e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 21 maggio 2018

Chianciano Terme la dura realtà dei Numeri

Fonte la rete


A Chianciano Terme, ad un anno dalle elezioni, si può cominciare a tirare un bilancio dell'Amministrazione di Puntoeacapo sul fronte economico.
In questi 4 anni passati tra feste e festicciole, eventi ed eventucoli, cene e cenette, finanziate con la tassa di soggiorno riscossa dagli albergatori, il Sindaco di Chianciano quando si riferisce alle presenze turistiche dice sempre “si parte dalle settecentomila presenze....”
In effetti i dati ci dicono che nel 2014 avevamo 663.635 presenze e che nell'anno successivo 2015 siamo passati a 733.652 (+ 10,55%), con gran vanto dell'amministrazione per l'inversione di tendenza.
Poi a causa del passaggio dalla Provincia alla Regione Toscana della gestione dei dati non si è avuto più nulla di ufficiale, il blog più volte aveva segnalato tramite dati trovati online che c'era stato un forte calo, ma l'amministrazione aveva comunicato che dalle entrate della tassa di soggiorno i dati erano diversi e che le presenze erano “settecentomila.....” e oltre.
Ma la dura realtà dei numeri è ben diversa nel 2016 le presenze sono state 589.544 (-24,44%) e nel 2017, anno di grande crescita del turismo in Italia, le presenze sono state 604.068, con un aumento di un modesto 2,46% e con un calo di stranieri del -6,60%.
Dunque la linea scelta dall'amministrazione di puntare sul turismo sportivo e del Chianciano for Family ci ha portato ad un calo di presenze tra i più ampi della storia chiancianese, solo nell'anno dello stop del sostegno del servizio sanitario abbiamo avuto un calo di presenze più ampio, quindi o Puntoeacapo comincia ad ascoltare, cercare di capire ed a collaborare con l'economia chiancianese creando e concordando una strategia o se continua ad andare avanti a testa bassa seguendo logiche tutte sue ed a finanziarie le varie iniziative senza logica di Pro Loco e CCN capaci di tirare fuori un programmino eventi solo a metà maggio, con un ritardo di due mesi sull'inizio della stagione e di almeno 5 rispetto alle logiche di mercato, o Chianciano è destinata ad affondare inesorabilmente tra festicciole, eventucoli e cenette.

Dati pubblicati nel sito di Regione Toscana (Clicca qui!):

2014 Italiani 436.614 Stranieri 227.021 Totale 663.635

2015 Italiani 490.148 (+12,26%) Stranieri 243.504 (+7,26%) Totale 733.652 (+10,55%)

2016 Italiani 370.452 (-32,31%) Stranieri 219.092 (-11,14%) Totale 589.544 (-24,44%)

2017 Italiani 398.548 (+7,58%) Stranieri 205.520 (-6,60%) Totale 604.068 (+2,46%)


Saluti,


Valtubo

34 commenti:

Anonimo ha detto...

Peccato che non tieni conto della appurata inadempienza delle comunicazioni delle presenze avvenuta in tutta la provincia di Siena. Ma si sa. Il tuo post non avrebbe poi avuto senso.

Anonimo ha detto...

Oltre ad essere dei dati allarmanti e di forte preoccupazione aggiungerei anche che le presenze sono diminuite del 30-50% a persona al giorno come tariffe medie.
In tutto questo AC cosa c'entra ?
Certo non deve portare i clienti L'AC ma nemmeno favorire scelte di mercato completamente sbagliate che oltre a non essere giuste sono molto costose come Babbo Natale, e gestione progetto Family e progetto centro sportivo che dopo 5 anni non abbiamo visto niente di niente.
errore incredibile imperdonabile.

Il problema che da generazioni viviamo solo pensando a grandi progetti ed investimenti e non viviamo la relatà del mercato e delle possibilità che potremmo avere e quindi si continuano imperterriti a fare errori macroscopici.

Laura ha detto...

Dato che sono stati spesi circa 40.000 euro per allestire piazza Giano e far scarabocchiare il muro di fronte, è possibile conoscere quante strutture hanno chiesto di aderire al Chianciano for family? E' un progetto di successo?
Quale è il sito di riferimento di Chianciano for family per attirare le famiglie a venire a Chianciano?
Sono proprio curiosa....

Anonimo ha detto...

In effetti l'ho trovato ridicolo il fatto di pubblicizzare il calendario eventi a maggio inoltrato.. la gente prenota le vacanze mesi prima!ci si deve organizzare per tempo a fare progetti..non tutto all'ultimo minuto.. e poi si pubblicizza sempre e solo alcuni eventi e non altri. Il centro storico sempre in abbandono e quando si fa qualcosa (vedi il raduno delle ferrari) nessuno lo sapeva. E se ci arriviamo noi residenti a pensare queste cose com'è possibile che degli esperti di settore non ci arrivino??

Anonimo ha detto...

Ieri sera tutta la prima fila da Pupo era riempita dai dirigenti pro-loco, Chiancianesi rimboccatevi le maniche e andate a dargli una mano....

Centritalianews.it ha detto...

