e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 31 dicembre 2014

L’Anno che Verrà

Fonte la rete
“L’anno che verrà sarà quello in cui l’Italia comincerà a correre” queste le parole del Presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la conferenza di fine anno, ma per Chianciano cosa dovremmo aspettarci?
Se guardiamo alla situazione attuale i segnali sono contrastanti, abbiamo assistito ad un forte cambiamento  elettorale con la sconfitta del PD che governava ininterrottamente da oltre sessanta anni, a maggio la nuova Amministrazione ha goduto del sostegno di molti cittadini alla ricerca di un nuovo e più dinamico modo di amministrare Chianciano.
Nella pratica, questo nuovo approccio si è tradotto (favorendo l’apertura all’azione dei privati cosa che era mancata molto in passato), nella nascita del servizio di un trenino turistico che ha funzionato discretamente nel periodo di settembre – ottobre, poi sparito nel periodo di Natale per motivi sinceramente poco chiari (il Sindaco nell’incontro del blog ha parlato di carenza di disponibilità del mezzo, ma è stato poco convincente) lasciando in paese una ZTL che non favorisce i commercianti.
Successivamente abbiamo avuto la nascita di una ProLoco, costola e braccio operativo dell’Amministrazione con all'interno elementi della lista “Punto e a Capo”, nata in maniera poco trasparente che però ha avuto il pregio di portare il “Paese di Babbo Natale”, manifestazione si di successo, relegata all’interno del Parco Sant’Elena e che quindi non ha funzionato come volano per il tessuto commerciale di Chianciano. 
C'è da dire però che la location è stata quasi obbligata essendo una delle poche a disporre di spazi e parcheggi adeguati, vicini e non a pagamento.
Per il resto gli impianti sportivi dati in gestione (per un anno) con la solita promessa del project financing trentennale sperando che sia la volta buona, l’assegnazione del bando per il Parco Avventura in Pineta che si dice sia pronto a Pasqua, qualche intervento eseguito da Nuove Acque sulle condutture idriche e la mancata promessa della riapertura dei parcheggi del Cantinone che doveva avvenire prima di Natale, ma a tutt'ora un cantiere fermo.
Vedremo cosa ci riserverà il nuovo anno, non sappiamo se Chianciano comincerà a correre, potremmo accontentarci se ricominciasse almeno a gattonare, senza ritrovarsi punto e a capo.

Auguri di Buon 2015 a Tutti!

Saluti,


Valtubo 

99 commenti:

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

COMITATO ACQUA PUBBLICA DI AREZZO
Organizzazione per la tutela dei cittadini
cod. fiscale 92055000514
Sede legale: Via Guido Monaco, 48 – Arezzo - c/o ACLI


DAL 1° GENNAIO 2015 AUMENTO DEL 6,5% DELLE TARIFFE DELL’ACQUA. MA NON BASTA: NUOVE ACQUE CON L’AVALLO DEI SINDACI CHIEDE ALL’AUTORITA’ NAZIONALE UN ULTERIORE AUMENTO.

Come ogni inizio d’anno, puntuale come un orologio svizzero, dal 1° gennaio 2015 scatterà l’ennesimo aumento delle tariffe dell’acqua: il massimo possibile e cioè il 6,5%. L’aumento è elevatissimo e ingiustificato anche con riferimento all’inflazione, attualmente ferma allo 0,2%, e si va a sommare a quello degli anni precedenti praticamente sempre pari al massimo possibile.
Si pensi che nel 1999 quando la gestione era ancora comunale con un consumo di 200 mc. annui di acqua un utente pagava complessivamente circa 170 euro annui; tale cifra, rivalutata dell’inflazione dal 1999 al 2015, corrisponderebbe oggi a circa 232 euro. In realtà invece con le tariffe Nuove Acque lo stesso utente con lo stesso consumo di 200 mc di acqua si troverà a pagare nel 2015 una cifra pari a 563 euro con un incremento in termini reali di circa il 150% in più rispetto all’aumento medio del costo della vita.
Ma neppure questo astronomico aumento è sufficiente per le finanze di Nuove Acque.
Infatti è notizia di pochi giorni fa la richiesta di Nuove Acque nei confronti dell’Autorità Idrica Toscana che a sua volta girerà la richiesta all’autorità nazionale di applicare il prima possibile un ulteriore balzello nelle tariffe per complessivi 6,85 milioni di euro (circa 60 euro medie per utente). La ragione sarebbe costituita da una forte – e francamente poco spiegabile – diminuzione dei consumi che nel solo biennio 2013 e 2014 sarebbe pari a circa il 10%; ciò avrebbe determinato un minore introito a Nuove Acque e quindi messo in difficoltà le finanze della società che – ricordiamo – ad oggi deve ancora rimborsare circa 58 milioni di euro presi a prestito dalle banche.
Quindi dopo gli illegittimi balzelli del 2014 (deposito cauzionale e partite pregresse) non sufficientemente contrastati dai sindaci ma contestati da migliaia di utenti, nel 2015 si prospetta – salvo un altolà dell’autorità nazionale - un ulteriore aggravio nelle bollette degli utenti che - al pari degli altri - non avrebbe alcun requisito di conformità rispetto alle normative vigenti.
Infine è anch’essa notizia di pochi giorni fa la richiesta di Nuove Acque ai sindaci di recuperare circa 22 milioni di euro di anticipo di canoni di concessione - che sarebbero stati effettuati dal 1999 al 2011 - nelle tariffe del servizio idrico dei prossimi anni. La richiesta è provocatoria considerato che proprio dal 1999 al 2011 – come ha appurato lo stesso Ministero dell’Ambiente - Nuove Acque ha incassato decine e decine di milioni di euro in più del consentito non contemplando nella tariffa massima applicata le quote fisse di accesso al servizio.
In questo contesto appare francamente assurda la distribuzione degli utili di esercizio (nel 2014 sono stati distribuiti quelli del 2013 per un importo superiore ad un milione di euro) e la corresponsione di quasi 800 mila euro di inutili consulenze tecniche ai soci privati di Nuove Acque.
Se veramente la situazione finanziaria di Nuove Acque è critica allora i sindaci - invece di baloccarsi in inutili e tardivi provvedimenti buoni solo per tentare di apparire positivamente nei confronti dei cittadini – esercitino fino in fondo il loro ruolo di maggioranza nel capitale della società e contrastino lo strapotere del soggetto privato. Per esempio: cancellino ogni distribuzione di utili di esercizio, cancellino le inutili consulenze tecniche, valutino seriamente la natura dei costi di Nuove Acque, esigano il pieno rispetto della convenzione di affidamento e dei piani degli investimenti; in sostanza facciano il mestiere per il quale sono stati eletti.

Arezzo, 30 dicembre 2014

Comitato Acqua Pubblica di Arezzo

Anonimo ha detto...

Valtubo ti sei dimenticato la sala polivalente e le due fontanelle dell'acqua a pagamento, la realizzazione del nuovo parcheggio coop che fine ha fatto? c'erano già soldi in bilancio. La fattura di sienambiente per la quale hanno tirato su un gran polverone? Etc. etc. Aspettiamo risposte, di sicuro l'assessore rocchi saprà illuminarci

Anonimo ha detto...

Siamo arrivati al punto che per mantenere tutte ste tessere costa più l'acqua del Nobile!!!!!

Anonimo ha detto...

Mi spiegate come hanno fatto ad avere l'abilitazione(kd)per l'autista del Trenino in quattro balletti (la partenza èra stata rimandata per questo???)?

Anonimo ha detto...

Ma siamo sicuri che i pini della pineta reggano???Mi sembrano balordicci per l'uso che ne vogliono fare!!!!E i posti auto??Dai frati?

Anonimo ha detto...

No,no, speriamo proprio
senza punto e a capo.
C'è bastato. Un bel comitato di
pro loro.

Anonimo ha detto...

Belle le capanne in Piazza Italia
peccato che sette su dieci sono sempre chiuse. Ma se doveva essere l'ennesimo pagliativo, non era meglio se non ci andavano proprio?
Siamo sempre e solo al bastafa.

mazzetti-stefano ha detto...

raga......per qualunque cosa serve dindi......e i dindi non ci sono, l'amministrazione i pochi che riesce a "rubare" ai ladri sopra di loro le deve moltiplicare come pani e pesci, e quelli arrivano nel lòocale, è pe i coglioni che ancora pagano tutto regolarmente(incluso me) MAGGIORATO perche altri + furbi hanno smesso da tempo.........ora, a me(e penso a tanti altri) piazza,banchetti,trenino,s.elena,piscine,terme,babbo natale,albero si albero no, befana,proloco, protutti o proloro,aerei del mondo a Perugia, pineta e pianeta avventura, e quant'altro, anche se meritevole, bello o meno, utile o no,......non risolve i problemi......queste cose sono ottimale a ricreare potenziale attrattiva per potenziali nuovi clienti e quindi potenziale giro di soldi...........ma quando????????, nell'attesa, anche chi ora si salva meglio di altri e un po di lavoro lo ha, è TARTASSATO E GLI VIENE ESTORTO TUTTO, TUTTO, TUTTO,PER MANTENERE DIRITTI A TROMBATI POLITICI E POLTRONATI DI DIRITTO E TUTTO IL SISTEMA LADRO AL DI SOPRA DELLE AMMINISTRAZIONI, ...........ora, se in qualche modo non viene prima tutelato il far spendere meno chi ancora paga tutto, tocca smette di paga anche chi lo fa ora, e al godere dei frutti delle iniziative chi ci arriva???, e come?, avere piu giro per fare i soldi necessari a PAGARE, non per viverne è allucinante , almeno paradossalmente se giro non ne hai, non li vedi non li spendi...........ma fare giro e non veder rimanere niente anzi andare sotto per costi fissi e tasse è frustrante.......soluzione??????? bisogna smettere di essere onesti?? imparare a essere ladri approfittatori come il sistema che ci amministra (non locale, quelli si fanno solo culo della madonna e succhiano i casini......poi qualcuno "goloso c'è stato".ma robetta)......... non basta fare cose nuove ..........bisogna tutelare quelle esistenti altrimenti non servono a niente..........come?? booh.....però mi sono sinceramente rotto i coglioni, questo lo sò bene.........e a senti i proclami dei vertici, tutti a vantarsi di chi ha fatto meglio facendo auguri loro che possono permetterselo, di prenderci per il culo................beh..... contraccambio anche io, bisogna essere educati....quindi andate tutti a fanculo pure nel 2015.....di cuore.

Anonimo ha detto...

Mi! S'e' risvegliato il solito criticone!

Anonimo ha detto...

Senza scomoda' l'assessore, basta documentassi o apri l'occhi. i lavori alla polivalente so' iniziati a dicembre, per le case dell'acqua è in corso la gara, per la fattura di Sienambiente c'è da aspetta' la sentenza del giudice e per il parcheggio alla coop l'hanno levato dal piano delle opere, si vede che non gli interessa.
Auguri.

Anonimo ha detto...

che io sappia i soldi per il parcheggio della coop non ci sono mai stati in bilancio. C'era solo un impegno della coop a cofinanzia'

Anonimo ha detto...

