e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 18 marzo 2016

Chianciano Terme Online Furto in Gioielleria!

Fonte il web
Ecco le immagini messe a disposizione dalla Gioielleria Arezzini di Chianciano Terme, e diffuse anche via Facebook, di un furto che ha subito pochi giorni fa, se vedete la donna autrice del furto segnalatelo immediatamente alle autorità.


Video dal canale valtuboblog su youtube

Come accade ormai anche a livello nazionale sempre più persone, subite furti o rapine, decide di pubblicarle pubblicando i video online per scovare i colpevoli, per Chianciano credo sia la prima volta, speriamo arrivi una segnalazione che permetta di acciuffare l'autrice del colpo.

Saluti,

Valtubo

28 commenti:

Anticipazione Corriere di Siena ha detto...

Già è stata rapinata in passato, minacciata con la pistola, legata, malmenata. “Ma il furto della settimana scorsa proprio non mi va giù”. La gioielliera Manola Arezzini, titolare dell’omonimo negozio sul centralissimo viale della Libertà, accanto all’Hotel Capitol Garibaldi, ha subìto giovedì scorso un furto con destrezza da parte dei quella che sembrava una garbata e mansueta cliente di mezza età: caschetto scuro, occhiali fermare i capelli, cappottone svasato e borsa, la signora è entrata e mentre la gioielliera apriva le vetrine per farle vedere la preziosa merce, approfittando di un attimo durante il quale la Arezzini le dava le spalle, ha preso ed infilato in tasca con mossa fulminea un anello da 2200 euro. Poi, come se nulla fosse, al momento di pagare -un altro monile, ovviamente -si è inventata di avere lasciato le carte di credito in hotel ed è uscita con la scusa di prenderle. Mai più rivista.
L’Arezzini ha fatto denuncia ai Carabinieri appena scoperto il furto, ha visionato i filmati della sua telecamera ed ha rivisto come in un film poliziesco tutta la scena, con la signora che si infila in tasca la refurtiva. Inferocita, ha postato il video su Facebook, in pochi minuti è diventato virale e così, si spera di individuare la ladra che parlava con accento toscano e sembra sia di questa zona. Si sprecano le condivisioni e i commenti disgustati. E c’è anche chi ha chiamato la gioielliera per dirle che conosce eccome la signora. Intanto si è scoperto che la ladruncola aveva anche rapinato con la stessa tecnica la gioielleria poco distante, De Carlo, riuscendo a portare via un anello anche lì. A Chianciano è caccia alla ladra.

Centritalianews.com ha detto...

Governatore Enrico Rossi apre a ipotesi Alta Velocità a Chiusi e si congratula con comune per essere il primo a conformare proprio strumento urbanistico a Pit

Il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi apre all’ipotesi dell’alta velocità a Chiusi, in provincia di Siena. Rossi, intervenuto oggi al convegno di Banca Valdichiana: “Le Banche ed il piano Juncker: il ruolo del Credito Cooperativo”, ha parlato dell’ipotesi “di uno scalo intermedio in Toscana, a Chiusi” aggiungendo che si potrebbe ipotizzare anche il ricorso all’uso di fondi strutturali europei e della Bei. Al convegno, a cui ha preso parte anche Dario Scannapieco, vice Presidente della Banca Europea degli Investimenti e Presidente del Fondo Europeo per gli Investimenti, e Alessandro Tappi, Direttore Garanzie Cartolarizzazioni del FEI, il presidente Rossi ha fatto i complimenti anche al Comune di Chiusi. “E’ la prima amministrazione comunale in Toscana – ha detto il presidente Rossi – a conformare il proprio strumento urbanistico al Pit”. Questo il commento di Enrico Rossi al via libera definitivo al nuovo Piano regolatore del Comune di Chiusi conforme alle norme paesaggistiche della Toscana. Un risultato che consentirà al Comune di Chiusi si avviare un percorso di semplificazione burocratica, recupero urbanistico, dati chiari su cosa si può o meno fare e certezza nei tempi di realizzazione delle opere.

Anonimo ha detto...

Alla sig.,ra Arezzini
Un concittadino che non la conosce personalmente e pertanto utilizza il blog per comunicarle la vicinanza in questo particolare momento non tanto per l’aspetto economico, se pur importante, ma soprattutto per quello psicologico.

