e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 11 marzo 2016

POC Chianciano Terme, Albergo Sillene?

Foto nuove Antenne Radio a Chianciano Terme
E' arrivata al blog una segnalazione sul futuro utilizzo dell'area del Sillene che recita cosi:
“In coerenza con i valori riconosciuti, sono previsti interventi di qualificazione delle strutture esistenti all’interno di un programma complessivo di riqualificazione del complesso termale anche incrementando l’offerta legata al benessere ed alla salute, all’attività culturale, ai servizi e al sistema del verde. Potranno essere valutati interventi di riqualificazione e riorganizzazione complessiva degli stabilimenti esistenti, anche prevedendo, all'interno di un piano complessivo di iniziativa pubblica, la programmazione e lo sviluppo di funzioni ed attività complementari ed integrative, ivi comprese attività di carattere turistico ricettive, nel rispetto dei valori storici, architettonici ed ambientali e prestazionali individuati dal PS nella disciplina delle Invarianti Strutturali (cfr art. 14 Norme).”
Dunque, per rendere appetibile lo stabilimento Sillene nell'ottica della dismissione prevista dalla Regione (con la possibilità di dare in affitto gli immobili), ecco spuntare fuori la possibilità di trasformare stabilimento e Piscine Theia in una struttura alberghiera con centro benessere, l'Associazione Albergatori ieri ha trasmesso ai soci una serie di osservazioni tra cui anche questa che sicuramente sarà tra gli argomenti principali della prossima riunione.


Nel frattempo un lettore ci segnala un'altra osservazione fatta in relazione allo spuntare e crescere di antenne radio nella zona delle Cavine e Valli con tanto di foto al seguito.


Ma le Opposizioni cosa fanno? Invece di controllare cosa è scritto all'interno del POC pensano solo ai temi di carattere nazionale o ai cavilli tecnici, ma ogni tanto un'occhiata a ciò che riguarda Chianciano Terme la danno?

Saluti,

Valtubo

36 commenti:

Anonimo ha detto...

le opposizioni cosa fanno?

NIENTE !!!!!

Anonimo ha detto...

Intanto il trenino ha raddoppiato il prezzo. Ma é un trenino o un escursione in barca a vela ? Una famiglia di 4 persone 24 euro a me smbra ridicolo.

giovanni ha detto...

A favore dell’A.C. al 50%

Vorrei rispondere all’amico che si occupa e preoccupa dello sfruttamento non sostenibile delle risorse termali e spezzare una lancia a favore dell’attuale amministrazione e anche delle precedenti.
Determinare il bilancio idrico, tanto evocato, sarebbe un’ottima soluzione per salvaguardare la risorsa e mettere un freno agli emungimenti indiscriminati e così ottemperare al DPR 152/2006, ma ciò determinerebbe un freno allo sviluppo e si getterebbero al vento milioni di soldi pubblici investiti per la ristrutturazione delle piscine.
Forse era più giusto ottemperare a quanto prescritto dalla legge regionale 38/2004 e al DPR 152/2006 prima investire milioni di euro ? Certamente sì !
Perché era più giusto attenersi alle norme per la salvaguardia dell’acqua termale ? perché così facendo, e qui condivido quanto detto dall’anonimo “termale”, visto lo sfruttamento delle risorse termali sempre indiscriminato per aumentare la produttività, visto il cambiamento delle condizioni climatiche, purtroppo per salvaguardare OGGI lo sviluppo economico andremo DOMANI a penalizzare le future generazioni.
Riporto qui un passo che ormai fa parte della letteratura che si occupa dello sfruttamento delle risorse idriche: (Fonte Università di Siena) “Quando l’uso delle acque risulta superiore ai tempi di ricarica delle falde acquifere, la superficie freatica in queste aree può scendere drasticamente fino a un livello da non poter essere più raggiunta.”

“Il modo in cui è gestita l’economia impatta sull’ambiente e la qualità ambientale impatta sui risultati economici. Danneggiare l’ambiente equivale a danneggiare l’economia.”

Anonimo ha detto...

Le opposizione niente ed é vero e sacrosanto ma anche questa amministrazione in due anni cosa CAZZO HA FATTO ?
A parte il trenino, babbo natale 2015 venuto male, parco avventura chiuso e con alberi cascati, erba alta degrado totale.
ma non scherziamo....

