e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 22 settembre 2014

Chianciano Terme: Nuovi parcheggi in Piazza Italia, Proloco ditemi se sbaglio!


Nuovi parcheggi in Piazza Italia
Lasciatemi un piccolo vanto, sono contento per quei giovani chiancianesi che grazie al post pubblicato nel blog sono riusciti ha trovare la spinta per ottenere ciò che desideravano, forse questi quattro gatti che scrivono qualcosa riescono a smuovere, in realtà guardando i dati in media si collegano al blog oltre 3000 ip al mese. 
Sulla nascita della Pro-Loco ciò che appare è la somma delle incapacità chiancianesi, da quando se ne parla chiunque avrebbe potuto, se voleva, costituirla, ma nessuno ha preso tale iniziativa, poi ci si lamenta quando l’Amministrazione, che l’aveva più volte annunciata nelle intenzioni, l’ha fatta nascere.
Il metodo non mi trova d’accordo, fare prima il Presidente, tra l’altro con il metodo di cercare tra gli amici che ha caratterizzato la stessa lista di Puntoeacapo, figlio di quell’Alè Chianciano (fallimentare) di pochi anni prima, non risponde alle esigenze di Chianciano Terme ed alle aspettative del centrodestra, che vede nella meritocrazia il metodo più efficiente ed al quale bisogna mirare; per poi cercare l’aiuto delle varie associazioni chiancianesi mi sembra a dir poco una presa in giro, non proprio il miglior modo di partire, vedremo.
Nel frattempo in Piazza Italia sono “nati” (sbucati piuttosto) i parcheggi, presenti nel progetto iniziale dell’architetto dei Bastafà, negati dall’Amministrazione Ferranti, e ricavati in numero ridotto rispetto al progetto originale dall’attuale.

Saluti,

Valtubo

88 commenti:

Anonimo ha detto...

Per Valtubo

Si potrebbe sapere l'elenco completo di coloro che fanno parte della Proloco?
Grazie.

Ass. allo Sport Andrea Morganti ha detto...

Domenica 21 settembre è stata una giornata veramente speciale ,abbiamo compiuto il primo passo verso quel grande obiettivo di vedere finalmente una cittadina unità ,collaborativa che mette a disposizione degli altri e della comunità il proprio tempo ,la propria competenza, non per guadagnare qualcosa ,ma solo per la passione e l'amore verso la propria città. Oggi sono stato orgoglioso di essere amministratore di questa città,quindi il mio ringraziamento va a tutte le associazioni che hanno partecipato ,a tutti i cittadini che sono venuti al parco fucoli,ma soprattutto a quelle persone che dietro le quinte hanno fatto un lavoro incredidibile e senza le quali non avremmo mai potuto realizzare tutto questo .Vorrei pubblicamente ringraziare per la GRANFONDO DI CICLISMO , ANTONIO FALCONE e tutti i volontari che ogni anno sono sulla strada per permettere lo svolgimento della gara. PER LA FESTA ^SEI SPORTIVO ^?
MARIA NICOLINI E ANGELA CIRILLO che hanno organizzato con me l'evento e tutti i volontari che hanno permesso che fosse realizzato,MARTA PELLEGRINI, MICHELA MARIANI,FEDERICO FRACASSI,BIANCA POGGIANI,AURORA LORENZONI,PAOLA VALORI,NANDA LANDI SAMMARTANO,LUCIANO CORONA,MARIO PAOLETTI,ANDREA BATELLI,MIRIA FARALLI,SOILI TARQUINI,ANTONIO MARCHETTI,LINDA COPPI.
Un ringraziamento speciale va a tutti i ristoratori chiancianesi che hanno organizzato il pranzo e ai 2 bravissimi presentatori ALESSANDRO MASSINI E PATRIZIA ALOISI, scusatemi se mi sono dimenticato qualcuno.Oggi ho avuto ancora una volta la conferma che INSIEME SI PUÒ!......

Andrea Morganti
Assessore allo Sport

Centritalianews ha detto...

