e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 25 agosto 2014

Non ce la facciamo più.

Fonte la rete
Questo è il post numero 200 del blog Valtubo ed ho voluto dare spazio ad una mail firmata giunta al blog a partire dal titolo (uguale a quello della mail), che denuncia le difficoltà  ed il disagio dei giovani diciottenni chiancianesi, che mi viene chiesto di pubblicare senza indicare il nome dell'autore: 

"Scrivo questa email senza sapere nemmeno a chi sarà recapitata e se sarà recapitata,e sinceramente nemmeno mi interessa. Più che altro, è uno sfogo.
Sono un ragazzo di Chianciano Terme, ho 18 anni e negli anni gli abitanti di Chianciano e Chianciano stessa mi stanno portando ad odiare quella che è la mia casa.
Elezioni, cambiamenti, rinnovi che negli anni non hanno portato un minimo giovamento al nostro paese.
Ma senza divagare troppo, il mio sfogo verte su tutt'altro.

State pensando ai giovani? Quand'è stata l'ultima volta che avete rinnovato qualcosa, creato infrastrutture o nuovi servizi per i giovani?
L'unica cosa decente che il comune ha fatto è stato il campo d'asfalto che hanno fatto vicino al campo sportivo alla Coop, dalla quale ogni tanto veniamo cacciati senza motivo da quelli del calcio.
Con i miei amici ci ritroviamo OGNI sera, e non esagero quando dico OGNI sera a discutere di cosa fare e di dove andare. In più nessuno dei nostri amici la sera vuole venire a chianciano, perché hanno paura di annoiarsi e di buttare una serata (giustamente).

"Non c'è niente da fare a chianciano, ai giardini non c'è nessuno, è pieno di drogati e non ho voglia di stare in quell'ambientaccio."

"Potremmo andare alle fonti, ma non possiamo sempre andare li e bere tutte le sere."

Cos'altro è rimasto?

Piango nel vedere un comune che non punta più nel promuovere la gioventù.
Parco Fucoli in mano di privati, dove si fanno ogni giorno 4 ore di liscio per intrattenere gli anziani e ancora liscio in piazzia Italia la sera.

Terme? Siamo ragazzi, non abbiamo soldi da spendere tutti i giorni per fare un bagno alle terme.

Sport? In Italia siamo fissati e tutti malati con il calcio, ormai si promuove solo quello.
Io faccio basket e per farlo devo muovermi fino a Chiusi, dove c'è una splendida associazione che promuove molti sport.
Nell'ultimo anno ho cominciato ad andare sullo skateboard, sport che amo più di ogni altra cosa al mondo. Ma purtroppo a causa dell'articolo 190 comma 9 non possiamo skateare in aree pedonali e tantomeno sulla carreggiata stradale.
Ed è giusto, non voglio andare contro la legge, ma la cosa che mi fa imbestialire sono i commenti dei Chiancianesi, dei vecchi bastardi (scusate il francesismo) che ci gridano contro: "Levatevi da qui, nullafacenti, è zona privata o chiamo la polizia." Al che noi chiediamo: "Signora/e, ci può dire allora un posto dove potremmo skateare senza dare noia?"

Il silenzio.

Siamo 30 ragazzi, tutti skater, o che vanno sulla bmx, o sui pattini, e altrettanti che vogliono provare ma che vengono demoralizzati dall'idea di non avere spazi appositi dove praticare questo bellissimo passatempo.

E quindi, tanto di cappello ad un comune che pensa solo a se stesso.
L'obbiettivo del comune verso i giovani dovrebbe essere quello di stimolarli e renderli fieri e felici del posto in cui vivono.
State ottenendo l'esatto opposto, e non vediamo l'ora di andarcene."

Mail Firmata

L'immagine che ne esce è abbastanza chiara, spero l'Amministrazione dia al più presto un segnale ai giovani di Chianciano, aspetto commenti....

Saluti,

Valtubo

172 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi chiedo il perché questi ragazzi denuncino queste "mancanze" al blog anziché farlo richiedendo un incontro con il Sindaco e l'amministrazione.

Anonimo ha detto...

Che Chianciano non fosse un paese per giovani è una storia vecchia come il cucco. Almeno adesso avete due campi da calcio, il campo da calcetto, le piscine, il palazzetto. Non troppo tempo fa, si giocava a pallone per la strada, alla Sita, nel piazzale delle terme, chi già allora andava con i pattini, o lo faceva in questi stessi piazzali o al massimo aspettava l'estate quando riapriva quello che una volta era un parco bellissimo, Fucoli.
Ma ora giovani state sereni, Domenicaparte il Termalino, meglio di quello per divertirvi e per farne base di chiaccgere e discussioni mentre fate un bel giro panoramico del bel paese che un tempo fu.
Auguri. Il consiglio può essere solo quello di emigrare nei paesi limitrofi.

Anonimo ha detto...

Sicuramente, qualunque nazione, cittá, paese, dovrebbe e deve investire per e nei giovani, ma Chianciano è così ridotto male che con tutta il rispetto e la solidarietà che vi è dovuta, carissimi giovani, in questo momento i problemi sono ben altri e se non vengono risolti a breve non si potrà mai pensare anche a come farvi divertire e farvi trascorrere il tempo con attività sana e responsabili. Complimenti per la Email.
È un ottimo inizio, fatevi sentire, alzando la voce questo si, ma con l'educazione che molti sembrano aver dimenticato, spesso proprio alcuni di quelli che sono preposti a darvi le risposte alle domande che fate.

Anonimo ha detto...

Se si pensa solamente alle festicciole paesane e a magna' certo che non si farà mai niente per i giovani. Poi per finire la insulsaggine più grossa e' quella del trenino che già ci prendono in giro quelli degli altri paesi.

Anonimo ha detto...

Ma e' vero che a quattro giorni dall'inaugurazione del termalino, manca ancora colui che dovrà guidarlo? Ma non erano tanto bravi ad organizza' le cose?!!!!

Gabriele ha detto...

18 anni li abbiamo avuti tutti, chi vi scrive ne ha 41 e vive a Chianciano.
Noi (classe 73') non abbiamo mai avuto problemi a passare i pomeriggi o le serate, forse perchè c'erano anche meno cose di oggi, ma quel poco ci bastava....
Non c'erano i telefonini, i computer, internet, le piscine termali, il cinema era solo il sabato e la domenica (e solo 1 film) non c'erano ritrovi per aperitivi (anche perchè non era di moda) non c'erano "notti bianche",(al massimo la sagra a Contignano), avevamo solo il Garellino fatto in casa o la Vespa e manco li potevamo usare più di tanto sennò Temistocle ce lo sequestrava, la pista di calcetto era a MATTONELLE piene di "zanne" e la gente si romepeva le gambe....Come abbiamo fatto a sopravvivere??
Si faceva gruppo!!
Non ci si aspettava niente da nessuno, neanche ci passsva per la testa di chiedere qualcosa al comune.
Invece che chiedere, magari mettete 50 euro a testa e affittate uno spazio per fare i vostri ritrovi, le vostra pista (come si fece noi con i motorini in un campo lontano da tutti).
Andate di persona (visto che siete maggiorenni) a chiedere qello che volete invece che scriverlo su un blog.
Oggi tutto è dovuto secondo voi??
Scusate ma avete perso la congnizione ed il valore delle cose.
Tirare fuori le palle, fate gruppo (siete in 30 no?) andate dove dovete andare, chiedete e poi alle brutte vi rimboccate le maniche e fate le cose per conto vostro

Anonimo ha detto...

HO una domanda per lo skater/cestista: Ma i ragazzi a Chiusi o a Montepulciano cosa fanno di così diverso la sera rispetto ai giovani di Chianciano? E nel pomeriggio? Mentre a Chianciano c'è il liscio, a Montepulciano e Chiusi cosa c'è? Non diciamoci ca**ate, cortesemente.
Abitiamo in paesini di provincia mica in metropoli.

Per lo sport sono d'accordo con lui. A Chianciano negli ultimi anni non c'è più stata promozione nel settore.

Comunque mi farebbe piacere sapere cosa propone l'autore della mail per ravvivare l'ambiente.

Sulleaffermazione dell'ambietaccio dei giardini meglio se non commento ... menomale hai 18 anni, sembra di sentir parlare quei "vecchi bastardi" che ti scacciano mentre fai skate ... giudichi e non vuoi essere giudicato. QUesta mail on è vera.

Anonimo ha detto...

....e io che sono un pó più grande di te, ti posso dire che è sempre stato così.....

Anonimo ha detto...

Caro ragazzo,potrei tranquillamente essere tua madre,e sono PIENAMENTE d'accordeo con te.A volte mi fermo a pensare che il destino di tanti giovani chiancianesi sarà quello di andare via da questo paese bellissimo,sì,bellissimo,ma purtroppo,quando lo guardo,mi viene in mente la canzone che dice:"Paese mio che stai sulla collina,disteso come un vecchio addormentato,la noia,l'abboandono,il niente son la tua malattia":forse tu questa canzone non l'hai mai sentita,avrà almeno tent'anni,forse di piu',cercala e sentirai com'è attuale.Non voglio essere diafattista nei confronti del paese dove sono nata e dove,dopo trent'anni,ho scelto di tornare a vivere,ma la realtà è un pochino tristanzuola:per voi che non frequentate i campi da calcio non avete spazi,per chi volesse ascoltare musica che non sia liscio o latino-americano le occasioni sono davvero pochine e purtroppo le zone dove si potrebbe fare sport,sono abbastanza degradate.Ora mi si dirà e ti si dirà che le idee ci sono,dateci il tempo di attuarle,ma intanto l'estate è passata e.....I Fucoli dovrebbero davvero tornare ai cittadini,con zone dedicate anche ai giovani,anche per trascorrere qualche seratina "ganza",non solo durante la Festa della musica.Caro ragazzo,di metto una mano sulla spalla e cerchiamo di avere coraggio.Ciao

Anonimo ha detto...

Esiste un problema di infrastrutture ma anche di socialità, io, adolescente negli anni '80 se devo dire la verità non mi sono mai annoiato, avevamo meno tecnologia ma stavamo molto più insieme. E' vero, Chianciano offriva molto di più in termini di attività, c'erano 3 cinema da raggiungere a piedi (non la multisala a 8 km), parchi attrezzati e vivi, spettacoli di livello nell'estate, giocavamo a pallone ovunque, in pineta, alla pista dello stadio, nei vari campetti in terra battuta sparsi nelle varie zone, al palazzetto c'era l'imbarazzo della scelta sullo sport da praticare, andavamo in bici, gruppi di decine di ragazzi con le bmx, poi con i motorini che smontavamo e rimontavamo in garage, c'era il parco dei monti di sopra con il maneggio e la pista per i kart, c'erano locali e bar. Inoltre a quei tempi i ragazzi da 14 anni in su facevano quasi tutti la stagione o nell'attività di famiglia o nei bar o alle Terme e molte ore venivano occupate in quel modo. Discorso a parte merita la socialità, ovviamente con l'avvento del computer e internet siamo tutti individui soli dietro una tastiera e lo scrivere sul blog ne è la prova, stiamo in casa o in ufficio e comunichiamo a distanza, magari con un amico a diecimila chilometri di distanza e certe situazioni non ci sono più, come il ritrovarsi a gruppi di venti o trenta persone la sera d'estate a chiacchierare o giocare, ora al massimo crei un gruppo su facebook. Di conseguenza tante infrastrutture che un tempo lavoravano ora sarebbero deserte perchè fuori moda. Credo che volendo ognuno possa divertirsi e trovare un impegno extra lavoro o studio, dipende dalla fantasia e dalle passioni personali, le amministrazioni ci hanno messo del loro, ma non credo che in altri paesi delle dimensioni di Chianciano siano messi tanto meglio.

Anonimo ha detto...

Bruciate si cazzo di telefonini,la vita vi sorridera'......

Anonimo ha detto...

Ragà, chiedete un incontro col Sindaco, sentite se è possibile avere in uso gratuito un'area qualsiasi dismessa che può fare al caso vostro a patto che vi impegnate a sistemarla ed a tenerla pulita.
Provateci, magari vi dà una mano o forse no, ma fate qualcosa.
Poi potreste fondate un club, vi fate pubblicità e forse avrete anche più seguito e spettatori.
Provateci, a 18 anni non ci si può solo piangere addosso.
Quanto all'andare via, potrebbe essere una soluzione, ma non è sempre vero come viene detto in televisione, anzi!
Le rivoluzioni, mi auguro pacifiche, le possono solo fare i giovani, non quelli di 50 anni e passa.
Comunque vi auguro tutto il bene ed il successo possibile anche perché siete l'unica speranza per questa società di me..a .

Affamare la bestia ha detto...

Anonimo ha detto...
....e io che sono un po' più grande di te, ti posso dire che è sempre stato così..... 25 agosto 2014 10:27

Esattamente. Ma lo stesso vale per i trentenni, i quarantenni... e vale per ogni attività, specie lavorativa.
Insomma: vale in Italia più che altrove.
Per questo siamo ridotti così.
Finché siete in tempo... via!

Anonimo ha detto...

... a seguito del post delle ore 14.48, Ragà - c'è anche l'Assessore allo Sport A. Morganti che sta lavorando x tutti voi. E non dimenticate i vecchietti del 1957, qualcosa possono fare anche loro grazie
MAX '57

ilVelino/AGV NEWS ha detto...

Giochi e Scommesse
Casinò e lotteria umanitaria: le proposte presentate in Parlamento
Diversi deputati e senatori hanno chiesto l’apertura di nuove sale da gioco


I casinò tornano di moda, a dispetto degli andamenti economici e delle difficoltà delle quattro case da gioco storiche (Campione, San Remo, Saint Vincent e Venezia) dislocate dal legislatore sulle direttive che avrebbero allontanato i giocatori italiani attratti dalla Slovenia, piuttosto che da Montecarlo. È il quotidiano romano il Tempo a fare una ricognizione sulle proposte di legge presentate dai nostri rappresentanti nei due rami del Parlamento e a ritrovare il gioco protagonista, su tutti i casinò, da molti deputati e senatori ritenuti una soluzione: Mario Pepe (ex Pdl) lo ha proposto ad Anzio e Ariccia, nel sud del Lazio. Marco Zacchera, stesso partito la vorrebbe nel comune di Stresa. Luigi Vitali a Ostuni (provincia di Brindisi), Anna Teresa Formisano a Fiuggi, Sardelli a Fasano (sempre nel brindisino), Ceccuzzi a Chianciano Terme. Margherita Boniver ha invece proposto di istituire una lotteria umanitaria per raccogliere fondi per i meno fortunati.

Anonimo ha detto...

ci potevate pensare prima. Sono 15 anni che ve lo stiamo gridando. E ora vi resta solo una cosa da fare. Aspettare, o darvi da fare o andarvene via. Linda Pallecchi

Anonimo ha detto...

Forza Ceccuzzi portaci il CASINO' !!!!!!!

Anonimo ha detto...