Anonimo ha detto...

Valerio Tubino dice: ma cosa fanno le opposizioni ?

Chi li ha votati, come il sottoscritto, se ne è pentito : sono la BRUTTA COPIA DEL MOVIMENTO 5 STELLE NAZIONALE.
In più di una occasione, senza mezzi termini, una volta Marchetti, l’altra Rocchi, hanno messo in dubbio la capacità di sintesi di F. De Angelis. Andrea Marchetti . disse: “De Angelis, giochi picche quando la briscola è fiori!”. Risultato? Come se Marchetti avesse parlato al vento !
Due anni fa, Maggio 2014, in un Paese che cercava con il lumicino un punto di riferimento per dare un taglio netto al passato, il m5s è riuscito a convincere solo poco più di 500 concittadini.
Invece di controllare il Piano Operativo Comunale si vanno a cercare temi di carattere nazionale !
Che sia una strategia ?

Anonimo ha detto...


quelli del movimento 5 stelle

mi sembrano quelli dell'armata brancaleone

Anonimo ha detto...

15.28 te mi sa che vivi da un altra parte. Oppure voti PD.

Anonimo ha detto...

per i cinque stelle:

la ricreazione è finita !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma stiamo parlando del POC o ogni occasione è buona per tirare in ballo rivalità politiche

Estremo ha detto...

Si parla del poc e della fine delle terme che questa amministrazione vuole trasformare in un albergo benessere privato in accordo con la regione.
Meglio cercare di sviare parlando d'altro.

Anonimo ha detto...

sembra una bella giornata, voglio andare alle valli a vedere dove hanno messo l'antenna di 24 metri. Se è vero quello che si legge nell'osservazione è uno scandalo.......

Anonimo ha detto...

Riflessioni:

Art. 4
Monitoraggio dello sfruttamento dei giacimenti
(articolo 6, comma 1, lettera c) l.r. 38/2004)
1. La Regione realizza il monitoraggio costante per verificare la sostenibilità dello sfruttamento dei
giacimenti delle acque minerali, di sorgente e termali, mediante l’analisi del regime e delle
modificazioni nel tempo dei sistemi acquiferi.
Non vi sentite presi per il culo ? Fanno le leggi e poi sono i primi a non rispettarle, condannando una risorsa alla sua estinzione se non vengono prese urgentemente delle contromisure e ci investono milioni di soldi pubblici con risultati economici in ROSSO, sottraendoli alle SCUOLE, agli OSPEDALI, alle STRADE PIENE DI BUCHE etc etc etc,
Queste poche righe dovrebbero essere lo spunto per una profonda riflessione per chi ci amministra visto che si è presentata alle amministrative come lista civica “puntoeacapo” e in particolar modo dovrebbero essere IL PANE per le opposizioni invece di occuparsi di ……seghe. Se pensavano di scendere in campo per combattere i mulini a vento, hanno sbagliato realtà: siamo nel ventunesimo secolo !!!.

Anonimo ha detto...

ma chi ha consentito che un simile mostro venisse montato in una delle zone più panoramiche di chianciano....si vede dal paese.
Ma alla nostra salute chi ci pensa.....
Ma chi è il proprietario del vigneto.....

Anonimo ha detto...

E' incredibile come si possano autorizzare costruzioni come quelle che risultano dalle foto in una delle zone più belle di chianciano a danno della salute dei suoi abitanti. E' vergognoso, anche perché se non si ferma immediatamente questo scempio il paese si riempirà di costruzioni come queste.

Anonimo ha detto...

neanche se fondi tutti insieme maggioranza ed opposizione ottieni niente di buono!
il M5S di chianciano è solo una ridicola accozzaglia di due (contati) soggetti. si dovrebbe rifondare partendo da zero!
Il pd è ridicolo meglio i comunisti.
Vediamo se Civati va avanti con Possibile di cui però a Chianciano non risulta esservi un comitato.....
la destra? non esiste.

Anonimo ha detto...



se avessero detto a me quello che è stato detto del m5s mi sarei già dimesso!!!!

La dignità ? non esiste !!!!!

Anonimo ha detto...

Ero in giro con i cani e ho visto il palo mi sembra che la vigna è della Cignozza

Domenico Tarantola ha detto...

