e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 17 luglio 2017

Barbetti: Chianciano ecco alcune delle proposte dimenticate!


Ho avuto in settimana un incontro per un caffè con il Presidente di Federalberghi Chianciano Daniele Barbetti, con lui abbiamo parlato della situazione chiancianese ed era contrariato dalle voci che asserivano di un Associazione Albergatori che non aveva avanzato proposte per Chianciano.
La realtà, ci teneva a dire, è ben diversa, infatti già all'inizio dell'estate del 2015 aveva inviato alcune proposte per il rilancio di Chianciano Terme, sia all'Amministrazione che alle Opposizioni, ebbene in due anni non solo non sono state realizzate ma non ha ricevuto praticamente alcuna risposta, sia positiva che negativa su di esse.
Le proposte che potete leggere in questi file (1- Documento programmatico Utilizzo Tassa di Soggiorno Clicca qui! e 2- Sistema Turistico Chianciano – progettualità pluriennale Clicca Qui!) sono dunque cadute nel dimenticatoio, si possono giudicare giuste o sbagliate, ma meritano comunque una risposta da chi ci Amministra o da chi dovrebbe controllare l'Amministrazione.
La realtà è che come al solito se ne fregano dei commercianti ed albergatori, non hanno idee per l'economia chiancianese e più che altro danno la forte impressione di non accettare o ascoltare consigli, si preoccupano più che altro di gestire i voti con manifestazioni per i cittadini, ma che nulla o poco portano all'economia di Chianciano Terme.
Dobbiamo cominciare a ragionare su come cambiare questa linea costante anche con il cambio PD – Puntoeacapo e pressare ed incidere di più e fortemente sulle scelte per Chianciano Terme.
#perunachiancianomigliore

Saluti,

Valtubo


PS: Il Cavernano non è ancora aperto, come ti avevo suggerito Damiano non togliete i cassonetti finchè non lo aprite, presenta delle problematiche per le attività ed anche gli utenti domestici, potrebbe essere l'occasione buona per stoppare il porta a porta e magari valutare meglio le problematiche, ma come al solito non ascoltate i suggerimenti! 

Vignetta Cartellone sbagliato


142 commenti:

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

I rifiuti per lo smaltimento dei quali il Centro di Raccolta in Loc. Cavernano darà risposte agli utenti ad INTEGRAZIONE da quanto gestibile con il nuovo servizio di raccolta sono e saranno esclusivamente quelli relativi ad ingombranti, sfalci e potature e piccole attrezzature elettriche ed elettroniche. Tutti rifiuti quindi che non rientrano, e non rientravano nemmeno in precedenza, tra le frazioni CARTA, FORSU, RUI, VPL/MM che sono le tipologie su cui è basato il servizio di raccolta domiciliare in fase di attivazione.
Tipologie di rifiuti questi che se - come immagino - venivano in precedenza smaltiti come RUI (indifferenziato), tale smaltimento era eseguito in modo comunque non adeguato.
E se per lo smaltimento dei toner (viste le richieste pervenute) attiveremo a breve un temporaneo servizio analogo a quello già attivo per raccolta pile e farmaci, per quanto riguarda piccoli utensili elettronici (telefonini, telecomadi, ecc..) se non vi è la possibilità di stoccarli ed attendere apertura del CdR per quanto non perfettamente consono potranno comunque essere conferiti nel RUI mentre relativamente allo smaltimento di ingombranti e sfalci/potature ricordo NUOVAMENTE che dal 2015 sono attivi servizi di raccolta su chiamata, servizi questi che altrettanto nuovamente ribadisco - a differenza di quanto accade in tutti gli altri comuni in cui gli stessi servizi sono attivi - a Chianciano Terme questi non vengono utilizzati come dovrebbe, facendo prevalere ed emergere scarso senso civico e senso del decoro da parte di numerosi cittadini.
Quindi, a differenza di quanto viene demagogicamente affermato, qui non si tratta di non ascoltare i suggerimenti dei cittadini bensì di attendersi da tutti i tipi di utenze da un lato flessibilità al cambiamento del servizio e dall’altro ed il rispetto delle norme. E se in attesa dell'apertura del CdR, a seguito di motivate richieste emergeranno alcune necessità, cercheremo come doverosamente sempre fatto di dare risposte puntuali, ma nel modo più assoluto faremo deroghe al nuovo servizio di raccolta, dando di fatto possibilità a chi si ostina ad attuare la raccolta differenziata di continuare a gestire il rifiuto in modo non appropriato.
Saluti

Ing. Damiano Rocchi
Assessore all’Ambiente
Comune di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Sig. Rocchi, noi ignoranti non conosciamo le varie sigle FORSU DEBUL RUI VPL MM CCD UDC PLD CCNS!!

Potrebbe parlare come mangia?

Inoltre, se io ho da smaltire un telecomando della tv, una calcolatrice o una cartuccia della stampante cosa dovrei fare? Fatemi capire!!!

Anonimo ha detto...

Chianciano 17 luglio deserto dei tartari problemi a non finire e si parla di rifiuti? Ma come si fa ?Forse siamo su Scherzi a parte??

MAZZETTI STEFANO ha detto...

"ma nel modo più assoluto faremo deroghe al nuovo servizio di raccolta, dando di fatto possibilità a chi si ostina ad attuare la raccolta differenziata di continuare a gestire il rifiuto in modo non appropriato"....... perfetto!!!, allora a chi fa bene viene almeno dimezzato costo giusto, la differenziata si fa per recuperare valore merce, fermo restando che io la faccio da sempre, ne condivido la logica , non mi piace, non in se il differenziare, ma quello che c'è dietro che è contrario proprio al concetto ....... se differenzi risparmi, inceve qui è il contrario..... io continuo a farlo, come lo facevo prima, non perchè è imposto da pa, ma perchè è cosa giusta secondo mio modo di vedere le cose..... diverso considerare quello che si paga come pagamento di una tassa per servizio...... se fosse così e quello e basta dovremmo pagare, le bollette sarebbero almeno la metà........cmq, no problem....., tanto è in tema, allaccio un anticipazione su tassa soggiorno , che ho paura uno dei motivi, di cosa vedrete dopo come viene spesa, è proprio il NON PAGATO di tanti di tassazioni specifiche, risposta datami da Damiano Rocchi, che, per quanto possa condividere o meno ideologicamente e come membro pa....sicuramente rispetto perchè non si sottrae mai a confronto,ed è sempre disponibile, che non significa che risponde sempre cose gradite, ma non si tira mai indietro qualunque sia il tema....quindi ha il mio rispetto, come altri di pa per le stesse ragioni.....diverso poi condividerne le azioni , non sempre mi riesce!!.
risposta su tassa soggiorno di Damiano:
" non ho dati disgregati (ma dobbiamo rispondere ad interrogazione e sarà occasione per pubblicarli) e comunque non c'è nulla da nascondere.
La TdS è utilizzata, oltre ovviamente per contributi finalizzati ad iniziative turistiche, anche e soprattutto - per i motivi sopra esposti di difficile quadratura del bilancio - per spese di gestione e manutenzione di parchi, giardini, bagni pubblici e impianti sportivi, nonché sostegno gestione museo, pubblica illuminazione."
..... vedremo nel dettaglio disgregati e capiremo meglio, quello che però mi sento di dire, che personalmente, a conoscenza dei documenti di Daniele Barbetti, sia io che lui,ed anche altri abbiamo tentato + volte di portare la discussione li, in alcune riunioni (le poche in cui ho partecipato), ma , è stato preferito stimolare prima "collaborazioni" e trovare un "tema" univoco per promo-commercializzazione, cioè stimolare noi a uniti presentare un progetto condiviso, per poi valutare eventuali partecipazione di pa a finanziamento.......non posso dire di essere contrario a questa linea.....se ci fossero concreti presupposti per un "unione di intenti"....ma la vedo dura, e nel frattempo, io, sarei stato + daccordo ,partendo dalla base del progetto sopra, discuterne,sistemarlo, modificarlo, migliorarlo se possibile, ma AFFIDARE PROMO COMMERCIALIZZAZIONE A "ENTE" ESTERNO...... fermo restando anche per questo la necessità di poter garantire i servizi pubblicizzati, quindi rigoroso controllo su standard e caratteristiche, e per primo, in funzione dei servizi, prezzi minimi per tutti uguali, aumentabili poi a chi piu servizi da, il contrario esatto di ora...... cmq questo è solo mio parere, non conta niente....e da quello che ho capito, soldi per finanziare azioni cosi non ce ne sono, perchè vengono spese per illuminazione pubblica, manutenzione parchi,giardini,impianti sportivi.....mmmhhhh doveroso attendere disgregati, MA A ME QUALCOSA mi stona......vedremo!!!

Anonimo ha detto...

Il blog mi sembra il posto più appropriato per parlare di rifiuti .

Anonimo ha detto...

Ma se Chianciano è sempre buio, di quale illuminazione si sta parlando?
Parchi, giardini, ma quali e dove? Se sono sempre tutti sudici e secchi!
Bagni pubblici, quali! O sono chiusi o sono lerci!
Impianti sportivi? Ma se non arrivava santa Fernanda non riapriva nemmeno la Piscina!
Il Museo, tra poco non sará più un problema! Non state preparando un bando su misura per la nuova gestione?
Ha ragione il sig. Mazzetti, se si fa la differenziata, che può essere giustissima anche come senso civico, si deve anche riaparmiare sulla bolletta e non pagare il doppio ed avere ancora più lavoro da fare!
La Tassa di Soggiorno deve servire per fare la Promozione di tutto Chianciano, punto e basta, e va affidata a gente esterna e competente.
Se cosî non avviene probabilmente ci sono altre motivazioni, e allora ditele!
La Proloco per quello che fa, per come è stata fondata, per ciò che serve, non sarebbe meglio soglierla e pensare a qualcosa di piû utile e trasparente per tutto il Paese?

Anonimo ha detto...

In risposta al sig. Rocchi vorrei sapere se è cosi difficile prendere esempio da chi le cose le sa fare. Non era più semplice creare punti di raccolta dislocati in varie zone? Abbiamo iniziato un processo di cambiamento in un settore cosi delicato, come i rifiuti senza una minima organizzazione..mancano i cassonetti si vedono i sacchetti di umido per strada con vespe e mosche..oltre al sicuro aumento della tassazione , perché i vari operatori ecologici con i camioncini in giro per la raccolta porta a porta chi li paga? Noi cittadini.. La tassa dovrebbe essere in relazione al all'effettivo quantitativo che una famiglia produce. Cosa che già viene fatta in molti comuni italiani. Capisco che per noi sarebbe troppo difficile ...meglio quello che la nostra amministrazione ci sta proponendo come un qualcosa di innovativo
..

Anonimo ha detto...

Mazzetti sveglia!
La differenziata NON porta altro che aumento del costo.
Triste a dirsi ma SENZA differenziata con conferimento al termovalorizzatore sarebbe molto più economico.
Se non ci credi vedi i costi di conferimento a tonnellata.
Invece con la differenziata i costi si moltiplicano.
Mai sentito parlare di ecomafie che gestiscono il ciclo dei rifiuti?
Quindi i cittadini si trovano gravati del maggior costo del servizio senza avere i benefici del riciclo.
Questo è un dato di fatto.

Anonimo ha detto...

Una gran bella sciochezza: utilizzare i soldi della tassa di soggiorno per tappare i buchi del comune. Far pagare chi non paga i vari servizi no è? Smettere di dare tali servizi no è? Ma gli altri, quelli che fanno i salti mortali per pagare ed essere onesti, devono essere per forza i più coglioni? Amministrare vuol dire anche prendersi della responsbilità ed essere equi con tutti i cittadini, no un pochi furbi e altri bischeri per legge. Quei pochi turisti che ci sono non si rendono conto di dove si trovano, alcuni hanno chiesto dove sia il centro del paese ed erano giá in piazza italia, come dargli torto, chiamarla piazza è un puro eufemismo, infatti per tutti è solo troscia italia. Ha ragione il Mazzetti, le lampadine lasciate che si fulmino tutte così non si vede quanto è brutta e sporca.

Anonimo ha detto...

Purtroppo non siamo su scherzi a parte ma è la dura realtá. Senza governo e senza idee. Il nulla, l'argomento rifiuti in effetti si addice in pieno a rappresentare Chianciano, non c'è altro di cui parlare. Stagione finita e mai decollata, in attesa di un nuovo mediocre Babbo Natale ed ancora una volta surclassato da quello di Montepulciano, 6-0/6-0 non c'è partita!

Anonimo ha detto...

Scusate ma questo sarebbe un servizio ??

Anonimo ha detto...

Controllate su Facebook il nostro sindaco ha pubblicato il paese di babbo natale. Ridicolo, ancora si insiste? A casa tutti Chianciano è deserta. Ha da passà Ferragosto, che lungimiranza che organizzazione che prospettive ... Vamos!

Anonimo ha detto...

INCREDIBILEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

A chianciano non c'e' un cane per la VERA STAGIONE e noi pubblicizziamo un CAZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO DI EVENTO per allungare una stagione MISERABILE per la sola notte di Sabato

Io mi domando, ma siete MATTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII ????????
Oppure siete totalmente incompetenti da non capirci piu' niente di niente

DIMISSIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DIMISSIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

DOVETE LEVARVI DAL CAZZOOOOO SUBITO

Anonimo ha detto...

Con l'arrivo dell'estate sono aumentati come sempre i Vigili Urbani, in contemporanea sono spariti tutti, non se ne vede più uno in circolazione ( fuori fa caldo ) con evidenti problemi di parcheggio selvaggio.
Speriamo cali la temperatura!!!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

L’ironia è solitamente una forma di indulgenza, il sarcasmo è un genere di condanna. Le critiche (costruttive) che vengono avanzate con l'ironia o con il sarcasmo per me sono sempre ben accette.
Chiedo quindi scusa se sono stato troppo "tecnico" e corro ai ripari:

FORSU sta per "frazione organica rifiuti solidi urbani", quindi semplicemente ORGANICO.

VPL/MM sta per "vetro-plastica-lattine e/o multimateriale" quindi MULTIMATERIALE da conferire in campana stradale.

RUI sta per "rifiuto urbano indifferenziato", semplicemente INDIFFERENZIATO.

CdR sta per Centro di Raccolta; centro ubicato il Località Cavernano ed in fase di adeguamento, con lavori sospesi dal 18/05 a causa del fallimento impresa esecutrice. Lavoro che - sulla base dei procedimenti in atto - auspichiamo possano essere conclusi (con successiva immediata apertura) entro metà Settembre.
Ora dovremmo esserci...😅😉

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Chianciano Terme, ritiro kit per raccolta differenziata porta a porta

Il Comune di Chianciano Terme comunica che dal mese di agosto 2017, ogni mercoledì (quindi a partire dal 2 agosto), e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 i cittadini che devono ritirare il kit per la raccolta differenziata, potranno recarsi presso il Comune di Chianciano Terme, l'Ufficio Tecnico di Via Solferino, n. 3.

Per informazioni Ufficio Tecnico, telefono: 0578 652300

Anonimo ha detto...

Lasciate andare in rovina il turismo.

Il patrimonio culturale non viene considerato, non viene promosso. Il turismo naturale non sapete cosa sia, la bellezza del panorama, della natura per l'amministrazione non esiste. L'archeologia che potrebbe essere un punto forte della nostra economia è stata massacrata. Potremmo essere una città d'arte siamo diventati un dormitorio. Gli sforzi degli albergatori sono annullati dalla paralisi e dalla incompetenza politica.

