e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 26 ottobre 2012

Chianciano Terme, ROTTAMIAMOLI TUTTI!


Colpisce che nel mare del malcontento nei confronti degli amministratori attuali non sia nato a Chianciano Terme, come invece nei paesi limitrofi, un comitato pro Renzi e che nessuno a sinistra abbia voglia di ROTTAMARE la classe dirigente del PD chiancianese, tantomeno i giovani, infatti i Giovani Democratici chiancianesi su facebook si dicono schierati pro Bersani.
Nei comuni limitrofi, dove la classe dirigente di sinistra corre meno rischi di rottamazione da parte degli elettori, sono nati comitati pro Renzi sostenuti in alcuni casi anche da sindaci, a Chianciano il rito ortodosso D’Alema – Veltroni – Bersani procede sulla via dell’autoconservazione senza sussulti.

Vogliamo cominciare a cambiare? Allora ROTTAMIAMOLI TUTTI!

Saluti,

Valtubo

42 commenti:

Robin Hood ha detto...

Certo che nessuno a Chianciano ha formato un comitato pro Renzi, in questo schifo di paese tutti borbottano ma nessuno ha le palle per cambiare, si "viaggia" con i paraocchi come i somari. Siamo buoni solo a fare piagnistei e null'altro. Troppo poco, ben ci sta tutto questo.

Anonimo ha detto...

questa e' la dimostrazione di quanto sia 'duro' lo zoccolo dei compagni chiancianesi...sono solo istruiti a votare...senza pensare.... se no arriva la 'scomunica' e ..la siberia....infatti i risultati sono sotto gli occhi di tutti............portafoglio a destra e...cuore a sinistra...ma quello che fa piu' pensare e' il silenzio dei giovani piddini.. soprattutto degli eredi dei ns sciagurati ed incompetenti amministratori...invece silenzio di tomba..possibile che non ci sia nemmeno un simpatizzante di renzi...che sia venuto pero' allo scoperto..penso che tutto questo non si sia verificato da nessuna altra parte.. e tu caro valerio che volevi una risposta dal sindaco !!!!!! utopia!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Nel prossimo consiglio comunale di lunedì 29 ottobre la Giunta porterà in discussione la modifica dell'aliquota IMU sull'abitazione principale.
L'aliquota della prima casa dovrebbe passare quindi dal 4,6 per mille al 4,8 per mille. Immutate le altre aliquote. La modifica sarebbe resa necessaria a seguito del taglio di trasferimenti statali.

Anonimo ha detto...

C'è da vede' che quando accenderanno la fontana di piazza Italia, co'un pochino di vento, mello diventerà mollo

Anonimo ha detto...

Se può essere utile al dibattito Vi informo che non è vero che tutti gli iscritti al
PD Chiancianese voteranno Bersani.

Io personalmente voterò Renzi e molti altri di noi faranno uguale.
Non potete contarci per un semplice motivo, da molto tempo gli incontri e la dialettica dentro il nostro partito è morta e sepolta e verrà come al solito ripresa solo quando ci sarà da votare, per il resto buonanotte.
Brutto dirlo ma la nostra festa va avanti per l’amicizia e lo spirito di solidarietà che c’è tra noi che ci lavoriamo e infatti le iniziative politiche stanno a 0.

Perchè Renzi ?????

Più che altro per il rinnovamento che porta dentro il PD, ma non per la rottamazione per cui va famoso, ci mancherebbe, Bersani è un ottimo segretario e per me una brava persona, ma guarda ancora al passato e questo in un mondo in continua evoluzione non va bene.
Sono stato a Chiusi a vedere Renzi e mi ha colpito la presenza di una gran quantità di Chiancianesi notoriamente di centro destra.
Il saper parlare anche agli altri non è un valore negativo ma anzi un valore aggiunto per qualsiasi partito, altrimenti è un arroccamento sulla propria idea, ad esempio come il berlusconismo, dove lui pensava di essere Dio e chi non la pensava come lui veniva bollato come comunista.

Staremo a vedere.

Un saluto.

c'è nessuno? ha detto...

"possibile che non ci sia nemmeno un simpatizzante di renzi..."
chiede l'anonimo.
"in questo schifo di paese tutti borbottano ma nessuno ha le palle per cambiare"
chiosa Robin Hood.

Ma il punto penso che sia: a Chianciano, c'è nessuno?

Anonimo ha detto...

Da Centritalia online:
Chianciano: di quasi 600 mila euro il “buco” sul bilancio del comune

Chianciano (27.10.2012) - –Il Comune di Chianciano ha un “buco” nel bilancio di quasi 600 mila euro. La maggioranza guidata dal sindaco Gabriella Ferranti, di fronte a questa drammatica situazione, avrebbe chiesto ai rappresentanti della minoranza del Pdl, durante un incontro che ha voluto tenere riservato, di trovare insieme delle soluzioni per sanare il “buco” magari dirottandovi le entrate della tassa di soggiorno o aumentando l’'Imu sulla prima casa

, ma l’'opposizione le ha risposto “picche” e ha annunciato che voterà contro queste ipotesi nel prossimo consiglio comunale di lunedì 29 ottobre, tanto più che sembra che l'’ordine del giorno della seduta sia stato modificato all’'ultimo momento inserendovi proprio la proposta di un aumento dello 0,20 % dell'’Imu sull'’abitazione principale. Quanto al “buco” il consuntivo del servizio economico-finanziario del Comune è estremamente chiaro e dettagliato. Infatti, dopo aver riportato in due pagine intere piene di numeri le stime ministeriali sul gettito Imu 2012 e le relative variazioni del Fondo Sperimentale di Riequilibrio (FSR), recita testualmente: ”rispetto agli attuali stanziamenti di bilancio 2012, l'’Ente subisce (a due mesi e mezzo dalla chiusura dell’'esercizio finanziario e a un mese e mezzo dalla variazione di assestamento) un taglio del FSR pari a 580 mila 894 euro; tale somma rappresenta –- recita sempre il documento - l’8,46% delle spese coerenti attualmente previste e pari a euro 6.863.744,56 (al netto del fondo svalutazione crediti)”. Secondo il documento inoltre “l’'elemento che determina questa variazione sul FSR è rappresentato in misura quasi esclusiva dalla riduzione del gettito Ici “storicizzato”. L'’opposizione di Chianciano, che da tempo chiede le dimissioni del sindaco e l’'arrivo del commissario prefettizio, ha colto l’'occasione per rilanciare la richiesta e ricordare "come “da tempo e più volte – dice un comunicato del gruppo consiliare del Pdl –avevamo ribadito che i conti sui trasferimenti dal gettito Imu non tornavano. La maggioranza, anzi quella che le rimane, sta definitivamente affossando questo comune. Non pensi di coprire i buchi in bilancio dirottandovi le risorse provenienti dalla tassa di soggiorno o alzando l'’Imu sulla prima casa perché ciò sarebbe un atto di una gravità inaudita”". Anzi secondo il coordinatore del Pdl di Chianciano Pier Paolo Giglioni “ molti consiglieri di maggioranza non vorranno macchiarsi con un atto del genere. A questo punto solo il commissario prefettizio potrà certificare allo Stato stesso il fatto che non è più possibile amministrare questo comune e che –- ha concluso - il comparto ha realmente bisogno di un sostegno straordinario da parte delle istituzioni”.