Chianciano: pronto il calendario/rivista sinergico “Chianciano Terme da vivere: attualità, eventi cultura”

E’ pronta la prima edizione della rivista “Chianciano Terme da vivere: attualità, eventi, cultura” che sarà distribuita in 10.000 copie a partire da questo fine settimana. La rivista mette insieme per la prima volta tutti gli eventi che si svolgeranno a Chianciano Terme da maggio fino ad ottobre 2018. Le copie cartacee saranno in distribuzione presso il Comune di Chianciano Terme, le Terme di Chianciano, le Terme di Sant’ Elena, saranno distribuite dal Centro Commerciale Naturale (CCN), dalla Pro Loco di Chianciano Terme, dall’Associazione Albergatori e Federalberghi, si troveranno nei due punti d’Informazione Turistica (piazza Italia e Via Casini) e saranno a disposizione nelle 33 filiali di Banca Cras Credito Cooperativo Toscano-Siena. Saranno questi soggetti, poi a distribuire a loro volta a cittadini, utenti, clienti e associati la rivista. La distribuzione sarà quindi diffusa e capillare. La rivista/calendario, patrocinata dal Comune di Chianciano di concerto con gli stakeholder sopra indicati e con le associazioni repertoriate, e a quelle che hanno scelto Chianciano Terme per le proprie attività culturali, presenta una programmazione strutturata in modo da avere, settimanalmente, attività promosse da Terme di Chianciano fruibili all’interno del Parco Acquasanta, unitamente a manifestazioni, dimostrazioni culinarie, spettacoli itineranti, visite guidate e mercatini, diffusi nelle varie zone della cittadina. Mensilmente (da Maggio ad Ottobre) sono indicati gli eventi da non perdere: festival, festeggiamenti del Santo Patrono, concerti musicali, spettacoli e letture teatrali, convegni, mostre, workshop, installazioni artistiche, intrattenimenti danzanti, fiere, street-food, attività sportive ed enogastronomiche; insomma una “Chianciano Terme da vivere”. Il lavoro è stato coordinato dall’Assessore alla cultura di Chianciano Terme, Danila Piccinelli che ha affermato: “Siamo molto soddisfatti perché è il primo anno che siamo riusciti a raggiungere un traguardo significativo con un calendario ‘sinergico’, realizzato attraverso un tavolo di concertazione, con le aziende termali, le associazioni di categoria e culturali, l’associazione albergatori, la Pro Loco ed il CCN di Chianciano Terme. La tecnologia ha aiutato: tutti i soggetti coinvolti hanno messo in rete i propri eventi e attraverso un “calendario on-line editabile” e così è stato possibile anche evitare la sovrapposizione di eventi negli stessi periodi. Un programma ricco e variegato diffuso in tutte le zone della cittadina, un punto di partenza importante che può essere sempre migliorato ma siamo contenti del risultato – ha continuato l’Assessore Danila Piccinelli -. Fondamentale il supporto del professor Lorenzo Meacci, di Enzo Merli e Combo Produzioni, per la gestione degli eventi e la realizzazione grafica della brochure, Banca Cras Credito Cooperativo Toscano-Siena, per la sponsorizzazione, e tutte le associazioni, per la collaborazione e la disponibilità dimostrata.”.

Anonimo ha detto...

Per anonimo 21.5 delle 13.49
Ma per favore.....vai a vergognarti in un angolino,vai!!! Che polemiche stupide ed inopportune !!!
Facciamo piuttosto i complimenti alla banda B. Somma che é stata strepitosa, al suo Direttore Paolo Scatena straordinario, al Regista e autore Manfredi Rutelli e a Pupo che hanno saputo regalare uno spettacolo divertente ed emozionante .
Capre !!!

Leonardo Canestrelli presidente Pro Loco Chianciano su Facebook ha detto...

Visto che a Chianciano esite un blog (valtubo) dove tutti si divertono a scrivere e la maggior parte delle volte senza sapere e, visto che hanno accusato giunta e dirigenti Pro loco di essere in prima fila allo spettacolo di Pupo.... vi aggiorno. Sia i dirigenti Pro loco sia parte della Giunta presente hanno pagato regolare biglietto di ingresso (questo è il mio) quindi prima di parlare informatevi dei fatti. Poi un altra cosa.... Quando scrivete abbiate almeno gli attributi per porre una firma e non un anonimo come avviene nel 99,99% dei commenti. IO NON HO PROBLEMI A METTERCI LA FACCIA MA INVECE MOLTI PROBABILMENTE DI PROBLEMI NE HANNO.

valtubo ha detto...

In risposta al Presidente della Pro Loco Canestrelli:

L'unico commento nel blog che fa riferimento alla serata di Sant'Elena è il seguente "Anonimo ha detto...
Ieri sera tutta la prima fila da Pupo era riempita dai dirigenti pro-loco, Chiancianesi rimboccatevi le maniche e andate a dargli una mano....".Nessuna insinuazione quindi su eventuali mancati pagamenti dei biglietti d'ingresso, non capisco questa tua affermazione (accusasa) visto che è normale che autorità ed organizzatori occupino spesso le prime file, sono comunque contento del vostro atto di trasparenza che mi piacerebbe vedere anche riguardo l'utilizzo dei finanziamenti pubblici alla Pro Loco.

Saluti,

Valtubo

valtubo ha detto...

In risposta al Sindaco Marchetti ed all'Assessore Rocchi:

Come ho scritto nel post del blog mi sono basato su dati ufficiali della Regione Toscana che cura l’analisi dei flussi turistici già dall’anno in cui è stato registrato l’incremento sopra le settecentomila presenze.
Riguardo la comprensione dei dati tramite l’importo derivante dalla tassa di soggiorno non è propriamente corretto, infatti se per esempio in un albergo 10 persone soggiornano per 15gg la tassa di soggiorno viene pagata solo per i primi 7gg ottenendo un importo pari a 70 di tassa e 150 di presenze, ma se l’anno successivo soggiornano 15 persone per 7gg per l’amministrazione risulterà un’entrata di 105 (+50%) di tassa, ma le presenze saranno 105 (-42,85%), quindi è improprio utilizzare i dati derivanti dall’importo della tassa di soggiorno per determinare il numero corretto delle presenze, dunque in mancanza di altre fonti vanno presi per corretti i dati espressi dalla Regione Toscana.

