. Promesse tante. Aperitivi tanti. Cenette tra quatro amici tantissime. Eventi? chiamarli eventi sembra un pò troppo. Ma per Chianciano ed i suoi cittadini pensate di far poi qualcosa?

Anonimo ha detto...

Ma che ricorso volete fa. Qui nemmeno l'acqua benedetta ci salva, con quella santa se visto che fine si è fatta. Se non cambia rotta e ci va qualcun altro al timone con queste siamo già naufragati, si, ma nell'isola ecologica, che appunto non c'è!

Anonimo ha detto...

Il problema è che gli albergatori pretendono i servizi:
raccolta porta a porta dell'immondizia che costa tantissimo, ma non vogliono pagarli e li fanno pagare agli altr cittadini.
Perchè il Sindaco non va a Tele Idea e spiega la cosa ai cittadini?
Perchè non è stato fatto un solo articolo sui giornali locali?

Brodo ha detto...

Comunque è proprio ganzo, il Rocchi con la storia dell'aumento della Tari è entrato in silenzio stampa!

Grande comunicazione, complimenti!

Dai, ne riparleremo quando verrete a chiedere nuovamente il voto

Anonimo ha detto...

Su una cosa concordo in pieno, se gli alberghi non ce la fanno devono chiudere! solo una amministrazione ottusa può pensare di spostare i costi degli alberghi sui cittadini!
Cosa sarebbe? un piano di salvataggio per gli albergatori a spese dei cittadini?
un finanziamento indiretto?
ma stiamo scherzando?
Un ricorso al Tar ci starebbe bene. per capire se questa specie di ragionamento di questa specie di amministrazione è giuridicamente corretto.

VI VOLETE METTERE IN TESTA CHE 80 ALBERGHI NON POSSONO ESISTERE A CHIANCIANO????
DOVETE CHIUDERE E CHIUDERETE. ANCHE SE SI ABBASSA LA TASSA RIFIUTI!!!!
E' UNA QUESTIONE DI DOMANDA E OFFERTA, ANCHE UNO STUPIDO, SBRONZO E CON L'INSOLAZIONE, LO CAPIREBBE.

Anonimo ha detto...

ASSOLUTO SILENZIO DELLE FORZE POLITICHE ... COMPLICI
Dispiace sottolineare che le inesistenti forze politiche di Chianciano stanno appoggiando questo stato attuale di crisi. Questo perchè? Perchè sono complici di chi ha amministrato prima ed oggi, l'attuale Amministrazione Comunale. Partiti inesistenti per delineare scelte politiche in tutti i settori e quando manca questo ruolo: l'inesperienza, l'affidabilità, la capacità a volte l'arroganza porta all'anarchia più assoluta. Non esistono liste civiche che non siano costruite e poi appoggiate da Partiti Politici. La Lista "Punto e a capo" fu appoggiata da PD - Socialisti - Forza Italia - UDC - Fratelli d'Italia - AN. Oggi dopo le dimissioni di Davide Rossi non si riesce a trovare un nominativo per il Partito Democratico. Eppure nella lista PD "Chianciano Riparte" i nomi sono tanti,Torelli, Rondoni, M.A. Frizzi, Mazzolai, Massai, Serini, Mencarelli, Figuretti, Manfredi, Pellegrini, Bertini, Marini, Bartolomei, Fallarino l'uomo ombra, la candidata alle primarie Licia Rossi, Fulvia Mazzuoli. M5S Consigliere Fabiano De Angeli? Un movimento nuovo quali proposte? Aspettano eventuali accordi programmatici e politici con il PD? I Socialisti di Chianciano se ne stanno in silenzio? A. Sanchini. R. Mannucci, O. Chiezzi, F. Nardi ci siete? FdI-AN Dirigente Provinciale Linda Pallecchi? Va tutto bene? Eppure il Sindaco Marchetti è stato da voi candidato. Forza Italia, scomparsa dalla scena politica. Dopo l'appoggio alla lista civica in campagna elettorale di Paolo Giglioni - il "vuoto "! Un motivo ci sarà! Invece, si è fatto strada nell'UDC l'amico Francesco d'Amico che ha avuto la sua meritata poltrona. PERCHE' QUESTO SILENZIO-ASSENSO? Incapacità? Si parla di Commissario, sarebbe questa la soluzione? E l'Unione dei Comuni, quali programmi per la rinascita della zona? Una spinta maggiore verrà dall'ingresso della "Lista Civica" guidata da Fabrizio Fè Sindaco di Pienza "tutto cambia per non cambiare niente". E ALLORA chiediamoci, COME POTRA' CAMBIARE LA "VALDICHIANA SENESE"? MA DAVVERO CREDIAMO CHE LA CRISI di CHIANCIANO, non abbia ripercussioni anche in altri Comuni? Se pensate questo siete poco lungimiranti, o aspettate che il Presidente Rossi dalla Regione Toscana e Stefano Scaramelli possa incidere nel futuro della zona senza la Fondazione MPS? E se cade Renzi al Governo che facciamo, ancora un rimpasto?
Beppe Grillo

Anonimo ha detto...

