e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

giovedì 26 febbraio 2015

A Chianciano video sorvegliamo i rifiuti!



Questo l’annuncio, tramite il profilo Facebook dell’Assessore Rocchi, dell’Amministrazione al fine di cercare di limitare l’abitudine, ormai tristemente consolidata tra i chiancianesi, di buttare nei pressi dei cassonetti i rifiuti ingombranti:

  VIDEOSORVEGLIANZA POSTAZIONI RACCOLTA RIFIUTI

Al fine di limitare/minimizzare il verificarsi di situazioni di “scarichi abusivi” che minano il decoro urbano e l’igiene ambientale della nostra cittadina, come già anticipato, comunico che a partire dalla prossima settimana sarà messo in funzione dal Servizio di Polizia Municipale un sistema di registrazione foto/video per il monitoraggio delle postazioni raccolta rifiuti; sistema che permetta di individuare i trasgressori, un controllo più puntuale e l'applicazione rigida delle norme. 
Come amministrazione siamo consapevoli che quello delle installazioni di sistemi di registrazione foto e video non rappresenta certo un metodo educativo, ma purtroppo ad oggi è l'unico efficace sistema per dissuadere da certi incivili comportamenti. 
Infine, ricordo nuovamente che è attivo il ritiro gratuito degli ingombranti a domicilio, previa prenotazione telefonica al numero verde 800127484 oppure per via telematica, compilando l’apposito modulo sul sito di “SEI Toscana” all’indirizzo

Tutto bene, sono d’accordo che il buttare rifiuti ingombranti sia un atto incivile e bisogna porvi rimedio, specialmente a Chianciano dove è diventata una brutta abitudine per qualcuno, ma il metodo scelto mi appare poco “smart”.
Infatti invece di adoperarsi per riaprire la discarica di Chianciano o cercare di fare una campagna di sensibilizzazione o attivare sistemi per favorire un meccanismo di raccolta dei rifiuti poco efficiente e talvolta complicato e lento, si è pensato subito a  trovare un modo, si valido come deterrente inizialmente, ma forse solo utile per spostare il problema, con il rischio della nascita di una discarica abusiva, e con un servizio costoso in maniera esorbitante per le aziende e che ha molti, ma molti margini di miglioramento e di efficientamento di spesa.
Come i peggiori Governi non si cercano soluzioni, non si è cercato di migliorare la raccolta con SEI Toscana, non si è cercato di trovare un metodo più efficiente e di migliorare la tempistica per la raccolta dei rifiuti ingombranti, ma solo sistemi che se va bene portano soldi, senza cercare di risolvere veramente il problema.

Saluti,

Valtubo

135 commenti:

Terme di Chianciano ha detto...

Terme sensoriali su Rai Uno nello Speciale Tg “Il segreto della felicità”

Chianciano Terme - Grande sorpresa domenica primo marzo 2015 alle 23 circa per gli spettatori di Rai Uno: in onda nello Speciale Tg Uno potranno vedere le Terme sensoriali e il Centro massaggi, protagonisti di una trasmissione dedicata al “Segreto della felicità”. 

La giornalista Elisabetta Mirarchi, curatrice dello speciale Tg Uno, ha analizzato le possibilità di essere più felici, oggi come oggi; fra le cose che soddisfano in assoluto, ci sono raccontate tante storie e le esperienze di chi ad esempio cambia lavoro, dell’eremita che medita isolato… E naturalmente ci sono i clienti delle Terme sensoriali che ritrovano l’equilibrio giusto per affrontare la vita quotidiana più felici e soddisfatti. 

La troupe RAI ha effettuato interviste e moltissime riprese all’interno della apprezzata struttura, l’unica in Italia basata sui criteri della naturopatia. La Rai ringrazia la struttura termale nei titoli e cita l’azienda, definendo la professionalità di Jorge Bollar, massaggiatore intervistato nel corso del suo massaggio tibetano, una delle specialità del Centro che prevede anche l’uso di oggetti speciali da lui costruiti come la campana tibetana. Il massaggio tibetano è una delle più antiche forme di massaggio di massaggio della terra. E' una specialità della medicina tibetana, citata dagli antichi testi e capace di curare i malesseri moderni e di individuare i potenziali disturbi latenti.

Anonimo ha detto...

Non sono d'accordo con quello che scrive Valerio , che come sempre cerca solo la polemica .
Secondo me il metodo delle telecamere è giusto per reprimere chi ad ogni cassonetto crea delle vere e proprie discariche , la scusa della discarica chiusa non regge , in altri paese le discariche ci sono e qualche furbo preferisce ugualmente scaricare accanto ai cassonetti anzichè portare i materiali in discarica , infatti anche in altri comuni sono state messe le telecamere .
Per quanto riguarda il servizio di ritiro degli ingombranti per esperienza personale posso dire che funziona benissimo e con tempi di attesa intorno a1 3/4 giorni , poi è chiaro che tutto è migliorabile ed è chiaro che l'amministrazione deve darsi da fare per risolvere il problema discarica .
Capito caro Valerio Michele Santoro ?

P.S
poi per chiarirti quanto capisce poco la gente , qualcuno magari fa delle fatiche terribili per portare reti , materassi e mobili accnto a un cassonetto e magari gli fa fatica alare il telefono e chiamare 6toscana.
Questa è inciviltà e le persone incivili con i giusti metodi sono quelle che possono rimpinguare le casse dei comuni .

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Valerio, fermo restando quello che può essere il tuo soggettivo pensiero in merito, nonostante tu sia sempre attento alla "comunicazione" ho l'impressione che questa volta ti sia perso, e spero non faziosamente, qualche passaggio. In merito ai temi centro di raccolta/stazione ecologica, discariche abusive, raccolta degli ingombranti, qualità del servizio di gestione rifiuti e recupero degli ingombranti, ho/abbiamo infatti fatto nel tempo comunicati stampa e/o comunicazioni informative; sia con articoli su quotidiani cartacei che su quelli online, sia con volantinaggio e/o con post/articoli sui social network.

Il monitoraggio random con telecamere mobili delle postazioni di raccolta con cui hai aperto il post non è quindi, come erroneamente affermi, la prima soluzione a cui abbiamo pensato, ma esclusivamente come chiaramente detto a più riprese solo ed esclusivamente un metodo che (ripeto, purtroppo) ad oggi è l'unico efficace sistema per dissuadere da certi comportamenti incivili che a nostro avviso non trovano alcuna giustificazione nemmeno in virtù della ampiamente condivisa necessità di riapertura del CdR/SE in località Cavernano. Soprattutto quando è comunque attivo un sistema di recupero degli ingombranti a cadenza settimanale, scarsamente e male utilizzato dai cittadini chiancianesi, a differenza di quanto invece accade in tutte le altre cittadine limitrofe e non, alcune delle quali come nel nostro caso non ancora dotate/servite da una propria "isola ecologica".

Entrando nello specifico su tale tema, ci tengo a precisare e ribadire che fin dall'inizio del mio/nostro mandato amministrativo ci siamo adoperati e ci stiamo tuttora adoperando con tutti i soggetti coinvolti (SienaAmbiente spa, ATO ToscanaSud e SEI Toscana scarl) per la riapertura del CdR/SE e quindi approfitto di questa opportunità per aggiornare con una breve cronistoria quello che è stato il percorso intrapreso ed oggi lo "stato dell'arte" anche alla luce delle informazioni, che ci auguriamo definitive, fornitoci da ATS in data 20/02/15 a seguito di una mia nuova (dopo quelle di Giugno, Agosto, Ottobre e Dicembre 2014) richiesta/sollecitazione del 06/02/2015.

• Nel mese di Giugno abbiamo richiesto a SienaAmbiente il completamento della progettazione della Stazione Ecologica che avrebbe dovuto quindi avviarsi alla realizzazione come Centro di Raccolta e contestualmente all'inizio dei lavori avremmo presentato richiesta alla Provincia/Regione per far si che potesse poi questo essere autorizzato anche come la Stazione Ecologica, ovvero in grado di accogliere, per fare un esempio semplificativo, anche i rifiuti derivanti dallo spazzamento delle strade e da sfalci e potature.
• Nel mesi di Dicembre SienaAmbiente in risposta al nostro sollecito (06/10/2014) con contestuale richiesta di cronoprogramma, ci ha comunicato che c’era la necessità di chiarire alcuni aspetti in merito alla procedura da seguire e pertanto ha richiesto un incontro congiunto con tutti i soggetti interessati, incontro che è stato fatto, dopo nostra nuova sollecitazione il 13/12/2014 nella sede senese di ATO Toscanasud.
• A seguito di quanto deciso e concordato in tale seduta nel recente mese di Gennaio SienaAmbiente ha quindi presentato a ATS e SEI il progetto definitivo comprensivo del computo metrico riallineato con i prezzi previsti dal contratto di servizio.
• Entro la fine di questo mese ATS si è quindi impegnata a dare mandato alla stessa SienaAmbiente di predisporre progetto esecutivo (che dovrà essere poi autorizzato ed approvato con delibera di Giunta Comunale) e successivamente, presumibilmente entro fine Marzo/metà Aprile, a consegnare i lavori a SEI che dovrà quanto prima avviarli sotto la direzione della stessa ATS.(segue)

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...


Per quanto concerne invece la qualità dell'attuale servizio di raccolta (in cui comprendiamo anche lo spazzamento delle strade) sono/siamo ben consapevoli che da parte del gestore questa debba essere sicuramente migliorata ed ottimizzata nonché efficientata nei costi, ed anche in questa direzione stiamo lavorando mediante una rivisitazione/rivalutazione del "progetto di servizio" attuale, sia per quanto riguarda il periodo invernale che quello estivo.
Ci tengo comunque a comunicare, facendo quindi un ulteriore richiamo alle utenze ed impegnandomi in futuro nel fare magari una ulteriore campagna informativa, che spesso e volentieri anche i conferimenti 'dentro i cassonetti' non sono adeguati e corretti, sia per quanto riguarda le utenze domestiche che quelle non domestiche, alcune delle quali queste ultime, solo per fare un semplice esempio esplicativo, nonostante paghiamo un servizio di raccolta porta a porta (es. RUND carta e cartone) non ne usufruiscono andando di fatto a riempire impropriamente i cassonetti che come risultato si rivelano non utilizzabili per tutte le altre utenze; oltre ovviamente a non usufruire di un servizio attivato ed i cui costi sono ricompresi nel PEF.

Chiudo brevemente con un inciso in merito ai costi del servizio di gestione rifiuti e quindi sulla TaRI, tema sul quale tornerò/torneremo in modo pertinente ed approfondito più avanti, dicendo che se su di un fronte ci stiamo confrontando con altri Comuni (soprattutto con quelli interni all'Unione) con ATO e con SEI affinché possano essere riviste certe desuete politiche di gestione al fine dell'ottimizzazione/miglioramento del servizio e soprattutto ad una riduzione dei costi, sull'altro fronte come amministrazione e con il fine di raggiungere un equa ripartizione del PEF che sia più funzione della quantità del rifiuto prodotto che delle superfici degli immobili serviti, in relazione da quanto emerso dall’accurato studio condotto, ci stiamo apprestando a rivedere (lo faremo contestualmente all'approvazione del bilancio di previsione) il regolamento TaRI ma soprattutto le percentuali di ripartizione tra utenze domestiche ed utenze non domestiche della parte variabile e parte fissa della tariffa.

Quindi Valerio, a prescindere dal fatto che giustamente e indiscutibilmente ognuno è libero di avere il proprio pensiero in merito, credo senza presunzione alcuna che posso/possiamo rimandare al mittente le accuse/considerazioni che riporti in chiusura del tuo commento sul percorso amministrativo da noi portato avanti su tutte le tematiche affrontate.
Ti ringrazio comunque per l'opportunità informativa che (ci) dai con questo spazio, un saluto.
Buona Giornata

Damiano Rocchi
Assessore Comune Chianciano Terme
(Ambiente, Rifiuti, Risorse idriche, Energia e Partecipate)

Anonimo ha detto...

Vanno bene le telecamere, purché non si faccia come con la ztl, cioè dopo i soliti che si lamentano gli si da retta e si torna anche peggio di prima, o si modificano le regole a pro di pochi.
Ora sai quanti si lamenteranno per violazione della privacy..!

Anonimo ha detto...

Anonimo del 26 febbraio 2015 13:18

La legge sulla privacy e una boiata pazzesca , all'estero ci sono strade e locali pieni di telecamere , in Italia i politici delinquenti continuano a fare leggi pro-loro cioè per agevolare i loro colleghi delinquenti e assassini.
sinceramente a me che sono un onesto cittadino poco importa se mi vedono mentre passo per un marciapiede a passeggio .

