e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 3 aprile 2015

Consigliere si Dimette da Maggioranza!

Consigliere Massimo Altaluce
Ecco la comunicazione inviata al blog, con la quale, il Consigliere con delega al Termalismo ed Politiche Sanitarie Massimo Altaluce, annuncia la sua uscita dal gruppo di Puntoeacapo e il passaggio all'Opposizione con la fondazione di un nuovo gruppo:

"Seguo il Blog da vari anni, avete tutti ragione Amici. Chi si esprime in un modo chi nell'altro. I problemi esistono, ma non sappiamo affrontarli e condividerli assieme a tutta la Cittadinanza. Comune, Terme, Albergatori e Commercianti, si parla, si parla, ma poi? Ogni istituzione pensa al proprio orticello, ed anche la stagione 2015 passerà invano. Con l'occasione comunico le mie dimissioni da Consigliere di Maggioranza, già a suo tempo protocollate. Passerò al cosiddetto Gruppo Misto al prossimo Consiglio Comunale e formerò un gruppo dal nome  "Il coraggio delle proprie idee"."

Massimo Altaluce

Saluti,

Valtubo

145 commenti:

Primapaginachiusi.it ha detto...

REGIONALI: LE TRUPPE DEL COMANDANTE SCARA SI POSIZIONANO

REGIONALI: LE TRUPPE DEL COMANDANTE SCARA SI POSIZIONANO

CHIUSI – “Ho presentato la candidatura al Consiglio Regionale della Toscana con un grazie alle oltre ‪1.400 richieste di candidatura, una candidatura che a questo punto diventa la nostra. Viviamo ‪insieme questa ‪sfida con ‪impegno, ‪passione, ‪orgoglio, ‪coraggio e tanta voglia di rischiare consapevoli che non c’è sfida più bella da vincere di quella che si gioca controvento, contro tutto, perché consapevoli della necessità di ‪cambiare verso: l’obiettivo è portare ‪Siena e le sue ‪Terre a vivere nella Toscana del ‪futuro. Vogliamo chiudere una stagione politica che ha prodotto tanti danni per Siena, per aprire una diversa e nuova stagione. Dobbiamo riprenderci l’orgoglio di far parte di questo territorio e possiamo farlo perché non abbiamo bisogno del libretto delle giustificazioni per gli errori commessi“.

Così parlò Stefano Scaramelli. La dichiarazione circola su facebook, veicolata dai suoi fedelissimi. Niente di nuovo. E’ la conferma che la candidatura per le regionali è stata presentata ed è sul tavolo, salvo decisione contraria della Direzione Regionale che uno dei 4 candidati senesi maschi lo deve “tagliare”, perché il regolamento dice che devono essere tre.

La “sentenza” è attesa per il 17 aprile. Ma l’esternazione del sindaco di Chiusi lascia intendere che lui si sente abbastanza tranquillo. Altrimenti non si sarebbe esposto così chiaramente. Niente di nuovo, dicevamo. Ma non proprio tutto normale, perché Scaramelli è uno dei candidati del Pd. E la dichiarazione invece sembra avere come obiettivo da colpire proprio il Pd. “Vogliamo chiudere una stagione politica che ha prodotto tanti danni per Siena, per aprire una diversa e nuova stagione. Dobbiamo riprenderci l’orgoglio di far parte di questo territorio e possiamo farlo perché non abbiamo bisogno del libretto delle giustificazioni per gli errori commessi“, scrive. Ma chi è che ha commesso quegli errori? Chi ha gestito la stagione politica che ha prodotto tanti danni per Siena? Non è che a Siena e provincia abbiano governato i marziani. Nè quelli di Forza Italia o i metalmeccanici della Fiom. Ha governato il Pd e prima del Pd i partiti che hanno dato vita al Pd. E Scaramelli ne faceva parte. Sembra quasi voler accreditare la sua come una candidatura alternativa rispetto al Pd. Forse è un modo per distinguersi dai suoi concorrenti in casa: Spinelli, Bezzini, Ricci… evidentemente additati come esponenti della “vecchia politica”. E quindi la campagna elettorale di Scaramelli per la Regione sembra più una battaglia interna, per la ladership del Pd nel senese, più che per un seggio a Firenze. (segue)

Primapaginachiusi.it ha detto...

Non a caso pigia molto sul tasto delle oltre 1400 “adesioni” a sostegno della sua candidatura (a questo proposito va detto che le firme sono risultate solo 372 perché non potevano essere più di 412, quelle di Scaramelli erano 411, ma alcune sono state depennate perché di militanti non in regola con il tesseramento o di persone non iscritte al Pd), quasi a sottolineare la vastità di consenso su tutto il territorio e non solo è più forte. I suoi più stretti collaboratori fanno sapere infatti che la candidatura Scaramelli ha il sostegno di parecchi sindaci (quelli di Asciano, Torrita, Sinalunga, Abbadia San Salvatore, Rapolano, Buonconvento, Monteroni d’Arbia, Sovicille, Siena, San Giovani d’Asso, Murlo…), di buona parte dei segretari e dei gruppi dirigenti (Chiusi, Trequanda, Castelnuovo Berardenga, San Quirico, San Casciano Bagni, Monticiano, Sarteano..). A Chianciano anche il sindaco Marchetti, eletto con una lista civica alternativa al Pd e appoggiata dal centro destra, si è schierato a sostegno del collega chiusino ed ha anche chiesto, a dire il vero, di entrare nella maggioranza dell’Unione dei Comuni…

I punti più critici per Scaramelli sono Cetona, Montepulciano, il Chianti, la Valdelsa e la zona di Radicondoli.

Naturalmente una cosa è l’appoggio del corpo attivo del partito e una cosa sono i voti da conquistare per essere eletto alla regione. Se il partito risponderà compatto alle indicazioni dei vari gruppi dirigenti locali, Scaramelli dovrebbe farcela. Ma risponderà compatto?

La polemica dura nei confronti del vecchio apparato, dei gruppi dirigenti dello stesso Pd lo aiuterà o ne frenerà la corsa? Probabilmente il sindaco di Chiusi spera di sostituire i voti che potrebbe perdere nell’elettorato tradizionale ex Pci-Pds-Ds, con quelli di altre aree politiche, anche quelle schierate finora dalla parte avversa.

Intanto a Chiusi, il gruppo di opposizione della Primavera con una nota diffusa su facebook critica aspramente il bilancio comunale, definito “di ordinaria amministrazione” e “senza previsioni né provvedimenti che possano creare condizioni per un miglioramento dell’economia locale”. Non solo la Primavera nota come segnale “grave”di perdita di autonomia di giudizio e di elaborazione, il fatto che un bilancio del genere sia stato approvato dalle associazioni di categoria e dai sindacati che “si sono accodati accontentandosi di qualche promessa e avallando così la ‘politica del nulla’ portata avanti fino ad oggi dall’amministrazione”. La campagna elettorale è in atto, gli eserciti si posizionano e ognuno mobilita tutte le truppe che può.

Centritalianews.com ha detto...

Turismo: in Valdichiana un dicembre 2014 molto positivo

Il turismo in Valdichiana nello scorso dicembre è stato molto positivo secondo i dati elaborati da Rete Sviluppo, Ente di Ricerca Statistico dell’Università di Firenze. Infatti le presenze totali sono arrivate nel dicembre 2014 a 55 mila 454 unità rispetto alle 38 mila 520 registrate nel dicembre 2013. Significativi anche i numeri divisi paese per paese quasi tutti in notevole aumento sempre riferiti al dicembre dello scorso anno. In particolare Chianciano in un anno ha visto le presenze totali aumentare da 14 mila 873 a 20 mila 894;Montepulciano da 5 mila288 a 10 mila 905;Chiusi da 2 mila 278 a 12 mila 351; Cetona da 494 a 956; San Casciano dei Bagni da 3 mila 872 a 4 mila 135; Sarteano da mille 137 a mille 179;Sinalunga da mille 536 a 2 mila 361; Trequanda da mille 610 a mille 767; Torrita di Siena, invece, avrebbe registrato un leggero calo da 975 a 914 presenze totali.

ML56 ha detto...

Che io sappia in quasi un anno il Consigliere con deleghe a termalismo e sanità Altaluce non si è mai presentato alle riunioni dove fosse invitato, 'costringendo' di fatto Sindaco, assessori o altri consiglieri a sostituirlo. Ed ora esce con tale discutibile personalismo? Ma che si vergogni! Nei confronti dei componenti del gruppo con il quale è stato votato e di tutti i cittadini chiancianesi! Vergogna!

#vogliadilavorasaltamiaddosso ha detto...

Altaluce, ma dove vivi sulla luna?
Ma te ci hai mai parlato con le associazioni di categoria o con il tuo direttore o presidente? No, perché da quel che emerge sono tutti molto soddisfatti del rapporto con questa amministrazione mentre te dici l'opposto. No, così per capire, ma quante volte l'hai salite le scale del Comune? Solo per anda' in consiglio? Ma che pensavi che ti venissero a cerca' a casa o al lavoro?
Ma prima di candidarti te lo eri posto il problema che poi ci fosse stato da lavora'?

Fabiano De Angelis ha detto...

Complimenti a Massimo,davvero tanti complimenti e grandissisima stima,umana e politica. Negli ultimi consigli comunali non ti avevo visto e qualcosa di strano,pensavo fosse successa,infatti la tua partecipazione assidua e appassionata stonava con queste assenze,ora ho,capito. Ho capito che sei anche coraggioso,perché avresti potuto dare le dimissioni ed andartene dal consiglio,invece per onestà intellettuale e rispetto dei tuoi oltre cinquecento voti,se non ricordo male,tutti cittadini che avevano riposto in te la fiducia insita nel voto politico ,sei rimasto e sederai in consiglio e guarderai in faccia chi ti ha deluso in maniera così profonda ma continuerai a lavorare nel pieno rispetto del mandato che una buona parte dei Chiancianesi ti aveva affidato. Io e te siamo neofiti della politica,ma già da questi primi mesi ci siamo accorti di come vanno le cose,è il solito schema gattopardesco "tutto cambi perché niente cambi". Ho ancora presente le facce dei chiancianesi di "destra" davanti la scuola il giorno delle elezioni comunali,il babbo di un mio caro amico con le lacrime agli occhi che mi diceva " sono settanta anni che comandano loro( il PD) e ci hanno ridotto così ma ora finalmente ci riprendiamo Chianciano e cambieremo tutto" . Io ero veramente contento per lui e per gli altri,credevo veramente che un cambiamento fosse possibile ed ero contagiato da tanta gioiosa speranza. Ti ricordi ,Massimo ,al primo consiglio comunale a S. Elena ,votai su indicazione espressa dal nostro Meetup a favore del programma di Peac,nella speranza di una fattiva collaborazione. Ci siamo pentiti anche noi non c'è mai stata una fattiva collaborazione,hanno sempre tirato dritto per la loro strada,facendo solo finta di ascoltare ma perseguendo i loro piani già ben chiari nei loro pensieri.Cosi come era chiaro già da tempo che Peac non era una lista civica apolitica ,come andava starnazzando qualcuno di loro,ma era semplicemente il nuovo PD che si sostituiva al vecchio. Glielo dissi in faccia alla serata di confronto al Hotel Ricci al Sindaco ed al suo Vice, gli rammentai che il Giglioni (ex coordinatore provinciale di FI)dopo lo smaccato sostegno in campagna elettorale il giorno immediatamente successivo all'insediamento del nuovo sindaco si dimise dalla politica attiva in maniera definitiva,e che il PD dalle Europee alle Comunali aveva spostato più di seicento voti in favore di Peac,anomalia statistica di assoluto sospetto. Sospetto che, oggi, con il sostegno della Giunta Marchetti al PD per le prossime elezioni regionali,è del tutto fugato. Il Movimento 5 Stelle di Chianciano ha avuto l'onore di avere avuto eletto ,tra i suoi attivisti ,un candidato alle prossime Regionali,Antonella Reali,ma non ci siamo nemmeno sognati di andare a chiedere il "sostegno" politico a chicchessia ,noi non siamo la vecchia politica degli inciuci,noi non andiamo al Nazareno,noi parliamo con i fatti direttamente ai cittadini ed a loro ,solo a loro rispondiamo di quanto fatto.Credo che anche tu,Massimo,abbia questo tipo di sentimento nei confronti dei cittadini di Chianciano che ti hanno votato,rispetto per il mandato che ti hanno affidato,mantenere ciò che si è promesso in campagna elettorale,sul programma Peac ha scritto " Ci vogliamo mettere in gioco perché crediamo in una politica nuova,fuori dai soliti litigi tra partiti e fuori dagli schieramenti" ecco Massimo tu ci hai creduto e con l'uscita da Peac hai dimostrato di crederci ancora,loro non ci credevano nemmeno quando lo scrivevano. C'è un posto libero accanto a me sugli scranni della Sala Consiliare,sarà un piacere ed un onore averti a fianco.
Ciao
Fabiano

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Mi ero proposto di interrompere i miei commenti ma l'opportunità offerta dalle dimissioni di Altaluce mi sollecita ad aggiungere questa ulteriore riflessione. Come giustamente rilevò Rondoni a Sant'Elena la sera dell'insediamento della Nuova Amministrazione la mancanza di un Assessorato al Termalismo poteva rappresentare una debolezza nel difficile momento che le Terme ed il Termalismo stavano vivendo.A questo si aggiunge a mio avviso il difficile ruolo di Altaluce che essendo dipendente delle Terme non è sereno nel porsi come interlocutore dell'Amministrazione delle Terme stesse.Ed il risultato si è visto.Il Comune non è in grado di dare indirizzi strategici,che non è cosa di sua competenza,ma può però far sentire la sua voce ,visto che ne è proprietario,se Le Terme nulla fanno per il bene della comunità,anzi,lo stato di abbandono dei Parchi,la mancanza di strategie per la rivalorizzazione delle cure termali,il disinteresse manifestato sempre più verso il mondo scientifico (fatta eccezione dello Ricerca Fraioli effettuata ai tempi di Stortini)sono la conferma di quanto detto.Ma se Altaluce poteva essere giustificato per le Terme ,non mi sembra che molto abbia fatto per il settore Sanità e questo può essere attribuito al fatto che non è stato ascoltato nel contesto amministrativo,oppure che non avesse capacità richieste e necessarie,oppure che qualcosa ha fatto ma,come spesso ho rilevato,i mezzi di informazione locali non sono stati adeguati o,ancora più grave,interessati a comunicarlo.Questo,adesso che si è dimesso,sarà più facile da verificare.

Anonimo ha detto...

Personalmente ringrazio il sindaco Andrea Marchetti per l'appoggio dato al nostro candidato e suo collega Scaramelli.
Mi confermi ancora una volta che la tua intelligenza supera le nostre barriere politiche.
Alla regione Stefano può fare veramente la differenza per la nostra zona.
NATHAN NEVER

Linda Pallecchi su pagina FB del Gruppo il Blog di Valtubo ha detto...

Credo sia doveroso nei confronti di coloro che lo hanno votato, che Massimo Altaluce dia una spiegazione più approfondita e dettagliata sulle sue dimissioni, non trattandosi - da quanto si evince dalla sua comunicazione- di " motivi personali". Lo ritegno persona seria, ma non avendo io chiaro il motivo di tale scelta, e come me molti Chiancianesi, le sue dimissioni potrebbero anche fare scatenare illazioni false e tendenziose ed essere terreno fertile per e una lunga fila di offese piu o meno anonime a tutta la giunta in carica. Ricordo che la sua persona è stata votata insieme alle altre per porre fine anche al "sistema orticello" e sarebbe stato opportuno che prima di presentare dimissioni certi atteggiamenti venissero resi noti pubblicamente senza timore e dall interno della maggioranza e non dopo dal di fuori. Non mi risulta ci sia stata una presa di posizione pubblica da parte di Altaluce per qualche motivo specifico, ma siccome che oltre che consigliere con delega al Termalismo è anche dipendente delle Terme di Chianciano, è auspicabile un chiarimento sulle sue dimissioni.

