e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

giovedì 26 marzo 2015

Una Piazza da sotterrare

Le vasche di Piazza Italia appena riempite di terra
Ecco le foto dell’intervento a cura dell’Amministrazione Comunale in vista della Pasqua e dell'approssimarsi della stagione.
Per porre rimedio ai costi di mantenimento di Piazza Italia, le vasche sono state ricoperte con della terra probabilmente per poterci piantare dei fiori, successivamente nelle intenzioni della Maggioranza dovrebbe esserci anche la costruzione di ulteriori scale per favorire l’accesso con il livello superiore, cioè quello che è la “vera” Piazza Italia.
Le vasche di Piazza Italia appena riempite di terra
La nuova Piazza, criticata da me e da molti bloggers qui su Valtubo sin dalla presentazione presso la sala Fellini a giugno 2011, ci è costata oltre 1 milione di euro, dopo varie inaugurazioni nel 2012 apparvero ancora più evidenti gli errori progettuali, già denunciati dal blog, in termini di sicurezza e funzionalità, adesso la nuova Amministrazione, che in campagna elettorale si era allineata alle critiche dei cittadini pur non prendendo una posizione contraria all'opportunità di tale opera, esegue questo secondo intervento, dopo quello dei 4 posti auto liberati di fronte all'APT.
L’impressione è che si aggiunga al danno la beffa, le vasche chiuse e riempite di fiori non aumenteranno l’area calpestabile, non cambieranno nulla se non ridurre il rischio di qualche incidente ed il costo di manutenzione, Piazza Italia in effetti avrebbe bisogno di un vero progetto globale, bisogna avere il coraggio di dire che è sbagliata, che è stato un errore e cercare una soluzione efficace e definitiva per tutta l'area, andare a tentoni con soluzioni parziali e occasionali  non fa altro che enfatizzare lo spreco di soldi pubblici che ci sono voluti per realizzarla.

Saluti,


Valtubo  

Le vasche di Piazza Italia appena riempite di terra

104 commenti:

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: assessore Rocchi,”entro Pasqua chiuse e riempite di piante le vasche inferiori di Piazza Italia”

Entro Pasqua saranno chiuse le vasche inferiori di Piazza Italia a Chianciano e saranno riempite di piante ed essenze floreali. Lo ha anticipato in una intervista al nostro giornale l’assessore Damiano Rocchi con il quale facciamo il punto proprio sulla Piazza che è il centro della Chianciano Termale e che ha avuto una recente sistemazione non apprezzata da tutti anche se, bisogna ricordarlo, ci sono estimatori. La maggioranza però è dei critici che non hanno visto bene l’intervento considerandolo pesante e di rottura fra viale Roma e piazza Italia stessa e di difficile gestione da parte dei pedoni. L’amministrazione comunale intende intervenire per rivedere l’impianto complessivo e rimuovere i molti problemi.

D. Assessore Rocchi cosa intendete fare?

R.“L’attuale sistemazione urbana dell’area di piazza Italia ha nel tempo evidenziato diverse criticità, sia per quanto concerne gli aspetti funzionali che quelli gestionali. Senza voler tornare quindi nuovamente in dettaglio sull’aspetto relativo alla ‘necessità di riduzione dei costi di gestione e manutenzione’, sui quali crediamo sia già stata fatta la dovuta chiarezza e resa nota quella che è la netta posizione dell’attuale amministrazione”.

D.Quando e come pensate di intervenire?

R.“I lavori di “rivisitazione/riqualificazione” di parte della sistemazione attuale, che ci apprestiamo a fare entro le Festività Pasquali, vanno proprio nella direzione di ridurre i costi, di consentire una gestione più snella. La nostra volontà, senza investirci eccessive risorse finanziarie, in quanto riteniamo che, di fatto, su tale area ci sia già stato eccessivo impiego di denaro pubblico, è quella di poter con pochi ma funzionali interventi, offrire ai cittadini e a tutti coloro che arrivano a Chianciano Terme una piazza più bella da vedere, ma soprattutto più accogliente e più vivibile. In questa prima fase, che può anche essere ritenuta sperimentale e volendo reversibile, anche con l’obiettivo di minimizzare la pericolosità per i pedoni, abbiamo previsto interventi in economia concernenti la chiusura delle vasche poste al livello inferiore mediante semplice riempimento con argilla espansa e terra da coltivo, sulla quale poi saranno poste a dimora piante ed essenze floreali che diano un po’ di ‘colore’ in quella che ad oggi riteniamo sia una “anonima e fredda” sistemazione urbana”.

D.Ci saranno poi interventi successivi?

R.“Gli step successivi saranno sia relativi alla manutenzione straordinaria all’impianto di illuminazione della fontana necessario per la riattivazione della variazione cromatica dei getti d’acqua, sia concernenti l’implementazione dell’arredo urbano attuale con nuovi tavoli e sedute, cosicché mediante una rivisitazione complessiva anche degli arredi esistenti in travertino sia permesso l’allestimento anche nella zona prospiciente il punto di Informazione Turistica. Infine, è allo studio anche la realizzazione di alcune scale ed attraversamenti che dal livello inferiore possano condurre in modo più diretto alla superiore ‘parte privata’ della piazza. In sostanza agevolare l’accesso alla zona commerciale sopraelevata.Tutto ciò perché riteniamo che Piazza Italia sia e debba rimanere un importante punto di ritrovo, uno spazio pubblico che deve essere sempre più fruibile e che debba connotarsi come luogo in cui i cittadini, ma anche i turisti, possano incontrarsi, ritrovarsi, distrarsi e comunicare fra di loro, godendo di uno scenario più accogliente e soprattutto più a misura di uomo”.

Anonimo ha detto...

Dopo l'oscenità del parcheggio con lo spostamento di alcuni cubi, eccone un'altra.
Ulteriore esempio della pressapocaggine e della inqualificabile evidente mancanza di capacità dell' amministrazione, che non ne fa una buona!
Tra PD e PEAC questa piazza sta diventando una porcata.

Anonimo ha detto...

Bravi, bravi, bravi.
Tubino, ma a te c'è una cosa che ti va' bene?

Anonimo ha detto...

ma i giochi di luce? tutto andato???
ci metteranno anche una croce con un epitaffio?


Lucio AMICI ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Sig. AMICI io leggo "...che può anche essere ritenuta sperimentale e volendo reversibile...". Secondo me è solo un acuto modo per farci credere proprio coloro che hanno realizzato tale scempio. Se così fosse, bravi 2 volte.

Anonimo ha detto...

Mi sembra strano come una persona competente possa pensare di riqualificare la piazza riempiendo di fiorellini. un'opera architettonica stimata o meno.certo la voglia di emergere abbuia anche la mente e il buon gusto.con i soldi risparmiati ci paghiamo il trenino.
Ma che brutto effetto fa Il potere!

canguasto ha detto...

Bodega pare abbia commentato:
"La biada un'è pe' ciuchi"
Ad ogni modo questa soluzione definitivamente temporanea non costerà molto e non fara troppo schifo.
Gli do un like.

Anonimo ha detto...

Concordo con canguasto. Anche se aggiungo che noi chiancianesi saremo anche ciuchi, ma la biada a quei quattro intellettuali del PD che l'hanno voluta gliela farei ingolla' a forza. :-)

Anonimo ha detto...

Sto paese va di male in peggio....

Anonimo ha detto...

Noi non siamo ciuchi, peggio siamo degli inetti, capaci di lagne e privi di elasticità mentale,questi sarebbero capaci di mettere i fiori anche nel pozzo di Piazza Grande,Hanno chiesto pareri e non li ascoltano, fanno per fare e agiscono per disfare, privi di qualsiasi progettualità di lungo periodo,Boicottiamoli, nelle loro persone e nlle loro attività, nelle amicizie e nelle loro professionalità.Fermiamo lo scempio con le firme,e meno male che la dittatura era quella precedente.Amo Chianciano e non posso vedere distrutta l' unica cosa che ci poteva distinguere, questo è un atto terroristico di distruzione di opere pubbliche... ma forse è per dare soddisfazione a qualche voto in più...fermiamoli...

Lillo Lallo ha detto...

Allora....il Sacrario di marmo (Piazza Italia) c'è e come Sacrario può andare bene, le lucine ci sono, i fiori li abbiamo messi. Chianciano è ufficialmente morto e abbiamo rispariato i soldi per il prete ed il funerale

Anonimo ha detto...

spianata in marmo con aiuole:
effetto sacrario ai caduti + .

mazzetti-stefano ha detto...

