e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 18 luglio 2012

Sostegno o Dimissioni?


(dal canale Valtubo Blog WEB TV su youtube)

Dopo il comunicato del PDL sull'intenzione di effettuare una raccolta firme per richiedere le dimissioni del Sindaco Gabriella Ferranti, la stessa in un'intervista a Teleidea afferma di non volersi dimettere perchè ha il sostegno della gente, ma nel sondaggio (in barra a destra, si può votare fino al 31 luglio!) dopo un solo giorno, ed oltre 40 voti, la percentuale vede oltre l'80% favorevole alle dimissioni.

Ma allora quale è la verità? Votate nel sondaggio e dite la vostra su Sindaco e situazione chiancianese.

Saluti,

65 commenti:

Anonimo ha detto...

quelli che hanno votato il sondaggio, me compreso, sono tutti cattivoni fassssisti e sono solo quelli che la vogliono mandare a casa... gli altri 6700 abitanti circa sono con lei
Adolfo Minniti

Anna ha detto...

Guardate un po' qui....C'è anche un altra chianciano: Bravo Giglioni e nobile negli intenti:

da Centritalia news:

http://www.centritaliaonline.com/journal/cronaca-locale/chianciano-pier-paolo-giglioni-vince-il-gran-premio-di-venezia-e-va-ai-mondiali-in-portogallo.html

Chianciano: Pier Paolo Giglioni vince il Gran Premio di Venezia e va ai Mondiali in Portogallo

| |





Chianciano (17.07.2012) - Pier Paolo Giglioni ha vinto il Gran Premio di Venezia di Tiro a Volo. Dopo una stagione strepitosa il fortissimo atleta chiancianese vola così alla fase finale dei campionati del mondo che si terranno in Portogallo dal 6 al 9 Settembre. Abbiamo raggiunto Giglioni al suo rientro da Venezia:



Giglioni, una grande performance, come è andata ? “

"Nella gara di domenica rispetto al sabato in prova le condizioni meteo erano completamente cambiate, un forte calo termico ha determinato venti davvero intensi e rovesci di pioggia che certamente non aspettavamo. Ho cercato di attaccare già nella prima pedana per vedere se era possibile staccare gli avversari ma ho sofferto il vento sui piattelli destri ed ho chiuso la serie con 21 centri e 4 errori, così come anche la seconda pedana ha avuto lo stesso leigh motive. Alla fine della seconda pedana, a metà gara dunque, ero secondo ad un piattello dal primo. Sono giunto alla terza pedana concentratissimo, ma appena iniziata la serie un forte temporale si è abbattuto sul campo. Avevo il vento in faccia e pioveva in orizzontale, fino agli occhiali che ho dovuto togliere, ho fatto ben 4 errori nei primi 6 piattelli ed ormai tutto sembrava compromesso, invece sono riuscito a non mollare mentalmente, a non lasciarmi andare e così non ho commesso altri errori chiudendo con un altro 21 e quella serie ha rappresentato la svolta della gara, infatti sono passato in vantaggio di un piattello sull’atleta che mi precedeva. Nell’'ultima serie sono sceso in pedana determinatissimo ed ho chiuso con un unico zero al sedicesimo piattello, un 24 che mi ha consentito di vincere staccando di tre piattelli il secondo classificato".”

Quali saranno i suoi sponsor ai Mondiali e a chi dedica la vittoria ? “

"Non voglio essere remunerato dagli sponsor; infatti intendo rinunciare a questi perchè vorrei avere cucito sulla spalla destra del gilet da tiro, cioè quella inquadrata dalle telecamere, lo stemma delle Terme di Chianciano che sono l'’emblema del mio paese oggi così in difficoltà, quello della Città di Pienza che è il luogo dove ho intrapreso la mia attività e dove ho tanti amici, quello della Città di Radicofani perché è un paese che amo ed anche quello della Città di Montepulciano per ringraziare il Sindaco di aver permesso il mantenimento del campo di tiro a volo di Sant’'Albino che lo ricordo è uno dei più vecchi di tutta la Toscana; l'’unico rimasto del Sud della Provincia di Siena ed è oltretutto anche quello dove io ho cominciato questo bellissimo sport". “

Anonimo ha detto...

Io non capisco come certa gente possa così ostinatamente rimanere attaccata alla poltrona contro tutto e tutti ! Persino quel d.... di Berlusconi ha capito che doveva dimettersi perchè stava facendo danno al paese, possibile che non lo capiscano questi quattro buffoni a Chianciano ? L'unico motivo per cui rimangono abbarbicati alle poltrone è per riscuotere il loro stipendio di Sindaco, Vice Sindaco ed Assessori vari. Io credo che la politica non dovrebbe essere remunerata.

Anonimo ha detto...

Visto che dalle parti del PD molti si smarcavano in merito al famigerato "senso unico" e ne attribuivano la responsabilità alla testardaggine dell'assessore. Dovendo prendere atto delle dimissioni di quest'ultimo, che cosa aspettano a ripristinare una normale circolazione a Chianciano, evitando inutili ed ulteriori sofferenze ai cittadini ed ai pochi villeggianti?
Che cosa aspetta l'opposizione invece di limitarsi alla richiesta di dimissioni del Sindaco, ad attivarsi in merito alle concrete realizzazioni dell'Amministrazione e far sentire le sue proposte?
Piscine termali, palamontepaschi, piazza Italia ed altri scempi del genere meriterebbero una maggior attenzione.

Anonimo ha detto...

IL SINDACO ADESSO HA DUE SCELTE:
• ANTICIPARE LA PRESENTAZIONE DELLE DIMISSIONI GIUSTIFICANDOSI DI NON AVERE GLI ATTRIBUTI ESSENZIALI PER TALE CARICA, MA NEL CONTEMPO DIMOSTRANDO DI ESSERE INTELLIGENTE, DI POSSEDERE CAPACITA’ RIFLESSIVE, DI AVERE MODESTIA, DI AVERE PUDORE, DI AVERE VERAMENTE A CUORE LE SORTI DI CHIANCIANO TERME
OPPURE
• MANTENERE CON OSTINAZIONE E PERVICACIA LA PROPRIA CARICA CHE ORMAI POLITICAMENTE E’ GIA’ COMPROMESSA, DIMOSTRANDO DI AVERE UN CARATTERE OSTINATO, PREPOTENTE, AUTORITARIO, MA FRAGILE PERCHE’ SORRETTO NON DALLE PROPRIE CAPACITA’ , MA SOLO DALLA CONVINZIONE DI ESSERE ANCORA NELLA STRADA GIUSTA DETTATAGLI DAGLI ORGANI DI COMANDO DEL PARTITO, CON L’ULTERIORE DIMOSTRAZIONE DI NON AVERE UNA PROPRIA CAPACITA’ OPERATIVA
CON LE DUE CONSEGUENZE DISTINTE
LA PRIMA CHE POTRA’ ESSERE RICORDATA COME UNA DONNA INTELLIGENTE, DISPONIBILE, CORDIALE, VOLENTEROSA MA CHE HA CONCLUSO IL SUO INCARICO IN MODO ONOREVOLE RICONOSCENDO I PROPRI LIMITI POLITICI E AMMINISTRATIVI
LA SECONDA, SE DOVESSE GIUNGERE ALLA FINE DEL MANDATO, DI AVER PROSEGUITO LE POLITICHE GUASTATRICI E SCELLERATE DAL PRECEDENTE SINDACO BOMBAGLI (RICORDATE CHE BEN TRE ASSESSORI SONO RIMASTI IN SELLA ROSSI CLAUDIO, SANCHINI FABRIZIO, ALTOBELLI ANTONIO) SENZA POTERSENE DISCOSTARE E PROSEGUENDO DI FATTO IL “GUASTO CHIANCIANO”: PALABRUCO, PISCINE SILLENE. PIAZZA ITALIA, PARCHEGGIO CANTINONE, ECC, ECC,
LE SUE PRIME PAROLE DA SINDACO FURONO: “FAREMO DELLA NOSTRA CITTA’ UN LUOGO SEMPRE PIU’ ACCOGLIENTE, FACENDO ATTENZIONE ALLA SUA VOCAZIONE TERMALE, CONGRESSUALE, SPORTIVA CONGRESSUALE ……”
VEDREMO QUALI SARANNO LE ULTIME …….

