e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 3 aprile 2017

Chianciano Stagione 2017 con quali Eventi?


Si avvicina la stagione estiva 2017 e Chianciano Terme si presenta per l’ennesima volta senza un cartellone di eventi e spettacoli che possano allietare le serate dei clienti della stazione termale e con la possibilità di attirare anche i cittadini delle zone limitrofe e non.
Purtroppo, ormai da anni il Parco Fucoli non ha più la sua identità di parco, oltre che ricreativo/sportivo, non è più nemmeno sede di pomeriggi e serate danzanti, spettacoli pomeridiani e serali, ma solo di eventi totalmente per giovani che portano solo rumore, confusione e nulla per la città arrivano, pagano il biglietto, consumano all’interno e vanno via (adesso con trasferta al palazzetto) e quindi zero assoluto o poco più, per alberghi, Terme, commercianti ecc., ma solo ed esclusivamente incasso per l’organizzatore.
Quando fu costituita la Pro Loco (dal latino “a favore del luogo”), fu detto che doveva essere l’Associazione che doveva curare lo sviluppo delle attività turistiche, in particolare per quel che concerne i prodotti tipici dell'enogastronomia e dell'artigianato locale, le tradizioni popolari, la tutela e la salvaguardia dei patrimoni storico-artistici, architettonici, culturali e ambientali.
Nella maggioranza dei casi, le Pro Loco nascono per, ovviare al bisogno di cittadini ed operatori turistici di avere a disposizione uno strumento valido per tutelare e possibilmente migliorare la qualità della vita nella propria località.
Il "lavoro" effettuato a favore del luogo ha quindi un doppio benefico effetto, perché le iniziative per migliorare la città e la vita dei cittadini sono anche quelle che creano le basi indispensabili per un turismo di qualità.
In realtà la PRO-LOCO avrebbe dovuto provvedere a promuovere con manifestazioni e pubblicità la cittadina ed organizzare gli eventi per tutto l’anno, anche attingendo ad una parziale quota della tassa di soggiorno; di tutto questo nemmeno l’ombra... neanche è stata capace di prendere la gestione dell'ufficio turistico andato alla Strada del Vino Nobile, solo un triste paese di babbo Natale sempre più ripetitivo e con presenze che di anno in anno si sono molto ridotte (ad oggi ancora non è dato conoscere dati ufficiali di tale manifestazione per gli anni in cui si è svolta).
Sarebbe opportuno ridare vigore a questa serie di eventi estivi con un bel cartellone di veri spettacoli e, non tanti piccoli, costosi ed inutili eventi che vengono fatti con il contributo anche dell’Amm. Comunale che non hanno alcun ritorno sotto tutti i punti di vista (vogliamo elencarne alcuni?? Contributo al CCN per uno squallido shopping sotto le stelle con punti musica sparsi qua e la per la città senza alcuna persona presente; festa dei figli dei fiori; fiera del pane; clancianum fest, e tanti altri che possono essere anche estratti dai contributi dati dall’Amm. Comunale, che sommati uno ad uno formano una cifra considerevole che sicuramente permetterebbe di proporre una serie di spettacoli con artisti di buon livello artistico e culturale. 
Ogni tanto qualcuno ci prova a fare dei bei concerti, non ultimo quello di Ron, a detta dei non molti presenti (chiancianesi quasi nessuno…) eccezionale per la qualità dell’artista e dei musicisti e di uno scenografico impianto luci.
Allora sarebbe opportuno che tutti insieme dal Comune alle Terme, dal rinnovato CCN alla Pro Loco, dagli albergatori alle Banche e con l’apporto anche di privati e di risorse professionali cittadine dessero vita ad una bella serie di eventi che almeno rivitalizzi per tutto l’anno, oltre che nel periodo estivo, la nostra città.
Una serie di eventi e manifestazioni per le famiglie e per tutti i gusti (musica leggera, cabaret, sfilate di miss e di moda, musica classica e lirica, operette, spettacoli per bambini, musical, incontri con l’autore ecc.)
Che ne dite ce la faremo??? Mah la vedo dura.

Saluti,

Valtubo

97 commenti:

Anonimo ha detto...

Se devono organizzare Eventi come quelli che hanno fatto in questi anni è meglio che si dimettano in blocco. Lo dovrebbero fare comunque, solo per il modo in cui si sono autofondati, ma forse a questo punto, anche auto affondati.

Anonimo ha detto...

Scusate tanto ma questa amministrazione a parte generare la Pro loco e tutta la compagnia dei suonatori che c'e' dietro, il trenino, indiana park, casina dell'acqua, murales vari cosa ha fatto ?

LEGA ITALIANA SBANDIERATORI ha detto...

LEGA ITALIANA SBANDIERATORI

Comunicato stampa del 3-4-2017

Concluse ieri a Chianciano Terme (SI) le selezioni per la Nazionale della Lega Italiana Sbandieratori 2017. L’elenco per compagnia di appartenenza della nuova formazione che rappresenterà la Lis in Italia e all’estero

Si sono chiuse domenica mattina le selezioni ufficiali per la Nazionale della Lega Italiana Sbandieratori. Dalla due giorni di valutazioni svoltasi nella splendida cornice di Chianciano Terme (SI) i Commissari Tecnici Stefano Giovannetti (per i musici) e Marco Barcherini (per gli sbandieratori) hanno formato la rosa che compone la Nazionale 2017.
Centoquindici, tra sbandieratori, tamburi, rullanti e chiarine, i candidati che si sono presentati. Provenivano da tutta Italia, membri delle oltre 40 compagnie che aderiscono alla Lis, che conta più di 1.500 iscritti.
Molto soddisfatti delle performance e dell’impegno dimostrato da sbandieratori e musici si dicono entrambi i CT che hanno esaminato i candidati sulla base di esercizi obbligatori preparati proprio dai due allenatori.
«Sono rimasto abbastanza contento del livello di preparazione dei ragazzi - afferma Marco Barcherini - e posso dire che si è dimostrato utile soprattutto l’incontro che abbiamo avuto nei coordinamenti territoriali per gli allenamenti e il risultato si è visto. La passione c’è in tutti e sono rimasto molto soddisfatto soprattutto dell’impegno e anche della riuscita dei pezzi in programma. Ora bisogna cercare di amalgamare tutto il gruppo, poiché sono ragazzi che vengono da tutta Italia. Lavoreremo per far crescere e portare tutti a un livello omogeneo, in modo da formare e presentare una grande Nazionale in giro per l’Italia e in l’Europa. C’è ancora del lavoro da fare, ma ci impegneremo tutti, io in primis, e poi i capitani, per fare di questa una grande Nazionale».
Sulla stessa linea Stefano Giovannetti che ha sottolineato come la selezione di quest'anno sia stata più impegnativa. «Il numero dei candidati era maggiore - spiega - e ci sono stati nuovi ingressi, cioè ragazzi di compagnie nuove, che è un fattore positivo, poiché ci permette di vedere diverse realtà che si confrontano. Ritengo che il livello di preparazione sia molto buono, come del resto lo era quello degli anni passati, ma bisogna lavorare per migliorare. Adesso l'obiettivo prefissato è quello di raggiungere una qualità che tenda all’eccellenza, che si conquista solo con un intenso allenamento, da svolgersi anche nei vari coordinamenti».
Questa la composizione definitiva della Nazionale - che rappresenterà per tutto l'anno la Lis in Italia e all’estero - suddivisa per compagnia di appartenenza: Amelia (8), Avigliano (6), Calenzano (5), Città della Pieve (12), Costigliole d'Asti (6), Gallicano (3), Giove (3), Grugliasco (4), L'Aquila (6), Legnano (2), Lucera (9), Lucca (4), Montefalco (17), Soriano nel Cimino (4), Urgnano (2) e Viterbo (2).
Apprezzata la cura organizzativa della Commissione Manifestazioni ed Eventi, guidata da Katia Astesano, che commenta: «Un'emozione unica vedere la gioia negli occhi dei selezionati ed è questo che ci dà la carica e la spinta a continuare su questa strada».
Il prossimo appuntamento ufficiale è previsto a Corinaldo (An), città in cui ha sede la Nazionale. Lì il 22 e il 23 aprile si svolgerà un Raduno per poter provare gli spettacoli definitivi con la nuova formazione al completo. Il 23 aprile, nell'ambito della celebre Festa dei Folli, la Nazionale Lis aprirà il Torneo Under 12 organizzato dalla Compagnia di Corinaldo.

Ufficio stampa LIS
Sito web: www.legasbandieratori.net
Facebook: lega.sbandieratori
Twitter: lislegaitasband
Instagram: lis_legaitalianasbandieratori

Info e contatti:
Commissione Manifestazione ed Eventi LIS
Katia Astesano (Presidente)
Annalisa Brizzi (Referente Musici Nazionale)
Fabio Zara (Referente Sbandieratori Nazionale)
e-mail: eventi@legasbandieratori.net - nazionale@legasbandieratori.net

Ufficio Stampa - Stefano Scaramelli ha detto...

Congresso Pd: vince Matteo Renzi, più 16% rispetto al 2013

In Congresso Pd nelle terre di Siena si chiude con Matteo Renzi al 68%, segue Andrea Orlano che raccoglie il 31% dei consensi e Michele Emiliano con l’1%. Nei 119 circoli sono andati al voto 3.056 iscritti che hanno portato la percentuale dei votanti ad oltre il 52% degli aventi diritto. I risultati fotografano il balzo in avanti di Matteo Renzi del 16% rispetto ad ottobre 2013. In numeri assoluti Renzi prende 2.089 voti, Orlando 955 ed Emiliano 42. “Grande soddisfazione per il risultato ottenuto e per i numeri dei delegati alla convezione provinciale – dice Stefano Scaramelli, coordinatore politico Mozione Renzi nelle terre di Siena -. Matteo Renzi era al 52% nel 2013, i dati di oggi raccontano un partito unito e in crescita nel sostegno a Renzi. In quattro anni la crescita è stata del 16%. Un bel risultato arrivato dai circoli che sono tornati a riunirsi, a parlare di politica e a prendere in mano il proprio partito attraverso l’esercizio della democrazia, il voto. Il senso dell’unità e della pluralità sono state le parole chiave di questi giorni di congresso in cui tutto si è svolto nel migliore dei modi grazie all’impegno dei dipendenti del partito, l’autorevolezza della commissione garanzia e dei segretari circolo. È l’impegno di tutti che ha consentito l’esercizio della democrazia, aspetto questo non banale, che è alla base della dimensione della contendibilità e della formulazione delle idee che determinano identità e cultura del Pd. La sfida ora è rivolta alle primarie del 30 aprile che saranno aperte a tutti gli elettori ed elettrici che si riconoscono nelle idee del Pd. Potranno votare anche i non tesserati, primarie libere e aperte a tutti”.