Premetto che sono stato io a scrivere l’osservazione sulla necessità di dotare il POC di un piano di rete che in qualche modo gestisca il posizionamento delle SRB.
Così stando le cose una mattina, chiunque, svegliandosi, potrebbe trovare davanti alla propria finestra un palo con delle antenne e delle parabole ed avrà l’impressione di stare in un altro posto.
Badate bene che per ora ho parlato solo di impatto sull’ambiente non ho parlato di salute, infatti nessuno sa con precisione cosa provoca l’esposizione alle radiazioni elettromagnetiche sull’organismo, si sa solo che c’è il codice delle telecomunicazioni che ha imposto dei limiti di radiazioni che bisogna prendere come riferimento e non superarli.
Detto questo, qualche mese fa un imprenditore chiancianese è venuto a farmi visita chiedendomi di istallare sullo spigolo di un annesso di proprietà di mia mamma una stazione radio per la diffusione del segnale di un’emittente locale o ancora meglio di istallare un palo metallico da 12 metri sul terreno adiacente l’annesso con la promessa che una volta ultimata l’operazione avrebbe proposto il palo ad un gestore di telefonia quindi ha reso la cosa più appetibile dal punto di vista economico.
Il giorno dopo ho chiamato questa persona dicendogli che rifiutavo l’offerta e che preferivo mantenere intatto il paesaggio anche in considerazione che mia mamma gestisce un’azienda agricola/agrituristica.
Qualche giorno fa nell’arco della sola giornata viene istallata la stazione radio alta 24 metri.
A me non interessa se il mio vicino percepirà un guadagno, a me interessa che le sue scelte non influenzino l’andamento della mia attività e della mia vita visto dove è stato posizionato il palo ovvero vicino alle abitazioni, sul ciglio di una strada vicinale, dichiarata percorso storico, sulla quale ogni giorno devo passare più volte sia io che i clienti dell’agriturismo oltre a tutti i frontisti.
Qualcuno potrebbe dire che quello è il punto ideale, io rispondo che la posizione per un palo alto 24 metri è ideale quasi in ogni punto, conoscendo a fondo la morfologia della zona dove abito.
I veri problemi arriveranno se come mi è stato riferito, in futuro il palo ospiterà un gestore di telefonia….. eventualità credibile vista la mole del supporto.
Invito l’amministrazione a vigilare per impedire che alle Valli o in qualsiasi punto del comune si verifichino eventi che sfuggono al controllo dell’amministrazione visto che un intervento del genere tra progettazione e realizzazione necessita di non più di 2 giorni di lavoro.
Chianciano vive un periodo difficile non aggraviamo la situazione inquinando il paesaggio tanto è vero che si parla sempre più spesso di inquinamento elettromagnetico e parlo non solo di quello che si vede ma soprattutto di quello che non si vede.
Ribadisco l’importanza di trovare siti dove posizionare le SRB come ad esempio ha fatto il Comune di Montepulciano pur non avendo un vero e proprio piano di rete; penso che all’amministrazione gli introiti derivanti dai canoni di locazione possano far comodo.
Sono convinto che i gestori delle telecomunicazioni sono ben disposti a gestire in accordo con il comune le posizioni delle SRB così da non aver problemi di malcontento e nello stesso tempo, riuscendo ad ottimizzare la propria copertura sul territorio anche in accordo tra gestori diversi.
Avrei tante altre cose da dire ma sto diventando noioso, se qualcuno ha un qualsiasi interesse sul caso o in generale su come funzionano le stazioni radio non esiti a contattarmi.

Anonimo ha detto...

L'opposizione non esiste perchè già amministra!
Si sono mischiati fin dall'inizio.Sveglia.
Babbo Natale ela Befana son già passati.

Anonimo ha detto...

per anonimo delle 21,39

l'opposizione amministrerà anche, ma le cartate di m…a continuano a prenderle, una volta da marchetti, l’altra da rocchi. Non sono masochisti, sono solo incapaci di fare opposizione e pertanto chi governa trova un “alleato”.

Anonimo ha detto...

Perchè, attualmente c'è qualcuno che amministra? Forse, il proprio condominio!

Anonimo ha detto...


ci vogliono più fatti e meno chiacchiere!
Il coltello dalla parte del manico per pressare l'amministrazione ce l'hanno le opposizioni, sempre che esistano.Al momento sono forza assente !

Anonimo ha detto...