27 marzo 2015 08:50- e gli altri, non sono competente ne di arte ne di architettura, le opinioni personali poi sono soggettive, "mi piace" " non mi piace", (A ME NON PIACE CMQ), soggettivo approvare che bodega sia stato strapagato CON I NOSTRI SOLDI, soggettivo apprezzare o no, "l'arte NON FUNZIONANTE E NON FUNZIONALE" partorita dalla troppa arte di bodega, e appoggiata e finaziata da amm-ferranti, tanto è che è riuscita a far foto inaugurali 4 volte, bel colpo!!|!, ......soggettivo apprezzare o meno i tentativi di miglioramento(o peggioramento) fatti dall'amministrazione Marchetti.............................................................................quello che invece è oggettivo è che:
-1- la piazza non è una piazza
-2-i lavori sono stati fatti male, e fontane, rigagnoli etc non funzionano
-3-si piena tutto di sudiciume
-4-E PERICOLOSISSIMA
-5-non può essere sfruttata per manifestazioni ed eventi
-6-e già in molti punti rotta, dove dovrebbe avere giochi d'acqua, c'è casino rotto e basta
-7-è stato mal progettato locali tecnici, per ispezioni e manutenzione serve operai specializzati specifici
-8-serve un casso di soldi che non ci sono, per tenerla pulita(INFATTI FA E FACEVA SEMPRE SCHIFO)
----------, ora il soggettivo è personale, ma l'oggettivo è indipendentemente i pareri innegabile, per me è una stronzata nata male e perseguita e finita solo per scopi politico partitici e connessioni mps-fondazione-politicalocale, poco mi interessa, tanto siamo abituati a stare a 90 gradi, ma siccome ammetto che sono ignorante d'arte architettonica, magari le mie considerazioni sono frutto della mia ignoranza, quindi, chi invece esperto, chi ha firmato,chi a finanziato,bodega e comapny, quella parte di sinistra che l'ha voluta e fatta, e tutti i diretti interessati.........POSSONO TRANQUILLAMENTE RECINTARE LA PIAZZA E BARRICARSI DENTRO, PULIRLA E MANTENERLA LORO, PAGFARE LE PROPRIE BOLLETTE CON QUELLO CHE OTTENGONO DALL'OCCUPAZIONE E L'USO ESCLUSIVO DELLA PIAZZA, E COSI DIMOSTRARE A TUTTI NOI IGNORANTI CHE OLTRE CHE IGNORANTI, SIAMO ANCHE COGLIONI A NON AVER CAPITO L'IMPORTANZA DELL'OPERA........PERO, RIPETO, PAGHINO LORO CHE SONO ESPERTI COMPETENTI......IO DA COGLIONE IGNORANTE VORREI NON SPENDERE NEMMENO 1 EURO.....A ME QUELLA ROBA NON SERVE A NIENTE.
IL mondo è bello perchè vario, tutte le opinioni vanno rispettate, ma cazzo!!!!!! ognuno deve spendere del suo per le scelte che fa......fare gli esperti d'arte finocchi col culo degli altri, è un po comodo......soldi e culo ce lo metta gli esperti.
con rispetto per tutte le opinioni diverse dalla mia.MA LA MIA E QUESTA SCRITTA.

Anonimo ha detto...

Io boicotterei te che difendi coloro che hanno permesso un tale inutile sperpero di denaro pubblico.

Grandine ha detto...

Certo che senti di ste cose da chi sostiene coloro che per anni e anni hanno fatto poltronifici e danni più della grandine fa un certo effetto

Anonimo ha detto...

La piazza poteva a priva vista sembrare anche decente. In realtà architettonicamente dava l'idea di un progetto riciclato, visto e rivisto, in più assolutamente fuori contesto. Inoltre era costosa in termini di manutenzione, non usufruibile e soprattutto pericolosa. Ma proprio pericolosa. Si cerca di difendere l'indifendibile e fare polemiche gratuite perché il progetto era proprio sbagliato come concetto. Quanto ai rimedi, se uno ne ha di migliori di questi a parità di spesa si faccia avanti. Il resto è fuffa.

Anonimo ha detto...

Anonimo
27 marzo 2015 08:50

che hai fatto colazione alla cantina
...posa il fiasco DITTATURA...e ci vorrebbe un poca di dittatura a voi chiancianesi ...ma di quella vera

Anonimo ha detto...

Come sempre la memoria è corta.
Alle varie inaugarazioni e con fare trionfante e da intenditori c'erano molti di quelli che amministrano adesso e che ora applicano rimedi empirici. Chi prima era all'opposizione non si è mai opposto a tale opera d'arte e ad oggi collabora e premia chi a quel tempo ha portato il succitato architetto. Complimenti.
In quanto al rimedio vale sempre il detto: peggio la toppa del buco.

Anonimo ha detto...

Non c'è problema. A breve si fermano da soli. C'è poco da boicottare, il paese ormai ha grippato. Dopo questi mesi di nulla assoluto si convinceranno anche i più strenui sostenitori. Purtroppo un altro anno è passato in vano.
Ma tra un pò parte l'avventura, il parco avventura. Alè.

Anonimo ha detto...

due domanda:

- visto che le vasche riempite di terra non sono più utilizzabili (spero che non venga in mente a nessuno azionare l'acqua altrimenti sai che casino...), gli zampilli che si trovano dietro continuano a funzionare o è/era tutto collegato con le vasche che ora sono state riempite di terra?

- le vasche riempite di terra hanno un drenaggio per l'acqua piovana o diventeranno paludi stile sabbie mobili in caso di pioggia abbondante?

Anonimo ha detto...

Gli attuali amministratori di sinistra e l'ex consigliere Marchetti sono stati protagonisti anche nell'attività della precedente amministrazione...

Anonimo ha detto...

Piazza Italia è morta ed è stata sotterrata sotto due strisce di terra anonime e scontate ,uguali a quelle del '50;i giardinieri delle terme riesumatile hanno progettate, volevano anche le piante grasse per fare la data ma gli hanno detto che non le fanno più. Adesso la terra filtrerà nei tubi dell' impianto rendendolo inservibile e inaggiustabile...perchè il drenaggio c'è vero? A proposito,perchè i nostri operatori del comune non hanno fatto il corso per poter effettuare la manutenzione alla fontana con cosi molto inferiori?

Roby 53 ha detto...

Chi ha fatto male ha fatto bene e chi tenta di far bene sta facendo male. Ma chi vi accontenta? Forse un giorno il becchino, o forse nemmeno lui

Anonimo ha detto...

Bravo Roberto! tutta gente bona solo a chiaccherà. e qualcuno che prova a fà l'esperto dice anche un sacco di cavolate.

Anonimo ha detto...

Il ragionamento non è proprio così. non credo che alle persone non stia bene niente.
La questione sta nel fatto che non si fa nulla e non è stato fatto nulla che sia stato di effettiva utilità per i cittadini.
Parlandoci chiaro, in un anno non si è soddisfatta alcuna esigenza reale dei cittadini.
E' qui il punto! Le cazzate tipo trenino, babbo natale, parco avventura sono iniziative che di per sè, inserite in un contesto più ampio, potrebbero anche starci (al limite) ma nella situazione critica attuale nulla aggiungono alle esigenze reali dei chiancianesi.
Quindi solo cazzate a fronte di seri problemi irrisolti.
I pochi turisti potranno apprezzare babbo natale e regalare poche presenze in più, ma l'azione amministrativa non può essere gestita con poche idee buttate lì come se ci fosse una gara a chi piscia più lontano.
Op.Mi.

Filippo Alimenti su FB ha detto...

Secondo me il problema non sono i fiori..., è il sottovaso da un milione di euro...

Anonimo ha detto...

Si avete tutti ragione,a ma si continua e perpetuare rifacendo errori come nel passato. Progetti faraonici negli anni come il golf, palazzo dei congressi, piazza italia costati sulla carta milioni di euro e poi o non realizzati o venuti male...
Oggi ancora si continua, si vuol ripogettare il parco fucoli, il golf, project Financing della cittadella dello sport spendendo in Ingegneri e cose similari senza arriavre alle conclusioni in TEMPI BREVISSIMI.
Quindi dico é trentanni che progettiamo questa cazzo di città con progetti, carte, idee, milioni di euro, ma non converrebbe prendere PALA E PICCONE IN MANO e usare i soldi per FAR DAVVERO cio' che si vorrebbe realizzare ?

Anonimo ha detto...

Tranquilli ora arriva l'esperta in Marketing!
E chi ci ferma più. Tra poco, forse, riparte anche il trenino, ma non è detto.

Anonimo ha detto...

17.26
Guarda che hanno fatto tutto da soli, prima le buche e poi le hanno riempite. C'erano sempre loro ad applaudire Bodega e compagnia cantata.

Anonimo ha detto...

Ma nelle buche buttate anche quella coi capelli coronato e le extension tanto è poco più alta di una buca!!!

Anonimo ha detto...

A me toglie l'appetito quando la vedo prima di cena

Anonimo ha detto...

Oh, con quel "golfino" mi pare la mi' nonna

Anonimo ha detto...