Fremo di brutto ha detto...

Piuttosto, ancora non è disponibile la petizione da firmare?

Anonimo ha detto...

Valtubo e' in possesso dei moduli per la raccolta firme a favore del commissario prefettizio e delle dimissioni del Sindaco. Tutti possono non solo firmare ma anche dare una mano nella raccolta facendosi spedire i moduli on linea e facendoli firmare ad altre persone. I moduli devono essere sottoscritti seguendo le modalita' descritte in calce agli stessi. Una volta firmati possono essere comodamente riconsegnati anche on linea all'indirizzo riportato in calce ai moduli stessi. E' tutto semplicissimo ed all'insegna della praticita'. Tutti voi potete quindi contribuire in maniera attiva ad aprire le porte di Chianciano al Commissario prefettizio ed a far capire alla Signora Sindaco che non e' vero quello che lei ha detto a tele idea pubblcamente e cioe' che ha il sostegno di tutta la popolazione....

Anonimo ha detto...

Ma scusate, basta una firma e via senza alcun indirizzo o documento di riconoscimento?

Anonimo ha detto...

Si, per questo tipo di moduli basta una firma leggibile ed il numero di telefono.

Anonimo ha detto...

Ma se non ho letto male, il numero di telefono è richiesto nel solo caso di firma on line. Se firmo il modulo cartaceo basta la sola firma?

Anonimo ha detto...

No, coloro che fanno sottoscrivere le firme cartacee sanno che devono prendere anche il numero di telefono. Per un azione dimostrativa come questa sarebbe bastata la firma leggibile ( tra l'altro a Chianciano ci conosciamo praticamente tutti o quasi), comunque a scanzo di eventuali rigetti buricratici della maggioranza ( a fare i burocrati sono davvero bravi ), chiediamo a tutti anche il numero di telefono e c'e' anche un'altra sorpresina che abbiamo preparato per questi Signori che ci amministrano per cui stiamo richiedendo il numero di telefono. Vedrete, ma questa
e' davvero una sorprea!

L'irresponsabile ha detto...

Scusate, ma il modulo mi pare fatto in maniera molto approssimativa, non si sa chi è il committente, non c'è un simbolo, un logo, un nome di persona, non c'è il responsabile del trattamento dati privacy, c'è solo una mail dimissionisindaco molto vaga.
Come al solito l'opposizione si perde in azioni estemporanee (come i manifesti game over ecc) che si prestano a mille critiche e che possono rivelarsi veri e propri boomerang (oltretutto si ammette per iscritto l'incapacità di ogni parte politica e quindi anche dell'attuale opposizione a gestire la crisi).
Non ho votato per l'attuale Sindaco e ne vorrei le dimissioni ma non ho intenzione di appoggiare una richiesta di commissariamento che se vogliamo può essere addirittura peggiore. Questa è una petizione che a regola dovrebbe essere firmata da chi a suo tempo ha votato per questa amministrazione ed è quindi responsabile della politica nefasta che ha portato Chianciano a questi livelli. Troppo facile, ci si doveva pensare prima.

P.D.L. Chianciano Terme: ha detto...

Buonasera, abbiamo deciso di accettare la richiesta di alcuni albergatori di dare la possibilita' anche ai curandi di firmare ( molti, dei pochi che purtroppo sono rimasti, si lamentano delle condizioni di Piazza Italia e del generale scadimento e degrado di Chianciano Terme ). In effetti questa richiesta appare ragionevole, dato che sono proprio gli ospiti coloro che dovrebbero sostenere l'economia di questo paese, pero' si raccomanda a tutti i raccoglitori delle firme, dato che desideriamo essere inattacabili agli occhi dell'ex maggioranza che ancora amministra Chianciano, di specificare nei moduli stessi, in quale albergo alloggiano i firmatari.
Ringraziamo inoltre tutti coloro che stanno aiutando per l'impressionante numero di firme pervenute.

Intervista Paolo Piccinelli ha detto...

Intervista rilasciata a Valtubo dall'ex Assessore Paolo Piccinelli

Quali sono le motivazioni delle dimissioni?

Le ragioni delle dimissioni come ho scritto nella lettera sono una diversa volontà di interpretare la politica non tanto nel merito, quanto nel metodo nei confronti sia dei soggetti economici chiancianesi, quanto delle istituzioni superiori. Per questo non mi sembrava corretto continuare ad occupare una poltrona per la quale ero anche pagato.

Quale sarà la tua posizione all'interno del Consiglio Comunale in linea con la maggioranza o autonoma?

La mia posizione all'interno del Consiglio Comunale sarà in linea con la maggioranza per quanto riguarda i temi presenti sul programma, ci sono poi temi emersi successivamente che non condivido e sui quali prenderò una posizione personale. Poi ci sono argomenti come il futuro delle Terme che devono essere discussi una volta per tutte in modo da sapere da qui a 10 anni se quell'azienda sarà in grado di apportare ancora un valore aggiunto al nostro paese, in che percentuale e con quale piano industriale. E' importante per tutti noi, per capire dove dobbiamo indirizzare le altre forze e le altre ipotesi di rilancio, noto a tutti che una mono economia non ci basta più. Su questo ho una mia posizione che farò presente.

Quali sono le cose che avresti voluto fare ma non hai trovato quell'appoggio sul quale contavi?