Il Comune di Sarteano ha diminuito la Tari, tassa sui rifiuti, deciso l’abbattimento dell’Imu agricola e una rimodulazione della tassa sulla prima casa dove saranno previste detrazioni per le rendite catastali più basse. Sono questi i segnali più significati del bilancio comunale, approvato dalla maggioranza di centro sinistra con il voto contrario di Forza Italia e della Lega Nord . “I cittadini di Sarteano e le aziende pagheranno meno questo anno – ha affermato Landi – con la diminuzione sulle prime case dal 12 al 20 per cento rispetto allo scorso anno, meno 20 per cento sulle attività economiche, oltre alla diminuzione della Tari. Inoltre – ha continuato il sindaco – saranno ampliate le agevolazioni per le utenze non domestiche che smaltiscono in proprio rifiuti speciali. Sulle prime case, l’aliquota base è stata portata al 3,1 per mille, ma sono previste detrazioni importanti in base al rendimento catastale dell’abitazione, arrivando fino a 150 euro. Tutto ciò per venire incontro alle abitazioni con meno valore, prefigurando una situazione vantaggiosa rispetto alla vecchia Ici ”.

Come diminuisce la pressione fiscale. Rivista la tassazione sui rifiuti, con una diminuzione generalizzata per i vari utenti attorno al 18-20%, con particolare attenzione alle prime case ed alle attività produttive. Confermate le agevolazioni per utenze domestiche per mono componenti, portatori di handicap nel nucleo familiare, con più di due figli all’interno di fasce Isee predeterminate. Sulle seconde case quest’anno verranno equiparate al coefficiente che si usa per le prime case abitate da quattro componenti, ma con possibilità di autocertificazione del nucleo per un eventuale abbattimento in caso i componenti siano inferiori. Rimane, inoltre, l’abbattimento del 60% per le attività a carattere stagionale, confermato l’abbattimento per le attività che smaltiscono rifiuti speciali in proprio del 30 ed in certi casi nel 50% a seconda delle tipologie di attività. L’aliquota della Tasi sulla prima casa, è stata fissata al 3,1 per mille con detrazioni che andranno da 150 euro per una abitazione con rendita catastale fino a 200 euro, fino a 90 euro per abitazioni fino a 600 euro di rendita. La Tasi andrà a finanziare illuminazione pubblica, la manutenzione del verde pubblico, una parte della manutenzione strade ed alcuni servizi comunali.

Imu agricola più che dimezzata. In quanto comune parzialmente urbano, Sarteano dallo scorso anno vedeva applicata l’Imu per i terreni agricoli dei proprietari non in possesso della qualifica di coltivatore diretto o imprenditore agricolo. L’aliquota passa dal 10,6 per mille dello scorso anno a 5 per mille del 2015.

Confermata l’esenzione totale dell’addizionale Irpef comunale fino a 10mila euro di reddito per tutelare redditi bassi come i pensionati con la minima, lavoratori precari o stagionali. Sopra questa soglia sono previsti quattro scaglioni di reddito a fasce progressive.

Confermati investimenti. “Nonostante la spada di Damocle del patto di stabilità Sarteano continua ad investire nel decoro urbano e nelle strutture pubbliche” – ha concluso il sindaco Landi – . Confermate, quindi, risorse importanti per gli investimenti del comune di Sarteano che quest’anno vedranno interventi alle scuole, al campo sportivo, al cimitero comunale ed alla viabilità, nonché il proseguimento del recupero urbanistico dell’ex ospedale, l’opera pubblica più imponente avviata assieme all’Unione dei Comuni della Valdichiana. Vengono confermate, infine, le azioni di sostegno al mondo dell’artigianato come il contributo ristrutturazioni che, lo scorso anno, generò oltre 150mila euro di lavori a fronte di un contributo di 20mila euro messo a bilancio da parte dell’Amministrazione comunale, con risvolti sul decoro urbano e sull’immagine del borgo”.