Lo Studente ha detto...

Tutti i giovani della sinistra giovanile della provincia di Siena stanno con Bersani. Tutti. Anche l'enfant prodige di Montepulciano rilascia interviste pro Bersani. Scelte politiche. Non bisogna giudicare.
Quello che non sapete è però che alle riunioni a Siena della sinistra giovanile non c'è mai nessuno da Chianciano. In queste riunioni parlano dell'organizzazione della nuova classe politica del e nel territorio, di eventuali liste civiche per le prossime elezioni, dei due comuni a rischio commissariamento nella provincia (uno é Chianciano, che caso!).
Quelli di SG sono così offesi che in caso di commissariamento loro non muoveranno un dito; e se alle prossime elezioni qui il PD dovesse perdere sarebbero solo contenti perchè eviterebbero una figuraccia visto la situazione quasi irrimediabile.
Anche i giovani degli altri comuni ci guardano male.

Anonimo ha detto...

CARO STUDENTE CONCORDO IN PIENO CON LA TUA ANALISI.
QUANDO DICI CHE ALLE RIUNIONI DI SIENA NON C’E’ NESSUNO DI CHIANCIANO TI CREDO
MA TI GIURO CHE FA MALE AL CUORE.
MASSIMO RISPETTO PER I RAGAZZI DI SG CHE ALLA FESTA E ALTRE MANIFESTAZIONI LAVORANO COME MATTI E IN LORO RIPONGO LA CONTINUAZIONE DI QUELLO CHE ABBIAMO FATTO (RIPETO SUL PIANO POLITICO).
PERO’ TI GIURO CHE QUANDO DICI CHE STANNO TUTTI CON BERSANI, ALLORA ENTRO IN DEPRESSIONE. CERTAMENTE L’USATO SICURO DA SICUREZZA MA NON ACCETTO CHE DEI GIOVANI, PROPRIO PER LA LORO ETA’, NON SAPPIANO VEDERE IN RENZI L’UNICO CHE PUO’ AGGREGARE VERAMENTE TUTTI I MODERATI ITALIANI E ATTRARRE FINALMENTE I DELUSI DEL PDL CHE ORMAI HANNO CAPITO CHI E’ VERAMENTE BERLUSCONI E ANCORA OGGI LEGGO CHE VORREBBE FAR SALTARE IL GOVERNO CHE CERTAMENTE CI FA INGOIARE ROSPI DA MATTINA E SERA SENZA CAPIRE CHE E' SOLO PER RIMEDIARE AI GUASTI CHE IL SIG. BERLUSCONI CI HA DATO IN TUTTI QUESTI ANNI.
HO GIA’ CAPITO CHE RENZI NON CE LA FARA’, ANCHE PERCHE’ ORMAI ANCHE NEL NOSTRO PARTITO CI SONO INTERESSI ORMAI SEDIMENTATI CHE UNA VITTORIA DI RENZI FAREBBE ESPLODRERE E VENIRE ALLA LUCE.
UN SALUTO AL SINDACO DI CHIUSI CHE ANNOVERO TRA I SINDACI CORAGGIOSI CHE HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI DIRE ADESSO BASTA E GUARDANO AL FUTURO.
SAREBBE TROPPO FACILE DIRE OGGI “IO STO CON BERSANI”, MA QUANDO UNO CREDE NELLE PROPRIE IDEE NON C’E’ NIENTE DA FARE.
IL NOSTRO E’ UN GRANDE PARTITO E SPERIAMO CHE CONTINUI AD ESSERLO ANCHE CON UNA EVENTUALE SCONFITTA DI RENZI.

UN SALUTO.

Robin Hood ha detto...

Secondo il mio modesto parere siamo, no, siete tutti una massa di pecoroni. Si vuole il rinnovamento, si vuole che questa classe politica vecchia e che ha il potere in mano da ormai più di cinquanta anni si cavi dai cogl..... e nonostante questo pochissimi hanno simpatia per Renzi. E' l'unico che vuole mandare a casa tutta questa massa di ladri e tutti quelli che sono capaci solo di fare gli interessi propri e di stare sul seggiolone solo per il lauto stipendio, dategli 1500 € al mese vedrai che fuggi fuggi dai seggioloni. Ma forse vi credete che facciano gli interessi nostri? poveri illusi.

Anonimo ha detto...