Le cose che avrei voluto fare sono tante, ma mi concentro su due cose che hanno una valenza turistica. Abbiamo un progetto pronto per il Castagnolo, ovvero un campo di calcio ad 8 in sintetico con la pista intorno di oltre 300 metri non più in asfalto ma con un materiale sintetico, ottimo per correre, andare in bici o con i pattini. Un progetto già finanziato che solo il patto di stabilità ci impedisce di portare avanti. E se il paese non si dota di strutture sportive più numerose e riqualificate tra due anni anche il turismo sportivo sarà un mercato da cui saremo esclusi. Oggi concorriamo solo con il prezzo e non credo che ci porti lontano.
Per quanto riguarda un tema su cui qualcuno romanza spesso, vorrei chiarire come stanno le cose.
Quando dico che si deve interpretare diversamente il ruolo politico parlo anche del fatto che un amministratore deve essere anche un promotore del suo paese ed io questo ho provato a fare tre anni fa: Ho contattato il dott. Ghinato che é stato venti anni presidente di Gardaland e l'ho invitato a venire a Chianciano per parlargli della possibilità di realizzare un parco giochi. Gli incontri si sono susseguiti e siamo andati anche con altri assessori a Verona dove ci siamo confrontati anche con il disegnatore di questi parchi.
(segue)

Intervista Paolo Piccinelli ha detto...

Le ipotesi analizzate sono 3, la prima é troppo grande ed entrerebbe solo in una zona come quella prevista per il Golf tanto per capirci (grande come Gardaland). Quelle più adatte al nostro paese sono un parco medio da fare in una zona come il Caggiolo ( terreno di proprietà del Comune) o un parco più piccolo (forse il più indicato) che potrebbe stare dentro al parco Fucoli. Un parco tematico di piccole dimensioni che parla principalmente alle famiglie con bambini dai 3 ai 14 anni con più intrattenimento e spettacoli (ci sarebbe già il bruco) minor investimento di strutture, maggiore di materiale umano (mano d'opera per gli spettacoli). Ovvio un parco che ha tempi più lunghi per diventare un brand ma che ha grande appeal sulle famiglie, quindi utenza giovane che potrebbe essere interessata a visitare anche il resto del territorio, pernottando più giorni.
L'unica soddisfazione é che all'interno del piano strutturale sono state indicate tre aree che avranno questa destinazione urbanistica.
Ultimamente avevo proposto ai CCN la possibilità di acquistare un palco con tanto di ring fari ecc da utilizzare per eventi, concerti ecc durante la stagione, partendo da una serie di eventi da fare durante tutto agosto in piazza Italia, proposta che é tornata indietro come un boomerang con le solite gelosie chiancianesi.
Non ci dobbiamo dimenticare che oltre alla necessità di intercettare turisti dobbiamo creare le condizioni per soddisfare il loro soggiorno con concerti ed eventi vari, azione questa che ci permette di portare a Chianciano anche i visitatori dal territorio utili per i nostri negozi. E' chiaro che dobbiamo pensare ad eventi da fare in piazza Italia quanto nel centro Storico o alla Rinascente, ma non tutti gli eventi sono adeguati alle tre zone. Quindi devono essere individuati le tipologie di eventi adatte ad ogni zona e poi calendarizzare il tutto. Ma per il momento, dato che si devono trovare anche soluzioni nell'immediato un agosto denso di appuntamenti in Piazza Italia (finita o no) avrebbe aiutato.
Per questo ho sempre sostenuto la necessità di uno strumento chiamatelo Pro-loco o in altro modo per coordinare tutti gli eventi.

Ha ancora senso la gestione Ferranti?

Non spetta a me dire se la gestione Ferranti abbia ancora senso, io come detto mi confronterò sui temi che non sono presenti nel programma.
(segue)

Intervista Paolo Piccinelli ha detto...

Se pensi di lasciare anche come consigliere?

Come consigliere voglio rimanere perché mi sono preso un impegno anche con quegli elettori che mi hanno dato la preferenza e sono persone con cui mi confronto e quindi é un atto di responsabilità. E poi, qualcuno mi darà del visionario, ma io sono convinto che Chianciano abbia ancora la possibilità di un futuro di successo, è un luogo baricentrico rispetto al paese, é circondato da un territorio meraviglioso, da centri storici famosi in tutto il mondo e ha oltre cento alberghi. Può contare su elementi importanti come eno-gastronomia, terme, benessere, ecc
Ovvio deve essere riqualificato il paese come gli alberghi, introdotti negozi nuovi, (aperti anche di sera) creati nuovi servizi e tanto altro... in questo il piano strutturale dovrà contenere le opportunità che attirino nuovi imprenditori, eleminando tutte quelle norme stupide che fino ad oggi hanno allontanato potenziali investitori e messo in difficoltà i chiancianesi disposti a fare qualcosa.

Come è stato il tuo rapporto con le associazioni di categoria ed elettori?

Il rapporto con le associazioni non é stato sempre sereno, con l'associazione albergatori si é discusso tanto di senso unico (immagino che se quella é stata veramente una scelta di Paolo adesso verrà rimossa) e meno di temi più importanti, ultimamente poi, cosa che non riesco a spiegarmi, hanno dimostrato poco apprezzamento sul turismo sportivo, ma se non ci fosse stato nemmeno quello in questi mesi sarebbe stata ancora più dura per tante strutture. Con le associazioni sportive invece c'é stato un rapporto di collaborazione che ci ha portato a buoni risultati e va riconosciuto un grande merito a tutte quelle persone che permettono a tanti bambini (e non solo) di fare sport, un impegno che ha rilevanza sociale di non poco conto.

Anonimo ha detto...

Turismo, tassa soggiorno in 10%Comuni
Federalberghi, raccoglie circa 150 mln di euro

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - L'imposta di soggiorno è stata adottata da quasi il 10% dei Comuni; le tariffe variano dagli 0,20 ai 5 euro al giorno a persona. Lo afferma uno studio di Federalberghi svolta insieme a Mercury Srl e secondo il quale un altro 5% delle amministrazioni comunali sta per varare questa tassa. Il gettito complessivo stimato per il 2012 è 150 mln di euro "in larga parte destinati a ripianare i deficit dei singoli Comuni e non a migliorare la turisticità delle singole località".

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/07/21/Turismo-tassa-soggiorno-10-Comuni_7217615.html

Anonimo ha detto...

Adesso abbiamo la prova che il "Picci" è veramente uno di loro....
Quando li prendi uno per uno sò davvero fantastici!!
Tutti bravi e "pel paese", sono gli altri che mettono i bastoni tra le ruote, è colpa di Berlusconi e del patto di stabilità se non si possono spendere i soldi, è l'ooposizione che frena le iniziative, gli albergatori che si mettono di traverso....
Insomma non è colpa sua se ha FALLITO, come i suoi amichetti, la missione: "vedrete noi che si fa!"

Non avete fatto niente, solo DANNI, ma da bravi compagni vi fa comodo lo stipendio fisso e non vi cavate!!! Perchè non ti dimetti e torni a vende i giornali?? Ti fa fatica alzatti alle 4 di mattina eh!! Meglio prendere un fisso e non fare una beneamata s...a

Non fare tanto il "capiscione" perchè se tu lo fossi stato a quest'ora i risultati sarebbero arrivati non ti pare??? E ricordati che sei la rovina di Chianciano perchè hai dato per il 60° anno consecutivo il paese alla sinistra con il tuo voltafaccia.
Si, hai capito bene, sei stato l'ago della bilancia con quei manco 200 voti (tutti parenti ed amici), ora fatti PAGARE LO STPENDIO DA LORO!

mauro galli ha detto...