Siena, 3 aprile 2017

Centritalianews.it ha detto...

Chianciano: presentata domanda per candidatura a “Comune Europeo dello Sport 2019”. Sindaco Andrea Marchetti, “la nostra città ai vertici delle classifiche nazionali per l’indice di sportività”

Si è chiusa il 31 marzo scorso la possibilità di candidarsi per ottenere il riconoscimento di Capitale e Città Europea dello Sport. E il Comune di Chianciano Terme ha presentato la propria candidatura attraverso ACES Italia – Delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport. La comunicazione ufficiale della candidatura è stata data dal Sindaco Andrea Marchetti, attraverso i canali social. «Chianciano Terme può vantare molte eccellenze come l’unicità delle sue acque termali, il contesto paesaggistico, storico, naturale e culturale particolarmente felice – afferma il Sindaco, Andrea Marchetti – ma Chianciano Terme ha anche una ricca tradizione sul versante delle attività sportive in genere e ci piace pensare che lo sport, straordinaria fabbrica di continue emozioni e straordinario modello educativo e di coesione sociale, sia nel DNA del nostro territorio e della sua gente».Queste alcune delle candidature nelle varie sezioni. Per “Città europea dello sport (European City of Sport)” si sono candidate: Mantova (MN), Savona (SV); per “Comune europeo dello sport (European Town of Sport)” si sono candidate: Sesto Calende (VA), Chianciano Terme (SI), Livigno (SO), Gaeta (LT); per “Comunità europea dello sport (European Community of Sport)” è stato candidato il “Progetto Sportland – Gemona del Friuli” della Comunità Vallebona. «Le caratteristiche della nostra cittadina, elencate prima – prosegue Andrea Marchetti – hanno portato Chianciano Terme ai vertici delle classifiche nazionali per il cosiddetto “indice di sportività” e candidano la città e il territorio al ruolo di protagonista nel panorama sportivo in Italia e in Europa. La candidatura di Chianciano Terme a “Comune Europeo dello Sport” è quindi il coronamento di una tradizione sportiva che affonda le radici nella storia del territorio e un ulteriore stimolo ad investire nello sport come possibilità di crescita per i più giovani ma anche come stile di vita sano per gli adulti. Diffondere la cultura dello sport – conclude il Sindaco Marchetti – significa infatti non solo lavorare per organizzare grandi eventi di portata nazionale ed internazionale, ma anche impegnarsi quotidianamente perché l’attività sportiva sia supportata nelle scuole e ad ogni livello della nostra società».

Anonimo ha detto...

Per anonimo
3 aprile 2017 14:53

Ha fatto di più dei tuoi compagni
Stai sereno !

Anonimo ha detto...

Forse non te ne sei ancora accorto, ma i compagni sono i toui, e sono proprio questi. Svegliat e se ci riesci, #staiserenote!

Anonimo ha detto...

Presentare Chianciano Terme a candidata a migliore comune europeo o anche semplicemente italiano per lo sport è degno del miglior pesce d'aprile 2017 NON a livello europeo ma mondiale!!!!!!!!
Bravi con questa notizia i bloggers si sono superati, continuate così....

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

In collaborazione con il circolo locale di Legambiente l’Amministrazione Comunale ha aderito anche quest’anno alla campagna “M’illumino di meno”, ideata dallo storico programma di Radio 2 RAI Caterpillar e giunta quest’anno alla 13° edizione. E nel nostro paese i bambini delle 5° elementari hanno partecipato a tale iniziativa in maniera alternativa: ogni bambino infatti ha avuto l’opportunità di fare un gesto concreto per il nostro ambiente piantando insieme ad un compagno alcuni arbusti di alloro nel parco giochi "Madre Terra" di S. Elena.
Qui trovate alcune foto di questi splendidi ed importanti momenti che hanno visto coinvolti principalmente coloro ai quali abbiamo il dovere di lasciare un ambiente più salvaguardato possibile: i "nostri" bambini.

Anonimo ha detto...

Per l’ Assessore Ambiente, risorse idriche etc etc
Fa un certo senso sentir parlare con tenerezza dei nostri bambini e degli obblighi dell’Amministrazione nei loro confronti: “abbiamo il dovere di lasciare un ambiente più salvaguardato possibile ai nostri bambini”. Sei sicuro che dal maggio 2014 ad oggi è stato fatto il possibile per salvaguardare la risorsa idrica termale, volano della nostra economia? A cosa serve un piano strutturale (relazione di geologia 2006-2013), quando ad oggi non si è tenuto conto quanto così dichiarato :
“ ci troviamo di fronte ad un fenomeno di ampie dimensioni non solo sotto l’aspetto idrogeologico e igienico sanitario ma anche sociale ed economico “.
“Il non corretto uso di questa parte di territorio può quindi produrre al patrimonio idrico gravi danni sia per inquinamento che per impoverimento”
“Dobbiamo prendere atto che quando si emunge acqua da una sorgente o da un pozzo in modo indiscriminato, ignorando i reciproci rapporti fra i bacini geologici di alimentazione delle falde e senza aver determinato il bilancio idrico, si rischia di alterare l'intero sistema dell'acquifero con inevitabili conseguenze negative per le sorgenti ad esso dipendenti e con danni all'intero sistema”.

Anonimo ha detto...

Con riferimento al commento rivolto a Rocchi :

De Angelis, da che parte stai ??????

Firenze.Repubblica.it ha detto...

"Migranti a rischio depressione", il sud della Toscana si mobilita"Migranti a rischio depressione", il sud della Toscana si mobilita

"Tanti, troppi richiedenti asilo, vivono nell'isolamento e nell'ozio". E' allarme. Insegnanti e imprenditori promuovono una onlus di aiuto tra Valdichiana, Valdorcia e Amiata

Una pattuglia di insegnanti, imprenditori, antropologi, artigiani, persone sensibili al tema dell’incontro interculturale e dell’accoglienza di chi fugge dall’orrore. La scossa viene da loro. E’ la chiamata ad unire le sensibilità in un territorio vasto a sud della regione, tra i comuni di Chiusi, Chianciano e Sarteano, la val d’Orcia e l’Amiata, per raccogliere le energie intorno ad una onlus di nuova costituzione messa a sostegno dei ragazzi provenienti da paesi dell’Africa occidentale (Gambia, Senegal, Nigeria, Mali, Costa d’Avorio, Guinea Bissau), dal Bangladesh, dall’Afghanistan e dal Pakistan. “Siamo entrati nei centri di accoglienza dei richiedenti asilo, questi ragazzi vivono in un limbo di incertezza e di mancanza di prospettive – raccontano i promotori della onlus - Chiediamo che altre persone si uniscano a noi per aiutare questi giovani a sollevarsi dallo stato di isolamento e di ozio forzato, fattori che troppo spesso generano uno stato di profonda depressione ed abulia”.
La nuova onlus, che si chiamerà “Incontriamoci”, sarà come un network di coordinamento dei diversi sforzi per promuovere l’integrazione dei richiedenti asilo sul piano sociale, linguistico, culturale, ricreativo, sportivo e, soprattutto di formazione al lavoro. L’appuntamento fondativo della onlus è fissato per venerdì 21 aprile, alle ore 16.30, presso la Sala San Francesco a Chiusi Città (dietro la Chiesa di S. Francesco – posteggio Porta Lavinia, ex lavatoi). “Desideriamo estendere l’invito anche alle zone limitrofe al nostro territorio, in particolare alle realtà operanti nell’accoglienza dei richiedenti asilo dei comuni di San Giovanni d’Asso, dell’Amiata, di Montalcino, della Val d’Orcia e oltre”, spiegano i promotori.
Chi ha ideato l’evento ha già fatto molto per i richiedenti asilo. Un esempio è il progetto di integrazione lavorativa e sociale, con formazione diurna in un podere dell’Azienda Chiarentana, in Val d’Orcia, che mette a disposizione un grande pollaio per l’avicoltura (polli, anatre, oche) e un terreno da destinare alle produzioni orticole, tutte rigorosamente biologiche, con tirocinio di 15 giorni presso una realtà di coltivazione o trasformazione operante nel territorio, rilascio di un attestato utile per l’assunzione nel settore (il progetto prevede una durata di due anni, con 4 o 5 cicli di 10/15 migranti che si susseguono a turno). Sono stati inoltre promossi un laboratorio d’arte e l’organizzazione di un corso sperimentale per ottenere la licenza media per 50 migranti con corsi pratici per apprendere nozioni di sala/bar e cucina. Nel periodo natalizio alcuni giovani sono stati coinvolti in un progetto per l’impacchettamento dei regali natalizi, altri hanno affiancato i volontari nell’allestimento dei servizi del parco di Babbo Natale a Chianciano e nella pulizia delle aree verdi. Alle scuole sono state proposte attività comuni tra studenti e alcuni migranti. E’ solo l’inizio. Molto altro farà il network di generosità raccolto intorno alla onlus.

Anonimo ha detto...

Sono in accordo anche io con La Pattuglia che si accinge ad incontrarsi a Chiusi per il problema Migranti.Immagino si farà poi una Commissione che avrà certamente il suo presidente o Responsabile,una sede con telefono dove ci sarà sicuramente qualcuno che dovrà rispondere.Risorse? Semplice,faremo qualche taglio alla Sanità.Qualcuno penserà che chi scrive è un razzista,tranquilli sono tutto meno che razzista nè mai lo sarò.Credo però che tutte queste nobili iniziative partano dalla verifica di chi fugge dagli orrori delle guerre da quelli che invece decidono ,comprensibilmente dal punto di vista umano,di modificare e migliorare la loro vita o aspettativa di vita.Tutti questi impegni che si vorrebbero prendere dovrebbero avere per la loro realizzazione un periodo di soggiorno in loco abbastanza lungo.Ma siamo sicuri quindi che chi inizia arriverà alla fine? Si impiegheranno in lavori utili come la pulizia delle aree verdi.Bene cominciamo a dire alla pattuglia di dare le prime lezioni sulla Passeggiata del Parco a Valle,ormai scarico di bottiglie ,scarpe,calzini ecc.. E poi ci diano rendiconti periodici sull'operato e risultati.Dimenticavo,farei parte volentieri di questa pattuglia

Articolo Anna Duchini - La Nazione di Siena ha detto...