Palabruco ha detto...

Qualcuno sa quando riaprirà il Parco Fucoli?
Di solito non veniva riaperto per Pasqua?
Anche nel 2016 sarà gestito da Proloco?

Anonimo ha detto...

Ma quel mega troiaio davanti al Museo quando lo levano?
Ha avuto molti mi piace?

Anonimo ha detto...

Incredibile a Chianciano non capisco quanto sia incompetenza delle istituzioni locali o proprio ci piace spararsi addosso.
Viene concesso un contributo intorno a 50.000 euro per fare babbo natale che porta circa 1000 presenze in due mesi da fuori e quindi una vera e pura FOLLIA, mentre per Pasqua quando inizia la VERA stagione e quindi anche un inaugurazione per il nuovo anno per tutte le attività non viene organizzato niente di niente e facciamo trovare alle tante e numerose presenze in arrivo nessun intrattenimento durante il giorno e di sera e per le Famiglie un bel niente con addirittura il Parco Fucoli Chiuso.
Ma io mi domando ma ci vogliamo suicidare oppure é una vera e propria strategia delle istutizioni locali.
Invece di voler per forza allungare la stagione e prima di pensare questo cerchiamo di fare MOLTO BENE la stagioen da pasqua a settembre con eventi ed intrattenimenti vari e poi pensiamo al resto.
RIFLETTETE BENE PRIMA DI AGIRE IN CAZZATE, MENO RIUNIONI E PIU' FATTI CONCRETI !!!!!
GRAZIE

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Condivido quanto scritto dall'anonimo delle 11.28.E' l'ennesima dimostrazione che non siamo capaci di fare squadra su niente.La Pro Loco avrebbe dovuto programmare già a fine stagione passata come iniziare quella nuova ma,nonostante le Terme abbiano il loro ufficio promozioni,ChianciaSì il suo,gli Albergatori le loro varie associazioni,tutti fanno ma nessuno compiccia niente.Non un programma eventi serio,costruttivo per programmazione e uso delle risorse economiche (ormai ridotte al lumicino).Non concordo invece con l'anonimo nella lettura di questo comportamento : per lui è suicidio o strategia,per me invece è la totale mancanza di cultura turistica
Dispiace che qualcuno ancora si faccia illusioni ma dobbiamo riconoscere i nostri limiti e non dare colpe a questo o a quello.Essere incapaci non significa necessariamente essere in malafede,malafede è l'esatto contrario.

Stefano ha detto...

Non posso non essere d'accordo con Palabruco, anonimo delle 11:28 e OSSERVATORE CHIANCIANESE, inizieremo questa stagione con la Santa Pasqua senza nemmeno un misero evento di contorno per i pochi o parecchi (lo spero) che verranno a trascorrere qui qualche giorno.
Piuttosto, ma la sede della Proloco al di fuori che per tesserare ispiranti soci e volontari a cosa serve?
Stanno organizzando qualche evento al di fuori di Babbo Natale? Stanno promuovendo il territorio?

Stefano ha detto...

Da non credere, il Comune pur di "smuove qualcosa" sta pubblicizzando il Festival di Pasqua di Montepulciano, segno evidente che a Chianciano non abbiamo nemmeno un evento da pubblicizzare per le festività Pasquali

mazzetti stefano ha detto...

