e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 19 dicembre 2018

Nuovi parcheggi blu a Chianciano, il regalo di Natale


Per Natale l'Amministrazione di Chianciano ci regala una variazione ed aggiunta di parcheggi blu e la creazione di nuove aree di sosta ecco il dettaglio delle variazioni approvate in delibera:

1. sostituzione parcometri attuali con parcometri che consentano il pagamento anche con carta di credito, bancomat, ecc.; acquisto e installazione di ulteriori n. 2 parcometri di cui uno in via Borgo Nuovo e uno in via della Pineta/Piazza Italia; 

2. introduzione ulteriori app oltre a quelle presenti di Phonzie e Mycicero; 

3. Viale Roma a scendere – II° tratto – parcheggi con sosta libera;

4. Via della Pineta – parcheggi a pagamento eccetto due stalli a disco orario 1 h per usufruire del servizio pubblico dell’ufficio postale. Riservare n. 2 stalli di sosta per veicoli ufficio postale;

5. Istituzione parcheggi a pagamento in via Borgo Nuovo “Parcheggio Cantinone” consentendo la sosta gratuita per i titolari di autorizzazione Z.T.L. Centro Storico. Sosta massima consentita per tutti 2 ore dalle ore 8 alle ore 20.
 
6. Parcheggio di viale Dante – Giardini Pubblici, inversione dei parcheggi a pagamento attualmente sul lato sinistro entrando, spostandoli sul lato destro e, per conseguenza, prevedere gli stalli di sosta libera sul lato sinistro sotto il muraglione. 

7. Via XXV Aprile, prevedere sosta a pagamento nei primi posteggi ; 

8. Via U. Landi, area di sosta, istituzione sosta regolamentata a disco orario 1 ora affinché i posteggi possano essere usufruiti dai clienti delle attività commerciali presenti nella zona. 

9. Viale Lombardia, area adiacente alla Chiesa di Sant’Antonio, area di sosta, istituzione sosta regolamentata a disco orario 1 ora affinché i posteggi possano essere usufruiti dai clienti delle attività commerciali e religiose presenti nella zona. 

10. Via Madonna della Rosa, realizzazione piccola zona di sosta nell’area attualmente a banchina sul lato destro a scendere proveniendo da via della Valle, adiacente proprietà Ciampolini; 

11. Istituzione di n. 4 stalli di sosta a pagamento con abbonamento annuale riservati ai clienti del Grand Hotel Terme, in via della Pineta (inizio a scendere); 

12. Istituzione di n. 2 stalli di sosta a pagamento con abbonamento annuale riservati ai clienti dell’Hotel Edy, in Piazza Indipendenza, antistanti all’Hotel stesso;


Saluti,

Valtubo

104 commenti:

il parcheggiatore abusivo ha detto...

Io unn'ho parole

Antennaradioesse.it ha detto...

Bilancio regionale, Bezzini e Scaramelli (Pd) : “Interventi anche per Amiata, Chianciano, Francigena e Suvignano”

Via libera del Consiglio Regionale al bilancio preventivo e gli atti collegati. “Il tutto- commentano i consiglieri del Pd in Regione Stefano Scaramelli e Simone Bezzini – nonostante la grande incertezza derivante dal fatto che ancora non si conoscono i contenuti della manovra di finanza pubblica nazionale. Ma vediamo i punti salienti Non aumentano le tasse. La fiscalità regionale in Toscana é ferma dal 2013. Cresce la capacità di mobilitare risorse per investimenti con 971 milioni nel triennio 2019/2021. A questi, nel triennio, si aggiungeranno 140 milioni e si prevedono ulteriori 300 milioni di investimenti in edilizia sanitaria. Si attivano 18 milioni di euro per accedere in quota compartecipazione, alle premialitá previste per gli enti che spendono integralmente le risorse comunitarie in modo da mobilitare risorse aggiuntive per oltre 70 milioni di euro.

Si aumentano i fondi per le misure tese a facilitare l’accesso al credito delle piccole e medie imprese. Già nell’ultima variazione erano stati allocati 5 milioni di euro per i fondi rotativi e con il bilancio 2019 ne vengono aggiunti altri 5. Inoltre vengono previsti ulteriori 3 milioni di euro per ciascuna delle annualità 2019 e 2020 per la costituzione di un fondo di garanzia.

Infine sempre in materia di sostegno alle aziende viene individuato un finanziamento di 2 milioni di euro per il supporto alla zootecnia con particolare riferimento alla produzione di latte ovino che, come è noto, é soggetta a una situazione di difficoltà rilevante. Viene garantita la stabilità degli stanziamenti per cultura, scuola e sociale. Si mettono le basi per interventi di alleggerimento dei costi per l’accesso ad alcune prestazioni (es. eliminazione del contributo per la digitalizzazione come primo passo per superare il super ticket) percorso che sarà meglio definito nelle prossime settimane.

Si prevedono risorse per le politiche integrate per la sicurezza, sia nell’ottica del controllo del territorio, sia in direzione della promozione della vitalità sociale delle diverse realtà, quale antidoto a fenomeni di degrado.

Scaramelli e Bezzini segnalano poi alcuni interventi in provincia di Siena che, con l’approvazione del bilancio, saranno possibili e sui quali si sono impegnati direttamente

1. La conferma dello stanziamento di 500.000 euro per investimenti per l’infrastrutturazione turistica dell’Amiata, che si aggiungono ai 720000 euro allocati per interventi sul sistema neve della Toscana. In queste settimane mi sono ripetutamente attivato per chiedere che venissero risolte alcune criticità burocratiche che rischiavano di far venir meno il finanziamento. Ora l’impegno sarà quello di ottenere importi analoghi per il 2020 e il 2021 in coerenza con quanto definito con le istituzioni e gli operatori del territorio amiatino. (segue)

Antennaradioesse.it ha detto...

2. Lo stanziamento di 500 mila euro per ciascuna delle annualità 2019, 2020 e 2021 come dotazione per la definizione di politiche per le città termali in coerenza con quanto stabilito da una mozione predisposta da Bezzini e approvata all’unanimità dal Consiglio. All’inizio del 2019 é prevista l’istituzione di un apposito tavolo tecnico che dovrà ragionare sull’elaborazione di strategie in materia di rigenerazione urbana, attrazione di investimenti, promozione del territorio, collaborazione con il sistema sanitario e accompagnamento ai percorsi di razionalizzazione delle partecipazioni. Sono questioni che hanno una notevole importanza per Chianciano.

E su questo specificano Bezzini e Scaramelli “auspichiamo che il tavolo si insedi quanto prima e produca rapidamente le prime azioni”

3. Lo stanziamento di 120 mila euro per ciascuna delle annualità 2019, 2020 e 2021 finalizzati a interventi di manutenzione della Via Francigena.

4. Lo stanziamento di un milione di euro da investire in progettualità per valorizzare i beni confiscati alla criminalità organizzata, di cui 800 mila euro saranno destinati alla realtà di Suvignano.

Daniele Barbetti Presidente Federalberghi Toscana ha detto...

Grazie a Simone Bezzini che si è battuto per portare finalmente un po’ di risorse per la promozione delle Città Termali Toscane.

Una buona notizia ed un primo segnale politico da parte del Regione dopo troppo tempo di distrazione su questo tema.

Speriamo che il 2019 segni anche con altri fatti concreti una ritrovata sensibilità della Regione Toscana verso il comparto termale.

Jessie Carfora ha detto...

Per quanto riguarda il parcheggio di borgo Nuovo, gratuito per i residenti, sarebbe utile funzionasse davvero il semaforo che segnala il verde;sapete quante volte ci si illude che ci sia posto che invece non c'è!A pagamento i primi posti di via 25 aprile una beffa, sapendo benissimo che i residenti del centro storico trovano li posti inutile dire che per noi c"è piazzolina dei soldati,sono una decina di posti dove, oltretutto se si trova posto e si parcheggia con educazione e civiltà, spesso si devono fare trenta manovre perché gli incivili parcheggiano chiudendo l'uscita da davanti al museo della Collegiata o davanti alla Sala de vegni.

Buon Natale

Jessie Carfora ha detto...

Ho scritto posti troppe volte, è la mancanza dei suddetti che mi fa scrivere male.

PARTITO DEMOCRATICO UNIONE COMUNALE CHIANCIANO TERME ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO Unione Comunale di Chianciano Terme

Buone notizie dalla Regione

Il Consiglio Regionale ha approvato, questa mattina, il bilancio preventivo. Lo ha fatto nonostante la grande incertezza derivata dal fatto che il Governo giallo-verde ancora naviga in acque agitate e non si conoscono i contenuti della finanziaria nazionale.
Non aumentano le tasse regionali. Si gettano le basi per superare il super ticket sanitario.
Aumentano i fondi per l’accesso al credito delle piccole e medie imprese.
Si confermano gli stanziamenti per l’Amiata e vengono stanziati 300mila euro per il 2019 e 2020 per sperimentazioni coerenti con il nuovo codice del commercio su aree per realizzare politiche di valorizzazione della rete commerciale, connesse con la rigenerazione urbana.
Vengono stanziati 500 mila euro per ciascuna delle tre prossime annualità per la definizione delle politiche per le città termali, in coerenza con la mozione approvata in Consiglio Regionale nel gennaio scorso.
E’ una grande opportunità per Chianciano Terme, fortemente voluta dal PD di Chianciano, preparata a livello politico da una serie di incontri che abbiamo avuto con esponenti della Giunta Regionale e supportata dai Ns. Consiglieri Bezzini e Scaramelli che ringraziamo per il proficuo lavoro fatto.
Chiediamo che l’istituzione dell’apposito tavolo tecnico non sia più rinviata. Dovremo ragionare, come comunità chiancianese, sul futuro e quindi sulle strategie di rigenerazione urbana, attrazione di investimenti, di riequilibrio sanitario delle prestazioni termali ed altro ancora.
Sono problematiche su cui noi abbiamo già iniziato a riflettere pubblicamente e su cui abbiamo avuto interlocuzioni importanti anche nella Festa de L’Unità ad ottobre.
Speriamo che l’attuale Amm.ne Com.le che ci rappresenterà al tavolo tecnico, non veda questi fondi come un attacco alla diligenza, con proposte estemporanee, ma l’occasione di iniziare un percorso per un nuovo sviluppo.
Per ora dall’opposizione, insieme ai Ns. Consiglieri Regionali che ci sono stati vicini, abbiamo lavorato solamente per il bene di Chianciano Terme.

Chianciano Terme, 19/12/2018

Giuseppe D'Alesio ha detto...

Parcheggi di bene in meglio.

Autiere imbarazzato ha detto...

E io che speravo che togliessero almeno temporaneamente i parcheggi da piazza Italia all'Hotel Florida per permettere alle macchine e autobus di scambiarci!

Massimo Altaluce ha detto...

Inizia la campagna elettorale amm.ve 2019 e reg.li 2020. Guarda caso arrivano soldi da tutte le parti ogni 5 anni puntualmente. Quante promesse, tante, ricordo milioni di euro promessi da Regione Toscana per Parco Fucoli. Da Amm.ne Bolici Bombagli Ferranti grandi aspettative. Da gennaio 2015 ad oggi la Regione doveva elargire milioni di euro. Oggi si parla del mutuo del PalaMps della vendita dei beni immobiliari - Villino Direzione Generale Terme, negozi ed appartamenti Viale Roma. Si Parla degrado Parchi Acqua Santa, Fucoli ed altro. Mi chiedo da dove ripartiamo per le ns strutture termali? Purtroppo questa domanda ce la facciamo in molti (troppo distratti - Terme Comune Ass.ne Albergatori Partiti Politici Sindacati Unione dei Comuni. Serve una svolta radicale x ora non c è stata.

Paola Caffer ha detto...

Anche ai giardini???? Noooo!!!

Anonimo ha detto...

Quindi x andare agli uffici comunali, banca, posta, fare colazione o merenda nrl centro storico occorre pagare la tassa del parcheggio...
Bravi

Barbara Zerbinati ha detto...

Ma attenzione in via borgo nuovo dice che cmq per tutti valgono sempre le 2 ore massimo... quindi non cambia nulla per i residenti... già ora è disco orario...

Daniele Calcaterra ha detto...

Spero che quello davanti al pennacchi, resti libero.....

Anonimo ha detto...