Ritardo per le piscine, Amministrazione potrebbe usare risorse proprie

E’ in ritardo la gara per assegnare il project financing per la nuova cittadella dello sport e per questo motivi l’amministrazione comunale guidata da Andrea Marchetti non esclude la possibilità di usare risorse finanziarie proprie per assicurare alla stagione estiva l’apertura della piscina olimpionica esterna al palazzetto. La gara si è conclusa ed ha partecipato un soggetto promotore che è la società Wellness town di Roma, che ha avuto in questi anni la gestione degli impianti sportivi, ma ad oggi la commissione esterna che deve valutare l’offerta tecnico ed economica non si è ancora espressa. “Come amministrazione stiamo valutando anche una ipotesi alternativa per assicurare l’apertura della piscina esterna- ci ha dichiarato Damiano Rocchi- questo perché per noi è strategico l’asset sportivo.” Rircordiamo che Chianciano Terme si era affidato al project financing per ristrutturare e dotare di parcheggio gli impianti sportivi comunali, tra cui il centro polisportivo, lo stadio "Mario Maccari" e l'area sportiva "Castagnolo". La stima degli investimenti, a totale carico del privato concessionario e da realizzare nei primi tre anni, è di circa 6 milioni di euro. Il Comune ha pubblicato l'avviso - una procedura aperta a gara unica, su proposta presentata da un promotore con diritto di prelazione - per la concessione della progettazione definitiva e esecutiva e la realizzazione delle opere di ristrutturazione, nonché la concessione per la gestione funzionale e sfruttamento economico degli impianti sportivi. L' importo complessivo della concessione, che avrà una durata di 30 anni, è di quasi 41 milioni di euro; prevede un contributo annuo da parte del Comune di Chianciano Terme di un massimo di 110mila euro e un canone annuo di concessione a carico del vincitore della gara pari a 15mila euro. Adesso inoltre la città di Chianciano ha deciso di candidarsi a Città Europea dello Sport per il 2019 e quindi questo investimento risulta strategico per la città. “L’amministrazione del Sindaco Marchetti – sottolinea Damiano Rocchi – ha fin dall'inizio della procedura di gara e lo sta facendo tuttora, valutato a soluzioni alternative, da attuare nel caso in cui questa non si concluda positivamente, sia per il breve che per il medio/lungo periodo. Soluzioni che nell'immediato possano portare all'apertura quantomeno estiva delle piscine e che - nel lungo periodo - possano garantire tutti gli investimenti necessari”. (Anna Duchini)

Associazione Geoarcheologica di Chianciano Terme ha detto...

Chianciano: Associazione “Geoarcheologica” promuove raccolta firme

L’Associazione “Geoarcheologica” di Chianciano Terme ha deciso di procedere ad una raccolta di firme per sollecitare l’Amministrazione Comunale , proprietaria del Museo, a ripensare alla volontà di procedere ad un cambio di gestione del Museo Archeologico. “Riteniamo infatti – spiega una nota – che ciò possa influire negativamente sul regolare funzionamento del Polo Museale (Museo e Centro di Restauro), andando a rimuovere le positive sinergie tra Associazione Geoarcheologica, Fondazione del Museo e gestore”.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Ho chiesto commento a Sindaco Marchetti su Museo questa la risposta inviata:

non commento ti giro solo risposta inviata qualche tempo alla geo... Caro Roberto prendo atto della decisione del Consiglio di non voler aderire alla proposta di patto di collaborazione per la gestione del centro di restauro.
La risposta ben articolata spiega ampiamente le motivazioni che seppur possano essere anche condivisibili non possono trovare una soluzione tecnica diversa da quella che oggi ci vediamo a dover affrontare rispetto ad un bando di gestione del Museo.
Abbiamo cercato in questi due anni di individuare con la Fondazione una soluzione diversa senza tuttavia riuscire a risolvere il problema.
Per questo pur dovendo e anche volendo pervenire ad una soluzione diversa da quella che è stata sino ad oggi operata, riteniamo che l'apporto che l'associazione Geoarchelogica possa dare sia importante e fondamentale e come tale riteniamo che la direzione scientifica debba rimanere in capo all'Amministrazione Comunale affinchè possa sia per il tramite del proprio Direttore che per il tramite di associazioni come la vostra continuare ad avere un ruolo culturale importante.
Ciò consente chiaramente di poter individuare anche soluzioni che valorizzano l'apporto che i volontari vorranno continuare a dare al Museo con l'organizzazione di eventi che saranno proposti oltre alla parte strettamente legata al restauro. A ciò si aggiunge anche la possibilità già anticipata di individuare anche una sede fisica dell'associazione all'interno della struttura museale.
Ove chiaramente non vi sia la disponibilità vostra a sottoscrivere un patto di collaborazione per la gestione del centro restauro chiaramente dovremmo occuparci di individuare altre soluzioni tra le quali potrà anche esserci quella di mettere a bando sia la gestione del museo che del centro di restauro, magari anche unificata.

Rimango a disposizione per ogni chiarimento ulteriore

Tele Idea ha detto...

In questi giorni L’Associazione “Geo archeologica” di Chianciano Terme sta facendo una raccolta di firme per sollecitare l’Amministrazione Comunale, proprietaria del Museo, a ripensare alla volontà di procedere ad un cambio di gestione del Museo Archeologico.
“Riteniamo si legge in una nota dell'associazione che la scelta dell'amministrazione comunale
possa influire negativamente sul regolare funzionamento del Polo Museale (Museo e Centro di Restauro), andando a rimuovere le positive sinergie tra Associazione Geoarcheologica, Fondazione del Museo e gestore”.
Ma dall'Amministrazione la risposta non tarda ad arrivare: si tratta di un'inutile polemica, il nuovo contesto normativo ci obbliga ad affidare la gestione del Museo tramite regolare bando, ma nonostante ciò la nostra intenzione era proprio quella di mettere all'interno del bando dei punti fermi che avrebbero garantito la continuità dell'apporto dell'associazione geo archeologica che noi stessi riteniamo prezioso e fondamentale, ma al tempo stesso ricercando un cambio generazionale in grado di dare nuovo slancio all'indiscusso ruolo culturale rappresentato fino adesso.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Oggetto: Progetto per la valorizzazione degli operatori del Centro Storico - Invito riunione -
Giovedì 13 aprile 2017 alle ore 14.00.

Con la presente comunichiamo che questa Amministrazione comunale desidera incontrarvi per presentarVi il progetto per la valorizzazione degli operatori del Centro Storico di Chianciano Terme.
L’incontro è fissato per il giorno:
Giovedì 13 aprile 2017 alle ore 14.00
Presso la Sala del Consiglio Comunale -
Comune di Chianciano Terme, Via Solferino n. 3
(Palazzo Comunale, primo piano)
Certi della Vostra presenza, porgo distinti saluti

Anonimo ha detto...

Per ora il centro storico lo avete valorizzato come pisciatoio notturno del venerdì sera per cani, drogati e briachi.
Stessa identica linea di quelli di prima.

Terme di Chianciano ha detto...

Terme di Chianciano Spa organizza per

Giovedi 13 aprile alle ore 15 presso la Sala Fellini nel Parco Acquasanta

una assemblea con gli operatori economici ed i concittadini per descrivere le novità della stagione termale 2017.

Interverranno il Direttore generale Mauro Della Lena e l'Amministratore delegato Ferruccio Carminati.


Siete vivamente invitati a condividere questo invito con tutti i Vostri Associati e i Vostri contatti per contribuire ad una capillare diffusione dell'iniziativa

Grazie infinite per la collaborazione

il Direttore generale
Mauro Della Lena

Chianciano Terme, 7 aprile 2017

canguasto ha detto...

Gestione Museo... "al bando"
Non meraviglia che una norma ponga termine alla gestione volontaria.
Magari una qualche Unione Dei Comuni o Comunità Montana o altro ente, dovrà giustificare la sua esistenza emettendo il bando.
Magari sarà una qualche cooperativa di servizi ad aggiudicarsi l'appalto (salvo ricorsi al TAR).

Avremo un museo aperto con orari calendarizzati e qualche stipendio a carico.
Di certo sarà frustrato l'impegno e la passione sino ad oggi (gratuitamente) offerti dall'Associazione Geoarch.

Tutto questo è giusto?
Sì, se deve assecondare una norma.
Ma, secondo me, è una norma ottusa.

Anonimo ha detto...

E oggi va in scena la buffonata della Fiera dell' equinozio e due figure (di m.. però!).

Anonimo ha detto...

La fiera, soprattutto la parte dentro i fucoli é piacevole...ho passato una bella giornata con la mia famiglia, abito in zona ma mi sono sentito in vacanza

Anonimo ha detto...

9 aprile 2017 19:06

Per fortuna, sua, le basta poco per sentirsi in vacanza!Pochi banchi, poca gente. Questi i commenti degli addetti ai lavori e dei pochi avventori, poi ci metta i
Vigili sempre solerti ad elargire multe.......Ma l'equinozio lo hanno spostato per far contenti quelli della pro e loro?

Io sto all'ambaradà ha detto...

Questo è il mio punto di vista sulla fiera di ieri:

Se paragoniamo la nostra fiera a quella che fanno a Montepulciano o a Sinalunga direi che è stato un GRANDE FLOP e NON C'ERA NESSUNO

Se paragoniamo la gente che ieri era in giro alla fiera rispetto a quella che c'è durante una qualsiasi domenica a Chianciano direi che è stato UN GRANDE SUCCESSO e C'ERA UNA MAREA DI GENTE

Anonimo ha detto...

Forse per il Museo ci sono già dei candidati o delle candidate? Come disse Andreotti? A pensar in un certo modo, qualche volta ci si azzecca? Meditate gente, meditate.

