e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

giovedì 3 agosto 2017

Criticare.....Adesso si Può!!!



Vignetta Fontana Flintstones 
Vignetta Fontana Jones

Prime polemiche ed ironia (vedete vignette apparse su FB) on-line sulla nuova fontana del Clan di Giano.
Senza esprimere giudizi sull'opera ancora in allestimento, mi domando come mai, per opere ben più impattanti e costose, in passato non si ci siano state altrettante polemiche.
Vignetta Fontana Sindaco Pizzaiolo 
Tali opere furono anzi approvate a furor di popolo, in assemblee pubbliche e solo adesso criticate apertamente.
Dov'erano tutti questi paladini della dignità architettonica quando si abbattevano querce secolari al parco Fucoli per far posto al PalaMontePaschi o veniva realizzata l'immane opera di fontane e lastricato di piazza Italia? (vedete foto lavori Piazza Italia)
Lavori Piazza Italia
#perunachiancianomigliore


Saluti,

Valtubo



Non è una vignetta! Fontana con i Pupini del Clan di Giano




63 commenti:

Anonimo ha detto...

Certo che adesso si può criticare. Quando si buttano soldi pubblici per opere insulse, brutte, che deturpano il territorio e che avranno un impatto quasi eterno nel Paese, forse andrebbero anche abbattute oltre che criticate! Questa di Giano forse, speriamo, è veramente la goccia che può far traboccare il vaso e dare una sveglia ai cittadini. Chi amministra non può svegliarsi la mattina ed utilizzare il suolo pubblico come se fosse il suo giardinetto privato e metterci biancaneve ed i sette nani, così, a proprio piacimento, in questo caso, si tratta del Sig. Giano e di tutto il suo zoo! Ma facciateci il piacere! Ripensateci ed evitate il ridicolo se ancora ci sarà tempo?
P.S. Valtubo, ricordati che per le altre opere da te citate, a quei tempi ad applaudirle ed approvarle, c'erano anche tutti quelli che adesso hanno ideato Giano ed i suoi animaletti. Probabilmente perseverano per chiudere un ciclo!

Anonimo ha detto...

Chianciano si stà preparando tra un po' ( circa un mesetto e mezzo ) all'inizio della stagione turistica, allestimento fontane, puffi, giani, tra un po' iniziarenno gli allestimenti di babbo Natale, le luminarie, giochi, piste del ghiaccio, ecc...

E l'alebergatore che non apre il proprio hotel per il grande flusso turistico a novembre e dicembre sarà maledetto dall'amministrazione comunale e dai loro galoppini e amministratori vari.

Quindi ATTENZIONE !!!!!

Anonimo ha detto...

Ecco. Ora hanno messo anche i pupazzetti, ci sono tutti, probabilmente ognuno rappresenta qualcuno dell'A.C. ancora vivono tutti nel paese delle favole. Quando scenderanno nella vera realtà delle cose e soprattutto del Paese? 03 Agosto 2017 non c'è nessuno e non ci sono in vista arrivi importanti nemmeno per Ferragosto!Ma è anche vero che qui aspettano tutti con ansia Babbo Natale!
#perunachiancianomigliore:dimettevi!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Scusate la domanda ma ad agosto e settembre che manifestazioni ci sono???????
Cosa e' stato organizzato??????
Le varie associazioni e le varie congreghe ???????
Gradite risposte.......se possibile e'........

Gengis Khan

Anonimo ha detto...

3 agosto 2017 06:39
Hai ragione in pieno, c'erano proprio tutti alle varie inaugurazioni di Troscia Italia e del Bruco ed erano anche contenti del parcheggio di Borgo Nuovo, demolito e rifatto più o meno come prima e con lo stesso numero di posti auto, tanto per spendere un pò di soldi. Ora portano avanti il loro progetto di imbruttimento con Giano e company. Sinistri a tutti gli effetti.

Anonimo ha detto...

Se Chianciano è tornata ad avere un certo decoro è grazie a questa amministrazione che quantomeno ha provato a valorizzare spazi pubblici che che erano in pieno degrado... difficile in pochi anni aspettarsi dei miracoli ma la totale incapacità di chi ha preceduto il sindaco Marchetti aveva trasformato la nostra cittadina in un paese di morti viventi... E nessuno si lamentava, pugno chiuso e w il partito... in questi anni sono state promosse tante iniziative e la strada per cercare di risollevare le sorti di Chianciano è quella giusta ... decenni di amministrazioni indecenti devono lasciare spazio a nuove idee.

Anonimo ha detto...

Qualcuno sa dove si possono acquistare i gadget di Giano?

Anonimo ha detto...

Quando era tutto bello e c'erano i quattrini il Comune c'aveva duecento dipendenti e doveva solo mantenere alcune aree, le Terme che erano statali ne avevano altrettanti, pensavano invece alla manutenzione della Pineta, del viale Roma, della Macerina, dei parchi, organizzavano i mega spettacoli, facevano promozione e tutto il resto, esisteva l'Azienda autonoma di cura per l'assistenza ai turisti. Le alzate d'ingegno dei chiancianesi erano bilanciate da una catena di comando che doveva rispondere a più alti livelli politici.

Anonimo ha detto...

.....pugno chiuso e w il partito.....
Guardi che "questi" sono i cuginetti molto stretti del pugno chiuso e w il partito!
Quelli di prima sono indifendibili, hanno fatto danni più della grandine, ma molti di "questi" li appoggiavano e li applaudivano e chi era all'opposizione non si è mai opposto agli scempi che effettuavano e che poi ci hanno lasciato. Per questo adesso si dovrebbe evitare di fare tanto per fare, le scelte altrettanto sbagliate ed indecenti fatte oggi resteranno per anni e nel frattempo il Paese è sempre più deserto ed isolato oltre che sporco e buio. Assumere due o tre operai con i soldi spesi per la fontana ed la posto dei vigili, questa era un'innovazione ed un'ottima idea!

Anonimo ha detto...

Piazza Italia e bruco graditi a comunisti, grillini e puntaccapini indistintamente.

Anonimo ha detto...

Non lo sapevo che adesso si potesse anche criticare. Mi sembrava proprio il contrario.

Comunque, allora si puo' anche dire che sono riusciti anche a deturpare la facciata del Museo con il murales della donna alata 'guercia'. L'ho vista da vicino e fa proprio impressione.

Anonimo ha detto...

Non so cosa frulli in testa a quelli dell'a.c. ma di certo incompetenza assoluta.
Francamente nulla se non ordinaria amministrazione e varie idee discutibili.
Chianciano è la stessa di tre anni fa con meno presenze e meno attività.
A via di vittorio il nulla tutti ( o quasi) chiusi, con un incremento delle chiusure proprio durante questa amministrazione.
Rinascente solo qualche bar il resto ha chiuso.
Viale roma e piazza italia vuote sempre.
Centro storico defunto.
Non vorrei dire ma nelle banche ci siete entrati? anche quelle vuote, il che è sintomatico!
Le Terme Acquasanta quante presenze hanno? non si vede n e s s u n o !!! qualcuno ha i dati?
Inutile prendersi in giro, credo che molte attività servono solo ad aumentare i debiti verso inps e fisco.
Le critiche non bastano più, bisogna che si dimettono.
Un commissario sarebbe un buon sistema per far riflettere e dar modo di organizzare un programma condiviso sul futuro di Chianciano!