Signora zerbinati, 2 ore massimo però a pagamento per i non residenti

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Oggi pomeriggio alle 18.00 mi troverete in diretta a News Room per veicolare informazioni in merito allo stato delle verifiche sul Viadotto Ribussolaia, all’inizio dei lavori di riqualificazione del Palazzetto dello Sport, agli eventi sportivi in calendario per Chianciano Terme Citta Europea dello Sport 2019 e tanto altro ancora...con un accenno ovviamente anche alle prossime elezioni amministrative.
Per restare informati accendete la TV su NTi (ch 271 del digitale terrestre) o seguite la diretta streaming su www.ntimedia.it.

Anonimo ha detto...

Rocchi Sindaco con deleghe a tutto Candidato per PD Centro Dx Lega e lista civica personale

Askanews.it ha detto...

Fecondazione eterologa, Chianciano salute al 1° posto in Italia

Per numero di tecniche eseguite

E’ stata appena pubblicata l’ultima classifica dei centri italiani di Procreazione Medicalmente Assistita realizzata in base al numero di procedure eseguite in un anno sul sito dell’ ISS relativa al 2016. Al 1° posto per numero di tecniche eterologhe, procedure con donazione di gameti, c’è il Centro PMA Chianciano Salute di Chianciano Terme. Le coppie che si sono sottoposte a PMA, in base ai dati del Report 12 riferito al 2016 sono passate da 74.292 a 77.522. Conseguentemente, sono aumentati i cicli, da 95.110 a 97.656, e i bambini nati, da 12.836 a 13.582. Questi ultimi, in base ai dati ISTAT, rappresentano il 2.9% del totale di nati in Italia nel 2016 (473.438). L’incremento riscontrato dipende soprattutto dall’aumento della fecondazione eterologa, al cui ricorso in Italia ha dato il via libera la sentenza della Corte Costituzionale del 9 aprile 2014. Le coppie che hanno scelto di sottoporsi a tecniche che prevedono la donazione di gameti sono aumentate in maniera significativa tra il 2015 e il 2016, passando da 2.462 a 5.450 (+121%). Si è registrato, inoltre, un incremento di cicli, che da 2.800 sono saliti a 6.247 (+123%), e di bambini nati, passati da 601 a 1.457 (+142%). “Siamo molto soddisfatti di questo risultato – ha dichiarato Alfonso Maria Irollo responsabile del Centro PMA Chianciano Salute. La liberalizzazione della fecondazione eterologa, con sentenza del 2014 della Corte Costituzionale, ha sicuramente dato una forte spinta al suo ricorso nel nostro Paese. Molte coppie che prima si sarebbero recate all’estero oggi si rivolgono ai centri italiani. L’incremento registrato, – continua il responsabile del centro – si deve, inoltre, alla possibilità di eseguire queste tecniche a costi molto vantaggiosi in strutture private come la nostra che erogano le prestazioni sia in regime privato che in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, e – conclude Irollo – alla maggiore conoscenza da parte delle persone della possibilita’ di effettuare i trattamenti di PMA in Italia.

Fabiano De Angelis ha detto...

La Giunta Marchetti, in conseguenza alle sue scelte sulle assunzioni del personale in forza al Comune, si è vista costretta a pagare una ditta per la potatura degli alberi. Patetici. Dovrebbero togliere le pistole ai troppi vigili urbani( per le quali paghiamo pure l'indennità) sostituirle con pennati e taglia siepi e mandarci loro.

Anonimo ha detto...

Forza pd !
Scaramelli e Bezzini lavorano alla grande. A primavera ci saranno le amministrative e le europee. Bisogna recuperare consensi !
Dopo i disastri creati in oltre 70 anni, il più grosso quello del monte dei paschi, che ci penalizzerà per sempre, avete il coraggio con qualche bigliettone di recuperare consensi ? la gente non è cretina !!

Anonimo ha detto...

Dici? Io penso che molti lo sono, vedremo!

Anonimo ha detto...

Nuova disposizione parcheggi.
Nel chiudere l'anno in corso, e probabilmente la gestione comunale di P.e A. visti i risultati,ci viene fatto il regalo dei nuovi parcheggi a pagamento, in pratica in qualsiasi zona di Chianciano dobbiamo andare dovremo pagare il parcheggio in quanto i posti liberi verranno ulteriormente diminuiti
o posizionati in zone scomode, piazza Italia ed il centro storico saranno penalizzati ancora di più, dopo i danni procurati dalla precedente gestione gli attuali amministratori cercano di chiudere il cerchio facendo in modo di desertificare il centro e quello che osano chiamare il salotto buono di Chianciano.
Invece di incentivare il turismo dando posteggi liberi e comodi si fa di tutto per rendere difficile a chi viene a portare lavoro alle varie attività di fermarsi a Chianciano.
Questo porterà alla chiusura o allo spostamento in zone più accessibili di molti negozi che ad oggi faticano a tenere aperto.
Non si capisce se questo venga fatto per favorire altre zone di Chianciano.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

In questi giorni luci, colori, musiche, appuntamenti ed eventi ci parlano del Natale e del nuovo anno in arrivo ed è davvero con grande piacere che come Sindaco, a titolo mio personale e a nome di tutta l'Amministrazione Comunale di Chianciano Terme, intendo esprimere all'intera cittadinanza i miei più sentiti auguri per le festività.
Amministrare oggi un comune è una delle sfide più grandi che si possano accettare: Stato che taglia i trasferimenti, Stato che ti impedisce di spendere in opere pubbliche, Stato che prende gli amministratori locali come “esattori” verso i cittadini, problemi sociali sempre più urgenti e numerosi, domande da parte del cittadino sempre più ingenti e capacità di risposta, a causa delle ristrettezze finanziarie, sempre più debole. Questo è lo scenario in cui oggi tutti i Sindaci d’Italia devono operare, facendo scelte spesso dolorose ed impopolari. “Da fuori” è difficile comprendere tutto questo, ma soprattutto è spesso impossibile per noi dare tutte le risposte in termini di azioni positive che il cittadino richiede. Questa è la realtà dei fatti, amministrare è una sfida continua, ma è proprio questo che ci entusiasma e ci dà la forza e l’energia necessaria per guardare e andare avanti.
Un ringraziamento particolare devo farlo anche quest’anno a tutti coloro che nel 2018 che volge al termine hanno coadiuvato la mia attività, ovvero ai miei compagni di viaggio (assessori e consiglieri), alla Pro Loco, alle Associazioni culturali e sportive chiancianesi, al volontariato, alla parrocchia, ai dipendenti comunali, alla cittadinanza che spesso ti sprona, anche e soprattutto grazie alle critiche costruttive, a migliorare. Tutti quanti hanno collaborato per la buona riuscita di tante iniziative, per la risoluzione di problematiche, per dar risposta a tante istanze.
La nostra speranza è che la solennità di queste feste possa alimentare in tutti noi l’amore per la nostra comunità e la volontà di contribuire tutti insieme e senza sterili contrasti alla costruzione del nostro miglior futuro. Una comunità unita e partecipe è il regalo più bello che un sindaco possa desiderare per Natale e per il nuovo anno che sta per arrivare.
Sia per tutti un Natale sereno ed un anno migliore.

Anonimo ha detto...

Sabato prima di Natale in deserto coi soldi spesi per questo ennesimo flop magari si poteva fare promozione così si riempivano i parcheggi e rntravaNo tanti soldi. Incapaci!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Caro Fabiano, puoi giustamente avere una tua opinione in merito alle scelte di Sindaco e Giunta sull’organizzazione dei servizi e del personale a questi assegnato, ma prima di fare certe sommarie esternazioni credo come prima cosa che - soprattutto nella tua veste di consigliere - dovresti meglio informarti sulle azioni, dinamiche, tempistiche e procedure in termini di personale (pensionamenti, mobilità, bandi di concorso, assunzioni, ecc) ed anche mostrare maggiore rispetto per le persone e per la loro professionalità/mansione.
Se infatti il ricorso ad impresa esterna per l’effettuazione di esclusivamente alcune limitate e non procrastinabili potature, è stata una scelta dovuta funzione del contestuale mancanza (causa pensionamento ed indisponibilità per motivi di salute) di alcuni dei nostri giardinieri, personalmente ritengo che tu, usando termini da bar, l’abbia un po’ fatta fuori dal vaso. Un po’ come se a qualcuno non qualificato o senza esperienza suggerissero di affiancarti o meglio sostituirti come igienista dentale...la riterresti la cosa giusta?
Dai su, ammettilo, indipendentemente da quello che può essere l’idea di fondo su alcune scelte, stavolta l’hai toppata proprio. Ma a Natale siamo tutti più buoni, ti perdoniamo. Buone Feste! 😉
Un saluto.

Anonimo ha detto...

Un anno migliore sicuramente lo sarà se voi non ci saretead amministrare. Tanti auguri.

Anonimo ha detto...

Questa edizione del paese di Babbo Natale è un flop imbarazzante, non c'è mai stato 1 fine settimana con il pienone.
Se c'è andata poca gente prima di Natale, cosa c'è da aspettarsi dal 2512 fino al 06/01?
13 euro di ingresso dovrebbe far riflettere

Fabiano De Angelis ha detto...

Non avete saputo programmare la mancanza di personale tra gli operai, eppure avreste dovuto sapere quando sarebbero andati in pensione. Avete assunto due nuovi vigili(ne abbiamo uno in meno di Montepulciano ) e ora per le potature avete dovuto chiamare una ditta esterna. Caro Damiano Rocchi, quello che ho scritto sui vigili/giardinieri è una evidente provocazione, non l'hai capita, la cosa mi lascia perplesso... eppure sei ingegnere...Auguri... a tutti noi, soprattutto per i prossimi 5 anni.

Mauro Terzaroli ha detto...

una domanda , ma e' normale che due bus turistici, parcheggino dal pomeriggio a domattina sulla carreggiata dx davanti al mizar tenendo occupata per quasi 30 metri la corsia???

Antonio Marabissi ha detto...

Mauro Terzaroli questo non è nulla, il mattino venendo giù dal Raffaello, nello Stop ci sono auto parcheggiate, di una certa tipologia di persone irrispettose che sono a fare colazione al Bar Rivoli nessuno si lamenta. Per gli autobus li parcheggiati la risposta è come quella data dal povero Massimino Pres. del Catania Calcio: "C'è chi può I chi non può, IO può." Auguri

Anonimo ha detto...

Nuovi parcheggi a pagamento centro e piazza Italia
Vista la futura variazione dei parcheggi a pagamento viene da fare una riflessione:per andare in banca o alla posta (alla quale sono riservati ben due stalli a fronte dei 10-15
occorrenti) e dove, vista l'attuale crisi economica, in genere ci rechiamo non a versare contanti ma a pagare una delle tante tasse e balzelli quasi quotidiani, saremo costretti a pagare il ticket del posteggio aggiungendo spese alle tasse.
Nessuno ha pensato ai tanti impiegati di Poste, Banca e attività varie che gravitano in tali zone e che non sapranno più dove posteggiare?
I turisti ripiegheranno verso zone con sosta libera evitando sia piazza Italia che il centro storico facendo chiudere le attività che vi si trovano.
Vista anche il possibile riutilizzo del cinema, sarebbe meglio che il Comune ripensasse a ciò che sta per attuare.

PARTITO DEMOCRATICO UNIONE COMUNALE CHIANCIANO TERME ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO Unione Comunale di Chianciano Terme

Il PD, l’Amm.ne Com.le e i doni per il nuovo anno.

Nello spirito Natalizio che ci rende tutti più buoni, vogliamo ringraziare il Sindaco e la Giunta Municipale per il notevole lavoro fatto per l’aumento dei parcheggi messi a pagamento e nel rendere inaccessibili alcune zone di Chianciano Terme, se non previo pagamento dell’obolo previsto per sostare con l’auto. Il tema dei parcheggi è troppo importante per una sortita Natalizia. Crediamo che la problematica da verificare, su questi aspetti, sia come minimizzare i parcheggi a pagamento e come organizzare complessivamente la sosta, andando incontro alle difficoltà economiche della Città. A questo punto tremiamo prima di capire cosa ci riserverà il Bilancio 2019 che inviato alle minoranze venerdì 21, dovrebbe essere approvato il 27 dicembre. Credo che tutti, tra un pranzo ed un altro in queste feste, lo studieranno a fondo… Un’ottima notizia per la democrazia partecipativa e degli impegni presi in campagna elettorale.

