e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 14 giugno 2019

Una Chianciano del Futuro...


Dopo la vittoria delle elezioni, la ripartenza delle feste e festicciole, la sbornia ad alta velocità, ma senza Sindaco di Chianciano, sulla chat degli albergatori da due giorni ci si lamenta dei bagni dei parchi termali in abbandono e impraticabili , dei parchi termali anch'essi in abbandono, così come via della Macerina invasa dal lanicchio dei pioppi da settimane. 
Per risolvere il problema di Imu e tari ecco trovata la soluzione (Clicca su Immagine per Ingrandire), visto che le demolizioni non sono possibili, e visto che il ponte è chiuso, si fa una bella viabilità alternativa e si chiude la viabilità dalla nuova rotatoria fino alla rinascente. senza viabilità ed illuminazione non si paga imu e tari. fai tornare il bosco, cosi gli ecologisti saranno felici, potremmo fare nuovi sentieri, e non ci saranno più le lamentele di albergatori e commercianti.

Saluti,

Valtubo

89 commenti:

Anonimo ha detto...

Come mai come unico albergo hai messo in risalto il Fortuna ? :) :)

Anonimo ha detto...

penso perchè "è fortunato", non è tra i ricattati che sono costretti a metter dentro gente a 15 euro b.b o m.p, un po è davvero meglio di altri sia per location che caratteristiche, un po il meglio va li per puro caso, Fortuna fortunato.

Anonimo ha detto...

Nella vita ci vuole fortuna

Partito Comunista - Valdichiana Senese ha detto...

Partito Comunista - Valdichiana Senese

i pesci iniziano ad abboccare: dopo l'articolo di Report sulle acque termali, ai quali abbiamo mandato anche un nostro articolo sulla questione (che è stato letto ma senza dire che era il nostro...ma va bene lo stesso, con il tempo riusciremo...), le forze politiche vanno "all'attacco"....tutti sapevano, nessuno ha fatto nulla, non vediamo differenze tra PD, FORZA ITALIA, 5 STELLE, LEGA NORD E QUANT'ALTRO, tutti figli della stessa madre, quella del "oggi mangio io, domani mangi tu".....VERGOGNATEVI, il sistema termale è al collasso. La nostra proposta è chiara, un ritorno delle Terme allo stato che le affiderebbe ai lavoratori, ed il periodo di malattia retribuito per i fegatosi, per permettere a tutti una cura equa e dare lavoro ai territori.....Questa mattina nello stabilimento dell'Acqua Santa di Chianciano Terme, vi erano 20 persone che facevano la cura......, dove sono gli interventi a favore della cura termale sbandierati dalla Lega Nord, quando sono intervenuti in forze a Chianciano? Sono solo chiacchere, non vi fate ingannare, solo la LOTTA PAGA! Aderisci al PARTITO COMUNISTA, l'unico che sta lottando!

Pronto l’attacco del capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Maurizio Marchetti: «Sul termalismo la Regione non rispetta le sue stesse leggi. Imbarazzante la figura dell’assessore regionale Fratoni a Report. Ne chiedo conto con un’interrogazione. Fratoni attesta l’incapacità della Regione non solo di far rispettare le proprie leggi, ma anche di rispettarle essa stessa nella sua qualità di principale azionista della Terme di Montecatini».

nel 2016 Forza Italia aveva già presentato con stefano mugnai un' interrogazione sulle criticita acque termali e relative responsabilità. Sono passati tre anni !!!

perchè stefano mugnai non presentò una denuncia alla procura ?
perchè maurizio marchetti invece di fare un'interrogazione (che lascia il tempo che trova) non presenta una denuncia in procura (art 361 cpp) dato che come P.U. ne ha l'obbligo ?

Anonimo ha detto...

Sentire certe frasi dette dal Partito Comunista,tutti figli della stessa madre, quella del "oggi mangio io, domani mangi tu".....VERGOGNATEVI, mi fa solo sorridere ........

Sonia Capitini ha detto...

Il blog degli sfigati!

valtubo ha detto...

Mi dispiace che ritenga i chiancianesi degli sfigati, ma è un suo pensiero.

Saluti,

Valtubo

Brodo ha detto...

Grande inaugurazione del parcheggio a pagamento....ehm....dello sferisferio, grande interesse da parte della cittadinanza e molto pubblico è intervenuto.
Lunga vita alla palla al bracciale

Anonimo ha detto...

qualcuno dei nostri amministratori ha fatto mai un giro per chianciano di notte?l'illuminazione;quando funziona,è ricoperta dalle piante e crea sulla strada pericolosi giochi di luce ombra...i marciapiedi invece sono completamente al buio

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

La scossa di magnitudo 3.4 (con epicentro in zona Monte Cetona percepita anche nella nostra cittadina) ha portato allarme ed un po’ di paura, ma fortunatamente nessun danno e criticità segnalate.

Carlo ha detto...

Ma le fontane di piazza Italia perché sono sempre spente??

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Si informa che per giorno ‪Venerdì 21 Giugno 2019‬ dalle ore ‪00:00‬ alle ore 06:00 (notte tra Giovedì 20.06‬ e ‪Venerdì 21.06‬) il Comune di Chianciano Terme nell’ambito del programma di lotta alle zanzare ha previsto un intervento di disinfestazione aerea all’interno del centro abitato con prodotti larvicidi.
Nelle immagini potete trovare tutte le informazioni utili; si prega di darne massima divulgazione. Grazie.

Anonimo ha detto...

Dal 20 al 24 giugno andrà in scena il grande festival Salus et Aqua.
Qualcuno conosce il programma?

Anonimo ha detto...

Non sono solo le fontane spente .... ma è Chianciano (purtroppo ) SPENTA .
Ormai siamo tutti rassegnati a subire qualunque cosa ,abbiamo gli occhi e bocca chiusa .
Ci va bene così !!!

Anonimo ha detto...

Ma che vuoi dire? Cosa puoi dire su i bagni chiusi alle Terme? Cosa vuoi dire sul festival Salus et Aqua che viene pagato a gli alberghi €36 lordi, bevande incluse, con il prezzo di un eventuale pasto extra, bloccato a €15 ? Cosa puoi dire di un economia distrutta? Quando tutto quello che viene fatto a Chianciano è per il sollazzo di pensionati e impiegati pubblici?

mazzetti stefano ha detto...

18 giugno 2019 08:42------ il programma no, non lo ho nemmeno guardato, purtroppo ne io ne tanti di noi possiamo nemmeno usarlo per fare promozione, nemmeno menzionarlo nei siti, o evidenziarlo.......
https://www.acliroma.it/wp-content/uploads/2019/06/Programmazione-Chianciano.pdf

Il direttore delle Terme di Chianciano, Mauro Della Lena, ha presentato, nel corso di un seminario che si è svolto sabato 1° dicembre alle ore 17.00 presso la Sala dell’Arco del Palacongressi di Rimini, il Festival della salute, benessere, relax e divertimento che si terrà a Chianciano Terme dal 20 al 24 giugno 2019. Salus et Aqua Festival è un evento speciale che si svolgerà nella suggestiva cittadina toscana, dove la vacanza termale si coniugherà con le tante attività in programma: screening gratuiti, workshop, lezioni di cucina, gite, eventi ludici e di intrattenimento. Al Sindaco Andrea Marchetti, domenica 2 dicembre nel corso dell’Assemblea Nazionale Senior Italia e Fedecentri Anziani, è stato consegnato il premio per il progetto.

---------------------
SAREBBE BELLO, ANZI BELLISSIMO, ED è UN BEL MIX DI ATTIVITà, DAVVERO BELLO......... SINDACO E DIR.TERME(LEGGI SOPRA) HANNO PRESO ANCHE PREMIO PER PROGETTO, GIUSTO PERCHè E BELLO(I MIEI COMPLIMENTI), POI è STATA AFFIDATA PACCHETTIZZAZIONE A T.O. SOPRA...... LI C'è PROGRAMMA CON COSTI GENERALI, GARANTITI 1500 POSTI LETTO...... MA ESEMPIO 3 STELLE,I T.O E AGENZIE PAGANO A ALBERGHI 30 EURO MEZZA PENSIONE 35 PENSIONE COMPLETA..... INSUFFICIENTI A COPRIRE SPESE,AL COSTO DI UNA CENA, DEVONO DARE CENA COLAZIONE PRANZO E CAMERA+TUTTI I SERVIZI...... O PER FARLI ESSERE SUFFICIENTI UNICO MODO LIMARE SERVIZI AL MASSIMO E SERVIRE PEGGIO PRODOTTI IN CIRCOLAZIONE (LA MATEMATICA NON E UN OPINIONE, 1+1 NON PUO MAI FARE 5).... RIPETO NON è UN MIO PARERE, E MATEMATICAMENTE IMPOSSIBILE!!!!NON SO QUANTO POSSA ESSERE ATTRATTIVO NON POTER DARE SERVIZI DECOROSI E OTTIMALE E PROFESSIONALI,(PERCHE NON VENGONO PAGATI)..E ASPETTARSI CHE DOPO POTENZIALMENTE ESSERE STATI MALE, QUALCUNO SIA ATTRATTO A TORNARE??? BOOOHHHHH E UN MISTERO COME ALCUNI RAGIONANO...TRA POCO CI SARANNO LE PACCHETTIZZAZIONI PER BABBO NATALE..... GHIOTTO BOCCONE....ASPETTO CURIOSO.
--------------
BELLISSIMO, COME TANTO ALTRO CHE è STATO FATTO(sport babbo natale etc) ED E IN PROGETTO, BELLO PER CHIANCIANO, E UTILE PER TUTTI I COMPARTI ECONOMICI, MENO per I RICATTATI POSTI LETTO NECESSARI A FARLI ESSERE QUI.... ORAMAI CI CONSIDERANO SOLO IL VEICOLO PER TRASPORTARE DI TASCA NOSTRA GENTE QUI, CHE POI SPENDE PER ALTRO ma non paga A SUFFICIENZA I NOSTRI SERVIZI ... DAVVERO GANZO....., CMQ... PER CHI ERA INTERESSATO A SAPERE DETTAGLI, ORA LI AVETE TUTTI!-----

Anonimo ha detto...

Come mai li avete rivotati??? Siamo sempre al Bastafà. Nulla di nuovo. Comunque non è che con il Picci la musica cambiava, era uguale, pari pari. Ci vuole il Commissariamento del Paese.