Anonimo ha detto...

io sto a Chianciano da quando sono nata e anche io voglio dire la mia opinione...
la fontana è bella, secondo me serviva proprio alla nostra città per vivacizzarla...Magari a voi potrebbe sembrare brutta ma non deve piacere a voi ma a chi viene qui.
diciamoci la verità, da quando sono diminuiti i turisti Chianciano sembra quasi una città del tutto anonima.
La fontana rende tutto più allegro e gli animaletti sono veramente carini, ma tanto è inutile parlare...La gente è brava solo a giudicare.

Anonimo ha detto...

La fontana con i suoi pupini è ridicola. Poteva star bene all'interno di un parco, magari a tema, ma all'ingresso del Paese come biglietto da visita per i turisti è orripilante. Pensare poi di abbinare i pupini alle varie attivitá o associazioni vuol dire perseverare nel ridicolo. Tanto è giá deciso da un pò, Chianciano non si chiamerà più così, ma d'ora in poi sarà: ChianGiano!!!!!!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

A prescindere dalle soggettive valutazioni, importante che si sappia che l'allestimento (fontana e figure) sull'aiuola/rotonda spartitraffico è parte sostanziale del progetto di promozione turistica rivolto alle famiglie "Chianciano for Family" del quale fa parte anche la fiaba "Clan di Giano" con tutti i suoi personaggi.
Figure di fantasia, collegate alle peculiarità della nostra cittadina che - a seconda dei luoghi - ritroveremo all'interno dell'area urbana e che, ci auguriamo, potranno essere utilizzate dal "sistema locale" anche commercialmente per la creazione di gadget rivolti ai più piccoli quali ad esempio magliette, cappellini, zainetti, astucci, ecc...😉

Anonimo ha detto...

ANONIMO 16.55
Chianciano la stessa di tre anni fa? Bello schifo! Il Bruco,piazza Italia.parchi distrutti:chi paga? Marchetti? Commissario?
Negozi chiusi? Mi sai illustrare il piano commerciale passata amministrazione quando ancora c'era MPS e Pantalone?Eppure il trend negativo era già cominciato
Rinascente? Erba alta e strade e alberghi fatiscenti da almeno 10 anni: soluzioni adottate precedenti amministrazioni?Niente (ma tutti zitti)
Pizza Italia e Via Roma? Vasi di fiori dalla nevicata che ha buttato giu i pini:chissà quanto costava rimettere le piante,forse la forestale lo avrebbe fatto gratis.Piazza Italia:già si sapeva che arrivavano immigrati:Li ha portati Marchetti?
Centro Storico:programmi di rivitalizzazione delle passate amministrazioni? Mi sembra che qualche attività nuova è arrivata ( Gubbio - Arte)
Commissario? Tra due anni questi se ne andranno e torneranno quelli di prima e vedrai che Chianciano esploderà:non sapremo dove mettere la gente,gli alberghi chiusi riapriranno,il paese riavrà tutte le sue attività,faremo a gomitate per camminare su marciapiedi con bellissimi mosaici,alle Terme eventi,feste,il Centro si ripopolerà e tutto in tre anni!!!Speriamo che questi due anni passino presto

Anonimo ha detto...

Il trend come si dice è negativo da anni, ma la nuova amministrazione dava speranze diverse. Vedo che si è cercato di fare un parco giochi in Chianciano " for Family" e che ci viene a fare una famiglia qui? Forse qualche fine settimana, altrimenti il solito mordi e fuggi, ma la nostra economia, volenti o nolenti è legata agli alberghi e alle loro presenze. Anche le strutture ricettive all'interno di parchi veri, tipo Disney Paris sono in grandissimo affanno, e scusate il confronto.
Chi si muove dalla Campania o dal Veneto per vedere Giano o fare un giro all' Indiana Park o un bagno in piscina? Durante il tragitto sai quante ne trovano, non sono peculiarità. Al massimo attireremo famiglie con bambini dei dintorni una coca un panino se va bene e a casa. Mi sembra poco per avere speranze. Il compito non era facile ma stiamo perdendo ulteriore tempo.
Dimenticavo Babbo Natale, che fanno ormai anche a S.Quirico, ma io penserei a Ferragosto, non alle renne!

Anonimo ha detto...

Rocchi scusa, ma i gadget quali cappellini, zainetti e astucci chi li dovrebbe fare? Forse noi che abbiamo un attività?
Ma anche negli alberghi e ristoranti si dovrà usare i pupini?
Che si deve fare? Si metteranno delle vetrofanie o fare,o dipingere lo scoiattolo o il maialino nelle pareti delle nostre attività?
Facci capire, illuminaci

Anonimo ha detto...

4 agosto 2017 15:26
Troppe domande tutte insieme! L'idea come al solito la lanciano poi sta ai più capire e cercare di sfruttarla. Inseimes potetes andates!

Anonimo ha detto...

Sapete che vi dico?Questo Giano bifronte, protettore, incomincia ad essermi simpatico.Ilfatto che guardi davanti, e anche di dietro, è una garanzia per noi, ci permette di non dover fare come l Aretino Pietro , che camminava con una mano davanti è una di dietro.

radiosienatv.it ha detto...

Sono 1038 i richiedenti asilo a Siena. Ecco quanto ricevono le strutture che li accolgono

L'elenco delle strutture che hanno messo posti a disposizione per i migranti negli ultimi tre anni e quanto ricevono di rimborso


I migranti sono davvero un business? E se sì, accade anche nella nostra provincia? Dai dati forniti dalla prefettura di Siena i richiedenti asilo in provincia di Siena sono attualmente 1038. Di questi 998 sono uomini e 40 sono donne. Tra questi ci sono anche 35 minori. Le nazionalità di provenienza sono soprattutto Nigeria, Mali, Senegal, Gambia, Costa d’Avorio, Bangladesh.
Sempre la prefettura fornisce il dato di 73 centri di accoglienza attivati dalla Prefettura, ma non esiste un elenco ufficiale pubblico delle strutture. Per ricavare i nominativi delle strutture operanti ci si può rifare solo ai bandi di gara rintracciabili nella sezione "amministrazione trasparente" della prefettura, che però contiene i dati solo dal febbraio 2015.
"In conformità a quanto stabilito in sede di Tavolo di Coordinamento Regionale in data 8 gennaio 2015, in relazione al perdurante massiccio afflusso di cittadini stranieri sul territorio nazionale, in considerazione dell'imminente scadenza delle convenzioni in essere e dell'insufficienza dei posti attualmente disponibili presso le strutture attive nella provincia di Siena, intende avviare una nuova procedura di gara, ai sensi dell’art. 20 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006 n.163 (Codice dei Contratti) e del relativo Regolamento di attuazione, D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 e ss.mm.eii., finalizzata alla stipula di apposite convenzioni per l’affidamento, fino al 31 dicembre 2015, del servizio di accoglienza di cittadini extracomunitari richiedenti protezione internazionale, compresi quelli già ospiti nei centri della provincia", si legge nella circolare del 16 febbraio 2015.
Quindi si evince che a quella data ci siano già molte strutture in funzione.
"Le convenzioni decorreranno dalla data di sottoscrizione ed avranno scadenza il 31 dicembre 2015, salvo proroga in caso di necessità all’uopo autorizzata dal Ministero dell’Interno. L'appalto sarà eseguito nelle strutture messe a disposizione dai soggetti aggiudicatari nell'ambito della provincia di Siena, preferibilmente con una capienza media di 20/30 posti ciascuna e con un limite massimo di 35 posti. Ogni Comune della provincia di Siena potrà ospitare fino ad un massimo di 70 cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale. L’Amministrazione si riserva la facoltà di aumentare entro il 20%, sussistendone i requisiti, il numero dei migranti accolti, per struttura e territorio comunale, per fronteggiare situazioni temporanee di particolare emergenza". (segue)

radiosienatv.it ha detto...

