e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 4 ottobre 2017

Un Progetto per Chianciano Terme 2018

Fonte Promochianciano.org 
L'Associazione Promo Chianciano di Gagliardi, lancia una proposta per un evento per l'estate 2018 e tutto il 2019,  il "Premio Internazionale Chianciano Scultura 2018".
Una manifestazione che darà a Chianciano una grande visibilità internazionale, dove 40 scultori realizzeranno nell'estate 2018, dal vivo, delle sculture lungo tutta Chianciano, nei luoghi più simbolici, e rimarranno illuminate da LED per tutto il 2019, creando un museo a cielo aperto.
Ecco un progetto interessante che potrebbe portare un buon indotto di affluenza e più che altro d'immagine per Chianciano Terme.


Saluti,

Valtubo

93 commenti:

Anonimo ha detto...

Progetto molto, molto interessante, che senz'altro non verrà accettato. Troppo in concorrenza con gli animaletti della rotonda.

Anonimo ha detto...

Potrebbero dare come soggetto delle fontane (tanto peggio di quelle già presenti non è possibile fare).

Anonimo ha detto...

È iniziata la campagna elettorale, ben venga Gagliardi sindaco, peggio di questi non fará di certo. Il fatto è che continueranno sicuramente ad ostacolarlo, ma a quanto sembra ha spalle larghe abbastanza ed esperienza commerciale da vendere. Sinistri attenti.

Anonimo ha detto...

Ammirevole, la scultura e l'arte in generale fanno crescere le persone e possono anche far bene all'economia di questo paese.
Il problema è che in questo paese, invece che diffondere cultura si è pensato a promuovere la "cul" tura.
Voglio vedere se chi deve, coglie la mano tesa o si continueranno a sponsorizzare le solite inutili e squallide festicciole del quartierino....

MAZZETTI STEFANO ha detto...

per quanto riguarda me, inutile e insignificante parere, a me, il progetto piace molto, e credo che con sinergie, e conoscenze di alcuni si potrebbe abbassare anche preventivo.....coinvolgendo artigiani e commercianti dei materiali specifici necessari......., credo che sarebbe molto bello avere 40 scultori che lavorano in vista e poi bellissimo rimangano 1 anno esposte, non è un evento che apre chiude in pochi giorni , è una cosa che anima in un modo particolare e attrattivo........, cmq, per la parte di patrocinio oneroso, e quindi coinvolgimento pa e finanziamenti con ts, solo pa può decidere,i pareri di ognuno di noi non contano niente ne i positivi ne i negativi, sono solo 5-6 persone di pa che dicono si o no (magari si confronteranno con ,loro gruppo lavoro non so, come vengono decise queste cose), e dato che ufficialmente presentato, a brevissimo sapremo cosa decidono.
riguardo al finanziato gia, ripeto a me, non stona il finanziato, stona quello che non è finanziato, eventi di rilievo e promozione......secondo me prioritari su tutto, è stato detto varie volte, "e ma non vengono presentati progetti ,per questo non vengono ne fatti ne finanziati"... in parte magari era o sarà vero, ma alcuni progetti sono stati presentati sia su come impiegare ts, che esempio questo,per eventi, quindi ora non c'è la possibilità di dire "nessuno presenta progetti!!!" il tema è solo : "pa, è interessata a attuare e partecipare ai costi di progetti presentati"?????, davvero non so e non capisco, se viene fatto sicuramente lecito, come sia possibile che di 5-600.000,00 euro di ts, che sono una GROSSA SOMMA, ci siano fondi per tutto meno che per promozione e eventi di rilievo, come sia possibile che si paga illuminazione e spese varie, gia da noi pagate con altre tasse, .....ok, obbligati perchè ci sono mancati incassi di chi non paga........ ma che cazzo!!!!ma possibile che si fanno "prolificare i "furbi"....a scapito di chi, con molto piu sacrificio cerca di essere meno "furbo".......... , non c'è sicuramente niente di illegale, ma??????????cavolo.....dura da digerire......nel caso specifico amche qualora pa dicesse no.....mi augurerei di con una sinergia, magari riuscire lo stesso.... utopia??? boh-

Anonimo ha detto...

un progetto di 99.000 euro?
Mmmmmm, io sarei per non farne niente

Anonimo ha detto...

Il progetto è molto bello. Considerando che viene chiesto un contributo di 55.000 euro che sarebbero poi 5 cenette del CCN è da valutare con molta attenzione.

Anonimo ha detto...

Ho guardato bene la proposta e mi sembra completa e ben articolata. In più, mi sembra una bella spesa anche per Gagliardi

I Consiglieri del MoVimento 5 Stelle della Valdichiana ha detto...

La tardiva indignazione dei sindaci di ATO Sud

I sindaci di destra e di sinistra insorgono all’unisono contro l’incremento dei compensi del CDA di Sei toscana. Si alzano cori di sconcerto e di indignazione.

Come mai solo oggi esce fuori tutto questo sdegno?

-Dove era tutta la loro irritazione quando il MoVimento 5 Stelle (ormai sono trascorsi quasi 3 anni) , grazie ad uno studio obbiettivo ed approfondito , ha raccontato in ogni consiglio comunale, in ogni commissione, in ogni assemblea aperta, le evidenti criticità ed inefficienze del sistema di gestione dei rifiuti ed ha suggerito e supplicato, per il bene dei cittadini, di procedere all’annullamento di una gara opaca e di un contratto vergognosamente sbilanciato a favore di Sei Toscana a scapito della parte pubblica e, quindi , della popolazione?

- Come mai neanche uno di loro, dopo la bufera giudiziaria che si è abbattuta sui vertici di Sei Toscana e di Ato Sud, ha pensato che forse era stato un grave errore non ascoltare il MoVimento 5 Stelle e che perseverare nell’errore sarebbe stato intollerabile?

- Come mai invece di attivarsi per l’interesse pubblico, nel novembre 2016 hanno avuto il coraggio di sostituire il direttore generale di Ato Sud, agli arresti domiciliari perché indagato per turbativa d’asta e corruzione, con colui che avrebbe dovuto controllare la regolarità della gara e del contratto incriminati?

- Come è possibile che nessuno di loro abbia ritenuto gravissima la mancanza di documenti fondamentali previsti nel rapporto contrattuale con Sei Toscana, come ad esempio “la carta della qualità dei servizi”, strumento obbligatorio di trasparenza necessario per misurare gli standard del servizio a garanzia dei cittadini?

- Perché in tutti questi anni nessuno di loro ha preteso che Ato Sud, Ente di cui fanno parte, si dotasse degli strumenti di prevenzione della corruzione imposti dalla legge tra cui il Piano Anticorruzione? Possibile che nessuno dei nostri amministratori abbia ritenuto gravissima questa violazione di legge e non abbia pensato di porvi rimedio in nome di quell’ ”interesse dei cittadini” di cui oggi ci si riempie la bocca? Ci sono voluti l’arresto del Direttore Generale Corti e il commissariamento di SEI Toscana da parte del Prefetto per costringere i Sindaci ad approvare questo strumento, a marzo di quest’anno, con grandissimo ritardo e quando ormai “i buoi erano scappati”.
Cari Sindaci che oggi rappresentate il vostro tardivo disappunto, vi diamo una notizia di cui dovreste essere già informati (perché basta scaricare da internet la comunicazione del Presidente dell’ANAC del 03.02.2017 e il decreto di commissariamento del Prefetto di Siena: della vostra colpevole inerzia si sono meravigliati sia l’Anticorruzione sia la Prefettura.
Il Dott. Cantone stigmatizza che l’Autorità di cui fate parte, nonostante l’avvio del procedimento anti corruttivo, non abbia intrapreso alcuna iniziativa relativamente al contratto di appalto.
Il Prefetto addirittura parla di “singolare superficialità della stazione appaltante” (la stazione appaltante siete voi).
Insomma, le importanti Istituzioni di cui sopra non hanno granché apprezzato la vostra totale inerzia, non ci avete fatto una gran bella figura.
Oggi, come nella ben nota canzone di De André, il potere amministrativo, a giochi fatti e fuori tempo, “si costerna, si indigna, si impegna”, ma non è più credibile e sicuramente getterà ancora una volta la spugna, ma non certo “con gran dignità”.

F.to
I Consiglieri del MoVimento 5 Stelle della Valdichiana

MAZZETTI STEFANO ha detto...

beh, gagliardi da solo, a parte i preventivati poi sicuramente di promozione sua diretta, bel oltre il 50% del progetto lo investe lui.... chapeau, significa che crede a Chianciano più di tanti altri oramai sfiduciati, farlo significa spendere, e anche se può, non credo gli piaccia buttar via soldi, investe, e ci crede, io poco niente posso fare....ma tutto quello che potrò, se andrà in porto, mi metto a disposizione, mi garba proprio l'idea!!!na ganzata, poi penso che, se disposto a spenderne 50-60, nulla gli cambierebbe spenderne 90.....il fatto di chiedere contributo, sia piu per coinvolgere,per lui a zuppo o a mollo cambia poco, va a pro di tutti invece se condiviso e ognuno aiuti come può....non c'è solo pa, per una cosa cosi io nel mio piccolino 500,00 euro+ azienda per coopromozione, e convenzioni o altro lo farei subito e di corsa....siamo 130-150 commerciale, 80-100 incoming, 30-40 varie, mettiamo 270 aziende+associazioni, con 200,00 euro a azienda si copre tutto, metà e metà????, 30.000 da ts, 25.000 aziende, 90 euro cadauno......., credo che piu che altro sia l'ora di capire chi vuole "fare" e chi no!!, non questo evento in questione, ma in generale! eventi come questo uniti a quello che abbiamo sono se condivisi e aiutati da molti, di ricaduta, a pro e bene per tutti, il tema è: VOGLIAMO O NO EVENTI DI RILIEVO E FORTE RICHIAMO??, per farli serve condivisione di intenti .......io per cose così! "presente" e a disposizione.

