e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

martedì 15 luglio 2014

Stagione 2014 continua la decadenza di Chianciano!

Fonte la rete

La crisi chiancianese anche quest’anno è sempre più forte, nel disperato tentativo di cambiare le cose ci si affida sempre più all’organizzazione di piccoli eventi occasionali, di basso profilo, non strutturati per durare e crescere nel tempo e senza nessuna promozione, quindi alla fine più partecipati dai cittadini di Chianciano che dai turisti.
La soluzione o almeno una delle soluzioni sulla quale punta molto la nuova Amministrazione almeno nelle parole dette nella campagna elettorale e anche nei primi giorni di mandato e quella di ampliare il Turismo Sportivo.
Tale scelta però nei fatti si traduce nell’organizzare eventi con un grosso numero di partecipanti, i quali, per poter accedere all’evento, devono passare per forza dalle agenzie (le solite tra l’altro), quest’ultime, approfittandosi dell’offerta alberghiera a basso costo, possono fare un bel ricarico.
Il Comune dal canto suo, può vantarsi dell’alto numero di presenze, incassando una lauta tassa soggiorno, il tutto a scapito delle altre tipologie di turisti, che scappano dagli schiamazzi notturni e dalla confusione delle “truppe ciabattate” ed a scapito della tanto declamata e decantata qualità, stretti in questa diabolica morsa composta dalle agenzie e dal Comune compiacente, gli albergatori vengono sfruttati e non tutelati e soprattutto sono esclusi dalla contrattazione del prezzo netto per struttura, tra l’altro l’Associazione Albergatori non fa niente di concreto per intervenire su questa situazione.
Se non cambiamo questi metodi e struttura di contrattazione locale per Chianciano non ci sarà nessuna possibilità di risollevarsi, ma anzi si accentuerà sempre più questa spirale di decadimento.

Saluti,

Valtubo

92 commenti:

Anonimo ha detto...

Programma dell'amministrazione comunale per i prossimi 5 anni :

i primi due anni verranno persi per dare le colpe alla passata amministrazione
il terzo anno verranno fatti studi attenti e progetti su cosa si intende fare
gli ultimi due anni ci diranno che loro ci hanno provato in tutti i modi ma non c'e' verso di poter fare niente e quindi siccome non ci vogliamo prendere troppe responsabilità ridiamo in mano il paese a chi ci ha preceduto

Anonimo ha detto...

Sembra che la qualità migliore del chiancianese,oramai elemento che lo contraddistingue,è criticare l'operato degli altri.Dal salotto di Piazza Italia siamo passati,epoca moderna,al blog,ma in realtà nulla è cambiato.Il Comune sbaglia,non fa;l'Associazione Albergatori non funziona o si preoccupa di salvaguardare gli interessi dei soliti noti; i Commercianti sono capaci solo a tenere le serrande chiuse; le Agenzie pensano solo a fare cassetta,le Terme sono sparite dalla programmazione degli eventi.Insomma tutti commettono errori a non finire ma mai NESSUNO che scrive o indica soluzioni,qualcuno che proponga cose concrete non l'impossibile o irrealizzabile (non si può far finta che la crisi economica non esista)Sarebbe più semplice riconoscere che non abbiamo la cultura imprenditoriale fatta di strategie condivise ed associative ma la nostra è una cultura di individualisti dove si è più furbi se si possono sfruttare le disgrazie degli altri, oppure facendo 1 Euro meno del vicino,oppure ancora se si riesce a sfruttare l'operato di un altro albergatore senza mettere le mani in tasca.Credo quindi che,pur con tutte le loro colpe ed incapacità,l'amministrazione precedente,quella attuale,l'Ass.Albergatori Commercianti Terme,poco possano fare.Occorrerà una nuova generazione con teste diverse,con una sensibilità diversa,con uno spirito associativo e senso di appartenenza ad una comunità vera e sentita e non conflittuale come è adesso,solo allora,se Chianciano a quella data sarà sopravvissuta,potrà voltare pagina e recuperare quella dignità che abbiamo contribuito a farle perdere

Anonimo ha detto...

Tubino, sei talmente fazioso che a te Emilio Fede ti fa' un baffo!!! Ah ah

Anonimo ha detto...

lui sarà anche fazioso,ma tu sei somaro,fa si scrive senza accento nè apostrofo in questo caso

Fabrizio Giugnoli ha detto...

Caro Valerio, credo che l'argomento che sollevi andrebbe affrontato in tutt'altro modo. Punto primo, il prodotto turistico chiancianese è un prodotto di sistema, ovvero nessun impenditore vende un prodotto finito, ma solo una parte di esso. Che poi questo prodotto sia ad oggi complessivamente di bassa qualità è vero, ma è anche vero che dal tuo post non emerge una proposta alternativa, ma solo una mentalità passiva, o assistenzialista che dir si voglia che non posso condividere e che è cosa ben diversa dalla critica costruttiva. Aspettarsi, come mi sembra di leggere tra le righe di ciò che scrivi, che "qualcuno" venga a Chianciano ad investire per risolvere i problemi specifici di altri, di una categoria o di una parte di essa che sia, a me pare assolutamente irrealistico. In tempi come questi già sarebbe oro trovare qualcuno che investe a Chianciano, ovviamente all'interno di un progetto, cioè di parametri in cui possono muoversi gli investitori. E fino a prova contraria lo sport rientra da decenni, e non da ora, in questo progetto. Quanto alle agenzie di intermediazione vale lo stesso discorso di cui sopra. Fanno, giustamente, i loro interessi ed è bene che esistano e che portino lavoro. Poco? A basso prezzo? Può darsi, ma immaginati cosa sarebbe oggi chianciano senza. Che poi cerchino anche di guadagnare non mi sembra un difetto

Anonimo ha detto...

Bel post Valerio, lo condivido al cento per cento, non tanto per fare polemiche o critiche, ma perché quello che dici è solo la triste realtà dei fatti.
Inoltre hai anche indicato una possibile soluzione, ma non si vuol capire.

Tradizionalista ha detto...

Ma che ca.... di eventi vengono organizzati a Chianciano?
Su Facebook pubblicizzano che venerdì 18 nel centro storico ci sarà la notte orientale

"Il Salotto del Centro Storico è lieto di invitarVi ad una serata magica. Una serata dove il nostro antico Borgo vestirà nuovi panni...sarà pervaso di odori e sapori che uniscono la nostra tradizione alle varie tradizioni dell'Oriente. Una serata veramente esotica....Il tutto sarà allietato dallo spettacolo di Danza del Ventre a cura delle STELLE DEL DESERTO.

Ogni ristorante ed esercente del nostro Centro Storico proporrà un piatto ad hoc"

Ma chi sono sti fenomeni che organizzano certi eventi?
Ma invece di organizzare qualcosa attinente al nostro paese, al nostro territorio ed alle nostre tradizioni si organizzano certe baggianate?

