e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 17 dicembre 2014

Il Paese di Babbo Natale ed il Paese dei Fantasmi

Le Winx al Paese di Babbo Natale di Chianciano Terme 14.12.2014 (fonte Facebook)
A Chianciano Terme quest’anno, più di altri, aleggia un particolare spirito natalizio e ciò grazie all'iniziativa del “Paese di Babbo Natale” che, dopo il ponte dell’Immacolata ha subito replicato il successo con l’arrivo delle Winx (vedi foto), un evento che ha visto tre spettacoli nell’arco del pomeriggio e staccare circa 4.500 biglietti nella sola domenica, un'iniziativa di successo che ha portato sicuramente dei benefici al settore alberghiero della città.

Centro Storico di Chianciano Terme domenica pomeriggio del 14.12.2014

Ma, proprio in contemporanea con tale evento nell’intero pomeriggio di una domenica prenatalizia, come è successo anche nelle settimane precedenti, le vie del Centro Storico (vedi foto ore 17,30), dell’area di Piazza Italia e della Rinascente risultavano quanto mai deserte, mentre a Montepulciano dove c’è un’iniziativa simile, ma che insiste sulla zona commerciale, le vie sono prese d’assalto con numeri impressionanti.
Credo che ci sia bisogno di integrare meglio l’idea del “Paese di Babbo Natale” con la struttura di Chianciano Terme, evidentemente la location di Sant’Elena, per quanto suggestiva, non sta portando benefici all’economia chiancianese, se non in piccola parte rispetto al potenziale, oltretutto mi sembra anche ironico che nel sito dell’evento ci siano immagini del Centro Storico innevato e con Babbo Natale, quando quella zona non viene assolutamente interessata dall’avvenimento.
Sicuramente verrò contestato dai buonisti e dai ciechi sostenitori a prescindere perchè non faccio proposte “costruttive”,  intanto provo ad evidenziare un problema che è saltato agli occhi di molti. Prenderne coscienza spesso è il miglior modo per trovare una soluzione.

Saluti,


Valtubo

67 commenti:

Anticipazione Corriere di Siena ha detto...

Le imprese aderenti ad Assohotel-Confesercenti, riunite in assemblea regionale, hanno rinnovato il proprio organismo di rappresentanza ed Anna Duchini di Chianciano Terme è stata eletta Presidente Regionale. Gli albergatori hanno evidenziato che il turismo rappresenta, con la sua filiera, quasi il 10% del pil toscano, mentre l’entità delle risorse regionali destinate al settore (fondi Comunitari) non arriva al 7% . Gli imprenditori si trovano a affrontare quotidianamente problematiche legate a tassazione e burocrazia in un quadro poi, promozionale, non sempre sinergico fra privati ed istituzioni “Si sbaglia se si pensa che il turismo possa vivere di rendita o se si pensa che la Toscana non abbia bisogno di promozione – ha dichiarato la neo presidente Anna Duchini- Non è così; anzi chiediamo politiche che sostengano realmente le nostre imprese, per dare valore ed innovare l’arte dell’ospitalità che significa anche capacità di trasmissione dei valori di un territorio ed identità.”

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Caro Valerio da bravo "provocatore" lanci il sasso e poi tiri indietro la mano e io come vedi ci sono cascato.Il successo di Babbo Natale ora stimola l'appetito di molti,anche di coloro che prima ridevano dell'iniziativa e che,da bravi Chiancianesi,speravano fosse un flop.Così non è stato e ora tutti vorrebbero salire sulla giostra.Poi,come sempre succede a Chianciano,ognuno la vorrebbe sotto casa propria.Io credo invece che, se si ripeterà l'iniziativa, deve rimanere a Sant'Elena,luogo bellissimo e irripetibile,dove i bambini possono divertirsi con i genitori in un luogo sicuro,senza pericoli nè contaminazioni di macchine,rumori,gas.Credo invece che si potrebbe arricchire il tutto con altre iniziative nel Centro Termale,con film di cartoni animati alla sera o rappresentazioni teatrali (perchè non affittare il cinema Garden per un mese con il contributo di Albergatori,Commercianti Banche-lascio fuori le Terme perchè visto l'interesse dimostrato con l'illuminazione in questo periodo hanno dato un chiaro messaggio che a loro del nostro paese non frega niente,interessa solo perchè qualche dirigente od impiegato a fine mese riscuote e magari spende lo stipendio in altro paese o città).Forse sarebbe bello anche immaginare che in quel periodo i negozi fossero illuminati o che le serrande non fossero abbassate,ma ho forti dubbi visto il comportamento che tengono in estate (figuriamoci in inverno!).E poi molti negozi sono chiusi(vedi quelli di fronte all'Albergo Le Fonti dove le proprietà hanno preferito arredare i propri negozi con pezzi di famiglai piuttosto che affittarli a prezzi ragionevoli) E forse allora come qualcuno aveva suggerito non sarebbe stato male realizzare il Parco Avventura nella Pineta dei Fucoli di cui avrebbero beneficiato anche alla Rinascente.Come vedi ci sarebbe spazio per tutti se tutti fossero disponibili a collaborare fattivamente ed economicamente alla realizzazione di nuove idee...ma su questo ho forti dubbi.

cane di betto ha detto...

Il paese di Babbo Natale sicuramente è carino e porterà qualche beneficio a qualche albergo aperto, ma niente più.
Il grosso vantaggio sarà sicuramente per l'ideatore dell'evento e della "pro l'oco" che metteranno via diversi soldini, per tutti gli altri esercenti (centro storico, piazza italia, viale roma e rinascente) rimarrà solo il cane di betto

Corriere di Siena ha detto...

Oltre 4500 biglietti per il Paese di Babbo Natale

Chianciano Terme– Straordinario successo del Villaggio di Babbo Natale, allestito nel Parco termale di S.Elena, progetto che vanta il patrocinio del Comune e presentato dalla Pro Loco. Tutte le iniziative gemelle nel resto d’Italia, compresa la vicina Montepulciano, fanno registrare presenze da record. Dopo le diecimila persone per il Ponte dell’Immacolata, nel week end appena trascorso, si segnalano nuovi record grazie allo spettacolo pomeridiano delle bellissime “Winx” che, nell’auditorium di S.Elena, si sono esibite tre volte con lo show case estratto dal loro musical di fronte ad un pubblico stipato di bimbi. Fonti non ufficiale parlano di 4.500 presenze. “Vorrei arrivare al 26 dicembre con questa media ! –commenta entusiasta l’organizzatore Paolo “Sax” Grossi” che lo scorso anno fu il deus ex machina di analoga iniziativa a Montecatini- Uno spettacolo nello spettacolo: Chianciano si merita questo dopo anni di letargo”. Ieri nel delirio di pubblico, si sono viste anche le telecamere della Rai. Soddisfatti anche gli operatori turistici: tutte le agenzie di viaggio della città vendono il pacchetto Babbo Natale con pernottamento e con la possibilità di andare alle piscine termali Theia gratis per i bimbi fino a 15 anni. “Il week end dell’Immacolata avevamo 200 persone, questo week end 100 persone a dormire negli hotel” dice Sabrina Poggiani dell’agenzia Awik & Clausi Travel- Molti prenotano last minute. E’ il tipo di prodotto ideale per le famiglie giovani, quelle degli ex single che si sono appena sposati e hanno figli piccoli” commenta, sottolineando anche la soddisfazione dei ristoratori e bar, specie di quelli zona S.Elena.
Molte le attrazioni situate all'interno del parco, come la Posta di Babbo Natale, la sua Dimora e la Fabbrica dei giocattoli, tante attività come la Baby Dance e il Trucca Bimbi, l’animazione degli Elfi –tutti reclutati in zona e opportunamente formati- il trenino, i tappeti elastici, le bancarelle dei commercianti in stile casetta tirolese e nell'area ristoro la possibilità di mangiare. Il percorso poi diventa più magico con la Stazione di Babbo Natale, l'Officina degli Elfi, con la Slitta Magica ed un Percorso con i Pony. E poi, ancora la visita all’antica Grotta delle Terme dove è allestito il Presepe e si possono visitare le Case tipiche degli Elfi e la Prigione dei bimbi cattivi. Fino ad oggi l’attrazione è stata aperta solo il week, end, mentre dal 19 al 26 dicembre 2014 il Villaggio sarà aperto tutti i giorni dalle 10,00 alle 20,00. Lo scorso week end il parcheggio non è stato sufficiente, così nell’area della rotonda sono stati dislocati due e anche tre Vigili urbani con l’indicazione di parcheggio nella zona degli impianti sportivi in via Abetone. Preso d’assalto anche il parcheggio della Croce di fronte al Bar Marabissi, Tutto questo nonostante ci sia un biglietto da pagare: otto euro per tutti grandi e piccini sopra i due anni e sei euro per i residenti.

Corriere di Siena ha detto...

Piazza Italia poco illuminata Veglioni sold out alle Terme di Chianciano, sia piscine Theia che Terme sensoriali

Chianciano Terme – Lo spostamento del baricentro turistico nella zona di S.Elena a causa del successo stratosferico del Villaggio di Babbo Natale installato nel parco termale, ha lasciato fuori la centralissima piazza Italia. Se infatti di lì si deve transitare per andare alle Terme sensoriali ed alle Piscine termali Theia, due strutture legate alle offerte della Christmas Card e di grande successo (sono ormai da giorni esauriti i veglioni di San Silvestro in entrambe le Terme, tanto che sui siti campeggia la scritta “sold out”), la piazza Italia progettata da Paolo Bodega soffre per ora di mancanza di luminarie e sconta problemi già denunciati dalla Amministrazione Marchetti. La piazza costa troppo di funzionamento e manutenzione, si sporca facilmente, le vasche d’acqua fanno incetta di sporco e foglie. Se Marchetti ha già messo mano alla Piazza in termini di tanto atteso aumento dei parcheggi, posizionandone quattro nuovi con disco orario di mezz’ora davanti al punto informazioni ed al negozio “Il telaio”, ora si attende una revisione degli spazi, anche con interventi mini invasivi già annunciati. Per abbellire la Piazza sotto Natale, già ci sono le rotoballe firmate dai più famosi writers d’Italia e l’assessore Damiano Rocchi ci annuncia l’installazione di un grande albero già oggi con una aggregante formula di collaborazione cittadina. Infatti l’albero è stato donato dalla ditta Aggravi che si occupa di giardinaggio e piante e fiori ad altissimo livello. “Il mercatino stile tirolese sarà spostato da Sant’Elena proprio in Piazza Italia dal 26 dicembre al 6 gennaio in concomitanza con la chiusura del Villaggio di Babbo Natale”” dichiara la presidente del Centro commerciale naturale Rossella Chierchini. “E’ difficile in una città orizzontale come Chianciano riuscire ad animare tutte le zone –commenta Chierchini -ma siamo molto contenti che questa iniziativa a S.Elena abbia un tale successo, hanno riaperto anche alberghi tradizionalmente chiusi sotto le feste, hanno lavorato molto ristoranti e bar ”.

Corriere di Siena ha detto...