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: mobilitazione per stanare chi lascia polpette avvelenate nelle aiuole lungo le strade

Grande allarme in via Emilia e dintorni a Chianciano dove negli ultimi giorni sono state trovate dai residenti un gran numero di polpette avvelenate abbandonate nelle aiuole lungo la strada, facili bocconi per i cagnolini che i proprietari portano a spasso e che, divorata la carne macinata, si sentono male, rischiando la morte. La zona viene definita ad alta densità e frequentazione di cagnolini, quindi i proprietari si stanno mobilitando per firmare congiuntamente una denuncia ai Carabinieri. Intanto hanno effettuato una macabra raccolta di carne macinata avvelenata. In prima linea anche sui social network, la signora Rita Martini, proprietaria di una cagnolina che ha già rischiato la vita quattro anni fa e che oggi si sente di nuovo nel mirino del pazzo avvelenatore. “Quattro anni fa i bocconi erano anche all’interno del mio giardino-racconta preoccupata la signora- oggi, dopo quattro anni , il soggetto è tornato a colpire, protetto dall’oscurità e dall’ombra”. Ma i residenti non hanno certo intenzione di fargliela passare liscia e si sono mobilitati per stanarlo e denunciarlo. Ma intanto, l’allerta e la preoccupazione per i proprietari dei piccoli animali domestici, è alle stelle.

mazzetti-stefano ha detto...

vorrei poter dire "nei denti", qualcosa a quel figlio di "donatrice di piacere" che mette esche avvelenate o altro........faccio il cuoco quindi volentieri gli farei io da magiare con la stessa logica con cui lui si spaccia per "mio collega".

-telecamere..., valerio penso come al solito che abbia si detto la sua ma anche provocato un po....cmq, io non la vedo come lui su tutto, e riguardo a telecamere benissimo e ben vangano, certo purche siano messe in ogni singolo cassonetto...altrimenti come quando si vuole evitare il semaforo si passa di sotto, per evitare di essere beccati li si va di la......e non vorrei che questo di la fosse(come immagino che sarà) le zone al di fuori del centro abitato....spero di no, e spero che possano per la privacy metterle e tenerle,perche a me, che una ce la avevo puntata nei cassonetti davanti la mia azienda, quando spesso mi sono confrontato con chi getta li tanta immondizia fuori, ingombrante e non, poche volte ho trovato ragionevolezza, molto spesso sono stato insultato e minacciato di querela.....cmq...spero bene, e che possa migliorare, il tempo dara ragione a uno o l'altro, di sicuro, e purtroppo, siccome si parla di maleducazione di alcuni, sia la discarica che altre soluzioni non eliminerebbero il problema,perchè purtroppo la mamma degli stron-i è sempre incinta.

oh....testa di ca--o collega che fai polpette,,,,permettimi di farti da chef personale per una cena a casa tua.....è tanto che non "cucino" personalmente qualcuno..... E NE SENTO TANTO LA MANCANZA!!!!occhio!!!!! perche di occhi ce ne sono tanti in giro....spera sempre nel buio...........

Anonimo ha detto...

Con le telecamere vedremo cosa si risolverà ... forse il risultato sarà quello di far fiorire discariche abusive dove non ci sono le telecamere?!
Alle Piane ci sono già zone piene di rifiuti ... e non vicino ai cassonetti !
Credo sia meglio evitare questo rischio, infatti il lupo perde il pelo ma non il vizio.
Ma i nostri solerti amministratori "furbi" invece di fare ulteriori danni perchè non si dimettono?
Invece di pensare alle furbate riaprite le discarica!!
Solo a Chianciano ci sono tutti i problemi? la telecamera perchè non la mettete davanti alla discarica per vedere se notte tempo qualcuno non vi sversa???
Non avete capito che dovete fare le cose per semplificare la vita ai cittadini !!!

Anonimo ha detto...

Ancora con questa ATO (ATS fa fico?)ve ne volete disfare di un ente illegittimo e costoso ... ????
ma che ve frega tanto pagano i cittadini e a voi del PD sta bene così...

Anonimo ha detto...

Mi raccomando pettinatevi se no venite male nelle riprese mentre buttate la spazzatura ai cassonetti.............ma io mahhhhhhhhhhhhhhhhhh.............
oioioioioioioiiiii................
queste si sono notizie importanti finalmente!!!

Ginge e Giangio

Assessore ai poponi vernini e agli sciaquoni scassi

Anonimo ha detto...

Qualcuno è a conoscenza di che tipo di sostanza sia stata messa nelle polpette?
Non per fare indagini dilettantistiche , ma, credo, possa essere molto utile renderlo pubblico per svariati motivi, tipo, potrebbe mettere in allerta chi può averla venduta anche se legalmente.

Anonimo ha detto...

Ma leggi le cose che scrivono gli altri o apri bocca solo per dargli fiato?

Anonimo ha detto...

Tubino, io c'ho da capi' come fai a pubblica' certi commenti! Ma ti rendi conto che screditano il blog o no? Sennò davvero mi viene da pensa' che per te la cosa importante sia che aprano questa pagina anche se piena di cavolate e insulti.

Anonimo ha detto...

Ottima soluzione le telecamere.
Si, per create ancora più discariche incontrollate nei campi, nei boschi e nella periferia.
L'educazione si impara da piccini, questi mica penserete di fermarli con qualche ripresina in qua e la.
Quanto costa tutto questo impianto? Perchè come dice il Mazzetti, le dovete mette dappertutto, sennò avete fatto cilecca anche stavolta.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Con le telecamere vedremo cosa si risolverà ... forse il risultato sarà quello di far fiorire discariche abusive dove non ci sono le telecamere?!
Alle Piane ci sono già zone piene di rifiuti ... e non vicino ai cassonetti !
Credo sia meglio evitare questo rischio, infatti il lupo perde il pelo ma non il vizio.
Ma i nostri solerti amministratori "furbi" invece di fare ulteriori danni perchè non si dimettono?
Invece di pensare alle furbate riaprite le discarica!!
Solo a Chianciano ci sono tutti i problemi? la telecamera perchè non la mettete davanti alla discarica per vedere se notte tempo qualcuno non vi sversa???
Non avete capito che dovete fare le cose per semplificare la vita ai cittadini !!!

26 febbraio 2015 16:41

_____________________________________________________

Anonimo ha detto...
Mi raccomando pettinatevi se no venite male nelle riprese mentre buttate la spazzatura ai cassonetti.............ma io mahhhhhhhhhhhhhhhhhh.............
oioioioioioioiiiii................
queste si sono notizie importanti finalmente!!!

Ginge e Giangio

Assessore ai poponi vernini e agli sciaquoni scassi

26 febbraio 2015 16:47

----------------------------------------------------------
Anonimo ha detto...
Ottima soluzione le telecamere.
Si, per create ancora più discariche incontrollate nei campi, nei boschi e nella periferia.
L'educazione si impara da piccini, questi mica penserete di fermarli con qualche ripresina in qua e la.
Quanto costa tutto questo impianto? Perchè come dice il Mazzetti, le dovete mette dappertutto, sennò avete fatto cilecca anche stavolta.

26 febbraio 2015 18:01
-----------------------------------------------------------
MA CON QUESTI COMMENTI COSTRUTTIVI....DOVE VOGLIAMO ANDARE ?

Anonimo ha detto...

All' anonimo del 26 febbraio 2015 16:41

A te nemmeno se te la vengono a prendere dentro casa sembrerebbe semplice la vita !!!

Anonimo ha detto...

Bravo, concordo.

Anonimo ha detto...

18.01 te sbagli tutte le volte che dai fiato alla bocca

Anonimo ha detto...

Anzi volevo di all'anonimo delle 16.47. Quello delle 18.01 ha ragione.

Anonimo ha detto...

Ma prima delle telecamere non si possono sistemare i contenitori in giusta misura? spesso sono pieni! e con le telecamere le persone che dovrebbero fare? riportare la spazzatura a casa?
A me è capitato spesso di trovare i contenitori della carta o dell'umido PIENI! siamo sicuri che la raccolta avviene correttamente?
Inoltre quando avviene la raccolta non c'è spazzamento e vicino ai cassonetti resta tanta sporcizia. possibile che nessuno vede? ma sindaco e assessori la buttano l'immondizia?
I cassonetti inoltre potrebbero essere disposti in modo più razionale, infatti sembrano essere messi a caso.
In un punto manca il cassonetto della carta, in un punto per la plastica vi è la campana senza sportello grande ....
Si dovrebbero razionalizzare i punti di raccolta e renderli di minore impatto specie dove sarebbe possibile creare dei casotti ove mettere i contenitori, per rendere minore l'impatto.
Ma possibile che le cose ELEMENTARI non le fa nessuno????

Fabiano De Angelis ha detto...

Per favore Damiano potresti spiegare meglio il concetto che hai espresso con la frase " rivedere le percentuali di ripartizione tra utenze domestiche e utenze non domestiche della parte variabile e parte fissa della tariffa"
Grazie
Fabiano De Angelis

Anonimo ha detto...

La domanda sorge spontanea: ma il sindaco è Rocchi o Marchetti?

Simona Ercolani Enrico Grillo pagina Gruppo Valtubo su Facebook ha detto...

Ma come fa la nuova amministrazione ha fare tutte queste belle cose e quelli precedenti facevano solo danni?ma!!!!!!

Anonimo ha detto...

Io mi chiederei di più come mai gli altri assessori e sindaco non comunicano. Condiviso o no, almeno Rocchi comunica e mi pare da quel mi dicono in molti sia sempre molto disponibile.

Damiano Rocchi ha detto...

Ciao Fabiano,
come ho scritto nel comunicato, poiché siamo tuttora in una delicata ed importante fase di valutazione propedeutica anche all'approvazione del bilancio di previsione che contiamo di fare entro metà Aprile, in merito al quesito da te posto torneremo in modo più dettagliato ed esauriente un po' più avanti e lo faremo, al fine di giungere alla migliore informazione possibile, probabilmente anche mediante pubblica assemblea. Grazie.
Damiano Rocchi.

ADOLFO MINNITI ha detto...

Valerio, veramente sempre più scadente questo blog, a partire dai post che pubblichi col solo scopo di far polemica, tra l'altro, come giustamente fatto rilevare da Rocchi, senza dare l'informazione corretta, ma solo parziale. Ti serve fare il "piccolo Santoro" per tirare su un po' di pubblicità nel blog e mettere in tasca quattro soldini? Un minimo di imparzialità in più e di informazione completa e corretta non guasterebbe.
PS: IO, come sempre, mi firmo!!

valtubo ha detto...

Caro Adolfo mi dispiace correggerti, io nel post, che puoi considerare scadente come tuo parere mi va bene, ho espresso un mio pensiero, puoi condividerlo o no, ma l'ho scritto perchè ritengo che il sistema usato non porterà benefici, ma solo il rischio di una discarica abusiva, vedremo se sbaglio, spero di si, ma temo di no.
Ti ricordo che essendo un blog (diario personale) e non essendo io un giornalista, scrivo impressioni personali, dunque se si vuole parziali a priori.
Per quanto riguarda i soldi fatti con il blog ho già risposto nel post precedente, come chiunque può constatare, non ci sono pubblicità legate alle visite o cliccate, ma solo banner locali, dunque anche te non dai informazioni corrette, giusto?

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

Ma perchè li c'è qualcuno in grado di capire il bilancio?
Non nel senso di leggerlo ovviamente, ma nel senso di politica di bilancio e risorse.
A Minniti vorrei dire di smetterla di offendere Valerio ed il blog.
Il blog è sempre stato uguale solo che mentre prima tu eri all'opposizione non ti toccava adesso che sei pappa e ciccia con il nuovo "Punto e PD" ti lamenti?
Suvvia!
Che in quest'anno non siate stati in grado di combinare nulla (o quasi) è vero.
Non avete fatto nulla di vostro ed avete fatto fare poche cose, con il limite di averle fatte fare agli amici e agli amici degli amici.
Come detto sarebbe stato meglio chiamarvi Punto e PD.
Continuità assoluta con le precedenti amministrazioni e francamento credo che se fi fosse stata ancora la Ferranti sarebbe stato più o meno la stessa solfa.

Anonimo ha detto...

Grande Minniti concordo in pieno !!!

Anonimo ha detto...

Io il Minniti l'ho sentito parlare spesso contro questa maggioranza, non mi sembra organico, anzi; credo che abbia la lingua lingua affilata, ma dice sempre quello che pensa, firmandosi (tra i pochi). Questa volta ha ragione.

Bla Bla bla ha detto...

Se uno si documentasse capirebbe quanto basta per non dire baggianate anche come funziona un bilancio, ma qui invece si preferisce limitarsi a sputare sentenze e gettare fango in modo gratuito. Contento te. Sul resto anche per me ha ragione il Sig. Minniti

Anonimo ha detto...

Il blog è chiaramente uno spazio che il gestore definisce a suo piacimento, quello che ci viene scritto come post è ovviamente parziale e condizionato dal pensiero e dalle opinioni del gestore ed è giusto che sia così. I commenti saranno poi discordanti ma non si può pretendere che Valtubo sia come una testata giornalistica ufficiale, e menomale direi. Sul guadagno derivante dalle cliccate penso che sia una cavolata perché non appaiono banner di google o link a nessuna pubblicità tranne due o tre piccoli locali. Anzi magari ci ricavasse qualcosa visto l'impegno che ci mette. Levateci anche Valtubo poi ci rimane il pensiero unico.

canguasto ha detto...

blog molesto ?
Leggere questo o commentarlo non è obbligatorio.
Ma soprattutto: avviarne un altro è banale.
Avanti, la rete è ganza per questo.

Anonimo ha detto...

Scusate eh!
ma visto che c'è qualcuno che si risente delle critiche all' amministrazione, perché non ci fa capire rispetto ad un anno fa cosa è cambiato -in meglio- per i chiancianesi?
così la finiamo con questa storia che si critica solo!

Anonimo ha detto...