Poi non lamentiamoci se nelle zone limitrofe tutti ci pigliano x il culo....

Anonimo ha detto...

Bravo Valerio, hai centrato in pieno il problema.
Come al solito, la rispostine dei saccenti, non mancheranno. Qui non è questione di essere faziosi, la dura realtà è proprio questa. Niente di nuovo. È sempre colpa degli altri.

Anonimo ha detto...

Ore 16.13
Il programma è proprio quello.
Studiare, pensare, progettare, nel frattempo il paese è in piena agonia. A parte quattro festicciole, che comunque l'avevano previste gli altri, non si muove foglia. Ora andranno anche in ferie, così se va bene se ne riparla a settembre. Tanto, la stagione neanche è cominciata, che è già finita. Ma se ancora non eravate pronti, potevi presentari alle prossime elezioni, quelle del 2019.
È da cinque anni che vi state a preparare, e ancora non è partita una, dico una, iniziativa, che non fosse stata decisa o programmata, sempre da quell'altri.

Anonimo ha detto...

Il problema, non è che criticare sia ormai lo sport preferito del chiancianese, se ne farebbe volentieri a meno. Solo, è palese che chi lo deve rappresentare, che sia l'amministrazione o le varie associazioni, non fa assolutamente nulla per il paese. Non lo hanno fatto i vecchi, ma non sono certo partiti bene, neppure i nuovi.
Gli slogan, come sempre lasciano il tempo che trovano, la realtà, purtropo è molto diversa, ma questo lo si sapeva, quindi, perchè non pensare a poche cose, due, tre, semplici ma immediate per rilanciare il paese, e non voli pindarici e progetti, che anche se giusti, magari, per realizzarli ci vorrano tre, quattro o cinque anni. È il presente, l'immediato che va risolto, alla prossima stagione, non ci arrivano neppure la metà delle aziende attuali, di qualunque settore, e già sono pochissime, quelle che per quest'anno hanno in qualche maniera tenuto aperto.

Anonimo ha detto...

Non è che forse un pò di crisi, è arrivata, anche e per colpa di queste agenzie e dei primi albergatori, che gli sono andati dietro, portando a Chianciano, gente in ciabatte e con la buste di plastica? Invece di puntare subito, in alternativa alle mutue, ad un turismo un pò più elevato? Gli altri lo hanno fatto, non credo che a Chianciano mancasse qualcosa, è solo che, come capita spesso nel paese, si ê preferito far cassa, poca, facile e subito, dando sempre contro, a chi, in quegli anni, aveva progetti e possibilità d'investimento.
Poi, che palle, con questa cittadella dello sport, è vero, sono almeno vent'anni che se ne parla, quando la faranno, ormai sará troppo tardi e non servirà a nessuno. Come le piscine. Meno male che l'hanno finite, ma per quanto c'è voluto, e quanto sono costate, forse se non l'avevano nemmeno progettate, visto anche quanto costa mantenerle ed è facile che tra un anno già le chiuderanno. È, ma poi, è vero, tutti quei soldi, come facevano a gestirli. O, questi se li spartivano quelli di prima. Quello che è di Cesare, inteso come Imperatore, va dato a Cesare.

Anonimo ha detto...

Grande Valerio, grandissima obiettività e bella sintesi. Grazie per aver centrato appieno le problematiche.

Anonimo ha detto...

Bella invece l'idea delle stelle del deserto.
In linea, piena, con il miraggio che parecchi, si erano illusi di vedere dopo le elezioni di Maggio.
Il problema, come tutti i miraggi, è che più ti avvicini, e prima sparisce. Ormai ci siamo, in molti hanno messo gli
occhiali, e non sono più abbagliati dai riflessi del Sole. Siamo al capolinea, ammesso che si fosse mai partiti.
A Ottobre, arriva il commissario, ma no quello della Nazionale. Arriva quello serio, che rimette un pò in riga il paese, e si spera, non faccia sconti a nessuno.

Anonimo ha detto...

Chianciano oltre ad essere lo specchio della crisi è diventato anche un paese da barzelletta, dopo queste feste siamo diventati lo zimbello dei paesi circostanti. Ma vi rendete conto che stiamo perdendo quel poco di credibilità che avevamo?

Anonimo ha detto...

Bravo Valerio. Altro che essere faziosi.
La realtà è proprio questa. Qui nessuno vuol fare polemiche gratuite.
Il problema, è che se non sei in linea con il regime attuale, vieni tacciato, di faziosità, o addirittura d'ignoranza.
Ma visto da che pulpito, vengono tali offese, non ha senso prendersela, un vecchio detto, recitava, che se proprio devi parlare con un imb.....e, non ci perdere troppo tempo, sempre tale resterà. Non vuol essere un offesa, ma insistete a difendere l'indifendibile. Il nuovo, non sta facendo nulla per il Paese. Questa è la verita.

Anonimo ha detto...

Ma questo è niente, le prossime feste, saranno ispirate, a Topolino, agli Indiani, quelli con le penne, ci potremmo, poi, far mancare i Gladiatori ed altri soggeti, che al momento sono allo studio delle due nuove Associazioni, appena create?
Naturalmente, si accettano suggerimenti, chi avesse nostalgia di qualche suo personaggio preferito, verrà subito accontentato. Si fanno anche feste su richiesta e a domicilio. Il rilancio del paese, riparte anche da qui.

Anonimo ha detto...

Chi scrive e' tutta gente che spera che sia qualcun altro a risolvere i loro problemi, ma loro di proprio non ci mettono nulla, se non la mancanza di cultura ed imprenditorialità. La solita storia dei tutti bravi a fare i finocchi con il culo degli altri. L'unico che in 16 commenti ci ha capito qualcosa e' il Giugnoli.

Anonimo ha detto...

Valerio for president !

Anonimo ha detto...

La soluzione del problema (in questo caso portare gente a Chianciano) è dare alla gente un motivo per venire a Chianciano...
SODDISFARE UN BISOGNO durante un viaggio per esempio è un ottimo inizio per dare un motivo valido a chiunque per scegliere Chianciano e non un'altra località.
Il bisogno di un ragazzo di solito è il divertimento, le amicizie, lo sport.
Il bisogno di una persona di mezza età, è il divertimento, la tranquillità, il paesaggio. Il bisogno di una persona non più giovane (ma neanche da ospizio) è tranquillità e passatempi.
Sulla tranquillità, un posto come Chianciano ha una posizione strategica nel comprensorio, essendo vicino alla Val'Orcia,circondato da boschi, posizione collinare e dominante la Valdichiana, insomma ci siamo....
Sui divertimenti per fascia di età non abbiamo niente. Credo che un parco giochi possa portare volumi di gente importanti (giovani e famiglie), per i più "grandi" e (magari single) qualche parco gioco (magari notturno, ma di classe) non guasterebbe Per gli anziani. rivalutare i pomeriggi con spettacoli e magari le mattine con percorsi tipo Nordic walking e trekking leggero aiuterebbe non poco a fare conoscere il comprensorio naturistico che ci circonda.
Non dimentichiamoci delle terme che oggi vanno chiamate solo TERME e non Acqua santa, acqua dei Fucoli e via dicendo, CHE FA TROPPO OSPEDALE, oggi nessuno vuole stare male o dare l'impressione di stare male, oggi le cure si chiamano fare BENESSERE
Io per esempio toglierei anche la dicitura "Acqua curativa" e metterei "Acqua che fa bene...."
In definitiva, dare alla gente quello che vuole è il primo passo (e quello più importante) per cambiare le cose nel nostro paese.
Ostinarsi a volere il "criente" che sta 12 giorni a pensione completa tutto il giorno (magari seduto sul divano) e esce solo per comprare i fondi di magazzino (anno 70/80) è un'utopia.

