e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

mercoledì 7 gennaio 2009

Promozione di “Chianciano Terme”

Chiedo analisi, commenti e suggerimenti, sul funzionamento di APT, Associazione Albergatori ed Associazioni di Categoria, per migliorare la promozione del prodotto “Chianciano Terme” e dei servizi ad esso collegati.

Saluti,

Valtubo

25 commenti:

Anonimo ha detto...

perchè esiste ?????

il moralizzatore ha detto...

come giustamente scritto sul precedente post, l'APT è inesistente, basta vedere la vetrina.
Tutto, tranne che Chianciano!

sgrillicchia ha detto...

Volete farvi du' risate?
Vi consiglio la lettura del Piano marketing per la promozione di Chianciano al seguente indirizzo che è sul sito del Comune:

http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/sportello/resources/allegati_settori/presentazione%20artefatti.pdf

Vorrei sape' quanto saranno costate la fila di str.....e scritte lì tipo il nuovo orrendo marchio, la scelta dei colori, tutte quelle frasi senza senso scaturite da chissà quali fini menti (addirittura si pensa per rilancià Chianciano di fa' l'adesivi pe' la smart).
Ma è possibile che a Chianciano bisogna sempre fa' le cose che un servono e quelle che servono mai?
Si salvi chi può!

maurikx ha detto...

Promozione!!!? Ma se fanno una manifestazione in piazza Italia in Paesa vecchio non si sa niente e viceversa

Anonimo ha detto...

ho seguito il cosiglio di sgrillicchia e veramente mi sono divertito a vedere che razza di pataracchio hanno fatto . cose che neanche all'asilo i bimbi di 3 anni fanno peggio . in che mani siamo!!!!

Ghost(o) ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
valtubo ha detto...

Ho ritenuto di eliminare il post in quanto conteneva inesattezze evidenti.

Ghost(o) ha detto...

Ok, ho sbagliato io.
Mi scuso con gli interessati, soprattutto verso chi, in quel ruolo, è innanzitutto un lavoratore ha busta paga.

Ghost(o) ha detto...

Sul sito delle terme il tariffario in pdf è ancora quello del 2008.
Può darsi che sia ancora valido, ma oggi è il...

bocca della verità ha detto...