Saluti,

Valtubo

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana ed il Comune di Siena (delegato da Provincia di Siena per la gestione statistica) ha in più sedi ufficialmente comunicato che molte strutture non hanno pertinentemente segnalato i dati delle presenze.
Dati sulle quali le stesse strutture hanno segnalato dati discordanti rispetto a quelli comunicati ai fini della tassa di soggiorno.
Quindi se ufficialmente viene evidenziato che i dati comunicati ai fini statistici sono carenti ed i numeri desumibili ed interpretabili dal dichiarato ai fini della TdS (essendo molto superiori) lo confermano, per quanto ci riguarda ai fini delle politiche turistiche i dati ufficiali non sono un riferimento pertinente. Cosa che evidentemente lo è per chi mira solo a polemizzare.

valtubo ha detto...

Se ne deduce che anche i dati della tassa di soggiorno che affluiscono dalla stessa piattaforma telematica sono anch'essi inaffidabili...

Saluti,

Valtubo

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Non afferiscono alla stessa piattaforma telematica. Poi anche questa può essere una criticità e concordo. Ma le comunicazioni ai fini statistici non vengono fatte in modo pertinente e questo è un dato di fatto, di cui tutte le associazioni di categoria sono al corrente.

Anonimo ha detto...

Senza leggere tanti numeri, a Chianciano la situazione è tragica,. Gli alberghi sono vuoti, quelli più fortunati sono chiusi. Per manifestazioni sportive,a gli alberghi viene offerto € 30 pensione completa € 18 pernottamento e colazione.Proviamo a commentare positivamente questa situazione, se ci riuscite!!!!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Oggi avvenuta la presentazione, da domani allestimento del bus Gran Turismo da 30 posti “open deck” e messa a punto finale del servizio e da luglio...partenza del “Valdichiana Gran Tour”!
Tre percorsi (rosso, giallo, blu) che uniranno principalmente i Comuni della Valdichiana Senese ma che nel tour “giallo” raggiungeranno anche la vicina Città della Pieve.
Chianciano Terme sarà presente nel Tour Giallo “Sulle tracce degli Etruschi” (venerdì e domenica) e nel Tour Rosso “Tra la Valdichiana e la Val d'Orcia” (Lunedì, Mercoledì e Giovedì); quattro corse al giorno che attraverso un sistema di audioguide in sei lingue e un display video, offriranno ai viaggiatori un'esperienza multisensoriale nei vari territori. 🚌

Anonimo ha detto...

La Lega di Siena ha programmato le “Giornate del tesseramento” nei comuni di Chianciano, Chiusi e Cetona a partire da domani 26 maggio. In particolare i “Gazebo” della Lega per il tesseramento si troveranno domani sabato 26 maggio (orario 9-17) a Chianciano Terme in piazza Italia ;sabato 2 giugno (orario 9-19) a Chiusi in piazza XXVI Giugno , domenica 3 Giugno (orario 9-19) a Cetona in piazza Garibaldi. “Sarà un momento di incontro/ascolto e confronto con i cittadini in merito ai punti del programma di governo ma soprattutto –sottolinea una nota della Lega di Siena – ai temi inerenti i propri territori”.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Ieri in giunta abbiamo approvato la delibera di indirizzo che, oltre ad approvare la manifestazione di interesse presentataci da Croce Verde in merito alla permuta tra beni immobili in disuso da tempo (Vecchio Ospedale in centro storico e fabbricato ex asilo in via Vesuvio), da mandato ad entrambe le parti di procedere con le dovute verifiche e la predisposizione di tutto quanto necessario per poter giungere alla definizione di tale scambio di proprietà senza oneri a carico del Comune.
Sappiamo già che non sarà percorso rapido e semplice, ma qualora riuscissimo ad arrivare in fondo come ci auspichiamo, oltre a dare opportunità a Croce Verde di avere una propria adeguata sede, come Comune avremo la disponibilità di un patrimonio storico che se nel breve periodo con limitati interventi manutentivi potrebbe consentirci di dare risposte all’emergenza abitativa sociale, nel lungo periodo ci consentirebbe di portare avanti una importante progettualità di valorizzazione di tale immobile (es. ampliamento degli spazi museali) e di conseguenza del centro storico della cittadina. 😉

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Sono trascorsi quattro anni dal nostro insediamento; quatto anni per tutti noi caratterizzati da tante nuove conoscenze ed esperienze, quattro anni anni ricchi di impegni ed ovvie difficoltà, ma in cui mai sono calati in tutti noi che abbiamo fortemente creduto in questo progetto, entusiasmo, volontà e spirito di sacrificio.
Sapevamo benissimo che sarebbe stato un percorso difficile, molto difficile, e siamo consapevoli che - indipendentemente dalla scadenza elettorale che si presenterà tra un anno - la strada da percorrere sia ancora molto lunga e ricca di ostacoli, ma i risultati raggiunti nell'applicazione del nostro programma e lo spirito di fiducia e collaborazione che sentiamo intorno a noi ci danno ancora più forza per raggiungere gli obbiettivi che ci siamo prefissi.
Un immenso GRAZIE a tutti coloro che ci hanno sostenuto, appoggiato, che tuttora ci sostengono e che siamo certi anche in futuro ci sosterranno, ma soprattutto a chi continuamente, lealmente e disinteressatamente ci offre il proprio preziosissimo aiuto. Andiamo avanti! 💪🏼

Anonimo ha detto...

