e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 19 febbraio 2018

Padoan (PD) e Borghi (Lega) a Chianciano Terme


Ieri doppio incontro (quasi in contemporanea) a Chianciano Terme in vista delle prossime Elezioni Politiche, infatti il ministro Pier Carlo Padoan ha fatto visita alle Theia ed alle Terme Sensoriali ed ha tenuto un discorso nella sala Fellini dove ha parlato di temi nazionali, mostrando poco legame con gli argomenti e le necessità del territorio dove si candida, mentre al Grand Hotel Ambasciatori era presente l'economista Carlo Borghi Aquilini della Lega che davanti ad un' ottantina di persone ha affrontato il tema della crisi ed ha spiegato la flat tax legando gli argomenti dove possibile anche alla realtà di Chianciano Terme.

 Credit Foto Master Chianciano
In esclusiva pubblico un video commento che Borghi ha rilasciato al blog, mi scuso con i lettori ma non sono riuscito a fare lo stesso con Padoan perchè quando sono arrivato alla sala Fellini aveva già terminato l'incontro, che aveva anticipato, perchè aveva impegni televisivi a Roma.
Per "par condicio" pubblico comunicato su Padoan arrivato al blog:


"Partecipata e ricca di interventi e domande dirette dei cittadini l'iniziativa pubblica al Parco Acquasanta per il Ministro dell'economia e delle finanze Padoan, candidato all'uninominale nel collegio di Siena. Prima del dibattito pubblico, a cui hanno partecipato anche i consiglieri regionali Simone Bezzini e Stefano Scaramelli, Padoan ha fatto tappa alle Terme Theia accompagnato dal segretario dell'Unione comunale Marcello Fallarino e dal coordinatore provinciale Pd Andrea Valenti."


Dal canale youtube Valtuboblog

Saluti,

Valtubo

48 commenti:

Ferrovie.info ha detto...

Ferrovie: tavolo tecnico per la realizzazione della fermata AV a Chiusi

Si è tenuto ieri a Firenze un tavolo tecnico, alla presenza del vice ministro delle infrastrutture e dei trasporti Riccardo Nencini, per definire le modalità tecniche per la fermata del servizio AV nella stazione ferroviaria di Chiusi, con l’obiettivo di realizzarla entro dicembre 2018.
All’incontro erano presenti oltre al vice ministro, rappresentanti della Regione Toscana, di Trenitalia, del comune di Siena e del comune di Chiusi.
E’ stato concordato che entro il mese di aprile le parti presenti all’incontro si confronteranno sulle proposte che Trenitalia renderà disponibili, previa le indispensabili verifiche tecniche con RFI, gestore dell'infrastruttura.
In particolare, Trenitalia ha confermato l’impegno a studiare la soluzione per consentire di attivare il servizio con il cambio orario di dicembre. Per dare seguito a tale impegno il tavolo è riconvocato per il prossimo 9 marzo.

Daniele Barbetti presidente Federalberghi Chianciano ha detto...

incrociamo le dita e teniamoci pronti con la promozione.

Da questo passa il futuro, così come lo fu per il casello autostradale dell’A1.

Centritalianews.it ha detto...

Chianciano: il candidato alla Camera Claudio Borghi (Lega) rilancia la Flax Tax che fa risparmiare i cittadini e dice che se dovesse vincere il centrodestra non vuole fare il ministro

Il leghista Claudio Borghi, braccio destro di Matteo Salvini per la strategia economica del Carroccio ,non si è risparmiato a Chianciano dove ha presentato la sua candidatura al Parlamento. Ha lanciato frecciate velenose al Pd per aver “distrutto “ il MPS e la Banca Etruria e al Ministro del’economia Pier Carlo Padoan, anche lui candidato nel senese, che dopo le elezioni “ qui non si farà più vedere”. Di fronte a una platea di un centinaio di persone, quasi tutti dirigenti e amministratori locali di centrodestra, riuniti in un albergo chiancianese, l’economista Borghi ha spiegato dettagliatamente e anche in maniera colorita cosa vuol dire introdurre la Flax Tax al 15 % (“fa risparmiare i cittadini e paradossalmente è una manovra di sinistra”) e ha aggiunto che se dovesse vincere il centrodestra non vuole fare il ministro perché “non ne sono capace, mi basta spiegare ai cittadini la verità sulle menzogne propinate dal Pd in materia economica”. Borghi ha ammesso che anche a lui questa legge elettorale “non piace” ma che non si poteva fare altrimenti senza i voti del Pd in parlamento e ha precisato che il programma elettorale del centrodestra è un “buon programma” al quale lui ha contribuito in maniera decisiva per esempio facendo inserire nel titolo la dizione “per la piena occupazione”. Infine Borghi ha fatto presente alla platea che “Salvini premier o Tajani premier non sono la stessa cosa , sono diversi. Ma dovete scegliere voi”. Accanto a Borghi altri candidati della Lega in Parlamento come Tiziana Nisini assessore al comune di Arezzo (che ha battuto molto il tasto sulla sicurezza),Manuel Vescovi consigliere regionale, Hubert Ciacci consigliere comunale di Montalcino. Non c’era la chiancianese Letizia Giorgianni impegnata a Roma che comunque ha inviato una lettera letta dalla coordinatrice provinciale del suo partito Linda Pallecchi. Pieno appoggio alla Lega è stato espresso da Lucia Faleri responsabile provinciale del MSN di Gianni Alemanno (movimento da poco tempo rimasto “orfano” di Francesco Storace). In sala il consigliere regionale leghista Marco Casucci e tanti consiglieri comunali di liste civiche di centrodestra come Angelina Rappuoli di Sinalunga, Lorenzo Vestri di Torrita di Siena, Valerio Coltellini di Montepulciano oltre alla neocoordinatrice di Forza Italia di Chianciano Elisabetta Pallecchi e ai sindaci di Chianciano Andrea Marchetti che ha fatto gli onori di casa e di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli che si è detto nettamente contrario a ipotesi di “governissimo”.

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme ha detto...

L’Associazione Albergatori compie 90 anni

Weekend di festeggiamenti per gli albergatori di Chianciano Terme: prima il meeting dei direttori di Federalberghi, poi le celebrazioni dei 90 anni di attività

Una storia lunga novant’anni, fatta di battaglie per tutelare e valorizzare gli interessi economici e sociali degli imprenditori turistici, favorire il riconoscimento del loro ruolo sociale, l’affermazione dell’economia turistica e la promozione dell’offerta ricettiva locale. L’Associazione Albergatori Chianciano Terme compie 90 anni, e festeggerà questo importante appuntamento il prossimo weekend, attraverso un meeting dei direttori e segretari delle associazioni territoriali di Federalberghi.

“Per l’Associazione Albergatori Chianciano Terme è un privilegio poter ospitare il prossimo meeting di Federalberghi, dopo tanti anni dall’ultimo evento – commenta il Presidente Daniele Barbetti - In questi giorni di lavoro i nostri direttori e segretari si confronteranno su alcune tematiche di grande importanza per il mondo alberghiero e in generale per le strutture ricettive, come ad esempio il recepimento della direttiva europea sui pacchetti turistici e la nuova normativa sulla privacy. L’appuntamento è per noi un'occasione per mostrare quanto l'offerta turistica di Chianciano e del territorio della Valdichiana senese sia cresciuta qualitativamente negli ultimi anni: abbiamo infatti organizzato un programma che permetterà di scoprire sia le meraviglie delle nostre terme, sia quanto di più bello abbiamo sul territorio, partendo da Pienza, passando per Montepulciano, fino a Chiusi.”

Sabato 24 Febbraio verrà poi festeggiato il compleanno, con una grande cena aperta a tutti gli associati. Fondata nel 1928, l’Associazione Albergatori Chianciano Terme raggruppa circa 100 strutture ricettive, rappresentandone esigenze e proposte nei confronti di istituzioni e organizzazioni politiche, economiche e sindacali. Fa parte di Federalberghi, associazione di categoria che da oltre cento anni rappresenta gli interessi delle imprese alberghiere in Italia, con oltre ventisettemila soci.

“Questi novant’anni – continua il Presidente Barbetti – spesi a servizio delle imprese ricettive di Chianciano Terme e del territorio ci hanno visti impegnati in tante battaglie e siamo convinti che ci vedranno impegnati per molti anni ancora, sempre fieri della nostra indipendenza sia dalla politica, sia dalle istituzioni. Da sempre l'unico obiettivo che anima l’Associazione Albergatori è quello di difendere e tutelare gli interessi dei nostri associati, che ormai non sono più solamente alberghi ma spaziano in tutte le categorie delle imprese ricettive, incluso il mondo agrituristico.”

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme

Alessandro Nucara Direttore Generale Federalberghi ha detto...