Facciamo i nostri più sinceri e sentiti auguri a tutti i Cittadini per passare un Buon Natale e perché il 2019 sia più sereno e di nuovi obiettivi per tutta la Comunità.
Un augurio particolare a chi ancora crede, come noi, che fare politica sia il sale della democrazia, il dibattito e la discussione elementi fondamentali per il rilancio, anche economico.
“Libertà è partecipazione” (G. Gaber).
Buone Feste e Buon Anno!

Chianciano Terme, 23/12/2018

gianni ha detto...

forza chianciano

PICASSO ha detto...

..........invece di comprare la vernice blu per fare nuovi parcheggi a pagamento...compriamola di coloro BIANCO...e ripassiamo tutte le strisce pedonali....in tutto li paese sono tutte quasi cancellate dall'usura....è pericolosissimo e credo che non siano neppure a norma....vigili e tutte le forze dell'ordine dovrebbero per lo meno segnalarlo....
PICASSO

Anonimo ha detto...

Complimenti !!! Perché invece non ci va lei ???

Massimo Altaluce ha detto...

Dimenticavo Auguri Buon Natale a tutti

Trust ha detto...

Credo questa rappresentazione del babbo natale sia davvero fallimentare oltre ad essere molto cara,si spende il doppio che a montepulciano con qualità migliore e professionale.

Anonimo ha detto...

In merito a quanto detto dal Vice Sindaco Damiano Rocchi in un precedente post:
“Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...
Finalmente oggi si apre il cantiere relativo ai lavori di ristrutturazione funzionale del Palazzetto dello Sport.
Interventi per circa 550.000 € (finanziati con fondi propri e mutuo c/o Istituto per il Credito Sportivo) con cui, oltre al rifacimento completo della finitura del piano gioco in parquet e sottostante impianto di riscaldamento a pavimento, sarà realizzata una nuova distribuzione interna dei locali che prevedrà: la realizzazione di una palestra fitness, aree massaggi, reception e servizi al piano terra, e spogliatoi con relativi locali di servizio (primo soccorso, vani tecnici) nella zona del piano seminterrato posto al di sotto delle tribune.
Circa 4 mesi di lavorazioni che ci consentiranno di giungere in primavera con un Palazzetto dello Sport rinnovato e pronto ad accogliere i numerosi eventi già in calendario per la “Chianciano Terme Città Europea dello Sport 2019”.”
Vorrei ricordare che le coperture dei due palazzetti sono costituite da una tensostruttura formata da lastre prefabbricate in cemento precompresso tenute da un sistema di cavi d’acciaio, che nessuno ha mai controllato a partire dalla loro costruzione.
Sarebbe stato meglio e direi assolutamente necessario che l’Amministrazione prima di spendere soldi per rinnovare gli interni si fosse dedicata alla verifica delle strutture, perché da verificare non ci solo i ponti.
Soprattutto i cavi della copertura della piscina, considerato che l’ambiente è costantemente saturo di umidità ad alto contenuto corrosivo per la presenza del cloro, dovrebbero essere verificati quanto prima.
Al riguardo del ponte due considerazioni.
Si dice che in Provincia non vi sia alcun tecnico che si prenda la responsabilità di firmare alcuna certificazione d’agibilità, nonostante che le verifiche tecniche abbiamo dato risultati soddisfacenti.
Vorrei far presente che alla fine del ponte Ribussolaia lato Hotel Sole ormai da tempo c’è un muro in condizioni di degrado assoluto con il cemento che si sgretola e con i ferri a vista tutti corrosi. Anche in questo caso sembra un totale disinteresse sia da parte della Provincia che da parte del Comune: stanno forse aspettando che crolli?

Anonimo ha detto...

Nuovi posteggi a pagamento
Fa bene il comune ad aumentare i posteggi a pagamento visto che oggi 26 Dicembre Santo Stefano alle ore 16 in via Roma sostavano ben 3 auto, alle ore 17,10 erano aumentate ad 8 (otto) e, data la non presenza di un Vigile, farebbe piacere sapere quanti di questi hanno pagato per parcheggiare.
Ripensino a quello che vogliono fare e che e deleterio per il paese.

Anonimo ha detto...

Casine dell'acqua mai funzionanti, raccolta differenziata porta a porta con gran sudiciume in giro, sgambamento cani, piazza giano con tutti i pupi, murales pagati fior di quattrini, paese di Babbo Natale deludente e con pochissimi visitatori, eventi improvvisati e per niente pubblicizzati, tds spesa per finanziare eventi insignificanti come fiera del pane, halloween e festa dei figli dei fiori.
Davvero sono certi di essere riconfermati a maggio?

PARTITO DEMOCRATICO UNIONE COMUNALE CHIANCIANO TERME ha detto...

GRUPPO CONSIGLIARE CHIANCIANO RIPARTE

UN NO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2019/2021

Il bilancio di previsione dell’anno 2019 appare una “fotocopia” di quello degli anni precedenti. L’ingente somma di residui attivi (somme da riscuotere) è sempre più preoccupante ed ingessa il bilancio in termini di liquidità e comporta una sempre maggiore spesa per interessi passivi a carico del bilancio stesso e quindi della Cittadinanza.
Il “recupero evasione tributaria” fino ad ora non ha dato i risultati attesi, sperati e proposti ed, anche se la questione è stata più volte dibattuta, alla fine ha sempre dato UN RISULTATO NEGATIVO.
Un ulteriore elemento negativo è l’incremento delle entrate previste dai parcheggi a pagamento da E. 130.000 del 2018 ad E. 200.000. Tale somma non trova giustificazione, né in un aumento delle strisce blu, né in eventuali rincari che speriamo non ricadano principalmente sulle tasche dei Residenti.
Altro elemento da sottolineare è la parte relativa alle entrate da imposta di soggiorno e alle conseguenti spese previste:

non è stata presentata, né mai condivisa, una relazione dettagliata degli interventi che sono stati effettuati con questa entrata, né tanto meno sono stati condivisi i risultati che le attività e gli interventi finanziati dal Comune hanno raggiunto. Sicuramente è stata una somma importante e ci auguriamo lo sia anche in futuro, ma la previsione in aumento nel bilancio 2019 ad E. 550.000 rispetto agli incassi previsti a consuntivo 2018 di E. 465.000, non sembrerebbe di concreta realizzazione.

nella parte “sviluppo e valorizzazione del turismo” le somme destinate presentano una diminuzione della previsione che non apparirebbe in linea con gli obiettivi di sviluppo e di ripresa delle presenze a Chianciano Terme.

d’altra parte anche nei servizi “attività culturali” e “sport e tempo libero” non si rilevano incrementi di spesa nel triennio prossimo;

Ci chiediamo allora se la motivazione è che si prevedono meno presenze turistiche, quindi meno entrate, oppure che si usa l’imposta di soggiorno per servizi e interventi di manutenzione e per “quadrare” il bilancio così come avviene per i parcheggi a pagamento.

Zero previsione per interventi per la disabilità, livelli di mantenimento piuttosto statici nelle previsioni di spesa per gli anziani, per i soggetti a rischio di esclusione sociale e per le famiglie, perché ovviamente una quadratura “forzata” del bilancio non permette di migliorare niente rispetto al passato e nemmeno di prevedere nuovi interventi rispetto a quanto fatto fino ad ora, anche se la situazione economica e sociale lo richiederebbe.

Per queste ed altre ragioni il Gruppo Consigliare Chianciano Riparte ha votato NO.

CHIANCIANO TERME, 28/12/2018

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Nei comunicati, sperando che ci sia gente che ci creda, si può trovare scritto anche che gli asini volano...gli atti ufficiali e le delibere (in cui vengono trascritti gli interventi) dicono ben altro però...ad esempio proprio che la dichiarazione di voto contraria al DCC su bilancio di previsione presentata dal gruppo di minoranza Chianciano Riparte (essendo stata palesemente preconfezionata e redatta senza aver letto e compreso gli atti) sia stata sbugiardata punto punto in sede consiliare.
Si può, giustamente e democraticamente, avere opinione diversa, ma ripeto, se si vuole essere costruttivi e propositivi, si deve sempre partire dalla conoscenza.
Ed invece anche stavolta, come fin qui accaduto sempre in 4 anni e mezzo da parte di tale minoranza, ha prevalso nuovamente la (strumentale?) ignoranza.
Ignoranza che fortunatamente non è così diffusa all’interno della comunità come probabilmente chi scrive certi comunicati spererebbe...

Anonimo ha detto...

Ancora l'onnipotente Rocchi che predica arroganza e superficialità. Si sostituisce al capogruppo al sindaco all assessore dello sport alla Giunta Comunale probabilmente si sta divertendo alle spalle dei cittadini credendo di essere nel giusto. Se colui è il portavoce di .eacapo si comprende come mai Chianciano affonda in un collage di immagini esteriori come dire tanto fumo e poco arrosto

Stefano ha detto...

Meno male che c'è il rocchi che ha la verità in tasca, quello che dice lui è come il Vangelo (Chiedo schiusa al Vangelo).
Rocchi, dall'alto delle tue competenze, guarda quante attività hanno chiuso nel corso del vostro mandato, guarda il degrado e la rottura di palle per tutti per la raccolta porta a porta, guarda le casine dell'acqua come funzionano, guarda in quanti hanno aderito a chianciano for family e quindi fatti una analisi di coscienza se i pupi servono a qualcosa, chiediti se la tds spesa per finanziare festicciole insignificanti portano flussi turistici, chiediti se i soldi spesi per il paese di Babbo Natale sono spesi bene e chiediti se i 37.700 euro per le luminarie servono a qualcosa, chiediti se la proloco fortemente voluta da questa amministrazione svolge il lavoro in maniera apprezzabile, chiediti se lo sgambamento per i cani serve a qualcuno, chiediti se un paese a vocazione termale può abbandonare il Parco Fucoli, chiediti se sia giusto buttare giù il bar dei fucoli per far posto ad un altro troiaio come il bruco, chiediti se con tutta la crisi che c'è è davvero necessario mettere altri parcheggi a pagamento.
A questa e a tante altre curiosità, vorremmo il tuo parere, te che sei esperto illuminaci......ma ti prego, rispondi, non nasconderti dietro ai tuoi soliti slogan elettorali.

E comunque visto che sicuramente il Rocchi non darà risposta, chiedo alle altre liste che decideranno di candidarsi alle prossime elezioni di appropfondire certi argomenti.

Grazie

Anonimo ha detto...

.capo, niente altro che .capo! Auguri a tutti i Pupini e tutto il clan di Giano. Bravi, insieme ci siete sicuramente riusciti, si, a portare ChianGiano nel mondo del ridicolo. Bravi.

Stefano ha detto...

https://www.centritalianews.it/200-000-contatti-per-il-video-aereo-su-montepulciano-in-un-mese-e-mezzo/

200.000 contatti per il video aereo su Montepulciano in un mese e mezzo
30 dicembre 2018
Con quasi 69.000 visualizzazioni, oltre 1.800 condivisioni e più di 500 like, lo spettacolare, emozionante video dedicato a Montepulciano e realizzato dal Comune e da ToscanaDrone taglia, in un mese e mezzo e proprio in vista della fine dell’anno, il traguardo dei 200.000 contatti. Lo ha annunciato il sindaco Andrea Rossi secondo cui è “un successo per il nostro meraviglioso territorio, per Max Claudia Morriconi, autore del video, per tutta la nostra comunità e anche un modo per confermare che Facebook può essere ben usato.”

I video su chianciano pagati fior di quattrini dal Comune e CCN quanti contati hanno portato?

Dott.ssa Linda Coppi ha detto...

UN DOPPIO APPUNTAMENTO PER UN FINE SETTIMANA IN ALLEGRIA!!!

Da moltissimi anni La Befana a Chianciano Terme è festeggiata anche e soprattutto grazie all’evento organizzato dalla volontà di AVIS Comunale Chianciano Terme in collaborazione con numerose altre associazioni locali della nostra cittadina.