PD Chianciano Terme ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO CHIANCIANO TERME

La volpe e l’uva ovvero la GM ed il CPC

Colpo di scena, ma non troppo, per la Cittadella dello Sport ed il Centro Polisportivo Comunale. Parlare di errori burocratici ci fa sorridere e venire in mente la favola di Esopo. La Giunta Municipale mirabolante su facebook, mette le mani avanti per non cadere malamente.
Si ritorna a gennaio 2016 quando il gruppo Chianciano Riparte, nel votare contro il project financing, aveva messo in evidenza molte criticità che, purtroppo, si sono rilevate esatte. Carenze di trasparenza, di criticità del piano industriale, sulla durata trentennale e la certezza che i 110.000 euro di contributi comunali annui fosse l’unica cosa certa, in entrata per loro ed un costo, per i prossimi 30 anni, per il Comune.
Quando si fanno fughe in avanti e si “raccatta” la prima proposta che passa si corre questi rischi. A proposito: è vero che i vecchi gestori, che poi dovevano essere anche i nuovi, devono ancora pagare il canone, compreso anche il compenso di Casa Pound? Si narra poi che referenti locali siano di buone parole ma di borsellino stretto (lo si è visto in altri possibili investimenti del passato) ed al di là di sterili proclami sui social per la folla osannante, a Chianciano T., senza soldi pubblici si và poco lontano.
Si è perso un altro anno. Le piscine coperte sono chiuse da settembre con buona pace dei frequentatori ed il plauso di altre attività, anche fuori Comune, che ne hanno beneficiato. Si rischia anche per le piscine esterne e la stagione estiva.
In questi giorni è stata magnificata la candidatura a Città dello Sport per il 2019, altro effetto annuncio, mentre non siamo in grado di dare certezze agli operatori commerciali e sportivi circa l’agibilità degli impianti, per programmare iniziative nei prossimi mesi.
Noi siamo d’accordo per la candidatura, ci mancherebbe, non per caso tutti gli impianti sportivi sono stati costruiti con notevoli investimenti dalle passate Amministrazioni, ma, come avevamo messo in evidenza lo scorso anno, le piscine non dovevano chiudere e l’Amm. Com. avrebbe dovuto iniziare l’opera di messa a norma, in attesa dell’esito del bando.
Come al gioco dell’oca si ritorna al via: o l’AC trova i soldi e fa le opere o crolla un altro pezzetto dell’economia chiancianese.
Fino ad ora siamo stati anche troppo tolleranti. Riconfermiamo la nostra ferma opposizione ma non pregiudiziale, per il bene del nostro paese.
Aspettiamo le proposte della maggioranza, del resto, come diceva Mao “…la rivoluzione non è un pranzo di gala…”, se mai hanno in mente di fare qualcosa di significativo.

Chianciano T. 12/4/2017

Anonimo ha detto...

al PD: ma è vero che l'affitto delle piscine che doveva pagare la uisp, è stato "rigirato" e lo pagava il comune, in cambio della gestione.... gran guadagno!!! e con queste spese a carico del comune che lo stesso si infliggeva oggi sono queste le condizioni in cui sono ridotte le piscine, che sono costate tantissimi soldi PUBBLICI e poi mandate in malora proprio dalle amministrazioni a gestioni PD-ds- ect ect, dandole sotto Bombagli in gestione anche a chi è stato segnalato perchè per i bambini teneva l'acqua fredda e in ultima, sotto ferranti (PD) chiuse per mandare gli iscritti a quelle di montepulciano stazione.
Memoria corta, ma ve le ricordiamo tranquilli, a voi che sbandierate i vostri fallimenti come se fosse responsabilità del marchetti. Avete distrutto chianciano, e pensato di fare campagna parolaia buttando fango.
I soldi voi li avete solo trovati nel pubblico, mai una capacità di imprenditoria , vedi dismissione terme della regione a gestione pd e di sinistra da sempre. Avete distrutto chianciano e di pari addirittura uno Stato intero.
Invece di sputar sentenze come si evince dal vostro "articolo" , date soluzioni .. ma non le avete ... i soldi pubblici, sono finiti, li avete finiti,
perchè i soldi pubblici arrivano dalle tasse che i cittadini, sempre grazie a voi, non riescono a pagare , perchè avete ucciso le aziende. e Chianciano ne è l'esempio.





Anonimo ha detto...

Concordo con anonimo ore 9.11
e questo vale anche per l’attuale amministrazione, : “ …. hanno visto coinvolti principalmente coloro ai quali abbiamo il dovere di lasciare un ambiente più salvaguardato possibile: i "nostri" bambini.“
Prontamente su quanto sopra dichiarato in apice arriva sul blog una provocazione che ritengo attendibile viste le fonti citate. Perché non c’è stata una replica ? non si deve rendere conto quando stiamo parlando di un bene pubblico da tutelare ?
Chi potrebbe trarre vantaggio da tutto ciò ? il M5s ! Lasciamo perdere…..
Conclusioni : Mal voluto non è mai troppo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Per PD Chianciano Terme, avete avuto tanti anni per fare un bando a lungo termine,avete governato ai tempi della fondazione,avete lasciato gli impianti Sportivi in condizioni pietose e sarebbe colpa di chi governa da 3 anni?

Anonimo ha detto...

Volevo segnalare con molto rammarico ma anche con molta preoccupazione l'uso improprio che viene fatto di due percorsi destinati ai pedoni : il Viale della Macerina e ella pista pedonale e ciclabile del Parco a Valle. Sono diventati percorsi dove barbari ragazzi si divertono a passare anche a velocità sostenuta con i propri motorini. Questi sono percorsi dove i genitori lasciano liberi i propri bambini,inconsapevoli che giovani bastardelli mettono a repentaglio la loro incolumità.Capisco che i Vigili sono impegnati al controllo di Dischi Orari ma forse sarebbe utile se ogni tanto,ribadisco ogni tanto,passassero a controllare.Si accorgerebbero anche dell'indecenza dei contenitori di rifiuti strapieni di ogni cosa e che mettono in evidenza il grado della nostra civiltà e accoglienza

Comune di Chianciano Terme ha detto...

echianciano.it: on line la piattaforma per la promo-commercializzazione

Una nuova piattaforma internet in grado di raccogliere e promuovere tutto il tessuto imprenditoriale e commerciale di Chianciano Terme attraverso il racconto e le storie delle persone che quotidianamente contribuiscono ad animare il tessuto socio economico della città termale. E’ on line www.echianciano.it il nuovo portale voluto dall’Amministrazione comunale per offrire uno strumento di promo-commercializzazione e visibilità alle attività commerciali. Realizzato con le ultime tecnologie, completamente responsive e adattabile a tutti i supporti smartphone e tablet, il sito raccoglie, in questa fase iniziale, tutte le attività del centro storico. Servizi fotografici appositamente realizzati, interviste con le storie dei protagonisti faranno da filo conduttore alla narrazione per turisti e abitanti per conoscere e approfondire la qualità dell’offerta a Chianciano. Nelle rubriche la parte storica e di racconto “Scopri Chianciano”, con la storia del borgo, i luoghi d’interesse, il Museo archeologico, la ricerca dell’offerta eno gastronomica con “Dove mangiare e bere”; infine lo “Shopping” e gli “eventi e news” con una finestra sempre aggiornata sulle attività per vivere Chianciano al meglio. «Il nostro obiettivo – spiega il Sindaco Andrea Marchetti – è stato quello di mettere a disposizione delle nostre attività una piattaforma contemporanea, moderna e funzionale, in grado di colmare un vuoto promozionale. Oggi “stare nella rete” rappresenta sicuramente un punto di forza dal quale non si può prescindere. Ben presto è nostra intenzione estendere questo strumento anche a tutte le attività del Centro commerciale naturale in modo da poter coprire la quasi totalità delle strutture presenti a Chianciano». Nelle prossime settimane è previsto un evento di presentazione dello strumento a cui prenderanno parte tutte le attività commerciali coinvolte.

Anonimo ha detto...

Il fatto è che alcuni di quelli che governano da soli tre anni, e sembrassero pochi, nei vent'anni passati plaudevano quelli che governavano a quei tempi. Nulla è cambiato. Tra due anni se non prima, è già pronto un altro ribaltone, rigoverna il pd o lista civica che sia ma sempre riconducibile a loro, con alcuni di quelli che oggi sono in via Solferino. Ai posteri l'ardua sentenza!

Roberto Gagliardi ha detto...

Sul sito del Comune di Chianciano Terme echianciano, piattaforma fortemente voluta dal sindaco, non e' neppure citata la nostra realizzazione dei 10 fondi dal Museo d'arte acquisiti ristrutturati e aperti al pubblico il 13 settembre 2016.

Un'azione discriminatoria che non solo danneggia la nostra societa' che ha investito milioni di euro, ma anche l'immagine turistica di Chianciano.L'arroganza del potere politico fa impressione, sembra inverosimile che si possa attaccare e cercare di distruggere il piu' importante investimento turistico nel centro storico. Dieci fondi, vuoti abbandonati all'incuria, vengono acquisiti, completamente ristrutturati e destinati a mostre, gallerie d'arte, punti di incontro.
L'inaugurazione richiama migliaia di persone, che dopo il discorso del sindaco, visitano queste nuove realizzazioni.

Dopo l'inaugurazione il nulla, alle nostre richieste di programmazione per il 2017 il nulla, alla nostra pubblicazione su Valtubo richiedente un cambio di strategia o meglio la creazione di una strategia per valorizzare Chianciano Terme, il nulla. Sul nuovo sito le nostre 10 locations non esistono.Sono presenti bar, artigiani panetterie, gallerie d'arte, gelaterie. Giusta la loro presenza, ma noi non esistiamo Ci si domanda le motivazioni di tale attacco politico, ci si chiede chi orchestra un tale violento assalto verso una realizzazione che ha accolto il favore di imprenditori e popolazione.
Con una rappresaglia politica si vuole tacitare un imprenditore che non ha timore di criticare, di dire che l'amministrazione sbaglia, che non ha mantenuto le promesse fatte ai cittadini.

Al nostro legale che si e' presentato in Comune il 13 di aprile alle ore 14 per chiedere spiegazioni non a seguito di una convocazione specifica ma per aver appreso ancora una volta su Valtubo di una riunione che si sarebbe dovuta tenere in quel giorno e a quell'ora e' stato dichiarato che la riunione per presentare il progetto sul centro storico era stata annullata. Invitano e disdicono senza preavviso, cancellano una importante riunione, ma non lo comunicano. Un modo disinvolto che dimostra non solo negligenza ma un totale disinteresse per il cittadino.Se qualcuno viene alla riunione rispeditelo a casa.

Ho deciso di annullare l'apertura Pasquale del museo e delle 10 mostre che si sarebbe dovuta tenere oggi, per ricordare al sindaco e ai politici coinvolti nella decisione di estrometterci dal sito echianciano di rispettare l'iniziativa privata e tenere bene a mente che sono stati eletti per amministrare la Res Pubblica nel rispetto del popolo e non come se fosse una Res Privata.

Cordiali Saluti,

Roberto Gagliardi

Anonimo ha detto...