..esprimo tutta la mia solidarietà a paolo piccinelli di cui ben conosco la sincerità,la lealtà e soprattutto l'amore per chianciano!...sicuramente a una persona che sacrifica tempo e famiglia per il sogno di un paese migliore e più a misura d'uomo,almeno negli intenti e in un ambiente sicuramente non semplice come quello della politica chiancianese,non può non essere riconosciuto almeno il merito di averci provato,mentre tanti altri sono,sono stati e saranno solo capaci di parlare e criticare..di errori ne facciamo tutti,ma se fatti in buona fede vanno perdonati o quantomeno capiti!

Anonimo ha detto...

Non so se il Piccinelli ha ragione o torto, l'unica certezza è che ci ha provato con coraggio e volontà e (cosa importante) mettendoci la faccia.
Questo è un dato di fatto che nessuno puo mettere in dubbio.

Anonimo ha detto...

diamo per scontato la buonafede del Piccinelli.
Ma ancora non si è capito che il sistema cerca "utili idioti" da mandare avanti per poi fargli fare da capro espiatorio.
Devono convincere , presentare progetti,etc. etc. per poi con mille scuse e giustificazioni e sempre per colpa di altri si blocca tutto . è un giochino che va avanti da sempre.
Il tizio in questione fu avvertito di questa cosa. Era evidente anche al bambini.
Come mai lo ha fatto lo stesso?
Il dilemma è: era così ingenuamente convinto di essere tanto in gamba da cambiare le sorti del paesello ,sicuramente blandito dal sistema, oppure una parte ben studiata?
In tutt'e due i casi non ci fa una bella figura!
L'unico modo per avere ancora un pò di credbilità é uscire alla svelta dalla banda senza inutili penose chiacchiere e giustificazioni.

mazzetti stefano ha detto...

che non io non sia etichettabile come "difensore di questa amministrazione" ahahah...., ma di Picci come gia detto, non condivido alcune opinioni e cose fatte, specie nel metodo di attuazione, (vedi tassa di soggiorno che ci obbliga a fare sceriffi del comune e consegnare allo stesso i dati personali del cliente per agire legalmente contro di oro, quando la legge al contempo ci impedisce di avere i dati che ci chiedono,infatti il programma della questura a cui noi obbligatoriamente dobbiamo fare riferimento non ci da la possibilità di avere nessun dato da poter consegnare a terzi, e per averli dovremmo far firmare una liberatoria specifica al cliente che se informato che serve per darla a equitalia o similari vi lascio immaginare se firma o no?:::), ma gli riconosco personale stima e rispetto per i tentativi fatti a pro campanilistico della cittadina al di la del controllo politico di partiti vari, io la vedo diversamente su tante cose......ma!,se i pareri pur diversi sono comunque per un fine ultimo di miglioramento di "varie" cose per CHIANCIANO TERME, hanno la mia stima.. "Non la penso come te …ma darei la vita per farti dire quello che pensi (Voltaire). ps. cari invece non da me stimati capoccioni sindaco, vicesindaco, e i due partitici rappresentanti pd dell'altro post.......STO ANCORA ASPETTANDO LA DENUNCIA PER DIFFAMAZIONE E CALUNNIA IN MERITO ALLE MIE AFFERMAZIONI E DECINE E DECINE DI MIGLIAIA DI MAIL INVIATE A TAL PROPOSITO SULLE AZIONI ILLEGALI E REATI PENALI DI CLAUDIO ROSSI,ADEGUATAMENTE COPERTI DAL SINDACO.......PASSO ALLA "SUPPLICA", FATE STA DENUNCIA.......E ANDIAMO A CONFRONTARCI IN TRIBUNALE DAVANTI AD UN GIUDICE......DAI SU, CHE TRA POCO CHIUDONO ANCHE QUELLO A MONTE.

Anonimo ha detto...

Caro Mauro, te puoi certamente dargliela la solidarietà, eri tutto contento del senso unico e dei parcheggi davanti al tuo negozio...peccato che quel senso unico vi abbia, commercialmente parlando, finito di seccare...
Ammettendo anche che l'abbia fatto in buona fede...quando uno si accorge di avere sbagliato, dovrebbe umilmente e seriamente ammetterlo e tornare indietro.
Era una sperimentazione?
Bene, mi sembra evidente che sia fallita, non ci passa più neanche un cane in quel "violo" a senso unico...e questo è un danno grave per tutto Chianciano,non solo per voi!
Se ne riparla a fine "stagione", vedremo quanti negozi rimarranno aperti, grazie anche a codesta memorabile "sperimentazione"...

spazzino bighellone ha detto...

O Galli, oltre che avegli dato il voto, ora lo difendi tanto il tu amico Piccinelli?
Eppure te c'hai il negozio su per viale della Libertà, proprio il tratto dove il tu compagno assessore ha fatto quella vergognosa viabilità...non hai per caso visto quanti negozi ha seccato? So' tutti chiusi, ora ti garba di più il viale?
So belli tutti que cartello co scritto vendesi e affittasi?
Con che zucca si pole modificà la viabilità di una strada principale di un paese senza il minimo progetto? Esiste qualche altra città in Italia che si camina a senso unico tenendo la sinistra?

E' proprio vero, la strada è come questo paese, a senso uno tenendo la sinistra (60 anni consecutivi di comunisti)

mauro galli ha detto...

..caro anonimo,innanzi tutto complimenti per non aver messo il tuo nome(la faccia per intendersi, come purteoppo fanno quasi tutti a chianciano)...vedi,io sono il primo che è rimasto deluso del senso unico,soprattutto perchè non è così che ce lo avevano proposto...e così realizato probabilmente sta influendo negativamente sulla mia attività...ma questo avvalora le mie parole perchè non si deve parlare e pensare solo al proprio orticello come probabilmnente fai tu e neppure giudicare una persona per un senso unico che ripeto era stato pensato diversamente e sicuramente,una volta capito che non andava,rimesso come era precedentemente!

mauro galli ha detto...

.il mio sostegno e la mia solidarietà a paolo piccinelli vanno al di là di quello che,come ho già ribadito,riguarda la viabilità che per come si è concretizzata,non è stata di mio gradimento!
..peccato che non eri con me quando ho votato..se vuoi te lo dico... personalmente!

Anonimo ha detto...

Chiude anche il Pitti Line...
Da Galli resisti che se chiudi per ultimo ti danno il premio!!!

mauro galli ha detto...

..complimenti anonimo,sei il prototipo del perfetto chiancianese che critica,sparla,offende e ovviamente lo fa' alle spalle!...magari quando ti passa davanti ti saluta pure!
contento te...!