Anonimo ha detto...

Quelli del CNC ora organizzano la festa assieme ai compagni questo ti dice tutto del cambiamento che c'e stato a Chianciano .... Sono sempre i solito comunisti che hanno distrutto il paese.... Non avete capito che le liste erano tutte collegate tra loro... Hanno cambiato tutto per non cambiare nulla..

Anonimo ha detto...

Piùcheduluso
Rispondo a Tradizionalista..La festa orientale è fatta per dare anche visibilità ad una scuola e disciplina che è a Chianciano da anni e che opera in una delle palestre di Chianciano. Rivisita i nostri prodotti con una cucina che sembra lontana da noi. Se i paesi vicini ci prendono in giro non è certo per le feste organizzate ma per la nostra mentalità che di imprenditoriale ha ben poco. Fatto è che qui come ci si muove ci si muove male...allora fanno bene a stare fermi...Soprattutto questi sono dei piccoli eventi che non hanno nessuna pretenziosità se non quella di portare un po più di gente nel Centro Storico e di far loro passare una bella o perlomeno piacevole serata. Parlerei sempre con un po' più di rispetto di chi cerca di mantenere in piedi il proprio esercizio in un momento dove i Grandi Eventi Tradizionali portano via del lavoro in periodi di tasse etc. etc. Comunque tutto è giustamente criticabile ma dietro ogni piccolo evento c'è lavoro e il lavoro va rispettato. Preciso che questo come altri eventi, es i venerdì del Centro Storico sono completamente finanziati ed organizzati dagli esercizi del posto e non da amministrazione o associazioni..
Comunque la più grande libertà è quello di pensiero e rispetto quello che è stato detto...ma non lo condivido...
Grazie

Anonimo ha detto...

Se non c'e' ripresa dei consumi e dei redditi Chianciano nemmeno la bacchetta magica lo risolleva. Poi e' indispensabile fare sistema ognuno x la sua parte il Comune deve curare la cosa pubblica agli eventi ci pensino altri. Chi fa finta di non capire cio' e' in malafede.

Anonimo ha detto...

Amo questo paese,sì,amo Chianciano,perchè è bellino,offre panorami da levare il fiato,;in questi giorni in cui pioveva,spesso ci si offrivano arcobaleni da sogno,pero'....Pero',purtroppo,abbiamo lasciato passare tanti treni(intesi come occasioni),carichi di occasioni,di speranze,di opportunità e ora c'è rimasto ben poco.Vanno bene anche le notti orientali per far conoscre questa disciplina e chi la insegna a Chainciano,ma sarebbe carino far conoscere "tutte" le discipline che vengono insegnate qui,dalla musica classica,alla danza classica,allo yoga,qualunque cosa,senza guardare chi è amico o nemico ci chi.Altro problema di Chianciano è proprio la falsità di certe "amicizie",lo spettegolare invece di agire,di prendere anche visione,pero',che la situazione è veramente grave e dovremmo tutti meditare un po' di piu',magari guardando una sera stellata dal muretto dell'orologio e tenere la bocca chiusa.

CENSORI 1 ha detto...

Possiamo anche tenere la bocca chiusa e aspettare che passi "a nuttata". Purtroppo la notte non passa mai ed è una notte senza stelle.

Tradizionalista ha detto...

Risposta x Piùchedeluso:

Ma appunto, se gli eventi vengono finanziati ed organizzati da esercizi del posto, potrebbero spenderli anche meglio i loro soldi....pochi o tanti che siano!
Che ca... c'entra l'oriente e la danza del ventre con la nostra cultura, le nostre origini, le nostre tradizioni, il nostro centro storico? NIENTEEEEE

Se l'evento è organizzato da una scuola di Chianciano e deve servire per far conoscere la loro attività, che organizzassero qualcosa nella loro palestra....che ca... c'entra il centro storico?

Ha proprio ragione qualcuno, questo è il paese del bastafà!

Collettivo della Nana ha detto...

Dai Chiancianesi non c'è da preoccuparsi, ci pensano i compagni a creare gli eventi:

Da domani inizia la festa dei COMPAGNI dell'Arci

La prossima settimana ci pensano i COMPAGNI del collettivo fabrica con la loro festa ai fucoli

La settimana successiva ci pensano i COMPAGNI quelli DOC con la falce e martello con la festa dell'unità!

Non vi basta?

Anonimo ha detto...

Andate a vedere nel sito del comune. Delibera 112 del 26 giugno 2014. Concessione contributo di 23000 euro per eventi culturali di animazione e gastronomici del centro storico.

Anonimo ha detto...

Ma nel frattempo, il nuovo, che sta facendo, a parte partecipare alle feste degli altri?

Anonimo ha detto...

Si, ma senza essere faziosi, leggetela la delibera. Tra le altre cose riporta che:

A)15mila euro sono promessi ma con impegtno da prendere anche in virtù di un successivo atto che approva un progetto dettagliato degli interventi che il Centro Commerciale Naturale intende proporre

B)il Centro Commerciale Naturale deve presentare un progetto con il programma degli eventi concordato con l’Amministrazione da realizzare nell’intero anno.

Anonimo ha detto...

Premessa, non è per far critica gratuita, ma come sempre, sembra valida la tesi chiancianese, del basta fa. Sempre senza, magari ragionarci un pò.
Alcuni operai, hanno rattoppato alla belle e meglio, un pò di buche in varie strade, con asfatlto a freddo e battendolo un pò con le pale.
La colpa mica è loro, ma di chi ce li manda.
Dopo dieci minuti, le buche son tornate come prima, ed in più per le strade è rimasto, ed è altrettanto pericoloso, come le buche stesse, tutto il catrame sciaminato, che se una moto/motorino/bicicleta, ci frenano sopra, vanno in terra come niente.
Quanto si fanno questi lavoreti, che se fatti bene, restano utilissimi, andrebbero fatti con mezzi adeguati, o in mancanza, fatti fare a ditte specializzate.
Così, tanto per non critica nessuno.
Ma ormai, anche nelle piccole cose, è ora di smettere di fare tanto per fare.