Chianciano: l’Acqua Santa delle Terme che cura le malattie del fegato e delle vie biliari. Una ricerca curata dall’equipe del prof. Antonio Fraioli

Fin dai tempi degli Etruschi le acque di Chianciano hanno donato benessere e salute. Una ricerca, curata dall’equipe guidata dal professor Antonio Fraioli, ha confermato ancora una volta le qualità terapeutiche della fonte piú prestigiosa: l’Acqua Santa. Una cura per chi soffre per disturbi e malattie del fegato e delle vie biliari. Italiani e stranieri amano le acque termali di Chianciano e del territorio, tra le piú ricche d’Europa per la disponibilità di questa straordinaria risorsa naturale. Molti vi trovano relax e ristoro: le acque, i fanghi e i molti trattamenti connessi, uniti al piacere del clima e alla bellezza del territorio, favoriscono e rinnovano il benessere della persona. Chianciano offre una struttura termale tra le più complete grazie al potere curativo e rilassante delle proprie acque: i Parchi Acqua Santa e Fucoli, , le Terme Sillene, le Terme Sensoriali, le Piscine Termali Theia. Terme, a Chianciano, vuol dire quindi benessere ma anche vera e propria cura per i tanti che soffrono di patologie sensibili alle qualità di queste eccezionali medicine, regalo unico della Terra. Lo sa bene Antonio Fraioli, vero specialista della materia: direttore della Unità Operativa Complessa di Medicina Interna, Terapia Medica e Medicina Termale, nonché della Scuola di Specializzazione in Medicina Termale presso la Sapienza Università di Roma, Azienda Policlinico Umberto I. La ricerca condotta da Fraioli, accettata per la pubblicazione su la rivista La Clinica Terapeutica, conferma l’efficacia dell’Acqua Santa di Chianciano Terme nelle patologie epato-biliari. Si tratta di malattie molto diffuse (circa cinque milioni di italiani, secondo le stime) che influiscono negativamente sull’attività digestiva e più in generale sulla qualità della vita di coloro che ne sono affetti. “Chianciano fegato sano”, insomma. Del resto, le proprietà curative delle acque di Chianciano sono note da tempo antichissimo: già gli Etruschi e i Romani, come testimoniano i tanti siti rinvenuti, se ne giovavano. E la comunità scientifica non ha tardato a spiegarne i motivi: una ricca antologia di ricerche ha accompagnato il successo di queste acque, per avere un’idea della quale basta scorrere un’altra pubblicazione sul pregresso della produzione scientifica, pubblicata già nel 2010 su La Clinica Terapeutica da Fraioli e dai suoi collaboratori. Il professore, del resto, ricorda come Chianciano sia una risorsa non solo per chi soffre di patologie alle vie biliari: «il primo studio che ho dedicato alle proprietà curative delle Terme di Chianciano ha riguardato l’artrosi al ginocchio, la gonartrosi. Ha dato risultati importanti ed è stato pubblicato su Rheumatology International. Credo questa terra offra davvero un valido sostegno per un significativo ventaglio di patologie». Una risorsa, dunque, per la salute e il benessere di molti. Nell’ottica della cura e della prevenzione è nato, inoltre, da un progetto del Comune e delle Terme di Chianciano in collaborazione con UPMC, UPMC Institute for Health Chianciano Terme, un centro medico per lo svolgimento di attività di medicina preventiva per malattie epato-bilio-pancreatiche e gastrointestinali, malattie cardiache, sindrome metabolica e diabete. Ai pazienti viene proposto uno screening e poi – se necessario – un percorso di educazione sanitaria, presso un Centro ambulatoriale di eccellenza dotato di specialisti altamente qualificati e di tutti gli strumenti di screening necessari che includono esami di laboratorio, test di diagnostica per immagini (ECG, elastografia, ecografia) e servizi di endoscopia digestiva (gastroscopia e colonscopia).

Carlo Pifferi ha detto...