Mentre tutta l'Italia ha un turismo elitario noi abbiamo un turismo povero. L'immagine di Chianciano è quasi inesistente ma anche negativa. Senza una seria promozione Chianciano è finita. È vergognoso lasciarci andare a fondo

Anonimo ha detto...

La grande preoccupazione del Marchetti è quella di avere più vigili per massacrare con multe i residenti. I turisti non esistono e i parcheggi sono vuoti. Fare cassa è il compito della politica e noi paghiamo. Pensare ad assumere laureati in comunicazione e marketing per cambiare questo disastro è fuori dalle loro competenze.

Sindaco ti rendi conto che raccattare qualche multa in più non risolve una situazione economica disperata. Mancano professionisti del turismo, manca gente che si occupi della promozione, è possibile avere questa ottusità di non capire che Chianciano è ferma nonostante una stagione turistica molto favorevole all'Italia?
Cosa vuol fare, aspettare Babbo Natale per far venire a Chianciano francesi, tedeschi e russi a vedere la meraviglia che zia Maria e compagni stanno architettando?

Ce la faremo a contenere il flusso turistico di novembre e dicembre?

È imperativo che tu ti renda conto della situazione in cui ci hai messo. Non basta valtubo, non basta il malcontento generale, non basta la chiusura di esercizi dobbiamo reagire in modo molto più deciso per fermare questa valanga di incompetenti. Dobbiamo fare comunicati stampa, inviarli a tutti i giornali per far sapere che questa politica ci sta distruggendo.

ASSOCIAZIONE PRO LOCO PER LA PROMOZIONE DI CHIANCIANO TERME ha detto...

PRO LOCO
per la Promozione di Chianciano Terme

COMUNICAZIONE

Durante l'ultima assemblea dei soci della Proloco per la Promozione di Chianciano Terme, il Presidente Stefano Barbini ha comunicato di aver avuto un importante incarico lavorativo, che, se da un lato lo riempie di orgoglio per la promozione ottenuta, dall'altro lo preoccupa molto a causa delle continue assenze che, per lunghi periodi, lo terranno lontano da Chianciano Terme.
In questi tre anni di attività, la Proloco è stata un impegno quotidiano e continuo, paragonabile ad un vero lavoro, per le ore ad essa dedicate e per le grandi responsabilità che la carica di Presidente ha comportato.
Alla luce delle novità in campo professionale, il Presidente Barbini ha ritenuto impossibile permanere fino alla scadenza del mandato (settembre 2018), ritenendo improponibile dedicarsi a Proloco da lontano o per telefono.
I più stretti collaboratori del Presidente, all'interno del Direttivo, hanno condiviso le preoccupazioni di Stefano Barbini ed hanno ritenuto opportuno lasciare ampio spazio di manovra al nuovo Presidente, che sarà nominato il 9 agosto, durante la prossima assemblea dei soci, per scegliere il team che dovrà lavorare insieme a lui fino al prossimo settembre.
Del Direttivo originario, rimane Mario Lombardelli e già durante l'assemblea, alcuni soci hanno dato la propria disponibilità per spendersi per Chianciano Terme.
Nell'elenco dei tanti fronti che hanno visto Proloco in prima linea dalla gestione del Parco Fucoli, alla collaborazione con l'ufficio informazioni turistiche di piazza ltalia e nel Centro Storico, da Bimbi in Gioco al Paese di Babbo Natale, passando per tutte le iniziative quali gli Sbandieratori, gli Scacchisti e via dicendo, il resoconto di questi tre anni di attività non può che dare grande soddisfazione a tutti i soci, per i risultati ottenuti grazie allo sforzo di ciascuno.
È innegabile che la stanchezza provocata da questi ritmi di lavoro, in forma totalmente volontaria e gratuita, necessiti di un cambio di risorse umane, che siano più fresche e magari anche con altre competenze rispetto alle precedenti, per assicurare la crescita dell'associazione, ma soprattutto centrare l'obiettivo finale, che è la promozione di Chianciano Terme.
Durante l'assemblea è stato più volte ribadito il grande appoggio dell'Amministrazione Comunale, senza il quale nulla sarebbe stato possibile.

Chianciano Terme, 18/07/2017

Il Presidente
Barbini Stefano

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

IMPORTANTE - RACCOLTA DOMICILIARE - ELIMINAZIONE POSTAZIONI STRADALI ZONA 5 a partire da Lunedì 24/07
Entro sabato 22/07 anche le postazioni con cassonetti stradali nella zona 4 saranno definitivamente eliminate. Risulterà quindi coperto circa il 65%del territorio compreso nel perimetro di attivazione del "porta a porta" e saranno servite indicativamente l'85% delle utenze domestiche e non domestiche.
Si passa quindi da lunedì 24/07 alla graduale eliminazione delle postazioni stradali nella zona 5 (evidenziata nella planimetria con colore magenta), ultima area urbana rimasta da completare che si estende nella zona Sud-Sud/Est della cittadina che comprende parte del Quartiere Le Piane, tutto il Quartiere La Rinascente e si estende sino alla zona de La Pedata.
Ricordo quindi a tutte le utenze NON CONDOMINIALI a cui non è stato consegnato il KIT od a cui è stato lasciato avviso in cassetta postale di recarsi sino al 31/07 c/o il magazzino di P.za Gramsci negli orari:

- Lunedì 9-11
- Mercoledì 9-11
- Venerdì 15-18

E dal 01/08 c/o Ufficio Servizi Tecnici – Comune di Chianciano Terme – Via Solferino, 3 negli orari:

- Mercoledì 9-12
- Venerdì 9-12

Anonimo ha detto...

Ci spiace molto della perdita di un elemento di spicco come il Sig. Barboni. Persona valida professionalmente e personalmente, credo anche che i traguardi sopra elencati siano più relegate a festicciole di quartiere( visto che non hanno mosso minimamente qualunque settore economico). Credo inoltre che la Pro Loco dovrebbe avere componenti con cultura nazionale, ed internazionale,cercando manifestazioni e promozioni degne di questo nome.auguriamo a Stefano grandi soddisfazioni lavorative, ed a noi chiacianesi un futuro migliore in mani di persone competenti.

Anonimo ha detto...

Chianciano è l'unico paese dove prendere un caffè ti costa il doppio, uno per te uno per il comune. In molte cittadine la sosta minima è 20 centesimi a chianciano 80..credo che per 20 centesimi tutti saremmo incentivati a fermarci e pagare in zone come piazza Italia, dove non si trova un parcheggio in striscia bianca. molti ci piazzano la macchina al mattino e cambiano l disco ogni due ore..non sarebbe meglio diminuire i parcheggi a pagamento e lasciare un po di spazio a noi che in questo paese paghiamo le tasse..tanto grande affollanto non lo vediamo da 20 anni.

Anonimo ha detto...

Solo due persone oggi potrebbero ribaltare le sorti della proloco e fare eventi e promozioni serie per Chianciano... Il primo è il sig. Merli, il secondo Esposito... Ma ho dubbi che i geni lo capiscano...

Anonimo ha detto...

Il presidente si dimette motivando la decisione ma non si capisce quale sia il motivo che spinge anche gli altri a fare la stesa cosa.

Anonimo ha detto...

Esposito? Ah ah ah ! Lascialo a fare la pizza .

Anonimo ha detto...

Sul Merli concordo al 100%.....su Esposito non sono assolutamente d'accordo!!
Cosa ha dimostrato di saper fare per essere così capace di ribaltare le sorti della proloco?

MAZZETTI STEFANO ha detto...

non esprimo giudizi nel merito, dico grazie, per quello che è stato fatto, nonostante non ho peli sulla lingua e quando ho avuto da dire c'ho sempre messo faccia, conosco bene anche i sacrifici e le difficolta, oltre che responsabilità, che si sono presi per organizzare quello che hanno fatto, magari uno dei problemi è questo, "organizzare", credo che una proloco debba principalmente promuovere, non organizzare eventi, per quanto 2 facce della stessa medaglia, hanno 2 concetti pratici ben diversi, ma per fare c'è da farlo, a dirlo è semplice.....qui ora qualcuno capirà la difficolta, e volesse anche dimostrare di saper far meglio ne avrà possibilità(vorrò proprio vedere).
-per quello che riguarda dimissioni a quello che ho capito in blocco di tutti, beh, se cosi fosse, non mi meraviglierei, giusto o sbagliato è nata da un gruppo di amici che si fidavano uno dell'altro, non c'è stata un "elezione" dopo che un comitato promotore avesse attratto potenziali associati, e gli associati poi "eletto" cariche varie......fu fatto il contrario, individuato chi fidato era volenteroso di fare, e stato creato nucleo direttivo e poi cercato associati......ora, intanto loro hanno fatto qualcosa, vedremo poi , ma non ho ben capito, nuova nomina per il 9 agosto, significa che gli associati attuali saranno a fare nomina,ma tale nomina sarà fatta dai soli gia associati, quindi da chi si è unito al gruppo direttivo in origine, tutti volenterosissimi e CONCRETI, ma non rappresentativi della maggioranza associazioni e tessuto economico vario,uno dei motivi per cui hanno avuto molte difficoltà, e hanno FATTO MIRACOLI DA SOLI, spero che in modo costruttivo, possa diventare "la proloco", con ruoli di "promozione", e che altri si facciano coinvolgere per offrire braccio organizzativo......le dinamiche interne non le conosco, e non so nemmeno chi è associato, ma qualora lo fosse, e fosse disponibile, indipendentemente dalle cariche, sicuramente Merli sarebbe un pezzo importantissimo, con il quale molti sarebbero portati ad aiutare.
mi auguro, che la nuova compagine riesca a far aderire e,o,collaborare chi fino ad ora per motivi, giusti, o sbagliati, ha tanto criticato.
IN BOCCA AL LUPO !!!!e grazie delle cose fatte.

Anonimo ha detto...

Dalla padella nella brace!

Anonimo ha detto...

Ma eliminarla definitivamente la pro loro e dare incarico ad un' Agenzia Esterna e Specializzatta in Promozione ed Eventi di Livello, no è?
Restiamo sempre nell'orticello di famiglia che niente porta a tutto, tutto il Paese! Da lasciare poi perdere i successi da loro ottenuti, ma quali? Cosa hanno portato in numeri seri al Paese? Tutti, tutti solo volontari? Va azzerrata ed eventualmente fatta con votazioni chiare durante un'assemblea cittadina! Apprezzatissimo sarebbe anche tale gesto da parte di un paio di assessosori o consiglieri di maggioranza, finirebbe prima questa agonia boccheggiante ed insulsa, la stagione 2017 è finita ancor prima che iniziasse. #aspettiamogiábabbonatale
Ridocoli. Pensate a Chianciano, vi era stato dato mandato per questo e non per altro.

Fabiano De Angelis Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme ha detto...

“La situazione di degrado del Parco Termale Fucoli è lo specchio fedele della gestione del Comune di Chianciano Terme e del comparto termale idropinico. Lo stato del parco, in questa stagione, ha subito un vero e proprio tracollo, ma il suo malessere è iniziato ben prima. Nel contratto di gestione tra Terme di Chianciano Immobiliare s.p.a. (proprietaria degli immobili e delle concessioni minerarie) e Terme di Chianciano s.p.a. (gestione), si legge,in riferimento ai beni immobili, tra cui i parchi appunto, all’art. 7 che il gestore non può mettere in atto azioni che “alterino la natura e la destinazione “ dei beni avuti in gestione. Ma al Parco Fucoli non è più possibile bere l’acqua termale, perché la società di gestione l’ha deviata nel Parco Acqua Santa. Contravvenendo, a mio avviso all’articolo sopra citato. Oltre a questo, sempre riguardo ai beni immobili concessi in locazione, sempre a mio avviso, la società di gestione è venuta meno a quanto espressamente scritto nell’art.8 lettera a) in cui si obbliga il gestore “ a conservare e custodire gli stessi (gli immobili n.d.r.) con la diligenza del buon padre di famiglia, garantendo il mantenimento della loro attuale destinazione economica strumentale all’esercizio delle attività termali e di quelle connesse e/o complementari” e lettera b) “ a curare la manutenzione sia ordinaria che straordinaria degli stessi ecc……”. Tutto questo nel silenzio delle amministrazioni, quelle precedenti e quella attuale, e delle associazioni di categoria, albergatori in primis, che hanno votato il piano aziendale, proposto dalla società di gestione ( a guida Monte Paschi) che escludeva dai loro piani, proprio il Parco Fucoli. Lo stesso dott. Carminati, numero due della dirigenza Terme gestione, mi aveva detto, tempo addietro, che per come la vedeva lui, il Parco Fucoli era un solo un peso. Ma il contratto parla chiaro, perché la proprietà (Regione e Comune) non ha fatto nulla per farlo rispettare? Ma cosa si può pretendere da chi ha governato queste istituzioni , non sono riusciti a farsi pagare nemmeno il canone di locazione per i primi dieci anni!! La Giunta Marchetti invece che dare un segno di discontinuità col passato(quando mai, con Peac, Puntoeacapo, non è cambiata la musica, ma solo i suonatori) cosa ha fatto? Ha chiesto di gestire il Parco in comodato gratuito, levando la castagna dal fuoco a Terme di Chianciano s.p.a. , invece che cercare di far rispettare il contratto di gestione. La Giunta Marchetti, nella gestione della Cosa Pubblica, qualche cosa l’ha fatta bene, altre decisamente meno. Tra queste c’è la gestione del personale del Comune. La disastrosa situazione del parco Fucoli ne è l’amara conseguenza. Hanno preso in gestione il parco e non sono in grado di assicurarne il decoro, non perché manchino le risorse umane, ma semplicemente perché mal distribuite. Un esempio su tutti: abbiamo nelle fila della Polizia Municipale 11 effettivi e 1 ausiliario oltre ad 1 stagionale. Totale 13. Per un territorio di circa 36 Km quadrati, poco più di 7000 abitanti e nessuna frazione. (segue)

Fabiano De Angelis Portavoce Consigliere Comunale M5S Chianciano Terme ha detto...

A Chiusi hanno 1 amministrativo, 8 effettivi e 2 ausiliari , totale 11 per 58 Km quadrati quasi 9000 abitanti e 5 frazioni. A Montepulciano 8 agenti full time, 2 part time, 2 amministrativi, 2 a tempo determinato. Totale 14. Per un territorio di oltre 165 Km quadrati, oltre 14 mila abitanti e 7 frazioni. Avevo chiesto di non assumere un altro agente, tempo addietro: sarebbe stato più utile un altro operaio, ma non sono stato ascoltato. Ora l’Associazione Albergatori ha in progetto di assumere, con i soldi dei suoi associati, un giardiniere, per consentire un minimo di decoro al Parco. Uno schiaffo morale per l’Amministrazione Comunale, una triste didascalia per l’ennesimo fallimento. Altro fallimento sono le dimissioni del Presidente della Proloco. Avevo criticato il modo, se pur legittimo, della sua creazione, un modo esclusivo e non inclusivo come invece era stato presentato nel programma del M5S. A mio avviso una proloco deve includere una base più ampia possibile, deve far partecipare i cittadini alla sua creazione, facendone votare lo Statuto, il Consiglio Direttivo ed i Revisori dei Conti. Ma tutto questo Peac non lo ha fatto, trovandosi così a corto di volontari( base essenziale per il lavoro di una proloco) e quindi impossibilitata a mantenere in ordine il Parco Fucoli, che aveva messo come elemento centrale delle attività della loro Proloco. Il tentativo della giunta Marchetti di assegnare singole aree all’interno del parco, dando in carico la manutenzione a chi si aggiudica il bando non sta risolvendo e non risolverà il problema. Ma forse, per il Sindaco e la sua Giunta, l’unico vero interesse è la gestione del progetto di ampliamento dell’attuale struttura congressuale, il Palamontepaschi che è all’interno del parco, finanziato con 2 milioni di euro dalla Regione. A pensar male…”

Anonimo ha detto...

