e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 9 febbraio 2018

Area Sosta Camper di Chianciano Terme



Questo il commento dell'Assessore Rocchi dove presenta l'affidamento per la realizzazione dell'Area di Sosta Camper per Chianciano Terme:

A seguito degli esiti di gara, oggi tra Comune e Società “Area di Sosta Le Terme di Casagli Claudio”, è stato sottoscritto il contratto per l'affidamento in concessione dell'area in zona Via delle Terme/Viadotto Ribussolaia in cui una volta espletate le pratiche edilizie (verosimilmente a metà 2018) potranno avere inizio i lavori di realizzazione di una Area di Sosta per Camper caratterizzata da almeno 33 stalli di sosta e da un'area verde attrezzata di servizio alla stessa. 
Chianciano Terme deve tornare ad essere importante e rinomata 'destinazione turistica' e quello del così definito “turismo itinerante” è un ulteriore tessera del puzzle posizionata al proprio posto e che serve per andare in tale direzione. 
La nostra amministrazione è fermamente convinta del fatto che l'unica carta - in tema turistico - ad oggi veramente vincente per Chianciano Terme e per tutte le cittadine/realtà del nostro comprensorio sia la "valorizzazione" del territorio e di tutte le sue peculiarità. 
E tutti quei viaggiatori che fanno del “turismo itinerante” il proprio stile di vita, caratterizzato da una idea di vacanza basata sul profondo rapporto tra territorio, tradizioni ed ambiente, rappresentano sicuramente uno dei target più pertinenti ed importanti da attrarre per il perseguimento di tale politica turistica. 
L’obbiettivo adesso è vedere l’Area Camper realizzata. Noi abbiamo fatto tutto ciò che ci spettava; adesso tocca al concessionario al quale facciamo un grande “in bocca al lupo” ed auguriamo buon lavoro!

Riguardo a rifacimento asfalto nelle strade di Chianciano:

Come detto più volte siamo pienamente consapevoli delle condizioni di degrado in cui versano molti dei tratti viari che interessano la nostra cittadina. Condizioni che sono dovute a molti (troppi) anni di mancate o scarse manutenzioni. Manutenzioni per le quali oggi si rendono necessarie così tante risorse per il reperimento delle quali non è pensabile riuscire a dare risposte in tempi brevi. In 4 anni di mandato per manutenzioni sui tappetini stradali abbiamo speso già circa 500.000 euro (una somma che non era stata spesa negli ultimi 15 anni) e ci appresteremo a fare nel 2018 interventi con risorse del nostro bilancio per almeno ulteriori 150.000. Contestualmente (la notizia è proprio di oggi, 15 mln dati dallo stato alla Provincia per tali interventi) cercheremo di sollecitare l’ente sovraordinato affinché possa intervenire sulla SS146 in alcuni tratti interni alla cittadina ed anche in uscita dalla stessa in direzione Montepulciano. Non è semplice, ma cercheremo di farlo!


Saluti,

Valtubo

32 commenti:

Forza Italia di Siena ha detto...

Elezioni Politiche 2018 domani 10 febbraio a Chianciano saranno presentati i candidati senesi alle ore 16.30’ all’Hotel Alba nell’occasione verrà anche annunciata la nomina di Elisabetta Pallecchi a coordinatore comunale di Forza Italia di Chianciano Terme.

Anonimo ha detto...

Convocazione d’urgenza del Consiglio Comunale per il giorno:
MARTEDI’13 Febbraio 2018 – ore 21,00 – prima convocazione - Sala consiliare (art. 14, comma 4,Statuto Comunale).
Nel giorno e nell’orario indicato in oggetto è convocato il Consiglio Comunale per discutere il seguente Ordine del Giorno
1. Programma triennale lavori pubblici 2018/2020 ed elenco annuale 2018 approvati con deliberazione del C.C. n. 86/29.12.2017 – Modifica.