18.46 la rovina di Chianciano è la gente come te.

Anonimo ha detto...

Ma secondo te una ditta che deve prendersi tutte le responsabilità non ha valutato?
E per i parcheggi se c'è il problema, non è che mancano, ma che so' sempre vuoti!
Prima di da' fiato alla bocca pensaci! Perché l'anno l'hai finito male, almeno vedi di iniziarlo meglio. Auguri

Anonimo ha detto...

Del Cantinone al Ricci mi pare il sindaco ha detto che è la ditta che ha problemi economici e che non conviene rescinde il contratto altrimenti il cantiere sta aperto altri 3 anni. Del trenino so che dovrebbe partire azione legale da parte del comune e dei commercianti che avevano sponsorizzato, contro il concessionario che non ha onorato i contratto. Poi bisognerebbe chiedere al Nardi per saperne di più.

Anonimo ha detto...

9.31,mi sembra che ti scaldi parecchio per una semplice constatazione!!!Che,ti hanno promesso l'altalena privata??Auguri!

Anonimo ha detto...

Sapete cosa ci porterà la Befana??Un altro ausiliare del traffico!!!!Grazie mille all'Amministrazione!O l'avevano già deciso gli altri anche questo??

Anonimo ha detto...

Hai paura di chiappa' la multa? Parcheggia a dovere e rispetta i limiti, cosa vuoi che ti accada? E poi ci sarà un motivo, o no?

Anonimo ha detto...

Mi scaldo perché è vergognoso il livello del dibattito. Ma con questo livello culturale dove si vuole anda'? Potrebbero venire anche turisti a flotte e imprenditori, ma appena conoscono i chiancianesi se ne vanno a gambe levate!!

Anonimo ha detto...

I motivi sono due:fare cassa e sistemare un altro dipendente comunale che non ha voglia di andare a fare quello che ci sarebbe da fare!Dite di no ?

Anonimo ha detto...

Oh Valerio,forse è meglio che obblighi chi vuole esprimere le proprie perplessità a produrre copia della Laurea in Vabenetuttoquellochefatelogia ,altrimenti il livello culturale n'è risente !!

Anonimo ha detto...

Anno nuovo stronzate vecchie !!!

Anonimo ha detto...

Le perplessità si motivano. Altrimenti so' chiacchiere da bar basate su ignoranza. Non serve laurea, ma buonsenso

Anonimo ha detto...

Bah...io sapevo che il Marelli dovrebbe anda' in pensione, forse sarà pet rimpiazzarlo. Non ci vedrei niente di male.

Anonimo ha detto...

Sembra che l'anno nuovo abbia riportato alla luce parecchi ragnetti al limone.
Ma che problema avete?
Se a voi tutto va bene,
buon per voi.
Ma pretendere che tutti siano d'accordo non vi sembra un pò esagerato? Avete il monopolio assoluto su tutto quello che viene fatto e deciso nel paese, c'è qualcuno che ha incarichi e rappresentanza in qualsiasi associazione, dalle bocce fino ai piani più alti. Fatevi il paese a vostra misurae e somiglianza, ma non mettetevi a fare tante reprimende, non è certo vostro il pulpito giusto.
Buon Anno, che sia per voi meno acido.

Anonimo ha detto...

La macchina stamattina gira e dice:

...oggi pomeriggio (3 gennaio) presso la sala "Vegni" l'associazione culturale Clancianum organizza...

Ora per essere associazione culturale basta l'autodefinizione, ma non sapere nemmeno che la SALA si chiama DE VEGNI, in onore del famoso architetto Leonardo De Vegni fa veramente venire i brividi per il livello di approssimazione, pressappochiusmo e inadeguatezza.

Ma si sa, questa è la regola vigente!

Anonimo ha detto...

Magari è solo un errore di chi ha registrato il messaggio. Ma l'importante è criticare. questa è la regola vigente

Anonimo ha detto...

anonimo maestrino/a delle 13,25..... "fa" è voce del verbo "fare" quindi ci vuole l'apostrofo...... Fai veramente venire i brividi per il livello di approssimazione, pressappochismo e inadeguatezza.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 17e26
Fa con l'accento è sbagliato perché si usa semmai l'apostrofo solo nell'imperativo del verbo fare es: ehi tu, fa' come ti dico!

Anonimo ha detto...

..1 gennaio ore 21,00:sicuramente avrai competenze in selvicoltura visto che difendi a spada tratta il parco avventura!Sinceramente non mi sembra che la pineta goda di ottima salute,lo dimostra il fatto che per 3/4 le piante sono secche.Al massimo buone a produrre qualche Tuber Aestivum(tartufo bianchetto)ma sicuramente non di bell aspetto!Se poi i tecnici hanno detto che va bene.....anche la Diga del Vajont éra sicura!!!Io proporrei di farti firmare l'impegno a risarcire personalmente eventuali danni a cose o persone,cosi ti passerebbe la voglia di offendere chi non la pensa come te!Comunque,visto che sono nuovo del blog, mi voglio togliere qualche sassolino dalla scarpa.Provengo da una modestissima famiglia che fin dagli anni 50 lavora e paga le tasse a questo paese,soldi che evidentemente sono serviti anche per portare Chianciano al puntoin cui è ora.Per sdrammatizzare e per abbassare i toni di questo piacevole strumento,citerei il Marchese Del Grillo:-..".Aronne Piperno non ti pago perché sei Giudeo e fai il falegname,e i tuoi antenati costruirono la croce sulla quale venne inchiodato Nostro Signore Gesù Cristo!!!Permetterai che dopo Duemila anni mi girino ancora i coglioni????"Al cimitero alcune lapidi dei nostri cari sono state danneggiate da infiltrazioni d'acqua dal tetto.Gli addetti ai lavori dicono che non si può fare niente,ma invece di mandare 5 persone a supporto di una ditta esterna a montare le luci di Natale,almeno una la potevano mandare a sistemare sto tetto!!!Altro sassolino : i parcheggi ci sono si, pur di raccimolare qualche Euro è stata ristretta anche la carreggiata della strada per fare parcheggi a pagamento(sottolineo a pagamento).Provaci te a scambiarti con due pullmann davanti all'Arezzini....ma te sicuramente sai fare anche questo!!!!Comunque visto che anche queste sicuramente sono chiacchiere da bar,mi congedo accompagnato dalla mia scarsa cultura.Umilmente Carlo Pascucci.

Anonimo ha detto...

Invece te come maestrino sei abbastanza scarso: fa senza accento è la terza persona singolare del presente indicativo del verbo fare(come in questo caso) e si scrive privo di apostrofo, fa' scritto con l'apostrofo invece è la forma contratta della seconda persona singolare dell'imperativo che in realtà è declinato come "fai". Prima di aprire bocca e dare degli ignoranti agli altri, ripassati la grammatica che ne hai bisogno!

Anonimo ha detto...

Guarda che e' quello che avevo detto io e non ho dato dell' ignorante a nessuno. Non ti scaldare troppo e stai calmo/a che le arrabbiature rovinano il fegato.

Anonimo ha detto...

Pascucci, le responsabilità del parco avventura sono tutte della ditta che ha vinto la gara. Leggendo gestiscono parchi avventura da anni ed hanno la dovuta esperienza. Devono per forza essere dilettanti allo sbaraglio?

lo Smanicato ha detto...

Ei gente, se qualcuno ha bisogno di qualche ripetizione di italiano e grammatica quest'anno ci sono molti professori disponibili a dare un loro aiuto.

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: ancora non sono stati rimossi i due mezzi provinciali “incidentati” il primo dell’anno

Il primo dell’anno sul viale Roma a Chianciano Terme si è verificato un incidente davvero singolare: due mezzi della Provincia di Siena, un’auto ed un furgone, regolarmente parcheggiati sul Viale Roma a due passi da Piazza Italia sono stati colpiti da una macchina che si dirigeva in salita verso la Piazza ed ha perso il controllo, carambolando appunto nella corsia adibita a parcheggio. Ne è incredibilmente risultato un tamponamento a catena violentissimo tanto che i due mezzi della Provincia di Siena in sosta hanno riportato entrambi gravi danni per la violenza dell’urto. Dovranno essere rimossi dalla Provincia di Siena nei prossimi giorni: rottami e mezzi sono ancora lì dal giorno dell’incidente. Illeso l’autista dell’automobile che ha colpito i mezzi provinciali in sosta che fortunatamente erano fermi. Nessun autista era a bordo dei due mezzi.

Stasenzapenzieri ha detto...

A proposito dell'articolo di Centritalianews:
viene davvero da credere che... le province siano "sparite".

Linda Pallecchi dir.prov. FdI su Facebook ha detto...

Se qualcuno sa darci una spiegazione di questi due mezzi della Provincia di Siena a tutti oggi in viale Roma a Chianciano . Mezzi ad uso dei dipendenti della IAT ex APT la cui responsabile è la signora Torelli esponente del PD locale e consigliere di opposizione al comune di Chianciano e ex/dirigente alla Provincia . (Linda Pallecchi dir.prov. FdI )

Unione Dei Comuni Valdichiana ha detto...

“Attentato a Parigi, un gesto terrificante che provoca orrore e fortissimo dolore”

I sindaci dell’Unione dei Comuni della Valdichiana (che racchiude i territori di Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sinalunga, Sarteano, Torrita di Siena e Trequanda) esprimono il loro sdegno nei confronti del vile attentato compiuto martedì a Parigi da tre terroristi nella redazione del settimanale satirico “Charlie Hebdo”.

“Un gesto terribile e terrificante che non può non scuotere le coscienze e non può che provocare orrore ed un fortissimo dolore” affermano i sindaci dei nove Comuni della Valdichiana. “Gli attentatori hanno cercato di colpire la nostra democrazia e la libertà di pensiero e di espressione, simboli delle nostre società e del nostro modo di vivere e di intendere il mondo. Ma non avranno la meglio”.

“Da parte nostra esprimiamo la nostra solidarietà al popolo francese e a tutti quanti credono nei valori della libertà, di pensiero e di espressione, e della democrazia e che rispondono a questo vile attentato credendo se possibile ancora di più in questi principi cardine che guidano le nostre esistenze. Esprimiamo il nostro sgomento e la nostra totale condanna di fronte a questa crudeltà e a questo terrificante attacco terroristico”.