Salute a tutti i bloggers. Voglio portare il mio contributo su questo argomento.
Secondo me il nuovo logo o marchio di Chianciano Terme rappresenta un gravissimo errore di comunicazione, sia in termini di tecnica comunicativa sia di semplice immagine.
La scelta di costringere il nome di “ Chianciano Terme ” all’interno di un cubo in bianco e nero è assolutamente errata. Il nome è l’emblema stesso di una impresa o di una località e non può e non deve essere sillabato. Immaginatevi se Montecatini Terme diventasse MONTE – CATINI – TERME o se Salsomaggiore Terme diventasse SALSO – MAGGIORE – TERME. Immaginatevi la presentazione di tale marchio nelle Fiere Internazionali estere. La gente non capirà mai il vero nome della nostra località termale.
Il nome doveva essere scritto per esteso CHIANCIANO TERME e forse anche attaccato CHIANCIANOTERME anche per rafforzare il concetto che CHIANCIANOTERME E’ UNA SOLA ED UNICA LOCALITA’ TERMALE che ha la peculiarità della cura del fegato,
e seguitiamo a scrivere lo slogan CHIANCIANO FEGATO SANO e qualcuno si ricorderà anche che si aggiungeva ; “PORTAFOGLIO ALLA MANO” a significare che Chianciano era meta ambita da tutti ma raggiungibile da pochi..
Forse vi sarà capitato di vedere in alcuni siti di mapping che le località sono due distinte Chianciano e Chianciano Terme e forse vi sarà capitato di vedere e sentire alla TV e alla radio che al riguardo di alcuni eventi, cito per ultimo l’Assemblea di Rifondazione Comunista di ieri al PALABRUCO, i conduttori televisivi dicono: a Chianciano si è svolta ……. Non dicono mai a Chianciano Termes si è svolta ….
Spesso ho notato che persino negli stendoni esterni e nei tabelloni di sfondo degli scenari quando si scrive la località si scrive solo Chianciano e non Chianciano Terme.
Chianciano Terme deve ritrovare una nuova riconoscibilità ovvero una riaffermazione della sua peculiarità ed eccellenza.
Guardate ad esempio il sito www.vivichiancianoterme.it/splash.swf dapprima appare tutta una costruzione grafica di cerchi e gocce colorate il cui significato è decritto nella presentazione del sito dell’APT - http://www.comune.chianciano-terme.siena.it/sportello/resources/allegati_settori/presentazione%20artefatti.pdf un gioco di movimenti e di colori non comprensibile e senza nessun significato – non rappresenta nulla e non conserva nessun ricordo!
Poi arriva il sito dell’APT, con colori di sfondo azzurri molto scuri e con didascalie a caratteri piccoli di colore azzurro più scuri di difficilissima lettura, anche mettendo nella “visualizzazione” “dimensioni del testo molto grandi. E’ un sito fatto male, che non dispone bene il visitatore del web, che non invita ad entrare, che non incuriosisce.
Non mi soffermo sulla scelta dello slogan “e’ una scelta la vita: viviamola insieme” e sui temi che ricordano i tempi in cui Chianciano Terme è stata frequentata da personalità, come Fellini negli anni ‘60, e Pirandello nei primi del novecento, chi ha pensato tali ricordi si è dimenticato di Garibaldi e di Santa Caterina da Siena e forse ci veniva anche Porsenna. Comunque tale argomento sarà toccato nel Forum del 26 febbraio intitolato : Da Augusto a Fellini: gli argomenti di una comunicazione vincente
Ma adesso la gente si sposta dove esiste il “contemporaneo”, l’”evento di massa” attuale, il “fatto mediatico” , vedi ad esempio la notorietà che ha portano a Città della Pieve il serial TV dei CARABINIERI; facciamo venire qualche personaggio noto della TV o del CINEMA o della SPORT a fare la cura del fegato! E vedrai come la notorietà di Chianciano Terme riprenderà vigore.