A Chianciano potrebbe arrivare anche uno sceicco arabo che compra tutto il paese e lo ricostruisce nuovo, porta la gente lavoro e ricchezza ...probabilmente non vi andrebbe bene ugualmente .
Chiancianesi ma lo capite o no che il problema siete voi...voi vi siete messi nella merda con le vostre mani e con la mentalità che avete continuerete a affogarci...siete il ridicolo della zona .

Mariana Cordoba

Anonimo ha detto...

Tanto lo sceicco non arriva, ne con il suo cavallo bianco ne sul dorso di un ciuco. Con queste teste che vi ritrovate stanno tutti ben lontani dal venire ad investire a Chianciano.

mazzetti-stefano ha detto...

Mariana Cordoba....sono orgogliosamente chiancianese-cittadino del mondo, da generazioni, molte!!, mezzadria , prima gm,Garibaldi e prima ancora tanto-tanto-tanto......e posso testimoniare(includendo magari anche me) che hai perfettamente ragione.
a me poi però tocca poco questa verità, sono giullare e pulitore di stalle nel ducato del fosso dei roti......dentro le mura della "citta" posso andare solo quando abbassano il ponte levatoio, ma succede raramente perchè in "città" sono tutti preoccupati di "difendere" i loro "possedimenti" e interessi personali e hanno paura che "lus primae noctis" lo facciano valere per i loro culi........mentre in tanti preferiscono usare quello degli altri.....................noi al di fuori delle "mura" siamo fortunati in questo, dare il culo è una certezza, quindi ci siamo abituati e non fa + male, "poveri" lo siamo sempre stati e quindi non ci fa paura, la tassazione che abbiamo da "mezzadri" è equa, 50% di cio che produciamo è del padrone, il resto è sufficiente per sfamare la famiglia e i ricchi impoveriti che da dentro le mura vengono a proporsi per 1 giorno di vendemmia solo per aspettare l'ora pranzo e sperare che gli tocchi le 3 salsicce messe al centro della spianatoia di polenda ,ma siccome per aggiuduicarsele gli tocca prima mangia tutta la polenda intorno,e si sa che poi la digestione è "unpolenta", 3 salsicce bastano sempre per 30 persone, i nostri bimbi sono fortunati perchè per comprare un giornalino di tex possono vendere qualche pelle di coniglio quando passa il "pellaio"
-----------il mi poro nonno "poldino" che compro questo podere piuttosto che un'altro dove poi è stata edificata mezza Chianciano, fece quella scelta e a mia domanda mi motivò " ma che me ne fregava a me dell'edifici, io c'avevo da tirà l'erpico co le beschie, e li rimpiccati era complicato, qui c'era meno butiloni e le beschie faticavano di meno......poi tutte ste "modernie" secondo me unnanno senso,vedrai che dalla terra si viene e alla terra tornano poi, senno un magnano"..........

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Caro Stefano questa Cordoba Mariana ci ferisce con le sue parole ma dobbiamo non essere permaloswi e dare atto che ha colto nel segno.Il problema è di noi chiancianesi,di destra o di sinistra non fa differenza.Avremmo la pretesa che gli attuali amministratori avessero la bacchetta magica e ZAC in un attimo risolvessero i problemi, le sciagure le ferite che in 70 anni sono state provocate dalle precedenti amministrazioni con anche la complicità delle opposizioni.Il proprio interesse è stato sempre posto prima dell'interesse comune ed oggi si piange o peggio ancora si arriva a demonizzare l'avversario invitando a punirlo nelle amicizie e nelle professioni.Hai capito con chi abbiamo a che fare?Questi ancoraa non si sono accorti che il mondo è cambiato,che la società è cambiata,che ormai abbiamo davanti solo macerie di alberghi mai ristrutturati,di negozi che ancora hanno le saraginesche (quasi sempre abbassate) e l'illuminazione (quasi sempre spenta dopo le 20) di40-50 anni fa.La città non offre più niente.Io stesso non so se verrei a passare un fine settimana, figurati una settimana ,a Chianciano.Poi c'è anche qualcuno che dice che quanto fatto è tutto inutile,che non serve per rilanciare Chianciano,ma poi, visto che potrebbe avere la ricetta,non ci dice cosa farebbe o consiglierebbe lui.E pensare che prima c'erano i soldi del MPS,della Provincia,della Regione.Ora queste risorse non ci sono più e,ma credo volutamente ,si fa finta di non accorgersi.Forse chi dice queste cose a differenza nostra,non ha mai lavorato o forse si era sistemato con gli amici degli amici.

Anonimo ha detto...

Bravo Osservatore... ma fare di questi ragionamenti qui, come avrai potuto notare è inultile. Il mio poro nonno diceva mai discutere con un'imbecille, ti trascina al suo livello.. ma poi ti batte d'esperienza. E se leggi alcuni commenti potrai capire il livello in cui siamo scesi in questo blog. Con questa gente ci vorrebbero solo i servizi sociali.

Anonimo ha detto...

Al solito chi non vi acclama, viene offeso. Ma voi che siete il meglio assoluto, al momento che cosa state facendo? Se non piccoli pagliativi ed event più d'apparizione che di vero interesse per tutti?
Non penserete mica di aver meno responsabilità per come è ridotto il paese? Chi critica non è vero che non da suggerimenti e sicuramente non ha fatto mai parte del cerchio magico vecchio e nuovo. Il problema è che la politica è questa, purtroppo, chi sale certe scale pensa di essere perfetto ed intoccabile, mentre invece la giostra, se non fai bene e nell'interesse dei cittadini dura poco, per fortuna. Solo che quando sono li se ne dimenticano e credono di essere invulnerabili.
Il tu poro nonno c'aveva visto giusto, con te un ci parlava più.
#Stateserenevoichepotetefinchevidura

Anonimo ha detto...

Mariana Cordoba alias "golfino" della su "pora" nonna. Un consiglio rifatti il guardaroba.

Anonimo ha detto...

Stiamo ancora a discutere sul niente. Ognuno sta per conto suo. Associazioni Istituzioni Terme ProLoro intenti a curare il proprio orticello. Nessuna programmazione ne a breve ne a medio o lungo termine. La stagione 2015 è iniziata siamo a Pasqua poi arriva Maggio due mesi scarsi agosto e settembre e infine Babbo Natale. Quali progetti? Sono cambiate le poltrone ma i sonatori no. Gira gira e poi rigira e il 2015 passerà.

Anonimo ha detto...

Anonimo
28 marzo 2015 14:34

Sei un grandissimo maleducato e oltretutto vigliacco ....nemmeno ti firmi. io ho fatto solo un osservazione e tu offendi....se sei una persona fai il nome di chi è la persona col golfino altrimenti rimani solo uno dei quaquaraquà che scrivono per offendere !!!

Mariana Cordoba

Anonimo ha detto...

Valerio ma la legge Merlin non vietava di aprire i casini ?....Ecco allora se è sempre in vigore il blog e fuorilegge !!!!

Anonimo ha detto...

Infatti andate a vedere chi è Mariana Cordoba su internet e vi divertirete. E non far finta di non sapere chi è quella con il "golfino" i capelli "cotonati" e le estension. Ahahaha

Anonimo ha detto...

Anonimo
28 marzo 2015 15:51

Ci sei cascato con tutti i vestiti ... si vede che sei un frequentatore di certi siti !!!! Golfino !!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo
28 marzo 2015 17:01

Semmai dovresti pensare chi è che si firma sotto questo nome. Non è difficile capirlo. Speriamo che oltre il guardaroba si rifaccia i connotati e trovi uno bravo che la curi.

Anonimo ha detto...

Levate quelle fioriere di Terra cotta!!!! Non offrono assolutamente una piazza più Bella da vedere.....un opera brutta è oggetto
di critica, un opera deturpata è un atto
d'inciviltà!!
Capisco il tentativo di rendere la piazza più
sicura e meno onerosa, ma limitate la vostra
fantasia!! Grazie

Ettore Barbetti

Anonimo ha detto...

Bravo Ettore, fermiamoli, facciamo una petizione. Non possiamo assistere impotenti a questa che è diventata una dittatura. Fanno tutto tra loro, danno lavoro e cariche a parenti e compagne. Basta!

Anonimo ha detto...

Fanno come gli pare perchè a Chianciano con le zucche che ci sono se danno retta a tutti non si fa mai giorno...comunque non vedo dittature e nemmeno camerati con il manganello .

ANONIMO
29 marzo 2015 10:49

Mi sa che hai il cervello in ferie....

Anonimo ha detto...

Prima era male ma adesso è veramente un orrore.
Ma chi siete, da dove venite, come lo volete ridurre il paese? Tutto questo solo per un pò di arrenzione e visibilità. È proprio vero, per molti far politica è l'ultima spiaggia.

