e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 25 settembre 2019

Finanziata modifica di Piazza Italia


Con questo post apparso su facebook l'Assessore Rocchi annuncia il cofinanziamento di modifiche per Piazza Italia da parte della Regione Toscana, spendere ulteriormente soldi per una piazza nata male non so quanto sia vantaggioso, speriamo che gli interventi siano più logici rispetto alla progettazione....:

Da parte di Regione Toscana è stato pubblicato il decreto (11891 del 10.08.2019) che ha confermato quanto auspicavamo: approvato e cofinanziato il nostro progetto (arredo area di P.za Italia) di microriqualificazione delle aree urbane su cui insistono centri commerciali naturali.

Un semplice ma innovativo progetto di arredo che consenta la possibilità ai fruitori della piazza di potersi sedere sulle panchine già presenti anche durante le ore più calde della stagione estiva.
L'obbiettivo sara' infatti quello di installare sia strutture ombreggianti di forma inusuale che oltre all'aspetto funzionale si possano porre come nuovi elementi di connotazione della piazza, sia dei tavoli in travertino analoghi a quelli esistenti ma accessoriati al fine di consentire la possibilità di connettersi alle reti internet e ricaricare gli apparecchi elettronici, così da consentire soste più lunghe ed al contempo momenti di convivialità e socializzazione.

A tali interventi di arredo cercheremo anche di associarne contestualmente altri di tipo più "strutturale" che riteniamo necessari per una migliore fruizione dell'area ed una riqualificazione della fontana (ottimizzata anche nella gestione) e delle aree pavimentate. Nella redazione del bilancio di previsione 2020 cercheremo infatti di stanziare anche le risorse necessarie per la realizzazione di collegamenti tra la parte inferiore e quella superiore della piazza nonché per interventi manutentivi alla pavimentazione in travertino e la completa ristrutturazione degli impianti (anche per ubicazione delle relative centraline di controllo) idrico e di illuminazione della fontana a raso.

Se poi vi saranno le condizioni soprattutto in termini di disponibilità finanziarie, dopo la comunque già prevista installazione di una postazione di bike sharing nella zona prospiciente l'ufficio di informazione turistica, cercheremo di dare seguito (inserendo modifiche alla fontana ed aiuole così da caratterizzare anche con "verticalità" ora assente la piazza) alla progettualità suggerita da Federalberghi con la recepita osservazione che la stessa associazione ha avanzato in fase di redazione del Piano Operativo Comunale.

Dopo le tante somme spese nel corso degli anni su tale area non è facile pensare di investirci ancora, ma le grandi limitazioni impiantistiche, le condizioni manutentive e soprattutto la mediocre fruibilità/attrattività della stessa, hanno richiesto e richiedono necessariamente un ulteriore sforzo in tal senso. Cercheremo quindi di fare il massimo per migliorare il migliorabile, ma senza impiego eccessivo di risorse pubbliche.

Saluti,

Valtubo

88 commenti:

Maurizio Bianco ha detto...

addirittura il bike sharing, figo!

Zengestu ha detto...

Speriamo che con questi accorgimenti il costo di gestione diminuisca

Daniele Barbetti Presidente Federalberghi Toscana ha detto...

Giusto investire su Piazza Italia, se non si ricrea un centro turistico termale vivace e -sopratutto- bello, non c'è possibilità di competere come destinazione.

Lieti di sapere che lo stimolo che abbiamo dato qualche anno fa come Associazione Albergatori Chianciano Terme sia stato utile per una riflessione dell'amministrazione comunale.

L'auspicio che sia un primo segnale di riqualificazione della nostra città, che di questo tipo di interventi ha urgente e vitale bisogno.

Senza bellezza nel turismo non c'è crescita.

Anonimo ha detto...

Sopratutto diventi un Piazza di un Paese Turistico che si presenta nel modo migliore e questo vuole dire PULIZIA , ORDINE ,FUNZIONALITA e BELLEZZA ,speriamo che i nostri amministratori riescano per la terza o forse quarta volta a spendere il denaro PUBBLICO in modo corretto ed efficente !!
AUGURI

Anonimo ha detto...

Forza ragazzi e' d'accordo anche il Natovecchio...anzi l'aveva detto lui...

Cittadino attento ha detto...

I due negozianti continuano a posteggiare nella zona di "divieto di fermata" subito dopo il bar Grand Italia.
Ripeto, hanno permessi particolati?

Anonimo ha detto...

Per il cittadino attento .... Per Chianciano tutti hanno il permesso di fermata .. vedi via della Liberta dove tutti fanno come gli pare ... davanti alla farmacia c'è sempre la fila di auto ferme .. come difronte al Bar in piena curva ... come davanti ex bar Marabissi .. davanti al panificio e davanti al fioraio ... vedi mai una guardia ? rispondo alla tua domanda ... SI HANNO IL PERMESSO DI FARE COME GLI PARE .

Cittadino attento ha detto...

In risposta all'anonimo delle 17:59

Concordo con te, quelle zone sono sempre piene di auto in sosta per dare acquisti o per prendere il caffè, però i negozianti che le posteggiano in zona "divieto di fermata" per ore e nessuno gli dice nulla è GRAVE

La Nazione.it ha detto...

Sequestrati 45 chili di surgelati non tracciabili

Il blitz del Nas in un albergo dove sono stati trovati alimenti di vario tipo: carne, pesce verdure e dolci

Chianciano (Siena), 27 settembre 2019 - Nella giornata di ieri i Carabinieri del Nas di Firenze, accompagnati dai colleghi della locale Stazione, hanno fatto visita ad un albergo di Chianciano Terme. Nel corso dell’attività ispettiva i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo sanitario di circa 45 kg di prodotti tra questi carne, pasta fresca, passati di verdure e dolci, riposti all’interno di un frigo congelatore e privi di idonea documentazione che ne attestasse la provenienza e la tracciabilità. Per questo è stata fatta una sanzione amministrativa di 1500 euro. Sono state inoltre rilevate gravi carenze igienico sanitarie consistenti nella presenza di numerosi insetti in tutti gli ambienti, sporcizia diffusa riconducibile alla ripetuta omissioni delle operazioni di pulizia, nonché la mancata attuazione di alcune procedure previste nel piano di autocontrollo alimentare, ai fini della buona conservazione dei prodotti somministrati nel ristorante dell’albergo. Venivano in tal senso contestati ulteriori 3000 euro di sanzioni pecuniarie. A richiesta immediata del Nas di Firenze, l’Azienda USL Toscana sud/est ha disposto la sospensione immediata dell’attività di ristorazione dell’albergo, sino al ripristino di condizioni minimali d’igiene che dovranno essere accertate da una successiva ispezione da programmarsi.

Anonimo ha detto...

La frittata è fatta. Ci mancava anche questa. Gran bella pubblicità!!!!
A cosa siamo costretti quando arriviamo a fine mese senza un soldo.
C è un solo responsabile: chi non ha saputo dire basta alla costruzione di alberghi che nascevano come funghi .
Non poteva durare Babbo Natale all' infinito: lo Stato.
Adesso aspettiamo nuovi investimenti per il rilancio: non vedo poĺli in giro.