eggià....... sono purtroppo daccordo con tutti e tre......., molto complicato capire, come chi di dovere, NON CAPISCA L'IMPORTANZA DI PROMOZIONE E EVENTI MIRATI A CONTORNO..........., o meglio....magari lo capiscono, e allora dubito fortemente sulle loro capacità specifiche( parlo solo di turismo e promozione e organizzazione eventi.....non personalmente su qualcuno o di altro)....amministrazione e proloco non ho ben capito che fanno in merito, vero amministrazione ha cercato di fare riunioni e far fare gruppo, lo so perchè ero presente, ma il gruppo almeno fino ad ora non c'è...... proloco........ ,( che l'amministrazione ci spinge sempre dicendo "fate insieme e proloco vi coordina").... purtroppo e ridico purtroppo, non puo coordinare niente perchè , almeno io gle lo dico in faccia, non ha la fiducia e stima di tanti ,e di conseguenza magari davanti non gli dicono niente, ma poi stanno ben lontani da loro quando dovrebbero far GRUPPO, ....quanti associati ha proloco??, nello statuto dovrebbe essere l'associazione che coordina tutte le altre, essendoci circa 55 associazioni a Chianciano, dovrebbe avere almeno 600-700 soci...... quanti ne hanno invece???, se meno è la dimostrazione che PURTROPPO a torto o ragione, tantissimi non la considerano la propria coordinatrice...... personalmente ho conosciuto alcuni....e STIMO E RISPETTO ENORMEMENTE OGNUNO DI LORO PER LA DEDIZIONE E SACRIFICIO con cui TENTANO di fare qualcosa.........., diverso è se si parla specificatamente di riconoscerli a tutti in generale ESTREME COMPETENZE DI MARKETING,INCOMING,TURISMO,PROMOZIONE,(che non riconosco nemmeno a me stesso, ma devo cmq camparci della mia incompetenza, quindi mi ingegno per forza) necessari a far si che proloco sia quella che copre quei servizi necessari a tutto il comparto turistico-ricettivo-ristorativo-commerciale, e in pratica quindi tutta Chianciano di ricaduta, ....... dopo la collaborazione per babbo natale(di cui come tutti non conosco ancora la matematica e i risultati generali, purtroppo però conosco la matematica che riguarda me....ed è pessima!!!!!!!! ma sono contento e cmq lo rifarei , sempre che ci siano miglioramenti specifici per le pecche organizzative avvenute) , passati oramai 3 mesi , le uniche comunicazioni che ho avuto da proloco, sono 2-3 mail generiche , e incontrati insieme alle altra associazioni in riunione in comune, in una specificatamente fatta per TENTARE L'UNIONE DI FORZE PROPRIO PER UN MARCHIO COMUNE E PROMOZIONE..............

mazzetti stefano ha detto...

.siamo arrivati a aprire la stagione, e nulla è stato fatto........grandi colpe specifiche però è poco onesto attribuirgliele, perchè non sono divini e magici, per fare, devono avere aiuto, aiuto non gle lo diamo e quindi bau........, si torna sempre li, non hanno appoggio sufficiente per fare bene e specificatamente con competenze estreme quello che dovrebbe fare una proloco...........e va a finire che loro si fanno un culo della madonna, rischiando, sacrificandosi, ma non per quello che sarebbe necessario...... e come al solito....... ognun per se e ben attenti solo al proprio orticello......., io come struttura valgo nei numeri totali su Chianciano niente....... e non sono certo un esperto io..... MA SICCOME DEVO CAMPARCI E FAR CAMPARE CHI COLLABORA CON ME, ESPERTO O NO, IO DEVO ATTRARRE CLIENTI....E PER FARLO LE COSE CHE REPUTAVO OPPORTUNE LE HO FATTE L'ANNO SCORSO PER QUEST'ANNO, ORA LIVELLO E AGGIUSTO SOLO QUALCHE AZIONE SPECIFICA......COME AL SOLITO....NON HO UN PROGRAMMA EVENTI "SERIO E CONCRETO" DA PRESENTARE AI MIEI CLIENTI, COME AL SOLITO NON HO MATERIALE INTERESSANTE CHE RAPPRESENTI I SERVIZI DI CHIANCIANO TUTTA DA DARE AI CLIENTI, COME AL SOLITO NON HO UNA SEDE DOVE MANDARE I CLIENTI PER ORGANIZZARE LA LORO VACANZA...... NON SO SE I FUCOLI APRONO O NO......E COSA CI SARà DENTRO...E COME AL SOLITO, IO E COME ME TANTI ALTRI.........FACCIAMO OGNI COSA DA SOLI.......OGNUNO AL MEGLIO DELLE PROPRIE POSSIBILITA....... ......... ma anche se la propensione a trovare in qualcun altro la colpa di qualcosa.......nello specifico siamo un po tutti responsabili.....non abbiamo la propensione e l'intelligenza di "FARE UNIONE" o spero ancora non ci siamo riusciti........senza questa, ne proloco, ne amministrazione, ne altri possono garantirci un futuro........io mangio pane, non chiacchiere.....e bravi panifici che lo fanno bono......booooh.....e così, se anche lo fo male .....sono costretto a impastare da solo.....o meglio, insieme solo a chi vede le cose come me..........CHE TRISTEZZA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!, auguro a tutti i colleghi buona fortuna.....ne abbiamo TUTTI molto bisogno.