Il bando del 2015 è vinto da
- 1° aggiudicatario provvisorio: CIRCOLO ARCI BLUE TRAIN CLUB DI POGGIBONSI che ha offerto n. 8 posti nel Comune di Poggibonsi ad un prezzo di € 31,50 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 2° aggiudicatario provvisorio: ARCI - COMITATO PROVINCIALE SENESE che ha offerto n. 6 posti nel Comune di Colle Val d’Elsa ad un prezzo di € 32,50 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 3° aggiudicatario provvisorio: SOCIETA’ COOPERATIVA SOCIALE CONSORZIO ARCHE’ che ha offerto n. 125 posti nei Comuni di Siena, Monticiano, Monteriggioni e Piancastagnaio ad un prezzo di € 33,25 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta
- 4° aggiudicatario provvisorio: CIRCOLO CULTURALE DON LUIGI PROFETI che ha offerto n. 16 posti nel Comune di Monteriggioni ad un prezzo di € 33,95 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 5° aggiudicatario provvisorio: HOTEL STELLA D’ORO DI CHIANCIANO TERME che ha offerto n. 35 posti nel Comune di Chianciano Terme ad un prezzo di € 35,00 procapite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 6° aggiudicatario provvisorio: CASSIOPEA S.R.L. che ha offerto n. 35 posti nel Comune di Monticiano ad un prezzo di € 35,00 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta.
Nel dicembre 2015 una nuova gara che ad aprile 2016 vede vincitori:
-1 ° aggiudicatario provvisorio: CIRCOLO ARCI BLUE TRAIN CLUB DI POGGIBONSI che ha offerto n. 8 (otto) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Poggibonsi ad un prezzo di € 31,50 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
-2° aggiudicatario provvisorio: ASSOCIAZIONE ARCI - COMITATO PROVINCIALE SENESE che ha offerto n. 21 (ventuno) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Colle Val d'EIsa (6 posti), Poggibonsi (5 posti) e Siena (10 posti) ad un prezzo di € 32,50 procapite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 3° aggiudicatario provvisorio: ASSOCIAZIONE ARCISOLlDARIETA' SIENA che ha offerto n. 10 (dieci) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Asciano (5 posti) e Colle Val d'EIsa (5 posti) ad un prezzo di € 32}50 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 4° aggiudicatario provvisorio: COOPERATIVA SOCIALE PANGEA ONLUS che ha offerto n. 181 (centottantauno) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Abbadia San Salvatore (35 posti), Asciano (7 posti), Gaiole in Chianti (19 posti), Monteriggioni (27 posti), Piancastagnaio (33 posti) e Siena (60 posti) ad un prezzo di € 32,99 pro capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 5° aggiudicatario provvisorio: ASSOCIAZIONE DIFFERENZE CULTURALI E NON VIOLENZA che ha offerto n. 10 (dieci) posti di accoglienza nel Comune di San Gimignano ad un prezzo di € 34,30 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 6° aggiudicatario provvisorio: ASSOCIAZIONE MIGRANTI SAN FRANCESCO che ha offerto n. 69 (sessantanove) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Monteriggioni (16 posti), Monteroni d'Arbia (35 posti) e Siena (18 posti) ad un prezzo di € 34,65 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 7° aggiudicatario provvisorio: HOTEL VERDE OASI che ha offerto n. 23 (ventitré) posti di accoglienza nel Comune di Radicondoli ad un prezzo di € 34,90 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 8° aggiudicatario provvisorio: HOTEL STELLA D'ORO che ha offerto n. 35 (trentacinque) posti di accoglienza nel Comune di Chianciano Terme ad un prezzo di € 35,00 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 9° aggiudicatario provvisorio: VENERABILE CONFRATERNITA DI SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA DI CHIUSI che ha offerto n. 49 (quarantanove) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Chiusi (14 posti) e Sarteano (35 posti) ad un prezzo di € 35,00 procapite pro-die, oltre IVA se dovuta; (segue)

radiosienatv.it ha detto...

- 10° aggiudicatario provvisorio: VENERABILE CONFRATERNITA DI MISERICORDIA DI SINALUNGA che ha offerto n. 11 (undici) posti di accoglienza nel Comune di Sinalunga ad un prezzo di € 35,00 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 11° aggiudicatario provvisorio: FIN.BO.S,R.L. che ha offerto n. 28 (ventotto) posti di accoglienza nel Comune di San Giovanni d'Asso ad un prezzo di € 35,00 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 12° aggiudicatario provvisorio: ALBERGO LEONARDO che ha offerto n. 35 (trentacinque) posti di accoglienza nel Comune di Chianciano Terme ad un prezzo di € 35,00 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 13° aggiudicatario provvisorio: CASSIOPEA S,R.L. che ha offerto n. 70 (settanta) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Monticiano (35 posti) e Sovicille (35 posti) ad un prezzo di € 35,00 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 14° aggiudicatario provvisorio: DIOCESI MONEPULCIANO CHIUSI E PIENZA che ha offerto n. 18 (diciotto) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Chiusi (7 posti), Montepulciano (6 posti) e Sinalunga (5 Posti) ad un prezzo di € 35,00 pro-capite pro-die, oltre IVA se dovuta;

L'ultima gara si è conclusa a marzo 2017 ed ha visto vincitori
-1° aggiudicatario provvisorio: COOPERATIVA SOCIALE PANGEA ONLUS che ha offerto n. 219 (duecentodiciannove) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Abbadia San Salvatore (35 posti), Asciano (19 posti), Castelnuovo Berardenga (14 posti), Colle Val d'Elsa (12 posti), Gaiole in Chianti (20 posti), Monteriggioni (28 posti), Piancastagnaio (33 posti) e Siena (58 posti) ad un prezzo di € 33,99 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
-2° aggiudicatario provvisorio: ASSOCIAZIONE ARCI SOLIDARIETA' PROVINCIALE DI SIENA che ha offerto n. 49 (quarantanove) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Asciano (5 posti) Colle Val d'Elsa (23 posti), Poggibonsi (5 posti) Rapolano Terme (6 posti) e Siena (10 posti) ad un prezzo di € 33,00 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
-3° aggiudicatario provvisorio: ASSOCIAZIONE MIGRANTI SAN FRANCESCO che ha offerto n. 126 (centoventisei) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Castellina in Chianti (5 posti), Colle Val d'Elsa (11 posti), Monteriggioni (8 posti), Monteroni d'Arbia (40 posti), Murlo (40 posti) e Siena (22 posti) ad un prezzo di € 34,65 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
-4° aggiudicatario provvisorio: CIRCOLO ARCI BLUE TRAIN CLUB DI POGGIBONSI che ha offerto n. 8 (otto) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Poggibonsi ad un prezzo di € 31,50 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
-5°aggiudicatario provvisorio: MISERICORDIA DI CHIUSI che ha offerto n. 97 (novantasette) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Chiusi e Sarteano ad un prezzo di € 34,30 proCapite/pro-die, oltre IVA Se dovuta;
- 6° aggiudicatario provvisorio: ASSOCIAZIONE DIFFERENZE CULTURALI che ha offerto n. 50 (cinquanta) posti di accoglienza nel territorio del Comune di San Gimignano ad un prezzo di € 34,30 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 7° aggiudicatario provvisorio: OXFAM ITALIA INTERCULTURA che ha offerto n. 19 (diciannove) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Castelnuovo Berardenga (6 posti) e Siena (13 posti) ad un prezzo di € 34,90 pro-capite/pro-die, oltre IVA Se dovuta;
- 8° aggiudicatario provvisorio: CASSIOPEA S.R.L. che ha offerto n. 80 (ottanta) posti di accoglienza nel territorio dei Comuni di Monticiano (35 posti) e Sovicille (45 posti) ad un prezzo di € 35,00 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 9° aggiudicatario provvisorio: DITTA"FIORINI MASSIMO" che ha offerto n. 40 (quaranta) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Montepulciano ad un prezzo di € 35,00 pro Capite/pro-die, oltre IVA Se dovuta; (segue)

radiosienatv.it ha detto...