Aggiungo che Chianciano manca anche un ponte per fare base jumping, una pista per bmx e una per giocare a tappini..
Hai 18 anni e i tuoi problemi sono lo skate, o la pallacanestro, o il bar dei giardini! Senza offesa, qualcosa non torna. A 18 anni tutta la tua persona dovrebbe essere concentrata sullo studio e sulla tua professionalità, altrimenti tra qualche anno, a Chianciano o altrove, sarai alla fame, ma quella vera. E non vale solo per te. A Chianciano si può fare sport come in pochi altri posti, rispetto al numero di abitanti, quindi, con tutti i difetti di questo paese, mi sembri veramente un po' fuori dalla realtà. Rientraci alla svelta, altrimenti ci entrerai di colpo contro la tua volontà, e tutto sarà più difficile. E magari trovati degli amici, o amiche, per il tempo libero. Con gli amici ci si diverte anche senza niente.

Anonimo ha detto...

Si speriamo nel casinò, siamo proprio alla frutta.
Questi non fanno neanche la richiesta per farlo a Chianciano. Rovinerebbe il clima sinistroambientalistaculturale, che vogliono instaurare nel paese.

Anonimo ha detto...

Di casino ce ne già abbastanza fateci anche il casinò tanto più rovinati di cosî.

i piangina ha detto...

Mah ..... fatevi un giro negli altri paesi intorno così vedete quanti divertimenti ci sono ma fatela finita di scrivere ca...te per qualche chiancianese represso sembra sempre che gli altri hanno più di noi siete sempre ha piangere datevi una mossa

Precisino ha detto...

E ora vi resta solo una cosa da fare. Aspettare, o darvi da fare o andarvene via. Linda Pallecchi
Linda: senza entrare nel merito: sono 3 le cose che elenchi.

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente co chi critica questa mail.... Ma a 18 anni i problemi sono questi? Allora il Governo Renzi non ha capito alcunchè!!! Altro che politiche per il LAVORO GIOVANILE, questi pensano solo a divertirsi, ci vogliono POLITICHE PER IL LAVORO SENIOR!!! A 18 anni NOI ci si divertiva in gruppo, magari giocando a Cluedo, Monopoli,o altri giochi di società.... Si faceva grupo, si parlava, altro che BLOG, FB, TWITTER, WHATSAPP e amenità varie.... Le DISCO CHIUDEVANO alle 01,00 NON APRIVANO!!!!! Si stava in casa con i propri vecchi.... Sbloccate il cervello!!! Eppure NOI siamo sopravvissuti, ma qualcosa dobbiamo aver sbagliato se abbiamo partorito dei mostri come voi!

Anonimo ha detto...

Dai ragazzi che ora vi divertirete con il trenino, sai che ridere, le file delle macchine dietro che suonano il clacson ecc. ecc. Sempre se si trova l'autista!!!

Anonimo ha detto...

Ciuf ciuuuuuuffffff!!!!!!!!! Questa iniziativa farà rifiorire l'economia chiancianese portando clienti da ogni dove...ciuf ciuuuuffffff!!!!!! Ridicoli!

Anonimo ha detto...

Leggendo i commenti alla urbanissima mail del "diciottenne insoddisfatto" si riesce a capire benissimo perchè a Chianciano non ci sia stata alcuna evoluzione politica imprenditoriale e, col vostro permesso, anche umana....
Se le risposte a chi manifesta il proprio disagio sono queste (...ai miei tempi...), insulti gratuiti e subdoli inviti di clientelismo politico oltre all'evidente rifiuto di prendere atto di una situazione esistente, temo che sarà impossibile progettare alcunchè x il rilancio di questa bella cittadina purtroppo ridotta malamente.
Inoltre chi elenca la grande dotazione di impianti sportivi si dimentica di aggiungere "fatiscenti"...la richiesta di questo ragazzo non mi sembra per niente infondata!!!!

Anonimo ha detto...

E' da due giorni che leggo i commenti di questo post e sono rimasto veramente allibito. Io ho 20 anni,2 anni in più rispetto all'autore della mail,e vi posso dire che ci sono commenti di presunti adulti veramente imbarazzanti. Mi sembra che l'autore della mail sia stato attaccato esageratamente per aver detto alla fine quello che qui pensano tutti i ragazzi dai 14 anni in su,solo è stato l'unico a dire come stanno le cose: a Chianciano gli svaghi sono veramente pochi. E' facile dire "mi chiedo perchè non vadano a dirlo al sindaco" quando uno che ha meno di 20 anni qui non viene preso in considerazione appena esprime un parere,e anzi gli viene detto di tornare a prendere il latte dalla mamma,qui un giovane ha la stessa importanza di un due di picche quando la briscola è a cuori. Ci sono diversi anonimi che hanno fatto intendere che il nostro problema è internet,che ci tiene attaccati al computer e non ci fa uscire da casa; discorsi stupidi,non mi sembra che chi ha scritto la mail dica di stare sempre in casa,anzi cerca sempre di organizzare qualcosa di nuovo per svoltare la serata. Leggo discorsi del tipo "noi alla vostra età non avevamo niente ma ci divertivamo lo stesso",è colpa nostra se siamo nati in un'epoca in cui la maggior parte della vita quotidiana si basa su computer & co.? Ovviamente ci sono diversi modi di relazionarsi con l'epoca in cui si vive,è ovvio che nel 1970 vi divertivate senza social network,blog e cazzate varie,non li avevate! Che poi vi lamentate di queste cose,e siete i primi che comprano ai figli di 10 anni l'iphone,o che glielo danno in mano per farceli giocare,siete ridicoli. Ah,e per l'anonimo del 26 agosto 2014 11:30,si figuri sopravviveremo anche noi,alla fine non sono queste le cose importanti della vita. I veri mostri sono quelli che magari a 50 anni si ritrovano a scrivere qualcosa con l'anonimo per paura di essere giudicati.
Pietro Fanti

i piangina ha detto...

O fanti fatti un pisolino il pomeriggio che è meglio !

Anonimo ha detto...

Signor i piangina,nel mentre che io fo il mio adorato pisolino lei può aprire il libro di grammatica italiana alla sezione punteggiatura e agli utilizzi del verbo avere,potrebbe farle comodo.
Pietro Fanti

Anonimo ha detto...

Pietro Fanti ha perfettamente ragione. Questi commenti da "bifolchi "ignoranti da difensori del "ai miei tempi" sono fatti dagli stessi figuri che non fanno altro che criticare e sbeffeggiare ogni iniziativa (più o meno valida) perché non c'è più il governo amico(anche se è ancora un po' troppo condiscendente).
Per Pietro. Questo commento è fatto fa fa un vecchio di 58 anni che da sempre dice queste cose(ovvero la mancanza di strutture e ambienti sportivi veri, e non quello che abbiamo dovuto subire da sempre, ovvero lo sport gestito dal partito. Con i risultati che abbiamo sotto gli occhi(di chi vuol vedere). Comunque il disagio comincia ancor prima dei 18 anni, gia a 11\12 ! Come possono confermare tutti i genitori di questi bambini/ragazzi che non vogliono figlioli randagi senza meta magari in ambienti frequentati da cattivi maestri(uso un eufemismo). Ci sarebbe molto fa dire. Magari sarebbe anche l'ora di commentare con nome e cognome. Io non vedo l'ora. In questo piccolo paese che ha sprecato tanto ci sono troppe persone impunite che continuano a impedire il miglioramento sociale. Per il mio non mi importa. Ma per quello di mio figlio si! Devo purtroppo commentare anonimamente. Ma è la prima ed ultima volta. Ora aspetto i commento ulteriori che evidenzieranno quello che ho scritto.

Anonimo ha detto...

Forse non è chiaro il concetto, a 18 si è maggiorenni. Quindi si fa, si programma, si crea, non si aspetta che qualcuno faccia per te, tanto meno una pista da skate. Se uno se ne intende, se gli piace, se pensa che ci sia richiesta, insomma, se vale la pena farla a 18 anni si fa un progetto, si cercano i finanziamenti, le autorizzazioni, poi si va dal commercialista, magari insieme a quello di 20 che ti da ragione, si fonda una società e poi si crea la pista e ci si lavora, magari guadagnandoci. Due piccioni con una fava. Chi volete che la faccia una pista da skate? Un sessantenne? Ce lo vedete? O l'amministrazione? E a quale titolo dovrebbe farla con i soldi di tutti? Manca una cosa? Fatela, createla, gestitela. Il problema non sono le esigenze personali, indiscutibili, o i difetti del mondo. Il problema è l'atteggiamento assolutamente passivo di un'intera generazione, figlio di un'altra che non è che fosse meglio di voi. Chiedere che altri facciano per te. Chiedere e lamentarsi. Questo è intollerabile per dei maggiorenni. Sai, si parlasse di ospedali. Aggiungo, qui non si giudica nessuno e non è polemica gratuita. Il mio è solo un tentativo di stimolarvi

mazzetti-stefano ha detto...

Pietro Fanti, condivido in parte quello che hai scritto, come la mail di inizio post, se poi giustamente ti risenti di cazzate scritte da altri, non far cazzate te a criticare grammatica o altro........in questo post , meglio che in altri, a mio avviso, si palesa bene quello che a mio avviso è uno dei problemi piu grossi a Chianciano, " la non unione generale, e il sistematico controllo di tutto da parte persone di generazioni che,in alcuni casi, potrebbero farsi da parte, vale sia per la politica, dove la sinistra di Chianciano è derisa da tutti proprio per la reticenza dei vertici ad aprire le orecchie......ma vale anche nelle semplici questioni generali e generazionali.
-detto questo però Pietro, mi permetto di dirti, e non per far polemica , che a 18 anni io era 4 anni che lavoravo , a 20 erano 6 .....a 22 con 8-9 anni di esperienza e passione facevo lo chef con sotto di me 5-6 persone, a 19 anni valigie in mano e sono andato a lavorare e studiare all'estero,sotto un ,manager che aveva 23 anni, MANTENENDOMI SEMPRE DA SOLO......L'ULTIMA MANCETTA DA ME PRESA DAL MI BABBO RISALE ALLA TERZA MEDIA, e parlo di lavorare 12-15 ore giorno, senza riposi, non 6 ore d'ufficio,e nel contempo, come ancora sto facendo a 46 anni, ho sempre studiato ......TEMPO PER ANNOIARMI NON NE HO MAI AVUTO!!sto dicendo che tutti dovrebbero fare cosi??? NO!!!, con il senno di poi io rifarei tutto, perche non rimpiango niente, quello che ho perso è stato ben rimpiazzato da quello che ho ottenuto, probabilmente però sconsiglerei mio figlio a fare uguale nella stessa misura.
-poco c'entra quello che ho scritto???, no c'entra parecchio, nel senso che, se vero che da 18enni venite "messi all'angolo" e non ascoltati, ciò puo accadere per la poca "concretezza" del 18enne(passami il termine, non vuole essere un offesa),nel senso che, non conosco ne te ne l'altro che ha scritto, ma in generale con la cultura(stupida) "italiana" si è ragazzi e bambini di cui i genitori devono farsi carico di responsabilità fino anche a 40 anni e oltre--(a volte dicono a me, 46 anni, "quel ragazzo del Mazzetti"....io ho smesso di essere ragazzo a 14 anni). Ciò significa che dovete tutti andare a lavorare 15 ore al giorno per poter dire la vostra??.....certo che no, non in questo senso, ma in generale per essere considerati o ascoltati bisogna avere una concretezza ed esperienza sufficiente per poter ottenere il rispetto e ascolto di chi "decide".......quando si chiedono cose che costano soldi e sacrificio , bisogna almeno sapere BENE cosa è il sacrificio e l'impegno che si sta chiedendo ad altri, ALTRI DEVONO FARE QUALCOSA!!!PERCHE NON C'è NIENTE DA FARE E NOI CI ANNOIAMO!!!, gli altri, se concreti, potete essere voi, quindi voi stessi non fate niente per voi stessi, IMPEGNO E CONCRETEZZA......che poi sia dedizione a qualcosa,studio,o lavoro,o entrambi INSIEME OK, E MEGLIO,se non c'è lavoro...volontariato, sudare e poi chiedere......in questo modo nessuno puo apostrofare "poppante " o altro....e si conta qualcosa non solo come numero ma come "persone" da ascoltare......
-ogni meglio e meglio, e i disagi vostri sono in parte li stessi di potenziali "turisti" che dovrebbero essere attratti a venire, ..........tirate fuori le palle, e fate qualcosa di concreto sudando e impegnandovi......dopo...in modo intelligente, fatevi valere....e obbligate ad ascoltarvi.....MA PRIMA CONCRETEZZA E IMPEGNO. altrimenti sono le lamentele fini a se stesse, segno solo di pessimismo e negatività, o peggio ancora, bizze di chi piccolo, senza capire, chiede e se non ottiene piange, a 3 anni come il mio ok, ma a 18 20, palle fuori e sudare, altrimenti non si ha diritto a piangere ne a chiedere.
con enorme------solidarietà e rispetto,-Mazzetti Stefano .

Anonimo ha detto...

Al signor 26 agosto 2014 11:30 quindi lei fà intendere che solo perchè un ragazzo di 18 anni si lamenta per la mancanza di svago è uno scansafatiche che non vuole lavorare, senza considerare il fatto che se non sbaglio a 18 anni ancora si è al liceo, lei dovrebbe vergognarsi, io ho 20 anni e studio ingegneria ma mi poace divertirmi; questo fà automaticamente di me un cazzone scansafatiche che va all'università per hobby!?!Ovvio che sopravviveremo ma, con una mentalità così, non si stupisca se chianciano sarà destinata alla fine. Infine quoto completamente Pietro Fanti.
Marco Cozzi Lepri

P.s. guardi che se si firma non si offende nessuno

Gnocca channel ha detto...

Ma sti citti di 18 anni invece ruzza' con lo skate non farebbero meglio a pensà un po' più alla passera?

Anonimo ha detto...

Caro ragazzo di 18 anni, tranquillo, tra poco potrai andare all'Univesità e finalmente questo Chianciano-per-vecchi lo lascerai solo ai vecchi.
Cari, BEN EDUCATI ADULTI, pensate a come avete risposto ad un ragazzo che potrebbe essere vostro figlio che vi ha semplicemente chiesto aiuto. Non vuole una connessione internet più veloce con la fibra ottica (a proposito, male non ci farebbe!), ma un punto di raccolta all'aria aperta.
Ps. Infamare la generazione di internet su internet, AVANGUARDIA PURA.

Baci baci.
L.

Anonimo ha detto...