Anonimo ha detto...

Grande Mazzetti, hai tutta la mia stima!!!

Anonimo ha detto...

Partiamo dal fatto che un evento come Babbo natale, per quello che ha portato, per come é stato organizzato, per quello che é costato e per essere fuori stagione dal contesto del territorio locale chiancianese va SICURAMENTE ELIMINATO O QUANTOMENO RIVISTO, lo testimonia anche il fatto che le Istituzioni non tiranoi fuori i numeri dopo tre mesi dalla conclusione poiche' sono numeri gravemente insufficienti per quello che é costato; questo é sotto l'occhio di tutti prendiamone atto e rincominciamo....

Credo sia opportuno pianificare molto tempo prima ( un anno per quell'altro ) i grandi eventi ( sportivi, culturali, congressuali, eventi per famiglie ) che possono portare importanti presenze al territorio e poi eventi di sagre,feste paesane, concerti che puo' benissimo curare la pro loco e farci sopra attività di commercializzazione e marketing da abbinare benissimo al prodotto termale e benessere che abbiamo a chianciano.
Le due cose pero' sono ben diverse e da distinguire un discorso é portare eventi che portino presenze turistiche e tutt'altro é organizzare sagre e quant'altro; tutto é importante e tutto ci vuole ma se da una parte ci vogliono competenze e professionalità di alta qualità dall'altra puo' bastare il volontario, la manodopera gratuita, tanto impegno, dedizione e amicizia.

Quindi senza perdersi in mille riunioni in comune, in associzione, alle terme o dove volete dividamoci i compiti delineamo le strategie e tutti al lavoro senza piu' perdere un secondo di tempo.
Non é certo piu' possibile trovaresi in comune con davanti l'amministrazione, 20 tour operator locali, pro loco, associazioni varie e poi non tirar fuori MAI NIENTE DI INTERESSANTE O PRODUTTIVO.

A disposizione solo per attività concrete e di immediata realizzazione , NON PERDITEMPO, GRAZIE

Anonimo ha detto...

Eventi, etrenta, equaranta!
Quando capirete che vanno fatti meno e meglio?
Buona Pasqua a tutti !

Anonimo ha detto...


nessuno sa niente sull'intervista al sindaco alla radio ?


canguasto ha detto...

Bene: 2 giugno 2016, giovedì.
che fare?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

E' proprio così caro Stefano!Questo è un paese dove lo ripeto,manca la cultura del turismo.Tutti si sentono autorizzati a dare insegnamenti,molti ambiscono a poltrone per sentirsi importanti per dire due parole a Tele Idea o NTI o a qualche pseudo giornalista,ma nessuno riesce alla fine a dire e fare quello che dici te.Sogni di grandi progetti,eventi,manifestazioni ma ,come qualcuno ha scritto,basterebbe cominciare a sistemare quello che già abbiamo (basta guardare le ringhiere dei parcheggi delle Terme sudicie e piene di ruggine)chiedere danni al Tribunale per l'immagine deturpata che le strutture all'asta recano all'immagine del paese.Una volta c'erano i comitati di quartiere,forse sarebbe il caso di ripristinarli visto che la Pro Loco non è stata in grado di preparare neppure un manifesto per la riapertura della stagione:pensare che una volta si faceva addirittura una Festa per l'inaugurazione della stagione.Ma si ripetono sempre le stesse cose ed alla fine diventiamo monotoni ed inutili anche noi.Comunque Buona Pasqua a tutti!

Chianciano is Happy ha detto...

E' deliriooooooo

Anonimo ha detto...