I Comuni della Valdichiana hanno espresso in vari modi la propria vicinanza a quanti sono stati colpiti da questo attacco e la ferma condanna di questo terribile attentato, anche esponendo la bandiera francese a mezz’asta e listata a lutto.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Buon Anno a tutti i lettori di Valtubo
Le Feste Natalizie sono passate ed è arrivato il momento di riprendere ognuno le proprie attività e impegniLe Terme si sono espresse in termini positivi per il lusinghiero e inaspettato risultato di presenze avute.Un successo che ci fa piacere condividere perchè può essere un segnale confortante per la crisi fino ad ora vissuta dal nostro paese.Un successo anche questo inaspettato è stato Il Paese di Babbo Natale che ha portato a Chianciano tante famiglie e bambini.Tutto questo ci insegna che quando ci si impegna e, come oggi si dice,si fa squadra i risultati arrivano.Sarebbe utile al riguardo conoscere anche una valutazione per eventuali ritorni economici delle strutture commerciali ed alberghiere perchè conoscendo certi andazzi non mi sorprenderebbe che questi il prossimo anno ragionassero come altre volte è stato fatto:chi me lo fa fare se poi non ho guadagnato niente e ho perso solo tempo.Bene sarebbe allora ragionare in anticipo sui provvedimenti da prendere perchè questo non si verifichi.Le casette trasferite in piazza Italia non hanno dato risultati da alcuni sperati e questo,a mio giudizio,è la conferma che il luogo ideale è Sant Elena (l'alternativa potrebbe essere il Parco Acqua Santa o Parco Fucoli se sant Elena avanzasse richieste economiche esose) lasciando al Centro Termale la possibilità di integrare con altre iniziative (non chiedendo per questo però suggerimenti alle Terme considerata la totale incapacità di creare eventi)utilizzando la Piazza (ridisegnata) e la Pineta.Mi preoccupo per i parcheggi!
Si può concludere per non dilungarsi troppo che ora si riesce a dormire meglio per la consapevolezza che questi amministratori si danno molto da fare,hanno in cantiere progetti importanti.Non si riesce invece a prendere sonno non sapendo ancora quale sarà il nome che verrà dato allo Stadio.Questo oltre che fastidioso è anche molto preoccupante!!!!!

Anticipazione Corriere di Siena ha detto...

Chianciano Terme – Un'altra persona scomparsa a Chianciano, il terzo caso in pochi mesi. Si chiama Salvatore Visconti ha 49 anni ed è sparito dalla casa di famiglia in via Tevere a Chianciano Terme sabato pomeriggio intorno alle tre. Salvatore Visconti, capelli ed occhi scuri, corporatura robusta e che non è sposato, indossava al momento della scomparsa un paio di jeans e un giubbotto scuro ed è uscito a piedi, senza portare il cellulare. I familiari, noti imprenditori e commercianti nel settore tappeti ed antiquariato, padre e madre, le sorelle, i cognati ed i nipoti si sono subito adoperati per cercarlo, ma più passano le ore più si pensa che possa avere già preso un autobus od un passaggio in auto e poi un treno dirigendosi fuori zona, magari verso Roma. I Carabinieri con la protezione civile ed i Vigili del fuoco hanno fatto scattare subito i protocolli di ricerca dopo la denuncia di scomparsa e si sono attivati in tutto il territorio e nei paesi limitrofi. Una postazione fissa per le ricerche è stata allestista nel parcheggio di via della Valle, di fronte all’officina Aggravi, mentre nel cielo si è levato ieri pomeriggio l’elicottero dei Vigili del fuoco per aiutare le ricerche. “Qualunque persona che abbia informazioni o lo trovi, chiami subito i Carabinieri” questo l’accorato appello della nipote su Facebook. I familiari di Salvatore sono preoccupatissimi perché il loro congiunto deve prendere dei farmaci che non ha portato con sé. Per cercare l’uomo si sono mossi anche gli amici ed i vecchi compagni di scuola, facendo scattare una grande catena di solidarietà. Si rivive in città l’incubo delle ricerche di Gianfranco Carrino, scomparso anche lui a piedi nel corso della solita passeggiata il 22 giugno 2014 e ritrovato cadavere nei boschi dei Castagneti parecchi mesi dopo e della signora Carla che, il mese scorso si allontanò da casa per una settimana, rispondendo però all’appello di “Chi l’ha visto?”, quando il marito disperato telefonò in diretta per cercarla, per poi fare ritorno a Chianciano.

Anonimo ha detto...

Ritrovato il 49enne di Chianciano Terme

E’ stato ritrovato Salvatore Visconti, di 49 anni, residente Chianciano Terme, scomparso da sabato pomeriggio 10 gennaio, intorno alle ore 15:00,

L’uomo sta bene; sabato era uscito di casa a piedi, senza portare con sè né il cellulare né i suoi medicinali.

Dopo che la famiglia ne aveva denunciata la scomparsa, in tutti i paesi limitrofi a Chianciano Terme erano scattate le ricerche da parte di vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale e protezione civile. Le ricerche sono avvenute via terra e via aerea con l’ausilio di un elicottero; sono sono state percorse le strade provinciali 40 e la 146 che portano a Chiusi ed è stata sorvolata la zona termale di Chianciano.

Il comando provinciale dei vigili del fuoco di siena aveva attivato una postazione operativa in via della Valle a Chianciano Terme e, in collaborazione con la Polizia Municipale di Chianciano e la locale stazione dei Carabinieri, aveva subito attivato le ricerche.

mazzetti-stefano ha detto...

osservatore.....non è tutt'oro quel che luccica...., di sicuro è stato un periodo festivo + colorato e attivo, con begli eventi di diversa natura, babbo natele, rotoballe,cenone terme con animazione,qualcosa in centro storico, bene!!! e complimenti e grazie di cuore a chi le ha fatte e ideate.....ma!!!!?????,in babbo natale qualcosa di grosso non ha funzionato, e per forza in tanti potrebbero dire "ma chi me lo fa fare"......20 euro bb imposti a chi voleva prendere clienti con pacchetti organizzati....sono sotto la soglia del solo recupero costi, specialmente in considerazione della stagione,freddo,e costi quindi maggiorati,oltre al poco democtatico coinvolgimento di tutti causa comunicazione non efficiente,.....e lo dico in senso generale ragionando Chianciano, NON ME PERSONALMENTE, che per dove ho l'azienda sono sempre e comunque tagliato fuori da ogni iniziativa, qualunque sia, ....., e mi rammarica davvero tanto, che proloco e amministrazione siano stati i registi......perchè nello specifico incoming, per esempio io, sono uno di quelli COSTRETTI A DIRE "CHI ME LO FA FARE".......20 euro non sono sufficienti a pagare tutte le spese...quindi se l'amministrazione "mette il cappello" sopra queste cose....e oltretutto "doverosamente" ci chiede QUALITA,deve anche dirci quali tasse e costi non DOBBIAMO PAGARE, altrimenti è davvero ipocrisia all'ennesima potenza,...certo non è l'amministrazione a gestire.....ma se ci mette la faccia deve aver lei o chi per lei proloco che IMPONE gestione ragionevole e corretta,e controllo, altrimenti come fanno poi gli stessi che mettono cappello in queste sudicerie a pretendere il pagamento di tasse da chi costringono a lavorare sotto-costo????..se cosi continuerà....ognun per se è meglio di fare squadra, se squadra significa obblighi del genere.
-altra questione--sta cavolo di rifiuti..solo il pagamento di imu tasi tari o chi per esse,....affossa i bilanci di tanti con certezza, prima ancora di potenzialmente lavorare....e????,chi paga, paga in modo equo??, e tutti pagano equamente in base a reali parametri basati sui fatti e non sulle presunzioni??.....ragioniamo sulla matematica, che non è interpretata a seconda colori o ideologie.....cito mio caso per trovare numeri---a fronte di circa 4000 presenze anno 2014 tra ristorante e camere, ho cumulandole tutte, nel blocco Pietriccia, circa 8000 euro di tasse rifiuti imu e similare(faro conto preciso e correggerò esattamente), media di 2 euro a presenza giornaliera------, ok, ora vediamo l'equità......produzione immondizia e costo uso servizi comunali, è molto molto molto maggiore per eventi fatti fuori dalle stanziali, per utilizzo di materiale usa e getta etc etc......ma prendiamo la stessa media per difetto, 2 euro a presenza, anzi dimezziamola per essere certi che la cifra che torna sia incontestabilmente doverosa da pagare per essere equi,
-10000 presenze festa del...
-3000 presenze festa del....
-10000 presenze festa del...
-varie piccole feste del??:::
-cene dove per fare cene non è stato investito e speso..???
mettiamo per difetto che tutti gli eventi fatti nel 2014 abbiano smosso 60.000 presenze....per difetto solo la metà 1 euro..SONO STATI PAGATI DAGLI ORGANIZZATORI QUESTI 60.000,00 EURO???????????DI IMMONDIZIA E TASSE PER LA LOCATION???(i conti sono probabilmente da triplicare....)...MA SIAMO TUTTI UGUALI?? SIAMO TUTTI CHIANCIANESI?? O ESISTE LA SERIE A E LA SERIE B???-----so bene essere complicato....ma ci sono strutture che pagano (o dovrebbero!) 50-60000 euro anno per ste 3 tasse......per equità, o non paga nessuno O PAGANO TUTTI!.(se la questione viene analizzata provincia-regione....i numeri sono di diverse decine di milioni di euro)........l'oro non brilla a tutti!!la maggior parte è rame ossidato.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Eh sì Stefano,proprio così! E' per questo,dopo aver saputo i prezzi praticati o imposti,che ho ritenutro utile sollevare il problema.Occorre muoversi per tempo e ragionare sugli eventi che non necessariamente devono essere parecchi.Stabilire chi deve essere il regista,gli operatori alberghieri e commerciali ( che non devono essere i soliti noti che hanno fatto le proprie fortune non preoccupandosi degli altri ).Se necessario coordinarsi anche con gli altri comuni per non offrire le stesse cose nello stesso momento.Non si deve perdere tempo perchè gli altri corrono!Mi permetto un suggerimento e vorrei conoscere la tua opinione (o di chi altro vuole rispondere ) Che ne pensi di fare un periodo di tre -quattro giorni di competizioni sportive con partecipanti a due -tre sport anche durante le festività: abbiamo impianti sportivi e termali che altri non sono in grado di offrire contemporaneamente.Quello non porterebbe solo lavoro mordi e fuggi!

Anticipazione Corriere di Siena ha detto...