OVVIA CHIACIANESI PRENDETELO NEL C....

conciaiolo Felice

Anonimo ha detto...

Insomma sta TARI ovunque la diminuiscono. Solo qui con calcoli da ingegneria nucleare si è aumentata a dismisura ai tanti per agevolare i pochi, ma che servono a gestire poltroncine di prima fila. Complimenti. Bel segnale di nuovo e di pensiero per tutti i cittadini. Avete voluto la bicicletta ed alle prime difficoltà gli avete messo subito il motorino assistito. Green, City, Smart, ma l'italiano no?

Anonimo ha detto...

Ma quando con gli alberghi ci mangiava tutto il paese e dintorni andava bene a tutti.
Quanti di voi hanno comprato casa e fatto studiare i figli e quanti di voi stessi lo hanno potuto fare grazie al lavoro negli alberghi. Adesso la colpa è solo degli albergatori, sicuramente miopi e non esenti da colpe, ma finche c'era da mungere tutti bravi e daccordo. Chissà perchè vi chiamano collitorti?

Anonimo ha detto...

Ma quelli di Via Solferino, che so tutti in ferie ed occupati a presenziare a gare e garette a feste e festini a cene e cenette? Non c'è rimasto nessuno a far la guardia al fortino ed a rispondere ai cittadini? Lavoro scomodo è? E' più facile e divertente partecipare alle gare paesane ed alle varie sagre. Certo, vi c'hanno messo per questo. Inaffidabili ed anche un pochino bugiardi, ne aveste mantenuta una.
Ormai è passato più di un anno. Ici, Imu, Tasi, Tari, tutte alle massime aliquote, nessuna detrazione dove è possibile,le multe dai vigili, inventatevi un'altra tassa, almeno fate qualcosa. Chiancianesi svegliaaaaaaaaaaaaa.

Anonimo ha detto...

Secondo qualcuno gli alberghi avrebbero data da mangiare a tutto il paese?
Non direi proprio, gli alberghi hanno sfruttato tutto e tutti, prima i Chiancianesi, che appena hanno potuto hanno smesso di lavorarci, poi i cittadini dei paesi vicini, poi i cittadini di paesi più lontani.Oggi sfruttano cittadini di paesi stranieri.
Mi sa che vogliono ritornare a sfruttare i Chiancianesi (vedi TARI)

Anonimo ha detto...

Chiancianesi quanto belate.....siete proprio pecoroni behhhh !!!!

Anonimo ha detto...

Sulla Tari devono ringraziare solo la nuova amministrazione. Hanno fatto calcoli così astrusi ed inverosimili in modo tale che nessuno ci potesse capire niente.
Si tiene conto del numero delle persone e molto meno dei mq. dell'abitazione.
Si fanno calcoli inverosimili sulla quantità di spazzatura prodotta procapite.
Hanno tolto quasi tutti i cassonetti. Quei pochi rimasti sono sempre pieni e vengono svuotati non più di due, tre volte a settimana. Non c'è la discarica o isola ecologica che si voglia chiamare. Per le strade soffiano le foglie a tutte le ore ed in attesa che passi la macchina pulitrice, ritornano tutte dove erano prima, oltre alla polvere ed al casino che fanno. Intanto si blocca Chianciano per far passare le biciclette che tanto turismo ci porteranno. Fortuna che è cambiato verso. Solo che al solito unnè quello giusto.

mazzetti-stefano ha detto...

ma perche agli albeghi fanno il porta a porta?????ma che ganzata......., anche io opero nel turismo, con licenza agrituristica e 1 bar-ristorativa (ab), nel mio caso il porta a porta è quello di bruno vespa e basta, oltre a pagare servizi indivisibili che qui solo in minima parte vengono poi dati per l'illuminazione,pulizia e manutenzione strade non ne parliamo....FAMO DA SOLI MA PAGAMO ALTRI PER NON FARLO, fantastico......., oltretutto per mia filosofia sto attentissimo ad acquistare merci a basso impatto ambientale, oltre che a produrre tanto da solo,oltre che a smaltire tutto l'organico per concimazioni e altro, bruciare per riscaldamento invernale carta cartoni legname imballaggi,..... con 15 clienti +famiglia, getto in media nel cassonetto indifferenziato 1 sacco nero ogni 2-3 giorni.....senza immaginare, faccio conti esatti, peso immonzizia e poi vi dico quanto mi costa smaltire 1 kg .......... ALTRO CHE AGEVOLAZIONI PER LE AZIENDE, O ALMENO SONO SOLO PER ALCUNE NON TUTTE.......E IO COME AL SOLITO........"COGLIONE E PAGO"

Anonimo ha detto...