Anonimo ha detto...

23000 Euro !!!!??????
Chiancianesi, ricordatevelo bene, vi deve rimanere bene impresso nella mente !
Capito?
23000 Euro!
Qualcuno, lo sa, per favore, anche negli anni passati quanti soldi sono andati a questi?
Pubblicatelo, per favore.

Il Salvagente.it ha detto...

Vacanze 2014, Palermo e Lecce le mete meno care
I dati del comparatore di prezzi hotel Trivago sui luoghi più ambiti. All'estero vince Valencia.

La fine della crisi economica è ancora lontana e anche l’estate 2014 è all’insegna del risparmio. Quest’anno però gli Italiani sembrano aver adottato qualche strategia in più rispetto al passato. Il motore di ricerca hotel Trivago.it ha analizzato le ricerche effettuate dai turisti dal 1 gennaio al 15 giugno 2014, relative ai pernottamenti dal 1 luglio al 31 agosto 2014. Ne è emerso che il vacanziero medio nostrano prenota la propria vacanza al mare – tipicamente a Rimini – con 3 mesi di anticipo; cerca alloggio mediamente per 9,13 gg di vacanza, ma poi prenota per un giorno in meno, pagando circa 762 euro. E che i soggiorni di luglio durano mediamente 7 giorni; mentre ad agosto la vacanza si allunga di un giorno, contro una media europea di 8,79 giorni).

Il budget :762 euro a settimana
Sebbene le ricerche degli Italiani sui siti on line dimostrino la loro volontà di spendere mediamente 908 euro per una settimana in hotel, la prenotazione finale è sui 762 euro.

Palermo la meta meno cara: 86 euro a notte in albergo
Già, ma quali sono le mete più economiche per quest'estate, per chi non ha ancora prenotato?
Secondo il motore di ricerca, che di spone dei dati relativi ai prezzi degli hotel, tra le dieci località italiane più richieste, la meno cara è Palermo (82 euro a testa per una notte in una doppia), seguita da Lecce (86) e Vieste (98). Poco più esosa Rimini (116 euro), mentre il prezzo sale se si vuole andare a Gallipoli (137 euro), Jesolo (139) e Ischia (144).
Tra le mete in assoluto più economiche - ma non le più richieste - si trovano anche Catania (83) e Salerno (83), a due passi dalla costiera amalfitana, e due mete termali, Chianciano Terme (71 euro) e Salsomaggiore Terme (74).

In Italia vince Napoli, all'estero Valencia
Infine le città d'arte e capitali. Tra le italiane convengono quest'estate Napoli e Torino (dove rispettivamente una camera doppia in albergo si poaga 86 e 92 euro. Quanto all'estero, in cima alle mete meno coistose c'è Valencia (75 euro), Berlino (92), Lisbona (103). Per le altre capitali europei il prezzo medio si aggira invece appena sotto i 150 euro.

L'indice prezzi in tempo reale
Per verificare sul campo, in ogni caso, si può consultare la pagina di Trivago con il “Trivago Hotel Price Index “ (tHPI), indicatore che mostra, giorno per giorno, la media dei prezzi alberghieri per le principali città europee, calcolato sulla base di 2 milioni di richieste quotidiane generate dal comparatore prezzi.

Ultimo aggiornamento: 17/07/14

Palabruco ha detto...

Vi è capitato recentemente di visitare il sito internet del CCN?

http://www.ccnchiancianoterme.it/

Visto che chiappano i soldi, dovrebbero anche essere funzionali ed aggiornati invece risultano tutt'ora elencate le seguenti strutture chiuse:

DOVE MANGIARE:
1) Alimentari prodotti tipici --> la bottega enogastronomica Dell'Agnello - (chiuso da un anno)
2) Bar pasticcerie --> Bar Grand'Italia (chiuso da più di un anno)
3) Pizzerie --> Pizzeria Pony Express (chiusa da più di due anni)

DOVE DORMIRE:
1) Hotel 4 stelle --> Hotel Raffaello (mi risulta che sia chiuso)

Complimenti!!!

Anonimo ha detto...

qualcuno mi spiega come si fa a vedere le delibere del comune sul pc che non mi riesce di entrare?Prima di fare commenti vorrei leggere bene queste delibere.Grazie

Anonimo ha detto...

E tutte le altre attività che hanno chiuso nell'ultimo anno, dove le bogliamo mettere?
Tra negozi, di vario genere, ed Alberghi, nell'ultimo anno,
Hanno chiuso tral'yscio e il brusco, almeno venti/trenta attività.
Alcune di quelle che hanno riapert, a denti stretti, sanno giá che unaltr'anno non potranno riaprire.
Nel frattempo, siamo qui ad aspettare, la pro loco, la fondazione culturale e quando la faranno la cittadella dello sport.
Aspetta e spera....

Anonimo ha detto...

Cert, i compagnucci del
arci, hanno una bella faccia di bronzo a fa anche la festa!!! Ma tanto hanno sempre ragione loro, vecchi o nuovi che siano, già ci siamo dimenticati di come funzionava, o di come funziona tutt'ora?

Chiappino ha detto...

A legge l'anonimo 20,52 e anche altri mi pare di capi' che qui invece che una amministrazione volevano una agenzia di viaggio e una banca. La prima che riempisse di crienti l'abberghi e la seconda che riempisse di quattrini i buchi che anche per non essere stati bravi a gesti' si so' creati nei conti correnti.
Famo una cosa: arruolamo 30/40 chiappini, altri 30/40 dirottatori di autobus e vediamo che succede. Mah...

Palabruco ha detto...

Per anonimo delle 19:44

Questo è il link

http://www.mapweb.it/chianciano/albo/albo_pretorio.php?oggi=1

Anonimo ha detto...

Aspettate e vedrete, non siate impazienti, ancora il bello deve venire. Fateli sistemare per benino, fateli divertire, magnare e bere bene.Ovvia siamo dopotutto solo all'inizio, che sperate che facciano e già tanto quello che stanno facendo!

Anonimo ha detto...

23mila euro per le festicciole?!!!!
E IO PAGO!!!!

mauro galli ha detto...