Quest’anno due giornate per festeggiare:

- UN CONCORSO DI SOLIDARIETA’! sabato 5 gennaio alle ore 15.30 ca., presso il Paese di Babbo Natale (Terme Acqua Santa) dopo la Pentolaccia, saranno premiati gli studenti delle scuole elementari che hanno partecipato con i propri elaborati (disegni, poesie, racconti) al concorso promosso da AVIS avente per tema l’Epifania e la solidarietà. Gli elaborati sono esposti all’interno della sala Fellini, addobbata per l’occasione come “casa della Befana” e tutti i genitori e i bambini che volessero visitare la mostra saranno dotati di braccialetto all’ingresso per entrare gratuitamente.

- ARRIVA LA BEFANA…TUTTI NEL CENTRO STORICO!! domenica 6 gennaio alle ore 16.00 in Centro Storico tutte le associazioni (Avis, ASD Virtus Chianciano, Nuoto Virtus Buonconvento, Clancianum, Croce Verde, Geoarcheologica, ProLoco, CCN-Articolo93,) in collaborazione con le attività locali (Bradi Toscani, Ritrovino, Bar Centrale, Bar Centro Storico) ti spettano, per attendere insieme ai bambini, l’arrivo della Befana per giocare, divertirsi e ricevere le calze…..o il …carbone! Alle 18:00 tutti sul trenino per andare al Parco dell’Acqua Santa allo spettacolo finale dedicato ai bambini.
TUTTE LE ASSOCIAZIONI TI ASPETTANO!!

Dott.ssa Linda Coppi
Via G. di Vittorio, 129 - 53042
Chianciano Terme (SI)

Anonimo ha detto...

Bene i parcheggi a pagamento tanto nel centro storico ed in piazza Italia cosa ci andiamo a fare?
Fontane ferme, perennemente sporche, luci non funzionanti, lastre di travertino rotte e pezzi sparsi nella piazza, sudiciume ovunque e parcheggo selvaggio tanto nessuno controlla nulla.
Invece di fare nuove fontane era meglio se sistemavano i problemi esistenti ovunque.

Anonimo ha detto...

Qui si fanno i comunicati stampa con il titolo di dottorato, mica bau bau micio micio.
Trovo alquanto ridicolo firmare un comunicato di un associazione di volontariato in questo modo.
Ma chi se ne frega del tuo titolo di studio?
Per donare il sangue all'Avis è richiesto un diploma o una laurea? No, così per sapere, sennò magari da qui in avanti non dono più nemmeno il sangue

Anonimo ha detto...

Buon anno nuovo a tutti i chiancianesi, un po’ meno ai chiangianesi visto dove hanno portato il Paese. Sperando che il nuovo anno porti il giudizio necessario ed un po’ di quell’onestà Intellettuale tanto decantata ma mai manifestata fino ad ora, da far sì che a Maggio i veri chiancianesi rinsaviscano e mettano una x nel riquadro giusto! Anche se la cosa più giusta da fare è sempre di più quella di ricorrere ad un Commissario che in due o tre anni ristabilisca regole e giustizia in modo indipendente ed equidistante per tutti. Auguri.

Anonimo ha detto...

Allora castagna sindaco

Capodanno ha detto...

Migliaia di persone in piazza a Montepulciano per festeggiare il 2019.Notevole affluenza di turisti dall’estero, in particolare dall’America

Migliaia di persone hanno festeggiato a Montepulciano, in Piazza Grande, l’arrivo del 2019. L’ormai classica festa di San Silvestro, organizzata dalla Pro Loco con la collaborazione del Comune, ha fatto registrare un’eccezionale affluenza. D’altra parte, con le strutture ricettive e i ristoranti che già da giorni esponevano il “tutto esaurito” (e grazie anche alle condizioni meteo particolarmente favorevoli) era facile prevedere un successo superiore alle ultime edizioni.Proveniente dai tradizionali cenoni, la folla ha cominciato a riempire la piazza intorno alle 23.00, accolta dal mercatino di Natale, che il 31 dicembre rimane aperto fino a tarda notte, e dalla musica dal vivo eseguita prima dal gruppo BIT, in serata di particolare vena, e poi dal DJ set.E a mezzanotte turisti e abitanti di Montepulciano, mentre sulla facciata del Palazzo Comunale scorrevano i giochi di luci, hanno brindato al nuovo anno e si sono scambiati gli auguri prima di lasciarsi nuovamente trascinare dalla musica o di godersi comunque la serata e la compagnia.Come riferito dagli uffici turistici che operano in città, significativa è stata la presenza di visitatori provenienti dall’estero, in particolare dagli Stati Uniti, dal Brasile e, per quanto riguarda l’Europa, da Spagna e Gran Bretagna. In campo nazionale, rappresentata praticamente tutta l’Italia.Presente con la famiglia in Piazza Grande anche il Sindaco Andrea Rossi, insieme ad altri componenti della Giunta Comunale; dopo aver sottolineato che si è trattato del suo ultimo Capodanno da primo cittadino, Rossi ha indirizzato un particolare ringraziamento agli organizzatori: “La Pro Loco merita veramente un plauso per l’allestimento della festa insieme all’Associazione Vivi Montepulciano, organizzatrice degli eventi del Natale, soprattutto per la videoproiezione che ha accompagnato lo scoccare della mezzanotte. Un ringraziamento, con legittimo orgoglio, va anche alle migliaia di persone che hanno scelto Montepulciano per festeggiare il Natale e la fine dell’anno; a tutti, cittadini e visitatori, rivolgo un sentito augurio per il 2019, sperando che possa essere un anno più sereno, all’insegna del rispetto e della comprensione reciproca. E per finire un bravo alla nostra cantante Lucia Nuzzo, che ha saputo tenere veramente bene la piazza.”Positivo anche il bilancio dal punto di vista dell’ordine pubblico; come riferisce il Comandante Luca Batignani, la Polizia Municipale ha vigilato su una nottata tranquilla, senza eccessi né particolari problemi.

https://www.centritalianews.it/migliaia-di-persone-in-piazza-a-montepulciano-per-festeggiare-il-2019-notevole-affluenza-di-turisti-dallestero-in-particolare-dallamerica/

Anonimo ha detto...

Sic transit gloria mundi.

toscana24.ilsole24ore.com ha detto...

Società partecipate: la Regione perde (ancora) 7 milioni

C'è ancora il segno rosso nel prospetto finanziario che riassume l'andamento delle società partecipate dalla Regione Toscana (25 in tutto tra cui spiccano per importanza il 46% in Fidi Toscana; il 40% in Arezzo Fiere; il 31,8% in Firenze Fiera; il 36,4% in Imm Carrara; il 51% in Ala Toscana; il 5% nella quotata Toscana Aeroporti; il 67% nelle Terme di Montecatini; e il 100% in Sviluppo Toscana, in Arrr-Agenzia Regione recupero risorse e in Artel Energia srl) al 31 dicembre 2017, contenuto nel Rapporto 2018 approvato nei giorni scorsi dalla Giunta toscana.

Si tratta di un portafoglio regionale che ha un valore nominale di quasi 163 milioni (in linea con l'anno precedente), un valore al patrimonio netto contabile di 143,8 milioni, e che ha prodotto nel 2017 una perdita complessiva di pertinenza della Regione pari a 6,93 milioni di euro (la perdita che risulta dai bilanci cumulati è invece di 5,2 milioni). Nel 2016 la perdita di competenza regionale era stata di 3,45 milioni, esattamente la metà.

A far accendere la spia rossa è innanzitutto il bilancio di Fidi Toscana (13,7 milioni di perdita 2017, di cui 6,4 milioni di pertinenza regionale), insieme con quelli di Arezzo Fiere (-1,75 milioni di cui -697mila euro a carico della Regione), Firenze Fiera (perdita 2017 di 2,6 milioni di cui 833mila a carico della Regione) e Imm Carrara (-964mila euro di cui -351mila di pertinenza regionale) e Terme di Chianciano Immobiliare spa in liquidazione (-345mila euro di cui -255mila regionali). Manca il bilancio di Terme di Montecatini spa, che non era ancora stato approvato al momento della redazione del rapporto.

«Nel corso dell'anno 2017 non si sono verificate dismissioni di partecipazioni societarie», sottolinea il Rapporto segnalando che si sono concluse le liquidazioni della società consortile Etruria Innovazione e della cooperativa Logistica Toscana, che dunque sono state cancellate dal registro imprese.

Il nuovo piano di razionalizzazione straordinaria approvato dal Consiglio regionale a fine ottobre 2017 ha aggiunto nuovi obiettivi, cui ora si sta lavorando: la messa in liquidazione di Terme di Chianciano Immobiliare spa (operativa dal febbraio 2018) e di Terme di Casciana spa (operativa dall'ottobre 2018) e la cessione della partecipazione di Terme di Montecatini spa, decisione poi esclusa con decreto del presidente della Giunta regionale del settembre 2018 (ora si sta cercando di affidare ai privati la gestione dello stabilimento Leopoldine ma il primo bando è andato deserto ).

Il nuovo Piano prevede anche la fusione delle società energetiche in Arrr entro il 31 dicembre 2018 e azioni di razionalizzazione (ma senza dismissione) per Seam spa, Cet e - soprattutto - per Fidi Toscana e Imm Carrara: l'obiettivo è cancellare le perdite.

Stefano ha detto...

Compaiono articoli sui giornali dove si loda Chianciano per il pienone nei giorni di capodanno, contemporaneamente ci si dimentica che con la fine dell'anno hanno cessato altre attività.

Ma poi, due anni fa non si vantavano tanto che quelli di star trek avevamo scelto chianciano per i loro raduni e si erano innamorati tanto della location? Come mai dopo due anni hanno deciso di ritornare a Bellaria Igea Marina?

Anonimo ha detto...

Marco ha detto.......
Gli articoli se li scrivono da soli. Se la suonano e se la cantano. Tanto .capo era e .capo rimane. Il bastafà non va più bene e la gente se ne sta rendendo conto. Tanto rumore per nulla, il nulla di fatto, di questa a.c. rimarranno i Pupini e ClanGiano, per questo saranno ricordati. Insieme si può, grande soddisfazione. Intanto sempre più aziende chiudono, il Paese è sempre più sporco e le strade piene di buche, ma cosa fanno, più parcheggi a pagamento! Bravi, lungimiranti, ottimi amministratori ed imprenditori. Si buttano altri due milioni per adeguare il Bruco, orrore assoluto, mentre con poche migliaia di euro potevano buttare giù il Bruco e con il resto sistemare tutto il Parco Fucoli e farlo funzionare come prima ed anche meglio. Un Paese di Babbo Natale ridicolo, ma fatevi un giro a Montepulciano tanto per rendervi conto di come si fanno le cose. Auguri e Buona Befana, anche su questa festività hanno allungato le mani, se non è zuppa è pan bagnato, dove non arriva l’assessore ci mette lo zampino l’assessora. In effetti insieme si può, sempre.

Anonimo ha detto...

posteggi a pagamento
con la sorpresa del 2019 dei posteggi ad orario trasformati in pagamento, peggiorando così la situazione di chi deve andare nelle varie attività delle zone interessate, devono sapere i responsabili che io probabilmente non vi metterò più la macchina, ma nemmeno loro, perlomeno con i nostri voti, rimetteranno il lato B sul seggiolone del comune.

Anonimo ha detto...

Il calendario eventi quando sarà pronto?

Anonimo ha detto...

Si è concluso in grande stile il paese di Babbo Natale più desolante di sempre, si è infatti salutata l'edizione 2018 con tanto di fuochi d'artificio.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Prima tappa conclusa positivamente!
La manifestazione di interesse tesa ad individuare un soggetto imprenditoriale privato interessato a formulare - con procedure di partnerariato - una progettualità finalizzata alla realizzazione della palestra a servizio degli studenti dell’istituto alberghiero e delle associazioni locali, ha dato il responso che Provincia di Siena e Comune di Chianciano Terme si auspicavano.
Individuato quindi colui che potrà proporre (e lo farà secondo l’istituto giuridico del contratto di disponibilità dopo procedura negoziata diretta) il progetto che sarà poi valutato tecnicamente ed economicamente e messo in gara.
Il percorso non è breve, ma dopo decenni di risorse spese dai due enti in modo del tutto improduttivo per garantire l’attività di educazione fisica agli studenti, finalmente (grazie soprattutto all’impegno ed alla abnegazione della nostra A.C. ed all’ufficio di segreteria della Provincia di Siena) si è iniziato a parlare di progettualità finalizzata a dotare l’istituto alberghiero di una palestra che senza alcun dubbio questo avrebbe dovuto avere sin dalla sua edificazione.