Con queste critiche al Blog, assolutamente pretestuose, si cerca di distogliere l'attenzione su ciò che non viene fatto per il Paese e per molti cittadini fuori dai giochetti e si insiste a difendere a spada tratta e senza argomentazioni l'A.M.
Valtubo è il solo mezzo per avere notizie, a volte non freschissime perchè spesso chi ha già deciso o chi gli è vicino per farsi grande ed apparire del giro comincia a fra circolare alcune voci.
Valerio schiena dritta come sempre. Vediamo se ad un anno dal mandato ci sarà un doveroso e dettagliato resoconto su ciò che è stato fatto.
#noinonsiamocertosereni

Anonimo ha detto...

Si fate anche il blog del comune tanto ci so già poche veline!
ahahah ihihih eheheh

Sei marziano? ha detto...

Te lo ridico: ma che vieni da Marte? Ma lo sai quali sono i tempi amministrativi o no? Ma che pensi che nei comuni entri dentro apri il portafogli e spendi quello e come ti pare? Ma che pensi, che basta alza' la cornetta mette due firme e puoi stravolge tutto? Ma dove vivi? Ma come ragioni? Forse manco più i grillini ragionano così!
Non sei contento di quello che hanno fatto? Pace. Per me hanno fatto comunque più questi in 8 mesi che quell'altri in 10 anni. Ora vediamo che fanno quest'anno con il loro bilancio, poi se ne riparla. Ma forse se ne può riparla'!

Anonimo ha detto...

Cosa si aspetta a completare i lavori di sistemazione della passeggiata a valle dell' Aggravi?

Anonimo ha detto...

Il blog non è molesto...ma solo faioso ed inutile...

Staisereno ha detto...

Quando farai le tue valutazioni sul resoconto ricordati però di considerare che questa amministrazione si è trovata un bilancio approvato dalla precedente. Una vera e propria meschinità. Basti pensare che nemmeno a Montepulciano, dove Rossi aveva praticamente la certezza di essere riconfermato, si erano spinti a tanto. Tienine conto, se sai che comporta. Ma ne dubito.

Anonimo ha detto...

Adesso la scusa è quella dei tempi amministrativi?
Ma cosa dici!
Di cosa parli!
di soldi ne avete spesi, come ad esempio i 20.000 euro dati alla Pro-Loco per il babbo natale ... di qualcuno ... ma poi i soldi degli ingressi a chi sono andati????
c'è stato un rendiconto dei 20.000 euro????
Perchè non pubblicate lo statuto e gli organi (tutti) della proloco ??

Quindi non raccontiamo cazzate sullo spendere.
Il fatto è che non siete capaci di amministrare la cosa pubblica!

Le chiacchiere stanno a ZERO.

Te che dici che avete fatto più cose in 8 mesi (10 in realtà) dicci almeno COSA !!!!! Cribbio!

Anonimo ha detto...

Chiedi alla ProLoco

Sei marziano? ha detto...

Primo, io ho detto "hanno fatto" perché seguo ma non c'entro niente. Secondo (e mi posso anche sbaglia' ma non credo) io so' che la tassa di soggiorno può essere spesa per gli eventi e non rientra nel bilancio, mentre le opere di manutenzione come quelle necessarie nel parco a valle dipendono dai soldi previsti e approvati in bilancio. E se non erano previsti (da quelli di prima) l'amministrazione Marchetti non aveva possibilità di spenderli. Io direi che sarebbe giusto giudica dopo che il bilancio lo hanno deciso loro è gestito. Poi fai come ti pare.

Anonimo ha detto...

15.22 allora secondo il tuo contorto ragionamento l'amministrazione dovrebbe pubblicare statuto e direttivo di tutte le altre associazioni? Giusto? Ma sei sicuro che c'entra qualcosa? Tutti gli altri contributi per le altre associazioni, dati soprattutto negli anni passati quando governavano i tua non ti stanno a cuore? Di quelli non lo hai chiesto il rendiconto? E poi, così per capi', se questi rendiconti uscissero, valuti te se ne è valsa la pena?

Anonimo ha detto...

Per chi non conosce le leggi si andasse a leggere la norma sull'imposta di soggiorno e come può essere spesa; teoricamente anche per le piste ciclabili o altri servizi al turismo (naturalmente sempre che gli amministratori siano capaci di applicare le norme e non decidano di sperperare!).
In secondo luogo mi aspetterei che il Comune pubblichi nel sito lo statuto delle associazioni che ricevono contributi pubblici che avrebbero l'obbligo di predisporre il bilancio e rendicontare!!!!
Poi su questo problema dei contributi mi aspetto che l'opposizione si faccia valere vigilando e agendo in tutte le sedi per la verifica delle obbligatorie ed opportune attività di rendicontazione !

Anonimo ha detto...

Io ho sentito dire che è stato rinnovato il direttivo della fondazione museo. C'è qualcuno che sa i nomi?

Mi dite perchè? ha detto...

L'Ass Pici si è costituita su sito Comune perchè la pro-loco voluta da Peac non si Costituisce come Associazione Eventi??? E mette i nomi del Presidente e consiglio???

Anonimo ha detto...

E' possibile sapere se il comune di Chianciano si è dotato del Regolamento per la concessione di sovvenzioni e contributi a Enti ed Associazioni?

Inoltre pubblico alcune norme in materia:

Legge 241/90

Art. 12.

1. La concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili
finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati sono subordinate alla
predeterminazione ed alla pubblicazione da parte delle
amministrazioni procedenti, nelle forme previste dai rispettivi
ordinamenti, dei criteri e delle modalita' cui le amministrazioni
stesse devono attenersi.
2. L'effettiva osservanza dei criteri e delle modalita' di cui al
comma 1 deve risultare dai singoli provvedimenti relati agli
interventi di cui al medesimo comma 1.


Legge 412/91

Art. 22.
(Albi dei beneficiari di provvidenze di natura economica).
1. Oltre a quanto stabilito dalla legge 7 agosto 1990, n. 241, le
amministrazioni dello Stato, le regioni, comprese le regioni a
statuto speciale, e le province autonome di Trento e di Bolzano, gli
enti locali e gli altri enti pubblici sono tenuti ad istituire, entro
il 31 marzo 1992, l'albo dei soggetti, ivi comprese le persone
fisiche, cui siano stati erogati in ogni esercizio finanziario
contributi, sovvenzioni, crediti, sussidi e benefici di natura
economica a carico dei rispettivi bilanci. Gli albi sono aggiornati
annualmente e trasmessi alla Presidenza del Consiglio dei ministri
entro il 30 aprile di ogni anno.
2. Per ciascun soggetto che figura nell'albo viene indicata anche
la disposizione di legge sulla base della quale hanno luogo le
erogazioni di cui al comma 1.
3. Gli albi istituiti ai sensi del comma 1 possono essere
consultati da ogni cittadino. Le amministrazioni pubbliche preposte
alla tenuta degli albi e la Presidenza del Consiglio dei ministri ne
assicurano la massima facilita' di accesso e pubblicita'.

Anonimo ha detto...

Qui nel blog invece si costituisce l'associazione checce isteriche !!!
Escluso il Mazzetti perchè lui è un uomo vero...e poi è grosso !!!!

Presidente da eleggere secondo le democraticissime leggi !!!!

Avanti i candidati !!!

Anonimo ha detto...

L'opposizione deve vigilare sul rispetto dell'art 12 l.241/90 perché sul punto gli amministratori potrebbero essere chiamati a risponderne davanti alla corte dei conti!

Anonimo ha detto...

Pare che la Duchini sia stata nominata dall'Amministrazione Presidente della Fondazione del Museo.

Per fortuna che erano il nuovo…

Stessi metodi, stesse persone che avevano la tessera in tasca PD...

Amatori Pici Chianciano ha detto...

Amatori Pici Chianciano Buona la Prima!

La neonata Associazione Amatori Pici Chianciano ha realizzato il suo primo evento sociale con una giornata dedicata alla tradizione dei pici in tutte le sue forme.
La giornata organizzata presso i locali della Cripta di Chianciano ha visto la partecipazioni di molti volontari per la realizzazione e la buona riuscita di una cena con pici rigorosamente fatti a mano per 200 commensali.
La mattina è iniziata con la preparazione dell’impasto che ha messo a lavoro, si dalle prime ore, un “team di quasi professionisti”, dove ha fatto un’apparizione attiva anche il parroco Don Carlo, per appiciare circa 60kg di pasta.
Nel pomeriggio si sono scatenati i bambini per l’evento a loro dedicato di “Picingioco”, dove una trentina di bambini hanno imparato come lavorare la pasta e le tecniche di appiciatura, nella sala principale invece una squadra di volontari in “Picisulserio” ha lavorato per raggiungere la quota di 85Kg pici per la serata.
Alla cena, riuscitissima, erano presenti circa duecento persone, tra cui il Sindaco di Chianciano, il Sindaco di Chiusi, la Comandante della Polizia Municipale, molti ospiti dei comuni circostanti e addirittura “delegazioni di Rieti, Follonica e Sarzana”, e l’emittente NTI che ha realizzato un lungo servizio; la serata è passata generando un clima molto conviviale e caloroso, molto piacevoli i gadget presenti come il grembiule dell’Associazione ed il vino del Gattavecchi dedicato all’evento, il presidente “Gran Maetro Appiciatore” Andrea Guidotti, insieme al direttivo, molto soddisfatti già ragionano per eventi futuri all’interno del Centro Storico di Chianciano, parte dei pici preparati sono stati dati in beneficenza.

Ultime dall'interno ha detto...

Sembrano ormai certe le dimissioni di un esponente della maggioranza, già da tempo in disaccordo con le mosse di punto e a capo e con la Giunta.
A seguito delle dimissioni di un consigliere comunale inizierà il TotoScommesse x il successivo, sono in lista ed ai box di partenza per l’incarico: Perroni, ma deve dimettersi da VicePresidente della Proloco, Palazzi esponente di destra in un Consiglio Comunale di Sinistra? Vannucci facente parte del gruppo socialista o dulcis in fundo Silvia Giola emanazione di Alè Chianciano.

Anonimo ha detto...

L'avevo sentito vocifera' anche io, ma secondo me so' le solite bizze del solito malato di protagonismo. E ve lo avessi a di, secondo me se si dimette gli fa' quasi un piacere. Se fossi il PD spererei non si dimettesse!

mazzetti-stefano ha detto...

nonostante grosso e grasso, nonostante "omo" (almeno credo,ma un si sa mai nella vita).......qualunque altra carica no, non sarei in grado di rappresentare nessuno, per quella di "checca isterica" mi candido volentieri.....pero mettendoci solo la faccia.........il culo,per ora, lo tengo ben incartato in doppio strato di mutande e pantaloni legati con il fil di ferro......e non è per garantirmi la verginità eh......è che ho firmato per essere inculato solo da leggi, norme, stato, provincie,regioni ,polita partitica enti etc.....c'è già troppo traffico nel mi culo per renderlo disponibile a qualcuno per piacere......sennò mi tocca mette il semaforo nelle mutande per fa i turni.

Anonimo ha detto...

Pare che la presidente del museo sarà bla bla bla.....pare che un assessore di maggioranza.....bla bla bla , mi sembra il blog del pettegolezzo ...Bravo Valerio la qualità è sempre più alta...tra poco ti chiama anche barbara D'urso !!!

Anonimo ha detto...

Non so chi sia il consigliere ma lo pregherei di NON dimettersi per il bene stesso di Chianciano.
Uno spirito critico, all'interno della attuale maggioranza, che non voti tutto ad occhi chiusi è segno di intelligenza!
Se ha capito che tante cose non vanno e se è convinto delle sue idee, non deve cedere e se del caso deve votare in consiglio secondo coscienza, anche contro!

Anonimo ha detto...

A parte che per me so' solo chiacchiere ma anche se fosse vero, se a dimettersi fosse quello che si lamenta per le strade di Chianciano fin dall'inizio perché voleva fa' l'assessore, mica si sostituisce a caso!
Si va' per regolamento in ordine sugli esclusi e chiunque entri, e qui do' ragione a 12.48, dal Marchetti ed i suoi sono sicuro sarebbe stra-benvenuto.

Anonimo ha detto...

Comincia a scricchiolare la maggioranza. Certo le crepe verranno fuori perché i due/tre che si fanno belli in comune (mentre il paese va a rotoli) se ne fregano degli altri.

Anonimo ha detto...

ti piacerebbe, ma la maggioranza non scricchiola.

Anonimo ha detto...

si dice che l'Amministrazione sia in procinto di creare una commissione retribuita per piazzare gli amici che ancora non hanno avuto un premio.... si dice che Marchetti (il sindaco) sia imparentato con Marchetti (portiere della Lazio).... si dice, inoltre, che un picio sia caduto in terra durante la cena degli amatori e che una selva di politicanti di Peac ci si sia buttata sopra per non farselo scappare.... si dice che le vacche non volino solo perchè farebbero delle merde più grandi dei piccioni e che sia già pronta un'interrogazione in consiglio comunale per sapere se ciò risponde a realtà.... Si dice, ancora, che questa sera ci sia un incontro MOOOOLTO importante (no, non è Roma-Juve, ma La Campana-Clancianum)... si dice, infine, che una volta questo fosse un blog serio, non un ritrovo di vecchie comari......

#chissachisonoiononlosanessuno

Anonimo ha detto...

#iounlodoemancolovigluosape'mamigatbaquellochehaidetto

Anonimo ha detto...

Noto, senza sorpresa, che le scritte demenziali provengono proprio dai difensori di Peac ... ci sarà un nesso?

Anonimo ha detto...

Io il Marchetti non l'ho votato (e manco il PD o i grillini) ma non ho problema a di che qui di scritte demenziali arrivano da tutte le parti.