Ermelinda Pallecchi (FdI-AN)

Anonimo ha detto...

DeAngelis s'e capito che sei in campagna elettorale ma di meno cazzate!

Anonimo ha detto...

Esprimo la mia solidarietà e la mia personale stima al consigliere Altaluce che reputo una persona intelligente ed integra.
Auguro buon lavoro al suo nuovo gruppo che sono certo opererà sempre per il bene di Chianciano.

Op.Mi.

Anonimo ha detto...

Ma non l'avete capito che è manovrato da 1/2 socialisti?

Anonimo ha detto...

Tentate di screditare le persone che comprendono quanto siate incompetenti. Tutto il paese si sta rendendo conto che non avete nessuna idea di come migliorare il paese ed i servizi per i cittadini. Pensate a qualche presenza in più senza pensare ai Chiancianesi; ma vi rendete conto che NON siete una agenzia di viaggi né una Associazione sportiva e che, invece, dovreste amministrare un comune????

Anonimo ha detto...

Il coraggio delle proprie idee.
Perché ora tutto insieme gli so' venute le idee? In 11 mesi non ne ha tirata fuori una.
E non ha nemmeno il coraggio. Chiacchiera dentro il circolo dei socialisti (dove tranne chi lo manovra, lo rimpolpettano tutti) ma poi vis a vis abbassa lo sguardo davanti al Marchetti ed ai suoi. Na di che si sta' a parla'!!!!!!

ADOLFO MINNITI ha detto...

Ennesima delusione da parte di PEAC ed ora non riesco più a stare zitto.... dopo la ProLoco che è un ristretto "club di amici", dopo la Duchini alla Fondazione Museo, ora anche l'appoggio al candidato PD alla Regione.... Non ho mai fatto parte del gruppo di PEAC, anche se qualcuno continua ad affermare il contrario, ma li ho appoggiati e mi sono speso per loro sperando in un cambiamento... che non intravvedo. Per quel che conta il mio voto, alle Regionali voterò, (come fatto alle Europee) per la Lega non certo per il PD... sono cambiali in scadenza? Si deve rendere il "favore" dei 600 ed oltre voti dirottati dal PD a PEAC nelle passate amministrative? Come al solito mi firmo, così mi farò un altro po' di nemici.... ma, in fondo, "molti nemici, molto onore" e, fortunatamente, l'onore è l'unica cosa che non mi manca.....

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

È con profondo dispiacere che assistiamo alla “uscita dalla maggioranza” di Massimo Altaluce. Chiaramente il consigliere Altaluce rispetto al percorso scelto e condiviso all’interno del nostro movimento Puntoeacapo, con la sua decisione, vuole marcare una sua estraneità, peraltro manifestatasi in questi mesi anche con atteggiamenti e posizioni polemiche dalla linea di Puntoeacapo e del suo capogruppo in comune. Riteniamo però che, se c’è estraneità rispetto al mandato dato dagli elettori non basta uscire dalla maggioranza, ma occorre dimettersi da consigliere comunale per lasciare il posto a chi, arrivato dopo di lui alle elezioni comunali, crede e lavora ancora per il progetto politico avviato. L’uscita di un componente da un gruppo, da una squadra, da un progetto è sempre fonte in primo luogo di un sentimento di tristezza, prima che di disappunto, ma è e deve essere anche naturale fonte di riflessione all’interno del gruppo stesso. Il movimento Puntoeacapo composto non solo da sindaco, amministrazione comunale e consiglieri comunali ma anche da numerosi attivisti senza alcuna carica elettiva è e resta un gruppo solido, coeso, unito. Le decisioni all’interno del movimento sono prese in maniera democratica e trasparente, con un continuo confronto tra le idee, anche differenti, che si manifestano in ogni possibile occasione di incontro. Il sindaco e gli assessori non hanno mai mancato, nonostante gli innumerevoli impegni e le imponenti difficoltà, nel relazionarsi con tutte le componenti del movimento oltre che con la cittadinanza, aggiornando costantemente e fedelmente sulle cose fatte e sulle iniziative da intraprendere, senza mai sottrarsi al dibattito ed al confronto e facendo tesoro del contributo di tutti.
Si fanno errori, nessuno è infallibile e nessuno ha la bacchetta magica, ma non manca il dibattito, il confronto e la democrazia.
Non riconoscersi più in un gruppo, in una squadra, in un progetto è cosa da mettere in conto, può accadere; ma fare parte, da eletto soprattutto, del movimento Puntoeacapo implica anche la costante e forte consapevolezza, che quando in questo gruppo, in questa squadra in questo progetto non ci si riconosce più, non basta “girarsi dall’altra parte e guardare altrove”, non basta appellarsi all’assenza del vincolo di mandato, occorre un semplice atto di coerenza, occorre fare un passo indietro, dimettendosi dalla carica elettiva ricoperta. (segue)

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Questo perché l’eletto di Puntoeacapo sa ed ha accettato all’atto della candidatura di essere un portavoce, di essere un rappresentante, oltre che dei cittadini, del gruppo, della squadra e del progetto che lo hanno candidato: vi è un vincolo morale forte stabilito con gli elettori, con i cittadini, con il proprio gruppo. Chi ha intrapreso il percorso seguito da Puntoeacapo non ha voti propri, nessuno di noi è stato eletto grazie al proprio “bacino elettorale”, siamo stati eletti grazie al lavoro di un gruppo che, in maniera completa e totale, si è speso e ci ha messo la faccia. Questo è Puntoeacapo nel quale il vincolo di mandato è vincolo morale che lega ed unisce un gruppo verso un obiettivo comune, che a differenza dei partiti tradizionali in cui questo vincolo, ben presente seppur mascherato, si chiama “disciplina di partito” e genera franchi tiratori, correnti, voto in dissenso, spaccature, fratture, “cambi di casacca”, impone le dimissioni dalla carica ricoperta, quale gesto di coerenza e rispetto del vincolo morale stesso, laddove non ci si riconosca più nell’obiettivo comune e nel percorso intrapreso. Ma l’obiettivo comune è appunto una sintesi comune di idee diverse ed il percorso è intrapreso insieme ad altri, non si può pensare di non riconoscersi più solo perché la propria idea o la propria posizione sono minoritarie (o uniche) all’interno di un gruppo, quando non addirittura in antitesi agli stessi valori fondanti del gruppo stesso. Questo significa non aver compreso fin dall’inizio quelli che sono gli obiettivi, quello che è il percorso ed in buona sintesi quelli che sono i valori fondanti del gruppo stesso ed in questo caso è ancor più urgente e necessario dimettersi dalla carica elettiva ricoperta perché significa che di quel gruppo non si è mai realmente e soprattutto moralmente fatto parte. Altaluce si faccia da parte e lasci la possibilità a quanti, invece, credono ancora fermamente nei nostri ideali e condividono pienamente il nostro sogno.

Anonimo ha detto...

Voglio credere nella buona fede di Minniti. Ed ammettere la delusione gli fa onore.
Però era tutto evidente e prevedibile; ciò dimostra come se si vuole cambiare bisogna osare e andare oltre le mezze misure ed i compromessi. I personaggi di PEAC erano e sono noti, vicini al PD e lo stesso ex consigliere Marchetti non aveva brillato all'opposizione.
Quindi va bene riconoscere di essere delusi ma bisogna anche fare un mea culpa da parte di molti....

Anonimo ha detto...

Marchetti parli tu che ti sei spacciato di fratelli d'italia per poi fare allenza con adepti del PD in PEAC, per poi appoggiar il PD al Museo.... fino a Scaramelli alla regione?????
Chiarisciti le idee, dimettiti e lascia la politica!

Massimo Altaluce su Twitter e profilo Facebook ha detto...

Complimenti Sindaco bel discorso grazie

Anonimo ha detto...

Bello smacco per Peac, che le cose non andassero bene si era capito da un pezzo. Dopotutto i nodi prima o poi vengono al pettine.

Anonimo ha detto...

Pensa te se ci fosse andato il Rondoni a fa il Sindaco.Il lavoro fisso alle Terme guadagnato per sistemazione clienterale è oggi un buon posto,come lo è per Altaluce.Figurati che berci gli avrebbe fatto il Rondoni al Carminati. Altaluce si sapeva che era adatto alle sagre paesane e lì sicuro qualcosa avrebbe inventato....ma al Termalismo !! Chianciano da quello che è il livello che si vede su Valtubo penso abbia poco di meglio da offrire.Ma poi le terme come dice l'osservatore interessano forse a qualcuno ora che di lavoro cè poco e posti da sistemà anche meno?

Anonimo ha detto...

Discorso ripetitivo dice la stessa cosa trenta volte...
lungaggini burocratiche....

ADOLFO MINNITI ha detto...

La lettera del Sindaco sembra scritta da un....... avvocato.....

Anonimo ha detto...

Minniti sei libero di pensà e votà quello che vuoi. Se hai votato .eacapo hai votato una lista civica fatta da persone che votano tutte o quasi in modo diverso tra loro, figurati se non devi sentirti libero di votà la lega di salvini. Ma se vuoi far tanto il politico apri la mente e cerca di ragionà sul fatto che una politica “non di territorio” per “partito preso” per Chianciano sarebbe un suicidio. Siamo nel 2015, mica saremo ancora a pensà che esistano comunisti e fascisti? Anche perché si tratta di dar sostegno, oltre che ad una figura del nostro territorio, a Stefano Scaramelli. Uno che ha detto e fatto più cose di destra (come Renzi del resto) di quelle che ha fatto Berlusconi in 20 anni!

Anonimo ha detto...

Rondoni che bercia al Carminati...era una battuta vero?

Anonimo ha detto...

De Angelis, ma te non sei quello che fa le battaglie per il vincolo di mandato? Coerente anche te eh…Complimenti

Anonimo ha detto...

Capisco il vincolo di mandato quando si parla di partiti che hanno una una struttura ideologica ed un programma politico con essa coerente, che gli elettori votano riconoscendosi nell'ideologia .
Ma da qui a chiedere il vincolo di mandato per peac mi sembra una cagata!
In primo luogo perché come lista civica sono state votate le persone e non l'ideologia ; in secondo luogo perché non si capisce quale sarebbe il mandato visto che del programma non è stato fatto nulla e tutte le scelte sono improvvisate oltre che l spesso legate ad amici e conoscenti più che all'interesse comune!

mazzetti-stefano ha detto...

mmmhhhh......gatta ci cova.....a me di politica non me ne frega na mazza......di Duchini a museo..è persona competente, ma non mi intendo di queste cose quindi taccio dicendo che a me male non fa.......l'appoggio a candidatura pd regione??????? io scindo pd dalla persona, e la persona mi piace,.....non disdegno le altre, ma mi piace anche lui......quindi per me non c'è niente di strano, .........proloco??? purtroppo ritengo sia nata male, ed è stato un peccato, non ho ancora notato un cambio di rotta, anzi sinceramente non ho la minima idea di cosa e come la facciano, ma probabilmente non ho info io perchè rompo i coglioni, tutti gli altri magari si.....bohhh, poco male, faccio da me come sempre è stato, ma serve, e spero riescano a interagire al meglio con tutti, anche quelli che non sono contenti,che siano parenti e amici di qualcuno è certo, ma lo sono anche io parente e amico di qualcuno poco centra, e innegabilmente doveva avere collegamento a peac dato che l'hanno fatta loro.....non hanno saputo purtroppo(mia opinione)coinvolgere ed interagire PRIMA DI FARE, ma, al momento, siccome mi risulta siano tutti volontari......si può criticare quello che è stato....ma le persone e la loro buona fede no!!!va detto grazie anche se non condividendo, si possa essere non propensi a farsi coinvolgere per scelte politiche o personali...chiunque non condividesse loro, PUO TRANQUILLAMENTE FARE DA SE COSE DIVERSE,E IN DIVERSO MODO.....a me proloco non ha portato niente, ma nemmeno mi ha tolto niente, quindi per me no problem, campavo prima campo ora....e ufficio informazioni e organizzazione clienti faccio da me come sempre, suggerendo qualunque iniziativa e da chiunque sia fatta.
-dimissioni?? e Marchetti chiede che si dimetta anche da consigliere????? è perchè dovrebbe?? era dentro una lista civica non politico partitica, e in TANTISSIMI hanno votato in base alla conoscenza dei candidati...e Altaluce ha avuto preferenze private, come alcuni di sicuro, lo hanno votato e dato preferenze per ciò che rappresenta politicamente, per questo motivo credo sia imperativo che, se lui rimane consigliere è in rispetto di chi lo ha votato, non in DISPETTO A PEAC, ......chi è preposto a "comandare" si sa che è sottoposto a scelte difficili, che spesso fanno chiudere porte di auspicabili collaborazioni, per ideologie diverse, e interessi diversi.......ma fa parte del gioco, a me che il gioco non piace infatti non faccio parte di niente, ma chi gioca perchè o ha voluto ed è stato votato in lista civica, è "doveroso" che giochi come ritiene meglio.....
-detto questo,personalmente non cambio pensiero....ancora credo nella buona fede del progetto e se anche critico, non disdegno l'operato in generale parlando....mi dispiace che non riescano ad "addolcire" le posizioni diverse dalla loro.....ma la politica è cosi, infatti fa schifo.........cmq...chi vivrà vedrà.

ADOLFO MINNITI ha detto...

Anonimo delle 16,50, ho riletto più volte i miei post, temo che lei abbia bisogno di un buon ottico (magari il capogruppo di PEAC, potrei consigliarle), perchè IO non ho mai parlato di "comunisti e fascisti", questo lo ha fatto LEI. Ho detto solo che, essendo, nonostante Renzi, ancora in democrazia e potendo scegliere chi votare, NON appoggerò un candidato del PD... se poi lei, per appartenenza di territorio, fosse disposto a votare anche un candidato di CasaPound o di Forza Nuova, liberissimo di farlo come io resto libero di votare la Lega di Salvini (o CasaPound o Forza Nuova, se si presentassero)... ha qualche problema? O è solo voglia di fare una becera polemica nascosto dall'anonimato? Poi si può essere d'accordo che Destra e Sinistra non esistano più, tant'è vero che lei confonde Berlusconi, Renzi e Scaramelli con la destra..... Ma si! facciamo di tutta l'erba un fascio (ops, scusi il termine, siamo nel 2015) e confondiamo le idee... Le faccio una proposta: visto che siamo nel 2015 e non ci si può e deve più dividere tra comunisti e fascisti, ormai entrambi superati (secondo la sua ottica), rendiamo il 25 aprile FESTA DEI COMBATTENTI SOTTO TUTTE LE BANDIERE, o aboliamolo direttamente... o in questo caso si dovrebbe perpetuare la divisione che non dovrebbe essere valida per il sostegno a Scaramelli?

Anonimo ha detto...

Ma infatti ora la persona Altaluce vedremo quello che tirerà fuori dato che in quasi un anno non s'e mai visto e sentito.

Anonimo ha detto...

Marchetti quale è il tuo vincolo di mandato?
da Fratelli d'Italia a Forza Italia al Pd andata e ritorno??
ahahhahah

Anonimo ha detto...

...vedo che l'argomento ha diversi interventi , cosi Valerio è contento .
Purtroppo però come sempre tanti interventi per un post che è una stronzata e non una cosa seria sui problemi del paese .
per quanto mi riguarda Altaluce è una brava persona ma priva di attributi lo è sempre stato anche ai tempi dei socialisti .

Anonimo ha detto...

Meglio tardi che mai. Minniti onore a lei. Speriamo che molti altri si rendano conto dell'errore fatto quasi un anno fa. Probabilmente ben suggerito, Altaluce a capito solo ora come funziona e non deve assolutamente lasciare il posto ad un altro di peac, i suoi voti di preferenza se li è presi da solo e non grazie alla lista, se volevano un altro al suo posto lo avrebbero votato.

Linda Pallecchi su pagina FB del Gruppo il Blog di Valtubo ha detto...