Il direttore generale di Federalberghi, Alessandro Nucara, sottolinea “Il piacere di tornare per la terza volta in pochi mesi a Chianciano Terme, non solo per godere dell’accoglienza e delle bellezze del territorio, ma anche per ringraziare un’Associazione importante, che offre quotidianamente un significativo contributo di idee e di proposte per lo sviluppo dell’economia turistica italiana, e il cui Presidente riveste incarichi importanti nel nostro sistema associativo in qualità di Vicepresidente di Federalberghi Terme e revisore dei conti della Federazione”


Centritalianews.it ha detto...

A Chianciano Terme l’Associazione Albergatori compie Novanta anni; Il Sindaco e l’Assessore alle attività produttive: “Una ricorrenza importante”

Ricorrenza importante per gli Albergatori di Chianciano Terme che nel 1928 diedero vita all’Associazione della loro categoria grazie all’interessamento dell’allora podestà Lorenzo Cesaroni “[…] per tentare accordi circa i prezzi delle pensioni, nell’interesse degli stessi esercenti e della stessa stazione di cura[…]” e “[…] per trovarsi d’accordo principalmente nell’organizzazione degli albergatori in associazione, sulla classificazione degli alberghi, sulla fissazione di rette per ogni categoria di alberghi […]”. Sono trascorsi Novanta anni in cui gli albergatori chiancianesi, con grande determinazione e tenacia, hanno portato avanti questa esperienza, mantenendo vivo e trasmettendo da una generazione all’altra lo spirito associativo e di amicizia che li ha resi protagonisti della vita economica e sociale. “L’Associazione ha saputo nel corso del tempo ammodernarsi e rafforzarsi – osserva il Sindaco Andrea Marchetti – grazie alla partecipazione, alla volontà, alla fedeltà e al sostegno di tutti gli aderenti, superando anche momenti difficili come quelli attuali. Impegno e fiducia sono sempre stati e continuano del resto ad essere le parole d’ordine che qualificano il percorso intrapreso dall’Associazione”. L’attività svolta da Federalberghi ha saputo di fatto affiancare al ruolo istituzionale di sostegno della categoria e degli associati, un importante contribuito alla valorizzazione del turismo come fattore determinante per il rilancio e lo sviluppo dell’economia locale. “Un’Associazione in prima linea, consapevole di essere portatrice di idee e progetti innovativi non solo per le strutture rappresentate – prosegue l’Assessore alle attività produttive Rossana Giulianelli – ma per l’intera località”. “La domanda turistica sta cambiando – prosegue Giulianelli -, i turisti oggi hanno esigenze ed interessi diversi rispetto al passato anche recente. Per intercettarli, dobbiamo stare al passo con i tempi e rinnovarci partendo dai nostri punti di forza e dalla nostra identità, avendo ben chiaro il traguardo da raggiungere. Si tratta di definire, assieme, Associazione-Comune, un progetto di lungo periodo da perseguire in sinergia fra pubblico e privato”. “Abbiamo bisogno di un fronte comune – conclude il Sindaco – per superare questo momento così delicato, per questo sentiamo la necessità di essere vicini agli Albergatori e a tutti gli operatori economici del nostro paese”.

Lista Insieme ha detto...

L’agenda senese del candidato Riccardo Nencini (Lista Insieme)

Continua il tour elettorale in Toscana di Riccardo Nencini, promotore della Lista “Insieme”, candidato nel collegio uninominale del Senato di Arezzo e Siena per il centrosinistra.
Domani, giovedì 22 febbraio il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, sarà alle ore 15.30 a Radicofani presso il Teatro Costantini, in Piazza Sant’Agata 3.
Alle ore 17.30 Nencini sarà a Cetona, nell’ex Chiesa della SS. Annunziata in Piazza Garibaldi.
Alle ore 19 il vice ministro sarà a Chianciano Terme al Garden’s Bar- Giardini Pubblici di via Dante.
A fine giornata Nencini sarà a Sinalunga, alle ore 21, presso il Teatro Pinsuti di Via S. Martino 19.

Centritalianews.it ha detto...

Elezioni Politiche 2018: la candidata di Fratelli d’Italia al Parlamento Letizia Giorgianni ,”ho scelto di presentarmi con Giorgia Meloni perché è l’unica che mi ha dato sostegno senza volermi strumentalizzare”. Oltre 200 persone alla presentazione della chiancianese doc. Con lei anche l’altro candidato di FdI Francesco Michelotti

Da giornalista a politico passando per l’impegno civico come presidente dell’associazioni vittime di Banca Etruria. In poche parole è questo il curriculum di Letizia Giorgianni, giovane signora chiancianese (tra l’altro compagna dell’attuale sindaco Andrea Marchetti presente alla manifestazione insieme ad altri membri della giunta come il vicesindaco Rossana Giulianelli e del consiglio comunale), che si presenta alle prossime elezioni politiche sotto il simbolo di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni anche nelle terre di Siena e in quelle di Arezzo , oktre che in quelle di Firenze , dove da anni è conosciuta per il suo impegno a sostegno delle vittime di Banca Etruria (la sua famiglia è una di quelle che si è vista “azzerare” i risparmi e appunto per questo si è spesa in prima persona). Ieri Letizia GIorgianni , nonostante i tantissimi appuntamenti politici che la stanno impegnando 24 ore su 24 tra Roma, Firenze,Arezzo e Siena, è tornata a casa nella sua Chianciano dove in un albergo cittadino c’erano oltre 200 persone ad attenderla per sentirla, salutarla e portarle il sostegno diretto. Una folla vera e propria ha invaso un salone di un albergo per poterla vedere e ascoltare. Lei, Letizia,è stata intervistata dalla giornalista Patrizia Aloisi (che ha rivendicato di essere “di destra” fin da quando era in fasce) dopo un saluto dell’altro candidato di FdI Francesco Michelotti (poi “scappato via” per un altro impegno elettorale). Al pubblico la Giorgianni ha ripercorso così tutta la sua storia personale di donna, di mamma, di compagna, di giornalista. Professione questa che evidentemente le è stata “utile” per capire come portare all’attenzione del grande pubblico la questione dei risparmiatori di Banca Etruria. Lei stessa infatti ha ammesso di aver “cavalcato” il fatto che della banca fosse il vicepresidente il padre dell’allora ministro delle riforme Maria Elena Boschi: “così – ha raccontato – sono riuscita a portare la questione sulle prime pagine dei giornali e in televisione. Poi mi ha aiutato molto anche La Nazione che mi ha messo in lista come “Aretino dell’anno”, riconoscimento che ho avuto inaspettatamente. Quando me lo hanno detto che ero stata designata io non ci credevo”. Incalzata dalle domande di Patrizia Aloisi , Letizia ha spiegato di aver scelto Fratelli d’Italia come partito con il quale presentarsi alle prossime elezioni perché è stato l’unico “a non volermi strumentalizzare. Giorgia Meloni, che non conoscevo, un giorno è venuta da me mentre era in corso una delle 35 manifestazioni che abbiano fatto a favore delle vittime della Banca , per dirmi che se poteva essermi utile lei c’era e basta. Ho capito che era sincera e non voleva strumentalizzarmi come altri partiti che mi avevano avvicinato. Poi il suo programma ‘Prima gli italiani’ mi è piaciuto soprattutto per i temi della sicurezza e dei giovani rispecchiando quello che ho sempre pensato nella mia vita. Quindi ho scelto il suo partito per candidarmi”. Infine la Giorgianni ha voluto ringraziare, tra i tanti, anche i suoi “angeli custodi” che la stanno aiutando in questa campagna elettorale e cioè Gianfranco Maccarone e Mattia Savelli. Per ultimo, a presentazione conclusa, Letizia ha ricevuto il sostegno del Movimento per Sarteano (MpS) di Marcello Piscitello che si è fatto fotografare con lei insieme a un gruppo di sarteanesi.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

In attesa della probabile ufficiale allerta meteo da parte di Regione Toscana, condivido l’informativa ricevuta dall’amico Ignazio del “Centro Meteo Macciano”, la quale afferma che dai modelli previsionsionali a lunga scadenza (96 h e oltre) per la nostra zona è previsto un forte peggioramento delle condizioni meteorologiche a partire dalla notte di domenica 25/02 e per buona parte della prossima settimana, nella quale si avranno temperature al di sotto dello zero anche nelle ore centrali del giorno e soprattutto si prevedono eventi nevosi non solo a quote collinari ma anche in pianura.
Rimandando ad ulteriori aggiornamenti, visto l’elevato rischio ghiaccio, si raccomanda la massima attenzione e prudenza per chi dovrà mettersi alla guida.

Anonimo ha detto...