Il Sindaco
Andrea Marchetti

Centritalianews.it ha detto...

Elezioni Politiche 2018: intervista con Letizia Giorgianni , “ecco perché ho deciso di candidarmi al Parlamento con Fratelli d’Italia. Necessario riportare gli italiani al centro della politica”

Tra i prossimi candidati al Parlamento c’è anche una giornalista che in Valdichiana, e non solo, è molto nota. E’ Letizia Giorgianni che ha deciso di scendere in campo e presentarsi alle prossime elezioni politiche con Fratelli d’Italia, partito con il quale comunque ha sempre avuto ottimi rapporti anche se recentemente si era allontanata dalla politica

D.Come è maturata la scelta di aderire a Fratelli d’Italia?

R.” Ero stata avvicinata dagli esponenti toscani di Fratelli d’Italia circa un anno e mezzo fa. Allora, però, ho deciso di aspettare per concentrarmi esclusivamente sull’associazione.
Le ragioni della mia scelta sono dettate dalla coerenza e dalla fedeltà alle mie idee.
Negli ultimi anni mi ero allontanata dalla politica perchè mi appariva distante dalle problematiche e dai grandi temi che interessano i cittadini. Nel corso della vicenda banche, dopo i muri di gomma avuti con il governo, ho trovato in Giorgia Meloni e nel suo Appello ai Patrioti un interlocutore pronto ad ascoltare e mettersi al servizio dei più deboli e del Paese reale. La speranza è tornata a riaccendersi”.

D.Qual è il suo rapporto con Giorgia Meloni?

R.«Ho visto Giorgia scendere in piazza per i risparmiatori e contattarci per capire e tradurre in proposte di legge le nostre esigenze. Una volta eravamo in tv insieme. Mentre gli altri politici litigano quando sono in onda e a telecamere spente tornano amici come prima, lei invece è sempre se stessa anche quando è finita la trasmissione. Mi è apparsa l’unica sincera».

D.Come mai ha deciso di “scendere in campo” proprio in questo momento?

R«Dopo la Commissione d’Inchiesta sulle Banche purtroppo potranno avere senso solo le cause civili, tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto. Non abbandonerò i risparmiatori, e continueremo a combattere questa grande ingiustizia, ma voglio anche provare a portare in Parlamento le battaglie che hanno contraddistinto il mio impegno civico fino ad oggi. D’altronde lo scempio del salva-banche è nato da una scelta politica e credo che solo la politica possa porvi rimedio». (segue)

Centritalianews.it ha detto...

D.Che valore aggiunto pensi di portare in politica?

R. “Quello che porto in dote è la mia esperienza civica. Mi sono messa in gioco senza sponsor e senza scendere a compromessi con nessuno, per dar voce alle categorie abbandonate da una politica intenta a favorire gli interessi delle èlite a discapito del lavoro e del risparmio.
Candidarmi oggi, in una posizione tutt’altro che blindata, oltre ad essere una bella responsabilità rappresenta il mio impegno di portare sul territorio un progetto politico che sia in grado di coinvolgere ed aggregare tutti i cittadini rimasti esclusi dal gioco di potere messo in atto dall’attuale maggioranza di governo”.

D.Quali temi ha intenzione di sviluppare in questa tornata elettorale?