Ritrovato a Roma Visconti, la famiglia “Vi ringraziamo tutti per la mobilitazione"

Chianciano Terme - Era a Roma e si stava dirigendo a casa di amici che lo hanno individuato all’alba di lunedì sotto casa loro. E’ finita dunque nel migliore dei modi possibili la vicenda legata alla scomparsa di Salvatore Visconti dalla casa di famiglia a Chianciano Terme in via Tevere. Il cinquantenne aveva fatto perdere le sue tracce sabato pomeriggio intorno alle tre, uscendo di casa vestito con un jeans ed un giubbetto scuro. Aveva con sé un tablet, niente cellulare e niente macchina. L’idea che fosse diretto a Roma era una ipotesi subito paventata dai familiari, una città che lui conosce e dove ha vissuto. Restava però l’angoscia legata ad un viaggio senza i farmaci che Salvatore assume, cui si sommava la preoccupazione di non avere notizie, ora dopo ora. Le notti che l’uomo ha trascorso fuori casa sono state due e le ricerche sono scattate imponenti nella zona di Chianciano Terme. “Ringraziamo di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato a cercare il nostro Salvatore- dichiara Susy, una delle sorelle Visconti- a nome di tutti i miei familiari devo ringraziare amici e conoscenti e le forze dell’ordine che con grande umanità hanno dimostrato un impegno straordinario nelle ricerche: ringrazio proprio tutti, Polizia, carabinieri, Polizia municipale, Vigili del Fuoco e tutti quelli che sono stati coinvolti. Siamo rimasti incantati dalla gentilezza e dalla vicinanza di tutti coloro che si sono impegnati per il nostro familiare.” I Carabinieri con la protezione civile ed i Vigili del fuoco hanno fatto scattare subito i protocolli di ricerca dopo la denuncia di scomparsa e si sono attivati in tutto il territorio e nei paesi limitrofi. Una postazione fissa per le ricerche è stata allestista nel parcheggio di via della Valle, di fronte all’officina Aggravi, mentre nel cielo si è levato ieri pomeriggio l’elicottero dei Vigili del fuoco per aiutare le ricerche. “Qualunque persona che abbia informazioni o lo trovi, chiami subito i Carabinieri” questo l’accorato appello della nipote su Facebook; la giovane nipote oggi dal suo profilo Fb ringrazia anche lei cloro che si sono prodigati con successo nelle ricerche.

mazzetti-stefano ha detto...

ogni cosa se fatta bene puo essere utile, 3 problemi..chi fa e chi suda....e chi paga rischiando di perderli.....e per ultima la + importante, chi coordina ,calendarizza e promuove le varie cose in modo trasversale senza personalismi?????.
-l'amministrazione bisogna essere onesti, si presta a dare il la.....ma a suonare ci vuole la "banda "diretta dal ditettore d'orchestra .
-nella merda eravamo a giugno, nella merda siamo ora dopo 6 mesi, ma a differenza di prima sono state messe in ballo diverse cose interessanti....lungi dall'essere risolutive per i problemi economici, ma cmq positive...purtroppo la dove servirebbe urgentemente agire, costi fissi gestione e tassazioni aziende,la buona volontà non basta, ma ricalcolare in modo equo, e far pagare chiunque l'immondizia la produca, e nella misura + possibile vicina a quanto la produce....sarebbe gia tantissimo.....ma ricalcolare forse?? come boh?, e far pagare tutti....ahahahahhaha mi ci viene da ridere.
-per l'inverno e non solo, sport e altro sarebbe utile, bene in parco avventura, speriamo che gli amici arcieri di s.albino possano organizzare eventi li di tiro con l'arco(lo fecero anni addietro e fu bellissimo), bello i tatoo ad aprile, belle le rotoballe,...opinione mia però, qualunque cosa sia non puo prescindere a priori del coinvolgimento trasversale e unito del settore imcoming..., se continuano a chiudere, o stare aperti ma non poter pagare......siamo tutti fritti..
-onestamente per sport nello specifico, + che dire ottimale non posso perchè sono totalmente incompetente su cosa , come ,e quando,possibile fare....

Anonimo ha detto...

Ma è possibile sapere un rendiconto sul villaggio di babbo natale? quando ha intascato la proloco e come intende investire il ricavato ? Quali erano gli accordi per i partecipanti ? Sara possibile sapere oppure è tutto Top Secret ?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

E allora immaginiamo che :
- La ProLoco organizza un incontro collegiale con le società o associazioni sportive,culturali,di volontariato e le invita a stilare calendari ed eventi da preparare nell'arco di due settimane.Prima verifica:si selezionano quelle fattibili e nell'arco di un mese seconda verifica:quelle realizzabili.Si prepara il Calendario.Terza Verifica entro fine febbraio metà marzo :si inizia la campagna di informazione.
- Gli albergatori,in parallelo, si riuniscono e forniscono prezzi dei vari periodi che però non devono più essere ritoccati individualmente pena la cancellazione(immagino che i costi invernali siano di gran lunga superiori a quelli estivi)
-Inizio operazione marketing.
All'amministrazione ed alle Terme compete l'impegno di relazionarsi con i comuni vicini e Terme vicine per offrire anche Pacchetti Salute,garantire l'apertura degli impianti sportivi e Stabilimenti Termali,arredi urbani e Parchi Termali adeguati alle proprie risorse.
Tutto questo può essere complicato ma spesso basta crederci e provare.Se poi non è possibile si studieranno altre strategie ma non dobbiamo aspettare che altri facciano per noi perchè in quel caso chiunque penserebbe prima per sè.
Così sarebbe inoltre possibile capire chi si impegna e chi rema contro.

Anonimo ha detto...

NESSUNA RISPOSTA ALLORA E' DAVVERO TOPO SECRET ?

mazzetti-stefano ha detto...

èh già!!......non è complicato....è come dovrebbe essere......magari succederà....lo spero, Chianciano parlando...di sicuro forse c'è gia chi ci lavora, non so, non so!! di proloco che a me risulti l'unico coinvolgimento pubblico è stato quello di presentazione a cose fatte a "parte" delle associazioni, poi avranno avuto di sicuro molto da fare per il babbo natale, ma almeno a me e chi con me non risulta altro, come non si sa riguardo a tesseramenti, location,ci sarà sicuramente chi fa e sa le cose.......ma limitatamente ai "fedeli" etc....,LA MASSA NON SA!!!, ma dobbiamo essere onesti, ci vuole tempo per fare le cose....quindi speriamo...personalmente, se e quando viene fatto qualcosa TRASVERSALMENTE interessante per Chianciano...zitto zitto, ma in un modo o l'altro il mio contributo lo d'ho sempre se posso.
Fino a che l'auspicabile non diventa realtà io e come altri ,obbligatoriamente dobbiamo come sempre far da soli....(le promozioni turistiche è da un pezzo che sono iniziate, oramai siamo alla fine....dopo si punta solo mordi e fuggi e altre tipologie..chi deve fare e firmare contratti ha già fatto, e chi doveva organizzarsi anche per forza ha già fatto il grosso)...e vedremo poi tra 2 mesi, in quanti chiusa probabilmente già stagione 2014 in rosso, saranno disposti a rischiare ulteriori perdite loro e fare ulteriori danni ad altri, di tutti i settori parlando-----purtroppo.....mmhhh la vedo bigia.....

Comune di Chianciano Terme ha detto...

RISULTATI SONDAGGIO INTITOLAZIONE STADIO COMUNALE

Eseguito lo scrutinio degli oltre 1300 voti che evidenziano l'ampia partecipazione all'iniziativa, di seguito si riportano i risultati finali del sondaggio volto all'intitolazione dello Stadio Comunale:

1. Mario Maccari voti 383
2. Umberto Landi voti 369
3. Silvano Betti detto Mario voti 358
4. Benigni Umberto voti 34
5. Mazzolai Roberto voti 24

Schede bianche / voti nulli 142

Si conclude pertanto che lo Stadio Comunale di Chianciano Terme, eseguite tutte le formalità necessarie, sarà intitolato con pertinente cerimonia alla memoria del concittadino Mario Maccari, indimenticato giocatore della Virtus Chianciano.
In virtù poi della decisione assunta dall'amministrazione comunale a seguito della numerosa ed accalorata partecipazione all'iniziativa, al secondo classificato Umberto Landi sarà intitolata la limitrofa strada (Via dello Stadio), mentre al terzo, Silvano Betti detto Mario, sarà intitolata la tribuna.

Anonimo ha detto...

Bravo osservatore, così mi piaci.

Anonimo ha detto...

Straziante infortunio sul lavoro a Chianciano in strada di Sarteano, zona La Pedata. Un uomo di 47 anni, Daniele Cioli, è morto mentre lavorava in un appezzamento di terreno manovrando una motozappa. Era solo al momento dell’incidente e nessuno sa cosa sia successo al 50enne mentre camminava dietro all’attrezzo da lavoro. Intorno alle 17.45 un passante lo ha visto dalla strada agonizzante e ha dato l’allarme. Immediati i soccorsi del 118. I sanitari hanno tentato disperate manovre, ma l’uomo è morto durante l’intervento. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, la polizia municipale e i carabinieri, per gli accertamenti del caso e per cercare di ricostruire la dinamica del drammatico infortunio. La salma è stata trasportata all’obitorio del cimitero di Chianciano a disposizione dell’autorità giudiziaria. La vittima lascia la moglie e un figlo di 14 anni. Era molto conosciuto, stimato e amato nella città termale dove viveva da sempre. La notizia del suo tragico decesso ha provocato profonda commozione.

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

I Comuni contro i costi dell’Ato sud rifiuti

In vista dell’incontro pubblico convocato per il giorno 27 dicembre alle ore 18 presso il ristorante Porta Via a Giglio Porto, rendiamo pubblico il comunicato STAMPA congiunto dei nove Comuni che costituiscono l’Area Omogenea di Raccolta Grosseto Sud che ieri hanno siglato un documento unitario (leggi in basso) e votato contro la delibera proposta dall’ATO riguardante i costi del servizio di nettezza urbana per il periodo 2014-2017.
L’Amministrazione comunale sottolinea che l’unico MODO per riuscire a contrastare decisioni calate dall’alto che avranno pesanti conseguenze sulla vita e sulle tasche dei cittadini sia parlare con gli altri Comuni e creare un fronte comune.
L’Amministrazione Comunale
Documento congiunto
“I Sindaci dei Comuni di Manciano, Sorano, Capalbio, Monte Argentario, Scansano, Pitigliano, Orbetello, Magliano in Toscana e Isola del Giglio, hanno intrapreso da tempo un lavoro collettivo e, in successivi INCONTRI , valutato la situazione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Con questo comunicato i Sindaci intendono informare la cittadinanza sul lavoro che hanno svolto e sulle proposte che hanno presentato all’attenzione dell’Autorità di Ambito.
E’ utile precisare che il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti è governato dall’ATO Toscana Sud, l’ambito in cui opera il Gestore Unico (SEI Toscana) e che raggruppa i 103 Comuni delle Province di Arezzo, Grosseto e Siena più 6 Comuni della Val di Cornia, per un totale di 109 Comuni. L’organo deliberante è l’Assemblea formata dai Sindaci dei 109 Comuni, le proposte di delibera provengono da un Consiglio Direttivo, FORMATO da 7 sindaci e da un Direttore Generale di area tecnica. Il Gestore Unico proviene da un raggruppamento di imprese che già operavano sui territori, la maggioranza delle quali sono a partecipazione pubblica (Coseca, Aisa, Siena Ambiente).
Lo sviluppo di un area vasta “Toscana Sud”, governata da un unica Autorità e servita da un unico Gestore, proviene dalla pianificazione voluta dalla Regione Toscana con l’intento di creare una “GESTIONE industriale” del servizio, che portasse ad economie di scala e conseguenti risparmi nella gestione dello stesso. I vertici di ATO, a più voci, nelle assemblee dello scorso anno hanno ripetuto che, a parità di servizi erogati, i costi per i Comuni sarebbero rimasti invariati.
Nell’assemblea tenutasi il 22 dicembre, in realtà siamo stati chiamati a ratificare il valore economico dei servizi svolti dal gestore nel 2014 e quelli che lo stesso svolgerà negli anni successivi, con una proposta di delibera che fissa il costo del servizio su tutto l’Ambito a 98 milioni di euro per il 2014 ma che, con aumenti progressivi, arriverà a 102 milioni di euro nel 2017 per gli stessi servizi erogati nell’anno corrente (facendo quindi salvi tutti gli aumenti dovuti alle variazioni o aggiunte al servizio stesso).
I Sindaci dei comuni suddetti si sono presentati in assemblea con un documento congiunto, in cui si sottolinea come tale proposta certifichi il fallimento del raggiungimento dell’obiettivo: già dal 2014 i cittadini spendono di PIÙ per il servizio, che vedrà aumentare i COSTI progressivamente negli anni successivi.(segue)