Al caro @fabiano de angelis, ciao. Anzitutto sarebbe opportuno che fosse lo stesso Altaluce a dover dare spiegazioni e non tu o altri a mettergli in bocca i vostri pensieri. Al momento lui non si è ancora espresso .
Per correttezza il Giglioni era coordinatore del PDL di Chianciano e non di FI, Coordinamento costituitosi immediatamente dopo le elezioni che avevano decretato la vittoria del Sindaco PD/DS Ferranti Gabriella.
Io ho fatto parte del coordinamento PDL fin da subito, quindi posso parlare con assoluta cognizione di causa su quanto vado a chiarire (poi il Giglioni se vorrà potrà fare e dare la sua dichiarazione). Le dimissioni del Giglioni erano già state comunicate al coordinamento già 6-7 mesi circa prima del risultato elettorale. Dimissioni dovute a motivi personali. Quindi le avrebbe date tanto in caso di vittoria quanto in caso di sconfitta. Ma per rispetto nei confronti dell'impegno che si era assunto, lo ha portato al termine fin al suo esaurimento, che avveniva con l’elezione del nuovo Sindaco di Chianciano.
Tutte le chiacchiere che ci fate sopra, da un anno a questa parte, stanno a zero.
Questo porta anche a darvi chiara informazione sulle idee politiche del Sindaco Marchetti. Visto che non vi è chiaro (strano) il fatto che sia stato consigliere di opposizione alla Ferranti in rappresentanza di una lista politica di centro-destra.
Il fatto che il Marchetti abbia scelto di rappresentare una Lista Civica e non politica è stata una scelta , inizialmente, da me poco condivisa per la mia chiara provenienza politica, ma in seguito gli devo riconoscere che è stata una buona scelta. In questi 10 mesi gli è stato detto di tutto e di più, ma fa parte del gioco. Essere “indefiniti” ha i suoi pro e i suoi contro, ma rispetta lo stato di “lista civica” . L'amministrazione va avanti e si confronta con tutti, a prescindere essi siano cittadini o i sindaci degli altri comuni ( che sono di sinistra!) . Dall’inizio ad oggi Marchetti e Peac si sentono moralmente in dovere di rappresentare tutti quei cittadini che lo hanno eletto Sindaco, rappresentando , e quindi lavorando, anche per quelli che non lo hanno votato. Trsversalmente, e non a senso unico come ci avevano abituato a fare le amministrazioni di sinistra. Una modus operandi che, a mio avviso, sottolinea fortemente la sua onestà politica. Essere il Sindaco di tutti i cittadini, fa la sua netta differenza rispetto ai tanti sindaci di sinistra, susseguitisi in 70 anni, che rappresentavano invece solo ed esclusivamente coloro che gli davano voti e tessere, considerando cittadini di serie C tutti gli altri. Lo si accusa di sinistrosità, ma è un sindaco vittorioso di area di centro-destra in mezzo a tutti gli altri di sinistra. (segue)

Linda Pallecchi su pagina FB del Gruppo il Blog di Valtubo ha detto...

Posizionate il Marchetti nel PD, ma è una vostra opinione, davvero molto fantasiosa, puro strumento per i vostri fini elettorali. Il PD se lo accaparra e il m5s lo infanga come pieddino. E’ esilarante questa cosa.
Il sig. Lorenzoni di Prima Pagina, scrive - con grave faziosità - “l’avvicinamento” del Marchetti al Pd a seguito della sua richiesta (???) a partecipare all’ Unione dei Comuni e dichiara addirittura che “sostiene” lo Scaramelli in Regione. Si permettono e a mezzo stampa di fornire informazioni a loro libera interpretazione, quindi devianti, faziose e ingannevoli. Ma si vede che è così che si rivolgono al loro elettorato, li invito però ad usare i loro mezzi di propaganda non i nostri. Si fanno lustro con le vittorie altrui, ma si vede che ce lo hanno nel loro modo di fare politica, basta ricordare l’esposizione del Rondoni al Ricci, che sembrava fosse lui il sindaco vittorioso. (!!!)
Il sig. Lorenzoni sa benissimo cosa è l'Unione dei Comuni, e sa perfettamente,( o no ?, ) che è una istituzione territoriale a sostituzione delle Province che comprende tutti i comuni di un territorio. Farla appartenere alla bandiera pieddina è indubiamnete una interpretazione personale e non corretta. La maggior parte dei comuni sono sotto la bandiera di sinistra, ma non tutti , e tra questi c’è Chianciano ed altri di lista civica.
L'Unione dei Comuni, si compone dei Sindaci vittoriosi e i sindaci perdenti, ne più ne meno di come si componeva la Provincia. Comuni che insieme (unione appunto) si incontrano per decidere relativamente alle esigenze e alle problematiche di un intero territorio. Quindi un’ Unione ne di destra ne di sinistra, ma una istituzione che deve lavorare in coesione per l’interesse esclusivo del territorio e di chi vi abita.
Mi piace ribadire che pertanto l'Unione dei comuni non è di proprietà del PD. Non è il PD che "ha accettato" l'ingresso del Marchetti , ma ci è entrato a pieno titolo e di diritto in qualità di Sindaco, e siede al tavolo della maggioranza perché è un sindaco che ha vinto le sue amministrative, oltretutto con enorme distacco sul PD chiancianese. .
Il portavoce Meniconi a suo tempo chiarì ai sigg del PD la loro errata interpretazione, ma si vede che molti erano assenti o disattenti in quel momento. A mio avviso fu troppo morbido nelle spiegazioni, avevo ragione, e infatti oggi si ripresentano ancora con la stessa “incomprensione”. (segue)

Linda Pallecchi su pagina FB del Gruppo il Blog di Valtubo ha detto...

Se il sindaco di Chianciano desidera ribadire la sua posizione all’interno dell’Unione dei Comuni, sarebbe opportuno, e tale chiarimento si richiede anche per quanto affermato dal sig. Lorenzoni di Prima Pagina, relative al suo appoggio al collega Scaramelli alle prossime elezioni regionali, e se riporta dove ha letto queste informazioni.
Alla luce dei fatti proprio perché tutti si permettono di dire di tutto, mi permetto di suggerire all’ Amministrazione Comunale di Chianciano ad aprire un dialogo con le opposizioni dei comuni limitrofi. Il Comune di Chianciano, essendo seduto dalla parte dei Sindaci vincitori, ma non di sinistra, potrebbe dare voce a quella parte di cittadini che in Marchetti e nella sua lista si riconoscono anche se non sono di Chianciano ma sono cittadini che fanno parte dei comuni dell’Unione. Per la prima volta nella storia della nostra provincia si farebbe coesione a 360° . Siamo stati all'opposizione per 70 anni e quindi sappiamo bene cosa significa non avere assolutamente voce in capitolo davanti ad una sinistra egemone presente saldamente in tutto il territorio toscano.
Oggi il Marchetti e il nostro comune fanno gola a molti, ma soprattutto a coloro che sono stati sconfitti. Ed è anche per questo che fanno di tutto per “inserirlo” tra i loro. Ciò è la chiara dimostrazione che il lavoro svolto da PEAC, in questi soli primi 10 mesi di mandato, è ben fatto. Il Sindaco in più di un ‘occasione ha ribadito che la sua intenzione è quella di operare in collaborazione con gli altri comuni, ma da qui a dire che è di sinistra ce n’è di strada.
Ermelinda Pallecchi (Dirigente Provinciale Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale)

ENRICO GRILLO ha detto...

dimissioni altaluce? è l'ennesima dimostrazione della sua poca credibilità e incoerenza verso chi l'ha votato e la conferma che questa amministrazione non ha un idea comune,una parte di loro ha una visone politica diversa rispetto all'altra parte,basta vedere per chi hanno votato alle precedenti elezioni!!!!ferranti!!!! e adesso fanno finta che sono nella stessa barca!!!!lista civica!!!!!ma vanno avanti per inerzia.....il tempo lo dirrà......

Anonimo ha detto...

per chi ha sottoscritto questo codice di comportamento http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php è davvero un bell'atto di coerenza...... in casa propria certe cose non si fanno... in casa degli altri tutto è ammesso....anzi... ben venga... davvero complimenti!!!

Anonimo ha detto...

Che fuffa!
Altaluce è stato il secondo per numero di PREFERENZE PERSONALI.
le dimissioni sarebbero un atto di incoerenza verso chi ha votato la persona.
Altra cosa sarebbe un sistema senza preferenze....
Quindi piantatela con questa storia delle dimissioni.
Anzi penso esattamente l'opposto! credo che chi ha avuto maggiori preferenze personali dovrebbe "contare" di più e non emarginato sistematicamente.

Anonimo ha detto...

Non sarebbe più corretto che .capo ammettesse una volta per tutte la propria provenienza ed appartenenza senza nascondersi dietro alla lista civica che di civico non ha nulla? Tanto hanno vinto, amministrano, possono fare e disfare per altri quattro anni tutto quello che vogliono. Se le cose vanno bene sono bravi loro e solo loro, se vanno male, la colpa è sempre di chi c' era prima.

Anonimo ha detto...

Ma che vi confondete con 'incoerenza DeAngelis'? Basti pensa' che l'altro giorno ha avuto anche il coraggio di dire che il trenino gliel'hanno copiato rivendicando l'idea e poi non si ricorda che in consiglio non ha votato a favore. Ma insomma, era una buona idea o no? La coerenza...gran brutta bestia...

Brodo ha detto...

Ieri sera si è svolta la tradizionale giudeata e come da tradizione i figuranti erano tutti (almeno un buon 90%) estranei alla chiesa ed al significato di quello che stavano rappresentando.....molto dei quali solo sentir nominare la chiesa o Gesù Cristo gli si rizza il pelo nella schiena!

Diciamo che è una bella sfilata in maschera....niente di più!
Forse il parroco farebbe bene a contornarsi di persone più meritevoli di indossare certe vesti....comunque contento lui contenti tutti.

Anonimo ha detto...

Per il Dott De Angelis,

ho letto il suo commento indirizzato a Massimo Altaluce e mi ha sorpreso quando cita “ tutto cambi perché niente cambi”, “ Io ero veramente contento per lui e per gli altri, credevo veramente che un cambiamento fosse possibile ed ero contagiato da tanta gioiosa speranza” “noi non siamo la vecchia politica degli inciuci, noi non andiamo al Nazareno, noi parliamo con i fatti direttamente ai cittadini ed a loro ,solo a loro rispondiamo di quanto fatto”
Perché ironizza con PEAC perché in campagna elettorale ha detto “Ci vogliamo mettere in gioco perché crediamo in una politica nuova”. Mi/ ci sa dire cosa fa il M5S per cambiare il modo di fare politica? non può lanciare il sasso e poi tirare indietro la mano!
Ho seguito la questione delle Terme, perché è fondamentale per la nostra economia, ed ho apprezzato la vostra interessante interrogazione indirizzata a Marchetti? Ma è tutto finito qui ?

- Cita la relazione di Palazzi nella quale è evidente la vostra preoccupazione per la mancanza di un bilancio idrico, presente da molti anni, che potrebbe ripercuotersi negativamente sulla nostra economia e non solo.
- E’ stata fatta un’interrogazione alla Regione Toscana per lo sfruttamento indiscriminato delle acque termali ( e di tutto ciò lei ne è a conoscenza), e la risposta è stata : solo 20 stabilimenti su 60 rispettano la L.R. 38/2004; la Regione Toscana attribuisce la responsabilità ai Comuni in quanto dal 2004 non hanno assolto alla funzione amministrativa loro attribuita dalla Regione. D’altro canto, ancor più grave, la Regione nella risposta all’interrogazione, non dice che dal 1994 al 2004 le funzioni amministrative ( disciplina, sanzioni, rispetto delle norme, usi) erano di competenza della Regione. Responsabilità gravissime !
La Regione Toscana ha avallato le sue preoccupazioni ! Non coglie la palla al balzo? E’ questa la risposta che si dà per contrastare il modo di fare politica? Non si possono fare investimenti senza essere certi di poter contare sulla qualità e la quantità delle acque termali !

Siamo sempre lì’: TUTTO CAMBIA AFFICHE’ NULLA CAMBI ! E anche lei ci sta mettendo del suo.!

Fabiano De Angelis ha detto...

In risposta all'anonimo delle 13.43. Ho dovuto astenermi,perché c'era un vizio di forma riguardante la tempistica,a norma del regolamento comunale ,tanto che dovettero ritardare l'inaugurazione del Termalino di una settimana,riscossi anche i complimenti del Marchetti per il mio comportamento in quella occasione.Un consigliere comunale risponde di ogni suo voto ,e se va contro le leggi o i regolamenti ne risponde penalmente. Rivendico la paternità dell'idea del trenino solo perché è così, non c'è traccia di questa parola nel programma di Peac vai a vedere. Il Rondoni lo mise sul suo programma copiandocelo due mesi dopo che avevamo pubblicato il nostro. E poi se devi fare questi ridicoli attacchi mettici il nome se ne hai il coraggio.

Ctrl+c Ctrl +V ha detto...

DeAngelis non lo fa' il permaloso. Capisco che quando tocca nel vivo scoccia, ma è così: predicate bene ma razzalate male.
Ah, per la cronaca l'idea del Termalino la lancio' Nardi alla seconda assemblea pubblica che tennero dentro al ristorante l'assassino quando voi e il PD ancora c'avevi da accende il computer per scrive il programma.

Anonimo ha detto...

Ma voi di Paec ancora giocate a chi piscia più lontano?

Voi siete il vostro problema: incompetenti e inconcludenti!

Bene ha fatto Altaluce a mettere i puntini sulle i....


Andrea Angeli ha detto...

L'uscita dalla maggioranza di Massimo Altaluce e le critiche che sempre più spesso affiorano da parte di simpatizzanti, o quanto meno elettori, dell'attuale maggioranza sono la dimostrazione che a suo tempo ci avevo visto fin troppo bene.
A differenza di chi oggi si dichiara deluso, io non lo sono. Fin dall'inizio non avevo speranze, ma ahimè avevo previsto lo scenario attuale e per questo (come pochissime altre persone dell'area di centrodestra) mi schierai apertamente contro la lista. Nel fare questo mi attirai addosso critiche, illazioni e quant'altro da parte dei vari anonimi e non. Lo feci e lo rifarei altre mille volte perché credevo che quella lista non rappresentasse (e tutt'ora non rappresenta) quell'idea di cambiamento per la quale ho provato a battermi per 5 anni in consiglio comunale.
Per questo oggi dico a Massimo di andare avanti e di non ascoltare chi critica o chi vorrebbe che si dimettesse. Vincoli di mandato, disciplina ma di cosa stiamo parlando? A mio modo di vedere un consigliere comunale è un rappresentante della cittadinanza e in quanto tale deve mettere prima di tutto l'interesse del paese e non di una parte. Coerenza significa non scendere mai a compromessi con le proprie idee e le proprie aspirazioni e tendere all'interesse della collettività.
Massimo con il suo gesto ha denotato sicuramente coraggio e personalità ma non basta. Per questo adesso auspico che qualcun altro che stimo faccia altrettanto e lasci il gruppo di maggioranza.
Cambiare è ancora possibile. Avanti così Massimo. Avanti così Fabiano e i ragazzi del M5S

Anonimo ha detto...

Appunto siamo contenti,molti dei partecipanti in "maschera" si sono sposati in chiesa, si faranno seppellire con una preghiera,andranno a battesimi e comunioni.Tutti vorremmo la coerenza che non è, ma chi siamo noi per giudicare? Il rito italiano spesso confonde il sacro col profano. Anche chi ci rappresenta nei pubblici uffici non è notoriamente meritevole e ne sono piene le cronache giudiziarie eppure tutti votiamo schiere di ladri.Don Carlo aggrega tutti e se chiede partecipazione è seguito e rispettato mi sembra una ottima cosa.Ognuno verso il Signore faccia i conti con la propria coscienza e non con quella degli altri.
Giovanni Fanti

Anonimo ha detto...

