e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

sabato 2 agosto 2014

Ma se ne accorgono solo adesso?



Fonte la rete



I commercianti di Piazza Italia protestano per la scarsa manutenzione, i pericoli presenti nella stessa e per i costi dovuti alle ditte specializzate per interventi particolari (es. cloro), tutto giusto, tutto corretto ed indiscutibile.
Ma io mi chiedo, ma per capirlo ci hanno messo quasi due anni ed è dovuta cambiare l’Amministrazione? Nel blog lo abbiamo detto e segnalato sin dalla presentazione del progetto in pompa magna alla sala Fellini dove intervenni indicando le problematiche, purtroppo puntualmente verificatesi.
Adesso la nuova Amministrazione farà qualche intervento, molto probabilmente realizzerà i parcheggi davanti all’ex Apt e qualche altra modifica, ma il problema di fondo rimarrà, perché è stata concepita e realizzata male, un vero e proprio obbrobrio.
Adesso poi alle Terme altra genialata il "Percorso sensoriale del gusto" dove il professor  Nicola Sorrentino, idrologo medico e dietologo delle star, ha studiato per vendere l’ennesimo libro “La dieta dell’acqua”, l’ennesima iniziativa, lodevole, ma dove si mangia usando l’acquasanta………….ma come??? Finora ci hanno sempre fatto una capa tanta dicendo che ci voleva la ricetta medica o guai, e si doveva bere a digiuno e adesso si usa per le ricette? Ma tutti quelli che hanno sempre alzato la voce in difesa dell’acqua termale e della cura idropinica, ora che il PD ed il Monte dei Paschi, tramite le Terme, mettono su questa boiata pubblicitaria squalificando l’acqua, non dicono niente?
E sul Parco Fucoli, grazie al Palabruco è diventato un buco economico enorme per la società Terme, che voleva chiuderlo, ma questo voleva dire restituirlo all’Immobiliare che avrebbe potuto “rimetterlo sul mercato” tramite un bando, protesta del comitato di turno, ed il Parco per ora rimane aperto, ma per chi? 

Saluti,

Valtubo

135 commenti:

Anonimo ha detto...

".....Madonna che silenzio c'è stasera...."

mazzetti-stefano ha detto...

ho speso paginate di osservazioni su "troscia ex Italia".....come altri e magari nelle sedi opportune, cmq, capisco chi in dovere e in obbligo di non contestare i "capi del pci chiancianese" per paura delle conseguenze e lo fanno solo ora.......ma le opposizioni, si avranno anche palesato perplessità in consiglio o altro, ma di fatto la troscia è stata lasciata terminare, Guidi fu inopportuno a incatenarsi di la, ma qui ci voleva piazzate di gente e presidio permanente a bloccare tutto PER PREVENIRE il danno che invece volontariamente il pci di Chianciano ha ordinato e costruito, bella anche La ferranti che l'ha inaugurata 3 volte mi sembra......faceva la rota come i pavoni nelle foto nei giornali, beh, sarebbe il caso che chiudesse la rota e andasse li ora a dire "lei non comprende,questa è arte" come ho sentito lei rispondere nella piazza ad un commerciante che palesava problemi, appena inaugurata.
io sono ignorante d'arte, non sapevo che:
-le alghe siano arte
-la sporcizia sia arte
-la pericolosità sia arte
-le zanzare e insetti siano arte
-la scivolosità sia arte
-il non funzionamento degli impianti sia arte
-le luci ora si ora no sia arte
-il camminamento centrale sempre fradicio d'acqua sia arte
-la piazza ghiacciata di inverno impraticabile sia arte
-pezzi d'arte gia rotti e che non fanno funzionare l'arte sia arte.
..................
ora, cara esperta d'arte, artista Ferranti e tutta la cricca....siete pregati di pulire la vostra arte, in attesa che invece di sole lamentele, sia fatta una class action contro i responsabili e che se un giudice riterrà ,vi costringa a pagare danni di tasca vostra..........e si!!! perche se qualcosa verra fatto per tamponare e rimediare cmq rimarra uno schifo sempre e cmq, e mai fosse che dovremo ripagare noi gli interventi........o ripaghiamo noi????chi paga???con quali soldi??? CLASS ACTION LO PREVEDE LA LEGGE, E CHE GIUDICI E MAGISTRATURA DECIDANO.

Anonimo ha detto...

MA perchè non la smettono di far passare quella macchima con il megafono per le strade? Sembra di essere nel set di Berlinguer ti voglio bene...siamo rimasti l'unico paese in italia. Basta, vi prego!!!! quando il museo, quando l'arci, quando il pd...mamma mia che romba!

Anonimo ha detto...

Bravo Mazzetti, commento perfetto, più chiaro di così non si poteva, hai tutta la mia stima e approvazione!!!!

Anonimo ha detto...

Grande Mazzetti, hai perfettamente ragione ma ti ricordo che la giunta attuale non è' altro che una costola di quelli precedenti, la differenza sta che al contrario della precedente amministrazione che ha fatto solo danni questa non fa nulla... Ma sempre il PD li ha messi li' !!!!!
Saluti ed ogni volta che puoi digliene anzi scrivene 4....

Anonimo ha detto...

E basta con tutte queste pseudo serate e cene così avvilenti,deprimenti, degradanti, indecorose,mortificanti e chi più ne ha più ne metta.
Sono solo umilianti richiami per i Chiancianesi, che non hanno di meglio da fare.
Ma le fate per divertirvi tra di voi?
Mi immagino le risate!!!!!!!
Tutto ciò è un oltraggio al vivere civilmente.
Prendete esempio dai paesi limitrofi, sempre che i vostri neuroni ve lo permettano.

mazzetti-stefano ha detto...

si si sarà........forse si forse no, sarà pd, sara fi, sara chi vi pare........con una class action almeno probabile che a persone con nome e cognome venga imposto un risarcimento(poi se emerge anche penale cazzi loro)........e detto che a me TUTTI i partiti incluso quello per cui simpatizzo, fanno schifo, per la politica che cmq non prescinde mai dai forti interessi economici, qui a Chianciano, sarei già contento se almeno sparisse il pci, anzi lo dico meglio, che il pci di Chianciano, vero regista sottobanco, si stacchi dal pd, permetta al pd di essere pd, e loro liberi di fare quello che è più in linea con il loro pensiero, siamo in democrazia ed è giusto che ognuno possa essere libero di avere le proprie idee, io però mi sono rotto i coglioni di vedere il pd chiancianese, sottomesso e controllato da chi non ha piu nemmeno una bandiera ufficiale e usa quella di altri per raggranellare + consensi, ma prendendo tutti per il culo,e addirittura allontanandoci dai vertici provinciali e regionali, se I tutti i contro Renzi e la linea nazionale,lecitamente hanno una visione diversa, si candidino alle primarie nazionali di partito contro Renzi, se vincono loro detteranno loro le linee, fino ad allora o si adeguano o si devono "autopensionare", o fondano un'altro partito MA BASTA PIGLIARCI PER IL CULO........PER QUESTO MOTIVO AVETE PERSO L'AMMINISTRAZIONE DI CHIANCIANO, TOGLIETE STI TAPPI ALL'ORECCHI ............

Anonimo ha detto...

vi posto un commento da facebook per alcuni di voi aristocratici blogger che in parte condivido......sono pecorelle da bar che offrono a se stessi e al pubblico di un minimale esempio di blog, uno spettacolo raccapricciante di frustrazione e codardia nei confronti del nulla, inconsapevoli del fatto che si parlano addosso da una vita senza aver mai conosciuto niente al di fuori della loro sporca, livida, ansimante, triste, odiosa mediocrità, erigendosi a santoni del sapere e cancellieri della certezza dallo spioncino del loro anonimato che li protegge e li gratifica. Come piccoli Fonzie, stanno tranquilli e beati nella vasca della stupidità sguazzando tra i loro simili, immobili, volutamente decadenti. Io credo che questo tipo di avidità, la loro del dover esprimere a tutti i costi un non si sa bene che, possa essere giustificata dal fatto che comunque questa gente non scopa.

Anonimo ha detto...

Come te, caro ANONIMO delle 15,51!

Anonimo ha detto...

Anonimo 15.51
Non vale la pena sprecare alcuna risposta con uno come te che per scrivere due righe e sperando in un momento di notorietà, è costretto a scopiazzare qua e la
qualche frasetta riappicicata.
Noi saremo anche quattro aristocratici, ma te sei il nulla sulla terra, e preccupati semmai di quanto sc...a chi ti sta vicino... e con chi!
Spero che nessuno più sprechi il minuto che già ho sprecato io a risponderti, persone come te si curano con l'indifferenza.

Anonimo ha detto...

Bravo Stefano.
Tutte cose condivise, e anche scritte da anni e non solo nel blog. Se qualcuno organizza le firme, mi sa che siamo in parecchi.
Servirebbe anche a fa pubblicità a Chianciano e a far capire alla gente che forse ci siamo veramente rotti i coglioni e che non siamo più disposti ad abbassre la testa con nessuno!

Anonimo ha detto...

Consiglierei alla nuova amministrazione, nuova si fa per dire, di non metterci proprio le mani su Troscia Italia, o se proprio lo devono fare, lo facciano in maniera totale.
Rimuovendo definitivamente la così detta Opera d'Arte.
Ricordo, che non solo la vecchia sindaca, la definì così, molti di quelli che ora la criticano e che affacciano i propri negozi erano entusisti e si riempivano la bocca con Bodega ed altri... Demolizione! Raccogliamo le firme anche per questo, e si chiede idanni a chi l'ha voluta e approvata.

Anonimo ha detto...

Mazzetti hai raggionissima.
Alla fine, con magra consolazione, tutti i nodi vengono al pettine.
Questi o quell'altri, per me sono sempre gli stessi, devono pagare, devono rendere conto alla cittadinanza di tutte le cazzate che hanno fatto e deciso senza mai tener conto del parere dei cittadini. Firme, vanno raccolte le firme.

Anonimo ha detto...

Ma perchè non si rifà la Piazza com'era e tanto siamo lì non si butta giù anche quel pallone gonfiato male del Bruco.
Tanto per quanto costa mantenerli tutti e due, conviene fa un pianto solo. Almeno ci risà il Paese ed il Parco decinti come erano prima e che tutti ci invidiavano.

Anonimo ha detto...

Per Stefano Mazzetti,
sei una persona che non le manda a dire, dici sempre quello che pensi, e questo credimi è un grande pregio che però rimane fine a se stesso nel momento in cui questa rabbia, non la trasformi in AZIONE.
Come? sei una persona ruspante, come spesso tu stesso ti definisci, ma intelligente, e sai benissimo come si dovrebbe intervenire in questi casi:
un po' come sta facendo il movimento 5 stelle, norme alla mano (vedi interrogazioni), ma occorre più determinazione, più intraprendenza, più cattiveria, USARE ALTRI CANALI.










La sinistra nella nostra provincia ha causato tanti danni, in primis sono stati capaci di cancellare in dieci anni 550 anni di storia (MPS) e questo default
ha un forte impatto negativo sull'economia della nostra provincia.

Anonimo ha detto...

EVVIVA LA ZIA MARIA, SE NON CI FOSSE STATA LEI A ORGANIZZARE I TAVOLI IN PAESE, COME AVREMMO FATTO?
MA LA VERA DOMANDA E' UN'ALTRA : IN TUTTI QUESTI ANNI CHE LEI NON C'ERA COME ABBIAMO FATTO AD ANDARE AVANTI?
FORSE ABBIAMO SBAGLIATO" DOVEVAMO VOTARE LEI NON IL MARCHETTI!!!!

Anonimo ha detto...

per Stefano,
ha ragione l'anonimo delle 18,33,
bisogna cambiare e per cambiare c'è bisogno di te, uno con gli attributi, che conosce le cose e sa cosa bisogna fare per non farsi prendere per i fondelli.
Accusare senza reagire non serve a niente. Finora nel blog ho letto solo lamentele, bisogna reagire per cambiare le cose per il bene del nostro paese. Abbaiare senza mordere non serve a niente. Sii promotore di qualche iniziativa e vedrai che non sarai solo. Se non reagiremo potremo dire: mal voluto non è mai troppo!!!!

Anonimo ha detto...