Anonimo ha detto...

Vieni nel centro storico e ti si aprirà un mondo di permessi "ad cazzum"!

Anonimo ha detto...

Pur di campare si mettono di mezzo i clienti. !
Con una pubblicità di ritorno PESSIMA.
SIAMO PROPRIO ALLA FRUTTA

Anonimo ha detto...

Bella pubblicità per Chianciano

Anonimo ha detto...

Forse si è capito come con pochi euro si poteva dormire e mangiare.

mazzetti stefano ha detto...

a proposito di nas e usl, bene fanno a controllare, e personalmente non criminalizzo senza sapere bene accaduto, e cosa hanno trovato,,,,,,,in 10 anni di controlli vari ne ho avuti credo una sessantina di varia natura, usl, carabinieri, finanza, agenzia entrate, ispettori lavoro, fluviale, polizia municipale, forestale, etc.....fino ad ora, nonostante gli INNUMEREVOLI controlli, 1 verbale di 350 euro per una ricevuta scritta male(non non fatta!!scritta male!!), e 2 prescrizioni di adeguamento a norme , una per un frigorifero, una per 3cm di spazio in + nel bagno andicappati (quei 3 cm mi sono costati chiudere 1 mese, buttare giu muro portante rifare bagno intero, circa 15.000 euro di spese).
-non criminalizzo, perche COME IMPRENDITORE, in italia, sei un delinquente a prescindere (vero o falso che sia), nello specifico di alimentazione è IMPERATIVO attenzione massima e profonda conoscenza della materia....ok, ma la miriade di norme assurde e burocrazia certo non aiutano a essere sempre al 100% in regola con tutto(almeno io non riesco).....probabilmente nei vari congelatori avro anche io qualche etichetta che si è staccata, o non scritta, normalmente i controllori ben sanno le complicanze a rispettare norme a volte assurde, e sono consapevoli...... se in questo caso hanno adottato misure cosi, magari la situazione era piu grave della norma, ..............
-ribadendo che io per primo SONO UN DELINQUENTE!!!!, sicuramente lavorando low cost non si può pagare professionisti con conoscenza che sanno come pulire, e conservare,ne avere personale sufficiente a farle le pulizie.... e men che mai si puo comprare cibi di qualità, ma solo il peggio del peggio servito nel peggiore dei modi.........a 13-20 euro mp come purtroppo quest'anno sono aumentate le presenze, solo il peggio del peggio.....ma qualcuno vuole questo......va rispettato....PER ME ATTRARRE E POI COSTRINGERE QUALCUNO A PRENDERE QUESTI "TURISTI" E ISTIGAZIONE A DELINQUERE, oltre che le strutture andrebbe indagato chi veicola e agevola la permanenza a Chianciano a 13-20 euro mp.....

ma è un discorso in generale, non un attacco al collega che non so chi è, PERCHE DOMANI SE NON PER QUELLO PER ALTRO DELLE CENTINAIA DI NORME CHE DOBBIAMO RISPETTARE, SUL GIORNALE CI POTREI ESSERE IO....QUINDI NON GIUDICO IL SINGOLO, MA IL SISTEMA!!E CHI PERMETTE LE SVENDITE DI SERVIZI, DI CONSEGUENZA L'ABBASSAMENTO DI QUALITA.
AUGURI......

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

La "Chianciano Terme città della salute, dello sport e del benessere" è la cittadina che abbiamo immaginato e sulla quale come AC abbiamo puntato e stiamo investendo.
Ed in tale contesto rientrano senza alcun dubbio le iniziative stimolanti attività motoria a costo zero e promuoventi stili di vita salutari all'interno del contesto urbano ed extraurbano come la recente creazione della palestra outdoor e la riqualificazione ed implementazione della rete sentieristica, tra i quali anche "il cammino dell'acqua" pensato principalmente per i diabetici ed il nuovo percorso/circuito verde certificato dalla FIDAL interno all'area del Parco Fucoli.
Percorso che sarà inaugurato Sabato 12/10 con la consegna ufficiale della "Bandiera Azzurra" da parte dell'olimpionico creatore ed ideatore del progetto Maurizio Damilano; un riconoscimento che insignisce quindi Chianciano Terme (anche) "città della corsa e del cammino". 🏃🏽‍♂️🏃🏽‍♀️

Anonimo ha detto...

Io invece giudico il singolo perché non si parla solo di burocrazia o etichette staccate per sbaglio si parla di sudicio e insetti per pulire basta olio di gomito e se il personale scarseggia il proprietario deve pulire visto che obbligata o no è una sua scelta e salvaguardare la SALUTE delle persone. Altro che chiacchiere!

Anonimo ha detto...

Chianciano città della salute sport benessere.
Dopo la pubblicità fatta dai Nas
Quanti verranno a chianciano a mangiare? Fate i conti senza l oste!!!

Azione Democratica ha detto...

E' stata costituita a Chianciano Terme l'ASSOCIAZIONE AZIONE DEMOCRATICA, presidente Fabio Massini, che persegue i seguenti scopi: mantenere e promuovere i valori democratici e di sinistra di Chianciano Terme, del suo territorio e della Valdichiana in generale, nonchè cattolico democratici e cattolico sociali.

Anonimo ha detto...

Complimenti al teatro Caos per la bella rappresentazione di "Formidable"di venerdi 27 settembre e complimenti vivissimi ai chiancianesi che hanno disertato in massa la rappresentazione!!!Una bella soddisfazione per i due attori vedere un teatro con sole tre file neanche complete di spettatori...e sono stati talmente signorili da ringraziare anche la nostra Amministrazione Comunale (totalmente assente di rappresentanti)per il "fermento culturale" a Chianciano...forse ci prendevano in giro?

Anonimo ha detto...

Sarei curiosa di conoscere il nome dell'albergo chiuso dai nas

Anonimo ha detto...

Beh..un'altra associazione di comunisti ci mancava....meno male che l'hanno fatta.
Riguardo ai NAS hanno fatto quello che dovevano fare, non ci sarebbe bisogno da parte dei nostri giornalisti/giornalai di fare articoli da prima pagina...
KEATON

Anonimo ha detto...

Ha ragione mazzetti.
Il titolare della albergo chiuso dai Nas doveva usare l olio di gomito
Così ha sputtanato tutta la categoria e la credibilità di tutto Il paese.

Anonimo ha detto...

Condivido con te sulla critica ai giornali. Anche loro stanno contribuendo a metterci dentro una fossa.

Anonimo ha detto...

Effetto NAS
Era prevedibile visti i prezzi stracciati. Ma il sudicio non si giustifica. Ci stiamo uccidendo con le nostre mani

Stefano ha detto...