R.Ci sono temi importanti che non possono più aspettare. Non possiamo ignorare di essere stati per troppi anni la merce di scambio con l’Europa di un Governo, che ha svenduto il nostro patrimonio industriale ed ha messo alle strette le nostre piccole e medie imprese, perchè incapace di imporsi sullo scenario internazionale.Un Governo che per assecondare i diktat europei non ha esitato ad azzerare dei cittadini ignari che hanno affidato i propri risparmi a banchieri senza scrupoli.Credo sia necessario riportare gli italiani al centro delle politiche governative e limitare l’immigrazione irregolare. Non ritengo concepibile che lo Stato spenda più per mantenere il sistema che lucra sull’immigrazione rispetto a quanto investe per le pensioni sociali, nè che un italiano debba essere scavalcato a prescindere nelle graduatorie per l’accesso ai servizi assistenziali.Dobbiamo riportare la legalità nelle strade implementando gli organici delle nostre forze dell’ordine, rendendo il sistema-giustizia rapido ed efficiente senza ricorre agli espedienti messi in atto in questi anni dal PD dei decreti svuotacarceri, che oltre a minare il principio di certezza della pena, lasciano i cittadini alla mercè di criminali impuniti. Ritengo indispensabile combattere l’attuale crisi demografica con il più grande piano della storia d’Italia a sostegno delle famiglie e della natalità”.

Anonimo ha detto...

CIRCOLA VOCE ….. ha detto.

Sta circolando una voce secondo la quale l’Albergo Fortuna potrebbe diventare un centro di smistamento dei profughi-migranti, quello che in gergo viene chiamato HOTSPOT, con il consenso degli Amministratori Comunali.
Se così fosse potrebbe essere la nuova “FORTUNA” per tutte le altre strutture ricettive di Chianciano.
Cari albergatori altrochè lambiccarci il cervello per confrontare i vostri prezzi minimi con quelli delle altre località vicine, altrochè continuare a spendere soldi pubblici per gli organizzatori degli eventi (per esempio sono bastati solo 35.000 Euro per organizzare Babbo Natale a Chianciano?).
Le strutture ricettive di Chianciano potrebbero essere tranquillamente tutte riconvertite per offrire “accoglienza” (si badi bene che tale termine fu usato in modo assai auspicato dalla candidata a Sindaco Gabriella Ferranti nella campagna elettorale del 2009: il suo motto infatti era che Chianciano sarebbe dovuta diventare “città dell’accoglienza” e non utilizzò affatto la più adeguata nel senso termalistico “città dell’ospitalità”) ai profughi.
Il dettaglio economico dell’affare è presto detto:
Albergo Fortuna:
attuale capienza ospiti oltre 220 posti,
futura capienza per migranti almeno 400 posti,
attuale prezzo per persona pagato dallo Stato Italiano €. 35,00 a persona,
ipotizzando un tasso di occupazione dell’80 percento avremo:
un numero di presenze all’anno di 400 x 0,8 x 365 = 116.800 presenze (il che farebbe aumentare la statistica delle presenze di almeno il 12%, ben oltre l’attuale valore di 25.000 presenze degli attuali 80 migranti ospiti a Chianciano),
che moltiplicate per €. 35,00 pro capite fanno un incasso annuo di almeno 4.088.000 Euro.
Niente spese di pubblicità, niente percentuali per le agenzie, niente spese per eventi,
modestissime spese per la ristorazione.
Il tutto con una stima di un ricavo gestionale minimo del 40%-50% ovvero di almeno 1.600.000/2.000.000 Euro.
Ma quando mai un’azienda ricettiva potrà mai ottenere un risultato gestionale di questa misura con l’attuale clientela termale o turistico generica come quella di dormitorio per gli autobus di passaggio?
Albergatori di Chianciano, svegliatevi e chiedete all’Amministrazione Comunale di partecipare anche voi al nuovo business.

Anonimo ha detto...

Se quanto riportato da CIRCOLA VOCE fosse vero e andasse in porto, sarebbe veramente una cosa grave e ancora più grave sarebbe il fatto che la gestione dell'Hotel Fortuna sembra avvallata dal ex Presidente della Pro Loco. In questo caso più che Pro Loco..... Pro Domo Sua !!!Se questo è il futuro turismo di Chianciano, cari Chiancianesi non ci resta che emigrare anche a Noi !!!

Anonimo ha detto...

Caro "CIRCOLA VOCE" bevi meno e inventa meno cazzate che è meglio!