Si bravo giusto il Nardi ora vi va via anche lui,buffoni zerbini del PD!

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

Non rispondo mai agli anonimi, ma quello delle 10.03 so chi è perché mi ha mandato in privato lo stesso identico messaggio su FB. Ho già risposto in privato ma visto che siamo in causa rispondo anche qui sul blog di Valerio allo stesso modo,solo che io la faccia ce la metto sempre e non solo a parole come altri

Per quello che traspare dalla situazione di Massimo, sembra proprio che voi non abbiate onorato il mandato, ti ricordo le cose che hai scritto nel programma "Ci vogliamo mettere in gioco perché crediamo in una politica nuova fuori dai soliti litigi tra partiti e fuori dagli schieramenti" prima cosa avete preso posizione nella guerra interna al PD tra la minoranza Dem (bersaniani civatiani ecc.) e renziani, secondo vi siete apertamente schierati con questi ultimi (Scaramelli ha la lingua talmente infilata nel culo di Renzi che se quest'ultimo si ferma di botto gli sale su per almeno mezzo metro) sperando, lo hai detto tu stesso, di avere un appoggio in regione. Soliti schemi, solito approccio alla politica degli inciuci, e ora cerchi di fare la morale a me ?!?
Ma sciacquati la bocca prima di parlare del Movimento 5 Stelle! Massimo è uscito perché all'interno del vostro gruppo non c'è condivisione, non c'è il rispetto del mandato che avevate promesso di onorare e lui per coerenza si è dimesso e giustamente continuerà la sua azione politica fuori da un gruppo che ha fatto delle promesse che ora non è in grado di onorare. Il mandato è lui a rispettarlo, mentre siete voi con la vostra deriva autoreferenziale e ingiustificatamente supponente che non siete coerenti, vuoi che ti rammenti la storia di questi pochi mesi? La formazione della Proloco, lo statuto della fondazione, il vostro, esser sempre schierati a favore dei poteri forti (Nuove Acque, 6 Toscana) e mai in difesa dei cittadini e vieni a parlarmi di coerenza, a me? Ma perdio, come fai a non vergognarti, fatti un esame di coscienza, rileggiti il tuo programma e guarda chi è coerente! Avete lo stesso atteggiamento, mentalità, modus operandi, spocchia e supponenza di quelli che avete sostituito, siete solo più operativi ma sempre con un occhio di riguardo ai vostri adepti, scommetto che le sei guide del parco avventura saranno tutte ex elfi, magari solo perché son pratici di boschi e quindi si troverebbero comunque bene anche in una pineta!
Complimenti a te e buona Pasqua!

PS. l’acredine di Enrico nei confronti di Massimo è frutto di una vecchia ruggine ma non ha niente a che fare con la posizione del M5S di Chianciano nei confronti di Altaluce.

Anonimo ha detto...

Per adesso lo zerbino del PD e' proprio l'Altaluce.

Anonimo ha detto...

Angeli, lo sanno tutti che hai partecipato fino a quando ti hanno detto che non era il caso tu stessi in lista. E per dispetto hai appoggiato il 5S andando anche in cc a votare il regolamento Tasi. Cosa che senza di te non vi sarebbe stato numero legale. Lasciamo perdere, che è meglio. Buona Pasqua

Anonimo ha detto...

Angeli fai ride !!!!

Anonimo ha detto...

BRAVO DOTTOR FANTI !!!!
APPROVO IN PIENO IL SUO POST ....

Anonimo ha detto...

DeAngelis ma che chiacchieri che allo statuto della fondazione ci hai lavorato anche te approvandolo in commissione e poi non votandolo in consiglio! Come sempre coerente eh...

Voglioride ha detto...

Beato te Fabiano che conosci l'azione politica dell'Altaluce, perché è' chiaro che non la conosce manco lui! Ora poi vediamo se dirà chi rappresenta e quali so' le motivazioni, voglio ride...ma parecchio poi!!

Anonimo ha detto...

Te fai ride , vi siete visti!

Linda Pallecchi (Fratelli d'Italia- AN) ha detto...

per Andrea Angeli :

riprendo dal tuo intervento: "A mio modo di vedere un consigliere comunale è un rappresentante della cittadinanza e in quanto tale deve mettere prima di tutto l'interesse del paese e non di una parte. Coerenza significa non scendere mai a compromessi con le proprie idee e le proprie aspirazioni e tendere all'interesse della collettività. "

Questa affermazione se per favore la vuoi ripetere anche a me e a tutti i componenti del coordinamento del PDL!

“Coerenza, interesse della collettività, interesse del paese, non scendere a compromessi con le proprie idee e le proprie aspirazioni. “
Quindi firmare e far passare il bilancio (quello che oggi paghiamo ancora noi chiancianesi, anche grazie a te, tassazione più alta etc), è stata, da quanto affermi oggi, la tua coerenza con le tue idee. Bella roba!
I chiancianesi ti ringraziano. E come hai già specificato in un blog di anno scorso ti sei "giustificato" dicendo che tu non eri mai mancato a una seduta , ... a noi chiancianesi se questi sono i primi della classe non interessano. Ci interessano persone coerenti con il mandato che svolgono e lo dovevi essere anche tu, proprio in qualità di consigliere d'opposizione eletto dal tuo elettorato. Ma si vede che nel tuo piatto della bilancia che quel che vale per gli altri non vale per te.
Il tuo lavoro all’opposizione… da come scrivi sembra che eri da solo…
di tutto il lavoro fatto in 5 anni dall’opposzione, che ha portao anche alle dimissioni di 5 Assessori e al mancato per un pelo Commisioriamneto … Tu proprio tu vai a far passare il Bilancio ferranti..
Cosi hai fatto – Le motivazioni le sappiamo benissimo, ma non le sto qui a dire, perché ormai è andata, sia la vittoria di peac che il bilancio ferranti 14/15!!
Dai via su Andrea per favore, ma pensi davvero che al mondo ci siano solo due persone intelligenti?
Chissà se avrai intenzione di riproporre la tua persona in politica, a candidarti sindaco della cittadina termale o altri comuni alle prossime amministrative, e chissà se il tuo “rilancio” partirà proprio da quanto hai fatto politicamente fino ad oggi , al tuo metodo. Ti parlo apertamente perché come sai ho affetto nei tuoi confronti, e sai che quel modo popolato da falchi , colombe e nazzareni… a me non appartengono. Io sono di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale , e per me tra il dire e il fare c’è un legame a doppio catenaccio. Solo per questo non ho condiviso e non posso condividere quanto oggi sviolini e ieri hai fatto. Mi dispiace.
Buon lavoro, e che la coerenza, d'ora in poi sia davvero con te, con l’Altaluce e con quanti andranno in questa direzione. Spero che abbiate trovato finalmente la vostra staffa e il suo piede.

Anonimo ha detto...

ho letto il commento dell'anonimo delle 18,06 e credo di poter interpretare le preoccupazioni della moltitudine dei concittadini: cosa viene fatto per preservare nel tempo l'acqua termale ?
il mov 5 stelle ha fatto una interrogazione, aspettiamo da mesi la relazione del dott Pagano, promessa da Rocchi, sembra che la Regione abbia condiviso le preoccupazioni del mov 5 stelle (interrogazione). Perchè le opposizioni promettono di cambiare modo di fare politica e non intervengono per farsi carico, visto che fino ad ora non è interessato a nessuno, per risolvere questo problema che tra l'altro è fondamentale per la nostra economia ?
Aspettiamo delle risposte tangibili, per differenziarsi dal pd e da PEAC e per dimostrare di non essere come gli altri.

canguasto ha detto...

.Don Carlo aggrega tutti e se chiede partecipazione è seguito e rispettato mi sembra una ottima cosa.Ognuno verso il Signore faccia i conti con la propria coscienza e non con quella degli altri.
Giovanni Fanti
Condivido Giovanni: ha detto una cosa sacrosanta.
Buona Pasqua a tutti: buoni e cattivi.

Anonimo ha detto...

Chi vuole il bene di Chianciano ha diritto di provare.
Lo dico a chi è ancora in peac. Tuttavia nel momento in cui dovesse prendere coscienza della pochezza dell'azione amministrativa farebbe bene ad uscire dalla maggioranza e seguire il consigliere Altaluce.
In questo modo pur sacrificando un pò dell'interesse personale farebbe sicuramente il bene dei chiancianesi.

Brodo ha detto...

Gianni, probabilmente quelle persone saranno state battezzate, sposate in chiesa ecc ecc.....spero credimi, un parroco che si contorna di certe persone non merita la mia ammirazione!!!!

Anonimo ha detto...

Guarda caso l'unico che aveva fatto un pò di opposizione, il sig. Angeli appunto, non era il caso fosse nella lista di peac. Chissà come mai? Avrebbe forse dato fastidio una voce critica e non schierata? Avrebbe forse incrinato il cerchietto magico? Non conosco personalmente
il sig. Angeli e non ha certo bisogno di essere difeso o giustificato da nessuno, lo sa fare da solo e gli va dato atto che in quanto a coerenza e rispetto del mandato verso i cittadini, voi non potete certo dargli lezioni.

Anonimo ha detto...

Fabiano non farti intimorire questi so belli e cotti e come sempre si difendono sempre e solo con le offese speravano che la gente avesse la memoria corta invece ci so rimasti male questa volta non si può dimenticare nulla la situazione è talmente critica che la devono smettere di pensare solo al paese dei balocchi per pochi allocchi.

Nunzia Esposito pagina Valtubo Blog - Club su FB ha detto...

La politica va in testa a parecchi

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Mi ero promesso di non scrivere più ma capisco che bisogna disintossicarsi piano piano. Vedo che ancora qualcuno insiste sulla relazione di Pagano per il bacino delle nostre acque termali e, forse distrattamente oppure solo per fare polemica,non si accorge che delle Terme non se ne occupa nessuno,non se ne occupava Altaluce che aveva la delega al Termalismo,non se ne occupa Valtubo perchè dice che le Terme non creano dibattito,se ne occupa(?) il M5S di tanto in tanto per segnalare che non sono scomparsi:E allora perchè insistere con Pagano e Palazzi?
Una parola alla PROLOCO che è solerte nel preparare feste e festicciole di facciata:si fa propaganda allo sport ed ai ragazzi che sono presenti in questi giorni e magari non si passa per lo Stadio a vedere le condizioni degli striscioni pubblicitari.Bel bigletto da visita:complimenti!Forse lì non passa TeleIdea a fare interviste ma se occorre si può sempre chiamare.Un ringraziamento per le belle gabbie metalliche sui negozi di Viale Libertà Excelsior,per il bel cantiere Le Fonti:altri bei biglietti da visita !! Questo è il giusto modo per presentare e rilanciare Chianciano.Che delusione...

Anonimo ha detto...

Per anonimo
5 aprile 2015 14:00

Te invece non ti vedi perchè sei talmente insignificante che hai la consistenza e la trasparenza del niente !!!1

Anonimo ha detto...

con riferimento al commento Osservatore chiancianese delle 10,26

é vero ! le Terme non interessano a nessuno, ma la GENTE ha il diritto di sapere e di pretendere delle risposte da coloro i quali (maggioranza e opposizione) per decenni hanno latitato Perché ? Ha il diritto di sapere perché è in gioco il futuro del nostro territorio, l’occupazione nostra e dei nostri figli. Ha il diritto di chiedere e pretendere degli immediati correttivi perché l’acqua termale è un bene collettivo e va preservato. Ha il diritto di sapere perché l’acqua termale è il volano della nostra economia ed è una risorsa, purtroppo, ESTINGUIBILE.
Ha il diritto di sapere perchè tutti auspichiamo che prima o poi si stanchi di essere presa per il culo.

Andrea Angeli ha detto...

Complimenti. Posto un commento affermando ciò che penso con toni pacati e rispettosi, senza attaccare personalmente nessuno e senza neppure fare i nomi e di tutta risposta ricevo attacchi personali con i quali mi vengono attribuiti fatti o azioni che non ho MAI, e sottolineo MAI compituto, ed inoltre si fanno illazioni prive di qualsiasi fondamento sulle mie intenzioni passate o future.
Cara Linda, prima di tutto il senso delle mie parole mi pare fin troppo chiaro inoltre in quanto libero cittadino senza tessere di partito non sono tenuto a “ripetere” quanto affermato a te o altri esponenti partitici.
Poi le tue parole “firmare e far passare il bilancio (quello che oggi paghiamo ancora noi chiancianesi, anche grazie a te, tassazione più alta etc), è stata, da quanto affermi oggi, la tua coerenza con le tue idee. Bella roba!” sono assolutamente prive di qualsiasi fondamento.
Per fortuna ci sono i verbali della seduta consultabili anche online da i quali si evince CHIARAMENTE che il mio voto è stato COERENTEMENTE contrario a tutte le deliberazioni inerenti il bilancio consuntivo, previsionale e riguardo la Tasi.

Registro delle Delibere di Consiglio n.22 del 07/05/2014
http://www.mapweb.it/chianciano/pratiche/dett_registri.php?id=8576

Registro delle Delibere di Consiglio n.21 del 07/05/2014
http://www.mapweb.it/chianciano/pratiche/dett_registri.php?id=8577

Registro delle Delibere di Consiglio n.19 del 07/05/2014
http://www.mapweb.it/chianciano/pratiche/dett_registri.php?id=8603

Registro delle Delibere di Consiglio n.30 del 07/05/2014
http://www.mapweb.it/chianciano/pratiche/dett_registri.php?id=8608

Registro delle Delibere di Consiglio n.31 del 07/05/2014
http://www.mapweb.it/chianciano/pratiche/dett_registri.php?id=8594

Poi mi si deve spiegare come fa un consigliere comunale a "firmare" un bilancio quando per legge le delibere del consiglio sono firmate dal sindaco e dal segretario comunale e gli altri atti anche dal responsabile del servizio.

Ho partecipato COERENTEMENTE all'ultimo consiglio come ho partecipato COERENTEMENTE a quasi tutti i consigli durante tutto il mandato. Se tutti i consiglieri assenti in occasione dell'ultimo consiglio fossero stati presenti e avessero votato contro, come ho fatto io, quel bilancio non sarebbe stato approvato e l'allora giunta avrebbe fatto l'ennesima e ultima figuraccia. Questa non è un'opinione è matematica.

Anonimo 5 aprile 2015 09:22 io ho partecipato fino a quando pensavo che si potesse portare avanti quel reale cambiamento di cui parlavo in precedenza. Per fortuna ho aperto gli occhi con largo anticipo, almeno un anno prima delle elezioni e quindi ho sostenuto l'unica speranza di rinnovamento rimasta ovvero i 5 stelle.

Anonimo ha detto...

Ora si fa polemica anche nei confronti del parroco...forse perchè amico di tutti e anche del Marchetti....che paese di merda !!!

Anonimo ha detto...

Non è che le Terme non interessano più a nessuno, è che alle Terme intese come quelle di venti o trent'anni fa non ci va più nessuno. È brutto dirlo ma se la cannellina si fosse asciugata un pò di anni fa, forse il paese ed i suoi cittadini facendosene una ragione una volta per tutte, si sarebbero guardati intorno prima.

Anonimo ha detto...

Te invece ultimamente, ti si vede anche troppo purtroppo, anche se oltre ché essere insignificante e del tutto inutile, di certo trasparente non sei, semmai direi "ingombrante" ...

Anonimo ha detto...

Di tutte le cose insulse che hai detto l'unica cosa vera e' la trasparenza che certamente nella tua brutta vita non hai mai avuto. Basta vedere quella che sei e cosa hai dovuto fare per arrivare al "poco" che hai oggi è al "niente" che avrai domani.

Anonimo ha detto...

5 aprile 2015 14:00
6 aprile 2015 10:25
6 aprile 2015 16:04
6 aprile 2015 16:13
Ma di che cavolo state parlando ?
Ma siete sani o da manicomio ?
Ma con la vostra zucca dovremmo risolvere i problemi ?