Stento a capire cosa ci trovi di positivo nel fatto che il 95% di questi 3000 utenti siano anonimi ed in quanto tali, i loro commenti hanno più o meno il peso specifico di una scoreggia ?
Se però ci pensi bene, rappresentano invece un campione molto preciso, nonché preoccupante, di come funzionano gli interessi e le clientele locali che poi si concretizzano nella tua legittima lamentela per l' assenza di nomine pubbliche dovute all' esclusivo diritto per meriti e capacità.
Limitandomi a dire che il progresso e le novità "stentano" ad attecchire nella mentalità del chiancianese medio se non dopo un lungo rodaggio e conseguente declino avvenuto ben lontano altrove, non vedo di cosa stupirsi se ben poco sembra cambiato con l'elezione di un nuovo sindaco.
Nel resto d'Italia si cerca di sfoltire le partecipalizzate pubbliche, mentre qui, nella ridente e giuliva cittadina, se ne creano delle nuove.
Destra-Centro-Sinistra sono termini passati o quanto meno hanno perso di significato grazie al lavoro di alcuni magistrati che hanno demolito con svariate inchieste giudiziarie ogni presunzione di primato intellettuale da parte di questi sedicenti "Salvatori della Patria"; per sincerarsene non dico di risalire allo scandalo Lockheed men che mai a quello (il primo della serie) della Banca Di Roma ma basta scorrere la cronaca nazionale dell'ultimo anno, dell'ultimo mese, dell'ultima settimana.
Anche il più scemo, ovviamente parlo di me stesso in terza persona, si è reso conto che la politica, intesa come delega "difficilmente revocabile" ad un gruppo di persone per perorare i "presunti" interessi della comunità, non può essere più lo strumento adatto per modificare gli eventi, men che mai per impedire lo spoglio della ricchezza pubblica..in poche parole: ai paladini della giustizia sociale non ci credo più anche se ci ho seriamente provato. Vogliamo parlare di cose più serie, ad esempio delle Terme ?
Ciao Valerio (non te la prendere!)

sportivo ha detto...

Complimenti agli organizzatori un evento ben riuscito !

Anonimo ha detto...

Per Valerio,

prendi lo spunto da Pifferi, parliamo delle Terme, nel blog se ne parla troppo poco ed invece hanno un ruolo determinante nell'economia della nostra città e non solo.
Potresti per esempio fare queste domande:
L'interrogazione del M5S vi preoccupa? le osservazioni sono fondate?
Come mai le Istituzioni non sono intervenute per tutelare questa preziosa risorsa nonostante le norme a riguardo?
Le interrogazioni da porre sono infinite ed interessanti per aprire un dibattito e coinvolgere così' i chiancianesi ad esprimersi ed affrontare un problema che li riguarda direttamente in quanto la risorsa termale è un bene pubblico da preservare per le generazioni che verranno.
Senza acqua non si va da nessuna parte!

Anonimo ha detto...

Tanto la fine di troscia italia sarà proprio quella, farla tornare alle sue origini, una piazza con una sempilce ma efficiente fontana ed i suoi pargheggi cosi che all'occorrenza si possa trasformare in ritrovo per eventi senza dover chiudere il viale per ospitare quattro banchi qua e la come è successo anche nell'ultimo fine settimana. Alla faccia del bastafá e del suo architteto.

Anonimo ha detto...

Illustrissimo dott. Pifferi, dopo il suo dotto intervento, si renderà conto che ad essere gentili ciò che ha scritto oltre che pieno di ovvietà e luoghi comuni, può essere allo,stesso tempo paragonato ad un pernacchia, visto che lei considra chi scrive nel blog solo perchê anonimo al pari di una scoreggia.
Vuol parlare di Terme, cominci lei. Ci illumini. Le ricordo che ê un argomento che viene discusso spesso nel blog ed in molti commenti viene ripreso.
Cordialità

Anonimo ha detto...

Ma tutti sti gran soloni che ci scrivono e che lo leggono a fa il blog. Suonatevela e cantatevela tra di voi. Così avrete sempre ragione e sarete contenti.
Forza Valtubo. Non ti curar di loro.

Anonimo ha detto...

L'idea sarebbe buona, rifare un bel parcheggio in Piazza Italia e chiedere i danni a Bodega e ha chi gli ha approvato il progetto.

Anonimo ha detto...

Come volevasi dimostrare so' boni a fa' le feste e a magna'... Insieme si puo' che??????

Anonimo ha detto...