PD Chianciano e Chianciano Riparte ha detto...

Comunicato stampa 10/02/2018

PD Chianciano e Gruppo Chianciano Riparte

Chianciano Terme for family


Il Consiglio Comunale ha approvato il regolamento ed il lancio del marchio “Chianciano Terme for family”. E’ un ulteriore passo avanti per rendere più appetibile la nostra Cittadina ad un turismo per famiglie, come sostiene la maggioranza, oppure è l’ennesimo tentativo di fare qualcosa senza aver ben chiaro quel che si vuole fare? In che modo si intende sensibilizzare gli operatori (albergatori, commercianti, ecc) ad un adeguamento delle strutture a tale target senza nessuna previsione di aiuti economici? E’ sotto gli occhi di tutti la quasi impossibilità di fare investimenti. Un’azione di marketing può avere una sua valenza positiva solo se troverà una forte adesione degli operatori economici e se verrà eseguita un'adeguata promozione del marchio. Nutriamo forti dubbi nel legare il marchio al progetto ed al merchandising del Clan di Giano, scelta effettuata forse per promuovere quella favola che ancora a Chianciano non è stata “capita” ma siamo noi in difetto… In nostro gruppo ha ribadito l'importanza di valutare gli effettivi riscontri economici dei “progetti” fin qui promossi, prima di eseguire ulteriori investimenti per tentare di riposizionare la destinazione Chianciano Terme su un target specifico come quello delle famiglie.

Anonimo ha detto...

Una area camper chi e quante persone attira a Chianciano?
L’amministrazione si rende conto di cosa si poteva realizzare con la stessa somma?
Marchetti capisce che si devono realizzare opere fruibili da un alto numero di gente per aumentare l’offerta turistica di Chianciano??
Affermare che questa decisione è scandalosa, non considera la reale connotazione turistica di Chianciano, manca totalmente di buon senso è un giudizio persino troppo tollerante verso una giunta che si spera sia solo di incapaci.

Anonimo ha detto...

Penso che è meglio non dire più niente mi sembra che a criticarli si indispettiscono e ne inventano di tutti i colori come ragazzini ribelli. Una cosa positiva c'è, forse, quando ci saranno i camperisti, non daranno piu il permesso per serate di musica estrema al Parco Fucoli fino alle 5 di mattina.

Anonimo ha detto...

Rocchi con una area camper Chianciano non tornerà ad essere una rinomata stazione turistica come tu affermi.

In una situazione critica come la nostra come fate a comportarvi in questo modo e prendere in giro tutta la cittadinanza

Anonimo ha detto...

Te evidentemente non ci hai capito una mazza. Ma hai capito che il Comune ha fatto un bando ed i soldi per realizzare li mette tutti il privato che verserà anche canone annuo al Comune? Studia prima di dare fiato alla bocca. Anzi, prima di mettere le mani nella tastiera!

Anonimo ha detto...

Circola voce che nel blog ci scrivono parecchi ignoranti. Anzi, pochi è sempre i soliti.

Centritalianews.it ha detto...

Elezioni Politiche 2018: a Chianciano presentati i candidati senesi di Forza Italia per il Parlamento. Stefano Mugnai,”Berlusconi ci porterà a un metro dal traguardo della vittoria delle elezioni, il resto tocca al nostro impegno”. Lorenzo Lorè,” dobbiamo convincere quelli che non vogliono andare a votare”