Rispondo all'anonimo dlle 8:25

Se a vedere lo spettacolo al teatro Caos c'era poca gente, deve essere per forza colpa dei chiancianesi o dell'amministrazione?
Non potrebbe essere che certi spettacoli o certi artisti non garbano?
Io personalmente partecipo agli eventi di mio interesse, non certo a quelli consigliati da tizio o da caio.

Si facessero un esame di coscienza quelli che riscuotono poco successo.

Mi sembra di sentire le lamentele del pizzaiolo che lo scorso anno fece il flop del secolo con miss italia!

Cittadino attento ha detto...

Comunque i due negozianti continuano a fregarsene del divieto di fermata e lasciano le macchine in sosta dopo il grand'Italia.
Anche adesso sono lì belle posteggiare

Anonimo ha detto...

Caro cittadino attento mi stupisce che ancora non hai capito!.A chianciano è saltato tutto la mattina la gente si sveglia e pensa di fare quello che vuole con le macchine con i motorini con i cani....non cè più rispetto ne per le persone ne per le regole. Il degrado porta degrado siamo quasi al Far West alla fine dell'età dell'oro e dalla rinascente si prefigura lo spettro di una città fantasma con tanto di saloon chiusi.
Futuro? Mi sembra che prima di tutto manchi un vero progetto e tamponiamo le falle con tappi di sughero.
Le colpe? Di noi chiancianesi per anni ricchi e padroni del nostro destino.

Cittadino attento ha detto...

Giusto un aggiornamento, una delle due macchine è già posteggia in divieto di fermata da prima delle 10!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Nel nostro programma di mandato abbiamo evidenziato l’importanza di attuare politiche ed azioni volte alla tutela delle acque dall’inquinamento ed alla ottimizzazione della gestione delle risorse idriche e lo abbiamo fatto – ovviamente – facendo principalmente riferimento alle “nostre” sorgenti termali.

E’ volontà dell'Amm.ne Com.le quindi fin dai prossimi mesi dare mandato agli uffici di effettuare anche puntuali controlli sulla corretta e pertinente gestione degli scarichi di acque reflue domestiche a servizio di utenze domestiche e/o non domestiche non recapitanti in pubblica fognatura. E questo sarà fatto partendo proprio dalle utenze ricadenti all’interno delle zone di protezione delle sorgenti termali.

Con questa comunicazione pertanto si invitano tutte le utenze con scarichi non recapitanti in pubblica fognatura a verificare la pertinenza e corretta funzionalità del sistema di trattamento e smaltimento delle acque reflue domestiche e/o ad esse assimilabili a servizio della propria abitazione/attività, nonché il possesso (anche confrontandosi con l'ufficio tecnico) dell’Autorizzazione allo Scarico o dell’Autorizzazione Unica Ambientale in corso di validità.

Cittadino attento ha detto...

Aggiornamento delle 11:50

Oltre alle solite due macchine c'erano altre in divieto di fermata, si sono fermati due agenti della polizia municipale, hanno fatto allontanare tutti e sono rimaste le sole due auto note.
Dopo aver girato un po' intorno alle macchine con il blocchetto in mano sono presi e se ne sono andati senza fare contravvenzione.

Si parla di una zona divieto di fermata.

Ripeto, hanno un permesso speciale i due negozianti?
C'è un assessore di riferimento che può intervenire?

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Il 2019 è stato per Chianciano Terme un anno di Sport indimenticabile.
L’anno del riconoscimento di Town of Sport si chiude questo fine settimana con un altro grande evento sportivo nazionale. Una manifestazione che sottolinea la vocazione sportiva di un territorio in grado di attirare ogni anno decine di migliaia di presenze e di persone in un rapporto sinergico con il nostro DNA di città termale, della salute e del benessere. L’Opening Day di Basket Femminile, con l’indotto che è in grado di generare, è il tipico esempio della saldatura preziosa e riuscita tra sport e turismo sulla quale abbiamo puntato per valorizzare la nostra città e chiamare qui appassionati e visitatori. Un binomio capace di attrarre e far conoscere ad un pubblico sempre più vasto e diverso le bellezze e le particolarità del nostro territorio, con un ritorno senza pari dal punto di vista del marketing territoriale.

Auspico che l'intera comunità locale aderisca all'iniziativa di vestire a festa la nostra Chianciano Terme durante questo fine settimana al fine di contribuire a creare un ambiente accogliente, coerente e legato all'evento.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità GIALLO per RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO RETICOLO MINORE e TEMPORALI FORTI dalle ore 00:00 alle ore 23,59 di domani Mercoledì 02 Ottobre 2019, valido per tutti i Comuni dell'Unione ;
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Partito Democratico Unione Comunale di Chianciano Terme ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO UNIONE COMUNALE CHIANCIANO TERME

RIACCENDIAMO L’ ITALIA.

FESTA DEMOCRATICA DE L’UNITA’ CHIANCIANO TERME
dal 4 al 6 OTTOBRE Centro Giovani “La Cripta”.


Nei giorni dal 4 al 6 ottobre si svolgerà a Chianciano Terme, nei locali del Centro Giovani “La Cripta”, la tradizionale Festa de L’Unità, giunta alla 71° edizione.
Anche quest’anno sarà autunnale per valorizzare la proposta politica.

Il giorno 4 alle ore 18 incontro con i Consiglieri regionali SIMONE BEZZINI e STEFANO SCARAMELLI, coordinati dalla Redazione giornalistica di TELE IDEA, sul tema ”Le sfide per la Toscana del futuro”. Un appuntamento importante a pochi mesi dalle elezioni regionali.
Il giorno 5 alle ore 18 iniziativa politica con l’on. SIMONA BONAFE’, Segretario regionale ed Europarlamentare, e con ANDREA VALENTI, Segretario provinciale. Il giornalista FABRIZIO CAMASTRA farà da coordinatore e suscitatore di domande sulla situazione politica che ha certamente bisogna di approfondimenti.
Il giorno 6 alle ore 18 saranno in campo i Consiglieri comunali di INSIEME PER CHIANCIANO TERME, capitanati da PAOLO PICCINELLI con coordinamento giornalistico a cura di NTi. Il tema in discussione è, per noi, della massima importanza: “Idee per risollevare Chianciano Terme. Il ruolo dell’opposizione”.

Tutte le sere si CENA ALLA FESTA. Oltre I PICI c’è di più; quest’anno gusteremo l’OCIO ARROSTO insieme a molte altre specialità.

Il dopo cena vede due serate da ballo con il Gatto e la Volpe, il 4, e Fabio e Lucia, il 6. Il dopocena del 5 vede la presenza del Cantastorie Danio Picchiotti che ci allieterà con i suoi STORNELLI TOSCANI.

Il PD di Chianciano Terme aderisce all’iniziativa nazionale PER IL BENE DELL’ITALIA. Nei giorni della Festa saremo lì anche per incontrare ed ascoltare le persone.

Una proposta di Festa variegata, significativa ed importante che vuole avvicinare le persone e fare da apripista alle iniziative di rilancio del Partito che stanno partendo a livello nazionale.
Ti aspettiamo

Chianciano Terme, 30/09/2019

Anonimo ha detto...

