e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 10 aprile 2019

Il Rendiconto di Mandato del Marchetti



E arriva il Rendiconto di Mandato dell'Amministrazione Marchetti; come la Ferranti anche il Marchetti pubblica, solo online, il suo racconto di come ha amministrato Chianciano Terme.
I file sono tre, molto basato sulla grafica, meno nei contenuti, nella prima parte si trovano le informazioni sulle istituzioni amministrative e sugli organi e atti di governo. Inoltre, sempre nella prima parte ci sono le seguenti tematiche: ambiente, aree verdi, ambiente urbano e manutenzioni; nella seconda parte sono trattati le seguenti tematiche: attività culturali, attività produttive, centro storico, protezione civile e comunicazione, rete del volontariato, diversamente abili e città solidale, scuola e sicurezza; nella terza parte, ed ultima, sono stati inseriti: sport, terme, turismo, urbanistica e mobilità ed elenco delle opere pubbliche.




Saluti,

Valtubo

41 commenti:

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

CHIANCIANO TERME CONQUISTA "LA BANDIERA AZZURRA DI CITTA' DELLA CORSA E DEL CAMMINO"

"Egregio Sindaco, con la presente siamo lieti di comunicare che il Comune di Chianciano Terme sarà insignito della "BANDIERA AZZURRA" importante riconoscimento conferito da FIDAL e ANCI".

Così, ieri, ci è stato comunicato questo importante riconoscimento ideato dal campione olimpico di marcia Maurizio Damilano e assegnato da FIDAL e ANCI alle città che più si sono distinte per un particolare impegno nella promozione della corsa e della camminata quali strumenti di benessere fisico e salute. Si tratta della prima certificazione italiana per le città "runner friendly", quelle che si rendono a misura di salute, creando percorsi pubblici certificati FIDAL, spazi verdi qualificati, eventi e attività.
Un ringraziamento particolare a Paolo Carito (appena nominato presidente del nostro comitato "Town of Sport 2019") e a Damiano Iulio (ideatore de "Il Cammino dell'Acqua", primo sentiero pensato per le persone affette da diabete).
INSIEME SI PUO'!!!

Anonimo ha detto...

La Ferranti fece cartaceo e spese diversi soldi pubblici.
Marchetti ha risparmiato.

Anonimo ha detto...

Bandiera azzurra, capitale europea dello sport, la città delle Famiglie con Giano, la città del benessere, quella della salute, la migliore per il fegato senato, ecc. ecc...ma perchè a Chianciano non c'è mai nessuno ??...dite all'Anas di controllare i cartelli stradali, forse non sono chiari...

Anonimo ha detto...

Come sempre chi si loda si imbroda, ma la tanto decantata onestà intellettuale dove l’avete lasciata? ChianGiano a parte quattro pullman a 10 euro, è sempre vuoto. Ma il posto che amministrate ogni tanto lo vivete?

valtubo ha detto...

Alle 18 sintonizzate la tv su NTI (canale 271) sono ospite di Newsroom dove parleremo delle tre liste in corsa per le Amministrative 2019 a Chianciano Terme, del Rendiconto di Mandato e di tanto altro.

Saluti,

Valtubo

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

ll racconto di queste pagine è un puntuale resoconto dell’attività
svolta dall’Amministrazione Comunale nell’arco dell’intera legislatura e
testimonia i risultati dell'impegno di tanti soggetti per migliorare la
nostra Chianciano Terme.

La città che vogliamo è una città dove si vive bene. Una città dove dove
si vive bene è una città che si trasforma nel tempo, cercando
di rispondere ai bisogni che cambiano, alle esigenze che mutano. È per
questo che, oggi, in prossimità della scadenza del proprio mandato, gli
amministratori di Chianciano Terme stanno ancora lavorando come se fosse
il primo giorno.
Stanno consegnando ai cittadini cose fatte e cose in via di
realizzazione, progetti conclusi e cantieri aperti, opere compiute e
lavori in corso.