Dopo la Tari Marchetti si dovrebbe dimettere !!!
Sta gestendo in modo pessimo l'amministrazione e solo pro qualcuno.
Si deve dimettere per l'incapacità mostrata tener fede al programma. In oltre un anno non si capisce cosa è stato attuato. nè parcheggi, nè riduzione tasse, nè illuminazione, tutto procede per inerzia, fatta eccezione per gli aperitivi ....

Anonimo ha detto...

I cittadini di via Risorgimento, Via Trasimeno ringraziano, gli organizatori e l'amministrazione comunale per aver concesso il permesso, per averli letteralmente chiusi in casa, circondati da strisce bianco rosse con l'avvertenza di non uscire di casa.
MA E' MAI POSSIBILE CHE OGNI VOLTA C'E' UNA MANIFESTAZIONE SI DEVE CHIUDERE VIA TRASIMENO E VIA RISORGIMENTO? non esistono alternative?
Tra l'altro il negozio Hurrà ringrazia sentitamente.
Solo a Chianciano si chiudono le strade dalle 10 della mattina fino alle 17 di sera per 4 ciclisti.

Anonimo ha detto...

Si, in Italia non si dimette mai nessuno. Lo vai a chiedere a questi che hanno saltato da un partito all'altro da una decina di anni? Nemmeno se qualcuno gli toglie la seggiola da sotto, restano seduti nel pavimento. Almeno quei due o tre che sono delusi anche loro, perchè in buona fede pensavano di far parte di una vera squadra fatta per l'interesse del Paese, lo dovrebbero fare e prendere le distanze in tempo da questa non amministrazione. Certo che si dovrebbero dimettere in blocco, per mancata capacità gestionale di qualsiasi cosa, sinceramente non gli vengono un granchè nemmeno gli aperitivi.
Dimissioni. Che venga sto benedetto Commissario.

Anonimo ha detto...

Stefano, non sei solo te un pò coglione, anche se di solito dovrebbero viaggiare in coppia, di coglioni purtroppo siamo stati diversi. Abbiamo sperato, creduto, in un vero cambio di rotta. Esasperati, ognuno per il suo verso, dalle vecchie amministrazioni clientelari e solo amiche degli amici.
Per tutta risposta, dopo tante promesse, ci ritroviamo questi che sono parenti strettissimi delle altre. Non hanno mantenuto un solo programma, hanno affidato o riaffidato poltrone ed incarichi a chi già le gestiva o li aveva e comunque a loro amici e parenti. C...o alla faccia del nuovo e della gestione pulita della politica. Questa della Tari non sanno nemmeno loro come giustificarla e gestirla, perchè in effetti non esiste un metodo di conteggio uguale per tutti. Probabile che le bollette le tiravano su a caso, forse come nuovo giochino tra una festicciola e l'altra.

Anonimo ha detto...

Alaricoooooooooooooo ritornaaaaaaaaaaaa prestoooooooooooo questo paese aspiettaaaaaaaaa solo a teeeeeeeeeeee

Anonimo ha detto...

O non vi lamentate, proprio voi di via risorgimento e via trasimeno li avete votati a mani basse. Questa è la giunta delle biciclette ancora non l'avete capito. Invece di far tornare i turisti con la ferrari qui si pensa ai camper ed alle biciclette.
Ma voi ci verreste in vacanza a Chianciano? A parte l'Osservatore, che è forse troppo romantico, sentimento apprezzabile, ma confida un pò troppo in questa giunta giovane si, con l'anagrafe forse, ma di testa come se non peggiore delle altre.

Anonimo ha detto...

Per anonimo
19 luglio 2015 13:37

lo facevano anche le altre amministrazioni ....andava tutto bene !!!
Stai a casa vai che fuori è caldo ti fa male alla cassetta dei piccioni !!!

Er Pompa

Anonimo ha detto...

Ho sempre protestato, per la chiusura inutile delle strade.
Anzi dovresti far togliere i parcheggi fatti sul nuovo pezzo di piazza Italia e quegli orrendi fiori.
FATE PENA

Anonimo ha detto...

Per anonimo
19 luglio 2015 18:26

Vai e goditi i fiori dell' alberi pinzuti in via primo maggio !!!

ER Pompa

Anonimo ha detto...

..... ma si' ... conviene proprio chiuderla Via Risorgimento !!!!!!! Non avete visto come è ridotta ???? Neanche nei paesi del terzo mondo esistono strade in queste condizioni. Perché il signor sindaco non ci viene a fare un giro in bici ??????