Anonimo ha detto...

Caro Mauro, non sono lo stesso anonimo che ti ha attaccato, ma in generale penso che sia importante quello che si dice, poi se detto in forma anonoma non cambia molto, una fesseria è sempre una fesseria, una verità è una verità anche se non se ne conosce la fonte, siccome il blog come forma di interazione prevede questo, bisogna accettarlo. Comunque hai ragione, è tipico dei chiancianesi, soprattutto tra gli imprenditori, fare la doppia faccia, sono convinto che gli assessori ed il sindaco, quando la gente li incontra per la strada li riempie di complimenti e magari qualcuno gli offre anche il caffè, poi appena salutati e girato l'angolo vengono maledetti. Solo cosi si spiega la convinzione del sindaco nell'avere la cittadinanza dalla sua parte. Però certo che ancora non l'abbiano capito.

Gabriele Lazzerini ha detto...

Leggo spesso il blog di Valerio e da Chiancianese la questione del senso unico mi coinvolge particolarmente avendo dei negozi sulla Via in questione.
Da quando c'è questo senso unico debbo rilevare che molti dei miei affittuari se ne sono andati per assenza di "passo" e di conseguenza di gente...Parlando con Il Sig Barbetti (sono amico sopratutto di Umberto) ho ricevuto la stessa osservazione.
A conti fatti, anche se siamo in un periodo difficilissimo, e di gente non se ne vede da nessuna parte, quale è la Via di Chianciano dove è stata rilevata una maggiore chiusura di attività commerciali??
Ho fatto diverse riunioni con i frontisti, scritto lettere al Comune, protestato con forme anche abbastanza evidenti (non accendendo luci e le insegne anche se può sembrare antievidente), ma non è successo niente.....
Niente per loro!!! A me come azienda è successo parecchio.
Ma si sa qui vige il PAGA E TACI!
Finirà, finirà parecchio presto..

Anonimo ha detto...

La verità è verità, firmata o anonima che sia...
La verità ti fa male lo sò...e proprio perchè ci metti il nome, facevi più bella figura a sta zitto!

P.S. Stai tranquillo che io non saluto nè te nè quelli in comune, che non hanno ancora capito...

mauro galli ha detto...

..beh,a questo punto penso che ci siano motivazioni personali,o ti ci rode per qualcosa...sappi che io invece non ce l'ho con nessuno e sapessi come si sta bene!..ho espresso,come tutti in questo blog,un mio pensiero senza attaccare nessuno e fare del facile sarcasmo soprattutto anonimo! meglio quindi chiudere qui e non andare oltre con le repliche!
un saluto affffettuoso!

Palabruco ha detto...

Mauro era inevitabile che ti attaccassero in diversi, il tuo negozio è proprio nel tratto dove il Piccinelli ha fatto quella boiata di viabilità ed invece che incazzarti come tutti gli altri, lo difendi anche trovandogli delle scusanti.
Contento te...

pedone ha detto...

Ma quanto siete antiquati, ancora vi spostate con queste invenzioni ottocentesche che si spostano con derivati del petrolio, siamo già nell'era delle traslazioni spazio-temporali, degli ologrammi e ancora voi a fare acquisti con queste rumorose carrette.
Guardate qui con le pedonalizzazioni che risultati eclatanti per il commercio, w le pedonalizzazioni, w l'ossigeno.

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/07/11/news/t-days-38885057/

"Un calo delle vendite medio dal 23 al 46% (con un crollo del 70% per le gallerie d'arte). Sono gli effetti della pedonalizzazione nel bimestre maggio-giugno su 83 negozi del quadrilatero di Bologna."

http://www.lanazione.it/montecatini/cronaca/2012/07/10/741896-negozi_centro_incassi_netto_calo.shtml

"Sensibile calo di fatturato in giugno, da imputarsi alle isole pedonali e alle modifiche alla viabilità del centro. Queste le conclusione cui giunge Confcommercio, che invita l’amministrazione Bellandi a fare marcia indietro. «Confcommercio — riferisce — ha monitorato la situazione. Il settore abbigliamento e calzature nel gennaio-maggio 2012 mostra un pareggio economico rispetto allo stesso periodo del 2011; netta la flessione in giugno, sia per l’attesa dei saldi estivi sia per l’avvio di isole pedonali e Ztl. I dati in alcuni casi confermano flessioni del 10% sullo stesso periodo 2011 fino a punte di -30%. Confcommercio ha sempre chiesto all’amministrazione prudenza nella scelta effettuata. Oggi la preoccupazione espressa trova conferma negli incontrovertibili dati economici delle aziende».

w i sensi unici, le isole pedonali, w i negozi chiusi, w la crisi!

non tanto anonimo ha detto...

Caro Gabriele, ti rispondo da anonimo perché non ci possano essere interpretazioni diverse da quello che voglio dirti.
Purtroppo la mancanza di passo come dici e di conseguenza di lavoro non è dipesa dal senso unico, per quanto sia fatto male, ma dall'offerta commerciale disastrosa che ormai ci contraddistigue.
Difatti se ci fossero state una maggioranza di attività veramente interessanti neanche la z.t.l. avrebbe impedito di lavorare.
non voglio dilungarmi in esempi ma chi mastica un minimo di marketig sa di cosa parlo. Sicuramente tra questi NON ci sono la maggioranza del commercianti locali. quei pochi che ci hanno creduto ed insistito con investimenti ed aggiornamenti continui ne hanno buscato ancora di più.
Per quanto riguarda i proprietari di immobili questa ignoranza totale di conoscenze di marketing è ancora più marcata.
Non si possono fare i "PADRONI DELLE FERRIERE" come negli anni 30
e sfruttare i momenti facili ma altresì capire per tempo che senza attività IMPORTANTI gli immobili da soli non contano nulla.Bisogna creare le condizioni poiché gestire oggi attività commerciali è molto difficile e richiede molte nozioni nonché grandi sacrifici.
E questo è mancato alla grande!
Principalmente il rispetto per chi vi ha dato montagne di soldi senza merito da parte vs! Anzi sempre con molta arroganza e superiorità!
Ma è molto più facile dare la colpa al senso unico!!!!
Siete altrettanto responsabili della fine di questo paese.

Gabriele lazzerini ha detto...

Chi ci ha dato i soldi in cambio avra' avuto qualcosa no?? Tutti dementi quelli che venivano a Chianciano a spendere negli alberghi??? Poi e' chiaro che spetta all'albergatore investite o per lo meno potenziare la sua struttura affinché produca sempre di più e per più tempo possibile.
Ti assicuro che sono molti quelli che lo hanno fatto!
Ora te la faccio io una domanda:

Perché devo pagare delle tasse il cui ricavato dovrebbe andare in servizi ridistribuiti dal comune ed invece non e' così?
Perché pago 26.000 euro di immondizia e devo andare a montepulciano a buttare le cassette di legno per esempio????
Perché pago 30000 euro di ici e il sindaco manco mi fissa un appuntamento per parlare del senso unico ??
Perché spendo 100000 euro di antincendio e mi fanno concorrenza con alberghi non adeguati alle norme vigenti??
Faccio quello che dici tu no?? Pero' non succede niente. Come mai??
Mica racconterai cazzate no?? Mi sembrava che tu sapessi verita' nascoste e ricette divine..