Risposta all'anonimo del 28 settembre....ma si è chiesto perchè c'era poca gente? Eventi mal e poco comunicati, pochezza degli artisti e spettacolo di poca attrazione ( ma sono amici degli amici....). Basterebbe pochi nomi e validi e vedrete che la gente poi risponde....mi ricordo due anni fa con Panariello( a pagamento!) tutto esaurito....Del resto se andiamo a vedere il calendario estivo degli eventi non c'era un nome degno di rilievo e tutti quelli che ci sono stati erano artisti sconosciuti che non hanno riscosso alcun consenso oppure si è esibito parente di qualche organizzatore. Per parlare di flop basta poi vedere la fiera del pane.... le fiere organizzate a ferragosto e dell'equinozio con 8 o nove banchi....una desolazione. Le consuete e ripetitive esibizioni della Corale e della banda ormai riservate a pochissime persone ( una serata alla Macerina 12 persone !!). Ma dico agli Amministratori che partecipano economicamente agli eventi, è tanto difficile affidare la gestione a chi ne mastica qualcosa o ad un'agenzia del settore???

Anonimo ha detto...

Per cittadino attento.......Anzichè dare gli aggiornamenti orari....per toglierti tutti i dubbi, Ti rimane solamente che scrivere al Comandante della Polizia Municipale( volendo anche al Prefetto ) e chiedere il perchè due autovetture, con il contrassegno di invalidità, continuano imperterrite a sostare, in zona di divieto permanente e lungo una strada di notevole traffico, cagionando rallentamenti e problematiche viarie ( incrociandosi un pullman ed un'autovettura non passano...). A soli trenta metri è stata creata un'area di sosta con tanto di cartello riservato a veicoli con persone con handicap.
Scrivi e vediamo cosa ti rispondono......

Zengestu ha detto...

C'è la spuma?

Anonimo ha detto...

Risposta al l'anonimo del 1 ottobre: gli attori che si sono esibiti al teatro Caos il 27 u.s. non erano illustri sconosciuti qualunque ma se l'evento fosse stato adeguatamente promosso magari quattro persone in più ci sarebbero state...

Vittorio Andriollo ha detto...

Speriamo in meglio???

Cittadino attento ha detto...

Io ho fatto la segnalazione qui sul blog sperando che qualcuno leggendo potesse prendere provvedimenti, evidentemente va bene così anche perché anche ieri mattina c'erano le due macchine in divieto di sosta e la macchina della polizia municipale ma nulla è stato fatto.
Le due macchine espongono il tesserino degli invalidi ma non ha validità in quanto la zona è regolata dal "divieto di fermata",

MAURO GALLI ha detto...

buongiorno a tutti,il problema dei parcheggi in zona bar Grand'Italia,secondo me, non è più grave di quello che quotidianamente vedo davanti al bar Olimpia,o alla zona della Pergola in città con il bar e la tabaccheria accanto...per non parlare dei pulmann che scaricano i clienti in curva davanti all'hotel Cristallo o di fronte all'incrocio di viale Umbria(hotel Mizar); forse,da parte di chi continuamente fa presente la cosa, c'è altro o di più che semplice senso civico?
sono prima di tutto un chiancianese e,nonostante la mancanza di parcheggi mi crei sicuramente disagio lavorativo,rispetto la scelta dell'amministrazione,peraltro motivata,perchè,dopo la chiusura del ponte della Ribussolaia,la strada è effettivamente più trafficata(anche da mezzi pesanti)e quindi più pericolosa, ma penso anche che in qualunque zona centrale di un paese e ancor più di una città,bisognerebbe avere un po' più pazienza,andare più piano e accettare i 5 minuti di coda per traffico intenso(fino agli anni '90 in certe ore del giorno,in molte zone del paese,si procedeva a passo d'uomo se non peggio e tutti lo accettavamo perchè quando c'è traffico vuol dire che c'è gente e quando c'è gente sicuramente c'è più movimento e quindi lavoro per tutti! inoltre per chi "ha fretta" ci sono sempre viale di Vittorio e viale Lombardia così magari potrebbero lamentarsi e scrivere dei pulmann fermi ! infine, quei famosi posti macchina(mnon si possono chiamare parcheggi!) crati all'hotel San MArco sono davvero fatti male; non sono segnati al loro interno,ci si incastra se hai una macchina più lunga di 3 metri e se piove ci si infradicia tutti e questo,anche per un ipotetico cliente che volesse lasciare la macchina per fare compere non è proprio il massimo...figuriamoci per la signora invalida bersaglio delle vostre critiche! la soluzione sarebbero 6-7 parcheggi a disco orario di mezz'ora dalla parte dei negozi,perchè sarebbero dalla stessa parte del carico e scarico voluto giustamente dagli albergatori della zona per i pulmann che arrivano e partono !
Tanto,e con questo vi saluto cordialmente le macchine davanti al bar che le mettono ugualmente,come ce le mettevano prima!

Cittadino attento ha detto...

Mauro Galli, concordo con lei sul fatto che in varie zone di chianciano come da lei elencate ci sono sempre i soliti automobilisti indisciplinati che lasciano la macchina in sosta per andare a prendere il caffè o per comperare le sigarette ma è vero anche che se passa il vigile gli fa la multa o li manda via.
Mi permetta, seppur sono due infrazioni identiche, un conto è fermarsi 2 minuti al volo per andare al bancomat a prelevare dei contanti con la speranza che non passi il vigile, altra cosa è lasciarla posteggiata la giornata intera senza alcun problema.
Non è stato proprio lei a scrivere nel suo commento che i posteggi sono stati tolti proprio perché le macchine intralciavano il traffico in quella zona? Non è che ci sono macchine che intralciano di più e macchine che intralciano di meno.
Ripeto, è bene saperlo se esistono dei permessi speciali, diversamente da qui in avanti tutti ci potremmo sentire in diritto di lasciare la macchina li posteggiata in zona divieto di fermata per venire a comprare nel suo negozio, andare a prendere un caffè o andare in banca.

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente!

Anonimo ha detto...

Concordo anche io con Cittadino attento, questi favoritismi creeranno dei precedenti

Anonimo ha detto...

Potete concordavi quanto volete. Tanto questi se le suonano e se le cantano come e quanto vogliono. Pensateci bene la prossima volta dove mettere la x
Un Paese ridotto a zimbello rispetto agli altri vicini. Ricordati per i pupazzi dì Giano. .capo, questo è lo slogano più azzeccato che potevano scegliersi.

Anonimo ha detto...

Nonostante le ripetute segnalazioni anche ogi insistevano le file di macchine in divieto di sosta nei soliti tratti più volte indicati nei messaggi di cui sopra, chi mancava erano coloro che dovrebbero pensare ad evitare che questo si ripetesse tutti i giorni e per tutta la giornata.
Inseriamo anche la zona della Rinascente.