A pensare male spesso ci si azzecca! Il fallimento della proloco è sintomatico, e deve far capire a tutti lo stesso fallimento di puntoeacapo e quindi dell'amministrazione attuale, identica tra l'altro alle passate sinistre amministrazioni.Un gruppetto di professionisti si, ma con idee molto confuse e principi da dilettanti allo sbaraglio. Commissario! È la soluzione più giusta e sicura. Poi finalmente qualcuno aprirà un pò di cassetti e si sapranno un pò di cose e di chi è la responsabilità di scelte fatte negli ultimi vent'anni, che sono state così scellerate da far fallire il Paese che faceva da faro economico e turistico a tutta la Provincia dando lavoro a centinaia di persone di tutti i Comuni vicini, che nel frattempo sorridono di noi e ci hanno surclassato in numeri economici e di clientela.

Sindaco ed Amministrazione Comunale di Chianciano Terme ha detto...

Grazie STEFANO e auguri al nuovo Presidente e al nuovo Direttivo

Vogliamo pubblicamente ringraziare per il lavoro svolto il Consiglio Direttivo uscente e il Presidente, Stefano Barbini, della Pro Loco di Chianciano Terme che si sono impegnati con il massimo sforzo per il raggiungimento degli obiettivi previsti nel progetto nato e voluto con l’insediamento di questa Amministrazione nel maggio del 2014.
Essere attivi in prima persona nella vita associativa significa spesso sottrarre tempo ed energie al proprio lavoro ed anche e soprattutto alla propria famiglia, fatto che non va dato per scontato.
Chi ama il proprio paese, chi ne conosce il territorio e le ricchezze, chi desidera vederlo vivere e vuole evitare che vada perso quanto ancora mantiene dei valori sotto il profilo culturale, paesaggistico, turistico-ambientale, costui non può che impegnarsi per offrirlo all’attenzione anche degli altri: questo è quello che ha fatto e ha portato avanti questo magnifico gruppo di persone che ha guidato la Pro Loco in questi 3 intensi anni ricchi di successi e di grandi soddisfazioni.
Quindi
- GRAZIE PRESIDENTE, GRAZIE al Direttivo, che ha svolto con estrema cura, grande impegno ed entusiasmo i compiti affidati, raggiungendo con successo gli obiettivi prefissati;
- GRAZIE al GRUPPO DI LAVORO, ossia a tutti i volontari che hanno dedicato il loro prezioso tempo alla Pro loco, a volte anche autofinanziandosi o rimettendoci in prima persona (in termini di benzina, telefonate, attrezzature, ecc), al fine di organizzare gli eventi al meglio: sono persone che lavorano GRATUITAMENTE, offrendo il proprio contributo con altruismo e spirito di cooperazione, mettendosi a disposizione per gli altri, per il bene della comunità.
Formuliamo allo stesso tempo gli auguri di buon lavoro al nuovo Presidente della Pro Loco e ai componenti del nuovo Consiglio Direttivo che verrà eletto nella prossima assemblea. Alla Pro Loco spetta un ruolo di primo piano nella programmazione di iniziative per la valorizzazione del risorse del territorio in collaborazione con le associazioni presenti nella cittadina. Auguriamo al neo Presidente e ai neo Consiglieri, chiunque essi siano, di lavorare con entusiasmo e voglia di adoperarsi per il bene della comunità e sono sicuro che già dai prossimi giorni la Pro Loco di Chianciano Terme farà sentire la sua presenza e la sua energia positiva in assoluta continuità rispetto a quanto fatto fino ad oggi.
L’Amministrazione Comunale si rende disponibile per collaborare e lavorare insieme per le prossime sfide per il futuro della città così come ha fatto in questi anni di grande lavoro, passione e amore per la nostra Chianciano Terme.

Anonimo ha detto...

Sig. Anonimo, anche io ho messo il sig Merli per primo, è senza dubbio il più competente al momento... Ma non sottovalutare Roberto Esposito, io ho lavorato con lui diverso tempo e ti posso garantire che ha Delle conoscenze di marketing e marketing del settore turistico che molti di noi se lo possono solo sognare... Ti sei chiesto negli ultimi anni perché tutte le aziende che tocca crescono esponenzialmente?! Quando venne a lavorare nel gruppo per il quale lavoro io anch'io mi chiesi quali competenze avesse e perché non uno di noi... Sempre fermo restando che Enzo Merli resta in pole.

Anonimo ha detto...

Almeno con le dimissioni in massa ammettono il fallimento.
Se la giunta facesse lo stesso sarebbe un dignitoso passo indietro.
Su Esposito non concordo dai tempi dell'udc e la vicinanza a personaggi di tale area con idee politicamente e amministrativamente non condivisibili. Ma La memoria corta è tipica in italia.
Cmq è evidentemente inutile parlare di persone senza conoscere un eventuale programma, con un esplicito impegno a dimettersi se poi non attuato secondo un cronoprogramma.
E' evidente che Marchetti e C. hanno scritto un programma del tutto disatteso ma non hanno la decenza di andarsene.
Questo andrebbe evitato assumendo, da parte di chi si propone, un preciso impegno ed un cronoprogramma che se non rispettato porti alle dimissioni!
Ebbene credo che chiunque si proponga debba inserire come punto fondamentale la fusione con il Comune di Chiusi sulla base di un preciso accordo programmatico di sviluppo e di utilizzo delle maggiori risorse, ma soprattutto sulla URGENTE necessità di migliorare il collegamento ferroviario rapido (20/30 min.) con Roma e Firenze al fine di ottimizzare il movimento delle persone a fini turistici e lavorativi.
Ultima opportunità .

Giovanni Fanti ha detto...

Sarebbe bene saper cosa si vuole fare da grandi. La Pro loco deve gestire feste paesane o simili, o pensare alla programmazione degli eventi di spessore per tutta la stagione turistica? Le carenze evidenziate al momento dell'insediamento della PL si sono rivelate esatte. Successo per Babbo Natale, da molto creduto la panacea di tutti i mali, visto che si pubblicizza da Luglio per Dicembre, per cui nel bel mezzo di una stagione con poche risicate manifestazioni,e eventi, alcuni veri e propri flop, e altri surrogato o poco più di feste paesane e mercatini, oltretutto costosi.Si deve alzare, finalmente, il livello. Per cui bisogna per forza servirsi di professionisti che abbiano gli agganci giusti, non si può ne lasciare il lavoro, nè fare a tempo perso ciò che richiede competenza e capacità. La strategia per l'impiego di risorse derivate dalla tassa di soggiorno deve essere chiara e trasparente. Non si può pensare di coinvolgere altri se non si fa chiarezza su come sono state effettuate le spese. Probabilmente anche a non pensare male, alcuni eventi rispetto a ciò che hanno portato sono costati tantissimo. I soldi sono dei cittadini e il comune ne è il garante. Per ogni concessione di denaro ci vogliono i giustificativi e le pezze di appoggio. Molti lo hanno chiesto anche su questo blog, e nessuno dell'amministrazione, di solito molto solerte nel rispondere anche a privati, ha mai pubblicato niente.Eppure le famose pezze le dovrebbero avere.
Fine della prima PL e vista la grande volontà di farla continuare, sarebbe il caso comunque di cambiare le modalità di composizione del consiglio, sempre a norma dello statuto delle PL d'Italia. E sentire la altre numerose associazioni di Chianciano, altrimenti il creare una sinergia di intenti sarà sempre impossibile.Non basta rimpolparsi coi soliti tre o quattro volontari e parenti che giravano intorno al cerchio magico, per recuperare le posizioni perdute.
Ultima cosa: ma per le dimissioni del presidente si dimettono tutti in blocco? Oppure qualcosa covava già da prima....non lo sapremo mai.

Anonimo ha detto...

Covava, covava. E adesso hanno fatto l'uovo. Peccatto che la frittata l'avevano già fatta!

MAZZETTI STEFANO ha detto...

sebbene non vedo la malizia che vedono altri nella fondazione come si svolse, ma il tentativo volenteroso di alcuni a fare quello che non era stato mai fatto, con buoni intenti, ma errata procedura per poi avere seguito,consensi e aiuto, non si può comunicare a tutte le associazioni privati e aziende, dopo averla formata senza che si sapesse niente,dire: "siamo la proloco vi rappresentiamo e vi cooirdiniamo, ora fate capo a noi".il risultato di questo fatto si vede ora......... in merito a nuove nomine, la vedo simile a Fanti, se vengono stabilite,fatte, eletti, con la base attuale , saranno certamente degnissime persone,capaci, professionisti del marketing o altro, come prima, ma non rappresentative di almeno una maggioranza di ass-aziende, difficile poi coinvolgere,avere mano d'opera,risorse,forza lavorativa,volontari, etc... e si rischia stessa conseguenza......,suggerirei a Mario Lombardelli, unico rimasto del nucleo direttivo, di, se lo ritiene opportuno, indirre un assemblea pubblica, dopo aver tastato terreno con altre ass. volenterose, e ce ne sono, tentare di "far squadra" e tentare di allargare la base elettiva, aprire a nuovi potenziali associati, e poi, mettendo sul piatto intenzioni e programmi, fare nuove nomine condivise...... dubito che ce ne sia il tempo, fare questo in 15 giorni è davvero difficile, ma almeno il tentativo, lasciando spazi di correzione-integrazione dopo, potrebbe, avere un riscontro positivo.

Anonimo ha detto...

Mazzetti sei troppo ottimista, secondo me hanno già deciso chi sarà e cosa farà.
Non a casa si parla di assemblea con i soci e non di nuove elezioni.

mazzetti stefano ha detto...

20 luglio 2017 18:50, no problem, non è questione di essere o meno ottimista, io sono cmq dalla parte di chiunque fa qualcosa, e se condivido modi,progetti,iniziative, aiuto anche come posso chiunque,se gradito. non è una cosa che in caso fa bene a me......... lo farebbe a loro, nel senso che, se, come sicuramente è, c'è un gruppo che continuerà a chiamarsi "proloco",nel senso che "proloco" significa, che si prefigge di coordinare associazioni. aziende, etc..... sicuramente gli serve essere condivisa, per essere poi aiutata e avere la collaborazione di altri, quindi, se hanno gia deciso tutto nelle 4 mura "dei 4 amici al bar"come quando fondata, nulla di male, è la 54esima o giu di li associazione di chianciano, alla quale auguro buon lavoro, che continua a voler usare il nome che normalmente usano le proloco "vere" dopo aver seguito le linee guida stabilite scritte a chiare lettere nelle procedure indicate per costituire proloco, e burocrazia e procedure a parte, è cmq opportuno e utile coinvolgere , patto che si si fa coinvolgere lo faccia costruttivamente...... a chiacchiere tanto bravi tutti, a fare e sacrificarsi sono in meno a essere disposti......e in troppi ci infilano politica,fazioni, etc....., nella logica invece che, a me di politca e fazioni non interessa niente, mi interessa Chianciano, per Chianciano avere una PROLOCO condivisa è sicuramente una buona cosa..... rinnovo appello a Mario Lombardelli a indirre Assemblea pubblica, e tentare colloqui con associazioni e aziende PRIMA DI RIELEGGERE CARICHE O NUCLEO DIRETTIVO,DI FRONTE A UNA APERTURA COSTRUTTIVA, se in tanti si ostinano a criticare e basta e non partecipano,...... allora è la riprova che hanno fatto bene prima, e faranno bene poi a fare quello che possono tra di loro e con le loro forze, e "loro" hanno fatto qualcosa........a differenza di tanti che???????

valtubo ha detto...

Ecco mail arrivata al blog per segnalazione:

Buongiorno Valtubo,

Ti inoltro per conoscenza la newsletter che abbiamo ricevuto questa mattina dalle Terme di Chianciano. Come vedi si pubblicizza un pacchetto soggiorno sul lago Trasimeno (!!!???). Le nostre Terme di Chianciano si adoperano per portare clientela in Umbria invece di promuovere Chianciano... siamo veramente alla frutta...


Clicca qui per vedere promozione!

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

Se considerate che il direttore di Chianciasi costa 80 mila euro l'anno!!! Un era meglio pagà du' giardinieri e metteli al Fucoli?

Anonimo ha detto...

Il problema è che 4 amici al bar, non sono la 54 associazione, in quanto adoperano
soldi pubblici. La differenza è grandissima non ci sarebbe bisogno di spiegarla. Appoggiare chi comunque fa qualcosa,solo perchè fa qualcosa, ma sperperando soldi che potrebbero essere destinati a promozione fatta da professionisti e che porti ricadute migliori per il paese,non è certamente nell'interesse del paese.
E poi clamoroso il fatto che nessuno risponde da anni sul impiego dei soldi pubblici. A pensare male si fa peccato.....

MAZZETTI STEFANO ha detto...