Bene e, adesso che è finita la "Festa dello Sport" con successo, vogliamo parlare dell'evento affascinante, che ha ideato Linda Coppi, nell'esporre abiti da sposa datati, che comincerà il prossimo 29 SETTEMBRE?
Saremo sempre tutti presenti e pronti a darle un aiuto?
Un grande in bocca al lupo Linda!

mazzetti-stefano ha detto...

Oggi mi gira di evidenziare che non capisco??????, Chianciano, ben venga feste, festicciole,trenino,biciclette,trekking,associazioni volenterose,amministrazione che dice “insieme si puo”(e condivido!), mostre, fiere, eventi, piscine,terme, e metteteci quel che volete…….tutto quanto, e ripeto TUTTO QUANTO, non può prescindere o essere indipendente, del comparto recettivo-ristorativo, perché se la gente viene a “sollazzarsi” con cosa saremo in grado di offrirgli, cmq devono a priori dormire da qualche parte, e mangiare…………., quindi se a priori non facciamo bene noi il nostro lavoro, ne risente poi tutto il resto per quando lodevole o interessante.
Ma allora mi chiedo??? ……….( colleghi!!!!, non lo dico per fare il principino sottottu io eh….. come ben sapete, perché mai mi ci vedete, non faccio parte di nessuna delle associazioni di Chianciano, e nessun proloco o chianciasi, o terme spa, etc,, ne nessuno schieramento politico…… io sono ininfluente per i numeri che faccio, ininfluente nelle decisoni “per Chianciano”, ininfluente perché me ne frego di cariche o poltrone, ininfluente perché non chiedo e non devo niente a nessuno, ininfluente perché non ho mai mandato controlli a nessuno mentre ne ho ricevuti qualche decina gentilmente mandati dallo spirito santo, ininfluente PERCHE COGLIONE E FINO AD ORA HO SEMPRE PAGATO TUTTO!!!!, e faccio altamente i cazzi miei all’interno della mia, che turisticamente parlando ,è la più modesta azienda di Chianciano, senza mai aver dato noia o leso nessuno)…………… Cari colleghi professionisti(permettetemi di chiamarmi tale se anche sono un modesto apprendista contadino), mi spiegate come, se si parla di Chianciano in generale, e non di solo una o l’altra struttura recettiva, e quindi della attrattiva e competitività che dovrebbe avere Chianciano in generale, far venire clienti , i quali poi trovino un offerta recettiva, tale da poter permettere al cliente una categoria (stelle) tale da poter far scegliere al cliente una categoria,”stelle” e in conseguenza a quello, servizi e prezzi corrispondenti alla categoria di appartenenza ( come nel resto del pianeta Terra).
Non è opportuno andare a scavitolare norme in materia di attribuzione stelle……..ok lo comprendo bene, e condivido di non farlo…..allora per favore…….mettetevi a tavolino…..stabilite servizi garantiti e applicate prezzi minimi per ogni gruppo (stelle)e tipologia di struttura…….
È un casino per complicanze e costi gestione, lo so bene……. Qui dovrà intervenire lo spirito santo….siamo tutti nella stessa merdosa barca per costi di gestione, quindi li non possiamo fare niente ma dobbiamo chiedere e obbligare ad essere ascoltati, e non AIUTATI, ma ci deve essere fatto pagare il giusto in proporzione a cosa realmente incassiamo……ma questà è un’altra storia………

mazzetti-stefano ha detto...