Piazza Italia l’assessore Rocchi “Ecco il grande albero” L’abete è donato da Aggravi.
E verranno spostate in piazza le casette tirolesi con gli stand che ora sono al Villaggio di babbo Natale dal 26 dicembre fino alla Befana

Chianciano Terme – L'assessore Damiano Rocchi aveva annunciato un bell’albero di Natale classico in Piazza Italia ed eccolo qua a tempo di record. Già ieri mercoledì il concittadino Simone Aggravi, della omonima ditta di si occupa di paesaggi, giardini e vivai ad altissimo livello, ha provveduto a donare la pianta, grazie ad un nuovo spirito di collaborazione che è palpabile in città. Lo spostamento del baricentro turistico nella zona di S.Elena a causa del successo del Villaggio di Babbo Natale installato nel parco termale, aveva infatti lasciato fuori piazza Italia. Se infatti di lì si deve transitare per andare alle Terme sensoriali ed alle Piscine termali Theia, due strutture legate alle offerte della Christmas Card e di grande successo (sono ormai da giorni esauriti i veglioni di San Silvestro in entrambe le Terme), la piazza Italia progettata da Paolo Bodega soffriva per ora di mancanza di luminarie, come rilevato su fb dai cittadini chiancianesi, e sconta problemi già denunciati dalla Amministrazione Marchetti. La piazza costa troppo di funzionamento e manutenzione, si sporca facilmente, le vasche d’acqua fanno incetta di foglie. Per abbellire la Piazza sotto Natale, già ci sono le rotoballe firmate dai più famosi writers d’Italia e l’assessore Damiano Rocchi ci conferma l’installazione dell'albero. “Il mercatino stile tirolese sarà spostato da Sant’Elena proprio in Piazza Italia dal 26 dicembre al 6 gennaio in concomitanza con la chiusura del Villaggio di Babbo Natale” dichiara intanto la presidente del Centro commerciale naturale Rossella Chierchini”. E questo arricchirà ancora la Piazza.

mazzetti-stefano ha detto...

personalmente sulla potenzialita di babbo n., penso sia molto superiore a quella ottenuta, come gia detto, certo non puo prescindere da un coinvolgimento trasversale di tutti indistintamente appartenenze associazionistiche o partitiche, per un motivo o l'altro quest'anno non è successo, credo che se adeguatamente coinvolti con tempo debito anche le singole strutture avrebbero contribuito ad "illumunare" un po Chianciano tentando l'apertura, certo non a 20 euro ap bb,, ma bastava aprire senza agenzie e clienti ce ne erano, io ero gia full booking da prima quindi a me personalmente nemmeno 1 euro, ma è stato bello poter mandare i clienti da qualche parte a Chianciano.
-chi ci guadagna???, beh non mi importa nel senso che, essendo una iniziativa di sociatà privata.....normale che guadagni o rimetta l'azienda che l'ha fatta.......Paolo sax, anche se ancora non ho capito chi paga parco, e tutto il resto, e come mai se è un evento speculativo, ci siano volontari e non lavoratori.....cmq, a me non tolgono niente quindi me ne frego......e se alla proloco vanno parte degli incassi, bene.......se li meritano per il culo che si sono fatti, e come associazione no profit di sicuro sapranno ben spenderli per fare meglio (se meglio si può fare) altre cose, augurandomi che trovino il modo di poter comunicare a tutti indipendentemente associazioni,enti,agenzie, che mi sembra evidente non lo hanno fatto,(con attenzione ad avere qualcuno che possa interagire trasversalmente con tutte le strutture incaming)............... rispondo tutti i giorni al telefono "mi dispiace sono al completo", da tempo e per le date + gettonate, passate e da venire, alla domanda " mi sa consigliare altre strutture o a chi rivolgermi per avere info su alloggi a Chianciano?----------solita risposta di sempre bohhhhh......provi a fare un giro in internet--------, ora alcune strutture con cui collaboro ok, ne sono a conoscenza o faccio qualche telefonata quando posso o se già conosco clienti, ma nella maggior parte dei casi......potenziali clienti persi per Chianciano, e per me anche, se vanno altrove..........manca un cooirdinamento tra le strutture incaming, un ufficio che sia sempre aggiornato su aperture, chiusure, posti letto liberi, etc etc......... non so se negli obbiettivi della proloco, lo spero, altrimenti, ne serve un'altra , e lo dico costruttivamente parlando di Chianciano, non facendo solo i miei interessi come qualcuno ha commentato altri post, chi ha fatto solo i propri interessi a Chianciano non sono certo io, che danni ben pochi ne posso fa.........ci sarà qualcun altro giusto??.
-plausi a tutti quelli che si sono dedicati a babbo natale, rotoballe etc..... capisco che a cose fatte a qualcuno si gonfia il gozzo, ma gli eventi sono stati un successo, circoscritto ok, ma era prevedibile.......la colpa che il paese e vuoto non è certo degli eventi a s.Elena........... amministrazione e proloco(nonostante non abbia condiviso alcune scelte) hanno lanciato il sasso, in tanti si sono scanzati con la malizia di chi pensava gle lo avevano tirato in faccia, invece era stato lanciato per giocare insieme......(poi qui c'è da discutere...mah è un'altra questione), beh....conoscendo le persone- amministrazione e proloco, ipotizzo che per altre cose ripeteranno il lancio del sasso (in modo migliore meglio) e a sto giro, giochiamoci CAZZO!!!!!!, dare a cesare quel che è di cesare------------BRAVI BRAVI BRAVI

Anonimo ha detto...

Bravo cane di betto ...lascia tr... gli altri e te fatti...

mazzetti-stefano ha detto...

PIENZA:
ufficio turistico comunale
Tel. 0578749905
info.turismo@comune.pienza.si.it
, una soluzione per chi vuole info su Pienza????, semplice.......chiama l'ufficio comunale addetto, che veicola in base a richieste e iniziative del momento....................

Anonimo ha detto...

Mago di Oz
Noto con grande piacere che basta un suggerimento su facebook o altro social che ogni desiderio diviene realtà. Pronti alberi, mercatini e chissà cosa altro per la centralissima P.zza Italia, giusto...non è una cosa disprezzabile..ma per il Paese Fantasma cosa riserva la Fata Turchina? Pur sapendo che la bacchetta magica non ce l'ha nessuno, ma anche si pecca di scarsa volontà, mi sembra che cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa.

ADOLFO MINNITI ha detto...

Un sacco di gente "rosica" ( a partire da Valerio, e me ne dispiace) per il successo del Paese di Babbo Natale.... Certo, è la prima edizione, c'è molto da migliorare, c'è da rendere attraente il Centro Storico e Piazza Italia/Via Roma in concomitanza con il "Paese", ma il successo è indubbio! Complimenti a chi ha voluto dare una prima smossa alla sonnolenta Chianciano.... Detto questo, una domanda all'Assessore Rocchi e amico Damiano.... Mi spieghi perchè Piazza Italia debba sempre avere più attenzioni del Centro Storico? Perchè le "casette in stile tirolese" vengono posizionate dal 26 in Piazza Italia e nulla prevedete di "continuativo" in Centro Storico? (se non la continua inefficienza della pulizia con merde che affiorano in ogni dove!!!). Non rispondermi "per motivi logistici" per favore...... Come vi "spendete" per Piazza Italia che avrà un'attrattiva fissa dal 26/12 al 06/01 potreste darvi da fare anche per il Centro Storico e non demandare tutto a qualche Associazione priva di contributi che fa quel che può!!!!

Anonimo ha detto...

Mi sembra che nel post di Valtubo l'evento sia ben valutato quindi non vedo rosicamenti da parte sua, poi che sia scollegato dal resto della cittadina è evidente che corrisponda a verità, i numeri snocciolati negli articoli ruffiani sembrerebbero un po' eccessivi. Che dire, bravi agli organizzatori, bella manifestazione, riuscita ma purtroppo fine a se stessa. Evitiamo trionfalismi perchè l'economia chiancianese nel suo complesso ne sta risentendo ben poco ed è quella che poi paga le tasse sul territorio.

Il fantasma delle giunte passate ha detto...

Complimenti alla riuscita manifestazione de “il paese di Babbo Natale” che ha saputo intercettare la novità e portare numerosissimi visitatori in un periodo dell’anno solitamente morto. Dispiace che tale evento non si sia potuto organizzare nelle vie commerciali di piazza Italia e del centro storico. Aree fortemente penalizzate dalle scelte delle passate amministrazioni: senso unico, parcheggi a pagamento, mancanza di posti auto in piazza Italia, carenza di parcheggi ed accessi intorno al centro storico. Tali errori madornali, insieme alla crisi ed allo scarso decoro urbano, hanno così depresso il tessuto commerciale di queste aree da renderle evidentemente non idonee per ospitare tale iniziativa. I numerosissimi ospiti si sono concentrati quasi esclusivamente nel parco. Comprensibilmente si è scelta questa location per le caratteristiche del parco, la comoda accessibilità e l’ampio parcheggio gratuito per le numerose famiglie giunte in auto. Il parco di Sant’Elena, grazie a Dio privato, è rimasto al riparo dai progetti di dequalificazione urbana delle passate, scusatemi il termine, “amministrazioni”.

Anonimo ha detto...

Tanti nemici tanto onore !!!!! ROSICATE CASTORI ROSICATE !!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Ciao Adolfo,
onestamente non ritengo e non riteniamo che ci sia disparità di considerazione tra il Centro Storico e Piazza Italia, ma non possiamo di certo mettere in dubbio il fatto che "urbanisticamente" e "commercialmente" siano contesti diversi e che di conseguenza meritano 'eventi/manifestazioni' diverse.
Oltre all'innovativo allestimento con rotoballe dipinte dai writers, grazie all'iniziativa del Consigliere con delega al Centro Storico Laura Ballati, in ottica festività natalizie siamo riusciti ad installare dei totem fotografico-poetici molto apprezzati dai turisti/visitatori che sono entrati ed entrano all'interno delle nostre "vecchie mura".
Colgo occasione per ricordare anche che come amministrazione siamo subentrati trovando un bilancio approvato, il quale non prevedeva nel pertinente capitolo le risorse necessarie per finanziare sostanziali ed accettabili interventi in termini di allestimento natalizio.
Solo grazie alla fattiva collaborazione con CCN, ProLoco, associazioni e volontariato cittadino, infatti, stiamo riuscendo a dare un po' di quelle risposte che Chianciano merita ed attende da tempo.
Nei prossimi giorni, con grandi sacrifici, andremo ad allestire un albero adeguato in Piazza Italia ed un altro in Centro Storico, probabilmente non saranno il massimo e ne siamo consapevoli, così come del fatto che tutto e' migliorabile e cercheremo sicuramente di farlo.
E vedremo inoltre anche di incidere, per quanto nelle nostre 'corde' e possibilità, sulla pianificazione e gestione degli eventi da parte dei vari soggetti promotori.
Chiudo dicendo (generalmente) che accettiamo ed accetteremo sempre le critiche, purché queste siano costruttive e quindi non strumentali o peggio ancora mosse da ripicche, litigiosità o addirittura 'campanilismo locale'. Chianciano Terme e' uno e di tutti i chiancianesi!

A presto,

Damiano Rocchi
Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Scusate, non vedo cosa ci sarebbe da rosicare.

valtubo ha detto...