A Chianciano non c’è un locale notturno, dancing o night, discoteca, che possa avere una sua rinomanza. Alla sera vi sono aperti solo alcuni bar di modesta qualità, ineleganti, basta fare il confronto con altri centri di villeggiatura per valutarne la modestia.
Adesso è chiuso anche il Cinema Garden! Da quando è stata realizzata la MULTISALA a Querce al pino il cinema a Chianciano Terme non c’è più! INCREDIBILE MA VERO!
E QUI DOVETE SAPERE CHE IN UN PRIMO MOMENTO LA SIG.RA PATRIZIA GAMBINI AVEVA INTENZIONE DI REALIZZARE LA MULTISALA A CHIANCIANO TERME, MA IL SINDACO BOLICI E LA SUA COALIZIONE DI ALLORA GLI RISPOSERO CHE A CHIANCIANO TERME NON VI ERANO POSTI ADATTI PER TALE SCOPO. PENSATE BENE, LA STESSA PROPOSTA FU POI FATTA AL SINDACO DI CHIUSI CHE NEL GIRO DI UN ANNO DETTE INIZIO ALLA REALIZZAZIONE!
ALTRO GRAVISSIMO ERRORE DEI NOSTRI AMMINISTRATORI CHE NON SONO MAI RIUSCITI A COGLIERE LE OCCASIONI PROPIZIE.
Il palabruco potrà offrire qualche evento di second’ordine con cantanti e orchestre di secondo piano, ma mai spettacoli e cantanti importanti data la modesta ospitalità, meno di 1000 posti, e la mancanza di un idonei spogliatoi e palcoscenico.
E io mi domando come possiamo richiamare gente a Chianciano dicendo loro “E’ una festa la vita: viviamola insieme” e poi presentarci con il solito calendario d’eventi “Un the con gli etruschi” “Le notti dei sensi” ecc . Basta scorrere il sito Eventi dell’APT per capire la mediocrità di quanto messo in calendario.
PERÒ PER DARE PUBBLICITÀ A TUTTO QUESTO SI SPENDONO 450.000 EURO!.
Adesso invece c’è la fase 2: i 5 FORUM organizzati per l’autocelebrazione dell’amministrazione comunale (SINDACO) e della APT (Grazia Torelli)
29 gennaio 2009, Sala Fellini
CHIANCIANO. DALLE TERME ALLE QUATTRO CITTÀ IN UNA
Il brand Chianciano Terme
Una nuova identità per una pluralità di visitatori
Le quattro città in una: terme, cultura, tempo libero, meeting
interventi: Prof. L. F. Punzo, R. Pristerà (Osservatorio per il turismo sostenibile)
12 febbraio, Polivalente
TURISMO COME PARTECIPAZIONE
La condivisione del senso di appartenenza: le communities
La conduzione familiare come vantaggio competitivo
La nuova concezione dell’accoglienza: da villeggianti a cittadini temporaneamente residenti
interventi: Prof. L. F. Punzo, R. Pristerà (Osservatorio per il turismo sostenibile)
26 febbraio, Sala Confesercenti
CHIANCIANO TERME: IDENTITÀ ED EMOZIONI
Turismo come esperienza da condividere: nuove strategie di comunicazione
La propria storia come vantaggio competitivo
Da Augusto a Fellini: gli argomenti di una comunicazione vincente
interventi: Prof. A. Simonicca (Università di Roma “La Sapienza”)
5 marzo, Sala Fellini
CHIANCIANO TERME: UN BRAND ISOLATO O IL CUORE DI UNA RETE?
Punto di arrivo e punto di partenza: Chianciano Terme e il rapporto con il suo territorio
Migliorare i fattori di vantaggi competitivi
Terme sensoriali, eventi e nuove sfide
Nuovi prodotti tematici
interventi: Prof. L. F. Punzo (Osservatorio per il turismo sostenibile),
Prof. A. Simonicca (Università di Roma “La Sapienza”)
12 marzo, Sala Confcommercio
CHIANCIANO TERME: NUOVI STRUMENTI PER IL MERCATO
Nuove tecniche e tecnologie del marketing e della comunicazione
I canali di commercializzazione
Gli argomenti ed i prodotti per essere competitivi su nuovi mercati
interventi: Prof.sa Costanza Nosi (Università di Siena),
Prof. A. Simonicca (Università di Roma “La Sapienza”)
Coordina David Taddei, giornalista ed esperto di comunicazione.
Durante i forum è possibile richiedere documentazione per l’uso del Marchio Promozionale.
Inizio ore 15,00.
MA QUANTO COSTERANNO QUESTI 5 FORUM?
QUANTI PRANZI E QUANTE CENE SARANNO PREDISPOSTE?
MA QUANTI NUOVI CLIENTI ARRIVERANNO DOPO QUESTI 5 FORUM?