Anonimo ha detto...

Questa è solo la prosecuzione della dittatura che c'era prima si sono solo scambiati i posti se quei due o tre che alla prima ora c'hanno creduto non se ne rendono conto presto il paese sarà solo ad uso e costumo personale un piccolo e deludente paese dei balocchi. Pro e loro.
Ma le tasse le pagano anche gli altri e senza nessun diritto di replica.

Anonimo ha detto...

Metteteci una croce in mezza alla piazza e usatela per nuovi loculi del cimitero all'inglese.
Se continuate cosi pur avendovi votato perdete tutte le mie grazie, fare tanto per fare e tanto per far vedere di far meglio di quelli precedenti si rischia di far peggio e quindi meglio non fare.
Adesso Piazza Italia é proprio orribilante, forse la peggio Piazza Italia mai esistita.

Vi preoccupate troppo di fare meglio del PD e non siete sereni e tranquilli per poter prendere decisioni importanti per una cittadina termale a vocazione economica.

Ammainate bandiera pur di fare altri 4 anni di danni

Anonimo ha detto...

Magari fossero di terracotta! Sono di plastica ....

Anonimo ha detto...

Guarda che se c'è dittatura è rossa da oltre cinquant'anni, questa tende un pò al verdastro ambientalista di facciata, ma non si può nemmeno chiamare dittatura perchè almeno chi comanda dovrebbe avere gli attributi.

Anonimo ha detto...

Per essere la Domenica delle Palme, il che vuol dire una settimana prima di Pasqua, non c'è male, turisti praticamente zero, non ci sono più da tempo nemmeno quelli della Domenica e come dargli torto se non per mangiare un gelato, che ci vengono a fare in un paese finito e senza segno di ripresa. Si prevede una grande affluenza per il mese di Novembre, il giorno in memoria dei caduti, visto che anche Chianciano ha il suo monumento al milite ignoto. Anche se forse qui di ignoto ci sarebbe poco. Auguri. Scambiatevi un segno di pace.

Anonimo ha detto...

È vero di Ignoto non c'è proprio niente. Si conoscono bene mandanti ed esecutori o meglio progettisti ed approvatori. Sinceramente è più brutta di prima e nessuno ci vorrebbe passare sicuramente neanche l'altra vita. Quella eterna, pensate che condanna.

Anonimo ha detto...

Caro Sindachino
Visto che hai pubblicizzato la messa in opera del terriccio nella Piazza come un intervento migliorativo, fai togliere quei parcheggi che fanno schifo e hanno rovinato pure la pavimentazione.
I Forconi Chiancianesi

Anonimo ha detto...

Mi sembra che i toni della discussione in questo blog siano sempre più rancorosi e distruttivi ...complimenti Valerio se volevi ottenere tutto questo perchè il Marchetti non ha imbarcato nella sua lista qualcuno che ti è caro con i suoi amichetti ci sei riuscito .
COMPLIMENTI

Anonimo ha detto...

Rancorosi e distruttivi sembrate sempre voi e quanto all'amichetti parlate proprio voi che avete messo dentro un giro di parentele per scherzo. Valerio tranquillo sentono che gli cede il terreno di sotto i piedi e cercano di sviare l'attenzione e le critiche.

Anonimo ha detto...

I toni sono rancorosi xchè qui siamo stufi di continuare a rammendare la rete vecchia, non è colpa del marchetti, ed i blog sono il posto giusto per deprimersi e manifestare malcontento a tutti i livelli.
Per quanto riguarda la piazza trovo giusto esprimere dissenso verso le cose che non piacciono. Stiamo parlando di tornare a spendere soldi anche per aggiungere tavoli e sedie....i bar investono per attirare turisti nella piazza quindi è giusto che la gente si sieda là. Se proprio si deve insistere in questo luogo è ora di sistemare la facciata del vecchio cinema, anche a spese del comune se necessario!
Ettore


canguasto ha detto...

Per le buche pericolose (e costose) qualcosa andava pur fatto.
Quel che è stato fatto non mi pare indecente, è reversibile, ma, soprattutto,è la cosa che costa meno, ovvero l'unica economicamente sostenibile.
Chiunque chieda qualcos'altro tenga presente questo particolare: dove si trovano i soldi?

Anonimo ha detto...

Perché invece chi ha imbarcato?

Roby 53 ha detto...

Hai ragione Anonimo: quei quattro parcheggi ci stanno proprio come un cazzotto in un occhio. Per il resto c'è solo il problema che le nuove aiole saranno presto distrutte dalla "brave" persone che ci passeranno sopra

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: consigliere M5S De Angelis invita presidente Rossi a conferenza “Stop TTIP”

Il consigliere comunale del M5S di Chianciano Fabiano De Angelis ha invitato il presidente della regione Toscana Enrico Rossi alla conferenza “Stop TTIP” che si terrà nella cittadina termale il prossimo il 12 aprile e lo ha fatto ricordando quanto scritto dallo stesso “governatore” su Facebook :”la Toscana non vuole diventare come l’America. Ci vuole equilibrio tra supermercati e piccoli negozi di vicinato. Noi non vogliamo snaturarci”. “Questa – ha aggiunto De Angelis – è esattamente la linea di pensiero di tutte quelle associazioni di liberi cittadini che si stanno opponendo alla firma del TTIP con il supporto del Movimento 5 Stelle come unica forza politica,sia sul territorio nazionale che al Parlamento Europeo”. Il Transatlantic Trade and Investment Partnership il cui acronimo è Ttip, è un trattato di libero scambio tra Europa e Nord America che abolisce i dazi doganali e uniforma i regolamenti dei due continenti, in modo da non aver più alcun ostacolo alla libera circolazione delle merci e alla libertà di investimento e di gestione dei servizi. Questo significa abolire i dazi ma soprattutto uniformare i regolamenti USA e UE in modo da costruire un unico grande mercato. “ Per dare una idea dell’enorme importanza di questa operazione – ha fatto presente l’esponente del M5S – occorre tener presente che tra gli argomenti trattati vi è: l’accesso al mercato per i prodotti agricoli e industriali, gli appalti pubblici, gli investimenti materiali, l’energia e le materie prime, le materie regolamentari, le misure sanitarie e fitosanitarie, i servizi, i diritti di proprietà intellettuale, lo sviluppo sostenibile, le piccole e medie imprese, la composizione delle controversie, la concorrenza, la facilitazione degli scambi, le imprese di proprietà statale. Le sole produzioni audiovisive sono state tolte dalla trattativa grazie alla meritoria opposizione del governo francese. Ovviamente i nostri governanti magnificano gli elementi positivi che scaturiranno da questa ulteriore liberalizzazione del mercato – ha continuato – parlando di significativi aumenti del Pil e del reddito pro capite oltre a milioni di nuovi posti di lavoro. Questa tesi ovviamente non ha fondamento, in quanto non si capisce perché un ulteriore aumento di concorrenza al ribasso sui costi dovrebbe far aumentare il prodotto interno lordo. Il punto più rilevante però non è dato dalle solite promesse infondate che vengono fatte dai nostri governanti. Il punto più pericoloso è – ha precisato De Angelis – che l’uniformazione dei regolamenti tra USA e UE produrrà tendenzialmente una uniformazione al ribasso. Questa ipotesi è così vera che Obama ha chiesto di togliere dal negoziato i mercati finanziari, portando a motivazione che le regole in vigore negli Stati Uniti sono più severe di quelle europee (vero) e dando quindi per scontato che nella trattativa verrebbero rimosse le regole più severe che proprio la sua amministrazione ha inserito. (segue)

Centritalianews.com ha detto...

Questa uniformazione al ribasso delle regole avrebbe delle ricadute disastrose sull’Europa ed in particolare sull’Italia. Per quanto riguarda l’agricoltura – ha ricordato – negli USA infatti è possibile coltivare prodotti Ogm, è possibile utilizzare gli ormoni nell’allevamento degli animali destinati all’alimentazione, così come non riconoscono la denominazione d’origine controllata. Sarebbe così possibile commercializzare Chianti o Nobile o Brunello prodotto in California,per non parlare dei formaggi,il cui valore di mercato nel solo Nord America – ha sottolineato De Angelis – raggiunge i 21 miliardi di dollari. Per quanto riguarda i servizi si ipotizza di escludere dalla trattativa solo quelli per i quali non esiste offerta privata: l’acqua , la sanità, l’istruzione e cioè il complesso dei beni comuni e del welfare rischiano di essere completamente privatizzati e snaturati”. Infine De Angelis ha ricordato che “il M5S è sempre disponibile a convergere con le altre forze politiche sui singoli temi. Questa è un’occasione chiarissima di perfetta assonanza tra due opposti schieramenti. Noi siamo qui pronti a sostenere quello che Rossi ha detto pubblicamente sul social network,siamo dalla stessa parte su questo argomento la sua presenza sarebbe assolutamente gradita. C’è un però: Renzi è a favore del TTIP, talmente a favore che lo avrebbe voluto firmare durante il semestre di Presidenza Italiana alla UE. Per nostra fortuna gli è andata male. Alla luce di questa cosa, gli elettori come valuterebbero anche solo la risposta,come peraltro educazione vorrebbe, del grande Presidente della Regione, all’invito del piccolo Consigliere Comunale?”.