Il Rocchi sempre attento a comunicare gli aggiornamenti meteo e sulla viabilità delle strade.....bravo, servizio lodevole e puntuale, peccato però lo faccia tramite il suo profilo personale di facebook e non tramite il sito ufficiale del Comune o la pagina istituzionale.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Questa sera in Consiglio Comunale (cogliendo occasione per fornire - come sempre - una esaustiva e trasparente delucidazione) porteremo in approvazione il PEF relativo ai costi inerenti il servizio integrato dei rifiuti urbani per il 2018, nonché le percentuali di ripartizione degli stessi costi tra Utenze Domestiche ed Utenze Non Domestiche ed infine la nuova articolazione tariffaria sulla base della quale saranno emesse le bollettazioni TARI per l’anno corrente.
Dopo essere riusciti a raggiungere gli obbiettivi che ci eravamo prefissati in termini di riorganizzazione dei servizi di raccolta, di apertura del Centro di Raccolta del Cavernano e di gestione post operativa della discarica (rimangono da definire solo alcuni marginali dettagli), possiamo essere molto soddisfatti del portare in approvazione un Piano Economico e Finanziario che - nonostante contempli i costi di ammortamento e gestione del centro di raccolta, quelli connessi al nuovo servizio di raccolta domiciliare ed allo smaltimento del percolato della discarica - presenta una riduzione rispetto al 2017 di circa 9 punti percentuali, riportandolo a valori analoghi a quelli del 2011.
Una riduzione che in termini economici si attesta su di una cifra di quasi 190.000 euro e che - in relazione sia al misurato quantitativo di rifiuti prodotto dalle tipologie di utenze e dai servizi a queste correlate - è stata maggiormente ripartita sull’utenza di tipo domestico; ciò significa che per il 2018 le bollette TARI saranno “più leggere” in media del 16 % per le famiglie (utenze domestiche) e del 9 % per le generiche utenze non domestiche. Percentuali medie di riduzioni addirittura superiori a quelle derivanti dalla diminuzione del PEF in quanto frutto anche degli effetti dell’ampliamento della base imponibile ottenuti sia a seguito della bonifica della banca dati effettuata in fase di attivazione del servizio porta a porta che della riduzione delle agevolazioni alle utenze non domestiche che non possedevano più idonei e richiesti requisiti.
Di conseguenza per le utenze di tipo domestico si avrà un costo pro-capite medio di circa 129 €, cifra inferiore rispetto al costo pro-capite che si ha, sia nella maggior parte dei Comuni del nostro comprensorio che in quelli dell’intero ambito gestito da ATO Toscana Sud.
Un noto proverbio asserisce che ogni promessa fatta diviene un obbligo morale da rispettare.
Dopo la manovra del 2015 incentrata sul riequilibrio dei costi in relazione alle pertinenti quantità di rifiuto prodotte da utenze non domestiche ed utenze domestiche, in virtù dei consequenziali “sacrifici” a cui sono andate incontro quest’ultime, come AC ci eravamo ripromessi di lavorare per migliorare ed integrare i servizi, diminuire i costi di questi e, soprattutto, una volta ricavate delle economie, rendere più leggere le bollette delle utenze con particolare attenzione a quelle domestiche. Non è stato affatto facile e non ci fermeremo certo qua, poiché sul tema del servizio e su quello dei costi ad esso connessi c’è ancora tanto da lavorare, ma credo che oggi possiamo affermare che – mantenendo fermo il principio di equità e congruità tra tutte le tipologie di utenze - la promessa sia stata mantenuta.
Ora avanti con i prossimi obbiettivi. Quelli della realizzazione di un centro “ecoscambio”, dell’inserimento di agevolazioni sulla parte variabile della tariffa per chi conferisce autonomamente il proprio rifiuto c/o il centro di raccolta ed infine la predisposizione tecnica ed amministrativa per l’applicazione della tariffa a corrispettivo (tariffa puntuale).

Mazzetti Stefano ha detto...

sono uno di quelli, che + duramente ha evidenziato problematiche nuova organizzazione differenziata nei casi di aziende e specialmente chi lavora con alimentazione , rimango della mia opinione su non ottimale specialmente organico, e se pur bene hanno fatto a provarla ad agosto dove ci sono i numeri,purtroppo rimasti unici, di + turisti=+immondizia,è stato possibile così individuare criticità, che dubito non si ripresenteranno.
Personalmente pur non condividendo in parte organizzazione, ho sempre rispettato procedure, continuo a farlo, continuo a pensare che paghiamo cifre spropositate non rapportate a effettiva produzione.
Rimango della mia opinione negativa su SEI Toscana, agglomerato di cooperative e poltronificio trombati politici politico-controllato.
Rimango della mia opinione negativa su procedure per allungamento contratto con Sei.
-MA ONESTAMENTE , PUR AVENDOGLI ROTTO I COGLIONI A 2000, SIA A DAMIANO CHE A PA IN GENERALE,AMMETTO CHE L'ATTEGGIAMENTO LORO SIA ALL'INIZIO CHE POI(A DIMOSTRAZIONE COMUNICATO SOPRA CHE SPERO SI TRADUCA IN VERITA SULLE BOLLETTE) E SEMPRE STATO DI MASSIMA CONCRETEZZA ,PER QUELLO CHE PA POTEVA FARE,ALMENO NELLA PARTE DI DIRETTO CONTATTO CON NOI TUTTI(LA PARTE DI POLITICI-OBBLIGHI E RIVERENZE-REGALI PER IL POLTRONIFICIO SEI, NON LO CONDIVIDO, MA E ROBBA PD-DECISA DALL'ALTO).
-BENE RIAPERTURA CAVERNANO
-BENE RIORGANIZZAZIONE 2018
-MOLTO RISPETTO PER L'IMPEGNO E CONCRETEZZA

------------------------------
POI GRAZIE SINCERO LO POTRò DIRE SOLO QUANDO SI PAGHERA IN BASE A PESO PRODOTTO E SARà MIGLIORATO PARTE ORGANICO , PER ORA MENO PEGGIO OK, MA PUR CON LE RIDUZIONI SARà SEMPRE INIQUO E SPROPOSITATO PER TANTI........MA VA AMMESSO, CHE MENO PEGGIO E CMQ BENE, E SICURAMENTE NON E SEMPLICE OTTENERE QUELLO CHE SAREBBE GIUSTO.
CONTA ZERO perchè è solo la mia opinione, ma grazie del meno peggio ottenuto.
"se alcuni stronzi si mangiassero i troiai che continuano a spargere in giro, sarebbe ancora meglio!!!"

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Turismo: creato il marchio “Chianciano Terme for Family”

Presentato il marchio “Chianciano Terme for Family”, realizzato da Andrea Pisano, nato dalla consapevolezza che i bambini sono gli ospiti più importanti ed intorno a loro tutto ruota. Un punto di arrivo fondamentale per la stazione termale di Chianciano Terme, voluto da questa Amministrazione Comunale che ha coinvolto tutti gli stakeolders della città (Associazioni di Categoria, Centro Commerciale Naturale, Pro-Loco) per lavorare a progetti rivolti ai bambini e alle loro famiglie. Il marchio “Chianciano Terme for Family”, progettato da Qualità e Sviluppo Rurale srl, società operante nel settore della valorizzazione territoriale, è di proprietà esclusiva del Comune di Chianciano Terme ed ha per obbiettivo di realizzare un percorso di certificazione territoriale familiare, al fine di accrescere, tramite il rafforzamento del sistema dei servizi e delle iniziative per la famiglia, l’attrattività territoriale, nonché sostenere lo sviluppo locale attraverso il coinvolgimento di tutte le organizzazioni interessate. Il marchio riguarderà le strutture ricettive, gli esercizi commerciali e i ristoranti. Sarà la stessa società Qualità e Sviluppo Rurale srl, incaricata dall’Amministrazione comunale di Chianciano Terme fino al 2019, a seguire l’iter delle domande e verificare che le strutture abbiano i requisiti per ottenere il rilascio del marchio.

“Chianciano Terme sino a pochi anni fa non ha mai pensato alle politiche delle famiglie e dei più piccoli, specialmente per quanto riguarda l’offerta turistica – afferma il Sindaco di Chianciano Terme, Andrea Marchetti -. Nel nostro programma di mandato questo è stato un punto centrale, perseguito di comune accordo anche con le nostre Terme pensando all’evoluzione all’interno delle Piscine Termali Theia con la creazione di una apposita area benessere per i bambini. Questo marchio punta a favorire il turismo delle famiglie e ogni cosa deve essere pensata appositamente per rendere la vacanza dei più piccoli e di mamma e papà un momento di incontro, relax e divertimento. Tutto questo sarà possibile se le strutture ricettive, la ristorazione e le strutture commerciali, offriranno servizi pensati appositamente per le famiglie con bambini”.