Anonimo ha detto...

Ma per Natale la proloco farà qualcosa?

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Il problema dei parcheggi non esiste, esiste semmai un cambiamento radicale della nostra società e del modo ormai compulsivo, di non voler rispettare le regole. I parcheggi ci sono, ma rispetto ai tempi sempre più ristretti del nostro modo di vivere e del nostro senso civico, sono lontani.
E poi le cose a Chianciano vanno male da tanto tempo e noi, che siamo abbastanza incavolati per questo, ci prendiamo in qualche modo una “rivincita”, facendo un po’ come ci pare. Ad aiutarci, un’amministrazione che non essendo capace di dettare una linea sulle cose funzionali, evita di essere presente sul campo, così la sintesi di ognuno di noi è, non fanno niente, però non rompono nemmeno le scatole…

E' chiaro che le strade non si possono allargare e sapendo questo, molti comuni hanno ridotto il traffico di certe strade con i sensi unici, che consentono la realizzazione di parcheggi a sostituzione di una delle due corsie di marcia. A Chianciano però, la soluzione dei sensi unici non piace, (lo saprò?).
Ora però, per una volta, vogliamo provare a prendere una posizione su un argomento? Facciamolo su un esempio concreto di quelli citati nei post precedenti, la zona che va da S. Elena al bivio dello stadio.
E’ una parte di Chianciano che ha talmente tante funzioni da poter essere considerato un “paese”, in 200 metri infatti ospita quasi la totalità di esempi commerciali, farmacie, negozi di ogni genere, ristoranti, studi medici, bar, eppure non c’è la sosta o almeno non autorizzata.

Allora proviamo a pensare a una soluzione: la prima, quella che piace a tutti è quella anarchica, ci fermiamo tutti e ripartiamo appena comprato quello di cui abbiamo bisogno, se poi dobbiamo andare dal dentista o al ristorante, cerchiamo parcheggio in Via Abetone. Però non è quella “legale”… sappiamo bene come vanno queste cose, dovesse succedere un incidente mortale, dal giorno dopo tutto cambierebbero radicalmente.
Mettere un vigile fisso e non consentire la sosta nemmeno per un minuto? Faremmo del male a tutto quel sistema economico...
Riportare il marciapiede allo stato iniziale abbattendo le piante per fare i parcheggi a raso? Troppo complesso(?).
Un senso unico, in modo da spostare uno dei due flussi della 146 in Via Abetone e realizzare i parcheggi di fronte ai negozi? Abbiamo detto che i sensi unici non ci piacciono.
Insomma di fronte ad un problema (così come evidenziato anche in altre parti del paese) una soluzione è indispensabile.

Vediamo quanti sono i cittadini che prendono una posizione su questo tema, che si caricano della responsabilità di “esporsi” anche solo come anonimi. Altrimenti, e in tema di auto in sosta ci starebbe bene, “non ragioniam di loro ma guarda e passa” come diceva Dante parlando degli Ignavi…

MAURO GALLI ha detto...

..non capisco proprio come dal mio commento si possa solo immaginare,pensare e poi scrivere la parola FAVORITISMO...chi lo fa è probabilmente solo per invidia,antipatia o semplice cattiveria.
Esprimo,a differenza di altri, le mie idee firmandomi proprio perchè mi sento libero da ogni pressione o aggancio politico,visto che non ho mai avuto a che fare con l'amministrazione! ...è per caso una colpa conoscere da una vita delle persone che alla soglia dei 50 anni sono diventate sindaco o assessore? chi fa certi commenti, per caso,non ha mai avuto parentele o amicizie con amministratori locali che nella quasi totalità sono sempre stati di Chianciano? ...ma per favore!
magari,avendo partecipato alle riunioni e lavorandoci, conosco la questione parcheggi della nostra zona un po' meglio dicoloro che passano per la via e poi scrivono senza saperne più di tanto,forse per il solo piacere di fare polemica!...ed è forse (sicuramente!) anche per questo che il nostro paese non progredisce nè migliora!


Anonimo ha detto...

Paolo- la soluzione, davvero onestamente, io non la saprei "ordinare" competesse a me-
-"chi non ha peccato scagli la prima Pietra"...il tutti contro tutti si è ampliato anche a viabilità, parcheggi, non che non sia importante, ma non più di altro.
-personalmente oltre che "delinquente professionista" in quanto "imprenditore", peccatore ma sono agnostico quindi non vale, sicuramente sono anche un non ligio rispettoso al 100% di ogni norma del codice della strada.
-quando ci sono esagerazioni ok, vadano vigili,polizia,carabinieri, o chi competente a fare multe e impedire quel che si voglia.....ma, se davvero chi competente facesse rispettare ogni singola norma, e non solo in tema codice della strada, ma anche tutto il resto, sono certo che anche chi si lamenta di uno o l'altro parcheggio abusivo, avrebbe lui stesso molte sanzioni da pagare magari di altra natura.
-PURTROPPO, e vera e sacrosanta un osservazione che hai fatto:"I parcheggi ci sono, ma rispetto ai tempi sempre più ristretti del nostro modo di vivere e del nostro senso civico, sono lontani"....AMMETTO VERISSIMO NEL MIO CASO, spesso specialmente in macchina se non c'è parcheggio,ma ho urgenza,fermo faccio e riparto....il ragionamento dopo aver fatto un paio di giri per trovare parcheggio ,perdendo tempo, "cazzo chi se ne frega non ho piu tempo mi fermo mi costa meno pagare la multa che perdere altro tempo",....senso civico in quel caso zero, vero, MA MICA PERCHE SONO UNO STRONZO!!, SEMPLICEMENTE PERCHE LE DINAMICHE LAVORATIVE ATTUALI NON PERMETTONO PERDITE DI TEMPO!, metto la massima attenzione, e cerco di essere rispettoso + possibile, ma santo non sono io, e credo nemmeno altri che citano problema, io non vado nemmeno + in paese proprio perchè parcheggiando lontano si perde tempo.
-nei limiti dell'accettabile "vivi e lascia vivere" e il comportamento meno peggio....... se chi di dovere non interviene va stimolato a trovare soluzioni, ma se ognuno di noi diventa "sceriffo" il gia c'è tutti contro tutti, diventa guerra civile.

Anonimo ha detto...

Piccineee'.....statte buono...