Caro Adolfo
se pensi che “rosico” forse non hai letto bene il mio post, o molto probabilmente non mi sono spiegato bene, nella prima parte spiego il successo ed il bel risultato del Paese di Babbo Natale, e ne sono soddisfatto, ma poi spiego come la manifestazione nei fatti non porta il massimo dei vantaggi che potrebbe portare all’economia chiancianese, temo che fai parte dei ciechi sostenitori, perché poi ti lamenti che in Paese non c’è nulla e non fanno nulla con una disparità di trattamenti con Piazza Italia, perché non chiedi il prolungamento del paese di Babbo Natale in quello della Befana e cosi si arriva al 6 (PS: l’idea è mia e ne voglio i diritti se qualcuno la vuol fare ;-)).
Il problema è che a Chianciano sono state create barriere architettoniche, viarie, di parcheggi a pagamento etc., come ha ben spiegato “il fantasma delle giunte passate”, che impediscono di realizzare un evento nelle aree commerciali di Chianciano, ed è qui che dobbiamo intervenire, altrimenti il prossimo anno se si ripeterà, e spero che si ripeterà, se verrà rifatto con lo stesso schema, è come se fosse “scorporato” dalla città, se lo facessero in fondo ai vepri sarebbe uguale, e fine a se stesso.
Ma se fine a se stesso e, come evidenziato dal Mazzetti, per pochi intimi, allora il cappello che ci ha costruito e messo l’Amministrazione sopra non mi suona tanto bene.

Saluti,

Valtubo

ADOLFO MINNITI ha detto...

Caro Damiano, grazie per la tua solerte risposta che non risponde... Non voglio polemizzare con te o Valerio, ma è indubbio che ci sia una forte sproporzione di attenzioni tra Piazza Irslia/via Roma ed il Cdntro Storico. A parte il fatto che le rotoballe sono state posizionate in tutta Chianciano (e Giuseppe e Maria del Centro Storico sembrano più dei terroristi Isis che genitori di Nostro Signore), a parte il fatto che i Totem non portano certo vagonate di turisti ad ammirarli (però noi li usiamo come gli antichi indiani d'America per venerare lo spirito della pioggia che spazza via le merde di piccioni, cani e gatti che gli addetti non fanno), a parte tutto questo, ma il tessuto economico di Piazza Italia/via Roma non è lo stesso che la passata estate si è ribellato ai mercatini del sabato perché gli "portavano via clienti"? Ed i mercatini di Natale ora gli vanno bene? Botte piena e moglie ubriaca! Certo che gli vanno bene perché se ben pubblicizzati portano turisti, quindi si fa come vogliono i commercianti della zona ricca....ed al Centro Storico rimangono le cacche!!! Valerio, avevo già proposto da tempo il mercatino di Natale in Centro Storico, "location" ottimale, vista la mia esperienza altoatesina, ma i geni hanno preferito accontentare chi la scorsa estate era contrario ai mercatini settimanali per risvegliar si oggi fautori dei mercatini natalizi....

Anonimo ha detto...

A Sant'Elena la gente ci va per il villaggio di Babbo Natale e per gli spettacoli tipo Winx. Il mercatino che lo tenessero li fino al 6.

Il cane di Betto ha detto...

Assessore, ricordo male oppure nel vostro programma era presente tra i primi punti da realizzare la riqualificazione del centro storico e la sostituzione delle illuminazioni?
Il paese si deve fa come il cane di betto?

Anonimo ha detto...

Proponi tu qualcosa, in special modo se hai un filo diretto con tale "FATA"!

mazzetti-stefano ha detto...

onore e merito. l'ho detto e ridetto, ma ad esclusione di pochi.....il successo dell'evento cosi come è stata fatto , è per s.Elena, non è un successo per Chianciano, economicamente parlando....chi ci va è chiuso li dentro e li dentro spende, come chi andrà a terme il 31, dentro sta e dentro spende, idem serata terme, idem festa musica, etc etc...... Chianciano non si presta a fare una cosa che coinvolga tutti, sia per mentalità(speriamo cambi) sia per come è urbanisticamente diviso, per far contenti tutti ci vorrebbe almeno 12 diverse location contemporaneamente.......e per un numero cosi chi le fa???, chi le organizza? chi paga? , forse, lo dico senza polemiche , tanti che aspettano "che qualcun altro" gli porti lavoro con eventi e similari, potrebbero lamentarsi meno e fare di+ e al meglio possibile loro in primis......, ripeto, senza polemica, ma chiunque sta al di fuori delle "mura" da sempre è tagliato fuori da qualsiasi iniziativa, aziende e privati, oltretutto paghiamo per servizi che non vengono dati a noi, ma a chi dentro le mura, con anche i nostri soldi........ quindi un po di ragionevolezza per favore, poi ogni meglio e meglio ,e se possibile ben venga......ma chi si lamenta "perchè li si e qui no" o similari, prima di farlo si ricordi sempre che IN TANTISSIMI ABBIAMO MOLTO MOLTO MENO O NIENTE, e mi sembra che poche volte facciamo i "gelosi" .

detto questo,tutto è perfettibile ok, e anche se a me niente a portato finora qualunque iniziativa fatta da proloco, amministrazione e associazioni varie, sono BEN CONTENTO CHE CI SIA QUESTO MOVIMENTO, e via via di cose le hanno fatte, vi ricordo che 3 anni fa la sindaco Ferranti con la sua amministrazione, fece un ordinanza per la chiusura delle attività a natale per far passare le feste in famiglia ai DIPENDENTI, io ero aperto, e pienai( solo 9 camere e collaborazione con 5 app, è meno complicato di 100 camere da riempire, non è perchè sono + bravo, è perchè sono + piccolo), ma fu una tristezza unica la location Chianciano per tutti i clienti, mi vergognai come un ladro quando ridevano della cosa..............beh!, quest'anno la musica è diversa......puo essere meglio? speriamo, ma MOLTO MIGLIORE DI PRIMA SENZA DUBBIO,poi che la situazione economica aziende è tragica purtroppo lo è per tutti e tutte (o quasi) ma non è un mercatino che risolve l'amministrazione di un anno........i problemi sono costi fissi e tassazioni, obblighi burocratici, leggi, normative, contratti di lavoro, e CONTROLLI che se trovano 1 virgola fuori posto rovinano te e 5 generazioni a venire..........ma con tutta la buona volonta che possono avere, queste cose non le puo cambiare ne amministrazione ne nessuna associazione meritevole.....ma tante piccole cose e iniziative messe insieme, ben pubblicizzate, ben calendarizzate, un ufficio che sia sempre al corrente di tutto per dare info, non domani ne il prossimo anno, ma se fatto bene e con volontà comune, può riportare un po di "speranza" .

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Caro STEFANO mi trovo spesso allineato con le tue idee e con quanto scrivi e credo che questo sia dovuto al fatto che tutti e due vogliamo bene a questo sciagurato paese e glielo vogliamo a prescindere da destra o sinistra,fautori di Piazza Italia o del Paese.A noi interessa che di Chianciano si parli e soprattutto se ne parli bene FUORI per le cose positive che vengono fatte.A noi delle chiacchiere da bottega non ce ne frega niente,le lasciamo a chi non ha niente da fare e nulla da perdere.Le invidie e le rabbie perchè le giostre e baracchini sono messi in un posto anzichè in un altro le lasciamo ai soliti quaquaraquà.E ci dispiace invece se nessuno si accorge della tristezza che completamente al buio provocano le Terme in mano a Camerlenghi e Mani in tasca e tira a campà che lo stipendio arriva uguale.E ci dispiace che si siano persi Cinema Servizi Sanitari la Banca e nessuno se ne è accorto.Che nello Sport non siamo più rappresentati e che invece si litichi per dare allo Stadio un nome di famiglia anzichè un nome di un chiancianese storico famoso.E' triste vero? Ma non scoraggiamoci e continuiamo a scrivere anche se nessuno ci ascolta.

Fabiano De Angelis Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme ha detto...

Se la Democrazia non è proprio morta,certamente versa in condizioni davvero gravi.

Stamani venerdì 19 dicembre mi sono recato presso gli uffici dell’AIT (Autorità Idrica Toscana) di Arezzo per assistere a quella che, secondo i comunicati stampa, doveva essere la seduta aggiornata della riunione di martedì scorso tenutasi nello stesso luogo con gli stessi attori. Come già detto visto che, nella precedente riunione, non era stato consentito ai cittadini di poter partecipare, perché come ha detto in quell’occasione il sindaco di Sansepolcro Daniela Frullani” Se ci sono loro (i cittadini) io non mi sento libera di parlare”, ho pensato che in funzione del mio ruolo di consigliere comunale di un comune appartenente all’ATO 4 potevo chiedere di partecipare in rappresentanza del Comitato Acqua Pubblica, con il quale il M5S collabora, e dei cittadini tutti. Alla mia richiesta di assistere alla riunione mi è stato risposto dal tecnocrate che guida l’AIT il direttore generale Mazzei, che questa di oggi era una riunione voluta da lui tra i sindaci e Nuove Acque e che non era aperta al pubblico. Gli ho fatto notare che mi ero qualificato come consigliere comunale, e pur non rappresentando l’amministrazione perché di opposizione, avevo la facoltà di assistere. A questo punto il DG Mazzei chiamava l’assessore Rocchi chiedendo se, secondo lui, potevo assistere. Il Rocchi trincerandosi dietro l’incontrovertibile fatto che io non rappresento l’amministrazione cittadina (ma 555 cittadini si!) non ha voluto che io assistessi alla riunione. Chi c’era alla riunione? A questo punto la domanda sorge spontanea; c’era la dirigenza al completo di Nuove Acque, Presidente, Ufficio Legale e Amministratore Delegato e i sindaci o i loro delegati di poco meno venti comuni su 37 che compongono l’ATO 4. Per cosa era la riunione? Altra domanda giusta. La riunione odierna, era, oltre che sulle ormai tristemente note “partite pregresse”, anche su aspetti tecnici e informazioni importanti di cui i sindaci dovevano essere informati. Questo è quanto mi è stato detto dal DG Mazzei. La mia obiezione è stata nel ribadire che, visto il mio ruolo, mi sarebbe stato utile avere quelle informazioni per esercitare al meglio la mia funzione istituzionale. A quel punto si è inserito nella discussione l’assessore Romizi di Arezzo dicendo che “a noi non interessano le minoranze” chiudendo, di fatto, la discussione. A questo punto mi viene da pensare, vista l’assoluta opposizione ad ogni forma di trasparenza, che la dirigenza di N A abbia chiesto questa riunione, a porte serrate, per indottrinare i nostri amministratori su come mettere a tacere le rimostranze sacrosante dei cittadini, vessati continuamente da balzelli e ingiustizie da parte di chi pur contro l’esito di un referendum plebiscitario, continua ad arricchirsi con un bene come l’acqua che deve in tutti i modi tornare pubblico. La pubblica amministrazione ancora una volta, a tutti i livelli, dimostra di essere più sensibile agli interessi di pochi grandi privati piuttosto che al bene pubblico. Fino a quando i cittadini verranno tenuti fuori da porte serrate, non potremo che pensare male, fino a che i sindaci si riuniranno a porte chiuse per discutere di un bene pubblico con dei privati la democrazia in questo disgraziato Paese continuerà ad essere seriamente minacciata.