Il marchio è di proprietà esclusiva del Comune di Chianciano Terme (titolare del marchio), che sorveglierà sul suo corretto uso avvalendosi di un organismo di vigilanza e controllo. Spetta al titolare del marchio: dettare le politiche per lo sviluppo del logo/marchio e la tutela da contraffazioni o alterazioni; detterà le politiche per la sua promozione, anche avvalendosi di organismo di promozione. Il regolamento del marchio prevede il rilascio della licenza d’uso per tre tipologie di attività: ricettive, ristorazione e commerciali e tre gradi di standard: argento, oro e platino.

Strettamente connesso al marchio “Chianciano Terme For Family” è il “Clan di Giano”, una favola che narra della creazione della cittadina, i cui protagonisti sono dodici animaletti dai nomi inusuali e curiosi, fedelmente ripresi da quelli delle divinità etrusche e romane, che rappresentano le nostre origini. Sono loro che accompagnano piccoli e grandi alla scoperta della città: dalle terme, ai parchi; dagli alberghi alle aree sportive; dal centro storico ai musei, senza tralasciare le specialità tipiche della tradizione culinaria chiancianese e toscana. (segue)

Comune di Chianciano Terme ha detto...

“Dallo studio, condotto dal gruppo di lavoro – conclude l’Assessore alla Cultura del Comune di Chianciano Terme, Danila Piccinelli – emerge che in realtà dove già è stata creata un’offerta ‘For Family’ sono nate delle sinergie tra strutture di ricezione ed offerta di servizi, culturali e non, per i piccoli ospiti. Un’esperienza interessante a livello nazionale è quella del consorzio Italy Family Hotel (www.italyfamilyhotels.it), che ha creato sinergie con diversi partner ed è questo l’obiettivo che intendiamo perseguire con il nostro marchio “Chianciano Terme for Family” quello di attivare meccanismi che portino ad un’azione combinata e contemporanea tra aziende di qualità ed istituzioni culturali e sportive del nostro territorio”.

La società Qualità e Sviluppo Rurale srl, nel settore della valorizzazione territoriale, ha già lavorato al marchio collettivo, come “Valdichiana-territorio, tradizione e turismo”, di proprietà dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese e progetti che riguardano il territorio (il Patto dei Sindaci con stesura del PAES; la candidatura al MiBCAT e Commissione UNESCO di un bene immateriale “La tradizione dell’appiciare”; l’inventario delle buone pratiche per l’inserimento della Valdichiana tra i Paesaggi Rurali; l’iscrizione nei PAT e valorizzazione di alcuni prodotti tipici dell’area come “Aglione della Valdichiana” e “Mascina di Montepulciano”).

A partire da oggi, 22 febbraio 2018, tutti coloro che rientrano nelle categoria indicate sopra, e che hanno i requisiti previsti dal regolamento, possono fare la domanda per la richiesta di licenza d’uso, scrivendo a: ctforfamily@chianciano-terme.si.it

Il Regolamento “Chianciano Terme for Family” è visionabile e scaricabile dal sito del Comune di Chianciano Terme al seguente link:
http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/online/
Home/Ufficieservizi/OrganizzazionedeiservizidelComunediChiancianoTerme/SERVIZIOserviziscolasticis
anita224turismoattivita224produttiveculturabibliotecaservizisociali/ServizioTurismo/NewsServizioTurismo/
articolo1518588.html

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Si comunica che dalla prossima settimana c/o il Centro di Raccolta del Cavernano e negli orari di apertura dello stesso

Lunedì e Giovedì (9-12.30)
Martedì e Venerdì (14 - 17.30)
Sabato (9 - 13)

Gli utenti di tipo domestico non serviti da bidoncino condominiale potranno ritirare il kit di sacchetti per la raccolta differenziata necessari per la gestione/conferimento dei propri rifiuti per i prossimi 12 mesi.

Al fine di garantire un migliore e più rapido servizio di distribuzione inoltre e per almeno 4 settimane, la consegna sarà effettuata da alcuni dipendenti comunali anche ogni mercoledì mattina - giorno di mercato settimanale - dalle 8.30 alle 12.30 in Pza Gramsci.

Su motivata richiesta (0578652300 o mail a servizitecnici@comune.chianciano-terme.si.it) pervenuta da utenti impossibilitati a muoversi, il KIT sarà consegnato da dipendenti comunali e previo appuntamento c/o l’abitazione dell’utente.

Si ricorda infine che per il ritiro del kit, al fine del tracciamento della consegna, sarà necessario essere muniti di documento di identità e di tessera sanitaria dell’intestatario dell’utenza iscritta a ruolo ai fini TARI.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Puntare sul turismo delle famiglie come occasione per nuovi turismi

Il turismo per famiglie non conosce crisi, perché alla vacanza tutti insieme non si rinuncia. I dati più recenti dimostrano che il settore del turismo per famiglie è in crescita costante:
• il 64% delle famiglie con figli minori di 18 anni ha effettuato almeno una vacanza tutti insieme nell’arco dell’anno. Si stima un volume di 2 milioni di famiglie, per un coinvolgimento stimato di 17,2 milioni di persone;
• 7,8 milioni di bambini e ragazzi under 18 ha fatto almeno una vacanza (con genitori o altri familiari o soli);
• il 18% delle famiglie interpellato ha fatto una vacanza con un minore e un solo genitore;
• internet nel 44% dei casi è il principale strumento informativo per programmare la vacanza in famiglia e prenotare la permanenza;
• tutte le famiglie dichiarano che le esigenze dei propri bambini e le loro preferenze di divertimento sono fondamentali per programmare la vacanza.
Nel turismo per famiglie c’è solo una cosa che conta: soddisfa le esigenze dei bambini e avrai mamme e papà felici.
Le famiglie, nella fase di pianificazione delle vacanze, non pongono attenzione soltanto all'ospitalità alberghiera e alle dotazioni all'interno delle strutture ricettive, ma sempre più guardano al contesto territoriale e al sistema dell'offerta nel suo complesso che concorrono a definire l'esperienza “leisure” di un luogo.
E sono proprio le “esperienze” a rappresentare la frontiera oggi più interessante per lo sviluppo delle economie a vocazione turistica poiché consentono al visitatore l'immersione con la realtà locale e sollecitano profondamente gli attori locali. Tanto più le esperienze risultano intense e profonde, ben progettate e ben realizzate, tanto più il legame verso un brand territoriale si intensifica e produce esternalità positive, come lo sviluppo di un passaparola virtuoso o la fidelizzazione verso un luogo.
Per questo la presenza in molte città di strutture e servizi che offrono un’accoglienza a misura di bambino sta diventando giorno dopo giorno una realtà anche in Italia.

Il marchio “Chianciano Terme For Family” nasce con lo scopo di mettere in contatto le migliori strutture (ricettive, di ristorazione e commerciali), dotate di spazi e servizi dedicati, con gli adulti che vogliono accedervi insieme ai bambini: il marchio è la garanzia, per chi lo espone, di avere tutti i requisiti per entrare nella cerchia degli amici della famiglia.
Il logo del Marchio “Chianciano Terme For Family” consiste in un "pavone stilizzato con la scritta CHIANCIANO TERME for Family" e prevede tre tipologie di attività alle quali rilasciare la licenza (ricettive, ristorazione e commerciali) e tre gradi di standard (argento, oro e platino).
I tre gradi di standard sono attributi in base all'esistenza o meno di requisiti specifici: ad esempio, un ristorante per richiederlo deve avere disponibilità di matite e supporti cartacei per colorare, uno spazio dedicato ai bambini e alle mamme per poter far giocare il figlio oppure allattarlo o cambiare il pannolino e i vestitini. Stesso discorso per un bar o un’attività ricettiva. Chi lo chiede, insomma, deve sviluppare, attuare e favorire una forte politica promozionale a sostegno delle famiglie. Viene, infatti, rilasciato sulla base di precisi criteri e, pure, su una valutazione complessiva dell’impegno, delle politiche e dei servizi messi in atto. (segue)

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

"Elementi già presenti in alcune strutture Chiancianesi - ha spiegato l'assessore alla Cultura Danila Piccinelli - ma non adeguatamente valorizzati così come accade in altre regioni come il Trentino, da cui abbiamo preso spunto. In questo modo ci rivolgiamo alle famiglie che viaggiano e che pretendono un'accoglienza professionale ed efficiente e noi vogliamo garantirgliela in questa rete virtuosa che accomuna non soltanto gli imprenditori, ma anche il Comune e le nostre Terme".