Anonimo ha detto...

Valerio, da dove arrivano arrivano, certi commenti screditano la credibilità del blog. Ma non te ne rendi davvero conto? Comunque, contento te.

Anonimo ha detto...

Va tutto bene...scritte demenziali per un blog demenziale !!!

Anonimo ha detto...

Oggi ho fatto un giro da via ingegnoli tra hotel minerva e via di Vittorio ... Che desolazione tra negozi chiusi e soprattutto malandati.
E poi lo scheletro del centro commerciale vicino a quel che resta del San marco.
Non si può intervenire sui proprietari? Il decoro di Chianciano non può essere tutelato??
Poi vedi la struttura comunale all'inizio del viadotto ... Uno scempio!

Anonimo ha detto...

Valerio credo che quelli di peac cercano di screditare il blog .
Oramai è evidente la loro incapacità nel dare risposte e questa è la loro reazione alle critiche.

Dalla Pagina FB del Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

Il Movimento 5 Stelle di Chianciano Terme ha un candidato consigliere alle prossime regionali: Antonella Reali.
Il lavoro ben fatto paga sempre!
A riveder le stelle!

Commissario Liquidatore Dott. Andrea Marchetti ha detto...

AVVISO DI VENDITA
Si rende noto che la procedura di Liquidazione Coatta Amministrativa della SOCIETA' COOPERATIVA UNIVERSALE ACQUISTI in L.c.a., in persona del Commissario Liquidatore Dott. Andrea Marchetti
pone in vendita
mobili e arredi custoditi presso la sede di SARTEANO (SI) STRADA PROVINCIALE DI CHIANCIANO 138 CAP 53047 FRAZIONE: LOC. ASTRONE (di seguito sede di Sarteano) consistenti nei lotti di seguito decritti.
Si precisa che:
1. i prezzi base sono indicati al netto dell’IVA, che dovrà essere applicata nella misura del 22%;
2. i beni vengono venduti nello stato di fatto in cui si trovano, “come visti e piaciuti”, con esonero espresso di ogni responsabilità in capo al venditore; la vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità ne potrà essere risolta per alcun motivo, ai sensi di quanto previsto dall'art. 2922 c.c. Conseguentemente, l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della merce venduta non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo avendo di ciò tenuto conto nella valutazione stessa dei beni;
3. i costi di smontaggio e di asporto dei beni aggiudicati sono interamente a carico dell’aggiudicatario;
4. i beni sono visionabili previo accordo telefonico con il commissario liquidatore Dott.Marchetti Andrea (tel 3483051687).
Si invitano i soggetti interessati a far pervenire le proprie offerte, che dovranno essere redatte secondo il modello allegato entro e non oltre il giorno 20 marzo 2015 mediante lettera raccomandata indirizzata a SOCIETA' COOPERATIVA UNIVERSALE ACQUISTI in L.c.a. presso Dott.Marchetti Andrea, viale della Libertà 390, 53042 Chianciao Terme – ovvero a mezzo comunicazione di posta elettronica certificata da inviare al seguente indirizzo: andrea.marchetti@legalmail.it.
La Procedura, esaminate le offerte, si riserva di comunicare l’avvenuta aggiudicazione all’offerente, tramite lettera raccomandata ovvero tramite comunicazione di posta elettronica all'indirizzo indicato dall'offerente. In tal caso il pagamento integrale del prezzo dovrà essere effettuato mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “SOCIETA' COOPERATIVA UNIVERSALE ACQUISTI in L.c.a.”, contestualmente all’asporto dei beni, che avverrà a carico e sotto la piena responsabilità dell’aggiudicatario entro e non oltre 10 giorni dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione.
La Procedura si riserva inoltre di indire, nel caso di più offerte con prezzo omogeneo, una gara tra gli offerenti, che si terrà presso la sede della SOCIETA' COOPERATIVA UNIVERSALE ACQUISTI in L.c.a. in data che verrà comunicata mediante raccomandata o pec. La gara, che sarà aperta a tutti gli offerenti del lotto, avrà quale prezzo base l’offerta più elevata tra quelle ricevute e prevederà aumenti minimi di prezzo che saranno comunicati con l’avviso di fissazione della gara stessa. L’aggiudicatario della gara dovrà, nei 10 giorni successivi all’aggiudicazione provvedere al pagamento integrale del prezzo mediante assegno circolare non trasferibile intestato a SOCIETA' COOPERATIVA UNIVERSALE ACQUISTI in L.c.a. e al contestuale asporto dei beni, che avverrà a proprio carico e sotto la piena responsabilità dell’aggiudicatario stesso. (segue)

Commissario Liquidatore Dott. Andrea Marchetti ha detto...

LOTTO ATTREZZATURE PREZZOBASE
PIANO SUPERIORE NUMERO MISURE VALORE
1 CONDIZIONATORE A PARETE 1 400
2 BILANCIA ISOLARD PORTATA 60 KG CON PIATTO 1 150
3 CONTENITORI TECNICI 2 60x40x25 100
4 FRIGO MURALE VETRINAZZURRA 1 130X85X175 200
5 SCAFFALE LEGGERO 4 RIPIANI 1 85X30X150 20
6 CESTI IN ACCIAIO 5 90X60X60 100
7 CARRELLO PIATTO 2 100
8 SCRIVANIA METALLO CON CASSETTI 1 70
9 SEDIE CON RUOTE E SCHIENALE 7 210
10 TRANSPALLET ROSSO VECCHIO PORTATA 1500KG 1 150
11 CARRELLO BLU A CESTO 1 50
12 CARRELLO ROSSO A CESTO 1 50
13 FUNGO PER RISCALDAMENTO A GAS 1 50
14 SCAFFALE LEGGERO 5 RIPIANI 5 100X40X185 100
15 ARMADIETTO 2 ANTE 4 80
16 SCAFFALE LEGGERO 4 RIPIANI 1 120X30X200 20
17 SCAFFALE LEGGERO 6 RIPIANI 5 100X30X250 100
18 SCFFALE LEGGERO 6 RIPIANI 1 120X40X250 20
19 TAVOLO LEGNO PER RIUNIONI 1 310X110X75 100
20 SEDIE LEGNO 5 200
21 SCRIVANIA NERA 1 75X150 60
22 CASSETTIERA NERA 2 CASSETTI 1 58X40 30
23 FRIGO BAR 1 40X40X50 50
24 TELEFONO SIP 1 10
25 FRIGO DA VIAGGIO ARGENTO E SCALDA VIVANDE 1 20
26 STAMPANTI AD AGHI IBM 2 FORSE GUASTE 10
27 FOTOCOPIATRICI 2 FORSE GUASTE 100
28 COMPUTER + SCHERMI + TASTIERE 2 VECCHI PARECCHIO 100
29 CARRELLO PORTA COMPUTER CON RUOTE 1 10
SOPPALCO
30 SCAFFALI 1 200X50X380 100
31 SCAFFALI 1 200X60X800 100
REPARTO CENTRALE USCITA
32 TRANSPALLET ROSSO 2000 KG 1 200
33 SCAFFALATURE A PARETE 12 MONTANTI 70X260 1800
52 TRAVERSE 270
34 BILANCIA EPELSA 300 KG 1 100
35 SCALA ESTENSIBILE 24 PIOLI 1 40
36 FRIGO POZZETTO N. 7 1 80
37 SCAFFALE 4 MONTANTI 260X100 600
24 TRAVERSE X 180
38 TRANSPALLET ROSSO 2300 KG 1 250
39 BILANCE 2 100
40 COMPUTER CON MONITO E TASTIERA 2 100
41 STAMPANTE HP 1320 1 50
42 TRASNPALLET GIALLO 2000 KG 1 200
43 CARRELLINI DOPPIA RUOTA 3 150
44 2 LETTORI OTTICI X CASSA 1 40
UFFICIO SOTTO
45 SCRIVANIE 3 150
46 COMPUTER CON MONITOR E TASTIERA 2 200
47 FOTOCOPIATRICE XEROX 3210 1 200
48 MOBILE BASSO ANTA SCORREVOLE 1 50
49 MOBILE ANTA SCORREVOLE ALTO 1 50
50 SEDIE CON RUOTE 2 60
51 SEDIA ROSSA SENZA RUOTE 1 20
52 SCAFFALI LEGGERI 2 40
53 CALCOLATRICI LOGOS 582 + AURORA PR710 2 50
54 CASSAFORTE 1 50
55 ARMADIETTI 1 ANTA METALLO 2 60
56 CASSETTIERA LEGNO 3 CASSETTI 1 40
57 ARMADIETTI BAGNO 4 ANTE METALLO 1 50
58 PALMARI UNITERMINAL B91 2 100
59 CASSEFORTI PICCOLE METALLO CON CHIAVE 2 40
MAGAZZINO USCITA POSTERIORE
60 SCAFFALATURE 7 MONTANTI 260X70 800
20 TRAVERSE
61 CARRELLI PIATTI 5 250
62 CARRELLO CESTO BLU 1 50
63 BILANCIA BASCOLA PEDANA A TERRA 600 KG 1 300
64 SCAFFALATURE 9 MONTANTI 400X105 1300
28 TRAVERSA X 180
65 ASPIRAPOLVERE SOLIDI/LIQUIDI 1 50
66 CELLA CONGELATO -18° PLANIMETRIA 1000
67 CARRELLO CESTO ROSSO 1 50
68 MULETTO 1 € 1.000,00
69 TRANSPALLET ELEVATORE 2 € 1.200,00
70 IDROPULITRICE 1 € 80,00
71 COMPRESSORE 1 € 60,00
PIAZZALE POSTERIORE ESTERNO
72 CARRELLI PIANI ARANCIONI 10 € 350,00
73 SECCHIO IMMONDIZIA VERDE 1 € 20,00
74 CATENE CAMION 1 € 20,00
75 CELLA MATTATOIO COMUNALE FRIGO 1 450X220 € 1.500,00
76 CARRETTA 1 € 20,00
77 CAVI 3 € 10,00
78 PANCALI E-PAL E NON 400 CIRCA DA CONTROLLARE € 2.500,00
79 VENTILATORE 1 € 20,00
PIAZZALE ANTERIORE ESTERNO
80 FIAT DOBLO' 1 ALLEGO LIBRETTI € 2.000,00 (segue)

Commissario Liquidatore Dott. Andrea Marchetti ha detto...

81 DUCATO 2 € 8.000,00
82 RENAULT TRAFIC 1 € 10.000,00
83 FIAT IVECO 35 Q 1 € 2.000,00
MAGAZZINO FRUTTA
84 CELLA FRUTTA 1 320X480 € 1.500,00
85 CARRELLI A CESTO BLU 2 € 100,00
86 SCRIVANIA METALLO CON CASSETTI 1 80X160 € 80,00
87 CESTO ACCIAIO 4 120X75X44 € 80,00
88 CARRELLINI FRUTTA CON RUOTE 5 PORTATA 150KG € 250,00
89 CESTO ACCIAIO 3 120X35X60 € 60,00
90 PANCALE DI METALLO 1 100X90 € 100,00
91 BILANCIA 60 KG 1 € 50,00
92 CONDIZIONATORI A PARETE 2 € 400,00
PRIMO REPARTO ENTRATA
93 SCAFFALATURA ARANCIONE 8 MONTANTI 440X100 € 600,00
36 TRAVERSE X 270
94 SCALEO 1 € 20,00
95 CARRELLI PIATTI METALLO 12 € 600,00
96 CARRELLI CESTO ROSSI 5 € 100,00
97 CARRELLI CESTO BLU 5 € 100,00
98 FRIGO MURALE N. 8 CONSTAN 1 360X80X196 € 1.300,00
99 FRIGO MURALE FRIGOMECCANICA 1 90X200X90 € 600,00
100 FRIGO MURALE N. 9 CONSTAN 1 490X80X196 € 1.300,00
101 CELLA FRIGORIFERA N. 5 1 380X500 € 2.500,00
102 CELLA FRIGORIFERA N. 3 1 360X240 € 2.500,00
103 SCAFFALI 2 MONTANTI 70X200 € 300,00
2 TRAVERSE X 270
104 CESTELLI METALLO 2 90X60X60 € 100,00
105 CELLA FRIGORIFERO N. 3 BIS 1 230X240 € 2.500,00
106 SCAFFALI BIANCHI 3 MONTANTI 175X100 € 300,00
3 TRAVERSE 120 CON RIPIANI
6 TRAVERSE 180 CON RIPIANI
107 MACHINA PER IL SOTTOVUOTO ANNO 1999 1 LAVEZZINI € 100,00
108 TAVOLO IN LEGNO JOVO 1 153X60 € 50,00
109 CELLA FRIGORIFERA X CARNE 1 360X240 € 2.500,00
110 STAMPANTI KYOCERA 3 GUASTE € 30,00
111 CARRELLO CESTO BLU 1 € 50,00
112 SCAFFALE ACCIAIO 4 MONTANTI 200X80 2 RIPIANI € 300,00
4 RIPIANI 120
113 FRIGO MURALE LEGNO X FORMAGGI 1 240X195X76 € 500,00
114 SCAFFALI DETERSIVI 9 MONTANTI 60X260 € 600,00
50 TRAVERSE X 270
115 SCAFFALI LIQUORI/VINI 4 MONTANTI 250X100 € 300,00
30 TRAVERSE 180
116 SCALEO 4 GRADINI 1 € 30,00
117 SCAFFALE LEGGERO 4 RIPIANI 1 110X190X60 € 100,00
118 ARMADIETTI 2 ANTE METALLO 3 € 50,00
119 ARMADIETTI 1 ANTA METALLO 2 € 25,00
120 CARRELLO ROSSO CESTO 1 € 50,00
121 CARRELLO PORTAIMMONDIZIA 1 € 30,00
122 FRULLINO TAGLIAERBA SAYER 1 € 60,00
UFFICIO PIANO RIALZATO
123 COMPUTER + MONITOR + TASTIERA 1 € 100,00
124 SERVER + MONITOR + TASTIERA 1 € 100,00
125 FAX PANASONIC KXFL541 1 € 30,00
126 STAMPANTE KYOCERA 1010 1 € 50,00
127 CALCOLATRICE OLIVETTI LOGOS 582 1 € 20,00
128 SCRIVANIA LUNGA LEGNO 1 € 50,00
129 CASSETTIERA 4 CASSETTI 1 € 50,00
130 SCHEDARIO METALLO 4 CASSETTI 1 € 30,00
131 ARMADIO LEGNO 1 ANTA E RIPIANI 1 € 50,00
132 SCRIVANIE LEGNO BIANCHE 2 € 100,00
133 SEDIE CON RUOTE SENZA BRACCIOLI 2 € 60,00
134 SEDIA CON RUORE CON BRACCIOLI 1 € 30,00
135 SEDIE VERDI SENZA RUOTE 2 € 40,00
136 TELEFONO CON CENTRALINO 1 € 100,00
137 ARMADIETTO BASSO CON RIPIANI 1 € 30,00
138 STEREO CON MANGIACASSETTE 1 € 20,00
139 MICROFONO 1 € 10,00
140 ETICHETTATRICE EASY CODER 91 1 € 250,00
141 ETICHETTATRICE UNIPRINTER B100 BANCOLINI 1 € 500,00
142 TELEFONO CORDLESS 1 € 10,00

Comune di Chianciano Terme ha detto...