DAGO 56 ha detto...

Salve a tutti.
Anche se chiancianese chi scrive non ci capisce una mazza di promozione e ammetto che ho aperto questa parte del blog quasi svogliatamente, per cui ringrazio vivamente BOCCA DELLA VERITA’ per avermi appassionato a questo tema spiegandolo e rappresentandolo con tanta schiettezza e chiarezza.
Grazie

bava a la bocca ha detto...

Come si dice dalle nostre parti, se non si comincia a cava' dal nido questa miriade di leggere che occupano posti vitali per il rilancio di CHIANCIANO TERME saremo sempre legati al palo.Ma a CHIANCIANO TERME si fanno parecchie chiacchere,male voluto un'è mai troppo.

moralizzatore ha detto...

Quanta verità nelle parole di "bocca della verità"!!!
Quanti soldi buttati al vento!!!

Anonimo ha detto...

Buonasera a tutti da IL FORESTIERO,
mi congratulo molto con - La bocca della verità- ha detto delle cose che rispecchiano fedelmente ciò che stà succedendo a Chianciano, [ bisognerebbe trovarsi d’accordo se chiamarlo Chianciano o Chianciano Terme, sembra che ci sia gente che ci tiene in particolare a precisare questa situazione, io credo che dovrebbe essere la stessa cosa, il comune è sempre lo stesso, il sindaco dovrebbe curare gli interessi di tutto il comune, ma c’è ancora gente che del paese non gliene frega niente e allora dice che bisogna chiamarlo Chianciano Terme, così si fanno gli interessi delle Terme]
Questo significa che se ancora ci sono delle persone che pur essendo nate in fondo a via Solferino, non si sentono più chiancianesi ma termali mi, domando io come possa essere possibile mettere insieme un gruppo di menti capaci di rompere questa egemonia politica che ormai dura da troppo tempo, che ha già fatto i propri interessi e non quelli del paese, che come ho già scritto in un altro mio post, mentre era il tempo delle vacche grasse, loro facevano la trama per il futuro, ed oggi ci troviamo qui a mangiarci i gomiti perché non sappiamo come fare, perché non ci fidiamo più di nessuno, perché al di fuori di coloro che ci hanno governato fino ad ora e sono convinto che riusciranno anche questa volta malgrado tutto a governare ancora e chissà per quanto tempo.
Allora voglio dire a – bocca della verità – se lui conosce così bene tutte queste cose, perché non comincia a scrivere anche qualche idea come fare per poter almeno cominciare a scalzare quelle persone che faranno tanti pranzi e tanti viaggi alla faccia nostra, mi sembra molto inserito nella materia e poi si ricordi di un vecchio detto; non si può lanciare un sasso e poi nascondere la mano. Saluti a tutti IL FORESTIERO.

bocca della verità ha detto...

Salute a tutti.
Ancora una volta entro nel merito delle azioni pubblicitarie intraprese da chi ci governa e dal loro modo di dare corrette informazioni
Ad esempio le Terme per mezzo del Presidente Sirio Bussolotti e del Direttore Pier Francesco Bernacchi hanno presentato a mezzo della stampa locale di venerdì 30 u.s., il nuovo programma per il 2009.
Tra l’altro spicca per le gravissime incongruenze il fatto che c’è una promozione con sconti del 25% per i residenti delle tre province Siena Arezzo e Perugina sui trattamenti del Centro Benessere (Sillene?) mentre per il Salone Sensoriale lo sconto è limitato al 10% e questo fino al 31 marzo 2009.
Tutto questo per ingraziarsi le comunità locali senesi che hanno aspramente criticato l’operato dei finanziamenti elargiti dal Monte dei Paschi per la realizzazione delle Terme Sensoriali che sarebbero dovute costare 3 milioni di euro mentre hanno superato abbondantemente i 5,5 milioni.
In questo modo pensano di limitare le critiche.
Ma ci pensate quanto tali inviti saranno di contrasto con i possibili potenziali clienti che prenoteranno presso gli alberghi e poi non riusciranno a prenotarsi anche alle Terme?
Non potevano limitarsi a offrire alle tre province tali servizi solo nei primi 4 giorni della settimana quando le Terme Sensoriali sono quasi vuote, e lasciare il venerdi, sabato e domenica per i clienti nazionali che pernottano negli alberghi?
E poi …. dicono di aver fatto 13000 copie del catalogo in italiano, 5000 in lingua inglese e 3000 in lingua russa, ma si sono dimenticati dei francesi dei tedeschi e degli spagnoli….. perché? Sono
Ma che pensano di fare con una “tiratura” così limitata di cataloghi …… una campagna di marketing per pochi intimi?
Sono “tirature” che fa abitudinalmente un qualsiasi Albergo importante …. da solo….., e che distribuisce ai propri clienti ed alle agenzie di viaggio.
Figuriamoci ad esempio se da tali cataloghi si potesse pensare un ritorno (ottimistico) di nuovi clienti 1 su 100, porteremo a “casa” 130 italiani, 50 inglesi e 30 russi …….molto confortante.
E che c’è bisogno di fare un’altra campagna di Russia? Non l’ha già fatta il Sindaco nella primavera del 2008? Quando tornò disse che era stata una esperienza estremamente positiva (forse per il suo tornaconto personale) e che c’era stato tantissimo interesse da parte dei russi per la nostra stazione termale. Ma voi li avete visti?
Qualche parola anche sui lavori delle piscine Sillene.
Sono terminati gli annunci ufficiali sulla data di possibile apertura sui giornalini del Comune, Sull’ultimo numero il Sindaco afferma che vi sono 7 milioni di Euro a disposizione della Immobiliare, “risorse tutte disponibili”.
Però non ci concede più l’illusione di una data di apertura ed inoltre non ci dice se i lavori potranno mai essere completati.
L’affermazione del Sindaco è studiata in modo tale da dire qualcosa (poco) e non dire tutto (praticamente niente).
I lavori sono stato condotti per stralci di cui non conosciamo il numero, Non sappiamo il costo complessivo dell’operazioni. L’anno scorso si parlò di un investimento complessivo di 12 milioni, C’è ne sono solo 7. Perché il Sindaco non ci dice come potrà reperire i 5 milioni mancanti?
A quando il prossimo annuncio sull’apertura? Ma perché ancora i politici come Fausto Norrito non si ritirano dalle responsabilità che hanno assunto ma che non riescono a condurre in porto?