Anonimo ha detto...

Qualcuno ha scritto che bisogna essere grati agli albergatori che hanno dato lavoro alla gente per anni , però vorrei sottolineare che le condizioni in cui hanno dovuto lavorare queste persone .
1) Voi pensate che venivano pagate per tutte le ore che facevano ? Conosco gente che faceva anche 15 ore al giorno .
2) Il giorno di riposo che spetta per legge lo davano ? rispondo io NO !
3) Molti albergatori hanno sempre preferito lavorare con il personale contato per risparmiare , a volte non potevi permetterti nemmeno di stare male o un ora di permesso per andare dal medico.
E voi mi venite a dire che gli albergatori non hanno sfruttato queste persone ?
infatti appena c'è stato il cambio generazionale molte persone sono andati fuori a lavorare per non farsi sfruttare più , morale della favola che il personale degli alberghi è stato scelto fra quello che pretendeva poco e lavorava molto...specialmente stranieri o persone per niente professionali .
Gli albergatori hanno sempre sfruttato artigiani e fornitori pagandoli a fine stagione , quando andava bene se andava benino riscuotevano all'inizio della stagione successiva ...poi sono arrivati i riciclatori di soldi che a fine stagione non riscuotevi e nemmeno le trovavi l'anno dopo perchè erano spariti .
Ora viene fuori che non pagano la TARI ....perchè non hanno i soldi ?!?!
Io penso che molti albergatori sono imprenditorialmente INCAPACI non hanno mai coalizzato le proprie forze per migliorare il turismo a Chianciano e questo è il risultato !!!
Male voluto non è mai troppo !!!

Alarico

Anonimo ha detto...

I residenti calano, le attività calano, gli alberghi sono sempre meno, LA TARI AUMENTA???
come è questa storia???
alla fine se rimaniamo in due residenti paghiamo un milione a testa di tari???
oh sindaco! te me fai ngrullire...


Anonimo ha detto...

Anonimo delle 14.10
Gli albergatori non si accontentano più di sfruttare come hai detto tu personale ecc.
ora sfruttano anche i cittadini che non hanno rapporti con loro, gli fanno pagare la TARI al posto loro. Gli albergatori hanno il servizio di ritiro porta a porta e chi lo paga? il comune cittadino, mi sembra ovvio ragionando da albergatore, purtroppo anche il consiglio comunale ha ragionato in questo modo.
E' stato accontentato chi voleva il cambiamento. E questo è il primo anno di questo consiglio comunale, chissà cosa inventeranno per gli anni prossimi? Forse faranno pagare l'imu solo sulle prime case. Oppure istituiranno i lavori sociali, ogni cittadino dovrà lavorare almeno due volte al mese in un albergo, ovviamente gratis.

Anonimo ha detto...

Sai Alarico..............quasi quasi ti denuncio per diffamzione..........ora ci penso
un albergatore

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: al via il progetto del comune per installare poster su vetrine di negozi chiusi

Tema difficile quello del decoro urbano in città con tanti negozi chiusi con vetrine polverose e disadorne. E’ anche vero che negli ultimi tempi parecchi negozi hanno aperto con nuove attività: la gelateria Biciok, la pizzeria, pasticceria forno il Pomodoro Matto sul viale della Libertà, la rosticceria a S.Elena, il negozio di perle affacciato in piazza Italia. Ma la piaga delle vetrine chiuse rimane e così l’amministrazione, dopo dodici mesi dalle elezioni, in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale Chianciano Terme (che da molto tempo aveva avanzato la proposta) si appresta alla realizzazione di un ‘piccolo ma importante ‘progetto’, come lo definisce l’assessore Damiano Rocchi, di arredo urbano mirato alla minimizzazione del degrado visivo percepito da residenti e turisti e relativo a vetrine di attività chiuse da tempo. Un progetto che è costituito dalla semplice installazione di poster con immagini della città e dello splendido territorio circostante . “Siamo ben consapevoli che questo sia solo un piccolo mattone, ma la nostra Chianciano per poter essere ‘accogliente’ oggi –ha detto l’assessore – necessita anche di questo e soprattutto dell’amore, della cura, del senso civico e del rispetto dei propri cittadini. Proprietà e elementi distintivi che pare a Chianciano abbiamo smarrito” . Rocchi ha anche lanciato un monito a chi possiede immobili con attività chiuse, come qualche hotel, affinché si attivi per la manutenzione e pulizia di vetrine, aree di pertinenza e cortili per garantire ordine, decoro e igiene ambientale. In certi casi, come nel caso di alberghi all’asta oppure in attesa di trasformazione edilizia questo monito diventa impellente.