Per Mazzetti Stefano

Condivido quanto detto da chi mi ha preceduto, datti da fare, sei l'unico che può cambiare le cose, altrimenti passiamo tutti come dei codardi, ci lamentiamo ma non facciamo niente per cambiare.
Chi ha sbagliato deve pagare.

Anonimo ha detto...

15:51 ma chi sei per scrivere queste cose? Da che pulpito poi? Ma ti guardi allo specchio o no? Ma guarda con chi stai e quello che hai fatto!

Anonimo ha detto...

Con la scusa delle cenette e delle festicciole...etc etc.... . Quando il gatto non c'è il topo balla..Come si dice....Chi la fa l'aspetti.........

Anonimo ha detto...

per il mov 5 stelle,

il 31 luglio ero in ferie, quindi non ho potuto partecipare al consiglio comunale, pertanto non conosco la risposta alle interrogazioni poste all'amministrazione marchetti.
Non era forse corretto, almeno nei confronti di coloro che vi hanno votato, usare il blog, come a volte avete fatto, per informare i cittadini?
Avete usato il blog per informare i cittadini che avevate posto all'attenzione dell'amm.ne Comunale due interrogazioni, avete usato il blog per esortare a partecipare numerosi al consiglio comunale, dopo chi ha potuto partecipare ha conosciuto la risposta, per gli altri invece, non importa, se ne riparla quando tornate dalle ferie.
Come siamo messi male!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

che fai mazzetti, non rispondi ?
Sei stato chiamato in causa !
Tutto fumo e poco arrosto ?

Anonimo ha detto...

il vero male di chianciano sono i chiancianesi
"colli torti" ci chiamano, non ci va mai bene nulla e guardiamo tutti dal basso verso l'alto.
A Chianciano serve un po di spirito civico bisognerebbe aiutarci invece siamo sempre più contenti se il vicino affonda nella m.. e ce ne freghiamo
ci da fastidio tutto e non facciamo nulla per sistemare le cose.
Demolizione è questa la parola più usata da noi buttare giù tutto perché non va bene quel che c'è!
Ma aggiustare? migliorare? sistemare? organizzare?
Se chianciano è ridotta così è colpa nostra di tutti noi
Gli albergatori hanno mai aggiustato gli alberghi? il mobilio è fermo agli anni 80 !
si è mai migliorato negli anni i servizi offerti ai clienti?
si è mai sistemato l acqua santa o i fucoli con piccoli lavori di manutenzione e ammodernamento?
si è mai organizzato feste o eventi importanti?
Siamo qua a sputare sentenze invece di provare a dare soluzioni che non siano quelle di distruggere demolire proviamo a dire che serve a piazza italia proviamo a essere propositivi invece di essere i soliti demolitori

Anonimo ha detto...

Stefano, non cascare nelle provocazioni, quest si stanno adimpauri sul serio, sia i vecchi che i nuovi, che so sempre quelli vecchi.
Se tanto ci da tanto, se parte uno con intenzioni seri ed argomentate ne vengono dietro in parecchi. La gente si è rotta i cogli..i di essere presa in giro e di mantenere questi nulla facenti.
Mazzetti -Foorever- e per tutti.
Hai anche la stazza giusta per fare il nuovo -Robin Hood-

mazzetti-stefano ha detto...

03 agosto 2014 12:18------02 agosto 2014 18:33-------ahahhahahhahhahhahhah, e, ri-ahahhaha, essere chiamato in causa in merito a questo da 2 ,che lecitamente perhe non vogliono farsi riconoscere si firmano anomimi,ma stuzzicano me che mi firmo con nome e cognome è comico.
-l'unico fumo di arrosto di cui mi devo preuccupare è quello della porchetta quando metto un maiale in forno.....non sono zorro, ne robin hood, non ho interessi propagandistici perche mai faro politica , ne mai sarò referente o presidente di nessuna associazione, quello che dico, è la semplice opinione di un modesto babbo che prova a mandare avanti i suoi interessi al meglio....non ho interesse ad essere protagonista o rappresentante di niente che non siano cose che riguardano me famiglia o azienda. Questo non significa non avere opinioni che riguardano lo spazio fuori "casa", in merito a "troscia ex-italia" secondo me una class action è fattibile, ma ci vuole gente che mette facce,firme e disposta a spendere senza garanzia di ritorno,per avvocato che studi la questione e spese per eventuali indagini,.........non stuzzicate me, io domani stesso se il gruppo c'è che mette facce e firme e soldi faccio la mia parte.......stuzzicatevi davanti allo specchio......quando sarete disposti a non essere piu anonimi potremo firmare insieme l'incarico all'avvocato, una class action non puo prescindere dal gruppo, altrimenti da singolo sarebbe denuncia esposto o querela, ma in questo caso penso non servirebbe a niente......se il blog vi sembra in'opportuno per dati privati, info@lapietriccia.com la mia mail, 3478919001 il mio telefono, qui alla Pietriccia cosi beccate anche un caffè, dove mi potete trovare sempre.......non ho personalmente tempo per coordinare io una cosa cosi, ma SARO DI GRANDE SUPPORTO E AIUTO AL GRUPPO che insieme a me fosse disposto a farlo, incluso spendere soldi, DAVVERO RITANGO L'"OPERAZIONE TROSCIA ITALIA" oltre che una vergogna un danno per Chianciano.........nomi e cognomi grazie, il mio c'è. Mazzetti Stefano, i vostri?????

Anonimo ha detto...

A piazza italia, scritto minuscolo volontariamente, perchè tutto è meno che una Piazza! Va demolita, ci costa meno che mantenerla. Così come il bruco, già il nome era tutto un programma.
Fino a dieci/quindici anni fa non mancavano gli eventi, Chianciano, solo con il Premio Chianciano era su tutti i giornali e su tutte le televisioni.
Quanti soldi sono stati spesi per le Terme ed i suoi Parchi, Bruco, le nuove Piscine, le Terme Sensoriali, l'inutile Imbottigliamento, rimettici anche Troscia Italia, l'elenco sarebbe ancora lungo.
Ora che non si possa e nemmeno criticare, questa è bella.
Che hannofatto le varie amministrazioni? Compresa questa nuova, che non può continuamente dire: era già deciso, noi non ci entriamo, non ci possiamo fare niente. Ma allora, che c...o ci siete andati a fare!

Anonimo ha detto...

15.51
Non è che sei il/la maestrino/a dalla penna rossa?
Sempre senza darti troppa importanza, non sarai te, così, per caso che hai qualche problema di letto e sei costretto/a a cercare l'attenzione di qualcuno con quelle quattro cazz..e che hai scopiazzato qua e la?
Dai retta. #stai serena/o

Anonimo ha detto...

Lavori di amnutenzione alle Terme o ai Fucoli? Di certo non l'hanno fatti.
Ma qualcuno vada a vedere quanti ne sono stati decisi, deliberati ed assegnati, sempre ai soliti, strano, in questi anni.
Poi, se li hanno eseguiti oppure no, stava ad altri controllare.
Per questo ci vuole il Commissario.
Ne vedreste delle belle su tutti i lavori e gli appalti degli ultimi vent'anni.
Male chi amministrava, ma nel frattempo le varie opposizioni dov'erano?

Anonimo ha detto...

E' vero il male del paese sono i chiancianesi. Andrebbero demoliti come il bruco e piazza italia.

Anonimo ha detto...

Non c'entra un granchè con l'argomento trattato da Valtubo, ma un pochino può dare la giusta prospettiva di come siamo ridotti.
La parola Look, è una parola di origine inglese che indica in italiano l'aspetto fisico, l'abbigliamento, in generale il modo di apparire, come ci si presenta al cospetto degli altri...
Ditelo anche al vostro Sindaco. A volte serve anche l'apparenza, sempre correlata dalla sostanza naturalmente, al momento è chiaro a tutti che non c'è ne l'una ne l'altra!

Anonimo ha detto...

Mazzetti Sindaco.
Tanto questi durano poco. A prmavera si ri vota.
Le firme raccogliamo le firme.

Anonimo ha detto...

Se Chianciano è ridotta così è colpa di chi ha governato in questi anni e anche di chi, forse in buona fede, ce li ha messi. Così come è colpa di chi era lì per controllare e non lo ha fatto. Così è ancor di più la colpa di chi c'è adesso e non fa assolutamente nulla per cambiare registro, ma si adagia sulla scusa di decisioni già prese e di cose decise da altri. Battete un colpo se ci siete, se non siete tutti in ferie quando il paese è più che moribondo. Vi siete assunti voi, la responsabilità di governare il paese.

Anonimo ha detto...

Caro Valtubo, mi meraviglio di ciò che dici all'inizio di questo articolo. Sai bene che la maggior parte dei negozianti era contraria al progetto che avrebbe cambiato Piazza Italia, e quei pochi che speravano in qualche beneficio si sono accorti fin dai primi lavori che il cambiamento sarebbe stato deleterio. Vorrei sottolineare inoltre come fin dall'inizio alcuni commercianti si siano "fatti sentire" (dalla presentazione del progetto e durante l'esecuzione dei lavori) dai vari organi competenti per cercare di alleviare i vari disagi che questa piazza ha portato.
La dimostrazione delle continue lamentele la puoi dedurre anche dal fatto che l'attuale Giunta, fin da prima delle elezioni si era
impegnata con i commercianti, come programma, a porre rimedio agli errori fatti, al disagio e ai danni arrecati dai lavori eseguiti.

Anonimo ha detto...

per mazzetti,
c'è una sostanziale differenza tra te che ti firmi e tutti gli altri che non lo fanno: tu più di ogni altro fai delle accuse circostanziate e pesanti, commenti lunghi chilometri, colpisci a destra e a sinistra; sarebbe opportuno pertanto che questa rabbia tu la sfogasse dando seguito a fatti, a iniziative, altrimenti tutto ciò rimane fine a se stesso. Se pensi di essere nel giusto, di avere ragione, usa le Norme, né più né meno come ha fatto il movimento 5 stelle con le due interrogazioni, naturalmente seguendo un percorso diverso e senza frugarsi in tasca.

mazzetti-stefano ha detto...

03 agosto 2014 17:04. STAI SERENO- i fatti che mi interessano li faccio.....mi stuzzichi ma sottovaluti la questione, o sopravvaluti me, io sono 1, per fare una class action ci vogliono tanti, esposti che non costano niente, da singolo per questa questione non servirebbero a niente, mail all'amministrazione + che far casino a niente altro servono, ma hai ragione su una cosa, 5 stelle fa interrogazioni con il suo referente in consiglio, bene, si faccia 5 stelle promotore di una class action, IO SARO IL PRIMO FIRMATARIO E AIUTERO IN TUTTI I MODI POSSIBILI.
mi interessa la questione specifica, non la pubblicità politica ottenuta per essere contro qualcuno, io sono gia giullare qui alla corte del ducato del fosso dei roti, altre cariche non mi interessano.

Anonimo ha detto...

per i pentastellati
concordo con chi mi ha preceduto, hanno dimostrato di essere come gli altri, prima le ferie e dopo tutto il resto.

Anonimo ha detto...

bravo mazzetti
che sia il mov 5 stelle a farsi promotore di iniziative, anche se, secondo me, sono lontani parenti di GRILLO.

Anonimo ha detto...

per valerio
quando uscirà prossimo post ?

antennaradioesse.it ha detto...

Vacanze: Chianciano Terme tra le mete più votate sul web

Chianciano Terme è stata nominata come meta “Top Rated” dagli utenti del portale PaesiOnLine(www.paesionline.it) nella categoria “terme”. Il centro termale grazie alla sua fortunata posizione è il punto di partenza ideale per scoprire le bellezze della Toscana, senza rinunciare a relax, benessere e prelibatezze enogastronomiche. L’inserimento di Chianciano Terme tra le migliori destinazioni per gli amanti del turismo termale è stato deciso dalla community degli utenti iscritti a PaesiOnLine. Il portale ha, infatti, elaborato in collaborazione con il CISET un sistema di calcolo che, partendo dalle recensioni, i commenti e i voti dei viaggiatori, assegna un voto ad ogni località. Questo sistema, chiamato PlacesRank, è legato sia a caratteristiche proprie del territorio (numero di attrazioni disponibili, strutture
ricettive, vicinanza a luoghi di interesse) sia ai commenti e alle opinioni degli utenti del sito.