- 10° aggiudicatario provvisorio: COOPERATIVA G.E.A. che ha offerto n. 7 (sette) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Sinalunga ad un prezzo di € 34,40 pro-capite/pro-die, oltre IVA Se dovuta;
- 11° aggiudicatario provvisorio: MISERICORDIA DI SAN QUIRICO D'ORCIA che ha offerto n. 2 (due) posti di accoglienza nel Comune di San Quirico d'Orcia ad un prezzo di € 34,50 procapite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 12° aggiudicatario provvisorio: COOPERATIVA COMPAGNIA POPOLARE TEATRO POVERO DI MONTICCHIELLO che ha offerto n. 5 (cinque) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Pienza ad un prezzo di € 34,70 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 13° aggiudicatario provvisorio: CHIARO DI LUNA S.N.C. che ha offerto n. 35 (trentacinque) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Cetona ad un prezzo di € 35,00 pro-capite/pro-die, oltre IVA Se dovuta;
- 14° aggiudicatario provvisorio: MISERICORDIA DI SINALUNGA che ha offerto n. 17 (diciassette) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Sinalunga ad un prezzo di € 35,00 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 15° aggiudicatario provvisorio: HOTEL STELLA D'ORO che ha offerto n. 40 (quaranta) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Chianciano Terme ad un prezzo di € 34,80 procapite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 16° aggiudicatario provvisorio: GIULIANA S.R.L: che ha offerto n. 40 (quaranta) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Chianciano Terme ad un prezzo di € 34,80 proCapite/pro-die, oltre IVA se dovuta;

- 17° aggiudicatario provvisorio: FIN.BO.S.R.L. che ha offerto n. 30 (trenta) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Montalcino ad un prezzo di € 35,00 pro-capite/pro-die, oltre IVA se dovuta;
- 18° aggiudicatario provvisorio: HOTEL VERDE OASI che ha offerto n. 28 (ventotto) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Radicondoli ad un prezzo di € 35,00 pro-capite/pro-die, oltre IVA Se dovuta;
- 19° aggiudicatario provvisorio: MISERICORDIA DI MONTALCINO che ha offerto n. 6 (sei) posti di accoglienza nel territorio del Comune di Montalcino ad un prezzo di € 35,00 pro-capite/prodie, oltre IVA Se dovuta.
Qualche calcolo di può quindi fare. Il primo aggiudicatario dell'ultima gara, stando ai prezzi riportati nel verbale della prefettura, ha strutture in otto comuni per un totale di 219 posti per i quali riceve 33,99 euro pro-capite/pro-die. Calcolatrice alla mano, si tratta di 7443,81 euro al giorno, 223.314,30 euro al mese, 2.679.771,60 euro all'anno. La struttura di Siena da sola ospita 58 migranti, 1971,42 euro al giorno, 59.142,60 euro al mese, 709.711,20 euro all'anno.
La struttura che nella graduatoria si è piazzata al diciannovesimo posto ha solo sei posti di accoglienza nel comune di Montalcino. Sarà rimborsata con 210 euro al giorno, 6.300 euro al mese e 75.600 euro all'anno.
I comuni della provincia di Siena in cui, alla data del 1° gennaio 2017, non sono presenti strutture destinate all'accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale sono soltanto Buonconvento, Casole d'Elsa, Cetona, Chiusdino, Radda in Chianti, Radicofani, Trequanda.

Anonimo ha detto...

Trasformare tutti gli alberghi di ChianGiano in strutture di accoglienza questa è innovazione e ricchezza per il paese, condita poi con un pò di buonismo che va tanto di moda è perfetto, lavoro per tutti .

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

EMERGENZA IDRICA

A seguito del perdurare del già prolungato periodo di siccità e ricordando la recente ordinanza sindacale sulla razionalizzazione dell'uso di acqua, si invita ulteriormente la cittadinanza a limitare il più possibile l'uso non strettamente necessario della risorsa idrica e si coglie occasione per informare che il gestore Nuove Acque spa ha presentato un piano di emergenza (in fase di approvazione ed in attuazione verosimilmente dalla terza decade di Agosto) che prevede sulla rete - anticipando in parte quanto previsto dal piano industriale - interventi straordinari tesi all'incremento della fornitura di risorsa idrica sui 5 comuni senesi serviti dallo stesso.
In particolare, con l'attuazione di tutti gli interventi previsti su rete, impianti ed approvvigionamenti, su Chianciano Terme sarà "liberata" maggiore risorsa proveniente dalla sorgente del Vivo e questo permetterà, come effetto indiretto ed una volta a regime, di innalzare la qualità mediante l'abbassamento della durezza, parametro che per alcune zone del nostro centro urbano rappresenta da sempre un fattore di grande criticità.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

RITIRO CARTA E CARTONE - AVVISO ALLE ATTIVITÀ (UTENZE NON DOMESTICHE)

Il ritiro della CARTA e del CARTONE è calendarizzato per le utenze non domestiche il mercoledì dalle 7 alle 13 ed il sabato dalle 13 alle 18.
Al fine quindi limitare il tempo di esposizione del rifiuto in area pubblica, così da minimizzare il temporaneo degrado visivo, si invitano tali utenze ad esporre il rifiuto - adeguatamente piegato e stipato davanti la proprie attività - in un intervallo temporale (quantomeno il sabato, che il ritiro è pomeridiano) prossimo all'orario di inizio del passaggio di raccolta.
Grazie

Anonimo ha detto...

W CHIANGIANO!!!!

Anonimo ha detto...

CHIANGIANO IL PAESE DEL FAGIANO

Anonimo ha detto...

Ma del nuovo consiglio della proloco si sa niente?

Anonimo ha detto...

Arriva arriva, aspetta il nove agosto, vedrai che novità!

Anonimo ha detto...

L'unico Giano che conosco non ha fatto una bella fine....

Anonimo ha detto...

Mi e giunta oggi la notizia che per l'evento che si terrà a Chianciano alla fine di Agosto, primi di Settembre, a gli alberghi verra pagato il pernottamento€17 non so se verrà tolta la commissione, ma senzaltro qualche gratuita ci sarà. Il comune finanzia questo evento?E mai possibile proporre queste cifre? Quanto pagano i partecipanti? Poi magari i ristoranti e i bar saranno pieni e ci saranno grandi applausi.Gli albergatori se ancora hanno un po' di forza e dignità, devono dire di no a questo trattamento, oltre tutto si sentono costantemente ripetere che non sono adeguati! Ma a che?" zitti....Zitti, non ci facciamo sentire, metti che capita qualcosa di buono?.......BACIO LE MANI!..........

Anonimo ha detto...

Che evento ci sarà a fine agosto - primi di settembre?
In ogni caso il CCN quest'anno incasserà dal comune più di 40.000 euro.
E cosa hanno fatto o faranno di bello? La cena di gala in piazza italia, la festa di halloween e la festa figli dei fiori nel centro storico ereditare dalla clancianum.
Mica male

Anonimo ha detto...