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

Tutti i Sindaci dell’area sud hanno votato contro la delibera proposta, accompagnati da altri 16 Sindaci di piccoli comuni; la distribuzione del peso dei voti in assemblea, che privilegia i Comuni capoluogo di provincia e quelli sede di impianti, non ha permesso che i voti contrari prevalessero.
L’analisi condotta nel documento presentato individua quelle che, secondo i Sindaci dell’area Grosseto sud, sono le motivazioni degli aumenti tariffari. Da una parte si riscontra la totale assenza del rischio d’ impresa per SEI Toscana (il Gestore Unico), garantito dall’inserimento di alcune voci di costo ingiustificate, su tutte la creazione di un fondo svalutazione crediti (cioè un fondo pagato preventivamente dai cittadini da utilizzare per coprire le eventuali morosità dei Comuni del valore di 1 milione di euro l’anno) e il rischio interfaccia GESTIONE impianti, per cui non sarebbero i gestori degli impianti di smaltimento a fatturare direttamente ai Comuni, ma l’operazione amministrativa sarebbe condotta da SEI Toscana che, per questo servizio, riscuoterà 600.000 € l’anno dai soli comuni del grossetano. Dall’altra le scelte strategiche operate dal Comitato Direttivo di ATO, sono fondate sul potenziamento degli impianti di selezione e smaltimento a CDR, con logiche e meccanismi che sembrano remare verso una direzione antitetica rispetto agli obiettivi di raggiungimento della raccolta differenziata previsti dalla normativa europea; obiettivi che, per ammissione della stessa Autorità nei propri rendiconti annuali, non sono stati raggiunti e, in molti casi, non saranno raggiungibili nemmeno in tempi brevi, come si può evincere dalla LETTURA degli attuali Piani di Riorganizzazione dei Servizi. Le somme che si prevede di investire sugli impianti sarebbero più che sufficienti per implementare con successo la raccolta differenziata, arrivando alla definizione di un meccanismo puntuale che incentivi la cittadinanza alla differenziazione mediante meccanismi di premialità, ed inserendo nel sistema impiantistico le strutture necessarie per la corretta valorizzazione e recupero delle frazioni differenziate, arrivando alla prospettata autonomia gestionale in tutta l’area dell’ATO Toscana Sud.
La PROGRAMMAZIONE del servizio come proposta dai Sindaci dell’area Grosseto Sud, porterebbe ad una riduzione dei rifiuti in valore assoluto, a percentuali di raccolta differenziata sopra al 70 – 80% , con la conseguente drastica riduzione di discariche e inceneritori il cui numero tenderà a zero nel giro di pochi anni. Si ridurrebbero così emissioni nocive e possibili inquinamenti delle falde, in relazione anche alla salute degli abitanti e a quella dell’ambiente, oltre al riutilizzo su larga scala di materie prime-seconde.
Questo PERCORSO garantirebbe nel breve periodo un abbassamento del costo pro-capite della bolletta e un aumento notevole di posti di lavoro.
L’obiettivo immediato dei Sindaci sottoscritti è quello di ampliare la discussione sul tema dei rifiuti per avere il sostegno dei cittadini per la costruzione della SOLUZIONE al problema. Ma è anche quello di aprire una discussione con gli organismi dirigenti dell’ATO per programmare la riconversione di tutto il sistema verso la Raccolta Differenziata. Per questo secondo obiettivo invitiamo tutti i sindaci dei 109 Comuni ad esaminare questa possibilità”.

I Sindaci dei Comuni di dell’area omogenea di raccolta Grosseto Sud

Interrogazione Movimento 5 Stelle Chianciano ha detto...

All’attenzione del Sindaco Andrea Marchetti

OGGETTO: Interrogazione con richiesta di risposta scritta riguardo alla delibera dell’assemblea dei Sindaci ATO Toscana Sud del 22/12/2014

CONSIDERATO
-Che sulla stampa è uscito il comunicato congiunto dei nove Comuni che costituiscono l’Area Omogenea di Raccolta Grosseto Sud nel quale essi dichiarano il loro voto contrario alla delibera dell’ATO toscana Sud del 22/12 riguardante i costi del servizio di nettezza urbana per il periodo 2014-2017.
-Che i suddetti sindaci sottolineano che l’unico modo x contrastare questa decisione “calata dall’alto” sia coinvolgere la cittadinanza tramite informazione e parlare con le altre amministrazioni per creare un fronte comune.
DATO
-Che lo sviluppo di un area vasta “Toscana Sud”, governata da un unica Autorità e servita da un unico Gestore, proviene dalla pianificazione della Regione Toscana con l’intento di creare una “gestione industriale” del servizio, che portasse risparmi tramite economie di scala, tanto che i vertici di ATO, a più voci, hanno ripetuto che, a parità di servizi erogati, i costi per i Comuni sarebbero rimasti invariati.
-Che nell’assemblea tenutasi il 22 dicembre, i sindaci sono stati chiamati a ratificare il valore economico dei servizi svolti dal gestore dal 2014 al 2017, con una proposta di delibera che fissa il costo del servizio su tutto l’Ambito a 98 milioni di euro per il 2014 ma che, con aumenti progressivi, arriverà a 102 milioni di euro nel 2017 per gli stessi servizi erogati nell’anno corrente (facendo quindi salvi tutti gli aumenti dovuti alle variazioni o aggiunte al servizio stesso).
-Che tali amministrazioni hanno riscontrato che da una parte sussiste la totale assenza del rischio d’impresa per SEI Toscana (il Gestore Unico), garantito dall’inserimento di alcune voci di costo ingiustificate, su tutte la creazione di un fondo svalutazione crediti (cioè un fondo pagato preventivamente dai cittadini da utilizzare per coprire le eventuali morosità dei Comuni del valore di 1 milione di euro l’anno) e il rischio interfaccia gestione impianti, per cui non sarebbero i gestori degli impianti di smaltimento a fatturare ai Comuni, ma SEI Toscana che, per questo servizio, riscuoterà 600.000 € l’anno dai soli comuni del grossetano. Dall’altra le scelte strategiche operate dal Comitato Direttivo di ATO, sono fondate sul potenziamento degli impianti di selezione e smaltimento a CDR (con cui si alimentano termovalorizzatori e inceneritori), con logiche che sembrano remare verso una direzione antitetica rispetto agli obiettivi di raggiungimento della raccolta differenziata previsti dalla normativa europea; obiettivi che, per ammissione della stessa Autorità nei propri rendiconti annuali, non sono stati raggiunti e, in molti casi, non saranno raggiungibili nemmeno in tempi brevi, come si può evincere dalla lettura degli attuali Piani di Riorganizzazione dei Servizi.
VALUTATO
-Che i Sindaci dell’area Grosseto Sud hanno portato in assemblea una diversa proposta di programmazione del servizio nella quale hanno ritenuto più equo spostare i fondi per gli impianti a CDR, previsti nella proposta di delibera, nell’implementazione della raccolta differenziata così come ci impone la Comunità europea e che nel tempo porterebbe alla graduale eliminazione dei termovalorizzatori e ad una diminuzione delle aree di stoccaggio dei rifiuti solidi urbani.
VISTO
-Che alla data odierna, ancora, non era stata pubblicata la delibera di cui all’oggetto sul sito di ATO Toscana Sud,e che quindi non era possibile conoscere in modo approfondito la proposta di delibera e l’esito della votazione
Il M5S di Chianciano Terme
RICHIEDE AL SINDACO

se il suo voto in tale assemblea è stato favorevole al piano economico proposto o se si trova fra i “16 piccoli comuni che hanno supportato l’ipotesi dei sindaci dell’area Grosseto Sud.

Fabiano De Angelis
Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle Chianciano Terme

ER Monnezza ha detto...

I have a dream:
che qualcuno mi dica "hai prodotto tot kg di plastica, tot kg di carta, tot mc di vetro, tot kg di umido, tot kg di robaccia. Questa la tariffa, questo il totale".
Fattura, bancomat. Saluti.
E magari, se non mi va, scegliere un altro monnezzaio.
Tutto il resto è fuffa.

Anonimo ha detto...

Una curiosità, Ma le casine di Babbo Natale fino a quando rimaranno in Piazza Italia, magari fino a Natale prossimo ?

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda le casine , non parlarne !!!! È TOP SECRET !!!!!!!!!!

Riapriteli! ha detto...

... da casine,
a "casini"?

mazzetti-stefano ha detto...

aspettarsi che qui vengano fatte comunicazioni ufficiali ......mmhhhhh, la vedo dura, ho notato che dalle varie attuali "regie" sempre meno..sempre meno...e non c'è da meravigliarsi,come fosse stato deciso a tavolino la non partecipazione e divulgazioni di info qui.....giusto???, sbagliato???, ognuno ha il suo parere, ma di sicuro, qui si arriva a tutti, chiunque vuole leggere e sapere,la piattaforma facebook invece non solo utilizzata, ma addirittura , parlando di questo , un "regista" mi disse:....... "se oggi non hai e non usi facebook che imprenditore sei"...in senso generale riferendosi alla , per lui, indispensabile necessità di utilizzarlo per dare e avere info....beh, anche io credo che sia un "utile" strumento.....MA NON "LO STRUMENTO", e c'è una bella differenza, ENORME, perchè viene raggiunto solo "gli amici"...altri social nemmeno li ho mai utilizzati ne so come funzionano quindi saranno anche indispensabili, ma non per me, io mangio e vivo senza utilizzarli e non me ne vergogno.
-del meritorio, ottimo, ben fatto, ben risuscito, "babbo natale" ricordo qui alcune minacce,da parte dei "fedeli", di querela perchè qualcuno ipotizzava guadagni o tornaconti per???..sostenendo che tutti lavoravano gratuitamente come volontari.....beh?? non mi risultano querele, ma nemmeno comunicazione trasparente (secondo me dovuta perchè amministrazione di mezzo e proloco che ha sostenuto di essersi formata per rappresentare TUTTI, io credo nella buona fede degli intenti e comprendo e so, l'impegno che ci hanno messo, non sono uno di quelli che "addita" sparlando maliziosamente nascondendosi nell'anonimato, al contempo non sono l'erede delle verità universali.......quindi quello che penso io vale 1...ma 1 unito a tanti altri che non "dicendo la loro" possono valere potenzialmente 0------, 1+ due 0 uguale 100.....la matematica è anche così, non solo 1+0=1.
-l'osservatore ha fatto una razionale e logica analisi, io la condivido in pieno...e senza nessuna malizia o secondo fine....se, e dico se, la proloco,peac,e l'amministrazione hanno intento di proseguire nelle positive azioni fatte fino ad ora......sarebbe utile e auspicabile che vengano INFORMATI tutti gli 0 e gli 1, al pari di chi "conta di +"......il non conoscere e il non sapere porta ad avere dubbi.....e per un amministrazione che ha ancora 4,5 anni da rappresentarci e una proloco che si è prefissa traguardi se pur ottimali, anche ottimistici, è, non solo doveroso, ma principalmente utile per tutti, prima di aspettarsi "coinvolgimento"....INFORMARE E RENDERE PARTECIPI TUTTI..sia delle potenziali iniziative, sia dei risultati ottenuti inclusa matematica.
-rotoballe???, anche se non qui, cmq si sa!!! perchè è stato comunicato, i writers hanno (grazie) fatto la cosa solo con l'essere ospitati.....mille grazie a loro, a chi li ha ospitati, a chi ha creato l'evento, e di sicuro chi intelligente, sapendo, se vorrà in futuro potrà contribuire come meglio può, ed è necessario altrimenti chi si presta a "fare" sarà scoraggiato dal non aiuto.....
-quello detto da oss. è ragionevole... venga fatto un incontro pubblico dove viene detto, spiegato e programmato tutto al meglio-----da li si capirà chi rema contro...MA ANCHE CHI HA IL PIACERE DI AIUTARE A REMARE!!!!