Forse se non si fosse fermato alla presuntuosa inaugurazione ed avesse tenuto aperte le mostre, Marchetti e attività chiancianesi del centro storico avrebbero tenuto il gruppo Gagliardi in maggiore considerazione. Che dite?

mazzetti stefano ha detto...

apprezzo qualunque attività che dia visibilità a Chianciano, ho ben visitato sito, e non ho ben capito perchè ne parla o lo presenta amministrazione, ci sono all'interno pubblicizzati le sole attività, anzi, una parte delle attività del centro storico.......credo quindi loro lo abbiano finanziato, che centra amministrazione.... , un privato fa quello che ritiene opportuno e meglio per se e chi vuole coinvolgere, normale,......ma che centra amministrazione in questo sito non lo ho davvero capito.....bene che sia stato fatto, è un "privato"giusto??, che collabora con alcune attività, bravo e a lui faccio complimenti.........anche io come gagliardi(chi per lui) mi ero liberato nonostante tanti impegni per andare a riunione....parcheggiata macchina ho trovato una persona che mi ha detto, non c'è piu riunione, ero andato anche prima per cercare poi di andare all'altra stesso giorno delle terme......ma mi sono rotto i coglioni di aver perso tempo, magari non ho letto la mail della cancellazione....non so.... e sono tornato a fare quello che mi fa piu pro di perder tempo,lavorare!!! non andando nemmeno all'altra per non rischiare di prendere una sola anche li.... ........leggo "a tutte le attività del Centro commerciale naturale" ,al quale a priori vanno i migliori auguri di buon lavoro......ma che rappresentino quasi tutte le attività chiancianesi lo ho appreso ora.....sono contento si vede che la nuova gestione ha associato tutti....colleghi interni mi avevano detto cose diverse, ma meglio cosi, ccn rappresenta tutti, ora lo so!........
-Valerio, che non si sa i calendari eventi NON E VERO, nel mio piccolino mi è stato sufficiente fare una ricerca su tutti i paesi a noi confinanti, e ho preparato calendario che tengo nel pc, e stampo ai miei clienti, con tutte le manifestazioni dei dintorni..MANDARE A SPENDERE SOLDI AI CLIENTI NEI DINTORNI E SEMPLICISSIMO!!!!...vabbè chianciano no, ma è da tempo che considero che essere domiciliato qui è solo una tassa e come tutte le tasse......si pagano e basta NON SI DISCUTE!.
-E ANCHE A PROPOSITO DI QUESTO.......PAGARE TASSE, sarebbe bello sapere chi paga....dato che hanno comunicato 2 milioni di euro "NON INCASSATI" quindi qualcuno non ha pagato......naturalmente questi, NON HANNO LI STESSI SERVIZI DI CHI PAGA VERO???altrimenti sarebbe paradossale....ingiusto, iniquo, le associazioni controllano i loro associati giusto???, spero di poter presto prendere qualche lezione da chi molto + competente di me riesce a vendere camere al costo di una camera in un villaggio thailandese, riescono a riscuotere in bath da 10 in moneta e li spendono poi come fossero 2 euro moltiplicando per 7 il valore...........

mazzetti stefano ha detto...

mitici!!ho fatto una veloce ricerca a maggio, ho trovato almeno 10 offerte sotto i 35 euro camera per 2 persone con colazione inclusa......a me costa 50 la sola gestione nonostante sia mia la struttura.......vendendo a minimo 65 solo camera, 73 minimo con colazione inclusa ho, tasse e costi fissi, TUTTI PAGATI!!!! n 15% lordo di guadagno.dove decurtare anche il tempo E I SOLDI persi per riscuotere tassa soggiorno, ripagarla a pa., e non avere nessun pro di ritorno dal suo utilizzo per finanziare un po tutto e niente.(COLPA PERO ANCHE DI ASSENZA DI INIZIATIVE INTERESSANTI, E QUI LA PA POCO CENTRA)..noi con strutture recettive, in pratica tramite pa, regaliamo a altri i soldi che non abbiamo per noi.....fantastico!!,avremmo bisogno di promozione efficace e professionale pagata con tassa soggiorno, e meno male che c'è strada del vino nobile di Montepulciano che ci promuove.....non ho mai avuto una prenotazione tramite loro, ma l'importante è finanziarli...poi loro i soldi li sanno far fruttare....non so se per tutti dato che nei loro siti a fronte di 53 strutture recettive presenti 48 (mi sembra)sono poliziane, 1 di montefollonico, e 4 alberghi di chianciano....ma non era l'unione dei comuni??booh si saranno ridotti i comuni causa crisi ma meno male che ci sono loro altrimenti avremmo chiuso tutti senza i clienti che ci fanno arrivare, altro che apt, mi sa che nonostante 35 anni di esperienza, non c'ho ancora capito un CAZZO!!,ma non mi meraviglio, ho ottenuto il diploma di coglione professionista solo da 3 anni,troppe volte starò a 90 prima di capicci il verso...... COLGO OCCASIONE PER AUGURARE BUON LAVORO A CHI COME TANTI QUI, LE FESTE SIGNIFICA LAVORO TRIPLO, NON FESTA!!
-

Anonimo ha detto...

per il commento delle 22,06

... che dite ? "...
Forse sarebbe stato meglio che tu ti fosse qualificato come Amministrazione e non come anonimo.

Anonimo ha detto...

Scusate l'intromissione ma non so dove scrivere, qualcuno sa perché l'area della Maglianella (Ex Tiro a Volo) viene data in gestione ad un ragazzo di soli 19 anni per svolgere una attività sportiva motoristica??
E perchè non è stata data a qualche società come il trekking, montbike ecc.
al posto di moto rumorose che rovinano l'ambiente?
Comunque è bene che a Chianciano ci siano più sport possibili dato che è la città dello sport e della salute ma andrebbero collocati meglio..
Grazie!

Brodo ha detto...

Che squallore, anche la sera di Pasqua ci sono tutti i negozi chiusi, ci sono diversi turisti (sfigati aggiungerei io) a Chianciano e dopo cena cosa trovano? Il deserto completo, tutti i negozi chiusi ad eccezione di pochi!
E meno male che da quest'anno ci sarà il ccn a promuovere gli eventi e a publicare il calendario degli eventi

Ma poi, ne vogliamo parlare che a Pasqua in molti hanno ancora le lucine di Natale accese?
Che squallore, che vergogna!!!!

Anonimo ha detto...

ULTIMO INVESTIMENTO A CHIANCIANO TERME IN PERFETTA LINEA CON: PIAZZA ITALIA, PALABRUCO MONTEPASCHI AI FUCOLI, PARCHEGGIO CANTINONE BORGO NUOVO, AMPLIAMENTO BIBLIOTECA GIARDINI, EDIFICIO EX-FLORIDA, ECC: L'ORRIPILANTE ROTONDA DAVANTI ALLA BANCA CRAS. CONCETTUALMENTE SEMBRA UNA ROTONDA DA PERIFERIA E NON DA CENTRO CITTA'.
HANNO FATTO UNA MONTAGNA PER SOTTERRARE LA BANCA ED IL TRIBECA. NON HANNO PREVISTO ATTRAVERSAMENTI PEDONALI. NON HANNO PREVISTO SCIVOLI PER LE CARROZZINE. AI PEDONI CHE SI ACCINGERANNO AD ATTRAVERSARE SARA' OFFERTA A SCELTA O UN COLLEGAMENTO APP CON GOOGLE EARTH O UNA MAPPA PER LA RICERCA DEL TESORO PERDUTO. PIATTAFORMA STRADALE IN CONTROPENDENZA VERSO L'ESTERNO. DI CONSEGUENZA SI PREVEDE UN CAMPO DI ATTERRAGGIO PER TIR NELLA SCARPATA VERSO LA BANCA (DA RICORDARE LO SVINCOLO DELLA VECCHIA SENESE NELLA STRADA PER SARTEANO). SE L'AIOLA CENTRALE SARA' DESTNATA A VERDE DOVRA' ESSERE SEMPRE ANNAFFIATA E QUINDI IL TERRENO SOTTO LA PIATTAFORMA STRADALE SARA' SEMPRE ZUPPO D'ACQUA E QUINDI SI CREERANNO INEVITABILI ROTTURE DELL'ASFALTO E BUCHE.

Anonimo ha detto...

Prima di scrivere e sentenziare qualcuno
dovrebbe aspettare....... connettere il cervello.........
contare fino a mille.........
poi rinunciare....(la cosa migliore!!!!!!!)

Anonimo ha detto...

per anonimo delle 13,57

vedo che sei ferrato, ne sai qualcosa, l'esperienza insegna !!

ChianGiano ha detto...

Ma che fine ha fatto il nostro amico Giano?

Daniele ha detto...

Sono tornato oggi a casa dopo tre notti a Chianciano Terme, vi racconto la mia esperienza da turista: le strade deserte di Chianciano mi hanno depresso (a cominciare da viale Roma), ci sono ben poche attività commerciali che vendono prodotti di lusso. Uscito per una passeggiata la sera non mi sarei meravigliato di vedere qualche fantasma anche nella centrale piazza Italia. State dimostrando la vostra incapacità di affrontare la crisi economica nazionale con la vostra scarsa creatività, se i turisti non arrivano chiudete gli hotel a Chianciano e li abbandonate. Secondo voi un turista cosa deve pensare? Anche la viabilità è mal tenuta: la strada dall'uscita autostradale di Chiusi a Chianciano Terme non è in buone condizioni, così come quella da Chianciano a Montepulciano. Siete riusciti a farmi rimpiangere le strade della mia provincia (che non sono perfette, sia chiaro, ma mediamente sono meglio delle vostre), per tre giorni non mi è sembrato neanche di stare in Toscana... peccato per quel bel paesaggio toscano, con paesi popolati da gente come voi...

Anonimo ha detto...

Tubino chiudi sta farsa

Anonimo ha detto...

Forse dovrebbero chiudere prima il Comune!!!

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente con Daniele da chiancianese dico che questo posto e'veramente triste ma di una tristezza da viale del tramonto,non offre niente ma niente e poi vogliamo i turisti????Ma come diceva Toto' ....ma mi faccia il piacere............

Anonimo ha detto...