Per i commercianti e non solo è uno show continuo:
Entrata Chianciano in stile Disneyland Paris
I pochi vecchi clienti non considerati e quasi cacciati da un paese che ormai non offre più nulla
tassa spazzatura aumentata del 10% e tutti stanno in silenzio...
CCN imbarazzante!si commenta da solo... non hanno fatto una mazza e c è anche una nuova figura semistipendiata o stipendiata..bah
i vigili come avvoltoi: potrebbe quasi diventare uno nuovo sport popolare
Deserto, invidia, lamentele,minchiate ancora lamentele... qualcuno che si sveglia la mattina e d'improvviso vuole cambiare la clientela di un posto che sta perdendo tutto, anche la poca rimasta
Ma in 40 anni ci fosse stato un investimento decente da parte del comune o delle terme di CHIANGIANO!?!?
Le terme che hanno cominciato nel 2017 a mettere sti braccialetti stile tecnorave a sti pori 90enni
Proloco show ci fosse uno e dico uno che davvero si fosse mai occupato di turismo in serio modo
Agenzie vampiro, commercianti zombie, albergatori mannari, la mafia...
E i soliti vecchietti che vagano per un deserto viale Roma dove le famiglie sono come fagiani nel deserto...
Grande show
The show must go on

Federalberghi Chianciano ha detto...

Politiche turistiche a Chianciano: Barbetti chiede “una correzione”

Presenze in aumento, ma fatturati in calo per gli alberghi di Chianciano Terme. Forte preoccupazione dell’Associazione Albergatori per il trend negativo

L’Associazione Albergatori Chianciano Terme esprime forte preoccupazione per il trend negativo che sta colpendo il settore turistico della città. In seguito a un’analisi dei fatturati delle aziende alberghiere svolta dall’associazione, infatti, risulta una riduzione dei fatturati del 2% su base annua del 2016 rispetto al 2015. La situazione del 2017 conferma una tendenza al peggioramento dei fatturati, infatti il I° semestre 2017 rileva un calo dell’8% rispetto al 2016 e del 4% rispetto allo stesso periodo nel 2015. Elementi che quindi non permettono di guardare con favore ai dati sulle presenze turistiche diffusi a Maggio dall’amministrazione comunale di Chianciano Terme, che risulterebbero in crescita del 9% rispetto al 2014 e del 7% rispetto al 2015 e al 2016.
“Siamo fortemente preoccupati che il trend negativo sui fatturati del primo semestre possa proseguire anche nel secondo semestre. – commenta il Presidente Daniele Barbetti – Di questo passo rischiamo di vedere chiudere molte aziende già dalla fine di questa stagione. Dal nostro studio si evince con chiarezza che il fattore prezzo delle strutture ricettive è stato decisivo per mantenere Chianciano appetibile nel 2015 e nel 2016, generando probabilmente una parte dell’aumento delle presenze rilevato dall’amministrazione comunale. Se consideriamo che molti alberghi hanno aumentato il periodo di apertura fuori stagione per seguire le linee di indirizzo proposte dal Comune, il risultato è chiaro: a Chianciano Terme si è lavorato più giorni, a tariffe pù basse, per ottenere fatturati inferiori.”
L’Associazione Albergatori Chianciano Terme chiede quindi un cambio di passo: dopo tre anni di amministrazione comunale non si apprezzano miglioramenti sostanziali dell’economia turistica della città. È quindi necessaria una correzione alle politiche turistiche finora messe in atto. In primo luogo è necessario ribadire, anche tramite un atto formale del Consiglio Comunale, che le Terme di Chianciano sono un elemento strategico per qualunque ipotesi di futuro economico della nostra città, e in secondo luogo va ripensato completamente l’approccio sull’imposta di soggiorno. Infine, un piano straordinario di decoro per l’area Viale Roma – Macerina – Rinascente.
“Siamo profondamente delusi da come l’amministrazione comunale sta spendendo l’imposta di soggiorno, con impieghi che vanno in gran parte a copertura di costi correnti del Comune oppure a sostegno di iniziative che non hanno nessuna reale ricaduta turistica. L’imposta di soggiorno è un’entrata che deriva prevalentemente dall’attività degli alberghi, e per questo chiediamo un tavolo di concertazione permanente con l’amministrazione comunale per individuare come impiegarla al meglio. – propone il Presidente Barbetti – Le priorità devono essere un bando per la promo-commercializzazione e l’attrazione di eventi: dobbiamo avere l’ambizione a candidarci a ospitare un evento importante ogni settimana, da maggio a settembre. Solo così possiamo ridare un po’ di fiato alla nostra economia. Serve anche un intervento urgente sul Parco Fucoli, che purtroppo versa in uno stato di degrado e abbandono. Come albergatori siamo disponibili a dare il nostro contributo per migliorare la manutenzione del parco: se i nostri clienti devono accedervi nelle attuali condizioni, forse è meglio che non vi accedano affatto.”

Anonimo ha detto...

Il consiglio per il Sig.Barbetti ,visto i disastrosi risultati di questa e delle precedenti Amministrazioni Comunali ,è quello di indire , insieme alle Associazioni dei Commercianti ,uno SCIOPERO FISACALE sulle varie Tasse Comunali.
Solo così ,forse , saranno prese decisioni serie da parte dell'Amministrazione Comunale

MAZZETTI STEFANO ha detto...

7 agosto 2017 11:04----- impietoso, ma purtroppo vero e efficacie nella descrizione,
ps-spero che se vero ccn incassa 40.000 euro...... non siano della tassa soggiorno che paghiamo noi personalmente che gestiamo incaming!!! tutto il rispetto, e solidarietà a colleghi comm, e non esiste uno senza l'altro, ma dato che "promozione non viene fatta" e quella è prioritaria per tutti, senza clienti non lavora nessuno, LA TASSA DI SOGGIORNO DEVE ESSERE DESTINATA A PROFESSIONISTI DELLA PROMO COMMERCIALIZZAZIONE, E DEVE ESSERE FERMATO QUALUNQUE FINANZIAMENTO A CHIUNQUE, SE NON DIMOSTRATO NERO SU BIANCO CON DATI, I RISULTATI POSITIVI DI PRESENZE PORTATE E QUANTIFICATI ECONOMICAMENTE, RIFERIRTI ALL'INVESTIMENTO FATTO CON TASSA SOGGIORNO.
-condivido in pieno analisi e perplessità di ass.alb., le politiche di "attrazione" devono tenere conto dei prezzi che vengono poi pagate alle strutture, non si puo mettere il cappello di pa.....sopra venti che pagano alle strutture prezzi che non coprono le spese, altrimenti è chi pubblicizza che contribuisce a far chiudere strutture o a farne gravare i passivi......... per questo la storiella delle presenze in + sbandierata da pa, è vera nei numeri, MA FALSA NEI CONTI!! E LA MATEMATICA CHE CONTA, NON I NUMERI, se fossero numeri basterebbe abbassare tutti i prezzi di tutti a 10 euro notte, aumenta esponenzialmente subito presenze, ma poi chi PAGA TASSAZIONI, COSTI VARI, PERSONALE,ETC?..
-allo stesso modo, collega BARBETTI, e federalb. male fa chi promuove eventi per i quali poi non vengono pagate cifre "oneste", ma questo succede perchè parecchi albergatori accettano qualunque condizione, basta andare su qualche channel manager e,o,booking engine, altissima stagione vostri colleghi di settore, vendono camere 2p bb a 28-35 euro giorno.......queste vendite non sono imposte da agenzie o squali che speculano sulle vostre strutture, sono i singoli gestori che scelgono di farlo.....e pagano pure commissioni dal 15 al 18% sul venduto..., quindi credo che se non trovate un modo per riequilibrare offerta,prezzi,e servizi di conseguenza a prezzi, qualunque considerazione viene meno.....inutile dire che qualcuno paga poco, se c'è chi è disposto a riscuotere poco, fino a che, ci saranno proposte vendita a prezzi sottocosto gestione, e assenza controllo sui servizi, nessuna azione attrattiva per eventi cooirdinati potrà essere efficace, perchè le singole agenzie,tour operator, mediatori, etc, non possono organizzare e proporre 60-70, quando poi loro clienti o chi sia, trovano offerte a 15.......... , e per riequilibrare questo, poco centra pa, siete voi che dovete agire.....con rispetto, ma sono molto critico a riguardo anche per il "nuovo" contenitore sulle costole di convention bureau, non potrà avere ne forza ne efficacia se prima non viene "ripristinata la normalità", chiunque sia propenso a essere partecipe è DANNEGGIATO poi dall'essere rappresentati uniti tutti insieme, nell'era 3.0, dove il l 80% delle richieste arriva da smartphone e tablet, e oramai + del 50% da booking engine, in 5 secondi si fa una ricerca, e appare prima chi svende.....quindi tutti insieme possibile, se tutti si rispetta le stesse regole, altrimenti per molti l'essere uniti si trasforma in masochismo!!!, e, "lo stesso "anche per famiglie".....non puo prescindere da servizi, prezzi livellati e sufficienti per darli i servizi e controllarli e garantirli, altrimenti anche questo è un boomerang.
VA IMPERATIVAMENTE FERMATO IMMEDIATAMENTE IL DISPENDIO DI RISORSE DELLA TASSA DI SOGGIORNO, e impegnarla per efficaci professionali azioni per attrarre turismo....., con questo andazzo in 2-3 anni, moltissime strutture saranno costrette a chiudere,oltra alle gia, tante gia non pagano molte inizieranno a non pagare E I DEFICIT BILANCIO PA AUMENTERANNO a scapito di tutti, e tutti i servizi-------