Anonimo ha detto...

Si ma Tari omertà assoluta. Pensiamo sempre e solo a questi spot di "vetrina"
Chissà poi chi avrà pensato materialmente alla realizzazione dei poster, forse gentilmente offerti come è stato fatto per i posacenere?

Anonimo ha detto...

Alarico. come sei tornato, se sei tornato, perchè e capèace che dal lettino sulla spiaggia ancora stai a guarda su Valtubo, se così fosse ti devi annoia a molto, comunque dove sei sei già rischi una denuncia. Gli albergatori hanno molti torti, sicuramente,ma non ammettere che quando girava girava per tutti e che le persone si raccomandavano per far fare un pò di stagione ai propri figlioli, vuol dire non avere un minimo di onestà con se stesi. PS non sono un albergatore.

Anonimo ha detto...

Pensiamo alle vetrine, ai mozziconi di sigarette, a mette quattro fiori in piazza italia, a fa un pò di multe per far cassa facile. Ma a qualcosina di più serio niente? Oltre agli aperitivi, certo, quelli si, contradistinguono questa amministazione dalle altre, è un modo per trovarsi tutti insieme, vecchi pd e nuovi peacd.

Anonimo ha detto...

Concordo, questa della Tari è stata una gran porcata. Degna dei più biechi dogmi bolsevichi e sinistri. Non ci si poteva aspettare che questo e forse verrà anche di peggio da un gruppo così improvvido e raffazzonato.
L'importante che sia contento Allarricco.

Anonimo ha detto...

Anonimo
20 luglio 2015 22:11
Diffamazione ?
troppi devi denunciarli !!!

Uno che è stato sfruttato in albergo !!

Anonimo ha detto...

"Spazio aperto d’arte ambientale presso il Rifugio Pietraporciana, promosso da Circolo Legambiente Chianciano Terme con la collaborazione di “Coop. ALMA GEA” patrocinio e contributo del Comune di Chianciano Terme

Rifugio di Pietraporciana presso Riserva naturale di Pietraporciana
Sarteano – Siena
Toscana (Siena) Sarteano

Tanto per capirci qualcosa. Ma è normale che il Comune di Chianciano dia il patrocinio ed il contributo per una cosa che è poi fatta in un posto che è di un altro Comune, in questo caso Sarteano?

Anonimo ha detto...

Da domani sera musica a tutta gallara. Così vanno via anche sti quattro vecchietti che ancora si ostinano a venire a Chianciano, il nuovo paese solo per giovani.
Si cambia verso finalmente.

Anonimo ha detto...

Ma Centritalianews sulla stangata Tari non fa un articolino? du righe? no eh? come mai????

Cristiano ha detto...

Secondo Me , siete un po' tutti di fori !

Ma dove e' il problema ? se uno i soldi non c'e' l' ha non paga , oppure perche' non paghaimo nessuno ? Vedrete che allora forse qualcosa si muove .

Ma purtroppo c'e' il partito , e allora qualcuno correra' a pagare .

Penso che se oggi agli albergatori venga proposto di pagare meno , e togliere il servizio porta a porta , non gliene freghi niente , anche perche' gia' cosi non ci saranno sicuramente pagamenti di Tari.

Le soluzioni ci sono sempre a tutto , basta volerle , e smettere di insultarci e piangersi addosso , questo non lo fanno piu' nemmeno i bambini .

Anonimo ha detto...