Il sogno è quello di trasformare la Toscana da “regione dal profondo rosso a regione dal profondo azzurro” nel senso del colore di Forza Italia. Il sogno è di Stefano Mugnai, coordinatore regionale del partito di Berlusconi e ora candidato alla Camera per il collegio Siena-Grosseto-Arezzo. Un sogno che passa non solo per la vittoria alle politiche nazionali ma anche attraverso la conquista di Siena dopo quella già avvenuta a Grosseto e ad Arezzo.Mugnai, giovane aretino dal passato democristiano con i piedi per terra, è convinto che il sogno si possa avverare e lo ha ammesso, senza mezzi termini, oggi a Chianciano dove sono stati presentati i candidati senesi di Forza Italia al Parlamento. Insieme a lui l’attuale coordinatore provinciale Lorenzo Lorè, poi Anita Francesconi e Tommaso Villa. Tutti “azzurri” da tempi immemorabili che hanno già cominciato a battersi in questa campagna elettorale dove il “nemico” non è più il Pd (“dobbiamo fare un monumento a Renzi – ha chiosato Mugnai –che ha smantellato l’apparato del vecchio partito comunista che portava voti”) ma i grillini. “Noi – ha aggiunto Mugnai –dobbiamo avere una visione e un obiettivo comuni per mandare a casa il Pd di Renzi e arginare i 5stelle. Dobbiamo impegnarci tutti per prendere un voto in più della Lega perché se il centrodestra vittorioso è a trazione Salvini non da la stabilità che chiede il paese e che può dare solo Berlusconi che ci ha portato a un metro dal traguardo, ora tocca al nostro impegno andare a cercare il consenso di quel corpaccione moderato italiano che non vuole i grillini. Con la nostra vittoria e la sconfitta di Renzi il Pd evaporerà”. Con queste parole Mugnai è riuscito a galvanizzare ancora di piùl’attenzione del pubblico venuto per la presentazione delle liste di Forza Italia fatta dal moderatore Fabrizio Camastra , a suo tempo consigliere provinciale del Pdl poi approdato al giornalismo. A organizzare la manifestazione in un albergo chiancianese ( tra l’altro della famiglia di Elisabetta Pallecchi nuovo coordinatore comunale del partito) è stato il vice coordinatore provinciale Fabio Giani, un sarteanese che conosce bene il territorio e che si è divertito a lanciare alcune frecciate polemiche all’indirizzo del Pd sui temi della sanità locale e della viabilità. Temi questi ripresi da altri interventi come quello di Lorenzo Lorè, anche lui candidato alla camera, che ha rivendicato la sua senesità doc e quella degli altri candidati di FI a differenza di quella di candidati di altri partiti come il ministro Padoan del Pd. “Solo Forza Italia ha detto – ha la possibilità di mandare in Parlamento gente del territorio”. A portare il saluto alla manifestazione il sindaco di Chianciano Andrea Marchetti , a capo di una lista civica che ha vinto grazie anche ai consensi di Forza Italia e che ha la compagna Letizia Giorgianni impegnata nella campagna elettorale nelle liste di FdI (“finalmente –ha sottolineato – mi sento un po’ a casa e non è facile in questo territorio”), il segretario comunale di FI di Siena Alessandro Manganelli, il consigliere comunale di Sarteano Danilo Mariani, il responsabile dell’area della Vadichiana Roberto Caroti e tanti altri. Ma a chiudere la kermesse azzurra è stato Stefano Mugnai che ha mostrato tutta la sua positività rispetto alle prossime elezioni del 4 marzo :”se si vince alle politiche subito dopo , per effetto del trascinamento , possiamo vincere anche alle amministrative di Siena che si tengono dopo sette settimane ma ci vuole un candidato credibile. Sono sicuro che a Siena saremo uniti anche con qualche lista civica e se si vince a Siena questo effetto si propaga alla provincia per poter fare della Toscana una regione che da profondo rosso si trasforma in profondo azzurro”.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Scrivo al fine di dare risposte sia a coloro che verosimilmente non conoscono la procedura attuata dall’amministrazione in merito all’Area di Sosta Camper, sia a chi critica superficialmente l’azione ai fini del tema turistico.