La dichiarazione del Sig. Rocchi è forse la sua personale candidatura a prossimo Sindaco di Chianciano Terme?? Auguri a tutti i Chiancianesi!!

Anonimo ha detto...

Se quelli di punto a capo si ricandidano possono ambire a portare a casa al massimo la metà dei voti che hanno preso nel 2014

mazzetti stefano ha detto...

continua il, sei con me ok, non ti sta bene qualcosa , e lo evidenzi, allora sei contro di me e famo guerra......
-a me che alcuni di una o l'altra associazione abbiano tempo di partecipare a qualcosa, mi stizza solo per l'invidia, purtroppo io ma come me la maggiorparte che lavoriamo con ristorazione e incoming, tempo per i sollazzi personali o godere di intrattenimenti vari di eventi non la abbiamo, ma non è una colpa di qualcuno specifico, se non delle nostre scelte lavorative e DEL SISTEMA BUROCRATICO TUTTO CHE CI RENDE SCHIAVI OBBLIGATI A FARE MINIMO 15 ORE DI LAVORO, SENZA GARANZIE, TUTELE, RISCHI ENORMI,RIPOSI,FERIE, O ALTRO......SIAMO OBBLIGATI SOLO A LAVORARE PER PAGARE LE ESTORSIONI CHE CI IMPONGONO, NEL PICCOLO PAESANO E NEL GROSSO NAZIONALE, PER FAR GODERE AD ALTRI FRUTTI DEL NOSTRO SUDORE, LASCIANDO A NOI BRICIOLE ,NIENTE,O DEBITI.

-sul locale,mille volte detto, che nulla di quello che creiamo NOI DI INCOMING,di tds, ritorni a noi indirettamente con investimenti specifici e professionali su marketing e promozione, ma speso totalmente per altro, di cui parecchio discutibile per i risultati......, fa girare le palle, a me personalmente non per il dato ad altri, ma SOLO IL NON RESO ANCHE A NOI!!!
- che tizio o caio paghi o meno biglietti poco mi tocca, e onestamente, chi con sacrificio contribuisce a "creare" io personalmente poi fosse una cosa mia, NON LO FAREI PAGARE.....,non ho ben capito però, dove siano queste polemiche qui,FORSE NON HO LETTO STESSE COSE DI ALTRI.
-sui numeri delle presenze, sembra la gara di fregni a chi piscia piu lontano , io che purtroppo campo di matematica aziendale, su quella mi baso, non su uno o l'altro proclama, e la matematica dice che, !!, la permanenza media diminuisce causando aumento costi gestione TANTISSIMO pur avendo meno clienti, la concorrenza sleale indirettamente aiutata da chi preposto a far rispettare regole comuni,MA NON LO FA!!!, che attrae turisti a 15 euro bb giorno, danneggia sempre + chi non svende e tenta di essere rispettoso di regole, perchè crea il presupposto di paragone che poi il cliente fa rispetto al rapporto prezzo-qualità..... a chi svende un cliente non può dire per 10-15 euro mi aspettavo di +, PURTROPPO INVECE LO DICE E SCRIVE RIGUARDO A CHI CHIEDE I GIUSTI MINIMI DI 35-45 A PERSONA BB,SI ASPETTA A QUESTA CIFRA,CONSIDERANDO DOPPIO O TRIPLO DI OFFERTE IN ZONA FACILMENTE REPERIBILI CON UN CLIC, UN SERVIZIO DA 5 STELLE CHE DOVREBBE COSTARE 110-120 -----purtroppo si preferisce le gare a chi piscia piu lontano,rispetto al cercare di porre rimedio a quello che è il danno dei danni per tutti.....,è piu facile e "popolare" parlare e "proclamare" altro

mazzetti stefano ha detto...

-mi dispiace molto che, nelle varie regie, non ci sia anche ovunque un PROFESSIONISTRA DEI SERVIZI TURISTICI, forse aiuterebbe a fare ragionamenti quando questo viene trattato , io dopo 35 anni di solo questo ancora un c'ho capito un cazzo, e invidio vari "attori" che sono invece professionisti e ci dettano "insegnamenti" senza averlo mai fatto e senza conoscenza ogni infinitesimale problematica inerente, forse per imparare anche io, devo smettere di farlo per lavoro.
-riguardo a tante cose ottenute da pa, molte ,anche se a me non fanno pro direttamente, le apprezzo per il "colore" migliore che danno al contesto.
-e a chiunque con una o l'altra iniziativa contribuisce a dare "colore" GRAZIE!!!!DOPPIAMENTE GRAZIE, A CHI, QUELLO CHE FA SE LO PAGA "PRINCIPALMENTE"DA SE!!! , se avanzasse 2 soldini di tds per stampare almeno una mappettina neutra e trasversale da poter dare a tutti senza pupi adatti e utili ok ma solo a for family, certo non utili specialmente per clientela "estera" male male non sarebbe, ci farebbe risparmiare non dovendole stampare da soli .
-for family, booh, io quando posso e quando le family SONO DISPOSTE A SPENDERE DI + NON DI MENO COME RICHIESTO ,dato che dare servizi "VERI,SERI,PROFESSIONALI" family ha un costo maggiore, NON MINORE, e chi campa di matematica che è scienza,non opinione, è impossibilitato a dare di + riscuotendo di meno.....non riesco a comprendere come alcuni lo credano possibile, booohhh, gia alcuni svendono camere a 20 euro, dandole a for family che famo, 10 euro???vai, vai, poi dite a for family che avranno cibi sani bio, servizi specifici, etc etc.......ahahahhahahah, un serve manco fassi na canna per sbracassi dalle risate.... ma qui le colpe???, di chi stimola un integrazione di servizio, o di chi NON VUOLE OPERARE SERIAMENTE E RISPETTARE REGOLE COMUNI??? MMMHH se male una parte, L'ALTRA PEGGIO!!