COMUNICATO STAMPA

Cultura: Anna Duchini presidente nuovo CdA Fondazione museo

Cultura: Anna Duchini presidente del nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione del Museo
Sindaco Andrea Marchetti: “A Chianciano Terme a breve verrà costituita la “Fondazione ELICONIE” per la gestione dell’archeologia, dell’arte e della cultura”
Chianciano Terme - Chianciano Terme si muove verso la nascita di una Fondazione che valorizzi l’importante patrimonio del Museo archeologico e sviluppi nuovi progetti culturali. Già lo scorso anno all’unanimità il Consiglio Comunale aveva approvato il nuovo Statuto che sta portando alla nascita della “Fondazione ELICONIE” per l’archeologia, l’arte e la cultura. Il primo atto del passaggio dalla “vecchia Fondazione”, che era stata costituita nel 1995, alla nuova istituzione, è stato il rinnovo del Consiglio d’Amministrazione che dovrà interpretare, a fianco dell’Amministrazione Comunale, questa sfida di rinnovamento.

Andrea Marchetti«L’amministrazione ha voluto dotare la città di uno strumento culturale di ampio respiro nel suo scopo statutario - spiega il Sindaco Andrea Marchetti - perché è importante organizzare culturalmente e turisticamente la località ed incentivare nel nostro territorio la crescita delle conoscenze, sia nel campo dell’archeologia ma anche dei temi culturali nella loro accezione più ampia».

La sfida si rivolge anche al turismo culturale che secondo l’Amministrazione Marchetti è un terreno aperto che oggi non significa solamente città d’arte, ma piuttosto «città che ospita la nascita di percorsi di espressione e di forza artistica. La nostra Giunta e l’Amministrazione tutta vedono la realizzazione di una Fondazione che sappia porsi come ‘centro di cultura’ in un rapporto sempre più stretto fra energie intellettuali e potenzialità culturali e sociale che Chianciano Terme è in grado di esprimere. Un grazie a tutti i nuovi componenti del consiglio d’amministrazione – afferma il Sindaco Marchetti - che hanno accettato, con noi, questo scenario di sfida verso la crescita».

Il nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione è composto da : Mario Bianchi, Marcella Ciminello, Massimo Crociani, Anna Duchini, Laura Galli, Luca Morgantini, Franco Sabatino, Ezio Stortini, Soili Tarquin i. Anna Duchini è stata indicata quale presidente della Fondazione.

Anonimo ha detto...

Siamo apposto

Anonimo ha detto...

Tutto molto bello ma,
Nihil novum sub sole.

Anonimo ha detto...

Non c'è che dire sempre più nomi nuovi!
Poi avete anche il coraggio di rispondere stizzitiiiiii e maleducatiiiiii.

Anonimo ha detto...

E invece io sò contento. mi sembrano tutte persone meritevoli che se ne dica, l'esperienza della Duchini farà molto comodo. sicuramente un consiglio nettamente migliore a quello che era in carica finora.

Anonimo ha detto...

Silvia Reali è nata a Chiusi (Siena) il 22 ottobre 1978, vive a Chianciano Terme (Siena).
Ha conseguito la Maturità Classica presso il Liceo “A. Poliziano” di Montepulciano e
Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo in Beni Storico-Artistici, con tesi di
Laurea in Museografia, dal titolo: Museo d’Arte Sacra di Chianciano Terme (relatore Prof.
Antonio Paolucci, Direttore Regionale per i Beni e le Attività Culturali della Toscana).
E’ stata nominata nel 2004 Presidente della Fondazione “Museo Archeologico delle Acque
di Chianciano Terme”. La nomina ha validità di 4 anni e prevede come compiti statutari la
gestione del Museo, la gestione della ricerca, conservazione e fruizione dei beni e dei siti
archeologici nell’ambito del Comune di Chianciano e la promozione e l’organizzazione di
attività finalizzate alla valorizzazione dei beni archeologici, storici e artistici, nonché lavoro
di catalogazione dei reperti archeologici presenti nel Museo.
E’ curatrice ed organizzatrice di mostre per conto di Enti e soggetti vari presso il Museo
Nazionale di Castel Sant’Angelo (Roma), il Museo Etnoantropologico Luigi Pigorini
(Roma), la Galleria Tornabuoni (Firenze), il Museo Civico Archeologico Delle Acque di
Chianciano Terme (Siena) e quello d’Arte Sacra di Chianciano Terme (Siena)
Ha pubblicato vari testi storico-artistici ed è critica d’arte.

Anonimo ha detto...

e allora?

Anonimo ha detto...

nessuno potrà mai suscitare più invidia di quella persona che è capace di provare a fare le cose ...invidiosi siete pieni di astio e personalismi...ringraziate che c'è chi gratuitamente è disponibile ad mettere entusiasmo e idee...Duchini non ti curar ti loro ma guarda e passa....

Anonimo ha detto...

e allora? che volete di? che dovevano rimette la Reali? se si guardasse i CV sai quante ce ne sono di persone, con tutto il rispetto per la Reali, con CV nel campo museale o nella storia dell'arte anche migliore? è stata scelta la Duchini ed avranno avuto i loro motivi. sicuramente per capacità gestionali, contatti e conoscenze, a Chianciano di meglio non c'è! Brava Anna! In bocca al lupo!

PD di Chianciano Terme ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO DI CHIANCIANO TERME
COMUNICATO STAMPA

Punto I.A.T. Piazza Italia Chianciano Terme

L'ufficio d'Informazione ed Accoglienza Turistica di Piazza Italia dal 1 marzo rimarrà chiuso il sabato la domenica ed i festivi. Cio’ non avveniva da molti anni a Chianciano Terme e non sappiamo fino a quando ci sarà questo orario e se questo sarà l’orario definitivo del punto di PIazza Italia.
Fino ad oggi tale servizio è stato garantito dalla Provincia di Siena attraverso il personale dipendente nei giorni feriali e con integrazione di un soggetto esterno nei giorni di sabato domenica e festivi.
A seguito del passaggio delle competenze in materia di turismo alla Regione ed ai Comuni, la Provincia ha da tempo informato i Comuni interessati sulle modalità e tempi di erogazione del servizio IAT comunicando che dal 28 febbraio – data di scadenza del contratto con l’operatore esterno – non sarebbe stato più possibile garantire il servizio nei giorni di sabato, domenica e festivi mantenendo invece la presenza del personale nei giorni feriali.
Sulla base di queste informazioni l’Amministrazione Comunale di Chianciano Terme avrebbe potuto e dovuto trovare una soluzione, anche condivisa con gli operatori economici, sia per mantenere un servizio al turista che, come ben sappiamo, in questo periodo di bassa stagione sceglie Chianciano Terme prevalentemente per il week end, sia a chi vi si trova per manifestazioni ed eventi.
Lo avrebbe dovuto fare perché siamo ridosso dell’apertura della stagione turistica, perché siamo ad un mese dalle festività pasquali ma, soprattutto, perché avrebbe dovuto già avere una programmazione di politiche del turismo e di promozione e comunicazione che ancora ad oggi non risulta definita.
Peraltro, diversi mesi fa il PD, tramite un’ interrogazione comunale del gruppo Chianciano Riparte, si preoccupò di porre attenzione sul futuro del servizio di informazione e accoglienza di Piazza Italia ritenendolo uno dei punti determinanti e di riferimento per le strategie di promozione turistica. In quell’occasione la maggioranza condivise e rassicurò su tale aspetto!
Il PD di Chianciano Terme chiede che il Comune decida di investire sul punto IAT, che utilizzi quindi le risorse finanziarie provenienti dalla tassa di soggiorno per garantire il servizio, coinvolgendo anche gli operatori economici e, almeno in questa prima fase, il soggetto che ha ancora in corso un contratto di affidamento da parte del Comune e che ha sempre dato la massima disponibilità.
In un periodo di crisi economica come quella che stiamo attraversando e a fronte della forte contrazione dei flussi turistici registrata nell’anno appena chiuso (trend negativo che ha contraddistinto Chianciano Terme e non tutta la Provincia di Siena) quali sono le strategie e gli interventi che il Comune, sede di Osservatorio Turistico di Destinazione, vuole attuare per competere nei mercati, per recuperare presenze, per diversificare l’offerta? Queste sono le risposte che i cittadini si attendono.

Anonimo ha detto...

Capisco che il Punto IAT sarebbe stato utile nei giorni del week end e nei giorni festivi.
Capisco che data l'incapacità dell'attuale amministrazione come da tempo dico (purtroppo vanamente) la situazione è arrivata a punto di chiusura; in linea con tanti, tanti negozi che hanno chiuso o stanno chiudendo.
Tuttavia, allo stato comatoso attuale, non se sia questo un utile investimento potendosi ottenere gli stessi risultati con minori costi.

Anonimo ha detto...

No, no, tranquilli, che non si capisce chi l'ha scritto il comunicato....

Anonimo ha detto...

Ma il PD si è invece chiesto quanti soldi hanno dato alla provincia quando c'erano loro al comando e quanto hanno reso? Ma li hanno fatti due conti? È ancora chiacchierano!

Anonimo ha detto...

Il solito ridicolo commento

Anonimo ha detto...

Ma delle terme non si parla mai? Pare che finalmente ci saranno dei contratti che passeranno da tempo determinato a tempo indeterminato, ovviamente tutti Compagnucci. Tutto cambia niente cambia.

Anonimo ha detto...

Ma chi ha votato per 40 anni il Pd ha il coraggio di criticà le nomine senza
compenso della Fondazione culturale? Ma stiamo scherzando? Ma si ricordano
quello che hanno fatto finora con le nomine retribuite in ogni dove? Ma che
si vergognino!

GENERAZIONE DI FENOMENI ha detto...

sorvolando sull'importanza del punto IAT di piazza italia, dove da tempo non vengono neppure più emessi i biglietti del treno, dove sono sempre più numerosi i dipendenti dei turisti che entrano, ma la domanda sorge spontanea. Perchè non facciamo lavorare a turno il sabato e la domenica ed i festivi il personale che è in carico. Quale legge dice che che un dipendente pubblico non può lavorare nei giorni festivi ? Con questo principio aerei, treni, ospedali, forze armate, ecc. ecc. alla domenica non dovrebbero funzionare.
Il nostro è un paese di fenomeni...

Anonimo ha detto...

Nonostante le chiacchiere, questa amministrazione non inverte la rotta.
Chianciano sempre peggio!

Anonimo ha detto...

Rocchi un ti vantà tanto su fb che ancora sei a caro babbo, un n'è manco passato un anno e ce ne sono altri quattro abbondanti da passà, c'è tutto il tempo pe imbrodassi. Risparmia il fiato per dì cose più intelligenti.

Vico, non quello della Benetton, ma Gianbattista ha detto...

"corsi e ricorsi storici"
A proposito di curriculum vitae: la onnipresidente Duchini ha dimostrato di saper sedere in quasi tutte le poltrone in circolazione e militare in quasi tutti gli schieramenti politici del creato. A lei il merito di aver portato Bodega a Chianciano e qui potrei già fermarmi. A questo fior di professionista, come Presidente dell’Associazione Albergatori, commissionò un progetto preliminare per un megapalacongressi nel più bel panorama del paese. Non andata in porto l’impresa e diventata nel frattempo Presidente delle Terme, riuscì a sventrare col piccone purificatore il bel parterre con tensostruttura dei Fucoli e vi insediò il palabruco, creatura nata dalla fervida immaginazione del vulcanico M° Bodega che sempre sotto l’ala della Presidentissima aveva realizzato le Terme Sensoriali, piccolo e costosissimo padiglione. Il Comune per non essere da meno no si lasciò sfuggire quel popò di professionista e gli affidò la progettazione di piazza Italia ma questa è un’altra storia. Ora Marchetti vuole rilanciare la cultura affidando la presidenza della fondazione ad una mecenate di provata esperienza, Bodega è pronto per il grande ritorno.