Bombardiamo di email sulla TARI i giornali locali:
La nazione, il corriere di Siena
Centritalia news, tanto per far vedere che non siamo d'accordo.
Per sostenere Alarico e chi la pensa come lui io sono uno di quelli sfruttato dagli albergatori.
FaAte sentire la vostra voce quelli che sono stati sfruttati dagli albergatori.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Davvero sorprendente questo albergatore anonimo che vuole sporgere denuncia ad Alarico.Forse poteva rispondere ad Alarico dicendogli che i lavoratori d'albergo hanno fatto orari non consoni ma il Sindacato dove era?Sappiamo benissimo che nessuno prendeva la paga sindacale anzi,il fuori busta era quello che permetteva agli Albergatori di fregarsi i dipendenti.Dipendenti che regolarizzati a Chianciano andavano a lavorare al nero durante l'inverno riscuotendo così anche la disoccupazione.Certamente tornavano utili anche all'Albergatore orari prolungati che consentivano risparmi sui balzelli che oggi sono superiori allo stipendio stesso ( i famigerati contributi).Ed anche il dipendente ha ragione a lamentarsi di dover pagare la Tasi anche per quegli Alberghi i cui proprietari,pur consapevoli,hanno dato qualche poltroncina proprio a quegli albergatori che la Tari o allora Tarsu non la pagavano. Sono stati talmente furbi che hanno premiato chi faceva loro concorrenza sleale.Albergatori che non hanno strategie comuni,oggi sono al servizio di agenzie o delle Terme stesse che si disinteressano del bene comune.L'ultima quella della Sponsorizzazione alla squadra pallavolo Chiusi anziche sponsorizzare Associazioni Chiancianesi,non dico sportive,ma almeno quelle sociali.Ma forse questo è frutto della collaborazione con chi ci ha promesso di occuparsi di Termalismo.Chiancianesi che destinano risorse economiche tanto scarse anzichè a Chianciano ad Associazioni non Chiancianesi !!! e ..vabbè !!!!

Anonimo ha detto...

Visto che scrivo cose scomode andrò in silenzio stampa .
Comunque sono tornato dal mare ...in tempo per ricevere la tari...pagherò anche la parte agli albergatori e zitto .

Alarico .

MAZZETTI STEFANO ha detto...

la verità sta sempre un po nel mezzo., vero che dovevamo imparare a memoria cosa rispondere ad eventuali controlli dell'ispettorato perchè nelle buste paga mensili c'èra segnato il sindacale che se anche al massimo, era forse 1 terzo del reale, 172 ore sindacali, dalle 350 alle 480 nella realta...vero che riposi non c'erano o erano pochi,non vero che qualcuno ci schiavizzava, la scelta era sempre e cmq di chi accettava o no..., nel mio caso mi sono sempre fatto pagare tutto fino all'ultimo centesimo perche mance per la cucina non c'erano..., ma in tanti lavoravano sottopagati?????si e no....... e se vero che si addita un albergatore per come erano(e sono peggiorate) le condizioni, in modo onesto bisogna dire che tra stipendio , mance IN NERO,e disoccupazione 6 mesi(lavorando in nero i piu furbi, riscuotendo 2 volte) tantissimi hanno comperato case , ville E MANTENUTO 2 GENERAZIONI, il sistema andava bene a tutti, altrimenti non avrebbe funzionato, è ipocrita ora additare solo 1 parte,e lo dico avendo lavorato in molti alberghi......tantissimi sceglievano di fare stagioni 6 mesi a orari doppi, riscuotendo buste paga, mance, poi disoccupazione e lavoro nero......gia negli alberghi piccoli anche prima, ma ora come ora, vi garantisco che quello che puo prendere un dipendente "furbo" in un anno, è molto di + di quanto possono aspettarsi imprenditori piccoli o meno del settore turismo, e ora come allora, quello che rende impossibile il rispetto delle norme sindacali dei contratti sono le norme stesse e le leggi che le regolamentano, ma non è facendosi guerra tra "dipendenti" e "imprenditori turismo" che si risolve, non puo esistere uno senza l'altro, il problema è a monte....dovremmo essere tutti uniti contro???? chi scrive leggi del cazzo e impone poi il rispetto a noi,poco importa se assurde, perchè tanto non sono problemi loro, loro i loro conti li fanno tornare sempre e cmq........

Anonimo ha detto...

Piccolo particolare che nessuno sottolinea. Il porta a porta agli alberghi e' stato imposto non lo hanno chiesto.
Dal prossimo anno sara' comunque per tutti perche' i cassonetti spariranno.

Anonimo ha detto...

Le tasse vanno pagate ma devono essere giuste per tutti, con gli stessi criteri e gli stessi parametri. Con la Tari attuale ma anche con l'Imu e la Tasi a Chianciano hanno preso un granchio totale. Mirano a far cassa sulle spalle di pochi pensando che piccole cifre non mettano in difficoltà le famiglie. Non è così, da molto ormai si fa i conti alla giornata. Rimettete le detrazioni sull'imu e sulla tasi, ricalcolate la Tasi più che altro sui mq. Oggi è arrivato anche il consorzio della bonifica, ma anche questo insieme alla comunità montana non era stato abolito?

Anonimo ha detto...

Ora ci spingono anche a farsi la guerra tra dipendenti, o ex dipendenti ed albergatori e forse anche questi ex ormai. Si facciano ridare i soldi da chi ha dilapidato un patrimonio sia economico che culturale. PCI,ULIVO,PD,PEACD tutti insieme allegramente sono riusciti a distruggere uno dei più bei posti d'Italia e sembra che ancora non gli basta, chissà qual'è il vero disegno?