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Andrea Marchetti
7 h ·
E’ on line la nuova sentieristica di Chianciano Terme implementata per dare una prima risposta allo sviluppo di un turismo verde, che vuole offrire ai visitatori la possibilità di percorrere lentamente la rete degli itinerari storici, a piedi, in mountain bike ed in alcuni percorsi anche a cavallo. Sette anelli proposti, con varie lunghezze, che abbracciano buona parte dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese ed hanno l’obiettivo di unire il territorio di Chianciano Terme a due importanti direttrici: il “sentiero della bonifica” ad est e la Via Francigena ad ovest. Infatti grazie anche al collegamento con Montepulciano e’ possibile raggiungere la Via Francigena attraverso il sentiero della Barlettaia che parte dalla Chiesa di San Biagio e raggiunge Pienza e Spedaletto. Il sentiero della bonifica invece può essere raggiunto da Chianciano Terme attraverso il sentiero numero 7 e gli amanti della MTB possono ritornare, passando prima per il Lago di Montepulciano e percorrendo il sentiero del Vino Nobile raggiungere Montepulciano, dove vanno ad intercettare il sentiero numero 3 che ritorna a Chianciano Terme. Attraverso i percorsi è possibile raggiungere anche due importanti riserve naturali, quella del Lago di Montepulciano e la Riserva naturale di Pietraporciana.

Per scoprire e scaricare i percorsi:
- collegarsi al sito www.outdooractive.com/it

- andare su itinerari e cliccare sul luogo Chianciano terme
#turismolento #sentieristicachiancianoterme #viafrancigena #sentierodellabonifica #chiancianoterme #chiancianotermecentrodelmondo

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Nuove Acque comunica che giovedì 31 maggio 2018 dalle ore 8,30 fino alle ore 16,30, saranno effettuati lavori di collegamento della nuova rete idrica in Viale della Libertà a Chianciano Terme.
Pertanto si verificheranno temporanei abbassamenti di pressione e sospensioni dell'erogazione idrica nelle seguenti zone:

* viale della Libertà
* via Sabatini
* viale Baccelli
* via della Pineta
* via S.Agese
* via Roncacci
* viale Roma
* via P. Ingegnoli
* via Po
* via Adda
* via dei Colli
* via Adige
* via G. Di Vittorio
* via della Valle
* strada dei Ruoti
* viale della Libertà
* via Cavine e Valli
* via dei Vepri
* località San Polo
* località Poggio al Moro
* via Canelle

Ripristinando il servizio, potranno verificarsi momentanei fuoriuscite di acqua torbida dovute al prosciugamento delle condotte.
Ci scusiamo anticipatamente, a nome di Nuove Acque, per i disagi che saranno creati all'utenza.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

RACCOLTA DOMICILIARE - 2 Giugno
Si informa che sabato 2 giugno (festivo) il servizio di raccolta domiciliare “porta porta” sarà regolarmente effettuato e rispetterà orari di esposizione e calendario.
Pertanto, ritiro di frazione organica (FORSU) da esporre “tra le 7.00 e le 9.00” in centro storico ed “entro le 7.00” in tutte le altre zone.

NB. Sarà effettuato anche il ritiro di carta e cartone alle utenze non domestiche che usufruiscono del passaggio aggiuntivo (RUND)

Anonimo ha detto...

Già, a proposito di for family, si può sapere quante attività di Chianciano hanno aderito al progetto della Piccinelli?

Sez. “J. Gagarin” – Chianciano Terme (SI) del Partito Comunista ha detto...

Partito Comunista - Valdichiana Senese
Sezione “J. Gagarin” Chianciano Terme
Via Dante c/o Casa del Popolo Chianciano Terme (SI)
www.ilpartitocomunista.it Tel Segreteria: 3278764873

IL NULLA “SOVRANISTA…..SULLA SP 146”

La Sez. “J. Gagarin” – Chianciano Terme (SI) del Partito Comunista denuncia lo stato di abbandono dei lavori al riguardo della frana sulla sp 146 al km. 18 + 200 con conseguenti problematiche di viabilità e di sicurezza per i lavoratori, aziende e cittadini. Vogliamo porre l'attenzione, sempre sulla sp 146 del senso unico alternato con semaforo come rimedio alla frana, direzione Chiusi. Sorge anche un problema di dignità, difatti, Il 12-Aprile-2018 la Provincia di Siena dichiara in pompa magna:

Domani, 13 Aprile 2018, dalle ore 9:30 e fino al completamento dei lavori di ripristino definitivo verrà riaperta la S.P. 146 “di Chianciano” , nel tratto di strada interessato da movimento franoso al km. 18+200 circa, con un senso unico alternato regolato da impianto semaforico, con divieto di transito a tutti i veicoli aventi una massa superiore a 19 Tonnellate (AD OGGI, 30/5 MAGGIO, DOPO AVER PERMESSO IL TRANSITO CON SENSO UNICO ALTERNATO, NULLA SI MUOVE SUL FRONTE DELLA MESSA IN SICUREZZA DELLA FRANA E DELLA RIAPERTURA TOTALE DELLA CARREGGIATA, L’UNICA A MUOVERSI E’ LA FRANA CHE CONTINUA AD AVANZARE). La strada era stata chiusa il 24 Marzo a seguito di un movimento franoso che aveva interessato in maniera rilevante il corpo stradale (CERTO! DOPO CIRCA 3 ANNI DI SENSO UNICO ALTERNATO CON FRANA IN MOVIMENTO, ALLA FINE, LA POVERA SP 146 SI E’ ARRESA A FRANARE COME LA LORO POLITICA).
I lavori realizzati a oggi permettono la riapertura parziale al transito veicolare del tratto interessato dal movimento franoso in quanto consistenti nell’allargamento sul lato a monte della sede stradale stessa. (FRANATO IL GIORNO DOPO E RIMEDIATO CON DEI PANNELLI DI LEGNO DI CONTENIMENTO CHE STANNO PERO’ LENTAMENTE CEDENDO CON PERICOLOSE CONSEGUENZE, SI CONSIGLIA, QUINDI DI PROCEDERE CON PERCORSO ALTERNATIVO…QUALE NON SI SA….)

Il Sindaco Andrea Marchetti afferma che “come Comune di Chianciano Terme abbiamo fin da subito evidenziato l’importanza di tale arteria e siamo soddisfatti della risposta celere a fattiva avuta dalla Provincia di Siena” (INFATTI SIAMO ALLO STESSO PUNTO DI PARTENZA COME CIRCA 3 ANNI FA CON LA DIFFERENZA CHE LA CORSIA A VALLE NON ESISTE PIU’).
L’Assessore Damiano Rocchi prosegue affermando che i lavori sul lato a valle possano essere realizzati in tempi rapidi e consentire entro fine maggio, primi di giugno, la riapertura totale in condizioni di sicurezza della viabilità per tutto il traffico veicolare su entrambe le corsie e sensi di Marcia” (PROVARE AD ANDARE A VEDERE, OGGI 30/5 MAGGIO, QUALI SONO LE EFFETTIVE CODIZIONI DELLA SEDE STRADALE, DOPO 30 MINUTI DI PIOGGIA LO STATO DELLA STESSA E’ VERAMENTE SCONCERTANTE E PERICOLOSA) (segue)

Sez. “J. Gagarin” – Chianciano Terme (SI) del Partito Comunista ha detto...

“Sono soddisfatto della soluzione temporanea attuata dalla Provincia così celermente -commenta il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi- e ringrazio tutti coloro che ne sono stati artefici, in primo luogo la Provincia.
I due comuni maggiormente interessati dal problema sono stati disponibili a lavorare e collaborare con l’Ente provinciale facendo sistema e mettendo a disposizione tutte le competenze, dimostrando così che è dalla collaborazione tra Enti che si danno risposte concrete alla cittadinanza e in questo caso a una comunità fortemente penalizzata da quanto era successo ” (MENO MALE…..SE NON AVESSERO COLLABORATO COSA SAREBBE SUCCESSO…..LA VERITA’, “SIGNORI”, E’ UN’ALTRA E CIOE’ LA TOTALE INCAPACITA’ DI VALUTAZIONE, PROGETTAZIONE E RISOLUZIONE DEL PROBLEMA MA COMUNQUE LASCIAMO STARE, CI RIMETTONO GLI OPERAI….RAZZA IN ESTINZIONE, COSI’ DICONO / I CITTADINI……CAPIRANNO…TANTO CHE POSSONO FARE / LE AZIENDE…CHIUDERANNO….E’ LA LEGGE DEL MERCATO, VINCE IL PIU’ FORTE)

Conclude infine il Presidente della Provincia Fabrizio Nepi “Siamo soddisfatti di aver dato una prima risposta al territorio, come promesso. Ringrazio i tecnici della Provincia che ancora una volta hanno dimostrato massima professionalità e disponibilità, nonché responsabilità nel prendere decisioni immediate e concrete in favore delle comunità locali interessate, nel limite delle proprie possibilità. L’impegno della Provincia in questo senso, come dimostrato anche in questa occasione, sarà sempre massimo” ( BELLE PAROLE DAVVERO, COMPLIMENTI, SIGNOR PRESIDENTE. GLI UNICI CHE VANNO RINGRAZIATI SONO GLI OPERAI CHE HANNO PERMESSO, MATERIALMENTE, LA RIAPERTURA DI UNA CORSIA, LAVORANDO IN CONDIZIONI VERAMENTE IGNOBILI. I LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA AVREBBERO EVITATO IL FORMARSI DELLA FRANA, PURTROPPO SI PREFERISCE L’EMERGENZA ALLA PREVENZIONE, I TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA LI HANNO EFFETTUATI TUTTI I GOVERNI DEGLI ULTIMI 30 ANNI CIRCA, LA VOSTRA POLITICA FRANA COME LA STRADA. Auspichiamo una soluzione durata della situazione ma …NIENTE SI MUOVE SUL FRONTE A PARTE LA FRANA…..
Come Partito Comunista, nei prossimi giorni, ci muoveremo con iniziative ed altro, chiamiamo a raccolta la cittadinanza perché il suolo pubblico è il vostro quindi è un diritto avere strade sicure e percorribili ed anche perché la dignità non è in vendita.

Concludiamo con un sincero applauso per tutti!

Anonimo ha detto...