Anonimo ha detto...

Perché non glielo scrivi come commento? Perché si vede il tuo nome?

Anonimo ha detto...

Ci vuole veramente un gran coraggio per difendere ciò che è veramente indifendibile. Non rendersi conto che chi dirige adesso è più o menocome quelli che c'erano prima, a guarder bene sono quelli di prima! Un paese di automoninati o al massimo di nominati tra di loro. Sembra che il CV più è meritevole e al contrario meno serve. L'importante è essere dentro o almeno confinanti se non imparentati con qualcuno del cerchietto magico. Vogliono trasformare il Paese a loro somiglianza e a proprio uso costume.
In effetti tutti ci invidiano:
il bruco, quella che un tempo era una piazza, italia, le scellerate, come ubicazione, terme sensoriali, i costi infiniti per le nuove piscine, per non parlare di quelle comunali che si devono dare in gestione gratuita, il famoso parcheggio del cantinone, a ma qui direte che è colpa di quell'altri, giusto, d'altra parte setie sempre voi, e speriamo che alla luce di nuovi eventi e nomine non ritirino fuori gli alberi di cristallo per viale roma.

Anonimo ha detto...

Leggendo il post avrebbe potuto parlare anche di qualcosa attinente alla propria professione. Ma se qualcuno qui si impuzzolisce allora, se così non era nelle sue intenzioni, vuol dire comunque che ha centrato l'obbiettivo!

Anonimo ha detto...

Qui se qualcuno si impuzzolisce siete sempre voi. Quello che dite e che fate, spesso che non fate, deve andare bene a tutti per forza. Un pò più di modestia no è.

Anonimo ha detto...

Sempre maggiore la delusione per Marchetti, Rocchi & C.
Fatto poco e niente per chianciano, scelte discutibili tra pro loco e museo, scarsa capacità di interpretare le problematiche dei cittadini dai trasporti all'acqua pubblica e alla gestione dei rifiuti.
IAT chiusa nel week end, centro storico definitivamente morto.

Vorrei fare una proposta:
Atteso che la scuola di musica è una delle poche realtà che funziona ma che è fortissimamente penalizzata dall'ubicazione potrebbe essergli affidata Villa Simoneschi?
In primo luogo la Villa sarebbe degnamente utilizzata; in secondo luogo la scuola potrebbe crescere ed avviare anche altre attività (penso ad attività estive anche di scambio musicale con altri paesi o attività all'aperto).
In tale senso il M5S può farsi portatore di una tale proposta?

Op. Mi.

Redazione NTI ha detto...

Da lunedì 9 marzo prenderanno il via gli appuntamenti con l'informazione su NTI.
Si parte alle 7 del mattino con la rassegna stampa in diretta che poi andrà in replica fino alle 10; alle 12 la prima edizione del notiziario NTI news (in replica alle 13, alle 14 e alle 15) ed alle 19.30, in diretta, l'edizione serale di NTI news (in replica alle 22.30, alle 23.30 e alle 24.30). La redazione sarà sempre pronta ad andare in onda a qualsiasi ora in caso di notizie o eventi straordinari.
Presto partiremo anche con un talk che si occupa di politica.
Canale 271

Anonimo ha detto...

un altro che parla senza sapere. Marchetti, siccome io che seguo so' che certe cose sono seguite, ti chiedo: ma non è il caso che iniziate a comunicarle? Poi tanto ci sarà sempre chi critica, ma non lo farà in questo modo.

Anonimo ha detto...

Forse lo sapranno, ma avverto che in zona Rinascente, visto che le antenne sono tutte puntate verso sud-est, NTI non si prende.....

Nonregge! ha detto...

Io lo so' perché anche questo è stato detto diverse volte in questi anni che alla Simoneschi una scuola non ci si può fa' perché non reggono i solai. Ma te grillino ascolti e leggi solo quello che ti fa comodo. E quello che scrivi lo testimonia di continuo.

Anonimo ha detto...

Vorrei ringraziare 09:19 perché è l'unico che ha dato almeno un principio di risposta.

Ma a questo punto se si può approfondire in concreto, vorrei sapere chi e come ha stabilito il carico dei solai? a cosa è destinabile la villa?

Considera che la scuola di musica non è una scuola in senso proprio, non ha classi collettive da 20/30 persone ma per lo più lezioni invididualie/o con poche persone. Si potrebbeo avere le classi nelle stanze al PT uffici ai al piano superiore?

Antennaradioesse.it ha detto...

In Valdichiana a causa delle raffiche di vento è stata chiusa, con un’ordinanza urgente del sindaco Scaramelli, al traffico leggero e pesante la sp 146 dalla multisala a Macciano per danni a strutture fotovoltaiche e rischio incolumità auto e persone. Transito per Chianciano possibile solo da Montallese.

Mamma delusa ha detto...

La scuola B. Somma incassa ben 10 euro ad alunno delle scuole materne e primarie per l'istruzione della musica a scuola.
Il ministero precisa che se una materia è inserita nel programma scolastico deve essere a totale carico dello Stato, diversamente nel caso si tratti di un materia facoltativa (come in questo caso) si deve chiedere il consenso alle famiglie e non "obbligandoli" a pagare come fanno oramai da due anni!!!
Inoltre, il consenso andrebbe chiesto prima di iniziare il programma e non tre giorni prima di Natale, tale comportamento è fortemente scorretto

mazzetti-stefano ha detto...

bellina villa S per musica......se la struttura lo permettesse sarebbe davvero bello.

-su "iat"...(illudiamoci ancora turisticamente)è allucinante che il personale esistente non lavori i festivi, è un servizio come ristoranti e alloggi, allora devono chiudere tutti e visto che si vive (anzi si sta per morire)di turismo, vorrei evidenziare che c'è proprio nei giorni in cui chiude....non so sotto chi lavorano......ma presumo non sia un PRIVATO...un comico in made in sud dice " mmhhh la mi capa nne bona", come la mia di sicuro, perchè organizzazione e orari di lavoro che attuerei io non sono quelli sindacali del pubblico....

-20.000 euro della tassa soggiorno a proloco, non so se vero, nel caso mi è nuova,giusto??, boooo, se li hanno dati l'escamotage legale ci sarà, ma siccome, ancora ad ora non so niente (e siamo in tantissimi) di chi incassava e chi guadagnava(e certo proloco no essendo no profit, loro credo si sono fatti solo un gran culo!!) o rimetteva soldi,questi 20000 euro a chi sono andati?, per cosa?dove sono i resoconti??.....beh qualcuno saprà...ma mi sembra non sia stato comunicato, quindi se amministrazione punto e a capo e proloco si interrogano perche alle terme ci fossero solo 120p, di cui un 80ina abbondanti del loro nucleo.....la risposta la possono trovare analizzando la loro comunicazione........siamo in tanti che pur appoggiando linee e iniziative fatte, non siamo però contenti dei modi....vero anche però, che chi fa intanto ha fatto, e chi critica il modo lo puo fare solo se altri fanno....però-però-però.....rispetto massimo a chi fa....ma far sapere esattamente come, toglierebbe i dubbi a tanti .....proloco serve, e si fanno il culo per tutti..io lo penso, se anche non ho condiviso alcune scelte, non credo ci sia malafede, penso che ci sia vero impegno------ma quando mi trovo in mezzo a discussioni sul tema è dura dire "ti sbagli"...cmq spero che possano far filtrare meglio quello che fanno, molti dubbi sparirebbero.

-perchè fu ritirato il finanziamento a Chianciasi????

-il pd si è accorto che è necessario un punto info nei festivi??? e perchè ritiene che debba intervenire manodopera esterna??? basta fare un po di volontariato e tenerlo aperto, vabbè certo li non si fa cassa come le feste unità...ma mica tutto si fa per soldi giusto??e capisco che, reduci dal sindaco che "ordino" la chiusura a natale di tutto per far passare le feste all'operai a casa....qualcuno del pd possa pensare che viene malattie strane a lavorare + di 36-40 ore settimanali e nei festivi.....ma senza essere dottore, vi assicuro di no....altrimenti Chianciano non esisterebbe, e non ci sarebbe la possibilità per alcuni di avere quei diritti sindacali a cui tanto tenete......la garanzia di averli per pochi, qui significa il negarla a tantissimi-becchi cornuti e bastonati------ahh, e non lo dico io eh!!, lo ho imparato ascoltando il ministro del lavoro Paoletti...di un partito omonimo al pd, mi sembra sia del pd,.........mmhhh c'è qualcosa che non mi torna...ma vabbè "la mi capa nne bona" perdonatemi la confusione.

Anonimo ha detto...

Ben venga una nuova TV
l'importante che metta all'attenzione dei cittadini il fatto e soprattutto il non fatto da parte della a.c.

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: assessore Rocchi,” prima di staccare l’acqua agli utenti, comunicatelo al sindaco”. Una soluzione per il problema delle perdite occulte

L’assessore Damiano Rocchi, dopo l’ultima Conferenza Territoriale n. 4 “Alto Valdarno” ha presentato le osservazioni del Comune di Chianciano Terme. Ne parliamo con lui.

D.Assessore, per capire bene, quali sono i rilievi fondamentali che ha fatto a nome del Comune?

R.“Per la procedura di revisione e verifica a differenza di quanto previsto si richiede una revisione periodica della “Carta di Qualità del Servizio”, prevedendo una revisione almeno a cadenza triennale. Per lo “Sportello Partecipato” si chiede che sia data la possibilità anche ai Comuni (ovvero soggetti diversi dal Gestore) di poter gestire l’accoglimento dell’utenza, delle istanze in merito alle quali si richiede una risoluzione delle problematiche da essa sollevate. Inoltre, in merito alle morosità, si ritiene che i Comuni debbano avere un ruolo di garante rispetto al diritto all’acqua per i propri cittadini, pertanto si deve prevedere l’obbligatorietà da parte del Gestore di comunicare preventivamente al Sindaco, la proposta di chiusura del contatore dell’utente moroso, dando tempo allo stesso, per la verifica che il distacco non avvenga in modo indiscriminato o per morosità incolpevoli. Infine sull’analisi delle acque, il Comune di Chianciano chiede che sia inserita la data delle analisi rispetto alle quali i parametri pubblicati fanno riferimento, ma soprattutto che sia fissata una periodicità minima obbligatoria per tali analisi (es. 6 mesi). Inoltre, poiché il servizio idrico comprende anche la depurazione delle acque reflue, si chiede che, come fatto per l’acqua distribuita, siano pubblicati con stessa frequenza, modalità e per ogni impianto di depurazione, anche le analisi delle acque trattate in uscita dagli impianti, nonché i volumi dei reflui trattati”.

D.Per le linee guida cosa chiedete?

R. “Per le utenze domestiche si deve avere un meccanismo tariffario che tenga in considerazione il numero dei componenti del nucleo familiare. Soluzione questa che se adottata avrebbe come prima peculiarità quella di promuovere, pur tenendo conto delle economie di scala, un prezzo dell’acqua tendenzialmente omogeneo per ogni individuo ed in seconda battuta perseguirebbe il fine di una maggiore equità. Oggi i componenti di famiglie numerose, in un sistema per scaglioni e senza fasce di agevolazione, finiscono per pagare un metro cubo di acqua più di quanto lo paghi il componente di una famiglia meno numerosa. Altro importante rilievo riguarda le Quote fisse in base a quanto previsto, ovvero che “il gettito complessivo derivante da quota fissa di ciascun servizio non ecceda il 20% del gettito complessivo del servizio stesso” si richiede che perseguendo comunque il fine di omogeneizzazione, in virtù del fatto che di anno in anno il rapporto tra gettito da Quota Fissa e gettito complessivo si modifica in funzione del fatto che il gettito della quota variabile diminuisce a causa della consolidata contrazione dei volumi fatturati, dinamica che tende ad aumentare in maniera inerziale il rapporto in questione, sia previsto un range entro cui contenere detta incidenza pari a (15%-18%) con un tetto inferiore del 2% del tasso massimo proposto dal MTI. (segue)

Centritalianews.com ha detto...

Per i Conguagli Tariffari si consideri il consumo su base annua così da non penalizzare chi ha variazioni significative fra semestre e semestre senza peraltro maggiori consumi annuali; oggi, se un utente consuma sia 50 mc nel primo semestre che nel secondo, si troverà a consuntivo a pagare l’importo corretto. Se un altro utente consuma 60 mc il primo semestre e 40 mc il secondo semestre, questo si troverebbe a pagare su 90 mc la tariffa base e sui restanti 10 mc la tariffa più alta perché con il conguaglio rapportato a semestre avrebbe sforato di 10mc rispetto ai 50 spettanti. È quindi evidente che a parità di consumo annuo tra i due utenti si avrebbe una palese disparità di trattamento sia tra le due utenze, sia tra il contribuente che si trova a pagare di più ed un arricchimento che riteniamo ingiustificato da parte del gestore.Infine sulle Bocchette Antincendio, partendo dalla realtà di Chianciano Terme, comunque assimilabile ad altre analoghe situazioni, si richiede che vada alla diminuzione dei costi relativi alle “bocchette antincendio” a servizio delle attività (nel caso della cittadina termale in maggioranza turistico-ricettive) con una soluzione che possa di fatto ridurre l’attuale elevato costo fisso causato normativo ma di fatto non correlato ad un vero e proprio solo da un adempimento servizio eroga”.