io mi riferisco invece, al, sistema che gia sfasciato è economicamente, se a questo aggiungete sfascio propositivo , chi anche facendolo come singolo, non si rende conto che tanti singoli fanno tanto sfascio , creano immaginario falsato al cliente , sia di costo ,che di servizio che PUO pretendere in funzione di cosa paga, e chi anche ora ad ESSERE PIU BRAVO A DARE LA CAMERA AL MINOR PREZZO POSSIBILE PUR DÌ INCASSARE QUALCOSA…….alla lunga sta firmando la chiusura……..perchè quando nel mercato la confusione sarà tale, che il cliente, pur vedendo risparmio, NON SI FIDA PIU…………………..Chianciano non esisterà più.
E ora dico perché questo sfogo: non cito nomi, tanto chi vuole puo andare su ad esempio booking.com, fare una ricerca per la giornata di domani di un albergo, e MAGIA CHE NON CAPISCO COME SIA POSSIBILE , camera per 2 persone con colazione inclusa dai 34 euro tot (17 a persona) , e 4 stelle a 44,00( 22 a persona), poi ogni giorno offerte a ribasso etc…………, ora, mi spiegate come è possibile???????? E non solevo la questione evidenziando la bravura di uno a scapito dell’altro, o chi è piu bravo e meno……..e manco centro niente io perché diversa è la categoria ,quindi io non faccio testo ne nel bene ,ne nel male, MA COME è POSSIBILE CHE VENGANO OFFERTE CAMERE IN 4 STELLE ALLO STESSO PREZZO DÌ UNO CON UNA , DUE,O TRE STELLE……………………e Chianciasi,Proloco,apt, o chi per essi………..MA COME CAZZO FANNO A PROMUOVERE IL TERRITORIO CO STO BORDELLO DÌ PREZZI ASSURDI E INCOMPRENSIBILI?????SONO LI STESSI PREZZI CHE SI PAGANO IN THAILANDIA………,RIPETO……NON VUOLE ESSERE UN ATTACCO A NESSUNO perché ben so le difficoltà che ho io con una minuscola azienda, manco mi voglio mettere nei panni di chi ce la ha grande ,perche ben immagino i casini……., ma di sicuro una soluzione la dovete trovare………………altrimenti SO CAZZI PER TUTTI, incluso quelli che ci “sputano addosso colpe e sentenze”senza manco sapere cosa è un f24 da dover pagare, ma vedendo sti bordelli di prezzi……….scusate se lo dico, ma qualche ragione piccolissima la hanno.
Con Rispetto-Mazzetti Stefano

anna fe' ha detto...

Ecco appunto, parliamo delle Terme,che mi pare siano l'argomento più serio. Purtroppo ,visto che è un problema importante e di difficile soluzione, si ha come l'impressione che venga nascosto da altri problemi:viabilità,posteggi,ztl,ed ora ,argomento del giono,la pro-loco .Mi pare che ci si voglia dimenticare che Chianciano e ,quasi tutti, i chiancianesi vivono o sopravvivono con le Terme.Questo dovrebbe essere l'argomento!

Marco Loddo ha detto...

Valerio prima di esternare critiche sulla pro loco aspetta e vedi se le dichiarazioni che ha fatto il presidente Barbini saranmo messe in opera. . Non si può criticare un qualcosa a priori tanto per dire qualcosa. . Sono 36 anni che vivo a Chianciano e nn ricordo di aver mai sentito proposte in merito alla costituzione della pro loco, allora? Come mai ora tutto questo chiasso?
Un abbraccio Marco. .

Giovanni Fanti ha detto...

Prima c'era l'APT, un'altra cosa d'accordo, ma la proloco poteva non essere strettamente necessaria, manifestazioni ne sono state fatte ugualmente.
Le critiche per il metodo mi sembrano fondatissime dobbiamo riunire gli sforzi delle varie associazioni, invece per ora abbiamo solo creato chi le comanda.Comunque vedremo......

Fabio Mangiavacchi ha detto...

più che smart-city mi sembra car-city....

Centritalianews ha detto...

Chianciano: conclusa con successo la prima edizione della festa dello sport “6 sportivo?”