PER QUESTA SERA : APPELLO ALLA MOBILITAZIONE PACIFICA

Con un colpo di mano, Sabato, all’ultimo minuto utile, la maggioranza che amministra Chianciano Terme ha inserito all’Ordine del giorno del Consiglio Comunale di questa sera ( ore 21 ), un punto per innalzare l’Imu sulla prima casa, per cercare di coprire lo spaventoso buco prodotto nel Bilancio del Comune.
Innalzare l’Imu sulla prima casa significa colpire tutti, ad iniziare proprio dalle categorie più deboli, dai pensionati e da coloro che sono maggiormente fiaccati dalla difficoltà dell’indotto del nostro paese. In questo momento di drammatica crisi per i nostri cittadini andare ad innalzare la tassazione sulla prima casa appare una scelta del tutto irresponsabile, tanto più che ciò avviene per coprire i fallimenti che la stessa politica ha prodotto.
Non possiamo permetterlo.
Il Sindaco e la Giunta, sostenuti ormai non si capisce da chi, ma verosimilmente da nessuna forza politica, si ostinano a non dimettersi quando invece solo il Commissario prefettizio può a questo punto certificare allo Stato stesso l’impossibilità di Amministrare Chianciano Terme in queste condizioni. Questo blocco assoluto, questo voler a tutti i costi rimanere sulla poltrona, determina ogni giorno di più una situazione irreversibile per il nostro paese. Tanto più che le infrastrutture di cui questo Comune ha disperato bisogno per riqualificarsi nell’offerta turistica attuale, sono tutte ferme al palo: dalle piscine termali, al pala congressi che non si farà, ai fondi che non arriveranno, e persino a Piazza Italia che a causa delle sue caratteristiche di pericolosità non viene nemmeno collaudata e non troverà certamente un Istituto Assicurativo disposto ad assicurarla ( ci stiamo adoperando perché sia intentata una causa di risarcimento danni al team di progettisti facente capo al famigerato Architetto scelto anch’egli dai nostri amministratori ).
Vi chiediamo pertanto questa sera di partecipare al Consiglio Comunale, diritto che vi spetta e della quale nessuno può privarvi, e lo facciamo senza distinzione di colore o di ideologia perché Chianciano Terme, la nostra Chianciano, ormai è in ginocchio e solo l’amore dei suoi cittadini ed un profondo cambiamento possono in qualche modo darle nuovo vigore.
Esercitate, con la vostra presenza, il diritto che avete di essere artefici del destino di questo paese.
Da tutti insieme, stasera, ricominci Chianciano.

Le opposizioni di Chianciano Terme

valtubo ha detto...

Sono andato al consiglio comunale per vedere come avrebbero affrontato il tema dell’aumento IMU, dopo aver svolto rapidamente i punti precedenti sono arrivati al punto atteso.
Per coprire un buco di bilancio causato da un mancato riconoscimento dell’ICI 2010 che per Chianciano è di € 580.000,00 l’Assessore Sanchini si è subito attivato portando un aumento dell’IMU sulla prima casa per coprire il 12% dell’importo, per il restante sostanzialmente nessuno a detto come si intende intervenire, tutti hanno detto di cercare di ottimizzare la spesa per risparmiare ma poi molti si sono preoccupati di difendere la quota di tassa di soggiorno non spesa, l’opposizione ha chiesto alla giunta di rinunciare allo stipendio come atto simbolico, i consiglieri di maggioranza si sono detti favorevoli a rinunciare al gettone, nel mezzo battibecchi tra le due fazioni.
Risultato, aumento dell’IMU, nessuna proposta concreta, se bisogna tappare i buchi si prendono i soldi dove ci sono; tradotto: se non li troviamo entro il 30 novembre usiamo la tassa di soggiorno, e come ha tenuto a precisare l’Assessore Marco Rossi non si rinuncia a stipendio se no mi paragonate a batman.
Si è visto come la Ferranti per non far affondare la nave cerca di tappare tutti i buchi in ogni modo possibile sulla pelle dei cittadini senza alcuno scrupolo, il PD tramite il Frizzi non l’ha appoggiata ma non ha proposto nulla come tutta la maggioranza, l’opposizione idem.
La critica situazione chiancianese non viene percepita al cento per cento all’interno del consiglio comunale, dove sembra si parli di Chianciano come per sentito dire, non vedo buone prospettive se continuiamo su questa strada, dobbiamo cominciare a dimostrare con più forza la voglia di cambiamento!

Saluti,

Valtubo

Roby 53 ha detto...

Si è vero quello che dici caro Valtubo, c'ero anche io ad ascoltare tutte le cazzate che sono buoni a dire i nostri amministratori, solo cazzate e null'altro di importante, sia a dx che a sx. L'unica cosa seria sulla quale hanno concentrato un pochino il dibattito è quella su chi deve ripagare le cazzate che fanno e che hanno fatto negli anni ed è stato deliberato che devono essere sempre i soliti coglioni dei cittadini. Nessuno ha mai fatto o farà la proposta di fargli ripagare i danni che stanno facendo e cosa forse ancora più grave è quella che tutti occupano il seggiolone ma nessuno ha qualche idea per risollevare un paese che sta morendo, anzi, è già morto. Poveri noi. Un saluto

DiErre74 ha detto...

Prendo spunto dai commenti precedenti riferiti alla necessità da parte dell’amministrazione comunale di trovare fondi a copertura del “buco” di bilancio, per fare alcune considerazioni e stimolare il confronto su una possibile strada per il reperimento generico di fondi, e quindi indipendente dalla singola necessità, da parte dell’amministrazione comunale.
Dato per scontato che per fare investimenti servono progetti seri e credibili, dopodiché indipendentemente dalla crisi generale e da quella del MPS che ha drogato l’economia senese, i fondi si possono comunque trovare, io credo che innanzitutto i soldi andrebbero presi dove ci sono sprechi, ovvero dove per una antiquata politica di gestione, sono malamente sperperati.
Faccio qui un semplice esempio, ma chissà quanti altri “capitoli” analoghi potremmo trovare…
Chianciano Terme è rimasto uno dei pochi, almeno limitatamente alla Regione Toscana, se non della sola provincia di Siena, che ancora gestisce autonomamente i propri impianti sportivi; nelle altre realtà i Comuni hanno provveduto a darli in gestione alle società sportive, così come prevede la normativa regionale mediante gare con bandi ad evidenza pubblica.
Perché questa informazione? Ma voi sapete a quanto ammontano i costi annui di gestione dei nostri impianti sportivi? Tra costi di personale, manutenzione e gestione delle utenze, a oltre 110.000 €!
E conoscete che canone annuo versano le 3 società sportive che ne fanno abitualmente uso? Ciascuna 300,00 €! A fronte di 110.000 € di costi, abbiamo 900 € di introiti! Non male direi…
Sopra non a caso ho parlato di desueta politica di gestione. Sta facendo queste considerazioni un chiancianese che ha giocato per 25 anni a calcio avendo la fortuna, facendo parte di un’altra generazione, di non versare nemmeno una lira! Ma i tempi sono cambiati e forse è stato sbagliato già quanto accaduto in passato, il tempo dell’assistenzialismo sportivo (…affiancato alla ricerca dei voti….) ha da finire!
Ora già immagino la rivolta delle società sportive, ma per me è da tempo che sarebbe giunta l’ora del “..non ti curar di loro, ma guarda e passa…” . Oltre all’amministrazione comunale, sono le associazioni sportive che sono “fuori dal tempo”, che si guardino intorno e vedano ciò che accade in altre realtà.
Nel 2007 il bando per la gestione è andato deserto, figurati infatti se qualcuno, come invece accaduto da ogni altra parte, qui mostra capacità imprenditoriali e si prende in gestione gli impianti per 20/30 anni!
E se poi qualche privato mostra interesse, guai! Guerra! La solita manfrina chiancianese del cane che bada l’aglio….
Buona Giornata!