Non siete capaci ed obbiettivi neppure ad accettare le critiche, critiche che sono così giuste ed evidenti che non potete far finta di niente.
Non trovate il bandolo di una matassa che vi siete attorcigliata intorno da soli fin dal vostro insediamento, con presunzione e protagonismo e senza costruire nulla per il Paese, pura, semplice e piccola ordinaria amministrazione. Velo pietoso e discorso a parte, per il vostro fiore all'occhiello e che vi rappresenta in pieno, cioè la Pro Loco. Insieme potete, infatti, ci siete riusciti. # chipuòstiasereno!
Fatevi una semplice domanda, visto che Chianciano viene venduto per un paese turistico, ci verreste in vacanza una settimana se non ci fosse la possibilità di girare nei paesi vicini? Visto che qui dopo il primo giorno non c'è nulla da fare e da vedere e la sera è tutto chiuso e se decidi di fare una passeggiata di giorno o di notte che sia, tra le buche, il buio e lo sporco non sai cosa sia peggio?
Ci candidano come cittá dello sport e non esiste un impianto sportivo che funzioni, piscine chiuse, palazzetto mai stato regolare per fare gare importanti, con due campi sportivi non ci se ne fa uno decente!

Anonimo ha detto...

19 aprile 2017 21:47
Nulla da eccepire. Ha fatto centro. Li ho votati, sperando in un cambiamento, ma non c'è stato, anzi forse è ancora peggio. Non li rivoterei.
Non voterei proprio nessuno, questo è un paese che vuol vivere di ricordi e non si vuole adeguare al resto che cambia. La gente, i turisti, vanno cercati, invogliati a venire, con un clic oggi hai a disposizione il Mondo intero. Meno protagonisti e più professionisti del Turismo, meno comandanti e qualche operaio in più a pulire ed asfaltare. Meno pro loro, ma pensare e fare, questo si, molto di più per proprio Paese!
Il centro del Mondo non è Chianciano.

Anonimo ha detto...

ha ragione l'anonimo delle 21,47 !!

“puntoeacapo” e risiamo alle solite !
la colpa però non è né di Marchetti né di Fallarino ma dell’opposizione che non c’è ! Alle amministrative del maggio 2014, in un Paese “incazzato” , il M5s è stato capace di prendere solo poco più di 500 voti. Se non si hanno gli attributi si sta a casa, non si prendono in giro gli elettori!

Anonimo ha detto...


È vero quello che dici del Movimento 5 stelle
Ho seguito il confronto tra i candidati sindaco alle ultime amministrative sia su Teleidea. sia all’Astoria forum, De Angelis ha fatto pietà, è un parente di quinto grado di Beppe Grillo.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

In un paese normale,come in una famiglia normale,le difficoltà si superano insieme.Inutile ripercorrere il passato per dare la colpa a qualcuno.E' vero non abbiamo avuto buoni amministratori nè prima nè oggi,ma non serve a niente se non a comprendere che gli errori fatti non vanno ripetuti.E' questo reciproco voler denigrare l'altro che ci rende perdenti. Chianciano ha ancora carte da spendere,poche,ma non sprechiamole.I tempi sono cambiati,la società è cambiata,le esigenze sono cambiate,l'educazione e i comportamenti delle persone sono cambiati. Se non ci rendiamo conto di questo non riusciremo mai a cambiare il nostro domani,quello delle generazioni future. Occorrono strategie concordate insieme,obbiettivi condivisi che non cambino con il cambiare delle amministrazioni.Affrontiamo con comune coraggio le difficoltà che ancora ci sono, con tolleranza e non con rassegnazione.Diamo suggerimenti costruttivi,non divertiamoci ad essere autolesionisti ed a buttare il fango addosso a chi non la pensa come noi.

Anonimo ha detto...

Si ma non svicogliamo oggi amministra, eufemismo, .capo! Prosequimento di quelli di prima, quindi ê chiaro che non c'era ne prima ne ora nessuna opposizione. Ê giusto quello che viene detto, piccola e semplice amministrazione ordinaria ed a volte neppure quella.

Anonimo ha detto...

19 aprile 2017 21:47
Sindaco!

Anonimo ha detto...

Osservatore, in parte può avere ragione, ma è chi amministra che ha l' onere oltre all'onore di prendere le decisiono da cui dipende la vita ed il futuro dei cittadini e delle generazioni future, quindi proprio per questi motivi si dovrebbe presentare a farlo e con un minimo di onestà intellettuale, chi ne ha le capacità e non improvvisati dell'ultinmo minuto tanto per fare qualcosa ed apparrire. Competenza ed umiltà, questo ci vuole oltre alla volontà di fare per il Paese che si rappresenta, il bastfaà non serve a nessuno, forse........

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Questo è un paese che non esprime,dobbiamo riconoscerlo,persone con capacità amministrative.Sono stati un disastro gli albergatori (mai propinato dalla loro associazione progettualità comuni-basta vedere quanti hanno chiuso e come sono ridotti molti degli alberghi rimasti),un disastro i commercianti (ancora fanno festa il sabato e la domenica ,gli unici giorni che c'è un pò di movimento)gli stessi Sindaci sono di provenienza da altre località (Fè,Fregoli,Ferranti,Paccagnini),Presidenti Dirigenti delle Terme.Sono curioso di vedere chi si candiderà alle prossime elezioni|| Forse chi gestisce i Fucoli?Le Piscine?Qualche vecchio/a presidente degli Albergatori?

Anonimo ha detto...

Osservatore non si preoccupi c'è già chi sta studiando da Sindaco! Per un cambiamento che altro non sará se non il proseguimento degli ultimi trent'anni. Sempre .capo ci ritroveremo.

Anonimo ha detto...

La colpa è di tutti!
L'economia va male perché le tasse sono troppo alte?
Vero, le pagassero tutti, però, sarebbero, più basse!
La macchina pubblica è costosa e piena di fannulloni?
Vero, magari si tagliasse meno su scuola, sanità e sicurezza e più su imboscati della politica, stipendi e pensioni d'oro, mandando veramente a casa chi non lavora e si premiassero i tantissimi virtuosi no, è!
A tutti i grandi economisti bocconiani e pseudo tali, il mio modesto parere è che i problemi sono iniziati quando è stato fatto il cambio lira-euro 1000 a 1 e non 1936,27 a 1, come ci è stato raccontato.
Risultato?
Stipendi più bassi, riduzione del potere di acquisto e gente costretta a comprare prodotti di scarsa qualità fabbricati fuori dall'Italia, con conseguente chiusura per fallimento di migliaia delle nostre aziende.
Si è disintegrato il mercato interno in nome della santa e giusta globalizzazione.
Che fare? Boh!
Una volta, i tanto criticati "vecchi", si incazzavano e facevano casino, ottenendo faticosamente risultati.
Ora ci si incazza per le partite, le rotatorie, i parcheggi e le fioriere, tanto chissenefrega, venerdì e sabato si festeggia, crepa te che campo io !!!

Anonimo ha detto...

Tranquilli,tanto tra poco arriva Giano!!!!!!!!! E se tanto darà tanto, speriamo che non facciano la rima baciata.........

Anonimo ha detto...

Questa amministrazione verrà ricordata per i tanti progetti avuti nel cassetto ma senza realizzarne uno.Voleva essere la novità ma non é stato altro che ripetere cio' che era stato già fatto negli ultimi venti anni. Anche se il PD ( pur facendo male ) qualcosa aveva fatto, anche talvolta sbagliando idee di progetto ( palabruco, sensoriali, theia, piazza italia) ma questi si sono superati , creando grandi aspettative ma ZERO risultati.
E non potranno venire a dire che la casina dell'acqua, il trenino, due altalene, sgambatura dei cani potrà essere un risultato soddisfacente.

Inoltre con la loro arroganza, prepotenza e supponenza si sono resi anche molto antipatici

MAZZETTI STEFANO ha detto...

+ che quello che non è stato fatto, o non rispettato promesse.... fatto male prima, o ora, il problema è che quello che c'è da fare, se pur ben discusso tante volte......non c'è verso di vederne testa...figurati coda!
1- non c'è un associazione di promozione territorio che coordini le altre, non c'è modo di avere un calendario, non si puo promuovere Chianciano....infatti si finanzia promozione territorio unione comuni..poi chi ne trae pro, è un comune......ma non siamo noi......MA SE CI FOSSE, CON UN NOME O L'ALTRO???SAREMMO TUTTI PROPENSI A COLLABORARE?? SECONDO ME IL PROBLEMA E QUESTO....qui le cose si fanno a fazioni!
2-la tassa soggiorno serve a finanziare tutto a tutti.....MENO A CHI PAGA QUEI SOLDI (e di tasca nostra,matematicamente parlando,.. spiegato varie volte!!!!!!), CIOE SETTORE INCOMING, bellissimo...... non li abbiamo per noi.....ma siamo costretti a finanziare gli altri...e poi rispendere ancora per promuoversi , sempre di tasca nostra, ognuno al suo meglio da solo dato che chi per tutti con tassa soggiorno NON LO FA!!!, fantastico!!,
-3-ORAMAI E PALESE!!!!! chi paga tassazioni e costi fissi oltre che coglione è anche vergognosamente preso per il culo.... nessuna azione di contrasto ai non pagatori, quindi i coglioni parte settore incoming che pagano, oltre che finanziare gli altri con tassa soggiorno, finanziano i servizi ai colleghi che poi vendendo a 2 spicci fanno incasso per loro, non pagano dovuti e fanno concorrenza sleale ai soliti doppi coglioni......
-4- non abbiamo una piazza dove mandare clienti e fare eventi...... la pozza che c'è, che dovrebbe essere il centro del paese.......meglio non commentare!!!!!!!
-idee costruttive ne ho sentite tante.....viste realizzate poche per non dir niente...o meglio....quei pochi NON CHIANCIANESI ,non tutti ma alcuni, che venendo da fuori non contaminati dal morbo dei collitorti, qualcosa realizzano......e qualcosa anche fatto bene veramente....
-era finita 5 mesi fa la possibilità di promozione ai grossi tour operator(che stampano broschure 1 anno prima) per il 2017.....tra poco finisce quella per il 2018 FANTASTICO!!! OGNUN PER SE, OPPURE NIENTE.......parole parole parole......
-SIAMO FORTI!!!!!UN CI BATTE NESSUNO! VAI COSIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Anonimo ha detto...

Carissimo Stefano hai pienamente ragione pero' perche' non ti schieri apertamente e dai il tuo disappunto per questa amministrazione ? A me non sembra sia meglio delle altre precedenti, forse peggio......
Ma non dovevano rappresentare il nuovo ?? dare una svolta anche in termini non solo politici e tecnici ma anche pratici, sradicando i piccoli poteri che girano intorno

Non vedo niente di niente e quindi cosa facciamo ????
Condivido con te che se vuoi mangiare é bene che uno si arrangi da SOLO altrimenti sai che dieta devi fare......