Polmone Destro ha detto...

Ho assistito alla trasmissione su Tele Idea, che riguardava il primo appuntamento dei Forum per il nuovo brand di Chianciano Terme e l’assessore al Turismo parla del fatto, che proprio durante il primo incontro è stata denunciata l’assenza dei collegamenti di trasporto pubblico per le maggiori manifestazioni dei dintorni, Bravio, Teatro Povero etc. , dicendo che dobbiamo organizzare una rete tra tutti gli operatori.
Ma se ne accorge solo adesso???
E per 5 anni che ha fatto, a parte presenziare a manifestazioni???

Anonimo ha detto...

La scelta di un nuovo progetto di comunicazione é molto importante e se tutte le cose messe come da programma fossero applicate al 100% come scritte sarebbero già qualcosa in questo mortorio assoluto.
Io farei venire tutti i Chiancianesi nelle montagne del trentino per far capire come si fà promozione e come si gestisce il patrimonio della clientela.
Dovrebbero proprio iniziare li all?Apt ad avere un atteggiamento diverso e non essere sempre incazzati e nervosi e solo pronti a prendere i reclami che i clienti fanno ai vari Hotel come se i vari dipendenti dell'apt fossero contenti e felici di questo.
E poi dovrebbero essere vestiti in modo carino e accogliente e non da strafalcioni e magari nemmeno si alzano quando arriva il cliente davanti e la domenica stanno chiusi perche' nessun fa' il sacrificio di stare li.
SCHIFOSIIIIIIIIIIIIIIIII
Incominciamo a svegliarci tutti COMPRESO IO CHE SCRIVO.
Proviamoci tutti insieme partendo da noii giovani......

moralizzatore ha detto...

Vorrei complimentarmi ancora una volta con "bocca della verità" x il bel post che ha scritto, con la speranza che qualche "compagno che legge il blog, possa dare qualche risposta in merito!!!

Anonimo ha detto...

il sondaggio per ora dimostra quanto è necessaria la realizzazione sia del bruco che del futuro palacongressi.........

Una Mamma ha detto...

Ho comprato la rivista TURISTI PER CASO di Marzo 2009 che a pag. 58 ha un servizio intitolato “Val d’Orcia, un luogo dove tornare e ritornare”, in cui c’è un itinerario di una settimana con descrizione di tutti i paesi della zona.
Dopo aver elogiato Castiglion d’Orcia, Pienza, Monticchiello, Bagno Vignoni, Rocca d’Orcia, San Quirico e Montepulciano si arriva a Chianciano e testuale:
“Ci dirigiamo in seguito verso Chianciano Terme. La storica località è diventata ben poca cosa rispetto a ciò che si è costruito attorno, specialmente per quanto riguarda gli alberghi volti a soddisfare la continua crescita turistica. Approfittiamo anche noi per bere qualche bicchiere di acqua diuretica e passeggiare nel parco delle Terme. Passiamo poi per Chiusi……”.
Complimenti per come APT, Amministrazione e Terme hanno saputo “evidenziare” Chianciano in questo reportage.

Nicola Bettollini ha detto...