Orario Sede Proloco: il martedì e il venerdì dalle 16 alle 18,30 e il sabato dalle 10,30 alle 12.
E' aperta la campagna tesseramenti, quindi coloro che devono rinnovare la tessera o desiderano diventare soci Proloco, possono recarsi in sede nei giorni di apertura al pubblico.

Anonimo ha detto...

è il colmo !

un concittadino appartenente della proloco fa una comunicazione e non si firma.

Si vergogna ?

Anonimo ha detto...

non sono della proloco, ho solamente condiviso il post di fb della proloco dove comunicava l'apertura della sede (poche ore a settimana) e l'apertura del tesseramento.

Anonimo ha detto...

Ci mancherebbe anche che aumentino i tesserati alla pro....
dopo l'esperienza passata, veramente mal voluto è sempre poco!

Movimento 5 stelle Province Siena, Grosseto Arezzo ha detto...

NOI L’AVEVAMO DETTO.

Da tempo i portavoce e gli attivisti del’area vasta ATO Sud, sollevano dubbi sulla regolarità della gara e del contratto sottoscritto tra l’Autorità per il servizio integrato dei rifiuti (ATS) e l’aggiudicatario 6 Toscana.
Oggi la procura, ipotizzando il reato di turbativa d’asta, sta indagando proprio su questo Maxi appalto.
Da tempo contestiamo l’affidamento del servizio ad un unico gestore sull’intera area vasta (Arezzo, Grosseto e Siena) , nonché l’eccessiva durata del medesimo (20 Anni).
Da tempo evidenziamo il conflitto di interessi che si determina in un sistema dove l’ente appaltante e di controllo (Ats) è costituito dagli stessi soggetti pubblici presenti nella compagine societaria dell’aggiudicatario del servizio (6 Toscana).
Oggi l’antitrust ci dà ragione su tutto:
Nella relazione del 10 febbraio del 2016 afferma che la gestione del servizio è ottimale con bacini di massimo 100.000 cittadini e 90.000 Tonnellate di rifiuti da trattare , che gli affidamenti non dovrebbero superare la durata massima di 5 anni (il tempo necessario per ammortizzare gli investimenti), che vi è un macroscopico conflitto di interessi quando (come avviene in toscana) comuni fanno parte dell’ente affidante e contemporaneamente partecipano alla compagnie azionaria del soggetto affidatario. Questo viene definito nella relazione come “CAPITALISMO MUNICIPALE ”.
Con i nostri portavoce comunali, fin dall’inizio del 2015, abbiamo presentato mozioni su tutto il territorio sollecitando gli amministratori ad adoperarsi per l’annullamento della gara e del contratto e per modificare un sistema che ha messo in piedi una macchina inefficiente e costosa. Nessuno dei sindaci interessati ci ha dato ascolto.
Il movimento 5 Stelle sta continuando nel suo lavoro di ricerca, documentazione e informazione convinto che il vero valore aggiunto del fare politica consista nel partecipare attivamente alla vita pubblica con consapevolezza e spirito di servizio per la collettività.
In questi giorni i portavoce stanno presentando nei comuni delle interrogazioni inerenti le convenzioni tra Ato sud ed i gestori degli impianti.
Riteniamo che anche in detta materia vi siano gravi e rilevanti criticità.
Ai sindaci dei nostri territori avevamo fornito gli elementi per modificare il sistema. Oggi, dopo quanto accade, hanno ancora più dati per decidere se stare finalmente dalla parte dei cittadini o continuare a sostenere scelte disastrose palesemente in contrasto con l’interesse pubblico.

Movimento 5 stelle Province Siena, Grosseto Arezzo.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

COMUNE DI CHIANCIANO TERME
PROVINCIA DI SIENA

COMUNICATO STAMPA

Chianciano Terme 15 marzo 2016 – ore 14.40

Il 21 marzo alle ore 9.00 Massimo Pucci intervista Andrea Marchetti
Il Sindaco di Chianciano Terme in diretta radiofonica a Radio Effe