Ho 20 anni e leggo spesso questo blog perché sono di Chianciano. Sono veramente sorpresa per alcuni commenti che ho letto, anzi forse è meglio dire sconvolta e disgustata. Cercherò di essere breve nell'esprimere il mio pensiero.Il ragazzo che ha mandato questa email ha detto quello che pensano tutti i ragazzi e ragazze di Chianciano e ha dato anche delle idee a cui qualcuno potrebbe anche pensare, perché ditemi una singola cosa che è pensata per noi giovani in questo paese. Veniamo definiti come degli scansafatiche o nullafacenti da coloro che iniziano le frasi con "ai miei tempi" o "io a 18 anni ero a spaccarmi la schiena a lavoro": ecco a queste persone vorrei far notare che Chianciano è un paese morto, quindi i ragazzi DOVE dovrebbero andare a lavoro? Troppo facile ricordare i bei tempi antichi - e so di cosa parlate perché i miei genitori mi raccontano spesso com'era Chianciano ai tempi d'oro quando Rinascente-Paese ci mettevi 30 minuti in macchina per grazia divina - ma ora siamo nel 2014, con un paese quasi morto dove sono pochi i posti che riescono ad andare avanti (2 o 3?) e riescono a raccogliere i giovani. Se non lavoriamo che facciamo se non stare in giro? Sono rimasta offesa dal commento dell' Anonimo del 26 agosto 2014 11:30 e a questa persona vorrei dire in primis che i miei genitori mi hanno tirato su bene, talmente bene che studio all'università col massimo dei voti e non gli faccio sprecare soldi inutilmente perché sono in pari con gli esami (e in tutto questo riesco ad avere il tempo per stare con la mia famiglia e i miei amici); seconda cosa mi dispiace tanto che lei (sì le do del Lei) pensa di aver creato dei mostri, evidentemente ha fallito come genitore (se ha dei figli), ma non siamo come lei ci descrive. Se non ci ha fatto caso passando per le Fonti o il Giardino o il Fiordilatte (che sono gli unici posti in cui puoi trovare i giovani), qui ci sono ragazzi che stanno seduti intorno a un tavolo a ridere e scherzare (esattamente come facevate voi ai vostri tempi) e che solo ogni tanto prendono in mano il telefono per andare su Facebook, Twitter o Whatsapp. E' vero che basta essere in gruppo con gli amici e ci si diverte, ma non crede anche lei che sarebbe molto più divertente fare anche qualcosa oltre che parlare intorno a un tavolino giorno dopo giorno? Sto parlando di luoghi dove fare qualche di attività, come per esempio uno skatepark (tanto per tornare all'email del ragazzo), o anche altro. E poi non possiamo concentrarci solo sull'estate. D'inverno cosa facciamo? Anzi, dove dovremmo andare? E' vero che andiamo a scuola, ma almeno il sabato pomeriggio e sera ci lasciate un posto dove stare e non pensare alla scuola, grazie? Da una parte però sono felice che il paese vada in questo modo perché ve lo meritate, voi amanti dei tempi antichi. Avete distrutto il paese e quel che aveva da offrire, continuate a pensare a solo quelli che vengono qui per 15 giorni a farsi le cure e a ballare il liscio (e che hanno una media di 75-80 anni?) invece di pensare ai giovani, non solo chiancianesi, ma anche dei paesi vicini o provenienti da qualsiasi altra parte. Ma giusto, dimenticavo, NOI SIAMO DEI MOSTRI, dico bene? Per fortuna vado all'università e mi sto allontanando da questo posto.
PS. tra l'altro non c'è neanche un luogo dove ci possono essere SOLO ragazzi con al massimo 25 anni, le generazioni sono così mischiate che ovunque ci sono 50enni (e over) che giocano a fare i giovincelli.

Si.it ha detto...

analizzate 5.264 società
Cottarelli passa al setaccio le società partecipate
“Circa 1 su 4 non è redditizia e ha i conti in rosso”


Sono 1.424 le società pubbliche, con partecipazioni degli enti locali, con conti in rosso e redditività sotto lo zero. Una su quattro delle 5.264 che il commissario alla Spending Review ha potuto passare a setaccio. Già perché, nel complicato mondo delle partecipate di Comuni e Regioni, ce ne sono 1.075 che, a due anni di distanza, non hanno ancora reso disponibili i bilanci del 2012. A queste si aggiungono 143 società che, a forza di mettere a segno perdite, hanno oramai bruciato il proprio capitale: tra loro, la prima, con un ‘buco’ patrimoniale di 20,3 milioni, è la Cmv di Venezia che gestisce il Casinò.

È un mondo complicato da riassumere quello delle oltre 8 mila società che hanno, in tutto o in parte, un proprietario pubblico. Ci sono grandi società che gestiscono tratti autostradali e piccole srl che controllano una farmacia, banche di credito cooperativo e anche realtà decisamente più piccole come quella, ad esempio, che promuove il tacchino alla Canzanese. Il commissario alla Spending Review, Carlo Cottarelli, fa allora un primo passo. Pubblica un primo screening sui bilanci 2012. ”Un primo passo”, spiega, per misurare l’efficienza delle partecipate. Calcola così il Roe di ciascuna società, che misura il reddito realizzato nell’anno in rapporto al patrimonio.

Non ci sono dati di sintesi e per provare a trovare un bandolo della matassa bisogna scorrere 8 maxi-file con migliaia di società. Alla fine emerge che su 5.264 partecipate i cui dati sono affidabili ce ne sono poco più di 3.800 con una ‘redditività’ positiva. Ci sono anche eccellenze: 1.132 hanno un Roe a due cifre. Ma, nella bilancia dei conti pubblici, pesano certamente più le 1.424 che hanno un Roe sotto zero. Di queste ce ne sono 613 che hanno un patrimonio sopra al milione di euro e che quindi, nel solo 2012, hanno registrato un ‘rosso’ di bilancio almeno altrettanto grande. Difficile trovare un identikit della società pubblica che non rende, o di quella che eccelle.

E per ora la fotografia scattata fissa un solo anno. Ma alcune cose emergono chiaramente. Non è certo una questione di territorio: ci sono società poco profittevoli al Nord, come al Sud. Tra le società più grandi, ad esempio, è molisana la peggiore (Gestione Agroalimentare Molisana con 2 mln di capitale e 14,5 di perdite) ma anche la migliore (Zuccherificio del Molise di Termoli). Se si guarda al patrimonio in rosso, la prima è certo la società che gestisce il casinò di Venezia, ma poi seguono la Fiera di Roma e la società Cotral, che è tra le più note per la gestione dei trasporti nel Lazio. Il gioco non deve portare bene ai bilanci se anche il Casino de la Vallee (Saint Vincent) mostra nel 2012 un Roe in rosso del 19,71% surclassato però da Campione con un reddito negativo, rispetto al capitale, per il 109,79%. Lo svago, comunque, non porta bene ai conti delle società pubbliche.

Roe negativo per il 122% conta ad esempio Formula Imola, che gestisce l’autodromo e che nel 2012 aveva 2,2 mln di perdite a fronte di 1,8 milioni di capitale, ma anche la società emiliana delle Terme di Chianciano (Roe -37,96%). Male anche la Fiera di Firenze (Roe -7,49%). Del resto le otto liste contengono una miniera di società: dal Traforo autostradale del Frejus (con un Roe positivo del 9,05%) alla Metropolitana Milanese (Roe 3,38%), dalle autostrade Bergamasche (Roe -10,9%) all’Azienda per la mobilità del Comune di Roma (Roe negativo del 37,8%), dal Trieste Yacht Service all’associazione del teatro stabile della città di Napoli. Un vero è proprio ginepraio che il governo è ben intenzionato a smaltire. La scure di Cottarelli è pronta e i primi dati pubblicati sono solo un primo avviso.

26 agosto 2014

Anonimo ha detto...

Giovani tra i 18 ed i 25 anni domenica 31/08/2014
Salite tutti sul Trenino e fatevi una bella giratina per il paese, poi non dite che l'amministarazione non vi pensa, se non per voi per chi la possono aver pensata un cosa del genere. Ne potreste fare una base fissa, per due euri, qualche birretta la portate da casa. È comodo anche per chi ancora non ha mezzi propri per spostarsi, vi prendono e vi riportano direttamente sotto casa. Ciuff Ciuff.

Anonimo ha detto...

Ore 23.19
PS La tua affermazione sui 40/50 enni che dici di trovare negli stessi posti che frentate, può essere girata al contrario, anche per loro a volte resta inadeguato doversi ritrovare negli stessi posti frequentati da voi. Ma questo offre il paese, e se uno si vuol ritrovare a fare quattro chiacchere al bar, quattro bar ci sono da frequentare.
PS 2 Senza considerare che abbastanza spesso, alcuni di questi non più giovincelli, sono meno vecchi e più divertenti di altrettanti giovani di 20/30 enni, e ancorchè ricercati proprio da questi ultimi.
Non fatene uno scontro generazionale.
Proponete e proponetevi, qualche porta la troverete chiusa, alcune, magari solo socchiuse, hanno bisogno di un piccola spallata, ma alla vostra età quasi tutto è ammissibile. Se non ora quando?

Anonimo ha detto...

vuoi una pista di pattinaggio bene raduna tutti quelli come te che la desiderano e inizia a vedere come fare
puoi andare al uisp o in comune e chianciano non aspetta altro
se siete in tanti a volerla non c'è problema esiste quello spazio vicino al palazzetto dello sport una volta era li la pista di pattinaggio poi non interessava a nessuno e ha chiuso
una volta c'era il campo da baseball alle piane poi non interessava e non c'è più
a sinalunga hanno una specie di appartamento dove ritrovarsi richiedi una struttura anche te c'e bellina quella dopo il ponte inutilizzata una volta c'era la casa sopra al elena la casa del popolo :)
Chianciano è sempre stato un paese per vecchi ma ha sempre avuto anche ragazzi che si ritrovavano e facevano per sbancare le serate o le giornate
il gruppo dei giardini
quello della cripta
quello a monte dei macelli ecc ecc
vedi te se ti annoi è perchè non fai nulla per rendere migliore dove abiti

luca ha detto...

Commissario Cottarelli ha detto:
anche la Società terme di chianciano ha il bilancio in rosso: Passivo 1.000.000,00 di euro.
Sarebbe ora, (non ne possiamo più di essere presi per in giro), che i nostri soldi la regione li investisse per migliorare i servizi della nostra provincia e non per assegnare la poltrona ai cosidetti TROMBATI della politica.
14.000.000,00 di euro spesi per il nuovo parco piscine avrebbero fatto comodo a noi e ad altri comuni per sopportare meglio questo grave stato di crisi economica della quale TUTTI I PARTITI sono responsabili.
Sarebbe opportuno che 2000.000,00 di euro avanzati per il completamento delle piscine, venissero utilizzati (previa autorizzazione) per interventi più necessari e urgenti.

Anonimo ha detto...

"per interventi più necessari e urgenti"
Tipo?

Anonimo ha detto...

Ho 21 anni e mi trovo pienamente d’accordo con i miei coetanei, non per questo penso di essere un mostro, né di stare così tanto attaccata a telefoni/computer e simili. Commento perché sono la prima ad essere dispiaciuta di non vedere l’ora di tornare all’ università, magari annoiandomi anche là, ma nulla in confronto a Chianciano.
Punto 1: Volevo dire a voi grandi sostenitori della teoria “i giovani sono tutti sfaticati” e di quella “io alla vostra età lavoravo” che io studio all’ università e sono ben 4 anni (quindi dai 18) che ogni estate lavoro (fortunatamente), e so cosa voglia dire alzarsi tutte le mattine alle 6.15 quando la sera prima ho fatto tardi perché come tutti ho voglia di divertirmi anche io. Vi posso assicurare che non sono l’unica della mia età che lo fa, nonostante la quasi impossibilità di trovare un lavoro in questo paese malandato. Per voi “degli anni 70/80” era possibile di lavorare da giovanissimi direttamente qui; adesso se non si ha una macchina per spostarsi in altri paesi trovare lavoro è difficilissimo. (Già, magari da quest’anno anche i sedicenni potranno andare a lavorare su Termalino, evvai!)
Punto 2: Io e le mie amiche abbiamo provato a dare idee a un’associazione (quindi con gente più grande di noi e più esperta in molte cose con cui noi non ci siamo, anche per l’età, mai misurate ma che eravamo felicissime di imparare) per fare qualcosa e movimentare la situazione, offrendo il nostro contributo per l’organizzazione perché volevamo divertirci noi stesse e far divertire anche altri che passano intere serate al bar, nei tavoli accanto al nostro. Il risultato? Le idee se le sono prese, ma noi NON siamo state minimamente incluse.
Punto 3: Non riesco a credere che qualcuno abbia parlato dell’esistenza di impianti sportivi. Si, esistono, ma il mese scorso per giocare a beach-volley è un miracolo se ne siamo usciti senza qualche strana infezione o senza che si sia bucata la palla. Magari lo skateboard di cui si parla nella mail non interessa a tutti, ma i CAMPI DA TENNIS, ad esempio, sono qualcosa che coinvolge a tutte le età.
Punto 4: Ho detto a un signore anziano, uno di quei clienti abituali che fanno le cure, la frase di rito “Arrivederci, all’ anno prossimo!” e sapete cosa mi ha risposto? “NON SO SE TORNIAMO L’ANNO PROSSIMO, IO E MIA MOGLIE QUI CI ANNOIAMO”. Forse non è un problema solo dei giovani l’assenza di svaghi.

Over Thread ha detto...

Al Commissario Cottarelli segnalo:
Esempio di società partecipata.
PROMOSIENA SpA
Presidente Massimo Terrosi
Direttore David Bolici
Sede Piazza Matteotti 30, 53100 Siena SI

http://www.tos.camcom.it/Default.aspx?PortalID=1&PageID=30&ModuleID=292&ItemID=7170&Action=ViewItem

Anonimo ha detto...

ore 11.56
Secondo te non sarebbe meglio spendere soldi per ridare un decente varredo urbano al paese? Tipo, strade, marciapiedi, fioriere e pulizia in generale, un tempo non trovavi una carta in terra, ora come ti giri non c'è angolo o cassonetto che non sia discarica a cielo aperto.
Meglio continuare a forraggiare carrozzoni come il bruco, le piscine, la sala ai giardini levterme stesse, con lavori deliberati, assegnati ai soliti noti, e mai effettuati, tanto il controllore è sempre lo stesso controllato.
Ma che state a di? Rendetevi conto, che qui giovani o vecchi, si sono un pò tutti rotti i cogli..i di sentirsi presi in giro dai soliti noti e riciclati.
Ora poi con l'invenzione del trenino siamo tutti.

Anonimo ha detto...

Sono la ragazza che ha scritto alle 23:19 di ieri (26 agosto 2014). Premetto che nello scrivere questa risposta provo solo tanto sconforto e amarezza. Appunto, proprio perché "questo offre il paese" non sarebbe meglio fare qualcosa e darci uno spazio? Così non si sente a disagio nessuno. I posti ci sono dove creare qualcosa o basterebbe tenerli in buone condizioni, vorrei solo sapere - e come me immagino molti altri - perché non è possibile farlo. Vorrei spiegarmi meglio se possibile: io non dico che un privato debba creare o modificare un'attività per darla come punto di svago e ritrovo per soli giovani tipo bar, no. Si deve creare un luogo dove possiamo fare qualche attività: campi da tennis e campo da beach volley da ristrutturare (come detto da qualcuno), per uno skatepark basta una colata di cemento e tanti ragazzi della zona verrebbero fin qui invece di andare per esempio ad Arezzo. Non capite che siamo disperati? Nessuno ci ascolta, nessuno ci rappresenta e se ci rappresentiamo da soli ci distruggete tutto o rubate le idee e non ci rendete partecipi. Poi ci sono un sacco di problemi dal punto di vista amministrativo! Essendo adulti, e quindi con molta più esperienza, sapete anche voi che ci vogliono permessi su permessi per creare una piccola cosa. Vi ricordate quando c'era il gruppo di motocross? Sì perché molti tra voi ne facevano parte. Ecco ora non c'è niente di simile QUI, e i ragazzi con la passione delle moto ci sono eccome! "Potrebbero andà in un campo a saltà con le moto!" potreste pensare e dire, ma di questi tempi non è possibile farlo perché le leggi lo vietano e lo sapete anche voi.
#CHIANCIANOSTAISERENO, ché quando ce ne andremo tutti rimpiangerai il non aver colto l'occasione di fare qualcosa di bello per una parte della comunità.

Anonimo ha detto...