Le parole chiave più usate dagli utenti per descrivere la città sono “arte e cultura”, “enogastronomia” e “verde e sport”, a conferma del fatto che Chianciano non è apprezzata solo per le terme, che restano, però, al primo posto della classifica delle attrazioni da non perdere, ma per la sua offerta turistica estremamente ampia e variegata.

“Le terme più belle del mondo” le definisce Alberto, e Diego aggiunge “Nei dintorni ci sono posti meravigliosi da visitare. Uno è senza dubbio Pienza, ‘la Città Ideale’ che è meta tutto l’anno di turisti provenienti da tutto il mondo, attratti dalle bellezze storiche e paesaggistiche del sito. Da non trascurare anche le specialità enogastronomiche, sapientemente proposte dagli esercenti commerciali e dalle strutture ricettive.”

“Ricevere questo riconoscimento è per noi molto importante, in quanto ci troviamo oggi in un contesto economico caratterizzato dall’utilizzo sempre più frequente di tablet e smartphone per acquisire informazioni e servizi. – Ha commentato Andrea Marchetti, Sindaco di Chianciano Terme. – Esiste un mondo di opinioni online che ci influenzano positivamente o negativamente. Avere un’ottima reputazione online è dunque vitale per città a vocazione turistica come la nostra. L’utente preferisce
utilizzare la rete per scegliere e pianificare i suoi viaggi, e questo ha profondamente modificato le strategie di marketing e di comunicazione, che si spostano sempre più nel web. Occorre, quindi, disciplinare meglio il caotico mondo del web, dove si ha un’esplosione incontrollata di informazioni, e avviare progetti mirati a questo settore, come ormai da tempo strafacendo la nostra amministrazione”.

Anonimo ha detto...

Nell'articolo di antennaradioesse il sindaco dice "Occorre, quindi, disciplinare meglio il caotico mondo del web, dove si ha un’esplosione incontrollata di informazioni".
Ha ragione, la conferma è proprio questo articolo perchè Chianciano è deserta, i parchi sono vuoti e le aziende annaspano.

Paola Valori ha detto...

La pregherei di voler pubblicare la risposta che le mando,all'articolo inviato dal Sig.re Adriano Amadei Segretario Regionale di Cittadinanzattiva dove si evidenziava la situazione creatasi all'interno dell'associazione di Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato Valdichiana Senese

La sig.ra Paola Valori, dopo attenta riflessione, ha ritenuto opportuno rispondere al comunicato fatto dal sig.re Adriano Amadei, Responsabile Regionale di Cittadinanzattiva Onlus.
Tengo a precisare che tutto è nato in seguito ad una discussione avvenuta tra me, la sig.ra Giovanna Cascino, ma in modo più accesa con mio marito, presenti altri associati, che condividevano in pieno ciò che noi , marito e moglie, si sosteneva.
Durante tale discussione mio marito ha detto alla sig.ra Cascino che "aveva rotto i co...", perché aveva sempre atteggiamenti autoritari.
Da qui è nato il tutto. Per fare capire meglio la storia allego la raccomandata mandatami dal sig.re Adriano Amadei.
Evidenzio che per parole dette da terze persone sono stata colpita io in modo autoritario e senza darmi la possibilità di controbattere.

Aggiungo, inoltre, questo testo, che può essere ancor più chiarificatore:

Mi sono meravigliata, e con me molti associati, che il sig.re Adriano Amadei abbia dichiarato che è arrivato a questa decisione " dopo una lunga e nutrita serie di interventi per condurre a standard accettabili i rapporti sia interni che esterni e l'operatività".

Parla di una "deliberazione rigorosa trasparente"

Ma quale " rigorosa e trasparente", quando con molti degli iscritti attivi, avevamo chiesto di convocare un'assemblea territoriale per verificare la situazione che si era creata all'interno della sede per i rapporti conflittuali che tutti avevamo con la sig.ra Giovanna Cascino, tanto è vero che ci sono testimonianze scritte ed un documento firmato da 24 associati, e ne erano sufficienti 10, mandato allo stesso nel mese di maggio, con il quale si richiedeva tale assemblea, come era nostro diritto, dato che lo Statuto stesso ce ne dava la possibilità.

Io non so e non mi interessa saperlo perché il sig.re Adriano Amadei, che fino a poco tempo prima costatava che il comportamento della sig.ra Giovanna Cascino era poco consono ad un'associazione come la nostra, si sia comportato così, adducendo a sua giustificazione il potere che gli viene riconosciuto dall'incarico che ricopre; certamente so, che il suo comportamento, non è stato "Democratico", perché non ha ascoltato le controparti e non ha tenuto in considerazione lo spirito dell'Associazione che nasce come " Movimento Federativo Democratico" nel 1978. (segue)

Paola Valori ha detto...

E' completamente inutile che scriva " alcuni cercano di raccontare altrimenti", io ho messo a conoscenza coloro che mi domandavano le motivazioni della mia revoca dagli incarichi che ricoprivo, facendo leggere la raccomandata che mi era arrivata, senza alcun preavviso e la risposta che io ho mandato a Segretario Regionale, al Responsabile del TDM Regionale, al Segretario Nazionale dell'Associazione di cui si parla, perché era un mio diritto farlo, senza ne cambiare ne dare versioni diverse.

Se il sig.re Adriano Amadei, la sig.ra Giovanna Cascino, coordinatrice di Cittadinanzattiva Valdichiana Senese, ed altri, pensano di screditarmi, credo che si siano sbagliati.

Sappiano, invece, che ho solo ricevuto testimonianze verbali e scritte di solidarietà e che i rapporti con i " cittadini" sono ottimi, perché è a me che si rivolgevano; ho mantenuto gli stessi ottimi rapporti anche con le istituzioni locali.

Questa mia risposta sono stata spinta a darla anche da molti iscritti che, insieme a me,si sono sentiti offesi da tale comportamento.

Nella zona, sono conosciuta da molte persone che hanno potuto verificare la mia onestà e rettitudine.

Una persona come me, che ha operato per anni nel settore socio-sanitario, sa bene come comportarsi con coloro che chiedono supporto e aiuto. Invece non sono riuscita a riconoscere quelle che miravano a prevaricare a falsificare e a screditare il mio operato nell'associazione.

Vedremo con il tempo chi ha ragione, io, intanto, continuo la mia vita a testa alta.

Pregherei coloro che vogliono commentare il fatto, di farlo a viso aperto e non come anonimi, perché dare commenti anonimi è molto facile.

Paola Valori

Cittadinanza Attiva delibera di Revoca dell'incarico

Risposta ad Adriano Amadei

Anonimo ha detto...

L'arte a Chianciano ci sarebbe pure,ma non viene messa in debita evidenza,tant'è che la porta del Sole è in condizioni pietose da non si sa piu' quanto tempo;la cultura?Dov'è,chi la fa,chi organizza gli spogliarelli?Rendiamoci conto di com'è Chianciano,vuota e un po' sporchina.Ma tanto la colpa è di quelli di prima,che davano la colpa a quelli di prima e via così.

Oreste Castrini ha detto...

Condivido le idee del dott. Barbetti della Federalberghi pubblicate su questo blog il 25 luglio. Il dott. Barbetti è convinto che una stazione dell’Alta Velocità a Chiusi sarebbe un modo per riattivare l’economia di questo Sud della Toscana.

La ferrovia in passato ha rappresentato una risorsa in questo senso ed in modi diversi potrebbe esserlo in futuro.

Un altro imprenditore ha pensato a questo seppur nel settore del trasporto integrato, tanto che, in data 11 luglio 2014 a Chiusi (Si), alla presenza delle autorità locali,
imprenditori di zona e dirigenti di importanti compagnie di navigazione, è stato presentato il Terminal Intermodale Polifunzionale denominato ‘Centro Etrusco’ situato al confine con la stazione ferroviaria della cittadina e che a breve sarà collegato direttamente alle FS e disporrà pure di un ufficio doganale.

Si tratta di un centro logistico di smistamento merci che punta a sviluppare il trasporto in maniera razionale integrandolo fra ferrovia, strada e via marittima, essendo collegato anche ad alcune importanti compagnie di navigazione nazionali ed
internazionali presenti nei più grandi porti italiani ed esteri, potendo contare su ottima centralità ed ottima collocazione viaria.

La struttura si sviluppa su uno spazio di 25 ettari di terreno in parte già urbanizzato sul quale sono stati costruiti capannoni adatti allo stoccaggio delle merci dotati di
piani di carico e scarico, comprensivo di servizi collaterali alle esigenze del trasporto nazionale ed internazionale e smistamento di container.

All’interno del centro è già operativo il servizio di eliporto, organizzato in un settore apposito.

Il dott. Antonio De Luca, titolare del complesso è un giovane valido imprenditore che spazia in settori diversi, il quale è interessato a sviluppare altre attività come
A-la ‘cittadina degli artigiani’: una serie di laboratori-negozi disponibili per le attività artigianali di ogni genere ove l’artigiano realizza, espone e vende i propri prodotti.

B-la realizzazione del progetto ‘Prodotti delle Terre Etrusche’. Si tratta di un progetto che personalmente ho ideato e sviluppato da tempo e che prevede la realizzazione di uno stabilimento di trasformazione,confezione,commercializzazione, di prodotti agroalimentari e non solo di cui è stato depositato il marchio registrato a livello europeo.

Il dott. De Luca, dopo averlo esaminato ha dichiarato di essere interessato a realizzarlo magari con il concorso di altri Anni prima era imprenditori.

Tale progetto è visionabile sul sito:
www.euroservice-imm.it/it/terre-etrusche il 1978, quando ero impegnato nei trasporti, avevo ideato un progetto del genere (un’associazione del settore fece uno studio in merito) e sono felice che a distanza di tempo ne sia stata possibile la realizzazione, e che il dott. De Luca mi abbia coinvolto a collaborare in
questa sua impresa cosa che mi fa piacere e mi onora, perché sono convinto che tutto questo porterà nel tempo a migliorare ed incrementare tutta l’economia del territorio.
Per eventuali informazioni: info@euroservice-imm.it
I migliori saluti.

Oreste Castrini

Anonimo ha detto...

Per Daniele Mencarelli, Mov 5 stelle
Ieri avete avuto il consueto incontro settimanale, volete o non volete metterci al corrente sulla risposta alle vostre interrogazioni ?
Prima ci dite, con orgoglio, guardate di cosa siamo capaci e pubblicate sul blog le vostre interrogazioni. Una volta ricevuta la risposta e sono passati ben 5 giorni, vi nascondete. Che forse Marchetti, nonostante le leggi da voi citate è riuscito a smontare le vostre preoccupazioni? Forse perché conscio che non avete gli attributi per smontare il Sistema ?

Anonimo ha detto...

Perchè, mica vorrete di che gli attributi ce l'hanno questi nuovi?
Per adesso l'hanno tenuti nascosti perbenino. Non fanno una bella cippalippa.
Troppi galletti e gallinelle!
Poi mettici quelli/e che sgomitano all'esterno.

Anonimo ha detto...

Fabiano sei l'unica speranza. La sola voce fuori dal coro che può e deve controlare questi, almeno per il momento, nullafacenti.
Che si nascondono sempre dietro ad un -l'avevano già deciso quell'altri-
O decidete qualcosa anche voi.

Anonimo ha detto...

Ma sta piazza,troscia Italia.
quando si butta giù?

umidita ha detto...

Ma sta festa dell ' umidità come va quelli della foto si so visti !

mazzetti-stefano ha detto...

la troscia li rimane, e li peggiora,aspetta stinverno quando ghiaccio finisce di spacca altri "effetto ruscello", ---poi quando chi hanno incaricato di trova soluzioni darà responsi......si ripaga TUTTI l'arte di cui siamo ignoranti un'altra volta ,per mette na toppa li na toppa la, tanto l'urgenza antibarullamento causa affollamento non c'è, un ci va un cane li , e personalmente manco ci mando i clienti, i miei sono ignoranti come me, non capiscono l'arte e vanno nelle piazze degli ignoranti a montepulciano, chiusi, etc, o tento di mandarli nel paese vecchio......ma li non ha senso, vabbè......tanto ci tocca ripaga....e chi il danno l'ha fatto se la ride alla faccia nostra.
ma vorrei capire.....da fine anno le tasse chieste dall'amministrazione e stato chi le paga???in tanti hanno chiuso, altri chiuderanno, chi aperto deve fa miracoli per far quadrare conti,in tanti non trovano lavoro, ...a quando qualche azione mirata e immediata???,intanto il pd, che in campagna si vantava che se vincevano avevano l'appoggio di provincia e regione dello stesso colore.......ha ricevuto e riceve trattamento contrario, e molto costruttivamente continua la distruzione, non piu di Chianciano ma almeno del proprio partito , non rappresenta piu le basi.....perchè i duri d'orecchio locale continuano la "lotta partigiana" è il pd VERO ne sta alla larga.....COMPLIMENTI A TUTTI.