Non voglio incolpare solo l'amministrazione comunale, pro loco anche le Terme di Chianciano con la gestione attuale stà facendo danni sopra danni.
Questi ammnistratori delle Terme che costano l'occhio della testa alla comunità di Chianciano non hanno un piano di rilancio COMMERICALE delle terme e del prodotto che devono vendere, improvvisano ogni giorno della loro vita programmando giorno per giorno e questi sono i risultati.
Hanno solo la fortuna di essere in mezzo al trend del benessere e le piscine termali e sensoriali si vendono da sole senza poi avere chissà quali idea lungimiranti.

Certi amministratori non possono certo insegnare agli albergatori come fare a promuoversi o come fare per ristrutturare gli hotels quando loro sono i primi a trascurare ogni comparto termale partendo dall'acquasanta, al bar delle terme ,dalle cure idropiniche mai rilanciate, al sillene, alle cure inalatorie.

Cambiare gli amministratori da subito per il rilancipo termale con persone qualificate in ambito marketing e promozionale

Anonimo ha detto...

Quel tale Paolo tuttologo di Babbo Natale non cava le castagne dal fuoco anche a Pasqua,sarebbe troppo comodo per i nostri prolorici, e allora aspettiamo dicembre o qualche altro flop d'Oriente estivo.

mazzetti stefano ha detto...

paolo è un imprenditore che ha messo idea e organizzazione-materiale, ha solo fatto il suo lavoro, reputo bene, cioè fare imprenditoria, scommettendo propri capitali risorse......aiutato da proloco e appoggiato da amministrazione........., ce ne fossero come lui...... ma lui, è un imprenditore, non la nostra proloco o la nostra amministrazione, fa il suo lavoro, non promuove noi, ma se stesso, come ricaduta casomai coinvolge poi territorio, pari pari come chiunque di noi investe in pubblicità di vario genere se attrae clienti, quelli poi girano e spendono......., l'amministrazione non può fare "promozione-incoming" da sola, è proloco la costola di questa necessità , voluta da amministrazione, per babbo natale, non so io, come non sanno tanti, quali accordi sono intercorsi tra amministrazione-proloco-privato........ , per la parte babbo natale, e poi proloco-aziende della zona....... da imprenditore ipotizzo che paolo abbia agito stabilendo percentuali tra lui e proloco....., proloco ha fatto un LAVORONE fatica parlando e impegno...e non credo lontanamente che qualcuno di proloco ne abbia avuto un vantaggio economico...... purtroppo poi c'è chi ha avuto ritorni senza aiutare o investire per l'evento(chiunque non abbia sborsato una lira e ha avuto anche solo 1 lira di incasso, ma in certi casi le lire sono tante), c'è chi ha investito poco o niente e fatto incassi, e c'è chi ha investito tanto e rimesso tanto......... di questo secondo me, ci sono varie responsabilità........ una generale di tutti, perche se tutti uniti investissimo poco tutti collaborando, unendo le forze,teste e competenze forse, dico forse, c'è l'ipotesi di guadagnare meno, ma sicuro rischio di rimettere meno soldi.......... , parte , con tutto il rispetto, come spesso sbaglio io nella mia azienda,sono certo che ha sbagliato qualcosa nell'organizzazione proloco.... la buona volontà loro va premiata.....ma quando si coinvolge imprenditori, garantendo qualcosa e c'è i soldi di mezzo, proloco diventa azienda come aziende sono quelle private, le aziende , mia opinione, vanno gestite prioritariamente con la matematica, perchè se si sbaglia, si rimette soldi ed è il contrario della logica dell'imprenditoria....e quando qualunque azienda sbaglia qualcosa ne è responsabile e paga in prima persona...... il problema è

mazzetti stefano ha detto...