D.Altro tema, molto sentito da chi si è trovato a viverlo, è il costo delle perdite occulte.

R.Fermo restando che i metri cubi riconosciuti come perdita occulta, (eccedenti il consumo storico) non debbano essere soggetti all’applicazione della tariffa di fognatura e depurazione, si richiede che tali mc, oggi nel caso di Nuove Acque fatturati alla tariffa base per le utenze domestiche ed al primo supero per quelle non domestiche, siano indistintamente fatturati agli utenti al costo che il gestore sostiene per l’acquisto dell’acqua (quindi una tariffa molto vicina allo zero) o fatturati ad 1/10 della tariffa base.

ML56 ha detto...

Bravo Damiano! Sia per i contenuti delle osservazioni che per aver dimostrato (accogliendo in parte le richieste del Movimento Cinque Stelle) che nonostante partite da posizioni diverse, si può essere uniti nell'interesse dei cittadini.
Un ulteriore personale grazie per l'impegno che metti anche nel comunicare.

Quinewsvaldichiana.it ha detto...

Federalberghi: “Necessario patto per lo sviluppo"

Daniele Barbetti, presidente Federalberghi, è intervenuto nel programma Libero Accesso e ha parlato di crisi e delle possibili soluzioni per uscirne

“Negli ultimi anni la crisi ha continuato a falcidiare le aziende di Chianciano e continuiamo ad assistere ad una media di chiusure pari a 5, 6 fino a 8 all’anno negli ultimi anni”.
Questo è il quadro generale che il presidente Federalberghi Daniele Barbetti, fa in una intervista rilasciata a Tele Idea per il programma di approfondimento in onda il materdì Libero Accesso, co-prodotto da Valdichiana Media.
Oltre a spiegare quello che è lo scenario attuale di Chianciano e della Valdichiana, spiega anche quali manovre dovrebbero essere fatte per migliorare la situazione e trovare delle soluzioni alla crisi.
“Credo che sia necessario un nuovo patto per lo sviluppo del territorio che debba coinvolgere sia le associazioni datoriale che le associazioni sindacali e in generale anche la politica.
Ci sono delle iniziative molto valide che la Regione ha intrapreso, come il progetto GiovaniSì e altri progetti orientati al mondo del lavoro, e sarebbe interessante capire e lavorare insieme alle parti sociali, imprese da un lato e lavoratori dall’altro, per un progetto comune a sostegno dell’occupazione nella Valdichiana e a Chianciano”.
Oltre a questi progetti, Barbetti sottolinea l’importanza della formazione e come è fondamentale per approcciarsi in maniera efficace a nuovi mercati.
“Il tema della formazione dei dipendenti e dei collaboratori è fondamentale se vogliamo competere con mercati esteri, quindi dobbiamo legare il tema di una nuova occupazione, magari giovanile, al tema della formazione dei lavoratori che già sono in forza presso le aziende.
Su questo credo – conclude Barbetti - che i progetti bilaterale da un lato e le nuove competenze spostate dalle province alle regioni in tema di formazione, possano essere un bel banco di prova per capire se riusciamo a convergere verso questo obiettivi che ritengo assolutamente prioritari”.

Anonimo ha detto...

Purtroppo il turismo non può essere considerata la risorsa unica su cui basare l'economia di Chianciano.
Barbetti fa bene ad affrontare l'argomento sviluppo dal punto di vista della sua categoria, ma il numero degli alberghi presenti a Chianciano è destinato a scendere ancora.
Pertanto bisogna puntare sulla qualità, marcando le differenze tra le categorie di alberghi per qualità e per prezzi.
Un due stelle deve avere prezzi e servizi da due stelle e un quattro stelle prezzi e qualità di quattro stelle!
Comunque è ragionevole pensare che nei prossimi anni gli alberghi si ridurranno ancora del 30/40%.
In definitiva lo sviluppo passa per la riqualificazione dell'offerta alberghiera ma NON SOLO.
Ma su questo punto i mostri amministratori sono in alto mare.

Anonimo ha detto...

Lo dici te.

Anonimo ha detto...

Il tempo è galantuomo. alla fine la supponenza di chi oggi è a palazzo di città verrà fuori, purtroppo.

Anonimo ha detto...

go to hell queers hysterical

Anonimo ha detto...

Uno che sul blog scrive "queers hysterical" spero vivamente sia inglese, altrimenti è proprio tutto scemo!
ma poi a chi si riferisce? che vuole comunicare?
scrivere finocchi isterici era provinciale?
e questi sono gli elementi che hanno votato per peac?

Anonimo ha detto...

SMA chi te lo dice che quelli 0che offendono sono per forza elettori di Peace ? Potrebbero essere semplicemente dei ......
forse Valerio essendo troppo democratico pubblica anche commenti che non dovrebbe .
Ma qui Peace sembra che sia la piaga Delll' umanita'.

Anonimo ha detto...

In blog veritas.
Può piacere o meno ma questo è il livello attuale e reale del dibattito locale e non solo a livello del popolino.
Il bello del blog è che puoi anche liberamente non visitarlo, mentre le decisioni sbagliate, ieri come oggi, tocca subirle sulla propria pelle!
Grande Valerio, continua così.

Damiano Rocchi su profilo FB ha detto...

TRUFFE TELEFONICHE A CHIANCIANO TERME

Stiamo ricevendo numerose segnalazioni da parte di attività turistico-ricettive, che ci informano di essere state telefonicamente interpellate da gestori di servizi di fornitura gas ed energia elettrica, i quali facendo leva su di una presunta convenzione da loro sottoscritta dall'Amm.ne Comunale di Chianciano Terme, richiedono dati storici sui consumi energetici elettrici e termici delle stesse attività, al fine di poter poi proporre una offerta per la fornitura dei relativi servizi.
Con la presente si informa quindi che da parte dell'Amm.ne Comunale di Chianciano Terme NON è stata mai sottoscritta alcuna convenzione in merito e pertanto si consiglia a tutti di diffidare da chiunque cerchi un contatto ed informazioni trincerandosi dietro tale non veritiera informazione.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Web learning al Centro per l’Impiego, il sindaco: “Formazione fondamentale per entrare nel mondo del lavoro”

In un periodo di grossi cambiamenti economici, sociali, e valoriali come quello che stiamo vivendo, si sente sempre più l’esigenza di creare degli spazi di confronto e di dialogo per significare in modo concreto il sistema in cui viviamo, dando degli spunti di riflessione e di speranza per il futuro. È con questo spirito che il Sindaco di Chianciano Terme, Andrea Marchetti intende sensibilizzare i propri cittadini a confrontarsi in modo attivo ed a promuovere l’utilizzo di tutti gli strumenti che a ogni livello (territoriale, provinciale, regionale ed europeo), sono a disposizione per garantire a tutti una eguaglianza sostanziale. Ed è proprio l’ambito lavorativo, professionale ed economico dei cittadini di Chianciano Terme che sta particolarmente “a cuore” all’Amministrazione Marchetti. «La crisi economica che da anni attanaglia la nostra società e Chianciano Terme nel suo complesso – afferma il Sindaco di Chianciano Terme – genera sentimenti di sfiducia, chiusura dei rapporti personali e sentimentali per controllare e gestire quel poco che si ha. La “precarietà” è diventata una parola che quotidianamente sento pronunciare, intesa sia mondo lavorativo sia nei sistemi dei valori». «Come Sindaco – prosegue Marchetti – ritengo sia un mio dovere etico, nonostante le politiche attive nel mondo del lavoro e della formazione non siano una competenza specifica di una amministrazione comunale, chiedere ai cittadini di utilizzare tutti gli strumenti a disposizione attivi nel territorio per pianificare e ripianificare la propria vita nella consapevolezza che oggi, in un mondo sempre più globalizzato, la formazione e la maggiore conoscenza è fondamentale per inserirsi e reinserirsi nel mondo del lavoro ed esiste. Un ottimo strumento da utilizzare per la formazione è il progetto TRIO, il sistema di Web Learning della Regione Toscana che mette a disposizione di cittadini, organizzazioni pubbliche e private servizi formativi facilmente accessibili con un catalogo di oltre 1.700 risorse didattiche completamente gratuite». Lo sportello del Centro per l’Impiego di Chianciano Terme, che si trova in Via Risorgimento, 32 a Chianciano Terme (Tel. 0578 31077 Fax. 0578 31077), è aperto al pubblico tutti i mercoledì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dalle 14,00 alle 18,00. «Le funzioni in materia di collocamento e politiche attive del lavoro sono ancora attribuite alle province e la Provincia di Siena gestisce i servizi necessari a favorire l’incontro tra domanda e offerta – conclude il Sindaco – strumenti che desidero ricordare e che invito ad utilizzare, sia per l’accesso ai servizi per il lavoro, come il servizio gratuito IDOLWEB o la Borsa Lavoro della Regione Toscana, sia per migliorare la propria formazione utilizzando TRIO, il web learning gratuito della Regione Toscana, o consultando il sito Giovanisì, il portale che aiuta i giovani a rendersi autonomi. Ma invito anche a consultare il sito di EURES (Servizi Europei per l’Impiego) e quello di MOBIREG per la mobilità europea, perché ritengo che solo conoscendo gli strumenti e servizi gratuiti a disposizione è possibile ripianificare la vita di ciascuno in momenti di crisi come questo».

Anonimo ha detto...

SONO CERTE LE DIMISSIONI DI MASSIMO ALTALUCE CONSIGLIERE COMUNALE DI MAGGIORANZA DEL COMUNE DI CHIANCIANO TERME CON DELEGHE AL TERMALISMO ED ALLE POLITICHE SANITARIE

Anonimo ha detto...

Non so se corrisponde a verità la notizia delle dimissioni di Altaluce certo è che per quanto siamo a conoscenza non molto ha inciso sulla politica termale.Forse l'essere dipendente delle Terme lo ha confinato in un ruolo marginale o di sudditanza psicologica nei confronti della dirigenza.Se invece le notizie non sono vere allora invito Altaluce ad essere un po più intraprendente.Sempre che ne abbia voglia e dare un contributo più qualificante

Anonimo ha detto...

ma sei sicuro?

Anonimo ha detto...

Le dimissioni sono state già presentate?
quali sono i motivi?

mazzetti-stefano ha detto...

18 alberghi all'asta che nessuno vuole nemmeno per pochi spiccioli.......tante altre attività che sopravvivono con enormi sacrifici..., tasse locali e non, che non tengono conto del momento, obbligatorio pagarle, equitalia che intimidisce all'angolo chi non ce la fa...., tasse inique e maggiorate ai corretti che continuano a pagare tutto----becchi cornuti e bastonati, coglioni che si paga tutto e coglioni perchè pagando tutto non possiamo fare RIBASSO PREZZI come chi qualcosa non paga e per far cassa e concorrenza scorretta abbassa prezzi....ora l'amministrazione sa chi paga e chi no....... sarebbe bene che iniziasse a trattare diversamente gli uni e gli altri....
- vabbè, del centro impiego, ok, ben venga ci sia, ma chi ci va, con quale contratto di lavoro vorrebbe essere assunto?, quante ore è disposto a lavorare?, è disposto a non fare riposi?, è disposto a lavorare 13-15 ore giorno?, è disposto a lavorare tutti i festivi?, è disposto a non fare le ferie??, è disposto a guadagnare quanto se bravi si guadagna come piccoli imprenditori ? dai 2 ai 3,50 euro all'ora senza nessun diritto sindacale, malattie, etc??? ......non so dove sono questi lavoratori....io non ne trovo nemmeno uno disposto a fare quello che è necessario e riscuotere quello che il momento economico permette....quindi dobbiamo fare il + possible da soli e stare chiusi il + possibile quando non conviene...... e se anche pagando il giusto si volesse assumere, nessuno vuole fare questi lavori, troppo sacrificio.....non solo qui, a livello nazionale mancano cuochi,camerieri,operai agricoli........ma mancano perchè nessuno vuole fare quello che richiede il lavoro...quindi, a Chianciano che viviamo di turismo che dobbiamo fare??????..poi doverosamente, il sindaco chiede di stare aperti per fornire servizi.... giusto!!!, l'amministrazione in generale, si muove per attrarre clientela???, ok, meritevole, e grazie, ma a quali condizioni??, dobbiamo prendere persone in bb a 20 euro come offerte di babbo natale,o nuoto pasqua (etc etc etc), e poi stare aperti per dare servizi?? e chi paga se i soldi che offrono noi non coprono nemmeno le spese??? chi li paga i contratti sindacali dei dipendenti??, sinceramente non riesco a capire che sta succedendo??????? ma sono tutti ipocriti.......o sanno come stanno le cose e è chi decide che ci peggiora la situazione??? obbligarci aperture, assunzioni sindacali, stipendi impossibili,tasse, e al contempo, offrirci 20 euro bb, ma lo capite che è una idiozia o no??? in pratica, sia a livello nazionale che locale, ci state obbligando a non rispettare leggi e norme........OBBLIGATI PER LEGGE A NON RISPETTARE LE LEGGI,CONTROLLATI DA CHI FA LEGGI NON RISPETTABILI CHE CI OBBLIGA PAGAMENTI IMPOSSIBILI FACENDO RISCUOTERE A NOI MISERIE INSUFFICIENTI A PAGERE LE ESTORSIONI E PIZZI OBBLIGATI............................................ma come cazzo siamo messi!! chi va aiutato prima??? i veri negri schiavizzati che siamo noi???, o i poveracci immigrati clandestini e similari che il sistema mantiene con i soldi nostri .....so che è una forzatura......ma non è cosi nella realtà?-

Anonimo ha detto...