Vogliamo ringraziare, per questi 5 anni di attività, per il grande
lavoro di squadra, i dipendenti comunali, le istituzioni, le preziose
associazioni, i tanti volontari che animano il nostro territorio nonchè
le tante imprese che hanno condiviso e sostenuto il nostro progetto. E’
grazie a tutti questi soggetti se abbiamo potuto raggiungere gran parte
dei traguardi che ci eravamo fissati, rinnovando anche il modo di fare
comunità che ci auguriamo rimanga patrimonio condiviso di tutti.
Un grazie particolare agli assessori e ai consiglieri di maggioranza:
ognuno ha dimostrato con forte senso di responsabilità una volontà di
partecipazione del bene comune, a suo modo e secondo le proprie
disponibilità, per cui ha reso questa esperienza tanto intensa ed
entusiasmante lavorando ogni giorno con imparzialità, responsabilità ed
altruismo.
Amiamo il paese dove viviamo; siamo legati alla sua gente e siamo stati
onorati di rappresentarlo.
Insieme si può!

Anonimo ha detto...

Insieme si pòle

PD di Chianciano Terme ha detto...

LAVORI IN CORSO Giovedì 11 alle 21 presso la Saletta Polivalente della Casa del Popolo. Incontro con il CANDIDATO SINDACO PAOLO PICCINELLI che illustrerà alcune proposte per il programma di legislatura. Saranno presenti alcuni componenti la lista elettorale. Ti aspettiamo.

Articolo 93 Centro Commerciale Naturale Chianciano Terme ha detto...

Articolo 93 Centro Commerciale Naturale Chianciano Terme

Abbiamo presentato il programma degli eventi estivi Chianciano Terme da Vivere, realizzato da Combo Produzionioduzioni, per la prima volta in collaborazione e in sinergia con tutte le associazioni.

"La concertazione tra tutti i soggetti che a vario titolo lavorano alla promozione di Chianciano rappresenta non un punto di arrivo ma un punto di partenza - ha detto Elena Intonti presidente del Centro commerciale naturale Articolo 93 - Siamo convinti che un cartellone di eventi unico possa rappresentare un valore aggiunto in termini di attrazione del nostro territorio. E siamo molto soddisfatti che gli eventi potranno svolgersi nelle diverse zone di Chianciano, anche quelle meno frequentate abitualmente. I commercianti, che sono una vera risorsa in termini di accoglienza e di trasferimento agli ospiti delle ricchezze e delle peculiarità del nostro territorio, come sempre, sono pronti a fare la loro parte.

Anonimo ha detto...

Ma sto calendario eventi dove è consultabile?

Comunisti Padani ha detto...

Io sto con Bettollini
Prima i chiancianesi

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Oggi (data ufficiale di convocazione dei comizi elettorali ed inizio del cosiddetto “bimestre bianco”) è davvero una giornata particolare, è il giorno infatti nel quale - di fatto - si chiudono cinque anni di impegnativo lavoro politico ed amministrativo svolto con altruismo ed abnegazione a servizio di tutta la comunità chiancianese; un percorso che ho avuto l’onore ed il piacere di effettuare insieme - e sempre fianco a fianco - a grandi persone ed amici con la A maiuscola. Primi tra tutti il Sindaco Andrea Marchetti, poi i miei “colleghi” di giunta Rossana, Andrea e Danila e del gruppo di maggioranza Davide, Laura e Fabio.
È stato senz’altro faticoso, ma anche un privilegio ed una bella e formativa esperienza affiancare Andrea e gli altri in questa avventura. Sono stato davvero onorato di rappresentare - soprattutto insieme a tali compagni di viaggio - con grande senso di responsabilità Chianciano Terme e la sua comunità.

Ed è anche per questo che mi troverete - con la stessa voglia ed entusiasmo - nuovamente tra i candidati di PuntoeaCapo a supporto e fedele sostegno del candidato Sindaco Andrea Marchetti.
Presto si entrerà nel vivo della campagna elettorale che è mia intenzione affrontare serenamente e fermamente nel nome dell’informazione, della conoscenza, dell’ascolto e del confronto con i cittadini, continuando quindi in piena coerenza ideologica e comportamentale il percorso che ho condotto in questi 5 anni di vita politica ed amministrativa.