Anonimo ha detto...

La sostanza è sempre una, la p.a o a.c. non fa una mazza! La tassa di soggiorno va, deve essere impiegata in toto solo ed esclusivamente per fare pubblicitá a tutto ChianGiano e non soltanto a quattro o cinque associazioni di comodo e per eventucoli per i soli paesani. Siete in tempo, smontate i pupini e quella massa di carta pesta. Bastavano quattro bei sassi dell'Orcia ed uno zampillo d'acqua alto dici metri per fare una Fontana vera ed economica!

Anonimo ha detto...

Ormai attendiamo la nuova Pro Loco.
Loro sapranno come spendere......

Anonimo ha detto...

Per la pro loco ê già tutto deciso, presidente uno dei volontari, non troppo in vista ma di sostanza, come stazza, e nel consiglio quasi se non tutti quelli di prima!

Anonimo ha detto...

Bastano due, due persone cosciensose e che vogliono veramente bene a Chianciano-Giano! Due soli consiglieri o assessori che si rendano conto che li hanno messi li solo per fare numero, perchè è inequivocabile che a dirigere l'orchestra sono un paio, e uno ancora di più. Due, della giunta che si accorgano finalmente che non hanno nulla in comune con questa amministrazione, che ha fatto tante promesse ma non le ha mantenute, ad eccetto delle piccole cose da ammiistratori di condominio, niente più, con l'eccezione che i condomini almeno sono puliti ed illuminati, mentre Chian.....non lo è, tutt'altro!Fatevi forza. Il Paese, quello vero ve ne sarà grato!

Anonimo ha detto...

08 AGOSTO DESERTO DEI TARTARI

1)PARCO FUCOLI OSCENO SAREBBE GRANDE RISORSA GESTITO DA BUON PADRE DI FAMIGLIA.......

2)ZERO PROMOZIONE ED EVENTI DECENTI.......

3) SI FA PROMOZIONE PER NATALE INVECE CHE PER I MESI ESTIVI.......MAH.........

4) SE NON SI COLLABORA TUTTI INSIEME SI FA'POCA STRADA ANZI PUNTA.....

5)NON SI CAPISCE PERCHE' SOLO QUI AVETE FATTO PROLOCO FRA VOI SENZA COINVOLGERE TUTTA LA CITTADINANZA....MAH.......FORSE NON VOLETE COLLABORAZIONE O INTRUSIONI?............

6)CAMBIARE MENTALITA' E APPROCCIO CON I CLIENTI MAGARI SORRIDERE OGNI TANTO.....

7) RIPORTARE DECORO FIORI E PULIZIA COME UNA VOLTA.....

8)PROVARE A FARE CENTRO FIERISTICO VISTA LA POSIZIONE GEOGRAFICA E IL COSTO NON IMPOSSIBILE PER LA REALIZZAZIONE....

9)DIRE MENO CAVOLATE LA GENTE E' STUFA DI .......

SALUTI

MAZZETTI STEFANO ha detto...

il 19 Giugno 2017, nella seduta di giunta con delibera n°667, la Regione Toscana (presieduta dal Presidente Rossi, come proponente, Assessore alla Salute Stefania Saccardi), ha deliberato per la Cooperazione Sanitaria Internazionale e quindi per le attività sanitarie per la salute dei migranti €. 1.600.000,00 (1 milione e 600.000,000 Euro!).
Benchè la sanità della Toscana sia ritenuta tra le migliori di tantissime altre Regioni, sarà capitato anche a voi di dover fare un esame con urgenza (magari di quelli tra i più costosi tipo una TAC) e esservi sentiti dire: c’è posto tra 6/8 mesi, oppure, sono finite le convenzioni, e molte volte essere stati indirizzati all’intramenia, quindi a pagamento!

notare bene che, gia hanno tutte le cure gratuite molto meglio di noi perchè non pagano nemmeno tiket........, e gia con canali di priorità, quindi questi sono in + specifici per qualcosa che riguarda solo loro..........

alleluia.......... e però tocca comprà quaderni penne e carta igienica ai bimbi alle materne......perchè non c'è fondi per far pulire il culo ,e avere materiale base studio ai nostri figlioli....... meno male che però curiamo bene chi non è italiano....., è da qui che si vede la grandezza di un popolo......... guardando l'asticella graduata del coglionimetro........e noi possiamo vantarci!!!!!! l'asticella ha messo il turbo ,la stanno studiando come possibile razzo per visità altri pianeti........., ma almeno la soddisfazione di averne un par di cento che hanno monopolizzato parchi che usano come cacatoi e sbronzifici, oltre a potersi vantare di avere i mignotti meno cari in giro, tanto che le povere professioniste avendo concorrenza sleale, dovendosi pagare da se appartamenti mangiare e vestire, sono state costrette ad abbandonare nostre zone per lasciar spazio alla nuova tutelata e spesata dallo stato, "coopscura"...... almeno questa è garantitamente delinquenziale .

Anonimo ha detto...

Tutti i finanziamenti effettuati alle varie associazioni devono essere resi pubblici e le spese sostenute dai vari cerchi magici devono essere rendicontate.

La gente ha il diritto di conoscere dove vanno a finire i soldi della tassa di soggiorno e delle tasse. Aperitivi, pranzi, cene e viaggi sono pagati da noi ma a cosa servono a parte far trastullare e a riempire la pancia degli amichetti e parenti di turno.

L'opposizione ha paura di agire, dormicchia, non si attiva.
Dobbiamo pensare che sia complice di questi incapaci?
Dobbiamo pensare che si stia preparando in silenzio il dopo Marchetti?
Dobbiamo pensare ad accordi sottobanco per far saltare il Marchetti prima del tempo?

La posizione del sindaco è insostenibile, una stupidaggine dietro l'altra, la gente è stanca, albergatori in testa e tutti gli altri a seguire.