L’amministrazione comunale NON ha fatto bando di gara per l’affidamento della progettazione e dell’esecuzione dei lavori costruzione dell’Area Camper ma ha semplicemente messo in gara l’affidamento in concessione per 15 anni di un’area pubblica, nella quale - a fronte di un canone annuo di 5.500 - un soggetto privato con proprie risorse (circa 160.000 euro è la stima del progetto preliminare presentato in gara) possa realizzare l’Area di Sosta Camper, che poi facendosi carico di tutte le utenze ed oneri connessi, gestirà con con i proventi derivanti dell’attività.
Pertanto la nostra amministrazione anche in tal caso ha creato una opportunità, cosa che in questo momento storico da un punto di vista finanziario e di mancanza di risorse nei propri bilanci, riteniamo debbano fare tutte le amministrazioni, andando a cercare il coinvolgimento di soggetti imprenditoriali privati grazie ai quali si possano realizzare opere o - come nel caso - servizi al turista.

Una cittadina od un ambito territoriale vengono genericamente definita i “destinazione turistica” se nel loro comprensorio hanno sede un complesso di attrattive che possono soddisfare i bisogni e gli interessi di un determinato segmento di domanda turistica.
Chianciano Terme può essere considerata destinazione turistica nel momento in cui le risorse (ovvero le materie prima fonte di attrazione) siano integrate con infrastrutture e servizi che consentano, rispettivamente, l'accessibilità e la fruibilità della meta turistica e quindi se - di fatto - si ha un prodotto turistico vendibile.
In una cittadina che mira a diventare, mantenersi o ritornare ad essere “destinazione turistica”, devono essere presenti una pluralità di elementi tra i quali le attrazioni (terme, benessere, sport, congressuale, cultura, ecc) in grado di esercitare un interesse di tipo turistico, le attrattive (alberghi, ristoranti, divertimenti, ecc...), le infrastrutture principalmente necessarie per la comunicazione e la mobilità (promozione e commercializzazione del prodotto, parcheggi, ecc...) ed infine i servizi, questi resi fruibili principalmente o quasi esclusivamente da organizzazioni locali (trasporto pubblico, assistenza al turista, musei, parchi gioco, ecc...).
La nostra cittadina e la sua economia si sono sviluppate e si sono sostenute per anni su di un prodotto turistico monotematico (termale), oggi - seppur vi sia all’interno del paese una culturale eccessiva resistenza al cambiamento - si deve comprendere che c’è necessità di ampliare il “prodotto turistico” sia nelle attrazioni che nella qualità delle attrattive e delle infrastrutture, nonché nella quantità dei servizi. (segue)

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

L’affidamento in concessione dell’area pubblica al fine di realizzare in essa un’Area di Sosta Camper vuole andare proprio nella direzione di implementazione/incremento dei servizi e delle attrazioni. E tale azione - oltre a realizzare una posta di entrata nel bilancio dell’ente - permette anche di valorizzare un'area fin'ora inutilizzata e che crea problemi per il decoro urbano visto lo stato di degrado in cui versa; e con l'occasione, l'AC sta pensando di riqualificare anche l'area limitrofa al fine di rendere più attraente e fruibile l'area di ingresso al Parco dell’Acqua Santa.
Nessuno di noi pensa pertanto che grazie alla realizzazione di tale servizio per camperisti possano essere vertiginosamente innalzate le presenze turistiche, ma siamo pienamente convinti che la nostra cittadina ed il suo comprensorio per poter esprimere al meglio le proprie potenzialità, abbia la necessità da un lato di una ulteriore crescita politica e socio-culturale nel comprendere che il turismo non è più quello degli anni ‘70/‘80 e dall’altro di creare ed offrire maggiori attrattive e servizi per il turista nostro ospite.

Chianciano Terme è storicamente “destinazione turistica” e deve continuare ad esserlo, ma questo sarà possibile solo se capiremo ciò e soprattutto se tutti (AC, forze politiche, associazioni di categoria, associazioni culturali, imprenditori locali e singoli cittadini) remeremo dalla stessa parte.