Stefano Mazzetti, mi sembri incazzato ed hai ragione.
Il fatto è che oggi, più di prima non basta essere politico, ossia essere uomo di partito.

Bisogna entrare nell'ottica che gli amministratori devono essere scelti in base delle capacità manageriali che gli consentano in primo luogo di individuare gli obiettivi ed in secondo luogo porre in essere le azioni gestendo il personale e NON facendosi gestire dai dipendenti!!!!.

Purtroppo l'amministrazione comunale non è un club ricreativo e gli attuali amministratori (per carità tutti bravi ragazzi) non hanno le dovute capacità/competenze nè dal punto di vista degli obiettivi nè dal punto di vista della gestione delle azioni e del personale.

Tu fai l'imprenditore e sai cosa vul dire gestire un'attività. ma la affideresti ad uno degli attuali membri di giunta?

Se gli amministratori non avviano iniziative politiche tese ad affiancare improbabili rivitalizzazioni turistiche le cose andranno sempre peggio e sempre di più saranno le persone costrette ad andare via da Chianciano.

Ma veramente qualcuno pensa che l'attività turistica è la risorsa su cui basare l'economia di chianciano nel prossimo futuro?

Qualcuno crede che ci sta chi è disposto ad investire per riqualificare i 200 alberghi chiusi?

Come vedi le strutture all'asta non si vendono perchè chi ha un minimo di lucidità comprende che Chianciano è una perdita secca e NON è un luogo dove si può mettere a reddito un capitale nè dove è facile disinvestire.
In alre parole si rischia di rimanere con le dita sotto la porta.

E solo con la consapevolezza di tale condizione che si possono e debbono costruire nuove opportunità.


Simone ha detto...

Sul fatto che gli attuali amministratori non abbiano capacità di individuare obbiettivi e che si facciano comandare dal personale non condivido e sinceramente non vedo cosa possa entrarci con quanto detto da Mazzetti. E questo non perché li ho votati, ma semplicemente perché credo che chi pensa che per gestire un qualunque comune servano manager e nel caso di Chianciano tour operator poco ci ha capito.
Mazzetti ha ragione, ma se si è "svenduto" il prodotto Chianciano non è certamente tutta colpa di chi ha amministrato fino all'anno scorso e tantomeno di chi c'è da nemmeno un anno. Possibile, mi chiedo, che qui in questi commenti si pensa sempre a dare le colpe alla politica e mai, dico mai, alle associazioni di categoria?
Qui potresti fare una giunta anche con Marchionne, Draghi e direttivo Valtur, ma se non cambi la mentalità degli imprenditori non risolvi nulla. Le tasse (troppe e alte) ci sono dappertutto e dappertutto si sentono critiche alla gestione politica, ma se le cose vanno anche se poco, ma diversamente forse è perché c'è una diversa mentalità.

Anonimo ha detto...

E su che si dovrebbe basa' l'economia sull'industria?

Anonimo ha detto...

Per Simone,
io ho detto esattamente l'opposto di ciò che hai capito.
Non ci vuole né Valtur né altr,o visto che NON è sul turismo che si possono puntare tutte le carte. L'amministrazione non può fare impresa e non deve farla ma dovrebbe individuare gli obiettivi e indirizzare l'economia, i servizi ecc...
Oggi per fare ciò c'è bisogno di gente adeguata (NON MENAGER D'IMPRESA !)
Gli imprenditori faranno la loro parte secondo le proprie capacità.
Certo è che se mancano i servizi ai turisti ed alle famiglie, se mancano i bus, se mancano i treni, se manca una adeguata illuminazione, se mancano persino i marciapiedi ecc... di chi è la colpa????
Solo di chi ha amministrato ed amministra.
Certo, poi individuare una soluzione può significare per esempio anche industria (scelta che io non condividerei) ma sarebbe un'indirizzo politico.
in ogni caso bisogna darsi una svegliata.

mazzetti-stefano ha detto...

magari fosse rabbia quella che provo......purtroppo siamo gia alla fase successiva, rassegnazione e frustrazione, rido, ruzzo, e me ne frego tutto il giorno, perchè la rabbia mi farebbe venire solo acidità di stomaco.
-personalmente, che di politica e schieramenti me ne frego....non do valore al voto(il mio è stato per Marchetti),nel senso che localmente serve a poco, nazionale meno che mai, localmente se anche la lista civica devono poi applicare e far rispettare leggi nazionali, fatte dall'espressione + schifosa,ladra,vergognosa, delle lobby partitiche e poteri vari, che tutelano i loro interessi, non quelli di chi vota, noi siamo solo marionette che mandano li uno o l'altro intrallazzatore(5 stelle a parte)poi quando li diventano tutti parenti(5 stelle a parte), e sostenere che Marchetti&company non siano capaci, detto partitocraticamente intendendo che gli altri erano meglio non è il mio pensiero, io non vedo Marchionne o manager di spicco e provata esperienza da nessuna parte , e il meno peggio, per me, non era pd corresponsabile innegabilmente dello sfascio attuale.
-a me da non politico,piacerebbe, che chiunque contribuisse a "riorganizzare Chianciano" pensando a Chianciano, non per far controllare territorio da uno o l'altro, una buona idea è solo una buona idea, indipendentemente la fede politica di chi la esprime, il pd e 5 stelle, costruttivamente possono proporre quello che vogliono...se poi buone idee non venissero considerate da Marchetti&c. , beh! a "svotarli" c'è tempo la prossima volta.
-chi ora vive a Chianciano, ci vive grazie a chi nel passato lavorava guadagnando bene lui, e facendo guadagnare, imprenditori(spesso improvvisati, ma di manager quando bastava aprire le porte per pienare non c'era bisogno)MA LA REGOLA ERA 12-15 ORE LAVORO GIORNO,NIENTE RIPOSI CERTI, NIENTE FERIE ESTIVE,ETC ETC...E IMPARARE A MEMORIA LE BUGIE DA DIRE AD EVENTUALI CONTROLLORI.....era giusto??? erano scelte soggettive, a chi non stava bene poteva andare altrove,ma le convenienze c'erano per tutti, additare albergatori , associazioni, privati, politica, .....di responsabilità per come è ora, è solo verità, quindi ok, gli imprenditori non investivano, i camerieri compravano casa con le mance in nero(e altro), la politica, mps, fondazione pilotavano il tutto, ok si sa, tutto vero......ma le responsabilità vecchie, non migliorano la situazione attuale, TUTTI SIAMO RESPONSABILI, TUTTI, NESSUNO ESCLUSO!!!,chi + direttamente chi meno, ma TUTTI!!!.
-detto questo però....ai nostri figli in età scolare....cosa vogliamo insegnare?? quali verità ed educazione vogliamo dare?, quali speranze di avere un futuro qui?.......queste cose prescindono da appartenenza politica.
-chi serio e corretto, credo non possa dire io ho la soluzione.....andrebbero messe insieme le migliori idee CON SERIETA, dopo si può anche cercare colpevoli.....ma ora serve solo ad arrabbiarsi e farsi il sangue nero, e cosa risolve???

Anonimo ha detto...

Insomma se fossero confermate le dimissioni del consigliere il blog ne avrebbe azzeccate 2 su 2, fondazione cultura e malumori nella maggioranza, alla faccia delle cazzate, dei bla bla e del pettegolezzo.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Come spesso succede caro Stefano le cose le vedi,le ragioni in modo giusto e non ti nascondo che a me piace anche il modo SGUAIATO in cui le dici perchè rende meglio il tuo stato d'animo che altro non è che quello di un autentico Chiancianese che soffre nel vedere un paese meraviglioso andare ogni giorno sempre più alla deriva e nel contempo leggere parole di persone che si preoccupano solo di "chiachierà" senza nulla proporre.Credo che come in ogni Azienda è sempre il quotidiano quello che assorbe risorse perchè necessita di soluzioni immediate :la buca,il tombino che spaglia ecc.ecc.E questo toglie tempo e risorse a preparare strategie Una buona amministrazione è secondo me quella che oggi sta preoccupandosi del 2016-2017 individuando ipotetiche soluzioni e programmando strategie. Le Sensoriali e le Theia non riempiranno mai 200 alberghi,nè potranno sostenere economicamente una rete commerciale quale è quella attuale . Però questo dobbiamo avere il coraggio di dirlo,non alimentare false illusioni.Allora dovremmo considerare l'opportunità di abbattere 100 alberghi creando un modello di cittadina che abbia connotati identificativi .La città della salute ?la città del divertimento?la città per anziani?la città per le famiglie? Costruire su quel modello la futura città,con aree di verde,oppure con locali luminosi,oppure parchi per passeggiare,leggere,ascoltare musica,oppure terme efficienti dove curarsi e ritemprarsi. La politica deve fare queste scelte e prepararsi per tempo a realizzarle.Ma per fare questo è necessaria una comunità aggregata ,non conflittuale,che sia pronta a sacrifici economici ma anche fisici,rendendosi disponibile a creare un domani migliore per le nuove generazioni.Pensi che tutto questo sia solo un sogno?

Anonimo ha detto...

X Osservatore Chiancianese,
condivido in pieno (!) l'analisi e le sensazioni che, con parole diverse, ho a volte cercato di comunicare.
E' giusto, anzi giustissimo, non considerare un tabù l'abbattimento di tanti alberghi che sono oggi segno di decadenza e degrado della città, specialmente se si tiene conto della impossibilità della loro riattivazione.
Parli giustamente di un nuovo disegno urbanistico/sociale/economico e, secondo me, cogli nel segno.
La realizzazione dipende dalla capacità e dalla visione di chi fa le scelte in Comune.
Ed è su questo punto mi permetto di esprimere tutto il mio scetticismo .

mazzetti-stefano ha detto...

sguaiato mi mancava, ganzo!, è che se per dire che ti girano i coglioni di brutto, tocca dì che "i testicoli spinti dalla forza centrifuga hanno acquisito un forte moto rotatorio".......solo per voler sembrare + "educati e colti linguisticamente" a me fa sorridere, a casa e nei bar l'italiano grammaticale manco chi lo insegna lo usa.......in inglese questo viene definito "slang" (mi sembra), in italiano gli ipocriti lo definiscono maleducazione.
-se l'ipocrisia viene messa da parte, ci diciamo davvero in faccia le cose come stanno, al momento cambia poco, ma servirebbe a "digerire meglio"....serve la convinzione e il sacrificio di tutti per tentare di risollevare un po la zona, e mai sarà come prima, necessari meno ma + competitivi posti letto, attenzione vera a alimentazione e valorizzazione di cosa qui già esiste in parte,competenze estreme delle nuove tecnologie di marketing e informatiche(il turismo ora passa di li),SERIETA NEL PROPORRE COSE SI VENDE REALMENTE,(non delle stelle riportate sulla licenza....), implementazione cura e tutela di spazi aggregativi, verdi e non, ...riqualificazione urbana vera, non rifare una strada, buttare giu volumi vetusti di strutture fatiscenti etc etc....., implementare strutture per accogliere clientela "non alberghiera"(che non cerca alberghi, quindi non in concorrenza con essi), obbligo di parlare lingua straniera, minimo l'inglese, per chiunque abbia o chieda nuova licenza(o avere personale che lo parla),.......uffici turismo aperti sempre e fino a mezzanotte,.. le cose ce ne sono tante........ma le deve ragionare chi è preposto(con suggerimenti magari di tutti), dirle io che sò coglione, contadino,inesperto, ininfluente ,serve a poco.....presunti professionisti in varie poltrone di rappresentanza ce ne sono tanti giusto??, be ci mettano la testa sul serio e senza ipocrisia....io posso botica qui, ma poi il mio compito è solo spalare la merda a capre e cavallo, potare gli olivi,rabbreggia qualcosa da magna pe i mi clienti, e RISCUOTERE PER PAGARE TANGENTI PIZZI ED ESTORSIONI, è per questo che poi girano i coglioni e preferisco spala la merda, quella puzza ok, ma è molto MENO SUDICIA DI TUTTO IL RESTO!

Anonimo ha detto...

Vorrei riportare un attimo il post su videosorvegliamo le aree verdi
A me pare che nulla sia stato fatto dopo il comunicato di Ottobre dove il commune annunciava tolleranza zero sugli scarichi abusivi etc.
Telecamere solo a parole, presidio da parte delle autorita' nemmeno a parlarne, situazioni di crisi nei soliti 4 o 5 posti; segnali il problema ti dicono che e' colpa della gente. OK sappiamo che sono esempi di incivilta, ma voi dovete trovare la cura come avete annunciato. E se gli scarichi si materializzano in orari diversi da quelli d ufficio e non esiste la videosorveglianza si devono cambiare le abitudini.Altre due piccole segnalazioni: 1 il parco a valle e' pieno di escrementi umani oltre a quelli soliti di cane, e per quest ultimi ringraziamo i soliti abitue che portano la muta di cani in giro sciolti e chiaramente non raccolgono...insisto poi anche sul fatto che si continui a non fare nulla per arginare il problema dei limiti di velocita in centro abitato, ma questo non era nel programma della lista civica e pare continui a non rappresentare un problema. Mi aspetto un amministrazione piu determinata. Ettore Barbetti