Ma questi dove erano fin ora? Arrivano i Marziani!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Rispondo alle polemiche - palesemente superficiali - avanzate dal Partito Comunista in questi ultimi giorni in merito al presunto stato di abbandono dei lavori finalizzati al ripristino dell’area franata e della relativa viabilità nel tratto della SP146.
Non c’è stato nel modo più assoluto nessun abbandono dei lavori da parte di tutti i soggetti coinvolti, in primo luogo da parte di Provincia di Siena che è responsabile del tratto di strada.
La zona in oggetto ricade in area sottoposta a vincolo paesaggistico ed inoltre la parete di sostegno oggetto di crollo risulta essa stessa vincolata in quanto realizzata da oltre 70 anni.
Seppur a senso unico alternato la viabilità è consentita e questo non ha reso possibile (come inizialmente ipotizzato) attuare procedure di somma urgenza, di conseguenza è stato necessario seguire la procedura ordinaria; ovvero, la Provincia - ai sensi di quanto previsto dal Dlgs 42/04 - ha dovuto avanzare le due pertinenti richieste di autorizzazione (di cui una previa passaggio per la commissione comunale per il paesaggio) alla Sovrintendenza.
Ciò significa che solamente dopo il rilascio di tali atti sarà possibile riprendere i lavori, per i quali ci sono somme già stanziate ed impresa già incaricata.
E se sulle politiche attuate ed azioni amministrative pregresse in tema viabilità provinciale, ho/abbiamo già espresso considerazioni in merito, chiudo ribadendo quanto detto in altri casi: ognuno è libero di pensare ciò che vuole, ma consiglio (se non vuole passare da demagogico e populista) di documentarsi in modo più approfondito prima di fare dichiarazioni come quelle rilasciate nel caso in oggetto.

Partito Comunista sez J. Gagarin Chianciano Terme ha detto...

La Sez. "J. Gagarin" - Chianciano Terme del Partito Comunista risponde alla dichiarazione di Damiano Rocchi, Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme. Cogliamo l'occasione per ringraziare l'Assessore Rocchi, almeno qualcuno si è presa la briga di risponderci......Non siamo noi i populisti.....ma chiariamo: populisti non significa "fascisti"??? Questo stesso termine racchiude anche la demagogia, quindi invitiamo a rivolgersi ad altre sponde di color nero tanto presenti in Italia e territori locali.....Riprendiamo il discorso sulla sp 146 dalle sue parole: L’Assessore Damiano Rocchi prosegue affermando che i lavori sul lato a valle (completa stabilizzazione del movimento franoso e ripristino completo della sede viaria) possano essere realizzati in tempi rapidi e consentire entro fine maggio, primi di giugno, la riapertura totale in condizioni di sicurezza della viabilità per tutto il traffico veicolare su entrambe le corsie e sensi di Marcia" e NOI AGGIUNGIAMO che tanti problemi provoca ai lavoratori, ai cittadini ed alle piccole imprese, ricordiamo all'Assessore che la Provincia di Siena, cioè l'ente preposto per risolvere la questione, ha dichiarato sulla home page del proprio sito web che i lavori sarebbero terminati i primi di Giugno, se poi la provincia ed il comune non sanno quale procedura adottare, di certo non ne hanno colpa i cittadini. Si poteva agire prima, mi pare circa 3 anni fa oppure sbagliamo noi??? La procedure di somma urgenza? Eccola qua come dalla provincia dichiarato: A seguito del verbale di somma urgenza redatto il giorno stesso e con il quale venivano subito affidati gli interventi di prima messa in sicurezza della sede stradale....La verità è che ad oggi nessuno sta provvedendo al ripristino completo della strada, le condizioni attuali sono molto pericolose, avete anche un'altra frana a monte, già mi dimenticavo i bellissimi pannelli di legno a protezione dell'ignaro automobilista....Tutti insieme avete dichiarato festanti la riapertura della strada nei primi giorni di Giugno, è vero o no? Se fate i controlli come li state facendo sulla via vecchia senese, per forza crolla la sede stradale. La frana sulla stessa è di porzione bibliche, cosa state facendo in proposito??? Ribadiamo il concetto, la sp 146 è pericolosa, provoca problemi a chi ci passa per lavoro o per qualsiasi altro motivo, la stessa dicesi per via Vecchia Senese. Andremo avanti, vi potevate mettere in "moto" prima, insieme alla provincia che sbandiera lavori fatti ma mai finiti, perchè non lo dite a chi ci passa ogni giorno???? Vogliamo parlare dei lavoratori che hanno eseguito i lavori che definire "ignobili" è poco? La ringraziamo comunque per averci risposto, di conseguenza ha risposto anche ai cittadini, continueremo sulla nostra strada e sul dibattito politico che spero vogliate continuare. Distinti saluti. Partito Comunista Sez. "J. Gagarin" Chianciano Terme

Fabiano De Angelis Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme ha detto...

“La solitudine è come una lente di ingrandimento”