Anonimo ha detto...

Finalmente una cosa seria. Ne facessimo 3 cosi all'anno l'immagine di Chianciano cambierebbe in pochi anni.

Anonimo ha detto...

55.000 sono tanti però considerando cosa viene offerto e come vengono buttati i soldi d'abitudine e da fare

Anonimo ha detto...

Accetteranno o no la proposta di Gagliardi? Per accettarla devono risolvere 2 problemi.Primo. vedere se c'è qualche figliolo o parente che fa lo scultore.Secondo.Se simile iniziativa,dovesse avere qualche interesse e muovere un po' di turismo individuale come intercettarlo, come incapsularlo in pacchetti e stiparlo in pullman per poi rivenderlo agli alberghi a€ 30 p.c. Se non risolvono questi due punti, vista l'inutilità del progetto, sarebbero proprio costretti a dire di no.

Anonimo ha detto...

Riprendiamo il commento di anonimo 30 settembre 13.34 che dice "Gli incarichi affidati sono assolutamente illegittimi, e quindi penalmente rilevanti.

Basta guardare la normativa sui lavori pubblici e i relativi commenti tra i quali si riporta un parere dell'Autorità competente"

La gente si chiede come fa un sindaco che subisce delle accuse così gravi, accuse che sono sostanzialmente dei reati, a non smentire con una dichiarazione chiara e netta.

La gente si chiede se non ci fosse valtubo queste azioni passerebbero totalmente sotto silenzio.

Una vergogna.

Consorzio Chianciasi ha detto...

COMUNICATO STAMPA

BUY TUSCANY: EDUCATIONAL & WORKSHOP
6-10 ottobre 2017 - 23 Buyers Italiani in visita a Chianciano Terme


Da domani 6 ottobre 2017 Chianciano Terme ospiterà 24 buyers italiani inviatati dal Consorzio Chianciasi all’Educational organizzato in collaborazione con Toscana Promozione Turistica per il Workshop BUY TUSCANY che si terrà il 9 e il 10 ottobre alla Stazione Leopola di Firenze.
Molte le attività in programma per i buyers per poter toccare con mano l’offerta turistica che Chianciano Terme e più in generale la Valdichiana offrono con le loro strutture ricettive, le Terme di Chianciano, il centro medico UPMC e i meravigliosi scorci di Montepulciano e della Val D’Orcia, per arrivare a Siena dove visiteranno la città e giungere infine a Firenze il pomeriggio di domenica 8 ottobre.

Consorzio Chianciasi

Anonimo ha detto...

L'arte e la cultura pagano sempre, prendete come esempio Matera in sette anni le presenze sono cresciute del 152%
A Chianciano in sette anni siamo a -152%
Basterebbe saper vendere quello che abbiamo benessere, natura ed enogastronomia. Abbiamo tutto! Manca un buon commerciante.

Anonimo ha detto...

Forse qualcuno si sarà chiesto perché i lavori del rialzamento dell’attraversamento pedonale di Viale Baccelli, non sono stati ancora conclusi con la verniciatura delle strisce bianche e gialle come gli altri rialzamenti fatti.
il fatto è che il rialzamento è stato eseguito in modo totalmente sbagliato.
Le due rampe sono troppo secche e ripide ed il posizionamento planimetrico non è come quello visibile nello schema di progetto allegato alla Delibera di Giunta Municipalke n. 210 del 29.12.2016, che approvava il progetto.
In tale schema le rampe avrebbero dovuto essere lunghe 150 centimetri da una parte e 180 dall’altra.
Vi sembra che tali misure siano state rispettate?
Il rialzamento avrebbe dovuto essere a 150 cm dalle griglie stradali mentre invece e molto più vicino.
Manca ancora una segnaletica appropriata.

Per vedere la deliberazione questo è il collegamento:
http://www.comuneweb.it/egov/ChiancianoTerme/Atti/elenco/atto.DG.2016.210.0.html

Anonimo ha detto...

Manca la volontà di farlo.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

anche io credo che quello che manca è un "commerciante".......e il, casomai, problema, è il non fatto e non finanziato, non il fatto. Associazioni e volontariato fanno miracoli(condividere poi o meno è soggettivo), manca il "commerciante", e onestamente, pa non ha tutte le colpe di questo, ha stimolato all'infinito una "unione" di teste, ma forse alcuni di noi continuano a non essere propensi, nessun commento in merito, lecito che ognuno la pensi come vuole, ma a qualche riunione ho partecipato, e davvero non si puo dire che pa non abbia innumerevoli volte tentato(poi chi non gradisce il come, puo dire ok ma il modo era sbagliato, ma non che non abbiano tentato). Diverso poi considerazioni, personalmente dato che questi stimoli non sono andati, AL MOMENTO, a buon fine,andrebbe considerato un azione diversa, qui davvero entra che tipo di politiche pa vuole fare.... continuare a tentare di aggregare noi per creare un contenitore autonomo che faccia il "commerciante".....o, ma i fondi andrebbero a non aziende locali, trovare modo di "incaricare" azienda di professionisti..se noi non abbiamo questi professionisti necessari?.., ma se non c'è alla base unione tra noi, questi professionisti, cosa promuovono??, qual'è l'azienda che si farebbe carico di promuovere cosa?, per andare a fiere ok porti il nome Chianciano, ma per vendere servono pacchetti strutturati, studiato in base a cosa abbiamo, e farlo combaciare con potenziale interesse del mercato,..... faccio un esempio cacio e pepe.. se assumo un somelier per presentare e servire bene i miei vini ai clienti....ok la sua professionalità puo "condire" la vendita, ma se il vino fa schifo , serve a vendere e fare incasso 1 volta, poi col cazzo che il giorno dopo ricomprano il mio vino, bravo che sia il somelier a quel punto conta zero!------quindi ok serve il "commerciante di Chianciano", ma al commerciante bisogna "darglielo Chianciano", senno che vende? nel nome non dorme e non mangia nessuno, E SOLO 1 NOME NON UN SERVIZIO.......mi autocritico da solo., criticare è semplice, è fare che è difficile, spezzata però lancia, il passato è passato...CONTINUARE COSI E FOLLE!!...TS DEVE SERVIRE, SE NON SOLO, ALMENO IN MAGGIORANZA A FINANZIARE PROMOZIONE.....però oltre che critici dobbiamo anche essere propensi a creare il prodotto da dare al "commerciante",e su questo tema specifico.....conta niente, ma la vedo come pa, senza la zuppa gia cotta è complicato vendere ribollita.(mi aspetto i soliti con una mano dai con una togli......leggete bene, non è così, è un po + articolato! e pratico!)

Anonimo ha detto...

A Chianciano abbiamo due pizzaioli campioni del mondo, puntiamo su di loro

Anonimo ha detto...

Valtubo è seguito da un numero di persone che aumenta giorno dopo giorno. La gente vuole essere a conoscenza di ciò che succede e Valtubo è il solo mezzo che permette di capire cosa veramente succede a Chianciano.

Si entra a Palazzo si vede cosa fa la politica,si percepisce se le persone elette fanno un lavoro utile, serio e programmato.

Valtubo ci porta a conoscenza che la fiera dell'equinozio è stata un totale fallimento. Un cittadino dichiara sull' ultimo blog "Fiera dell'equinozio, un flop annunciato con pochissimi banchi e senza quelli del forte che pare abbiano dato buca all'ultimo.
La locandina della proloco diceva che la fiera era ai fucoli invece quei quattro banchi erano per il Viale Roma e nel piazzale dell'acqua Santa. Chi è il genio che ha deciso di organizzare una fiera in concomitanza con quella della pieve di Sinalunga?"

Valtubo con la voce dei cittadini ci racconta che la raccolta dei rifiuti porta enormi scompensi agli albergatori che devono utilizzare scantinati e depositi per lo stoccaggio, a rischio di multe e malattie. Ci racconta di topi morti nelle strade.

Valtubo ci fa capire che la politica è male amministrata. Vengono dati incarichi senza seguire ciò che la legge richiede con decisioni penalmente perseguibili.

Valtubo è una luce o meglio la sola luce che aiuta il cittadino a capire ciò che la politica chiancianese vuole tenere nascosto e coprire.

Senza Valtubo gli abusi aumenterebbero in modo esponenziale e di questo fatto dobbiamo essere tutti consapevoli.