Anonimo ha detto...

Se tutti gli alberghi, che non hanno convenienza a lavorare a simili prezzi, chiudessero,rimarrebbero quelli a cui tutto questo fatturato serve, che addirittura prendono alberghi in affitto per questo lavoro,come si spiega? Che sono più bravi di tutti?

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Con i dati del 2018 si può dire che ci siamo messi alle spalle le “brutte stagioni”.
Voglio rivolgere il mio plauso a tutti gli imprenditori, i commercianti, gli albergatori, le associazioni e quanti lavorano quotidianamente non prestando il fianco al disfattismo ma nella convinzione di spendersi per la propria città.
Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare ancora i servizi e l’offerta turistica ma i risultati ci dicono che siamo sulla strada giusta.
INSIEME SI PUO’!!!!
#chiancianoterme #lombelicodelmondo #piubellacosanonce #lavitaebella

"Quest'anno anche il Comune di Chianciano presenta una dinamica positiva (+6,8%) delle presenze, dopo anni di calo ininterrotto, grazie soprattutto alla componente straniera (+16%), ma anche gli italiani registrano un piccolo rimbalzo (+2,1%)" Estratto dal rapporto sul Turismo in Toscana La congiuntura 2018

Anonimo ha detto...

Come si fa Stefano , forse si dimenticano di pagare qualche bolletta, la Tari, personale rimediato alla meglio Magari in prova, pulizie veloci. Sono solo ipotesi perchè anche io come te, volendo dare un minimo di servizio, non sto nei costi. Dobbiamo cambiare mestiere. Ma se l' Associazione ci tutelasse un pò forse sarebbe meglio.

Anonimo ha detto...

Grazie Mazzetti per aver condiviso il link del programma del festival Salus et Aqua-

Leggo che sabato 23 c'è la "Fiera e Mercato di San Giovanni per le strade della cittadina"
Vi risulta? Che fiera è? In che zona si svolgerà?


Leggo che domenica 24 ci sono i "Mercatini dell’artigianato e del modernariato per le strade della cittadina"
Vi risulta? Che mercatini sono? In che zona si svolgeranno?


Leggo che lunedì 25 è Festa di San Giovanni Battista, patrono della città (vero)
"ore 9:30 Partecipazione alla sfilata di carri e cavalli, calessi e carrozze per le vie della città fra il roteare di stendardi e bandiere, vecchi abiti dismessi, colori sgargianti e cespugli di ginestre fiorite per rievocare e rivivere uno splendido trascorso di vita non poi così lontano nel tempo."
Ma siamo sicuri che la sfilata di San Giovanni la faranno lunedì 25? No perchè nel calendario eventi "Chianciano Terme da vivere" c'è scritto che è in programma domenica 23 ore 9:30.

Come al solito il bastafà la fa da padrona.

Nove da Firenze ha detto...

"Un progetto per rilanciare le terme della Toscana. Insieme"

Atto di indirizzo di Marchetti (Fi) per dare ossigeno al settore. "Montecatini e Chianciano erano località pivot, ora sono meno attrattive. Occorre fare sistema". La parola magica è proprio 'insieme'

«Fino alla fine del secolo scorso la Toscana era in prima fila quanto ad attrattività del suo sistema termale, con Montecatini Terme e Chianciano Terme che facevano da località pivot trascinando anche l’attività delle altre città termali. Poi, pian piano, un declino che sta compromettendo segmenti consistenti di economia territoriale. Va invertita la tendenza. Come? Io ho pensato ad azioni di sistema, con tanto di marchio dedicato e marketing di filiera. Ho tradotto tutto questo in una mozione con più livelli di proposta»: ad annunciare la propria iniziativa a favore del termalismo toscano è il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che pochi minuti fa ha depositato un atto di indirizzo specifico e dedicato al rilancio del settore.

«Il termalismo toscano – scrive l’esponente azzurro nel suo atto – è storicamente leader sul panorama dell’offerta nazionale di settore, con un’immagine termale determinata per lungo tempo e fino ai primi anni Novanta del secolo scorso dai due sistemi termali più famosi, ovvero Montecatini Terme e Chianciano Terme che, come località pivot meta del 75% degli arrivi termali in Toscana negli anni Settanta del ‘900, hanno trascinato a lungo le altre località medie e minori», ricostruisce Marchetti ricorrendo allo studio Turismo Termale e del benessere in Toscana: fra tradizione ed innovazione elaborato dal Sistema Informativo Terme Toscane di UnionCamere Toscana. (segue)

Nove da Firenze ha detto...

Poi, i guai: «Nell’ultimo ventennio – recita la mozione di Marchetti – si assiste a un consistente arretramento nei livelli di attrattività del termalismo toscano, con ripercussioni sostanziali in particolare in una delle due storiche città pivot, ovvero Montecatini Terme». Il Capogruppo di Forza Italia chiarisce la propria posizione, affermando di ritenere che «le risorse termali debbano rappresentare una componente strategica dell’offerta turistica e territoriale della Toscana» e che «l’offerta termale toscana debba, per ottimizzare la propria attrattività e migliorare il proprio posizionamento di mercato, configurarsi come sistema termale toscano recuperando, in primo luogo, la capacità di località pivot storicamente espressa da Montecatini Terme e Chianciano Terme». Per gli stabilimenti in sé, ma non solo: «La riqualificazione dell’offerta termale toscana – sottolinea infatti Marchetti nel suo atto – è valore incomprimibile per tutto l’indotto turistico delle città sedi di stabilimenti e le loro economie territoriali».
Dunque le proposte, con la richiesta alla giunta regionale toscana di impegnarsi «a strutturare un progetto di filiera per il termalismo toscano, comprensivo di azioni di marketing mirate che restituiscano a Montecatini Terme e Chianciano Terme il ruolo di località pivot per assicurare un effetto trascinamento all’intero sistema termale toscano, con conseguenti riverberi positivi sull’economia turistica toscana e sulle economie di territorio legate al settore termale» e «a valorizzare, all’interno del progetto teso a riposizionare l’offerta termale toscana sui mercati turistici e partendo dal nucleo presente sul portale regionale del turismo visittuscany.com, linee di integrazione tra offerta termale e artistico-culturale favorendo, ad esempio, il partenariato locale in un contesto omogeneo ed integrato con gli aspetti tradizionali, storici, culturali, ambientali ed enogastronomici dei territori termali».

La parola magica è insieme. Ecco perché Marchetti invita «a favorire, al fine di realizzare quanto sopra espresso, la collaborazione ed il coordinamento fra aziende termali toscane, promuovendo lo sviluppo di un’immagine coordinata del settore termale toscano» anche elaborando, «a tal fine e mediante un concorso di idee, la creazione un marchio regionale dedicato». Infine, Marchetti chiede di incentivare, presso gli stabilimenti termali toscani, il pieno abbattimento delle barriere architettoniche, così da assicurare la piena accessibilità al sistema per tutti i cittadini».

stefano mazzetti ha detto...

18 giugno 2019 15:05-- sicuramente + bravi di me---io pagando ogni cosa come giusto che sia, sono costretto a poter lavorare a prezzi + alti del doppio in questione, MATEMATICA!!, gli altri colleghi che accettano tali cifre.......loro sanno, matematicamente è impossibile anche per loro se pagano tutto e danno servizi ottimali, .....quindi......boohh, forse a loro stato e comune concede di non pagare costi, che sono obbligati per noi....MISTERI??

Anonimo ha detto...

O bravo Maurizio Marchetti, consigliere regionale di Forza italia
Prima ti incazzi contro la fratoni e la giunta per la gestione delle terme, dopo per incanto con una mozione chiedi il rilancio del settore “insieme”, dimenticando che il settore va avanti solo rispettando le regole.
Pensi che chi non le ha rispettate dal 1994 e danneggiando anche chi come noi che invece le abbiamo rispettate , cambi idea perché glielo dici tu ?
Oppure è solo uno slogan per mantenerti il posto con le prossime regionali dato che sei consigliere solo dal 2018. ?

Anonimo ha detto...

Avete notato che finita la campagna elettorale, tutto si fermato! Erba, strade ecc. Ecc. Questa è la continuità, che i chiancianesi in massa hanno fortemente voluto! Io sarei sempre per un bel commissario!

Partito Comunista Toscana ha detto...

Partito Comunista Toscana. Leggiamo la presa di posizione di Forza Italia in regione con un "atto di indirizzo"......tramite Marchetti al riguardo della disastrosa situazione Termale regionale. Non erano loro a denunciare (solo a parole) il mancato controllo da parte della Regione Toscana sullo sfruttamento della risorsa termale da parte di concessionari????? Oggi invece, da vostra dichiarazione, di cui sopra, sembra vada tutto bene.....non un accenno alla mancanza di acqua termale nella stragrande maggioranza degli stabilimenti termali regionali, non un accenno alla continua privatizzazione degli stessi, non un accenno sul fatto che un bene pubblico non deve essere svenduto ad un privato......Logico! E' il loro progetto fin dall'inizio, come sta facendo il PD. Non si comprende, poi, quale sia il programma di rilancio.....,nell'articolo di parla di "azioni di marketing", "effetto trascinamento", "azioni di sistema", "marchio termale", "portale Toscano termale" ed altre mirabolanti proposte......tra le quali non poteva mancare l'abbattimento architettonico!!!! Chi lo dovrebbe fare e con quali risorse non si sa. Noi insistiamo sull'esproprio alla banche ed alle grandi aziende immobiliari degli alberghi (quelli funzionali) e dei palazzi vuoti, per farci case popolari e strutture ricettive, affidandole ai lavoratori riuniti in cooperativa (è una proposta che stiamo facendo e sta avanzando....)Sono decine di anni che dopo avere polverizzato le terme in tutta Italia con il vostro importantissimo contributo, si continua a parlare di tali immaginifiche AZIONI....La realtà è solo una, tutte le Terme sono in declino. La cura idropinica, le inalazioni, la fango-balneo-terapia e tutto il resto delle cure erano il vero volano della stazione termali, curarsi è un diritto, lo avete fatto diventare un diritto privato (per pochissimi).La nostra proposta è sempre la stessa, le terme devono tornare ad essere dello stato e affidate direttamente ai lavoratori con l'avallo del sistema sanitario e dell'inps (al riguardo del periodo di malattia retribuito). E' l'unica proposta seria e possibile, tutti gli altri tentativi fatti negli ultimi decenni hanno portato a privatizzazione continue, lavoratori licenziati, alberghi chiusi, case abbandonate, negozi sfitti e presenze zero. Rispettiamo tutti ma state solo prendendo in giro la gente.....