21 luglio 2017 09:10, rispetto l'opinione di tutti, ma ho le mia, senza la pretesa che siano "legge per tutti".
-proloco non è la sola ad essere finanziata con "NOSTRI" soldi settore incoming da tassa soggiorno, anche se sicuramente quella che ha avuto maggiori fondi, ma tali fondi, non sono andati in tasca a qualcuno, spesi per fare eventi, siano piaciuti o meno..e poi poca cosa IL GROSSO CI PAGANO ILLUMINAZIONE MANUTENZIONE PARCHI,BAGNI PUBBLICI, ETC, AHAHHAHA, ... poi altro discorso la poca chiarezza e dubbi, su finanziamento a associazione che mette mano d'opera e risorse personali e pubbliche in un contesto dove un privato intraprende la sua attività a scopo di lucro.......ma, casomai i volontari proloco hanno rimesso di tasca loro soldi personali,non guadagnato qualcosa, e c'è una bella differenza. (cmq non solo loro perchè ce li ho rimessi anche io partecipando a 1 evento, e parecchi!!causa organizzazione con lacune,accordi non rispettati, e cambi non comunicati, e come me altri.)
-io, e lo ribadisco, senza dovermene vergognare o sentire in difetto.....APPOGGIO CHIUNQUE FA QUALCOSA INVECE DI CHIACCHIERARE O CRITICARE E BASTA.(che poi dovrebbe essere meglio cooirdinato tutto, etc etc etc è altra storia, e si possono comprendere eventuali errori e possibili migliorie SOLO DOPO AVER FATTO QUALCOSA!!!).... ma questo non significa condividere tutto, tanto è che sono 1 dei pochi a firmarmi e dire la mia senza peli sulla lingua.
-che poi tali fondi dovrebbero essere spesi per promozione, non lo dire a me, lo dico da una vita...ma non sono io a decidere come spenderli.
-babbo natale 2017??, sono state fatte 2 riunioni credo, a nessuna delle 2 causa lavoro ho potuto partecipare, chiesi che venisse fatto un riassunto da poter fornire a colleghi per poter contribuire a promuovere con largo anticipo come necessario per fidelizzati, ma al momento, ne io, ne mi risulta altri,abbiamo avuto nessuna informazione, solo post su facebook dove a chi interessato a partecipare con propria azienda si chiede di contattarli, e 1 mail dell'organizzatore , a cosa secondo me dovrebbe servire una proloco??? beh un esempio è questo.....non tutti possono partecipare a riunioni, esiste lavoro che ad alcuni lo impedisce, ma nell'era informatica sintetizzare decisioni delle riunioni, informazioni, etc, e divulgarle è un attimo, e serve a coinvolgere..... non è che chi non partecipa a riunioni è per forza un non interessato!!!, cmq, non sono io a poter fare cose di competenza altri, ma quello che ho in mano lo posto qui poi, sperando che si possano avere informazioni poi, che ci permettano di promuoverlo e aiutare chi vuole.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

COMUNICAZIONE DI PAOLO GROSSI.......... IN DATA 17/02/17, MANDATAMI DA PA CON INVITO A RIUNIONE...... QUINDI BEN PROGRAMMATA PER AVERE POSSIBILITà DI ORGANIZZARSI......., MA è LA PRIMA E ULTIMA COMUNICAZIONE DESCRITTIVA A ME ARRIVATA, E NON HO NESSUNA ALTRA INFO, NON AVENDO POTUTO PARTECIPARE A RIUNIONE, DATO CHE NESSUNO HA MANDATO INFO SU DECISIONI, ORGANIZZAZIONE,SPECIFICITà,ETC.
All’attenzione del Sindaco e dell’Amministrazione del Comune di Chianciano Terme e di tutte le Associazione del Territorio
Oggetto : Chianciano Santa Claus Village 2017Ciao a tutti ,
sono Paolo Grossi conosciuto come #DottSax , grazie in questi tre anni per avermi fatto sentire uno di voi , e avermi dato la possibilità di dare vita ad uno dei miei sogni nella vostra Chianciano : Il paese di Babbo Natale è un sogno diventato realtà che ci porta a progettare insieme un 2017 carico di novità .
Possiamo rendere questa nuova edizione ancora più carica di curiosità e iniziative da renderla unica rispetto ad altri eventi natalizi a livello nazionale , tutto questo sarà possibile grazie alla vostra collaborazione che sarà il motore di questa new edition .
Aprendo una piccola parentesi del passato , dobbiamo cercare di non incorrere negli errori che ci stiamo portando dietro in queste tre edizioni ; occorre rafforzare l‘ incoming tramite il coinvolgimento di aziende specifiche nel turismo , specializzate nel settore termale e family tour , in prossimità dell’apertura della nuova area termale per bambini .
Altro aspetto da valorizzare è l’atmosfera natalizia di Chianciano , con progettazione di luminarie e il coinvolgimento da parte delle attività commerciali nel rendere più “caldo” e accogliente il paese come dovrebbe essere da tradizione ,tramite iniziative private e con orari di apertura consoni all’evento.
Altro punto focale è la promozione e comunicazione con strumenti tecnologici che permettono di rendere più visibile e dinamico l’evento sui social network.
Tutti gli eventi paralleli con il Paese di Babbo Natale sarebbe opportuno coinvolgerli in un unico pacchetto pubblicitario ,in modo da dare una maggiore visibilità a tutto Chianciano a livello nazionale .
Tutto questo per proporvi il progetto 2017 :
Il Paese di Babbo Natale rimarrà presso le terme Acqua Santa dove saranno rivisitate tutte le scenografie con una nuova storia sulla favola più antica del mondo , quella di Babbo Natale, dove cercheremo di incuriosire e stupire con una realizzazione di format interattivi per bambini , con ambientazione unica nel suo genere , l’area comprenderà la presenza di mercatini tipici , pista del ghiaccio e zona spettacoli .

MAZZETTI STEFANO ha detto...

Il nostro viaggio continua per viale Roma dove nella precedente edizione la cioccolata ha fatto da sovrana e sarà un evento da ripetere, per arrivare in Piazza Italia dove sarà allestita una scenografia surreale natalizia meta di un irrinunciabile selfie ricordo 2017.
Ci spostiamo dove è iniziata l’avventura , alle Terme Sant’Elena , quest’area sarà dedicata al magico mondo delle fiabe vista la location “vincente”che con le sue strutture si presta a creare scenari fiabeschi.
A due passi troviamo il centro storico dove sarà allestito il mercatino natalizio con casette in legno fino all’orologio , da qui in poi fino alla piazza sarebbe opportuno trovare un accordo con i proprietari dei fondi sfitti per affittarli ad attività tipiche natalizie , e nella Piazza del centro Storico sarà allestita una tenda tipo circo per creare l’avventura di Pinocchio .
Sarebbe opportuno creare attività sportive, e non solo , parallele per bambini , come tornei di calcetto , tornei di palla a volo , e perchè no un contest sulla danza organizzati nel periodo del Paese di Babbo Natale , per ultimo ma non meno importante sarebbe opportuno continuare l’attrazione dei Dinosauri , che ormai da due anni affianca i Paese di Babbo Natale, presso il parco Fucoli rivalutando l’allestimento in maniera più consona .
Il progetto è stato realizzato per coinvolgere tutte le attività del territorio , a fronte di quanto sopra esposto , come avrete intuito ,la collaborazione è fondamentale sia per la parte logistica che economica per creare un prodotto interessante che stimoli la famiglia a trattenersi a Chianciano per un soggiorno almeno di un weekend.
… adesso sta a tutti noi rendere realtà il Santa Claus Village 2017!


PAOLO GROSSI

MAZZETTI STEFANO ha detto...

https://drive.google.com/file/d/0B0KVswaN66DCNEtlZUlhQ0ZieVk/view?usp=sharing

IMMAGINE BABBO NATALE 2017...... SEMPRE DATA FEBBRAIO 2017....

Anonimo ha detto...

Eventi,eventi, eventi,ancora eventi.
Si evince che a Chianciano non abbiamo altro da offrire che gli eventi.......
Tutta sta mega crisi si risolve con gli eventi!
Ci vogliono i professionisti degli eventi!
Bisogna produrre più eventi possibile, va bene anche la festa dell'ugna ncarnita o la sagra delle scoreggie, pur di produrre eventi!
Bastafa' berci e casino!
Senza una programmazione seria, senza un vero associazionismo dietro, ma solo gruppuscoli, senza una tradizione o connessione con la realtà locale e senza regole, ma soprattutto senza idee!
Eventi, etrenta, equaranta, ecinquanta!
Il Comune, che dovrebbe occuparsi di cose più serie che di feste e sagre, semmai, avrebbe il compito di scegliere in modo DEMOCRATICO E CONDIVISO le persone adatte a coordinare tutto questo pollaio di pseudo associazioni culturali e gruppuscoli, dando loro regole chiare e condivise e poi farle rispettare.
Ha da finì l'epoca delle ordinanze firmate in bianco per dare braccio libero a chiunque di farsi la festicciola del quartierino!
Gagliardi, che non conosco ma stimo, docet!
Altrimenti, continuiamo così e finiremo tutti in balia degli eventi.....
Saluti.







Anonimo ha detto...

Buongiorno, vorrei riferirmi alla vergognosa campagna pubblicitaria di Chianciasì , che con soldi di aziende della cittadina termale, promuove il territorio del Trasimeno.
Una cosa in questo modo deve far solo chiedere le dimissioni del direttore di Chianciasì e chiedere al loro Consiglio spiegazioni e delucidazioni.
SVEGLIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Monica ha detto...

La PROLOCO autoeletta doveva finire forse ha durato anche troppo. Chiamata a gestire gli eventi e promozionare la città si è rivelata un autentico flop ( basta con il fritto e rifritto Babbo Natale ) ormai lo fanno tutti.....soldi spesi e concentrati solo in un picccolo periodo dell'anno. Ma per quella poca clientela che ancora viene durante l'anno cosa gli offriamo. Niente di niente....una città fantasma. Manca coesione tra tutte le forze locali, 54 associazioni che non servono a nulla se non a fare le piccole festicciole mangia e bevi che non portano niente alla città. Piccoli eventi sparsi e costosi ( Festa del pane, Halloween, figli dei fiori ecc...) per accontentare gli amici degli amici....STOP!!! Mi auguro, anche a nomi di altri amici ed amiche, che venga fatta un assemblea aperta al pubblico, con possibilità di votare e scegliere in piena libertà i candidati a far parte della nuova Pro Loco.
Gente capace ed in gamba per il rilancio di Chianciano esiste e non c'è bisogno di andare lontano.....Poi vai a vedere il Centro commerciale naturale con una presidente di fuori ed addirittura un direttore generale , che RISCUOTE, di Montepulciano...ma per favore. Da segnalare che il CCN gestisce molti euri , ricevuti dal Comune e dalla CCIAA , ma cosa hanno fatto anche loro ....avrebbe detto Albanese UNA BEATA MINCHIA!!!!
Allora forza concittadini, meno chiacchiere, più collaborazione e affidiamoci a persone nostrali ed in gamba.
Aspetto il 9 agosto......

Anonimo ha detto...

il 9 agosto è troppo vicino, e dubito che Mario, unico che a questo punto può farlo, faccia assemblea pubblica, non ci sono i tempi per prima veicolare a tutti un programma di intenti...cosa dovremmo poi votare il 9, senza sapere nemmeno cosa e per cosa?, è andata bene che si sono dimessi, non perchè incapaci, ma perchè non rappresentativi, ma ora come si fa a formare un nucleo di professionisti condivisi?...... dubito che se si vuole questo, bisogna re iniziare da zero, o sperare in un miracolo che riesce a fare Mario Lombardelli , spero che non sia cosi arrogante da credere che solo loro hanno a cuore Chianciano, il motivo per cui non hanno avuto seguito, è proprio il contrario, si sono composti e posti male, hanno si fatto qualcosa, ma da soli o poco più perchè nessuno disposto a collaborare con quei presupposti...ma se aprissero e cambiassero logiche, in tanti potenzialmente potrebbero essere interessati a collaborare, ma non si può prescindere da "se insieme si può.....fare dopo....prima tutti insieme bisogna decidere cosa ,come e con chi!"
CCN, buona volontà non manca nemmeno li magari, ma zero totale, sembra che chi di dovere non voglia capire che , professionisti non bisogna essere solo per poter fare commercialisti ,ingegneri,avvocati,commercianti, ma serve essere professionisti e circondarsi di professionisti, anche per fare promozione,eventi,pubblicità, etc.

Anonimo ha detto...

Di professionisti ce nè già così tanti nella Giunta, che infatti si vede come funziona! Ci vuole anche competenza e cuore pertutto il Paese.

Anonimo ha detto...

E una. La proloco si dimette in blocco, forse c'è stato un rinsavimento generale e si sono resi conto del danno fatto al Paese. Ci vorrebbe un altro gesto altrettanto savio da far capire a chi amministra che solo con un passo indietro dimostreranno se e quanto tengono veramente al loro Paese, Chianciano Terme! Commissario! Ê la soluzione migliore. Convincetevene. #perunachiancianomigliore

Anonimo ha detto...

Il livello delle proposte è sconcertante

Stefano ha detto...

Spero con tutto il cuore che il Sindaco e gli altri della giunta leggano con attenzione i messaggi che in tanti stanno scrivendo qui sul blog, solo facendo ciò potranno capire il perché la proloco non ha funzionato in questi tre anni e probabilmente continuerà a non funzionare!!!!

Anonimo ha detto...

http://www.unioneproloco.it/unpli/?page_id=970

Anonimo ha detto...

ergo:
È opportuno premettere che la Pro Loco è un’associazione privata formata da singoli cittadini, che hanno il diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge italiana (Art. 18 della Costituzione Italiana).

L’ordinamento giuridico italiano prevede due tipi di associazioni:

quelle riconosciute perché munite di personalità giuridica
quelle non riconosciute (quasi la totalità – con o senza personalità giuridica)
Il Codice Civile si occupa delle associazioni riconosciute agli articoli dal 14 al 35, mentre per quelle non riconosciute occorre consultare gli articoli che vanno dal 36 al 42.

La Pro Loco dovrà avere come scopo primario quello della promozione del luogo, quindi non dovrà avere finalità di lucro e l’eventuale esercizio di attività commerciale sarà strumentale al raggiungimento dei fini istituzionali.

Per la sua costituzione si consiglia di adottare il seguente iter:

Creare un Comitato promotore formato da un ristretto numero di persone amiche con la precisa volontà di promuovere e valorizzare le peculiarità presenti nel territorio di pertinenza (5 ÷ 10).
Questo comitato pubblicizzerà nelle forme più opportune (articoli su giornali locali, manifesti, locandine) l’intenzione di costituire una Pro Loco nel Paese.
Nel contempo verrà aperto il tesseramento all’associazione che dovrà essere libero a tutti.
Il Comitato promotore si farà carico di elaborare uno Statuto che regolerà la vita della Pro Loco.
Dopo che sarà passato un ragionevole lasso di tempo dal momento della pubblicizzazione dell’idea di far nascere una Pro Loco e si sarà raggiunto un numero di Soci soddisfacente (30 ÷ 50 possono essere sufficienti) il Comitato promotore dovrà indire un’Assemblea Costituente dando avviso scritto a tutti i Soci e magari pubblicizzando l’iniziativa.
Nell’Assemblea Costituente verrà svolta una relazione del lavoro svolto dal Comitato promotore; verrà presentato, discusso ed approvato lo Statuto, si passerà poi all’elezione dei Componenti il Direttivo e dei Revisori dei Conti.
In una successiva riunione di Consiglio Direttivo avverrà la distribuzione delle cariche.
Da questo momento la Pro Loco è pienamente funzionante e può operare.
Sarà poi compito del Presidente predisporre le varie comunicazioni da inviare al Comune, alla Provincia, alla Regione, all’UNPLI, ecc.
Con successive valutazioni si opterà per l’iscrizione all’Albo Regionale e alla Costituzione con atto notarile.

Anonimo ha detto...

non perchè incapaci, ma perchè non rappresentativi.......ma ci rendiamo conto che il sig Mario è uno della polizia municipale, Barbini di quella statale, la Maria, mai occupata di eventi prima, uno commerciante di vestiti, un altro pensionato dell'aeronautica.....
Va bene per organizzare una sagra, e infatti questo per lo più hanno fatto, ma non certo per occuparsi della visibilità di Chianciano e fare promozione turistica. E avevano in progetto di classificare gli alberghi!
Tutte brave persone, ma per carità ognuna faccia ciò che bene o male sa fare e il resto facciamolo fare a chi sa.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

noto che a me il modo come fu composta non piacque,quando ho avuto da dire l'ho detto, ma mai con la malizia o cattiveria di "diffamare" o infangare LAVORO ALTRUI. spero che possa essere "corretto" errori , ma cosa diversa è poi dir cazzate!!, nessuno del nucleo direttivo proloco ha avuto PRO personali da dedicarsi a quello che hanno fatto, E RIPETO HANNO FATTO!, avendolo fatto, e non detto e basta, si puo capire come migliorare, alcuni magari perchè non pratici, non si immaginano nemmeno QUALE MOLE DI RESPONSABILITA SULLA SUA PERSONA SI è PRESO + VOLTE STEFANO BARBINI E GLI ALTRI ORA DIMESSI, poi ok, si può DIRE A ME PIACE, IO AVREI FATTO DIVERSO, etc etc, dubbi su come finanziati(la tassa soggiorno appropriata o meno è piccolissima cosa rispetto a impegni da loro presi E DA PAGARE, per cui quindi garantivano loro), chi mette malizia e cattiveria invece a "supporre" magheggi strani.., beh, ha la possibilità di farne un altra e dimostrare a fatti, che sa far meglio.
-il mio parere, è che "proloco" dovrebbe avere principalmente altre funzioni, di promozione e cooirdinamento , poi un braccio operativo che "organizzi eventi" gestito o diretto, da un competente professionista specifico di eventi, e di tutta la burocrazia e metodologie che ci sono dietro, esistono sia professionisti che aziende specializzate in questo, ma non si pagano con 30.000 euro di tassa di soggiorno che in tanti credono siano stati ingiustamente dati......servono soldi(o qualcuno che garantisca pagamenti, e chi li ha garantiti per le cose fatte??),.....la poca chiarezza credo sia stata poco appropriata, ma il progetto babbo natale, in se, è valido e migliorabile, viene fatto il paragone con montepulciano, quanto investe la pa di monte su quell'evento???.
-coesione, unione di intenti, e collaborazione.....rendersi "interessanti" e saperlo poi comunicare, serve professionisti che lo sappiano promuovere, ma serve prima serietà e professionismo e competenza da parte di chiunque offre un servizio, altrimenti che promuovi??, in questo sono in sintonia con pa...... non si deve cercare il messia, non esiste, rimboccarsi le maniche,collaborare, etc.......come??? booohhhhhh!!!! forse prima di incaricare qualcuno per promuovere, bisogna incaricare una farmacia di sviluppare un vaccino per debellare il virus "collitorticum" .