Sono state due giornate all’insegna dello sport per tutti con esibizioni e presentazione di tutte le attività che svolgono le associazioni sportive nel territorio e una conferenza che ha messo in relazione la salute ed il nostro benessere con lo sport quelle che si sono svolte al Parco Fucoli (Terme di Chianciano) lo scorso fine settimana (20 e 21 settembre). La prima edizione “6 sportivo?”, che ha visto impegnata l’Amministrazione comunale di Chianciano Terme e le associazioni sportive operanti nel territorio, che hanno siglato un accordo per la realizzazione dell’evento, è stata una grande occasione per conoscere più da vicino tutte le realtà sportive chiancianesi. «È stata una manifestazione veramente speciale – ha affermato l’Assessore allo sport Andrea Morganti – che ha l’obiettivo di vedere una cittadina unità e collaborativa. Mettere a disposizione degli altri il proprio tempo e le proprie competenze, solo per la passione e l’amore verso la propria città, è stato lo spirito trainante di questa prima occasione di condivisione e sono orgoglioso di essere amministratore di questa città che cerca in tutti i modi di trovare modalità aggregative per migliorarsi.L’evento – ha proseguito Morganti – ha messo in luce ancora una volta le grandi potenzialità del Parco Fucoli, ma soprattutto l’importanza di mettere a sinergia la volontà di fare, le capacità e qualità presenti all’interno della nostra comunità e cittadina. Questo è stato il primo importante passo per l’impostazione del futuro nella nostra cittadina. La prima festa dello sport è stata possibile grazie alla firma di un protocollo tra le Associazioni sportive e l’Amministrazione comunale che intende valorizzare e promuovere lo sport inteso non solo per la sua valenza sociale ma anche per ampliare la sua destinazione verso il turismo del benessere e dello sport. Il Comune di Chianciano Terme in passato ha investito molto nel settore sportivo realizzando un importante Centro Polisportivo, sviluppando le pratiche sportive a livello locale e incentivando il turismo sportivo. Il prossimo passo che l’Amministrazione comunale intende muovere – ha concluso Morganti – e quello della valorizzazione attraverso la riqualificazione complessiva del Centro Polisportivo e la progettazione di una “Città dello sport” nella zona Castagnolo».

Comune di Chianciano Terme ha detto...

L’Amministrazione comunale di Chianciano incontra i cittadini nella prima assemblea pubblica

L’Amministrazione comunale di Chianciano Terme intende incontrare tutti i cittadini martedì 30 settembre 2014 alle 21 presso il Centro Giovani “La Cripta”. Sarà questa l’occasione per un confronto diretto con il Sindaco Andrea Marchetti e tutti i componenti la Giunta comunale a quattro mesi dalla loro elezione.

L’iniziativa rientra nell’ottica della trasparenza e nel voler coinvolgere tutti in modo diretto negli obiettivi individuati nel programma di mandato di Puntoeacapo. Tutta la cittadinanza è invita a partecipare.

Anonimo ha detto...

Ma ci sembra giusto che nelle organizzazioni ci siano familiari, parenti e amici? Ma a cosa siamo ridotti? Questi sono peggio di quell'altri!

Max ha detto...

ma insomma si può sapè da chi è composta sta proloco?

Anonimo ha detto...

Perchè non organizziamo una o più cene di raccolta fondi per la demolizione e il ripristino di piazza Italia com'era ai bei tempi, birillo compreso?
Insieme si può!

Anonimo ha detto...

brava Anna Fè,

condivido ! delle Terme si parla troppo poco.
Damiano Rocchi spesso solerte quando viene chiamato in causa, quando spunta un commento sulle Terme che prevede una risposta da parte delle Istituzioni, fa da "nottolo", non risponde.
E' vero! le Terme sono di proprietà pubblica, sembra che ci siano dei problemi, pertanto vogliamo dire la nostra, al fine che l'Amministrazione, ancor prima di pensare a tutto di più, prenda urgentemente delle contromisure.
Se ne parla Palazzi vuol dire che il problema esiste e pertanto va affrontato con priorità assoluta,
visto che esiste da molti anni.
Vorrei tanto avere delle risposte a questi quesiti: perché, se il problema esiste, non è stato mai affrontato?
Se fossimo intervenuti nei tempi, probabilmente il fenomeno sarebbe stato meno grave !
Se il M5S nella interrogazione all'amministrazione cita delle Norme, perché non sono state rispettate?
Perché la lista civica peac nel programma per le amministrative del maggio scorso non ha fatto cenno che esisteva un problema urgente, quello della criticità delle acque termali, volano della nostra economia ?
Non potevano non sapere, Marchetti è reduce della precedente legislatura e Palazzi in più di una occasione ha lanciato messaggi che esisteva un problema di ampie dimensioni...

luca ha detto...


sono in sintonia con Anna,

Non ci nascondiamo dietro un dito,
abbiamo un problema da risolvere, affrontiamolo, abbiamo già perso
troppo tempo. Le terme sono l'unica fonte di reddito per la nostra città. Solo la partecipazione collettiva potrà far prendere delle decisioni, decisioni che stentano ad essere prese.
PERCHE' ????????????