Anonimo ha detto...

Appunto, come dice l'esperto di marketing non tanto anonimo, le attività che hanno buscato di più sono quelle che hanno fatto investimenti, chi glie l'ha fatto fare quindi.
Credo che un bel corso di marketing andrebbe fatto non tanto agli imprenditori ma a chi ha governato e governa Comune e Terme (che guarda caso non provengono dall'imprenditoria). Ognuno si prenda le proprie responsabilità sulla gestione dei negozi ed alberghi, ma la strategia di una città viene dettata dalla politica e gli imprenditori non possono far altro che adeguarsi ed intercettare quello che passa il convento, nonostante le montagne di soldi che sono stati dati non tanto ai privati quanto a Comune e Terme, letteralmente buttati nel cesso (a Chianciano potresti fare anche un albergo sei stelle e sarebbe vuoto, un bel corso di marketing a chi ha commissionato e progettato il capannone ai Fucoli, le Terme Sensoriali o le piscine?).
Interessanti sono gli articoli postati dal blogger Pedone poco sopra da cui si evince che sono ignoranti in materia anche a Bologna e Montecatini.....

Anonimo ha detto...

Sto seguendo il dibattito, alla fine devo farmene una ragione, la frase preferita dalla moltitudine dei capiscioni di marketing, urbanistica, sociologia, termalismo, macroeconomia, energie alternative, geopolitica, che presto troveranno la formula per la nostra rinascita, diviene come non mai di stretta attualità e va gridata:
NON SONO QUESTI I PROBLEMI DI CHIANCIANO!

stefano ha detto...

Cari propietari di immobili commerciali e' evidente a tutti ma forse non a voi che tutte o quasi le attivita' sono in perdita secca per cui e' chiaro che i canoni di affitto che vengono richiesti sono assurdi e non sostenibili da nessuno.Stefano

Anonimo ha detto...

Ribadisco una mia speranza ed in caso un deciso appoggio ad una lista Ghiacciolo per le prossime elezioni!

non tanto anonimo ha detto...

anonimo delle18.43
Quando dici chi glielo ha fatto fare ti potrei rispondere che essendo persone che lavorano con passione, che nonostante il sistema hanno cambiato seguendo normali logiche di mercato,cercando una tipologia differente di clientela, con umiltà e rischo (cosa inevitabile).
Ma questa azione deve essere corale. Se invece la maggior parte apre attività ridicole, senza un minimo di logica o ricerca di mercato,o per passatempo , magari con negozi che puzzano di muffa , sempre uguali da 40 anni, con nessuna voglia di aggiornarsi e migliorare e quasi sempre con atteggiamenti e discorsi di antipatica "superiorità".( e non si capisce cosa giustifichi questo atteggiamento).
Forse la convinzione che il giochino durasse per sempre senza cambiare mai nulla?
Ma ripeto, ci vuole volontà, umiltà, cultura ( e se non la si ha ,almeno esserne consapevoli, farsi aiutare da chi può farlo e non nascondersi dietro atteggiamenti chiusi, arroganti ed anche molto invidiosi!(
Ma tant'è! Ormai la tragedia è compiuta, con tanto di megalapide orrenda in p.za italia!!!

per anonimo delle 18,49
visto che per te questi sono problemi esiziali ti prego di elencare "coraggiosamente" i veri problemi ( io li conosco ) ma voglio vedere se riesci a scriverli anche anonimamente.
Sappi che comunque è facile rintracciare chi scrive!
IO non ho problemi ad esserlo!

Anonimo ha detto...

VALTUBO SONO IO CHE NON SONO CAPACE A INVIARE I POST, OPPURE SEI TU CHE CENSURI TANTE COSE?

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

il problema è che se ripristiniamo la "vecchia" viabilità non è che tutto torna come prima.
Con i lavori di piazza Italia si sono persi molti posti auto e se si rimettesse il doppio senso in viale della Libertà nell'area ci sarebbe una carenza di posti auto come non mai.
Quindi la sperimentazione del Prof. Piccinelli è vincolata dal progetto di piazza Italia e come al solito la frittata è fatta e si aggiunge alla lunga lista di errori. Direi che questo è uno dei problemi di Chianciano anche se temo sarò prontamente smentito dal capiscione di turno

valtubo ha detto...

All'Anonimo 24 luglio 2012 12:08 (usate un nick, sarebbe meglio) in questi giorni non ho pubblicato solo un commento che conteneve termini offensivi, dunque se hai mandato commenti e non sono stati pubblicati è perchè non sono stati postati correttamente!
Se puoi riinviali grazie!

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

per non tanto anonimo delle 12.07, sono l'anonimo delle 18.59 (sei dieci minuti indietro) di ieri, volevo precisare, anche se credevo non ce ne fosse bisogno, che la frase fosse IRONICA, volevo solo evidenziare la massima, classica di tutti i chiancianesi con la scienza infusa che pontificano dicendo: non sono questi problemi di Chianciano! quando purtroppo sono questi eccome...

Collettivo della nana ha detto...

Stefano Mazzetti, ma è vero che vai a fà il cuoco alla festa della musica?
Non ci voglio credere, mica andrai a lavoro per i compagnucci amici del vice sindaco?
Se non sbaglio nel colletivo c'è anche il su figliolo!

faceto ha detto...

ahahahah!!! ma andateci ai fucoli, a vedere un po' di vita in un paese che è morto!!! sempre pronti a sparare sentenze e veleno su tutto e tutti. bravo Stefano, dimostri di essere superiore a tutta questa bassa gentaglia che ti etichetta come "quello che va a lavorare per i compagnucci" ... poi la frase sul figlio del vicesindaco ... vergogna, vergona e basta

Anonimo ha detto...

Bussolotti: "Abbiamo voluto dare una risposta ad un gruppo di giovani che da molti anni sta facendo cose importanti per Chianciano".
Qualunque significato cerchi di dare a tali parole, ti lascia esterefatto!!!

P.D.L. - Chianciano Terme ha detto...