Anonimo ha detto...

Guardate che per la nuova proloco hanno già tutto organizzato, pari pari come la prima. Sembra che cambino i suonatori ma la banda è sempre quella.

Anonimo ha detto...

se è già tutto organizzato, peggio per loro,peccato per tutti, in pochi ci collaboravano prima, in meno ci collaboreranno poi, tutti brave persone sicuro, nulla da dire, ma sentono solo chi sorride e acconsente davanti,dietro poi è tutto un ridere.
Eppure in 3 anni hanno battuto la testa più volte proprio sul non avere collaborazioni,adesioni,fiducia, ma davvero davvero ci si può aspettare di avere seguito fregandosene di portare un minimo di rispetto a tutti? ,e davvero c'è da meravigliarsi come giunta e sindaco , consapevoli del non rispetto regole di democrazia anpli , la appoggino cosi , da ringraziare chi si è dimesso per il lavoro fatto,nonostante tutto male non lo hanno fatto a nessuno e hanno animato un po, ma "proloco" è un altra cosa.

Anonimo ha detto...

In quanto al nuovo consiglio direttivo so che c'è solo una lista candidata e come da statuto è ed è stata votata dall'assemblea dei soci. Magari uno dovrebbe informarsi prima di aprire bocca. Non è possibile fare un elezione pubblica lo statuto prevede come nella maggioranza delle associazioni il voto dei soci. Dalle dimissioni come è previsto dallo statuto devono passare 15gg almeno ecco perché il 9 agosto. Se chi parla avesse preso la tessera ora poteva votare. Tutti buoni a fare i f.......i con il culo degli altri.

Anonimo ha detto...

Una vera proloco dovrebbe innanzitutto essere composta da persone compententi e con esperienza in promozione turistica e non in festicciole o aperitivi, poi dovrebbe rappresentare sia le associazioni di categoria che quelle sportive, di volontariato e culturali.
Se rifaranno tutto alla zitta tra di loro sarà pari pari a prima e probabilmente anche peggio.

Ma poi si è capito il motivo perché si sono dimessi tutti in blocco?

Anonimo ha detto...

Veramente i f......i col culo degli altri, cioè quello cittadini, finora lo hanno fatto loro per come si sono auto eletti e gestito questi tre anni. Uno doveva anche prendere la tessera per far piacere a loro! Se questa nuova la fanno nello stesso modo andrà a finire come prima. L'A.C. dovrebbe prendere atto di questo ennesimo fallimento e seguire lo stesso esempio, dimettersi in blocco! Basta con questa politica del Bastafà!

Anonimo ha detto...

Dopo anni di crisi, il turismo in Italia ed in Toscana è in lenta ripresa.
I Comuni vicini, pur con problemi anche loro, non se la passano malaccio!
E Chianciano che fa?
Pensa alla Pro loro!
Che ricordo, non è stata sciolta, ma deve solo rieleggere gli organi direttivi al suo interno.
Che Chianciano è al palo è un dato di fatto o no?
E colpa solo di quelli di prima o no?
Se non si prende atto di tutto questo, la vedo dura!

Anonimo ha detto...

Malizia e cattiveria la mette magari chi si vergogna a rendere noti i bilanci ottenuti con soldi pubblici.Sarà possibile che a fronte di tre anni e più di gestione di parte della tassa di soggiorno per i cittadini si mantenga il segreto? Lo sanno i soci si dice, ma sono tutti vincolati a stare zitti? E il Comune lo sa? Sembra di no. Le cose trasparenti si possono divulgare, altrimenti ritorniamo al chi pensa male.....

Anonimo ha detto...

Nessuno ne parla, si dà la colpa a destra o a sinistra, ma credo che purtroppo sia difficile, molto difficile, trovare soluzioni idonee per dare ossigeno alle circa 150 strutture ricettive rimaste e alle attività commerciali presenti sul territorio (su 7500 abitanti), dopo che lo Stato si è accorto che concedere permessi retribuiti per fare le cure termali senza intaccare le ferie , era troppo costoso ed ha così nel 1992 soppresso il congedo straordinario . Lo Stato ci ha dato ricchezza, abbiamo investito una montagna di soldi, ma non poteva durare in eterno. Bisognava investire, accontentarsi della plusvalenza e vendere al momento opportuno.

mazzetti stefano ha detto...

beh da qui si vede la mia ignoranza....o non avevo bene riflettuto, io avevo pensavo che rimaneva 1 per rifare da capo tutto....., ma sciolta è una cosa, dimissioni di tutti un altra....AAHH, ok, peccato, non per i nuovi eletti o gruppo, PECCATO che non si possa fare come ampli prevede.....
-22 luglio 2017 23:55- "Se chi parla avesse preso la tessera ora poteva votare. Tutti buoni a fare i f.......i con il culo degli altri."
lo dico con rispetto, ma , non comprendi che il problema è proprio questo?, non è chi non prende la tessera di una associazione che si è voluta chiamare come le proloco, è solo il nome lo stesso, le proloco hanno regole stabilite da ampli per essere fondate, di conseguenza, non per chi ne fa parte o chi la rappresenta, ma perchè non democratica, e non rispettosa proprio delle indicazioni ampli su come fondarla alla sua partenza, che in tanti, non hanno fatto ne tessere, ne si sono fatti coinvolgere, ne hanno aiutato, ne partecipano,non è che è una cattiveria che dico io, è un dato di fatto, quali delle 54 associazioni sono attive e unite a voi??, anzi, quali delle 54 associazioni si fanno da voi coordinare ?perchè questo è compito proloco! quali dei 4-5 principali comparti economici si fanno da voi rappresentare? ..... ma davvero è difficile comprendere che , fare una riunione con associazioni e comparti(3 anni fa), e dire:(sintesi) " buonasera , non ci conoscete ne lo sapevate, ma ora noi siamo la proloco che vi rappresenta tutti, che cooirdinerà tutte le vostre associazioni (che dovranno quindi fare capo a proloco),riclassificheremo le attività recettive,faremo promozione, rappresenteremo Chianciano e gli eventi che si faranno,.....ma tranquilli tutti, noi decidiamo cosa, come, quando, chi, MA VOI POTETE AIUTARE SE VOLETE ,E FINANZIARCI......... cosa!!!!????MA CHI L'HA STABILITO??CHI L'HA VOTATO?? fu davvero irreale, ora, c'è chi come me, se pur con rispetto, lo dice in faccia e chiaramente per scritto firmandomi, la maggior parte, magari tace davanti, ma poi??? , mio parere, che, il rispetto di altri si ottiene dal rispettare per primi gli altri, le regole, e "INCLUDERE"......LE IMPOSIZIONI SI RINFACCIANO COME LA PEPERONATA COL CAPPUCCINO E MAIONESE, indipendentemente la validità, concretezza, serietà, bravura, etc...... di chi si IMPONE!.
-detto questo, tanto le cariche sono solo rotture di coglioni, non altro, spero che, in qualche modo riusciate, se lo ritenete opportuno, a INCLUDERE,teste e aiuto, di altri, altrimenti, purtroppo, potrà solo peggiorare il malumore quando si menziona "proloco", .......e ps.... perchè??? "in tanti poco propensi e non disposti a diventare finocchi per il piacere di altri".
-rinnovo i ringraziamenti per il lavoro svolto, ma rinnovo anche il rammarico per il resto, una proloco condivisa sarebbe una bella cosa e una bella opportunità per tutti...PECCATO NON SIA COSI.

Anonimo ha detto...

Bravo Mazzetti. Chissà se ora qualcuno comincerà a capire il vero problema. Da ringraziare però c'è ben poco, ci sono voluti andare loro,
si sono autoeletti, hanno fatto poco e male , grazie di cosa? Di aver fatto perdere al Paese oltre tre anni di possibilitá?
Non contenti perseverano sulla stessa strada ed ancora più grave l' a.c. gli da man forte.

giovanni fanti ha detto...

ok Stefano

Anonimo ha detto...

E da chi sarebbe composta questa unica lista di candidati?

Anonimo ha detto...

Bombino for President
da polizia di stato a aeronautica si passa alla polizia municipale Vamos

Anonimo ha detto...

Sempre dai loro, e da chi sennò!

Anonimo ha detto...

Se ci fosse serietà e molta ma molta onestá intellettuale, la Pro Loco andrebbe fatta partendo da zero, non ri fatta, perchè quella vecchia non era una vera pro loco, assolutamente, solo una piccola delle tante associazioni del Paese. Ora si presenta l'occasione di farla davvero.

Anonimo ha detto...

Ma vi siete accorti che a fine Luglio a Chianciano Terme non c'è nessuno? E la preoccupazione più grande degli ultimi giorni è stata la Spazzatura! Che abbia attinenza su come è ridotto il Paese?

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

A causa di un guasto improvviso alla rete idrica nel tratto di Via Manzoni, il gestore Nuove Acque - scusandosi per il disagio - avvisa che in alcune zone del centro urbano (principalmente quartiere G. di Vittorio) potranno verificarsi temporanei abbassamenti di pressione/sospensioni del servizio e lievi fenomeni di torbidità.
Gli operai sono al lavoro con obbiettivo di ripristinare il servizio entro le 12.00.

Regione Toscana ha detto...

Conti Toscana ok, ma ancora troppi sprechi e carrozzoni

La relazione della Magistratura contabile: 165 giorni per i pagamenti delle Asl

La Corte dei conti promuove il bilancio consuntivo 2016 della Regione Toscana e ne attesta la regolarità, con l'eccezione di un errore nella contabilizzazione di due finanziamenti europei (T-ent e Cert-Ent) per un impegno complessivo di 180.000 euro, erroneamente catalogati tra le partite di giro. La sentenza è stata emessa questa mattina a Firenze dalla Sezione di controllo della Corte dei conti in sede di giudizio di parifica.

Secondo la relazione la situazione finanziaria della Toscana è migliorata, con un indebitamento che passa dai 3,5 miliardi del 2015 a circa 3 miliardi nel 2016, con un complessivo miglioramento nei tempi dei pagamenti e nessuna anticipazione di cassa. Il 2016 si è chiuso con un passivo di 167,08 milioni di euro, in netto miglioramento rispetto ai 620,72 milioni del 2015. L'ammontare complessivo del debito al 31 dicembre 2016 è pari a 1.942,43 milioni, anche questo in calo rispetto ai 2.046 del 2015 ed ai 2.164,5 del 2014.

A fronte di questi aspetti positivi, tuttavia, la Corte dei conti ha sottolineato alcuni elementi di preoccupazione riscontrati nell'analisi del bilancio regionale, in particolare la presenza di contratti derivati sottoscritti in passato, eccessivi ritardi nei pagamenti delle forniture da parte delle Asl (a fronte di una diminuzione nei tempi di pagamento da parte dell'amministrazione regionale, le aziende sanitarie pagano in media dopo 165 giorni), la partecipazione della Regione a 20 società ed in particolare la sua presenza al 70% nella proprietà delle società termali di Montecatini, Chianciano e Casciana, infine il mancato raggiungimento degli obiettivi di risparmio e programmazione che erano stati previsti per Estar.

"Ogni toscano - ha sottolineato l'assessore al bilancio della Regione Vittorio Bugli - ha un livello di indebitamento che è circa la metà rispetto a quello della media delle altre regioni, è vero che questo ci impone un risultato peggiore in termini di disavanzo ma per noi è anche fonte di soddisfazione sapere che grazie ad una gestione oculata su ogni cittadino toscano grava la metà del debito che pesa sui cittadini delle altre regioni. Per quanto riguarda i derivati, si tratta di una scelta del passato, fatta per 'assicurarsi' contro l'eventualità di un rialzo dei tassi d'interesse visto che all'epoca non erano prevedibili la crisi e il conseguente crollo del costo del denaro. Infine sulle partecipate auspico di presentarmi il prossimo anno alla riunione di questa Corte presentando passi avanti concreti verso la dismissione dell'intera quota regionale nelle società termali e con altri atti significativi".

Anonimo ha detto...

Non esiste una struttura politica che possa raggiungere risultati soddisfacenti. La politica della Giunta Marchetti sta portando Chianciano al fallimento completo.

L'incompetenza prevale e l'incapacità di produrre strategie, le continue deleghe ad associazioni, non sono solo inutili ma deleterie. Hanno creato negli imprenditori all'inizio un clima di incertezza e inseguito, dopo l'analisi dei risultati di questi tre anni un sentimento di incredulità, il flop della Giunta ha distrutto tutte le speranze create a chiacchere e poi miserevolmente crollate. Si insiste su eventi nel periodo di Natale e si trascura la vera stagione, quella estiva. Un periodo lungo abbastanza per promuovere, per portare turisti. Il Sindaco Marchetti pecca di arroganza politica, continua a percorrere la strada che porta al baratro. Ci si chiede se in effetti il Sindaco e la Giunta siano in buona fede. Tutta la cittadinanza e ripeto tutta la cittadinanza è contraria a insistere su eventi nel periodo invernale. I pochi alberghi che hanno aperto non hanno pagato neppure i costi del personale e del riscaldamento, i negozi sono rimasti vuoti, si sviluppa ogni Natale una migrazione verso Montepulciano. La politica deve comprendere che con questo sistema fa fallire esercizi e porta alla disperazione gente che si batte. Abbiamo capito che non sono capaci o che sono degli incapaci, loro devono fare autocritica e dimissionare.

Anonimo ha detto...

Se tutto questo fosse successo qualche annetto fa, minimo sai che piazzate!
Ora, seppur lecitamente,ci si limita ad inutili sfoghi sul web!
Anche questo è un segno dei tempi.

Anonimo ha detto...

La mediocrità dei risultati
La mediocrità delle idee
La mediocrità dei pseudo eventi
La mediocrità della Giunta
La mediocrità della proloco
L'arroganza politica
La incapacità di ascoltare
La paura di decidere
Sono gli elementi che hanno segnato la Giunta Marchetti

Anonimo ha detto...

La giunta suona le proprie trombe, stonate e false, noi suoneremo le nostra campane.
Campane che segnano una pacifica ma forte ribellione verso questa giunta di incompetenti. Il sindaco si vuole ricandidare, aumenta il numero di clienti del suo studio, più aumenta la crisi più aumentano i clienti.