Anonimo ha detto...

Mi è appena arrivata una mail da una agenzia viaggi di CHIANCIANO (non del Burundi):
"Si ricerca sistemazione per gruppo sportivo (calciatori) per il prossimo weekend pasquale."
Volete sapere il prezzo di due giorni pensione completa e un giorno mezza pensione, cioè 3 colazioni, due pranzi,tre cene e tre pernottamenti,
UDITE UDITE €85 lorde !!!!!!!
Levate 8,5 euro di IVA che lo stato prende subito, levate i diritti di agenzia, levate i gratuità ogni 20 persone, ma come c...o si fa a proporre od accettare simili prezzi.
Ma si sa a Chianciano succede questo e poi viene fuori che qualcuno si lamenterà per il mangiare o per le camere o per per quel c....o gli pare e giù addosso agli albergatori.
Vorrei dire va bene la deflazione ma vai una sera a mangiare una pizza e vedi i prezzi !
Ma a Chianciano si insiste con queste oscenità.
La risposta generale dovrebbe essere con questi prezzi cari manager di agenzie ospitateveli a casina vostra !!!!
E i vari assessori allo sport smetteranno di farsi belli col c..o degli altri.

Anonimo ha detto...

per Damiano Rocchi,
quanto ancora dobbiamo aspettare per conoscere i risultati delle indagini in possesso del geologo Pagano grazie alle quali si dovrebbe evincere che le acque termali di Chianciano godono ottima salute ?
Oppure non è così semplice confutare quanto invece dichiarato dal CNR di Pisa ?

Anonimo ha detto...

Di seguito al precedente
Com'è che a Chianciano si continuano a proporre certi prezzi per i gruppi?
Perchè con la crisi e gli albergatori con l'acqua alla gola uno pur di lavorare, lavora anche in perdita, pur di fare momentaneamente un pò di contanti. Con la speranza di tirare un pò avanti,e spera che i tempi migliorino quelli onesti, quelli che NON hanno niente da perdere (sicuramente i più bravi ed intelligenti), NON pagheranno le tasse, NON pagheranno il personale, NON pagheranno le bollette,NON pagheranno gli affitti e avranno anche guadagnato con buona pace per tutti....

mazzetti-stefano ha detto...

sono circa 24 euro a p pensione completa e 12 mezza pensione .........in tasca ad albergatore.........non credo che l'amministrazione e assessore competente siano responsabili di giochi a ribasso.....loro smuovono per far arrivare, ma chi arriva sa che puo prendere per il collo tutti e pagare quanto vuole lui perchè tanto se non è un albergo è un'altro ma qualcuno accetta.....be a me fa schifo...la logica e l'azione,.....cmq l'amministrazione è bene che ci metta testa, se non altro per capire che come recentemente a noi espresso, la volontà ammirevole di dare miglior qualità in generale, non può prescindere dal giusto rapporto di compenso......se l'amministrazione non capisce questo è bene che non si adoperino più per far venire nessuno....altrimenti sono poi responsabili anche se direttamente non sono loro che fanno incoming.....
-colgo l'occasione per ribadire che come per babbo natele, a questi prezzi io non faccio squadra nemmeno per il nuoto.........come per tante altre cose......meglio da soli......richieste per l'evento gia le ho, alcune prenotazioni già confermate, e pagano tutti prezzo pieno, dai 54 ai 60 euro in mezza pensione, se vogliono il pranzo altri 25,00........se non viene nessuno sto chiuso.......ma 24 euro mezza pensione è una presa per il culo.....e io non ci sto.....NIENTE SQUADRA, NIENTE INSIEME SI PUO, chiudo casomai, ma a questi ricatti non mi presto.......vadano tutti a fare in culo!!, chi li fa venire, loro che offrono questo, e chi accetta e poi li offre agli alberghi.......QUALCUNO CHIEDE QUALITA???KM0 DI PRODOTTI?,MIGLIOR SERVIZI? 24 EURO PC.......AHAHAHHAHAHHAHAHHAHHAHAHHAHAHHAHAHAHHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAGHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHA

Traslocatore ha detto...

25 euri al giorno?
Facciamo 30.
Se c'è anche il WiFi e la tele, io vendo casa e ci sposto la residenza.
Subito
Scherziamo?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Si è finalmente conclusa la squallida vicenda dello Stadio Comunale.Vicenda che ha rappresentato un pessimo esempio di Malgoverno cittadino.Senza nulla togliere a Mario Maccari che ho avuto la fortuna di conoscere come uomo (non come giocatore)e su cui esprimo con piacere un giudizio positivo per le sue qualità umane di onestà,correttezza morale,bontà,simpatia,amore per la famiglia,credo che quando si devono effettuare certe scelte i parametri cui attenersi devono essere ben altri.Mi riferisco al contributo che una persona ha dato al proprio paese non in termini economico ma in termini di impegno sociale,culturale,operativo.Non basta essere stato un bravo giocatore per essere consegnato al ricordo.Quanti altrettanto bravi hanno calpestato il nostro campo da gioco,oppure sono state ottime persone?Credo che Mario non fosse l' unica a Chianciano.O forse si è voluto premiare i figli bravi professionisti e Il figlio anche ottimo giocatore se non addirittura il migliore che Chianciano abbia espresso. Ma lo Stadio credo vada oltre.Per questo con condivido questa scelta fatta da Giovani Bizzosi forse più adatti ad organizzare banchetti e merende che non campagne per attribuire un nome allo Stadio.Per questo non sarò presente all'inaugurazione .Il giorno dopo invece mi fermerò un minuto allo Stadio per dedicare un pensiero al caro Mario.Ma a Voi rivolgo non una semplice richiesta ma una preghiera.Non esponeteci con altre simili scelte al ridicolo nei giudizi dei comuni vicini.Ve lo chiedo con tutto il cuore!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Sig. "Anonimo del 16 Gennaio ore 15.54",
premesso che mi prenderò l'impegno di redigere quanto prima un breve documento a sintesi delle oltre 80 pagine di relazione (di proprietà Terme di Chianciano Immobiliare e fornitami informalmente dal Dott. Pagano) dal quale si possa evincere che non esistono ad oggi quelle condizioni di criticità che in modo allarmistico si continua invece a paventare, aggiungo anche che se vi sarà davvero una popolare numerosa e dimostrata richiesta di attenzione ed approfondimento su tale tema, non vi sarà alcun problema da parte del mio Assessorato ad organizzare una assemblea pubblica nella quale lo stesso geologo Dott. Pagano possa spiegare ed illustrare le proprie considerazioni che si basano sugli studi e prove da lui condotti in questi anni nella sua qualità di direttore di miniera di Terme di Chianciano, confrontandosi magari anche con il Dott. Palazzi che, sullo stesso tema (come ben sa'...) nella relazione a corredo del Piano Strutturale ha sostenuto una diversa teoria.
Scenari in tema di bilancio idrico della falda termale questi, compreso quindi anche quanto asserito dal CNR di Pisa, che sulla base delle considerazioni del Dott. Pagano, si trovano a coesistere ma sopratutto non vanno in 'conflitto' tra loro.
Chiudo infine ricordandole che qualora un giorno decida di uscire dall'anonimato, la incontrerò molto volentieri così da poterci confrontare sul tema in oggetto; sarà sufficiente che mi contatti telefonicamente o inviandomi una mail e fissiamo un appuntamento. I miei riferimenti può trovarli sul sito internet del Comune di Chianciano Terme.
Buona Giornata

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Parlare di malgoverno quando la colpa è' di quei chiancianesi che invece hanno male utilizzato lo strumento partecipativo mi pare una assurdità. Comunque ognuno è' libero di pensare ciò che vuole.

Anonimo ha detto...

Allora fanno bene gli alberghi che hanno i profughi, prendono 33,00 euro al giorno ..... a proposito un quesito ai ns amministratori, alla assocciazione albergatori e nuova e privata proloco mma quanti profugi ci sono e come pensano di rilanciare il paese ? Con loro ?

Anonimo ha detto...

Bravo Mazzetti.
Peaccato che è tutto inutile.
Si ha sempre di più, la conferma, ogni giorno che passa, di ciò che veniva detto già in campagna elettorale. E'solo pro Loro.
Senza se e senza ma. O fai Loro i complimenti, o ti tacciano di ramare contro o peggio ancora offendono con la Loro aria da professorini e siamo solo noi che li distingue.

Anonimo ha detto...

Non sarebbe una bruta idea!
Casine trasformate in casini!

Anonimo ha detto...

Mazzettiiiiiii da quell'orecchio non ci sentono. Ma di quale trasparenza e comunicazione gli vai a parlare?

Anonimo ha detto...

Ops, era -remare-
Prima di prendere un'insufficienza!

Anonimo ha detto...

4 msg in 6 munuti dai che batti il record

Anonimo ha detto...

FANNO BENE A FARE QUELLO CHE GLI PARE TANTO E' INUTILE RAGIONARE CON DELLE PERSONE COME VOI CHIANCIANESI... E SI PERCHE' LA ROVINA DI CHIANCIANO SIETE PROPRIO VOI CHIANCIANESI.... UNA BELLE RUSPA E SPIANARE TUTTO

Centritalianews.com ha detto...

Chianciano: rinnovato Cda Istituto Musicale Bonaventura Somma

L’Istituto Musicale Bonaventura Somma di Chianciano Terme ha rinnovato il suo Consiglio di Amministrazione per il quadriennio 2014/2018 con il seguente risultato: Presidente Luciano Pucello;Vice Presidente Andrea Provenda ; Segretario Quirino Salvadori ; Consigleri Paolo Acquaviva , Maddalena Montemurro , Massimo Pellegrini , Antonio Maprosti , Luca Perugini , Matteo Massarelli , Marco Ercolani , Lilia Mazzolai , Stefano Reali , Monica Rossi e Fabrizio Fe’; Sindaci Revisori. Massimo Rossi , Andrea Canapini e Franco Morviducci . L’Istituto Musicale “Bonaventura Somma” comprende due tra le più importanti realtà culturali di Chianciano Terme: la Banda musicale e la Scuola di musica. La Banda musicale, fondata nel 1850, vanta una qualità musicale espressa nei numerosissimi concerti in Italia e all’estero oltre all’incisione di CD a distribuzione internazionale. E’ diretta attualmente dal M° Paolo Scatena. La Scuola di musica, in attività da oltre 30 anni, conta oltre 150 alunni e si avvale di docenti professionisti di diversi strumenti.