“In Trentino - ha ribadito il sindaco Andrea Marchetti - sono oltre dieci anni che sperimentano questo tipo di accoglienza turistica culturale per le famiglie a cui hanno aderito oltre 700 organizzazioni, creando ampie opportunità di offerte mirate per il benessere di piccoli e grandi con un grande successo attrattivo per il territorio: possiamo dire che investire sul turismo per famiglie è una scelta che paga, è un turismo senza i ritmi frenetici, adatta alla vocazione turistica di Chianciano Terme, ma caratterizzato da un senso di appartenenza, immaginato un po’ come un’oasi di benessere per tutta la famiglia, dove scoprire e riscoprirsi, e potersi sentire a casa anche lontano da casa”.

L’amministrazione comunale ha il compito da un lato di fare da “facilitatore” per le aziende del territorio, dall’altro di creare opportunità per le stesse mettendo a disposizione strutture e progetti. L’imprenditore deve essere ricettivo agli stimoli, ai cambiamenti, capace di cogliere le opportunità.

Anonimo ha detto...

ACCESO CONSIGLIO COMUNALE SCINTILLE TRA IL SINDACO ANDREA MARCHETTI IL CAPOGRUPPO DAVIDE MENICONI ED IL CONSIGLIERE DI MINORANZA MASSIMO ALTALUCE

Anonimo ha detto...

Scusate ma qui cosa c'e' per famiglie...forse non ho capito.....mi spiegate......grazie

Anonimo ha detto...

Leggendo il comunicato dell'assessore in cui i sacchi per la raccolta differenziata vengono consegnati solo agli utenti non serviti da bidoncino condominiale se ne deduce che in quest'ultimi si possono gettare i rifiuti senza sacchetto con evidente continua sporcizia degli stessi e effluvi maleodoranti provenienti dagli stessi. Puo' essere giusto per la raccolta della carta, ma per gli altri tipi di rifiuti mi sembra incivile. O forse i condomini serviti da bidoncino pagano una tari di importo inferiore e quindi possono comprarsi i sacchetti in proprio?

Anonimo ha detto...

Strano, ed il sindaco ombra non diceva niente? É giá in atto la strategia pre elettorale? Si prepara ad un nuovo cambio di maglia o meglio ancora a fare il salto del gambero e a tornare alle origini, sinistre??????
ChianGiano che brutta fine. Il Comune, il Paese piú invidiato della zona per oltre cinquanta anni e adesso deriso da tutti e ridicolizzato da Giano e i suoi pupini. Scelte su turismo medio se non mediocre, le famiglie e i camperirti non bastano certo a riportarlo ai fasti di un tempo.
Certo, insieme avete potuto e ci siete purtroppo riusciti, a portarlo definitivamente oltre, si nell’ abisso piú profondo.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❄️Aggiornamento - Allerta Meteo❄️

La probabile anticipata evoluzione meteo anche ad oggi prevede, a partire da domenica 25 febbraio, la possibilità di nevicate a bassa quota e soprattutto la persistenza per più giorni di temperature ben al di sotto dello zero anche nella nostra cittadina e nel nostro comprensorio.
In linea con quanto previsto dal Piano Comunale di Emergenza Neve e Ghiaccio, redatto ed approvato nel 2015 e che invito a leggere (http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/…/articolo15174…) si è passati dalla fase di “attenzione” a quella di “preallarme” e pertanto si è provveduto:

* Ad allertare i responsabili delle strutture operative e delle squadre comunali di intervento;
* Ad effettuare un controllo continuo della viabilità e delle zone a rischio;
* A predisporre i mezzi e i materiali per gli eventuali interventi di prevenzione ghiaccio e/o rimozione neve ;

Relativamente al tema “scuole e trasporto studenti” per adesso ci limiteremo a monitorare la situazione, rinviando alle prime ore di lunedì 26/02 ogni decisione.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Questa sera con il ViceSindaco Rossana Giulianelli abbiamo avuto il piacere e l’onore di partecipare alla celebrazione del 90° Anniversario dell'Associazione Albergatori di Chianciano Terme.
Un traguardo importante per una Associazione che nel tempo ha fornito un importante contribuito alla valorizzazione del turismo come fattore determinante per il rilancio e lo sviluppo dell'economia locale. La nostra cittadina sta attraversando un momento delicato e la domanda turistica sta velocemente cambiando, ma facendo fronte comune e sinergia siamo certi che supereremo questa fase così delicata. Ma soprattutto lo faremo, come AC, stando vicini agli Albergatori ed a tutti gli operatori economici del nostro paese.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❄️ALLERTA METEO - AGGIORNAMENTO❄️

Come da previsioni sulla nostra cittadina e sui Comuni limitrofi da stamani cade una neve fina e leggera. Il paesaggio è “imbiancato” ma non vi sono problemi sulla viabilità, criticità che invece potrebbero verificarsi (formazione di ghiaccio) con l’abbassamento delle temperature previsto nelle ore serali e notturne.
Il servizio di Polizia Municipale sta effettuando un controllo continuo sulla viabilità mentre una squadra di operai è pronta per lo spargimento di sale nei tratti viari più a rischio. Si raccomanda la massima attenzione e prudenza per chi dovrà mettersi alla guida.

Relativamente al tema “scuole e trasporto studenti” per adesso ci limiteremo a monitorare la situazione, rinviando alle prime ore di domani lunedì 26/02 ogni decisione, in accordo anche con tutte le altre amministrazioni dei Comuni della Valdichiana Senese.

Si invita la cittadinanza a seguire l’evolversi della situazione attraverso tutti gli organi di informazione e contribuire a darne divulgazione.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❗️SCUOLE CHIUSE CAUSA NEVE❗️

Si comunica che a seguito del peggiorare delle condizioni meteo (neve e ghiaccio) che rendono sempre più difficoltosa la viabilità e di conseguenza anche lo svolgimento in sicurezza del servizio di trasporto studenti, domani Lunedì 26/02 tutti i plessi scolastici di Chianciano Terme rimarranno CHIUSI.
A breve sarà emesse dal Sindaco Marchetti la pertinente ordinanza.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❄️Aggiornamento - Allerta Meteo❄️

In linea con quanto previsto dal Piano Comunale di Emergenza Neve e Ghiaccio, (http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/…/articolo15174…) si è passati dalla fase di di “attenzione” e “preallarme” a quella di “allarme”, pertanto si è provveduto:

* Ad effettuare un controllo continuo della viabilità e delle zone a rischio;
* Tenere sotto controllo le situazioni particolari individuate (disabili, anziani, dializzati, residenti in strutture protette o in abitazioni isolate);
* Provvedere (utilizzando tutti i mezzi meccanici a disposizione) allo spargimento di sale da disgelo, con particolare riguardo alle strade comunali di accesso ad eventuali punti strategici della rete di distribuzione dei servizi essenziali, strutture sanitarie, edifici pubblici,

Inoltre si informa che:
- il tratto viario “Vecchia Senese” (più noto come “camionabile”) è chiuso al transito
- Domani Lunedì 26/02 tutte le scuole della nostra cittadina sono CHIUSE, compreso l’asilo nido
- sulla SS146 responsabilità ed operazioni di distribuzione sale e/o rimozione neve sono a carico della Provincia; gli operai di tale ente sono in azione ed hanno già effettuato un primo passaggio con mezzo spalaneve e sale
- i nostri operai stanno passando (come prima operazione) con il sale che rappresenta l’unica soluzione efficace - seppur le temperature troppo rigide ed in netta diminuzione non aiutino - per coltre nevosa su strada inferiore agli 8/10cm. In seconda battuta si attiverà la squadra con mezzi spalaneve.
- gli stessi operai seguono quanto previsto dal succitato piano emergenza neve e ghiaccio; prima opereranno sui tratti viari più critici, poi gli altri. Con tempo e pazienza arriveranno ovunque.

Si chiede la massima comprensione e collaborazione dei cittadini ai quali si ricorda di evitare di ricorrere all’uso dell’automobile e se è proprio necessario ciascuno deve assicurarsi di avere pneumatici termici o catene montate. Ad ogni nevicata, infatti, le automobili bloccate e abbandonate creano sempre gravissimi problemi ed enormi ritardi nella pulizia delle strade.

Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

Il giorno martedì 27 Febbraio 2018 alle ore 12 si terrà la conferenza stampa e presentazione degli interventi di riqualificazione della Stazione Ferroviaria di Chiusi Chianciano Terme. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. Saranno presenti

EFISIO MURGIA Direttore Produzione Toscana di RFI
RICCARDO NENCINI Vice Ministro Infrastrutture e Trasporti
VINCENZO CECCARELLI Assessore Infrastrutture e trasporti Regione Toscana
STEFANO SCARAMELLI Consigliere Regione Toscana
JURI BETTOLLINI Sindaco del Comune della Città di Chiusi

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❗️Ulteriore Aggiornamento❗️
❄️ Emergenza Neve❄️

Continua a nevicare e secondo previsioni lo farà fino alle prime ore del mattino.
I nostri operai - così come quelli della provincia sulla SS146 - hanno provveduto a spargere sale e “passare” i tratti viari con i mezzi spalaneve.