La questione, ancora irrisolta, della gestione dei rifiuti in ATO Toscana Sud ha avuto un piccolo sussulto alla fine di maggio, protagonista di questo circoscritto smottamento è stato il Comune di Chiusi. Incredibilmente, il Sindaco Bettollini ha “ripreso la mozione” proposta dalle nostre bravissime consigliere del M5S Cippitelli e Martinozzi, poi, dice sempre il Bettollini “l’ho supportata con gli articoli di legge e le giuste MOTIVAZIONI” ed in fine l’ha fatta votare all’unanimità in Consiglio Comunale. Premesso che per il M5S di Chiusi e anche di tutto l’ATO Sud è una significativa vittoria, un grosso punto interrogativo lo ha fatto sorgere l’atteggiamento, assolutamente inatteso, del sindaco di Chiusi nei confronti di uno dei “carrozzoni” simbolo del PD nella nostra regione: SeiToscana. Il buon Juri, i carrozzoni delle Partecipate targati PD li ha sempre sostenuti tutti, ha prorogato la concessione a NuoveAcque ad esempio, in barba al referendum del 2011, ha pagato, a spese dei cittadini, la terza fideiussione per dare il terzo mutuo a quei geni di Terrecablate, che senza sarebbero falliti, e questo solo negli ultimi mesi. Ed adesso, come un novello San Paolo folgorato sulla via di Damasco, si erge paladino dei suoi concittadini contro Sei Toscana, il mostro mangiatore di rifiuti, vessatore di famiglie ed imprese. Quando qualcosa è troppo bella per essere vera vuol dire che non è vera. Il PD, soprattutto quello di Renzi, ha trattato i cittadini come dei bancomat, il Bettollini è renziano fin nel midollo ed ora questa uscita ? Perché ? Cosa nasconde il prode Juri ? Perché solo ora afferma che le tariffe sono esagerate? E’ utile, a questo punto, ricordare a tutti i cittadini della Valdichiana senese, che sicuramente nel 2016 e nel 2017 il Comune di Chiusi ha beneficiato del “contributo di solidarietà” che si è tradotto in quasi 67.000,00 euro nel solo 2016. La legge (dpr 158/99) prevede che la Tari debba coprire tutti i costi di ogni singola amministrazione comunale, ma nella Valdichiana senese, unico caso nelle tre province di ATO Sud, in barba a quanto detta lo Stato, gli amministratori locali hanno deciso di dare vita ad un “ gentlemen’s agreement” che prevede di far pagare ai propri cittadini una Tari maggiorata per coprire l’aumento della tariffa dei rifiuti nei comuni della stessa area. Negli ultimi anni ne ha beneficiato in special modo Chiusi. Quest’anno però qualcosa deve essere andato storto, il Bettollini non ha ricevuto, ancorchè preteso, il contributo di solidarietà. Questo, a mio avviso, vuol dire che i Sindaci della Valdichiana, compresi ovviamente quelli del suo stesso partito, lo hanno isolato. I sentieri della politica chianina sono tortuosi ed indecifrabili, nemici ed amici si confondono. I chiusini, dalla prossima bolletta, conosceranno il reale costo dello smaltimento dei loro rifiuti, il povero Juri atterrito da questo inevitabile aumento, si è visto costretto a sostenere la mozione del M5S per tentare di salvare la faccia con i suoi concittadini.
La linea politica del M5S sui rifiuti è sempre stata netta e chiara per tutti. Le nostre azioni all’interno delle istituzioni, come sempre, sono state a difesa degli interessi dei cittadini. Tutti gli amministratori locali, purtroppo, ci hanno sempre osteggiato, in primis quelli di Chiusi. Il voltafaccia del Bettollini è ridicolo, solo ora si accorge che il sistema rifiuti da loro voluto non funziona ? Solo ora si accorge che a queste condizioni è impossibile determinare il reale costo del servizio ? Eppure il Contratto di servizio criticato dal Sindaco Bettollini, fu approvato nel marzo 2013 dall’ Amministrazione cittadina che vedeva come Sindaco Scaramelli e come Assessore al Bilancio lo stesso Bettollini. Ci sono voluti cinque anni, tutte le mozioni del M5S, e l’essere sfanculato dagli altri sindaci, per far capire al Bettollini che “brillante” scelta avevano fatto, lui ed il suo compare?

Fabiano De Angelis
Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme ha detto...

Un contratto di rete per tutte le imprese operanti nel turismo

Il Presidente dell’Associazione Albergatori “Servono nuovi modelli per agire come una squadra e raggiungere obiettivi per superare la crisi complessiva dell’economica turistica”

L’Associazione Albergatori Chianciano Terme lancia la proposta del contratto di rete, uno strumento che unisce le forze economiche e produttive della città operanti nel turismo e per fare un fronte comune contro la crisi del settore, superando le divisioni di appartenenza a un’associazione o a un settore economico e muovendosi in sinergia verso obiettivi comuni.

“Il contratto di rete – commenta il Presidente Daniele Barbetti – Permetterebbe alle nostre imprese di avere la flessibilità adeguata a partecipare a progetti, bandi per la promozione e iniziative comuni, senza affrontare impegni di capitale eccessivi o costi di mantenimento elevati. Servono nuovi modelli per le imprese per agire come una squadra, per raggiungere obiettivi che ci permettano di superare la crisi complessiva della nostra economica turistica, e quello del contratto di rete è un passo avanti nella giusta direzione.”

L’Associazione Albergatori Chianciano Terme è pronta a sviluppare il contratto di rete assieme a tutte le imprese del comparto turistico interessate a collaborare, e gli uffici di segreteria sono pronti a rispondere a ogni domanda per approfondire il progetto.

“In questi anni ho avuto modo di confrontarmi spesso con sistemi turistici e istituzioni fuori da Chianciano – conclude Daniele Barbetti – e ho ormai maturato la consapevolezza che non siamo più né una priorità né un’emergenza nel quadro complessivo dell’economia toscana. Le nostre imprese sono provate da oltre trent’anni di crisi economica, strutturale e congiunturale, che rischiano di limitare l’entusiasmo con cui si approcciano nuove progettualità, ma quello del contratto di rete è un modello che ci permetterà di muoverci tutti insieme verso gli obiettivi comuni”

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Ma che dati vi servono.Mettetevi alle 11 in Piazza Italia non c'e' un'anima!