Anonimo ha detto...

Interessante quella sui dipendenti che sceglievano come essere pagati se al nero e quanto.
E' il datore di lavoro che stabilisce come e cosa fare, il lavoratore subisce e accetta o al massimo rifiuta.
Vero è che appena se ne è presentata la possibilità anche chi lavorava in albergo ha cambiato lavoro.
Vero è che di lavoratori italiani in albergo ce ne sono pochissimi.
Comunque scriviamo lettere ed Email di protesta al Sindaco per la TARI.

canguasto ha detto...

Che la TARI alberghiera sarebbe schizzata era ed è cosa nota.
[img]http://i61.tinypic.com/x543zk.jpg[/img]
http://www.repubblica.it/economia/2015/07/18/news/tari_spazzatura_tasse-119334747/?refresh_ce
[img]http://i62.tinypic.com/20pac74.jpg[/img]
http://www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/news/95031/tari-per-imprese-siena-tariffe-record.html

La protesta del giorno dopo non credo giovi a nulla.

Anonimo ha detto...

Sono dei dilettanti che si improvvisano.
Un modo pessimo di gestire.
Poi quello che mi sconforta e che le opposizioni tacciono, nessun comunicato, nessuna censura, nessuna opposizione alle scelte scellerate.
Ma sul fatto che hanno tolto l'acqua dai fucoli????
Lo possono fare?? non ne sarei sicuro.
Adesso il centro storico perde anche l'arcicaccia ... tanto vale che vanno in ferie fino a domenica.
Tanto vale che a Porta Rivellini ci rimettono il portone e lo chiudono..... per sempre!

Anonimo ha detto...

Mi sembra che se applichiamo la teoria dell' albergatore che vuole fare la denuncia qui ci sono molti da denunciare .

er Pompa

Anonimo ha detto...

C'è qualche sito o documento che spiega quanto e in che modo viene spesa la tassa di soggiorno?
E sopratutto, da chi viene spesa?

Brodo ha detto...

Premesso che per una località turistica non è un gran bel biglietto da visita vedere bighellonare avanti e indietro bel 100 clandestini o immigrati come li chiama qualcuno, però vorrei sapere se gli si può chiedere almeno di comportarsi in maniera decorosa ed educata.
Ma è mai possibile che stanno tutto il giorno seduti nelle panchine a scaccolarsi i piedi?
Ma vi sembra bello e pulito vedere ste persone con i piedi nudi sopra le panchine?
Ma davvero possono fare come gli pare?
Ma i vigili o chi per loro non gli possono dire niente?
Basta saperlo, caso mai da domani inizio a farlo anche io come mi pare...

Anonimo ha detto...

Sicuramente sei e sienambiente sono dei carrozzoni, e sono stati creati e gestiti per fare anche, non solo ovviamente, gli interessi di qualche partito che aveva da sistemare gente. Altrettanto sicuramente il balzo generalizzato della tassazione locale e delle tariffe dipende anche dalle scelte politiche nazionali di quello stesso partito. Come è certo che, per scelte di politica locale di quello stesso partito, le tariffe tari per civile abitazione a Chianciano erano più basse che nei paesi limitrofi, mentre quelle alberghiere erano inusitamente sproporzionate rispetto ai rifiuti effettivamente prodotti. Sicuramente si poteva agire diversamente, sicuramente si dovrebbe ridiscutere complessivamente il problema. Ma rimane il fatto che moltissimi di quelli che oggi strumentalmente boticano hanno sicuramente votato "quel" partito che nel complesso è in larga parte responsabile di questa situazione. Per inciso il problema rifiuti andrebbe ridiscusso nel suo complesso, a partire dalla penalizzazione, con prelievo fiscale secco alla fonte, dei rifiuti di più difficile o costoso smaltimento. Ma il partito "serio" che avete votato aveva un suo nuovo piano rifiuti? Vi hanno proposto forse qualche soluzione diversa? No? E allora, tanto vedo che da soli non ci arrivate, ve lo dico io perché a loro non interessa cambiare. Perché dentro ai rifiuti, qui come a roma o a caivano, "loro" ci sguazzano e stanno da signori. Voi no, ma loro sì. Ora però quando vi faranno la grazia di farvi votare mi raccomando rivotateli, e poi venite a boticare qui nel blog che pagate troppo di immondizia. Che serve a parecchio, volpi

bischero certificato