Anonimo ha detto...

Da Centritalia online:
Chianciano: l’'Imu sulla prima casa aumentata dal 4,6 al 4,8 per mille

Chianciano (30.10.2012) - L'’unica cosa certa è che i cittadini di Chianciano vedranno aumentarsi l’'Imu sulla prima casa dal 4,6 al 4,8 per mille per andare a coprire, ma solo in parte (circa il 12% pari a quasi 70 mila euro), i minori trasferimenti da parte dello Stato del FSR (Fondo sperimentale di riequilibrio) di quasi 600 mila euro.

Insomma, anche se il sindaco Gabriella Ferranti lo ha smentito, si tratta di un “buco” nel bilancio non voluto ma subìto. Durante il consiglio comunale di ieri sera la maggioranza è riuscita a far quadrato e a far approvare, con i voti contrari dei cinque esponenti di centro destra e l'’astensione dell'’ex assessore Paolo Piccinelli, questo aumento dell'’Imu avvertendo, attraverso l’'assessore al Bilancio Fabrizio Sanchini che questa misura comunque non basterà e che entro la fine di novembre occorrerà reperire la restante somma attraverso altri interventi che qualcuno ha già ipotizzato nella tassa di soggiorno riscossa ma che dovrebbe avere la destinazione di promuovere i servizi per il rilancio del turismo. Lo stesso Sanchini ha esposto anche delle simulazioni per far vedere come la misura dell'’aumento dell'’Imu decisa non incida pesantemente sulle tasche dei cittadini: l'’Imu su una rendita derivante da una casa di 350 euro aumenterebbe di 12 euro (da 70,48 a 82,24), di una rendita di 604 di 21 euro (da 266 a 287), di una rendita di 900 di 30 euro (da 495,52 a 525,76). Poi il primo cittadino ha fatto distribuire a tutti i consiglieri una fotocopia di un articolo apparso sul giornale economico “Sole-24 ore” nel quale si sottolinea che nella situazione di Chianciano si trovano altri mille e 200 comuni italiani e che anche Chiusi e Montepulciano sarebbero in difficoltà sotto questo profilo. Prima della votazione tra il primo cittadino e il coordinatore del Pdl Pier Paolo Giglioni c'’eè stato uno scambio di battute molto vivace dato che la prima ha rimproverato alla minoranza di non avanzare proposte alternative se non quella del commissario prefettizio e il secondo ha rinnovato la richiesta delle sue dimissioni vista la gravità della situazione e ricordando come in questi anni Chianciano sia stata sempre più“ tartassata da tasse”. Tra l'’altro Giglioni ha citato i circa 300 mila euro pagati al team dell'’architetto Bodega per il rifacimento di Piazza Italia e ancora non realizzata nonostante tre inaugurazioni. Poi la minoranza anche con Ottavio Chiezzi, Andrea Angeli e Andrea Marchetti ha invitato la maggioranza a ricorrere a misure alternative a quella dell’'aumento dell'’Imu ma non ha trovato adesioni. Anche la proposta di Andrea Angeli di rinunciare tutti, consiglieri e membri di giunta, agli stipendi (sembra che valgano circa 90 mila euro l'’anno) per dare un esempio ai cittadini ha fatto un buco nell’'acqua e non è stata accolta. Contrario soprattutto l’'assessore Marco Rossi (sono in totale disaccordo perché così mi si paragona alla casta politica!”) anche se il capogruppo di maggioranza Francesco Frizzi timidamente aveva tentato di trovare una mediazione parlando di rinuncia allo stipendio per due mesi. Ma quello che ha preoccupato tutti, maggioranza e minoranza, è stato il fatto che quasi sicuramente si sarà costretti a intervenire anche sulla tassa di soggiorno tanto che l’'ex assessore al turismo Paolo Piccinelli, fautore di questa misura proprio per il rilancio della cittadina, alla fine si è astenuto.

Robin Hood ha detto...

Tanto lo sapevamo che la tassa di soggiorno la spendevano per tutto tranne che per quello che doveva essere spesa.

mazzetti stefano ha detto...