Purtroppo quello che avevamo previsto e reso pubblico nel precedente comunicato si è puntualmente avverato: già alla prima rata dell'I.M.U., delle cifre che erano state previste nel Bilancio del Comune mancano quasi 400.000 euro ( di cui poco meno di 70.000 dalla prima casa ed il resto da immobili diversi ), quando sostenevamo che il bilancio approvato dalla maggioranza era un mero esercizio contabile perchè lo stesso era privo della copertura finanziaria prevista e necessaria, non lo facevamo per diatriba politica ma per denunciare per l'ennesima volta quella situazione che comunque era ed è nota a tutti e cioè che i nostri citttadini non erano nelle condizioni di far fronte al pagamento di questi tributi. Quei consiglieri della maggioranza che hanno sostenuto con il loro voto favorevole il bilancio facendo comodamente finta di non cogliere questi aspetti anzi detti, se ne assumono oggi le piene responsabilità. E' palesemente in atto il tentativo di scaricare su chi amministarerà Chianciano in futuro, il peso di anni ed anni di mala gestione che hanno lasciato Chianciano Terme nel degrado e nella pressochè totale carenza infrastrutturale che rendesse il nostro paese attraente nel mercato turistico attuale. Ci troviamo ad affrontare il più cupo capitolo della storia di questo Comune. Redniamo noti questi dati perchè riteniamo giusto che i cittadini sappiano a che cosa il Comune sta andando incontro.

Robin Hood ha detto...

A proposito dei posti macchina persi causa "l'abbellimento" di piazza Italia, se una persona con la testa sulle spalle ripristinasse la viabilità in via della Libertà, logicamente togliendo quel cavolo di senso unico ( e cosi anche per tanti altri che a parer mio sono una vera e propria stron.....) e riuscisse a far aprire il famoso parcheggio coperto di via delle Rose,costruito e mai utilizzato non si sa per quale motivo, allora si che si inizierebbe a vedere a Chianciano qualcuno che capisce qualcosa.Il problema che questo non sarà facile che accada dato che di teste qui ce ne sono molte ma tutte non utilizzabili. Si fosse mai visto a Chianciano una cosa fatta bene. Un saluto.

Anonimo ha detto...

articolo di anna duchini su la nazione"...sono il futuro di chianciano..."
OK. Bravi, bella organizzazione per la festa, ma non li cercà per altro, perchè sò tutti come i maialini d'india....a cercà il primo buco per nascondersi. altro che futuro di chianciano!

Anonimo ha detto...

Cosa? Quasi 400.000 euro di ammanco sul bilancio dall'imu gia' alla prima rata? Valtubo ma sei sicuro di quello che e' scritto sarebbe una notizia di una gravita' inaudita, insostenibile e devastante. Sicuramente si sono sbagliati, vorrebbe dire che, considerati i tagli di trasferimento, andiamo incontro al fallimento del Comune e che comunque abbiamo un dato da fenomeno su scala nazionale...No, e' sicuramente un dato falso, una stupidaggine....quasi 400.000 Euro alla prima rata fa sorride.

Fabrizio Giugnoli ha detto...

In un momento così difficile a me piacerebbe che il Primo Cittadino di questo paese si esprimesse su alcune questioni cruciali :

a) Bilancio- Sarebbe bello che lo stesso fosse illustrato ai cittadini in maniera comprensibile, che fosse esposta la sua sostenibilità circa l'anno in corso, ma anche quella relativa agli anni futuri, ovvero fossero spiegati a tutti i flussi previsti delle uscite e delle entrate. Numeri chiari, perché poi non vorrei che poi con la prossima amministrazione si giocasse a scaricabarile mentre in realtà si va dritti verso il commissario e poi al fallimento, vedi doc. pdl sopra.

a1) Tasse - Questione rivalutazione rendite catastali, aliquote IMU, tariffe servizi Sienambiente e Nuove Acque, studi di settore, richiesta stato di crisi.
Anche qui l'amministrazione farebbe bene ad esprimersi e scegliere una volta per tutte da che parte stare. E' mai possibile che qui tutto costi il massimo, tutto funzioni al minimo e che si pretendano comunque soldi da aziende già allo stremo con la concreta possibilità di farle fallire di Tasse? Non so se tutto questo è legittimo (secondo me no, ma è questione nazionale), ma in ogni caso possibile che nulla si possa modificare e non ci siano alternative meno assurde?
Vogliamo attenerci alle semplici questioni di bilancio o vogliamo una volta per tutte affrontare il problema di fondo, ovvero che equità significa pagare le tasse sul reddito in cambio di servizi, e non pagare sul non-guadagno e sui non-servizi?

b) Terme - Vista la situazione drammatica delle Terme S.p.a. sia da un punto di vista di bilancio, che delle risorse future disponibili, che gestionale, per non parlare del deficit cronico di progetti di rilancio, ritengo che il Sindaco abbia altresì il DOVERE di illustrare ai cittadini le ipotesi attualmente in discussione tra i soci sul futuro delle stesse Terme. Sono certo, visto il ruolo che occupa, che il nostro Primo Cittadino ha già da tempo avuto colloqui chiarificatori con i soci di maggioranza su questo tema, che è ovviamente uno dei nodi centrali di questo paese e che quindi può già da subito dire alcune brevi, ma chiare parole tranquillizzanti in merito.

c) Piano strutturale - A che punto siamo? Tutto si concluderà con una semplice presentazione finale (quando?) o sono previsti ulteriori passaggi?

d) Visione del Paese - A me piacerebbe anche che il Sindaco chiarire meglio una frase presente sulla risposta data dallo stesso al Sole 24 ore che sembra essere passata quasi inosservata, ovvero (cito)
" Ma la commercializzazione del prodotto turistico e la riqualificazione delle aziende compete all'imprenditoria locale". E' proprio sicuro il nostro primo Cittadino che i suoi compiti terminino quando finisce la posa del travertino e che invece non gli competa anche quello di guidare la riprogettazione del prodotto turistico e di un'intera economia? Cosa vuol dire quella frase? Che l'amministrazione delega tutto ad una imprenditoria che a questo punto (a me sembra così evidente!) non ha né le capacità né le risorse per farlo se non guidata dalle istituzioni?

Anonimo ha detto...

Scusate, mi sono informato, non e' una bufala, e' la verita': mancano gia' alla prima rata imu poco meno di 400.000 euro. E' una catastrofe, i cui effetti si manifesteranno concretamente entro un anno e mezzo con la cessazione dei flussi di cassa. Tecnicamente siamo al default, al fallimento. Alla fine i nostri amministratori ce l'hanno fatta. Pare che percentualmente il dato sull'ammanco sia il piu' alto d'Italia. Uno dei primi effetti che vivremonsulla nostra pelle sara' il don grade del rating creditizio per cui a Chianciano sara' praticamente impossibile ottenere risorse finanziarie dalle banche per famiglie e soprattutto imprese. E' davvero finita amici.

Anonimo ha detto...

Come fai a dare sostegno a questo Sindaco...Un Sindaco che porta avanti come baluardo Chiancianese il "Collettivo Fabrica"....agglomerato di personaggi borderline di cui la maggior parte non sa che vuol dire lavorare e di conseguenza pagare tasse...persone che si alzano la mattina alle a 12 e vanno avanti se i genitori o "altro" gli fanno pervenire 4 spiccioli. La verità è che questo paese è in over da troppo tempo....se ho voluto fare buisness ho messo a frutto la mia arte fuori da qua....però adesso vi leggo e commento in compagnia di un Don Perignon guardando il tramonto di Eivissa. Ciao Chianciano!