Anonimo ha detto...

Che tristezza a legge ste commenti? Ma non sapete di altro?

tuttocosta ha detto...

Ma sta piazza,troscia Italia.
quando si butta giù?

Per spiegare l'assurdo che sta in questa domanda, caro 15.30 tu pensa che non si trovano soldi per pulilla.
Poi pensa a quanti ce ne vorrebbero per guastarla.
Poi dimmi come faresti anche solo a comprare il pietrisco per imbrecciarla.
Guarda: lascia sta' e fattela garbare

alice nel paese delle meraviglie- mazzetti s. ha detto...

06 agosto 2014 20:53, ok hai ragione, bisogna dire le verità, non le cazzate.
-evviva!! Chianciano come negli anni 80, si è confermato il comune con la media reddito pro capite più alta di Italia.
-si ringrazia per questo l'egregio lavoro degli enti preposti a pubblicizzare e informare
-ringraziamenti anche a associazione albergatori che con le sue rigidissime regole e controlli interni offre al turista servizi e costi minimi garantiti.
-l'enorme affluenza non può essere tutta ospitata, poichè sono finite le soffitte dove fare camere.....si suggerisce ai clienti di menzionare nella supplica di alloggiamento, quanto spenderanno, in modo che le strutture possano scegliere i più propensi a farci arricchire.
-ben importante ringraziamento alla sinistra Chiancianese, che nel 70ennio di controllo e amministrazione ha saputo sempre egregiamente sviluppare e coordinare tutte le realtà imprenditoriali della cittadina, ora perla del turismo a livello internazionale.
-ringraziamenti anche a Bodega e compagnia tutta, che ci hanno omaggiato di una piazza d'arte di richiamo internazionale, tanto è vero che l'amministrazione è stata costretta ad assumere personale specifico, che controlli e veicoli la folla alle casse che riscuotono il biglietto ingresso "all'arte"e danno numero e indicazioni dell'attesa, il cliente avrà cosi anche tempo per fare spese negli avveniristici centri commerciali e negozi che circondano l'arte.
.............il momento è cosi roseo che anche i contadini non sanno come fare, le galline hanno smesso di caca l'ova e fanno invece monete d'argento...si suggerisce l'aumento di controllo per far si che altri non si approffitino della tranquillità del pollaio per mettere anche i propri risparmi che le banche non accettano piu per mancanza di spazio,
- un particolare grazie all'amministrazione, che, attenta come sempre al "valore" della campagna, ha messo a disposizione personale a controllare che tutti i semi abbiano la giusta irrigazione.

Staff ha detto...

Dice che alla festa del PD so' volate le magliette! Pare che rivolta sia partita quando la segretaria Sanchini ha proibito ai "camerieri" di parlare con i clienti serviti ai tavoli.
Da schianta' da ride....

La Nazione ha detto...

CHIANCIANO LETTERA AL SINDACO: «COSI’ NON SI FA SISTEMA PER RILANCIARE LA CITTA’»
«Concorrenza sleale delle Terme»
Ristoratori in rivolta contro l’apertura del buffet dentro le Sensoriali


«SORPRESI e sgomenti dalla scelta della Società Terme di Chianciano di aprire un ristorante all’interno delle Terme Sensoriali perché è un progetto che non fa sistema con gli imprenditori della ristorazione della città e lancia un messaggio sbagliato sull’uso dell’Acqua Santa; che da farmaco naturale convenzionato con il servizio sanitario nazionale, diventa ingrediente da cucina». Scendono sul piede di guerra i ristoratori di Chianciano Terme che, tutti uniti, scrivono una lettera aperta al Sindaco Andrea Marchetti ed alle Terme per schierarsi coesi contro la scelta di aver aperto, già dal primo weekend di agosto, un ristorante. All’interno delle Sensoriali.
«Non escludiamo — si legge nel messaggio veicolato attraverso La Nazione — di assumere iniziative anche di carattere legale per una scelta inopportuna che spazza via il concetto di sistema della città. Non escludiamo anche la possibilità di una serrata perché noi, che teniamo il cliente al centro del sistema, che crediamo che la rinascita di Chianciano passi solo da una coesa e coordinata azione sinergica fra Terme, Comune e imprenditori tutti, lavoriamo tutti i giorni in questa direzione. Per queste motivazioni ci appelliamo al Sindaco, affinché intervenga per tutelare Chianciano e chiediamo che le Terme facciano un passo indietro rispetto ad una scelta che va contro il sistema turistico di Chianciano Terme».
SUL TAVOLO una scelta che impatta direttamente sulla ricaduta economica della clientela delle Terme Sensoriali, stimabile, dalla loro apertura ad oggi in oltre 250mila presenze. Le Terme Sensoriali hanno portato una clientela nuova nel mercato cittadino, molto più giovane e legata al benessere e con una propensione a vivere la città anche in termini di enogastronomia.
Basti pensare che mentre gli under 50 nel 2001 rappresentavano il 3% i dei clienti, dal 2006 ad oggi sono le percentuale più alta fra Piscine e Sensoriali mentre di contro la clientela ‘tradizionale’, ovvero gli over 70, rappresenta attualmente soltanto il 30% della domanda. Milioni di euro di fatturato la ricaduta nella città delle Terme Sensoriali che hanno registrato anche dei picchi con 60mila presenze in un solo anno che hanno contribuito a sviluppare nuovi ristoratori.
Le Terme di Chianciano si difendono sostenendo che si tratta solo di una arricchimento del percorso del gusto e la replica dei ristoratori è che la soluzione del buffet a 20 euro incluse le bevande per le 6 portate selezionate, non sono ‘fingerfood’ ma un pasto completo. «Grazie anche al coinvolgimento del professor Nicola Sorrentino — spiega Mauro Della Lena, direttore generale delle Terme — è prevista la sperimentazione di un ‘percorso del gusto’ (con assaggi di prodotti qualipecorini, vini, verdure, zuppe di verdure e cereali, tutti biologici e derivati da selezionati produttori locali), per consentire ai soli clienti delle Terme Sensoriali di ottenere una stimolazione sensoriale completa sui cinque sensi , da fruire in modo esclusivo all’interno delle nostre strutture in accappatoio e pieno relax. Siamo naturalmente disponibili a sviluppare confronti sul tema con gli operatori del territorio».

Anonimo ha detto...

Se metti lo stesso impeto e risolutezza in quello che fai e dici, se ti candidi, qualsiasi schieramento, ti voto!!

Anonimo ha detto...

ai ristoratori,

Problema delle Partecipazioni:
Le terme sensoriali sono di proprietà della Regione al 73.81%, la quota % rimanente se la spartiscono il Comune di Chianciano ed altri. Come saprete la Regione recentemente ha investito risorse ed energie per svariati milioni per il rilancio del termalismo a chianciano.
Questo investimento pertanto, nel tempo, dovrà produrre utili e il ristorante ed altre iniziative sono il frutto di una premeditata programmazione per produrre reddito.
Quindi, la vedo dura!
Se vi è di consolazione, nel breve potreste perdere la concorrenza nel momento in cui a forza di emungere acqua termale , senza aver prima determinato un bilancio idrico (relazione del dott Palazzi), quest'ultima cesserà di essere emunta ed allora sarà crisi profonda non solo per i ristoratori ma per tutti indistintamente.
Vi invito a leggere la relazione di geologia a supporto del piano strutturale del comune di chianciano anno 2013 curata dal Dott Palazzi- chiancianese doc- (vedi anche interrogazioni Movimento 5 stelle), e forse troverete spunti per poter dire la vostra.

Anonimo ha detto...

la regione con i soldi nostri ci fa concorrenza.

anarchia!! mazzetti s. ha detto...

ci risiamo con altri escamotage...
-finger food?????..vediamo di fare chiarezza:
-la somministrazione cibi e bevande obbliga ad avere una regolare licenza,una autorizzata cucina a norma, una autorizzata a norma sala per servire, specifici bagni per clienti e personale,paga aliquote di tassazioni in base a studi di settore specifici, etc etc, tutto questo contornato con costi di gestione e burocratici per una 60ina di voci diverse.
-------------------------------
finger food e implementazione dei sensi tramite gusto= VI D'HO ANCHE LA CENA NELL'ORARIO CHE NESSUNO VUOLE DELLE 18,30, A UN PREZZO INFERIORE DI QUANTO SPENDERESTE IN UN RISTORANTE, TANTO NOI NON PAGHIAMO TUTTI I COSTI CHE HANNO LORO, QUINDI POSSIAMO FAR PAGARE MENO,E DAL MOMENTO CHE LA PROPRIETA è PRINCIPALMENTE DELLA REGIONE E ALTRI ENTI CHE AUTORIZZANO E CONTROLLANO TUTTE LE ATTIVITA....TUTTI ZITTI ALTRIMENTI IL TEMPO CHE NON DOBBIAMO SPENDERE PER CONTROLLARE NOI, LO IMPIEGHIAMO PER ALTRI???.
------------------
SE all'interno del parco vigono le leggi che la regione la provincia e il comune obbligano a noi...quello che potete servire senza licenza specifica e locali a norma, è cibo e materie prime non manipolate,imbustate per non essere contaminate da persone e locali non a norma con haccp specifica per somministrazione, che il cliente dovrà prendere da se e consumare in piedi, a meno che non ci sia sala autorizzata e a norma per consumare pasti.
se cosi è, concordo sulla logica che il gusto può richiamare serotonina e amplificare il piacere anche di altro,ma la vedo dura aumentare i sensi con bustine di patatine mangiate in piedi.....
-altra possibilità, fate fare il servizio ad un catering autorizzato, naturalmente ci vuole almeno 50 euro a persona minimo.
-----------------
ALTRA SOLUZIONE, LA MIGLIORE,AUTORIZZATE NOI A NON RISPETTARE LEGGI, NORME E REGOLE CHE CI IMPONETE PER FARE CASSA CON I NOSTRI SOLDI PERMETTENDOCI DI LAVORARE COME LAVORATE VOI, E VOI INVECE DELLE NOSTRE TASSE, I SOLDI LI TIRATE FUORI CON I 20 EURO CHE FATE PAGARE LA CENA.....EQUITA E REGOLE UGUALI PER TUTTI,CIOE ANARCHIA TOTALE, E OGNUNO FACCIA I CAZZI SUOI.
CHE FAMO??????? SI RUZZA?, ....ma forse è solo chiacchiera di chi non sa, e la società terme investe per ristrutturare i laboratori pasticceria e i locali ora chiusi perchè non a norma, rispettando leggi e norme imposte e obbligate ai privati, spendendo cosi a braccio..mhhh......na milionata di euro????, allora complimenti ma poi paghino i privati, non la regione con i nostri soldi, perchè è un'altro buco enorme da sanare a farlo e poi gestirlo.

Anonimo ha detto...

Suggerimento ai ristoratori:

se leggiamo con attenzione
l'interrogazione del Mov 5 stelle, ricordata dall'anonimo delle 17,42, si potrebbe evincere che il Comune, la Provincia, la Regione potrebbero essere perseguibili penalmente ?

Anonimo ha detto...

bravo mazzetti, qui c'è il tuo zampino!

Anonimo ha detto...

E non e' finita qui! Apriranno ristorante anche alle Theia!

Anonimo ha detto...

Faccio riferimento alla lettera spedita al sindaco dai ristoratori:

Così, è vero, non si fa sistema per rilanciare la cttà, ma si fa sistema per rilanciare il Comune pieno di debiti.

Anonimo ha detto...