Saluti

Fabiano De Angelis
Consigliere comunale M5S Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Grazie Fabiano per l'impegno e le battaglie che conduci, detto da uno che non ti ha votato.
Questi prendono decisioni gravi a porte chiuse che influiranno in negativo sulla vita di noi tutti e qui si litiga e ci si preoccupa per babbo natale, per i mercatini, i totem e le rotoballe.
Tutti i gusti so gusti!
Auguri.

C. Dickens ha detto...

La Favola del piccolo albero che divenne Grande

In un paesello sperduto della bassa toscana dal nome di Chianciano, vicino al paese di babbo natale, nel mese di dicembre c’era una piazza, una volta centro cittadino, che potrebbe raccontare sai quante storie ma ormai dimenticata, desolata e priva di luci che si apprestava a vivere un triste natale.
Improvvisamente la gente si accorse che nessuno aveva pensato alla povera piazza, allora i reggenti dell’epoca per rimediare in fretta e furia pensarono ad un albero addobbato, un prode cittadino donò un suo albero, i reggenti felici annunciarono la buona novella, ma gli strilloni di corte nel promuovere la novità e per renderla ancora più importante cominciarono a parlare di un grande albero.
Il giorno dopo in piazza spuntò un piccolo alberello dentro un vaso, sparuto messo da una parte e senza addobbi, appena il popolo lo vide cominciò a chiedere ai reggenti, ma è quello il grande albero promesso? Al che i reggenti, capita la gaffe accorsero per rimediare e tirando fuori i quattrini, dettero alla piazza ciò che meritava.
Il piccolo albero oggi è diventato grande, gli abitanti felici decisero di donare ognuno un oggetto o un messaggio da attaccare per renderlo più bello, e la piazza finalmente felice, anche se ancora acciaccata e deturpata, passò un bel Natale.
Il piccolo albero fatto sparire dalla piazza, fu posato nell’antico borgo, come ripiego, per scaldare i cuori dei cittadini anche in quell’ambiente sperduto.

Anonimo ha detto...

l'albero di piazza italia è stato donato da un cittadino

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Fabiano,

solo per fare la dovuta chiarezza, quella di questa mattina come ho cercato di spiegarti prima dell’incontro e come ti ha ben ribadito il direttore Generale AIT Mazzei (che non mi ha chiesto se tu potessi partecipare, ma se eri in rappresentanza o meno dell’amministrazione Comunale di Chianciano Terme, sono due cose ben diverse...) era un incontro esclusivamente di natura tecnica richiesto all’Autorità Idrica Toscana, a seguito di quanto emerso nel corso della Conferenza Territoriale n. 4 del 09/12 scorso, dagli amministratori dei Comuni (e non dal gestore Nuove Acque come invece strumentalmente asserisci tu per sorreggere il tuo populismo e la tua demagogia).

Una riunione in cui, Sindaci e/o Assessori (e non consiglieri di minoranza) potessero discutere con i convocati vertici di Nuove Acque circa la problematica emersa relativamente all’applicazione del decreto 39 in natura di partite pregresse ed in particolare, relativamente alla discrasia tra gli importi comunicati ai Comuni sia dal gestore che dall’Autorità.

Ritengo che se davvero vuoi fare gli interessi dei cittadini sarebbe stato più pertinente da parte tua riportare nel comunicato anche la disponibilità che il Direttore Mazzei ha chiaramente espresso a te ed al Comitato Acqua Pubblica per un incontro nel quale possiate confrontarvi e essere resi edotti di quello che è lo stare reale dei fatti e non interpretazioni ideologiche e strumentali come quelle che ti/vi ostinate a portare avanti. Ma non l’hai fatto.

In conclusione e per dovuta informazione comunico che, nell’attesa che AIT possa confrontarsi con AEGSI in merito all’anticipo del canone di concessione per il quale Nuove Acque ha presentato istanza di valutazione, anticipo che assieme ai rimborsi dovuti ai cittadini relativamente alla revisione ordinaria 2009-2011 potrebbe rientrare per legge anch’esso nella quantificazione delle partite pregresse, nonché nell’attesa di poterci riconfrontare con AIT in una nuova seduta della Conferenza, come amministratori

abbiamo ottenuto l’impegno da parte di Nuove Acque di rinviare l’addebito relativo alla seconda rata delle

cosiddette “partite pregresse” previsto originariamente per il mese di Gennaio.

Saluti,

Damiano Rocchi
Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo delle 16.06 Il cittadino ha donato quello che ora è in paese o quello grande che è in piazza Italia?

Anonimo ha detto...

che sò io vengono da due cittadini diversi

Fabiano De Angelis ha detto...

Solo per chiarezza,se leggi bene ho specificato che l'incontro era voluta dall'AIT nella persona del D G Mazzei e ho detto che mi viene da pensare che Nuove Acque l' abbia voluta perchè, come diceva Andreotti "a pensare male si fa peccato ma ci si indovina di più".Il Mazzei,poi, non ha dato una data per quel fantomatico incontro ,quindi le sue parole sono solo aria per il momento.Per quanto riguarda la mia richiesta di partecipare ti ricordi male perchè ho cominciato dal parcheggio, dove ci siamo incontrati, a dirti che ero venuto fino ad Arezzo proprio per partecipare alla riunione,cosa che ho continuato inutilmente a richiedere in tua presenza al D G Mazzei.In merito alle risposte avute dalla dirigenza di N A usi il condizionale"potrebbe rientrare per legge..." e ci dai la lieta novella di un "rinvio" della seconda rata,bella vittoria di Pirro per non dire di peggio,infatti anche se con qualche mesetto di ritardo comunque N A i nostri soldi se li intascherà,con buona pace dei nostri amministratori.A testimonianza del fatto che hai problemi di memoria ti faccio notare che la sindaca Frullani ancora non ha sporto querela!
Saluti
Fabiano De Angelis
Cittadino temporaneamente all'interno delle istituzioni Movimento 5 Stelle

Anonimo ha detto...

De Angelis, invece di fà solo polemica, leggi prima di scrive! Il Rocchi ha detto che la riunione l'hanno richiesta gli amministratori tramite l'autorità e non nuove acque!
PS. Damiano non ti ci confonde, dammi retta.

Anonimo ha detto...

Dare a Cesare quel che è di Cesare. Giustissimo. Qui però
va tutto e solo pro loro.
A forza di lodarvi rischiate di imbrodolarvi. Chianciano è uno e di tutti i chiancianesi, giustissimo.
Qui però sembra che di Chianciano ce ne sia più di uno, uno di serie A per pochi autoelettio e gli altri relegati in categorie inferiori.

Anonimo ha detto...

Commento estratto dalla pagina FB dell'assessore Damiano Rocchi

Fabiano, ti rispondo brevemente qui (non mi interessano le polemiche sul blog che alimentano commenti anonimi). Se rileggi ciò che ho scritto è ben riportato il fatto che l'incontro di stamani con Nuove Acque è stato richiesto da noi amministratori per mezzo dell'Autorità Idrica Toscana. Il 23/12 AIT incontrerà AEEGSI in merito alla 'gestione contabile' dell'anticipo dei canoni concessori, che come ho detto 'per legge' potrebbero - e noi ci opporremo - rientrare anch'essi nelle partite pregresse. Entro metà Gennaio poi sarà riconvocata nuova Conferenza dei Sindaci e/o assessori delegati. Inutile adesso fare a mio avviso illazioni. Chiudo per dirti che non è certo una querela o meno da parte Sindaco Frullani contro il Comitato, che possa dimostrare se possa io avere o meno problemi di memoria, più di quelli che invece mi pare dimostrino di avere in modo strumentale i signori del comitato stesso.

valtubo ha detto...

Come promesso alla serata del Blog mi è stata inviata la candidatura alla segreteria del PD di Chianciano Terme per la chiusura del congresso per l'elezione del nuovo segretario e la relativa Assemblea Democratica

Candidato segretario ROSSI DAVID

Assemblea comunale candidata:
(ordine casuale)

BIANCUCCI FEDERICO
FERI LORENZO
TORELLI GRAZIA
SERINI GIACOMO
ROSSI MONICA
FRIZZI FRANCESCO
DAVIDDI FANNY
BIROU IONUT
BETTOLLINI EMANUELE
MAZZUOLI FULVIA
CHIERCHINI GIANLUCA
ZERILLO ELISA
GRIGIOTTI VIRGILIO
MARINI MARIA PAOLA
FIGURETTI ANDREA
PELLEGRINI MARTA
DELLA GIOVAMPAOLA CLAUDIA
FRIZZI MARIA ANGELA
MASSAI CARLOTTA
SVETONI FABIO


Saluti,

Valtubo

Paolo Piccinelli ha detto...

Mi permetto di intervenire sulla querelle, Paese di Babbo Natale.
La ritengo un'iniziativa molto positiva e che ha avuto un bel successo.
Non mi sembra che ci siano stati tempi molto lunghi per la sua organizzazione, dunque invece di criticare, dovremmo provare a dare dei suggerimenti agli organizzatori che adesso avranno un anno di tempo per valutarli.

Mi permetto di darne alcuni:

- Penserei a come farla diventare ancora più incisiva dal punto di vista turistico, facendola iniziare anche con qualche giorno di ritardo, ma portandola fino alla befana. Questo potrebbe consentire la vendita di speciali pacchetti turistici per Natale, Capodanno, Epifania...

- Se fosse possibile, penserei al parco Acquasanta, come location, i parcheggi sono più che sufficienti e senza dubbio anche chi arriva dal territorio (facendogli trovare un minimo di coreografia), potrebbe fare una passeggiata nel viale Roma e nella zona dei negozi. Se poi faranno acquisti o meno, non dipende dagli organizzatori, ma da cosa gli stessi negozi, hanno da offrire.

- Proporrei una sorta di auto-tassazione (allo strumento ci pensi la Pro-Loco) di tutte le partite iva di Chianciano (quindi anche tecnici, studi, ect...altrimenti contribuiscono sempre i soliti) di almeno 100 euro l'anno e la possibilità per i privati di dare un proprio contributo, (la butto così) di almeno 30 euro. La Pro-loco, potrebbe avere una base di circa 100 mila euro, da utilizzare per manifestazioni organizzate durante l'anno, dal Centro Storico alla Rinascente.

Visto che a tutti piace criticare, il solo fatto di aver "pagato" dovrebbe darci un titolo ancora più forte... Scherzi a parte, mi sembra che ci siano degli amministratori che credono nel paese, tante persone che si sono messe in gioco per rendere il paese un minimo più dinamico, forse é il momento per tutti noi, di dimostrare un minimo di attaccamento alla maglia...

Saluti

Paolo Piccinelli

Anonimo ha detto...

Non condivido il cambiare location, a S.Elena è tutta un altra storia. Basterà nella zona organizzare qualcosa di collegabile al paese di babbo natale. Sui contributi delle partite IVA mi trovi in linea.

Anonimo ha detto...