Anonimo ha detto...

Chi scrive su valtubo è gente che vuole esprimere il suo punto di vista, interviene a favore o contro la gestione del potere. Tu sei uno che vuoi sminuire questa voce che diventa sempre più forte. Per fare i tuoi commenti riduttivi significa che segui valtubo e come te ci sono centinaia di persone al giorno che leggono i vari commenti. Chi governa oggi a Chianciano deve considerare che la voce del popolo è come una valanga, parte piccola ma aumenta a dismisura.
Tutti i politici scrivono sul blog, i rappresentanti di categoria, semplici cittadini e poi una marea di attivisti del PD e pac come te per fare azione di contenimento.
Non farti illusioni.

Anonimo ha detto...

Fare una area camper a Chianciano porta vantaggi ????????
Smettetela di prenderci per idioti.

Anonimo ha detto...

Sentivamo tutti la mancanza di un’area camper. Adesso Chianciano può ricominciare a sperare. Daremo ai turisti itineranti l’indirizzo della Coop.

Anonimo ha detto...

Come fa a dire che l’area camper porterá decoro? Sembrano sempre degli accampamenti per non dire peggio. Bel tipo di turismo volete portare a ChianGiano. Complimenti.

Anonimo ha detto...

https://youtu.be/eG3qVHC1m3U

Anonimo ha detto...

Vallo a dire ai camperisti che hanno mezzi costati 200.000 euro e che non andrebbero nemmeno in un 5 stelle che sono degli accampati!!!

Anonimo ha detto...

Buonasera a tutti
Scusate, ho sentito dire che a seguito di un’istanza di accesso agli atti da parte di un’associazione ambientalista (così mi hanno riferito), è stato o verrà presentato un esposto alla procura per danno ambientale e abuso d’ ufficio. Ne sapete qualcosa ? È una bufala ?
Fabiano, ti potresti informare se la richiesta di accesso è stata mai presentata al nostro comune ?

Anonimo ha detto...

Bravo Damiano. Come sempre.
Io conosco buona parte di voi e so’ che siete una squadra affiatata e compatta, ma non nego che avrei preferito vedere anche gli altri in trincea come hai sempre fatto tu, che hai mostrato massima disponibilità ed assumendoti le dovute responsabilità, non ti sei mai sottratto a critiche e confronto. Continuate così. Avanti!

Anonimo ha detto...

Squadra compatta e affiatata?????
Dove vivi a Montepulciano????

Anonimo ha detto...

Forse ci vivi più te.

Anonimo ha detto...

per chi ha scritto commento delle 20,34

se hanno fatto una denuncia, addio ai soldi della Regione ?

Anonimo ha detto...

Farebbero bene a non investire ancora soldi pubblici in un settore alla deriva per colpa di chi non lo ha saputo gestire. Sarebbe un offesa nei confronti dei cittadini sottrarre ancora soldi agli ospedali, alle scuole. Hanno fatto bene, se è vero, a fare una denuncia. La legge deve essere rispettata da TUTTI.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