MAURO GALLI ha detto...

ciao Paolo,come sai io sono stato,a suo tempo,uno tra i più convinti sostenitori del tuo progetto di SENSO UNICO,che non era certo quello che poi è stato realizzato e che ,così fatto ,presentava in effetti evidenti criticità! il VERO PROGETTO,che io riproporrei anche subito,perchè risolverebbe una volta per tutte il problema della viabilità e anche dei parcheggi,era quello di creare una sorta di anello che prevedesse il senso unico sia in viale della Libertà( direzione Montepulciano...in giù per capirsi e non in su come poi fu fatto a causa della non presenza della rotonda che invece adesso ci sarebbe pure!)) e in viale Lombardia( direzione piazza Italia),cosa che avrebbe risolto,e adesso ancor di più, anche il problema dei pulman davanti all'hotel Cristallo e Mizar che creano non pochi disagi allo scorrimento del traffico (c'è pure una curva piuttosto pericolosa!)e oltretutto avrebbe ridato un visibilità e vita ad una zona ,viale Lombardia appunto,che,a parte gli alberghi,è sicuramente triste e buia e un po' degradata !iIl tutto "collegato" da via Paolo Ingegnoli dove si sarebbe dovuto svoltare obbligatoriamente venendo dal PAese vecchio o facoltativamente da piazza Italia (per chi volesse tornare indietro senza arrivare così necessariamente alla Fiat.

MAURO GALLI ha detto...

...per quanto riguarda invece l'idea del senso unico nella zona che va da S. Elena al bivio dello stadio,per quello che ne so' ci sarebbe un problema di staticità (passatemi il termine) di via Abetone che non sopporterebbe un carico di traffico troppo elevato,ma sicuramente, se invece non fosse così o si potesse comunque intervenitre per "rinforzarla" , per me sarebbe la soluzione ideale!

Anonimo ha detto...

Galli non diciamo stronzate, il senso unico in viale lombardia e Di Vittorio, sono sempre intasate da pulman e piene zeppe di buche.
Dopo 5.000 km tocca cambià la macchina

Anonimo ha detto...

Oddio, si riparla di senso unico! Ma non vi è bastato fa la caz.... una volta?!
Avete seccato, economicamente parlando, un'intero viale e quasi quasi ci riprovereste....

Anonimo ha detto...

figurati col doppio senso!

Anonimo ha detto...

Galli in effetti hai centrato l'argomento il problema di chianciano sono proprio i sensi unici :(:(

Anonimo ha detto...

Piccinelli, quando esce il giornalino?

Marcello Fallarino segretario PD di Chianciano ha detto...

È stata rubata una bandiera della Festa del Pd in via San Michele. Se è stata presa per ricordo tanto tanto ma se è stata rubata per sfregio da un idiota fascistello, speriamo che non gli faccia pro; tutt’altro.

Anonimo ha detto...

Sig. Fallarino. Se deve offendere qualcuno pensi in casa sua. Le vostre bandiere non interessano a nessuno! Ne per ricordare ne tanto meno per sfregio, vi sarebbe data troppa importanza! Pensate in questi anni allo sfregio che avete partecipato a dare al Paese.

Anonimo ha detto...

Lo sfregio lo fanno persone che danno aria alla bocca e fanno male alla società.
Ricorda la democrazia é una virtù che non tutti riescono ad avere. L'invidia a volte fa commettere errori.Rifletti.

Anonimo ha detto...

Alla cripta i i soliti irriducibili 4 gatti !

ChianGiano ha detto...

Ma si sa niente se la proloco organizzerà nuovamente il paese di Babbo Natale?
Che cosa dice il calendario eventi "Chianciano teme da vivere"?

Anonimo ha detto...

Caro qualunquista che parli di bandiere che non interessano forse non sai o fai finta di non sapere che i simboli contano e devono contare ed essere rispettati! Dietro una bandiera ci sono degli ideali e delle idee che secondo il giudizio di ognuno possono essere giusti o sbagliati.
Il confronto è quello che fa crescere e gli errori che possono essere fatti, visto che siamo persone, devono dar luogo a delle alternanze politiche ma sempre nel rispetto di quella grande conquista che è la democrazia! Lo conosci il significato?
Distruggere tutto è molto più facile che costruire qualcosa e chi non lo capisce, citando Neruda, "Lentamente Muore".Ti consiglio di leggere questa poesia secondo me ti farà di molto bene.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Il giornalino esce la prossima settimana.

Sarei curioso di sapere se l’anonimo delle 16,39 prima di partire per le vacanze chiama il sindaco del paese e chiede la mappa dei sensi unici. Se fosse vero che i sensi unici seccano le economie, allora dallo scorso anno, con la chiusura del ponte, tutto dovrebbe essere rifiorito…

Il problema, che facciamo fatica ad ammettere, è che andiamo nei negozi se abbiamo qualcosa da comprare e se ci sono negozi che vendono quel qualcosa, così come scegliamo il luogo delle nostre vacanze, con delle motivazioni, che poi devono trovare riscontro nel livello qualitativo dei servizi offerti da quel luogo.

Quanti di noi sceglierebbero Chianciano per fare una vacanza? Prima di rispondere però, pensate a cosa organizzereste per tre giorni a dei vostri amici, che vengono a trovarvi.

Io lo faccio una volta l’anno, (di ospitarli..non solo di pensarlo..) ed ogni volta che questi amici vanno via, sono estasiati da un territorio meraviglioso, della nostra gastronomia, del vino non ne parliamo, poi io ci metto del mio con la mountain bike e il tennis (fino ad oggi non a Chianciano) theia, sensorilai ect.

Quindi noi avremmo un prodotto, ma non siamo riusciti ancora ad organizzarlo, a fare sistema puntando su una qualità maggiore (e in molti casi si tratta di cambiare la nostra mentalità) su un riposizionamento, noi non sappiamo cosa vogliamo vendere.

Siamo al città di tutto, negli ultimi giorni siamo diventati la città della corsa e del cammino e non si capisce che questi titoli buttati li senza una strategia, ci fanno solo del male. E' contro ogni regola del marketing territoriale. Ma pensate se un amante della corsa che abita a Roma, dovesse essere attratto dal titolo Chianciano città della corsa.. magari decide di venire a fare un week end, per fare un’esperienza. Arriva e cosa trova? Un percorso ai Fucoli? E’ per questo che siamo la città della corsa? Se va a Villa Borghese o Villa Ada sapete quanti percorsi trova? Ed è un boomerang mediatico assurdo.
Pensate invece se uno dei tanti ragazzi della Uisp, lo prendesse e lo portasse a correre lungo i tanti sentieri ad esempio dove organizzano il giro podistico. Sarebbe tutta un’altra cosa. (E questo utente non viene a 18 euro con un gruppo…)

Per voler diventare città di qualcosa dobbiamo decidere cosa vogliamo fare da grandi, non possiamo essere città di ogni cosa ci venga in mente. Apriamo una discussione su cosa vogliamo che diventi tra 10 anni questo paese (tanto ormai i primi 5 li hanno buttati via) e poi tutti insieme lavoriamo per realizzarlo e noi come opposizione, lavoreremo più degli altri, ma prima vogliamo sapere su cosa lavorare, perché ancora, noi non lo abbiamo capito.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Compito di una Amm.ne Comunale è anche e soprattutto quello di creare le condizioni affinché il sistema socio-economico locale possa cogliere ed accrescere opportunità di sviluppo.
Aver investito (direttamente ed indirettamente mediante ricorso a forme di partenariato pubblico-privato) nelle infrastrutture sportive, queste intese come rete di beni e servizi è stata senza alcun dubbio una scelta azzeccata.
Dopo quasi un anno di eventi sportivi, alcuni dei quali anche di grande rilevanza (campionati nazionali giovanili di ciclismo, Juventus Summer Camp ed Opening Day Basket A1 femminile) possiamo dire senza alcun dubbio che in tale direzione la rotta è tracciata.
La Chianciano Terme "Città Europea dello Sport 2019" è solo il primo step e non si ferma, oltre infatti alle numerose iniziative in calendario già confermate per Settembre 2020 (anno olimpico) c'è già in programma il Trofeo CONI Kinder+Sport, ossia la fase finale dell'importante manifestazione multisportiva più importante in Italia dedicata agli under 14 che vedrà la partecipazione di circa 3000 atleti ed 800 tecnici in rappresentanza di oltre 30 Federazioni Sportive Nazionali.
Adesso dobbiamo TUTTI insieme crederci ancor di più e non mollare la presa!!
Alé Chianciano!!! 💙

Anonimo ha detto...