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Per l'anonimo delle 16.43 (14 Giugno),rispettiamo il pensiero di tutti ma possiamo dire anche la nostra, non abbiamo offeso nessuno, se qualcuno si è ritenuto offeso, chiediamo venia ma metta pure il nome come facciamo noi, non mangiamo mica nessuno.......o ha paura del dibattito? Buona serata!

Anonimo ha detto...

Ma verranno fatte le strisce orizzontali nel tratto da piazza italia alla rotonda?
I parcheggi a pagamento ci sono sempre oppure no?

Anonimo ha detto...

Noi Popolo di Vacanzieri, vorremmo suggerire ad Andrea Marchetti Sindaco di tutta la Chianciano Terme (forte dei suoi 2174 votanti), che noi “DISFATTISTI” come lui stesso ci definisce siamo sempre suoi cittadini: 1733 non votanti, 88 Bianche, 104 nulle, 1230 Lista Piccinelli, 166 Lista Bettollini .
Come lei asserisce Signor Sindaco ed anche noi ne siamo convinti, che dovrete lavorare per migliorare i servizi e la comunicazione, ma dire che siete sulla buona strada “ci corre”, almeno iniziate ad asfaltarla.
Vedendo altri commenti speriamo di non aver barattato la “zia” con la “suocera”.
Prospettate - a noi disfattisti - cosa vorreste fare per la viabilità del Viadotto della Ribussolaia “Ponte”, della strada dei Vepri località Pietriccia, della camionabile Via per Sarteano.
In riferimenti alla comunicazione ed eventi, noi siamo orgogliosi della Festa del nostro Patrono San Giovanni Battista, che si terrà il 21 giugno p.v. promossa dall’Associazione Culturale “La Campana”, chiediamo quindi di dare più risalto ed importanza a tale evento, unico nel suo genere.
Richiediamo quindi alle varie organizzazioni maggiore propaganda, collaborazione ed indicazioni più precise.
Nella brochure “Chianciano Terme da vivere 2019” realizzata da Combo Produzioni organizzatrice degli eventi per Terme Chianciano insieme a Centro Commerciale Naturale, Associazione Albergatori, Terme di Chianciano. Articolo 93, Pro Loco, si leggono poche righe ed inesattezze riguardo alla Festa di San Giovanni Battista.
Si legge: Domenica 9.30 sfilata di cavalli e carrozze e qui ci sarebbe da dire, completamente dimenticati il Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano che precederanno l esibizione della Fanfara dell’Arma dei Carabinieri. Solennemente declassata la Benedizione dei partecipanti, Don Carlo non si offenderà, altri SI.
Ore 17.30 si legge: Esibizione di Corali - esibizione e Concerto della nostra Corale Chiancianese, più specifico.
Sempre Domenica 23 ore 21.00 Processione religiosa Corpus Domini ???
Completamente dimenticato Lunedì 24 ore 17.00 Esibizione della Banda Musicale “Bonaventura Somma” di Chianciano Terme.
Esimio Signor Sindaco di tutti cittadini di Chianciano Terme le siamo grati e continueremo a seguirla su: #lombelicodelmondo#piùbellacosanonce#lavitaebella.
PdV

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

🍯 🐝Tutela api e flora apistica 🐝 🍯
🔺❗️RINVIO DISINFESTAZIONE ❗️🔺

In relazione alla (ritardata) fioritura dei molti tigli presenti nell’area urbana che in tale periodo botanico rappresentano un importante serbatoio di nettare per le api, come AC - al fine di tutelare sia tale insetto che lo stesso fiore da nettare -abbiamo deciso di rimandare/posticipare il già previsto trattamento disinfestante adulticida areale anti zanzare di 10 giorni.

Il trattamento NON sarà quindi effettuato la notte tra Giovedì 20.06‬ e ‪Venerdì 21.06‬ bensì la notte tra Lunedì 01.07 e martedì 02.07.
Sarà in ogni caso effettuata, nei giorni antecedenti tale trattamento, pertinente informativa su conferma data ed accorgimenti necessari.

Anonimo ha detto...

MA QUALI PROBLEMI DI VIABILITA' VIENE RIAPERTO IL TRAFFICO PER IL PONTE alla rotatoria CI SONO LE INSEGNE CON TANTO di FRECCE "AUTOSTRADA/FIRENZE/SARTEANO" INSIEME SI PUO' #FORZASIAMONELLASTRADAGIUSTA #SIAMOFUORIDELTUNNEL

Fabiano De Angelis ha detto...

Ho consegnato questa mattina all'ufficio protocollo, le 2250 firme per il rifiuto dell'impianto di carbonizzazione idrotermale di Acea nell'area dell'ex centro carni di Chiusi scalo, al Sindaco Marchetti. Mi aspetto ora una richiesta ufficiale, anche a mezzo stampa, da parte della nostra Giunta, dell'avvio del processo partecipativo per un’informazione adeguata dei cittadini. Tengo a ricordare che tale processo informativo è previsto dalle vigenti normative, che la stessa Regione ha sollecitato il Sindaco di Chiusi in tal senso e che è stata votata , a maggioranza, una mia mozione che impegnava ed impegna tuttora la Giunta Marchetti a sollecitare questo processo informativo. Tutto questo nell'interesse della salute dei cittadini e della vocazione turistica del territorio. La costruzione di un polo di trattamento dei rifiuti di oltre 10 ettari da parte di Acea all'ingresso di "casa" nostra non rispecchia, certamente, la mia idea ma anche quella di moltissimi altri, di sviluppo proficuo del nostro territorio. Sono certo che il nostro Sindaco,sostenuto da tutto il Centrodestra,non avrà alcun timore reverenziale nello scomodare il turborenziano Bettollini.
Saluti
Fabiano De Angelis

Anonimo ha detto...

Evviva, oggi inizia Chianciano Terme Salus et Aqua festival

canguasto ha detto...

Blogger Fabiano De Angelis ha detto...
Ho consegnato questa mattina all'ufficio protocollo, le 2250 firme per il rifiuto dell'impianto di carbonizzazione idrotermale di Acea nell'area dell'ex centro carni di Chiusi scalo, al Sindaco Marchetti. Mi aspetto ora una richiesta ufficiale, anche a mezzo stampa, da parte della nostra Giunta, dell'avvio del processo partecipativo per un’informazione adeguata dei cittadini.

#Nimby = Not In My Backyard
(Cit.)
#NotInMyName

Terme di Chianciano ha detto...

Oggi 20 giugno a Chianciano Terme prende il via con l'arrivo in città degli ospiti il Salus et Aqua Festival. Un evento speciale, patrocinato dal Comune di Chianciano e in collaborazione con le Terme e UPMC Institute for health, che si svolgerà fino al 24 giugno.
“Cinque giorni durante i quali – sottolinea il Sindaco di Chianciano Andrea Marchetti – tradizione, cultura, storia ed i sapori unici dell’enogastronomia toscana si coniugano con salute e benessere”.
Chianciano Terme conquista gli ospiti del Festival sia per l’antico borgo che per la zona termale, ricchissima di acque ad azione curativa. Si può scegliere tra le Terme sensoriali, con diversi percorsi benessere, le piscine termali Theia, le Terme Sillene e e Parco Acqua Santa; si possono effettuare diversi tipi di cure termali oppure massaggi e trattamenti benessere.
"Oggi la connessione fra terme e benessere - sottolinea Mauro Della Lena, direttore generale di Terme di Chianciano- è in grado di attrarre sempre più clienti e “Salus ed Aqua” è un’esperienza di “destinazione” per tutti e ALL IN ONE, dedicata ai senior, che per tradizione caratterizzavano la domanda delle cure termali e i quali oggi hanno l'occasione di vivere Chianciano Terme a 360° gradi: cure termali naturali integrate con servizi di prevenzione di livello scientifico eccellente grazie alla partnership con UPMC – University of Pittsburgh, benessere, sport, cultura, divertimento, cibo con il valore aggiunto di essere nella Val di Chiana in Toscana!"
La città di Chianciano, insomma, è un luogo dove prevenzione e salute si incontrano grazie alla presenza dell’UPMC Institute for Health, centro medico dell’Università di Pittsburgh per lo svolgimento di attività di medicina preventiva, con programmi di screening personalizzati e trattamenti innovativi. “Il nostro obiettivo - dice Alessio Picarella di UPMC Institute for Health – è quello di diminuire l’impatto delle malattie croniche non trasmissibili andando ad incidere sui cattivi stili di vita come sedentarietà, cattiva alimentazione, fumo e abuso di alcool, attraverso un programma integrato di esercizio fisico, consulenza nutrizionale e screening diagnostici dedicati a fegato e cuore”

Fabiano De Angelis ha detto...

NIMBY, ottima citazione Canguasto, non la conoscevo. Grazie.

Anonimo ha detto...

SALUS ET AQUA SPONSORIZZATO DA GLI ALBERGATORI DI CHIANCIANO!

mazzetti stefano ha detto...

"cure termali naturali integrate con servizi di prevenzione di livello scientifico eccellente grazie alla partnership con UPMC – University of Pittsburgh, benessere, sport, cultura, divertimento, cibo"?????
: Quale qualità di cibo,e servizi viene servito a chi partecipa all'evento??, facciamo una media sui 3 stelle, 35 euro F.B.tolta iva 10% ne rimane 31,50, pernottamento+servizi hotel,biancheria,pulizie, mettiamo il minimo venduto su booking.com 18,00(35 euro camera), ne rimane 17, mettiamo 3 la colazione , ne rimane 14 per pranzo e cena, 7,00 euro a pasto-10% iva, 6,30 euro che devono servire per pagare merci alimentari, personale, costi gestione E AVERNE UN PROFITTO!!, ora, per chi non sapesse, nella ristorazione, di quello che paga il cliente, solo il massimo del 20% (MA RARISSIMO..... MEDIA MOLTO + BASSA)sono costo merceologico di alimenti acquistati......,quindi dei 6,30 euro pasto, SOLAMENTE MASSIMO 1,30 EURO SONO IL COSTO DI ACQUISTO MATERIE PRIME PER CUCINARE IL PASTO....... prezzo di 2 cioccolatini, di un caffè macchiato, di mezza bustina di figurine, di 80cl di benzina, di un cornetto, ........ vorrei tanto , tantissimo partecipare a eventi di questo genere, che ritengo ottimali...ma non ho le capacita di comprendere come poter cucinare antipasto-primo-secondo-contorno-dolce o frutta, avendo a disposizione 1,30 euro per acquistare alimenti.......nonostante 35 anni di esperienza, proprio non so come fare, qualcuno sarebbe cosi gentile da insegnarmelo cosi posso partecipare e non essere + "disfattista"??????