Anonimo ha detto...

Allora all'incontro alla Cripta facciano i nomi della PROLORO!

Anonimo ha detto...

Aritonfa co’ l’accusa di ‘ste cene! Ma se siete tanto sicuri che cò ‘ste cene c’è qualcuno che c’ha mangiato, allora scrivetelo e fate i nomi, ma occhio, perché se poi unnè vero viaggiano le denunce! E farebbero anche bene, così vi zittate un pochino!

Anonimo ha detto...

Pro loco: Che si potesse fare prima in teoria è vero, ma senza l'appoggio delle istituzioni, cosa avrebbe potuto fare? Immagino sotto l'amministrazione comunista della Ferranti & Co ....

Inoltre, i Parcheggi a P.za Italia sono un obbrobrio. deturpano l'organicità della piazza peggiorandone l'aspetto estetico. la via dell'approssimazione successiva non è quella giusta.

Finora nulla di fatto.
vedremo in concreto (se ci sarà) più avanti....

Anonimo ha detto...

Grandissimo Dott. Fanti ...

Anonimo ha detto...

Siccome hanno fatto la Proloco usando tantissima trasparenza, saranno altrettanto trasparenti da dire il 30 settembre, anche tutti i membri che ne fanno parte. Perché qualche nome e' trapelato ma ancora c'e qualcuno che non hanno detto. Insieme di può essere tanto ma tanto trasparenti!

Anonimo ha detto...


Valerio, apri un post sulle
Terme, farai TOMBOLA!

Anonimo ha detto...

Quell'altri chi? Questi so sempre quell'altri.
Ancora non l'avete capito?

Anonimo ha detto...

Nessuno cririca la pro loco, ci mancherebbe. Ma converrete che il metodo per crearla non fa presumere niente di buono. Non si capisce proprio perchè il sindaco o chi per lui ê stato così incauto da fare questo scivolone?
O forse ê vero che c'era rimasto da sistemare i soliti noti rimasti fuori dai giochi? Come direbbe il Maz tutto si può, ma smettela di prenderci per i fondelli.

Fabio Zeppoloni ha detto...

Per Mazzetti ;
il problema dei prezzi per le varie categorie alberghiere B.B. ecc.ecc. , di 1 o 2 o 3 o 4 stelle , e' stato cambiato nel ormai passato 1995 - 94 - 93 !!? Non Mi ricordo , ma a quei tempi ero in consiglio dell' Ass. Alb. , il tutto e' stato voluto a livello nazionale , perche' le strutture alberghiere a 5 stelle , non avevano piu' la possibilita' di sostenersi sul mercato. Piu' volte il problema e' stato riportato in discussione a vari livelli nazionali , senza alcun risultato , oggi poi impensabile tornare indietro , visto l' andamento del flusso turistico alle Terme e anche del turismo di passaggio . La ns cara Regione , nelle vesti del Presidente Rossi , potrebbe ridiscutere tale problema , ma di certo perderebbe i voti dei rappresentanti di Federalberghi Nazionale , e della Provincia .Ecco perche' dissi di una Chianciano Federale o Anarchica come dici Te , potremmo essere il primo comune in Italia che cerca di fare una cosa "Impossibile " , ma potremo star certi che parlerebbero di Chianciano .
Per le Terme , ragazzi! Finche' ci sara' di mezzo il M.P.S. , sara' una guerra persa , nemmeno i massimi vertici , si esporranno , potrebbe farlo solo il ns Sindaco , visto come ho gia' ripetuto , che Siamo propietari anche Noi di una piccola parte, e contrastare una gestione ad oggi a dir poco vergognosa. Mi ripeto , non Siamo capaci a vendere un bicchiere d' acqua . Ci sentiamo all' Assemblea Pubblica il 30 p.v.

MOVIMENTO 5 STELLE DI MONTEPULCIANO, CHIANCIANO, TORRITA DI SIENA E SINALUNGA. ha detto...