Federalberghi - Ufficio Stampa ha detto...

CHIANCIANO: PRIMO FORUM SUL TURISMO IN VALDICHIANA

Grande soddisfazione da parte di Federalberghi Chianciano Terme e Valdichiana Media per il successo registrato dal Primo Forum sul Turismo nella Valdichiana senese. Il coinvolgimento di istituzioni, associazioni di categoria e imprese turistiche ha dato il via a un confronto proficuo, con la promessa di un appuntamento fisso con cadenza annuale.

La giornata di confronto e proposta sul tema dello sviluppo turistico si è svolta presso la Sala Fellini del Parco Acquasanta di Chianciano Terme, durante la mattina di venerdì 27 Marzo. Molti interventi da parte di imprese turistiche, associazioni di categoria, sindaci e istituzioni locali, tutti incentrati sulle strategie di sviluppo turistico per il territorio della Valdichiana senese.

Dal confronto è emersa con forza la necessità di fare rete tra diversi comuni e diversi settori economici, mettere a sistema le energie del territorio, investire sulla formazione e sull'innovazione. Molti interventi si sono soffermati sulla necessità di coinvolgere tutti i soggetti per ampliare l'offerta territoriale, prolungare la permanenza dei turisti, promuovere azioni di marketing su prodotti turistici integrati, promuovere le identità locali e la necessità di trovare politiche comuni per sostenere il miglioramento delle infrastrutture di collegamento del territorio. Senza aver paura di allargare il raggio d'azione fuori dal territorio provinciale, cercando sinergie con la Valdichiana aretina e ampliando lo sguardo verso la competizione internazionale.

"Un sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile oggi il realizzarsi del Forum del Turismo in Valdichiana - afferma Daniele Barbetti, Presidente di Federalberghi Chianciano Terme - Credo che le imprese abbiano dimostrato di essere pronte a raccogliere la sfida di una visione del turismo che superi i confini dei propri comuni di appartenenza, in favore di un sistema turistico di territorio. Per far questo è necessaria una governance territoriale condivisa. Proponiamo pertanto che venga istituita una cabina di regia del turismo in Valdichiana presso l'Unione dei Comuni."

Un tavolo permanente sul turismo dei nove comuni in cui possano collaborare le istituzioni, le associazioni le imprese, con l'impegno di sviluppare strategie condivise ed efficaci: una necessità concreta resa evidente dal Forum sul Turismo:

"Troverete i materiali e i contributi dei partecipanti al forum all'interno del sito web www.forumturismovaldichiana.it, a partire dalle prossime settimane. – aggiunge Alessio Banini, della società Valdichiana Media – Stiamo lavorando anche al forum online, aperto anche a chi non è potuto venire a Chianciano, in modo da continuare la conversazione in ambiente digitale. Considerando il successo della prima edizione, possiamo già dichiarare il nostro impegno per la seconda edizione, accogliendo i suggerimenti e i consigli dei partecipanti, per continuare a facilitare il dialogo, la partecipazione e lo sviluppo turistico della Valdichiana."

Alice Raspanti candidata PD Consiglio Regionale ha detto...

Gentile Redazione,

Lo scorso venerdì ho consegnato le firme a sostegno della candidatura: 410 firme, ovvero il numero massimo consentito dal regolamento, ma le adesioni e i messaggi di incoraggiamento sono stati molti di più, e non posso che ringraziare tutti quanti per l'impegno e l'affetto.

Le firme sono state raccolte in tutti i comuni della Provincia, a sottolineare che la candidatura è stata proposta dal Partito Democratico di Montepulciano ma ha incontrato l'interesse di tutta la Provincia di Siena: una candidatura che possa essere riferimento per l'intero territorio per la sfida delle elezioni regionali, attraverso un programma basato sui temi e sulle persone.

Sono particolarmente soddisfatta dei primi risultati conseguiti: ho ricevuto un consenso trasversale dalle varie anime del PD, anche se ho sempre manifestato il mio appoggio fin dal primo momento a Matteo Renzi, e al percorso che mi ha portato a sostenerlo sia durante le primarie del 2012 che del 2013, anche attraverso l'appoggio al segretario provinciale Guicciardini e agli europarlamentari Danti e Bonafè. Mi impegnerò con tutte le mie forze per rappresentare una candidatura femminile seria e autorevole per tutto il territorio provinciale e non solo per la Valdichiana, oltre le correnti e le mozioni, per concentrarci sul benessere di queste terre e sulle necessità di coloro che le abitano.

Queste elezioni regionali rappresentano infatti un passaggio cruciale per la governance dei territori: attraverso la redistribuzione dei compiti e delle funzioni, dovuta alla chiusura delle province, sarà necessario garantire lo sviluppo territoriale ma al tempo stesso l'erogazione dei servizi essenziali ai cittadini, come quello sanitario. La difesa dei servizi, il rispetto delle identità delle nostre comunità, sono tutti elementi fondamentali per garantire lo sviluppo del nostro territorio in ogni suo settore.

Per questo ho dato la disponibilità al mio partito, convinta che gli anni di esperienza amministrativa a Montepulciano possano costituire una formazione adatta alla sfida del Consiglio Regionale: una sfida che deve diventare un'opportunità, non per la sottoscritta ma per tutti noi e per i nostri territori.

Devo confessare che, al momento della consegna delle firme, il mio sorriso nascondeva una certa emozione, e un sentimento di grande riconoscenza e responsabilità verso quelle persone che con la loro firma a sostegno della mia candidatura hanno consentito il raggiungimento di questo importante traguardo.

Un traguardo che è soltanto il primo passo di un percorso che porteremo avanti tutti assieme, passo dopo passo, prima con l'ufficializzazione della candidatura nel rispetto dei percorsi del partito, e poi con la formazione di un comitato aperto al contributo di tutti.

Un caro saluto,
Alice Raspanti

Anonimo ha detto...

Con questa storia dei soldi avete proprio rotto.
PRIMO che la situazione era difficile lo si sapeva già, allora se sono state fatte delle promesse è solo per campagna elettorale????? su cosa si basava la prosopopea della campagna elettorale????? i bilanci non le avevate letti???? il consigliere Marchetti con le sue assenza record non era informato????
SECONDO molti soldi invece di spenderli in cazzate spendeteli meglio!!! adesso con l'approvazione del rendiconto vedremo come li avete spesi a ca... di ca...!!!!
TERZO oltre alle spese ci sarebbe tanto da fare a livello organizzativo del personale e dei servizi, che non ci sarebbe bisogno di soldi per migliorare chianciano!!!
Ma non eravate i fenomeni della smart city????
E adesso ci venite a dire che tutto si arena o meglio si sotterra perchè non avete soldi???
DIMETTETEVI ....

osservatore chiancianese ha detto...

Ci sono anonimi che scrivono di parenti sistemati sagli amministratori attuali.Fuori i nomi!!! Altrimenti è facile tirare il sasso e poi tirare indietro la mano.E' da veri uomini.
Per Ettore : non credo che i chiancianesi si aspettassero una piazza stratosferica prima che Bodega ci sciupasse l'unico punto di aggregazione che era rimasto a Chianciano.Forse con le fontane colorate e con accorgimenti che avessero evitato le trappole delle vasche disseminate senza criterio e ricettacolo di sudiciume vario poteva avere un senso ma per come era meglio con i fiori.Almeno se non piazza puoessere più giardino:Questo caro Ettore ci passa il convento!!!
Forse sarebbe bene che qualcuno,sorpreso del deserto dei clienti,facesse un salto dentro il Parco AcquaSanta.Sirenderebbe conto perchè non viene più nessuno.Anzi alcuni alberghi e ristoranti lavorano bene con i fine settimana.Questo per dire come Sensoriali e Teia siano insufficienti a rivitalizzare Chianciano.Ma delle cure idropiniche che trattenevano la gente per almeno 10-12 giorni nessuno ne parla mai.Avete letto qualche programma?Vediamo tra un mese gli alberghi aperti con quale tipo di clientela lavoreranno e forse qualcuno si accorgerà che le cure termali rappresentano ancora l'unica fonte economica per Chianciano.Ma queste sicuramente sono parole al vento
Caro Valerio occupati un po' anche di questo,intervista il sindaco di Chiusi ma parla anche con il Carminati,il Galli,il Sindaco no se non ti è simpatico,forse i conflitti su argomenti un pochinino più seri potrebbero servire di più di quanto siano costruttive le chiacchiere sulle c..