-"dice Alessio Picarella di UPMC Institute for Health – è quello di diminuire l’impatto delle malattie croniche non trasmissibili andando ad incidere sui cattivi stili di vita come sedentarietà, cattiva alimentazione"......
ma Alessio Picarella (CHE STIMO RISPETTO E CONDIVIDO MOLTISSIMO!!!!), che cita giustamente di educare,ANCHE, ad una alimentazione sana per aiutare salute, e diminuire malattie croniche non trasmissibili.........SA CHE,A CHI PARTECIPA A QUESTO EVENTO VERRANNO SERVITI (OBBLIGATORIAMENTE PERCHE NON PAGANO)I PEGGIORI (MENO COSTOSI) PRODOTTI ALIMENTARI????, .....quindi??? i prodotti + scarsi e di minor qualità aiutano la salute???, 1,30 euro sono sufficienti, dopo essere stati educati a sana alimentazione, a servire a clienti SANA ALIMENTAZIONE??? BOOH, A ME AVEVANO INSEGNATO DIVERSAMENTE......

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Perchè ci deve essere UPMC Institute for Health, centro medico dell’Università di Pittsburgh nelle Terme di Chianciano??? Abbiamo veramente bisogno di tutto ciò? Non abbiamo già gli strumenti utili per curare i malati all'interno delle Terme di Chianciano? Già, dimenticavamo che la privatizzazione avanza.....
La verità è una sola, compagne e compagni, cittadine e cittadini ed è la seguente:

C’ERANO UNA VOLTA LE TERME PER LA CURA DEL FEGATO….

“Chianciano Terme in vendita….”

La regione abbandona a se stesse Chianciano, le sue terme e la sua popolazione. È il risultato delle politiche antipopolari volute dall’Unione Europea e dai poteri forti;
i tagli alla spesa sociale stanno strangolando la sanità pubblica e di conseguenza le Terme.
Una situazione che nel complesso giova alle lobby farmaceutiche per la produzione di medicinali per i fegatosi ed allo stesso tempo comporta l’abbandono della cura idropinica. Curarsi è un diritto, un dovere assicurarlo a tutti. La nostra proposta è molto semplice: rompere con i vincoli di Bruxelles e difendere il Servizio Sanitario Nazionale (non si deve frammentare in servizio sanitario regionale),rilanciando la spesa e le assunzioni. Si persegue però la linea di sviluppo verso il benessere termale che ha rappresentato in questi ultimi anni l’ancora di salvezza dell’azienda in relazione al calo della cura dell’acqua;
ma le presenze nelle strutture ricettive, però, in relazione a tale tipo di turismo sono molto basse, niente a che vedere con quelle relative ad una cura idropinica che noi proponiamo controllata interamente dallo stato e gestita direttamente dai lavoratori stessi e dal tessuto economico locale (fatto di piccole aziende). Centinaia di alberghi chiusi, un indotto praticamente scomparso e migliaia di lavoratori a casa indicano, “forse”, che polverizzare le cure termali è stato un madornale errore…E’ una volontà politica!
Tutti i governi hanno avvallato la distruzione della cura idropinica, in ultimo il PD a livello regionale che recepisce la legge Madia in riferimento alla liquidazione della partecipazione della Regione Toscana nella Chianciano Terme Immobiliare perché ritenuta società non strategica……
E’ stato anche annunciato l’ingresso nella società di gestione del partner internazionale UPMC Italy, braccio operativo del colosso sanitario University of Pittsburgh Medical Center, con sede a Roma, a Palermo e a Chianciano Terme dove già da due anni ha insediato una clinica che propone diagnostica di altissimo livello con la colonscopia con video capsula….Si inseriscono elementi privati….cercheranno, logicamente un profitto meramente privato e non a carattere sociale… mentre si assiste al calo delle presenze termali dei clienti della cura dell’Acqua Santa, vero cardine e fondamenta della cittadina termale.
Nulla è stato fatto per dare risposte alla cittadinanza, ai lavoratori e ad alle piccole aziende, la nostra ricchezza è l’acqua termale, non facciamoci comprare per pochi spiccioli, l’acqua è di tutti,
curarsi è un diritto ed un dovere lottare per averlo perché oggi,
tale diritto, ce lo hanno tolto, riprendiamocelo!
RIPRENDIAMOCI L’ACQUA, ALZIAMO LA TESTA, LOTTA CON IL PARTITO COMUNISTA.

Per informazioni:
Facebook: Partito Comunista – Valdichiana Senese
Telefono: 327876483

Partito Comunista - Sezione “A. Gramsci” Valdichiana Senese

Carta da Musica - Ufficio stampa e Promozione ACQUA E VINO CHIANCIANO TERME MUSIC FESTIVAL ha detto...

COMUNICATO STAMPA

Con il Patrocinio del Comune di Chianciano Terme, e in collaborazione con L’Istituto Musicale “Bonaventura Somma”

Ideazione, direzione artistica e organizzativa Carta da musica e Terme di Sant’Elena

ACQUA E VINO CHIANCIANO TERME MUSIC FESTIVAL
3a EDIZIONE 28 | 29 | 30 GIUGNO 2019 TRE GIORNI DI CIBO IN MUSICA NELLO STRAORDINARIO SCENARIO DELLE TERME DI SANT’ELENA fonte termale da cui sgorgano acque oligominerali tra le più curative d’Europa, in un'incantevole oasi di verde e di riposo, un “santuario ecologico” secondo la definizione data dal Papa emerito Ratzinger

VENERDì 28 GIUGNO h 21.30
LA BANDA DELLA RICETTA
presenta A FUOCO LENTO

SABATO 29 GIUGNO h 21.30
DUE RECITAL PIANOFORTE VINO E VOCE
MIMMO LOCASCIULLI
in apertura alle ore 20 PEPPE FONTE


DOMENICA 30 GIUGNO h 18.30
DON PASTA
presenta COOKIN' DJ SET
Spettacolo per cucina e speziate selezioni musicali

TUTTI GLI EVENTI SI TENGONO ALLE TERME DI SAN’ELENA
viale della Libertà 112 Chianciano Terme – info tel 3358374642 email info@cartadamusica.it
https://www.facebook.com/acquaevinochianciano
apertura porte h 18.00, inizio concerti venerdì e sabato h 21.30, domenica h 18:30

Per il terzo anno anno, dopo il successo delle scorse edizioni, torna Acqua e Vino Chianciano Terme music festival 3° edizione, la manifestazione dove l’acqua, il vino e la musica, tre elementi fondamentali del vivere conviviale, tornano ad essere protagoniste del festival. Che per questa edizione cambia ancora una volta scenario: tutti gli spettacoli in scena avranno il cibo come assoluto protagonista. Si inizierà con la straordinaria Banda della Ricetta http://www.finisterre.it/artista-label/la-banda-della-ricetta/: quattro strepitose orchestrali grazie alle quali ogni canzone si trasforma in una ricetta declinata in musica e così ecco servite la Zuppa di Garibaldi, l'Intacalà, fino ai profumi delle spezie dei matrimoni balcanici. Senza dimenticare la mitica Pappa al Pomodoro. Si prosegue con Mimmo Locasciulli, www.mimmolocasciulli.com , tra i più importanti cantautori italiani e grande produttore vinicolo, che recentemente ha dato alle stampe il suo ultimo disco dal titolo Cenere. (segue)

Carta da Musica - Ufficio stampa e Promozione ACQUA E VINO CHIANCIANO TERME MUSIC FESTIVAL ha detto...

Concerto che verrà aperto dal recital per piano e voce di Peppe Fonte www.peppefonte.com, outsider della canzone e assoluta rivelazione. E si conclude con il Cookin' dj set (https://youtu.be/6-5ZOMUIMG0) del gastrofilosofo Don Pasta www.donpasta.com. Le sue incredibili selezioni di musica per ballare e mangiare. Per una domenica all’insegna del ballo e del relax tra musica e ristorazione. Direzione artistica ed organizzazione del festival a cura di Carta da Musica e Terme di Sant'Elena. Nella manifestazione la parte gastronomica quest’anno sarà curata dallo chef Renato Bernardi www.chefbernardi.it insieme agli Amici di pizzeria e…. riserverà delle grandi sorprese tutte dedicate a scoprire la grande tradizione della porchetta romana che verrà proposta in una serie sorprendente e innovativa di variazioni culinarie e di sapori. Si alterneranno poi presentazioni di libri ed altri incontri enogastronomici. Come la presentazione del libro di Jonathan Giustini: Chi firma è perduto/Ennio de Concini/Memorie di un fallito di successo (Jacobelli editore). O come la mostra dello straordinario Jordi Siena https://www.facebook.com/jordi.siena che vede la collaborazione di Teresa Guerra.
Musica, cultura, incontri, dibattiti, presentazioni di eccellenze culinarie ed enologiche, il tutto grazie alla presenza di un cast musicale di straordinario livello, importanti istituzioni culturali locali, come l’Istituto Musicale Bonaventura Somma/associazione di promozione sociale, protagonisti musicali autoctoni, principali protagonisti vinicoli come la prestigiosa Cantina Salcheto, aziende alberghiere (Grand Hotel Ambasciatori, Grand Hotel Milano e l’Associazione Albergatori di Chianciano Terme/Federalberghi) e di ristorazione (La Torretta, L’assassino), imprenditori locali (Articolo 93/Centro commerciale naturale Chianciano Terme) e marchi del comparto agroalimentare del senese con epicentro Chianciano Terme.
Sostenuti anche da BancaCras/Credito cooperativo Toscano Siena. Con la finalità di creare, per il terzo anno consecutivo, un appuntamento musicale e culturale che sta diventando un evento atteso e richiesto dal territorio come da altre regioni, capace di ripetersi negli anni, sulla scorta di altre manifestazioni storiche. E senza dimenticare la preziosa mediapartnership di Teleidea, da sempre presente sul campo con dirette e speciali. Quest’anno poi si aggiunge una decisiva mediapartnership con la presenza di Tele Etruria che ha sposato l’evento fin dall’inizio.