La giornata di oggi - anche se vi sono davanti comunque quasi due mesi di ordinaria amministrazione - segna quindi in qualche modo un “confine” e ritengo pertanto possa essere anche il momento migliore per ringraziare.
Primi tra tutti i cittadini che con la loro preferenza ci hanno (e mi hanno) accordato la loro fiducia nel 2014, una fiducia che è stata la linfa di cui mi sono nutrito per non mollare mai neanche nei giorni più difficili, ed in seconda battuta tutti coloro che ritengono tale fiducia possa meritare che ci sia (e mi sia) accordata di nuovo tra 40 giorni.
Poi un doveroso grazie a tutto il personale dell’ente, dagli operai esterni agli agenti di polizia municipale, dagli istruttori ai responsabili di servizio ed al segretario generale. Nessuno escluso.
Con tutti loro ho collaborato, mi sono confrontato e talvolta - con alcuni - anche scontrato. Con loro ho condiviso soddisfazione per gli obbiettivi raggiunti ma anche - inutile negarlo - arrabbiature per quelli non raggiunti.
Per loro non è stato sicuramente facile rapportarsi più con un “ossessore” (soprannome dato da un dipendente e sicuramente azzeccato) che un “assessore” e li ringrazio anche per la pazienza che con me hanno mostrato. Una pazienza quantomeno di facciata, perché “a quel paese” sono certo molti di loro mi ci hanno mandato più volte...li comprendo e li scuso...talvolta al loro posto lo avrei sicuramente fatto anche io!

Chiudo infine con un sincero in bocca al lupo alla squadra (che spero vivamente possa essere ancora la nostra di PeaC) a cui sarà demandato il compito di amministrare Chianciano Terme per i prossimi 5 anni.
Per amministrare questo paese ritengo serva si competenza, ma servano anche le giusti dosi di semplicità, abnegazione, voglia di fare sinergia, passione ed anche un pizzico di “leggerezza”. Dovremmo imparare tutti, indipendentemente dalle posizioni politiche ideologiche e dalle responsabilità, a sorridere più spesso, a volerci più bene ed essere più positivi e propositivi. Perché un paese con il “muso lungo”, per chiunque è - e sarà sempre - un paese ancor più difficile da amministrare.
E se saremo noi di PeaC di nuovo chiamati a farlo intorno al nostro candidato Sindaco Andrea Marchetti, anche sulla base di tali prerogative statene certi non mancheremo certo di lavorare.

Anonimo ha detto...

Fai bene a ringraziare tutti la pacchia sta per finire.
Sta arrivando un vento nuovo....
Cinque anni di cose fatte solo per accontentare amici sono durati troppo.
Ci vuole rinnovo e non interessi personali abbiamo bisogno di persone che si impegnino a risollevare il paese e le prospettive e il posto ci sono.

Comitato elettorale Puntoeacapo ha detto...

Presentazione lista e Comitato elettorale

PUNTOEACAPO
Sabato 13 aprile ore 15.00


presso la sede del
comitato elettorale Chianciano Terme
viale della libertà, 319

ancora insieme..
per Chianciano Terme


gonfiabili e gelati per i bambini

Federalberghi Toscana ha detto...

Federalberghi Pisa: “In arrivo una scontistica sulla TARI per tutti gli alberghi”

Pisa - La legge nazionale sui rifiuti sancisce il principio che chi più produce, più paga. Chiunque abbia alloggiato in una struttura ricettiva alberghiera sa quanto sia limitata la produzione di rifiuti nelle camere, nei corridoi, nelle hall, nelle sale comuni e congressuali, che anche la legislazione in materia distingue chiaramente da cucine, sale colazioni e ristoranti.