Anonimo ha detto...

Valerio certi commenti parlano del niente...ti rovineno inl blogghe !!!!

Mariana Cordoba

Anonimo ha detto...

La polemica sulla giudeata la vedo inutile e sterile. Però anche il commento delle 12.38 è pietoso: ma voi di peac soffrite di sindrome di paranoia e manie di persecuzione???


valtubo ha detto...

Per OSSERVATORE CHIANCIANESE, ti volevo correggere nel tuo intervento, io non ho detto che non mi occupo di Terme, anzi il contrario, ma ho constatato che "quando me ne occupo" sono pochi gli interventi da parte dei lettori che sull'argomento in genere leggono e seguono ma non dibattono più di tanto.
Se vai a vedere quante volte ho messo post specifici sulle Terme puoi verificare che l'argomento è costantemente posto.

Saluti,

Valtubo

PS: I tuoi interventi sono molto interessanti quindi cerca di non disintossicarti....

Anonimo ha detto...

... tubino.. io certi commenti non li capisco.. me li spieghi?.. che ne so è come se dicessi.. brutta figlia di una serva, inutile e orrida, così brutta da essere condannata alla solitudine eterna.. oppure che hai figli stupidi e maleducati come te. Apporterebbe qualcosa alla discussione?

Anonimo ha detto...

Valerio a te non ti interessano gli argomenti , ti interessa che tanta gente scriva sul tuo blog magari cavolate ma l'importante è scrivere ...e più si parla male dell'amministrazione comunale e meglio è....la maggior parte degli interventi sono denigratori e vuoti di significato .

Il Partito Democratico di Chianciano Terme ha detto...

L’Occasione per riaprire un vero confronto politico

La scelta di dimettersi del consigliere comunale Massimo Altaluce dal Gruppo di maggioranza, ci è parsa improvvisa ma soprattutto inattesa.
Tali decisioni spesso sono manifestazioni di un disagio politico o di un dissenso, elaborato e non espresso, per una mancata condivisione delle scelte o per un assenza delle stesse. In un momento in cui l'Italia con forza sta mettendo in atto le riforme strutturali preannunciate e l'economia presenta i primi segnali di ripresa, anche Chianciano Terme ha assolutamente bisogno di mettere in campo progettualità strategiche che riescano ad invertire la tendenza negativa.
Necessario appare superare le individualità e la chiusura che caratterizzano la composizione del gruppo di maggioranza, ciò rischia di ridurre l’azione amministrativa alla gestione dell’ordinario, alla celebrazione del singolo amministratore e all’impossibilità di mettere in campo azioni lungimiranti.
In tal senso capiamo la scelta del consigliere Altaluce di creare un gruppo indipendente, rappresentativo delle preferenze ottenute alle elezioni, confidiamo quindi che tale iniziativa possa incoraggiare un nuovo periodo di confronto politico verso una progettualità costruttiva per il rilancio della città.

Il Partito Democratico di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Michetti lo diceva, Chianciano finirà quando le terme andranno nelle mani dei chiancianesi. Profezia rispettata.

Anonimo ha detto...

Come al solito se non la si pensa come loro, .capo, si passa alle offese ed a screditare il Blog.
Cercate di rispondere con serietà e con fatti concreti non con quattro festicciole a vostro uso e consumo.

Anonimo ha detto...

Le comiche. Il PD che parla di rilancio dopo che ha affondato il paese. Le comiche.
Come del resto comici sono la maggioranza dei commenti nel blog. Chiancianesi.

Anonimo ha detto...

Angeli è ammirevole la sua costanza e la sua educazione nel rispondere ad accuse assolutamente prive di senso e portate avanti da un gruppo che sperava di mettarla in un angolo e credeva che con il passare del tempo la loro non opposizione fosse dimenticata. Non ci sprechi troppo del suo tempo. Tanto, come da programma, se altri non apriranno gli occhi, trasformeranno il paese in un grande parco avventura, si, ma l'avventura consisterà nel cercare di andare avanti giorno per giorno perchè se è vero che la situazione era critica prima, dopo ormai un anno di sole autocelebrazioni, non è cambiato nulla ed in effetti nulla hanno fatto.

Anonimo ha detto...

per Valerio,

quando lanci un post e ti accorgi che vengono rilasciati pochi commenti, in quanto chiancianese e suppongo interessato al benessere della cittadina, dovresti insistere e stuzzicare i tuoi concittadini a trattare un argomento vitale per Chianciano : le TERME. Perchè non lo fai ? Forse perchè pensi che le Terme non sono importanti per Chianciano ?
Perchè non organizzi, visti i precedenti successi, un nuovo incontro pubblico con la presenza di tutte le forze politiche ?
Il nostro futuro è subordinato solo da una corretta gestione delle acque termali!
Se non ne parliamo, chi vogliamo tutelare ?

Anonimo ha detto...

Per Fabiano,

il mov 5 stelle ha sollevato il problema delle Terme considerandolo il volano della nostra economia. Ora, invece di prendere il toro per le corna, preferisce tacere, perchè ?
Coloro che vi hanno dato il voto aspettano delle risposte !

Anonimo ha detto...

A sostegno del problema sulle Terme, allego parte della risposta della giunta regionale (vedi risposta integrale sul web), ad una interrogazione posta sulla tutela e criticità delle acque termali ; tutto ciò per rimarcare l'importanza del problema.

Prot. AOOGRT /18710/A.050.060 Firenze, 26/01/2015
Oggetto: Risposta a Interrogazione scritta n. 1259 del 20 novembre 2014 in merito a “Tutela falde termali in
Toscana”



Il secondo punto della interrogazione attiene alle misure messe in atto o che si ha intenzione di
attivare nell'immediato futuro per tutelare le falde termali dall'eccessivo sfruttamento.
Vale anzitutto la pena precisare che il tema è di assoluto interesse e di grande attualità per la
Giunta, che recentemente ha proprio discusso sulla questione al fine di individuare misure incisive
di intervento che possano garantire l'efficacia delle previsioni normative vigenti.
L'art. 5 stabilisce infatti l'obbligo di installazione (a carico del concessionario) di uno
strumento di misura del livello di falda su di un pozzo (o sorgente) per ogni concessione in essere.
Per dare concreta attuazione a tale previsione normativa
a seguito di vari contatti avuti con i concessionari è stata anche convocata una riunione con
Federterme, in modo da fare il punto sulle problematiche segnalate in merito alla installazione
degli strumenti di misura e ricercare insieme le possibili soluzioni, che permettessero però di
andare avanti. La riunione si è tenuta in data 9.5.2013 e una delle difficoltà maggiormente
segnalate è stata quella di tipo economico, legata al costo di acquisto e di manutenzione di detti
strumenti di misura.
Spiace dover constatare come il quadro aggiornato della situazione regionale, elaborato a seguito
dei solleciti inviati dagli Uffici del genio civile, evidenzi che la strumentazione è stata apposta solo
in 21 concessioni sulle 62 totali (di cui 5 con modalità specifiche). Delle restanti, per ben 21 di esse
non è stato neppure possibile ottenere risposta alla richiesta fatta; 20 invece risultano certamente
inadempienti. Tra di esse vi è la società partecipata Terme di Montecatini Spa, che ci dicono stia
provvedendo adesso ad installarli, mentre le altre due (Terme di Chianciano Immobiliare Spa e
Terme di Casciana Spa-Bagni di Casciana srl) risultano aver adempiuto
Il quadro complessivo delle concessioni appare dunque tutt'altro che roseo rispetto
all'apposizione dei misuratori di falda; il fatto è che quelle stesse norme che prevedono questo
onere a carico dei gestori non riconoscono alla Regione la possibilità di sanzionare chi non
ottempera né di avere certezza in merito alla acquisizione dei dati raccolti dai Comuni gestori
(spesso gli stesso Comuni non trasmettono agli uffici la documentazione di loro competenza
La installazione e le verifiche su tali misuratori sono di competenza comunale; la finalità di tale
strumentazione è il rilevamento del quantitativo di acqua minerale e/o termale
complessivamente emunta, anche ai fini dell’applicazione del canone. I dati ricavati, secondo
quanto previsto al comma 3, devono essere riportati in appositi registri ed inviati ogni tre mesi al
Comune ed alla competente struttura territoriale regionale; è da queste trasmissioni dati che
siamo in grado di ricavare informazioni in materia di portate e sull'avvenuta installazione o meno
dei misuratori. I dati pervenuti fino ad oggi agli uffici regionali appaiono frammentari; anche in
questo caso la legge non attribuisce alla Regione alcuna possibilità di intervento: la vigilanza ed il
potere sanzionatorio sono esclusiva attribuzione del Comune competente.

Giò ha detto...

Ma il partito democratico c'ha da commentà le dimissioni di Altaluce?
Ma un si ricorda quanti consiglieri ha perso la ferranti?

Anonimo ha detto...

Il Pd è stato vergognoso nella gestione politica catto/comunista di chianciano, la gestione termale affidata ad hoc al MPS notoriamente consolidato nella gestione di terme e spa, che dire dell'ato, della arroganza nella gestione della cosa pubblica come cosa loro, sicuramente peggio peggio peggio dell'attuale amministrazione; se col Marchetti stiamo a zero con il Pd si SCAVAVA la fossa ... almeno il Marchetti la fossa la ha riempita (vedi p.za italia).
Avanti verso ulteriori cambiamenti.
Da ultimo, Angeli è una persona corretta che non è sceso a compromessi, coerente, e semmai la poca coerenza la ha mostrata il Marchetti di cui è francamente poco condivisibile l'operato sia come consigliere sia come sindaco.
Non dimentichiamo le tantissime assenze e la scarsa attività di opposizione che hanno caratterizzato il suo mandato nel precedente consiglio.
Ci si aspetta che una persona venga votata anche in base all'attività svolta .... allora cento volte meglio Angeli Sindaco !

Anonimo ha detto...

"TERME"

COME MAI L'A.C., PEAC E M5S, SEMPRE SOLERTI NELLA RISPOSTA, TACCIONO ? NON SANNO COME GIUSTIFICARE COME MAI NON E' STATO MAI SALVAGUARDATO UN BENE COLLETTIVO ?
E' UNA ULTERIORE DIMOSTRAZIONE DEL FALLIMENTO DELLA POLTICA !

Anonimo ha detto...

errata corrige.
come mai l'amm.ne Com.le (peac),
il Pd
e adesso anche il mov 5 stelle
.........

Anonimo ha detto...

Stavolta ha ragione il PD.
Ogni amministratore si muove in maniera indipendente, chi mette il terriccio, chi vole fa la rotonda, chi vuole fare un gruppo per conto suo, chi appoggia il Pd alle regionali, chi vuole fa il golf chissà dove, chi promuove incremento del turismo sportivo facendo esattamente quello che è già stato fatto ma sbandierandolo come suo traguardo, chi sta zitto e bono e chi invece è sempre sui giornali.
Troppe prime donne e troppi personalismi, la politica è discussione e condivisione. Non va mai presa come vezzi personale.
Bruciti come tutti gli altri.

Anonimo ha detto...

Che il Pd abbia ragione .... però

diciamo che anche il pd si è reso conto di una situazione che qui, sul blog, ma anche altrove, è già stata detta e ridetta.

diciamo che il pd non fa nessuna opposizione e/o proposta in consiglio.

diciamo che il pd farebbe bene a fare qualcosa, piuttosto che solo aria fritta.

Anonimo ha detto...

per Massimo Altaluce : "il coraggio delle proprie idee"
quali sono le tue idee ?

Anonimo ha detto...

Massimo, non li ascoltare mi raccomando, anzi ci raccomandiamo.Sono una di quelle persone che ti ha votato e come me molti altri abbiamo votato te, la persona e non la lista preconfezionata. Tanto è vero che te non eri certo in peac fin dalla prima ora, ma sei stato "imbarcato" strada facendo, forse anche perchè sapevano che avresti potuto portargli alcuni voti decisi. Chissà se il gruppetto di condottieri si è per caso chiesto, che senza almeno la metà dei tuoi voti, sicuramente indirizzati alla tua persona, avrebbe poi vinto così facilmente. Visto che si, si vota la lista ma se si danno le preferenze, qualcosa dovranno pur contare no? Come secondo con più voti ti hanno solo assegnato delle deleghe ed hanno fatto assessori persone che ce l'hanno fatta per il rotto della cuffia. Adesso ti chiedono le dimissioni dal C.C. per far entrare un altro/a quasi sconosciuto/a con numeri da prefisso telefonico.
Ma perchè non si fanno un'altra domanda, non è che con la tua uscita dal loro gruppo, è a loro che è scaduto il mandato? Senza i tuoi voti personali, peac non avrebbe sicuramente vinto!
QUANDO L'INCONTRI DIGLI CHE LA SMETTANO DI FARE APPELLI ANCHE IN TELEVISIONE E DI CREARSI GIà UN ALIBI PER IL LORO FALLIMENTO, SEMBRA CHE SENZA UN CONSIGLIERE NON POSSANO PIU' ATTUARE IL LORO NON PROGRAMMA.Speriamo sia così, che altri si sveglino e si rendano conto, ma presto, il Paese non ha più tempo per i giochetti ed i personalismi.

Anonimo ha detto...

Senti chi parla. Con la Ferranti il vostro primo cittadino non ha mai fatto un atto di opposizione ed ancora avete il coraggio di dare adosso al pd che avete appoggiato prima e portato a rigovernare adesso?
La coerenza, questa sconosciuta.

Anonimo ha detto...

Belli tutte ste chiacchiere sull'Altaluce.Io penso, io credo,a me mi sembra..tutta lolla cari amici.Lui,tanto per non scontentare nessuno sta zitto,come ha sempre fatto e come sicuramente farà semprer.E' una personcina per bene,fatta così.Vuole solo essere lasciato in pace.E noi ce lo lasceremo.Se poi farà sapere qualcosa,ma non credo,allora valuteremo,risponderemo,criticheremo,ragioneremo,ma per ora,ripeto,solo lolla.

Anonimo ha detto...

Per ora se qualcuno fa tante chiacchere ed apparizioni sono quelliche dovrebbero amministrare.
La lolla è tutta da quella parte.

Anonimo ha detto...

Se si guarda la matematica il ragionamento non fa una grinza, tocliendo a puntoeacapo i seicento voti di preferenze di Altaluce arrivavano secondi.

Anonimo ha detto...

600 voti l'altaluce manco in 3 volte. ma dove l'ahi letti su topolino?

Anonimo ha detto...

Non saranno arrivate con i numeri reali ma poi sta tranquillo che senza i suoi non vincevi!

Anonimo ha detto...

Sono convinto che il consigliere Altaluce abbia fatto bene a lasciare la maggioranza e costituire un nuovo gruppo in Consiglio.
Però sarebbe anche auspicabile che chiarisca il suo progetto politico e la sua posizione nel desolante panorama politico di Chianciano.

Antonella Reali ha detto...

Buonasera, vorrei tranquillizzare sul fatto che il M5stelle sta continuando ad occuparsi del problema della tutela del patrimonio idrico termale. Il termalismo rappresenta un comparto strategicamente rilevante per una regione ad alta vocazione turistica come la Toscana e promuovere il termalismo come fonte di sviluppo economico significa anche tutelare la risorsa termale sotto il profilo della sua sostenibiltà.
Abbiamo portato la questione al tavolo di lavoro regionale e stiamo facendo una serie di azioni consapevoli del fatto che le aree termali rappresentano una risorsa e una ricchezza non solo per il nostro territorio ma per l'intera Regione. Per avere maggiori informazioni mi potete contattare su FB antoreali.
Antonella Reali

Anonimo ha detto...

Ma sei sicuro?

Anonimo ha detto...