Tutte le sere al 21.30 avranno inizio i concerti. Domenica invece il sound system inizierà alle 18.30 per accompagnarci fino alle degustazioni culinarie della sera nello scenario delle Terme.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

A causa dell'alto rischio di sviluppo di incendi boschivi, la Regione Toscana ha istituito a decorrere da lunedì 24 giugno 2019 il DIVIETO ASSOLUTO di abbruciamento dei residui vegetali in tutto il territorio regionale.

Nicola Bettollini Partito Comunista ha detto...

Avevamo parlato in propaganda elettorale e comunque durante tutte le nostre iniziative da quando siamo nati come Partito Comunista dell'impoverimento delle falda acquifere termali e di quale sia lo stato della qualità delle stesse. Avevamo promesso battaglia per approfondire la questione e lo stiamo facendo. Vogliamo ricordare a tutte le forze politiche ed alla cittadinanza che l'unica risorsa VERA di cui dispone Chianciano e tutte le altre città termali Toscane è l'acqua termale, un diritto averla come cura sanitaria con periodo di malattia per i fegatosi, un dovere rendere tale. Le altre forze politiche hanno espresso la volontà di tutelare l'acqua termale ma sono solo "chiacchere da bar", solamente noi con umiltà e ideologia politica abbiamo parlato dell'acqua termale come risorsa primaria e abbiamo anche detto che reputiamo urgente un controllo della stessa visto l'impoverimento della falda e un controllo sulla qualità. Nulla è stata fatto in questo senso, tutto ciò è sconvolgente, in tutta la regione la situazione è al limite del collasso. A Chianciano Terme la falda acquifera termale è calata vistosamente, sono stato installati gli strumenti di misura ma la situazione è preoccupante, anche la qualità dell’acqua è in pericolo, attendiamo risposto da chi ha amministrato il comune in precedenza e da chi lo amministra attualmente! A Rapolano Terme, la società terme antica querciolaia spa, soc a partecipazione pubblica (amministrazione provinciale di siena + alcuni comuni), si avvale del logo "EMAS gestione ambientale verificata".
questo riconoscimento viene rilasciato a quegli Enti (DLgs 231/2001) che dichiarano di rispettare le norme internazionali, europee, italiane, per la salvaguardia dell'ambiente (iso 14001, registrazione emas), questo riconoscimento dà diritto a contributi a fondo perduto, agevolazioni, semplificazioni da parte della regione, dello stato, dalla UE.
dove stà il problema :
le dichiarazioni sono false. sappiamo che il concessionario non ha rispettato le Norme imposte dalla regione, ed ha comunque ottenuto il rinnovo della concessione (altro esempio di abuso di ufficio )a danno di un bene pubblico. Per fare un altro esempio: nel documento della regione del 26 gennaio 2015, la regione dichiara che le terme di montecatini spa, soc. partecipata dalla regione ( solo 1/3 dei concessionari ha installato gli strumenti di misura), non ha installato gli strumenti di misura obbligatori per legge pena la decadenza della concessione. (LR 38/2004) . La concessione è stata rinnovata il 27 marzo del 2012.
(segue)

Nicola Bettollini Partito Comunista ha detto...

Questo non è reato di abuso di ufficio ? perchè i consiglieri regionali della lega, 5 stelle, fratelli italia, pd, non hanno fatto una denuncia alla procura non appena sono venuti a conoscenza che era stato commesso un reato , così come recita l'art 361 del cpp ? tutti erano a conoscenza di tale documento. !!!
perchè nonostante ciò il consigliere regionale del pd Bezzini, il 30 gennaio del 2018 ha presentato una mozione per il rilancio del termalismo ?
Se non installi gli strumenti di misura per consentire il monitoraggio regionale finalizzato alla salvaguardia del patrimonio indisponibile già dalla LR 86/1994 e successiva LR 38/2004, non potresti aver commesso anche un reato ambientale per un'alterazione irreversibile dell'equilibrio dell'ecosistema ? legge 68/2015 : scarsità delle precipitazioni, mancanza di bilancio idrico, mancato rispetto delle Norme , emungimenti indiscriminati etc etc .
La regione legifera, non rispetta le norme e non le fa rispettare.
nel documento del 26 gennaio 2015 la regione dichiara che non può intervenire nei confronti dei Concessionari inadempienti. La LR 38/2004 art 6 comma 3 invece lo prevede,
Questo per esempio non è reato di falso ideologico?

Continuiamo insistendo sul fatto che la risorsa termale debba essere tutelata e restituita di diritto alla popolazione e non sfruttata senza criterio! Il Partito Democratico che ha governato per anni ha distrutto la nostra fonte primaria di reddito, come a Chianciano, come in tutta la regione e gli altri partiti o liste civiche non si oppongono a tale situazione ma fanno finta di nulla, non sapendo come fare....perchè la verità brucia e se a monte non vi è una lotta politica accompagnata dall'ideale, si rimane inermi.....! Noi lo diciamo a gran voce, le Terme sono state il PASSATO, devono essere il PRESENTE, dovranno essere il FUTURO! OTTA CON IL PARTITO COMUNISTA, LOTTA PER CHI CREDE NEL PROFITTO SOCIALE E NON IN QUELLO PRIVATO! LOTTA NON RIMANERE INERME, NEANCHE UN VERME LO E'!

Anonimo ha detto...

Ma i sindaco Marchetti...quando girella con la sua bici elettrica, alza la testa e si guarda intorno? con che coraggio dice che ci stiamo lasciando indietro le brutte stagioni?
Ok...andiamo a festeggiare

Anonimo ha detto...

Stefano Mazzetti, parli di 35 euro a persona pensione completa (che sono comunque una miseria= e poi fai il calcolo a 18 euro.
Mi spieghi meglio?

caro mi costa sto vino ha detto...

Acqua e Vino Chianciano Terme musical festival, finanziato dal Comune con 10.000 euro.

Anonimo ha detto...

caro Nicola apprezzo molto la tua onestà intellettuale, condivido molto di quanto scrivi e sono stato esarei uno di quelli che crede nel rilancio di Chianciano sulla sua etichetta termale. I tempi sono cambiati, l'Acqua Santa da sola non potrebbe ridare slancio ed impulso alla nostra cittadina ma su di essa si potrebbero far convergere altre iniziative ( prevenzione, nuovi target, ed altro ancora) Il guaio però è che Chianciano ha perso la sua CULTURA TERMALE fatta di ambiente,strutture sanitarie,viabilità,parchi, che ormai non abbiamo più L'erba divora i margini delle strade,pulman oramai occupano prepotentemente Chianciano scaricando ospiti dove fa comodo,accendendo motori sotto le finestre di abitazioni che con questo caldo in genere sono aperte.La pulizia della strada viene fatta in ore di punta con macchine lente che bloccano il traffico. Non parlo della brutta immagine che vecchi alberghi chiusi offrono con erba alta, facciate scrostate, insegne arrugginite. Potremmo regalare qualche capretta alle Terme per eliminare le erbacce, ma non sarebbe sufficiente se non c'è un interesse collettivo a migliorare. Invece i Nostri pensano ad andare a ritirare premi, si fanno solo feste paesane per motivi di clientelismo ma che poco portano all'economia generale di Chianciano. Con questo non voglio scoraggiare la tua azione nè invitarti alla rassegnazione, ma i Chiancianesi sono questi

Anonimo ha detto...

vorrei rispondere all'anonimo del 19 giugno 2019 12:32
noi chiancianesi siamo fatti così; si guarda sempre nel nostro orticello e si critica tutto e tutti a priori; "quello che faccio io è la cosa più bella ed importante" e "gli altri so' tutti coglioni"...e così via! mamma mia quanto siamo saccenti e permalosi !lei ha detto bene:" don Carlo non si offenderà,altri si"....bene, ha centrato il punto; don Carlo è sicuramente superiore a tali cose,mentre noi "umani" viviamo di queste facezie! è certo che sarebbe stto meglio che tutto forsse stato scritto correttamente e senza tralasciare nessuno,ma con tutte le problematiche che ci sono nel nostro paese,lei va a mettere i puntini proprio su questo?...mah!
una buona giornata

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Senza fare polemiche sterili ma rilevando poca diffusione propositiva sulla freccia rossa, provo a dare un modesto contributo su come potrebbe essere utilizzata.
Abbiamo tre possibilità su cui ragionare: La prima lo avevo già accennato é il fatto di poter vendere due città importanti, Napoli e Roma, come gite “fuori porta” agli utenti anche stranieri che si trovano a Chianciano o nel resto del territorio. Basta pensare al fascino che Napoli e Roma evocano per gli stranieri. Andarci senza dover muovere la macchina dall’albergo o dall’agriturismo non é male.
Quindi una promozione che regali un biglietto a chi dorme un numero di notti da decidere, potrebbe essere funzionale. L’orario delle 8 in partenza con rientro alle 21 è perfetto. In questo caso il biglietto andrebbe acquistato con la tassa di soggiorno, l’albergo o l'agriturismo non devono rimetterci niente, anzi potrebbe essere l’occasione per fare dei pacchetti con un prezzo per pernottamento, più corretto.

Uguali e contrarie le altre due promozioni, questa volta però per attrarre utenti nel nostro territorio e a Chianciano
Da Roma e Napoli arrivando la sera alle 21 da Milano e dal nord in generale, arrivando la mattina alle 8 e con i relativi rientri. In questo caso, di cose da mettere nella proposta ne abbiamo davvero tante, l’elemento motivazionale tuttavia, andrebbe creato proponendo all’utente nel costo del pacchetto, la macchina a noleggio compresa. Anche questo da pagare con la tassa di soggiorno e magari confrontandosi con i vari noleggiatori della zona per concordare prezzi e logistiche da proporre, più che altro per l’arrivo alle 21 orario in cui i noleggiatori hanno ovviamente gli uffici chiusi.

Due modi di per impiegare la tassa di soggiorno in maniera funzionale al suo ambito di provenienza che é il comparto dell’ospitalità, ma che porterebbe benefici anche al resto del sistema economico, sempre con l’idea che se non facciamo “scoccare” la Freccia, ci verrà revocata.
L’idea non vi piace? Cestinatela, può essere un’idea, fatela vostra.