Grazie alle perizie certificate svolte dal legale di Federalberghi Pisa, Giorgio Benedetti, l’associazione di categoria ha potuto mostrare la reale incidenza di questa tipologia di rifiuti, affinché la realtà dei dati prevalesse sui luoghi comuni. A partire dal 2019, quindi, gli importi dovuti dalle strutture ricettive alberghiere che superano i 500mq di estensione, usufruiranno di una scontistica che ridimensionerà la vecchia tariffazione di circa il 15%.

“L’interlocuzione con l'attuale Sindaco di Pisa e con la sua amministrazione, che si è dimostrata attenta ed onesta, ha dato i suoi frutti. - commenta Marzio Ranieri Benedetti, Presidente di Federalberghi Pisa e Provincia - Le perizie effettuate dimostrano la reale incidenza dei rifiuti negli hotel, pertanto abbiamo ottenuto un taglio netto della TARI a carico delle strutture che presentano determinati requisiti.”

“La federazione regionale si complimenta con i colleghi di Pisa per questo importante risultato - dichiara Daniele Barbetti, Presidente di Federalberghi Toscana - Ci auguriamo che questo esempio sia seguito da altre amministrazioni.”

Federalberghi Toscana

Anonimo ha detto...

ma quelli del Piccinelli pensano di vincere le elezioni lamentandosi fra di loro, mandando iN televisione gente sprovveduta, e cosa aspettano.??...quelli del Marchetti sono già in fuga..la lepre quando è scappata non si riprende....arrivare secondi quando a correre siamo in due non è un bel risultato.

Anonimo ha detto...

Si sa qualche nome della lista del partito comunista?
Al momento la considero la più credibile

Anonimo ha detto...

Ma il Piccinelliche ne pensa che un po' di compagni voteranno la terza lista del Bettollini?

Anonimo ha detto...

Veramente la maggior parte dei compagni vota puntocapo! Delle tre liste è quella più sinistra. Sveglia ChianGianesi.

Anonimo ha detto...

Tutte minchiate ma un pochino di cervello lo usate oppure continuate a tenerlo al riparo per non sciuparlo? Scusate ma non vi si può più leggere. Parlate di loro quando il problema siamo noi chiancianesi da sempre E ora tutti ai gonfiabili. Percarita

Fabio Nardi consigliere di Punto e a Capo ha detto...

Caro Presidente, visto che mi hai chiamato in causa ti rispondo che sono fiero ed orgoglioso di non essere stato sempre d’accordo con le scelte politiche dei miei colleghi amministratori; non per questo li tradisco. Sono molto felice di ricandidarmi con Punto e a Capo per proseguire i numerosi progetti avviati. Detto questo abbiamo sempre ribadito che il circolo culturale Evandro Nannetti è un associazione apolitica e anche se nel corso degli anni abbiamo condiviso le nostre scelte politiche con i vari candidati sindaci lo abbiamo fatto solo internamente al circolo, non capisco come mai il perché, nonostante ci sia stata una forte spaccatura all’interno dello stesso, ti ostini ad evidenziare l’appoggio a maggioranza alla lista civica “Insieme per Chianciano ”. Anche io condivido con te che la competizione è una sana democrazia ma aggiungo che la competizione sia leale. Visto l’accanimento con cui ti stai prendendo possesso del circolo e per il rispetto che avevo di Evandro ti lascio il campo sospendendomi momentaneamente fino all’esito delle prossime elezioni amministrative quando deciderò sul da farsi e magari sarà una vera assemblea senza deleghe a decidere la mia riammissione. Mi scuso con i soci e i colleghi del direttivo di queste mia personale decisione.

Anonimo ha detto...