Ragazzi, non conta il partito, non conta di che colore sia, importante che porti avanti strategie per poter cambiare un andazzo che dura da 70 anni.
Sostenete le interrogazioni del mov 5 stelle: hanno trovato la strada giusta!!!!! Quando si citano le leggi, molto probabilmente qualcuno non le osserva.
Le istituzioni stanno cercano di far quadrare i conti sfruttando una risorsa in modo non corretto, una risorsa che ha una sola proprietà: il cittadino.

luca ha detto...

Salve,
mi chiamo luca, non ho lasciato mai un commento, forse è arrivato il momento che anch'io esprima un giudizio.
Sono un giovane disoccupato, e seguo con attenzione la moltitudine dei problemi che riguardano il nostro territorio.
Mi rivolgo ai giovani come me:
Abbiamo una dignità da difendere,
se ho ben capito dai commenti precedenti c'è chi le regole non le rispetta, c'è chi invece adempie ai propri doveri.
Vi sembra giusto?
Così continueranno a prenderci per il culo, facendoci passare come dei coglioni che non capiscono il problema e non sanno far valere i propri diritti.
Bisogna essere coesi e determinati se vogliamo cambiare le cose. Se ci sono dei documenti certi che condannano l'operato di chi ci amministra, vanno utilizzati. Se non facciamo capire che ci siamo rotti i coglioni continueranno a prenderci per il culo.
Naturalmente se vogliamo far valere i nostri diritti dobbiamo farlo in modo civile, ora o mai più !!
L'importante è che qualcuno faccia partire il tram dopo di che saliranno in molti.

Anonimo ha detto...


Mazzetti ha detto:


"allora complimenti ma poi paghino i privati, non la regione con i nostri soldi, perchè è un'altro buco enorme da sanare a farlo e poi gestirlo".

Stefano ha ragione:
Il commissario alla spending review Cottarelli, ha eliminato 7000 partecipate su 8000 con un risparmio di 2/3 miliardi di euro.
La Regione Toscana è invece controtendenza, penalizzando ancora di più con i nostri soldi
la ripresa economica, che deve essere orientata in modo tale che tutti ne traggano beneficio e non uno solo.
E' veramente assurdo ! Ci hanno preso tutti per deficienti !!! E proprio per questo che ci siamo rotti i coglioni !!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

importante:

non bisogna criminalizzare l'operato della regione che cerca di sfruttare la meglio le proprie risorse (dei cittadini), ma bisogna condannare il COMUNE che glielo ha permesso, penalizzando così i ristoratori e non solo.

Anonimo ha detto...

Mi sembra una buona idea, far mangiare i clienti all'interno delle Terme.
Credo che se fanno una cosa del genere la faranno in regola con tutte le leggi.
Per gli altri ristoratori:
fate da mangiare migliore e agli stessi orari e verranno da Voi.
Se non ricordo male si chiama concorrenza.

GENERAZIONE DI FENOMENI ha detto...

ho sempre sostenuto di essere in un paese dove tutti vivono all'ombra dei fenomeni. Ma i ristoratori si sono accorti solo adesso che le Terme fanno ''Ristorante'' da anni senza averne ne titolo. ne autorizzazioni e nessun requisito dei locali cucina a norma ?. Rinfreschi, pranzi, battesimi, a prezzi da mensa aziendale (tanto poi qualcuno pagherà) e tutti zitti pur sapendo. Tutto a un tratto arriva un altro fenomeno (Sorrentino) che smentisce romani ed etruschi - mica gli ultimi arrivati - inventandosi ricette con l'acqua santa. Il bello od il brutto non è quello che dice Sorrentino è che i nostri eroi gli credono. Ora i vari ristoratori si incazzano... Ma dovevano farlo dieci anni fa quando le Terme invece di investire nella cura dei parchi, nella tutela del termalismo, nella professionalità
del personale, nell'aggiornamento tecnologico delle infrastrutture, si sono messe a fare i cuochi oppure degli improbabili agenti di viaggio, facendo concorrenza agli stessi esercenti con i quali invece avrebbero dovuto semplicemente collaborare.
Una segnalazione per l'anonimo del le 21.03 di ieri che si chiede se alla Theia faranno il ristorante.
Rimarrà sorpreso, ma ce lo hanno già fatto, peccato che la Asl gli ha fatto chiudere la cucina, perchè non a norma. Non sono bastati 14 anni per farla come di deve. E i ristoratori dovrebbe avere paura di certi fenomeni ???
Sarebbe come se il Real Madrid perdesse con l'Acquaviva

mazzetti-stefano ha detto...

ad anonimo 08 agosto 2014 10:31:
-il concetto è giusto.....e se fanno le cose a norma, nulla da eccepire, è sana concorrenza.
-ma non tutti i momenti sono uguali, e ora, con le "tassestorsioni" che ci vengono obbligate, che fanno chiudere aziende in regola, o ci tartassano tanto da rendere impossibile un onesto guadagno,(TANTI COLLEGHI SI SONO AMMAZZATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ALTRO CHE CONCORRENZA LEALE!!!!!!!)lo studio e attuazione di escamotage,per quanto pseudorispettosi di leggi e norme aggirate con sapienza per arrivare a essere in grado di "FARE RISTORAZIONE" SERVENDO CMQ PASTI, MA SENZA I COSTI E OBBLIGHI che vengono imposti ai coglioni,....... sagre, feste di partito, degustazioni, contrade , club privati,eventi vari.....ovunque ci infilano da mangiare......perchè senza i costi di chi svolge il lavoro regolarmente, i margini sono alti e a tutti fanno gola......i margini nostri invece sono arrivati ad essere inesistenti perchè costretti a rispettare leggi che con gli "escamotage" i furbi aggirano.......QUESTA NON è CONCORRENZA ......questa e una presa per il culo immensa e un danno enorme per tutti inclusi quelli che non lo ritengono un problema proprio......perchè dei vari introiti(decine di milioni se si parla di regionale, centinaia nel nazionale)in tasse, quindi soldi pubblici, quindi di tutti, va poco e niente, quindi in percentuale TUTTI PARTECIPANO A PAGARE DI PIU PERCHE NON PAGANO ALTRI "FURBI".
-------------------
FACCIAMO UN ESEMPIO AL CONTRARIO: io proprietario di un terreno, scavo, trovo l'acqua bogliola tanto cara, ci metto un tubo, faccio un giardino, e pubblicizzo che a un terzo del prezzo a chi viene a mangiare o alloggiare da me, d'ho la possibilità di fare le cure termali------questa quindi secondo il tuo ragionamento sarebbe concorrenza leale......ma siccome non c'è regione e provincia e politica nel mezzo invece, il giorno dopo l'apertura farebbero immediatamente chiudere....
-ps a me personalmente ne mi tocca ne mi importa, PREFERIREI l'anarchia totale, cosi ognuno fa quel che cazzo che gli pare, invece con la "democrazia partitocratica"attuale, come gli pare lo fanno solamente proprio i preposti a legiferare e far rispettare regole,e le fanno od oc per rubarci tutto il possibile.......OK, GIA CE LO METTONO IN CULO "LEGALMENTE".....POTREMO AVERE ALMENO IL DIRITTO DI SPERARE DI POTER TORNARE AD ESSERE, chi lo è, SOLO ETEROSESSUALI , E NON SOLO UNA CATEGORIA DI PASSIVI FINOCCHI OBBLIGATI????.

La Nazione ha detto...

CHIANCIANO TRASFERIMENTO DELLA CURA IDROPINICA
Il parco Fucoli non sarà più termale
Manca soltanto il timbro dell’Asl


SI ATTENDE solo l’ultimo timbro dell’autorizzazione dell’Asl 7: con questo sigillo il Parco dei Fucoli non sarà più un parco termale. Le terme hanno annunciato il trasferimento della cura idropinica del pomeriggio dentro al parco della mattina e cioè l’Acqua Santa, rivoluzionando modalità e accesso. Il Parco dell’Acqua Santa sarà fruibile sia al mattino che al pomeriggio a pagamento, infrangendo così un caposaldo dell’ospitalità cittadina che è sempre entrata gratuitamente finite le cure, mentre il parco Fucoli sarà aperto e senza cassa, ma senza offrire più i servizi termali; resterà solo come un grande giardino aperto collegato con l’acquasanta tramite il sottopasso pedonale. Dall’amministrazione comunale arriva la notizia che «nell’assemblea della società Terme Immobiliare in accordo con il rappresentante della Regione Toscana» è stata chiesta l’apertura «di un tavolo di confronto tra società di gestione, immobiliare, Comune e Regione, tavolo che ci vedrà protagonisti entro la prima metà del mese di settembre — dichiara il sindaco Andrea Marchetti — chiedendo il completamento delle nuove piscine Theia in tempi rapidi, nella visione di un progetto condiviso tra proprietà e gestione e modifica della destinazione dei 2.000.000 di euro concessi al Comune dalla Regione da acquisto della struttura ‘Palamontepaschi’ a riqualificazione, miglioramento, implementazione della stessa struttura e dell’intero Parco Fucoli; rivisitazione del piano industriale della società di gestione tenendo conto anche, oltre dell’aspetto benessere legato alle Terme Sensoriali e alle piscine Theia, dell’aspetto sanitario, ed in particolare dei rapporti con Upmc, e dell’aspetto curativo termale (idropinico/fangoterapia/inalazioni), vero core business dell’azienda Terme. A garanzia di quanto sopra ho espresso la volontà di poter designare un rappresentare di fiducia del Comune all’interno del cda della Società di Gestione». «In questo momento — continua — dove è a forte rischio la tenuta del sistema Chianciano, occorre più che mai fare uno sforzo comune. Siamo consapevoli che le nostre Terme (Chianciano e Sant’Elena) dovranno essere uno dei maggiori volani per la ripresa economica locale. Non rinunceremo a dialogare con loro nell’interesse anche di tutte le altre realtà economiche del territorio».

Anonimo ha detto...

Al sindaco marchetti:

Recentemente hai dichiarato:

"Siamo consapevoli che le nostre Terme (Chianciano e Sant’Elena) dovranno essere uno dei maggiori volani per la ripresa economica locale. Non rinunceremo a dialogare con loro nell’interesse anche di tutte le altre realtà economiche del territorio».
Vorremmo che tu pubblicamente dichiarasse come fanno le Terme ad essere il volano per la ripresa economica senza aver prima messo in sicurezza la risorsa idrica termale.
In una recente dichiarazione (2013), in un atto pubblico, il Dott geol. Palazzi Marcello dice:
"Il non corretto uso di questa parte di territorio può quindi produrre al patrimonio idrico gravi danni sia per inquinamento che per impoverimento. dobbiamo prendere atto che quando si emunge acqua da una sorgente o da un pozzo in modo indiscriminato, ignorando i reciproci rapporti fra i bacini geologici di alimentazione delle falde e senza aver determinato il bilancio idrico, si rischia di alterare l'intero sistema. Siamo pertanto di fronte ad un problema di ampie dimensioni non solo idrogeologico ed igienico- sanitario ma anche economico e sociale...."
Anche nel programma della lista civica puntoeacapo che tu hai rappresentato, pur non facendo riferimento ad interventi auspicati dalla precedente Amministrazione in virtù di uno studio qualificato e approfondito per la salvaguardia della risorsa termale, si dichiara:
"L'Amministrazione che noi pensiamo dovrà agire fortemente secondo il principio dello "sviluppo sostenibile" ovvero uno sviluppo che "risponde ai bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie necessità".

Pertanto, a seguito degli impegni presi nei confronti degli elettori e a seguito di dichiarazioni inconfutabili da parte di un illustre concittadino, le Terme potranno sì, essere il volano per la ripresa economica, ma solo dopo aver determinato un bilancio idrico, solo così potremo parlare di sostenibilità da voi auspicata e comunque regolamentata dal D Lgs 3 aprile n152 art 3 -sviluppo sostenibile.

Anonimo ha detto...

per il sindaco

Anch'io ritengo giusto che lo sviluppo sostenibile sia importante come dichiarato dalla tua amministrazione ; come mai però non hai tenuto conto di quanto detto da Palazzi?
E' giusto aspettarsi delle spiegazioni: o il geologo ha detto delle cose non giuste o l'amministrazione nel programma ha fatto delle false promesse. Perché ?
Io ti ho votato come altri 1800 chiancianesi, aspettiamo delle risposte.
Grazie

Anonimo ha detto...

per valerio
hai letto cosa ha detto camastra su centritalia news a riguardo del commento dei ristoratori?