Piccinelli non dire cazzate, io sono un libero professionista e per campare devo uscire da Chianciano perchè "qui non c'è più trippa per gatti" e pertanto non sono affatto d'accordo sull'autotassazione....l'autotassazione fattela x te se hai soldi che ti avanzano e non fare il "finocchio col culo degli altri"
Le Proloco in tutti i paesi campano con il tesseramento VOLONTARIO dei cittadini + vari contributi raccimolati qua e la, quindi se la Proloco avrà le carte per fare nuovi iscritti ed essere la rappresentazione di gran parte del paese (visti i metodi per l'auto-elezione ho grossi dubbi) altrimenti farà la fine delle tante aziende chiuse a Chianciano!

Paolo Piccinelli ha detto...

Scusa anonimo 14,41, ho scritto auto-tassazione proprio perché non deve essere una cosa imposta da nessuno. Se uno é nelle possibilità di poterla dare ci prova, per poi valutare a fine anno i risultati.
Non sei l'unico a dover uscire da Chianciano per lavorare, l'idea o forse la speranza, è quella di avere tra qualche anno un paese che riesca ad offrire nuove opportunità di lavoro, come é stato in passato.
In questi ultimi anni, le poche iniziative che si sono viste a Chianciano, sono state frutto dell'impegno di alcuni che passando di negozio in negozio, hanno chiesto un contributo. Dico solo che sarebbe più corretto che quel contributo, se ancora é rimasto qualcuno che ha voglia di organizzare qualcosa, andrebbe chiesto non solo a chi ha una vetrina fronte strada, ma anche a tutti quei professionisti che svolgono la propria attività al secondo o terzo piano di un palazzo. Tutto qui.
Alcuni, forse pochi, risponderanno positivamente, altri, forse tanti te compreso, diranno che non possono, ma non c'é bisogno di scaldarsi.

Ciao

Paolo Piccinelli

mazzetti-stefano ha detto...

autotassarsi???? per cosa?, per proloco....è perchè??, bravissimi e complimenti per l'evento per parco sant'Elena, ma io vivo e lavoro a Chianciano, non a s.Elena.............. , allora dovremmo tassarci anche per tutte le altre associazioni, cosa c'è di differente tra questa ,di nome chiamata proloco, e le altre associazioni??, sono in tante a fare belle cose, più o meno grandi, e fino a che, non diventerà di fatto e non solo di nome , Pro Loco Chianciano Temre, perchè dovrebbe avere + diritti delle altre associazioni?, oltretutto ci sono i soldi, 3 anni di tassa di soggiorno, ipotizziamo a ribasso 1,5 milioni di euro?? dove sono ??, quale marketing c'è stato fatto e da chi?, fermo il fatto che purtroppo credo sarà dura per l'amministrazione dirottarci quei fondi per lo stesso motivo per cui non sono andati a Chianciasi pur diversa , ma non rappresentavano tutti?? proloco si??, e chi l'ha stabilito?...me ne dispiace veramente tantissimo, ma pur apprezzandoli, allo stato dei fatti attuale la vedo dura.....se sapranno "correggere" errori fatti per poter davvero rappresentare tutti,(se loro ritengono ce ne siano naturalmente)MOLTO DIFFICILE ma sono in tempo a farlo, e solo dopo viene il resto, spero davvero riescano, c'è bisogno di "proloco" , e io anche se botico, aiuto forse piu di tanti altri che sorridono ma non sudano e non mettono mano al portafoglio, ma onestamente, al momento siamo sicuri che ALMENO la maggioranza dei chiancianesi . la maggioranza delle aziende, la maggioranza delle associazioni e qualunque altra maggioranza di qualunque comparto veda l'associazione proloco attuale come propria rappresentate e coordinatrice???? ho forti dubbi, questo non significa che non lo potranno diventare.........ma,ma,ma,ma,ma ...ci sono i ma da togliere di mezzo, cmq subito dopo l'evento , lodi e bravi a tutti,complimenti per il successo dei numeri, potranno mettere a tacere tanti o tutti, basterà rendere pubblico visibile e controllabile a chiunque, tutti i numeri, incassi, spese,chi a riscosso , quanto e perchè, chi ha lavorato come volontario, etc....come associazione normale potrebbero non farlo, dovrebbero rendere conto solo ai loro associati perchè solo i loro associati rappresentano......se rappresentano tutti, a tutti devono rendere conto, oltretutto c'ha messo il cappello sopra anche l'amministrazione quindi auspico MASSIMA TRASPARENZA, alcuni vicini a p.l., peac, e amm., anche qui sul blog hanno minacciato addirittura querele perchè è stato alluso che qualcuno ci guadagnava, di sicuro avranno soddisfazione e saranno i primi a farsi dare e pubblicare il bilancio con tutte le voci......e chiunque dubbioso potrà vedere nero su bianco la buona fede di tantissimi che si sono fatti un culo della madonna (grazie!!)averne rispetto,ed essere propenso ad aiutare o farlo di + per il prossimo evento,o magari aiutare subito nel caso di bilancio negativo........nessuno potrà piu dire "proloro".

Anonimo ha detto...

Piccinelli anche se la proposta è l'auto-tassazione è comunque una cazzata.
L'unici che dovrebbero auto-tassarsi dovrebbero essere tutti gli amministratori degli ultimi venti anni per i danni arrecati al paese.....te compreso

Anonimo ha detto...

Amore mio, sono qui a scriverti ancora una volta perchè questo blog è l'unico modo che ho per cercare di farti capire senza essere riconosciuta direttamente, ciò che provo per te. E non è solo l'insicurezza che mi frena, anche se quando ti sono di fronte mi si asciuga la gola e faccio fatica a parlare, ma il rispetto che ho per te, dato che hai un figlio e so ciò questo comporta. Vivo con la speranza che tu ti accorga di me e se la sera penso a quello sguardo che un giorno mi hai messo in mezzo agli occhi il sonno si allontana. Invidio la tua amica avvocato perchè almeno lei, la tua amicizia ed un po' del tuo tempo può averli ed anche io vorrei tanto almeno esserti amica. In questo Natale non posso così portarti un dono materiale affinchè tu ti accorga di me, ma vorrei regalarti questa piccola emozione condividendo con te questo video. Si tratta di un motivo che, ho letto, una volta hai chiesto venisse suonato al posto dell'inno nazionale portando sul podio con te il vessillo dei marò, quindi ho la certezza che ti piaccia.. per l'interpretazione di questo brano avrei potuto scegliere un video con Muti, Abbado o qualche altro famoso direttore di orchestra, invece ho scelto questo dove una bambina dona ad un artista di strada poche monetine e lui la contraccambia facendole vivere, proprio con quel brano, un' emozione incredibile. Vorrei che tu lo guardassi ed in fondo vorrei dirti " Buon Natale amore, TI AMO ". https://www.youtube.com/watch?v=5AtjT0yZzVE

Massimo Altaluce ha detto...

Massimo Altaluce a titolo personale …

Carissimo “Osservatore Chiancianese” del Blog Valtubo di Chianciano Terme, è difficile fare, facile sparlare, più propositivo sarebbe proporre.
Io faccio parte dei dipendenti della Terme di Chianciano SpA, che si “grattano” aspettando il mensile, e tra l’altro spendono soldi in altri Comuni limitrofi, come tu asserisci. Come “Osservatore” sei poco attento e non ti guardi attorno, non senti e non vedi. La Terme di Chianciano SpA in questi ultimi anni si sta trasformando, riorganizzando e sta proponendo attività nuove, vedi le Terme Sensoriali, le Piscine Theia tra l’altro è in fase di realizzazione il nuovo progetto a completamento dell’esistente. Chianciano ha una sua formazione strutturale che va dal Centro Storico alla Zona Rinascente e non è semplice organizzare manifestazioni senza il supporto di tutti, Ma ci stiamo riuscendo, vedi la Proloco e le varie manifestazioni susseguitesi. Ho sempre detto che se facciamo una cosa a sn si lamenta quello di dx, se la facciamo al centro si lamenta la sx e la dx. - Non è facile - La Terme di Chianciano SpA, ha lo stesso problema della nostra Città, gli Stabilimenti Termali (Fucoli, Imbottigliamento, Sensoriale, Bar Salone, Mescita, Parco Acqua Santa, Direzione Generale, Direzione Sanitaria, Sillene e Theia), sono dislocati in varie zone della Città, vicine ma “lontane” e non consentono di gestire le forze che vorremmo alla ricerca di una sinergia unica. La crisi economica ed altri fattori non ci hanno certo aiutato, ma la volontà dell’Amministrazione della Terme SpA è quella di gestire e concentrare al massimo i Servizi accentrandoli il più possibile e non certo risparmiando sul personale. I dipendenti terme, collaborano e si coordinano da un settore all’altro, gestiscono i servizi di pulizia dei vari stabilimenti, gli operai svolgono anche mansioni che non gli competerebbero, ma “nessuno sta a guardare”. Parte degli impiegate/i, oltre ad espletare il loro consueto lavoro danno la loro collaborazione in altri stabilimenti vedi Sensoriali e Theia, questo si chiama “mobilità”. La Terme di Chianciano SpA, insieme alla Regione Toscana, la Provincia, il Comune sta realizzando e portando avanti un bellissimo Progetto, vedi la presenza presso la Direzione Sanitaria dell’UPMC - un Centro di Eccellenza e di Qualità a livello Sanitario. Tutti i nuovi Progetti vanno dalla Salute al Benessere senza minimamente tralasciare il ruolo principale le ns cure idropiniche, Acqua Fucoli ed Acqua Santa. Il “Progetto Prof. Fraioli” in riferimento alla specificità della nostra cura termale Acqua Santa portato da poco a termine ne è l’esempio più lampante. A seguito di quanto sottolinei e più volte, nel Blog Valtubo, l’illuminazione del Centro Termale vedi la Villa della Direzione Generale, è illuminata per le Feste Natalizie come sempre, l’ingresso del Parco Acqua Santa è illuminato sino alle Sensoriali come sempre. Rispetto agli anni passati manca solo l’Albero di Natale, ma chissà, forse arriverà. Lo stesso dicasi per lo Stabilimento Sillene e le Piscine Theia, particolarmente illuminate in uno scenario invernale stupendo e suggestivo. Non illuminata rimane la Direzione Sanitaria dove l’UPMC sta realizzando lavori di trasformazione per i nuovi settori sanitari che porteranno prestigio alla nostra Stazione Termale. E queste non sono nuove idee? Quando dici che nessuno si è accorto del “Cinema, Servizi Sanitari, Banca” hai dimenticato l’ex Ospedale (questo ti è mancato come Osservatore attento). Ed ora parliamo dell’Amministrazione Comunale (già che ci siamo). Mi ricollego al Parco Fucoli e al Parco Avventura. Forse hai sbagliato Pineta. Ti informo che il Parco Avventura verrà realizzato dietro all’ex cinema Garden, Piazza Italia che sale vicino alla Chiesa di Sant’Antonio e si collega con la parte superiore della zona accanto alle scuole comunali. Bellissimo progetto portato avanti dalla ns Amministrazione Comunale. (segue)

Massimo Altaluce ha detto...