Come era facile comprendere non era semplice essere veloci quanto o più della neve cadente ed altra criticità è rappresentata dalle basse temperature, che rendono meno efficace l’effetto del sale, il quale (abbassando il punto di congelamento) ha buona resa con temperature intorno allo zero e neve fresca, ma questa diminuisce progressivamente al diminuire delle stesse.

Le nostre squadre termineranno quindi il passaggio su alcuni tratti non ancora battuti e sospenderanno le operazioni sino alle 6.00, quando ripartiranno prima con spargimento sale e subito dopo con mezzi spalaneve.

Si invita pertanto a ricorrere all’uso dell’automobile solo per necessità, ma soprattutto di mettersi alla guida solo ed esclusivamente se adeguatamente equipaggiati con gomme da neve o catene.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❄️AGGIORNAMENTO NEVE ❄️

I nostri operai stanno tuttora provvedendo con spargimento sale e mezzi spalaneve sui tratti viari urbani. Le operazioni sono ripartite dalle strade principali con maggiori criticità e proseguiranno su tutte le altre.

Una squadra provvederà poi a spargere sale e liberare marciapiedi in modo da consentire anche ai pedoni di raggiungere in sicurezza centri di interesse principali (uffici pubblici, poste, banche, negozi generi alimentari, ecc...)

Sulla SS146, così come sulle altre strade provinciali, sono passati gli operai dell’ente e sono percorribili anche se ghiacciate ed ovviamente se con mezzi dotati di catene e pneumatici termici.

❗️Si ribadisce l’invito pertanto a ricorrere all’uso dell’automobile solo per necessità

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❄AGGIORNAMENTO EMERGENZA NEVE E GHIACCIO❄

VIABILITÀ
Due squadre dei nostri operai hanno provveduto e stanno tuttora provvedendo con mezzi spalaneve e spargisale sui tratti viari urbani. Sono state liberate le viabilità principali ed adesso - come previsto - si stanno concentrando su quelle secondarie e quelle in abito extraurbano.

Altre squadre stanno tuttora provvedendo alla rimozione di neve con spargimento sale all’interno del centro storico e su gran parte dei marciapiedi della cittadina; operazione necessaria affinché possa essere consentito ai pedoni di raggiungere in condizioni di sufficiente sicurezza centri di interesse principali (uffici pubblici, poste, banche, negozi generi alimentari, ecc...).
Sul tema si ricorda comunque che - per norma e regolamento Piano Neve - la pulizia dei marciapiedi e di eventuali accumuli di neve davanti ai fabbricati ed ai passi carrabili e pedonali delle proprietà private, deve essere eseguita a cura dei cittadini, ciascuno per il tratto che gli compete. Il passaggio pedonale sui marciapiedi dovrebbe essere infatti garantito dai residenti delle abitazioni e dagli operatori commerciali le cui attività si affacciano sulla strada.

Sulla SS146, così come sulle altre strade provinciali, stanno nuovamente passando gli operai dell’ente con mezzi spalaneve e spargisale.
Le rigidissime temperature rendono però meno efficace l’effetto del sale, pertanto essendoci elevata presenza di ghiaccio, le stesse strade sono e restano percorribili esclusivamente con mezzi dotati di catene e pneumatici termici. Si ribadisce l’invito a ricorrere all’uso dell’automobile solo per necessità.

SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI
Una ordinanza prefettizia vieta il transito ai mezzi con massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 t, pertanto i servizi di raccolta stradale non potranno essere effettuati. Relativamente al servizio domiciliare “porta a porta” il responsabile di SEI Toscana valuterà le condizioni della viabilità e, ove consentito, verranno effettuati servizi di raccolta. In questo momento una squadra del gestore sta pulendo le postazioni stradali per garantirne il decoro e la fruibilità da parte dei cittadini. Appena possibile saranno ripristinato i servizi ordinari.

PS. Un particolare e doveroso ringraziamento va a tutti i nostri operai impegnati nelle succitate operazioni, che con dedizione e scrupolosità stanno svolgendo un lavoro egregio.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❗️DOMANI MARTEDÌ 27/02 - SCUOLE CHIUSE❗️

Si comunica che a seguito del previsto rapido calo termico che tenderà ad aumentare ulteriormente il rischio ghiaccio e di conseguenza a rendere sempre più difficoltosa la viabilità e lo svolgimento in sicurezza del servizio di trasporto studenti, anche domani Martedì 27/02 TUTTI i plessi scolastici di Chianciano Terme rimarranno CHIUSI. Appena emessa e firmata dal Sindaco Marchetti la pertinente ordinanza.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Anche domani 27 febbraio scuole chiuse a Chianciano Terme…

Aggiungo anche una mia breve riflessione su questi giorni di freddo intenso. Ad ogni nevicata importante, i disagi nella circolazione si fanno sentire. Devo dire che quest’anno il Comune di Chianciano Terme ha affrontato con tempestività il problema, sin dalle prime avvisaglie di neve. Così le prime operazioni di prevenzione erano iniziate già da sabato, dato che l’arrivo della neve era previsto per la mattina di domenica, impegnando i nostri operai nelle attività di salatura delle principali arterie cittadine; durante la giornata di domenica e fin dalle prime ore di stamattina sono poi intervenuti per sgomberare, in alcuni tratti insieme agli uomini della Provincia di Siena, tutte le strade principali dalla neve. Sempre dalle prime ore di stamattina sono in corso le operazioni di pulizia della neve anche sulle strade secondarie e sui marciapiedi della città.
Per questi ultimi abbiamo dato priorità agli edifici sensibili, alle scuole, agli edifici pubblici, e presto faremo anche tutte le vie principali. È ovvio che a differenza delle strade dove passa un mezzo spalaneve, sui marciapiedi bisogna agire manualmente o con mezzi guidati a passo d’uomo con un operatore: si tratta di decine di km, bisogna avere pazienza. È anche evidente che non riusciremo a farli tutti, e quindi è imprescindibile una collaborazione con la cittadinanza affinché si spalino le vie secondarie: ma questo fa parte della convivenza civile.
Vorrei concludere ringraziando in particolare i dipendenti (operai e agenti di polizia municipale) che hanno lavorato, e continueranno a farlo finchè l’emergenza non sarà cessata, tutta la domenica e da stamattina in emergenza per garantire sicurezza e scorrevolezza alla cittadinanza.
Un grazie anche all’Assessore Rocchi per l’ottima riuscita del piano neve da lui studiato insieme ai nostri uffici comunali.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❄AGGIORNAMENTO EMERGENZA GHIACCIO❄

Le previsioni meteo per i giorni avvenire prevedono rapidissimo calo termico con temperature abbondantemente sotto lo zero. E ciò aumenterà notevolmente il rischio di formazione ghiaccio ❄️ nei tratti viari interni alla cittadina ma anche in quelli extraurbani.
Le squadre dei nostri operai saranno quindi costantemente in azione con mezzi spargimento sale, la cui efficacia - ribadiamo - non potrà essere massima proprio in relazione alle temperature troppo rigide; è ancor più raccomandato quindi a chiunque debba mettersi alla guida che lo faccia su mezzi dotati di pneumatici termici.

Altre squadre dei nostri operai stanno continuando e continueranno a rimuovere neve dai tratti viari secondari ed extraurbani, dopodiché si concentreranno sulla rimozione da marciapiedi, parcheggi pubblici e da davanti agli edifici pubblici e/o di pubblico interesse, quali ad esempio Municipio, istituti di credito, uffici postali, ingressi e pertinenze delle scuole. Scuole queste che - come anticipato nel precedente messaggio - rimarranno chiuse anche nella giornata di domani martedì 27 febbraio.

Anonimo ha detto...

Ma il servizio raccolta porta a porta, con questi giorni di neve e maltempo, è comunque garantito in maniera efficiente?

Daniele Barbetti presidente Federalberghi Chianciano ha detto...

90 anni di attività per l’Associazione Albergatori Chianciano Terme

Grande partecipazione alle celebrazioni per i 90 anni di attività dell’associazione e al meeting dei direttori di Federalberghi

Grande successo per il compleanno dell’Associazione Albergatori Chianciano Terme, che lo scorso sabato 24 Febbraio ha festeggiato i 90 anni dalla fondazione con una grande cena presso il ristorante “Il Patriarca”. Oltre agli associati hanno partecipato Federalberghi Nazionale, Federalberghi Toscana, Confcommercio, rappresentanti delle amministrazioni comunali del territorio della Valdichiana senese, consiglieri regionali e importanti sponsor che hanno permesso la realizzazione della serata.