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Per l'anonimo delle 10.11 Non esiste nulla d'irreversibile, siamo contenti che condividi la nostra idea è già un passo in avanti, questo possiamo fare..... UN PASSO IN AVANTI MA MAI UN PASSO INDIETRO! La nostra è l'unica proposta realistica con tutto il rispetto per gli altri, d'altra parte basta osservare Chianciano per rendersi conto della situazione...non aggiungiamo altro. Lottare con le unghie e con i denti, questo ci vuole! Noi andremo avanti!

mazzetti stefano ha detto...

Anonimo ha detto...
Stefano Mazzetti, parli di 35 euro a persona pensione completa (che sono comunque una miseria= e poi fai il calcolo a 18 euro.
Mi spieghi meglio?........... CERTO.....E E MATEMATICA, NON OPINIONI.
-------------------------------------------------
PENSIONE COMPLETA è : CAMERA;COLAZIONE;PRANZO;CENA; LA CIFRA PAGATA A 3 STELLE 35 A PERSONA IVA INCLUSA, UNA CAMERA DA 2, 70,00, MENO 7 EURO IVA, SONO 63 EURO, CON QUESTA SOMMA L'ALBERGO DEVE DARE 2 COLAZIONI, 2 CENE, 2 PRANZI, E LA CAMERA CON SERVIZI(PULIZIE,CONSUMI VARI,RECEPTION,PERSONALE,COSTI GESTIONE ETC ETC)
-SE FAI UNA RICERCA VELOCE SU BOOKING, METTI FILTRO + ECONOMICO, IN QUESTE DATE CAMERA PER 2 PERSONE IL PREZZO MINIMO è SUI 36-38,00 EURO A CAMERA, QUINDI QUALE CON COLAZIONE QUALE SENZA,QUINDI CALCOLA IL MINIMO 36,00 CAMERA PER 2 PERSONE, SIGNIFICA 18,00 A PERSONA.
-DAI 35 A PERSONA PAGATI PER PENSIONE COMPLETA, TOGLI I 18 DEL COSTO CAMERA, RIMANE 17,00 EURO.....MENO IVA 10% 15,30 , BENE CON QUESTI 15,30, DEVONO SERVIRE 1 COLAZIONE, 1 PRANZO, 1 CENA ,PAGARE LE MERCI ALIMENTARI, IL PERSONALE, I CONSUMI VARI,.......CALCOLANDO L'ALIQUOTA MASSIMA %, DELL'INCIDENZA COSTO ALIMENTARI SU PREZZO, CHE E DEL 20%, SIGNIFICA CHE MEDIAMENTE, (POI CI SONO DIFFERENZE IN + O MENO A SECONDA STRUTTURA), LA SOMMA PER ACQUISTARE ALIMENTI PER POI ELABORARLI E SERVIRE 1 COLAZIONE 1 PRANZO 1 CENA, è DI EURO 3,06( IL20% DI 15,30 NETTI) .......... RIPETO 3,06 EURO (POI EURO + O - NON FA DIFFERENZA) A DISPOSIZIONE PER ACQUISTARE ALIMENTI DI ALTA QUALITA DA SERVIRE PER 3 PASTI(COLAZIONE PRANZO E CENA)..........

naturalmente queste cifre sono impossibili per trarne un profitto,solo pagando tutte le spese e tasse, rispettando norme e leggi in materia.......diversamente può essere tutto guadagno........di chi è la colpa??, booh, l'evento è bello, e ottimale, purtroppo però fa pro solo ai maghi della svendita ,per gli altri meno peggio è solo un ennesimo danno , .....ma qualcuno ha garantito 1500 posti letto a quelle cifre(leggi link sopra del programma del t.o. organizzatore)chi è stato?? a garantire 1500 posti letto??......e certo non siamo stati noi strutture, e addirittura, qualcuno è andato a proporsi alle agenzie disposto a ridurre tali cifre, per avere maggior sicurezza che venissero li mandati........
----------------------------------------
GANZO E????????

Anonimo ha detto...

Per bettollini
Nicola smettila di accusare, parlare di reati. Ma le hai le prove? Se le avevi, avevi già fatto denuncia.
Tanto fumo e poco arrosto.!!
Non siete credibili.

Anonimo ha detto...

caro mi costa sto vino ha detto...
Acqua e Vino Chianciano Terme musical festival, finanziato dal Comune con 10.000 euro.


21 giugno 2019 09:09

scusa ma sbagli, "consegnati" da comune, pagati da albergatori.

Nico ha detto...

Solo chiacchiere !!
É tanto che ripeti le stesse cose.
Occorrerebbero i fatti !

ilcittadinoonline.it ha detto...

I Carabinieri arrestano due condannati a Torrita e Chianciano

Ieri (21 giugno) a Chianciano Terme, i militari della Stazione Carabinieri di Chiusi scalo, con l’ausilio di quelli della cittadina termale, hanno eseguito un’ordinanza emessa dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Siena, nei confronti di un 52enne residente a Chianciano Terme, ma di fatto domiciliato a Montepulciano, operaio, dovendo questi scontare anni due e mesi due di reclusione in carcere per i reati di rapina a mano armata continuata e porto abusivo di arma da sparo, commessi tra il 2012 e il 2016 a Chianciano e Pienza.

Dopo gli adempimenti necessari e la verbalizzazione degli stessi, l’arrestato è stato tradotto al carcere di Orvieto a disposizione dell’autorità giudiziaria senese.

Sempre ieri, a Torrita i Carabinieri, su ordine della Procura generale della repubblica presso la corte d’appello di Firenze, hanno arresstato un uomo, nato nel 1981, residente a Torrita, convivente, parrucchiere, dovendo lo stesso espiare in carcere la pena detentiva di anni due e mesi undici di reclusione per i reati di furto in abitazione e atti persecutori, commessi nell’anno 2014 rispettivamente nei comuni di Monte San Savino e Foiano della Chiana. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Santo Spirito di Siena.

Anonimo ha detto...

Mi h anno detto, che gli sponsor hanno dei benefici fiscali. Potrebbero gli albergatori non pagare I.V.A.? Contribuendo a queste iniziative mi sembrerebbe giusto. Pensate veramente che i partecipanti alle manifestazioni paghino € 35? Quante creste, in questo pollaio!

stefano mazzetti ha detto...

nico, se ti riferisci a me, hai ragione, purtroppo, sono coerente e quello che ritengo un problema è sempre lo stesso,mi rompo coglioni anche a ridirlo, ..... ma io posso solo dirlo e ridirlo nella speranza che chi preposto, FACCIA QUALCOSA PER INTERROMPERE LA SVENDITA DI POSTI LETTO, .......
-IO E CHI COME ME NON SVENDE, SUBIAMO....TI GARANTISCO, TANTISSIME PROBLEMATICHE PER QUESTO MOTIVO, OLTRE CHE NON ESSERE COINVOLTI IN NIENTE!!!,.....il mio-nostro piccolo ruolo, è lavorare e pagare i dovuti......preposti a far rispettare regole comuni, e a creare "strumenti" CON TDS CHE PAGHIAMO NOI, e fare promozione per tutti(NON SOLO PER CHI SVENDE), sono altri, non io-noi, ma se questo a chi preposto,non interessa,e interessa solo svendere, io pensandola diversamente, più che dire che è un problema, cosa posso fare?, NIENTE!......però, non posso avere presunzione di avere ragione, se cosi decidono deve essere...pace, chiuderò ...questo posso fare, chiudere, non altro, non posso obbligare altri a ritenere problemi, quello che ritengono di no ( E IN EFFETTI, NON SONO PROBLEMI PER LORO)

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

come Partito Comunista stiamo cercando di chiarire le cose, sperando di riuscire nel nostro intento, non vendiamo fumo, non facciamo arrosti, stiamo cercando di dare coscienza al popolo, lavoro lungo e difficoltoso ma ci proviamo, se qualcuno pensa che la via più breve per fare tutto ciò sia denunciare alla procura i reati in merito alle mancanza di controlli sui concessionari termali,non c'è niente di male, stiamo ragionando anche su questo, certo è che la denuncia alla procura non può essere la soluzione finale ma solo forse un passaggio,non si può sostituire alla lotta....

sergio ha detto...

per partito comunista valdichiana

guarda che la lotta è anche la denuncia, cioè fare quello che gli altri secondo te non hanno fatto. le leggi vanno rispettate !! anche da chi accusa ma non denuncia.
secondo report terme antica querciolaia e terme di montecatini hanno ottenuto il rinnovo della concessione senza averne diritto :sono due società a partecipazione pubblica !!!

Anonimo ha detto...

Considerazioni
Se la sinistra ha delle responsabilità cosi come sembra nella gestione delle terme come mai p.e.a.c non si é mai opposto per tutelare le nostre acque dato che i nostri vicini non sono cosi virtuosi ?
Peac é di centro dx o di sinistra.?

Anonimo ha detto...

Per
p.e.a.c. , partito comunista valdichiana, insieme per chianciano terme

mi/ci dovete spiegare qual è l’interesse del nostro Comune a non prendere posizione nei confronti di chi nel nostro bacino non rispetta la legge per la tutela dell’ acqua termale, al fine di salvaguardare l’unica nostra ricchezza .
Se secondo Report la quasi totalità dei concessionari presenti in toscana non abbia rispettato la legge, non ce ne frega niente.
Guardiamo invece al nostro bacino idrotermale per il quale secondo palazzi, da una vita, è obbligatorio procedere con una programmazione comprensoriale (chianciano, rapolano, sarteano , san casciano) per la determinazione di bilancio idrico !
Risultato ? emungimenti indiscriminati pensando al businnes e non pensando che poccia poccia alla fine l’acqua finisce, secondo quanto riferito dal geologo palazzi alla giornalista di Report.
Che non interessi alla sinistra lo possiamo capire, ho difficoltà a giustificare l’amministrazione marchetti (centro destra) in quanto a conoscenza del problema grazie alla risposta fornita a seguito interrogazione del movimento 5 stelle nel 2014.
Abbiamo a cuore la tutela di un bene pubblico ?

Anonimo ha detto...

Ora insistere a dire che .capo sia di cdx è veramente inverosimile ed una gran caz...a! Sono più sinistri del pci.