Anonimo ha detto...

Un commento sullo stadio: ma a Simoneschi che donò il terreno su cui è nato lo stadio, almeno la tribuna sarà intitolata? la riconoscenza non è di questo mondo...
Inoltre sarebbe il caso di trasferire la scuola di musica a villa Simoneschi!!!???

Anonimo ha detto...

Roma perché non riempiamo gli alberghi di chianciano con i profughi , pagano più dei clienti che le agenzie ci vogliono mandare . Mi avevano chiesto la disponibilità ma ho detto di no ma ora ho cambiato idea e da contatterò la prefettura e daro la disponibilità delle mie strutture al completo per 100 e più persone .

Anonimo ha detto...

per Rocchi,
sarebbe molto interessante che il Dott Pagano e il Dott Palazzi si confrontassero pubblicamente per definire una volta per tutte se l'A.C. dovrà intervenire o meno per salvaguardare un patrimonio di proprietà della collettività e fondamentale per lo sviluppo di Chianciano.
Auspico, anzi auspichiamo che tu possa fare di tutto per affrontare quanto prima questo spinoso problema coinvolgendo il Dott Palazzi, il quale a questo punto, dovrebbe sentirsi costretto a difendere le sue teorie.
Grazie! i cittadini devono sapere.

mazzetti-stefano ha detto...

tema incasinato questo dei prezzi ridicoli offerti e pagati (a volte si a volte no) ad albergatori......colpa di chi??? bohh, tutti innocenti, tutti colpevoli......l'importante è sapere per amministrazione e proloco che a questi prezzi non è possibile offrire un servizio ottimale, e nemmeno decoroso, a questi prezzi, pensate al peggio sia di servizi generali che qualità alimentare....raddoppiate....ed è solo la metà di "disservizio" che può essere offerto....quando poi vanno via??? che pubblicità fanno??e chi ne è responsabile? bohhh, ma chi ci rimette della cattiva pubblicità?? TUTTI!!!! inclusi chi nemmeno sa queste cose a fa altro....credo davvero necessario un costruttivo ragionamento che possa, se non interrompere nell'immediato queste assurdità, almeno iniziare intaccarle.....ass. albergatori- le altre strutture non rappresentate, e tutti gli interessati incoming sarebbe auspicabile , che riuniti con amministrazione e proloco gettassero le basi per una proposizione ragionevole dei nostri posti letto turistici..se non verrà trovata una soluzione sarà la rovina definitiva di Chianciano tutto, non del settore incoming solamente.
Come si fa???,beh, dire ho la soluzione sarebbe superbo e presuntuoso, "oltre che non vero",è complicato, MOLTO complicato.....per questo ragionevole pensare che tutte le "teste" + direttamente implicate "imprigionate" nella stessa stanza, possano far rimbalzare il proprio neurone da un capo all'altro...poi una mischiata a tutti i neuroni e speriamo che dopo, l'elettroencefalogramma non risulti piatto.......
-io non credo nella non buona fede e volontà, ne dell'amministrazione,ne di proloco, ne delle opposizioni ,ne delle associazioni, credo che tutti capiscono la gravità del momento...e lecito avere anche idee politiche o gestionali diverse....mettere tutto da parte non è possibile, ok......facciamo una tregua.....solo una tregua....poi ci scanniamo dopo.....ma intanto TREGUA.....ragioniamo tutti insieme, sintetizziamo tutto, e troviamo alcuni punti irremovibili di interventi possibili......e poi TENTIAMO DI RISOLVERE QUALCOSA....senno.....si può anche dire,per addolcire la pillola che sono "volatili per diabetici"------MA NELLA PRATICA ,SEMPRE E CMQ CAZZI AMARI SO!!!,E PER TUTTI INDISTINTAMENTE.

Anonimo ha detto...

Per Rocchi,
non credo ci sia bisogno di una numerosa e popolare richiesta di attenzione e approfondimento sulla questione termale per organizzare un’assemblea pubblica . Come fanno i concittadini a non preoccuparsi quando in un atto pubblico (P.S.), leggono: “ ci troviamo di fronte ad un problema di ampie dimensioni sotto il profilo idrogeologico, igienicoi-sanitario, sociale ed economico” . “Il non corretto uso di questa parte di territorio può quindi produrre al patrimonio idrico gravi danni sia per inquinamento che per impoverimento.” “Le acque delle sorgenti di Chianciano sono sicuramente le più vulnerabili agli effetti dell'impoverimento sia per la limitata portata (0.48 l/sec. Sorgente Acqua Santa) sia per il carico idraulico meno elevato.”

Perché non dovremmo essere preoccupati ?:
La Regione Toscana dice, nella “Proposta disciplina attività termali”: “…..La crescente diffusione di piscine termali a uso ricreativo, in media decisamente più grandi di quelle a uso terapeutico, può comportare problemi di consumo idrico eccessivo e risultare incompatibile con uno sfruttamento sostenibile della risorsa….”
Sempre la Regione Toscana nella “PROPOSTA di PIANO AMBIENTALE ED ENERGETICO REGIONALE, Ottobre 2012 dice: “Se vogliamo garantire il soddisfacimento dei bisogni delle generazioni future evitando di comprometterne la qualità della vita, le fonti di approvvigionamento idrico non sostenibili devono essere progressivamente dismesse, e le nuove fonti di approvvigionamento devono essere tali da
assicurare inalterato nel tempo il mantenimento della quantità e la qualità dell’acqua prelevata
dall’ambiente idrico.” “……Le attuali generazioni non possono usufruire di un integro patrimonio ambientale quale era quello a disposizione delle generazioni passate; ciò significa che in passato- e nell’attuale presente- le strategie di approvvigionamento idrico non hanno avuto la dovuta attenzione nei confronti delle generazioni future……Le motivazioni sono ormai ben note: si è in presenza di un cambiamento climatico epocale nel quale la piovosità si sta progressivamente riducendo, con un crescente accumulo di un deficit che impatta sulla disponibilità di risorse idriche; oltre ciò, contestualmente, si assiste a lunghi periodi dell’anno nei quali le temperature medie sono sempre più elevate…..”
Da un documento del l’ Unisi si legge: “Quando l’uso delle acque risulta superiore ai tempi di ricarica delle falde acquifere, la superficie freatica in queste aree può scendere drasticamente fino a un livello da non poter essere più raggiunta”. Non si può non tener conto delle dichiarazioni sopra descritte: le preoccupazioni sono legittime.
Vedi Rocchi, quando una qualsiasi Amministrazione Comunale affronta un problema così delicato e complesso, la cui corretta gestione è determinante per lo sviluppo economico della nostra cittadina e per il quale vengono destinati soldi pubblici, è riduttivo e semplicistico affidarsi alle sole “prove” del Dott Pagano quando trattiamo un bene di proprietà della collettività.
Pertanto auspico, anzi auspichiamo, perché credo di poter interpretare il volere di tutti i concittadini , che per quanto sopra esposto si intraprendano percorsi adeguati al valore del bene di cui stiamo parlando: la risorsa termale, volano della nostra economia. Non possiamo parlare di sviluppo se non prima abbiamo gettato le basi per uno sfruttamento sostenibile delle risorse termali e pertanto da destinarsi alle future generazioni.
Rocchi, il problema della gestione delle risorse idriche termali NON HA UN COLORE POLITICO !

Anonimo ha detto...

Caro Stefano, ti stimo molto e dici cose giuste, pero' io vorrei ficalizzare l'attenzione nel pagamento delle tasse che penso ci sia qualcosa che non funziona e che non sia chiaro.
Io da anni pago sempre il giorno prima ogni tipo di tasse mi vengano propooste invece quasi il 50% dei miei colleghidel territorio da anni non pagano IMU, TARSU, INPS, INAIL, TASSA SOGGIORNO ( tra l'altra é questa una tassa che non dovrebbe nemmeno passare nelle casse aziendali) e tutte le tasse che vuoi e in modo di concorrenza sleale applicando prezzi per gruppi ed individuali molto piu' bassi rispetto al prezzo di mercato, questo fà si che arrecano danno a me e a tutto il sistema economica della nostra cittadina !!!
ora mi chiedo e soprattutto chiedo all'amministrazione comunale, mettiamo una regola a questa incresciosa situazione oppure continuiamo a vivere nell'anarchia totale e megari smettiamo tutti insieme di pagare le tasse ???
La regola che paga sempre il piu' "Coglione" penso stia per finire...
Perche' l'assoc. albergatori non si pronuncia in questo senso ??? a tutti va bene di continuare cosi ???
Boh forse si

Anonimo ha detto...

Damiano non ci perde tempo dammi retta. Tanto te dici pera e questo da più di sette mesi con questo copia incolla delle stesse cose dice pera. Se dici pera, dice mela. Lascialo perde.

PD di Chianciano Terme ha detto...

PD CHIANCIANO, GRANDE ATTENZIONE AI CONTENUTI E AL TERRITORIO

Grande attenzione al territorio, dinamismo e rinnovamento. Sono le necessità individuate dall’Assemblea comunale del Partito Democratico di Chianciano Terme, emerse nell’insediamento di ieri, lunedì 19 gennaio. Durante la giornata il nuovo segretario del Pd di Chianciano David Rossi, dopo l’elezione nell’ultimo congresso straordinario, ha proposto i membri da eleggere nell’Assemblea di area della Valdichiana, Marcello Fallarino e Claudia della Giovampaola, entrambi eletti all’unanimità. Fallarino è stato proposto e eletto all’unanimità anche come tesoriere dell’unione comunale.

L’assemblea comunale nel Pd, durante il dibattito, ha sottolineato la necessità di un rinnovato dinamismo a Chianciano, soprattutto dopo gli esiti delle ultime elezioni amministrativi, con grande attenzione al merito delle cose e ha ribadito la centralità di Chianciano nell’area di riferimento, fermo restando la legittimità del rapporto istituzionale tra i Comuni. Presente al dibattito anche il segretario provinciale Niccolò Guicciardini, che ha sottolineato “l'importanza del passaggio appena compiuto, testimonianza di rinnovamento e di voglia di esserci” e ha fatto un augurio di buon lavoro al Pd locale.

mazzetti-stefano ha detto...