Non esiste nessuna volontà di abbandonare il Parco Fucoli, anzi ci sono già le condizioni per “Ricostruirlo” rinnovando la struttura del Parco stesso in funzione della richiesta che vede in primis la “famiglia ed i bambini” primi fruitori di un altro Progetto che l’Amm.ne Com.le intende promuovere. Un Progetto innovativo che non esiste nella Zona ed in Italia. Si sono susseguiti vari Privati anche stranieri, ed è in fase di sviluppo la realizzazione del Progetto stesso. “Stai” parlando di Sport, sappi che presso la Direzione Sanitaria è esistente dal 2006 il primo Centro Ambulatoriale della Medicina dello Sport (visite mediche sportive per agonisti e non). Altro progetto portato a buon fine, il Centro Polisportivo. La gestione della Società “Wellness Town”, porterà per Chianciano un prestigio a livello nazionale. Anche questo fa parte di un progetto bellissimo che la ns Amm.ne ha saputo gestire tra pubblico e privato. Sarà la stessa Società a presentare un progetto, “La Città dello Sport” come da noi auspicato, che va dal campo sportivo denominato … alle Piscine, dal Palazzetto dello Sport alla zona del Castagnolo. Parliamo poi di eccelenze a riguardo dello Sport? La Società Virtus di Chianciano Terme per fare un esempio, ha la squadra di calcio Femminile che gioca in serie “C”. Inoltre, ancora la Società Virtus, completa quest’anno la sua organizzazione con due squadre di pallavolo maschile e femminile. E non ci scordiamo di altre Società Sportive, dalla Uisp Podismo alla Danza Artistica, alle Arti Marziali ecc., tutti con Sportivi che hanno conseguito ottimi risultati agonistici. Ricordiamo che è volontà del nostro Comune promuovere iniziative che mirano ad un Turismo Termale, Sportivo e Congressuale. Questa Amministrazione Comunale si sta muovendo a passi da gigante, perché Chianciano ne ha bisogno. Progetti che vanno dalla Scuola alla Cultura, dall’Urbanistica alla Viabilità. Altro esempio, vogliamo parlare dell’Unione dei Comuni? Della collaborazione tra Montepulciano e Chiusi (vedi per esempio l’evento del “Villaggio di Babbo Natale” , il Progetto per percorsi di piste ciclabili ed altri ancora. E’ in fase di realizzazione inoltre “una piccola cosa”, ma ritengo necessaria e propositiva. La realizzazione di un opuscolo informativo di Chianciano “365chiancianotermeInfo” che andrà a beneficio di tutti i Turisti ed i Curandi. “Dici bene” quando ti lamenti per la mancanza di Servizi Socio-Sanitari. Ma anche qui ti informo che abbiamo un altro grande Progetto che sarà fattivo non appena il piano regolatore verrà definito. Parlo della realizzazione e/o trasformazione di alcuni Alberghi o pensioni in R.A. per Autosufficienti. Parlo del Progetto di ristrutturazione dell’attuale R.S.A. (Casa di riposo per Anziani). Ci stiamo interessando per la realizzazione della “Casa della Salute” Ambulatori Medici riuniti. Altro Progetto da portare avanti e parlo a riguardo del “Progetto Prof. Fraioli”, la collaborare in sinergia tra l’Ancot, il Comune, le Terme garantirebbe “un Incontro Termale” in Chianciano Terme con i vari Comuni Termali. Già la Terme SpA ha portato all’interesse della Cittadina un Progetto che ci vede in prima “linea” come Terme Romane in collaborazione con Terme Europee. Scusate se ho lasciato tanti altri Progetti che saranno realizzati e portati avanti dall’Amministrazione Comunale di Chianciano Terme - così “tanto disattenta” ai problemi della nostra Città della Salute e del Benessere -. Colgo l’occasione per invitare il ns Amico “Osservatore Chiancianese” del Blog Valtubo ed altri Anonimi a confrontarsi in un incontro proficuo e propositivo con l’Amministrazione del Comune di Chianciano. Siamo aperti a tutti, chi vuole darci un consiglio fare delle proposte anzi, ne saremmo orgogliosi. Da voi tutti prenderemo ulteriori spunti, perché vediamo che ci seguite e ci “Osservate”. Auguri a tutti Massimo - alias “Max 57” per gli amici del Blog di Valtubo (ciao Valerio Auguri , sei sempre presente a stimolarci per riscaldare queste nostre giornate invernali).

Anonimo ha detto...

Bene max 57 ...

Anonimo ha detto...

Ottima scelta cara, ottima scelta. Oltretutto sei stata davvero carina ed il video è delicatissimo, vedrai che si accorgerà di te !

Anonimo ha detto...

Finalmente un po' d'amore. Dopo tutte queste zuffe, maldicenza ed insulserie pseudopolitiche varie, finalmente un po' d'amore. Ci voleva proprio. Adesso però Valerio, non farci soffrire, dicci chi sono i personaggi o, perlomeno faccello capire.
P.s.: questa ragazza è davvero dolcissima, deve essere una donna straordinaria. Un consiglio però: dichiarati, non avere paura del rifiuto, ogni uomo vorrebbe una donna come te.

Regione Toscana ha detto...

Strade più sicure, 5 milioni agli enti locali. Finanziati 41 progetti

FIRENZE – Cinque milioni per rendere le strade più sicure: quelle regionali affidate alle Province, quelle provinciali e comunali. Per godere dei finanziamenti messi a disposizione dalla giunta toscana i progetti dovranno però essere cantierabili entro il 15 settembre 2015.

Sono 41 le proposte ammesse a contributi che compaiono nelle graduatorie del bando di luglio appena pubblicate: 14 interessano le strade regionali (con cofinanziamenti fino all'80 per cento), 27 le vie provinciali, comunali o i tratti urbani, per i quali i contributi regionali non potranno superare la metà dei costi preventivati. Per le strade regionali ci sono complessivamente a disposizione 2 milioni e 282 mila euro, per le altre quasi 2 milioni e 718 mila euro. Gli interventi sono vari: ci sono rotatorie, marciapiedi e percorsi pedonali o per la bici da realizzare, dissuasori per ridurre la velocità dei veicoli in prossimità dei centri urbani oppure misure per rendere più razionale il traffico in punti particolarmente a rischio o pericolosi. Interventi talvolta anche contenuti, ma importanti.

"La pubblica amministrazione non vive un momento particolarmente felice per le risorse a disposizione – sottolinea l'assessore alle infrastrutture della Toscana, Vincenzo Ceccarelli – Ciononostante la Regione Toscana ha voluto ed è riuscita a dare continuità a un'azione avviata da circa un decennio di aiuto e sostegno agli enti locali che gestiscono strade: interventi che in passato, dati alla mano, hanno dato un contributo importante per ridurre feriti e morti, diminuiti del 13,9% negli ultimi quattro anni". In particolare nel 2013, rispetto all'anno prima, gli incidenti con lesioni a persone sono calati da 16.911 a 16.250: le vittime sono state 224 contro 248 e i feriti 21.689 anziché 22.780.

"In dieci anni – ricorda ancora l'assessore – sono state investiti per interventi sulla sicurezza stradale 117 milioni di euro, che si sommano a quanto speso per la manutenzione ordinaria che solo per il 2014 è stata di 14 milioni erogati alle Province, assieme ad altri due per interventi straordinari a Firenze, Lucca, Pisa, Prato e Siena a seguito di piogge e frane"

Provincia di Siena

Comune di Monteroni d'Arbia
Unirsi tra comuni per maggiore
sicurezza alla guida e nel passeggiare
88.000 euro

Comune di Siena
Pista ciclopedonale
tra Isola d'Arbia e Ponte a Tressa
250.000 euro

Comune di Siena
Miglioramento intersezione strada
comunale di Ruffolo e ex SS 73
a Fangonero
150.000 euro

Comune di San Quirico d'Orcia
Percorso pedonale lungo SP146
fino a via Dante Alighieri
– Fonte alla Vena
168.000 euro

Comune di Chianciano Terme
Rotatoria e marciapiede
SP 146
150.000 euro


Comune di Torrita di Siena
Riqualificazione Sp326
tra via Mazzini-Sp327
e prolungamento collegamento
pedonale fino ad abitato
120.000 euro

Comune di Colle Val d'Elsa
Sr 68: nuovo percorso pedonale
lungo via Gramsci fino a Fabbrichina
150.000 euro

Comune di Montepulciano
marciapiede Sp traversa di Montepulciano
150.000 euro

Comune di Rapolano Terme
Marciapiede in via Provinciale Sud
a Rapolano
150.000 euro

Tot. 1.376.000

PD di Chianciano Terme ha detto...

David Rossi nuovo segretario del PD

Sabato 20 dicembre si è svolto il Congresso del Partito Democratico di Chianciano Terme per l’elezione della nuova assemblea comunale. La giornata si è conclusa con la proclamazione del segretario David Rossi e dei nuovi componenti del gruppo dirigente. “L’Unione Comunale di Chianciano Terme – sostiene il neo segretario David Rossi-, dovrà avere una struttura orizzontale, che permetta al Partito di ritornare a “fare politica”, informando e coinvolgendo iscritti e simpatizzanti, e ad essere il punto di riferimento politico per la cittadinanza. Sarà inoltre importante creare i presupposti per stimolare una nuova progettualità, che apporti e trasformi le idee in proposte concrete, con il fine di rilanciare la nostra città anche con politiche di zona comuni”. L’assemblea comunale votata comprende un segretario e venti componenti del Direttivo scelti rispettando l’alternanza di genere.

Segretario David Rossi.

Assemblea comunale: Federico Biancucci, Lorenzo Feri, Grazia Torellii, Giacomo Serini, Monica Rossi, Francesco Frizzi, Fanny Daviddi, Ionut Birou, Emanuele Bettollini, Flavia Mazzuoli, Gianluca Chierichini, Elisa Zerillo, Virgilio Grigiotti, Maria Paola Marini, Andrea Figuretti, Marta Pellegrini, Claudia Della Giovampaola, Angela Maria Frizzi, Carlotta Massai, Fabio Svetoni.

Anticipazione Corriere di Siena ha detto...

Chianciano Terme – Cambia volto il Pd di Chianciano Terme, con la nomina a segretario di David Rossi, giovane ingegnere, figlio dell’ex vicesindaco di Gabriella Ferranti, Claudio Rossi, nome uscito sabato pomeriggio dal Congresso del Partito Democratico che ha anche eletto la nuova assemblea comunale composta da venti persone. Dopo la sconfitta elettorale di maggio, il PD si trova relegato all’opposizione con il gruppo di Chianciano Riparte che comprende il capogruppo Massimo Rondoni, ex segretario prima di Monica Sanchini e che ha guidato al partito fino a questo congresso, Maria Angela Frizzi e Grazia Torelli, queste due presenti in assemblea comunale. "L'Unione Comunale di Chianciano Terme -sostiene il neo segretario David Rossi-, dovrà avere una struttura orizzontale, che permetta al Partito di ritornare a "fare politica", informando e coinvolgendo iscritti e simpatizzanti, e ad essere il punto di riferimento politico per la cittadinanza". "Sarà inoltre importante -continua David Rossi- creare i presupposti per stimolare una nuova progettualità, che apporti e trasformi le idee in proposte concrete, con il fine di rilanciare la nostra città anche con politiche di zona comuni". L’assemblea comunale rispetta l’alternanza di genere ed è composta da : Biancucci Federico, Feri Lorenzo, Torelli Grazia, Serini Giacomo, Rossi Monica, Frizzi Francesco, Daviddi Fanny, Birou Ionut, Bettollini Emanuele, Mazzuoli Fulvia, Chierchini Gianluca, Zerillo Elisa, Grigiotti Virgilio, Marini Maria Paola, Figuretti Andrea, Pellegrini Marta, Della Giovampaola Claudia, Frizzi Maria Angela, Massai Carlotta e Svetoni Fabio. Le linee programmatiche del “nuovo “PD Chiancianese garantiscono "una un’opposizione diretta al confronto aperto che sia propositiva, costruttiva ma che reagisce e interviene quando ritiene il comportamento altrui risulti contrario ai nostri principi e ai nostri valori, con un comportamento attivo, presentare proposte, monitorare le linee di governo dell’attuale amministrazione e il loro comportamento”. Il PD chiede di “ristabilire i preconsigli comunali ulteriore strumento di condivisione all’interno del partito ma anche come metodo di diffusione verso l’esterno dell’attività politica e delle scelte”.