che in questa logica, proloco è azienda quando interagisce e coinvolge aziende facendo pagare qualcosa, ma non lo è nelle responsabilità morali-deontologiche perchè solo volontari non remunerati ........ il problema è che una proloco per fare qualcosa deve avere fondi..senza non si fa niente..... ma chi deve pagare e in quale misura questi fondi??, e aritonfa.... secondo me amministrazione tramite tassa soggiorno e almeno 5-700 soci proloco, poi aziende coinvolte in misura adeguata o proporzionale agli incassi ottenuti collaborando............, per far questo, ci vuole che gli eventuali eventi o promozione, siano fatte trasversalmente da proloco, che al suo interno rappresenta tutti e riceve da tutti contributi........ se riceve contributi da pochissimi, è complicato anche che amministrazione possa fare di +, perchè se riceve poco da aziende e privati, significa che alcuni(troppi) non si sentono rappresentati da lei.E CERTO NON POSSONO LORO RISCHIARE GROSSO CON SOLDI ANTICIPATI LORO ALTRIMENTI SAREBBERO OLTRE CHE VOLONTARI ANCHE MASOCHISTI.... ...M l'amministrazione,parere mio, non puo finanziare progetti con maggiori fondi se tali progetti non riguardano un po tutti, e addirittura c'è privati principali nel mezzo con grosse percentuali sugli incassi..GIA POLEMICHE SU 50.000 IN 2 ANNI CONCESSI(MA NON SO SE RISCOSSI DA LORO CHE QUINDI HANNO ANTICIPATO LORO I LORO PER POI SPERARE DI RECUPERARE)..... E MOLTO MOLTO COMPLICATO, E CI SONO TANTE SFUMATURE DI CUI TENER CONTO.......di sicuro al momento non c'è nessuno che fa promozione seria trasversale per tutti indistinatmente, ognuno agisce da solo come meglio crede, inclusa proloco che secondo me dovrebbe avere al suo interno molte + energie per farla ,....MANCA UN IMMAGINE-brand CHIANCIANO UNITA NEGLI INTENTI E NEI SERVIZI, da poter spendere per promuovere , .........forunatamente sono solo schiavo pagatore di Chianciano, pago quello che la vera mafia politicaamministrativa mi estorge , ma poi dorno e lavoro nel ducato del fosso dei roti.....almeno, dopo essere stato sodomizzato, mi rilasso a bada un branco di nane .........

Stefano ha detto...

E' chiaro a tutti che non c'è interesse a far conoscere i numeri del Paese di Babbo Natale, però provo a riassumere le curiosità del "popolo":

1) quanti sono stati gli ingressi al Paese di Babbo Natale?
2) quanti sono stati gli ingressi totali dell'evento considerando anche il parco dei dinosauri?
3) Quanto hanno incassato totalmente con i due eventi?
4) quanto sono state le spese per realizzare i due eventi?
5) Come sono stati spesi i soldi donati dall'amministrazione?
6) In che percentuale sono stati spartiti gli utili tra Proloco e privato Paolo Grossi?
7) E' normale che l'amministrazioni finanzi un evento cui utili vengono distribuiti ad un privato?
8) se non erro sono state affittate numerose casine di legno, chi ha incassato tutte quelle decine di migliaia di euro?
9) perchè alla fine nessuno ha comunicato i numeri dell'evento?
10) e qui concludo....come verranno investiti gli utili di tale evento?

So in partenza che nessuno risponderà, ma io ci ho comunque provato a fare qualche domanda!

Anonimo ha detto...

Domande alle quali nessuno rispondera mai. Se volevano dare informazioni e trasparenza non fondavano la proloro in tale modo!

Anonimo ha detto...

Domande giustissime a cui credo non verra' mai purtroppo fornita una rispota che i cittadini meritano essendo soldi del popolo e delle attività commerciali soprattutto derivanti anche dalla tassa di soggiorno.
Ci lamentavamo tanto della poca trasparenza di 60 anni rossi ma secondo me adesso é molto PEGGIO poiche' c'e' ancora piu' malizia e furbizia nel gestire le risorse pubbliche.

Anonimo ha detto...

Ho visto con piacere che Chianciasi, Terme di Chianciano e UPMC sono andati in fiera a Mosca questo mi fà molto piacere poiche' vendiamo la nostra immagine nel mondo.
Pero' sarei curioso di sapere quanto ci costa tale missione e quello che sono i ritorni da tale investimento.
Negli ultimi anni sono andati in Cina, in Russia, in norvegia ( ricorso solo alcune ) ma i ritorni sono stati zero;
quindi la tendenza é cambiata oppure siamo andati 3/4 giorni in vacanza in Russia magari a degustare vodka ?

giovanni fanti ha detto...

Stefano sei curioso.....

Anonimo ha detto...

Gli anni rossi non sono mai finiti. Siamo sempre amministrati allo stesso modo. Niente opposizione come prima. Solo scambio di posti.