Anonimo ha detto...

Giusto dei fenomeni...

Anonimo ha detto...

Bravo osservatore chiancianese...come sempre un intervento sensato e senza toni offensivi e rancorosi per nessuno....criticare costruttivamente e non distruttivamente .
Invece quello che ha scritto il post prima di te deve essere passato per la cantina .

Anonimo ha detto...

Secondo me a Valerio gli sta sulle palle il sindaco perchè non ha preso il su babbo nella lista

Mago Tony & Furmini

Anonimo ha detto...

Oriano Mangiavacchi morto oggi all’età di 77 anni. Un chiancianese doc sempre attento ai problemi della città e sempre partecipe alle decisioni importanti a vario titolo, anche dai banchi del Consiglio comunale. Insegnante di matematica alle medie Tozzi, albergatore con la sua famiglia in località Rinascente, ha sempre fatto vita sociale e politica attiva anche se non ha mai avuto ruoli di primo piano, questo perché, da sempre democristiano, ha svolto il proprio impegno dai banchi dell’opposizione dove ha svolto un ruolo importante di guida e di riferimento. Dopo la fine della DC, aderì alla Margherita per poi confluire nel PD dove ha continuato ad essere presente negli organismi dirigenti cittadini sempre con un ruolo di stimolo e di proposta. Mancherà quel suo ‘atteggiamento’ di non sapere mai niente mentre aveva cognizione di tutto; era per farti parlare di più , per stimolarti a dire e ad approfondire. Il suo humor inglese lo hanno ereditato i figli, Luca, Paolo e Fabio, cui vanno le condoglianze della Redazione di Centritalianews.com. Lascia la moglie Mimma e due nipoti maschi molto piccoli, Francesco e Matteo, cui era legatissimo. I funerali si svolgeranno domani alle ore 16 nella Chiesa di Sant’Antonio

valtubo ha detto...

Caro Osservatore Chiancianese, leggo sempre volentieri i tuoi interventi, se vai a leggere i miei post nel passato, più volte mi sono occupato delle Terme e delle cure idropiniche, che hanno il rapporto costi/rendimento migliore per l'economia chiancianese, ho fatto video per mostrare i lavori fatti nei camerini del Sillene che nessuno degli albergatori era andato a vedere etc, ma purtoppo ogni volta che tratto l'argomento Terme ci sono pochi commenti, temo perchè molti non hanno la più pallida idea di cosa sono e come funzionano.
Ho incontrato Carminati suggerendo di fare una COMUNICAZIONE mirata per spiegare gli obiettivi delle Terme e come intendono sviluppare il lavoro, hanno accolto il suggerimento, penso che presto qualcosa faranno.
Il problema è che quando affronto argomenti più seri scarseggiano i commentatori, ma non demordo vedrai.
Come blogger io cerco di parlare di tutti i temi della città, dai più seri ai più banali, per come li vedo e per le info e richieste che ricevo.

Saluti,

Valtubo

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Valerio non devi arrenderti.Gli argomenti più difficili sono quelli che tengono lontani ma sono quelli che fanno crescere,che coagulano interessi e che fanno maturare il senso di appartenenza ad una comunità.Le beghe,le chiacchiere non costruiscono niente,lasciano il tempo che trovano.Il nostro è il paese più bello della zona,lo dico non per campanilismo,ma chi ha il Verde che abbiamo noi,luoghi e parchi dove far passeggiare gli anziani e crescere i bambini,lontano da rumori ed inquinamento.Chi ha la nostra luce,i nostri impianti sportivi,l'educazione all'accoglienza ? Basta parlare con chi viene per la prima volta a Chianciano e sentirsi dire che siamo fortunati a vivere in un posto così.Suscitiamo invidia negli ospiti e compassione ai nostri vicini che sono cresciuti alle nostre spalle,a loro abbiamo offerto l'opportunità di creare un domani ai loro figli e noi non siamo invece capaci di crearlo ai nostri .Per questo non riesco ad accettare gli scontri verbali che ci animano,le divisioni che viviamo giornalmente ( a me ha fatto paura la frase : colpiamoli nelle amicizie e nelle professioni ,questo la dice lunga sul grado di stupidità ed imbecillità che ci affligge).Come se avessimo perso l'orgoglio,la dignità,il privilegio di sentirsi Chiancianesi.E' per questo che ti invito ad essere di stimolo verso le Terme che vivono in ombra,la Nostra Banca sempre più distante dai nostri bisogni ed accettiamo anche se non sono poi così indispensabili quelle iniziative che qualcuno mette in atto con la speranza di farci ritrovare più vicini,di nuovo insieme e non lontani e rabbiosi perchè questo non serve proprio a niente

Comune di Chianciano Terme ha detto...

ComuneWeb il nuovo servizio online del Comune di Chianciano Terme

Il nuovo servizio consente la consultazione online della banca dati anagrafica di tutti i cittadini, attiva anche per gli Enti abilitati, e la reperibilità di tutta la modulistica per l’autocertificazione

L’Amministrazione comunale di Chianciano Terme ha attivato un importante processo di "sburocratizzazione" e semplificazione amministrativa per rendere più efficace e trasparente la propria attività e tra le novità introdotte è stato creato un apposito sito, da cui si accede direttamente dal sito attuale dell’ente, che si chiama ComuneWeb, un nuovo servizio per consultare online la banca dati anagrafica di tutti i cittadini, attiva anche per gli Enti abilitati, e dove reperire tutta la modulistica per l’autocertificazione.

"Il sito istituzionale è uno dei principali strumenti con cui possiamo comunicare ai nostri cittadini - afferma l’Assessore all’innovazione tecnologica, Andrea Morganti - quindi, non solo una vetrina. Questa amministrazione comunale, nel cosiddetto “processo di sburocratizzazione”, utilizzerà sempre più il sito del Comune come una vera e propria piazza con cui dialogare, offrire nuovi servizi, far partecipare le imprese, i cittadini, i professionisti, le associazioni e gli altri Enti. Oggi più che mai è necessario per comunicare utilizzare i tanti strumenti tecnologici e canali a nostra disposizione e l’attivazione di questo nuovo servizio intende ulteriormente facilitare “la vita” del cittadino. Oggi sono sempre di più i cittadini che accedono alla rete e che desiderano essere informati, il sito del Comune è uno strumento, ma anche la pagina “non formali” come Facebook del Comune di Chianciano, a cui sono iscritti ben 1177 utenti, e la pagina @chianciano_news su Twitter, a cui sono 790 tra cittadini, imprese ed istituzioni, sono strumenti che questa amministrazione utilizza ampiamente".

Il sito ComuneWeb (http://www.comuneweb.it/egov/ChiancianoTerme.html) è un servizio online dove è possibile attualmente accedere a tutte le informazioni dell’Anagrafe e alla sezione Autocertificazione. Nella sezione “Anagrafe” è possibile la consultazione dati dell'anagrafe dei cittadini online; il servizio offre la possibilità agli Enti autorizzati, (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Circoli Didattici, Inps, etc.) previa identificazione mediante password, di consultare e stampare la posizione anagrafica di tutti i cittadini iscritti all’Anagrafe della Popolazione e gli Enti che sono interessati ad usufruire della consultazione online possono avanzare richiesta al Servizio Informatico Comunale (questa la pagina: http://www.comuneweb.it/egov/ChiancianoTerme/ConsultazioniAnagrafiche.html).

C’è poi il servizio di “Autocertificazione informatica”, che consiste nella facoltà riconosciuta ai cittadini di presentare, in sostituzione delle tradizionali certificazioni richieste, propri stati e requisiti personali, mediante apposite dichiarazioni sottoscritte (firmate) dall'interessato. La firma non deve essere più autenticata. L'autocertificazione sostituisce i certificati senza che ci sia necessità di presentare successivamente il certificato vero e proprio. La pubblica amministrazione ha l'obbligo di accettarle, riservandosi la possibilità di controllo e verifica in caso di sussistenza di ragionevoli dubbi sulla veridicità del loro contenuto. Vi sono pochi casi, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in cui devono essere esibiti i tradizionali certificati: pratiche per contrarre matrimonio, rapporti con l'autorità giudiziaria, atti da trasmettere all'estero.

PD di Chianciano Terme ha detto...