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Partiamo da un punto, non abbiamo detto che non procederemo con una denuncia alla procura ma dobbiamo valutare bene tutti i passaggi, a Chianciano gli strumenti di misurazione ci sono e la situazione non è catastrofica come a Rapolano, San Casciano dei Bagni, Bagno Vignoni, Montecatini Terme etc etc ma chiederemo lumi in merito, ripetiamo che solo una lotta giudiziaria non rivoluzionerà il sistema, ci darà una mano ma non risolverà la situazione, è ,la lotta di classe che ci può liberare dalla catene del capitalismo. Precisiamo che andremo avanti, visto che sulle Terme non hai mai detto nulla nessuno, almeno noi lo stiamo facendo, ci vuole tempo e tanta dedizione, se qualcuno vuole aiutarci è benvenuto!

Sergio ha detto...

Per partito comunista

credo che tu non abbia capito il problema quando dici che la situazione a chianciano non è catastrofica come a rapolano san casciano montecatini e poi noi abbiamo installato i misuratori.
1- secondo gli studi le nostre acque sono più vulnerabili rispetto a quelle di san casciano sarteano rapolano.
2- se noi facciamo parte di un bacino termale a cui fanno parte le terme di sarteano san casciano rapolano, se loro hanno problemi di acqua stai certo che li abbiamo anche noi. Tutti emungono dalla stessa falda.
3- aver installato noi i misuratori e non gli altri non risolve il problema.
Anzi , ci danneggia.

Stefano ha detto...

Non so se lo avete notato anche voi, ma a distanza di un mese dalle elezioni comunali, sono finite le grandi pacche sulle spalle, abbracci, complimenti, leccate di c..o e adesso alcuni hanno ripreso a far finta di non vederti quando ti incontrano!

Anonimo ha detto...

Come dice Mazzetti non siamo mai coinvolti in niente, anche questa volta i summer camp Juventus non fanno eccezione.....Rocchi parla di un progetto fortemente voluto dal comune, mi chiedo dove sia questo progetto e con chi è stato discusso, la concessione del campo e magari anche il contributino a favore di chi? secondo me riempire l albergo dell ultimo arrivato non è tanto coretto da parte di un amninistrazione, quindi prima di dire che abbiamo fortemente voluto questo evento ci penserei bene, visto che tutti gli altri Albergatori stanno a guardare!! Penso sia sufficiente limitarsi a tifare per la Juve....piuttosto che spalancare le porte a "chiunque" mostri un pò di intraprendenza ed audacia.

Anonimo ha detto...

Caro Mazzetti, questa volta dti do' ragione...

Anonimo ha detto...

Ma questo Salus e Aqua Festival insomma come sarà andato? S'è capito che era?

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

AGGIORNAMENTO – VIADOTTO RIBUSSOLAIA

Come anticipato, la nostra AC la scorsa settimana ha avuto un incontro in Regione Toscana insieme ai responsabili tecnici di ANAS al fine di confrontarsi sugli esiti della relazione peritale condotta ed individuare un percorso teso a risolvere la situazione della non transitabilità del “viadotto Ribussolaia” sito sulla SS146 internamente al nostro centro urbano.

La relazione ha evidenziato 13 criticità di tipo “funzionale” e “strutturale” in relazione alle quali - sulla base di prime considerazioni tecniche - vi potrebbero essere buone possibilità di intervento con consolidamento (su travate, appoggi e pile) in sito e quindi tale da evitare la più complessa ed onerosa opera di smontaggio/demolizione e successiva ricostruzione.

Ovviamente si parla comunque di un intervento “rilevante” per la cui progettazione e realizzazione sono necessarie cospicue risorse per il reperimento delle quali ci interfacceremo già a breve con il ministero delle infrastrutture e dei trasporti.
C’è infatti volontà da parte di tale dicastero di finanziare nel triennio 2020/2022 interventi di messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, con priorità a quelle in cui è già stata accertata la non transitabilità.

Ci muoveremo quindi fin da subito su tale percorso politico-amministrativo auspicando di poter definire in tempi brevi un cronoprogramma degli step che partendo dalla progettazione possano poi condurre al finanziamento delle opere ed alla realizzazione delle stesse con conseguente riapertura del viadotto, infrastruttura molto importante per il sistema della viabilità urbana e dell’intero comprensorio.

Anonimo ha detto...

In parole povere:
IL PONTE STA CHIUSO PER I PROSSIMI 5 ANNI SE TUTTO VA BENE......

Anonimo ha detto...

E quindi, non sarebbe il caso di togliere i parcheggi che vanno dal Grand Italia alla rotonda? Ma vi rendete che si transita con grandi difficoltà e pericolosità? Quando si incrocia un autobus o camion c'è sempre da sperare di non incorrere in un frotale.
Rocchi e Nardi, sarebbe il caso di metterci mano e alla svelta

Marco ha detto...

Concordo

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Per Sergio, è vero la falda è collegata e l'acqua è calata a Chianciano ma non come negli altri centri termali, ciò non vuol dire che non dobbiamo intervenire, anzi, è nostro primario intento tutelare la nostra risorsa primaria come nelle altre città termali Toscane, è una lotta che coinvolge tutta la regione. Se hai letto i nostri altri comunicati, ci pare di avere spiegato bene tutto il processo relativo all'impoverimento della falda, tutta ruota intorno alla politica regionale e nazionale. Siamo gli unici ad avere un'analisi politica sulle terme, nei prossimi giorni, continueremo la battaglia e la collegheremo anche al CARBONIZZATORE DI CHIUSI! Umilmente e con rispetto per tutti ma senza avere paura o timore reverenziale. In senso generale, sia per le Terme (ove vi è una partecipazione pubblica, deve essere totalmente pubblica e quindi a carattere sociale), sia per altre di tipo ambientale e non, devono essere i lavoratori a gestirle: «Ci sono 300.000 posti di lavoro a rischio in Italia, e questo governo non è in grado di tutelare i lavoratori. Non servono comunicati e tweet ma una vera politica di rottura con gli interessi delle multinazionali e della Confindustria, anche a partire dall’esproprio delle aziende (quelle in mano ai privati e una vera gestione sociale per quelle pubbliche). I lavoratori devono avere coscienza che con queste regole non c’è futuro. Serve una controffensiva operaia».

Anonimo ha detto...

Ma il Pd ed il Piccinelli sono già in ferie? Dove è la loro opposizione?

Anonimo ha detto...

Bastafà. Bastafà. Bastafà. Con questo slogan li avete rivotati e fatti vincere. Nel mentre il Paese va in malora sempre di più, ma in compenso continuano le cenette e gli aperitivi tra amichetti vari. Se amano così tanto il proprio Paese, perché non rinunciano ai Loro compensi e li utilizzano per un fine di utilità pubblica??? Sono tutti seri ed affermati Professionisti potranno anche farne a meno di quattro spicci! Meditate gente, meditate. ChianGiano boccheggia sempre più.

Anonimo ha detto...

Per p.c.
Tanto fumo e poco arrosto.
Occorrono i fatti e le prove non le avete, perché non esistono.

Anonimo ha detto...

Non ti preoccupare tanto ci pensa il p.c.!!
Can che abbaia non morde. Sono venti giorni che fanno proclami.
Ridicoli!!
Sono come tutti gli altri...

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Ci pare che qualcuno scrive senza sapere, ci dispiace...., se avevate letto le nostre analisi e non proclami, forse la discussione era più proficua. Ci vuole coscienza, accettiamo le critiche, ci mancherebbe altro ma andremo avanti, speriamo che le critiche siano costruttive e non distruttive......distruttive poi lo sono per tutti, perchè si fa finta di nulla, ci si gira dall'altra parte e ci si tappa il naso ma è la nostra umile opinione, non volgiamo offendere nessuno.Noi non siamo contro....noi siamo per I LAVORATORI, IL LAVORO, LE TERME (nel caso specifico regionale e locale, siamo per la LOTTA DI CLASSE, ci vorrà del tempo, lavorando nel presente, cercheremo di dare futuro. Daremo risposte: La questione ambientale paradigma dell’insostenibilità del modello capitalistico.

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Il capitalismo è un modello insostenibile per il futuro dell’umanità. Non è insostenibile assicurare a tutti una vita dignitosa, i beni e le esigenze essenziali per tutti. È invece insostenibile continuare a promuovere uno sviluppo e un consumo che è finalizzato esclusivamente alla riproduzione del capitale e alla concentrazione dei profitti nelle mani di pochi grandi monopoli finanziari, che allo stesso tempo impedisce alla stragrande maggioranza delle persone di poter avere una vita dignitosa e accesso ai beni essenziali.

In nome di questo interesse i consumi sono stati dirottati sui prodotti più profittevoli, ma non sempre – anzi quasi mai – più necessari; la produzione è orientata in relazione alla capacità di massimizzazione del profitto e non in relazione alle esigenze dei lavoratori e della salvaguardia ambientale. Questi paradigmi sono propri del sistema capitalistico stesso e non sono ascrivibili unicamente all’ingordigia o alla brama di profitti dei singoli capitalisti, è il sistema stesso ad essere malato e ad imporre, pena l’estromissione mercato, di sottomettere la tutela ambientale alle ragioni della concorrenza. Ovunque le ricadute ambientali sono costi scaricati sulla collettività da parte delle imprese private, direttamente monetizzate dai capitalisti. In poche parole, il capitale ha subordinato tutto all’accrescimento dei propri profitti, anche a costo di distruggere l’ecosistema e mettere a rischio la sopravvivenza stessa di milioni di persone.

È ormai evidenza scientifica che i cambiamenti climatici siano un prodotto diretto dell’azione dell’uomo, intendendo con questa espressione il modello di utilizzo indiscriminato delle risorse che trae inizio proprio con l’affermazione al potere della borghesia e il suo consolidamento. Ciò comporta sfide nuove: mutamento dei cicli climatici con conseguente distruzione delle produzioni agricole, siccità e desertificazione, fenomeni atmosferici di portata sempre più eccezionale, innalzamento dei mari e distruzione di habitat, oltre che conseguenze più profonde e ancora da analizzare. Ciò mette in atto processi epocali, come le migrazioni verso i paesi più sviluppati, innesca conflitti locali e guerre per il controllo delle risorse sempre più scarse.