Chianciano Terme (Siena) – Il Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti sarà intervistato da Massimo Pucci nella trasmissione “Parliamone (info socioculturale di pubblica utilità)” che va in onda dal lunedì al venerdì sull’emittente radiofonica Radio Effe. Nello spazio dedicato ad ospiti ed offerte di lavoro a partire dalle ore 9.00, lunedì 21 marzo 2016, Andrea Marchetti parlerà di Chianciano Terme e dei suoi sviluppi. La trasmissione si aprirà con uno spazio dedicato alla Giornata Mondiale dell'Acqua, che si celebra ogni anno il 22 marzo in tutto il mondo e l’acqua è sicuramente per Chianciano Terme il suo elemento vitale, perché sono proprio le preziose acque termali che possiede a rivestire un significato strategico dal punto di vista culturale e sociale. Durante la trasmissione il Sindaco Andrea Marchetti non parlerà solo di terme e termalismo ma, nei circa venti minuti che gli saranno concessi, affronterà altre tematiche insieme al giornalista Massimo Pucci che conduce il programma. E’ possibile seguire la diretta radiofonica sulle frequenze in Fm 89,2 in streaming e in DAb+ (digitale terrestre). Per saperne di più visitate il sito: www.radioeffe.it

Anonimo ha detto...

Ma quali acque Quanto interessano alle Terme a Upmc a ChianciaSI alla Regione? Ormai non ci credono più

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme ha detto...

Presentato il progetto per Viale Roma e Macerina

L’Associazione Albergatori Chianciano Terme: “L’obiettivo è quello di riqualificare l’area da Piazza Italia alla Rinascente sul piano turistico e commerciale”

Durante l’assemblea dell’Associazione Albergatori – Federalberghi, alla presenza del Sindaco e dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale di Chianciano Terme, è stato presentato un progetto di riqualificazione del cuore commerciale della città termale. La proposta ha come obiettivo quello di valorizzare la zona che va da Piazza Italia, passando per Viale Roma, fino a Viale Baccelli – zona Macerina, raggiungendo la Rinascente, sia dal punto di vista turistico che commerciale, e prende la forma di un’osservazione al Piano Operativo Comunale recentemente approvato.

“Abbiamo presentato una proposta che vuole essere l’inizio di una discussione e che non sia solamente un progetto tecnico, ma anche un tentativo di sviluppare una nuova visione del centro di Chianciano Terme. – spiega il Presidente dell’Associazione Albergatori, Daniele Barbetti – L’idea è quella di valorizzare l’asse della passeggiata commerciale da Piazza Italia a Viale Roma, Viale Baccelli e la zona Rinascente, cercando di creare la percezione di un unico ambito commerciale. Una città turistica ha bisogno di una dimensione commerciale vivace e qualificata, altrimenti non funziona. L’ospite deve rimanere soddisfatto dell’accoglienza alberghiera e degli intrattenimenti presenti in città, ma deve anche avere occasioni di commercio e apprezzamento della qualità dell’ambiente urbano.”

La proposta dell’Associazione Albergatori Chianciano Terme è stata elaborata sulla base di due principi fondamentali: mantenere la viabilità in entrambi i sensi di marcia e favorire l’ampliamento degli spazi pedonali e commerciali. La proposta elaborata dagli ingegneri Carabotta, Iannuccelli, Bocchini e Carrisi, si caratterizza sia per la scelta dei materiali che per le soluzioni tecniche improntate a criteri di pragmaticità e fattibilità realistica dell’intervento, considerate le sempre minori risorse a disposizione degli enti pubblici per gli investimenti.

“L’impostazione complessiva è quella di favorire una rifunzionalizzazione dell’area, senza stravolgerla. – hanno spiegato i tecnici – Rendere quindi uniforme e contemporanea l’immagine del cuore commerciale di Chianciano Terme. La sfida è quella di amalgamare Piazza Italia, Viale Roma e Viale Baccelli per sfruttarne tutte le potenzialità e creare la percezione di una passeggiata unica verso la zona della Rinascente e viceversa, introducendo anche una nuova illuminazione pubblica, nuovi rivestimenti e pavimentazioni, compiendo passi in avanti in ottica di “Smart City” attraverso collegamenti internet wireless e telecamere per la sicurezza.”

Un altro dei punti di forza del progetto è l’inserimento di percorsi ciclabili, con una serie di “bike station” per favorire la fruizione della città in un modo alternativo. Altro elemento fondamentale è la possibilità per i locali commerciali di istallare dei “dehors” o “temporary shop” nei nuovi marciapiedi, ampi fino a sette metri, per potenziare l’offerta commerciale del centro di Chianciano. (segue)

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme ha detto...