Centritalianews ha detto...

Ristoratori chiancianesi in rivolta: la solita logica perdente

L’opinione di Fabrizio Camastra

I ristoratori chiancianesi si dichiarano “sgomenti” dell’apertura di un’attività di somministrazione all’interno delle Terme Sensoriali. Lo stato d’animo è comprensibilissimo, in considerazione del fatto che i ristoratori chiancianesi temono che ciò gli porterà via dei clienti. Anche se (scusate il gioco di parole) è un po’ preoccupante che i ristoratori si preoccupino di perdere dei clienti per il semplice fatto che apra un nuovo ristorante. La dichiarazione di sgomento nasconde un senso di insicurezza: se è così facile perdere clienti significa che i primi a non credere nella cucina proposta alla loro clientela sono proprio i ristoratori! La paura dei ristoratori chiancianesi risponde ad una logica sbagliata, da perdenti. Di chi non si rende conto che l’economia è fatta di sinergie: più operatori (di livello) ci sono in un settore più giro c’è, più l’economia tira. Invece a Chianciano la logica economica sembra sovvertita. Questo è normale, in un contesto che ha visto crescere l’economia locale grazie ai “soldi dello Stato” e non alle iniziative imprenditoriali. Seguendo la logica dei ristoratori chiancianesi, gli albergatori non dovrebbero avere centri benessere, perché questa attività spetterebbe in esclusiva alla Società Terme di Chianciano. Vi pare logico? Oppure gli alberghi non dovrebbero decidere di fare ristorazione. Vi pare normale? I ristoratori dichiarano di essere pronti a prendere iniziative anche legali per far chiudere il ristorante aperto nelle terme. Forse anziché spendere soldi per le iniziative legali, se i ristoratori (e non solo loro) si impegnassero a prendere corsi di inglese, il settore risulterebbe sicuramente più competitivo.

Anonimo ha detto...

Se leggete la risposta all'interrogazione del m5s è chiaro che marchetti h aproprio tenuto conto di quanto affermato da palazzi. se lo leggete. altrimenti è solo un modo per continuare ad attaccare senza motivo.

Anonimo ha detto...

all'anonimo delle 18,09

per non fare illazioni inutili e per questo mi scuso, forse sarebbe stato il caso, a distanza di 8 giorni, che il mov 5 stelle avesse postato la risposta alle interrogazioni. Sarebbe stato un gesto doveroso nei confronti di coloro ai quali, prima viene detto delle iniziative prese, poi quando ci sono le risposte, si danno dopo, quando si ritorna dalle ferie.

Confesercenti Chianciano Terme ha detto...

CONFESERCENTI VICINI AI RISTORATORI DI CHIANCIANO

“Condividiamo pienamente la posizione dei ristoratori di Chianciano, la scelta della società Terme penalizza un sistema turistico ed ha la conseguenza di provocare una crisi nel servizio di qualità che la nostra ristorazione offre”. Così interviene Armando Bennati, Responsabile Confesercenti dell'area Valdichiana, in merito alla novità messa in campo da Terme di Chianciano di aprire un ristorante dentro le Terme Sensoriali proponendo un buffet con piatti tipici a costi molto contenuti. “Le Terme sensoriali dal 2006 hanno portato un nuovo mercato ed un valore aggiunto straordinario facendo sviluppare una serie di servizi collaterali, fra cui la rinascita della tradizione enogastronomica della cittadina – prosegue Bennati - questa scelta quindi non tiene conto di un intero sistema che ruota attorno alle terme e che invece le Terme stesse supportano. I nostri ristoratori hanno investito per accogliere i turisti del benessere termale, hanno a loro volta promosso le Terme Sensoriali, adesso senza nessun accordo, senza guardare alla città si sceglie di cassare un sistema turistico. Anche noi chiediamo un passo indietro alla società”.

“Il metodo è quello di dire 'facciamo sistema' ma in realtà è solo un esercizio verbale perché la sostanza delle scelte va in direzione opposta”: il Direttivo degli albergatori Asshotel Confesercenti di Chianciano critica sia la scelta di aprire un ristorante dentro alle Sensoriali che la chiusura della somministrazione della cura idropinica dentro al Parco Fucoli. “Il rischio è quello di predicare bene e razzolare male. Senza una visione di rilancio d'insieme, la città deve dire addio ai Fucoli come parco termale; si è cancellato un consorzio turistico fra 90 alberghi per aprirne uno con 25 aderenti; infine si decide di aprire un ristorante esclusivo per i clienti delle sensoriali, mentre, per esempio, il bar dell'acqua santa langue. Non si fa sistema arroccandosi dentro l'unica cosa che ancora funziona. Chiediamo di non cancellare il concetto di sistema d'accoglienza perché altrimenti sarà da ridiscutere il nostro atteggiamento commerciale verso le Terme esattamente con le stesse modalità usate da Terme di Chianciano”.

Anonimo ha detto...

all'anonimo delle 18,09

saresti così gentile da pubblicare la risposta all'interrogazioni del mov 5 stelle ?
Se lo farai il mov 5 stelle farà certamente una figura meschina nei confronti di chi li ha votati !!!
Hanno dimostrato di essere politici da salotto !!!!

Anonimo ha detto...

18.46 io ho sentito la lettura in consiglio e credo a breve sarà pubblicata nell'albo pretorio. Però credo che il m5s già abbia tale documento.

Anonimo ha detto...

all'anonimo 18,46,
ti ringrazio. Certo che il mov 5 stelle ha una copia del documento, lo pubblicheranno quando tornano dalle ferie.

Anonimo ha detto...

per movimento 5 stelle,

che figura di merda!!!!!

Anonimo ha detto...


Al sindaco marchetti,

ti devi mettere l'anima in pace, non ti puoi nascondere dietro un dito:
quando dagli studi e dalle dichiarazioni rilasciate risulta un evidente abbassamento della falda nell'intero bacino idrotermale, vuol dire che gli emungimenti superano i tempi di ricarica. Ciò vuol dire che ci troviamo di fronte ad uno sfruttamento non sostenibile delle risorse.
Lo sfruttamento di una risorsa è sostenibile nel momento in cui si rigenera naturalmente.
Pertanto, visto che l'amministrazione che rappresenti
"dovrà agire fortemente secondo il principio dello sviluppo sostenibile" sei pregato di mantenere gli impegni presi, ce lo impone la legge e come tu dici
non bisogna compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie necessità.
Sei sceso in campo con lo slogan "puntoeacapo", mantieni allora le promesse: dovrai dare un taglio al passato, hai l'opportunità per farlo, non deludere coloro che credono in te.
Non puoi rispondere picche quando la briscola è cuori.
La gente è stanca di farsi prendere per il culo!!

Anonimo ha detto...

E' inutile che insisti. Chi si deve mette l'anima in pace sei te.
Io so che Palazzi e' consulente per il piano strutturale e quanto scritto nella risposta al m5s e' anche frutto di un confronto con lo stesso geologo. Magari chiamalo e senti che ti dice.

per tutela del territorio ha detto...

A completamento del commento delle ore 00,03
Sviluppo sostenibile.
All'attenzione di Marchetti e dei concittadini:


"L'abbassamento di livello della falda termale
nella zona di Rapolano Terme è un fenomeno che, per le caratteristiche idrogeologiche delta regione, non
può essere considerato limitato alla zona stessa. Esso
deve necessariamente interessare ' nel suo complesso
I'intero bacino idrotermale che si estende a sud
fino a raqqiungere e comprendere 1a zona di M' Cetona
e che alimenta le note e importanti manifestazioni di
Chianciano, Sarteano, San Casciano dei Bagni."

Partendo pertanto da un punto certo e accreditato che Chianciano, Rapolano, Sarteano, San Casciano Bagni, emungono tutti dallo stesso serbatoio,
quando il Direttore generale della Terme Antica Querciolaia di Rapolano Terme nella
Dichiarazione ambientale 2012-2015 dice:
I seguenti obiettivi già definiti per il periodo 2009-2012, risultano ancora in corso:
- Obiettivo: aumentare tutela della falda termale
- Traguardo: ridurre consumo acqua termale
- Modalità operative per il raggiungimento: coinvolgere le autorità competenti
(Regione, provincia e comune) per sensabilizzare le istituzioni sul problema dell'ABBASSAMENTO DELLE FALDE TERMALI e richiesta di una legge specifica sulle
piscine termali. Qualora la normativa cogente lo consentirà, realizzare un
sistema di riciclo parziale dell'acqua termale utilizzata per le piscine.
-Scadenza ultimazione obiettivo: l'attività di sensibilizzazione viene riproposta per
tutto il prossimo triennio non essendo ancora stata emanata la legge regionale.
Nuova scadenza 31.12.2015,"

POSSIAMO SENZA DUBBIO AFFERMARE CHE CI TROVIAMO DI FRONTE AD UNO SFRUTTAMENTO NON SOSTENIBILE DELLE RISORSE TERMALI IN ESSERE DA DECINE DI ANNI.
Quando sopra si dice che manca una legge per la disciplina delle attività termali, vorrei ricordare che l'ultima è un decreto regio del 1919.
Ci sono voluti 90 anni per capire che necessità una regolamentazione ?
I concittadini devono sapere che l'Università di Siena ha detto:
"Quando l'uso delle acque risulta superiore ai tempi di ricarica delle falde acquifere, la superficie freatica in queste aree può scendere drasticamente fino ad un livello da non essere più raggiunta"
Quanto detto sta a significare che senza una programmazione a livello comprensoriale che tenga conto del bilancio idrico, i nostri figli e i nostri nipoti non potranno utilizzare l'acqua termale come fonte, purtroppo unica, di reddito.
CARTA CANTA, non possiamo fare finta di niente se non altro per il rispetto di coloro che non sanno e si fidano di chi li guida.

.

ass tutela territorio ha detto...

all'anonimo delle ore 8,12

per caso vuoi dire che Palazzi prima dice che ci troviano di fronte ad un problema di ampie dimensioni, che bisogna determinare il bilancio idrico e dopo minimizza il problema? Guarda che non sei fortunato, non solo Palazzi si è espresso sulla gravità del fenomeno e la necessità di intervenire: anche l'amministrazione prov.le di siena nel 1975 ha ravvisato che era in atto almeno dal 1964 uno sfruttamento non sostenibile delle risorse, ma nessuno ha voluto dar seguito ad interventi obbligatori per la salvaguardia della risorsa.
Pensi che non sia sufficiente, per dare un giusto peso alla gravità del fenomeno, quanto detto nella dichiarazione ambientale dalle Terme Antica Querciolaia di Rapolano sull'abbassamento della falda termale?
Pensi che non sia sufficiente quanto ancora dichiarato dalle TAQ
nella dich ambientale 2009-2012 dove si dice che lo scarico delle acque termali nel fiume ombrone, autorizzate dal Comune hanno il seguente impatto ambientale: INQUINANO
Credi che sia una prassi corretta per la salvaguardia dell'ambiente nonostante la presenza di specifiche norme.
Pensi che sia corretto che lo scarico delle acque termali a Chianciano vada a finire nell' Astrone? Vai a vedere se trovi i pesci !!!!

ass tutela territorio ha detto...

tharagr andper anonimo 8,12
scusami, mi sono dimenticato di dirti: non ho bisogno di parlare con palazzi, abbiamo altre autorevoli dichiarazioni che abbiamo già postato alla vostra attenzione. Piuttosto parla tu con palazzi e chiedigli: di fronte ad una dich. ambientale dove le terme antica querciolaia di rapolano dichiarano che necessita sensibilizzare le istituzioni sull'abbassamento delle falde termali, possiamo affermare che ci troviamo di fronte ad uno sfruttamento non sostenibile delle risorse termali ?
Se ti risponde no! vorrà dire che siete sulla strada giusta nel rispetto delle norme e delle future generazioni e pertanto i documenti in nostro possesso sono discutibili e vi chiediamo scusa. In caso contrario sarà il caso che vi diate da fare, consapevoli che comunque le future generazioni vi saranno grate per quello che farete.
Dimenticavo, dopo questo scambio di opinioni, per coloro che leggono questi commenti sarà il caso che riferiate sul post le risultanze alla domanda che farete a Palazzi.
Non vi preoccupate per la risposta, i concittadini capiranno!!