Anonimo ha detto...

Ma la proloco cosa fa di preciso?

Anonimo ha detto...

Caro Assessore Rocchi,
lei e' bravo nel fare proclami, il porta a porta portera' notevoli disagi e funzionera' assai male. E' indubbiamente giusto fare la raccolta differenziata,ma non con il porta a porta. Tanto per fare un esempio in alcune citta' del nord Europa dove questo sistema era stato introdotto da anni,stanno tornando indietro, cioe' fanno si la differenziata ma con altri sistemi. Noi pero' dobbiamo fare i bravi, dobbiamo compiacere la Sei, l'ATO e compagnia cantando e allora musica maestro si parte con il porta a porta ma se ancora dobbiamo mettere a punto la spazzamento, non e' per caso che ci siamo accorti che Chianciano e' sporca e pulita male?? Con quello che paghiamo dovremmo avere diritto a chissa' quale servizio e invece e' mediocre, ma tanto Lei caro assessore Rocchi ne tesse le lodi. Vorrei poter tanto ridere quando avremo sacchetti dovunque e che verranno raccolti poco e male.
Poi vorrei una spiegazione, se uno degli attuali camion con mono operatore raccoglie piu' di 90 cassonetti, per fare il porta a porta ci vorranno almeno tre mezzi piu' piccoli con due persone a bordo, cioe' sei persone al posto di una, non solo questi mezzi piu' piccoli andranno svuotati in camion piu' grandi altro autista e via...
Quindi non mi riesce a comprendere dove sia il risparmio, non e' che fra poco aumenterea' di nuovo la TARI perche'sono lievitati i costi.??
Poi queste tariffe sono insostenibili, sopratutto per gli alberghi,perche' non studia qualcosa per risolvere la questione tanto i proclami a noi interessano poco....
KEATON

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Come previsto dal nostro programma di mandato e così come poi pianificato all’interno dell’ambito omogeneo ristretto (Unione dei Comuni), nonché nell’intento di proseguire il cammino improntato alla tutela dell’ambiente e nel costante miglioramento dei risultati raggiunti, a partire dal prossimo mese di Giugno partirà nel nostro Comune la riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti solidi urbani con il sistema domiciliare “porta a porta”. Tipologia di servizio questo ad oggi attivo a Chianciano Terme per le sole utenze non domestiche ed attraverso il quale si intendono raggiungere principalmente gli obbiettivi di miglioramento della % di raccolta differenziata che ci possa condurre al 65% fissato dalla legge ed incrementare il decoro urbano all’interno della cittadina, ma anche quelli di carattere meramente ambientale, in quanto la raccolta differenziata è infatti oggi l'unico modo “sostenibile” di smaltire i nostri rifiuti in modo ad assicurare così una corretta gestione finalizzata al recupero di materia e di conseguenza sia il riciclo che la valorizzazione.
Circa il 90/95% delle utenze domestiche (rimarranno escluse sole le case sparse ubicate nelle aree extraurbane del Comune, che continueranno a conferire i rifiuti secondo le modalità attuali) saranno quindi interessate dalla riorganizzazione del servizio, relativamente al quale – in ambito urbano - saranno eliminati tutti i cassonetti stradali inerenti carta, organico ed indifferenziato, mentre per la raccolta di vetro/plastica/lattine rimarranno le campane stradali e, per le sole utenze domestiche, i due ecocompattatori.
Nella seconda decade di maggio l’Amministrazione Comunale di concerto con il gestore SEI Toscana ha in programma incontri pubblici (una cui prima informativa sulle date giungerà con le bollette TARI in recapito in questi giorni) per spiegare in dettaglio a tutti i cittadini e/o tipologie di utenze quelle che saranno le modalità di svolgimento del servizio.
Immediatamente a seguito di tali incontri, ovvero la settimana successiva, il personale incaricato da SEI Toscana riconoscibile da apposito tesserino, provvederà alla consegna a domicilio del kit per la raccolta differenziata (comprensivo del materiale informativo per effettuarla correttamente), alla georeferenziazione delle utenze ed alla bonifica banca dati TARI, mentre la terza decade di giugno partirà il vero e proprio nuovo servizio di raccolta.
Il nuovo servizio è una sfida da vincere ed una grande opportunità: la nostra Amministrazione confida nella partecipazione e nella collaborazione di tutti i cittadini ed utenze, per fare un importante passo in avanti in termini di salvaguardia e tutela del nostro ambiente.

Anonimo ha detto...

Assessore Rocchi ma voi vi rendete conto che chianciano non é chiusi e che a chianciano ci sono soprattutto Hotel, ristoranti ed attività commerciali in mertio alla raccolta differenziata.
Un hotels che produce sacchi e sacchi di indifferenziato e organico al giorno e la raccolta di SEI é solo tre giorni alla settimana , dove dovremmo tenere tali sacchi pieni ??? sotto le mura ?? Credete sia igenico ed a norma ??
Chi avrà tali responsabilità ?
Un hotel non é una civile abitazione che produce un sacchetto ogni due giorni ma soprattutto negli ultimi anni la raccolta di spazzatura é aumentata.

Io mi chiedo ma alle associazioni di categoria va tutto sempre bene ?
Oltre a pagare cifre IMPOSSIBILE dobbiamo anche tenere la spazzatura in casa, rischiando con il caldo estivo di avere problemi di animali, insetti, ecc....

Anonimo ha detto...

A proposito di eventi questo fine settimana con il festival jazz acquaevino sono venuti a Chianciano artisti di fama internazionale, tutto ad ingresso libero e con gradimento di ospiti degli alberghi che sono venuti.

Durante tutta l'estate ci saranno i concerti di Umbria classica...


Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Sig. KEATON buongiorno.

Il tema "rifiuti" e relativi costi è così complesso che - per quanto avessi volontà a farlo - non mi concede di rispondere in modo sintetico alle sue legittime domande e perplessità senza correre il rischio di non essere compreso.

Le chiedo quindi la cortesia (e colgo occasione per chiederlo anche TUTTI gli utenti che leggono queste pagine) di partecipare agli incontri pubblici che saranno effettuati oppure fissare direttamente un appuntamento con il sottoscritto in modo da avere risposta esaustiva ai quesiti sottoposti.

Sono certo che - seppur non condividerà alcune scelte - avrà le informazioni che possano permetterle una valutazione più pertinente sia sui servizi, che sui costi nonché sulle strategie attuabili future.

Saluti

Damiano Rocchi
Assessore all'Ambiente - Comune Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 7.52 hai fatto una domanda azzeccatissima..........
Ma possibile che alle associazioni di categoria va tutto sempre bene?
Ecco io vorrei sapere chi rappresentano le associazioni di categoria, sicuramente no i loro associati.
KEATON

Anonimo ha detto...

Gli alberghi hanno servizio porta a porta da 10 anni. Mi sa che ti sfugge qualcosa.

Anonimo ha detto...

Per gli alberghi non cambierà niente. Sono anni che gli vanno a prendere i rifiuti. Ma che chiacchierano?

Anonimo ha detto...

Prima di parlare io mi informerei. Il porta a porta gli alberghi già lo hanno. Qui come a Rimini tanto per fare un esempio.

Anonimo ha detto...

Perchè ora in albergo a te non ti ci vengono a prendere i rifiuti? E ci vengono tutti i giorni? ma di che parli?

MAZZETTI STEFANO ha detto...

damiano...e non ne faccio una critica, ma una costatazione, fino a che aziende e privati, non pagheranno a peso, e se bravi a differenziare, "riscuotere" invece di pagare, dato che il differenziato ha un valore proprio per il riutilizzo che produce "reddito-economia"......qualunque altra cosa, meno peggio ok ma meglio non sara mai, purtroppo per ottenerlo servirebbe un sistema di gestione professionale , NON POLITICA come l'attuale, utilizzata per collettare bi bianco trombati politici ,ex, etc....e chi piu penalizzato ora è proprio chi presta tantissima attenzione, sia a produrla il meno possibile che a differenziarla al massimo, tutti pagano stesse tariffe che non sono in base a produzione, ma calcoli diversi che fanno di tutt'erba un fascio, acqua e immondizia qui, per chi ha attività, sono 2 delle infinite voci che incidono di + su problemi a poter regolarmente pagare.....bene fa chi non paga......sia lo faccia per protesta, sia per scelta. personalmente nel mio piccolo anzi piccolissimo della mia azienda e famiglie, produco meno di 1/4, quasi un quinto della media sia a persona, sia azienda, derivato da scelte di gestione, merci utilizzate, tecniche varie,..e come me passionari della questione ce ne sono......ma come dobbiamo considerarci dato che paghiamo come tutti??, quale è lo stimolo a continuare?o per altri a migliorarsi?....ma chi ce lo fa fa? oltretutto sapendo che tanti colleghi poi non pagano nemmeno e il servizio gli viene cmq dato??

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
valtubo ha detto...

Da Facebook post di Alessio Biagiotti:

Finalmente oggi 25 Aprile 2017 si inizia con i lavori di riqualificazione dell'area Ex tiro a volo in località Maglianella Chianciano Terme dove spero presto di iniziare e far conoscere il nostro sport dell'enduro, a grandi e piccini!!!
Grazie al sindaco Andrea Marchetti e a tutta la sua amministrazione per questa grande opportunità di realizzare il mio progetto!

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

Il porta a porta fatto agli alberghi non e' sufficiente e per questo molta immondizia viene portata ai cassonetti, e' questa la spiegazione..........

Anonimo ha detto...

bravo anonimo delle 08,32 hai detto la santa verità !!!!!

Dopo l'immondizia invece di portarla ai cassonetti dove la portiamo ??? a casa tua ???

Ma siccome questi vivono nel mondo delle favole e GIANO gli si addice a pieno.

Nthan Never ha detto...

Nel giornale la Nazione è riportato un articolo dove si spiega che alcuni genitori hanno protestato perché in una classe di una scuola hanno fatto cantare "Bella ciao".
La loro protesta è più che legittima ma solo perché se sono convinti che la canzone appartenga solo a uno schieramento politico e allora va bene protestare anche se sono arciconvinto che "Bella ciao" è di tutti gli italiani liberi e non ha colore politico.
A quei genitori però vorrei chiedere almeno con il pensiero di ringraziare quei ragazzi che hanno dato la vita per quella libertà che oggi hanno quei genitori di scegliere e decidere cosa cantare.
C’è stato un tempo che se a scuola non cantavi "Giovinezza" e non ti mettevi la divisa nera allora la protesta non era tra le scelte possibili e le conseguenze drammatiche.
Ricordiamoci che per la nostra libertà di oggi qualcuno ha pagato con la vita quel prezzo e anche se non vogliano cantarne la canzone almeno con il pensiero dovrebbero dirgli grazie.
Buona libertà a tutti.