Dove andiamo a prendere i soldi per mantenimento dei super amministratori, per le tasse, per il personale.

Sindaco non si nasconda, almeno si scusi del disastro che ha creato e faccia il ragioniere, il sindaco non lo sa fare.

Anonimo ha detto...

Il pubblico ufficiale, in questo caso l'intera Giunta Comunale di Chianciano Terme nell'esercizio delle sue funzioni, ha prodotto e produce un danno o un vantaggio patrimoniale o non patrimoniale a persone politicamente vicine, avendo elargito ed elargendo notevoli somme di denaro ripetutamente agli stessi soggetti, senza ottenere un beneficio economico per la comunità .La pubblica amministrazione in questi anni non ha adottato la giusta trasparenza negli atti amministrativi. La direzione della PA nonostante risultati mediocri e negativi non ha subito variazioni di rotta mantenendo importanti finanziamenti senza analizzare i vantaggi di tali spese e senza rendicontare le ricadute economiche.

Informazioni richieste ma mai pervenute e rese pubbliche. Perseverare in progetti che sono stati percepiti dagli imprenditori locali come progetti ed eventi senza ricadute economiche, progetti amatoriali male organizzati senza alcuna professionalità crea grossi dubbi e interrogativi sull'azione della politica.

Rimane di difficile comprensione non organizzare e programmare eventi nella stagione giugno/settembre e continuare a letteratamente sprecare grandi somme di denaro nel periodo novembre/dicembre durante il quale la maggioranza degli alberghi non apre e l'affluenza di persone è esclusivamente locale.

Il Sindaco dovrebbe passeggiare in via Roma per vedere il numero di turisti nei negozi per poi ripetere l'esperimento a novembre e dicembre.

Se non desidera passeggiare da solo potrebbe invitare il Procuratore della Repubblica di Siena.

Questo evidente spreco di risorse può essere considerato reato in quanto non rivolto ad incrementare il turismo nei mesi nei quali milioni di italiani e stranieri vanno in ferie, ma pilotato in mesi dove esiste la matematica sicurezza di non avere ritorno.

Anonimo ha detto...

Per prostesta verso questa vergognosa amministrazione comunale ogni albergatore dovrebbe indignarsi e non aprire il proprio hotel per novembre-dicembre in ferma PROTESTA per le strategie MIOPE E PRESUNTUOSE che stanno adottando.

Dopo tanto anche il Pres. Barbetti l'ha capito e ha fatto un comunicato stampa degno della categoria che é a rappresentare.

Richiediamo proteste ancora piu' ferme e decise

Anonimo ha detto...

Scusate, ma quelli che hanno preceduto questa AC a chi li davano i soldi?
Mi sembra che i contributi se li accaparrassero SOLO le associazioni amiche ricettacolo di voti comunisti

Anonimo ha detto...

E infatti mi pare che quelli che hanno preceduto questa amministrazione non hanno fatto una bella figura alle elezioni ....

Quelli di adesso stanno cercando di emularli ?

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Scusate, ma quelli che hanno preceduto questa AC a chi li davano i soldi?
Mi sembra che i contributi se li accaparrassero SOLO le associazioni amiche ricettacolo di voti comunisti

9 agosto 2017 09:22

Guarda caso sono le stesse Associazioni amiche che foraggiano anche "Questi"
di ora!!!!!
Ma ancora non la volete capire che sono sempre i soliti, hanno fatto finta di cambiare i suonatori, ed Andrea ha abboccato, ma la banda è sempre la solita.
Stesso modus operandi.
Qui si cerca di attirare le famiglie, quando un pò dapertutto i turisti cercano di fare vacanze tranquille. Poi, eventualmente, dove sono le strutture sia pubbliche che private in grado di accoglierle e gestirle oltre che offrir loro qualcosa di più dei quattro pupazzetti del Clan di Giano. #sempresinistrisono!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Indifendibili. Partiti, forse, con buone intenzioni, poi l'arroganza, la presopopea, la presunzione e l'eccitazione del potere, almeno quella, hanno prevalso ed annebbiato l'eventuali volontà di fare, e fare per il Paese di Chianciano tutto. Poi, è uscita fuori anche la favoletta di Giano con i suoi pupini e si sono perse anche le ultime speranze di rinsavimento. Andrea, dissociati, non fanno parte del tuo dna.
#perunachianGianomigliore:dimettevi-viva-ilcommissario!!!!!

PD Chianciano Terme ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO

Comunicato stampa PD Chianciano Terme

Giano, il dito e la luna

Il PD di Chianciano Terme torna ad esprimere la più profonda preoccupazione per lo svolgersi della crisi della nostra stazione termale. In questi ultimi tre anni nulla è stato fatto per proporre e magari far decollare un minimo di programma che la aggredisse. Il pur lodevole Babbo Natale ha esaurito ben presto la spinta propulsiva, diventando un mero centro di costo anche per alcuni albergatori che hanno deciso di aprire in quel periodo. La vicenda della fontana alla Rinascente va ancora una volta nella direzione di provare a fare qualcosa (bastafà!) piuttosto che provare a mettere in campo idee per il futuro. Sicuramente i pasdaran dell’Amministrazione, vecchi e nuovi, ululando la lesa maestà ci diranno che dopo 70 anni di nulla qualcosa viene fatto ma, come scriveva il buon Pirandello, “Vi fanno vedere il dito per coprire la luna”. Dietro Piazza Italia c’era una progettazione ed una programmazione decennale che doveva portare alla ristrutturazione di via Roma fino alle Terme. Dietro la fontana di Giano c’è solo la rotonda… e poi, per chiarezza, la fontana ha un costo anche di manutenzione oppure è fatta e posta lì senza ulteriori spese (dopo quelle di costruzione per più di 35mila euro)?
Paradossale è la vicenda dei Fucoli. Mentre noi ci siamo battuti per altre soluzioni, il Sindaco è andato a fine 2016 in Regione a perorare la causa dello scioglimento dell’Immobiliare, fonte Assessorato Regionale, per avere come liquidazione anche la proprietà del Parco Fucoli per utilizzare i famosi 2 milioni di euro (eredità Sindaca Ferranti). Morale della favola: il Parco è in affitto al Comune ed intanto il degrado aumenta. Noi torneremo in Regione, come siamo stati altre volte, per proporre altre soluzioni sia per i Fucoli che per l’Immobiliare e stiamo lavorando per un summit, entro l’anno, con la parte politica ed amministrativa della Regione, su queste ed altre problematiche che ci riguardano.
Abbiamo letto l’ennesimo giustificato grido di dolore nel comunicato dell’Associazione Albergatori.
Le considerazioni sulle presenze e la redditività sono, purtroppo, corrette e già messe in evidenza a più riprese anche dal PD.
Ci associamo alla messa in mora verso l’Amm.ne Com.le ed all’utilizzo della tassa di soggiorno. Vorremmo ricordare la Ns. proposta che fu materia di discussione anche con la passata amministrazione: con i soldi della Tassa un bando internazionale di promo-commercializzazione con forti vincoli sul controllo delle ricadute sulla Ns. Comunità.
Come sempre siamo disponibili a prenderci le responsabilità che una forza politica si deve assumere. Siamo in attesa di una proposta per un confronto serio e che guardi al futuro di Chianciano Terme.

Chianciano Terme,09 agosto 1917

Anonimo ha detto...