I ragionieri commercialisti perdono clienti, LUI accresce il numero dei suoi.

L'accostamento sindaco.... commercialista funziona. Avere il sindaco come ragioniere con i tempi che corrono potrebbe aiutare.

Anonimo ha detto...



Per Barbetti
L’incapacità non solo di chi governa o di chi ha governato, ma soprattutto l’incapacità assoluta di Daniele Barbetti di difendere la propria categoria. !!!!!!!!!!!!!!
Da che parte stai ?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Il livore degli sconfitti sta aumentando.Solo chi non è abituato a perdere ha queste reazioni.Mi sono riletto post del 2013,2014 e non c'erano lamentele così evidenti! Forse erano bei tempi quelli in cui le fogne scoppiavano,si distruggeva Piazza Italia ed i Fucoli,gli alberghi già chiudevano ed i commercianti facevano altrettanto.Eppure nessuno era disperato come oggi,forse ancora Regione e MPS elargivano posti,soldi....speranze.Chianciano è vuota ma invece di fare chiacchiere qualcuno potrebbe abdare in giro per l'Italia:Fiuggi Montecatini peggio di Chianciano,al mare spiagge frequentate solo sabato e domenica,ristoranti vuoti da per tutto;questo governo che per mantenere in vacanza questi immigrati penalizza i contribuenti che non possono più spendere un Euro impegnati come sono a mantenere figli disoccupati. E per i nostri locali ciarlatani il Marchetti non fa niente,non riesce nemmeno a far piovere!! A portare gente a Chianciano come facevano i Sindaci precedenti,a creare come loro eventi importanti (chissà dove li hanno visti forse in TV).Che tristezza. Abituati agli aiuti e sovvenzioni ora che non ci sono più e,poveri di idee,vorrebbero essere aiutati dai Chiusini . Ma forse è già cominciata la campagna elettorale

Anonimo ha detto...

Venderanno le Terme, cari miei, e poi Chianciano risorgerà, ora costa tutto poco sarà un buon affare.Avevano già provato una volta il partito, la provincia è la banca a vendere a certi Piccioni, gli uccelli erano sbagliati finirono in galera, forse con gli avvoltoi avremo più fortuna. chi vivrà vedrà.

Inaccettabili le politiche per il termalismo della Regione Toscana ha detto...

Barbetti e Simoncini: “Inaccettabili le politiche per il termalismo della Regione Toscana”

Non è ben chiara quale sia oggi la politica termale della Regione Toscana, ma purtroppo è invece molto chiaro che quest’ultima intende risolvere la crisi delle tre società termali partecipate (Casciana, Chianciano e Montecatini) limitandosi acriticamente alla dismissione o alla liquidazione delle proprie partecipazioni che pure ha acquisito gratuitamente dallo Stato proprio perché si riteneva fosse più vicina alle esigenze dei territori nei quali sono insediate.
Una simile dismissione, se non accompagnata da alcuna effettiva garanzia sulle politiche industriali degli eventuali acquirenti, finirebbe quindi per focalizzare un ulteriore fallimento della politica che non potrà certo nascondersi dietro la legge Madia o la Corte dei Conti, e che anzi potrebbero alimentare, una volta spente le luci sulla vicenda, fenomeni di speculazione immobiliare. Bene ha fatto il Comune di Montecatini Terme a non unirsi alla Regione nelle procedure di dismissione decidendo di mantenere le proprie partecipazioni quanto meno fin tanto che non sarà chiaro (e giuridicamente presidiato) il percorso proposto dei privati che si renderanno acquirenti della maggioranza delle partecipazioni azionarie (che, fra l’altro, attribuirà al nuovo azionista la direzione e coordinamento della società oggi spettanti alla Regione Toscana ). Su questa linea v’è piena condivisione fra Daniele Barbetti (Presidente di Federalberghi di Chianciano Terme) e Dante Simoncini (Presidente Federalberghi Montecatini Terme).
Barbetti: “Se la Regione Toscana intende cedere l’asset del termalismo, perlomeno deve portare avanti delle politiche di settore per favorire l’attrazione di investimenti. A oggi non esiste né un tavolo sul termalismo né una politica di settore, e questo non può essere accettabile per la Regione più termale d’Italia. Contestiamo fortemente l’inerzia dei responsabili politici. Finora la Giunta regionale si è nascosta dietro la norma Madia senza far nulla per combatterla, e adesso si nasconderà dietro il parere della Corte dei conti. Un parere, tuttavia, che al di là dell’aspetto tecnico, non valuta le ricadute socioeconomiche sui territori di determinate scelte. Tali valutazioni competono alla parte politica, che finora si è dimostrata incapace di governare il settore termale. Non chiediamo alla Regione Toscana di fare l’imprenditore, ma perlomeno di creare le condizioni affinché gli imprenditori possano arrivare a investire nel settore.”
Simoncini: “Non possiamo accettare che si pensi soltanto a disfare senza prevedere alcuna salvaguardia per il futuro Affidare l’azienda per noi strategica (si pensi a Montecatini “Terme”) a terzi senza alcun vincolo, potrebbe avere conseguenze disastrose, peggiori di quelle già passate con il precedente (fallito) tentativo di privatizzazione.”
Barbetti e Simoncini inoltrano una proposta congiunta al Consiglio Regionale: venga istituita una commissione istituzionale speciale dedicata al settore termale, sul modello di quella istituita per la costa toscana preseduta dal consigliere Antonio Mazzeo.

Associazione Albergatori – Federalberghi Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Guardi Osservatore che qui non si tratta di livore, chi critica e si lamenta per la maggior parte sono persone che li hanno votati e sono rimaste deluse. Senza contare il fatto che questi per la maggior parte sono imparentati con quelli di prima, quindi evidentemente le critiche sono la somma e l'esasperazione delle due cose. Questi se si vuol essere obbiettivi hanno più colpe perchè sapevano benissimo cosa li aspettava, si sono preparati per anni, alcuni erano già in Comune da tempo e ne conoscevano i meccanismi. Hanno fatto tante promesse ma nessuna è stata mantenuta. Hanno appoggiato e dato man forte ad una pro loco che ha solo fatto perdere del tempo utile al Paese intero. Svolgono una piccola e semplice amministrazione della cittadina, proprio Lei più volte ha parlato di un Paese buio, sporco, abbandonato, lontano ricordo dei tempi passati. Assumono vigili e non giardinieri. Realizzano piccole opere fini a se stesse e giá in abbandono. Stanno facendo riunioni carbonare per fare la pro loro due! Preparano un bando su misura per la gestione del Museo Archeologico. Questo non è livore. È una grandissima delusione di persone che gli avevano dato fiducia e speranza e sono state ripagate spesso con superiorità e superbia. Poi, non si preoccupi, è Chiusi per primo che non ha interessaa prendere una simile zavvorra come sarebbe Chianciano.

Anonimo ha detto...

Questa è una notizia che proprio non volevo sapere. Ci hanno abbandonato anche i Chiusini?Già Babbo Natale si è impermalito, nessuno l aveva trattato peggio di noi S,Giovanni è un pezzo che ha fatto i bagagli, Siamo un paese sull' orlo di una crisi di nervi, altro che un esperto in Marketing, ci vorrebbe uno psichiatra a tempo pieno,I vecchi Chianciano ripensano ad un salone della -Terme illuminato con signore in lungo e signori in giacca e cravatta I giovani regrediscono alla loro infanzia sognando gnomi edanimaletti tipo Alice nel paese delle meraviglie.Ci sarà un coniglio che ci porterà fuori da questo buco nero? Torneremo a rivedere le stelle?

Anonimo ha detto...

Valerio, nel sondaggio per un candidato sindaco della lista .eacapo ci devi mettere tutti quell che sono ed erao nella loro lista e anche Altro, così che si possa indicare anche un altro nominativo........ Comunque speriamo che nessuno li ri voti, hanno giå dato troppo per il Paese non sia mai che siano troppo stanchi. Vamos!

Anonimo ha detto...

Una domanda sulla Tari:
Premesso che ho la unica casa di residenza ed abitazione a Chianciano, nel dettaglio Tari ricevuto dal Comune è scritto ABITAZIONE SECONDARIA.
Però sulle teriffe visibili sito non ho trovato una distinzione tra abitazione principale e secondaria.
Qualcuno mi può dare una spiegazione?
grazie mille

Anonimo ha detto...

Gente di poca fede!!!!!!! Giano ha finalmente la sua fontana! adesso si che ci faremo prendere meglio per i fondelli da tutto il circondario! Ma contentiamoci dello spruzzo d'acqua e lasciamo perdere i pupazzetti che già ne abbiamo troppi a spasso per il paese.

Anonimo ha detto...

Adesso ci siamo. Un'ottima accoglienza al loro arrivo per quei pochi Turisti che verranno da oggi in poi a Chianciano. La nuova Fontana.
Ovvero, la Grande Cacca di Giano! Perchè è innegabile che di questo si tratta non vi è dubbio alcuno. Una nuova opera del bastafá ma questa volta anche di cattivo gusto. Insieme potete si, sicuramente siete bravi a rendere ridicolo tutto il Paese. Ma andates e magari, rimanetecis!

Anonimo ha detto...

Ma che è il caminetto dei Flinstones?

Anonimo ha detto...

Blog di merda.... sarà merda di Giano ma sempre merda è ! Valerio la prossima volta candidati te e l'architetto parente tuo e vediamo quanto siete bravi o siete buoni solo a chiacchiere .

Anonimo ha detto...

Domanda tecnica a cui spero qualcuno risponda.
- la carta può essere conferita dentro i cassonetti condominiali dentro i sacchetti di carta consegnati o liberamente come la plastica nelle campane rimaste ?
- per le pile esauste bisogna usare il raccoglitore accanto alla farmacia di Sant'Elena o devono essere portate al Cavernano ?
- le cartucce delle stampanti (di qualsiasi tipo) devono essere conferite al cavernano?

Anonimo ha detto...

conferisci le cartucce ndo cazzo vuoi :)

Nathan Never ha detto...

Ganzissima la nuova fontana.

So che dietro il progetto della fontana c’è la fantasia e la capacità di un giovane artigiano Chiancianese e a Lui va il mio plauso perché finalmente si vede una fontana che va fuori dagli schemi e quanto realizzato si rende armonico con il verde esistente.

Mi sarebbe dispiaciuto di vedere la solita fontana in marmo o comunque le solite forme trite e ritrite che sicuramente avrebbero accontentato i soliti parrucconi.

Anche se sono cose su piani molto diversi, per le grossolane critiche fin qui fatte vorrei ricordare che a un grande architetto (FRANK LLOYD WRINGT) molti Newyorkesi dissero al tempo che il museo Guggenhaim gli sembrava un’enorme cagata (sicuramente per la forma a spirale) ma oggi è un punto di riferimento dell'architttura moderna.

ChianGiano ha detto...

Quando arriveranno i simpaticissimi animaletti amici di Giano?

Prepariamoci perchè questa idea della Piccinelli è davvero innovativa ed ha il potenziale per riportare le presenze turistiche a Chianciano.

Anonimo ha detto...

La cagata non è la fontana in se, o gli animaletti che la circonderanno, magari di ottima ed ingegnosa fattura. Posta all inizio di Chianciano, come biglietto da visita della Stazione Termale e inaccettabile, ridicola, quasi offensiva..Mi chiedo chi può aver concepito, alimentato, e partorito un idea simile.Si sa chi è sto genio? Proporrei, fra gli animaletti, una targa in suo onore. CF FC

Anonimo ha detto...

WRINGT?!?? Guggenhaim?!? Per forza poi ti piace la fontana.

Anonimo ha detto...

Non c'è nessun parruccone è che al solito tanto per far qualcosa viene fatta una grande cazzata! Una simile fattezza può piacere solo a qualche zecca, con grandissimo rispetto per simili animaletti, che non ha mai visto nulla nel mondo. È proprio un bel biglietto da vista per il Paese, ma del resto è un mese che si parla di spazzatura quindi il giusto finale poteva essere solo Giano e tutta la sua compagnia! Bravissimi, andate pure avanti così, nel frattempo Chianciano ha finito anche la frutta, le bucce dove si buttano, nell'umido?!

Nathan Never ha detto...

Accidenti all’espresso delle 19:52 (volevo dire l’anonimo), ha completamente ragione.

Sono andato ha ricercarmi i nomi e infatti quelli giusti sono Wright e Guggenheim.

Il mio quattro in inglese che prendevo ripetutamente a scuola era ben meritato.

P.S. Colgo l'occasione per ringraziare gli organizzatori della Festa della Musica dove ho trascorso una piacevole serata con la famiglia.

Anonimo ha detto...

Effettivamente vicino alla nuova struttura mancano Dino, Fred e Wilma.
Comunque io spero che abbia molto successo e sia presto trasferita al guggenheim museum dove potra riposare in pace.. cioè volevo dire essere apprezzata.

Anonimo ha detto...

A suo tempo, quando uscì questa barzelletta del Clan di Giano dissi che era una cosa assurda e pensai che forse il buonsenso avrebbe prevalso, mi sbagliavo!!!
Non conosco la Piccinelli e non voglio rivolgergli delle critiche personali perché questa è la sua idea, la rispetto e rispetto anche il fatto che voglia portarla avanti, ma non posso accettare in nessun modo che gli venga permesso.
Per quel che mi riguarda questo progetto è inutile, costoso, infantile ed imbarazzante.
Ettore Barbetti


Anonimo ha detto...

Bravissimo Ettore.
La devono far finita di pensare che Chianciano sia il Loro Paese dei Balocchi. Siamo già nel baratro, ma questi danno la spinta finale. Imbarazzanti!!!!!!

Anonimo ha detto...

Assurdi. Un'Amministrazione all'insegna della mediocrità! Altri due anni così ed è proprio finita. Un paio di assessori o consiglieri di maggioranza si mettano una mano sul cuore, facciano un bell'esame di coscienza e per il Bene del Paese si DIMETTANO!!!
Poi il Commissariamento del Comune e da li ripartirà Chianciano.

Anonimo ha detto...

Bravo Ettore Barbetti , questa è l'ennesima alzata d'ingegno dei nostri benpensanti.
Sarebbe molto meglio che i nostri asssessori,sindaco compreso, si rendessero conto delle proprie incapacità ,ormai dimostrate, e con molta umiltà ( purtroppo non fà parte del dna di questo paese )in una pubblica sssemblea dimettersi tutti

Anonimo ha detto...

Fermateli. Fermiamoli. Ma un pò di amor proprio per se stessi e soprattutto per Chianciano non ce l'avete proprio? Lo zimbello del circondario, in questo siete riusciti a trasformare il paese. Giano! Ci mancava proprio lui, non ha nessun legame con la storia di Chianciano, è una cosa ridicola che non va bene neppure per i bambini dell'asilo. Avete pareggiato per la bruttura, anche se in maniera diversa, l'altra fontana fatta dai vostri cugini sinistri stretti. Ma stare un pochino fermi, pensare bene, e dopo ripensarci ancora più bene, no èèèèè?????

Danila Piccinelli Assessore alla Cultura di Chianciano Terme ha detto...

Chianciano: a fine agosto la rotatoria dell’ingresso nella cittadina nella zona della “Rinascente” sarà arricchita da una fontana attorniata da tanti “ ”animaletti “ legati alla mitologia etrusca e romana ognuno dei quali indicherà un percorso da seguire nella cittadina.