Anonimo ha detto...

Non si può e non si deve governare se non si hanno le capacità di farlo.
L'azione politica programmata male porta scompensi sociali ed economici alla collettività

Facciamo l'esempio dell'area camper che l'Marchetti vuole fare.
Quale utilità porta a Chianciano?

Lo stazionamento di 35 camper in un'area attrezzata quanto costa?
Quali sono le ricadute economiche sul tessuto imprenditoriale e commerciale?
Che alternative potrebbero essere considerate con lo stesso stanziamento di fondi pubblici?

Quali sono i costi di gestione?

Per governare bisogna essere all'altezza del compito e pensare che i fondi sono pubblici e devono essere spesi per il bene di Chianciano.

oksiena.it ha detto...

SEI TOSCANA, STOP ALL'AUMENTO DEGLI STIPENDI

La società che raccoglie e smaltisce i rifiuti nelle province di Grosseto, Siena e Arezzo è da mesi commissariata a seguito di un'inchiesta per corruzione

Non saranno aumentati i compensi dei consiglieri di amministrazione di Sei Toscana, la società che raccoglie e smaltisce i rifiuti nelle province di Grosseto, Siena e Arezzo e che da mesi è commissariata a seguito di un'inchiesta per corruzione che a suo tempo ne ha decapitato i vecchi vertici. La delibera relativa all'aumento era stata approvata dall'assemblea dei soci l'11 settembre, peraltro con molte defezioni e pareri discordi. Poi la notizia è arrivata sugli organi di informazione e il dissenso è dilagato fino ad arrivare in Parlamento e a Palazzo Chigi. Il consiglio di amministrazione, convocato dal presidente Roberto Paolini, contrario fin dall'inizio all'aumento, ha deciso di sospendere gli aumenti e di richiedere ai soci di esprimersi attraverso una nuova delibera dell'assemblea. In una nota Sei Toscana ha precisato anche che l'attuale compenso complessivo del cda è di 180mila euro.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Sì davvero utile Valtubo.Lo è per quegli omuncoli dalla critica a prescindere,gente che scrive senza sapere cosa scrive,forse per dimostrare che la scuola dell'obbligo l'ha fatta.gente che si preoccupa della Fiera e non si accorge che campo da fiera ci hanno lasciato amministrazioni che hanno sperperato milioni (a Sinalunga non ho incontrato un Chiancianese ma è anche vero che a Chianciano se non c'è da raccattare qualche soldo a lasciarcelo non vengono chiusini,pulcianesi,e circondario) Prima criticavo la nostra amministrazione,ora approvo invece il loro comportamento:si ascolta chi ha argomenti non chiacchieroni . Per fortuna mancano solo due anni poi per fortuna ritorneranno ed allora rivedremo Chianciano dei vecchi tempi: magari con l'aiuto dei soldi dei tanti anonimi

Anonimo ha detto...

SE approvi ciò che fa l'amministrazione, non sei un albergatore e neppure un commerciante. Sei un tipo che vive di stipendio fisso e non vedi o non vuoi vedere le porcherie che fanno.

Osservatore chiancianese se approvi quello che fa la politica potresti essere un miracolato di questi incapaci. Ma ti rendi conto in che mani siamo messi? Ti guardi intorno osservatore e approvi? Tu la scuola dell'obbligo non l'hai finita, se avessi un po di autocritica non scriveresti neanche un rigo. Approva, approva, ma fallo in silenzio. La gente a parte l'osservatore è disperata, la città boccheggia, la politica approfitta del silenzio dell'opposizione e osservatore approva. Il PD e punto a capo agiscono sotto una sola REGIA e lui approva. Viviamo nella melma e lui approva, danno gli incarichi a chi vogliono e lui approva, non interpellano i professionisti di Chianciano e lui approva. Dividono gli incarichi per fare i loro interessi e lui approva. Alla prossima stupidaggine ti faccio una bella lista di quello che tu esponente di punto a capo approvi ma non dovresti. Hai il coraggio di parlare di OMUNCOLI, Autocritica bello mio.

Anonimo ha detto...

Osservatore criticare o approvare è un libera scelta, ma se non si accorge di csa stanno facendo questi sinistri uniti, perchè ê ormai sotto gl ocvhi di tutti, ci sono voluti tre anni, che sono sempre gli stessi, pari pari, non c'era opposizione prima e non c'è neppure adesso. Non hanmo rispettato un punto serio del loro programma, vanno forse applauditi per le casine dell'acqua, complicatissime tra l'altro? Per la prol loro, prima e seconda? Per la inutile pista da skeat? Per il recinto dei cani? Pe la nuova raccolta dei rifiuti? Per dare soldi pioggia alle piccole e varie associazioni per eventi ridicoli? Per la ridicolaggine di Giano e fei suoi pupini? Per aver fatto tre dossi ed uno di questi sbagliato? Lei parla di omuncoli, forse di quelli in via Solferino? Ma sia obbiettivo e si ricordi che questi sono li per fare il ben di tutto il zpaese e non per quattro amichetti di aperitivi, purtroppo ci sono ancora due anni e peggio ancore i successivi cinque sono già decisi, perchê cambierà il simbolo ma i suonatori saranno sempre gli stessi....ma manca il mamico. #stiasereno

Anonimo ha detto...

Osservatore.
Ma cosa dici? Come fai ad approvare simili nefandezze?
Cosa ti ha fatto cambiare idea? Giano con il suo zoo?
Hanno fatto tre dossi e ne hanmo sbaglato uno! In altri paesi li tolgono.
Pensa all'ultima figuraccia con la Fiera dei Fucoli e con il manifesto sbagliato.
Pensa al fattaccio degli appalti per il Bruco.
Trova una, una sola cosa utile funzionante che hanmo realizzato.
Sono forti, fortissimi con i deboli e deboli e accondiscendenti con i forti.......
Scrivi da sempre nel Blog e dici omunculi agli altri, quando ti nascondi comunque dietro ad uno psudonimo!
Ti meriti veramente simili amministratori.

Anonimo ha detto...

Essendo oggi la prima raccolta dell'organico effettuata dopo quattro giorni vorrei sapere dagli altri utenti come è andata, per conto mio la puzza che produceva era notevole nonostante non sia molto caldo, i sacchetti che passa il sindaco ( con la s minuscola in quanto non lo riconosco come tale per quello che ha fatto e sta facendo ) perdono i liquidi che si formano dalla decomposizione degli alimenti inseriti sporcando i contenitori.
I cassonetti per la raccolta della plastica dovevano essere raddoppiati da alcuni mesi, ma non se ne è visto uno in più, con il risultato che sono sempre pieni e qualcuno ne approfitta per depositare alla base altra spazzatura, mobiletti, calcinacci, lavatrici ecc., tutto questo senza che vi sia un minimo controllo da chi di dovere.

Terme di Chianciano ha detto...

Terme sponsor Eurochocolate per lancio nuova piscina bimbi

Terme di Chianciano main official sponsor di Eurochocolate 2017 , 24 esima edizione della manifestazione che a Perugia dal 13 al 22 ottobre celebra il cioccolato in tutte le sue forme e declinazioni e che è stata presentata oggi a Perugia in conferenza stampa con la piccola testimonial, Artemisia di Todi, 7 anni, dai lunghissimi capelli rossi. Main sponsor al pari di aziende del calibro di Ubi Banca, Ricola, Trenitalia che è vettore ufficiale, Parmalat, del centro Fitness McFit, Perugina, Lindt, Pernigotti, Caffarel e Ferrarelle. Nella Chocofarm di via Bonazzi 10 a Perugia, il cioccolato viene usato per i massaggi ed i trattamenti di estetica e wellness basati sui prodotti cosmetici della linea “Terme sensoriali” a Km zero. Le Terme di Chianciano quindi si trasferiscono presso la Chocofarm con il loro bagaglio di professionalità ed esperienza e tutti i trattamenti sono offerti gratuitamente su prenotazione. La manifestazione prevede l’installazione anche di un pianoforte gigante in piazza IV novembre di 4 metri, ricoperto di 1500 tavolette di cioccolato fondente: questa edizione che richiamerà circa un milione di persone, si ispira alla melodia ed il tema è “Tutta un’altra musica “, un tema che lega Eurochocolate alla Radio ufficiale, Radio Subasio. Intanto la partnership di Terme di Chianciano con Eurochocolate si esprime contemporaneamente anche a Chianciano, dove alle Terme sensoriali viene offerto solo nei giorni di Eurochocolate dal 13 al 22 ottobre, il pacchetto “Cioccolato e SPA” che abbina il massaggio al cioccolato con l’ingresso alla spa ad un prezzo speciale. Patrocinato da Regione Umbria, provincia e comune di Perugia e Camera di Commercio, Eurochocolate è il secondo evento italiano a livello nazionale per notorietà. A Perugia passeggerà ogni giorno durante l’evento nelle zone centrali affollate di famiglie e bambini, la morbida giraffina Theiamilla, mascotte insieme al suo amico Ippopotamo Ippoltrone, delle piscine termali Theia di Terme di Chianciano che recentemente si sono arricchite di un’area benessere e di un centro benessere per bimbi con area termale realizzata apposta per loro con temperature adatte ai piccoli ospiti come la Grotta secca e la Grotta umida, oltre a due piscine per bimbi una all’aperto e l’altra coperta. Come spiega il direttore generale di Terme di Chianciano, Mauro Della Lena, Eurochocolate ha in comune con Terme di Chianciano fra le altre cose, il variegato pubblico delle famiglie e l’estrema attenzione al benessere che passa anche attraverso il senso del gusto. Intanto, il mondo del cioccolato è in allarme: sulla Perugina incombe la minaccia dei licenziamenti e oggi nel centro storico si svolge una marcia contro gli esuberi. Tutti in corteo per difendere la fabbrica di cioccolato e il lavoro, una giornata di mobilitazione generale. E anche Eurochocolate nel corso della conferenza stampa ha condiviso la preoccupazione per il lavoratori della storica fabbrica, con lo slogan “Io difendo la Perugina”.