..come volevasi dimostrare,gli altri hanno fatto i "danni" e le colpe se le prende la nuova amministrazione!.....come se in due mesi si potessero mascherare(forse è proprio questo che stanno cercando di fare adesso!) o meglio ancora risolvere(come auspicano tutti gli autorevoli critici del blog!)i problemi del paese...e dimenticare tutto il passato!
bene!...siamo in democrazia e quindi...avanti con le critiche!
penso che quello che in questo momento l'amministrazione sta cercando di fasre sia ridare un identità e un unità al paese....
perchè nessuno ricorda nei post critici la festa "insieme per ripartire" che forse rappresenta meglio di tante parole questa volontà?
forse perchè è nostra abitudine calcare la mano sulle cose che vengono meno bene e dare naturalmente per scontato il "successo" per quelle che vengono meglio?
tipico!
...ancora ci sono persone che si permettono di giudicare pensando che Chianciano sia Montecarlo e dando del "contadino" o del "rozzo" a persone o iniziative(e poi magari se ne vanno che ne so ,con tutto il rispetto,al palio dei somari e dicono: "belloooo...!") senza capire forse che il rilancio passa prima di tutto da noi e dalla nostra volontà di stare insieme,collaborare,aiutarsi e mettersi in discussione!


Anonimo ha detto...

Con tutta la pacatezza ed educazione possibile e non per malafede e faziosità ma condividendo le preoccupazioni di tutte le famiglie ed aziende che sono con l'acqua alla gola, non posso fare a meno di pensare che si sta completamente sbagliando il metodo per ridare unità e fiducia al paese.
Cordiali saluti.

Anonimo ha detto...

Prendiamo spunto dalle iniziative dei comuni limitrofi, quelle si che sono fatte bene!! Vedi per esempio città della Pieve, belle manifestazioni ed iniziative, dopotutto il nostro sindaco lo sa bene avendoci vissuto per diversi anni.

Anonimo ha detto...

14.29 fammi capì una cosa, ma te da quanto tempo è che non vai a Città della Pieve? Da quando ci giravano Carabinieri?

Anonimo ha detto...

Ah ah che ride, bella la danza del ventre! Ci stanno a prende tutti in giro. Ma di meglio non sanno organizzare. Gli piacerebbe essere bene organizzati come a Citta della Pieve, paese pulito, taverne e palio. Quella è tutta altra roba! Scommettiamo comunque che questo anno gli ricopieranno il presepio?

Anonimo ha detto...

Invece te da quanto tempo non ci vai? Dillo un po' forse ti piacerebbe starci eh!

Anonimo ha detto...

Ale'!! Ora almeno s'è capito chi si connette e scrive da Città della Pieve!
Qualche dubbio l'avevamo, ma ora e' tutto più chiaro!

Anonimo ha detto...

E chi e'?

Anonimo ha detto...

Qui tra feste e cene, se ne fregano del paese.
È finito Luglio e non c'è nessuno.
A giorni ci diranno chi guiderà la pro loco e la fondazione,
Tanto così almeno un paio so sistemati/e, piû il contorno che gli ci vorrà per dirigerle.
Niente di nuovo.

Anonimo ha detto...

...Gli altri, avranno anche fatto i danni, anzi ne hanno fatti tantissimi. Ma va ricordato ad onor del vero, che parecchi di quelli che dirigono ora l'orchestra, erano con loro, o comunque li appoggiavano con tutte le loro forze.
Non scordiamci mai il passato, e chi ha collaborato, per farlo diventare un così triste presente e sicuramente un buio futuro..

Anonimo ha detto...

Se questo è il metodo per ridare fiducia ed unitá ai cittadini, non c'è speranza, non accettano una critica, un consiglio, una seria constatazione della realtá. Se rispondono, danno del briaco, dell'ignorante e magari del contadino, che magari esserlo, forse non ci avevano ridotto cosî.
Intanto, un commissario è giá arrivato, all'ATC.
In Comune, aspetteremo Ottobre, ma se fossero onesti, lo farrebbero arrivare anche prima. Purtroppo la smania di protagonismo, fará si che la tirernno un pò per le lunghe.
E quando si renderanno conto che non c'è altra soluzione, sará sempre troppo tardi.

Anonimo ha detto...

14,40 ad uno come te si puo dire solo che sei in malafede

mazzetti-stefano ha detto...

troppe chiacchiere, incluse le mia.
-che non sia un sostenitore delle passate amministrazioni e i politici di sinistra che le hanno rappresentate è cosa nota non ripeto, che abbiano tante responsabilità e che hanno sputtanato nostri soldi per clientelismi piaceri e obblighi politici imposti è risaputo......ma!!! che da soli siano responsabili della catastrofe attuale di Chianciano è falso e troppo comodo sostenerlo.
- l'amministrazione è come un comandante di nave, vedi schettino e concordia, alla fine ok per defolt la responsabilità è cmq sempre loro..., ma per far andare bene la nave c'è bisogno che tutti gli ingranaggi, settori, sottoposti, etc.facciano bene la loro parte, altrimenti il comandante puo essere bravo quanto gli pare, ma la nave sbatte negli scogli, da noi "l'inchino alla sinistra" SINISTRATA E MAL RAPPRESENTATA c'ha messo tutti a pecora....ok, ma se non piace, basta almeno tentare di rialzare pantaloni e fare al meglio il proprio compito.....se tutti si lamentano e aspettano che l'amministrazione faccia la posto loro la fine è matematicamente certa.
-l'impegno di singoli e associazioni varie è di aiuto ma senza una logica di gruppo e buon coordinamento tra tutti, a poco serve, è Chianciano che va tutelato, non un quartiere al posto di un'altro, o il bruco invece del muro per gioca a palla.....vorrei capire??? ma se l'amministrazione riuscisse a portare a Chianciano 500.000 presenze......... dove e quali sono le strutture competitive nel mercato turistico attuale per ospitarli?? e dargli i servizi che sono oramai indispensabili???, dove sono le persone disposte a lavorare 15 ore al giorno per 8 mesi senza riposi??? (in una delle ultime stagioni da me fatte, 232 giorni di lavoro a 13 ore di media con 1 sola mezza giornata di riposo)............e questa era la normalità quando Chianciano frullava........, quindi, ok chiedere all'amministrazione, è il loro dovere, ma dovere nostro essere competitivi, aggiornati,efficienti,"intraprendenti" ......io con 9 camere non faccio nemmeno testo "E CONTO MENO DI ZERO SE DI CHIANCIANO SI PARLA," , ma se le varie associazioni di settore non si danno una svegliata , ......se in queste condizioni generali vengono piu turisti a chianciano E SOLO PIU SPUTTANAMENTO QUANDO VANNO VIA.....

Anonimo ha detto...

Finalmente sono arrivati dei turisti. Stamattina si visti arrivare un pullman di turisti infatti sono arrivati altri profughi ..... Oramai sono gli unici turisti che arrivano a Chianciano ... Faranno sicuramente girare l'una economia del paese..... GRAZIE RENZI E GRAZIE COMPAGNI.....DI QUELLO CHE FATE ED AVETE FATTO !!!!!

Anonimo ha detto...

PER LA GIOIA DEL MAZZETTI......
Ieri sera grande successo dell'iniziativa popolare della "SELVAGGINA IN TAVOLA" si dice serviti un migliaio di coperti...
E tra poco vai la "festa della musica" e in finale "Festa dell'Unità".