Scrivete, bene ,, sennò il ,,, professor,,,,,, fanti ,,,,,,, vi ,,,,,,,, mette ;;;;;;;;; un ;,;,;,;,;,,, brutto .,.,. Voto .,"? ;" mi .,;: raccomando ,:', la ,;: punteggiatura ;"',;?;:!

Anonimo ha detto...

La soluzione a tuttii nostri problemi il primo virgin village
#VIRGINVILLAGECHIANCIANO
con piscine
palazzetti
castagnolo
e centri benessere
alberghi

Anonimo ha detto...

era legale lavorare a 18 meno 4,ovvero 14 anni ?

Anonimo ha detto...

16.07 bello e giusto. Ma se ti danno 1 euro e ti dicono che puoi solo comprarci un caffè, te puoi lamentarti quanto ti pare, il te' non ce lo compri!
Questo e' quello che succede con i contributi della Regione e i vari bandi.

mazzetti-s- ha detto...

certo che si.......come lo è ora......ma ci vuole la voglia........e ne vedo veramente poca, specialmente per i lavori "umili" cui oramai si dedicano solo coglioni ed extracomunitari che si fanno meno seghe mentali e non si vergognano di niente.
nel 1983, prima stagione da me fatta in regola e regolarmente assunto, 5 mesi come apperendista, il mi babo dovette firmare per il libretto di lavoro, altrimenti fino na 15 non si poteva, e prima dei 14 cmq lavoravo aiutando azienda agricola di famiglia, e come me tantissimi, prima busta paga mese pieno come apprendista, luglio 1983, 987.000,00 lire, incorniciata e la tengo a casa, e come me, di famiglie modeste come la mia, in tantissimi facevano lo stesso, era la normalità per chi non eccelleva nello studio......ora, università come obbligo morale per tutti, incluso quelli che a 30 anni e molti di piu ancora devono laurearsi e nel frattempo....mantenuti dai geitori. a chi eccelle nello studio deve essere garantito la possibilità, riducendo anche i costi necessari, ma a chi(e sono in grossa percentuale) si gingilla...ogni anno il 1000% in piu di costi, c'è bisogno sia di dottori, ma di piu di "lavoratori", io che appartengo alla seconda categoria, non mi sono MAI VERGOGNATO DI ESSERLO, da modesti e umili si campa meglio!!!!!!!!!!!meno pretese+sostanza.
per anonima 27 agosto 2014 16:15.....i concetti espressi li condivido, ma, senza polemica, però vorrei evidenziarti che a 21 anni sei una donna formata, non una bimba all'asilo da tutelare e aiutare, per quanto condivido, la necessità di spazi adeguati per attività da fare per passare tempo e fare sport, mi lascia perplesso il dire" Essendo adulti, e quindi con molta più esperienza, sapete anche voi che ci vogliono permessi su permessi per creare una piccola cosa"....e altri concetti inerenti la considerazione implicità che "per fare" bisogna essere piu grandi di te......a 21 anni, SEI ADULTA E NON AL PARI, MA DI PIU E MEGLIO,di un 50enne, mente piu attiva, piu competenze, necessità di cerarsi aspettative, etc etc...., poi che siamo in Italia (non solo chianciano) e tutto è complicato.....e lo è stato reso tale dalla mia generazione e quella prima di me TUTTO VERO, ma appunto, sapendo questo.......VOI A 20 ANNI SIETE GLI ADULTI CHE DEVONO CAMBIARE LE COSE...rifletti??, a chi lo vuoi chiedere?? a chi gia ha fatto casino e dimostrato inefficienza??....nel Parlamento attuale ci sono ministri nemmeno 30-enni, che hanno inziato le loro lotte(condivisibili o meno) da 20enni.....ora sono li a FARE LE LEGGI CHE TUTTI DOBBIAMO POI RISPETTARE.
OK CHIEDERE.....MA PRIMA FAI ANCHE TE!!!, tanto se non Chianciano, altrove in alcuni casi puoi avere di piu per svagarti..ma gli anni passano,e cambiano le necessità, e in Italia dove vai vai in generale "tutto il Mondo è paese".
con rispetto, Mazzetti Stefano

luca ha detto...

all'anonimo delle 11,56:
per Interventi più necessari e urgenti. Tipo ?
Rispondo con piacere:
Il Comune di Chianciano ha partecipato al bando Regionale rientrando tra i
primi 10 e ottenendo un finanziamento di 80.000 € a cui si aggiunge il
contributo interno relativo al lavoro dei dipendenti assegnati al progetto.
Progetto Regionale
“Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva” e prevede la creazione di un
organismo, l'Osservatorio Turistico di Destinazione (OTD), che raccolga
tutte le informazioni qualitative e quantitative relative al turismo della
nostra cittadina, in modo da avere dati utili per definire, insieme a tutti i
soggetti del territorio interessati, strategie di azione coerenti e
condivise da portare avanti nel futuro.
Nel report 2012 OTD troverai tutte le riposte al tuo legittimo
quesito. Tra le "strategie di uscita" la prima indicazione è: "abbandonare definitivamente la cultura del mono prodotto della città" .
Ti sembra opportuno investire sul mono prodotto (tra l'altro in presenza di una conclamata criticità idrica, vedi risposta di Marchetti al m5s, svariati milioni di soldi pubblici ?
Non potevano essere spesi meglio tenendo conto della relazione OTD ?

Anonimo ha detto...

Io sono un trentenne e mi riconosco perfettamente nelle parole dei ragazzi ventenni. La stragrande maggioranza dei miei coetanei sono fuggiti via da tempo perché, ormai, questo paese non offre più nulla. Non offre la possibilità di lavorare, né di poter progettare un futuro. Questa è la vera tragedia di Chianciano.
Se i giovani sono costretti ad andarsene, per Chianciano non esisterà un futuro, a prescindere da tutto il resto.
Chi ironizza sulla denuncia di questo malessere denota a mio giudizio una visione miope e egoista della realtà attuale. D'altronde questo è il paese dove troppe persone guardano esclusivamente a preservare il proprio "orticello".
Qui o si cambia mentalità oppure è giusto che i giovani lascino il paese in balia del proprio cupo destino.

Simone ha detto...

Sono il ragazzo che ha scritto la mail.
Come era prevedibile ci sono state persone che hanno condiviso il mio pensiero e altre che non l'hanno condiviso.
Vorrei però dire una cosa a tutte quelle adorabili personcine che mi hanno definito "scansafatiche",che dicono che a quest'età dovrei trovare lavoro e pensare a studiare.

Io mi alzo ogni mattina alle 5 per andare a scuola a Siena,dove studio in una scuola che mi piace,pur sapendo che questo mi ruba molto tempo libero(tornando a casa alle 4). Voi pensate che sia semplice trovare lavoro di questi tempi? Forse siete voi,adulti della vecchia generazione che attaccati al vostro lavoro(magari procurato quando ancora se ne poteva trovare,di lavoro)non capite quello che succede oggi.
Ho posto l'esempio dello skate perché è una cosa che a me piace,ma altri sport come il tennis(proposto da un anonimo),la scherma,il baseball eccetera sono tutti sport che servono sì per lo sviluppo fisico,ma servono anche per lo sviluppo CULTURALE e SPIRITUALE.
La popolazione chiancianese è sempre la solita,giudicate senza conoscere,avete subito messo la bocca avanti attaccando un giovane ragazzo di 18 anni solo perchè si è sfogato e ha voluto comunicare i problemi che ci sono oggi nel nostro paese,magari non sono quelli più importanti,ma sono sempre problemi.

A me sinceramente poco importa se voi alla nostra età già lavoravate,perché con le POCHE strutture che ci sono a Chianciano oggigiorno,di lavoro non ce n'è per niente!

Sarei veramente curioso di parlare con molti di voi a quattrocchi,almeno io ci metto il nome.

Simone Ventura

Anonimo ha detto...

Cari giovani,

E' finita da tempo l'assistenzialismo e non potete piu' aspettare che il comune, le terme, gli hotel vi chiamino a lavorare con lo stipendio sicuro a fine mese ma vi dovete rimboccare le maniche, mettervi in gioco dalla mattina alla sera e avere idee nuove per avere nuovi sbocchi di lavoro per oggi e domani.
Questo non vale per Chianciano, toscana o italia ma ormai é generalizzato e secondo me é anche giusto che sia cosi.
Non sperate che andando all'università fare 10 anni di studi all'ora il posto é assicurato. METTETIVI IN GIOCO CON IDEE INNOVATIVE E BRILLANTI E VEDRETE CHE LA STRADA DAVANTI A VOI SI APRIRA'
E FINIAMOLA DI COLPEVOLIZZARE QUELLO E E QUELL'ALTRO !!!!!

Anonimo ha detto...

Per Valerio,

come consigliato dall'anonimo delle 21,40 ho letto il report 2012 OTD e l'ho trovato molto interessante.
Alla pagina 49 "consumi idrici" si dice:
Punti di forza: acqua termale
Punti di debolezza: -----
Minacce : ---------
Come mai nella relazione di Palazzi (Piano Strutturale Comune di Chianciano), si parla di forte criticità sia per impoverimento, sia per inquinamento della risorse termali e nel Report OTD (Comune di Chianciano) questo fenomeno sembra che non esista?


Anonimo ha detto...

Chi farà parte dell'OTD?

Anonimo ha detto...

all'anonimo delle 9,05,

credo che bisognerà chiederlo ad Anna Lucia Morini, responsabile del Progetto.
Non si può far credere ai cittadini fischi per fiaschi!
Il problema dell'acqua termale o esiste o non esiste.
Se esiste come dichiarato da Marchetti il centro sinistra deve delle spiegazioni.

La Nazione ha detto...

Termalismo, sviluppo ancora possibile
Chianciano, la chiave di volta è interrompere il conflitto con le Spa


CI SONO POSSIBILITÀ di sviluppo del termalismo a condizione che si guardi verso nuovi mercati e che si interrompa il conflitto con le Spa.
Ad affermarlo è uno studio di Banca Mps che illustra le potenzialità di un comparto che vale 439 miliardi di dollari nel mondo e che avrà una crescita del 9,9% nel prossimo quinquennio. Il settore in Italia conta 380 aziende con 28 mila posti letto e 3.700 strutture ricettive per 170 comuni , nel 2013 nel comparto termale italiano è proseguita la fase recessiva iniziata negli ultimi anni ed aggravata dalla situazione economica , nel 2011 si è registrato un dato molto positivo per l’affluenza nelle località termali, ma dal 2012 inizia una forte crisi. Doppia flessione sia degli arrivi (-0,7% a/a) che delle presenze (-3,6% a/a), nemmeno il dato degli stranieri ha saputo mitigare il risultato finale. Gli italiani continuano a mantenere più del 55% degli arrivi e delle presenze nel comparto, anche se gli stranieri scelgono sempre più il Bel Paese per trascorrere qualche giorno alle ‘terme’. Questo il quadro generale delle terme in Italia dove le città termale purtroppo mostrano un affanno che sembra non avere fine, basti pensare che sotto la lente del commissario alla spending review Cottarelli sono finite proprio le società proprietarie delle Terme come quella di Chianciano che ha registrato conti in rosso e reddittività sotto le zero con un -37.96% di roe e non va meglio a Montecatini finanziata recentemente dalla Regione con 6 milioni di euro per sbloccarne la lunga crisi dovuta anche al flop della trasformazione delle Leopoldine firmate da Fuksas. Ma nello studio del MPS si guarda oltre la fase attuale per tracciare un mercato ricco. Oltre la metà della crescita nel turismo del benessere fino al 2017 sarà generata dall’Asia, dall’America Latina e dal Medio Oriente con una crescita superiore al 20% annuo. Europa e Nord America guidano il turismo benessere internazionale outgoing, con cinque Paesi (Stati Uniti, Germania, Giappone, Francia e Austria) che nel 2013 rappresentano il 63% del mercato globale. Tra le nuove tendenze vi è quella della ‘vacanza salutare’, all’insegna della cura e bellezza del proprio corpo. Il turismo termale è una componente fondamentale del turismo del benessere, rappresentando il 41% del mercato globale. Il settore termale non può che essere legato alla valorizzazione del territorio, passando dall’innovazione e dagli investimenti e la proposta ai clienti (specialmente a quelli provenienti dall’estero) di strutture di alta qualità, facendo sistema con gli altri operatori del territorio e con le istituzioni per valorizzare i patrimoni naturali. Le potenzialità per un piazzamento migliore a livello internazionale del sistema termale italiano dovranno passare da una migliore valorizzazione del tesoro culturale ed artistico che detiene il nostro Paese, considerato da tutti il ‘Bel Paese’. Unica incognita è arriva dal mondo delle Spa, beauty farm etc. che potrebbero erodere il mercato. Quindi alleanza o diversificazione?

valtubo ha detto...

Documento di Cottarelli:

Indice di redditività delle partecipate locali

http://revisionedellaspesa.gov.it/documenti.html

DENOMINAZIONE: TERME DI CHIANCIANO S.P.A.
CODICE_FISCALE: 01152750525
Regione (partecipata): TOSCANA
Comune (partecipata): Chianciano Terme
Mezzi propri (patrimonio netto): 3.833.791
Reddito Netto: -1.455.446
ROE (%): -37,96

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

termalismo sviluppo ancora possibile

Marchetti ha ammesso che esiste un problema di impoverimento e di inquinamento della risorsa termale; nessuno si è mai chiesto cosa significa intervenire sugli emungimenti e determinare il bilancio idrico in tutto il bacino idrotermale? Sviluppo sì, per fortuna, ma non come vorremmo, non potendo sfruttare al massimo la risorsa termale come stiamo facendo oggi.
Perché non siamo intervenuti prima
per salvaguardare la risorsa termale? Se lo avessimo fatto, oggi non ci troveremo ad affrontare un fenomeno di "ampie dimensioni sia dal punto di vista idrogeologico, igienico sanitario, sociale ed economico"
Credo che occorrano delle risposte.!!! La risorsa termale è un bene della collettività !!!!

Anonimo ha detto...

La risorsa termale da sola non serve più a niente e a nessuno.
Lo dovete capire una volta per tutte.
A fare la cura come si diceva una volta non ci viene piû nessuno.
Vanno intraprese altre strade, realizzabili in breve ed alla svelta.
Non potete pensare che se qualcuno viene a Chianciano ed è disposto ad investire. Lo faccia per beneficienza!
In qualche modo vanno dati degli incentivi, chiedendo magari, come hanno fatto in altri paesi, posti di lavoro per i residenti.
Ascoltate la gente, ma non so.o quella che blandite con cene e festicciole. Servono solo a pochi noti per farsi vedere. Di concreto non portano niente al paese.

Anonimo ha detto...

Gli anziani, nel giro di pochi post, hanno subito aggirato la discussione sul malessere giovanile del nostro paese.
Si riparla e spesso straparla, ancora una volta di Terme e di tutto il carrozzone che si portano dietro.
Non ê un paese per giovani. Ma anche alcuni non anziani si sono rotti le palle. Quando decideranno di andarsene, ci sará lavoro per un pò di badanti. Finche pagheranno quelle quattro pensioni e restano aperte un paio di banche. Voglio vede chi resta a pagarvi le tasse?

Anonimo ha detto...