Centritalianews.it ha detto...

Chianciano: la gestione del Museo Civico Archeologico affidata per tre anni a “Archeo Service snc”

Concluso il bando di gara per l’affidamento della gestione del Museo Civico Archeologico del Comune di Chianciano Terme: la Società aggiudicataria è risultata la Archeo Service snc che gestirà il bene e i servizi museali per i prossimi tre anni. “Nell’ottica di garantire al Museo Civico Archeologico l’implementazione dei servizi quali l’assistenza agli utenti dei siti culturali o museali, i servizi editoriali, la vendita di riproduzioni di beni culturali, la realizzazione di materiale informativo e beni librari, le attività di valorizzazione e promozione, visite guidate e attività didattiche, l’Amministrazione Comunale – ha spiegato l’assessore alla cultura Danila Piccinelli – ha ritenuto opportuno indire una gara di appalto finalizzata all’affidamento in concessione della gestione dei servizi museali integrati del Museo cittadino dove, il concessionario, integrando ed ampliando gli standard gestionali in essere, promuoverà un percorso che possa interagire ed integrarsi con gli altri prodotti turistici del territorio al fine di garantire una più ampia ed efficiente offerta culturale tale da coinvolgere ad attrarre un target più vasto di visitatori . La Fondazione Museo avrà sempre funzione di assistenza e supporto ma potrà seguire a tutto tondo la propria mission di promozione e diffusione delle espressioni della cultura e dell’arte. Il programma presentato dalla Archeo Service snc è perfettamente in linea con l’indirizzo dato pertanto l’Amministrazione Comunale – ha concluso Danila Piccinelli -augura alla Società un proficuo e soddisfacente lavoro”.

ChianGiano ha detto...

Quali benefici sta portando il fantastico Clan di Giano?

Anonimo ha detto...

Non vorrei aver mangiato spinaci alla Mandragola ( allucinogeno), ma ho letto, nel comunicato delle Terme, che altri due animali,Theiamilla( giraffina ) e Ippoltrone (ippopotamo) rappresentanti del Theia si sono aggiunti al bel nutrito zoo della rotonda.CHIANCIANESI CHE FACCIAMO CI ARMIAMO A PALLETTONI PER UN SAFARI!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma scherziamo? Ma davvero si continua a buttà soldi per i pupi? Mi riassumete il costo di questo geniale progetto ?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Premetto che sono un votante deluso di questa amministrazione e più volte lo ho sottoilineato!!! Riconosco gli errori fatti ( a mio giudizio ).Riconosco però che non gli si può attribuire colpe non proprie.Dove erano gli omuncoli quando le amministrazioni precedenti permettevano senza una programmazione di costruire camere su camere? Le dovrebbe riempire il Marchetti se quelli ne hanno fatte troppe? E perchè gli omuncoli tacevano quando non veniva data la trasformazione d'uso da alberghi in appartamenti quando c'era la richiesta?E' anche questa la colpa del Marchetti se i Chiancianesi sono andati a Sant'Albino? Gli omuncoli si preoccupano delle buche,del dosso,dei pupini ,queste cose si possono correggere ed eliminare ma dove erano e perchè tacevano quando pue avendo risorse economiche importanti (Regione,Provincia,MPS) non si metteva mano a nuove fogne: è colpa del Marchetti che non c'era? oppure si costruiva un palazzetto che non si può utilizzare perchè troppo basso, oppure si costruiva un obbrobrio come il Bruco o una Piazza inutile, strutture che per decenni ci condizioneranno per bruttura ed inutilizzo,perchè allora gli omuncoli tacevano? e perchè gli omuncoli si nascondevano quando ci hanno chiuso l'ospedale e portato via il Commissariato? e perchè invece di pensare al dosso non entrano dentro i Parchi per vedere come sono tenuti (le ringhiere e gli scalini che vanno al parcheggio sotto l'albergo Sole sono a rischio e fanno schifo) anche questo è colpa del Marchetti? Allora critichiamo,sproniamo,non sono simpatici ma almeno danni irreversibili questi non li hanno fatti !!!

Anonimo ha detto...

Se vi capita di fare una passeggiata al parco a valle, vi suggerisco di guardare quanti escrementi di cane ci sono a bordo strada!
E pensare che ai proprietari dei cani gli hanno pure fatto la zona sgambamento ma poi li fanno cacare fuori.
Singolare poi che all'interno dell'area cani è stata installata una fontana dell'acqua mentre per i bambini e le persone che passeggiano o vanno in bici non è previsto nulla.
Non sarebbe un area dedicata a fare sport? Nemmeno una fontanella per bene....

Anonimo ha detto...

Osservatore una cosa giusta l'ha detta, non sono simpatici. Ma questo ovviamente frega poco a tutti, il problema è, non sono nemmeno competenti, questo si, interessa a tutti i cittadini. La maggior parte delle critiche vengono proprio da chi li ha votati con la speranza di un cambiamento, ma non poteva cambiare nulla visto che era già deciso solo un cambio della guardia ma sempre nella stessa famiglia di sinistri. Sono indifendibili. Non è vero che non ci saranno danni irrimediabili, solo aver perso tre anni e purtroppo di sicuro altri due, ê un danno irreversibile per Chianciano. Poi, per quanto riguarda le decisioni e gli errori fatti da quelli di prima, si ricordi che molti di ora erano con loro e li applaudivano alle varie inaugurazioni e anche allora chi doveva fare opposizione non la faceva ed adesso occupa un posto importante! Sempre quelli sono, questo è il danno più grande! Speriamo che al posto del commissariato, arrivi almeno il Commissario, allora si ne vedremmo delle belle e forse qualcuno comincerebbe a ricredersi. Resta il fatto che il Paese questi dirigenti propone, quindi vorrá dire che questi si merita.

Anonimo ha detto...

il concessionario, il vincitore del bando del Museo, integrando ed ampliando gli standard gestionali in essere, promuoverà un percorso che possa interagire ed integrarsi con gli altri prodotti turistici..... ecco svelato il mistero: il bando serviva a far impegnare nella promozione di Giano & Co. Via i Canopi e dentro i pupini geniale.

Anonimo ha detto...

Caro osservatore credo sia giunto il momento di mettere gli occhiali. Sono certo che le stupidaggini fatte, da Giano,i pupi ed altro, siano danni reversibili. Quello che affermi circa il ventennio precedente è vero ma faceva parte della connivenza di politica, banca ed altro. Proprio per qusto avevamo visto una speranza in questa amministrazione dove l'unico nuovo era il sindaco. Purtroppo la filosofia del fare cose serie e cambiare rotta rispetto al passato è fallita totalmente. Sarebbe megli se dicessero andammos a Casas.

Anonimo ha detto...

Osservatore fai da nottolo? Qui si è detto Punto e a capo, si cambia il passo, ti sembra che vada così? I danni sono già stati fatti ma la speranza c'era e invece aspettiamo ancora Babbo Natale! Le camere si riempiono con i soldi per le festicciole e gli aperitivi? per tutte le goliardate che fanno divertire i soliti amichetti e ridere tutta la Valdichiana? I danni irreversibili sono l' aver consumato ancora 5 anni di niente, lo capisci o in quale lingua te lo devono spiegare?

Anonimo ha detto...

Il fatto di trovarsi così, in questa situazione è il risultato di politiche che vengono da lontano della regione, della provincia del Monte dei Paschi e del partito che ha sempre comandato. Pensare che il Marchetti potesse invertire la tendenza è stata una bella illusione. Capiremo il perché di tutto questo, quando le Terme verranno vendute, a chi e come e le garanzie che apporranno a salvaguardia della nostra economia. Questa amministrazione non può fare altro che allietarci come prospettive bucoliche, progetti colorati. Tante ciliegine per torte inesistenti.

Anonimo ha detto...

ChianGiano il paese del Fagiano.
Osservatore, ma in questi ultimi anni cosa ha osservato? Il cielo, le colline circostanti e cos'altro?
Nel frattempo si ê accorto di cosa hanno combinato i suoi amichetti?
Della desolazione che attraversa tutto il Paese? Dell'inettitudine di questi ragazzotti nuovi sinistri?
Di come si sono subito omologati come tutti gli altri?
Di non aver realizzato un solo punto serio del loro programma?
Di svolgere, poco e male, solo una piccola ed ordinaria amministrazione?
Lei parla di omunculi della tastiera, la stessa che a volte usa lei del resto. Ma almeno qui nessuno fa danni irreversibili, mentre altri occupano posti dove ogni decisione influisce ed influirà per molti anni sul futuro di tutti............veda lei dove stanno gli omuncoli.