Attuare politiche di valorizzazione dell’istituto alberghiero era un punto del nostro programma di mandato, e dopo il sostegno alle molteplici ed interessanti iniziative didattiche svolte in questi anni, tale azione “strutturale” riteniamo possa rappresentare un bel passo in avanti nell’ottica di innalzamento della qualità del “servizio” scolastico dell’istituto stesso. Soprattutto se fatto anche con scopo di porre definitivamente rimedio a palesi errori di scarsa lungimiranza delle amministrazioni che ci hanno preceduto.

Anonimo ha detto...

Certo perché l'anno scorso? Avete la memoria corta mi sembra...quest'anno è stato veramente fatto tanto rispetto ai precedenti. È mancata la comunicazione e promozione. Se si devono fare critiche almeno che siano costruttive perdio. Siete qui solo a buttar letame su tutto... e se si fa è perché si fa, se non si fa è perché non si fa. Ma fate voi allora se siete cosi bravi che manco agli spettacoli gratuiti del vostro paese andate... almeno supportatelo con la presenza il vostro paese!!!

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Care Concittadine e cari Concittadini,

sono lieto di presentarVi il nuovo Sito web istituzionale - http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/
- attraverso il quale, nel rispetto delle direttive del codice dell'Amministrazione digitale, si rende noto l'operato della Pubblica Amministrazione consentendo una più facile consultazione in modo da essere ancora più vicini alle Vostre esigenze.

Questo nuovo sito ha una veste grafica completamente rinnovata, presenta un aspetto moderno e nuovi intuitivi strumenti di navigazione ne arricchiscono l'utilizzo rendendolo più immediato nella ricerca delle tematiche di interesse collettivo suddivise per Aree specifiche, poste in primo piano nella Home Page e organizzate in elenchi dove reperire le informazioni relative all'argomento desiderato.

Il Sito offre anche l'opportunità di leggere la nostra cittadina attravero le immagini; per tale motivo invito gli studi fotografici, i fotografi professionisti, le associazioni ed i cittadini con i loro preziosi archivi fotografici e/o video, a collaborare per l'arrichhimento visivo e antropologico, di voler rendere disponibili, gratuitamente, le loro foto/video che saranno pubblicati inserendo nella didascalia i relativi crediti.

Il sito continuerà a crescere ed ad arricchirsi di sezioni e di contenuti, con l'intento di fornire costantemente nuovi ed avanzati servizi al cittadino/utente con lo scopo di semplificare i rapporti con l'Ente per renderlo sempre più uno strumento di e-democracy.

Il nuovo sito è ancora in fase di sistemazione ed invitiamo a segnalare eventuali incongruenze o correzioni alla e-mail patrizia.mari@comune.chianciano-terme.si.it.

Il Sindaco
Andrea Marchetti

Anonimo ha detto...

Caro anonimo delle 14:45, non ti scaldare troppo, se si critica è perchè cìè un motivo, cerca di essere obbiettivo....l'edizione 2018 è stata disastrosa da tutti i punti di vista......presenze visitatori, mercatino inesistente con 5/6 bancarelle quasi sempre chiuse intorno alle fioriere di piazza italia con giochi per bambini a bordo strada.
C'è forse da lodarvi?

Anonimo ha detto...

Manca promozione e comunicazione ma è stato fatto tanto. E perché si è fatto se non è stato pubblicizzato? Ora aspettiamo il Babbo del 2019 per andare ancora più a fondo e quest'anno che inizi a Giugno così ci sarà più tempo per comunicare.

Anonimo ha detto...

Voi siete obiettivi? Ogni anno sempre la solita solfa. Invece che pensare a come potete voi contribuire , siete li seduti ad aspettare che qualcuno faccia qualcosa e bam la critica. Non arrampicatevi sugli specchi va la e chi si loda si sbroda ma chi semina vento raccoglie tempesta

Anonimo ha detto...

Questi non solo non sono Obbiettivi, ma non ne conoscono neanche il significato della parola. Con il Bastafà giustificano tutto. Tanto si prova, se va, va, sennò pazienza. Ma a pagare le conseguenze di scelte scellerate e ridicole, tanto sono sempre i cittadini. Complimentoni.

Anonimo ha detto...

Obbiettivi: non conoscono il significato della parola, in compenso te sai come si scrive

stefano mazzetti ha detto...

7 gennaio 2019 14:45...... ho capito il concetto, e lo condivido anche, ......ma 2 cose voglio evidenziarle con rispetto e nessuna polemica.
-non tutti hanno la fortuna di poter partecipare a festeggiamenti vari......siamo in un contesto turistico(O QUELLO CHE NE RIMANE), la normalità dovrebbe essere lavorare quando gli altri fanno festa e festeggiano.......
-ma per lavorare serve chi viene a fare turismo che poi, giustamente viene coinvolto a partecipare a animazioni varie.
-qualunque OTTIMA ANIMAZIONE, SE ANCHE BENISSIMO ORGANIZZATA, BELLA, COINVOLGENTE ........ SENZA PRESENZA DI "TURISTI" RISULTA POI VUOTA, SE NON DEI CONTENUTI, VUOTA DELLA PARTE PRINCIPALE, I FRUITORI....... (notare la stessa parola "coinvolgente"...... mi pare significhi, coinvolgere gente, appunto, se gente non c'è non è "COINVOLGENTE",
-secondo mio modesto parere, edizione 2019, vero meglio studiata,meglio pienata di cose, e grazie a chiunque abbia partecipato a farla.....MA COME SEMPRE.......PROMOZIONE ZERO, INEFFICACE LA POCA FATTA, .....COLPE BEN DIVISE TRA CHI NON RIESCE A INTERAGIRE CON SETTORE INCOMING(che la promozione se giudicasse positivo evento, la farebbe ogni singola struttura da se, senza far spendere 1 euro a organizzatori)....MA TANTISSIMA COLPA ANCHE DELLA NON PROPENSIONE A COLLABORARE DEL SETTORE INCOMING.
-da precisare però, e qui parlo al personale, (perchè "settore incoming ognun per se,se anche tds che crea ,usata da altri a pagar tutto, meno anche almeno cose a noi necessarie)che per "collaborare" a qualcosa,NON DICO SI DEVE ESSERE PARTECIPI DELLE DECISIONI!!ALLA FINE CMQ SERVE SEMPRE CHI DICE OK QUESTO O QUELLO,E SICURO NON E SEMPLICE, ACCONTENTI UNO SCONTENTI L'ALTRO...... ma almeno se ne deve conoscere e condividere le logiche organizzative,gli intenti, gli obbiettivi...... in merito a questo, PURTROPPO NON SIAMO TUTTI BRAVI COME ALCUNI, PARADOSSALMENTE AIUTATI DA ALCUNE POLITICHE E AZIONI PORTATE AVANTI DA PA, INVECE DI FATTI CHIUDERE.....MI RIFERISCO AI MAGHI DELLA SVENDITA SOTTOCOSTO, GLI UNICI A AVERE PRO DA PRENDERE TURISTI A 15 EURO GIORNO PERCHE NON PAGANO DOVUTI E LASCIANO BUFFI DAPPERTUTTO,......., IO, MA SICURAMENTE SBAGLIO IO!!!PERCHE NON SONO CAPACE DI SVENDERE MIO LAVORO!!, non ho bisogno di "aumento numero presenze" , che di per se vero, è un + e sembra positivo, ma nella matematica aziendale poi è un + positivo solo se le presenze pagano cifre congrue a pagare costi e trarne profitto......., altrimenti chi aumenta quelle presenze aumenta in + positivo un unico conto....la tds che paga(e che altri spendono), mentre in negativo aumenta spese gestione, difficolta gestionali personale, meno incasso=non possibile assumere E PAGARE!! professionisti ,meno incasso= acquisto merci alimentari meno pregiate(modo delicato per dire che alcuni servono da mangiare troiai della peggio specie), meno incasso=in inverno non poter scaldare adeguatamente, meno incasso=meno servizi....etc etc........ quindi, chi sostiene a mo di propaganda, che "Chianciano ha bisogno di quei numeri e aumento presenze, e che vanno addirittura incrementate" facendosene addirittura un vanto dei risultati ottenuti, non è che dice una bugia, un +% presenze,è un segno positivo, ma solo per statistiche e attrarre consensi di chi non addetto ai lavori..... ma per chi di quelle presenze poi deve vivere, settore incoming, affermazioni del genere, secondo me, sono solo prese per il culo.........ok bisogna essere positivi, e il pessimismo non è buona cosa per attrarre turismo.....ma essere ottimisti non può significare, oltre subirlo da altri, PRENDERSI PER IL CULO DA SOLI....... senno diventa MASOCHISMO, ALTRO CHE OTTIMISMO!.

stefano mazzetti ha detto...

-ma sono appunto pareri personali miei, che purtroppo facendo ristorazione e turismo da 36 anni, non posso esserne competente........, cerchero di imparare da chi non vivendo di questo ci insegna come fare......QUELLO CHE NON CAPISCO E COME MAI IL NUCLEO DI PEAC, PA,ORA, MA PRIMA UGUALE ALTRE PA...... FORMATO DA PERSONE INTELLIGENTI,CONCRETE,OPERATIVE,(condividerne politiche e idee e poi soggettivo, ma per me, stupidi non ce ne sono ,ANZI.....!!!!!) ,MOLTI IMPRENDITORI SI, MA DI ALTRO, ESSENDOCENE TANTISSIMI DA COMPRA A 2 SPICCI,PERCHE NON COMPRANO UNA DECINA DI ALBERGHI UNA DECINA DI RISTORANTI E OLTRE A PAROLE, CI INSEGNANO CON I FATTI A TRARRE PROFITTO DA PRESENZE CHE NON PAGANO, E LAVORARE SENZA FARE PROMOZIONE........,BOOH.....MENO MALE CHE SO COGLIONE.......SE NON LO FOSSI, DOVREI CERCARE DI CAPITE TROPPE COSE ,DA COGLIONE è SEMPLICE, DORMO, MI ALZO, VO A LAVORO, TORNO,DORMO, MI RIALZO VO A LAVORO......E PAGO,PAGO,PAGO, ......IL COMPITO DI NOI COGLIONI E SEMPLICE.......
PS----mi hanno chiamato oggi un gruppo di "sportivi" 20p, per periodo vicino a pasqua,per venire a un evento per tennisti.. mi hanno detto che stanno chiedendo preventivi a Chianciano, chiesto MEZZA pensione 3 notti, ho fatto 2 conti, e visto gruppo ,offerto forfait in doppia A PREZZI PER ME SCONTATI AL MASSIMO a 62 euro bevande a parte.....,mi ha detto si ma consideri che mangiamo poco almeno ci includa le bevande......, vabbè, tanto vino lo fo da me, dico ok, ti ci metto 1/4 di vino a persona e 1 acqua ogni 2......tira e molla, dopo 20 minuti al telefono mi dice ok......se mi manda preventivo e la fattura di 1240 euro, le mando un anticipo .....dico io, ok, ma la fattura per 20p 4 giorni è 3720,00..., 1240al giorno...., E LUI MI FA STUPITO" COME AL GIORNO?? MA 62 EURO A PERSONA NON SONO PER 3 GIORNI???.MI HA CHIESTO"SCUSI MA LA SUA STRUTTURA NON è CONVENZIONATA CON L'EVENTO???........ vabbe, in modo educato gli ho detto che non sapevo nemmeno di cosa parlasse , anche lui educato mi ha detto no scusi e fuori budget per noi...... e mi ha chiesto se sapevo indicargli le strutture convenzionate???????????......NO COMMENT!!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Al fine di promuovere l’utilizzo di “Compost Terra di Siena”, in accordo con Sienambiente, il Comune ha deciso di fornire gratuitamente l’ammendante in quantità massima volumetrica di 60 litri ai cittadini Chancianesi iscritti a ruolo TARI. Tutti coloro che sono in regola con i pagamenti e che non sono dotati di compostiera, potranno farne richiesta agli uffici comunali.
Il compost prodotto negli impianti di Sienambiente di Pian delle Cortine (Asciano) e Poggio alla Billa (Abbadia San Salvatore) deriva dalla lavorazione di scarti provenienti principalmente dalla raccolta differenziata dei rifiuti organici e di materiale vegetale, ed è utilizzabile per le sue proprietà, sia in agricoltura convenzionale che biologica. In pratica, si tratta del risultato e del frutto concreto dell’impegno dei cittadini nel fare la differenziata, in particolare di quella dei rifiuti organici che grazie a un processo naturale vengono trasformati in concime.
Chiunque sia interessato può rivolgersi c/o Ufficio Manutenzioni (‪0578/652321‬ e/o 0578/652300) e farne richiesta; sarà poi cura del Comune comunicare data e luogo di consegna del compost e del materiale informativo sull’utilizzo dell’ammendante.
Dal Comune di ChiancianoTerme giungono all’impianto di Pian delle Cortine circa 1100 t/anno di rifiuto organico che viene trasformato in circa 275 t/anno di compost.
Tale iniziativa, oltre a promuovere l’utilizzo di tale prodotto del rifiuto organico, vuole essere anche un (simbolico) riconoscimento per tutti coloro che svolgono correttamente la differenziazione del rifiuto e ne comprendono l’importanza ai fini ambientali.