Ragazzi di 18 anni in su, anche fino a 40, ai tempi di oggi siete ragazzi anche voi. In queste serate di tempo ancora buono, approffittatene, andate a Montepulciano al Bravio.
Mangiate, bevete, con moderazione, c'è musica, un sacco di gente da tutto il mondo, bei palazzi, una bella e sentita manifestazione. Non risale al medioevo come forse tanti pensano. Ê stata inventata all'inizio degli anni settanta. Poi il giorno dopo raccontatelo in giro e a chi vuol far passare il vostro paese vecchio come uno dei borghi più interessanti d'Italia. Ne deve passa di acqua santa sotto i ponti.

mazzetti-stefano ha detto...

simone.....io sono uno di quelli che dice "io lavoravo" mi divertivo con meno cose, e non mi annoiavo.....ma!! detto questo, non significa attaccare te personalmente,non siete tutti uguali voi 18-30 enni, come non lo siamo noi 45-60enni, ed entrambi siamo nella stessa merda......voi perchè avete poca speranza e aspettative, la mia generazione perchè è la prima ad avere certezza di non arrivare mai a prendere una pensione(tolto i privilegiati di settore politico )"condannati a lavorare fino a 70 e sicuramente oltre......le esigenze tua, sono le nostre, si diversa è l'età ma alla fine ....male me male te e viceversa..., Chianciano male ok.....ma occhio, perchè altrove MOLTO PEGGIO, non è che fuori Chianciano è tutto "oro", c'è una crisi talmente profonda in generale, che trovare meglio si fa fatica, ma peggio lo trovi dove vuoi.
Colpe, beh, sono palesi e certe, politica anni 70-80, quando è stato creato il buco .....qui nel locale, intrallazzi di sinistra con fondazione e mps, e assenza di opposizione ottimale, ci sono piu colletti bianchi ex politici, che OPERAI VERI E NECESSARI dipendenti pubblici......
-i tuoi sfoghi sono veri e condivisibili,ma, mia opinione, siccome la merda è generale, il pessimismo o l'inattività a prescindere "tanto non c'è niente manco cerco", che sia lavoro, associazionismo, volontariato o altro.....non è produttivo, ne per te, ne tantomeno per NOI....CHE SPUTIAMO SENTENZE ORA A VOI...MA DOVREMO DA VOI ESSERE CURATI E MANUTENUTI POI.......nel mio caso non sputo sentenze, ma permettimi di farti notare che ho parlato personalmente di lavoro con una infinità di giovani dai 16 ai 30....e quando dico ora come in passato quello che c'è da fare, gli orari di lavoro,i festivi inesistenti,ferie estive non possibili,domeniche lavoro sempre, etc etc, inerenti entrambi i miei settori,agricoltura e turismo-ristorazione........non c'è verso che nessuno accetti....non lo dico io, ma i dati statistici, i "lavori umili" in Italia sono oramai svolti solo da extracomunitari, e solo parzialmente in piccolissima misura, da italiani come tampone in attesa di trovare altro. risultato.....cito il mio caso per esempio....invece di investire per far crescere l'azienda come sarebbe logico per un imprenditore, , lavoro per ridurre al minimo il lavoro e conseguentemente la necessità di "operai FIDATI ED EFFICIENTI", TROPPE ROTTURE BUROCRATICHE, IMPOSSIBILITA DI costi decenti e sopportabili per le aziende.
-COSA SERVE???? serve che vi incazziate davvero!!! e molto di piu!!!, ma non solo per la pista da skate, per tutto!! e a priori contro chi vi,.... anzi, "NON VI RAPPRESENTA", e qui si arriva alla "mamma" di tutto, la malapolitica clientelare e intrallazzina....... dovete obbligare a levarsi dai coglioni tutti quelli che danni li hanno gia fatti(di qualunque colore siano), nella speranza almeno che chi nuovo e motivato possa far meglio di chi certamente fa e ha fatto male.....non è il meglio che potete fare, ma il "meno peggio"....il meglio non c'è piu per nessuno, accontentatevi.....in questa situazione, a meno che tu non prenda un astronave e vada sulla luna, casini ci sono ovunque.
IN BOCCA AL LUPO.......e crepi lui e non te!!

niccolò Terzaroli ha detto...

Io mi vergogno. C'è altro da dì? mi vergogno di chianciano e dei chiancianesi, una stirpe che sarebbe bene sparisse alla svelta. Simo,ragazzi, io per qualsiasi cosa ci so, grazie di aver sollevato la questione. Se dovessi meritare risposta preferirei il nome in chiaro, grazie

Anonimo ha detto...

Bravo Stefano. Preciso e puntuale.
Il disagio non è solo per i ventenni, è di tutti quelli che con onestá e dignità non avendo e non volendo avere le mani in pasta con chi amministra, ha sempre e tutt'ora subisce scelte e decisioni di pochi, fatte per loro e per chi gli è piû vicino. Qui ancora si parla di terme, solo per mantenere un carrozzone ai fini politici e di possibile intrallazzo.
L'acqua datela gratis. Entrata simbolica, un euro.
Incentivate e date in gestione, facendoli pagare chiaramente, no come a Fucoli, il Parco, il Bar, i Negozzietti dentro alle Terme, le Sensoriali.
Un privato avrebbe tutto l'interesse di far funzionare e far rendere un'azienda del genere. No come adesso e come ê stato per cinquant'anni, tanto pagava e paga pantalone.
Se le Terme negli ultimi anni, in media hanno perso un milione e più all'anno, a che servono sette, otto direttori. Non si raggiunge l'obbittivo, a casa, si cambia. Come farebbe qualunque azienda privata e se non c'è verso di farla rendere, si chiude. Vuol dire che per quel tipo di offerta è arrivata la fine.

Anonimo ha detto...

Ragazzi avete avuto la dimostrazione in questi tre quattro giorni di commenti nel Blog, di quanto alla politica in generale, ed a questa amministrazione in particolare, interessimo i vostri problemi e i vostri interessi.
Qualcuno di costoro si è degnato di rispondervi, ha fatto delle proposte, l'avete visto, magari in privato?
Non sembrerebbe, e non ci sperate. Troppo occupati a complimentarsi tra loro e spartirsi un paio di poltroncine e sgomitare per presenziare a questa o a quella manifestazione. Pensare che sono il nuovo, loro sono voi, dicono nello slogan, non vi fate fregare, voi restate voi, non accettate lo scambio.

Anonimo ha detto...

Stefano è vero, anche fuori da Chianciano c'è crisi e non è facile per nessuno andare avanti. Il problema è che qui la crisi ê iniziata molto prima ed è stata sottovalutata, da tutti, certo in primis dalle varie amministrazioni che hanno fatto del paese un loro bancomat personale, sotto forma di posti di lavoro sicuri per i soliti noti e per chi li copriva e spalleggiava. Purtroppo qui non si riparte nemmeno da zero, ma quando succederá saremo a meno venti rispetto ai paesi vicini, che già a piccoli passi lo stanno facendo.

Simone ha detto...

La penso esattamente come te Stefano,e ti dico che io non sono una di quelle persone che si lamenta senza aver provato ad aver fatto qualcosa. Ora perché sono impegnato con la scuola,ma d'estate io ci provo a trovare qualche impiego,non è che me ne sto a casa a girarmi i pollici tutto il giorno.
Ci tengo a ripetere una cosa: L'esempio della pista da skate doveva fungere da esempio per far capire quanto si possa fare per risollevare e migliorare il paese.
Hai ragione quando dici che dovremmo incazzarci di più e per bene,ma la voce di uno non basta per cambiare qualcosa.
Come ha detto un anonimo,in 4 giorni nessuno dell'amministrazione si è degnato di risposta,questo dice già tutto.
Infine volevo ringraziare Niccolò per l'appoggio.
Simone

Linda Pallecchi ha detto...

Per precisino: ;) (è vero)
LP

allora hanno già più cose da fare.
Cercate il da farsi nelle vostre giornate, è solo una "fase" giovanile e come tutte le fasi ognuno se le organizza secondo le proprie necessità e possibilità. a partire dal lavoro, visto che diamo lavoro agli extracomunitari e i nostri giovani non si presentano nemmeno se non con tante pretese, poche capacità e zero intraprendenza.

Anonimo ha detto...

Come al solito tutte le discussioni finiscono strumentalizzate dalla politica o peggio vengono liquidate con frasi triviali ("andate a passera");i cosiddetti "adulti" hanno perso un'altra occasione di dialogo...ma ricordatevi che da 18 anni in su si vota!!!meditate, gente, meditate!!!!e magari vergognatevi anche...

EDWIN JOHN SMITH comandante del Titanic ha detto...

Il problema è sempre lo stesso...occorre lasciare la carota e prendere il bastone. Basta con le lamentele fini a se stesse. Se vecchi e giovani - qui non di tratta di generazioni - non si decidono ad entrare nelle stanze dei bottoni per far fischiare le orecchie a quelli che ci comandano non cambierà mai niente. Ogni giorni abbiamo esempi degli scempi che vengono perpetrati nei nostri confronti, eppure tutti zitti. L'altra sera mentre i vari Tg nazionali indicavano le Terme di Chianciano come una delle partecipate con il deficit peggiore, alle Terme come una novello Titanic, quattrocento e passa persone mangiavano a sbafo spendendo anche i denari che non ci sono più. ma si può ??? La nave affonda e questi fanno le feste con i soldi di tutti che come la storia ci insegna sono sempre soldi nostri. Nessuno parla per esempio dell'altro bluff del progetto Sorrentino. Spesi migliaia di euro per apparecchiare al massimo per 2 o 3 persone.
Sorrentino - quell'altro - ha preso l'oscar, ma dovrebbero darlo anche a noi ...perchè da 20 anni e
passa non ne azzecchiamo una..

PontedelleRibussolaie ha detto...

Vorrei capire una cosa. Da quanto scritto sembrerebbe che le Terme (Gestione) siano partecipate da comune e regione. Ma non era una società privata? Comune e regione, a quanto sapevo io, detenevano solamente quote delle Terme (immobiliare) proprietaria degli immobili. Qualcuno sa darmi una spiegazione?

Anonimo ha detto...

E' vero non ce la facciamo più

mazzetti-stefano ha detto...

si si, vero che qui è peggio, vero che qui la politica ha fatto + danni che altrove, ma per il solo motivo che qui appunto c'era più ciccia da dividere, e le azioni palesemente clientelari-politico-colluse, sono più evidenti che altrove.
ok tutto vero e sappiamo bene tutti, come stanno le cose, e va bene incazzarsi(non manco di farlo), con chi ha causato tutto questo(non solo la politica ma anche una tacità assuefazione "all'avere senza fare tanto")..sperando di aver modo poi......DI FAR PAGARE CHI CI HA DISTRUTTO, nel frattempo però, tocca rimboccarsi le maniche e tentare tutto il tentabile.
-Terme??? Chianciano anni 80 non ci sarà mai più, lontano ricordo di chi lo ha vissuto, e malinconia di chi ci speculava danneggiando poi tutti, specialmente le nuove generazioni che ora certo si trovano spiazzate, incazzate, e pessimiste, non gli è stato dato un buon esempio in passato......beh, tentiamo di farlo ora......insieme!!!!, noi siamo figli della generazione "no mio figlio non dovrà mai passare quello che ho passato io"...ma si puo comprendere, se anche in buona fede poi hanno causato piu danni che guadagni...lo diceva anche il mi babbo, ma lui è passato dal lume a gasolio alle lampadine elettriche, da caca in un buco per terra fuori casa ad avere un cesso con lo sciaqquone, da mette il prete a letto a pigia un bottone per scaldarsi...dal non avere niente a avere tanto perchè erano anni di crescita esponenziale.
ora la logica deve essere diversa...dobbiamo pensare noi generazioni intermedie "scusa figliolo,farò di tutto per riparare i danni che abbiamo fatto, sperando di riuscire a non farti vivere nel NIENTE come tuo nonno o bisnonno......PERO FIGLIOLO MI DEVI AIUTARE TANTO, PERCHE HO GIA SBAGLIATO E RISCHIO DI FARLO ANCORA!!!!!!
smettendo di fare il filosofo e parlando in chianino che mi riesce meglio, fuori dai coglioni tutti i vecchi "registi del danno", e a Chianciano c'è spazio per integrare alcune cose oltre ed insieme alle Terme, un po di impegno da parte di tutti....ma specialmente dei più scontenti 18-30enni, e anche se non mi piace, parte tutto dal rinnovo delle classi politiche e direttive in generale............io vorrei un 20-25enne a fare le leggi e stabilire le regole....perchè co la tretta al culo che se sbaglia si mette da solo nella merda, ho io, piu garanzie, rispetto a chi invece le regole le stabilisce per tutelare e salvaguardare i suoi interessi consolidati......."i vecchi a dare saggi consigli-----i giovani a "filtrare",..... le cose buone suggerite dai "saggi" con piu esperienza di vita,.....dalle stronzate che suggeriscono i saggi per avere nel dna i geni di intrallazzini".
porca vacca che post serioso che m'è venuto.....buttiamola in cazzate senno mi contagia il pallosismo.....

Anonimo ha detto...

Bella festa l'altra sera al Salone. E' vero. A sbaffo di tutti gli altri che non c'erano ma che in qualche modo hanno pagato. Nelle prime file naturalmente, mezza amministazione locale a far bella mostra di se e rispettivi congiunti, magari vestiti un pochino meglio non sarebbe stato male. Quando si rappresenta un'Istituzione, anche la forma non stona.Il tutto naturalmente, era solo per non pochi eletti in effetti, ma rigorosamente su inviti celati ai più e passati solo tra amici fidati. Il nuovo che avanza nom ci ha messo troppo tempo ad adeguarsi al sistema, ma forse, non ne è mai stato immune come sospettavamo.

Anonimo ha detto...

Se invece di mettersi in prima fila, qualche assessore, non ci fosse andato per niente alla cena del salone, avrebbe fatto doppia bella figura. La prima per protestare concretamente contro la gestione appoggiata dalle due banche che hanno organizzato l'evento e far capire che le Terme sono di tutti i chiancianesi.
La seconda, visto che non potevate farne a meno e che se eravate li era per rappresentare tutto il paese, magari na giacchetta per rispetto di tutti la potevate anche mettere.

Anonimo ha detto...

Ciao Simone.
Non demordere, come vedi non sei solo,non siete soli.Non solo tra voi giovani c'è il malcontento e la rottura di palle. Come ha già detto qualcuno, anche chi non ha mai voluto essere collusso e complice con chi amministrava prima e con chi lo fa adesso, si è rotto i coglioni.
Sicuramente abbiamo più responsabilità di voi. Siamo rimasti inerti per almeno vent'anni e abbiamo fatto saccheggiare il paese solo per quieto vivere sperando che non se ne approfittassero troppo. Così non è stato. Quando si attaccano alla poltrona sono tutti uguale. Guarda il nulla che stanno facendo quelli di adesso. Solo aperitivi, cene ed eventi vari ad uso esclusivo e personale. Si sono venduti per nuovi, per giovani, alcuni lo sono, ci mettiamo la faccia, noi siamo voi ed altri slogan scopiaziati dal libricino di aforismi. Si, ma di concreto?
In questa occasione, nel disagio che tu ed altri avete palesato, chi vi ha dato solidarietà o chiesto in che modo potevano aiutarvi?
Per come hai detto poco fa, NESSUNO! Un'altro di voi ha detto bene, si ricordino che a dicciotto anni si può votare, magari una volta vi c'hanno fregato, ma alla prossima e speriamo sia a breve, devono starci attenti.
Nel frattempo, ed è solo una provocazione, dirottate o prendete in ostaggio il Termalino, ne potete fare per adesso una sede per ritrovarvi mentre girellate per Chianciano.
Ciuff Ciuff Ciuff Ciuff Ciuff

Anonimo ha detto...