CHIANCIANO, PD: “PIAZZA ITALIA, UNA SCELTA DI DUBBIO GUSTO"

“Chianciano Terme ha bisogno di un progetto di sviluppo organico che punti a valorizzare le sue risorse, a rilanciare il turismo e a riqualificare l’area urbana in particolare la zona di Piazza Italia, viale Roma e piazza Martiri Perugini, che rappresentano il fulcro dell'attività ricettiva, commerciale e termale. In particolare la Piazza era stata ideata per creare un ambiente conviviale e multi sensoriale pensato seguendo un percorso d'acqua e di luci, un luogo speciale che rappresentasse comunque le nostre terre ed in particolare valorizzasse l'acqua, elemento evocativo della nostra stazione termale”. Così l’intervento del Partito democratico di Chianciano Terme che, in una nota, non condivide la scelta dell’amministrazione chiancianese, seppur in via sperimentale, di chiudere alcune vasche della fontana di Piazza Italia, Piazza peraltro già deturpata dall'inserimento dei nuovi posti auto. L’intervento, inoltre, è sbagliato anche nei modi, una maggiore condivisione avrebbe permesso un miglior coinvolgimento della popolazione facilitando una valutazione sull'incidenza di tale modifica in termini turistici e di appeal commerciale.

“Chianciano Terme – si legge nella nota - deve, in via prioritaria, sviluppare il turismo, aprirsi alle opportunità che il mercato nazionale e internazionale ci offre passando anche per la riqualificazione dell'area urbana”.

“Il Pd rimane comunque disponibile ad un confronto costruttivo sui temi strategici che riguardino il rilancio di Chianciano Terme e sui quali, a nostro parere, l'amministrazione non ha dato ancora segnali privilegiando, invece, fino ad oggi interventi ordinari”.

Anonimo ha detto...

se mancano i soldi per migliorare la piazza Italia facciamoceli dare dalla vecchia giunta che l'ha distrutta.
è l'ora che i politici e amministratori paghino per i danni causati e non scaricarli sulle tasse dei cittadini

Anonimo ha detto...

Anonimo PD di Chianciano Terme ha detto...
CHIANCIANO, PD: “PIAZZA ITALIA, UNA SCELTA DI DUBBIO GUSTO"

A ah ah !!!!
Ma con le cazate che hanno fatto ancora parlano ?

Anonimo ha detto...

Guarda che le gran caz..te che hanno sicuramente fatto, sono state avvallate in tutto e per tutto anche da chi prima era all'opposizione e da chi adesso sta governando. I danni li dovrebbero pagare anche loro.

Lega Nord Siena ha detto...

Chianciano Terme, Piazza Italia. La Lega al Pd: ''Polemiche sterili e memoria corta''

“Il PD di Chianciano Terme critica fortemente la nuova Piazza Italia, ma evidentemente ha la memoria corta”, così la nota della Lega Nord, che risponde all’intervento del PD critico sulla scelta dell’amministrazione chiancianese di chiudere in via sperimentale alcune vasche della fontana di Piazza Italia.

“La nuova Piazza, progettata dalla precedente amministrazione PD, è famosa per la sua scarsa funzionalità e per l’elevato costo. Assurdo, quindi, che la Sinistra difenda l’indifendibile”, afferma la nota della Lega che invita i chiancianesi a non dilungarsi in inutili e sterili polemiche: “Servono interventi risolutivi e programmazione per rilanciare questo territorio”.

La Lega annuncia che "mercoledì mattina i candidati al Consiglio regionale Francesco Giusti, Daniela Grotti e Michele Rossi saranno al mercato di Chianciano Terme per incontrare la cittadinanza".

Anonimo ha detto...

Vorrei una risposta ad una voce che circola in merito al costo delle aiuole in piazza italia.

La voce è che la nuova sistemazione sarebbe costata 20.000 euro!

E' vero???




Anonimo ha detto...

ma se fosse vero l'opposizione che fa? DORME?

Anonimo ha detto...

2.500 euro

Anonimo ha detto...

La primavera (o le prossime elezioni) fanno miracoli.
Adesso è ritornata anche la Lega.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Turismo: manifestazioni ed eventi per la Pasqua 2015 per mantenere il trent

COMUNICATO STAMPA
Mercoledì 1 aprile 2015 – ore 11.20

I 13.000 ingressi al “Paese di Babbo Natale” hanno influito sulla movimentazione turistica della cittadina termale

Turismo a Chianciano Terme: manifestazioni ed eventi per la Pasqua 2015 per mantenere il trent
Assessore al Turismo Andrea Morganti: «Per le festività pasquali la città di Chianciano Terme ospiterà importanti eventi sportivi e siamo pronti con un programma ricco di iniziative».

Incremento degli arrivi e delle presenze a dicembre 2014: lo rileva uno studio di reteSviluppo, ente di ricerca statistico che tra i fondatori annovera il chiancianese Nicolò Caciotti.

Chianciano Terme (Siena) – In attesa dei flussi turistici a Chianciano Terme per l’imminente Pasqua 2015, che vede già un ricco programma di iniziative, l’Amministrazione comunale rende noti i dati elaborati da una ricerca statistica condotta da rete Sviluppo S.c., che vede tra i fondatori il chiancianese Nicolò Caciotti.

In un periodo solitamente poco dinamico come quello invernale sotto il profilo turistico per il comune di Chianciano Terme, il mese di dicembre 2014 ha, infatti, fatto registrare dati estremamente positivi, non solo per Chianciano, ma per tutta l’area della Valdichiana. Lo rileva lo studio condotto da reteSviluppo, ente di ricerca statistico spin-off dell’Università di Firenze, che ha analizzato i dati provinciali senesi confrontando quanto accaduto a Chianciano Terme nel mese di dicembre 2014 rispetto al dicembre 2013 ed i circa 13.000 ingressi al Paese di Babbo Natale di Chianciano Terme hanno sicuramente influito sulla movimentazione turistica della cittadina termale.

Gli arrivi totali a dicembre 2014 sono il 49,22% in più rispetto al dicembre 2013, ma è interessante osservare come l’aumento di turisti sia cospicuo anche prendendo in considerazione i mesi di dicembre relativi ad anni meno recenti: +71,85% rispetto al dicembre 2002, +38,28% rispetto al dicembre 2005 e +17,30% rispetto al dicembre 2010.

«I dati analizzati riferiti a dicembre 2014 – sottolinea Nicolò Caciotti ricercatore di reteSviluppo – rilevano, in un periodo tipicamente di quiete per il turismo chiancianese come quello invernale, che gli oltre 3.000 turisti in più rispetto al dicembre 2013 hanno fatto registrare il 45,28% degli arrivi nell’area della Valdichiana ed il 13,44% degli arrivi provinciali».

In aumento anche le presenze (+40,48% rispetto a dicembre 2013, +4,72% rispetto a dicembre 2010 e +16,39% rispetto a dicembre 2005) che risultano essere il 10,55% di quelli provinciali (a dicembre 2013 erano il 9,6%).

Dalla rilevazione statistica è emerso inoltre che la permanenza media turistica del mese di dicembre a Chianciano Terme è leggermente diminuita passando a 2,05 giorni (dicembre 2014), rispetto a 2,18 giorni (dicembre 2013) - nel dicembre 2002 era di 3,63 giorni -, di poco superiore quella della Valdichiana (2,47 giorni) e della provincia di Siena (2,62 giorni). «Si tratta di un dato - conclude Caciotti - in linea con la tendenza generale del turismo italiano negli ultimi anni: aumentano gli arrivi, ma si tende sempre più a restare meno notti».(segue)

Comune di Chianciano Terme ha detto...

«Quelli registrati - commenta l’Assessore al Turismo di Chianciano Terme Andrea Morganti - sono dati che ci rendono molto soddisfatti per quanto è stato fatto in questi mesi grazie alla sinergia tra l’Amministrazione comunale le associazioni del territorio e di categoria, in particolare per le iniziative che nel periodo natalizio 2014 hanno incrementato notevolmente i flussi turisti nella nostra cittadina, portando benefici alle imprese ed attività economiche di Chianciano Terme e dell’intero territorio della Valdichiana».

«Eventi quali il “Paese di Babbo Natale” e “Dipingimi il Natale” - conclude l’Assessore al Turismo Morganti - sono state manifestazioni che hanno cercato di rilanciare un tessuto economico in difficoltà ed incrementato notevolmente le presenze alle “Piscine Termali Theia” dove si è registrato un incremento delle prestazioni erogate, nel periodo novembre-dicembre 2014, di oltre il 70%, rispetto allo stesso periodo novembre-dicembre 2013. L’aumento registrato è sicuramente anche dovuto ad una attenta politica di comunicazione che questa Amministrazione Comunale ha attivato già dallo scorso agosto, finalizzata a promuovere la nostra cittadina e il territorio circostante».

«Siamo inoltre convinti - prosegue Andrea Morganti - che sia di fondamentale importanza sostenere tutti gli eventi che verranno programmati nella nostra cittadina, per mettere a sistema le attività economiche locali e per offrire ai turisti maggiori servizi e attrattive. In questo senso, prosegue la collaborazione con tutte le associazioni locali e gli operatori economici. Per le festività pasquali, durante le quali Chianciano Terme ospiterà importanti eventi sportivi, sono in programma molteplici iniziative. Certamente è solo un primo tassello verso un rilancio generale turistico di cui Chianciano Terme non può fare a meno».