Ettore Barbetti ha detto...

IL Cammino Dell Acqua.... Mi ero permesso di commentare un post di un certo sig. Antonio Mazzinghi che aveva partecipato ad una trasmissione di tele idea, Il quale riportava un articolo apparso sul giornale il parmense dove veniva illustrato un progetto realizzato a Chianciano, che per quello che ho constatato io non era assolutamente stato completato, ma innaugurato con tutte le lodi delle istituzioni. Ecco il mio commento non è stato gradito, e quindi cancellato, perchè facevo presente alcune, chiamiamole "inesattezze", dove addirittura si sottolineava che il progetto era stato portato a termine in tempi rapidi grazie anche all intervento del comune!!! Per farla breve l articolo in questione è questo:
Il "Cammino dell'Acqua" Ora io non avrei niente in contrario su questo progetto, ma la cosa che trovo assurda è che questa amministrazione abbocchi sempre, che pur di darsi da fare si tuffa alla cieca in qualsiasi iniziativa.... Il progetto in sostanza ancora non esiste, dovrebbe essere una rete di sentieri usufruibile anche da persone con particolari patologie al fine di migliorare lo stato psicifisico. Voglio scendere nei dettagli perchè nessuno si è preso la briga prima di innaugurarlo di andare a verificare di cosa si stà parlando, ne se era stato completato, ma c è stato solo lo spazio per premiare gli ideatori e promotori. Attualmente esistono solo 4/5 tabelle che raccontano di un sentiero per diabetici poste in aree urbane in prossimità di alcuni sentieri, tali tabelle sono prive di indicazioni direzionali ed info tecniche, imboccando uno qualsiasi di questi sentieri non si trova più nessuna indicazione, neppure in prossimità di bivi, e si badi bene che tali percorsi si snodano all interno di boschi, lungo il percorso ho trovato solo un palo, in ferro, cementato senza tabella. Voglio dire ma se si fa una sentieristica permanente la si fa per tutti, che ci si possa andare in tranquillità senza rischiare di perderci, o solo per quelli che decidono di partecipare ad escursioni a pagamento organizzate dalle stesse associazioni promotrici? Se andate ad informarvi potrete constatare che questo progetto ha già riscosso un grandissimo successo, pensate non è neppure nato ma a Chianciano già ci stiamo muovendo come capofila per riproporlo in altre realtà termali italiane, già si parla di una cosa enorme!!!! Ma veramente pensate che questo sia il paese degli scemi??? A qualcuno fa piacere elencare le cose fatte ma sarebbe anche opportuno ricordare quelle non fatte, dimenticate, fatte male, fatte senza il consenso e l appoggio di nessuno, e quelle che si continua a fare senza capire che i progetti devono essere abbracciati, condivisi e ampliati dai più al fine di ottenere risultati di maggiore impatto e che interessino più soggetti, poi disposti a supportarli e svilupparli. In assenza di larga condivisione le cose vanno ripensate, no ormai si fa.... Non disponiamo di risorse tali da poterci permettere di continuare a sbagliare...

Anonimo ha detto...

CANGUASTO
9 delle 40 recensioni a una stella presenti su google in merito al Paese di Babbo Natale. In più si dice che il Capodanno non sia stato da meno!
Dopo le grandi prestazioni da delirioooo degli anni passati, questo anno i nuovi organizzatori venuti dalla città, con addirittura due Direttori Artistici (?) e un nuovo Presidente della Pro Loro, hanno sbancato chiudendo l'evento forse più fallimentare degli ultimi 5 anni con i fuochi d'artificio! La cosa peggiore naturalmente sono i soldi investiti, che andrebbero rendicontati e andrebbero analizzati i risultati ottenuti da tale investimento di denaro pubblico.
Ma l'importante è fare i selfie sorridenti e il BASTAFà!!
I geni li attiriamo tutti a Chianciano?
-Veramente deludente...
-Siamo arrivati e con un pó di confusione siamo entrati
La maggior parte dello staff è stato sorridente, accogliente e molto gentili ... la maggior parte... non tutti
Proprio nella casa di babbo Natale una sig con in bocca una gomma da masticare ci ha accolto senza nemmeno dire ciao ai bimbi ma subito chiedendoci se avevamo il braccialetto
Senza dire altro con una freddezza inadeguata per il luogo ci ha congedato ... e babbo Natale?? Peggio !
Di sicuro nn torna più
-13 euro a persona compreso i bambini per niente! Un percorso brevissimo con una sala dove ti regalano un palloncino e con 2 case una degli elfi e una di frozen dove non ci sono giochi ma solo da guardare, e una casa di babbo natale (l unica che merita). I giochi del parco sono tutti a pagamento quindi extra biglietto e intorno non c è nemmeno una bancarella....in realtà in tutto il paese ce ne sono 5 e dislocate in 2 punti molto lontano tra loro... una delusione piuttosto cara!!! Meglio Montepulciano o Arezzo di gran lunga!!!!
-Una grande delusione, anche per mio figlio. Ci aspettavamo di trovare davvero il Paese di babbo natale e invece tanta tristezza.. É un parco con quattro bancarelle e giostre per di più a pagamento e non comprese nel biglietto di 13 euro a persona senza riduzione almeno per i bambini. Le sale interne poco addobbate tutto era davvero piatto, non si respirava affatto l'atmosfera natalizia. Il trenino che ti consigliano di prendere per raggiungere il centro storico A PAGAMENTO anche quello. Chi ha fatto una recensione positiva forse non ha davvero idea di cosa significa respirare aria natalizia. Bolzano Trento Vetralla organizzati nei minimi dettagli senza pagare nulla per vedere. Mi dispiace molto molto delusi. Era meglio la vecchia sede di 5 anni fa alle terme di S. Anna e chi sta scrivendo si é fatto 3 ore di macchina.
-Il paese di babbo natale non ha niente a che vedere con l'analogo organizzato a Montepulciano, 13 € a persona solo per entrare gratis nel villaggio degli elfi dove si organizza il truccabimbi e baby dance e si scrive la letterina, e la casa di babbo natale (questa carina anche se il percorso molto breve), l'unica nota positiva e bella BABBO NATALE, lui veramente realistico! tutto il resto si paga dai gonfiabili alle giostrine, dentro solo un'area food no mercatini di natale a tema, diciamo che sembra più un luna park.Consigliato solo a chi si trova da quelle parti, non vale la pena fare 2 ore di macchina per vederlo. DELUSIONE! il prossimo anno tornerò a Montepulciano dove si respira più l'aria di natale!
-I 40 EURO PIÙ SPRECATI DAVVERO UNA DELUSIONE
-Deludente...tanto deludente! Prezzo troppo alto per quello che offre. Consiglio di allungare di qualche kilometro ed andare al castello di Montepulciano: quello sì che vale la pena di essere visto!
-Deprimente
-È natale e siamo tutti più buoni. Veramente pessimo, perché sono Buono. Il paese di babbo natale in piena depressione del 1939, per nulla contestualizzato, con 4 elfi “aitanti di babbo natale “ a cui serviva aiuto, per approcciarsi e interagire con i bambini. Sporco, con cartacce a destra e sinistra. E babbo natale? Era li pronto a spillarti 5 o 10 euro a seconda della foto. E i mercatini di natale? Sempre li, 3 bancarelle vuote.

Anonimo ha detto...

Se venivi in piazza Italia ti rifacevi gli occhi, sporcizia in ogni vasca ( senza acqua ) lastre di travertino rotte e pezzi sparsi ovunque, quattro misere bancarelle, due giostrine e parcheggi tutti a pagamento ( ma tanto nessuno li usava ) forse era tutto in linea con il paese di Babbo Natale.
Unica attrattiva la pista del ghiaccio, peraltro snobbata dai chiancianesi.
Questo è il salotto buono di Chiangiano, in attesa che vengano messi a pagamento tutti i parcheggi dei dintorni, dopo si trasformerà nel deserto di Chiangiano e della valdichiana.
Non te la prendere, con chi ci comanda il peggio deve ancora venire.

ChianGiano ha detto...

Caro CANGUASTO, quel che è peggio che molte delle recensioni positive sono di loro (elfi e prolochiani).
Anche nella pagina facebook era un tritello di recensioni negative e per magia è stata tolta la sezione delle recensioni

Anonimo ha detto...

Quello che è successo a Stefano dimostra che Chianciano attira una clientela che non si può permettere una vacanza decente. L’offerta che ha ricevuto è scandalosa e sopratutto segnala cosa capiterà nel 2019.
In questi 5 anni sono stati buttati dalla finestra milioni di euro per eventi decorativi, senza alcuna utilità. Eventi fatti per gli amici che hanno affossato Chianciano. Promozione nulla, incompetenza enorme, presunzione al massimo.
Altri 5 anni con .acapo non sono sostenibili per nessuna attività.
Dobbiamo pensare seriamente a ottenere il Commissariamento

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Non nascondo la mia delusione! Sono un pentito tra coloro che hanno votato l'attuale amministrazione.Pentito perchè speravo che dopo i disastri delle precedenti amministrazioni che ci hanno lasciato un paese senza marciapiedi,parchi trasformati in luoghi di mercati rionali( anche quelli termali ) illuminazione, fognature,strade fatiscenti adatte non ad un paese turistico ma ad un paese del terzo mondo, speravo che un vento nuovo soffiasse verso segnali di ripresa quanto meno visibili. Invece niente, tutte festicciole improduttive se non per accontentare gruppetti di amici, niente speso in promozione o programmi che dessero un indirizzo nuovo,una strategia che aiutasse ad uscire dal buio in cui eravamo stati abbandonati dal ricco MPS ,dalla disponibile Provincia, dall'amica Regione.Poveri in canna ma con la giusta presunzione di " adesso facciamo vedere noi ", sempre vittime dell'invidia,della conflittualità permanente,del godere delle disgrazie altrui, del godimento degli insuccessi dell'avversario,dell'amore verso tutto quello che i vicini fanno ridendo di noi. Bene, alle prossime elezioni daremo il voto a chi ci ha così egregiamente governato fino a qualche anno fa, con la certezza che in tre quattro anni gli alberghi saranno di nuovo pieni, le fogne non spaglieranno più, le strade come autostrade saranno limitate da marciapiedi dove si potrà anche pattinare, i negozi avranno vetrine luminose e sempre aperte,schianteremo finalmente di un benessere ritornato ed aspettato. Speriamo che questo anno passi alla svelta perchè ho proprio voglia di tornare a vivere ....

Anonimo ha detto...

In risposta all'Osservatore, non credo che i vicini abbiano tanto da sorridere, se ogni paese cura il proprio orto: attenzione alla siccità. Se ogni Terme cura le proprie risorse: attenzione che con i due giorni di pernottamento i proprietari degli alberghi dormiranno poco. Ormai i 5 anni sono passati Chianciano raccoglie quello che ha seminato. Calcoliamo che questo anno dato le imminenti elezioni non esiste per ora alcuna promozione o prospettiva. Città dello sport? Con strutture da risanare. Città del benessere? Certo, con turismo scappa e fuggi. Città termale? Ci siamo dimenticati le nostre origini. Città della cultura? Abbiamo Giano se ci può consolare ed altro vedi pro-loco. Regione Toscana: attenzione al cambiamento per il 2020. Provincia, Unione dei Comuni, Valdichiana Living: inesistenti. Il cambiamento ci poteva stare, ma - .eacapo - non è stato in grado di invertire la marcia anzi, si sono contornati di persone che hanno sino ad oggi fatto i propri interessi continuando la logica delle passate amministrazioni. Ed ora siamo a cercare un cambiamento radicale. Chi potrebbero essere gli Attori di questo cambiamento, l'amministrazione escente Marchetti? L'opposizione con lista civica del PD? Una nuova lista Civica? Pochi mesi rimangono sino alla "volata" attenzione però Errare umanum est, perseverare autem diabolicum e la terza possibilità non è concessa.