Salve sono Nicola Bettollini, figlio di Enzo Bettollini, proprietario dell'Hotel Bellaria. Mio padre è stato promotore in passato di molte battaglie per Chianciano, fondatore della Cooperativa Universale Acquisti, socio fondatore della CAT...etc. etc. Oggi io kmi trovo ad amministrare il patrimonio di famiglia e mi accorgo di quanto la situazione turistica Chiancianese sia in declino, anche per quanto riguarda il personale e cioè finchè mio padre era in posizione abbastanza rilevante e faceva il bene della città e dei suoi abitanti, nessuno può dire il contrario perchè sarebbe una menzognia, niente da dire ma adesso ce non ricopre nessuna carica pubblica e/o privata, le varie asscoiazioni pubbliche e private, non ci degnano neanche di uno sguardo, non sto parlando di favoritismo ma del normale svolgimento delle pratiche e richieste come tutte le persone fanno senza preghiere o aiuti. In questo modo, come molti albergatori hanno già fatto, si favorisce, di solito, l'abbondono delle strutture a favore di personaggi molto disutibili che sono arrivati nel tempo a Chianciano, oppure la chiusura a tempo indeterminato se non si trova un compratore con le conseguenze del caso (vedi gli alberghi o le strutture che giacciono abbandonate). Un caso eclatante è quello dell'ex Villa Ada, venite a vedere in che modo è ridotta, dopo 10/15 anni di abbandono, vendite fasulle, lavori che iniziano e non si sa mai quando finiscono, addirittura in comune, dai carabinieri, alla polizia, in asl nessuno sa come procedere contro questa situazione e addirittura in comune nessun sa chi sia i proprietario ad oggi, quando pochi giorni fa gli ennesimi operai hanno fatto la loro venuta dicendo che avrebbero cominciato fra 1/2 settimane, faccio presente che l'immobile ha preso fuoco già 4 volte e nessuno si è preso la briga di andare a controllare in fondo eventuali responsabilità...Come si fa, dico io a non sapere chi sis il proprietario, quando c'è una ditta che deve cominciarei lavori e faccio anche presnte che non sarà l'unico cantiere alla Rinascente, perche in Via C. Marchesi c'è nè già un altro che lavora correttamente, senza indugio e con educazione ma serebbero 3 in un raggio di 50 m. se si conta quello dell'ex pensione Santiccioli che hanno messo piede all'inizio dell'inverno e poi spariti! Adesso voglio dire che dopo vari sollecitazioni, telefonate, incursioni in comune, carabinieri....nulla è stao fatto o poco ma se mio padre fosse ancora a ricoprire cariche? Errore di fonfo ed orrore, tutti vanno aiutati ed assistiti a differenza delle cariche ricoperte, a Chianciano succede spesso, mio padre se ne è sempre lamentato e lui aveva favorito il normale svolgimento ed aiuto di tutti i cittadini, senza guardare allla loro importanza o meno per quanto riguarda l'ambito dei suoi operati ma ciò non è stato riconosciuto. Mi chiedo quante persone hanno ricoperto o non, cariche a Chianciano? Chi veramente gode di favoritismi? Stiamo sempre a criticare gli albergatori ma ci sono anche quelli che si sono battuti per la città e ci stanno rimettendo per essersi esposti troppo ed adesso se ne pagano le conseguenze. Tutto cià è veramente ignobile, la città è in mano a una combriccola di affaristi e tutti se ne stanno in silenzio come nelle montagne dell'aspromonte (poveri noi!). I giovani se ne fregano e quei pochi che sono rimasti a Chianciano sono aggrappati alle mammele dei genitori, non muovono un dito per l'azienda di famiglia e fanno addirittura altri lavori, non tutti sono così ma tanti non si dicostano molto dalla mia rappresentazione! E' ora di daris na svegliate me non solo sul blog anche materialmente, esponendosi in prima persona contro chi vuole ammalare il nostro paese, interni ed esterni. Diciamolo una volta per tutti! Per es. il proprietario dell'Hotel Europa, Quisisana,Ariston, On The road's Pub e discoteca Ion, non ha un buona nomea e fin qui nessun problema, anche noi si dice che non l'abbiamo ma se qualcuno avesse dei problemi con tale persona perchè non lo fa presente? E' lampante che una gestione
del turismo come fa lui e molti altri albergatori, soprattutto Chianciansei, nuoce e non poco, lavorare a € 14/15 è cntroproducenteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Possibile che nessuno lo capisca?
Muoviamoci, i giovani dovrebbero essere in prima fila e non coprirsi dietro la vestagli di mamma il portfoglio di babbo, ci sono anche quelli che lavoran e si spaccano la schiena e lottano per la città, scopriamoci e lottiamo alla luce del giorno. Io sono per lottare, chi vuole stare con me si faccia avanti se veramente amiamo Chianciano ed odiamo gli usurpatori interni (prima di tutto) ed esterni (successivamente), il male si trova sempre più vicino di quanto si creda e poi basta con il non rispetto delle leggi se io avessi avuto una proprietà e l'avessi lasciata come l'ex villa Ada, sicuramente mo avrebbero perseguito, allora mi chiedo perchè io e loro no? Es. l'ex Pensione Giuliacci, comprata dalla società FIMEB di Firenze viene trasfomata in appartamenti, i lavori vanno a rilento, vengono fatti degli errori, piove nei garagi, viene fatto un divisorio sul piazzale soprastante per non far andare l'acqua nello scolo che va in garage (errore!). L'acqua secondo voi dove andrà? Nel mio giardino!!! Ora non mi sembra giusto, chiamiamo gli organi preposti per discuterne e cosa succede? L'altra proprietà, non hanno neanche fatto i lavori di contenimento dell'acqua, chiama i carabinieri e loro procedono a denunciarci, bello, veramente bello, nel nostro paese non ci possiamo neanche difendere, se lo avevano fatto loro, nessuno avrebbe fatto niente ma se lo facciamo noi la cosa cambia!! Diamo un bello scrollone a questa situazione stagna stagnane di favoritismi e cattiva gestione del territorio. Se qualcuno è daccordo chiamatemi: 340/3991993 Nicola.