Che tristezza stò blog , ora ci scrivono anche i BESINI

Anonimo ha detto...

stanno offendendo la nostra intelligenza-

BASTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Che tristezza averti come compaesano.
Apri gli occhi e renditi conto che per i fondelli ti ci prendono quelli che hai votato! a meno che non sei uno di loro?

Anonimo ha detto...

Simone. non ti confondere più di tanto con questi colli torti, studia, cerca di passsare queste giornate nel modo migliore, e come puoi vai all'estero, comunque vada sarà sempre un'esperienza che ricorderai e ti servirà per tutta la vita. I chiancianesi vecchi o nuovi che siano, ormai si sono cristallizzati per sempre. Non sbocciano più.

PD Chianciano Terme - Chianciano Riparte ha detto...

CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 AGOSTO 2014

Martedì 26 agosto 2014 alle ore 21.00 si è tenuto il consiglio comunale e tra gli altri punti all'ordine del giorno si è discussa l'approvazione del "Regolamento comunale che disciplina il servizio trasporto persone a fini turistici da svolgersi mediante trenino gommato".

Il gruppo Chianciano Riparte ha espresso parere contrario all’approvazione del regolamento per la seguente motivazione:

“Pur valutando positivamente qualsiasi iniziativa tendente ad incentivare e favorire il miglioramento dei servizi per la clientela che sceglie la destinazione Chianciano Terme, riteniamo che la grave crisi della nostra città è tale che l'istituzione del Termalino non risolve i gravi problemi in termini di recupero dell’appeal della destinazione né di acquisizione di nuovi flussi turistici.
A nostro avviso, sarebbe stato opportuno e prioritario porre in discussione un progetto strategico di rilancio e riposizionamento della destinazione con l’obiettivo di attirare nuovi target e nuove presenze turistiche oltre che di riqualificazione dei servizi magari accompagnato anche da iniziative di animazione come questa.
E’ stato accertato che il Termalino non richiede alcun impegno finanziario del Comune di Chianciano Terme ma è pur vero che siamo di fronte comunque ad una concessione di servizio pubblico rivolto ad imprenditori nel libero mercato e che lo stesso non puo’ essere istituito senza effettuare una procedura ad evidenza pubblica per la ricerca del miglior progetto e del miglior soggetto economico. Riteniamo infatti che tale procedura, oltre ad essere espressamente prevista dalle norme in materia di appalti pubblici alle quali il Comune non puo’ disattendere, avrebbe permesso la comparazione di idee progettuali e la possibilità di richiedere un business plan che potevano essere, oltre che indispensabili, anche utili per definire le modalità di gestione e programmazione che risultano invece affidate unicamente al servizio di Polizia municipale.
E’ pur vero che il regolamento prevede l’affidamento del servizio in via sperimentale ma dall’altra parte non fissa il periodo sperimentale e, anzi, stabilisce la durata del servizio per anni a venire.

Il Gruppo Chianciano Riparte quindi ha ritenuto che l’atto così proposto, senza una procedura ad evidenza pubblica, espone l’Amministrazione Comunale e l’atto stesso a possibili ricorsi da parte di cittadini o imprenditori che possono ritenere utile tutelare il proprio interesse perché non sono stati rispettati i principi generali di pubblicità, trasparenza e imparzialità a tutela della concorrenza che riguardano tutti i contratti pubblici e ai quali la Pubblica Amministrazione si deve attenere.

valtubo ha detto...

Il Termalino non parte, fonti vicine all'Amministrazione mi hanno confermato che domenica il trenino non partirà, tutto posticipato di una settimana.
Il problema pare legato all'affidamento diretto dato dalla Polizia Municipale, dubbio già presente nell'Amministrazione, ma la capo dei vigili aveva dato assicurazioni in merito.
Dopo Consiglio Comunale e sentita Opposizione sono aumentati i dubbi e cambiata la procedura, che farà slittare il tutto di una settimana.
Attendiamo comunicato ufficiale da parte della Maggioranza.

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

Chianciano Riparte ha detto:
"....la grave crisi della nostra città è tale che ..."
Hanno pienamente ragione, la crisi è profonda e generalizzata, ma anche loro nella nostra provincia hanno fatto la loro parte per renderla ancor più grave.
Sarebbe il caso che non si dessero consigli visti i risultati fino ad oggi conseguiti
(vedi per esempio la gestione delle Terme Immobiliare spa).

Anonimo ha detto...

Fine della corsaaa........!!!!!!!

TANTO PE CANTA' ha detto...

... Ma il tren(in)o dei desideri nei miei pensieri all'incontrario và.

Anonimo ha detto...

ffuiC ffuiC. Dermi tutti marcia indietro.
Ottima figura, la prima proposta di questa
amministrazione, per quanto inutile ed inadeguata
Per il psese, ê stata subito cassata.
Ma per cinque anni di non opposizione che avete
studiato , culinaria, forse per essere pronti per le cene
e le festicciole tra di voi.

Anonimo ha detto...

Siamo messi bene se per una caz...a come il trenino non sanno nemmeno che si deve fa, figuriamoci per le cose serie.
Sareste in tempo e anche con un pò di onore delle armi, giustificato dalla vostra mancanza di esperienza, a dimettervi. Fate veni il commissario. Già le cene come quelle dell'altra sera non le farebbe piû nessuno, magari ci si fa lavora un giardiniere di più, anche se stagionale.

Anonimo ha detto...

Simone te e i tuoi ragazzi, che vi potete aspettare da un'amministrazione che oltre a non avervi nemmeno considerato, non riesce a fa parti nemmeno un trenino.
Chiamalo ritardo, se va bene si parla di una settimana.
Datevi da fare tra di voi, proponetevi con qualcosa di piccolo ma concreto, metteteci tutti al corrente di quello che vi va di fare. In qualche modo vi daremo una mano. Vediamo se continuano ad ignorarvi.




Anonimo ha detto...

Non ero ala famosa cena, e con sincerità non invidio chi c'era. Ma riferito da chi era presente, in effetti i nostri rappresentanti non hanno fatto un figurone, spesso neppure riconosciuti e presi in considerazione dai notabili che rappresentavano le banche ed altre istituzioni. Urge corso di bon ton e vestiario adeguato alle varie cerimonie.

Anonimo ha detto...

Già co sto trenino ci prendevano per il c..o da tutti i paesi vicini. Ora hanno la comferma di quanto siamo inetti in tutto. Ma un ci potevate pensa prima di spiattellarlo ai quattro venti?

Anonimo ha detto...

errata corrige ore 19,23

sostituire "sarebbe il caso non dessero consigli"
con: sarebbe il caso non si esprimessero visti i risultati ottenuti alla guida della città.
Chianciano riparte dice :
"Il Termalino non risolve i gravi problemi.."
Lasciamoci guidare dal team Rondoni, loro sì che sanno come uscire dalla crisi dopo averla creata!

Anonimo ha detto...

Anonimo 21:31 i risultati di quelli di prima li conoscono bene tutti non c'è bisogno che li rimarchi tu!
Tuttavia, adesso, non solo loro che devono trainarci fuori dalla crisi, ma altri!!!
Servono risposte concrete SUBITO!
Troppo comodo fare scarica barile!

Anonimo ha detto...

Valerio, dovresti trovare il sistema di mettere un identificativo automatico, tipo un numero, per mantenere l'anonimato, ma permettere di identificare comunque i commentatori ripetitivi. Mi sembra che qualcuno ne sia diventato proprietario al tuo posto

Anonimo ha detto...

Che figura sto puntoacapo. ma che credevano di andá n comune e gesti come a casa sua? eppure ci sono professionisti che dovrebbero conoscere le leggi senno' potevano studia prima. e ora i dolci che ha preparato la zi maria e le amiche per la fine della corsa chii li mangia? e tutti gli sponsor che la maestra Aurora è andata a cercare e che si è tanto impegnata sperando che questa amministrazione non gli richieda i soldi che deve restituí al comune? e l'autista che il nardi ha cercato con avviso su facebook con tanto di suo numero di cellulare per contatti? e il Rocchi che non vuole perde tempo e vole fa tutto e subito che dice? ma da maggio che ci hanno detto del trenino non gli è riuscito a capí che dovevano fa? no certo perchè il nardi aveva promesso ormai agli amici che il trenino doveva girà!!

Anonimo ha detto...

Mi sa che almeno il team di Rondoni conosce le norme? E non è poco visto che si gestiscono soldi pubblici? Questi hanno fatto tante promesse, la gente ha creduto che si poteva fa tutto e l'ha votati. Ma lo sapevano che il Comune non era un negozio di frutta? Oppure pensavano che tanto hanno vinto e gli altri tutti scemi?

Ansa ha detto...

La denuncia di Forza Italia: “La Regione non ha intenzione di tagliare le partecipate inutili”

“Non di soli soldi comunali vivono le società partecipate toscana. Ad alimentare il sistema contribuisce anche la Regione, detentrice di quote in 23 società, non certo tutte strategiche: si va dalla promozione del golf al turismo termale, dalla realizzazione di ricerche nel settore della logistica alla promozione della pietra naturale alla valorizzazione delle acque minerali. Un insieme eterogeneo che drena soldi pubblici senza produrre utili”. Così il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Giovanni Santini interviene sul tema delle dismissioni delle società partecipate. “L’aggregato dei bilanci 2012 – prosegue Santini – indica in 1.325.519,09 euro la quota di perdita di pertinenza della Regione su un passivo complessivo di 3 milioni 894 mila euro: sette quelle in passivo (in sei casi superiore ai 100mila euro). Sul ‘podio’ – se così si può dire – Fidi Toscana, che ha registrato una perdita di esercizio di 2,3 milioni di euro, di cui poco più di un milione a carico della Regione, seguono le Terme di Chianciano con 958mila euro (707 di pertinenza regionale) e Firenze Fiera, che registra un passivo di 1,7 milioni di euro di cui 557mila gravanti sulle casse regionali”. E, nonostante “ripetute sollecitazioni – aggiunge l’esponente di Fi – la Regione prosegue imperterrita sulla strada del ‘socialismo municipal-regionale’, finanziando società che, se fossero private, avrebbero già portato i libri in tribunale. L’ultimo risibile provvedimento è stato varato il 4 agosto scorso dalla Giunta che, prendendo atto che nel portafoglio ‘permangono partecipazioni non conformi con i principi richiamati dalla LR 20/2008′ in cinque società, di cui una in liquidazione (Etruria innovazione) e una in procedura fallimentare (Consorzio Pisa ricerche), delibera di procedere alla dismissione nelle restanti 3: Ente valorizzazione acque minerali; Firenze Parcheggi; Golf La Vecchia Pievaccia. Troppo poco, a nostro avviso”.

Fonte: ANSA

Anonimo ha detto...

all'anonimo delle 22,31,
la lingua batte dove il dente duole!

Anonimo ha detto...

Per il besino delle 15 53 ma invece di rompe i co....i qui, fatti il blog dei besinesi !

Anonimo ha detto...

Come vedi Simone nessun segnale dalla stanza dei bottoni. Se qualcuno ti ha risposto, lo ha fatto in maniera ironica o maleducata. Hanno altro da pensare.
Eppure molti di loro hanno figli che prima o poi si ritroveranno con i vostr problemi. Solo che chi fa politica è talmente miope che non vede oltre la propria scrivania.
Non si rendono conto che rinunciando ad una generazione affossano definitavamente il paese levandogli ogni possibiltà di futuro. Non c'è peggior sordo di chi non viole sentire. Ma un silenzio del genere su un disagio manifastato con lucidità ed educazione, è molto più assordante.

Anonimo ha detto...

Meglio. Era la cena delle finzioni e dei colletti bianchi che ci hanno condotto nel baratro.

Marco ha detto...

Le norme devono essere rispettate e i tecnici stipendiati devono saperlo! Ma quelli del PD se ci riescono che facciano politica invece di mettere i bastoni tra le ruote e fa' i burocrati. Ma che qualcuno l'ha bacchettati bene bene per il tempo che hanno fatto perde e vorrebbero fa perde, questo non lo scrivono! Ma che stessero zitti! Vergognatevi!

Anonimo ha detto...

Secondo me invece l idea del trenino è azzeccata ! I i problemi di chianciano non sono questi! Io da albergatore chiancianese da una vita posso confermare che l inizio della rovina di questo paese è la cattiva gestione di tanti alberghi andati in mano a gente non del posto con prezzi da fame mangiare scadente scarsa pulizia ,ma ve li ricordate i veri albergatori chiancianesi...... Siamo rimasti quattro gatti ....ci ricorderemo dei bei tempi di allora quando chianciano era dei chiancianesi e si vedeva solo bella gente che ci dava benessere e guadagno e soprattutto andava via soddisfatta e felice.

Anonimo ha detto...

Un conto e' la responsabilità politica (scelta giusta o sbagliata), un'altra e' quella tecnica (procedura di attivazione). Certo e' che per me, se il tecnico sbaglia, il politico deve richiamarlo!!

Anonimo ha detto...

Ragazzi stateci attenti ai responsabili dei servizi. E' gente che ha contatti stretti con chi li ha gestiti per anni! Avete un segretario? Metteteglielo alle costole. E chi sbaglia paga!

Anonimo ha detto...

Caro Marco delle 8.22 quelli del PD hanno semplicemente fatto il loro DOVERE ovvero quello di fare controllo sull’operato degli altri. Quindi, in questa circostanza, non devono di certo vergognarsi di nulla. Le norme devono essere rispettate, come dici tu, e ognuno si assuma le proprie responsabilità!
PS non sono un simpatizzante del PD

La Nazione ha detto...

CHIANCIANO

Slitta l’inaugurazione
del «Termalino»


RINVIATO l’avvio del trenino turistico «Termalino»: non partirà prima del 6 settembre. Fortemente voluto dall’amministrazione Marchetti per rivitalizzare il centro storico, dovrebbe collegare la zona termale con il paese. Cancellata l’inaugurazione di domani. Forse alla base del rinvio ci sono motivi tecnici, ma manca ancora una spiegazione ufficiale all’accaduto. In vista del trenino era stata rivisitata la Ztl del centro storico.

Anonimo ha detto...

Simone ! Avete un' occasione di poter vedere svilupparsi il vs luogo di incontri .
L' 8 settembre vogliono chiudere il Parco Fucoli , ricordatevi che parte e' del Comune , andate ad informarvi e sentite cosa Vi risposnderanno.
Cercate il sindaco e esprimetegli la vs volonta' di creare , con l' aiuto di tutti , una nuova vita al parco , che servira' a Chianciano e a tutti i Chiancianesi .
Provate . Vi devono per forza dare una risposta , e fatecela sapere .
Mazzetti sei un grande , ma sti ragazzi , con le ns mentalita' retrograde , avranno sempre poco spazio , anche se devono tirar fuori le P...e !

Anonimo ha detto...

21.15 hanno fatto anche troppo bene! C'era gente che ha le pezze al culo e ancora vuole fassi vede' importante, con l'abito invernale e qualcuno con le scarpe da ginnastica. Tutta gente andata a magna' a sbafo perché come lo spettacolo era gratis! Ma di che stiamo a discute? Collitorti siamo e sfortuna per noi collitorti si rimane!