Anonimo ha detto...

Forse sarebbe meglio che st'acqua si seccasse del tutto!
Così cominceresti a pensa a qualcosa di più serio per il paese che ormai avete già seccato da anni.

Anonimo ha detto...

anonimo delle 16 04...beato te che non te ne frega na sega...ma vaffa va!!!!

luca ha detto...

Commento:

forse hanno ragione, il problema dell'acqua esiste davvero.
Se dovessero prendere iniziative per la tutela dell'acqua certamente penalizzerebbe la ripresa economica, ma a questo punto, per come vanno le cose penalizzerebbe in primis solo la regione, perché benefici per i commercianti non li vedo.
Forse la regione in un momento di crisi così profonda avrebbe fatto meglio se con i nostri soldi avesse fatto girare l'economia a 360° e non a 90°.
Forse è questo il motivo per cui in tutti questi anni non si è voluto intervenire per salvare le acque termali, perché ciò avrebbe penalizzato gli interessi delle istituzioni (certamente sono soldi nostri e dovremmo guadagnarci anche noi, anche se poi non è così: li sprecano tutti.
Quindi, dovendo intervenire il male non è così grave, per lo meno con la programmazione sull'uso delle acque, potremmo continuare a sfruttare questa risorsa.

Anonimo ha detto...

Ascolta. Palazzi si e' già espresso e l'amministrazione ha già risposto facendo contento anche Fabiano in linea a quanto afferma lo stesso geologo. Quindi smetti di scrive paginate intere solo per fa' confusione!

Anonimo ha detto...

ragazzi aprite gli occhi, il problema di chianciano è la politica. guardate cosa sono stati capaci di fare con il monte dei paschi.
La Regione proprietaria delle terme spa farà i suoi interessi con i soldi nostri noncurante di ciò che andrebbe fatto perché questa acqua possa continuare ad uscire. Le segnalazioni che abbiamo letto provengono dalla provincia e non da un privato.
Vi siete mai chiesti come mai dal 1975 la regione non è mai intervenuta per salvare l'acqua termale?
Per la regione è solo business,
di Chianciano non gliene frega niente.
Quello che ho letto sul blog sulle acque termali a questo punto ho dei forti dubbi che possa essere un falso, basta leggere i giornali, tutti continuano a proporsi come salvatori della patria, e tutti però continuano a prenderci per i fondelli.
Forse è il caso di prendere sul serio la possibilità che un domani potremo svegliarci e trovarci senza acqua.

Anonimo ha detto...

Per ore 17.00

Accompagnami così ci si diverte un pochino.
Invece di sta in questo paese di morti.
Ancora non lo avete capito che l'acqua da sola non basta più, che la gente vuole anche altre cose, che le Terme sono ormai da anni un carrozzone che è servito solo per parcheggiare qualche politico trombato e per fare cassetta in periodo di elezioni.
Chiediti a che servono 8/9 direttori, ed in cambio solo un paio di giardinieri e di operai senza mezzi per fare un minimo di manutenzione.
Se era un azienda privata, era stata chiusa da almeno dieci anni.
Io ci posso pure andà, ma credimi te insieme a tanti altri è un bel pò che ci siete arrivati.

Anonimo ha detto...

Notiziona.
Sta zia Maria è già organizzata con tanto di staff per la proloco. O non ci doveva essere nessun tipo di legame con la giunta, tipo parentele o amicizie troppo strette?
Il vecchio che avanza ritorna sempre!

Anonimo ha detto...

Ora ce l'avete con il Ristorante alle Terme e per un mese e mezzo siete stati zitti sule sagre. (a parte il Mazzetti)
Ma di che state a parla? Chi va alle Sensoriali, non esce certo in accappatoio per vinire a cena da voi.
La cosa importante che chi lo gestirá rispetti tutte le regole che sono costretti a seguire tutti gli altri. Per il rest rientra nella normale concorrenza.

Anonimo ha detto...

Ore 17.00
Se ci pensi bene quello delle 16.04 tutti i torti non ce l'ha mica. Se finisse l'acqua è chiaro che è una provocazione.
Ma se oltre all'acqua si cominciasse a pensare seriamente ad altre alternative fattibili in breve tempo, non sarebbe male. Bisogna rendere appetibile il paese a nuovi turisti e a seri investitori, che spesso con la parola Terme vengono allontanati, perchè sa di vecchio e di malato.
È brutto detto così, ma è la pura verità. Le persone si vogliono anche divertire, magari senza troppo casino, ma parecchi di quelli che fino a qualche anno fa venivano a Chianciano, facevano si la cura, ma la maggior parte ci veniva perchè poi si poteva divertire, ballare il pomeriggio ai Fucoli, prima di quel mostro del bruco, la sera andavano al Salone e molti nei locali notturni vicini a Chianciano. Ora quei pochi che arrivano, dopo tre giorni ripartono e dicono che non torneranno, a dimostrazione che di passare le acque non gli frega, come diresti te, una emerita s..a!
Ripartono con una cassetta d'acqua delle Terme e la cura se la fanno a casa.

ass tutela territorio ha detto...

all'anonimo delle 20,25
guarda a questo punto per come stanno le cose il giudizio di palazzi con conta niente.
1) Indagine Amm.ne prov.le
2)Dich. ambientale Antica querciolaia
3) altri documenti
Devi sapere che quando si afferma che c'è un abbassamento della falda vuol dire gli emungimenti superano i tempi di ricarica, e quando si superano i tempi di ricarica (precipitazioni) si ha uno sfruttamento non sostenibile delle risorse, lo sfruttamento non sostenibile delle risorse provoca un abbassamento della falda freatica, abbassare la falda freatica vuol dire non riuscire più ad emungere acqua termale.
CHIARO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non è un problema di colore politico, la politica è comunque la causa dei nostri mali, ma qui il male ce lo facciamo da noi: dobbiamo fare di tutto per salvaguardare la nostra unica fonte di richezza: l'acqua termale: così facendo la stiamo finendo e questo solo per salvaguardare gli interessi della Regione e non i nostri.
Dobbiamo mettere i paletti alla regione: vuoi investire? bene ! Però devi fare in modo che queste acque possano essere sfruttate dall'attuale generazione, MA ANCHE DA QUELLA FUTURA.
Le Istituzioni non ammetteranno mai che esiste un problema, altrimenti dovrebbero giustificare come mai da decenni non sono mai intervenuti (esistono delle leggi che regolamentano l'uso delle acque e la loro sostenibilità).
Leggete attentamente le Norme, non lasciatevi infinocchiare, le acque sono l'unica nostra fonte di ricchezza, quando finisce l'acqua sarà un problema nostro e non della regione/provincia.
Noi non siamo né per Marchetti, né per Rondoni, né per De Angelis, che sia ben chiaro.

Anonimo ha detto...

Per il sindaco

a questo punto, dopo le problematiche sollevate sulle terme, possiamo tastare il polso all'ammnistrazione marchetti.
Marchetti se stai dalla parte dei cittadini allora ti attiverai per fare chiarezza (seria) sul problema delle terme che tra l'altro sono anche le tue, tenendo conto che il problema non riguarda solo Chianciano, ma anche Rapolano, san casciano. Bagni, sarteano.
Voglio esserti di aiuto : se nel 1975 (fonte Amm. Prov) è stato riscontrato un NOTEVOLE abbassamento della falda termale a causa dei forti emungimenti e a causa della scarsità delle precipitazioni, a distanza di 50 anni con la sostituzione di piscine ad uso terapeutico (ne bastava una) con piscine ad uso ricreativo (molte di più), con un aumento esponenziale degli emungimenti, complice una maggiore scarsità delle precipitazioni, non pensi che la situazione sia peggiorata ?

L'altra ipotesi: se pensi che sia sufficiente avvalerti della sola consulenza del Dott palazzi e farti scivolare addosso un problema così grave ed evidente vorrà dire che sei il proseguo dell'altra amministrazione e quindi non farai nulla per tutelare le nostre acque.

Anonimo ha detto...

La zia Maria e' una copertura, sotto sotto ma neanche trappola, vera regista e' un'altra! Trama nell'ombra e muove i fili.

Anonimo ha detto...

A proposito di Piazza Italia:
è passato il sabato, siamo alla domenica ed ai numerosi turisti, che anche questa volta ci hanno preferiti ad altre mete, facciamo trovare le fontane di piazza Italia rotte, con le luci quasi tutte spente, sporche e maleodoranti.
A chi spetta pulirle?
C'è un solo addetto autorizzato? (fra l'altro mi sembra che lavori senza alcun rispetto delle norme antinfortunistiche)
Non si riesce a fare una minima manutenzione per renderle più gradevoli ed all'altezza delle altre parti di Chianciano che sono tenute molto bene?
Cordiali saluti e speriamo che per far pulire le fontane non si debba fare ogni volta un articolo sui giornali.

Anonimo ha detto...

Ma non e' quella che a furor di popolo fu mandata via da Chianciano? e' tristemente famosa anche nei dintorni, chiusi, Montepulciano, per quante ne ha combinate.

Anonimo ha detto...

PER ANONIMO DELLE 09.43.
FINALMENTE L'AVETE CAPITO!
LA ZIA MARIA E' SOLO UNA MARIONETTA IN MANO AD ALTRE PERSONE CHE CONTANO.
IN REALTA' LA REGIA E' DI TUTT'ALTRIINDIVIDUI CHE TUTTI CONOSCIAMO PURTROPPO MOLTO BENE.
SALUTI.

Anonimo ha detto...

riflessioni:

E ' giusta la provocazione dell'anonimo delle 9,31,
vediamo di che pasta è fatto Andrea M.
Certo il sindaco non può non tener conto della dichiarazione delle terme di rapolano dove si dice che bisogna sensibilizzare le istituzioni per l'abbassamento della falda, in più su internet ho trovato il documento e si dice anche che sarebbe opportuno riciclare l'acqua.
Ho paura che è stato innescato un GROSSO PROBLEMA per il Sindaco.
La consulenza di Palazzi serve a poco.
Andrea, da che parte stai ?
sei con noi (cittadini) o con le istituzioni ?
D'altronde tutto il male non viene per nuocere per la nostra città.
Il comune potrebbe acquistare credibilità sull'opinione pubblica, locale e provinciale, qualora si facesse promotore di una iniziativa, coinvolgendo gli altri comuni con gli stessi problemi, per la salvaguardia dell'acqua termale, condannando così pubblicamente un andazzo che ci ha accompagnato per decenni, staccando così il cordone ombelicale con le istituzioni che hanno sempre fatto i loro e non i nostri interessi.

Anonimo ha detto...

Ci si scandalizza tanto del "ristorante" delle terme e non una parola sugli "apericena" che da giugno costringono a chiudere il paese ogni venerdì?Quelli non portano via clienti ai ristoranti?

ENRICO GRILLO ha detto...

Il m5s sta facendo un opposizione seria e soprattutto costruttiva cosa che non si vedeva da anni o forse mai. La situazione tragica è sotto gli occhi di tutti e ormai è inutile ricordare sempre i grossi errori fatti in passato perchè è sempre il presente e il futuro quello che conta. Le critiche è giusto che ci siano ma se i cittadini hanno delle idee migliori rispetto all'amministrazione o all'opposizione perchè non si fanno avanti?anzichè le chiacchere da bar?noi ad esempio ogni martedì abbiamo le riunioni,mai visto qualche volto nuovo post elezioni mai qualche genio che ci faccia vedere la differenza,mai un cittadino che ha a cuore chianciano con i fatti che ci illustra qualche soluzione o proporre qualcosa da portare in consiglio. Tutti bravi a scrivere ma l'impegno senza fini personali è un altra cosa,un privilegio che in pochi anno ormai. Infine per quanto mi riguarda l'amministrazione è solo 3 mesi che c'è di certo non poteva fare miracoli in pochissimo tempo anchè perchè risolvere gli errori soprattutto degli ultimi 20anni non è facile detto questo noi vigileremo sempre e voteremo sempre a favore per le cose che sono giuste per chianciano viceversa per quanto ci è possibile una dura opposizione

Anonimo ha detto...

per marchetti,
ricordati che nel programma hai promesso che l'amministrazione darà prioritaria importanza alla sostenibilità e quando nella dich delle terme a.querciolaia di rapolano si dice che c'è un abbassamento della falda termale, devi mantenere le promesse fatte perché il problema riguarda anche chianciano.
Chissà quanti accidenti avranno mandato al direttore delle terme di rapolano per quelle dichiarazioni, dichiarazioni fatte da un direttore che prende oltre 50.000,00 euro di soldi pubblici e tra l'altro direttore anche delle terme di petriolo.

ass tutela territorio ha detto...

per andrea marchetti,

pensi che non abbia valenza il fatto che alle terme san giovanni di rapolano nel 1963 fuoriuscivano dalla sorgente 29 l/s; nel 1975 12,8 l/s; nel 2013 5 l/s ?
Questo problema serio, riguarda anche Chianciano e non solo.
I dati sopra riportati sono ufficiali, tranne l'ultimo in quanto ricevuto dall'architetto delle terme in questione.
Dati tra l'altro prodotti con metodi empirici, senza misuratore elettronico obbligatorio per legge pena decadenza della concessione.
Credo che tu abbia due possibilità:
1) ne esci da vincitore portando avanti il recupero della sostenibilità da te tanto acclarato coinvolgendo anche gli altri comuni;
2)sarai considerato alla stessa stregua di coloro che hanno governato non curanti del bene collettivo.