Anonimo ha detto...

arrivano le regionali e arrivano soldi dalla Regione. C'è un nesso ?

Paolo Piccinelli ha detto...

Rispondo a Stefano Mazzetti.
Nemmeno io abito o lavoro a S.Elena, ma il punto non mi pare questo. A Chianciano ci sono molte associazioni, forse anche troppe e ciò che é sempre mancato é uno strumento che faccia da denominatore comune e che riesca a coordinare la realizzazione delle varie iniziative o manifestazioni.

Partiamo dal presupposto che in un paese turistico, gli eventi hanno una doppia funzione, quella di attrarre visitatori dal territorio e quella di rendere più gradevole la permanenza, di chi ha scelto il nostro paese per passare qualche giorno di vacanza. La tua struttura nel periodo che stiamo analizzando, era al completo, tuttavia i tuoi clienti potrebbero avere apprezzato il villaggio in questione o qualsiasi altra iniziativa, rimanendo ancora più soddisfatti del proprio soggiorno.

Il fatto di avere, tanto lo strumento, quanto una base economica, lo ritengo un qualcosa che a tendere, tornerà indietro positivamente ad ognuno di noi, qualunque sia il lavoro che svolgiamo.
Per come la intendo io, la Pro-loco è lo strumento adatto per coordinare tutte le associazioni che sono in grado di organizzare qualsiasi evento durante l'anno. Questo presuppone un programma nonché un lavoro condiviso e l'assenza di "personalismi e protagonismi" che troppo spesso si sono visti in passato.
Ecco perché il contributo dato alla Pro-loco é il contributo dato a tutte le associazioni. Se però preferisci, il contributo può essere dato a Valtubo e chiunque vorrà organizzare un evento, si raccorderà con lui...

Saluti

Paolo Piccinelli

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Rispondo a MASSIMO ALTALUCE (Max57)
solo per fare due precisazioni, non nascondendo la mia preoccupazione però per il fatto che un politico così navigato non sia altrettanto attento
1-TERME : Ho sempre sostenuto che i DIPENDENTI siano le vittime dei miglioramenti di bilancio che gli AMMINISTRATORI (Camerlengo e Mani in tasca..) hanno fatto sulla loro pelle riducendo stipendi,orario di lavoro,giorni di occupazione stagionale tagliando servizi di cui i nostri ospiti si sono lamentati.Il fatto che tu ti sia sentito tirato in ballo mi fa pensare che non mi sono accorto(e allora non sono un bravo osservatore)che tu abbia fatto carriera e diventato un amministratore oppure Excusatio non petita accusatio manifesta.
2-SERVIZI SANITARI : mi riferivo all'Ospedale per questo non l'ho nominato ma anche ad alcuni servizi ambulatoriali che dentro venivano offerti penalizzando i nostri anziani che devono utilizzare Nottola che sappiamo non essere facilmente raggiungibile.Se non facevo riferimento all'Ospedale a quali servizi pensavi?
3- ILLUMINAZIONE : credevo (ma è solo una mia opinione )che la nostra strada principale che passa in mezzo a due Parchi e rappresenta un biglietto da visita importante avrebbe avuto altro impatto se i Parchi fossero stati un pochino pochino più illuminati considerato che le Sensoriali e le Piscine Theia da lì non si vedono,ma ripeto è solo una mia opinione ed accetto che non sia condivisa
Vedi MAX non c'era bisogno che tu facessi un commizietto di programma,programma che tutti conoscono perchè presentato in campagna elettorale,ma ti assicuro che da osservatore esprimerò le mie opinioni quando avrò la possibilità di vederle realizzate e ti assicuro che sarò feelicissimo di darne atto all'amministrazione perchè sono chiancianese,voglio bene al mio paese e sono orgoglioso di viverci e di pagarci le tasse.
Ma fino ad allora (come si dice a Chianciano9 " le chiacchgiere non fanno farina" ma io spero che facciano non solo farina ma anche pagnotte.
Ti invito invece ad una comunicazione più ricca di quanto le Terme fanno come ad esempio sulle Terme Romane Europee di cui non sappiamo di quale nazionalità erano i presenti,se c'erano giornalisti nazionali ed anche stranieri.
Di informare su quali sono i programmi di UPMC di cui sappiamo che sono americani ma che per loro si sta smantellando tutto il Reparto Inalatorio (accordi con Terme Montepulciano) realizzato pochi anni fa e quello sì pagato con le tasche dei Chiancianesi(a me qualcosa è costato,a te? )
Da ultimo chi provvede alla realizzazione di 365chiancianoinforma ,le Terme,il Comune,gli Albergatori ,tutti insieme (soldi chiancianesi?)
Spero tu abbia capito che non amo le polemiche ma che,se mi leggi,ti accorgerai che sono sempre amareggiato per le tensioni che abbiamo al nostro interno e che,con il mio modesto contributo,vorrei servire da stimolo perchè tutti concorrano a far sì che Chianciano possa veramente riacquistare quel ruolo ed importanza che per tanti anni lo hanno caratterizzato
Buon Natale

mazzetti-stefano ha detto...

ahahha, quale fine ironia sarcastica....., Paolo,forse è il caso che ,se anche hai usato in mio nome per scrivere il commento, facciamo finta di intendere altri.
-personalmente ,non dico come e quanto perchè non ho interesse a volere grazie, ma se tutti avessero fatto come me, proloco e gli eventi, avevano fondi per fare tante cose, quindi il mio post era una generica considerazione( perche gia mi sono pluritassato), parte mio pensiero, parte sunto di pensiero di molti,molti,molti altri che non scrivono "ma chiacchierano altrove e dicono la loro"
-che la proloco sia necessaria o utile, con me sfondi una porta aperta, e l'ho scritti infinite volte,e da tempo, nel mio piccolissimo, parte del lavoro che auspicabilmente farà la proloco, l'ho sempre fatto, e insieme a me chi con me collabora, DA ME.
-ho piu volte elogiato eventi fatti, ma criticato alcuni metodi che hanno escluso tanti, non me, tanti altri, non credo volutamente, ma penso per mancanza di coordinazione fra vari registi,e sottovalutazione di alcune questioni, e gia detto, che sono andati miei clienti e che hanno apprezzato come e quanto me, ma l'ho detto e ridetto, quindi non serve che lo ripeta, ma nemmeno che tu lo evidenzi come se io avessi detto il contrario.
-certo il punto non è quello, "abito a s elena", l'ho scritto con sarcasmo, come te hai risposto "dai il contributo a valtubo".
-lo strumento proloco, servirebbe a tante cose, e doverosamente andrà trovato un modo, e il finanziare lei,significa "aiutarsi" a fare poi il proprio lavoro,.....nemmeno questo è il punto:
- il punto caro Paolo, e sei troppo intelligente per far finta di non capire,....tue parole "é sempre mancato é uno strumento che faccia da denominatore comune "........ il denominatore comune non puo prescindere da condivisione comune e comune formazione democratica dello strumento, con democratica scelta dei vertici di rappresentanza.......è questo, che lascia perdere me, io me ne frego di politica e mai mai faccio ostracismo a niente, posso botica, ma mai saboto niente, dico la mia ma vale 1 e non è legge.......ma c'è chi invece ci tiene a, sia politica, che modi appropriati, .......poi si,si,si, ma se volevano perchè non l'hanno fatta prima???, si ok, si sa, ma non è questo il punto.......merito e bravi tutti, chi rappresenta proloco, ma è stata formata da una parte e solo dopo presentata come rappresentante di tutti, beh!, sei meravigliato che "alcuni tutti" non se ne sentano rappresentati???, lascia stare me, ripeto(e lo sai bene) io botico ma poi aiuto e faccio del mio meglio per ogni cosa che ritengo giusta, ma non tutti sono trasversali nelle idee e nelle azioni come me, e quando qualcuno dei "tutti" , anzi non qualcuno, "PARECCHI", dice di avere il dente avvelenato per il modo autarchico di un gruppo, adottato per fare qualcosa a rappresentanza non del gruppo ma di "tutti".........beh Paolo,io onestamente non trovo concetti da esprimere per fargli capire che hanno torto.
-giusto??, sbagliato??,intelligente o non ?,opportuno o no?, saggio o no?,.......non lo so!!!!, ma questa cosa ha creato il contrario di quello che avrebbe dovuto, disunione, al posto di unione,......questo è quanto, e proprio perchè la penso come te e tantissimi altri che proloco serva ed è utile a TUTTI, auspico, che, se errore c'è stato(che sia di forma o sottovalutazione) si possa trovare un modo per mettere una toppa che rincuori alcuni dei "tutti"........cosi come ora hanno fatto MAGIE ,DATO i tempi stretti e cosa nata ora, ripeto, MAGIE, con il coinvolgimento di "TUTTI" davvero....siamo a natale viene bene a dirlo, POSSONO SUCCEDERE ANCHE I MIRACOLI, OLTRE CHE LE MAGIE........E poi cmq sia "comunicazione e condivisione di informazioni" , conto 1, quindi vale 1, DA MIGLIORARE.
PS. giusto o meno, ma tante di queste posizioni le ha, e le abbiamo, all'interno stesso di chi supporta e ha votato Machetti......sarà opportuno rifletterci o no?.

La Nazione ha detto...