Anonimo ha detto...

ma nessuno ha pensato al Capostazione? Mi sembra grave che alla partenza di un treno non ci sia nessuno che fischia ahahahahahahaha

Anonimo ha detto...

Che figura cacina.. ma non erano tanto bravi??? Pora zietta aveva fatto più dolci di nonna papara!

Anonimo ha detto...

Bravi PD! Ottima opposizione, mi raccomando sempre avanti!!!!!

Anonimo ha detto...

12.32
Chi era li come ospite poteva anche essere in mutande, problemi e dignità sua. Chi era li per rappresentare il Paese, anche a collo torto ci doveva andare in maniera adeguata. Oppure stavano a casa e poteva essere un' occasione per prendere la distanze da cene come queste che sanno di vecchia repubblica e di clientelismo.
Ma visto che si potevano mettere in mostra non hanno perso l'occasione.

Anonimo ha detto...

Per 00.43 Ma perchê se ti da tanto fastidio leggere la verità che viene scritta nel Blog, non te ne fai te uno finto e te la canti e te la suoni come ti pare?
Poi se ti esprimi in italiano, per quanto ce ne possa fregare, magari capiamo anche cosa vuoi dire.
Ma non è importantissimo che tu lo faccia, si capisce abbastanza che non è tutta colpa tua. Auguri per il tuo Blog. Suggerimento per il titolo, Collotorto! Avrai sicuramente molti adepti.

Anonimo ha detto...

Cerchiamo di essere obbiettivi. Premetto, ho votato puntoeacapo, anche se con molti dubbi, che al momento vengono confermati.
Al di là di questo, speriamo di essere smentiti a breve con fatti seri e concreti.
Ma sta gran caz...a del trenino, ce la potevamo risparmiare. Non potevate informarvi prima, bene bene, e quando eravate sicuri al cento per cento lo sbandieravi ai quattro venti come invece avete fatto senza cognizione? No, perchè se ancora non ve ne siete resi conto, è su tutti i giornali.

Anonimo ha detto...

So Simoneee.
Al solito riuscite solo a rigirarla in vacca.
Se viene proposto un argomento serio, che denuncia il disagio importante di un paio di generazione di questo paese, non li prendete in considerazione, a parte due o tre che hanno solidarizzato e dato consigli seri, gli altri o rispondono in modo maleducato, o li ignorano completamente ed in questo caso la cosa gravissima è il silenzio di una Giovane Amministrazione. Oppure gli viene detto che tutti siamo stati giovani, che è una fase della vita, che prima o poi passerà.
Secondo voi, sti ragazzi che dovrebbero fare dopo che rivolgendosi ai grandi in maniera educata rispettosa, ottengono simili risposte, anzi non ottengono risposta?

Anonimo ha detto...

Ma a Settembre oltre al Termalino, non dovevano partire anche la pro loco e la fondazione?
In questo caso quale il problema? Un ingorgo di pretendenti alle poltrone? Ci vuole anche qui il capo stazione? Visto che il/la manovratore/trice ci sono già!
Sveglia ragazzi. La gente mormora e comincia a ribollire.
La luna di miele è finita.

Anonimo ha detto...

Però siete cattivi. Ma se una giacchetta non ce l'avevano, mica li potete mette in croce in questo modo!

Anonimo ha detto...

Il Buffet in P. italia è confermato. Oltre a non buttare via niente, visto che era tutto pronto, perchè perdere un'altra occasione di mangia gratis e fassi vede un pò in giro.

Anonimo ha detto...

Origine del cognome Besini, provenienza: Italia
Nel caso qualcuno citando i Besini avesse voluto Loro recare offesa, gli consigliamo di leggere questo breve riassunto. Se avrà la cortesia di Farci sapere con chi stiamo Interloquiendo e nella stessa occasione Comunicarci da quale contado egli proviene.

Titolo: Nobili

Provenienti da Scandiano, ma di più antica origine modenesi. Sono degni di ricordo: Antonio del dottore in medicina Giovanni Battista (1739-1821), letterato e dottore in leggi, occupato in diverse magistrature e luogotenente nei domini estensi e finalmente in Modena quella presidente della Corte di Giustizia al tempo di Napoleone, poscia presidente del Tribunale di prima istanza sotto gli austroestensi. Per le sue benemerenze come luogotenente ducale in Mirandola......ecc. ecc.


Ahahahah ha detto...

Per 14 44 ha ragione 00 43 fatti il blog dei besinesi e soprattutto fatti una vita . TRISTE e GUFO

Anonimo ha detto...

Ora siamo tutti, ci mancavano le spiegazioni dei montepulcianesi oh poro mondo !

Di poche parole ha detto...

Il gruppo Chianciano non parte

mazzetti-stefano ha detto...

30 agosto 2014 15:04....."so simonee"..beh solo con l'indicazione del tuo nome....che ricorda il mitico panariello e il suo "so simonee"......essere riuscito a buttarla in vacca ,non è male...la non serietà e seriosità, di "so Simonee" è parte della fortuna di Panariello e certificazione della bravura del suo inventore.....aaahhh porca vacca!!!! (rimanendo in tema)ora ho capito,... unnè che sei Panariello nella veste di un suo nuovo personaggio????.....anzi non puoi esserlo......lui saprebbe che questo dove scriviamo è un blog aperto e non un ufficio della amministrazione....per quanto ,in certi casi,leggere o scrivere in "Valtubo" è certamente + educativo che andare a "Palazzo" o mandare una mail ufficiale (che viene protocollata) ad un amministratore, non è certo qui che puoi avere delle risposte "ufficiali" specialmente a temi così complicati, se anche qualcuno di loro a volte scrive sia qui che in facebook,per l'ufficialità di proposta e risposta devi andare nella "tana del lupo" .......di sicuro però ti hanno letto,e , credimi, faranno orecchie da mercante....ma sono i primi a sapere BENISSIMO le carenze che ci sono....VACCI!!!NON MORDONO , E SE TI DOVESSERO APOSTROFARE CON "MA CHE VOI POPPANTE" .....calcio nei coglioni.......e mentre ansimano per il dolore rispondi, " beh sono troppo piccolo per fare il dottore, ma intanto faccio pratica studiando il dolore che provoca una giusta azione fatta ad uno STRONZO,....che voto mi d'ha per la ricerca?????" e se ansimando ti da sotto il 7.....altro calcio..PIU FORTE....si vede che era troppo stronzo e ha bisogno di maggiori "cure".
- cazzate a parte........qui puoi solo sfogarti...davvero non avere timore, ne te ne altri come te, mettetevi insieme una decina, chiedete un incontro a chi preposto, e vedrai che nell'ufficialità della cosa, riuscirà difficile anche a voi chiedere cose "stupide" o insensate, e può essere solo bene per tutti se lo fate, occhio non significa che dopo vi fanno la pista da skate olimpionica........., ma quando dovranno prendere decisioni sarete almeno "inconsiderati" ed entrerete cosi a far parte precocemente da "poppanti apprendisti",da 18enni ,della categoria "dei perennemente professionalmente presi per il culo" di cui noi ,45enni, siamo oramai ai massimi livelli dirigenziali..........
-e non succede per la mala-volontà, specialmente se amministratori locali,( anzi la novità di questa amministrazione dovrebbe essere il contrario),ma perchè cmq anelli finali della macchina burocratica politicodelinquenziale "Italia", la buona volontà dei locali, può solo razionalizzare al meglio le estorsioni e ruberie che comanda la provincia, la regione e lo stato, e spendere al meglio quello che loro riescono a sottrarre ai veri ladri.
CHI PUO CAMBIARE TUTTO QUESTO???? SOLO ED ESCLUSIVAMENTE I "POPPANTI".....AVETE UN POTERE EEENNNOOORRRMMMEEE......imparate ad usarlo!!!!!!!!!!!!!!! e, calci nei coglioni a chi tenta di non farvelo fare.

Anonimo ha detto...

Per l ' anomimo professore delle 14 44 non c'è bisogno, che io faccia un blog dei colli torti, questo già c'è ed è per l 'appunto quello in cui tu indegnamente scrivi. Valtubo il blog dei chiancianesi quindi ti rinnovo l'invito fattelo uno tuo e chiamalo il blog dei montepulcianesi santalbinesi o come diavolo ti pare ma un ci rompe più le scatole

contado la pe macelli ha detto...

O bravo allora iscriviti al blog dei besinesi !

Anonimo ha detto...

Ma 'sti ragazzi l'hanno chiesto o no l'appuntamento con il Sindaco o l'assessore? Sennò le chiacchiere stanno a zero.

Anonimo ha detto...

quindi uno dai 18 anni in poi deve solo pensare al lavoro e lasciar perdere le proprie passioni?complimenti al discorsone

Zi Mario ha detto...

Arriva, Arriva...
E sfortuna per voi non ci sarà da spartirsi nulla e non ci saranno poltrone ambite.
Eravate abituati male!

Anonimo ha detto...

Io so' che a tutte le associazioni e' stata inviata una mail in cui si comunica che a settembre sarà costituita la Proloco dove ci sarà una commissione che coordinerà gli eventi e sarà composta dai rappresentanti delle associazioni. Il presidente dovrà' uscire da un direttivo di una decina di persone.
Sembra che non potranno esserci parenti fino al terzo grado degli amministratori e questa se confermata sarebbe una ottima cosa.

Forza Ragazzi! ha detto...

Ha ragione il Mazzetti! Fate un gruppo e chiedete un incontro con gli amministratori. Più vi dimostrerete seri, coerenti e costanti e più li metterete in difficoltà se non fosse davvero loro intenzione ascoltarvi.
Ma tranquilli, non sono stupidi e alcuni di loro leggono il blog, quindi sanno già cosa li aspetta.

Andreotti ha detto...

Ma la situazione delle maestre che avevano fatto causa come sta? No sai, perché a me tutta questa volontà nell'appoggia' Marchetti di alcune di queste mi puzza.
A pensa' male spesso ci si chiappa...

Anonimo ha detto...

Ma per la proloco il discorso vale oltre per i parenti entro il terzo grado, anche per i compagni/e e zii/e?

mazzetti-stefano ha detto...

" Anonimo ha detto...
quindi uno dai 18 anni in poi deve solo pensare al lavoro e lasciar perdere le proprie passioni?complimenti al discorsone

30 agosto 2014 20:24"

.......beh a discorsoni non sei male nemmeno te.....sintetico.....ma un c'hai capito na' mazza.
-personalmente le mie passioni le seguo anche a 45 anni, lavoro a parte,ma le mie passioni non costano niente a nessuno se non ha me.
-i discorsi sono scappati fori, da una lamentela e richiesta di fornire spazi per aggregazione e svago....qualcuno deve pagare per farli e poi mantenerli.
-e non per questo, non sono dovuti, ma sicuramente, se oltre che chiedere si dimostra concretezza, che sia studio eccellente,associazionismo,sport,o altro....o per chi meno facoltoso lavoro...e si perchè c'è chi non puo scegliere se lavorare o meno...lo deve fare e basta....anche a 15 anni, e non per questo non può studiare al contempo, fare sport, o seguire le proprie passioni.
-a 18 anni per la legge italiana sei maggiorenne e uomo formato, e gli uomini hanno responsabilità diversa dagli infanti ed adolescenti....di cui naturalmente è il genitore che deve insegnare, educare e mantenere al meglio delle proprie possibilità.
sono pareri, e lungi da me pretendere che quello che penso io è legge universale....ma ci sono i dati statistici che indicano le competenze medie dei nostri laureati , il sistema "studio" in Italia,e l'eta media di fine studio.........MOLTO DIETRO le nazioni dalle quali,in alcuni casi, scappano persone, prendono barconi, vengono salvati da mare nostrum e manteniamo noi.....poi facciamo gli ipocriti razzisti contro gli "immigrati"....che sono anche dottori,filosofi,scienziati,che ci mangiano la pappa in testa culturalmente parlando.....MA NON SI VERGOGNANO DI RACCOGLIERE POMODORI,E FARE TUTTI I LAVORI UMILI CHE IL "BAMBINO" ITALIANO 30ENNE 7 ANNI FUORI CORSO NON PUO FARE PERCHE POVERINO DEVE FINIRE GLI STUDI PER FARE POI IL DOTTORE.....poi a 35 anni senza aver fatto una mazza prima, perchè non è piu un "BAMBONE",senza "gavetta" e "apprendistato", HA LA NECESSITà di poter accettare solo lavori dove far poco e riscuotere tanto......perchè è giovane e deve seguire le sue passioni(ma grandi quando si diventa???).....nel frattempo.....i meno coglioni e +"dottori" , sudano e riscuotono.
poi è molto piu complesso di cosi .....mmoollttooo.....ma la sintesi calza bene.
quindi nel senso dispregiativo della parola "extracomunitario sottosviluppato", chi lo è di +, noi o loro???

Anonimo ha detto...

Colli torti. Invidiosi è?
Quale è il vostro problema?
La coda di paglia probabilmente.
Con la storia del trenino avete fatto un figurone è su tutti i giornali.
Inadeguati e inaffidabili.
Per chi non lo sapesse ogggi a Montepulciano c'è il Bravio.
Alle cene delle contrade vi c'ho visti in diversi. Che da voi si mangia male?#stateserniprimaopoiripartirete

Anonimo ha detto...

i problemi di chianciano sono altri e molto piu profondi! perchè preoccuparsi di sti 4 bimbiminkia!!a 18 anni si va a lavoro,non sullo skateboard come i bambini!SVEGLIA

Anonimo ha detto...

Mi sa che qualche ex maestra conta molto sulle promesse che igli ha fatto puntoacapo e per sdebitarsi va a chiedere soldi per trenino e ha messo a disposizione anche il marito. E intanto il comune paga e non riscuote

Anonimo ha detto...

I problemi di Chiamciano saranno anche più importanti, sicuramente, ma un paese e un'amministrazione che non crede e non fa niente per i suoi giovani, è destinato a finirev nel peggiore dei modi.
Se non avete risposte e idee da dare, fatevi da parte.
Dovete essere umili e ammettere la vostra inesperienza ed inadeguatezza.

Anonimo ha detto...

Le norme sono fatte apposta per essere aggirate, qualcuno è pronto a separasi per andare a capo della proloco o della fondazione.
Altre sono solo compagne o fidanzate quindi hanno ottime possibilità.
Ridicules.

Anonimo ha detto...

Dai Stefano.
So Simonee, quello verooooo.
Sti ragazzi vanno aiutati, un pò saranno viziati, ma non è colpa loro, ce li abbiamo abituati. Ora è dura portarli indietro.

memoria corta ? ha detto...

Invidiosi di chi? Poraccio la differenza tra chianciano e montepulciano è che il nostro bomm economico è durato 30 anni il vostro 3 mesi ! Ahahahah per quanto riguarda il mangiare, lascia perde che è meglio

Anonimo ha detto...

Permalosi sti colli torti e stò mazzetti quanto chiacchiera!

contado delle cavine ha detto...

Mi ma ancora il blog dei besinesi un l'hanno fatto ? Oh valerio se un so` boni sti nobili faglielo te così questo la smette di rompe le palle qui.

Anonimo ha detto...

Intanto che ci sei fai un blog per le chianine/i senno' scrivono sempre qui perché non sanno che fare.

Anonimo ha detto...