Questo tentativo di identificare Chianciano come città dello sport giusto per aver organizzato qualche evento che c'è sempre stato ( Finali Figc giovanili squadre in ritiro, trofeo topolino campionati di tuffi e tanti anni fa il pattinaggio a grandi livelli) è veramente psichedelico. Siamo un paese Termale questa è la nostra storia altro che sport pupi e famiglie. E poi il teleconfronto degli anni 80/90 dovrebbe insegnare....non mi sembra che siamo diventati il paese del Cinema e della TV.

ChianGiano ha detto...

Giorni, quando li levate i pupi?
Non eri quello che era favorevole a toglierli?
Tra l'altro sono anche già tutti scoloriti e quindi oltre che ridicoli adesso sono anche brutti

Anonimo ha detto...

Abbiate fede a breve i pupi traslocheranno.

Anonimo ha detto...

È vero , il nostro è un paese termale. Ma sulle terme non puntano, perché? Il termalismo non ha futuro, per problemi idrici.

Anonimo ha detto...

Se i pupi traslocheranno chi paga per i soldi spesi invano per i pupi ?

Anonimo ha detto...

Per Paolo Piccinelli
dal tuo pulpito non una parola sulla terribile costruzione in cemento armato che hanno fatto alla Rinascente. un criminale disegno contro la cosiddetta rigenerazione degli edifici abbandonati. Ma il tuo giornaletto ne parlerà o farai finta anche tu come gli attuali amministratori di non saperne niente?

Anonimo ha detto...

Ma insomma la Proloco lo farà di nuovo il paese di babbo natale?
Che aspettano a pubblicizzarlo?

Anonimo ha detto...

Non avrei mi pensato che per svegliare i Vigili Urbani di Chianciano bastasse la lamentela del " Cittadino attento" su Valtubo .Da ieri pomeriggio e questa mattina i Vigili sono tornati davanti al Bar Grand'Italia e sono dolori x tutti .
Quanto dureranno ...... mah forse fino alla prima pioggia ... poi tutti in ufficio !!!
Buona multa a tutti.

mazzetti stefano ha detto...

per quanto non mi freno, nel dire la mia e criticare cosa, secondo me importante, ....non nego che mi sa che invece che unione di intenti, c'è sempre + divisione, sarà parte colpa della nostra NON propensione a fare gruppo,... parte forse il non riuscire a "stimolare e far aggregare" da parte di chi amministra, ma anche di chi fa opposizione dal momento che anche Picci dice :"ma prima vogliamo sapere su cosa lavorare, perché ancora, noi non lo abbiamo capito "..........., un po a discolpa di tutti ci sta il fatto che la situazione è talmente disastrosa che ne il morale, ne le finanze, aiutano.....
- ma "unione di intenti" e fare "gruppo" che SAREBBE ottimale per tentare un riposizionamento, è possibile nello stato generale attuale??, la vedo dura!!!, almeno nel settore "alloggi", c'è chi dice siano una conquista gruppi a 15 euro mp e low cost in generale, sia famiglie ,babbo natale, o altro.....secondo me sono un disastro che peggiora economia a tutti(causata dai buffi e non pagati di chi, non riscuotendo a sufficienza PER FORZA POI NON PAGA QUALCOSA), ogni settore e fascia turistica è potenzialmente ottimale....UNICO FATTORE IMPERATIVO E CHE VENGA PAGATO A CHI LI ACCOGLIE CIFRE ONESTE E SUFFICIENTI A PAGARE SPESE, chi e come puo stoppare questa svendita a ribasso????, o diventiamo tutti sceriffi e facciamo tutti 2-3000 esposti, denuncia, a tutti i vari livelli di "controllori" ...il che significa poi però anarchia e tutti DAVVERO CONTRO TUTTI......a me ne hanno mandati a decine di controlli ci sono abituato, io mai a nessuno!!!!!......alternativa è che chi di dovere e preposto attui tutte le misure possibili per contrastarlo.
-basta questo?? ASSOLUTAMENTE NO!!!..criticare operato altrui, siano amministratori, siano colleghi, e semplice e sport diffuso.... ma LA PAGNOTTA POI A CASA SI PORTA CON LA PROPRIA PROFESSIONALITà, SERVIZI EFFICIENTI, SAPER FARE FRONT OFFICE INFORMATI E CONOSCENTI DI COSA OFFRE TERRITORIO E SAPERLO SUGGERIRE E STIMOLARE A FARLO VIVERE.....quindi oltre che le critiche, serve autocritica e essere disposti a migliorarsi.....per questo non ci sono pasticche in farmacia, ne delibere comunali che puo firmare e poi obbligare sindaco, o opposizioni ........
-purtroppo invece, divisioni e tutti contro tutti, la dove anche poi sia fatto qualcosa, vedi babbo natele, che potenzialmente potrebbe essere pro per tutti sia pur in diverse misure, ma danni a nessuno cmq, cosa ottiene??? BOOHH, siamo al 8 ottobre e non si sa niente, come fa chi di turismo vive, a promuovere cosa non sa????, come fa a organizzare assunzioni personale?, come fa a decidere se tentare di stare a perto o chiudere?? etc etc....., e una cosa potenzialmente ottimale, si trasforma in DANNOSA.....
-AUTOCRITICA LA DOBBIAMO FARE IN TANTI....NON SOLO PA.

Anonimo ha detto...

Finalmente i primi illustrissimo nomi della commissione attività produttive... BRUNO BARBERIO, ROBERTO ESPOSITO, MARIACHIARA DE SANTI, MARINO SERI...

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Anonimo 7 ottobre 18,24. Purtroppo quando è stata realizzata quella struttura, non avevo un “pulpito”. Condivido con te che sia una “terribile costruzione” e lo condivido a tal punto da aver pensato che fosse un’opera abusiva. Infatti chiesi spiegazioni all’assessore Rocchi che invece mi ha tranquillizzato sul fatto che sia stata realizzata, nel pieno rispetto delle regole.