Ma ancora si continua a parlare delle discussioni tra gli iscritti al circolo Nannetti?
Ma sono quattro gatti e contano quanto il due di briscola è ancora chuaccierano?
Già che si dovrebbero vergogná, hanno fatto portare a casa a tutti i bambini delle scuole la lettera per invitare i genitori ad iscriversi al circolo.
Ma non si vergognano? E fanno politica in maniera spudorata?
Ridicoli e basta, sia quelli che appoggiano Marchetti che Piccinelli

Anonimo ha detto...

ma il Circolo Nannetti sino ad un paio di mesi fa la gente non sapeva neppure cosa fosse. Si dichiarano ''culturali'' e non sanno neppure mettere in fila un discorso comprensibile, si dichiarano ''apolitici'' e poi si mettono a litigare per le elezioni politiche di due poveri cristi che non sanno neppure di chi fidarsi, poi mandano i loro ''appoggiati' alla Casa del Popolo e vanno a dire in giro che il PD non c'entra nulla... e gli fanno pure le foto e le postano con Fallarino in bellavista..ma siamo su scherzi a parte ????

Insieme per Chianciano ha detto...

Cari Concittadini,

quando si sta toccando il fondo bisogna sapersi guardare dentro senza ipocrisie e preconcetti, fare il conto con noi stessi, azzerare i personalismi, trovare un punto da cui ripartire con umiltà, coraggio e buona volontà.

Chianciano non ha mai fatto dell’aggregazione un suo punto di forza, una tendenza che vogliamo cambiare partendo dalla collaborazione tra amministrazione e forze economiche del paese e con la speranza di poterla diffondere anche al resto della nostra comunità.

Da sempre, quando il nemico è alle porte, e noi la recessione l’abbiamo in casa ormai da anni, l’unica arma vincente è quella di opporsi facendo fronte comune.
Accantoniamo però l’illusione che le cose possano cambiare in pochi anni e per merito di altri, il percorso sarà lungo e noi saremo gli artefici di questo cambiamento, noi chiancianesi, noi comunità.

Paolo Piccinelli

Insieme per Chianciano

Anonimo ha detto...

PICCINELLI, guarda che il nemico non è alle porte, ma è entrato dentro tutte le nostre stanze, negli ultimi 5 anni forse ti sei distratto un attimo

Anonimo ha detto...

Ma le Terme chiudono il bilancio in negativo? Non mi pare, si portano dietro gravosi mutui dovuti anche a scelte del passato sbagliate, ma che adesso grazie ad un accordo di ristrutturazione del debito con le banche creditrici avranno la liquidità per nuovi investimenti per rilanciarsi a livello internazionale.

Un candidato sindaco non ha ancora chiaro il potenziale di intercettazione dei flussi turistici delle Terme, ma deve diventare sindaco per analizzarlo e capirlo?

“Inoltre da amministratori e imprenditori (chi?).. affiancare un altro settore (QUALE?) che ci permetta il riposizionamento nel mercato turistico”.

“Affrontare i problemi tutti insieme e subito..”

Ora mi domando ma uno che è stato:

Assessore Comune Chianciano terme (centro sinistra) con delega allo sport, Associazioni Sportive, Turismo, Promozione, Trasporti e Viabilità;

Consigliere ( Casa delle Libertà, destra);

per 10 anni..

I debiti o i problemi non c’erano? Da amministratore non si è capito il potenziale di intercettazione dei flussi? Quale altro settore turistico ha proposto di affiancare?

Forse era troppo impegnato con l’architettura del senso unico o a una nuova edizione di Acqua Giocando!

Direi Illuminazioni alla Steve Jobs o alla Bill gates proprio! Speriamo politicamente che si ricordi solo per questo!

La sinistra meriterebbe altro.

Purtroppo non si può sperare niente di meglio, finchè ci saranno quelle 4 – 5 figure a tirare le file da dietro, che addirittura fanno mettere la faccia a ragazzi di nessuna esperienza della cosa pubblica, diciottenni o poco più che ventenni solo per la speranza di intercettare i voti dei loro giovani amici.

Demolire sarebbe un sogno, ma non credo un’amministrazione abbia i soldi necessari per acquistare da un privato, ma soprattutto demolire e smaltire.. costi spropositati anche se sarebbe una bella via di riqualifica!

Insieme per Chianciano ha detto...