Anonimo ha detto...


Per anonimo delle 18,02
“….quando le terme saranno vendute….”
Pensi che troveranno un allocco che compri la immobiliare Spa con tutte le criticità che girano intorno alle acque termali ?
mancata apposizione degli strumenti di misura utili per il monitoraggio (lo dice la Regione),
abbassamento della falda,
criticità igienico sanitaria,
concessioni rinnovate nonostante la mancata osservanza delle norme di riferimento.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Non facccio da nottolo nè sono cieco.Più volte ho segnalato,come voi, la inadeguatezza di questa amministrazione,la mia delusione di votante.Quello da cui mi dissocio è la pretesa che tutti i danni,le arretratezze,gli errori compiuti dalle precedenti amministrazioni venissero risolti in 5 anni dal Marchetti.Mi lamento perchè nessuno si lamenta della gestione Terme,nessuno si lamenta degli Albergatori incapaci di suggerimenti strategici,mi lamento della distanza con cui i cittadini vivono il paese (fatta eccezione per qualcuno che come noi scrive qualcosa).Comunque ammiro il vostro ottimismo nel pensare che ci sia qualcuno (compreso un Commissario) che sarebbe in grado di riportare gente a Chianciano,che la nostra economia è capace di rifiorire in 5 anni,che gli Alberghi chiusi,fatiscenti,cadenti riaprano.Lo spero tanto anche io,credetemi !

Anonimo ha detto...

Chiunque meglio di questi falsi profeti.

Anonimo ha detto...

Due punti fermi:
1-Un commissario potrebbe fare solo amministrazione ordinaria in attesa di nuove elezioni.
2-Albergatori mal rappresentati...

KEATON

Anonimo ha detto...

Un Commissario, almeno non farebbe danni e comunque almeno quella ordinaria verrebbe fatta bene. Poi vuoi mettere aprire i cassetti e fare nomi e cognomi di chi ha rovinato il Paese prima e di chi sta mantenendo la stessa linea con scelte scellerate e soprattutto ridicole su ChianGiano? Pensate in altri due anni così quante altre cose irreversibili faranno in tempo a fare?

Anonimo ha detto...

per anonimo 18,55

hai proprio ragione Barbetti non vale niente !

Anonimo ha detto...

Direi Commissariamento immediato .

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Faccio seguito a quanto anticipato nel mese di Agosto comunicando che come Comune di Chianciano Terme ed insieme ad altri 4 comuni toscani (Firenze, Pontedera, Volterra e Capannori) abbiamo partecipato al bando regionale "Toscanaincontemporanea 2017" con il Progetto Tuscany's Urban Colors Correction, il quale è stato ammesso a finanziamento e che - sulla scia dell'evento "Dipingimi in Natale - Balle di Natale" del ‪2014 e la realizzazione delle bellissime opere di street‬ art in via U. Landi e sulla parete del Museo Civico Archeologico nel 2016 - sempre facendo ricorso alla spray art ci permetterà di riqualificare e “caratterizzare”
la parete in cemento che si trova all'ingresso Sud- Est (Quartiere Rinascente) della cittadina.
Fin dai primi giorni della prossima settimana gli street artist/writers di EDF crew (http://www.edfcrew.com/) saranno impegnati pertanto nella realizzazione dell’opera, la quale consta nella trasformazione della scritta di benvenuto a Chianciano Terme in una animata architettura colma di riferimenti iconici sia alla cultura ed alle attrattive naturalistiche del nostro paese, sia alla storia ed alle figure del “Clan di Giano”.
Un’opera in cui ogni lettera assumerà una caratteristica specifica a se e tutte saranno integrate e raccordate grazie ad uno sfondo boschivo e dalla natura, così che un domani, la vegetazione che al termine dell’intervento sarà messa a dimora sulla sommità della parete, possa arricchire e divenire parte integrante dell’opera stessa.
Un progetto questo che fa seguito a quelli realizzati in questi anni ma soprattutto, in virtù della sinergia creata con altre cittadine tramite il bando, siamo certi possa contribuire alla creazione di un primo nodo di quella "Rete delle città colorate" in Toscana che può essere davvero il valore aggiunto dell'iniziativa e creare le premesse per altre attività nel 2018.
PS. Un ringraziamento doveroso e speciale va all’Hotel Miralaghi (Paolo Gambacurta) e Terme di Chianciano (Mauro della Lena) che offriranno agli artisti impegnati nel progetto, ospitalità ed ingressi alle nostre splendide Piscine THEIA.

Jessie Carfora ha detto...

Tutto ciò che serve a rendere Chianciano più amena è ammirevole,speriamo glielo lascino fare.L arte ci salverà,non è una frase mia,ma è verissimo

sienanews.it ha detto...

Aggrediti da un cane davanti alle terme, in due all’ospedale

Una ragazza è finita in ospedale dopo essere stata aggredita da un cane di grossa taglia e anche il suo fidanzato è dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso per essere andato in suo aiuto. Accade a Chianciano e il fatto è destinato ad approdare in un’aula penale.
E’ un tranquillo pomeriggio quando una giovane coppia residente nella cittadina termale sta camminando tranquillamente. Lei è qualche passo più avanti quando improvvisamente da un’auto in sosta davanti alle piscine termali esce un cane di grossa taglia. L’animale è inferocito e come successivamente verrà accertato la sua rabbia è legata al fatto di essere stato chiuso in auto per diverso tempo. Il cane si scaglia contro la ragazza e la butta a terra e poi si sdraiai su di lei e inizia a ferirla. La ragazza urla. il fidanzato corre in suo aiuto e con un passante senza non poca difficoltà riescono a togliere l’animale da quella posizione e lo bloccano da una parte. Intanto altra gente è corsa sul posto nel sentire le grida disperate della ragazza. Qualcuno chiama i vigili urbani e i carabinieri. Due le pattuglie che in pochi minuti arriveranno davanti alle piscine termali. Il cane viene affidato al servizio veterinario e vengono rintracciati i proprietari. Una coppia della provincia di Roma che stava facendo il bagno in piscina. Contemporaneamente viene attivato anche il 118 e i due fidanzati vengono portati al pronto soccorso. Lei verrà dimessa con una prognosi di 20 giorni per le ferite che le sono state provocate dall’animale e il suo ragazzo ha avuto, invece, una prognosi di 25 giorni perché nel bloccare l’animale di grossa taglia si era slogato una spalla.
La coppia si è rivolta all’avvocato Vincenzo Bonomei che la assisterà sia in sede penale, che civile. A giorni, infatti, verrà depositata la denuncia-querela contro i proprietari del cane.

Anonimo ha detto...

Certo, Montepulciano, Pienza, i dintorni che cosa sono rispetto alle città colorate?

Anonimo ha detto...

​Non manca un commerciale, manca un sistema politico che guidi e verifichi le varie proposizioni di eventi , li coordini e li sostenga se è il caso.

Manca un Assessorato alla Cultura che non ha utilizzato il Museo Etrusco che ha delle collezioni di livello mondiale, l'assenza di preparazione della Sig. Piccinelli crea una grave lacuna organizzativa di eventi e manifestazioni serie.​

Manca un Assessorato al Turismo che dovrebbe, coordinando e ricercando eventi di carattere nazionale, creare un calendario eventi ad ottobre di ogni anno per la stagione seguente.

Manca l'informazione di quel poco che viene fatto e il turista è all'oscuro di tutto.

Manca completamente la promozione di Chianciano. La cittadina non è conosciuta da una clientela benestante. Attrae tour operator che l'hanno fatta diventare una città dormitorio.

Manca il sindaco, il timoniere, colui che per inesperienza, incompetenza e arroganza continua a prendere decisioni errate e peggiora una situazione che diventa sempre più critica.

Trascura una stagione di sei mesi per mettere fondi su Babbo Natale in Novembre e Dicembre mesi nei quali Chianciano è vuota e gli alberghi chiusi.

In poche parole manca tutto, in una città che offre molto, ma per la cecità politica sembra neppure esistere

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Bravo anonimo delle 13.51.Condivido tutto quello che scrivi,semplice,chiaro,vero. Finalmente,leggendoti,sembra essere arrivato il momento di parlare di cose serie e concrete.daccordo sulla tua analisi

Anonimo ha detto...

Ora ci mancava la Street art.... apposto! Ma sti Progetti a chi vengono in mente? Ma vi rendete conto come state riducendo il paese o no . Certe cose le puoi vedere in periferie di grandi città. Questa amministrazione ci porterà alla distruzione totale .

Anonimo ha detto...