auh!!...., le comiche in versione catastrofistica che fanno piangere invece di ridere........
-i politici eletti, dovrebbero riscuotere proporzionalmente al lavoro che fanno una volta riscontrato e controllato spese e verificato benefici delle cose che decidono........... se fanno danni ripaghino con i loro soldi, chiunque di noi, privato o imprenditore , è responsabile dei meriti e degli errori fatti, se un privato, una semplice multa si scorda di pagarla, arriva la cartella equitalia con multa interessi.....ti scordi ancora, o non puoi pagarla per mancanza di soldi.........RECUPERO COATTO CON SEQUESTRO BENI MOBILI E IMMOBILI.!!!!, non parliamo poi se imprenditori, dove addirittura siamo responsabili per anche gli "errori" o noncuranze dei dipendenti,o clienti, per alcune cose economicamente, per altre addirittura penalmente........ COME MAI LA REGOLA CHE VALE PER TUTTI.....NON VALE PER I POLITICI CHE AMMINISTRANO I NOSTRI SOLDI????
ESEMPIO:- bodega 300,000 euro per il semplice progetto????, di una piazza che dopo 3 inaug. ancora non è aperta, pericolosa, chi paga???, qualcuno ha sbagliato, ritardi, danni ad aziende, danni di immagine, soldi spesi quanti???, .
-i soldi spesi per solidificare scarpate sotto il ponte??????per cosa??
-le piscine termali??, rirardi, soldi spesi???
-progetto palacongressi??? soldi spesi per poi non far niente??? e TANTISSIMI mica 2 spiccioli come il buco in bilancio di 600,000 euro!!!
-tassa di soggiorno.......qui non basterebbe 90 blog per capire?????, vabbè, anche se dura da digerire nei modi in cui la obbligano e ci rendono "sceriffi".. serve per il turismo e servizi quindi ok...poi...ci si tappa buchi in bilancio.......
-si evince una cosa sola, OGGI, PER NON ESSERE RESPONSABILI E RISCHIARE NIENTE SIA PENALMENTE CHE ECONOMICAMENTE, ESSERE LIBERI DI ELARGIRE SOLDI NON PROPRI A "PROPRI AMICI" E RISCUOTERE DI SICURO NON IN BASE A CIO CHE SI FA, MA IN BASE ALLA POLTRONA CHE SI "USA"................DOBBIAMO TUTTI CANDIDARCI.....ALTRO CHE DISINTERESSE NELLA POLITICA, FACCIAMOCI FURBI ANCHE NOI......CANDIDIAMOCI TUTTI TUTTI E SE LE POLTRONE NON BASTANO.....BASTA AUMENTARE QUALCOSA....POTREMMO PER ESEMPIO A CHIANCIANO OLTRE CHE IL COMUNE, ISTITUIRE IL GOVERNO DEI QUARTIERI, RECINTARE TUTTO IL PERIMETRO DEL COMUNE E METTERCI 100 ELETTI A GUARDIANI COSI POSSONO SPARARE PRIMA AI CLIENTI CHE ARRIVANO, ALMENO PUZZANO DA CADAVERI FUORI INVECE DI DEAMBULARE DA ZOMBI DENTRO PERCHE NON HANNO ALTRO DA FARE..............
che vergogna incredibile!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

"ALMENO PUZZANO DA CADAVERI FUORI INVECE DI DEAMBULARE DA ZOMBI DENTRO"

Quoto in pieno!

Associazione Albergatori Federalberghi Chianciano Terme ha detto...

COMUNICATO STAMPA

L’Associazione Albergatori Federalberghi Chianciano Terme è sempre stata contraria all’introduzione della imposta di soggiorno, giudicandola un balzello che grava sulle imprese e sulla competitività turistica della nostra città.
Sia la legge nazionale che istituisce l’imposta di soggiorno, sia il regolamento comunale di attuazione, elencano chiaramente quali sono le sole finalità ammesse per l’impiego di tale gettito fiscale. Riteniamo lesivo degli interessi delle comunità di Chianciano l’eventuale utilizzo del gettito di tale imposta per la copertura di uno squilibrio di bilancio dovuto al mancato trasferimento di risorse al Comune da parte dello Stato Centrale.
L’impiego del gettito dell’imposta di soggiorno a copertura del disavanzo del bilancio comunale sarebbe un atto di gravissima responsabilità politica. Ci auguriamo quindi che il Consiglio Comunale, considerato il momento di straordinaria difficoltà economica della nostra Città, trovi soluzioni alternative e più efficaci.
Qualora questo non dovesse avvenire valuteremo tutte le azioni possibili a tutela della categoria, che oramai non può tollerare in alcun modo ulteriori inasprimenti fiscali o sperpero di risorse pubbliche. La misura è colma.

Palabruco ha detto...

Cari Federalberghi, invece di continuare a leccare il cu... all'attuale amministrazione, fareste bene a farvi sentire ed andare in rottura totale, quella sera all'Astoria ho sentito tutto all'infuori di attacchi al sindaco e assessori.
Male voluto non è mai troppo!

A questo punto se decidessero di aumentare la tassa di soggiorno di 1 euro al giorno farebbero bene.

Roby 53 ha detto...

Da povero profano ed essendo anche al di fuori da ogni categoria o impresa alberghiera e non, io dico solo una cosa: La tassa di soggiorno? Se Chianciano offrisse veramente qualcosa di buono, come ad esempio un paese pulito come era 15-20 anni fa, giardini ben curati come una volta, marciapiedi percorribili senza pericoli, servizi di trasporto pubblico efficienti, alberghi ristrutturati ed accoglienti, divertimenti e svaghi per il cliente che non viene per fare le cure termali, un cinema, una sala da ballo, locali dove la gente con il soldo potrebbe contare anche cinque stelle sull'insegna, ecc. ecc. ecc. Allora si chi sarebbe giusto farla pagare, anche qualcosa in più e sicuramente non farebbe obbiezione nessuno.
Invece Chianciano offre: Un paese ricoperto di foglie e spazzatura, discariche a cielo aperto vicino ai cassonetti, giardini abbandonati e ricoperti di tutto tranne che di erba e fiori, marciapiedi percorribili solo con trattori a cingoli (a parte quei pochi che hanno rifatto ma che sicuramente tra pochi anni inizieranno a saltare tutti), trasporti pubblici assenti quasi del tutto, è rimasto solo quei 8-9 tassisti perché pagati dal comune, altrimenti nemmeno più loro....., alberghi?..... quei pochi che non sono ancora in piedi, decrepiti, fatiscenti e non a norma, divertimenti e svaghi: di tre cinema che avevamo non ne è rimasto uno, parco giochi zero,sala da ballo zero, campo da golf zero, ippodromo zero, piscine termali zero, casinò zero, pala congressi zero, divertimenti vari zero, ristoranti con le palle zero, poi della viabilità non ne parliamo ed ancora...... ecc. ecc. ecc. Se tutto questo, chi ha il potere avesse la testa per vederlo e non pensassero solo allo stipendio ed al potere, forse qualcosa cambierebbe.

Anonimo ha detto...

Finché c'è gente che pensa che gli amministratori sono tali per lo stipendio si va poco lontano. Possono essere incompetenti ma di certo non ci guadagnano e comunque sono l'espressione della nostra società

Paolo Mangiavacchi ha detto...