“Siamo molto soddisfatti della riuscita di questo evento – commenta il Presidente Daniele Barbetti – Rappresentare la storia dell’Associazione Albergatori significa tenere la memoria di tutti i progetti compiuti, ma soprattutto pensare al modo migliore per costruire il futuro economico e rappresentare il sistema delle strutture ricettive di Chianciano Terme, che poi di fatto costituiscono il principale asset economico della città assieme alle Terme.”

I festeggiamenti per i 90 anni di attività hanno coinvolto tutto il weekend: l’Associazione Albergatori Chianciano Terme ha infatti avuto l’onore di ospitare il meeting dei direttori di Federalberghi, per svolgere attività di confronto e decisione su tematiche di grande importanza per il settore turistico. Con l’occasione i delegati sono stati inoltre accompagnati in un programma di iniziative alla scoperta delle principali offerte turistiche del territorio: dalle Terme di Chianciano a Pienza, da Montepulciano a Chiusi.

Il novantennale ha celebrato una storia fatta di battaglie per tutelare e valorizzare gli interessi economici e sociali degli imprenditori turistici, che l’Associazione Albergatori Chianciano Terme persegue dalla sua fondazione; l’obiettivo, per gli anni a venire, è quello di continuare a rappresentare le esigenze e le proposte degli associati nei confronti delle istituzioni e delle organizzazioni politiche, economiche e sindacali.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

DOMANI SCUOLE APERTE
I nostri operai come pianificato hanno provveduto a rimuovere neve e ghiaccio dagli accessi e dalle pertinenze dei plessi scolastici.
Seppur le temperature si mantengano rigide ed il rischio ghiaccio elevato, i tratti viari sono transitabili e consentono anche agli scuolabus di effettuare servizio con adeguata e necessaria sicurezza.
Si comunica quindi che da domani mercoledì 28/02 in ogni istituto della nostra cittadina le lezioni potranno riprendere e che pertanto le scuole saranno regolarmente APERTE.

linealibera.info ha detto...

TERME DI TOSCANA SPA, UNA PROPOSTA PER IL RILANCIO

Il consigliere regionale Gabriele Bianchi (Movimento 5 Stelle) ribadisce la posizione dei pentastellati e propone la creazione di un contenitore aziendale a capitale interamente regionale

Le Terme sono un patrimonio strategico della Regione e dei comuni dove sono situate. Mentre il Partito Democratico continua a tentare di far accettare ai cittadini la svendita di questo patrimonio, senza alcuna visione strategica di rilancio, noi abbiamo presentato l’unica alternativa politica a questo scempio.

Per capire la nostra posizione è necessario partire da quanto scrive la stessa giunta PD-Rossi nel Piano di Razionalizzazione che coinvolge le tre società termali toscane: “gran parte (99%) dell’impatto finanziario (del piano ndr) – scrive la giunta – potrebbe tradursi in un apporto di beni in natura nel patrimonio regionale e quindi l’impatto finanziario reale potrebbe tradursi in un valore sensibilmente inferiore pari ad un valore prossimo a zero” cui l’esecutivo regionale a guida Rossi aggiunge “per le società termali si procederà a liquidare i beni sociali fino al pagamento integrale dei debiti. I beni che residuano devono essere assegnati in natura ai soci”.
Traduciamo per i non addetti ai lavori: il duo PD-Rossi (LeU) vuole svendere le quote delle terme per pagare i debiti e ritrovarsi come unica liquidazione non denaro da reinvestire ma alcuni immobili termali.
Capite l’assurdo? Svendono le quote per fare cassa e poi sanno già che si troveranno in mano solo alcuni immobili, magari i meno appetibili perché scartati dai privati, con poi la necessità di rivenderli.
Uno scenario inaccettabile che sarebbe emblema del fallimento sociale, economico e finanziario del Piano di Razionalizzazione regionale.
Noi non possiamo permettere al PD e a Rossi di arrivare a tanto, per questo abbiamo proposto la creazione di un contenitore aziendale, a capitale interamente regionale, derivante dall’acquisizione delle partecipazioni regionali detenute in Terme di Montecatini spa, Terme di Casciana spa e Terme di Chianciano Immobiliare spa.
Tale società, nei confronti della quale occorrerebbe eventualmente applicare le deroghe che la escludano dall’applicazione delle razionalizzazioni previste dal Decreto Madia, avrebbe il compito primario di tutelare e valorizzare i beni immobiliari di tali aziende del settore termale, in ottica strategica e con visione d’insieme, destinando a società private, la gestione dei servizi in questi erogati.
Questa società potrebbe anche non nascere dal nulla, ma prodursi dal cambio di denominazione e ragione sociale di Terme di Montecatini spa in Terme di Toscana spa, agendo poi per incorporazione del patrimonio regionale del patrimonio immobiliare in quota regionale delle altre aziende termali toscane: Chianciano e Casciana.
Questa operazione non è nuova, è stata già realizzata in Friuli Venezia Giulia, mantenendo in capo alla nuova società unica anche la gestione degli impianti che invece, a nostro avviso dovrebbe essere privatizzata nell’ottica di una visione strategica che mantiene alla parte pubblica solo quanto di rilevanza immobiliare.
In questo modo otterremmo tre risultati importanti: rispetteremmo i requisiti del c.d. Decreto Madia, tuteleremmo il patrimonio termale regionale e garantiremmo anche i debitori tramite un’efficace operazione di razionalizzazione.
Le Terme toscane sono un patrimonio da valorizzare, il fatto che finora siano state solo sintomo di spreco di denaro pubblico è tutta responsabilità di chi le ha governate finora, cioè del Partito Democratico e di chi se n’è distanziato da poco.
C’è una speranza ed è questa proposta. Sfidiamo il PD alla prova del voto.

Gabriele Bianchi — movimento 5 stelle toscana

Anonimo ha detto...

Aria di elezioni politiche.

il consigliere regionale del PD Bezzini presenta una mozione per il rilancio del termalismo

il consigliere regionale del m5s Bianchi chiede invece solo rilancio del termalismo

anche se il Presidente del gruppo consiliare regionale del m5s, Giacomo Giannarelli , nei primi mesi del 2017 ha presentato una mozione dove si chiede che il rilancio del termalismo DEVE INCLUDERE LA TUTELA DELLA FALDA SOTTERRANEA dal momento che negli ultimi anni si è notevolmente abbassata.
Per Bezzini e Bianchi : “Rilanciare il termalismo senza aver prima tutelato l’acqua non è uno spreco di danaro pubblico ?”

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

🌨❄️NUOVA ALLERTA METEO❄️🌨

La Regione Toscana per il nostro Comune ha emesso un Bollettino - valido per domani giovedì 01 marzo - per RISCHIO NEVE e GHIACCIO di criticità:

- ARANCIONE dalle ore 00:00 fino alle ore 18:00
- GIALLO dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59

(Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it.)

Il servizio di Polizia Municipale fin da stasera effettuerà un controllo continuo sulla viabilità, una squadra di operai provvederà a spargere sale sui tratti viari a maggior rischio gelo ed altre due squadre sono già allertate e pronte ad entrare in azione con mezzi spazzaneve.

Si raccomanda quindi ancora una volta la massima attenzione e prudenza per chi dovrà mettersi alla guida, ricordando la necessità di farlo su mezzi adeguatamente dotati di gomme termiche e/o catene.

Relativamente al tema “scuole e trasporto studenti” per adesso ci limiteremo a monitorare la situazione, rinviando alle primissime ore di domani ogni decisione.

Informazioni ed aggiornamenti meteo saranno - come sempre - pubblicati sui profili Facebook mio e del Sindaco Andrea Marchetti e tramite il servizio di messaggistica Whatsapp del Comune.
Si invita pertanto la cittadinanza a seguire l’evolversi della situazione attraverso tutti gli organi di informazione e contribuire a darne divulgazione. Grazie.

Anonimo ha detto...

Bravi, bravi, bravi mai visto strade così pulite dopo una nevicata come oggi! … come scrive qualcuno. Ma i marciapiedi pieni di neve e ghiaccio dove la gente scivola non li vede nessuno? Un po’ di sale anche sui marciapiedi no?

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❄️❗️ATTENZIONE❗️❄️
DOMANI GIOVEDÌ 01/03 SCUOLE CHIUSE


Si comunica che in relazione all’allerta meteo annunciata da Regione Toscana che prevede elevato rischio neve e ghiaccio a partire dalle 00.00 e fino alle 18.00 di domani Giovedì 01/03/2018, ovvero condizioni meteo che renderanno potenzialmente e nuovamente difficoltosa la viabilità e di conseguenza anche lo svolgimento in sicurezza del servizio di trasporto studenti, domani Giovedì 01/03 tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado di Chianciano Terme rimarranno CHIUSI.
È stata appena emessa e firmata dal Sindaco Marchetti la pertinente ordinanza.