19 gennaio 2015 18:46... hai purtroppo non solo ragione, ma 2 volte ragione......in poche righe hai sintetizzato 3 problemi enormi.
-1-come si fa a fare onesta concorrenza, se c'è chi coglione paga regolarmente e chi no??? gli stessi 30 euro pg, possono essere per "coglioni" insufficienti perche pagano regolarmente il dovuto.....GUADAGNO CMQ per altri che non pagando varie cose(tasse,personale,contributi,fornitori,etc...)guadagnano loro perchè non pagano loro gli altri......e questo crea iniquità e condanna gli onesti a dover ,o diventare disonesti, o chiudere..
-2- ass. albergatori,e altre ass di categoria,..... furono a suo tempo aboliti i prezzi minimi....è il caso di ripensarci??? o trovare soluzione diversa??, ma siccome tema spinoso....mi sembra che non si pronunciano ne fanno niente...PERCHE??? fa comodo a qualcuno??
-3- siamo tutti uguali???, beh qui toccherebbe ragionare a fondo..... se associazione alb non fa niente a riguardo,è al limite una mancanza etica, grave, ma etica, diverso è invece essere pubblicizzati,proposti,offerti, come aziende chiancianesi, e di conseguenza usufruendo di veicolazioni attrattive non riconducibili alla propria azienda e intraprendenza, ma il contesto "Chianciano" in generale, beh......qui chi di dovere, dovrebbe trovare il modo per escludere chiunque,( stabilendo parametri ragionevoli),non in regola con pagamenti vari.......
-una struttura non paga l'immondizia----bene non gli deve essere + ritirata, e impedito che la porti altrove.....se la mettono in camera loro e ci giocano.
-una struttura non paga forniture varie.....bene , le forniture non gli devono + essere date, di qualunque genere siano
-e via via dicendo......e in ogni caso, queste strutture non dovrebbero poter ricevere lavoro tramite agenzie, eventi di associazioni o amministrazione etc..., chi non è in regola (parametri da stabilire) deve poter contare solo su di se per qualunque cosa, NIENTE CONDANNE, ma nemmeno continuare a far danno a chi piu "coglione di lui".
-contestualmente,una doverosa ,accurata, assistenza in tutti i modi possibili, per AIUTARE i meritevoli che sono incasinati, tramite banche, fondi, professionisti dell'amministrazione, etc....patto che gli "AIUTATI" rispettino poi regole di servizi e prezzi offerti minimi, garantiti e controllati da chi ha AIUTATO......, i FURBI NUDI E CRUDI,IMPRENDITORI DELL'INTRALLAZZO,ETC.... TUTTI FUORI DAI COGLIONI,A FAR DANNO ALTROVE.......
-e dura farlo, certo che si....ma l'alternativa??? è che i coglioni smettano di pagare, e allora, invece che alcune strutture chiuse, CHIUDIAMO TUTTI!!!.
-l'amministrazione può fare qualcosa??, secondo me si...nessuna "condanna" a chi non in regola......ma incentivare, coinvolgere in iniziative, pubblicizzare,"far rappresentare Chianciano" solo a chi in regola, OPPURE PERMETTA A TUTTI UGUALMENTE DI POTER NON PAGARE NIENTE SENZA CONSEGUENZE.

luca ha detto...

Per Damiano,
faresti un servizio all’intero Paese mettendo a confronto Pagano e Palazzi su un tema così importante per tutta Chiancìano: la falda termale. Non puoi non tener conto delle dichiarazioni di Palazzi. Se non organizzerai questo incontro dai l’impressione di temere quello che un serio e stimato professionista ha detto. Non hai niente da perdere, anzi tutto da guadagnare !

giovanni ha detto...

per Ass. damiano rocchi

Non occorre essere in tanti per richiedere un approfondimento sulla questione termale e per organizzare un' assemblea pubblica. Occorre chiarezza quando esistono pareri diversi .. La relazione del Dott Palazzi presente nel recente PIANO STRUTTURALE non può non essere presa in considerazione.
A cosa serve altrimenti il P.S. ?

giacomo ha detto...

Finalmente un nuovo tesoriere ! Fallarino !

aldo ha detto...

Ahahahah Non ci posso credere !

Fabiano De Angelis Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

Dal Consigliere del Movimento 5 Stelle di Chianciano Fabiano De Angelis che parteciperà alla conferenza stampa di Siena.

ATO 6 Rifiuti Toscana Sud – “Se non è zuppa, è pan bagnato”…

Il Governatore Rossi, invecchiando, deve essere stato colpito da una forma di sordità selettiva, una di quelle per cui senti tutto benissimo a parte alcune parole. Nel suo caso le parole sono “ATO” e “soppressione”.
Non si spiega altrimenti il fatto che, nonostante dal 2007 al 2012 siano intervenute due leggi finanziarie e un decreto legge che hanno abrogato le Autorità d’Ambito, definendole centri di spesa inutili e affidando la gestione dei rifiuti agli Enti locali, la Regione Toscana insista a volerle mantenere in vita semplicemente cambiandogli nome: un carrozzone inutile che fa lievitare il costo della gestione dei rifiuti e che, oltretutto, impedisce di distinguere i comuni virtuosi dagli altri .
Non si spiega altrimenti il fatto che Rossi, nonostante la presidenza del Consiglio ad Aprile 2013 (non il sempre mal sopportato Renzi, si badi bene, ma nientemeno che l’esimio professor Monti) abbia emanato delle linee guida per l’affidamento dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, dove espressamente si afferma che i centri di spesa non devono essere duplicati e che, una cosa è gestire un servizio in forma congiunta fra più comuni, un’altra è delegare quel servizio a terzi, tanto più che le Autorità d’Ambito, non erogando direttamente il servizio ma essendo chiamate a svolgere unicamente funzioni amministrative, si configurano, al pari delle precedenti ATO, quali consorzi di funzioni fra Enti locali, e configgono, pertanto, anch’essi, con la normativa nazionale.
Gli ATO non sono altro che un costo in più per i cittadini (nei comuni più virtuosi, senza ATO, potreste pagare la spazzatura la metà, o anche meno) e un “buen retiro” per politici “trombati” e amichetti vari.
Pensateci, in questi momenti di ristrettezze economiche.
Per i motivi sopra elencati, i gruppi del Movimento 5 Stelle delle tre province di Grosseto, Siena e Arezzo, insieme alla Val di Cornia, si sono riuniti ed hanno preparato due mozioni: una riguardante appunto la soppressione degli ATO e l’altra riguardante le illegittimità riscontrate nella gara d’appalto e nel contratto stipulato fra ATO Toscana Sud e SEI Toscana, per l’affidamento del servizio di gestione di rifiuti. Non staremo certo qui a scendere nel tecnico, ma ci teniamo a fare qualche domanda ai cittadini:
una gara con un solo concorrente che gara è ?
non vi pare strano che di tutte le cose che si possono chiedere a un gestore dei rifiuti gli si sia chiesto “di avere la gestione di un inceneritore da almeno 40.000 tonnellate”? NON un impianto di riciclaggio, NON adeguati mezzi per la raccolta, NON personale sufficiente, NO, niente di tutto questo: SOLO un inceneritore
Firmereste un contratto che vi obbliga a pagare un servizio anche nel caso non venga fatto o venga fatto male ?
Valutate voi, ma a noi questa gara sembra il classico “vestitino su misura” cucito addosso a SEI Toscana.
Intanto, per venerdì 23 gennaio a Siena, dalle ore 12 alle 13 presso la Sala Maccherini di Palazzo Berlinghieri, in Piazza il Campo n. 7/8, è convocata una conferenza stampa sugli argomenti delle mozioni dove i mezzi d’informazione potranno approfondirne il contenuto e molto altro.
Nel pomeriggio la conferenza stampa si sposterà nelle città di Arezzo (Montevarchi presso “La Bartolea” via dei Mille n.42 alle ore 15) e Grosseto (Sala del Consiglio comunale – ore 15,30 – p.zza Duomo, 1) per dar modo di partecipare alle redazioni locali.
La situazione si preannuncia interessante, vi consigliamo di rimanere sintonizzati perché ci saranno ulteriori sviluppi.
A riveder le Stelle!
MoVimento 5 Stelle
Provincie di Siena, Arezzo e Grosseto

Damiano Rocchi - Assessore Comune di Chianciano Terme ha detto...

Buonasera,
nel confermare innanzitutto e come detto il mio impegno nel redigere quanto prima un breve documento a sintesi della relazione redatta dal Dott. Pagano, così che ne possano essere divulgate le informazioni in essa contenute, prendo atto dei vostri commenti e, ripeto, come amministratore valuterò poi seriamente la possibilità di un incontro/assemblea pubblica nel quale i due professionisti possano confrontarsi ma soprattutto spiegare ed illustrare le proprie teorie e considerazioni.
Saluti

Damiano Rocchi
Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme

giovanni ha detto...

per ass rocchi
Grazie ! organizzare un'assemblea pubblica è un atto dovuto nei confronti dei concittadini perchè così viene data loro l'opportunità di esprimersi sulla gestione di un bene pubblico.

Anonimo ha detto...

per Rocchi,
bravo ! che sia fatta un'assemblea pubblica con Pagano e Palazzi: la posta in gioco è alta, meglio non rischiare. E' in gioco il futuro della nostra città.

Paolo ha detto...

Bravo Damiano, tu si che sei un amministratore presente, che ascolti e che informi i cittadini!
Ma gli altri, non potrebbero fare altrimenti?

lucia ha detto...

per damiano
complimenti, dimostri che ti sta a cuore chianciano

francesco ha detto...

Per D, Rocchi
è giusto e nell'interessi di tutti mettere a confronto due professionisti per il bene e lo sviluppo di chianciano che non può prescindere dalle acque termali

Anonimo ha detto...

Assemblea pubblica:
a Rondoni gli fischiano le orecchie :
se avesse ragione Palazzi perchè nella passata legislatura non sono state prese contromisure ?

mazzetti-stefano ha detto...

magari si svegliasse dal sonno dopo il fischio e la campanella, e "Chianciano riparte", hanno messo il freno a mano, pigiano l'accelleratore ma non togliendo il freno, slitta le ruote e fanno solo puzza di bruciato.......responsabilità e mancanze varie , di una infinità di pregressi rimarranno solo nei ricordi di chi non vuol dimenticare....potranno solo servire quando andremo a votare,e solo se si mette Chianciano....prima degli interessi partitici(qualunque colore siano).......mi auguro che "il presunto nuovo pd" , se si prefigge il non prenderci + per il culo, faccia l'elenco degli errori commessi e chieda SCUSA, almeno questo...visto che il RIPAGARE I DANNI E UTOPICO...pure il papa ha chiesto scusa per le crociate e persecuzione delle streghe..lo potrà fare anche un partito no!!!...per avere un "futuro salotto pulito", tocca prima spazzare e buttare immondizia, e facendo vedere a TUTTI che viene buttata!!!....perchè l'apparenza di pulito si può avere anche non spazzando sotto i mobili dove non si vede.....ma il salotto in quel modo rimane sudicio......, io purtroppo pd parlando non sono fiducioso.....votazioni vicine obbligano i "soldati" a rinforzare fortini, quindi il politichese TACERE,E,O, prendere per il culo è imperativo......SPERO DAVVERO DI POTERMI RICREDERE.

giuseppe ha detto...

per m5s,
perchè il movimento non si pronuncia per ribadire la necessità di un confronto tra palazzi e pagano ?
l'interrogazione fatta sulla questione termale è stata cestinata ?

canguasto ha detto...

@ Mazzetti:
proseguendo l'analogia meccanica, il PD ha un problema di trasmissione. Il differenziale è guasto (una ruota gira e slitta mentre l'altra è ferma)