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere cosa c'è di sbgliato nella FESTA DELLA MUSICA???
Fate bene a criticare chi in un modo o nell'altro prova a fare qualcosa per Chianciano,continuate così!!!
Che vergogna

Anonimo ha detto...

...nella Bibbia quel giorno e' chiamato Armageddon, cioe' la fine di tutte le cose...

Anonimo ha detto...

Caro Giugnoli, ancora non hai capito che le istitizioni non devono essere capitani d'industria (non è il loro compito e d'altronde non potrebbero mai in ogni caso).Devono limitarsi a creare le condizioni per cui chicchessia possa investire ben sapendo di essre supportato, aiutato ed agevolato dalle istituzioni. Esattamente l'opposto di quello che è stato fatto qua!
Ovvero ostacolsre in tutti i modi qualsiasi investimento serio. Poiché non ricadeva nella sfera di controllo "sistemica" veniva messo in atto qualsiasi mezzo di discredito (speculazioni, ruberie e quant'altro) fosse consono al risultato finale. Ovvero impedire l'avvento di qualsiasi cosa che poresse mutare gli equilibri locali.Questo riferito anche alla maggior parte degli albergatori e commercianti locali.
Ovviamente senza progresso , aggiornamenti,investimenti , servizi decenti e nuovi motivi di attrazione la fine di tutto era inevitabile.
Nessuno ha il coraggio di vedere la montagna che ha davanti!
Ovvero un paese ostaggio di appalti e sprechi inutili per la cittadinanza. Almeno per la maggior parte!

Confesercente ha detto...

Anche noi di Confsercenti avevamo subito segnalato tramite Bennati che il bilancio era privo di copertura finanziaria a causa dell'impossibilita' del pagamento dei tributi locali, e proprio in quella circostanza avevamo consiglato al Sindaco di dimettersi e consegnare Chianciano al Commissario prefettizio.

Anonimo ha detto...

Dal Cittadino online:

Chianciano: la crisi della Giunta... e quella della città
Il PdL, dopo le dimissioni del terzo assessore, ha avviato una raccolta firme per chiedere le dimissioni del sindaco Ferranti

CHIANCIANO TERME. Dopo le dimissioni dell'assessore comunale allo sport, Paolo Piccinelli – terzo assessore che si è dimesso dopo appena 3 anni dalla nomina della giunta comunale andando adesso a ricoprire la carica di consigliere comunale - il gruppo del PdL è tornato, in questi giorni, a chiedere prepotentemente le dimissioni del sindaco Gabriella Ferranti. Questa, ancora convinta dell'assoluta fiducia dei cittadini verso la sua giunta comunale – intervistata dalle telecamere della televisione locale “Teleidea” - ha dichiarato: “Io quando ho modo di parlare con i cittadini ricevo molti segnali di costante fiducia e di partecipazione. Sono una persona che quando prende degli impegni li porta a termine comunque, ovviamente fino a che persiste il consenso minimo per poter governare”. Dunque, nessuna intenzione di lasciare la tanto desiderata poltrona da parte del sindaco in carica, che però dovrà fare i conti, in un futuro molto prossimo, con i sempre più presenti messaggi di sfiducia che arrivano, in questi giorni, sui blog chiancianesi.

Difatti, tramite i sondaggi - realizzati su alcuni blog, "Valtubo" in testa - e prendendo per buoni i dati pubblicati, il 77% della popolazione giudica l'operato comunale molto negativo, optando per dimissioni immediate, e solamente il 10% giudica positivo quanto fatto, andando contro la proposta di dimissioni. Il restante equivale agli incerti. Un numero che dovrebbe far riflettere e che fa il paio con le lamentele che si sono sollevate negli ultimi mesi in città circa la gestione di una crisi che non trova rimedio e che ha messo in ginocchio diversi imprenditori locali. Polemiche sulle piscine termali ancora chiuse, sui lavori pubblici in città che non consentono un uso degli spazi pubblici "rilassante" per i pochi turisti presenti... insomma, per la cittadina termale il periodo è di quelli oscuri!

La situazione si sta facendo sempre più complicata per l'attuale sindaco, soprattutto dopo che il PdL ha deciso di farsi promotore di una raccolta di firme per convincere Ferranti alle dimissioni. Iniziativa che pare stia riscuotendo un discreto successo.

Come andrà a finire ancora non è dato sapere, ma sicuramente la situazione per il Comune di Chianciano, sia a causa della quasi inesistente solidità della giunta e sia per questa tremenda crisi che sta attanagliando la città termale ormai da oltre un decennio, si fa sempre più triste e caotica.

Anonimo ha detto...

Se quei dati sono reali presto torneremo nuovamente alla ribalta sul Sole 24h!
Il disastro finale è prossimo, mi dispiace per tutti gli altri, me compreso, ma...

E' sempre troppo poco per chi gli ha dato il voto!!!

Anonimo ha detto...

Non possiamo piu' resistere, riversiamoci pacificamente in massa al consiglio comunale di lunedi' sera. Tutti indistintamente dalle simpatie politiche, questa gente se ne deve andare.

Anonimo ha detto...

secondo me il futuro di Chianciano non possono essere solo i negozi e i ristoranti,ma la valorizzazione del territorio:panorami da fotografare,qualità del cibo da assaggiare,rivalutare e non tartassare i piccoli artigiani,pittori,artisti in genere.E se il Collettivofabrica fa qualcosa per far alzare la gente dal divano,ben venga.Chi se ne f...se c'è di mezzo il filio del vicesindaco o meno.Non difendo nessuno,tanto piu' che è da poco che abito qui e non ho votato per questa giunta,ma perchè solo lamentarsi?Chianciano anni 60/70 non tornerà piu',mettetevela via.il mondo è cambiato e sta male,non solo Chianciano.

Anonimo ha detto...

Questa gente pur di non rinunciare allo stipendio aggiuntivo che gli da la politica non se ne andra' mai e finira' quest'opera nefasta di disastro. Che schifo. Chi fa politica non dovrebbe essere retribuito od almeno dovrebbe pagare i danni che fa.

Anonimo ha detto...

Qualcuno mi sa' spiegare. . . . per quale motivo . . . . La classe politica a chianciano ma anche in italia. . . Fa' l' esatto contrario di quello che il la ragione mai farebbe. Chianciano e' alla fame. . Pero' avremo le troscette in piazza italia. .ci sara' un responsabile che ha firmato, o i soldi sono piovuti dal cielo, con 1 milione e rotti di euri quante cose piu' urgenti si potevano fare . . . . Magari assumere persone che mantenevano degnamente quel poco che resta. . . ( magari chiancianesi e non . . . ) e' vero che il comune da ai somali 40 euri al giorno assumendoli ? Se si , nn e' l' ennesima beffa x noi chiancianesi? Che gli estra comunitari all' alberghiera hanno il 6 politico di diritto e libri e tasse vari gratis e' vero? Bha'! Fate un po voi!
Per i miseri imprenditori che restano. . . Mantenere tali carrozzoni sara' sempre + difficile, noooo?