Assessore Danila Piccinelli: una iniziativa che punta al turismo per famiglie

E’ a buon punto a Chianciano la realizzazione del progetto pensato come strumento turistico per accompagnare ed indicare agli ospiti i vari percorsi culturali, enogastromomici, ludici, termali e di benessere nonché sportivi che la cittadina offre.
Nell’ottica di attrarre un turismo per famiglie che incuriosisca i bambini e coinvolga anche i genitori e i nonni, l’amministrazione guidata da Andrea Marchetti, ha pensato a personaggi raffiguranti animaletti ognuno dei quali rappresenta un percorso o un’attrazione e il nome attribuito loro è legato alla mitologia etrusca e romana.
Come spiega l’assessore alla cultura Danila Piccinelli è stata creata appositamente una storia di fantasia che racconta, attraverso atmosfere magiche e mitologiche, le peculiarità e le caratteristiche di Chianciano Terme.
Già nella rotatoria nella zona della “Rinascente” è stata installata una fontana che si inserisce in questo contesto fiabesco: “è stata realizzata – spiega sempre Danila Piccinelli -in polistirene trattato con resine poliuretaniche che le conferiscono una forma rocciosa da cui,con un sistema di pompaggio e riciclo, sgorga l’acqua che da sempre è l’elemento distintivo della cittadina termale.
Saranno successivamente posti dei totem nelle zone e nei punti di attrazione suggeriti dai percorsi e vi saranno indicati il nome del luogo, le nozioni storiche e le curiosità oltre al nome e la figura del personaggio che lo rappresenta.
Inoltre saranno predisposte delle cartine del paese con l’individuazione dei centri di interesse turistico. Gli animaletti – precisa sempre Danila Piccinelli -andranno a popolare e a colorare la rotatoria posta che necessitava di essere riqualificata”.
Per il lancio di questa nuova iniziativa di promozione turistica di Chianciano è prevista una conferenza stampa per fine agosto.

Anonimo ha detto...

Ma sta fontana, sulla quale mi astengo da commenti, è provvisoria o è definitiva?
Verrà smontata o farà sempre
parte del panorama della zona Rinascente?
Se definitiva, presumo sia opera di interesse pubblico, sarà stato fatto un bando per l'assegnazione del lavoro!?
Quanto è costata?
Semplici curiosità....

Anonimo ha detto...

Premetto di essere incompetente a tutto....
Ma mettere una fontana, un animale, un cazzo qualunque al centro di una rotatoria stradale in un posto che NON garantisce nessun tipo di visibilià (vedi interesse ) anzi con tutti i rompimenti di coglioni per le insegne più o meno a norma, potrebbe distrarre ed quindi essere pericolosa per la circolazione stradale, mi sa tanto di una fesseria, ma premetto è solo una prima mia valutazione....

Anonimo ha detto...

fiabesco?
direi flintstones, Yaba Daba Dù!
e non vi preoccupate della città, la trasformeremo in una bella cava di pietra! dove Fred potrà lavorare.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

intanto COMPLIMENTIIII!!!|! al bis di collettivo-arcicaccia, altro che bingo......... veramente chapeau, migliaia di presenze sul parco, organizzazione ottimale, nessun problema in giro, nessuna noia(tolto un po di romba la sera ma magari sempre!) e doppiamente da rispettare, autofinanziata con incassi e fatta da volontari........clap clap.
-clan di giano, a me personalmente come concetto di attrazione famiglie, non dispiace, patto che non sia troppo invadente e prevalente, pupazzini,scritte e materiale vario esposto, e patto che, ci siano strutture organizzate per accoglienza famiglie, che onestamente ancora non ho capito quali siano...lo avevo detto anche a assemblea, opinione mia, prima di pubblicizzare "ANCHE !!!per famiglie" ci vuole la sicurezza di avere servizi, e garantirli, perchè gia sputtanati siamo per tanto altro, se arrivano famiglie e non trovano quello che serve, invece dell'integrazione di un settore si integra lo sputtanamento di un nuovo settore agli altri gia conclamati sputtanamenti, inoltre, pa si assunse compito di controllare ,appurare, e pubblicizzare poi servizi in merito a "famiglie"...... beh non so se lo hanno fatto, e vorrei capire a quelle strutture che anche fossero orgnizzate, che vendono a 30 euro camera colazione per 2, sottocosto di gestione, quindi poi sicuro non pagano qualcosa.....se anche fossero dotate di servizi??? la pa pubblicizza strutture che non pagano tasse e costi vari?? permettendo concorrenza sleale agli altri..... oppure, pa pubblicizza un "marchio" che porta poi presenze principalmente a chi non paga tassazioni perchè vende a prezzi piu bassi e appare prima nei booking engine??.... non ho chiaro nonostante ho partecipato a assemblee, come, chi, cosa, quando, .......vedremo.
-fontana, non mi dispiace, specialmente inserita nel contesto "storia", ma anche qui ripeto.....prima di mettere a vista e divulgare storie....mia opinione, serviva assicurazioni su servizi...ma è la mia opinione, si vede che pensano diversamente, vedremo, magari è se pur in ritardo, avevano detto operativo a pasqua, un velocizzare la cosa per farla combaciare con babbo natale, se fosse, ben venga, opportuno sicuramente....peccato che non si sappia niente su babbo natale 2017 e non mi si dica se vuoi sapere chiedi perche so che è cosi,ma io ho chiesto a chi di dovere, ma nessuna risposta, nessuna informazione, ma anche questo, non si puo imporre niente per cose che fanno altri, quindi, quello che in tanti si poteva e si puo fare e contribuire alla pubblicizzazione,e tentare di attrarre potenziali nuovi clienti e stimolare fidelizzati... ma se non ci viene permesso, o non è gradito,poichè non abbiamo info..... non possiamo fare niente, peccato!
-tanto non c'è niente per ag-sett-ott- si può anche aspettare la befana.....

movimento arturo ha detto...

Certo che pero' ragazzi , e' solo una lamentela ? propio da Chiancianesi !

Questo no , la fontana no , le striscie no , la rotatoria no , e chi piu' ce na' ce le metta .

Proposte , pero' nessuna , come mai ?

Due proposte : una , cura delle acque gartuita , ripeto prima stazione termale in italia che offre una cura naturale a tutti ; i costi di due persone di personale , possono essere ricoperti dalla tassa di soggiorno ;

due , promozione della stazione termale in tv locali , regionali anche se non visibili da Noi , ma che sono sicuramente viste da un certo numero di persone .
La spesa , se ammortizzata da Terme e Comune sara' sicuramente poca .

Poi , se non basta , la ns A.C. , dovrebbe dirci , con la raccolta differenziata , cosa ci guadagna SEI Toscana , e cosa il Comune , calcolando bene cio' che ottengono , visto che il riciclato si ricicla , si potrebbe spendere tutti di meno .

Dobbiamo , tutti essere uniti , magari non pagare , per essere ascoltati e avere delle risposte precise .

UTOPIA ?

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Belle serate ai Fucoli con la Festa della Musica.E mi veniva da pensare mentre cenavo all'obbrobrio del Bruco,a quanto danno gli allora amministratori hanno regalato al nostro paese e paesaggio.Certo quelli di adesso sono "ragazzi" che si divertono con fontanelle e favolette ma tutto sommato non hanno fatto danni permanenti,volendo domani un altra amministrazione o un commissario (Bearzot ?)potranno rimuovere la fontana e gnomi con due spiccioli,magari mettendoci un gazebo per l'accoglienza a dimostrazione di essere un paese turistico a tutto tondo..Ma il Bruco ce lo dovremo ciucciare per anni e forse per sempre.E magari i supercritici sono proprio quelli che hanno appoggiato e condiviso il Bruco. Io penso che ormai non facciamo più ridere nessuno,ormai i nostri vicini hanno da tanto tempo consumato le lacrime per le risate che le nostre chiacchiere e i fatti degli ultimi dieci anni gli hanno stimolato!

Anonimo ha detto...

Visto che sta partendo il progetto di Giano, si può sapere chi sarà incaricato per promuovere questo tipo di turismo?
Se ne occuperà la proloco?

Già a proposito, che si sa del toto direttivo della proloco? Trapela qualche nome su presidente e consiglieri?

Anonimo ha detto...

Ciao Stefano non condivido il plauso per il clan di giano che a me pare una cosa da luna park, non da cittadina termale, ti posso già dire che a nessun albergatore interessa raccontare la favola del clan ai propri ospiti e che nessun visitatore perderà più di 30 secondi per leggerla nelle brochure. Il dubbio sul fatto se poi tali servizi saranno assicurati è più che fondato, No non esistono e resteranno solo nella fantasia degli ideatori di questa bufala colossale.
Che poi i soliti venditori di camere a 25 euro saranno gli unici destinatari degli sforzi di questa amministrazione è altrettanto vero. Su questo punto invece bisognerebbe insistere e far capire a chi sceglie Chianciano che sotto certi prezzi oltre a non aver la garanzia di ricevere i servizi adeguati alla categoria alberghiera, si da la possibilità di prosperare a chi danneggia chianciano sia in termini economici che d'immagine.
Questa amministrazione più che occuparsi di rebrandering dovrebbe cercare di ostacolare questo tipo di mercato, cosa che certamente richiederebbe più sforzi che raccontare le favole del Clan di Giano.

Ettore Barbetti

Anonimo ha detto...

Guardi Osservatore che quelli che oggi fanno i pupazzetti e raccontano le favolette, sono gli stessi che si spellavano le mani alle tre o quattro inaugurazioni di troscia Italia e che non erano dispiaciuti alla demolizione della Vela dei Fucoli e che adesso vogliono investire altri due, due milioni di euro per provare a migliorare il Bruco. Con molti meno euro lo possono buttare giù e riqualificare tutto il Parco e non solo. Chissà perchè non lo fanno? Tutto sono meno che ragazzetti, sono fior fiore di professionisti, quasi tutti laureti e con studi ed uffici che forse però, hanno poco lavoro nel proprio settore! Bearzot no. Ma un Commissario esterno a tutto ed a tutti, servirebbe a capire cosa è successo almeno negli ultimi venti anni, compresi questi ultimi scellerati tre, a Chianciano e come e da chi è stato veramente amministrato.
Chi c'era prima ne ha fatte di tutti i colori, ma qualcuno glielo ha anche lasciato fare, adesso perseverano in scelte irrealistiche e tanto per fare o come dicono in tanti per Bastafà. Sinceramente a questo punto la linea tra chi ha fatto peggio e chi lo fa ancora di più, è sottilisima. Sempre quelli sono! Bizzarri ed imbarazzanti. Che Giano sia sempre con Voi. #perunachiancianomigliore, Il Clan di Giano, proprio no!

Anonimo ha detto...

Ma che razza di imprenditori abbiamo a Chianciano? Ma é mai possibile che il 31 luglio c'è ancora chi accende le luminarie di Natale?
Ridicolissimi

Anonimo ha detto...

Aspettando Giano e tutta la sua compagnia ci sono alberghi ancora chiusi i primi di agosto.
Forse aspettano giano e babbo natale per le notti magiche di sabato di novembre ??
E con questo la PA spera di risollevare il paese , farsi pagare le tasse , ecc...
Ha ragione Ettore siete IMABARAZZANTI e dico poco

Anonimo ha detto...

Guarda che a Chianciano ormai per qualcuno è Natale tutto l'anno!

Anonimo ha detto...

Ettore hai pienamente ragione, per loro è più semplice e facile occuparsi di Giano, del recinto dei cani, delle casine dell'acqua, di incasinare la gente con la differenziata che sará differente solo nei maggiori costi per i cittadini. Piuttosto che pensare a far pagare le tasse a chi non le paga o come minino togliergli i servizi fino a che non lo fà! La tassa di soggiorno doveva servire per pubblicizzare Chianciano e organizzare Eventi di rilievo, no a dare mancette quá e lá per mantenersi fedeli quattro voti. La presunzione e l'arroganza non li porteranno troppo lontani, il problema ê che anche le alternative sono scarse e molto vicine a loro. Probabilmente Chianciano si dovrà rassegnare a tenerseli con tutte le conseguenze derivanti. Emigrare è l'unica soluzione. Tanto nel frattempo ci riempiono di immigrati o come vogliono loro, di richiedenti asilo..............

Anonimo ha detto...

Se l'amministrazione di Chianciano fosse stata privata avrebbero già portato i libri contabili in tribunale per dichiarare il Fallimento ,ma questo non avverrà mai perchè c'è Pantalone che paga i risultati nefasti di queste amministrazioni .
L'unica soluzione per i cittadini è dichiarare uno SCIOPERO FISCALE .

Anonimo ha detto...

Un grande capolavoro, ci mancava proprio la fontana di carta pesta. Bene bravi bis.
Un bel saluto di benvenuto a quei quattro turisti che ancora passeranno da Chianciano. Mediocri ed imbarazzanti. Ettore hai ragione da vendere, questi raschiano veramente il fondo ma non si sono resi conto che non c'è più niente da attingere?????

MAZZETTI STEFANO ha detto...

ettore, il mio non è un plauso , lo diventerebbe, e in questo la vediamo diversamente, solo in caso fosse fatto con criterio, servizi garantiti, controllo su servizi, prezzi minimi stabiliti e da rispettare, controllo costante su chi eroga servizi, impedire a chi non rispetta prezzi minimi (e fa per questo concorrenza sleale con tacito consenso di associazioni e pa) di avere qualsiasi visibilità veicolata-gestita.finanziata- da pa o chi per loro proloco ccn etc.....ma non solo per "anche per famiglie", ma qualunque cosa, poi hai ragione a dire 25,00 ,avevo esagerato 30,00 euro bb 2p 1n, ma ho trovato offerte anche a 22,00......ora di agosto!!ahahahha,il ribasso non ha limiti...., personalmente ho non evidenziato, MA BERCIATO IL PROBLEMA + di 1 volta e i diversi contesti ,riunioni con ass, e assemblee, ma io non posso fare niente, come te, posso dirlo e basta, se poi chi di dovere fa orecchie da mercante e non se ne preoccupa,....zero posso io zero puoi te, possiamo solo subire frustrazione, e ingollare che associazioni e pa, sono quelle che non agendo, ci costringono o a diventare + disonesti possibile, o a chiudere, si vede che vorranno gemellarsi con phuket e far pagare a chianciano in bath.
-in assenza di tali controlli e azioni, NON è UN PAUSO IL MIO, NE PER GIANO COME ALTRO.....io però penso che, c'è bisogno di riorganizzare l'immagine, e qualunque cosa FATTA CON CRITERIO che differenzi e integri altro al solo termalismo sia ludico o curativo,POTENZIALMENTE contribuirebbe a creare interesse su alcune fascie di turismo che in passato non sono stati in grado di intercettare.....,ma da qui a dire che 4 pupazzi fini a se stessi risolvono qualcosa ce ne corre.....messi li senza il resto di cui sopra....sono un boomerang allucinante e diventano come dici te, "solo imbarazzanti".
-da qualche parte si deve cominciare, ben venga sia giano.....ma ma ma.... quando ho tentato di dire in assemblee che "famiglie" qui a chianciano con la situazione attuale fuoricontrollo su prezzi, è matematicamente sconveniente, quasi sembrava che dicevo qualcosa per dare noia.... ma forse non tutti li Devono CAMPARE CON QUELLO CHE RIMANE DI

MAZZETTI STEFANO ha detto...