La Nostra Visione della “Chianciano 2030”

Non possiamo che guardare lontano immaginandoci la “Chianciano ideale”, una visione che dobbiamo tenere ben presente durante tutto il nostro percorso, sapendo però di poterci arrivare facendo un passo alla volta.

La Chianciano Terme che ci immaginiamo puntando lo sguardo lontano è una cittadina con un prodotto turistico ben definito ed organizzato, fatto di rilancio del settore termale, enogastronomia di qualità, benessere, cultura, sport, bellezze del territorio, ospitalità, ma anche di un paese con opportunità di lavoro e voglia di tornarci ad abitare.

Una cittadina gradevole, con strade, aiuole, parchi riprogettati e ben manutenuti, ma riqualificata anche sotto l’aspetto urbanistico dalla demolizione delle strutture in disuso, sostituite da verde e aree di sosta.

Questa é la città che ci vogliamo immaginare e che vorremmo lasciare ai nostri figli.

Anonimo ha detto...

Paolo é vero hai ragione, io condivido in pieno il tuo pensiero e queste parole.
pero' ti sento dire queste semplice parole che ogni cittadino condivide ma non bastano per risolvere i problemu ne adesso e ne tra 10 anni.
Servono progetti concreti, realizzabili con la giusta tempistica.
Quindi se tu diventi sindaco quando nel 2021 cosa fai, nel 2022 cosa fai nel 2023 cosa fai, nel 2024 cosa fai e cosi via....
altrimenti prendi solo un giro i cittadini che certamente non ti daranno alcun credito

Anonimo ha detto...

Invece che a Chianciano 2030 guarderei Chianciano dal 1970 al 2019 e farei un bilancio di quella che è stata la vostra visione da amministratori e naturalmente valuterei i risultati ottenuti o conterei i danni!
Zero credibilità.

Anonimo ha detto...

Caro piccinelli, io in questa città direi di mettere fontane che zampillano miele e cioccolato fondente, mentre libellule colorate volano fra fiori di PAPAVERO...........

Insieme per Chianciano ha detto...

Se avremo la vostra fiducia, sarà nostra priorità, istituire un tavolo di concertazione con albergatori, esercizi extralberghieri, attività commerciali e Terme con lo scopo di individuare una strategia di rilancio comune.

A quel tavolo ognuno porterà il proprio contributo, il proprio punto di vista per individuare le cause dei problemi e decidere insieme i provvedimenti correttivi ritenuti più appropriati, per giungere alla loro risoluzione.

Un’amministrazione responsabile non può decidere così tante cose, per così tanti soggetti, facendolo da sola.

Dovranno dunque emergere elementi fondamentali per il raggiungimento della Chianciano2030, iniziando con l’individuare il nuovo “Prodotto Chianciano Terme” che dovrà contenere inderogabilmente tutte le potenzialità espresse dal paese.

Anonimo ha detto...

Se vince il Picci ci si mette tutti a un tavolo....io porto i baccelli , chi porta il formaggio ? Tanto il simbolo del picci sembra un etichetta del cacio !

ChianGiano ha detto...

Venghino signori venghino signori, da qui in avanti tutti amici, grandi pacche sulle spalle, gelati, gonfiabili, merende e apericene per tutti.
Non mancate, per rivivere queste esperienze dovrete attendere sennò altri 5 anni.

Paolo Piccinelli candidato Sindaco Insieme per Chianciano ha detto...

Valerio se prendi i post dalla nostra pagina e li pubblichi in maniera decontestualizzata si rischia di annoiare o confondere le persone.
Anonimo 12 aprile 17.59, ti pregherei di rileggere il comunicato congiunto di Terme e amministrazione. Siamo alla terza ristrutturazione, sai cosa vuol dire?
A Chianciano dati 2017 abbiamo avuto 600 mila presenze, ma la suddivisione precisa non c’è, o almeno c’è solo per alcuni settori.