Compagni, siete rimasti indietro, come sempre, siamo ad Agosto 2017
No, al 09 Agosto 1917 come avete chiuso il vostro articolo. La rivoluzione Russs c'ê già stata e sene pagano ancora le conseguenze. Qui tra voi e l'attuale a.c. ne sappiamo qualcosa, fate finta di essere contro, poi cene ed aperitivi li fate sempre insieme! Pora ChianGiano.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Dopo oltre 8 anni dalla redazione del progetto preliminare che la nostra amministrazione ha ereditato (insieme al cofinanziamento di 80.000 euro da parte di COOP) ma che evidentemente era rimasto un po' troppo a lungo in un cassetto, con grande sacrificio siamo riusciti a gestire gli step progettuali successivi ed a trovare la copertura economica totale grazie ai 400.000 euro di contributi di Regione Toscana (a fronte del progetto di riqualificazione urbana rimodulato nel 2015) e soprattutto ai 140.000 euro da bilancio comunale.
Ed il 28/08, finalmente, sarà consegnato il cantiere ed avranno ufficialmente inizio i lavori di riqualificazione di Via della Pace, interventi che oltre al rifacimento di tutti i sottoservizi ed i tappetini stradali, vedranno la sostituzione delle attuali piante ma principalmente la rivisitazione dell'area parcheggio, area che nella sua nuova configurazione vedrà - sul lato di valle - complessivi 60 posti auto.
Per il completamento di tali opere sono previsti 242 giorni naturali e consecutivi ed è stata fissata come data di fine lavori il 26/04/2018. Sappiamo che andando incontro alla stagione invernale potranno esserci possibili sospensioni a causa delle condizioni meteo, ma siamo certi che questo non impedirà di avere verosimilmente per Giugno 2018 l'area rinnovata e fruibile.
Ci rendiamo conto che potranno esserci disagi sul tema mobilità (viabilità e parcheggi) per i fruitori del supermercato e per i residenti, ma non ci potevano permettere ulteriori ritardi anche in relazione al fatto che le tempistiche sono anche dettate dai tempi di erogazione e rendicontazione dei contributi.
E' senz'altro vero che per chiunque si trovi ad amministrare, spesso - e per diversificate motivazioni - "tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare", ma essere riusciti anche in tal caso a ridurre notevolmente le distanze tra il proposito e l'azione, è per la nostra amministrazione motivo di orgoglio e soddisfazione.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

BROCHURE MULTILINGUE – RACCOLTA DIFFERENZIATA

Per il raggiungimento delle % di RD fissate dalla normativa, oltre al cambio di servizio di raccolta è fondamentale la collaborazione di tutti i cittadini e, nel nostro caso, anche dei turisti che scelgono la nostra cittadina per le loro ferie o i loro week-end.
In accordo con il Gestore SEI Toscana – in analogia a quanto già consegnato con KIT o bidoncini alle utenze in fase di attivazione, abbiamo quindi pensato di realizzare una brochure di facile consultazione e che possa essere sempre a portata di mano come pratica guida multilingue alla raccolta differenziata.
L'opuscolo è rivolto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti e/o che gravitano sul nostro territorio ed i contenuti sono riportati in Italiano, Romeno, Albanese, Arabo, Inglese, Francese e Tedesco e spiegano, in modo semplice e diretto, come utilizzare correttamente i servizi di raccolta dei rifiuti urbani.
Se ne saranno presto quindi stampate copie che provvederemo a distribuire nei luoghi di maggiore interesse per i cittadini stranieri, chiunque abbia la necessità può trovare la guida anche sul sito del Comune.

Anonimo ha detto...

I ragazzi dell'ex tiro a volo che fine hanno fatto??
È un peccato vedere un altra area a Chianciano che non viene sfruttata, sopprattutto ora che è stata ripulita...

Anonimo ha detto...

Ma tutti quanti, sinistri, destri, ambidestri e mancini, basta con le min@iate !!!!
Si continuano a fare dichiarazioni e o promesse nel tentativo di attrarre le simpatie dei vari delusi di turno!
Opinione personale, ma esiste la democrazia e quindi la esprimo: "ma quali opere pubbliche"!?
Le fontane, la storia dei parcheggi, le festicciole, tutto fatto per accontentare i professionisti del piagnisteo, quelli che da decenni fanno il bello ed il cattivo tempo in questa cittadina....
Da certi privati, alle pseudo-associazioni culturali, a quelle di categoria!
Tutta un corsa ad accontentare quello o quell'altro piagnone di turno, per accaparrarsi consenso e quindi voti e potere!
Senza una programmazione vera, ma con arroganza e supponenza, realizzazione di progetti costosi, inutili e dannosi portati a termine ad ogni costo!
Ed intanto il paese è sprofondato in una crisi economica e soprattutto demografica da paura!
Si, carini !!!
Crisi demografica, perché se i numeri reggono grazie ad immigrati vari, la popolazione di "nativi", si è ridotta drasticamente!
La gente che aveva da spendere l'avete fatta fuggire quasi tutta e questo danneggia l'economia locale quasi quanto il disastroso calo dei turisti!
Ma figurati te se ci arrivate che per risollevare una situazione del genere bisogna, non "bisognerebbe", partire dal basso, dal decoro, dalla pulizia, dalla vivibilità, dalla gestione oculata dei servizi e dal rispetto delle regole, uguali per tutti !!!
Ora va di moda dare tutta la colpa all'a.c. attuale, anche giusto, per carità !!!
Ma da che pulpito!
Poi, oh, continuate pure così, che i risultati si vedono!
��

Anonimo ha detto...

Ancora una promessa del pd mantenuta da puntoeacapo, bravi! Insieme al pd si può.

Anonimo ha detto...

Il manifesto in arabo, francese, tedesco etc. Anche in questo caso la PA dimostra l'incapacità di valutare le conseguenze delle proprie decisioni.

Anche un idiota avrebbe capito che rivoluzionare la raccolta rifiuti a luglio sarebbe stata una stupidaggine. Si mettono quei poveri e pochi turisti in una situazione insostenibile visto che anche per noi è un macello. Adesso arrivano le traduzioni con costi e che non serviranno a niente. Incompetenza totale che dimostra una impreparazione preoccupante. Preparare cittadini, commercianti e albergatori in mesi diversi non sarebbe stato più saggio?

Anonimo ha detto...

Ovvia su tirate fuori i nomi della nuova Proloco

Anonimo ha detto...

Comunistiiiiii................ ma perche' invece di fare proposte adesso non le avete fatte quando c'eri???????

Anonimo ha detto...

Altri lavori disemplice e piccola ordinaria amministrazione, leggi lavori di Via della Pace, ma sbandierati come opere prestigiose e che cambieranno il paese. Orgoglioni, ma di cosa, del la voro per cui siete li, niente più!
Non va di moda criticare l'attuale a.c. Ne faremmo volentieri a meno, anche per non darle tropppa importanza, ma perseverare negli errori tanto per il bastafà è troppo dannoso per Chianciano o ChianGiano come ormai ci chiamano tanto pe rendec ancora più ridicoli con tutto il circondario. Il decoro, le pulizie, la vivibilità, la gestione oculata, il rispetto delle regole, chi cavolo le dovrebbe fare queste cose se non l'attuale amministrazione comunale, continuate a dare sempre la colpa agli altri, tanto sempre quasti sono! Svegliaasaaasass!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ok per la fontana. Ma i pupazzetti sono alquanto ridicoli. Ovviamente è una mia opinione. Ma si vuole rilanciare Chianciano con questo stile da Gardaland? Competere con loro mi sembra pretendere troppo! E poi.... non dovevamo rilanciare come terme e benessere? Abbiamo le bellissime terme sensoriali e Theia... facciamo qualcosa un po piu serio e credibile. Chi è l'uffucio marketing o studio che se ne è occupato? Chi ha approvato il progetto? Costi?