l'area camper secondo me è ottima cosa, sia per come è stata sviluppata fino ad ora, sia per la "fascia" che intercetta che non andrebbe in "incoming",ma se viene cmq spende su Chianciano, spero sarà fatta e mantenuta al meglio, ma non dubito che almeno i tentativi saranno quelli VISTO CHE E UN AZIENDA PRIVATA che se sbaglia perde senza che pantalone paghi.
-Nella logica, agevolare "destinazione turistica" serve la "promozione" e il marketing in generale, al momento chi investe risorse su questo sono(siamo) solo privatamente le strutture incoming ,ognun per se, chi male chi bene, ma siamo gli unici , e poco o insufficiente che sia, anche poi l'indotto economico indiretto che ne deriva per Chianciano tutta, almeno per la maggior parte, è indirettamente risultato di "nostri privati investimenti".
-S.V.N. E ,V.D.C.L., ricevono finanziamenti da tutta unione comuni, Chianciano secondo per importo solo a Montepulciano, l'intento promuovere territorio, e chapeau lo fanno bene, (sono bravi) , l'intento della "promozione" e fine alla promo commercializzazione, peccato che promuovono il territorio con i soldi di tutti e commercializzino poi, a fronte di 54 strutture che vendono, 46 di Montepulciano, spiccioli di Chianciano, un paio di altri comuni, e zero di almeno 6-7 dei comuni che finanziano.......mi sembra di aver sentito ronzare che anche uffici turismo troscia italia saranno a breve "diretti" da loro....senza additare uno o l'altro locale, dato che disegni e decisioni dall'alto, simpatico davvero,... per capire quanto, saranno davvero utili, i dati in risposta a "richiesta" di Fabiano. Io come altre volte detto, vedrei anche positivamente la faccenda, se il dato a s.v.n. fosse massimo il 10% delle somme investite in promozione per Chianciano, purtroppo non è cosi, e pagando di tasca io, (come tanti altri colleghi) promozione dopo aver contribuito a creare tds sempre pagando di tasca,la cosa mi disturba parecchio.......e anche io arrivo a pensare che, "non remiamo tutti nella stessa direzione"......poveri alberi^^^, sarà davvero UTILE avere MATERIALE CARTACEO DI SVN per appicciare foco in inverno, per altro, nessuno di noi incoming è cosi coglione di darlo a clienti, motivi sopra, "VENDONO MONTEPULCIANO al 97%" mentre le nostre aziende sono a Chianciano, ma per il foco sarà utile, non abbiamo nemmeno mappe informative da dare ai nostri clienti,(nonostante 450.000 euro anno di tds, viene detto che "non ci sono fondi per farlo!!) o a pagamento con costi 3 volte superiori a farcele da soli, e altre adatte ok a "famiglie con bambini" ma che certo non si possono dare a chiunque, ....o almeno cosi mi hanno anche detto responsabili di t.o. internazionali chiedendomi , almeno non fornire ai loro clienti tale materiale(e io condivido), non perchè non siano appropriate o ben fatte se di famiglie si parla, lo sono(e per quello le uso)!!, NON LO SONO PER TUTTE LE ALTRE FASCE CHE VENGONO PER ALTRO!!!
-conta zero, ma anche io penso che , l'indirizzo della destinazione, messo sul navigatore gps è lo stesso per tutti, ma le "strade" scelte per arrivarci no, e alcune hanno "TROPPE CURVE E SALITE" per tanti di noi che "non siamo sportivi".....

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Stefano ti do atto che fa sempre piacere leggere quanto scrivi,anzi,da un po' di tempo leggo solo quello che scrivi te . Degli altri non leggo niente essendo chiaro che per alcuni va tutto bene quello che fa o ha fatto l'opposizione ed è tutto sbagliato quello che fa l'amministrazione; per i fans dell'amministrazione va tutto bene quello che sta facendo ed è tutto sbagliato ciò che ha fatto o dice l'opposizione .Tutto questo senza il minimo di obbiettività che in questo momento sarebbe molto utile.

Anonimo ha detto...

L’ obbiettivitá sarebbe quella di riconoscere una volta per tutte che questi sono gli stessi sinistri di prima, che hanno solo proseguito la loro opera di distruzione del Paese trasformandolo nella ridicolaggine del Clan di Giano, aspettando di riconsegnarlo alla sinistra piú pura. Gli va riconosciuto, in questo sono stati bravi. L’ area camper é un altro bastafá null’altro. Nel paese non spenderanno un euro.

ChianGiano ha detto...

Ma l'assessore Piccinelli ci spiega come intende promuovere il clan di Giano e Chianciano for family?
Per ora ci sono solo i pupi, adesso andrebbe presentato qualcosa di più sensato e più SERIO