Osservatore sei tornato ad essere te stesso, bravo!
Qui pensano, a colorare i muri e cercano in tutti i modi di lanciare Giano senza rendersi conto di quanto ci rendono ridicoli.
Sono proprio dei capolavori, possono anche riproporre le balle tanto a rotoloni ci stiamo già andando.
Manca il manico e tutto il motore, questa a.c. è una macchinetta spompata e fuori fase fin dalla sua partenza, cercano di trovargli la messa a punto compiendo sempre di più atti di inettitudine. Scoppiati e fusi.
Aspettano Babbo Natale sperando nei suoi regali e le sue sorprese. Magari li portassero due assessori o consiglieri regalandoci le loro dimissioni, queste si sarebbero un bel regalo per tutti i cittadini.

Anonimo ha detto...

Sposo appieno tutto quello che è stato precedentemente scritto. Purtroppo alla base di tutto c'è la totalè incompetenza di questi personaggi che ricoprono i vari assessorati. Alla cultura non ci si può improvvisare..quali titoli ha la signora preposta? Per il turismo ci vogliono coscenza in ambito nazionale ed europeo..non vedo niente di tutto questo.Nulla di personale ma i risultati parlano da soli. Abbiamo bisogno di ospiti di un certo livello, che possano rimuovere l'intero settore economico chiancianese.. Purtroppo anche se innovativi i murales sono spesso presenti in periferie o quartieri da rivalutare, non certo come benvenuto di una cittadina termale, situata in zone con valore storico e culturale. Basterebbe uscire più spesso dal paesello,girare cosa fanno gli altri e cercar di copiare il meglio. Ma anche questo sembra difficile da fare.. non sono 4 pupazzi a cambiare l'andamento, molto critico, forse drammatico del nostro paese.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

"I prezzi a Chianciano Terme si sono abbassati di nuovo. Prenota subito per risparmiare di più!"........ questa è una delle infinite pubblicità che arrivano ogni giorno da i booking-engine blasonati...... cliccando ,questa mattina,appare offerte 2p colazione inclusa a partire da 23 euro,..........., viene pubblicizzato Chianciano da articoli in riviste specializzate come una delle 5 mete + economiche d'Italia,........, non sarebbe un problema, se chi fa offerte del genere le FACESSE PER FARE BENEFICIENZA, invece, dato che ci sono innumerevoli buffi di non pagati, sono offerte che in alcuni casi, fanno fare certo incasso a qualcuno che poi non pagando niente, campa lui sulle spalle degli altri, e contribuendo a continuare a dare immagine di Chianciano di "dormitorio a 2 lire", ....i danni poi sono per tutti!!,.
-pa- si sente profumo di elezioni, e lecito che qualcuno , spari di qua e la..... personalmente, sono deluso di pa, non per le cose fatte....ma per il "non fatto", come aziende, o almeno al personale, settore incaming, è totalmente disorganizzato,disomogeneo,senza controllo su rispetto regole comuni, e questo, non di pa e basta responsabilità!!, pa non fa niente per osteggiare "gestioni-comportamenti" che danneggiano tutti, ass varie, si rappresentano, ma non dettano le regole comuni, e chi anche rappresentato da ass. fa poi come gli pare senza una linea marketing-promozione-prezzi-servizi- stabiliti e garantiti .... e controllati!!!, e non è che c'è qualcosa di sbagliato, con la propria azienda ognuno fa quello che preferisce.....ma l'immagine di Chianciano,in generale, che poi ne viene fuori per chi potenzialmente interessato a venire, è fortemente compromessa al ribasso.
-continua, anzi peggiora, la percezione negativa-sfiduciata,nelle azioni portate avanti......che mi sembra trovino sempre meno "condivisori"......... una cosa è certa!, per fare, bisogna fare, e farsi coinvolgere, e non mi sembra siamo cosi bravi, a farci coinvolgere.......ci vorrebbe il "messia".......bohh....speriamo bene, ma la vedo male.

Anonimo ha detto...

Caro Mazzetti,
la soluzione e' a portata di mano, hai ragione su un punto ben preciso che ci sia il rispetto delle regole di base per tutti. Facciano tutti la normativa antincendio, l'haccp nell'ultima versione, versamento della tassa di soggiorno e delle tasse in genere, chi non e' in regola sia sospeso come licenza, fino che non si sia meso in regola. Lasciamo stare i vari favoritismi tra ChiAncianesi e Oriundi chi e' in rEgola e' in regola.
A questo punto sara' difficile avere strutture che prendono gente a 23 euro.
Accetto scommesse se questa regola viene applicata fino in fondo, la ns situazione, si ribaltera' in positivo, il turismo a livello nazionale e' in forte crescita, da noi la stagione 2017 in forte calo, non sara' per caso...??!!
KEATON

ChianGiano ha detto...

Mazzetti devi avere solo un po' di pazienza, vedrai che nel giro di poco i pupini di Giano porteranno grossi flussi di turisti

Centritalianews.it ha detto...

Chianciano: De Angelis (M5S), “ho votato contro la delibera su accordo di partenariato con Proloco perché è emblematica di come la Giunta governi il comune: scarno, fallimentare e di un imbarazzante basso profilo”

Da Fabiano De Angelis, consigliere comunale del M5S, riceviamo e pubblichiamo

“Nell’ultimo Consiglio Comunale abbiamo discusso e votato una proposta di delibera, che potrei tranquillamente definire emblematica di come la giunta Marchetti governi il nostro Comune. L’ oggetto della proposta era : “Accordo di partenariato tra il Comune e l’Associazione Pro Loco per la Promozione di Chianciano Terme “. Come unico documento, a sostegno di questo accordo che avrà una durata di due anni 2017-18,il programma( scarno, in alcune sue parti fallimentare e di un imbarazzante basso profilo) del 2017 . Il voto assolutamente contrario del M5S è stato la naturale conclusione alle motivazioni date in Consiglio. Innanzi tutto, abbiamo sempre contestato la via poco democratica e non inclusiva con cui Peac ha costituito la Pro-Loco. Non si può pretendere la partecipazione di tutti quando imponi statuto e organigramma, concordandolo solo in una ristretta cerchia . E’ inconcepibile poi, la presunzione e l’immotivata protervia di questa Giunta nel chiedere di votare un impegno di spesa, senza nemmeno degnarsi di dare uno straccio di programma; si vuole un voto per un impegno di due anni quando il primo è praticamente finito ed il programma viene presentato solo ora, e senza nemmeno dire cosa verrà fatto nel secondo anno, senza nemmeno, oltretutto, fornire dati utili a capire quanto il lavoro della Pro-Loco abbia inciso sul fatturato delle attività chiancianesi legate al turismo ed al commercio. Rileviamo invece, con malcelata preoccupazione, che la tesoriera del nuovo direttivo della Pro-loco, si è dimessa appena due settimane dopo la nomina. Per non farci mancare niente, nella parte finale della proposta di delibera si legge: “di dare atto che l’acquisizione e la gestione delle licenze estese per l’utilizzo dei personaggi del Clan di Giano, per la concessione in uso a terzi di detti personaggi e per la realizzazione dei gadget (per esempio magliette, cappellini, penne, borse, tazze) verrà affidata alla Pro Loco con procedura da attuare con atti successivi “. La Giunta Marchetti si preoccupa, dunque, di difendere il prezioso “brand” del Clan di Giano, dando la gestione delle licenze alla Pro-Loco, gettando nella disperazione e nello sconforto i cinesi, che avranno, sicuramente, i magazzini pieni di pupi etruschi teriomorfi, pronti ad invadere il mercato. Dimenticando però, anche in questo deprimente caso, di darci informazioni sul progetto esecutivo, sul come vogliono realizzare, mettere in pratica, la favoletta che ci hanno, per ora, solo raccontato, ma intanto, inutilmente finanziato”.

Anonimo ha detto...

Povero ChianGiano. Fermateli altri due anni cosî e spianano anche i dossi che hanno appena fatto. Inconcludenza e inadeguatezza assoluta.

Anonimo ha detto...

Va bene tutto, ma Chianciano non può essere concepita come una città albergo. Mazzetti hai ragione a girare sempre il dito nella piaga della situazione degli alberghi. Ma Chianciano e l'economia di Chianciano non può girare più intorno agli alberghi. Non so quanti ce ne sono oggi di strutture, mettiamo pure che chiudono altri 40 alberghi su 80 residui (diciamo), la situazione migliora? non so, ci sono tanti elementi da considerare, può essere che chi spende 23 euro e oggi viene domani non venga più perchè attirato solo dal prezzo. I fattori possono essere tanti e tu sei monotematico. Guardi le cose da un solo punto di vista. La città va amministrata a 360 gradi e, con tutto il rispetto, Marchetti & C. (per non parlare del De Angelis) non sono i grado di farlo.
Qui diranno che sono comunista, ma si sbagliano di grosso: non nomino la sinistra perchè non riuscirei neppure ad immagine un nome...
Qui la la pa, come la chiami tu, ha fallito completamente nella impostazione fondamentale: cosa ne deve essere di chianciano tutta. Invero anche l'impostazione del Gagliardi sebbene più pratica non mi convince: gli eventi possono aiutare, ma non sono la soluzione. Ho detto un altra volta che qui non si tratta di trovare la genialata (che poi alla fine non è detto che funzioni).
Il gioco del chi la spara più grossa è facezia da pro loco (forse) ma non è il compito del comune, che invece dovrebbe lavorare seriamente sul progetto cittadino e non sul progetto eventi. Non so se riesco ad essere chiaro, ma qui "politicamente" manca la concezione di un indirizzo di sviluppo. Lo sviluppo e la crescita NON sono sinonimo di eventi e/o feste: questo sia chiaro !