Anonimo ha detto...


all'anonimo delle 20,15
quando dici:

"Ascolta. Palazzi si e' già espresso e l'amministrazione ha già risposto facendo contento anche Fabiano in linea a quanto afferma lo stesso geologo. Quindi smetti di scrive paginate intere solo per fa' confusione!"
Credo, anzi sono certo che tu abbia idee molto confuse sul problema delle terme.
Continuo a scrivere paginate intere proprio per questo motivo, ma vedo che servono a poco.
Per quanto riguarda De Angelis: tanto fumo e poco arrosto !!!

Anonimo ha detto...

Per anonimo delle 10.14.
Ma chi è quella che fu mandata via a furor di popolo da Chianciano e dintorni?
Cosa combinò?
Mi puoi rispondere?

Anonimo ha detto...

Esci allo scoperto o ti vergogni? Certo non hai il coraggio di presentarti con quante ne hai fatte? La zia Maria sta' facendo una figura patetica perché si presta ai tuoi magheggi. Dai esci fuori dal tuo antro!

Anonimo ha detto...

La zia maria si spaccia come grande organizzatrice di eventi e con un seguito di 5/6 persone totalmente incompetenti. Chi glielo ha dato questo potere e perchè? Non doveveno essere lontani dall'amministrazione parenti ed amici troppo stetti?
Non cambiate mai fotocopia di quelli di prima, ma coerenti, tanto hanno sempre già deciso tutto quell'altri.
Che figura barbina che state a fa!

Anonimo ha detto...

Prima c'erano le Volpaie, poi c'erano le sagre, poi c'era il Parco dei Fucoli, poi c'era Troscia Italia, poi c'era il Ristorante dentro le Terme, ora ritornate co sta filipicca delle Acque, poi ce ne sarà sicuramente un'altra.
MA PENSATE A FA TORNA LA GENTE IN QUESTO PAESE COLLASSATO ED INGESSATO DA OLTRE VENT'ANNI.
O NON C'AVEVENO UN SACCO DI IDEE QUESTI NUOVI? CHE SE GIà ROTTO IL MECCANISMO, TROPI APERITIVI E CENETTE DI CONVENIENZA E POCA SOSTANZA. Viva, viva la zia Maria.
State a fa una bella figura di m.... credetci, ci prendono pewr i fondelli in tutta Italia ed oltre.

Anonimo ha detto...

I fatti stanno a zere, siamo al 10 di Agosto e nonc'è nessuno. Alcuni alberghi per Ferragosto hanno una media di 5/6 prenotazioni.
Saranno anche tre mesi e basta che c'è il nuovo che arretra, ma è da almeno cinque anni che studiavani per diventa grandi, invece mi sa che so come minimo da rimanda e forse sarebbe meglio bocciali prima che facciano più danni. Siate umili ed onesti con voi stessi, vi siete messi in gioco più grande di voi.
Fate veni il Commissario. Fareste un figurono e finalmente tutti sprebbero quello che è stato fatto e non fatto fare a Chianciano negli ultimi vent'anni.

Anonimo ha detto...

Ma sta zia maria, di chi sarebbe la zia?

Anonimo ha detto...

Indovina indovinello, di chi è zia la Maria?
Dai che è facile!

Il batacchio ha detto...

Meno male che tra poco ci so le stelle cadenti invece di ste penose serate scadenti !

Anonimo ha detto...

per il rocchi nei bagni pubblici di viale della libertà parcheggio bus, si è rotto lo sciacquone e l'acqua esce a gogo da giorni, in più ci sono scritte offensive da cancellare subito. Non è un bel vedere. Costo dell'operazione euro 10 per l'acquisto dello sciacquone, ero 40 per un baratolo di vernice, se usate quella spray fate prima. Ma fatelo.

Anonimo ha detto...

per cortesia e in anonimato mi spigate perbenino con nomi e cognomi e parentele varie di che state a parlare di sta zia maria??? chi e'? la regia occulta di che ? chi e' la regia occulta di chi? la proloco che?e zia di chi? e che farebbe sta maria di importante?! davvero e per favore perche' cosi' parlate di che lo sapete solo voi! fatemi un po' di chiarezza grazie

Anonimo ha detto...

Tra tante polemiche c'è da segnalare la lodevole iniziativa di un'associazione del centro storico di Chianciano, la Clancianum: tutti i giorni, nella chiesetta vicino al palazzo comunale, ci sono mostre di pittori locali ed altro. Ora c'è una interessante mostra di modellismo... Ho letto il programma su facebook delle prossime iniziativa (l'ho trovato anche sul loro sito www.clancianum.info) e lo trovo ricco di spunti culturali ed interessante. Complimenti, qualcuno che lavora in silenzio...

Anonimo ha detto...

Ma che ieri sera c'era una marea di gente al parco non lo dice nessuno ? Siete solo dei gufi

Anonimo ha detto...

Facile anonimo delle 16.32.
Basta che tu chieda in giro-
Lo sa tutta Chianciano!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

per Grillo,
prima di fare un sermone su cosa dovrebbe fare un chiancianese che tiene al proprio paese, per primi dovreste essere voi a dare il buon esempio su come ci si dovrebbe rapportare con coloro che vi hanno votato. Sono passati 10 giorni e ancora aspettiamo di conoscere la risposta alle vostre interrogazioni. Ce la facciamo entro la fine del 2014 ?

Anonimo ha detto...

Se volevate gli albergo pieni, quando lo stato a smesso di paga' le cure ai vostri crienti, dovevi inizia a studia' come diventa' imprenditori! Ora vi attaccate alle amministrazioni passate, presenti e future. Un sindaco non e' e non deve esse in tour operator! A voi non vi basterebbe manco Gesù coi suoi miracoli!

Anonimo ha detto...

all' anonimo delle 18,16
non è la prima volta che al m5s vengono chieste notizie sulla risposta alle loro interrogazioni: sono proprio duri d'orecchio !!!!!!

Anonimo ha detto...

16,32, lo sai benissimo chi sono!!!!! Purtroppo lo sa tutta Chianciano inutile che fai la gnorri!!!

mazzetti-stefano ha detto...

a me fa piacere di vedere tutte le iniziative, piccole e grandi che vengono fatte, merito e grazie a chi ci si dedica, rubando tempo a lavoro e famiglia, è solo apprezzabile, ma sarebbe meglio che insieme e queste cose, venga fatto immediatamente qualcosa per attrarre le persone "paganti", se sono carenti ora servizi a Chianciano, con questo trend, puo solo peggiorare tantissimo, gia il nazionale taglia fondi ai comuni, ma qui che ruota-ava tutto intorno al turismo, senza turisti, non ci sono incassi, e chi paga senza incassi, tasse comunali e non ????????... sono ottimista di natura, ma penso che il "brutto" debba ancora venire e non so in quanti potranno ancora indebitarsi, e si perchè non è più "imprenditoria che da anche lavoro" ma "INDEBITORIA CHE NECESSITA DI LAVORARE PER PAGARE MA NON GUADAGNARE".....purtroppo, turisticamente parlando per quest'anno poco o niente potrà essere fatto, si qualcosa sul mordi e fuggi....ma nulla che possa salvare la stagione a tanti,imprenditori, e dipendenti, in mezzo a questo, le azioni singole non di sistema, salvano un po alcuni singoli....ma se i servizi continuano a non essere migliorati, il destino è comune per tutti, bah speriamo bene.....

Anonimo ha detto...

CARO ANONIMO DELLE 18.35
A PROPOSITO DI GESU', COMPLIMENTI, HAI DAVVERO CENTRATO L'ARGOMENTO.
I SIGG.RI ALBERGATORI E COMMERCIANTI DI CHIANCIANO, HANNO FATTO DI TUTTO AFFINCHE' IL NOSTRO PAESE AFFONDASSE, MA COME DICI TU, NON BASTEREBBE NEMMENO UN MIRACOLO!
COLORO CHE SONO STATI PRIMA E SONO ATTUALMENTE IN COMUNE, NON HANNO MICA LA BACCHETTA MAGICA!
MA QUI SON TUTTI DI TESTA DURA!!!!

Anonimo ha detto...

per Grillo

prima dimostrate che avete le palle (anche se per me come ho già detto siete lontani parenti di Beppe grillo), dopodiché troverete chi vi darà una mano.

Anonimo ha detto...

e. grillo ha detto:



"Tutti bravi a scrivere ma l'impegno senza fini personali è un altra cosa,un privilegio che in pochi anno ormai."
senti cosa ha scritto l'anonimo delle 20,25:
"Ascolta. Palazzi si e' già espresso e l'amministrazione ha già risposto facendo contento anche Fabiano in linea a quanto afferma lo stesso geologo..."
Pensi che sia sufficiente impegnarsi senza fini personali considerandolo un privilegio che pochi anno quando si dimostra che
non si hanno le qualità per fare opposizione ? Rappresentate il m5s di nome ma non di fatto.
I geni, quelli che vorresti che partecipassero alle vostre riunioni settimanali, senza partecipare ti danno degli input che se trovassero altrettanti geni alla ricezione del messaggio, probabilmente saremmo un passo avanti.

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo,

Un sindaco non deve fare assolutamente il tour operator e nemmeno il comune deve fare campagne di comunicazione poiche' non é ne il suo lavoro e ne gli compete.
Un sindaco e tutta l'amministrazione dovrebbero dare una città fresca ai suoi cittadini e turisti. In città fresca intendo servizi che funzionino, dai trasporti, alle strade, ai parchi, ai parcheggi, alle imprese, al centro storico , agli impianti sportivi, alla tassazione.
Sicuro che state facendo tutto questo ???
prima di scrivere ragiona bene, rifletti, rifletti ancora e poir rifletti ancora....

valtubo ha detto...

Mail arrivata al blog dall'Assessore Damiano Rocchi

"Ciao Valerio, la segnalazione dell'anonimo delle ore 16.26 e' stata recepita e ti comunico che questa e' già stata inoltrata, con la richiesta che sia prontamente risolta, al responsabile del servizio pertinente."

Anonimo ha detto...

Avete visto come è solerte l'amministrazione ? Segnali un problema e prontamente il problema viene risolto.
Pertanto se riscontrate problemi di qualsiasi tipo, comunicateli !!
Opinione personale: io per esempio il responsabile del servizio l'avrei licenziato o trattenuto un mese di stipendio.
Il problema non si sarebbe più verificato.

Anonimo ha detto...

E' possibile sapere chi fa parte dell'associazione culturale Clancianum?

Anonimo ha detto...

dato che le segnalazioni vengono prontamente recepite perchè non si riesce a pulire le fontane di piazza Italia?

Anonimo ha detto...

il problema dei bagni pubblici di viale della libertà è stato già risolto. Ringraziamo Rocchi, il responsabile dei lavori e sopratutto coloro che hanno fatto i lavori. Speriamo che i Chiancianesi e sopratutto i giovani diventino più civili e rispettosi dei luoghi in cui vivono e che si ricordino che sono di tutti.