Polvere
il vento nella valle scivola
finestre semiaperte stridono
sui muri silenzioso il sole
giace.
Vastità
di strade sconosciute ai passi miei
che suonano indiscreti come chi
violasse un mondo mai trovato
prima.
Si avvicina lentamente a me
resta in ombra il viso per un po'
è una donna e sembra sia
pur presente e viva
un'immagine sospesa nel tempo
nata alla mente
prima che agli occhi miei.
È un ritratto della fantasia
chiedo dove sono e lei chi sia
lei risponde: Vieni e poi
tu potrai vedere
ciò che il vento e il sole sanno da sempre
ciò che spiegarti
forse neanch'io saprei.
Lentamente
io la seguo, ho gli occhi su di lei
sto cercando
di sentire veri i passi miei
quanto prima lieve e poi via via
sempre più presente scopro intorno
da rumori e voci la città
prima spenta
riemergente e viva intorno a me
anche se oltre noi nessuno c'è
anche se oltre noi nessuno c'è.
Voci di uomini in allegria
parlano forte di non so chi
vantano nel vino ognuno con vivaci accenti
come il mondo sfiderebbe
chi non fosse nato vinto
ma nella città si stenta
e si aspetta chi sa che.
Chi ha del coraggio nel mondo va
voce di donna di stanca età
come una preghiera triste a chi si appresta al viaggio
quando tornerai lo sento
figlio io sarò nel vento
possa il mondo risparmiarti
per colei che in mente hai.
E solitario un canto di fanciulla in una stanza vuota
dietro una finestra chiusa in pianto si tramuta
fra pareti nude che il silenzio consumò
e la mente incerta a cosa esiste e cosa no.
Poi la sconosciuta a un tratto il viso mi rivela
ne riscopro i tratti dolci gli occhi d'acqua pura
trasparente contro il sole l'abito di lei
ricomposta immagine di voci udite già.
Non violata dall'iniquo tempo
sola e viva dove vive ormai
fredda l'eco di remote ombre
cui sottrarla solo io potrei
prendo le sue mani e breve e intenso è il suo respiro.
Tace il vento sulle pietre bianche
anche il sole sembra attento a noi
cade il velo che l'attesa antica
forte e fragile le ricamò.
Cade giù da un muro un sasso rotola e si ferma.
L'aria si chiude al silenzio e poi
s'alza la polvere intorno a noi
io chiudo gli occhi li riapro e...

Anonimo ha detto...

ma invece di chiedere il progetto politico ad Altaluce che solo può solo che andare avanti, tenere la testa alta e sperare che qualche savio.... Fabio siamo in attesa di te... decida di seguirlo e poter staccare davvero la spina a questa amministrazione che un progetto politico lo aveva, tanto da aver vinto le elezioni, ma poi........... vai Altaluce vai M5S vai.... Fabio... meglio il PD di ieri che l'ibrido non ibrido politico di oggi.... ma in tutto questo la destra chiancianese dove è????????????????????

Anonimo ha detto...

Per ANTONELLA REALI

Nel commento rilasciato , dici:
“Il termalismo rappresenta un comparto strategicamente rilevante per una regione ad alta vocazione turistica come la Toscana e promuovere il termalismo come fonte di sviluppo economico significa anche tutelare la risorsa termale sotto il profilo della sua sostenibiltà……le aree termali rappresentano una risorsa e una ricchezza non solo per il nostro territorio ma per l'intera Regione.”
IL TERMALISMO E’ UN COMPARTO COSI’ RILEVANTE CHE FINO AD OGGI NON SE NE E’ OCCUPATO NESSUNO: NE’ I COMUNI, NE’ LA REGIONE E LO STESSO VALE PER LE OPPOSIZIONI.
Nel commento dici anche: “Abbiamo portato la questione al tavolo di lavoro regionale e stiamo facendo una serie di azioni consapevoli del fatto che le aree termali rappresentano una risorsa e una ricchezza non solo per il nostro territorio ma per l'intera Regione.”
Mi devi gentilmente spiegare come mai, di fronte ad un evidente danno ambientale creato da coloro i quali hanno ritenuto opportuno per ANNI tacere e pertanto non intervenire a tutela dello sfruttamento sostenibile, il movimento cinque stelle non trae profitto da questo problema , con azioni mirate per acquisire consensi e voti ( elezioni regionali) ? Sono 62 i Concessionari di acque termali in Toscana e pochi conoscono questo problema : portare la questione al tavolo di lavoro regionale è importante, ma non dare seguito con azioni mirate è grave ! L’acqua termale è un BENE PUBBLICO.

Anonimo ha detto...

Ma u'n se si è capito che la dx chiancianese sono Marchetti e Meniconi che appoggiano il PD alle regionali?
Si avete capito bene !
In tutto ciò poi c'è "fratelli d'italia l'italia s'è appisolata" che li appoggia!
La politica chiancianese è avanti!
Si verso il partito unico... ahahah

Antonella Reali ha detto...

Gentile anonimo delle 8.52, mi sembra che stiamo dicendo le stesse cose. Se mi contatta le dico cosa stiamo facendo e magari ci da anche qualche consiglio(antonellareali67@gmail.com)visto che abbiamo a cuore la stessa cosa. Buongiorno

Anonimo ha detto...

per antonella reali
lei ha male interpretato quello che ho scritto : se dicessimo le stesse cose sarebbe andata al di là di un semplice tavolo di lavoro, se pur importante.
Meno chiacchiere e più fatti !
Finora non se ne sono visti !

Antonella Reali ha detto...

Sempre per l'anonimo delle 8.52 volevo precisare che notoriamente il M5stelle non trae profitto dai problemi come altri che ad. es. sembrano vivere di emergenze sociali e sembrano anzi crearle quasi appositamente invece di risolverle (visto che ora ci sono tutti questi fondi per le inclusioni sociali da sfruttare in Europa, Agenda 2014-2020).
Noi del 5STelle vorremmo risolverli i problemi, ci proviamo seriamente!
A presto Antonella Reali

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Mi sembra che ancora non sia chiara una cosa : non è che occorra grande intelligenza(io infatti non ce l'ho se continuo a scrivere inutilmente la stessa cosa da tempo ).A cosa serve salvaguardare il bacino delle nostre acque sia per quanto riguarda la quantità sia la qualità,se poi a chi le dovrebbe utilizzare non importa niente del Termalismo.E' chiaro che alle Terme serve solo quel tanto che basta per le Piscine Teia e per le Terme Sensoriali.Alle Terme serve solo l'apertura di queste due strutture per chiudere in pareggio il bilancio.Dell'Acqua Termale Fucoli e Santa non gliene frega niente,anzi la loro gestione contribuisce a rendere negativo il bilancio. Il grosso problema,che ancora mi sembra non sia stato compreso (nemmeno dall'attuale Amministrazione Comunale) è che i numeri a Chianciano per risollevare l'economia Alberghiera,Commerciale,ma anche impegno di mano d'opera e quindi occupazione,i numeri dicevo li può alzare solo le Acque Termali con soggiorni prolungati di persone che vengono a curarsi.Chiedete se volete agli Albergatori e Commercianti con quali introiti campano se con gli ospiti Termali o con quelli del fine settimana? Non so se ora la cosa è piu chiara.Mi auguro di sì.Non dimentichiamo che la proprietà delle Terme è del Comune e Regione non del Carminati o Della Lena...

Antonella Reali ha detto...

Per l'anonimo delle 8.52 ora delle 11.05.Se abbiamo a cuore la tutela della risorsa termale abbiamo lo stesso obiettivo. Come già detto a seguito della interrogazione presentata dal M5stelle (e che ha dato lo spunto per una ulteriore interrogazione regionale) abbiamo ancora in corso altre azioni che però richiedono del tempo. Non siamo in Regione, purtroppo, altrimenti avrebbe visto risultati in tempi velocissimi. Stiamo andando al di là del semplice tavolo di lavoro come già scritto. Antonella Reali

Anonimo ha detto...

Non è questione di dx e sx è un principio di coerenza e serietà. Possono appoggiare chi vogliono ma devono rispettare le persone che li hanno votati e confessare che di dx o comunque di c.dx non hanno mai avuto nulla nel proprio dna. Hanno studiato bene a tavolino la possibilitá di vincere carpendo la buona fede di molti che pensavano di essere da loro rappresentati, bravi sono stati più furbi. Purtroppo il Paese ne sta subendo le conseguenze, hanno ancora una volta legittimato ad amministrare la sx e sicuramente non la migliore, ammesso che ne esista una, visto anche le cronache nazionali di questi giorni.

Antonella Reali ha detto...

Sono d'accordo con l'osservatore chiancianese. Quando si parla di monitoraggio della risorsa termale non va dimenticata la vigilanza sui contratti di gestione sotto il profilo economico-gestionale.I contratti di gestione dovrebbero essere onerosi e temporanei. Negli ultimi 5 anni abbiamo avuto una flessione del 20% delle presenze turistiche in Valdichiana dovuta principalmente alla crisi di Chianciano Terme. Le presenze turistiche degli altri otto comuni sono, infatti, rimaste stabili negli ultimi 5 anni.
Le prospettive in questo contesto dipendono dalle possibilità di rilancio delle TERME. Per questo dobbiamo puntare sulla loro riqualificazione. Ed è anche vero che le cure termali (correttamente riproposte) sono uno strumento da utilizzare insieme alla possibilità offerta dal rimborso cure transfrontaliero per il prolungamento della permanenza media del turista aumentandone così l'impatto economico sul territorio. Antonella Reali

Anonimo ha detto...

Le Sensoriali non usano acqua delle falde termali, ma solo le Theia.
Qualcuno ben informato può confermare o smentire??

Anonimo ha detto...

per antonella Reali

ho seguito attentamente sul blog lo sviluppo sul tema "Terme."
Un altro problema importante è lo scarico delle acque termali. Dove vanno a finire ? Nel torrente Astrone ? Si !
Allora inquinano. Nelle Norme in Materia Ambientale esiste un articolo dove si vieta lo scarico delle acque termali in corpi idrici superficiali.

Anonimo ha detto...

Ora chiacchierano fino alle elezioni e poi spariscono. Bla Bla Bla

Anonimo ha detto...

per a. Reali
ho visto un video su you tube dove ti presenti come candidata per m5s alla prossime regionali e fai riferimento più volte alla l.r. 38/2004
Vai a leggere la l.r. n 86 del nov 1994 e trai le dovute considerazioni.

Brodo ha detto...

Come mai tutta questa partecipazione improvvisa della Reali?
Non è che starà cercando un po' di voti x le prossime elezioni regionali?

Alice Raspanti candidata PD Consiglio Regionale ha detto...

IL CORAGGIO DI FARE POLITICA

Gentile Redazione,

Per fare politica ci vuole coraggio. Soprattutto in un periodo come questo, in cui la paura per il futuro e gli effetti della crisi economica nei territori più periferici rischiano di lasciare i cittadini sempre più chiusi in loro stessi, senza nessuna speranza per la buona politica o per la ricerca del bene comune. Soprattutto se si è donna e madre, con una famiglia e un lavoro a cui pensare.

Fare politica non è facile. Ci vuole coraggio a mandare avanti una famiglia, a pensare alla felicità di una figlia, alla cura di una casa, e pensare contemporaneamente alle riunioni, ai consigli comunali, alle richieste dei cittadini, alla progettazione del futuro e del benessere della nostra comunità. Ci vuole coraggio a pensare alle famiglie di tutti, senza tralasciare la propria.

Spesso si parla di pari opportunità, di diritti per le donne di accedere alla sfera politica e ai ruoli amministrativi di rilievo. Non tutti, però, conoscono approfonditamente la realtà, l'esperienza diretta di chi vive questa situazione sulla sua pelle tutti i giorni. Perchè non è sufficiente garantire la presenza delle donne nelle liste elettorali, se poi non vengono date, a quelle donne, le stesse condizioni di partenza degli uomini. Il rischio è quello di rimanere sempre subordinate, espressione di un'area o di una corrente, senza una reale valutazione dei rispettivi meriti e talenti.

Ritengo che il nostro sistema di welfare debba essere migliorato, per consentire alle donne una pari dignità senza trascurare il loro ruolo sociale. Dare pari opportunità a tutti, non limitarsi alle quote rosa, affinché le donne possano veramente esprimersi anche in politica e nell’amministrazione, dimostrando il proprio valore. Costringere una donna a scegliere tra la famiglia e la vita politica è il peggiore affronto, sia nei confronti delle donne che degli uomini.

Quando ho dato la mia disponibilità a essere candidata al Consiglio Regionale per il Partito Democratico, non l'ho fatto perché c'erano da riempire le caselle vuote della lista femminile, nè per visibilità personale. Ho dato la mia disponibilità a partecipare alla competizione elettorale, nel rispetto dei percorsi del partito, perché credo fortemente che donne e uomini debbano avere pari opportunità anche in politica, e che tutti e sei i candidati del PD abbiano gli stessi diritti e le stesse opportunità, a prescindere dal loro genere. (segue)

Alice Raspanti candidata PD Consiglio Regionale ha detto...

Non rivendico un ruolo in quanto donna, ma in quanto membro serio, autorevole, esperto e meritevole di questo partito (se i cittadini così sceglieranno, durante le elezioni); in quanto donna, invece, rivendico pari opportunità rispetto ai colleghi maschi, senza avere garanzie maggiori, ma neppure senza limitazioni ulteriori. La doppia preferenza e la parità di genere nelle liste elettorali non sono sufficienti per garantire la presenza delle donne nei ruoli politici e amministrativi: la nostra garanzia sarà quella di essere giudicate in base al nostro valore, e non in base al nostro genere, per evitare nuove forme di discriminazione.

In senso più generale, i diritti civili devono costituire un tema prioritario nell'agenda di qualsiasi partito e soprattutto in quella del Partito Democratico, anche alle prossime elezioni regionali. La crisi economica e finanziaria non può essere utilizzata come scusa per evitare di affrontare temi non più rimandabili. Dobbiamo impegnarci nel raggiungimento delle pari opportunità e nel rispetto dei diritti di ogni cittadino, dalle unioni civili alle politiche di genere, dalla lotta contro le discriminazioni alla lotta contro la violenza di genere, perchè da questi temi segue l'impalcatura morale di tutta la nostra società.

Dobbiamo affermare con forza che il nostro obiettivo deve essere quello di difendere i deboli e non i forti, che il nostro dovere morale e politico è quello di ripudiare ogni forma di discriminazione e prevaricazione. Lo ha affermato anche Papa Francesco all'inizio di questo 2015: "occorre difendere i poveri, e non difendersi dai poveri, occorre servire i deboli e non servirsi dei deboli."
Ecco, vorrei che questo 2015 ci ricordasse che è necessario servire i deboli, che si tratti di debolezza economica o sociale, fisica o psicologica. Dobbiamo avere il coraggio fare politica per gli altri e non per noi stessi, pensare al benessere altrui e non soltanto al proprio, perchè questo è il senso stesso dell'agire politico.

Un coraggio che noi donne abbiamo come o, forse, più degli altri.