Danila Piccinelli Assessore alla Cultura ha detto...

Installati i totem nel Centro Storico con le informazioni, sia in italiano che in lingua inglese, riferite ai monumenti storici, alle chiese e agli scorci panoramici che si incontrano nella passeggiata con accenni alle attività commerciali e ai prodotti tipici. Il Riccio "Taitle", che rappresenta il Centro Storico e il Gufo "Tagete " dei percorsi culturali, accompagneranno i visitatori !!!

Anonimo ha detto...

La convenzione con la Proloco? Ma per fare cosa? E quali sarebbero gli importi da girare all'associazione?

De Angelis, cosa dovrebbe fare la Proloco per difendere il brand Giano?

Anonimo ha detto...

Bisogna riconoscere all'Assessore Danila Piccinelli una grande fantasia infantile molto adatta come maestra di asilo ma difficile pensare come Assessore alla Cultura !!

MAZZETTI STEFANO ha detto...

13 ottobre 2017 23:12..... interessante, e potresti aver ragione, vero anche che sono "monotematico", sono una persona modesta e gestisco una piccola azienda, vivo di quello per cui poi, sono monotematico nel esprimere mie opinioni...... volentieri posso esprimere un concetto generalizzato per Chianciano, e si, anche io vedrei bene integrazione con altre attività extra-turismo, ma quali?,chi?,come?,dove?, al momento l'unico indotto è quello turistico, e del turistico, direttamente o indirettamente campano tutti, fermo restando quindi, che un impostazione alternativa a turismo, impossibile non è, ma NON C'è!, al momento solo su quello possibile ragionare, e sul come, beh, lecitamente ognuno ha le sue idee, io le mia ma che tanto valgono solo per me, posso ogni tanto dire qualcosa, ma come tanti altri colleghi, non trovando "sponde" sulle quali appoggiarci, ognun per se......, ci rimettiamo tutti, ma alternativa al momento non c'è.....il mio ruolo è solo quello di mandare avanti mia famiglia e mia piccola azienda, fino ad ora l'ho fatto senza il buffo di 1 solo euro, privandomi casomai io di tanto, anzi tantissimo!, ma pagando tutte le estorsioni obbligate, e mi piaccia o no, di "monotema campo" turismo.....altro non so fare(poco anche questo), se parlassi o esprimessi giudizi su altri settori economici sarebbero senza conoscenza della materia,c'è chi è preposto a formulare "ipotesi" e portarle avanti, io devo solo potare la vigna, governa i polli e tutti gli altri animali e poi pulire merda, cucinare, servire a tavola, fare l'orto,legna nel bosco,tutto il resto nell'azienda agricola, vino, marmellate, succhi, salumi, frutta varia, camere, e per gestire 2 partite iva "SONO OBBLIGATO DALLE LEGGI A NON RISPETTARE LE NORME" E tenere sotto controllo i circa 100 adempimenti vari e pagamenti obbligati QUESTO E, prendere o lasciare!, ..........il tutto per fortuna o purtroppo rientra nel "monotema" "turismo"....ognuno il suo ruolo....il mio è solo questo.

Roberto Gagliardi ha detto...

Per l'analisi delle ore 23.12, 13 ottobre 2017.

Lei ha pienamente ragione sulla incapacita' della PA di amministrare una realta' come quella di Chianciano. Condivido il Suo punto di vista quando afferma che l'Amministrazione ha fallito completamente nella impostazione di cosa deve essere Chianciano.

Lei pero' capitola e presume che anche se dovessero chiudere altri 40 alberghi la situazione non cambierebbe con assoluta certezza. Cio' di cui siamo tutti sicuri e' il fatto che la situazione cambierebbe per i proprietari delle strutture obbligate a chiudere e per la cittadina che si trasformerebbe in un totale cimitero.

Ancora una volta apprezzo la Sua analisi quando afferma che la citta' deve essere amministrata a 360 gradi. Per fare cio' dobbiamo per prima cosa conoscere, elencare e sviluppare i punti di forza di Chianciano.

1) LE TERME
2) LA STORIA /CULTURA
3) IL PAESAGGIO
4) LA CUCINA
5) VICINANZA AEROPORTI

Per creare il prodotto Chianciano lavorando seriamente sui punti di forza ci vogliono dei professionisti, un budget e un programma. Bisogna gestire il paese come se fosse una azienda - niente giochini, niente favoritismi. L'interesse pubblico prima di tutto, e ripeto solo l'interesse pubblico.

TURISMO DI TRANSITO

Il turismo dei gruppi che stazionano una notte per poi ripartire, non e' in contrasto con un turismo piu' benestante, ne e' complementare. A Londra come a New York ci sono alberghi che costano 20 $ x notte e quelli da 1000$

TURISMO MEDIO/ALTO BORGHESE

In questo settore Chianciano e' totalmente deficitaria.

Esiste una buon numero di strutture che potrebbero ospitare degnamente una clientela medio alta potenziando il servizio.

Non esiste una informazione anche solo a livello nazionale, immaginiamo cosa si conosce all'estero di Chianciano.

Non esiste un programma di eventi, solo gli eventi probabilmente non bastano a riempire gli alberghi e a dare fiato all'economia ma aiutano. Aiutano a proporre il Chianciano alle televisioni, ai giornali e ai media in generale.

TURISMO SANITARIO INTERNAZIONALE

Non e' una novita' che la popolazione mondiale viva piu' a lungo ora che nel passato. Certamente con necessita' di cure, di controlli anche solo periodici ma essenziali. L'Italia e' una delle ultime nazioni dell'Occidente che sviluppa questo turismo.

Chianciano ha l'acqua termale, molte strutture facilmente convertibili in cliniche della salute. Una posizione geografica strategica nel cuore di una regione che parla di arte, storia e cultura. Lavorare su questo profilo di nicchia potrebbe a medio termine avere successo. Importante sarebbe una campagna diretta a strutture e a medici che operano in questo settore in grandi metropoli. Organizzazioni che potrebbero essere interessate ad avere una succursale anche in Toscana. Concedendo incentivi fiscali e altre facilitazioni questa strada potrebbe essere una buona scelta.

Il punto fermo, importante, necessario e' uno solo, bisogna avere le persone giuste in campo internazionale. Professionisti seri e molto preparati che propongano Chianciano nel modo giusto, abbandonado il dilettantismo. Gli indirizzi e le decisioni sono il compito di una classe politica illuminata. Se le scelte importanti e decisive per lo sviluppo sono errate il future e' segnato.

Roberto Gagliardi

Anonimo ha detto...

Sig. Gagliardi, Lei ha ragione su molti punti. Se poi pensa che fior fiore di professionisti amministrano adesso il paese!
Con questi sicuramente il futuro è segnato. Finiremo tutti nel paesello di Giano. Chiunque si candiderà alle prossime elezione e dichiarerá di togliere tutti i pupini e cancellare tutta questa ridicolitá, vincerá a mani basse!

Anonimo ha detto...

Sig. Gagliardi, non è che per caso sta facendo come fece il Sig. Albanesi che passò un anno a scrivere sul blog per poi candidarsi sindaco?

Anonimo ha detto...

Guarda che Gagliardi parla di professionisti internazionali del turismo non dell'architetto o ragioniere locale. Quello ha un' altra visione della gestione del paese.

Anonimo ha detto...

Non s'aspettava altro!!!

Danila Piccinelli Assessore alla Cultura ha detto...

IL CLAN DI GIANO : La favola, a cui è stato aggiunto un nuovo personaggio in rappresentanza delle attività commerciali; le cartine con le attività alberghiere e di ristorazione, il tutto è in fase di stampa e di diistribuzione

Anonimo ha detto...

Appunto! I grandi professionisti che ci amministrano adesso se erano tanto bravi portavano avanti il loro di lavoro!

Giovanni Fanti ha detto...

Concordo pienamente col sig. Gagliardi. Abbiamo punti di forza non c'è bisogno di inventare chissà cosa ma di lavorare su ciò che già c'è. Professionisti e non dilettanti dai mille mestieri.

Anonimo ha detto...

Soldi butti. Ma sto giano quanto costa? E i soldi per finanziarlo da dove vengono???

Anonimo ha detto...