Anonimo ha detto...

É più che evidente che l'aumento delle presenze nel periodo invernale è conseguente agli investimenti strutturali sul benessere, come le piscine Termali e il Salone Sensoriale, che hanno trovato una sinergia e creato un prodotto funzionale.
Se qualche assessore pensa che basta un piccolo evento per creare un motivo per attrarre il turista si sbaglia di grosso, eventi come il Paese di Babbo Natale sono buoni per completare l'offerta turistica da soli non fanno destinazione e creano poche presenze alberghiere rispetto a quanto costano.
Ma che gusto prendersi i meriti e lasciare agli altri solo demeriti. Perlomeno Simpatico.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Ieri sera nel programma Libero Accesso a TeleIdea, in un passaggio del Forum tenuto alla Sala Fellini 27 marzo,il Dr Della Lena faceva presente il risultato positivo, dopo tanti anni di risultati negativi ,raggiunto nell'anno 2014.Condivido la soddisfazione.Vorrei sapere se anche gli Albergatori la condividono. Considerato che altre strutture stanno chiudendo ho dei forti dubbi. Credo sia chiaro oramai come l'interesse delle Terme è quello di chiudere in pareggio o positivo il loro bilancio. E questo sta nella logica.In questa ottica ncora meglio,per le Terme,sarebbe chiudere il Parco Acqua Santa ormai troppo costoso ed oneroso nella gestione,difficile come mercato,complicato saperlo vendere vista la scarsa cultura termale di chi lo gestisce e l'ottima cultura degli stessi nel fare i conti.Sarebbe bene quindi che questi Signori chiudessero,consegnassero le chiavi dei Parchi al Sindaco ed alla Regione.Sarebbero spazi utili per farci il mercato del mercoledi,mandarci a passeggiare i pensionati.Gli Alberghi se chiudono chi se ne frega ! Non è un problema delle Terme.Quello che è strano è che non sembra nemmeno un problema dei Chiancianesi.Per di più si eviterebbero tante chiacchiere sulla falda,se l'Acqua c'è o non c'è a questo punto basta che ci sia e sia sufficiente per le Piscine Teia e Terme Sensoriali.Noi comunque nel frattempo parliamo di trenino,Babbo Natale...qualcuno provvederà

Anonimo ha detto...

Ci voleva una ricerca di mercato per dimostrare che se un anno vengono 1000 persone e l'anno dopo 1500 vuol dire che c'è stato un incremento del 50%? E' invece da dimostrare se i 13000 ingressi al Paese di Babbo Natale abbiano migliorato l'economia chiancianese nel suo complesso o siano solo numeri per farsi belli.

Anonimo ha detto...

Ti rode e'...ahahaha

Anonimo ha detto...

VALERIO HA SCRITTO

"Il problema è che quando affronto argomenti più seri scarseggiano i commentatori"

Ora ti chiedo Valerio , secondo te perchè è cosi ? Poi ti interessa il numero dei commentatori per qualche motivo specifico o ti interessa affrontare argomenti importanti ?

Ciao
Alessio

valtubo ha detto...

Ciao Alessio, a me interessa parlare di tutti gli argomenti che mi colpiscono che riguardano Chianciano Terme, e specialmente quelli più "seri", ma quando un argomento non è vivo perchè nessuno ne discute più è chiaro che devo passare ad altro, in questo senso mi dispiace che temi come l'argomento Terme, da me più volte trattato, abbia visto pochi interventi e venga spesso "svicolato".

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

A voi si che vi rode, perchè la gente comincia a capire che avete fatto solo fuffa ed eventi fine a se stessi o per voi stessi.
L'ipocrisia non finirá mai di esistere. Valerio sei l'unica voce seria ed obbiettiva e questo gli da fastidio. Non è che gli argomenti seri non interessano e non vengono affrontati è che qui si pensa al paese dei balocchi per farci giocare sempre i soliti ma al paese reale che ormai va a rotoli nessuno degli addetti ai lavori pensa veramente. Leggete il programma eventi per il mese d'Aprile.

Lega Nord Valdichiana ha detto...

CHIANCIANO: PISCITELLO E GIUSTI HANNO VISITATO PIAZZA ITALIA

Marcello Piscitello mercoledì mattina ha visitato Piazza Italia a Chianciano Terme assieme al Vice Segretario nazionale della Lega Nord Toscana, Francesco Giusti. "Il PD ha distrutto Chianciano, il termalismo, l'economia turistica di questo territorio ed anche Piazza Italia ed ora cerca di attaccarsi ai muri scialbati, dimenticandosi il passato", afferma Francesco Giusti. Piscitello ha ribadito che quello di Piazza Italia è un investimento sproporzionato, "dai costi altissimi, con fontane che in inverno sono gelate e causano qualche scivolone a dei passanti. Il Pd chiancianese boccia l’intervento della Giunta Marchetti che sta cercando di abbattere i costi di quella faraonica opera ma difende l’indifendibile: mi dicono che il nuovo giovane Segretario del Pd locale, David Rossi, sia il figlio dell’ex Vice Sindaco di Chianciano che ha guidato, insieme alla sindaco Gabriella Ferranti (ovviamente tutti del Pd), la Giunta e quindi ha avallato l’operazione Piazza Italia. Se è così tutto si spiega. Sarebbe stato più onesto ammettere gli sbagli, ma il Pd in salsa bersaniana queste cose non le ammetterà mai. Il leader del Pd Matteo Renzi si guardi da questi piddini che sono troppo legati a un potere locale gestito da un sistema oscuro e per niente trasparente!”.

Lega Nord Valdichiana

Anonimo ha detto...

Sei sempre la 'solita'. Non ti considera nessuno.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Ciao Valerio non era questo il tipo di risposta che mi attendevo.Mi rendo conto però che così vanno le cose.Si nasconde la polvere sotto il tappeto.Delle Terme che rappresentano il volano della nostra economia non interessa a nessuno e,come te stesso ammetti, non fanno notizia (questo farà sicuramente piacere a quegli amministrativi che potranno continuare indisturbati a distruggere quel poco che è rimasto)E' triste ma ne prendo atto.Grazie comunque per aver concesso spazio alle mie aspettative e desideri di vedere risposte diverse ed un interesse diverso da parte dei miei concittadini.Auguri di Buona Pasqua

Anonimo ha detto...

Quando si parla di Terme vi è una giustificabile disaffezione.
Sono una realtà distaccata dal contesto gestite male dalla politica e dal Monte.
Hanno distrutto il Fucoli senza manutenzione i Campi da tennis sono diventati un pascolo, il minigolf è terremotato, il Palabruco è orrido oltre che scarsamente utilizzabile, della tendostruttura dietro i campi da tennis sono rimasti i tralicci tra l'erba il tutto degnamente recintato dal una plastica degradata.
Si dovrebbe parlare solo di come mandare a casa questa gente. Ma anche la nuova amministrazione fa finta di niente (ma non li biasimo, non saprebbero neppure cosa fare....)

Anonimo ha detto...

Ma prima di parlare di terme, sapete i numeri che fanno le Theia e le sensoriali e quanto incidono nelle presenze negli hotel e nella ricettività locale ?
Comunque tanto adesso il Fucoli passa in gestione alla Pro loco e vedremo cosa saranno in grado di fare da un punto di vista di manutenzione del parco e da un punto di vista di attrazione eventi.
Buona Pasqua a tutti

Anonimo ha detto...

Ecco passa alla Pro-loco, forse perché ci sono i 2 milioni della regione da spendere?
Spero che l'opposizione si faccia sentire!!!!
Bisogna fare una gara per l'affidamento in gestione del parco Fucoli!!!!!!
Tennis, minigolf, ecc....
Perchè alla Proloco? quale esperienza ha? cosa garantisce? la corretta gestione dei 2 milioni????

Anonimo ha detto...

Valerio, ma è possibile sapere presso quale notaio è stata costituita la Pro-Loco? così tanto per avere gli atti ...

Anonimo ha detto...

Sieee vai dal notaio che ti fa vedere gli atti perchè sei bello vaivaivai!!

Anonimo ha detto...

Invece a te chi ti considera, non ti vedi come sei e soprattutto guarda che fine che hai fatto.

Anonimo ha detto...

Non me ne voglia Chianciano ma, me sembra che che capiti a proposito un Emissario di Re Porsenna o sbaglio?!

I miei AUGURI di BUONA PASQUA a tutti coloro lungo il Viale G.Di Vittorio mi hanno gentilmente ospitato sin dai primi approcci a Chianciano per oltre un ventennio durante le mie "scappate fuori porta" dalla mia cittadina.