Egregio Valtubo,
mi permetto chiedere la Sua ospitalità, per esternare un profondo stato di disagio, che, per il luogo e per le considerazioni che ne scaturiscono mi ha provocato una forte angoscia.
Come tutti, presumo, in questi giorni si è soliti fare visita ai propri defunti, questo è sempre stato fin da quando l’uomo è sulla terra.
Il luogo, cioè il cimitero, io credo, per quel comune sentire ci spinge al rispetto dei propri cari defunti.
Un luogo, come disse Totò il quella bellissima poesia “A Livella”, che rende tutti eguali, li non vi è censo, casta politica, buoni o cattivi.
Bene per il rispetto che porto a tutti i defunti, io oggi, come anche alcuni giorni fa, mi sono chiesto e mi chiedo, perché il nostro cimitero comunale deve essere lasciato il quelle condizioni di incuria.
E non sono condizioni dovute alla notevole frequentazione di questi giorni, ma ad una situazione che si protrae nel tempo.
Sporcizia, erba alta, intonaci cadenti, disordine, attrezzature edili abbandonate in ogni dove; io credo che molti dei nostri amministratori, in questi giorni si sono recati al cimitero e mi chiedo anche, è possibile che nessuno abbia notato questo stato di cose, e porvi rimedio almeno in questi giorni.
Mi spiace dover dire che chi deve controllare non lo fa, e se lo fa lo fa male, tutto ciò è inaccettabile e immorale.
A me non interessa se vi sono problemi di organico o mancanza di fondi nel bilancio; è un problema di coscienza e di rispetto che si deve ai nostri defunti.
Spero che qualcuno si interroghi, e soprattutto si confronti con la propria coscienza.
Nel ringraziare per l’ospitalità porgo,
Cordiali saluti.

Paolo Mangiavacchi

PS: Copia di questa lettera verrà consegnata domani al Sindaco.

Anonimo ha detto...

Piccinelli a Teleidea: se se non si continua nel progetto ( chiusura totale e pedonalizzazione del centro termale) si può considerare conclusa la sperimentazione e sospendere il senso unico. Ma è o ci fa? I soldi per il progetto dove erano? La sperimentazione è finita dopo poco quando i frontisti hanno fatto la petizione per dire no.
Chianciano ha bisogno di gente che capisce al volo non dopo anni!
Se ne vada di corsa prima di pensarne qualche altra.Forse le sue dimissioni- le ennesime- convinceranno i suoi accoliti almeno a lasciar morire in pace sto disgraziato paese.
ANDATEVENE

Europantalone ha detto...

@ roby53
Da "profano" osservi cose concrete ma ti riferisci ad un tempo in cui era Pantalone a pagare.
Oggi ci presenta il conto, ed è un conto salato.
L'Europa ci guarda. Da vicino.

mazzetti stefano ha detto...

-sig Mangiavacchi, condivido il suo rammarico, ma, non si preoccupano dei vivi.......figuriamoci dei defunti,ho davanti all'azienda 2-3 materassi e altra immondizia , ieri qualcuno ci si è forse divertito ed erano in mezzo al marciapiede, dei clienti "vivi" ieri sera mi hanno chiesto: "ste.. ma li ci dorme qualche poveraccio???"......loro scherzavano, ma io a dire che mi vergogno no!!!!.

-traffico "POZZA ITALIA",mio modesto parere è che avrebbe senso e come!!, se solo però a priori ci fosse stato una riqualificazione servizi per il turismo,e non dico aiutare il comparto ma perlomeno non danneggiarlo con ritardi,opere vergognose,degrado delle aeree comunali,immondizia in giro per le strade, erbacce sudicio e calcinacci in fatiscenti alberghi chiusi, etc......tutto questo allontana il cliente, quindi piazza bella (se lo sarà) e zone pedonabili chiuse per chi sarebbero?????io personalmente condivido l'idea, ma ritengo sbagliato il momento di attuazione che doveva essere a posteriori ad altro per portare la gente che poi e solo poi avrebbe camminato nelle zone chiuse al traffico, e le attività a quel punto non si lamenterebbero perchè avrebbero clienti, anche io nonostante stimi e rispetti Piccinelli, penso che sia stato un errore, come i metodi di attuazione della tassa di soggiorno.
- roby... - in merito alle responsabilità di noi aziende settore turismo???? di SICURO TANTISSIMA RESPONSABILITA è la nostra (parlo al plurale includendomici anche se la mia è la forse più modesta e insignificante per i numeri presenze, struttura di Chianciano)che a "vacche grasse" si pensava solo a pienare i portafogli e non investire nel futuro, ............quindi lungi da me versare lacrime di coccodrillo, ma ..... oggi,in questa fase economica recessiva globale......buona parte dei pochi che continuano a venire ancora a Chianciano lo fanno( proprio perche assenti servizi complementari) per la stima e la fiducia che hanno su i singoli esercenti........poi tanti rimangono fregati???si lo dico e lo sostengo anche io, fortunatamente nell'era di internet ,Chianciano è gia sputtanatissimo, e si sputtaneranno di brutto tanto da chiudere chi non al passo coi tempi pensa ancora di poter dare sole ai clienti (chiunque lo faccia me compreso nel caso....).......oramai il cliente prima di muoversi controlla recensioni e il destino naturale di una cattiva gestione oggi con questo sistema è LA CHIUSURA PER MANCANZA DI CLIENTI. il problema è che i buffi che lasciano si spalmano su tutti gli altri.............-MA ....ripeto, se ancora (manca pochissimo) non si vedono movimentazioni di piazza (magari!!!)di disperati stile Grecia o Spagna , qui a Chianciano lo si deve nonostante tutto al nostro comparto, che una volta era il trainante di tutto, oggi solo lo "spago" a cui aggrapparsi TUTTI, NON SOLO NOI CHE ABBIAMO LE AZIENDE, per non sprofondare nel bottino, o essere morsi dagli zombi che citavo ieri. Il non aiutare il nostro comparto (BASTEREBBE NON OSTACOLARE....)significa mettere il "." definitivo che ancora per poco manca sulla "fine della storia".

Anonimo ha detto...

Siamo alle sforbiciate volanti!!!!!!
MA COME, IN UN MOMENTO DOVE STO CAZZO DI COMUNE CI TASSA DI BRUTTO, SI DEVE SENTI' CHE BISOGNA RIFA' L'INTONACI AI MORTI....CI SI MERITA PROPRIO LA FERRANTI E TUTTA LA BANDA BASSOTTI!!

Roby 53 ha detto...