Anonimo ha detto...

Creare le condizioni affinche’ Chianciano Terme,ed il suo centro storico possa essere rilanciato e’ fondamentale ed e’ compito del futuro governo locale, ma ritengo che una grossa componente sia nelle mani dei commercianti/imprenditori del settore turistico.
Non mi pare che in Romagna abbiano bisogno di particolari condizioni per attirare turisti in luoghi che sicuramente non sono migliori, sotto molti aspetti dei nostri.
Quello che fa’ la differenza e’ la creativita’ dei commercianti/imprenditori del luogo,e la loro capacita’ di fare forza comune.Iniziative idee,nuovi servizi, nuovi prodotti valorizzazione delle peculiarita’ del territorio questo dovrebbe partire soprattutto dai commerciantii e dagli imprenditori.
Non si puo’ sempre aspettare che le cose accadano, Non si puo’ aprire sempre lo stesso bar, lo stesso tipo di negozio lo stesso tabacchi, e che si riempia di dipendenti pubblici od in occasione di eventi creati da altri.
Progettualita’ e’ quello che manca a Chianciano, in tutte le categorie dalla politca al commercio,
quello che non manca sicuramente e’ la capacita’ di lamentarsi.

Polmone Destro ha detto...

Sempre al fine di migliorare la Promozione di Chianciano Terme nel giorno del 1° Maggio non ci sono collegamenti Autobus extra-urbani, praticamente se qualcuno vuole andare alla fiera di Montepulciano o va in macchina oppure con il taxi.
Complimenti per l'organizzazione!!!
Ma mi faccia il piacere!!!!

Anonimo ha detto...

tutte ste critiche all'APT, e poi niente; tanto sono tutti riconfermati quindi non credo ci sia niente da fare, solo aspettare il declino di Chianciano!!!!!!!!! o si si và in piazza che dite?

Anonimo ha detto...

Venite in piazza, cosa aspettate?
Vi state lamentando di cose davvero stupide.
Secondo il genio che l'ha scritto, da cosa dipende che il primo maggio non passano autobus?
Dall'APT?
Dall'amministrazione?
O semplicemente dal fatto che il primo maggio non passano proprio i pulman perchè l'LFI, RAMA ecc ecc fa così ovunque?
Ma credete davvero d'averci il fiore al culo come gli zucchini?