Un caro saluto,
Alice Raspanti

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

STOP TTIP
FERMIAMO IL TRATTATO DI LIBERO SCAMBIO TRA UE E USA


Il TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) è un accordo sul commercio e gli investimenti in fase di negoziazione tra USA e Unione Europea. I negoziati attraverso cui il TTIP si sta discutendo, iniziati nel luglio 2013, sono volutamente segreti. I contenuti, che interessano settori diversi, dal commercio, ai servizi locali, agli investimenti, etc. rappresentano un tentativo di ulteriore erosione delle garanzie conquistate in anni di lotte sociali dal punto di vista del diritto del lavoro, dei diritti umani, della tutela ambientale, della sicurezza alimentare, degli istituti democratici.
COSA NON E’ IL TTIP
Sicurezza Alimentare: negli USA il commercio degli organismi geneticamente modificati (OGM) è una pratica diffusa insieme all'utilizzo di ormoni e promotori della crescita bovina considerati cancerogeni. Se l'accordo fosse approvato il mercato europeo dovrà aprirsi anche a questi prodotti.
Beni comuni e servizi pubblici: dall'acqua all'energia, dai trasporti alla sanità si trasformerebbero da diritti per tutti a business delle grandi imprese, con una forte spinta verso la privatizzazione e un accesso condizionato dalla disponibilità economica dell'utente
Made in Italy: l'obbligo di indicazione dell'origine geografica di un prodotto potrebbe essere minacciato dall'interesse economico delle grandi imprese americane di immettere nel mercato europeo prodotti che richiamano l'italianità", come il noto Parmesan, pur non essendo stati realizzati in Italia o con materie prime Italiane.
Tutela dell'ambiente e della salute: l'import-export di gas di scisto estratto attraverso il fracking, cioè la fratturazione idraulica delle rocce del sottosuolo, potrebbe diventare una pratica diffusa anche in Europa con seri rischi di inquinamento delle falde acquifere, cedimenti del sottosuolo, esplosioni e terremoti.
Diritti dei lavoratori: gli Stati dell'UE, tra cui l'Italia, si sono dotati di leggi avanzate nel settore della promozione e della tutela dei diritti dei lavoratori. Gli USA si sono invece limitati a ratificare solo il 10% delle convenzioni dell'Organizzazione Mondiale del Lavoro (ILO).
Invitiamo le Associazioni del comparto Agroalimentare del territorio, i cittadini, tutte le forze politiche ad approfondire questo argomento

12 aprile a Chianciano Terme Sala Astoria alle ore 17

Saranno presenti:

Monica Di Sisto Giornalista e Vice-Presidente di Fire-Watch
Marco Bersani Coordinatore Nazionale di ATTAC Italia
Enzo Vitalesta Membro associazione YAKU
Federica Daga Commissione Ambiente M5S
Filippo Gallinella Commissione Agricoltura M5S

Fabiano De Angelis ha detto...

Per fare politica,cara la mia consigliera comunale Alice Raspanti,ci vuole per prima cosa onestà,il coraggio semmai ci vuole per farla nel PD. Faccio riferimento all’onestà intellettuale ,nel suo specifico caso, in quanto lei è stata votata da quasi seicento cittadini di Montepulciano alle ultime elezioni comunali, ed oggi a soli dieci mesi dall’inizio del suo mandato è pronta per salutarli ed accomodarsi sugli scranni del Consiglio Regionale. Complimenti ! Questo è il modo di onorare un mandato che così tanti cittadini le avevano affidato? Lei si era proposta per amministrare il suo comune ,i suoi elettori le hanno dato fiducia e lei li tradisce,non mantiene la parola data,pronta a salpare per nuovi orizzonti ,ovviamente più remunerativi(un consigliere regionale,tranne quelli del M5S che si dimezzeranno lo stipendio,tra tutto percepisce circa 10.000,00 euro al mese). Per fare politica col PD serve anche un bello strato di pelo sullo stomaco,dimenticavo! E non provi a dire che potrà servire meglio il suo comune stando in Regione,perché è una balla a cui non crede più nessuno,la gente si sta svegliando,comincia a capire i meccanismi della politica dei vecchi partiti.Per voi è solo carriera ,il vostro unico obbiettivo è arrivare a vivere di politica cioè sulle spalle dei contribuenti,saltando da una poltrona all’altra fino a sistemarvi definitivamente ,magari con un bel vitalizio.
Fabiano De Angelis
Consigliere comunale M5S Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Le acque derivanti da stabilimenti idropinici ed idrotermali in Toscana sono assimilate a domestiche e quindi scaricabili in corpi idrici superficiali.

Anonimo ha detto...

grande de angelis

è così che ti vogliamo !

Linda Pallecchi (Fratelli d'Italia- AN) ha detto...

Anonimo 9 aprile 2015 09:41 ha detto...
“Ma u'n se si è capito che la dx chiancianese sono Marchetti e Meniconi che appoggiano il PD alle regionali?
Si avete capito bene ! In tutto ciò poi c'è "fratelli d'italia l'italia s'è appisolata" che li appoggia! La politica chiancianese è avanti! Si verso il partito unico... ahahah”

Gentile sig. Anonimo, rispondo alle provocazione di un codardo anonimo giusto per dare a lei e a quanti desiderano, informandola molto volentieri che Fratelli d'Italia sia qui a Chianciano che in tutti i paese del nostro è tutt'altro che appisolata. E se lei fosse "dei nostri" lo saprebbe benissimo.
Da dirigente di FdI la posso tranquillizzare dicendole che certamente noi non siamo quel partito che vende i biglietti dell'expo in cambio di tessere, e nemmeno coloro che fanno case ai rom, e nemmeno quel partito che mette la cravatta ai "rifugiati politici/ex clandestini" e poi se li dimentica appoggiandoli da qualche parte, nemmeno quelli che autoproclamano un presidente del consiglio fregandosene delle democratiche e libere elezioni.
Siamo quelli che in pochi mesi, grazie al nostro “sembrare non far niente” abbiamo raggiunto il 5% delle preferenze degli Italiani raggiunto con la giusta voce e le giuste argomentazioni . Tutt’altro che lavoro da dormienti.
Per quanto riguarda Chianciano come le è ben chiaro abbiamo contribuito a far si che almeno un sindaco scalfisse il potere del PD nella rossa provincia di Siena. Una breccia nella roccaforte, e non sa quanto questo ci onora.
Ma lei si era accorto che il coordinamento del PDL di Chianciano stava lavorando dal 2010 per l’elezione del sindaco del 2014? Credo di no. Le sembriamo assopiti, ma se questi sono i risultati del nostro dolce dormire, potrebbe stupirsi del dove potremmo arrivare. Il Pd locale invece lo sapeva , e aveva tirato su una rosa di nomi accanto al suo candidato davvero molto forte, ma i risultati non sono stati quelli che davano per certi e scontati.
Il centro-destra in Italia è stato sconvolto e da questo sconvolgimento e quindi dalla sua “assenza” nè lei, nè tutti gli Italiani si è più riusciti ad eleggere un presidente del consiglio democraticamente , con il nostro voto libero. Stiamo vivendo in una dittatura. Il grande presidente della Repubblica Mattarella, avrebbe già dovuto, ad avviso di molti, sciogliere le camere di un governo non eletto dal popolo perché incostituzionale, ma non lo ha fatto, per ora. A lei il giudizio.

Linda Pallecchi (Fratelli d'Italia- AN) ha detto...

Tornando a noi, Il sindaco di Chianciano, è "civico" e , le ricordo, che è seduto al tavolo di “comando” all'interno dell'Unione dei Comuni per diritto e non per invito, e da qui lavora e si confronta con tutti gli altri sindaci, maggioranza e minoranza.
Per l’appoggio del Marchetti e del Meniconi alla regione di Scaramelli, la invito a chiarire dove e come ha letto questa notizia. Le notizie si devono leggere per come sono scritte e non per come vengono poi liberamente interpretate o fuorviate per comodo. La giunta Marchetti ha dato inizio ad un lavoro che vedeva e vede la necessità di “rifare la faccia" a Chianciano, una faccia sfregiata dalle amministrazioni precedenti. A me come dirigente di partito il sindaco va bene così, e tutta la giunta. E se mi segue si sarà accorto che se qualcosa non la vedo di buon occhio lo faccio presente, e non ammonisco con il niente come fanno molti solo per faziosità. La situazione che la giunta marchetti ha rilevato non era assolutamente una situazione di facile risoluzione, e questo è palese sotto gli occhi di tutti. Nel rispetto di queste condizioni di lavoro in cui si sono trovati ad operare, nemmeno dopo un anno di mandato, francamente per onestà e per correttezza non credo si possano tirare prematuramente le somme del loro mandato. Ci mancherebbe altro. A molti brucia, ma va bene così. Fa parte del perdere. Un consigliere ha lasciato per correre altrove e con altre persone, liberissimo, ma per commentare questa azione però attendo le motivazioni della sua scelta e soprattutto sapere chi sono gli altri che fanno parte del suo gruppo di lavoro, non prima. Mi viene da dirle che se lei, sig anonimo, fosse un politico, sarebbe un pessimo politicante. La faziosità a mio avviso non solo è stupida ma esprime perfettamente il livello di chi la perpetua. Non ci provo nemmeno a cambiare l’opinione di un anonimo o di coloro che si esprimono come lei, non mi interessa proprio, da come si esprime so per certo che io e lei ragioniamo e ci comportiamo diversamente. In provincia di Siena c'è ancora l'egemonia pieddina, ma di contro adesso ci sono anche i comuni “civici”, tra i quali anche Chianciano, con i comuni “civici” si è creata in provincia di Siena per la prima volta una breccia più profonda nel muro rosso, e quando iniziano ad esserci le falle in un muro , la crepa si allarga, e questo il Pd lo ha capito benissimo, e sa perfettamente che lo sappiamo molto bene anche noi. La falla è aperta, e questo anche grazie a noi “assopiti” di Fratelli d’Italia- Alleanza Nazionale.

Terme di Chianciano ha detto...

Presenze record a Chianciano Terme per le festività Pasquali
Il 2015 sarà ancor più ricco di eventi e di offerte

Chianciano Terme – “Più di 3000 ingressi nei giorni pasquali, oltre 5000 gli ospiti che durante la settimana dal 2 all’8 aprile hanno scelto le Terme di Chianciano per una vacanza di benessere e salute. Numeri record che evidenziano il nuovo corso della Chianciano Terme turistica e una rinnovata cultura dell'ospitalità”.
Questo il bilancio del Direttore generale di Terme di Chianciano Mauro Della Lena, che con soddisfazione evidenza il notevole aumento del flusso turistico e l’attrattività di un’offerta diversificata che ha attirato famiglie, coppie e gruppi di turisti a rilassarsi nelle sette piscine di acqua termale, o a scegliere il rigenerante percorso delle terme sensoriali.

“Le azioni di marketing condivise e messe in campo da Terme di Chianciano con il Consorzio turistico Chiancia-sì hanno contribuito in maniera rilevante al quasi tutto esaurito delle strutture alberghiere. Gli hotels consorziati erano al completo nel periodo pasquale” Lo conferma il Presidente di Chiancia–si Paolo Gambacurta, annunciando che a breve sarà on line il nuovo portale del Consorzio che contribuirà a sostenere il territorio e valorizzare l’offerta alberghiera, l’importante realtà termale, il nuovo centro medico di UPMC, le varie offerte per il tempo libero e la varietà gastronomica del territorio.

Antonella Reali ha detto...

Per anonimo delle 8.31. Sto leggendo la legge regionale 86/94 che detta le "Norme per la disciplina della ricerca e coltivazioni delle acque minerali e termali". Rispetto alla stessa il D.P.G.R. 24 marzo 2009, n. 11/R, in attuazione della L.R. 27 luglio 2004, n. 38, attribuisce ai Comuni le funzioni amministrative inerenti la ricerca, la coltivazione e l’utilizzazione delle acque minerali, di sorgente e termali a partire dal 01.04.2009 ed, inoltre, la concessione alla coltivazione rilasciata dalla Regione Toscana dovrà essere adeguata alla L.R. 38/2004 nei termini previsti dall’art. 48 della stessa Legge;
ai sensi della L.R. 38/2004 l’esercizio della concessione alla coltivazione è subordinato in particolare alla stipula di apposita Convenzione tra Concessionario e Comune competente, come previsto dall’art. 22, comma 5, della citata Legge;
la procedura, inoltre, per il rilascio di nuove concessioni alla coltivazione dovrà essere disciplinata con apposito regolamento comunale, come previsto dall’art. 14, comma 12, L.R. 78/1998. Inoltre la concessione, rilasciata sulla base della vecchia L.R. 86/94, non prevedeva una “portata di concessione” resa obbligatoria dalla L.R. 38/2004 quella di cui parlo nel video. Per un confronto costruttivo di opinioni e per suggerimenti puoi contattarmi alla mail antonellareali67@gmail.com.
Ciao Antonella Reali

Anonimo ha detto...

Mi dispiace che la signora Pallecchi (forse unica negli elettori di centro dx di Chianciano) non si accorga come la realtà sia ben diversa dalla sua immaginazione.
E' notorio che la giunta di Chianciano appoggia la candidatura Scaramelli alla regione.
Considerato che la notizia è ampiamente diffusa sul territorio ... ove così non fosse inviterei il sindaco a chiarire in via UFFICIALE che l'amministrazione comunale di Chianciano NON APPOGGIA la candidatura Scaramelli (PD).
Signora Pallecchi vorrà cortesemente pubblicare sul Valtubo la smentita del Sindaco? Grazie, ma qualcosa mi dice non accadrà..
Non è forse vero che il sindaco -ex di dx- ha fatto una giunta con persone notoriamente vicine all'area Pd?
Non credo proprio che il 5% (bah????) a livello nazionale sia possibile calarlo nella buffa e surreale realtà politica Chianciano.
Come no! la Meloni che nomina Fassina a ministro dell'economia?
Lei è lontana dalla realtà.
In particolare Lei, come unico dirigente di dx Chiancianese ha un peso nella vita politica amministrativa di Chianciano?
No, assolutamente no.
Non direi lo stesso del PD ... almeno per la parte più vicina a Peac .
L'ultima nomina alla Fondazione Museo? ? qualcosa da dichiarare?
Lei si difende come può e lo capisco ma la posizione è indifendibile.
Infine che la lista sia civica e che sia guidata dal Marchetti, già di dx, credo sia un'aggravante qualora appoggiasse una candidatura politica dopo che in campagna elettorale a vanamente sostenuto la propria apoliticità ....

Anonimo ha detto...

Le presenze sono legate in larga parte alle terme Theia (specie nel giorno di pasquetta) e in parte minore alle sensoriali.
Non vi sono meriti per l'amministrazione che continua a vantarsi del nulla.
Pensassero più ai cittadini e meno a giocare ai piccoli agenti di viaggio.
Intanto "pare" che la giunta stia studiando modifiche alla Tassa sui rifiuti e che i chiancianesi si debbano preparare ad UNA MAZZATA sulla TASSA RIFIUTI con un consistente aumento per i cittadini...
Vedremo se la notizia sarà confermata ma pregherei i contribuenti stare in guardia ....

Antonella Reali ha detto...

Per l'anonimo delle 8.09 anche a me risulta quanto detto dall'anonimo delle 14.23 e cioè che le acque termali in Toscana sono assimilate a domestiche e quindi scaricabili in corpi idrici superficiali ai sensi del DPRG n.46/R del 2008.1 a determinate condizioni. Per le acque termali che presentano all'origine parametri chimici con valori superiori a quelli limite di emissione, è ammessa la deroga ai valori stessi a condizione che le acque siano restituite con caratteristiche qualitative non superiori rispetto a quelle prelevate ovvero che le stesse, nell'ambito massimo del 10 per cento, rispettino i parametri batteriologici e non siano presenti le sostanze pericolose di cui alle Tabelle 3/A e 5 dell'Allegato 5 alla parte terza del decreto.
2. Gli scarichi termali sono ammessi, fatta salva la disciplina delle autorizzazioni adottata dalle regioni:
a) in corpi idrici superficiali, purchè la loro immissione nel corpo ricettore non comprometta gli usi delle risorse idriche e non causi danni alla salute ed all'ambiente;
b) sul suolo o negli strati superficiali del sottosuolo, previa verifica delle situazioni geologiche;
c) in reti fognarie, purchè vengano osservati i regolamenti emanati dal gestore del servizio idrico integrato e vengano autorizzati dalle Autorità di ambito;
d) in reti fognarie di tipo separato previste per le acque meteoriche.

Antonella Reali

Anonimo ha detto...