Anonimo ha detto...

Il sign.
Mazzetti Stefano ha centrato pienamente il problema.
In quali alberghi vorreste mettere dei turisti che vogliono un trattamento "normale" come in altre località turistiche?
Per favore fate i nomi degli alberghi.
Proviamo a contarli e vediamo quale è la vera capacità ricettiva di Chianciano.

Anonimo ha detto...

Cari chiancianesi rassegnatevi!
In questo paese non c'è alcuna volontà di cambiare. L'abbiamo visto e lo vedremo ancora con il pienone delle cene di " Selvaggina in tavola"
Arci Caccia e Atc 19 non si conoscono vero?
E allora vi domando : come sarà possibile dare una sana svolta alla nostra cittadina?

Anonimo ha detto...

So certo boni, ma ormai so rimasti giusto i pici co la nana.
Non si può continuare a sperare solo in queste sagre, fate gira sempre la stesse gente del posto. Turisti zero. nel frattempo le strutture serie, non lavorano, già lavoravano poco. Ora arrivano i bracaloni, poi si chiude con la festa, ex, dell'unità. Tanto ormai la stagione è finita.
In attesa, però, della pro e loco e della nuovissima fondazione cultirale. Dopo si che arriveranno a frotte.
Inizierà la stagione degli eventi.

Anonimo ha detto...

Allora Valerio lo facciamo questo referendum su chi vorrebbero i cittadini come Presidente della Pro Loco? 4 i nomi che circolano.....Anna Duchini Lorenzo Meacci Stefano Barbini e Enzo Merli. Vediamo i commenti.

Anonimo ha detto...

I nomi, per la pro loco, se fossero questi, non ci sarebbe da stupirci più di tanto, vecchio per vecchio.
Ma aspettatevi delle sorprese. Sia per la pro loco, che per la fondazione, i nomi, sono molto più vicino alla giunta.

Anonimo ha detto...

A parte qualche commento critico-costruttivo , vedi Mazzetti Stefano e forse qualche anonimo questo blog è diventato un puttanaio ...mi sembra di essere in un negozio di parrucchiera pettegolezzi,pettegolezzi,pettegolezzi .

ChiancianoPuntoeVirgola ha detto...

referendum su chi vorrebbero i cittadini come Presidente della Pro Loco?
Se proprio dev'essere chiancianese (anche nei chiancianesi non vedo sufficienti competenze), per me solo Piccinelli è un nome decente.
E ora sparatemi pure.

Anonimo ha detto...

PICCINELLI DANILA?

Anonimo ha detto...

Per la fondazione culturale proporrei il Dott.Massarelli, per la proloco Barbini. E' una mia personale e umilissima opinione. Grazie.

Anonimo ha detto...

Mi prostituisco e faccio i miei preferiti Duchini e Barbini

Anonimo ha detto...

Non riesco veramente a capire come mai c'è tutto questo interesse su chi andrà a ricoprire il ruolo di presidente della proloco, secondo me sarà molto difficile trovare una persona disponibile a ricoprire tale incarico essendo a titolo gratuito e di grossa responsabilità. ..si faccia avanti colei o colui che tanto si prodiga a fare scommesse sui nomi che secondo me verrà sicuramente assoldato dalla nuova amministrazione.

Anonimo ha detto...

Ma ancora si legge Duchini.....non bastano i danni Bruco . Ubicazione Sensoriali e distruzione Terme? per la Pro loco un chiancianese vero....va bene Merli o Barbini

Anonimo ha detto...

ANCHE IO, VOGLIO PROSTITUIRMI, COME
L'ANONIMO DELLE 17.56 E, MI ASSOCIO NEI NOMI DI BARBINI E MERLI.
MA NON POTREBBERO LAVORARE INSIEME?
SECONDO ME RIUSCIREBBERO A FARE IL MEGLIO PER CHIANCIANO.

Fabrizio Giugnoli ha detto...

Riassumo.
- Siamo nel bel mezzo di una crisi strutturale europea, nazionale e locale
- Il turismo nazionale tutto soffre della crisi dei consumi. Non è pane, se ne può fare a meno e la gente ne fa a meno.
- C'è un problema enorme di alte tasse, dirette e indirette, e tariffario
- A livello locale scontiamo anche un deficit di qualità, di servizi, di identità e di immagine
- In questi anni difficili abbiamo ulteriormente danneggiato il nostro prodotto con scelte assolutamente evitabili, vedi teatro tenda, piazza italia, contenzioso infinito cat terme eccetera. Risultato ad oggi non abbiamo una location decente per un evento anche di livello medio, cosa direi abbastanza grave per una località turistica

Personalmente ritengo che potremmo (forse) invertire un declino oramai verticale solo grazie all'arrivo di pesanti e importanti interventi privati, fatti ovviamente a scopo di lucro, ma indirettamente funzionali al nostro prodotto complessivo. Ma questo potrebbe accadere ed avere effetti positivi solo nel medio e lungo termine e solo se si verificano determinate condizioni.
Quindi nell'immediato, se vogliamo almeno salvare le aziende che meritano di essere salvate, l'intervento principe dovrà necessariamente passare per una drastica diminuzione della tassazione e delle tariffe. Il primo aspetto è di competenza nazionale, il secondo più locale. Qui entra in gioco la politica e le scelte che facciamo quando votiamo. Ma, con tutti i difetti che abbiamo, e ne abbiamo tanti, un paese che non produce reddito NON DEVE pagare secondo parametri astrusi e irrealistici quali studi di settore o reddito catastale, ma sul reddito reale, e NON DEVE pagare tariffe calcolate su volumi immobiliari o su esigenze di bilancio di società private quali sono quelle di servizio, ma solo sui consumi reali. Per capirsi, sono tasse e tariffe che devono adeguarsi alla realtà, e non viceversa. Come trasformare questo evidente diritto universale in qualcosa di giurdicamente sostenibile e legale non so, e non è compito mio, ma di lì si passa, se vogliamo che qualcosa rimanga in piedi. Converrebbe anche allo Stato cercare di salvare quel poco che rimane della nostra economia perché poco è meglio di niente e il cento per cento di tasse sul nulla fa zero.

Anonimo ha detto...

Se le presidenze di fondazione e proloco, tra l'altro cariche non retribuite, sono la massima preoccupazione di chi scrive qui e anche dello stesso Valtubo che fa' il totonome anche su faceboo, allora qui mi sa che c'è bisogno di un ospedale grosso il doppio di nottola, perché i malati so' parecchi!

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 19.13.....
Sei molto molto ottimista .... Vorrei proprio vedere cosa riescano a fare !

Anonimo ha detto...

Pensa quanto invece di deve senti' male quella/o che voleva andarci e non ce la/o vogliono mette. Quella/o si che ha bisogno di venti ospedali!

Michele C. ha detto...