Stefano ha detto...

Le prospettive purtroppo sono disastrose, altre attività hanno chiuso a fine 2018 ed il Rocchi continua a rispondere sui social con la sua solita arroganza cercando di difendere l'indifendibile.

Caro Damiano, ricordati che a fare il garzilloro si rischia di perdere voti....e non pochi!

Anonimo ha detto...

Chi voleva la terza lista civica sarà accontentato.
La Lega Etruria Salvini per Chianciano si sta organizzando. I rappresentanti Giorni e Cappellano intendono fare una lista civica. Intanto sono stati presi accordi con Marchetti e altri partiti politici, vedremo quali per il centro destra. I 5 stelle non intendono candidarsi De Angelis ha già dato, probabilmente in una lista civica alcuni stellati potrebbero entrare. Marchetti sarà costretto a cedere qualche assessore o il vice-sindaco. Ancora i Democratici sono alla ricerca di candidati ed anche del Sindaco. Ci saranno delle sorprese? Vedremo, a voi la parola

Anonimo ha detto...

cappellano e giorni con una lista della lega faranno sicuramente grandi cose, sicuramente raccoglieranno grandi consensi, ci sta che se trovano i candidati giusti possono arrivare anche a prendere 80/100 voti

Anonimo ha detto...

I commercianti e noi albergatori abbiamo capito tutti che non si può andare avanti. Prima o dopo si dovrà chiudere per la incompetenza di amministratori che pensano a creare una nuvola di fumo per confondere e manipolare la pubblica opinione.
Io mi chiedo ma sindaco e assessori si rendono conto che giocano sulla pelle della gente. Non si rendono conto che questa arroganza e questo modo di fare politica ci sta distruggendo.

Anonimo ha detto...

Quale lista proporrà di togliere tutti quei ridicolissimi pupi da piazza piccigiano?

canguasto ha detto...

Premesso che Canguasto sono io e l'altro del post non lo conosco.
Domando ai candidati sindaco: Lo sapete quanto sia difficile anche solo regalare un mazzo di fiori?
#burocrazia #sapevatelo

Pesaro, burocrazia folle. Tre enti e cinque delibere per 25 euro di fiori all'atleta Vandi (... leggi l'articolo)

(https://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/elisabetta-vandi-fiori-1.4304112)

Anonimo ha detto...

A Chianciano Terme i nostri Amministratori non sanno approfittare neppure delle buone occasioni che ogni tanto possono essere di agevolazione ai problemi dei cittadini anzi viene da pensare che remino contro.
Cosa è successo?
Si dà il caso che l’Italia è stata percorsa negli ultimi giorni del mese di Ottobre da intensi fenomeni atmosferici.
Immediatamente dopo il Governo con DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2018 “Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal giorno 2 ottobre 2018 nei territori delle Regioni Calabria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Sicilia, Veneto e delle Province autonome di Trento e Bolzano. (18A07324) (GU Serie Generale n.266 del 15-11-2018)”
ha emesso una dichiarazione di stato di emergenze per alcune Regioni italiane.
“1) In considerazione di quanto esposto in premessa, ai sensi e per gli effetti dell’art. 7, comma 1, lettera c) e dell’art. 24, comma 1, del decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1, è dichiarato, per 12 mesi dalla data del presente provvedimento, lo stato di emergenza nei territori colpiti delle Regioni Calabria, Emilia-Romagna, FriuliVenezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Sicilia, Veneto e delle Province Autonome di Trento e Bolzano interessati dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal 2 ottobre 2018 secondo la tabella allegata alla presente delibera che ne fa parte integrante e sostanziale.”
seguire la Regione ha dato inizio alla rituale comunicazione alle Provincie ed ai Comuni di segnalare se ii Comuni avessero avuto danni.
Probabilmente il Comune di Chianciano Terme non ha avuto alcun danno, ma io mi ricordo che dopo pochi giorni è stata dichiarata pericolosa una quercia in Via della Valle che dopo poco è stata abbattuta ed i cui costi forse avrebbero potuto essere sovvenzionati se il Comune si fosse iscritto nell'elenco dei Comuni colpiti dalle avversità meteo.

Anonimo ha detto...

L’elenco dei Comuni colpiti è stato stilato dalla Regione Toscana con Delibera n. 1268 del 19/11/2018
Fenomeni meteorologici intensi dal 28 al 30 ottobre 2018. DPGR 174/2018. Individuazione dei comuni colpiti. (http://www.regione.toscana.it/-/intensi-fenomeni-meteorologici-dal-28-al-30-ottobre-2018)
Con immenso stupore si scopre che tutti i Comuni delle Provincia di Siena hanno presentato domanda tranne Cetona e Chianciano.
Incredibile ma vero …. Il ciclone ha bypassato questi Comuni senza arrecare alcun danno.
Evidentemente i Sindaci di questi due Comuni hanno dormito sonni tranquilli.
Provincia di Siena
Comuni di :
Abbadia San Salvatore
Buonconvento
Castellina in Chianti
Castelnuovo Berardenga
Castiglione d'Orcia
Chiusdino
Chiusi
Gaiole in Chianti
Montalcino
Montepulciano
Monteriggioni
Monteroni d'Arbia
Monticiano
Murlo
Piancastagnaio
Pienza
Radda in Chianti
Radicofani
Radicondoli
San Casciano dei Bagni
San Gimignano
Sarteano
Siena
Sinalunga
Sovicille
Trequanda

Tra i vari benefici che i Comuni iscritti nell’elenco potranno avere , ma che i cittadini di Chianciano non avranno si possono ricordare:
 di prevedere che imprese e liberi professionisti che hanno subito danni nei comuni di cui al punto
precedente, possano accedere all’aiuto nella forma di microcredito disciplinato dalla DGR n. 1157
del 23/10/2017 e dai successivi atti i che disciplinano il relativo bando, con le precisazioni
espresse in narrativa;

e poi come apparso nella legge di Bilancio: Legge di Bilancio 2018
“1141. Nelle materie di interesse del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo è disposta la seguente proroga di termini: all’articolo 1, comma 1122, lettera i), della legge 27 dicembre 2017, n. 205, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: « Per le strutture ricettive turistico-alberghiere localizzate nei territori colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati a partire dal 2 ottobre 2018, così come individuati dalla delibera dello stato di emergenza del Consiglio dei ministri 8 novembre 2018, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 266 del 15 novembre 2018, il termine per il completamento dell’adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi, di cui al primo periodo, è prorogato al 31 dicembre 2019, previa presentazione al Comando provinciale dei Vigili del fuoco entro il 30 giugno 2019 della SCIA parziale ».
Quindi cari cittadini di Chianciano la conclusione è sempre la stessa … AMMINISTRATORI ASSOLUTAMENTE INCAPACI.

Anonimo ha detto...

D.M 94.....sta' per decreto ministeriale 1994,forse e' l'ora di fare questi adeguamenti antincendio.....

Anonimo ha detto...

Vogliamo Castagna Sindaco

Anonimo ha detto...

Luci a Chianciano
Luci natalizie e giostre saranno rimosse dopo le Amministrative di maggio. Cordiali saluti l amministrazione comunale

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

PUNTOEACAPO INCONTRA: GIOVEDI' 24 GENNAIO ORE 21 “CENTRO GIOVANI LA CRIPTA” – VIA SAN MICHELE 11 – CHIANCIANO TERME

Il Movimento Puntoeacapo invita i cittadini a partecipare nella costruzione del prossimo programma di governo per la città. Il nostro programma elettorale, per essere credibile e realizzabile va costruito insieme, partendo da ciò che c’è già, percorrendo insieme nuove strade, proponendo e coltivando idee e progetti.
“La libertà non è star sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone. La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione”. Giorgio Gaber

PARTITO DEMOCRATICO UNIONE COMUNALE CHIANCIANO TERME ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO

UNIONE COMUNALE CHIANCIANO TERME

PD Chianciano: 2 milioni per nuova struttura congressuale? Il Comune sbaglia, prioritario riqualificare Piazza Italia. Urgente tavolo regionale sul termalismo.

Il Pd di Chianciano Terme che ha più volte proposto l’utilizzo dei 2 milioni di euro regionali, ereditati dall’Amministrazione precedente, per la messa in sicurezza del PalaMps e per opere a supporto ad esso, ritiene un errore il convincimento dell’attuale Amministrazione comunale di volerli utilizzare per una nuova struttura congressuale, dopo una gestazione di 5 anni non ancora conclusa e fuori tempo massimo. E’ sotto gli occhi di tutti che il turismo congressuale, per quanto importante, non sembra avere margini di sviluppo tali da giustificare un investimento del genere, che rischierebbe di essere visto come un doppione.
Sono fondi importanti che non possiamo perdere, da qui la nostra proposta: chiediamo a Regione Toscana di utilizzare questi 2 milioni per la riqualificazione urbana di Chianciano Terme, a partire dal centro turistico-termale che è Piazza Italia, quindi la ristrutturazione dell’ex-Sip e dell’ex-cinema Garden che potrebbe diventare un Centro Polifunzionale. Intervenire su questi spazi aiuterebbe a rilanciare la possibilità di ulteriori interventi di privati nella medesima area.

Invitiamo inoltre la Giunta Regionale a rendere operativo, quanto prima, il tavolo Istituzionale previsto dalla mozione del gennaio 2018, poi approvata in Consiglio Regionale. Il tavolo deve servire ad individuare le priorità di intervento degli stanziamenti previsti in Bilancio regionale per le Città termali, con un percorso realmente condiviso. I fondi non possono essere dispersi in mille rivoli ed in iniziative estemporanee ma devono servire ad attrarre investimenti per le Terme e la riqualificazione urbana della Città da parte di investitori esterni. Potrebbero dare un indubbio vantaggio nell’accompagnare e facilitare anche la ricerca di nuovi partners industriali nella gestione delle Terme, favoriti dalla concentrazione sulla nostra Cittadina di investimenti pubblici rilevanti.


CHIANCIANO T. 15/01/2019

Anonimo ha detto...

Ci sono quattro modi, e solo quattro modi, coi quali siamo in contatto col mondo. Noi siamo valutati e classificati da questi quattro elementi: ciò che facciamo, come appariamo, ciò che diciamo e come lo diciamo.
(Dale Carnegie)

Anonimo ha detto...

Adesso, dopo il comunicato del PD, attendiamo la risposta del tuttologo assicurando che gli asini non volano

Anonimo ha detto...

Ma come ? Dopo il " salotto elegante " del Bodega, adesso spenderci due milioni per riqualificare Piazza Italia ?

Anonimo ha detto...

Ecco parliamo sempre di piazza italia... dimenticando del nostro centro storico... da dove si dovrebbe veramente partire se si vuole davvero far tornare non solo i turisti ma anche i paesani...

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Premesso che - perseverando con la non conoscenza - evidentemente si continua a non comprendere a cosa siano destinate le risorse della Regione e cosa con esse sarà realizzato, faccio una riflessione.
Dopo le consistenti risorse pubbliche discutibilmente spese dalle AC da loro sostenute per la riqualificazione - non funzionale ed onerosissima da un punto di vista gestionale - di Pza Italia e dopo esternazioni come quelle del comunicato odierno in cui vaneggiando si chiede di investire 2 milioni per riqualificare i due immobili privati ex-Telecom ed ex-Garden, senza palesemente avere minima contezza di quanto possano essere i costi di acquisto, adeguamento sismico, energetico, impiantistico, architettonico e funzionale di tali ipotetici interventi, tale (ex) partito e tali esponenti possono essere considerati credibili?
Io una idea me la sono fatta e - senza presunzione - credo di non sbagliare.
Voi fatevi la vostra. In ogni caso, come sempre - anche se non condividerò - rispetterò il vostro pensiero.

Anonimo ha detto...