Anonimo del 1/11/12 ore 15.20
Certo che la gente pensa che gli amministratori sono lì per lo stipendio, se come dici tu sono tutti incompetenti e noi siamo in mano a certa gente, allora che ci stanno a fare sul seggiolone. Non guadagneranno di certo cifre astronomiche, ma però tutti, o quasi, hanno il secondo stipendio e se anche fanno qualche cazzata i soldi tanto sono nostri.

Caro Europantalone, è vero che anni fa pagava pantalone, ma se Quelli di ieri e Questi di adesso non avessero sperperato, prima miliardi e miliardi, oggi milioni e milioni in progetto fasulli, cazzate varie, opere incompiute, oggi con un po’ di buona volontà e un po’ di cervello si vivrebbe in un paese migliore e forse meno in crisi.
Ed ancora:
E' autunno e cadono le foglie e in tutto il paese è uno schifo. In via Buozzi sono anni che nessuno ci spazza, cosi come nelle strade che non sono centrali, in tutta via della Libertà c'è rimasto solo uno spazzino, Claudio, detto Salsicciolo, la spazzatrice di Sienambiente passa non tutti i giorni e quello che si vede è il risultato di come si amministra un paese, una volta il fiore all'occhiello del centro Italia. Certo che per chi ha vissuto Chianciano 20-25 anni fa e vederlo oggi ridotto in questo stato viene da piangere e da incazzarsi.

Roby 53 ha detto...

Ed ancora......E' vero, come dice Stefano, che sul marciapiede alla Pietriccia ci sono materassi, mobili vari, ecc. ecc. ma c'è anche un cartello dove dice che non si devono lasciare materiali per terra o fuori dai cassonetti. Forse chi progettò quel cartello se lo avesse fatto di 2 metri quadri forse la gente lo avrebbe notato, è troppo piccolo e tra il sudiciume non si nota. Il problema, oltre che non avere più una discarica aperta, è che la gente è ignorante, maleducata, sudicia e peggio ancora se ne frega del prossimo. Certo i vigili sono pochi, come dice qualcuno, ma se una volta ogni tanto facessero qualche verbale come hanno fatto con il divieto di sosta, la gente forse imparerebbe ad avere più rispetto della natura e del prossimo. Ma poi si perdono i voti, è li il problema.

Anonimo ha detto...

Credo che il problema sia che bisogna capire che è arrivato il momento di staccarsi dai partiti che siano di destra o sinistra, basta politici, dobbiamo formare una coalizione di cittadini in grado di esporre le problematiche vere (risanamento del debito sopra a tutto) e trovare soluzione eque alla cittadinanza e non al partito.
I giovani sia di sinistra che di destra dovrebbero unirsi x far sì che questo accada,e non soltanto a Chianciano,ma a livello nazionale.Forse questa è soltanto utopia, ma è l'unico modo x rottamare questa politica di merda, Renzi compreso (lo vedo meglio come ultras viola).
Cmq questa giunta ha i giorni contati dunque è arrivato il momento di agire.
MAZZETTI SINDACO!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Per le responsabilità che si a assume un amministratore dovrebbe guadagnare minimo 3 volte ciò che prende. Ovvio che deve avere le dovute competenze e deve garantire impegno h24. Oggi ci amministra chi ha tempo libero, non ha competenze e guadagna uno stipendio che non prende nemmeno un extracomunitario a nero. È' tutto rovesciato. Ma chi di voi avrebbe la possibilità lavorativa di fare anche l'amministratore? È siete sicuri che per tali cifre vi prenderesti tali responsabilità?

Anonimo ha detto...

SCUSA ANONIMO DELLE 14:13 , SAPRESTI DIRE DI CHE CIFRE PARLI?

Roby 53 ha detto...

Hai ragione caro amico delle 14,13 ma allora chi ce li fa stare sul seggiolone? Non credo ci stiano per la gloria e non credo nemmeno che qualcuno li abbia obbligati a starci. E allora???????
Credo che se uno si prende un impegno e sa a che cosa va incontro, dovrebbe essere all'altezza di compiere il suo dovere altrimenti dovrebbe stare a casa al calduccio.

mazzetti stefano ha detto...

penso anche io come roby, se non capaci di fare, e visto che "non guadagnano".......VADANO A FARE DANNI A CASA LORO dove se sbagliano qualcosa devono mettere mano al portafoglio loro invece del nostro..........
- -il meccanismo clientelare politico-partitico ha portato ad avere, provincie, regioni, enti vari, commissioni, etctec, proprio per dare un futuro a politici dismessi ma ancora sottomessi al partito di turno, e amici da favorire per un tornaconto..., poi certo nel piccolo dei comuni non si arricchiscono(........???)SI ALLENANO PER E NELLA SPERANZA CHE "MAMMA POLITICA" LI RIVERISCA DOPO........in un modo o l'altro, fortunatamente non sono tutti, e tanti lo fanno con passione,ma ciò non toglie le dirette responsabilità amministrative degli errori che fanno (se li fanno) e il fatto che a fronte di un errore che nuoce poi noi........loro sono solo responsabili di amministrare i nostri soldi, ma non di pagare se sbagliano, chiunque con questo sistema è libero di FARE COSA E MEGLIO PER LA PROPRIA PARTE IN BASE ALLE LINEE POLITICHE,INVECE CHE PER IL BENE COMUNE DI TUTTI.
- un idea alternativa per amministrare???, utopica ma: ok il consiglio ,la giunta, il sindaco, e competenti che guadagnino un po di più, ma se sbagliano subito a casa e pagano loro, poi per rendere veramente democratiche le decisioni sia a livello locale che nazionale, sperando che regioni e provincie spariscano, una commissione di persone COMUNI NON PAGATE (stile giuria popolare americana), che cambiano ogni volta,chiamate a decidere per obbligo civico, un impiegato, un muratore, un ex-comunitario, una mamma con 2 figli,un imprenditore, un pensionato, etctec,e che abbiano loro l'ultima parola a maggioranza, cosi invece di essere gli eletti finti rappresentanti della società sarebbero solo tecnici propositori che propongono per far decidere veramente alle basi , per 3 volte consecutive le proposte degli amministratori non ottengono la maggioranza della commissione popolare, A CASA SUBITO ........e dentro un'altra diversa maggioranza politica, ........