Scarico acque termali:

Anonimo delle 14,23 ha detto...
Le acque derivanti da stabilimenti idropinici ed idrotermali in Toscana sono assimilate a domestiche e quindi scaricabili in corpi idrici superficiali.
DLgs 3 aprile 2006 n 152 “Norme in materia ambientale” art. 102 – scarico acque termali- dice :
“Gli scarichi termali sono ammessi in corpi idrici superficiali purchè la loro immissione nel corpo recettore non comprometta gli usi delle risorse” .
Ti faccio un solo esempio per dimostrarti che gli usi delle risorse sono compromessi : Nel DLgs si dice che le acque dolci devono essere idonee alla vita dei pesci: ti posso assicurare che i pesci nell’acqua altamente mineralizzata non sopravvivono; le paline della Regione e/o Amm.ne Prov.le ,con scritto divieto di pesca durante il periodo di frega sono presenti, mancano però i pesci , nonostante il ripopolamento . Nel letto del fiume, quando si riducono le precipitazioni, si trovano diversi centimetri di deposito di fango termale con un alta percentuale di argilla e vari componenti (zolfo, potassio, carbonati ed altri minerali argillosi ).
Prima si fanno delle vasche di decantazione e dopo si scaricano le acque termali in acqua dolce.

mazzetti-stefano ha detto...

noto molta enfasi e posizioni politiche,le regionali si avvicinano e TUTTI DIVENTANO BRAVI, PROPOSITIVI,E CON LE SOLUZIONI IN TASCA PROMETTENDO DI SPENDERLE SE "ELETTI"..............vabbè...niente di nuovo divertitevi pure a prenderci per il culo....siamo in italia e funziona cosi quindi fino che potrete, fatelo...ci siamo abituati, no problem.
-l'amministrazione azzoppata.....speriamo serva da stimolo a fare meglio se possibile, buoni intenti tanti........ma risultati???speriamo, e speriamo che altri si sentano coinvolti a PROVARE a fare .......fermo restando che fare...è alla portata di tutti, anche chi non condividesse......il disfare e distruggere finalizzato a contrapposizione politica ora come ora.....è deleterio....e chi se anche non propenso a aiutare, rispettabile, mettesse bastoni fra le ruote per danneggiare altri, piuttosto che essere costruttivo nel modo preferito, ......politicamente la pagherebbe cara.....perchè c'è troppa crisi economica....e se anche appassionati della politica, le persone sono anche padri di famiglia che devono far tornare conti.
-terme.......qui si sa quello che ci dicono.....e probabilmente manco chi dentro sa davvero come stanno le cose..cmq tra 50 anni sapremo come stavano le cose....basta essere pazienti e aspettare.
-presenze a Chianciano......qui chi ha + voce la spara + grossa.....e sembra che poi alcuni si convincano e si entusiasmino di ciò che bercia la voce + potente, scordandosi la realtà........babbo natele 13000 presenze sbandierate...BENISSIMO E MOLTO UTILI...ma non sono 13000 presenze turistiche che portano ossigeno a tutto il tessuto, quello + tartassato da tassazioni e + in crisi a mantenere servizi adeguati e professionalità dipendenti....solo in parte hanno pernottato, e mordi e fuggi.....e in tanti matematica alla mano, nonostante l'opportunità, hanno scelto di non aprire, non perchè sono pazzi.......ma perchè il gioco non valeva la pena di essere giocato.....20-22 euro bb?????????????30% + basso del solo costo gestione se fatto con rispetto di tutto????la differenza e il guadagno per pagare le tasse chi ce lo mette????, ok basta non pagare qualcosa, è diventato normale, ma esiste anche le persone corrette che vogliono pagare tutto anche considerandolo sbagliato......chi cosi, non puo aderire a queste cazzate....come pacchetti pasqua sportivi, stessa musica..2 spiccioli....etc etc..perchè le strutture stanziali le tasse le devono pagare tutte al contrario di questi eventi.....solo immondizia, 13000 presenze in strutture portano circa 12-30000 euro(a seconda di caratteristiche)all'amministrazione di incasso....QUANTO HANNO PAGATO LORO????(non è un loro demerito, ma un assurdità legislativa, gli eventi bene che ci siano, sbagliato è il calcolo agli altri, ma chio costretto a pagare, non puo lavorare a 20 euro, è matematica questa non politica)......cambia la regia...ma il copione rimane lo stesso, in questo modo potete mettere anche Marchionne ad amministrare Chianciano.....risultato che visto come funziona, delocalizzerebbe e trasferirebbe il paese in qualche altra parte del mondo meno ipocrita,pazza,e cogliona..........

mazzetti-stefano ha detto...

-al momento, buone idee le vedo in + fronti...ma sono contrapposti, non propense a collaborare , l'intento di peac "insieme si può"(da me condiviso nella logica..meno nelle azioni fatte), al momento mi sembra abbia portato + contrapposizione di prima, il loro nucleo è sicuramente molto attivo e costruttivo, bravi e coraggiosi, ma sempre + rimangono soli e non hanno appoggio.....colpa di chi????, poco importa, è un danno per tutti ora come ora........alle regionali chi si vota?????? personalmente non ho dubbi....5 stelle.....sono gli unici a non scendere a compromessi,demagoghi e populisti quanto vi pare ma..... sono gli unici nel parlamento etc a dimezzarsi davvero lo stipendio a pro di meritevoli di aiuto economico, e sono gli unici, almeno credo fino a prova contraria, che non ci prendono per il culo con slogan e false verità.......poi non vinceranno........ma????????quanto possiamo andare avanti cosi????, se ci fosse onesta in tutti, non ci sarebbe nemmeno divisione politica.....perchè ogni idea sarebbe costruttiva e finalizzata al bene di tutti, non solo della propria parte......la politica cosi come è ora spero sia destinata a scomparire......avrei voluto poter appoggiare pd.......ma proprio non ce la faccio a far finta di condividere Rossi e tutti gli altarini del suo enturage........non che abbiano fatto qualcosa di diverso da altri.....ma è proprio questo il problema.....FANNO COME TUTTI......PENSANO AI CAZZI PROPRI, NON AI NOSTRI.........

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Assemblea pubblica - Piano operativo comunale

ASSEMBLEA PUBBLICA

GIOVEDI’ 23 APRILE 2015- ORE 15,00
Centro giovani “La Cripta” – Via San Michele, Chianciano Terme


Piano Operativo Comune di Chianciano Terme
Processo di partecipazione - Primo incontro



A seguito dell'entrata in vigore della nuova Legge urbanistica della Regione Toscana (L.R. 65/2014) il Regolamento Urbanistico (ovvero lo strumento che disciplina l’attività urbanistica ed edilizia nel territorio) è ora denominato Piano Operativo.

Al fine di assicurare l’informazione e la partecipazione dei cittadini e di tutti i soggetti interessati alla formazione dello strumento di pianificazione urbanistica che l’Amministrazione intende adottare, il Sindaco incontra la cittadinanza.

All’incontro saranno presenti l’Amministrazione Comunale, il Responsabile del Servizio Urbanistica del Comune di Chianciano Terme ed i Professionisti incaricati della redazione del Piano.

Nell’occasione saranno illustrate le modalità operative per la presentazione di proposte e contributi di apporto collaborativo da parte di soggetti pubblici e privati, che saranno oggetto di valutazione da parte dell’Amministrazione comunale nella definizione del Piano Operativo in fase di redazione.

Vista l’importanza che riveste tale strumento per il futuro del territorio comunale, si invita la cittadinanza a partecipare fattivamente.


Il Garante per la comunicazione
Fabrizia Casagni

oksiena.it ha detto...

DAL 2016 RACCOLTA RIFIUTI "PORTA A PORTA" IN VALDICHIANA SENESE

Un’autentica rivoluzione nella raccolta dei rifiuti che produrrà effetti positivi sull’efficienza del servizio, sul piano ambientale, incrementando la percentuale di differenziazione degli scarti, e sul quello paesaggistico, segnando la scomparsa degli antiestetici cassonetti.

Secondo gli obiettivi, da Gennaio 2016, in tutti i centri abitati principali della Valdichiana Senese i rifiuti saranno raccolti con il sistema “porta a porta” ovvero direttamente presso le utenze; gli abitanti dovranno quindi semplicemente lasciare il sacchetto contenente i rifiuti già differenziati in base ad un calendario settimanale che sarà successivamente comunicato.

Ad annunciare la rivoluzionaria novità, fin qui inedita per la Provincia di Siena, sono i Sindaci dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese (che raggruppa le municipalità di Sinalunga, Trequanda, Torrita di Siena, Montepulciano, Chianciano Terme, Chiusi, Cetona, Sarteano e San Casciano dei Bagni) all’indomani della sottoscrizione con l’ATO Toscana Sud, Autorità per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, di un imponente piano di riorganizzazione.

“L’accordo è frutto di una lunga ed attenta concertazione – spiega il Presidente dell’Unione Andrea Rossi – che ha visto impegnati tutti e nove i Comune in una serie di incontri iniziati a Montepulciano, quando chiedemmo all’ATO di elaborare un progetto innovativo avendo due punti di riferimento, l’attivazione del servizio “porta a porta” e la creazione di una tariffa unica di area con l’obiettivo di evitare incrementi”.

“Oggi possiamo dire con grande soddisfazione che il percorso si è felicemente completato – commenta il Sindaco di Montepulciano – e che, almeno sotto il profilo ambientale, si può cominciare a riparlare di un’autentica Città Valdichiana ovvero di un territorio in cui i servizi sono uguali per tutti gli abitanti, senza differenziazioni di tariffe”.

“Mi sento di ringraziare tutti gli Amministratori ed i tecnici che hanno contribuito alla definizione del progetto, in particolare il Sindaco di Torrita di Siena Giacomo Grazi ed il suo Assessore all’Ambiente Michele Cortonicchi, delegati dalla Giunta dell’Unione, insieme al sottoscritto, ad elaborare l’accordo”.

Secondo il piano circa l’80% delle utenze usufruirà del servizio “porta a porta” mentre il restante 20%, composto da aree periferiche, case sparse e nuclei minori, disporrà di cassonetti e contenitori controllati, dotati cioè di dispositivi di riconoscimento dell’utenza, come la chiavetta elettronica personalizzata, e di controllo volumetrico dei rifiuti conferiti.

“Il nostro paesaggio guadagnerà ulteriormente dalla drastica riduzione dei cassonetti – fa osservare l’Assessore di Torrita di Siena Cortonicchi – e non avremo più postazioni che portano i segni dell’inciviltà di alcuni utenti. Secondo le stime effettuate, la raccolta differenziata potrà arrivare al 70%, un tasso mai raggiunto prima in questa area, ed è proprio l’incremento dei ricavi che SEI Toscana, il gestore del servizio, potrà ottenere dal riutilizzo dei materiali recuperati che genererà risorse preziose per mantenere le tariffe. Per di più meno rifiuti andranno nelle discariche ed agli inceneritori”.

oksiena.it ha detto...

“Sul fronte tariffario – spiega ancora il Presidente dell’Unione – opereremo in un regime di solidarietà tra i nove Comuni per cui i più piccoli potranno giovare dei maggiori volumi prodotti da quelli più grandi e popolati. Inoltre entrerà in gioco una razionalizzazione del servizio che consentirà di abbattere alcuni costi. Il piano prevede un ulteriore intesa a tre tra Sindaci, ATO e SEI Toscana in cui anche il gestore sarà chiamato a fare la propria parte. Il progetto è unico in tutta l’area di competenza che comprende 105 Comuni, dalla Maremma all’Appennino aretino; si tratta di una vera e propria esperienza-pilota che potrà essere successivamente esportata in altre zone; SEI Toscana potrà acquisire un prezioso know how industriale, un’idea di nuova gestione della raccolta dei rifiuti. Per il gestore la valenza del progetto-pilota sta anche in queste sue caratteristiche che lo rendono applicabile ad altre aree”.

“In definitiva, nella peggiore delle ipotesi, eventuali incrementi di tariffe si potranno calcolare in pochissimi punti percentuali – conclude Rossi – ottenendo in cambio un servizio puntuale, casa per casa, con vantaggi per i cittadini, che diventa patrimonio dell’area e che pone fine alle sperequazioni tra abitanti di comuni confinanti o simili, appartenenti ad un’area omogenea e caratterizzata da esigenze ed obiettivi ambientali pressoché coincidenti”.

I Sindaci dell’Unione dei Comuni hanno infine concordato sulla necessità di indire, prima della partenza della riorganizzazione, una serie di assemblee pubbliche per spiegare le novità e illustrare nel dettaglio le caratteristiche del servizio.

Anonimo ha detto...

Certo che questa maggioranza sta dimostrando molto in questi giorni:

- Sfruttamento politico di una disgrazia per ricerca di consenso, scrivo con tutto il rispetto ed è proprioper queso che mi da fastidio;

- Assemblea pubblica per il pianto operativo comunale alle 15 di giorno feriale, così si dimostra di pensare che a Chianciano non ha nulla da fare nessuno. Alle 15 di giovedì in parrocchia, ma per piacere!!!

Anonimo ha detto...

Sul servizio di porta a porta vorrei attirare l'attenzione dei cittadini.

Il servizio nella generalità dei casi comporta un AUMENTO della Tassa Rifiuti poichè il servizio è più oneroso.

Unico obiettivo del porta a porta, oltre a far pagare di più è quello di forzare i cittadini ad una maggiore differenziata atteso che la raccolta avviene in giorni diversi a seconda del tipo di rifiuto ritirato.

Perciò il VANTAGGIO è nella misura del differenziato;

Gli SVANTAGGI sono aumento della tassa; disagi nello stoccare i rifiuti in casa in attesa del giorno del ritiro;

Unico beneficiario in termini economici è chi gestisce e ricicla i rifiuti differenziati che si vede aumentare un pò le quantità.

CONSIDERAZIONI:
In Italia, nei luoghi dove si fa il porta a porta, siamo coglioni due volte:
- la prima è che nel presupposto che siamo stupidi (e forse hanno ragione) ci devono costringere a fare la differenziata tenendo i rifiuti in casa (!), quando con un pò di buona volontà e senso civico si potrebbe fare la differenziata senza costrizioni e tenere i cassonetti.
- la seconda è che i maggiori svantaggi non sono compensati in termini economici, nel senso che alla fine pur differenziando non otteniamo alcun beneficio economico anzi: svantaggi+costi=cornuti e mazziati...

Ma siamo italiani e non c'è da stupirsi...

Però poi a pensare che chi ricicla alla fine guadagnerà di più ti farà girare i coglioni o no?????

Poi perso che la storia del porta a porta è nel gene del PD ... allora ti girano ancora più veloce!!!!!!!!

In ultimo se già quest'anno si paventa un considerevole aumento per i cittadini di Chianciano, con il 2016 e il porta a porta ci vorrà uno stipendio solo per pagare la tassa rifiuti!!!!!

INCOMINCIATE A RISPARMIARE PER PAGARE

Anonimo ha detto...

A proposito del costo e opportunità di evitare il Project Financing estratto de "Il Fatto Quotidiano di oggi" - segue link:

"Non solo gli appalti di Ischia. E' diffusa in tutti i Comuni italiani la pratica di fare investimenti attraverso il project financing: il privato ci mette il capitale e viene ripagato con un sontuoso affitto della struttura più vari contratti per servizi accessori. I casi dell'ospedale di Padova, del tribunale di Rovigo e della nuova sede del Comune di Bologna"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/12/grandi-opere-conti-pubblici-dellitalia-ce-buco-segreto-200-miliardi/1573157/

Anonimo ha detto...

Fanno come Renzi, con loro le tasse non aumentano mai, c'hanno sempre colpa gli altri. Per risparmiare sulla tassa dei rifiuti, che passasero loro con l'apina a fare il porta a porta. Così sarebbero veramente utili per gli altri.

Anonimo ha detto...

17.52 prima di chiacchiera' accendi il cervello fammi un piacere.
L'iniziativa a cui ti riferisci e' stata organizzata dalle società sportive ed alcune associazioni. Il Comune l'ha solo patrocinata in modo gratuito. E lo avrebbe fatto qualunque amministrazione intelligente a prescindere dal colore politico. Ti dovresti solo vergognare te di dire o solo pensare certe cose.
E sull'assemblea del regolamento urbanistico per come chiacchieri te la potevano fissa' anche quando eri libero te, ma tanto avresti avuto da ridire lo stesso.