Condivido anche, quanto detto da Stefano, che cerca di portare all’attenzione della discussione, il tema del riposizionamento della destinazione turistica.
Siamo in un momento catastrofico, (anche se il Sindaco dice tutto il contrario) il motivo per cui siamo scelti è il prezzo, mentre la soluzione per salvarsi è la qualità. Capite bene che la distanza tra le due cose, è tanta! Cambiare? Ovviamente è possibile, ma serve una mentalità forte, serve umiltà. Bisogna essere disposti ad aiutare chi è accanto a noi e dobbiamo escludere tutti quelli che non lavorano nella stessa direzione. Solo lavorando con questo obiettivo, in 5/7 anni, potremo migliorare la nostra reputazione turistica.
Se pensate che ci si possa salvare tutti e tutti insieme, allora partiamo perdenti. Possiamo e dobbiamo governare anche la scelta di chi attualmente dovrà rimanere al palo, coinvolgendolo comunque nel rilancio del “primo gruppo”.

Capisco che a scrivere di un argomento del genere, cercando di sintetizzare in poche righe, si rischia di non farsi comprendere, ma sono sicuro che ognuno di voi capisce di cosa parlo. Dobbiamo solo accettare la realtà, raccontarci una visione, svilupparla e partire avendo il coraggio di accettare che forse oggi non si parta da me, ma da quello che mi sta’ accanto. E allora anche io, devo essere parte del suo rilancio, perché il progetto prevede il mio coinvolgimento in un secondo momento.
Via i personalismi, via le gelosie, via gli amministratori che non hanno il coraggio di percorrere questa strada, se invece hanno questo coraggio, lo dimostrino e come abbiamo già detto, siamo tutti pronti a remare nella stessa direzione.

Sul Babbo Natale o qualunque altro evento, tutto quello che potrei dire, sarebbe ridondante, di solito però ad ottobre si programma la stagione dell’anno successivo, il Natale si programma a maggio.

Anonimo ha detto...

Piccinelli chi vorresti escludere... non ho capito...quelli che non sono amichetti tuoi? Hai tempi dei tuoi "compagni" gia' succedeva, chi era dei vostri aveva il cavillo a favore e chi no...aveva il cavillo contrario...e' a questo che volete tornare?
KEATON

Anonimo ha detto...

Come si può pensare di risultare un opposizione credibile affermando di essere in grado di lavorare più degli altri senza sapere ancora su cosa dovreste lavorare perché non lo avete capito?��

Anonimo ha detto...

Concordo che per cambiare serve una mentalità forte e molta umiltà, ma ci ricordiamo che mentalità hanno i chiancianesi? Essere disposti ad aiutare chi è accanto a noi ed escludere quelli che non lavorano nella stessa direzione? Ammiro il tuo ottimismo, e sarebbe bello poter vedere finalmente un paese unito per non crollare definitivamente tutti, purtroppo la realtà è diversa e continueremo a crollare pensando ognuno al proprio interesse.

Anonimo ha detto...

Se eliminasse qualche h di troppo farebbe più bella figura...

Anonimo ha detto...

Su Facebook il sindaco ha pubblicato un post che il 23 novembre inizierà in paese di Babbo Natale.
Ma ci pensano il 9 ottobre ad accennare qualcosa? Fino ad'ora nessuno sapeva niente e comune nessuno sa ne cosa verrà organizzato e dove. Speriamo non sia un flop come lo scorso anno.
Un evento organizzato all'ultimo momento a cosa serve? Poi si lamentano che non teniamo,aperti i nostri alberghi in inverno. Ma la programmazione? Siamo all'assurdo. Ma la Proloco che cosa fa? Non sarebbe compito loro promuovere gli eventi ed informarci preventivamente

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

In queste prime vostre risposte c’è già una fotografia delle problematiche del nostro paese: anonimo 3,12 fino ad oggi è stato così, è vero, ma se non siamo disposti ad unirci nemmeno quando il rischio che abbiamo di fronte è la morte certa, allora davvero non c’è speranza. Voglio invece pensare positivo…

Anonimo 7,56 anche se non rispondevi al nostro tema, hai toccato un tasto dolente. A Chianciano abbiamo oltre 50 associazioni repertoriate. E’ un errore per come la vedo io. Dovrebbe esserci una sola associazione, Proloco o come volete chiamarla, che al suo interno ha gruppi diversi che continuano a fare il proprio lavoro. Dovrebbe essere strutturata con persone competenti, magari anche pagate, così da avere sempre un programma aggiornato e confrontarsi ogni anno, con il Comune per avere i contributi richiesti al suo interno, dai vari gruppi. Ma è un solo soggetto che si confronta con il Comune e non 50. Potrebbero nascere così anche delle sinergie tra gruppi (ex associazioni) che spesso si occupano di cose molto simili, ma anche acquisti funzionali come palchi o impianti, e molto altro...

Professor Keaton, bentornato. Non è Paolo che deve decidere, ma una comunità che ragiona con dei criteri. Non ci sono amici o nemici. Esiste una difficoltà del nostro paese che va affrontata e discussa, gli elementi che abbiamo a disposizione ormai, ci permettono di avere un quadro esaustivo delle problematiche, se vogliamo intavolare una discussione costruttiva bene, altrimenti rimaniamo tutti alla finestra a guardare l’erba che si secca e a godere, quando vediamo quella del nostro vicino, seccarsi qualche giorno prima della nostra.

Carlo Agostini ha detto...

...ma non ci sono già gli alberi per ombreggiate le panchine di pietra ??.
In ogni modo in Piazza Italia si deve comunque nuovamente intervenire e se ciò viene fatto nella maniera giusta anche con poca spesa si possono fare delle ottime cose.
Ricordiamoci però che Piazza Italia era e deve tornare ad essere il "salotto buono" di Chianciano !!.

Barbara Zerbinati ha detto...

Mi sembra corretto intervenire solo per informare che pro loco non è stata coinvolta né in fase preliminare per la scelta delle proposte,né per la promozione dell'evento. Siamo venuti a conoscenza del progetto nello stesso momento di tutte le altre categorie.
Sarà premura dell'AC o chi per essa fornire maggiori dettagli.

Anonimo ha detto...

Grazie per la promozione a professore, e' vero che c'é bisogno di una discussione...ma io per esempio eviterei di farla con i compagnucci vari... uno perche' l'erba per grossa parte l'hanno fatta seccare loro e poi perche',lo dico è per esperienza vissuta,non sono sinceri...fanno sempre le riunioni delle riunioni, non si capisce mai quale è quella vera...Buonasera on. Piccinelli...
Keaton

Anonimo ha detto...

Cosa le cambierebbe?

Anonimo ha detto...

L'unica soluzione possibile è: smettere di preoccuparsi degli alberghi, ci pensino i propietari. Tassateli il doppio se lo chiudono. Occupatevi dei cittadini Chiancianesi, non possessori di alberghi o attività turistiche e il paese risorgerà