Tutti per la ripresa di Chianciano Terme ha detto...

Lettera a Valtubo

Siamo ormai prossimi all’inizio della nuova stagione termale anno 2018, come di consuetudine gli operatori dei servizi ricettivi e dei servizi collegati all’attività del termalismo di Chianciano Terme, come sempre si preparano per affrontare al meglio la prossima stagione. Ma visto i risultati deludenti degli anni trascorsi immagino con quale entusiasmo gli operatori si preparano per l’anno in corso. La mia attività lavorativa professionale mi permette, di conoscere la situazione “in generale” delle aziende operanti nel territorio. Queste aziende malgrado l’estenuante impegno dei titolari, sono anni che sono in difficoltà, non producono utili, si sente dire la colpa è degli albergatori perchè……..— no, le colpe certamente che ci sono, ma non sono solamente degli albergatori, anzi grazie ha loro, che bene o male, Chianciano Terme malgrado tutto ancora può riproporsi, e perché no, risollevarsi i presupposti ci sono tutti. Le cause che hanno creato questa situazione sono tante, e desidero farne presente alcune. Certamente quanto si è verificato e si sta verificando in Chianciano e in altri centri termali molto è dovuto da questa crisi, politica finanziaria, che da circa 10 anni impedisce di intraprendere iniziative mirate a migliorare le varie strutture, ma non è solo questo. Se si pensa che le aziende volute e costituite dal potere politico, hanno avuto la materia prima a costo Zero, con gli impianti e finanziamenti a condizioni vantaggiosissime, e malgrado questo non sono mai riusciti a mettere in atto programmi di rilancio aziendale ne triennale, ne quinquennale, necessari a rivitalizzare i vari comparti tanto da stimolare il riassetto delle strutture ricettive, i finanziamenti avuti sono state male utilizzati come Piazza Italia, Palamontepaschi, tanto da creare seri problemi. Questa mancanza di strategie imprenditoriali, compreso la partecipazione delle agenzie di viaggio che hanno portato si movimento per gli albergatori ma a tariffe sempre più inaccettabili, puntato solamente ai propri interessi fregandosi altamente dei danni che creavano e che hanno creato dovuta alla mancanza di utili necessari per il proseguo di ogni attività, non solo ricettive, ma commerciali, e di servizi in genere. Questo sistema deve finire, e può finire solamente se si creano le condizioni per valorizzare quello che abbiamo. Mai e nessun politico ci può togliere quello che la natura ci ha dato, compreso la posizione geografica. Ci sono le premesse per invertire la rotta ma è indispensabile che si creino le condizioni per attrarre investitori privati, magari anche con società a partecipazione pubblica. Certamente è necessario vigilare su quello che accade in Regione Toscana inerente alle politiche del termalismo, attenti ma anche determinati a dissentire come alla proposta di aderire a un progetto strampalato come quello indicato dalla Regione Toscana, con il titolo “Terme di Toscana spa”. (segue)

Tutti per la ripresa di Chianciano Terme ha detto...

Chianciano Terme per impostare una ripresa, non può basarsi solamente sul termalismo anche se il termalismo dovrà essere trainante per le altre molteplici iniziative, per questo presumo che debba si, avere uno sguardo alle iniziative della Regione, ma in seguito alle possibili iniziative che si può mettere in atto e alla posizione geografica si può e si deve fare la differenza dalle altre stazioni termali, per questo è indispensabile dare spazio al privato. Come sappiamo in questi ultimi anni nelle piccole stazioni termali della provincia di Siena ci sono state delle transazioni molto importanti, la vendita di certe strutture ricettive con il cambio gestionale è stato determinante vuoi per la riqualificazione degli impianti, vuoi per l’economia di zona, vuoi per la valorizzazione degli immobili. Come sappiamo i clienti di questi centri in seguito ai servizi che gli sono riservati, pagano una diaria giornaliera importante, questo permette agli albergatori di fare continui investimenti per dare sempre più servizi di buon livello. Questo è da prendere in seria considerazione. Sono decine e decine di anni che le amministrazioni comunali di Chianciano Terme della Provincia di Siena, della Regione Toscana, non hanno mai voluto prendere in considerazione operatori privati pronti a fare seri investimenti in vari settori, in modo particolare nel settore prevalente e dei servizi in genere. LA POLITICA NON A MAI VOLUTO. Il risultato purtroppo è sotto gli occhi di tutti abbiamo immobili di ogni settore vuoi alberghiero, commerciale, residenziale, solo per il motivo che sono in Chianciano Terme, non le acquista nessuno, anche se offerti a prezzi di recupero. Quindi in considerazione di questa disastrosa realtà a mio avviso è il Comune che si deve prendere delle responsabilità, come attuando un cambiamento di rotta, con una nuova politica che stimoli gli imprenditori privati a venire a fare investimenti in luogo, ci sono le premesse e le possibilità per dare vita a questa campagna. La cosa migliore è non rimanere con le mani in mano pensando che gli altri debbano fare quello che ognuno di noi potrebbe fare o contribuire a fare.

Tutti per la ripresa di Chianciano Terme
Oreste Castrini

Anonimo ha detto...

Castrini, grazie per averci presentato tanta aria fritta e rifritta

Borsaturismovaldichiana.it ha detto...

Borsa del Turismo Valdichiana 26 Marzo 2018

Egregi, inviamo la presente comunicazione per informarVi in merito al workshop “Borsa Turismo Valdichiana” che si svolgerà il 26 Marzo p.v. nel territorio della Valdichiana Senese, con preghiera di diffusione presso gli operatori turistici del Vs. Comune. La newsletter con le informazioni relative alla partecipazione è già stata inviata alle aziende presenti nel nostro indirizzario, ai Comuni, alle ProLoco e agli Uffici Turistici.
Dopo l’edizione 2017 del workshop, la Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese organizza la 2° edizione della “Borsa del Turismo Valdichiana” www.borsaturismovaldichiana.it , un’intera giornata dedicata al turismo e agli operatori del settore.
Il workshop sarà preceduto da un educational tour dei buyer nel teritorio della Valdichiana Senese.
Mettere in contatto diretto gli operatori turistici del territorio con oltre 20 buyer internazionali per far conoscere l’offerta della Valdichiana, ma anche fornire spunti gratuiti di formazione, questa è la formula dell’evento “Borsa del Turismo Valdichiana”.
L’evento si svolgerà presso la Fortezza di Montepulciano il giorno 26 marzo 2018 con il seguente programma:
WORKSHOP dalle 9:00 alle 13:30 - Incontri B2B della durata di 15 minuti ognuno con l’obiettivo di permettere agli imprenditori locali di incontrare il maggior numero di buyer internazionali e stringere accordi di collaborazione.
Pranzo a buffet
HOSPITALITY EVOLUTION - FORMAZIONE dalle 14:30 alle 16:30 - Evento formativo gratuito a cura di Materia.agency, durante il quale 6 esperti di diversi settori, si alterneranno in 5 slot di formazione della durata di 20 minuti, ognuno relativo ad un argomento specifico: breakfast, comunicazione, connettività, re-styling e prezzo.
CENA DI GALA ore 20:00 “Io mangio così. Eat like a local”. Cena con i buyer presenti al workshop su prenotazione.
Per maggiori informazioni si rimanda al sito www.borsaturismovaldichiana.it
Rimanendo a disposizione per ulteriori chiarimenti porgo cordiali saluti. Rif. Bruna Caira 331 193 3297

Il Presidente Doriano Bui

Anonimo ha detto...

MATRIX
Silvio Berlusconi ha detto: L'attuale Presidente del Parlamento Europeo, il nostro amico Antonio Tajani, ha finalmente sciolto la riserva sul nome e ha dato la disponibilità che gli avevamo richiesto a guidare il prossimo governo di centrodestra.
Antonio Tajani ha detto: Ringrazio il Presidente Berlusconi per il suo atto di stima nei miei confronti. Ho dato a lui,la mia disponibilità a servire l'Italia. Ora ogni ulteriore decisione spetta ai nostri concittadini ed al Presidente della Repubblica.

Anonimo ha detto...

Tajani ha detto che ogni ulteriore decisione spetta ai nostri concittadini.
Io in quanto cittadino, invece rispondo : “speriamo che i miei connazionali capiscano che è giunta l’ora di non farsi prendere più per il culo da chi da vent’anni fa promesse e poi non le mantiene.” In special modo quando ci si può permettere di restituire ( anche se è un bel gesto) 468.000 euro.
Alla faccia di chi fa fatica ad arrivare a fine mese. !

Anonimo ha detto...


Berlusconi invece di portare l'aliquota al 23% era meglio se dimezzava le indennità dei parlamentari.
ai grillini ha detto : "venite in forza italia, le nostre indennità sono piene!"