Anonimo ha detto...

Questa dei rifiuti è un'altra occasione per bastafà. Si verrà a creare una grande confusione e troveremo rifiuti sparsi un pò ovunque, già ora se passate per la camionabile o per le Valli troverete di tutto un pò!I costi aumenteranno per forza perchè ci vorranno più mezzi e più operatori. Aggiungere qualche cassonetto per fare la vera differenziata no è? Togliere definitivamente il servizio a chi non paga e poi farlo chiudere perchè a quel punto non può essere in regola con la pulizia e l'igiene?

Anonimo ha detto...

26 aprile 2017 15:02

Quella di farli chiudere per mancanza di igiene sembra una buona idea.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
MAZZETTI STEFANO ha detto...

gli alberghi non so......io, piccolissimo ok, ma faccio "turismo" e a me non la ritira nessuno......ne produco moltissimo meno della media, pago prezzi pieni, e spessissimo sono costretto a puntualizzare a molti che usano cassonetti di fronte a me(stop casetta) come deposito rottami regolarmente lasciati a terra, che non possono.... alcune volte sbuffando ricaricano, altre si incazzano e ne nasce diverbi, onestamente non mi meraviglio perchè non ho una divisa per dire a altri cosa fare, ho solo un attività di fronte e dato che i clienti passano li,cerco di far mantenere, educatamente, decoro, oltre che ,quando posso, pulire decespugliare etc.perchè chi preposto a pagato per farlo non lo fa!!!.....penso purtroppo che qui, e in zone + "nascoste" dove per l'appunto non ci sarà servizio porta a porta, diventerà discarica generalizzata.....i vigili sono pochi,o troppi a seconda di come la si vede ma certo non sufficienti a vigilare le regole a proposito.....di conseguenza.....spero bene....ma la vedo male-------

MAZZETTI STEFANO ha detto...

ps....nathan....la vedo come te...onore a chi fu, e ci ha permesso di poter dissentire ora di qualcosa...purtroppo, e ben sai che a me di politica zero assoluto...chi in questo crea confusioni e malumori, sono proprio gli esponenti politici di sinistra e gli schieramenti di sinistra..c'è una sinistra che si attribuisce l'"eslusiva".....ma partigiani era un altra cosa,e per fortuna che venne bloccato e non permesso cambio di dittatura come era nelle volontà storiche di "registi" di sinistra dell'epoca....... ok anche o principalmente.ma un altra cosa, formata da vari misti volontari.....non piu tardi di ieri a milano la rappresentanza della brigata ebraica è stata attaccata e ostacolata da rappresentanti e manifestanti di sinistra......a roma hanno dovuto farne 2 con tutti divisi per questo, ......non so perchè non sono competente ne cosi acculturato, come e cosa si dovrebbe insegnare a scuola... so però che io ho 48 anni, a a a scuola a me, delle foibe, degli stermini comunisti russi, cinesi, etc etc....non ha mai parlato nessuno.....ho iniziato a sapere da grande quando potevo trovare info da solo----mi veniva solo detto E MENO MALE!!! del brutto del fascismo....il resto zero assoluto....con sommesso e rispettoso rispetto io onore e grazie lo dico a tutti, e tutti rispetto....purtroppo non è la posizione politica della sinistra attuale...

Anonimo ha detto...

Conosco un albergo che non fa per niente il porta a porta, mette tutto ai cassonetti,nessuno da anni gli ha mai detto nulla......

Anonimo ha detto...

Concordo con anonimo delle 19:05
un locale così,se si puo' definire tale, e' una VERGOGNAAAAAA...

Anonimo ha detto...

Forse perché non è nemmeno a ruolo. Stai a vedere che con il nuovo servizio quando non saprà dove gettarla inizierà anche a pagare. Poi mi pare sia stato anche detto che non saranno attivati ritiri aggiuntivi alle attività che non pagano e questa sarebbe una cosa sacrosanta.

Anonimo ha detto...

Se è per questo conosco molti alberghi e negozi che hanno chiesto il porta a porta ma poi non ne usufruiscono. E magari nemmeno lo pagano. Anzi, visto che sicuramente SEI lo mette nel costo, glielo pagano gli altri.......

canguasto ha detto...

NATHAN: pensare che se si può dire NO Bella Ciao è perché coloro che la cantavano hanno lottato perché a scuola non fosse più obbligatorio cantare Faccetta Nera e simili, o proibito cantare cantare canzoni in inglese alla radio.
Detto questo, perdonate, ma vorrei solo ricordare che siamo al 27 aprile e sono 80 anni dalla morte di un grande pensatore a cui in quel tempo fu impedito di continuare a pensare
Scusate il fuori tema.
Grazie

Anonimo ha detto...

Abbiamo capito e stracapito che pochi cittadini sono contenti di questa legislatura amministrativa; ma cosa si vuole guardandosi intorno le persone sono queste, anche pur rimpastando qualcuno dalle vecchie amministrazioni o alcuni nuovi non credo possa comunque cambiare niente, voi che credete ???
In fin dei conti fino ad ora tutte le varie amministrazioni chiancianesi sono state sempre amministrate da persone del luogo o comunnque da persone legate al territorio immediatmente circostamte.

Perche' non provare ad avere un Sindaco e degli amministratori da fuuori il nostro territorio che non abbiano influenze con asociazioni locali e con le persone del territorio in modo da vedere se veramente possono dare un altro passo alla nostra località termale.
Le abbiamo provate tutte proviamo anche questa soluzione.

toscana24.ilsole24ore.com ha detto...

OGGI | 27 APRILE 2017 15:36

Parte la vendita delle Terme di Montecatini

La Regione avvia il piano di razionalizzazione con la cessione delle azioni delle società Terme di Casciana e Terme di Montecatini, così come previsto dalla legge nazionale per il riordino delle partecipate: è stato infatti approvato oggi l'avviso pubblico di manifestazione di interesse per le due società.
La Regione ha il 67,12% delle quote delle terme di Montecatini e il 75,66% di Casciana. Per Chianciano invece, si prospetta la liquidazione della società. La manifestazione di interesse - che dovrà avere ad oggetto l'intera quota di partecipazione - deve pervenire entro il 31 maggio 2017 alla Regione.

Il bando è propedeutico alla vendita delle quote che avverrà in una fase successiva tramite asta pubblica. La procedura, come anticipato da Toscana24 si articola infatti in più fasi: prima un avviso di manifestazione di interesse, cui farà seguito un'asta pubblica. Nel caso in cui la manifestazione di interesse e lo svolgimento dell'asta pubblica dovessero conseguire un esito negativo, si procederà ad effettuare un'offerta formale di acquisto ai soci. Infine, qualora anche tale offerta dovesse avere un esito negativo, si procederà con la messa in liquidazione della società.
«La manifestazione d'interesse - commenta l'assessore Federica Fratoni - è volta a sollecitare il mercato per intercettare potenziali investitori con i quali creare le premesse di un piano di rilancio e di sviluppo del termalismo toscano. Il decreto Madia ci impone di uscire dalle società di gestione delle Terme, presupposto che vogliamo cogliere nell'ottica di un rinnovato rapporto pubblico-privato orientato alla crescita e al potenziamento di queste attività».

Nthan Never ha detto...

X Mazzetti Stefano e Cangusto

Grazie ragazzi per aver migliorato e arricchito l’argomento da me lanciato.
Mi trovo completamente d’accordo su quanto avete scritto.
Un saluto.

canguasto ha detto...

Carlo Massarelli
Perdonate il fuori tema, ma volevo salutare pubblicamente una persona mitica di Viale Roma (oltre che della corale chiancianese): ci ha lasciati senza preavviso.
Un abbraccio (spero condiviso) alla famiglia.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Anche quest'anno in occasione dell'assemblea dei soci di Nuove Acque in cui si deliberava innanzitutto l'approvazione del bilancio di esercizio 2016, affiancata dai soli Comuni di Arezzo, Castiglion Fiorentino (e Montepulciano, Torrita e Sansepolcro che si sono astenuti) la nostra amministrazione ha votato fermamente e coerentemente contro la delibera inerente la divisione degli utili.
Nonostante infatti la condizione di elevata passività della società, 1,950 milioni di Euro sono stati destinati a dividendi: il 54% da spartirsi tra Comuni ed Enti Locali ed il 46% da dividersi tra i soci privati.
Come Comune di Chianciano Terme, ribadendo la posizione tenuta nel 2016, abbiamo chiesto che fossero individuati tutti i percorsi tecnici ed economico-finanziari affinché tali utili potessero essere destinati (se non possibile dal sistema regolatorio ad agevolazioni tariffarie) quantomeno ad investimenti, manutenzioni straordinarie, ad incremento delle risorse destinate ad agevolazioni "utenze deboli - famiglie numerose" (ampliando magari la fascia ISEE) oppure accantonate nel fondo di riserva così da migliorare la situazione patrimoniale della società anche in funzione delle strategie gestionali future (allungamento concessione) già annunciate e tuttora in fase di valutazione.
Evidentemente a nulla è servito nemmeno il monito del Presidente della Regione Rossi che - a seguito degli eventi di dissesto accaduti sul lungarno Torrigiani a causa di pessimo stato manutentivo delle condotte - aveva rivolto a TUTTI gli amministratori toscani chiedendo di impegnarsi a non percepire i dividendi delle società di gestione del SII reinvestendo gli stessi sulle reti acquedottistiche e sulle conduttore fognarie.
La stragrande maggioranza dei nostri colleghi amministratori evidentemente continua a mantenere chiusi gli occhi non mettendo di fatto in primo piano i bisogni e le necessità dei nostri territori per le quali servono scelte coraggiose che accrescerebbero sia la qualità dei servizi pubblici locali che quella della vita delle nostre comunità.

"Chi lotta può perdere, ma chi non lotta ha già perso"

PD Chianciano Terme ha detto...

Primarie PD.

Ricordiamo a tutti gli elettori e simpatizzanti che a Chianciano Terme si vota alla Casa del Popolo di Viale Dante n.23.
Vi aspettiamo domenica, dalle 08 alle 20!

Anonimo ha detto...

Mi raccomando elettori del PD non mancate,.......perderesti sicuramente qualcosa.....