Il capitale ha posto al suo servizio la scienza e la tecnica, impedendo lo sviluppo di tecnologie più sostenibili ove queste si pongano in conflitto con i profitti privati. L’enorme progresso scientifico della nostra epoca potrebbe essere indirizzato verso le reali sfide dell’umanità, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di milioni di persone e la sostenibilità della nostra esistenza rispetto all’ambiente in cui viviamo. Il progresso della scienza e delle capacità dell’uomo consentirebbe oggi la soluzione di gran parte dei problemi che affliggono l’uomo e l’ambiente. Ma per far questo sarebbe necessario liberare l’immensa forza della scienza dalle sue catene capitaliste. Questo sarà possibile solo in una diversa società, in cui il potere sia nelle mani dei lavoratori e si perseguano gli interessi della maggioranza e non di una esigua e parassitaria minoranza. La questione ambientale diviene quindi oggi un nuovo paradigma della necessità storica dell’abbattimento del capitalismo e della costruzione di una società socialista. Per questo però è necessaria consapevolezza e il rifiuto di ogni falsa contrapposizione, alimentata scientificamente dai capitalisti, tra ambiente e lavoro. La versa contraddizione è tra ambiente e profitto.

Valdichianaoggi.it ha detto...

Ecco la nuova Giunta dell’Unione dei Comuni della Valdichiana senese

Il Presidente dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, Roberto Machetti, ha attribuito le deleghe agli altri nove Sindaci dell’area. Si è così formata la Giunta dell’Ente e completato l’iter che, dopo le elezioni amministrative del 26 maggio, attribuisce piena funzionalità all’Unione. I Consigli Comunali neo-eletti hanno infatti anche provveduto a designare i propri rappresentanti in seno all’Assemblea.

“La squadra è fatta” annuncia con soddisfazione il Presidente Machetti. “E non uso a caso questo termine: perché “fare squadra” vuol dire lavorare, ciascuno nel proprio ruolo, per obiettivi condivisi, avendo presente il bene comune ma anche i vantaggi che, da un risultato complessivo, possono derivare singolarmente. Ritengo che questo concetto sia proprio alla base dell’attività di un’Unione di Comuni”.

“Lo sforzo ulteriore che, a mio giudizio, attende noi Amministratori” aggiunge Machetti “è ora trasferire questa concezione a tutte le comunità che fanno parte della nostra Unione, non imponendola ma evidenziando il valore di una scelta che, grazie al patrimonio che abbiamo in comune, genera ricchezza e opportunità”.

Quanto alla Giunta, il Presidente Machetti, che è Sindaco di Trequanda e che succede ad Andrea Rossi, Sindaco uscente di Montepulciano, ha trattenuto per sé per le deleghe al Bilancio e al Personale. Nuovo vice-Presidente è Giacomo Grazi, Sindaco di Torrita di Siena, con delega alla Bonifica e gestione del territorio.

Ecco la composizione completa dell’organo esecutivo.

Michele Angiolini, Sindaco di Montepulciano. Deleghe: Politiche per il turismo; Sanità e servizi sociali. Juri Bettollini, Sindaco di Chiusi. Deleghe: Piano Strutturale Intercomunale; Mobilità e traffico; Trasporti; Infrastrutture strategiche. Agnese Carletti, Sindaco di San Casciano dei Bagni. Deleghe: Centrale Unica di Committenza; Progetti di area. Roberto Cottini, Sindaco di Cetona. Delega: Forestazione e politiche per la montagna. Manolo Garosi, Sindaco di Pienza. Delega: Politiche per la sicurezza urbana. Francesco Landi, Sindaco di Sarteano. Deleghe: Coordinamento e sviluppo gestioni associate; Pianificazione e organizzazione sedi Unione dei Comuni; Politiche di genere; Comunicazione; Politiche per la salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente. Andrea Marchetti, Sindaco di Chianciano Terme. Deleghe: Sviluppo economico e SUAP; Sviluppo tecnologico e CED. Edo Zacchei, Sindaco di Sinalunga. Delega: Protezione civile.
“Il nostro obiettivo più importante ed ambizioso – sottolinea Roberto Machetti – continua ad essere il Piano Strutturale Intercomunale la cui elaborazione, avviata all’inizio del 2019, non ha conosciuto pause. Ma sullo stesso piano mettiamo il complesso di attività legate ai servizi associati, che sono il “core business” dell’Unione e che, nel rappresentare una risposta efficace ed economicamente conveniente alle esigenze dei singoli Comuni, costituiscono un valore messo al servizio di ogni singola comunità”.

“Le tematiche del turismo e dello sviluppo economico” conclude il Presidente “possono trovare nel tavolo della Giunta dell’Unione il luogo ideale per un confronto sugli scenari possibili e sulla condivisione di strategie e progetti. Ognuno dei nostri Comuni ha le sue peculiarità, bellezze ed eccellenze. Ma solo la coesione e la condivisione possono consentire di spingersi verso obiettivi che, per un singolo Comune, resterebbero irraggiungibili”.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Anonimo 26 giugno 8,36, abbiamo iniziato subito dopo il primo consiglio di insediamento e al momento attendiamo dai vari responsabili di servizio, risposte su alcune questioni tra le quali i contributi assegnati in questi ultimi 4 anni e i relativi metodi di assegnazione, per poter valutare se la Tassa di soggiorno sia stata utilizzata per rigenerare nuova tassa o meno, ma ancora su questioni di certificazione delle strutture comunali ed altro. A breve uscirà il primo numero del nostro giornalino dove renderemo note queste informazioni sostenendole anche con alcune nostre proposte. Se é questo che volevi sapere.
Spero tu non ti aspetti da noi, in questa fase, una critica all’amministrazione sullo stato attuale, il vuoto che c’é all’interno del Parco, negli alberghi e nelle vie del paese, non é il risultato di questo mese di lavoro ma degli anni indietro, lo abbiamo detto durante la campagna elettorale ma il paese ha dato ragione al lavoro fin qui svolto dall’amministrazione, insistere sarebbe davvero ridondante.
Se però ci sono questioni particolari su cui volete avere maggiori informazioni, chiedetecele e cercheremo di renderci utili.

Partito Comunista Sez. Valdichiana ha detto...

Si affronta, di seguito, la problematica inerente il progetto per la realizzazione di un
impianto di recupero fanghi biologici (80.000 tonn/annue) di risulta dal trattamento (depurazione) delle acque reflue, mediante un processo termo-chimico (cd. “carbonizzazione idrotermale”) finalizzato alla produzione di bio-lignite, da realizzarsi a Chiusi (Si). La società proponente è ACEA Ambiente srl. L’autorità competente a decidere sulla compatibilità ambientale del progetto in questione è la Regione Toscana, che dovrebbe rilasciare un Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (art. 27bis D.lgs. n. 152/2006 e smi e art. 73bis LRT n. 10/2010 e smi).

Ci chiediamo quale sia l’utilità di questo impianto gigante che dovrà assorbire i fanghi di tre regioni (Toscana, Umbria e Marche), come verranno portati tali rifiuti a Chiusi? Tramite autobotti? Se ne calcolano circa 80 al giorno? Ove circoleranno? Il nostro carente asse viario locale sopporterà tale circolazione? Le ricadute occupazionali sono pochissime (10 dipendenti forse 20), l’impatto ambientale sarà altissimo (in riferimento all’inquinamento di aria, acqua e terra) ed a scapito della popolazione per il profitto privato e non sociale di un’unica azienda .

Viene proposto di trasformare il rifiuto organico in carbone, ma per fare cosa? Come ammendante agricolo non può essere utilizzato, come combustibile nemmeno.
Si prevede quindi di inviarlo in discarica o peggio in inceneritore? A nostro parere l’unica giustificazione di tale tipologia di impianto è la redditività dovuta alla sua capacità di trattare velocemente i rifiuti, meglio se con contributi pubblici…..

L'unico impianto esistente, da qualche anno,
della stessa tipologia, ma di dimensioni molto più ridotte,
si trova in Spagna a Valencia e lavora esclusivamente rifiuti di origine vegetale I reattori a Valencia sono 2 e lavorano 12 .000 tonnellate all’anno mentre i reattori previsti a Chiusi sono più di 10 con una capacità di trattamento di 80. 000 tonnellate all’anno. Il paragone non regge. La Regione Toscana nicchia, si rimpallano le responsabilità con i comuni, come sulla FALDA TERMALE, omertà totale. Nei prossimi giorni scenderemo ancor più nei dettagli.

Anonimo ha detto...

Paolo Piccinelli, sei stato chiarissimo, spero vivamente che riusciate a fare quanto detto da te in questo post.
Grazie per la risposta

Anonimo ha detto...

Bravi! Bravi! Bravi!

Anonimo ha detto...

leggendo questo blog da novizio mi sembra che ognuno parla dei fatti propri...marchetti rocchi nardi e tutta la compagnia cantante volete rispondere alle domande dei cittadini invece di lodare le vostre imprese?riassumo quello che ho letto:illuminazione pessima,strade(vedi via della valle,camionabile,madonna della rosa,le piane)pessime e marciapiedi invasi dalle erbacce,edifici diroccati che prospettano un paesaggio post atomico,chi come me lavora con i turisti sara ormai stanco di fornire spiegazioni esose sul degrado di questo paese.proseguo...:cosa vogliamo fare con il ponte?i parcheggi fra il grand'italia e la rotonda nn mi sembrano proprio a norma visto che con le macchine parcheggiate è impossibile scambiarsi.ma come si fa a dire che siamo usciti dalla crisi?

Anonimo ha detto...

Ma adesso che la Picci non è più nella giunta, si vogliono levá quei pupi oppure no?

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Si informa che il giorno ‪Martedì 2 Luglio 2019 dalle ore ‪00:00‬ alle ore 06:00 (notte tra Lunedì 01.07‬ e ‪Martedì 02.07) sarà effettuato l’intervento di disinfestazione aerea all’interno del centro abitato che era stato rimandato al fine di tutelare le api e la flora apistica in fase di fioritura dei tigli presenti nell’area urbana.
Tale intervento rientra nell’ambito del programma di lotta alle zanzare messo in atto dal Comune di Chianciano Terme facendo ricorso a prodotti larvicidi ed adultici autorizzati dagli enti preposti alla tutela igienico-sanitaria.
Nelle immagini si possono trovare tutte le informazioni utili; si prega di darne massima divulgazione. Grazie.