QUELLO CHE PAGA IL CLIENTE "DOPO AVER PAGATO TUTTI I COSTI", quando ho detto che, per chi lavora nel turismo qui, famiglie con bambini sono una rimissione, mi è stato detto, "è ma allora a rimini come fanno, eppure li ci puntano"(ci sarà qualche differenza??)..., quando ho detto che per servire 20 adulti e 20 bambini tot 40, serve il personale per servire 70 adulti ma fai l',incasso di 30 massimo e che di conseguenza, i bambini,con prezzi attuali, non fanno fare incasso sufficiente per pagare spese, e provocatoriamente chiesi, se visto insufficienti ,le spese non pagate potessero essere tassazioni di pa.... sembrava che volevo solo infastidire..MA è QUELLO CHE GIA SUCCEDE E LO SANNO TUTTI MA NON SI DEVE DIRE, SENNO SICCOME E DIFFICILE LA SOLUZIONE QUALCUNO PASSA MALE DAL MOMENTO CHE NON FA NIENTE...., quando ho aggiunto che, unito al sopra, QUINDI??, o si aumenta i prezzi tutti, e si rispetta prezzi minimi, giocando a un equilibrio tra +e-, o, offrirsi è possibile, ma serve rigore nel controllo e nel far rispettare a tutti regole comuni!... QUANDO, ho detto che per ragioni di nuove tendenze nel prenotare, che, dati reali del mio analitic,(ma in generale vale per tutti) il 65% trova tramite smarthphone, il 13 tablet, e solo il 22 tramite pc..... e che per le strategie marketing dei channel manager e booking engine, il cliente ha poche info e clicca "conferma" senza approfondire, DI CONSEGUENZA IMPERATIVO AVERE SERVIZI ADEGUATI ALLE ASPETTATIVE, SENNO POI SO CAZZI!!!,e appaiono prima le offerte a ribasso, quindi qualunque pubblicità fatta da chiunque aiuta principalmente chi fa i prezzi + bassi perchè + visibile,di conseguenza meno qualità e servizi e sicuri buffi da pagare di qualcosa incluse tassazioni .....2 le cose, o pensavano che dicevo in arabo cose senza senso....o ripeto c'è un oscuro progetto di gemellaggio prima trasformazione poi di Chianciano in Thailadia...... E SICCOME MI GARBA PARECCHIO.....QUESTO SI LO PLAUDO DI BRUTTO... PAGARE L'IMMONDIZIA E L'ACQUA DI UN ANNO CON 10 BATH(0,5 CSM) A ME RISOLVE I PROBLEMI.....QUINDI AVANTI CON IL PROGETTO, IO CI STO E PER QUESTO PLAUDO.

Anonimo ha detto...

Stefano un pò li critichi e poi li appoggi. Il bastafà non risolve, è meglio fermarsi e pensare, e bene. Ogni cazzata fatta oggi si moltiplica per tre nel prossimo futuro. Non possono andare avanti con le prime idee che gli balenano nel cervello!?!?!? Ci vuole gente con le palle e professionisti del settore, ma perchê sto cazzo di tassa di soggiorno non la impiegano per questo? Mica crederai veramente come qualcuno ha risposto che la usano per lampioni, aiuole e pulizie? No, perchè si rispondono da soli, Chianciano è sempre più buio, incolto e sporco, quindi dove vanno sti soldi oltre che alla pro loro? Questa di Giano poi, è veramente imbarazzante, ridicola l'idea e brutta la fontana, tra questa e troscai italia se fatto una bella accoppiata!

Anonimo ha detto...

Che tristezza infinita leggervi....d'altronde gli imprenditori Chianciano hanno sempre aspettato la manna dal cielo e bravi solo a straparlare ma mai a proporre o a mettersi in gioco, penosi,retrogradi ..ma vergognatevi voi!

canguasto ha detto...

Anonimo Anonimo)ha detto...
Stefano (MAZZETTI) un pò li critichi e poi li appoggi. Il bastafà non risolve, *** troscai italia se fatto una bella accoppiata!
1 agosto 2017 14:35

Capita a chi si sforzi di distinguere ciò che non gli piace e ciò che ritiene da incoraggiare.
Capita... quando uno ci mette nome e cognome senza restare nell'anonimato.

Anonimo ha detto...

Che tristezza infinita ad avere tali professionisti ad amministrare uno dei comuni al tempo tra i più floridi della provincia. Ci siete andati con tutte le forze, avete fatto una lista talmente trasversale che nemmeno ai tempi del compromesso storico dc/pci. Adesso per due critiche, anche quattro, fate i permalosi. Ma se non ne azzeccate punte con chi la volete prendere? Forse inadeguati? Un pò di tanto decantata onestà intellettuale ed un esamino di coscenza, non sarebbe il caso? Prima il cerchio magico, poi magico era già un complimento, ora anche il clan di Giano, vi mancha anche Celentano e siete apposto.

Anonimo ha detto...

Mazzetti non riesco proprio a seguirti. Poche idee... ma ben confuse.

MAZZETTI STEFANO ha detto...

1 agosto 2017 14:35, non è la prima volta che mi viene detto, e nessun problema, ognuno pensi o creda ciò che vuole..ma sembra + che volete vedere cosi..... la realtà è diversa, diversa nel senso che, non lodo e non sbrodo per partito preso, pro o contro, rosso o nero, semplicemente me ne sbatto di colori o fazioni, non ragiono come è opportuno per un motivo o l'altro, ma semplicemente TENTO DI RAGIONARE E FARE COSE nel miglior modo, senza dover rendere grazie o chiedere scusa a nessuno,.....ma al contempo, non sono presuntuoso da credere che, quello che penso e faccio io, va bene ed è legge per tutti....... si lo so è complicato...a me risulta semplice magari perchè a forza di stroncammi di canne in passato(cazzo peccato un le reggo+) mi so assorbito troppo Yin e yang al posto del tetraidrocannabinolo....."Ogni cazzata fatta oggi si moltiplica per tre nel prossimo futuro" VERISSIMO HAI RAGIONE!, ma vero anche che, niente oggi è certamente niente domani, nel mezzo c'è la ragionevolezza, ma purtroppo il virus "collitorticus" ci impedisce di fermarci e ragionare ASSIEME, quindi chiunque fa qualcosa a prescindere da cosa, lo fa di parte e gli altri magari anche giustamente,allora vanno contro........risultato?? lo conosciamo tutti!!.MEGLIO NON PENSARCI..... MI SA CHE è L'ORA CHE RISPOLVERI QUALCHE CILUM............

Anonimo ha detto...

Ma quale manna?S e per manna intendi chi veniva a far la cura, allora è manna anche in montagna la stagione sciistica? E al mare l'estate?Lo vuoi capi che a noi hanno levato il mare è la neve? La cura non esiste più non è piu di moda Basta! E al suo posto? Animaletti, Nani e Ballerine.Ma mi faccia il piacere!!!!!!!!,direbbe TOTO.

Anonimo ha detto...

assessore al turismo se ci sei batti un colpo
oppure se a scalare qualche montagna
a noi se ci rimani non farebbe altro che piacere

MAZZETTI STEFANO ha detto...

ahahhaha, tranqui, un ci riesco manco io....1 agosto 2017 16:27, per forza, detto sopra, so rintronato...per fortuna da me un dipende niente, le cose dette sopra e vari post, sono solo fantasie della mi mente bacata........ nessuna corrispondenza alla realtà,meno male c'è chi conta con le idee chiare dove serve, senno sai che casini ci toccherebbero.............invece TUTTO OK.

Anonimo ha detto...

Stefano non ti critico perché secondo te in questo progetto c'è qualcosa di buono, anzi speriamo che sia io a sbagliarmi, ho citato il tuo post solo per dire la mia, e non volevo neppure prendere in considerazione altri aspetti. Vivo a e di Chianciano quindi penso sia normale dire la mia sull'argomento, mi scuso se la critica non è costruttiva ma in questo caso per me era meglio non fare, anche perché questa strategia del clan non mi pare sia stata accolta con tutto questo entusiasmo da chi poi dovrà restituire questi servizi.
Ripeto che per altre cose apprezzo l'impegno di questo gruppo al quale ho dato la mia fiducia, ma in alcuni casi le vedute differiscono e ogni tanto mi concedo di fare ironia perché effettivamente abbiamo problemi macroscopici per i quali non esiste confronto ne sul blog ne presumo nelle sedi istituzionali.

Ettore

Anonimo ha detto...

1 agosto 2017 se non fosse per il caldo mi sembrava 1 marzo.....un silenzio assordante....meno male arriva la fontana dei flinstones....Anonimo veneziano

Anonimo ha detto...

Il sindaco Marchetti e la sua Giunta mirano basso e non prendono il bersaglio.
Mirano basso per incapacità, timidezza e paura di affrontare i veri problemi di Chianciano.

Questa Giunta, a parte riempire le tasche della Proloco e di varie associazioni formate da persone che non sono all'altezza di gestire denaro pubblico, non fa assolutamente nulla.

I chiancianesi si sentono soli, non si sentono difesi dalla politica, la sfiducia verso il sindaco e la giunta è ampiamente giustificata dalle loro decisioni. I politici hanno questo senso di onnipotenza hanno la verità in tasca. Sono sempre più distanti dai veri problemi, si arroccano sulle loro posizioni colpevolizzando gli albergatori, i commercianti e gli imprenditori in genere.

La gente comincia a valutare le loro azioni, prende le distanze. I cittadini si chiedono a cosa serve un' area per camper, a cosa serve Babbo Natale a parte il fatto di buttare i soldi dalla finestra. Per quale motivo sono stati spesi un mare di soldi per la imbarazzante Piazzetta Giano Marchetti, monumento che darà l'eternità a questa flaccida Giunta.

I cittadini si rendono conto della confusione assoluta nella raccolta dei rifiuti. Appare su tutto l'operato della Giunta Marchetti una incapacità enorme non solo nella promozione turistica, nella programmazione di eventi, nel creare un' immagine nuova e moderna di Chianciano ma anche una incompetenza a gestire la ordinaria amministrazione. Solo 3 anni fa Chianciano non era sporca, i parchi erano tenuti bene, le lampade non funzionanti venivano sostituite.

Oggi il decadimento è totale, però assumono vigili urbani, mentre l'unico semaforo di Chianciano non funziona da 4 anni, in attesa di un grave incidente.

Giunta e Sindaco sono allo sbando, siamo governati da una armata Brancaleone senza dignità, l'avessero se ne sarebbero andati a casa.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

A distanza di 2 mesi dalla graduale attivazione del nuovo servizio di raccolta rifiuti con sistema domiciliare "porta a porta", nonostante ancora rimangano da completare le dotazioni ad alcune utenze domestiche e non domestiche, ma soprattutto debba iniziare il monitoraggio volto all'innalzamento della qualità del rifiuto differenziato ed alla minimizzazione del degrado sulle postazioni campana e stradali rimaste, già un primo importante ma significativo risultato: rifiuto urbano residuale (indifferenziato) ridotto del 65%. 👍🏽😉
Ancora sul tema c'è molto lavoro da fare, ma la direzione è quella giusta! Andiamo avanti...

Anonimo ha detto...

Che la direzione sia quella giusta è una sua pura utopia. Che andrete avanti non c'ê dubbio, ma con tante buche che ci sono per Chianciano, ne troverete una grande abbastanza dove nascondervi?

MAZZETTI STEFANO ha detto...

tranqui ettore, mica le mie dislessiche scritte, sono risentimenti verso di te, i miei risentimenti sono verso un "sistema" che non funziona, anzi, non c'è sistema,magari tutti dicessero apertamente la propria, e magari anche nelle dovute sedi, sarebbe l'unico modo per sperare di "incidere" di + sulle decisioni che prendono altri ma subiamo poi noi i risvolti pos o neg .
ci accomuna, ma meglio non vantarsene perchè da coglioni, essere "bestie da lavoro", per quanto ho peli bianchi in + io, ben mi ricordo quando te fregno,lavoravi in albergo, facevi militare, e trovasti modo smezzandoti in 3, di aiutare anche me per 3-4 mesi che ero in merda nella cucina che gestivo allora , il tempo passa, ora genitori e purtroppo piccoli imprenditori, siamo rimasti bestie da lavoro, ma con mille preoccupazioni in +, molte date dal contesto generale Chianciano, cosa che 20-30 anni fa era il contrario, chianciano era un opportunità, non un sicuro "dramma" farne parte come ora.
-ci sono temi, impopolari e difficili da risolvere, dove ne associazioni ne pa mettono testa, indipendentemente da chi c'è e chi ha votato, penso che pa, oltre a mandare avanti progetti volti a "attrarre"(condivisi o meno è soggettivo poi), dovrebbe anche , senza gogna per nessuno, ma , non dico aiutare, ma nemmeno osteggiare, chi TENTA nei modi + onesti possibile, di rimanere a galla senza danneggiare altri...., il problema è che invece il "non far niente" AIUTA PROPRIO CHI MENO CORRETTO DANNEGGIANDO CHI MENO-PEGGIO(molti per costrinsione da mancati incassi,ma molti e lo sai bene, perchè paraculi cronici, esempio 1milione e mezzo o giu di li tari non riscossa!!ed è solo 1 delle tante), quello che per me è frustrante è questo....la burocrazia, leggi varie, incasinamenti,difficoltà varie, etc fanno parte della scelta di intraprendere qui.......ma le sudicerie che subiamo per le cause di cui sopra non sono una scelta, ma una un imposizione e costretta conseguenza dovuta dall'inattività di chi preposto a far rispettare regole comuni, ma quale pazzo investirebbe per grandi progetti a chianciano se prima non viene riequilibrato offerta servizi-prezzi, e rispetto di regole comuni, e intanto, in tanti che gia abbiamo investito,SUBIAMO L'INSOPPORTABILE, ....questo è il tema dei temi, senza mettere testa a questo, qualunque azione di promo commercializzazione generalizzata, contribuisce a ,o a far chiudere, o a far diventare paraculi chi tenta di esserlo il meno possibile, e il tentare, di creare unione senza a priori regole da rispettare, è, poco digeribile subendo in tanti il problema sopra detto.
buon lavoro ettore......e speriamo in meglio.

Anonimo ha detto...

Va bene una nuova fontana alla Rinascente ed una in preventivo all'ingresso nord di Chianciano,non so quanto costano,e se questi soldi erano avanzi di bilancio che potevano essere utilizzati in modi migliori visto che in Piazza Italia si nega la costruzione di uno scalino per unire i due livelli in quanto " costa " e si continua ad avere la piazza quasi al buio come molte altre strade, mentre era stato promessa la sostituzione di molti lampioni per le strade cittadine.
Continuiamo ad investire in cose inutili e magari facciamo una merenda per l'inaugurazione.

Anonimo ha detto...

So.no un albergatore Vorrei far presente al Mazzetti, che le strutture che prendono turisti a prezzi incredibili, lo fanno per estremo bisogno, per tamponare scadenze immediate.Qalsiasi evento si svolga a Chianciano, le prenotazioni vengono gestite dai soliti.Pensate che per l'ultimo evento che si è tenuto, buono per numero di partecipanti e per tempo di permanenza, la pensione completa veniva pagata trenta euro i partecipanti pagavano cinquanta,il menù era imposto, per evitare piccoli risparmi.Praticamente sono gli alberghi che sponsorizzano gli eventi, mentre bar e ristoranti hanno un lavoro normale.Bisognerebbe dire tutti di no! Ma le offerte non sono per tutti uguale.E come se ci fosse un DEUS EX MACCHINA che gestisce la povertà.Nella piana di Rosarno c'è sempre qualcuno che lavora a due euro ed ingrassa il Caporale.