Nell'elenco che lei propone, sig Gagliardi, vi è la vicinanza agli aeroporti. Quindi il settore trasporti lo ritiene essenziale. Su questo sono d'accordo con lei al 100% anzi al 1000% !
Ma se partiamo da questo punto essenziale (!) deve convenire con me che l'amministrazione di Chianciano (e non solo!!!) dovrebbe fare di tutto per valorizzare quello che io reputo un vero tesoro : la stazione ferroviaria di Chiusi-Chianciano.
La fermata dell'alta velocita sul collegamento Roma/Firenze dovrebbe essere un priorità assoluta da discutere a livello territoriale con trenitalia o italo .
Ipotizzare ad esempio Chiusi-Chianciano come crocevia delle direttrici Roma/Firenze e Siena/Perugia, anche eventualmente con un progetto tra toscana/umbria con affidamento a un concessionario diverso.
Una pa dovrebbe gestire lo sviluppo del territorio, creare la base per una crescita economica/sociale che nel caso di Chianciano credo debba passare per una rivisitazione dell'assetto urbanistico e demografico.
Qui invece si pensa la clan di gian...

Anonimo ha detto...

A cos'altro possono pensare questi se non al loro clan di giano? Avete idea di cosa è stato realizzato in quasi quattro anni di amministrazione? Il nulla, le poche cose serie erano giá programmate da anni, tipo la rotonda o la conclusione del parcheggio
nel centro storico. Saranno ricordati per le casine dell'acqua, la sgambatura dei cani, i muri colorati insieme alle balle rotolanti,
babbi natali ridoli se confrontati con Montepulciano, i dossi e non ultima la genialata del loro clan, Giano!

Anonimo ha detto...

Saranno ricordati anche per la pazienza con cui hanno sopportato tanti perditempo capaci solo di criticare ma incapaci di dare suggerimenti

Anonimo ha detto...

I suggerimenti non li vogliono, ancora non lo hai capito? Vanno per la loro strada senza sentire nessuno anche quando palesemente discutibili. Allora cuociano nel loro brodo, il problema è che lessano anche Chianciano e il suo fa-giano.

Anonimo ha detto...

Per anonimo 10,48
Ti vorrei ricordare che non sono i comuni cittadini che sono voluti scendere in campo. Le idee le deve trovare la P.A.
E’ peac che ha fatto un programma e non è stato in grado di rispettarlo. Hanno venduto solo fumo, pensavano che fosse solo una passeggiata. Sarebbe onorevole che ammettessero di aver fallito, scusandosi con i concittadini.

Anonimo ha detto...

16 ottobre 2017 10:40
Sei sicuramente uno di loro o qualcuno di casa, quindi è chiaro che cerchi di difenderli anche se in fondo in fondo sai di sbagliare.
Sono loro che si sono proposti. Sono loro che non ascoltano nessuno e vanno avanti per la strada che si somo scelti, e questo può essere anche giusto, ma se ne prendano l'onere e se ci fosse anche qualche onore, però devono essere più modesti ed essere capaci di ammettere che non ne hanno indovinata alcuna, fare tanto per fare, il tanto decantato Bastafà, non paga, non pagherà mai. In ogni settore si sono improvvisati, non c'è competenza su nulla, spesso c'è arroganza e supponenza! Sapevano dove andavano, non sono i novellini che vogliono far credere, il sindaco ha frequentato la zona per una decina di anni e gli altri vengono da militanza sinistroide quasi tutti. Per arrivare li è stato accettato una sorta di compromesso storico o meglio un inciucione, facendo abboccare un pò di elettori di cdx che credevano nel cambiamento, che non c'è stato, non poteva esserci, Andrea è una brava persona, ma in realtà fa il vice e forse neppure quello. Aspettate la lista della sig.ra Torelli e li vedrete il vero sindaco! Sono indifendibili. Con giano ed i pupazzi si sono giocati ogni sorta di futura credibilitá e peggio si sono giocata anche quella di tutto il Paese!

Anonimo ha detto...

Il compagno di punto a capo dice che saranno ricordati per la loro pazienza nell'ascoltare i perditempo.

Quando li votavamo eravamo amiconi, quando ci chiedevano il voto riempendoci di promesse mai mantenute erano modesti e gentili.

Adesso che molti sono delusi da una politica fallimentare da decisioni ridicole, da scelte penalmente perseguibili diventiamo scomodi.

Non sono felici che la gente abbia capito che i perditempo sono loro e prenda le distanze. Non sarete ricordati per la vostra pazienza ma per la vostra arroganza e incapacità.

Anonimo ha detto...

Marchetti, noi il nostro lavoro lo facciamo. Voi il vostro non lo fate.
Chi sono i perditempo?

Anonimo ha detto...

​La critica a Marchetti e C. è generale. Non si può dimenticare la gestione dei rifiuti, la piazzetta Fagiano, gli incarichi dati a chi vogliono, i vari Babbi Natale totalmente fallimentari, le feste tra amici, la cenetta del CCN, ​le nomine della proloco e via così all'infinito.

Anonimo ha detto...

Siete pagati per amministrare, gestite soldi pubblici.....male ....molto male.

Pessima Amministrazione di incapaci

Perditempo che pensano a farvi ritornare da dove venite e finirla di buttare i nostri soldi al vento

Anonimo ha detto...

Il paese di Babbo natale di Chianciano Terme che vende i pacchetti on line con soggiorni in hotel 4 e 3 stelle ha una licenza di Tour operator per farlo ???
Quali sono gli hotel che aderiscono poiche' on line non vengono indicati i nomi dell'hotel ( anche se posso immaginare .... )

Possiamo avere chiarezza in merito o é tutta sotto banco

GRAZIE

MAZZETTI STEFANO ha detto...

beh, non manco di criticare e dire la mia quando non mi torna qualcosa, ma in merito a babbo natale, la prima riunione dove spiegavano tutto credo risalga gia a fine ferraio marzo, purtroppo ne a quella ne ad altre sono potuto andare ,lavorando, purtroppo togliere tempo al lavoro per riunioni, raramente posso permettermelo,tutto è perfettibile, ma, sono state fatte riunioni, sono arrivate mail descrittive, non avendo info le ho chieste a chi di dovere e mi sono state date,.....quindi, dati di fatto, non opinioni, in questo caso, se e chi non ha info, ok potevano fare meglio questo è sempre possibile, ma mea e a chi interessa sua culpa se non le ha........, ero e sono molto impicciato e non ho purtroppo tempo per nient'altro che miei impegni lavorativi,e a parte info non ho chiesto altro, ma SONO CERTO CHE SE AVESSI AVUTO TEMPO E MI FOSSI RESO DISPONIBILE AD AIUTARE..... certamente avrei avuto porte aperte......, ok le critiche, ma cazzo, un po di onestà-serietà!!!!....in merito a pacchetti, non ho info, ma ipotizzo che sia come altri anni, agenzie locali "riunite" che vendono, non babbo natale..... che poi le agenzie lavorano solo con alcuni, può non piacere, ma sono aziende private e decidono di lavorare con chi vogliono, al pari di me che decido da chi comprare pane e carta igienica.
-NON C'è UN QUALCOSA CHE PROMUOVE CHIANCIANO IN TOTO E TRASVERSALE...sono tutte aziende private o ass, manca proprio quello, ma non ci sono fondi per finanziarlo, spesi diversamente!!!, ne che a me risulti, volontà di affidare a professionisti questo compito,MA ANCHE CHE, NON SIAMO COSI BRAVI A COLLABORARE TUTTI INSIEME, O SBAGLIO??
-poi. siccome la mia la dico...... sicuramente, da aprile con programma definito, andava con co-marketing, proposto a fidelizzati e ognuno poteva investire in pubblicità quello che voleva usando evento e avendo meglio modo di poter decidere di stare aperto e tentare o no......., nel mio caso non ho approfondito perchè non ho tempo, e c'ho rimesso una volta che mi sono adoperato e aiutato UNA BALLA DI SOLDI (che non avevo ma ho dovuto per forza trovare!!),CMQ CHIANCIANO PARLANDO,(NON PERSONALE PER ME) reputo l'evento MOLTO appropriato e utile, io scottato una volta me ne tengo alla larga......ma chi voleva info o essere coinvolto, ok loro potevano fare meglio......ma cazzo!!!!!quando una cosa interessa, ci si deve anche sbatte, senno è davvero troppo comodo cazzo!!

Anonimo ha detto...

Mazzetti, come sempre, un sacco di cazzo, ma cazzo, e altri cazzi; li critichi ma li difendi. Questi, a proposito di cazzi, pensano un pò troppo ai loro, cene, aperitivi ecc...ecc... Che ai cazzi del Paese. Può essere anche lecito, forse, ma almeno l'ammettessero, facendola finita di far credere di essere quelli che Chianciano lo rissoleveranno, ormai l'hanno affossato definitivamente con Giano ed i pupini che più che alle varie categorie, dovevano associarli a loro stessi tanto per farci capire loro con quale animale si identificano meglio. Poro ChianGiano!

Anonimo ha detto...

Quest'anno pare che il paese di babbo natale sarà organizzato tutto dall'imprenditore Grossi e non più in collaborazione con la proloco, pertanto si spera che almeno a livello di pa non ci siano esborsi di contributi come negli anni scorsi

Anonimo ha detto...

Dopo la schifezza dello scorso anno. Avete ancora il coraggio di riproporlo ???? Che pena sto Paese di balocchi!

Anonimo ha detto...

14.24 speri che non ci sia un contributo a qualcuno che non venga poi rigirato a Babbo Natale? qui i coglioni siamo noi non certo Paolo Sax.
Staremo a vedere.....