Bella accoppiata per la Pro loco Merli - Barbini dopo tanto 2 nomi veri e per Chianciano

ChiancianoPuntoeVirgola ha detto...

Va bene Fabrizio Giugnoli
Ha detto cose condivisibili.
Se il Piccinelli non piace, e se sei disponibile, piuttosto che tutti i nomi che girano, anche te andresti benissimo alla Pro.

Anonimo ha detto...

È confermato, dai nomi che circolano, alla faccia del nuovo che avanza. Questo è il peggio del peggio del vecchio che arretra.
Ma state tranquilli, i nomi, sono vicinissimi, all'amministrazione. Le cariche, sono state create ad OC.

Anonimo ha detto...

Mazzetti e Giugnoli, più che condivisibili.
Altri post, lo saranno un pò meno. Ma che si dica che il blog, sia diventato un puttanaio ed un centro di pettegolezzi, come al solito, questo viene asserito da quelli, che rispondono sempre e solo con offesse, supponenza ed arroganza. Le critiche, no. I consigli, no.
Ma non lo leggete il blog, parlate tra di voi, tra una cenetta e l'altra, e state tranquilli, vi darete sempre ragione, e vi farete i complimenti tra di voi.
#Se vi ci scappasse di fa anche qualcosina per il paese visto che ci siete voluti anda per forza!#

Anonimo ha detto...

La proloco, bella trovata.
Sono state chiuse in quasi tutti i comuni e a Chianciano che si fa?
si inventa una proloco.
Una scelta veramente lungimirante.
MI auguro almeno che chi farà il presidente non prenda nessun compenso.

A PIEDI NUDI NEL PARCO..... ha detto...

Oggi il parco Fucoli chiude i battenti. Dopo 45 anni di onorata carriera passerà fra i simulacri che servono a ricordare tutto quello che è stato e quello che non tornerà. L'abbiamo consegnato - pagando profumatamente - nelle mani di un gruppo di virgulti che al momento sembrano avere la fantasia e l'iniziativa di un pensionato di Crotone. Appassiranno gli ultimi fiori, e per quei pochi turisti che ritorneranno a Chianciano rimarranno solo un paio di bastoncini consegnati per un improbabile nordic walking al posto di qualche bello spettacolo o di qualche aiuola profumata. Così il Parco Acquasanta, dopo quasi mezzo secolo, ritornerà il centro - si fa per dire - delle attività turistiche termali. Al pomeriggio ci sarà da pagare un ingresso per sentire suonare una orchestrina di bassa lega, e la coppietta ottantenne, con tanto di tovaglina apparecchiata sul tavolo, si confonderà con la procace ventenne in minigonna diretta al Sensoriale. Ma se il parco resta sempre aperto e la figura del 'portiere'' è scomparsa...chi potrà disciplinare il pagamento del biglietto. Già si preannuncia una divertente ''caccia all'uomo''sul tipo di Ginko e Diabolik, con i soliti furbetti che si nasconderanno dietro siepi ed arbusti nel primo pomeriggio, per saltare fuori poco più tardi, come conigli da un cilindro magico. Ma siamo sicuri che alla Direzione delle Terme stiano tutti bene ???
Nel frattempo i Fucoli sono passati a miglior vita e la cosa triste è che nessuno della Dirigenza (sich..) abbia pensato a dirgli per lo meno ''Grazie''

Anonimo ha detto...

Chiude anche il Parco Fucoli penso che a questo punto converrebbe dire alla gente di non venire piu' in vacanza qui,visto che non esiste piu' niente ci sono solamente desertificazione e luci spente.
Game over

mazzetti-stefano ha detto...

il blog non è certo un centro di discussioni tecniche, per quello c'è il sito ufficiale del comune di Chianciano,le cazzate e sproloqui inutili fanno parte del tipo di "strumento" che è il blog stesso, come tutti i blog di altro genere, detto questo anche io preferirei + non anonimi e commenti migliori delle cazzate che scrivo io o altri......ma, viva la democrazia e ognuno faccia un po quello che gli va.
- io GIOIOSO PER I 1000 COPERTI DI ARCI??,...nello specifico non sono ne gioioso ne scontento, e una 25ina di quei coperti sono di clienti miei che ho mandato li a cenare privandoni io dell'incasso, lo stesso farò con festa musica e lo stesso faccio sempre (ALMENO CI PROVO)per e quando c'è qualcosa organizzato.....rispetto e stimo l'impegno di chi si dedica a organizzare queste cose in senso generale,nello specifico mi dispiace anche ,....perchè significa che in tanti hanno tanto tempo da dedicarci, che significa che il lavoro non gli occupa la giornata come a tanti altri, incluso me che VORREI AVER TEMPO PER.....MA NON CE L'HO , per pagare regolarmente tutto,l'impegno mio è h24 il poco tempo che rimane lo dedico a famiglia....poi che cazzo centra arci-atc...che menzionate in quel modo alludono a intrallazzi di chi indagato(che non significa condannato, anche se la puzza di bruciato è tanta).
-se invece ragiono da imprenditore (anche se piccolissimo e ininfluente)mi gira i coglioni a 2000, delle circa 2000 "sagre" in toscana, sono certo che almeno 1500 nulla hanno a che fare con associazionismo no profit, ma sono vere e proprie aziende a cui le stesse amministrazioni e preposti vari ai controlli, permettono con vari escamotage, di fare somministrazione cibi alimenti e bevande, PER FARE CASSA, eludendo tutti o quasi gli obblighi e tassazioni a cui è costretto ,a rispettare e pagare chi gestisce un attività "standard", in periodo di vacche grasse si può anche sorvolare perchè ciccia c'è per tutti, in un momento come questo girano i coglioni....... ma a me personalmente non girano perchè loro fanno quello(l'invidia non fa per me, e mi piace invece il senso di gruppo e unione che c'è in chi si dedica da volontario a FARE,INVECE DI CHIACCHIERARE E BASTA)..MA PERCHE NOI SIAMO COSTRETTI A SUBIRE burocrazie , legislazioni e tassazioni che rendono le 2 diverse cose inique e ingiuste.......e poco possono fare anche le amministrazioni locali o "controllori" , possono chiudere un occhio da una parte e l'altra, ma poi cmq da qualche parte i soldi li devono prendere......e certo non sono dalle sagre(per motivi sopra citati) che cmq muovono tantissimi CENTINAIA DI milioni di euro di incassi senza pagare nemmeno l' 1% di quello che paghiamo noi pari incassi parlando.......ma non ritengo la "sagra" in se il problema, penso sia l'assurda legislazione e burocrazia causata da TUTTO IL SISTEMA POLITICO, TUTTI I PARTITI E TUTTI I RAPPRESENTANTI DELINQUENTI LADRI E CORROTTI CHE NE FANNO PARTE(non tutti per fortuna, ma il sistema si!!)........FINO A CHE NON CI SARANNO LE PIAZZE incazzate a fa bordello, continuo se ce la fo a fare quello che mi obbliga lo stato: " il disonesto costretto a non rispettare in pieno le leggi per poter pagare quello che mi viene estorto"......ma c'ho i bastoni pronti.........e un vedo l'ora di usarli in modo diverso dal bruciarli per il riscaldamento!!!!!!!!

mazzetti-stefano ha detto...

ps... se non c'è uno scienziato del settore disponibile......sparate anche a me.......ma PICCINELLI PAOLO FOR EVER...senza nulla togliere agli altri nomi...lui se non il meglio.il meno peggio di sicuro( per competenze, passione,dedizione)io al posto suo non accetterei mai....ma lui unnè tutto......chissa?? da briaco magari dice si!.