-certo chiacchierare è basta è semplice, e lungi da me la presunzione che io farei meglio,o che quello che penso io sia migliore, ma non sopportando il sistema partitico clientelare attuale(non la politica sana)spero che dal basso venga spazzato via il sistema attuale con tutti i suoi intrallazzatori.

Anonimo ha detto...

Caro Roby53, invece io sono proprio dell'idea che qualcuno ci stia proprio perché è innamorato del ruolo...ed è grave anche questo! Il problema e' che a differenza di quanto accade in altre realtà, a Chianciano i partiti hanno fatto volutamente in modo di non rinnovarsi, ma i cittadini (soprattutto ) i giovani mai si sono presi le responsabilità. Tutti boni con le chiacchiere, ma al momento del dunque sono come i maialini d'India, spariscono!! E questo e' quello che ci meritiamo, gli stessi amministratori di sempre, sia a dx che a sx!

Roby 53 ha detto...

Per il Sign.re del 04/11/12 delle 13.05, sono pienamente d'accordo con te sul fatto che a qualcuno gli piaccia star lì a ricoprire la carica che ha, cosi in alcune occasioni gli è permesso di stare in prima fila in pompa magna. Poi, quando dici che nessuno si è voluto rinnovare, vedi che ho ragione io ad asserire che i chiancianesi vanno avanti con i paraocchi come i somari. Da sempre gli stessi amministratori ??? Sia da dx che da sx ?? Ma dimmi: secondo te, a Chianciano chi sarebbero le teste da mettere a capo di un amministrazione fallita come la nostra?
Dimenticavo, mi parli dei giovani che non si sono presi la responsabilità nell'ambito politico, a riguardo ti vorrei far notare che se vai a sentire il consiglio comunale ti accorgerai che quasi tutti i membri sono al di sotto dei 40-50 anni, qualcuno forse anche dei 30, tranne 2 o 3 elementi. I giovani??? ma fammi ridere. Chiudo

Uomo Ombra ha detto...

Vero che nel consiglio ci sono giovani per alzare la manina a comando, ma quelli che compongono la Giunta e che DECIDONO sono il Sindaco Ferranti, Claudio e Marco Rossi, Giani e il Sanchini i più vecchi e persone "di partito" eccetto il Sanchini che cmq è persona al secondo mandato come assessore e voluto "dal partito".

Meditate gente, meditate....

Anonimo ha detto...

Attenzione: l'amministrazione comunale vuole riuscire a distruggere l'unica cosa veramente bella che e' rimasta a Chianciano: il paesaggio. Infatti i nostri geniali amministratori vogliono mettere le pale eoliche lungo il crinale che conduce a Pietraporciana scempiando tutto il paesaggio anche della Val D' Orcia. Vi prego, non permettete a questa maggioranza questo ultimo scandaloso scempio, dieturpato l'ambiente non ci rimarra' niente.

Anonimo ha detto...

Roby53 i giovani di cui parli te sono solo le marionette necessarie per pescare voti in campagna elettorale e per alzare la manina a comando in consiglio comunale; quelli di cui parlo io sono i 30/40enni, professionisti, commerciantii, imprenditori ecc ecc che da Chianciano hanno solo preso e mai dato.

Anonimo ha detto...

Purtroppo Chianciano dal punto di vista imprenditoriale ha sempre fatto ride, le cose andavano bene xchè la gente veniva a flotte grazie all'USL,ma i nostri "imprenditori" erano solo contadini ripuliti e quando dagli anni novanta il turismo ha cominciato a calare, questi non hanno saputo gestire le proprie aziende dando le colpe a tutti sindaci che si sono susseguiti e quelli che hanno avuto + fortuna sono riusciti a vendere negli anni buoni guadagnando qualcosa.
L'unico che si salva comunque è il Sanchini, anche se dovrebbe staccarsi di + dalle cazzate che gli fa fare il PD.
La Ferranti al Tg Idea di Domenica scorsa ha detto che la giunta è indipendente dal partito, allora chi ne fa parte si metta una mano sulla coscienza e cominci a fare cose x il bene dei cittadini e non x la poltrona che gli promette il partito.

Anonimo ha detto...

x anonimo delle 14,19.
non posso fare ameno di dirti qualcosa. per dire tutto ci vuole troppo tempo e chi scrive ha già abdicato da tempo di provare a far ragionare i colleghi" imprenditori " chiancianesi.
Ciò che dici è vero per la maggior parte riguardo agli imprenditori, però c'è stata una parte che invece si è aggiornata , ha investito,ha provato a volgere lo sguardo oltre la stagione termale, etc. etc. ma che alla fine dovrà soccombere poichè ha sempre dovuto combattere non solo con la concorrenza del mondo circostante che nel tempo è enormemente migliorata, ma anche con i notevoli impedimenti e leggi assurde fatte apposta e applicate ancor meglio per stroncare e annientare in base a logiche di partito in chiave di rivoluzione maoiste.
a questo vanno aggiunte le logiche da padroni delle ferriere di alcuni,le invidie , le ripicche, e tutto quello che è evidente da sempre nella classe chiancianese.
se poi ci aggiungiamo ancora tutti i sabotaggi e "rivolte" magistralmente orchestrate dal partito per ostacolare qualsiasi investimento importante dagli anni 70 in poi fino a pochi anni orsono(diversi mai arrivati alla conoscenza della popolazione, e altri inventati per distogliere l'attenzione)ecco che il cerchio si chiude. per quanto riguarda i sindaci hanno sempre obbedito cecamente al partito, e in più quasi tutti c'hanno messo degli odi personali.
o magari come quello attuale,che in conversazioni private , di fronte a richieste di impegno maggiore e una mano sulla coscienza, risponde che tanto figlioli non ne aveva, quindi chi glielo fa fare!
Addio!

Anonimo ha detto...

In questo momento + che mai serve unità di pensiero e azione per trovare soluzioni a una crisi della nostra cittadina senza precedenti, ma se tra gli imprenditori chiancianesi prevale l'invidia e l'odio reciproco allora è arrivato il momento di ROTTAMARE PURE LORO,che chiudano tutti e apra chi ha voglia di fare e soprattutto collaborare per far crescere l'economia e tornare ai livelli di 40 anni fa.