Dopotutto mica so'parenti le compagne, quindi possono andare tranquillamente alla fondazione e proloco. Poi c'è sempre la possibilità che vengano cambiate ogni tanto.....

Anonimo ha detto...

Sul sito del comune è stato pubblicato il bando per il termalino. Scade il 4 settembre. Chissà quanti presenteranno una proposta, con così pochi giorni di tempo, chissà? Ma i bandi non sono fatti per avere più proposte e poter scegliere la migliore o la più conveniente? Chissà quanti soggetti sono stati invitati al bando?

francesco ha detto...

Seguendo il blog noto solo tante lamentele, mai una presa di posizione forte, netta, per sovvertire questo stato comatoso che dura dagli anni 90, quando tutto il sistema termale italiano è stato contraddistinto da una crisi strutturale originata dal forte ridimensionamento delle prestazioni termali a carico del SSN.
Sono passati 25 anni, non un giorno, dalla data dalla quale bisognava intervenire e trovare soluzioni.
Adesso è tutto più difficile, specialmente se a quanto detto dovrete mettere in conto l'impoverimento e l'inquinamento dell'acqua termale presente ancor prima della crisi degli anni 90.
Confiniamo con voi, siamo vicini di casa e pertanto comunque dispiaciuti a prescindere, ma datevi una mossa !

Anonimo ha detto...

Alla proloco probabilmente andrà un uomo. Nel direttivo ci saranno persone non legate agli amministratori. Fatevene una ragione. Lo sappiamo, e' dura per chi ha vissuto nell'era del clientelismo e magari tuttora vive grazie al posto trovatogli dai compagni, capire certe cose. E poi su cosa stiamo discutendo? Nella proloco non ci sono cariche retribuite, quindi anche qualora fosse, e non sarà, dove sarebbe il problema?

Anonimo ha detto...

Ma la regista allora come fara' a campa'?

Anonimo ha detto...

Fino a che gli dura il pollo può star li' senza anche senza retribuzione........... Dov'e il problema scusate!

mazzetti s. ha detto...

31 agosto 2014 15:17 Permalosi sti colli torti e stò mazzetti quanto chiacchiera!...........
hai ragione mi vengo nelle palle da solo, quindi immagino te a leggere......ma perchè leggi???, e se sei di monte.....ti d'ho ragione anche sul resto.....saremo vicini.....ma le mentalità e di conseguenza tutto.....sono diverse, ho lavorato e avuto azienda a Montepulciano, ed è vero!!altro mondo....hai ragione, in senso generale,siamo un branco di colli torti coglioni....ma la paghiamo molto cara ora.....

luca ha detto...

francesco ore 18,55 ha ragione :

mal voluto non è mai troppo !!
Ci sono delle gravi responsabilità.
Basta piangerci addosso!
La nostra ricchezza sono le Terme:
facciamoci promotori del loro rilancio partendo dalla loro salvaguardia a livello provinciale (bacino idrotermale), sarà un'occasione per rilanciare con forza la nostra leadership così come negli anni passati quando Chianciano era conosciuta in tutta Italia.
Questa iniziativa ci porterà all'attenzione dei Media e farà capire a tutti che abbiamo la forza, la voglia di ripartire dando un calcio al passato e che teniamo più di ogni altro Comune ai nostri figli, ai nostri nipoti,
e che facciamo tutto il possibile per consegnare loro un patrimonio idrico il più integro possibile e che tutti ci invidiano.

Simone ha detto...

Siccome a parlare non si risolve niente, mi sono attivato per incontrarmi con tutti quei ragazzi che condividono la mia idea è in particolare con Niccolò. Ci incontreremo a breve e discuteremo di tutto ciò che vogliamo fare e che è concretizzabile nel corso del tempo. State pur certi che ci sentiranno, e presto cambierà qualcosa.

Simone

Anonimo ha detto...

Soo Simoneeee.
Non ci toccate il Mazzetti, che si sa difendere benissimo da solo, ed è uno dei pochi c'ha le palle per dirvele a dritto senza troppi giri di parole.
Forza Stefano. come sempre.
Testa alta e schiena dritta.
Questi vanno controllati, quell'altri hanno distrutto il paese in cinquant'anni, ma a loro gli so bastati tre mesi per cpire che non sono adatti.

Simone ha detto...

Il problema è che pur non essendo adatti, ancora so li!

mazzetti-stefano ha detto...

chi è quali sarebbero gli "adatti"???c'è talmente tanto casino che la lamentela è implicità,e il giramento di coglioni perenne.....sputare sentenze su uno o l'altro è semplice...."fare", a prescindere dal colore meno.
per dar sfogo a un po delle mie avrei avuto piacere di fosse "pd-chianciano-col-cazzo-che-riparte", che complici dello sfacelo almeno ,ogni cattiveria pensata o detta era giusta a prescindere.
-con "spuntato in c(o)ima", è tutto da vedere, si beccano imprecazioni , e lo sanno,perchè è nel dna di chiancianesi prendersela con qualcuno senza riflettere su anche se stessi, ma obiettivamente è troppo presto per incazzarsi davvero, poi la settimana prossima parte il treno e si sistema tutto...speriamo che non essendoci le rotaie....non debba seguire il volo dell'uccello padulo.(cmq nel concetto non mi dispiace...ma vorrò vedello all'opera, e nel frattempo "NON RACCOLGO GHIANDA DA TERRA!!!!")

Anonimo ha detto...

Caro Simone,quando parli dello sviluppo culturale e sensibile dei chiancianesi mi fai venire in mente la mia amica che mi deride quando parlo della ricerca di sé stessi che qua proprio è assente.All'albergatore che dice che la sua categoria è andata deteriorandosi,vorrei far notare che pur avendo una certa età ed una certa cultura,mi sono proposta per le pulizie negli alberghi,ma vengo scavalcata da straniere che si adattano non a lavorare di piu' e meglio,ma senz'altro a meno.Nelle aziende agricole,poi,a mio marito sono stati offerti salari sa schiavi:mille euro al mese per 29 giorni ala mese di lavoro,sì,solo un giorno libero ala mese,con l'offerta di essere messo in regola per solo una settimana,il resto dei giorni in nero.Non si tratta di adattarsi,ma di restare almeno nella dignità.E con queste prospettive dove volete che vadano i nostri giovani?La cultura fa veramente fatica a sopravvivere,qui non c'è piu' neanche un teatro,la sala polivalente è lì a marcire,spettacoli se ne vedono sempre meno.Quindi non deridete chi guarda ancora alla cultura ed alla sensibilià liquidandolo con un "pensa di piu' alla passera",perché magari nel 2014 le donne hanno acquistato un po' piu' di dignità e consapevolezza.

Anonimo ha detto...

Non troppo tempo fa ? Beve meno

Anonimo ha detto...

Cultura zero, spettacoli, concerti niente. Solo cene e trenini e' ora di fare qualcosa non credete?

Anonimo ha detto...

A proposito di sport, visto che qualche post fa, qualcuno ha elencato le meravigliose infrastrutture che oggi ci sono rispetto all'infanzia dei vecchi, per queste piscine comunali, si sa qualcosa di preciso o dobbiamo assistere ad un' altra farsa come l'anno scorso ?
Da cittadino pretendo di sapere perché non si riesce o non si vuole dare un servizio che in ogni dove si riesce a fare, e qui non si danno nè spiegazioni ne se rende conto come dovuto.
molte persone ne hanno bisogno, e sono disposte a fare altri sacrifici per il benessere , in particolar modo per i figli, e una risposta è dovuta. Se queta risposta non arriva in breve tempo per vie normali(e soddisfacenti) lo chiederò per altre vie. Comunque che tristezza leggere questo blog. Solo piccinerie paesane senza costrutto. Compreso in molti casi anche il costrutto sintattico. Molti scrivono in "dialetto" pensando di essere più "incisivi", ma non è per scelta.

Anonimo ha detto...

Sulle piscine questo è quanto l’assessore Morganti ha scritto sulla pagina face book “sei un chiancianese se…” rispondendo ad alcuni commenti:
“Come amministratore intervengo per comunicare che e' ferma intenzione di questa amministrazione procedere nella direzione di una gestione pluriennale che, ovviamente, consenta al gestore di poter fare tutti gli investimenti necessari al sostegno del proprio progetto imprenditoriale.
Progetto che riteniamo, non debba essere redatto dall'amministrazione, bensì da chi ben conosce tale mercato e le sue dinamiche soprattutto gestionali.
In relazione quindi ai comunque lunghi tempi necessari per la stesura di una pertinente manifestazione di interesse tesa all'individuazione di uno o più promotori di un project-financing, tempi che avrebbero significato la chiusura da settembre del CPC, abbiamo ritenuto utile e necessario riproporre un bando per durata annuale, tempo che ci permetterà il raggiungimento entro settembre 2015 dell'obbiettivo che ci siamo prefissati.”

Anonimo ha detto...

Una precisazione : il termine Besino deriva da Beso (bacio ) in spagnolo ed è riferibile,nella tradizione chiancianese,al Bacio di Giuda,noto traditore come i Besini sono sempre stati nella provincia di Siena.Erano meglio i fiorentini,avevano più soldi,ed i Besini sono sempre stati attenti e sensibili ai soldi.Tant'è che sono stati mgliori amministratori di noi chiancianesi che oggi,dobbiamo riconoscerlo,ci hanno superato come intellettuali,operatori turistici,ristoratori,creatori di eventi.Per questo spero nell'orgoglio e non nella rabbia.Non perdiamo tempo a prenderci in giro sul trenino,ma cominciamo ad essere più uniti,costruttivi,meno permalosi.
E tanto per rimanere in tema :i Besini,noti mangiapreti,fanno vanto di due eventi,il Bruscello ed il Bravio,che guarda caso sono stati inventati da un prete (famoso Don Marcello) e come si vede quindi sempre pronti a fare i voltagabbana .Come giuda appunto .

Anonimo ha detto...

grazie a chi ha postato la risposta sulle piscine. non avevo letto i programmi su facebook, intanto è tutto sprangato. e se ad oggi è così.......!

Anonimo ha detto...

ALL'anonimo delle 16,39

Condivido quello che dici.
Nonostante il blog sia seguito da TUTTI, quando viene posto un quesito serio, per il quale è doverosa una risposta, tutto tace.
Credo che per risalire la china, occorra da parte di chi governa, un'attenzione particolare all'ascolto, alla partecipazione, al confronto con la cittadinanza.
Non rispondendo ai commenti seri, costruttivi, l'amministrazione dà l'impressione che le osservazioni fatte nel blog sono pertinenti e non sa dare una risposta, forse perché bisogna mantenere lo status quo.
Siamo passati dalla padella alla brace ?
Per uscire da questa situazione di stallo, bisogna essere capaci di fare delle scelte importanti, anche impopolari, altrimenti non andremo da nessuna parte.

l'ignorante m.s. ha detto...

caro anonimo senza volto....l'intelligenza e la cultura...ben diversa è, dalla saccente ipocrisia di chi"blatera" in italiano grammaticalmente corretto dicendo stronzate....per quello che mi riguarda accetto ben volentieri il sotto inteso "ignorante", non ho da essere incisivo in niente, perche non rappresento niente e nessuno, rappresentando qualcuno ci potrebbe essere il rischio di rappresentare anche te....e con chi ha necessità di far notare la propria presunta superiorità,linguistica o culturale, o altro....un c'ho niente da sparticci......preferisco l'inno del corpo sciolto, che lo puo cantare solo chi caca di molto.......

Anonimo ha detto...

Nessuna amministrazione ha mai risposto e mai risponderà, se non con interventi circostanziati e tipo comunicati stampa, in un blog in cui non firmano (me compreso) 9 persone su 10. Questo non significa che una amministrazione, qualunque essa sia, non ascolti o non sia sensibile alle esigenze dei cittadini, significa solo che, forse, lo strumento non e' quello giusto o non è gestito nel modo giusto se si cerca tale tipo di dialogo e confronto.

Anonimo ha detto...

Ciao,
leggendo quanto scritto su Facebook dall'Assessore allo sport mi pare di capire che questa Amministrazione lascia ad un privato, forse di suo gradimento, l'onere di studfare e redarre un progetto per la messa a norma impiantistica e strutturale (vedi ad esempio adeguamento sismico) dei nostri impianti sportivi. Mi pare che sia abbastanza rischioso e di difficile valutazione, ma magari mi sbaglio. L'andare a buon fine di project financing non è sempre così automatico, ma magari mi sbaglio anche qui.
Mi pare anche che si stia continuando a procedere per slogan da campagna elettorale, quando questa è finita da un po'. Il voler cancellare l'esistente per forza fa sia perdere tempo, sia denaro. Si perché di denari pubblici per la pubblicazione di un bando pluriennale ne sono stati spesi.
Intanto per la chiusura per lavori delle piscine in epoca Ferranti l'allora opposizione gridò allo scandalo, ora grida al va bene così.

Anonimo ha detto...

all' anonimo delle 23,02

Non sono d'accordo: l'assessore Rocchi, a seguito di una lamentela di un concittadino ha risposto velocemente provvedendo immediatamente a risolvere un problema.
Qualsiasi mezzo di comunicazione è opportuno e importante per chi amministra, perché tramite il quale si fa vedere alla cittadinanza che coloro che governano hanno a cuore
il benessere, la ripresa economica che tutti auspicano.
Le critiche a volte sono anche costruttive e aiutano a migliorare il rapporto con la città. Non ci si può nascondere dietro un dito.
QUANDO IL COMMENTO RIVOLTO ALL'AMMINISTRAZIONE E' SCOMODO, SI PREFERISCE NON SI RISPONDERE.
(è questo che date da pensare).
SE NON AVETE NIENTE DA NASCONDERE, DIMOSTRATELO, ACCETTATE IL CONFRONTO, RISPONDETE AI COMMMENTI !
LA CRESCITA SI HA SOLO SE SI E' CAPACI DI ASCOLTARE, SE ACCETTIAMO UN CONFRONTO.
IL BLOG E' UN TRAMITE (MODERNO) PER PARTECIPARE ALLA VITA PUBBLICA.
NON RISPONDERE AI COMMENTI SERI E' ANTIDEMOCRATICO.!
Guidare un paese non vuol dire che ho il mandato per fare quello che mi pare, ho il dovere di rendere conto, anche usando canali non ufficiali.

Anonimo ha detto...

all'anonimo delle 23,02

Ti rinfresco la memoria:

Mail arrivata al blog dall'Assessore Damiano Rocchi

"Ciao Valerio, la segnalazione dell'anonimo delle ore 16.26 e' stata recepita e ti comunico che questa e' già stata inoltrata, con la richiesta che sia prontamente risolta, al responsabile del servizio pertinente."
Come vedi il blog è un canale di comunicazione valido, serio, vanno solo filtrati i commenti. L' amministrazione così facendo, rispondendo a suo piacimento, dimostra che non accetta il confronto quando i commenti "fanno male" e ai quali si deve comunque dare risposta, sia scritta che seguita dai fatti , specialmente quando in gioco c'è il bene della collettività.
Come vedi, caro amico, lo strumento per comunicare è quello giusto, con un limite però: non bisogna rompere i coglioni, anche con commenti pertinenti, altrimenti si mette in difficoltà il destinatario del messaggio.

Anonimo ha detto...

Perfettamente daccordo sul trenino...tra l altro a costo 0 per il comune. In un paese dove non passano neanche più i pullman è un ottima idea...sti rosiconi di chianciano riparte senti come mugliano..