CHIANCIANO IL COMUNE PUNTA SUL TURISMO DELLE FAMIGLIE I TEMPI I percorsi in quota fra gli alberi saranno pronti per Pasqua

Nasce un parco avventura

L'impianto sarà realizzato nella pineta accanto a Piazza Italia

SARÀ APERTO per Pasqua il nuovo parco avventura fortemente voluto dall'amministrazione comunale di Chianciano Terme. Il parco divertimenti, che consiste in una serie di percorsi fra gli alberi a vari metri di altezza che si devono percorrere in sicurezza con una imbracatura agganciata a cavi di sicurezza, sorgerà in pieno centro della cittadina termale, nella pineta dietro Piazza Italia. A vincere il bando per la realizzazione di questa infrastruttura turistica rivolta in modo speciale alle famiglie ed ai giovani è la società Ecoavventure' di Latina che investirà oltre 220.000 euro in Chianciano Terme creando probabilmente occupazione per tre posti di lavoro e realizzando una dozzina di percorsi. Uno sarà dedicato anche ai portatori di handicap. «L'Amministrazione Comunale ha fortemente voluto che nei criteri di aggiudicazione prevalesse l'offerta tecnica a quella economica, così che si potesse aggiudicare la concessione la società che proponesse il miglior progetto- ci spiega l'assessore comunale Daminiano Rocchi, che assieme all'assessore Andrea Morganti e tutta la giunta ha seguito con particolare attenzione il percorso di gara e l'aggiudicazione - A fronte di tre soggetti partecipanti ha prevalso la società Ecoavventure srl, la quale è fra i maggiori costruttori italiani di parchi avventura e vanta una maturata esperienza nella realizzazione in tutto il territorio nazionale di impianti di alta qualità e soprattutto all'avanguardia in termini di sicurezza». E' stata, infatti, proposta la realizzazione di un progetto contemplante dieci diversi percorsi, a dimostrazione dell'interesse e della concreta possibilità di successo che tale investimento possa avere, grazie alla posizione strategica sia dell'area che del paese nel territorio circostante. «Come più volte abbiamo rilevato, come Amministrazione riteniamo che il Parco Avventura possa avere un'importante ripercussione sul turismo del territorio circostante, soprattutto in quei fine settimana nei quali, ormai da alcuni anni, il turista del territorio preferisce altre mete per passare del tempo con la famiglia. Riteniamo infatti che questo possa essere uno dei primi tasselli per rendere il nostro paese una eccellenza turistica non solo per chi apprezza le nostre Terme, ma anche per le famiglie che potranno così trascorrevi del tempo libero con i loro bambini nel nostro territorio». Il contratto sarà siglato a gennaio per una concessione decennale della pineta per la quale sarà comunque pagato un canone d'uso e subito partiranno i lavori di realizzazione del parco avventura con l'obbiettivo di inaugurare a Pasqua l'apertura di questa inedita infrastruttura. Un impianto che risulterà molto gradito ai bambini, come dimostrano le esperienze di altri parchi avventura sorti in tante località italiane ma anche nel Senese. Molto frequentati sono il parco avventura di Rapolano e quello di Abbadia San Salvatore, sull'Amiata. Si tratta di impianti ludici di poco impatto sia dal punto di vista ambientale che estetico.

Linda Pallecchi su pagina FB del Gruppo il Blog di Valtubo in risposta a Massimo Altaluce ha detto...

Tutto bene e molto comprensibile lo immane impegno che ci state mettendo ma non perdete mai di vista che Chianciano ha alberghi e negozi chiusi e che ci è stati proposto di vendere le camere a 20 euro dai soliti 4 organizzatori di incoMing che hanno fatto i grandi con le nostre strutture oggi diventate quelle che sono ad eccezione delle loro (forse). Pertanto sarà auspicabile quanto prima che l orgoglio di essere un albergatore a Chianciano venga fuori quanto prima ad oggi c è ancora un silenzio assordante per le vie della cittadina.

Anonimo ha detto...

Mi fanno ridere quelli che si esaltano per un nonnulla, forse più come forma di autocompiacimento che perché siano intimamente convinti. Il Paese di Babbo Natale è un solo una piccolissima iniziativa per l'economia di Chianciano che necessita di ben altro per riprendersi.
Non credo che ad oggi ci siano elementi per essere soddisfatti dell'amministrazione al di là di iniziative estemporanee ... cmq vedremo ... "se son rose fioriranno"... ad oggi non vedo ancora nulla di fiorito a Chianciano.

Anonimo ha detto...

Ma dell'incidente all'albergo Ambasciatori di proprietà del Presidente dell' Ass. Albergatori nessuno ha detto niente? Si è staccato un pezzo di cornicione che è piombato su un cliente (vivo? ferito grave? lieve?) . Ad essere presidenti si compra anche il silenzio stampa della Nazione e del Corriere di Siena?

mazzetti-stefano ha detto...

auguri a tutti...............

valtubo ha detto...

Tanti Auguri a tutti i lettori e bloggers di Valtubo.

Saluti,

Valtubo

Roby 53 ha detto...

Belle le casine del paese di Babbo Natale in Piazza Italia, danno un po' di vita alla piazza, ma se la passata Amministrazione non aveva fatto la grande cazzata potevano essere posizionate sul suolo pubblico anziché, come in ogni occasione, si debba occupare la zona privata. Ma perché non ordinate un autobotte di cemento e riempite tutte quelle buche piene di foglie e di sporcizia ??? Forse fanno arredo ??

Anonimo ha detto...

Se non il cemento, metteteci dei fiori, delle piante, qualsiasi cosa sarà sempre meglio di quel gran troiaio!
Ricordandovi, che molti di quelli che adesso criticano, ai tempi del taglio del nastro erano li ad applaudire i n prima fila, e adesso da amministaratori e sostenitori del nuovo che non simuove, fanno le pulci ai costi insostenibili e ben dettagliati fin da subito e criticano!

Anonimo ha detto...

Sì, sì, proprio una bella idea i totem nel centro storico.
Mi raccomando, ora che si so tutti sfasciati col vento, metteteceli più alti tanto pe' fa più scena e perché fanno più busso quando cascano per terra, tanto so tutti contenti lo stesso.

La Nazione di Siena ha detto...

La Valdichiana si prepara al decollo Voli low cost per attirare stranieri

Oggi i Sindaci incontrano il manager di Ryanair

DECOLLA velocemente l'idea di promuovere come accesso al nostro territorio turistico una partnership con Ryanair e l'aereoporto di Perugia. L'unione dei Comuni della Valdichiana e quelli del Trasimeno hanno approvato l'idea di promuovere un'offerta turistica integrata. Il progetto prevede una fase iniziale di promozione sulla linea Perugia-Londra, per poi ampliare il messaggio promozionale anche alle altre destinazioni che Ryanair ha sullo scalo di Perugia e che intende mantenere ed anzi implementare: fra queste anche Barcellona, Dusseldorf e Bruxelles. Questa mattina il progetto sarà presentato all'unione dei Comune della Valdichiana dal manager della compagnia low cost, John Alborante. «La nostra esperienza ci porta a valutare positivamente lo scalo di Perugia, che è uno scalo moderno e funzionale ed è un accesso turistico non solo per l'Umbria ma anche per il sud della Toscana. Del resto già oggi i dati ci dimostrano che c'è una attenzione dei flussi in questa direzione». I Comuni hanno creato un tavolo di lavoro coordinato dalle strade del vino Nobile per dare valore a questa integrazione territoriale proponendo vacanze a tema, culturali, di benessere, di enogastronomia nelle quali si valorizza un territorio che molto ha da offrire. «L'idea nasce da Chianciano Terme ma abbiamo pensato subito di integrarla con il territorio per dare forza ad un messaggio promozionale nuovo che superi anche i confini amministrativi- ci dichiara il sindaco di Chianciano Andrea Marchetti- per questo il lavoro che sarà svolto è proprio quello di apertura alle aziende turistiche proponendo pacchetti e percorsi che Ryanair promuoverà». Fra le iniziative è anche allo studio una navetta che collegherà l'aereoporto con l'area turistica. «E' una novità assoluta quella di disegnare un primo passo per la promozione turistica dell'area con un vettore importante come Ryanair - sottolinea Andrea Rossi, sindaco di Montepulciano e Presidente dell'Unione dei Sindaci della Valdichiana- Un test che ci consentirà di aprire un ragionamento anche verso altri mercati stranieri». «Le eccellenze di questa area tosco-umbra sono turisticamente importanti - ha detto Alborante- Siamo convinti che i nostri clienti sapranno apprezzare».

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: a primavera operativo accordo turistico tra comuni e Ryanair

Sta andando avanti con incontri serrati in questi giorni coi vertici di Ryanair l’idea di promuovere una partnership con Ryanair e l’aeroporto di Perugia, idea lanciata da Confesercenti Chianciano. Proprio in queste ore prima di Capodanno il manager John Alborante di Ryanair sta incontrando i sindaci della zona e l’Unione dei Comuni. L’unione dei Comuni della Valdichiana e quella del Trasimeno hanno approvato il progetto che valorizza l’hub perugino come scalo a servizio della zona intera per l’arrivo di turisti stranieri. Secondo Armando Bennati, responsabile per la Valdichiana di Confesercenti “per la prossima primavera saremo operativi.” Il progetto prevede una fase iniziale di promozione sulla linea Perugia-Londra, per poi ampliare il messaggio anche alle altre destinazioni che Ryanair ha sullo scalo di Perugia e cioè Barcellona, Dussendorf e Bruxelles. Ci sarà una navetta che collegherà l’aeroporto con le destinazioni turistiche. “Questa è una novità assoluta ed è importantissimo che siamo arrivati a questo risultato grazie ad un percorso condiviso con tutti i Comuni dell’area – ha dichiarato Fulvio Fabrizzi Presidente della delegazione Confesercenti Chianciano Terme-: adesso l’operatività per la creazione di un portale per le prenotazioni assieme a Ryanair sarà realizzato dalle “strade del vino nobile” e l’offerta prevede pacchetti per più temi e giorni di vacanza e soluzioni disegnate su misura.” Coordina il progetto come referente per le istituzioni Anna Duchini Presidente provinciale di Assoturismo.

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: in corso conteggio schede per scelta nome per intitolare lo stadio

E’ in corso il conteggio delle schede legate alla scelta del nome dello Stadio comunale, della strada adiacente e delle tribune che saranno intitolate a tre chiancianesi meritevoli e che si sono distinti per la loro passione sportiva. Già lunedì scorso, prima di Natale, il Comune ha prelevato le schede nei bar della città dove il meccanismo del concorso prevedeva si dovesse votare fra i cinque contendenti, in una scheda prestampata: Mario Betti, Umberto Benigni, Umberto Landi, Mario Maccari e Roberto Mazzolai, tutti defunti e variamente sostenuti nelle campagne elettorali da famiglie ed amici. C’è anche chi ha preferito evitare di depositare le schede nei bar, protocollandole in Comune, c’è anche sembra chi ha chiesto l’annullamento del voto giudicandolo viziato, c’è chi ha stampato manifesti e locandine per il proprio congiunto (Mario Betti), mentre la Virtus è scesa in campo per uno solo dei candidati, Landi. Questo ha avvelenato il clima del voto, determinando una vera e propria caccia alla scheda: negozi e condomini sono stati battuti a tappeto dai sostenitori di uno o dell’altro per accaparrarsi anche una scheda in più. Si parla di uno spoglio complicato, con oltre mille schede da scrutinare e probabilmente per conoscere i nomi dei vincitori si dovrà arrivare al nuovo anno. Il Comune infatti, per stemperare un clima di grande competizione, ha allargato la rosa dei premi: si nominerà non solo lo stadio ma altri due luoghi avranno il nome dei super tifosi, ex dirigenti, ex calciatori in lizza.

Carlo Pifferi ha detto...

Tre Berte International Airport..comodi voli non stop da Singapore alle Chianacce. Allazzate le zinturre !