Anonimo ha detto...

A questo punto potrebbe tornare utile una precisazione :La cura termale con l'Acqua FUCOLI non viene sospesa ma trasferita all'interno dell'Acqua Santa.Questo diventerà un Parco Termale con più tipi di acque.Questo non è poi così male.Forse SIGNORSIDELLALENA e CAMERLENGO potevano informare che i Fucoli diventeranno un Parco ricreativo dove si potrà ballare,fare sport,luogo dper far giocare in libertà i bambini.Ma a loro nongliene frega più di tanto,mica sono chiancianesi,non sanno nemmeno quali e quanti personaggi importanti di lì sono passati e premiati.Non sono romantici ed hanno capito bene che i chiancianesi bau bau micio micio sono fatti Armiamoci e .... Partite.Si alzerà la vocina di qualche albergatoruccio della Rinascente che si lamenterà solo perchè magari viene chiuso l'ingreeo davanti alla Lucciola poi se dentro è sporco con un cantiere aperto erba alta che gliene frega.Forse non c'è nemmeno mai stato.

Anonimo ha detto...

Non vi preoccupate la crisi e' finita, ora ci sarà la vera svolta con le nuove nomine della pro loco. La crisi sarà solo un brutto ricordo..............

Anonimo ha detto...

Più che dei pettegolezzi qualcuno ha paura che vengano fuori gli altarini. Tanto prima o poi i nodi vengono al pettine!!!

Anonimo ha detto...

Ma invece di fare sta cazzata della Pro Loco e/o Fondazione ( che serve solo a sputtanare altri soldi a questo e quello... concertini alle terme, mercatini di basso profilo, contributi ad associazioni varie per mantenere salde amicizie, eventi in centro storico amatoriali, ecc…) perche' non togliamo dai coglioni questa grandissima stronzata della tassa di soggiorno ( che pagata da quei pochi clienti rimasti ) serve solo ad accontentare i vari piccoli poteri del territorio come da recenti delibere comunali e poco serve in concretezza all'anima economica – sociale - turistica della cittadina termale.

Abbiate le palle di togliere questa tassa come hanno fatto già diverse amministrazione in Umbria...( con anche un notevole risalto mediatico, che certo a Chianciano non farebbe male in questo momento di DEPRESSIONE SENILE )…
cosi dimostrate davvero che siete meno peggio di quelli stati fino ad adesso

Collettivo della nana ha detto...

Mazzetti, chissà se i vari compagni dell'Arci, i compagni del collettivo o i compagni del Pd hanno tutta la burocrazia di Haccp, pagano Tasi, Tari e cazzi vari?
Ste feste in 4/5 giorni fanno dieci volte più coperti di te in tutto l'anno.....prova a fare il conto di quanto ti incidono tutte le tasse e balzelli su ogni coperto e quanto incide ai compagni generosi "no profit"

Anonimo ha detto...

Per la PRO-LOCO propongo l'ANGELA BETTI !!!!!

Anonimo ha detto...

Per togliere la curiosita': le varie feste di partito e non, sottostanno alle norme sanitarie vigenti con tanto di burocrazia, magari semplificata per legge, e sono soggette a controllo dagli organi preposti.
Non so invece, non è il mio mestiere,
se sono ugualmente soggette a pagamenti quali Tasi, Tari ecc. ecc.
Giovanni Fanti

Anonimo ha detto...

Pensirino per mio padre:lui non c'è piu' da tanto tempo,ma sapendo quanto amava questo paese,quanto si ' battuto perché cambiasse,che non fosse un luogo dove si guadagnavano soldi fini a se stessi( e vediamo che fine hanno fatto tutti 'sti soldi!),avrebbe voluto Chianciano un paese dis soprt,di cultura,quella vera,un paese che collaborasse con se stesso,innanzitutto,menomale che non veda che adesso chiudono anche i Fucoli.Tristezza.

Anonimo ha detto...

il merli ?? se siamo rincoglioniti allora il nome è perfetto. Ha lavorato per anni insieme alla duchini e al rondoni a fare solo un gran niente alle terme di chianciano. Solito Clan!!!! Informatevi quanti soldi hanno speso per le solite fregnacce negli ultimi 30 anni. Bravi si ma a ballà la rumba. La proloco deve restare qualcosa assolutamente fuori da qualsiasi altra organizzazione locale già depressa e deprimente. Affossare anche questa poi!!! meglio non farla. perchè sta gente avesse saputo avrebbe già potuto. Meglio molto meglio, la piccinelli, la soili, giola e poi comunque cavate di mezzo la zia Maria perchè è davvero pesante .

Anonimo ha detto...

Non solo "PESANTISSIMA" ma, arrogante, maleducata, fa finta di saper trattare e parlare con le persone, ma in realtà non le può importare di meno-
Non gli importa niente di Chianciano
è solo una grande arrivista!
Mi sorprende molto, che Andrea le abbia dato tutto il comando.
Andrea, un consiglio vero e leale : cavatela di torno! Altrimenti sarà lei a farvi fare fuori tutti!!!!!!!

davidemajo ha detto...

ma visto che ci sono tutti questi PROFESSIONISTI DEL MARKETING e tecnici del turismo in questo blog
come mai non andate voi a proporvi come nuovi leader amministrativi e commerciali?come mai non organizzate voi eventi SEPPUR DI BASSO PROFILO con i vostri soldi?Chi ha voglia di fare si deve DARE una mossa ADESSO!!le parole non risolvono niente.Saturate il vostro tempo libero per iniziative che non vi portano nessun introito E POI PARLATE!! al centro storico di sicuro non siamo professionisti nell'organizzazione degli eventi ma comunque cerchiamo di darci da fare ognuno a modo suo per fare qualcosa per questo paese,per dare un segnale che SIAMO VIVI NONOSTANTE TUTTO.a tutti i signori anonimi che sono così bravi a criticare il lavoro altrui chiedo: MA TU NEL FRATTEMPO CHE C....O fai?
il tempo degli allori è finito GENTE DI CHIANCIANO E CHIANCIANESI diamoci una mossa