“Per Piazza Italia abbiamo pensato di inserire un nuovo collegamento per unire i due livelli esistenti, oltre a siepi modulari nelle vasche non più funzionanti e un nuovo sistema di fontane che superi i problemi di quello attuale, per rendere la piazza più colorata e accogliente. – hanno concluso i tecnici dell’Associazione Albergatori – Per Viale Roma il progetto prevede il restringimento dello spartitraffico e la piantumazione di nuovi alberi; il marciapiede verrà ampliato su ambo i lati e i parcheggi verranno riorganizzati per fare spazio alla pista ciclabile, ma rimanendo inalterati nel loro numero complessivo. Infine, per la zona Viale Baccelli - Macerina, si è voluto dare continuità alla passeggiata e alla pista ciclabile. Sono state inserite nuove sedute e panchine, attrezzi di fitness per adulti. A metà del percorso si prevede inoltre l’istallazione di una terrazza panoramica, che valorizzi il verde circostante e l’affaccio sui parchi termali, per offrire ai residenti e ai turisti una passeggiata all’insegna della natura e del benessere, nel cuore commerciale della città termale.”

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme

valtubo ha detto...

Ero presente all'incontro, dove peraltro l'Amministrazione ha annunciato che per fine giugno partirà il bando per l'illuminazione pubblica a Chianciano, con un intervento nel centro storico e su 600 pali “ammalorati” lungo Chianciano, il Sindaco subito ha esposto “spunti” tra cui il pedonalizzare l'area, fissazione in continuità con le Amministrazioni precedenti, hanno dibattuto con il Barbetti su teorici parcheggi sotterranei erifacimento ingresso di Chianciano lato Rinascente etc.
Il progetto ha alcuni aspetti interessanti, però sinceramente, per il flusso attuale, basterebbe sistemare il manto stradale ed il marciapiede senza andare a fare chissà che, magari riducendo il divisorio stradale di Viale Roma ecco, non capisco questo accanimento continuo di progetti per questa area.

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

sono favorevole come Valtubo a non insistere sui cambiamenti di viale Roma, basterebbe risistemare le parti degradate, per piazza Italia bisognerebbe togliere la divisione dei due livelli con una scaletta con costi modesti, come più volte promesso dalle varie amministrazioni Comunali.
Vorrei sapere per "pedonalizzare l'area" di quale parte di Chianciano si tratta.
Cordiali saluti

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Dopo quello realizzato in prossimità della passeggiata "Macerina" che accogliendo l'invito di ANCI sarà intitolato all'inventore della scrittura tattile Louis Braille, procedono i lavori di realizzazione del parco giochi in zona "Le Piane" che come promesso in primavera e magari con evento 'ad hoc' sarà intitolato alla memoria del compianto concittadino Daniele Cioli.

Federalberghi Chianciano Associazione Albergatori ha detto...

Ecco il link per vedere il Progetto su Piazza Italia, Viale Roma e Macerina presentato come Osservazione al Piano Operativo Comunale dall'Associazione Albergatori di Chianciano:

Immagini Progetto - Clicca Qui!

nicola bettollini ha detto...

.......come volevasi dimostrare.......addirittura passiamo da Chianciano Parco Giochi a Hotel - Chianciano Benessere......complimenti......e dire che alla riunione sulle terme il Sindaco Marchetti aveva rassicurato la popolazione sul fatto che la regione nn sarebbe uscita dalla partecipata terme.......in più fa sua la mia dichiarazione del tipo: "Chianciano ha una unica risorsa, l'acqua termale e dobbiamo lavorare in tal senso...".......alla faccia!!!! Privatizzate tutto quanto per ridurre CHIANCIANO in un immenso parco giochi con un solo mega albergo termale per pochi intimi.......e i posti di lavoro? le aziende? Che farebbero??? Tutti in fila per accaparrarsi posti e spazi nella gestione???? NON CI SIAMO......COSì SI UCCIDE CHIANCIANO E LA SUA ANIMA.....FA SPECIE FATTO DA DEI CHIANCIANESI........LE PERSONE HANNO LOTTATO PER FARE GRANDE QUESTA CITTADINA, VOI COME GLI ALTRI LA STATE DISTRUGGENDO.....MA NON RIMARREMO INERMI STATE PUR CERTI......