Oggi per sostenere il sistema economico, dovremmo avere almeno 1 milione di presenze, a prezzi da turismo individuale e non da gruppi. La discussione (ma non mi sembri uno/a interessato/a a trovare soluzioni) è capire dove possiamo arrivare valorizzando ciò che abbiamo o se è necessario individuare un elemento nuovo in grado di spostare flussi. Ridurre gli alberghi non è una strada percorribile, altrimenti, dato che abbiamo bisogno in questo momento di gruppi, eventi e gite, non siamo in grado di ospitarli contemporaneamente.. E allora il numero delle presenze calerebbe ancora.

Sono stato poco tempo consigliere con Poggiani (entrai alla fine perché si dimise qualcuno) e due anni e mezzo assessore con Ferranti, il restante tempo, sono rimasto consigliere e ho rimesso la carica rinunciato a 24 mensilità perché mi sembrava che non stessimo dando risposte al paese. C’è una lettera pubblica, leggitela. Non mi sembra che altri assessori al turismo abbiano fatto lo stesso…

Le persone di 18 anni che sono nella lista, le ho coinvolte io e nessun altro e sono persone che vogliono dare un contributo per questo paese mettendoci la faccia, conoscendo il rischio di essere criticati da persone come te, così coraggiose da aver paura di scrivere il nome sotto ad un post di critica, figuriamoci se hai il coraggio di scrivere il tuo nome sotto ad un post con cinque o sei proposte e attendere i giudizi degli altri.

Anonimo 13 aprile 7,38 non credo che tutti parlino di queste cose, la promo commercializzazione è una cosa che deve essere fatta subito e la si può fare tranquillamente, deve essere attivata attraverso un bando. Questa amministrazione l’ha fatta attraverso Giano e for family, quindi come vedi, abbiamo idee differenti.

Sui volumi da abbattere, come già scritto, ci doteremo subito di un progetto che faccia vedere a tutti, l’immagine di Chianciano senza un certo numero di volumi sostituiti da spazi a verde.
I soldi devono essere trovati, la Regione si è già resa disponibile con alcune risorse che bastano solo per iniziare, ma è già qualcosa. Di fatto però, anche se venisse fuori un bando europeo, se non hai un progetto, sei sempre tagliato fuori.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 14:15 sei talmente simpatico e pieno di umorismo che potresti fare il comico.
Criticare costruttivamente serve a rafforzare ma le tue critiche sono talmente prive di significato che fai soltanto ridere.
So che uno prima di criticare deve avere appigli ma almeno trovane un credibile.

Anonimo ha detto...

Oggi c'è stata la presentazione della lista di punto a capo.
Insomma, chi sono questi candidati?

Anonimo ha detto...

Lista civica Marchetti apolitica appoggiata dalla Lega. No di FdI no di FI no dei 5 stelle no dei Socialisti no Albergatori la vedo dura!

Anonimo ha detto...

Solo 3 famiglie di socialisti non stanno con Marchetti. Quanti sono questi albergatori chiancianesi contrari? Siete sicuri che FI è FdI non lo appoggiano?

Anonimo ha detto...

.capo tutto meno che apolitica, è un calderone con quasi tutti sinistri e grillini della prima ora. La Lega sta facendo un gran cazzata, appoggiando i sinistri. Per avere un consigliere che conterrà come il due di picche. Visto che come al solito farà tutto il tuttologo.
Sinistra per sinistra meglio che votate rifondazione, almeno sono gli originali e non si vendono in altra forma. Poro ChianGiano.

Marco ha detto...

Ma rendiconto di che cosa, qui le chiacchiere stanno a zero, in questi 5 anni di governo Puntoebasta hanno chiuso i battenti una marea di alberghi e di attività commerciali e poi vanno in televisione e sparano cazzate ma ANDATE A CASA!!!!!!

Anonimo ha detto...

Dopo 5 anni ci sono meno attività commerciali aperte, meno alberghi aperti, meno residenti, meno persone che lavorano a Chianciano, questi sono dati il resto sono solo chiacchiere. Inoltre dopo 5 anni zero strutture abbattute nessuna area di Chianciano è stata rigenerata o riqualificata come promesso in campagna elettorale dagli attuali governanti.