Anno 2014 - .eacapo - cosa hanno voluto dire? Iniziare da zero e voltare pagina? Oppure cambiare tutto per non cambiare niente! Le amministrative risolveranno l enigma. Facebook sembra mandare messaggi. Il Sindaco invia pubblicità e condivide tutti i post per rimanere in evidenza. Il Rocchi che parla a nome di tutti, consapevole della sua superbia ed arroganza. So tutto io e voi del PD siete talmente ignoranti solo perchè è tutto "gratis". La Giulianelli all angolo ancora pensa al Bilancio. Il Morganti è sempre in montagna, ma noi siamo in collina e lo sport ed il turismo non decolla. La Piccinelli pensa ai suoi puffi ed è sempre alla ricerca di Giano. Qualcuno ha visto il Capo Gruppo Meniconi? Poi si delinea la lista civica ma politica del PD, con sede in P.zza Italia. La piazza passata dalle fontane ai fiori oltre che dai mercatini ai soliti amici, parcheggiati sempre di fronte all'APT, aperitivi e menefreghismo. Certo che di lungimiranza ed idee innovative le due "liste civice" ne hanno ben poco. Che bella prospettiva, ma attenzione, tra i due litiganti il terzo gode e non saranno certo i 5 stelle. Le Amministrative e le Europee saranno un passaggio storico per Chianciano. Come cambierà lo scenario politico? Ci sarà una ripresa del PD a Chianciano? Poco probabile. Il Marchetti pensa al bis? Che illusione. Attenzione ad una terza lista civica. Tutto è a favore di un vento nuovo per spazzare via i contendenti. Quale opportunità per Chianciano: seguire il vento del cambiamento e ribaltare tutte le passate amministrazioni locali sino ad arrivare ad un radicale cambiamento sia in Europa che in Regione? E' stato citato Giorgio Gaber, sarebbe meglio cantare Parole parole parole di Mina. Fatti e non parole, perseverare è diabolico.

Anonimo ha detto...

Movimento 5 Stelle Montepulciano
"Cari cittadini di Montepulciano e frazioni tutte, a Maggio 2019, come ben sapete, ci saranno le elezioni Comunali in concomitanza con quelle Europee.
Dato che il MoVimento 5 Stelle non è come gli altri partiti che presentano nomi calati dall’alto, anche a Montepulciano viene data la possibilità a qualsiasi cittadino di contribuire attivamente alla vita politica del territorio. Se vuoi partecipare, scrivere il programma di governo e candidarti nella lista del MoVimento 5 Stelle del tuo comune, vieni il 18 Gennaio 2019 al centro civico di Montepulciano Stazione dalle 21:00 in poi. Ne parleremo insieme ed insieme decideremo."
Assolutamente vero i nomi non vengono calato dall alto ci pensa Beppe
Perseverare è diabolico

Il Tirreno ha detto...

CITTÀ TERMALI A CONFRONTO 
Abano è la regina delle presenze, Montecatini invece perde il 16 per cento
La nostra città penultima nella permanenza media ma è prima per stranieri e numero di strutture ricettive

Lo avevamo scritto nei giorni scorsi e ora, grazie a uno studio fatto dall’Apam assieme a Incipit Consulting, lo possiamo certificare: le Terme restano il grande malato del turismo montecatinese. Ma qualcosa – in attesa della svolta, che potrà arrivare solo con la privatizzazione e il completamento delle Leopoldine – si è già mosso e i segnali di una (seppur timida) ripresa ci sono tutti. Il modello da seguire? Abano (che ha puntato sugli italiani). . Partiamo dai numeri “base” per comprendere meglio il fenomeno: nel 2017 alle “nostre” Terme ci sono stati 97.414 ingressi, dei quali 79.854 per cura e 17.560 per visita. In termini percentuali la cura vale quindi circa l’82%, mentre la visita il 18, ma nel corso degli anni si è verificato un leggero slittamento in favore della seconda voce (che nel 2013 contava solo il 14,4%) a scapito della prima (che era l’85,6% nel 2013). Inoltre, laddove gli ingressi per cura sono andati costantemente a calare, almeno dal 2012 (passando dai 160mila ingressi agli attuali 97mila), chi è entrato al Tettuccio solo per una visita è rimasto costante negli anni, oscillando su cifre di poco sotto le 20mila unità.

Poco è cambiato invece nella stagionalità degli ingressi termali: il mese di gran lunga più “curista” resta per Montecatini settembre, che da solo rappresenta circa il 20% degli ingressi agli stabilimenti. Al secondo posto si piazza maggio con il 13%.

Molto interessante anche la seconda parte dello studio, che mette in relazione Montecatini con le altre “regine” del termalismo italiano: Abano, Chianciano e Salsomaggiore. Ponendo come dato base corrispondente a 100 le presenze turistiche ottenute nel 2007, si vede come, 10 anni dopo, solo Abano mostri il segno più (9,1%), mentre per le altre tre è una debacle: Chianciano e Salsomaggiore perdono circa il 40%, Montecatini limita i danni a un -16%.

La permanenza media più alta nel 2017, di 4 giorni, si registra ad Abano; Montecatini è in penultima posizione con 2,6 giorni, seguita da Chianciano (2,4). Il valore medio delle località termali nel complesso è di 3,3 giorni, di poco inferiore al dato medio nazionale (3,4). Montecatini ha però la percentuale di presenze straniere più elevata (70%) di tutte le altre mete termali (in media il 43%) e del valore medio nazionale (49%). Tra il 2007 e il 2017 il grado di internazionalità, già alto, è ulteriormente aumentato in città di 5 punti percentuali. Ben staccate ci sono Chianciano (39%), Abano (34%) e Salsomaggiore (28%).

E la nostra città vince anche per numero di strutture ricettive: 157 (con 12mila posti letto), seguita da Abano (67 alberghi, ma ben 11.211 posti letto), Chianciano (131 e 11.927) e Salsomaggiore (67 e 4.256). E quel numero “anomalo” di posti letto ad Abano è in parte spiegato dalla cifra di 23 quattro stelle e ben 6 cinque stelle (contro i 33 e i 3 di Montecatini, che stravince anche per numero di 3 stelle: 93). Infine, Montecatini è in prima posizione per ricettività alberghiera con 703 posti letto per kmq, seguita da Abano (532), Chianciano con 329 e Salsomaggiore con 56.

Montecatini si posiziona al primo posto per densità delle strutture alberghiere con 9,4 alberghi per kmq, seguito da Chianciano (3,6), Abano (3,2) e Salsomaggiore (0,9). Chianciano ha il valore più elevato di ricettività (169 posti letto per abitante), Montecatini è seconda con 58.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Il tema della sempre più numerosa presenza di lupi e/o canidi nei nostri territori e degli effetti diretti (predazione ed aggressioni) ed indiretti (paura della popolazione) conseguenti a tale presenza, è sulle “prime pagine” da tempo. Anche il territorio del Comune di Chianciano Terme non ne stato e non ne è infatti immune.

In qualità di amministratore locale mi trovo in linea con le posizioni di colleghi di comuni facenti parte del nostro comprensorio ritenendo che debba essere quindi necessariamente e rapidamente affrontata quella che rappresenta ormai una palese problematica. È chiaro infatti, che come avvenuto per gli ungulati (a cui anche le dinamiche della crescente presenza di lupi è probabilmente correlata) più di qualcosa non abbia funzionato in termini di politica venatoria e gestione ambientale, che devono essere abbondantemente riviste.

Di contro a certe già manifestate posizioni - ritengo però che tale criticità debba essere affrontata necessariamente partendo dalla “conoscenza” e dalla corretta informazione.
Ho piena convinzione infatti che la conoscenza dell’ecosistema “lupo” sia di basilare importanza affinché possano poi essere valutate tutte le possibili e migliori soluzioni tese a contenere e ridurre le problematiche emerse in questi recenti anni. Soluzioni ottimali che - sulla base di ciò che emerge da molti qualificati studi, e per quello che è il mio mero parere personale - non credo sinceramente possano essere certo quelli del radicale abbattimento.

Quindi, per concludere, giustissimo lanciare l’allarme ed affrontare il tema nelle sedi istituzionali, ma per quanto mi/ci riguarda, lungi dagli amministratori pensare di individuare e “sostenere” soluzioni, lasciamo che ciò sia fatto da chi ha le necessarie ed adeguate competenze.
E come amministratori, se proprio vogliamo anche dare un contributo diretto alle nostre comunità, tornando al motivo centrale del mio commento, cerchiamo di fare corretta informazione e creare occasioni per divulgazione della conoscenza del problema (e degli effetti dello stesso) a 360 gradi. Partiamo da qua, perché se non lo facciamo, allora sì che rischiamo di “mettere una toppa peggiore del buco”.

Fabio Zeppoloni ha detto...

In risposta a Damiano , circa il suo commento sui lupi , volevo soltanto portarlo a conoscenza che , la politica comunque entra anche in questo .
La colpa , non e' tanto del lupo , ma di chi , per ridurre i danni di ungulati di grossa taglia , caprioli e cinghiali , ha avuto la bella pensata di di reinserire un predatore che da noi non c'era mai stato .
Tutto , visto che province e regione , nelle vesti dei loro rappresentanti , non sapevano come fare per avere contributi , visto che non bastavano piu' quelli dei danni alle strutture agricole.
Oggi , nel giornale , il sindaco di Chiusi , a chiesto l' abbattimento di questi predatori nel Suo comune , dove si sono spinti fino alle case , due giorni fa' a Colle e' stato attaccato un ragazzo , quindi dobbiamo correre per prendere una decisione mirata sull' errore commesso a reintrodurre nel nostro territorio questi animali.

Il problema , anche se in fondo alla catena alimentare , puo' essere affrontato politicamente ,da una p.a., senza dubbio dopo aver valutato bene gli altri problemi di un comune in una situazione complicata come quello di Chianciano.

Daniele Barbetti Presidente Federalberghi Toscana ha detto...

Ogni tanto una buona notizia anche per il settore termale toscano.

Un ringraziamento a Toscana Promozione Turistica che ha reso possibile questa iniziativa, che auspico non sia episodica, ma segni un momento di ripartenza delle azioni a sostegno del settore termale in Toscana.

La Toscana delle terme in mostra a Parigi. Lunedì 21 gennaio conferenza stampa

Montecatini, Casciana e Chianciano, le tre principali terme sanitarie pubbliche saranno tra le protagoniste, dal 24 al 27 gennaio prossimi all'evento 'Les Thermalies', che si terrà a Parigi nella prestigiosa e centralissima sede espositiva del Carrousel du Louvre. Il 'Salone dell'Acqua & del Benessere' è l'unica vetrina europea espressamente dedicata all'acqua intesa come sorgente di salute e di benessere, nelle sue varie declinazioni terapeutiche e wellness.

La presentazione della partecipazione delle tre terme toscane al salone francese è in programma lunedì prossimo, 21 gennaio, alle ore 11 presso la sala stampa di Palazzo Strozzi Sacrati, a Firenze.

Intervegono l'assessore regionale al turismo e alle attività produttive Stefano Ciuoffo, l'assessore al turismo del Comune di Montecatini Terme Alessandra De Paola e i sindaci di Casciana Terme Lari, Mirko Terreni, e di Chianciano Terme, Andrea Marchetti.

Anonimo ha detto...

Quale bella notizia, solo propaganda elettorale del PD sia per la città di Firenze che per l'elezioni europee. Dopo il ricorso al Tar di Federalberghi Chianciano ed il voto palese della Giunta Marchetti a favore della liquidazione delle Terme Immobiliari di Chianciano (30 dicembre 2016) ora arriva la promozione da Firenze a Parigi e pertanto le Terme Montecatini, Casciana e Chianciano diventano il fiore all occhiello del Termalismo. Questa è la risposta contraddittoria della Regione Presidente Rossi e dell assessore Fratoni al Termalismo. PRESA per il sedere, promozione elettorale PD - BENE - aspettiamo l'elezioni locali, regionali ed Europpee. Forza Renzi non ti smentisci mai.

Anonimo ha detto...

Il natale é finito già da un po' però noi continuiamo a mantenere le luminarie e gli addobbi natalizi.
Si aspetta Pasqua?

Anonimo ha detto...

Avvistati in Piazza Italia Cappuccetto Rosso con la nonna.
Il cacciatore.