I Consiglieri Comunali 5 Stelle dei Comuni di Montepulciano, Chianciano Terme, Torrita di Siena e Sinalunga non parteciperanno alle elezioni provinciali del 12 ottobre in linea con quanto dichiarato a livello nazionale dal Movimento 5 Stelle ed in maniera coerente con l’iniziale obiettivo della soppressione delle Province, non comprendendo il senso di una incostituzionale riorganizzazione transitoria delle Province che ha come unico scopo quello della eliminazione di organi di governo ad elezione diretta mantenendone inalterate le competenze e non risolvendo il problema
del riordino delle funzioni.
Le province, infatti, possono essere eliminate solo con un procedimento di revisione costituzionale del titolo V (ex sopravvissuto art. 138) mentre il disegno di legge Del Rio opta per una disciplina transitoria sul modello già tentato da Monti e già bocciato dalla Corte Costituzionale che stabilì in tale occasione che l’abolizione delle Province non può avvenire per Decreto. La riforma deve essere preceduta da una modifica costituzionale e seguita e, non anticipata, da una legge ordinaria.
Non ha senso ,inoltre, la riorganizzazione temporanea di un Ente che sarà abolito entro un anno o poco più. L’anticipazione del contenuto della futura riforma, oltre che essere incostituzionale, perché prescinde dal necessario ed antecedente procedimento di revisione costituzionale del titolo V, confligge anche con l’obiettivo di semplificazione e razionalizzazione che si prefigge. Infatti, “ con la stessa legge Del Rio sono aumentati i consiglieri comunali di 29.096 unità e gli assessori di 5.036 unità, alla faccia della riduzione dei costi e dei minori oneri”.
Non muovendo dalla necessaria ed antecedente modifica costituzionale, la Provincia si trasforma in maniera incostituzionale da organismo elettivo di primo livello ad organismo elettivo di secondo livello privando i cittadini della possibilità di scegliere i propri consiglieri provinciali tramite elezione diretta. La nomina prevede ora un meccanismo elettivo di secondo livello che vede protagonisti sindaci e consiglieri comunali di tutti i Comuni della Provincia chiamati a votarsi tra di loro e le province “rappresentano un "poltronificio" utile a piazzare politici, parenti e amici ammanicati,
nonché a provvedere alle loro nomine in aziende partecipate ed altre controllate”.
“Il M5S ne ha sempre invocato l’abolizione” e “il M5S continuerà” coerentemente “a non presentare le proprie candidature in un organo politico del quale auspica la soppressione”.

MOVIMENTO 5 STELLE DI MONTEPULCIANO, CHIANCIANO, TORRITA DI SIENA E SINALUNGA.

stefano mazzetti ha detto...

Fabio....so,e capisco,sul federale la logica è intrigante ma se pur lo dici te,te per primo sai anche che al momento è solo una ottima ,ma ,solo provocazione .....40 euro bb un 4 stelle 2p 1n ........non si può proprio vedere !!! Sai bene che quel prezzo in un alb.50-80 cam. Con servizi obbligati dalla categoria, 20 EURO AP non coprono i costi di gestione. Quindi o qualche messia fa la moltiplicazione di pani e pesci....o i servizi non sono dati per come dovrebbero essere....quale delle 2?....e cosa devo rispondere a chi (stamani e basta 2 coppie) mi dice "ma da lei che ha un agriturismo pensavamo di spendere meno, sui 12-15 euro ,con 20-25 possiamo prendere una cam. In un albergo a 3-4 stelle, e lei ce ne chiede addirittura 35- ap. con la sola colazione ....", stamani che la cosa mi ha infastidito per la strafottenza con la quale mi hanno parlato,a 2 gli ho risposto in malomodo " guarda se proprio vuoi da me li stessi prezzi,ok, metto un po di paglia per terra li dove dorme il cavallo, per colazione c'è gia il fieno e la pianta di giuggiole,e per caca aspetta il tio turno dopo che ha fatto il cavallo.....per i 15 euro che vuoi spendere questa sistemazione è il massimo che posso offrirti............non ha accettato e sono andati via stizziti, booh non so perchè, eppure gli avevo fatto lo stesso prezzo di circa 30 alberghi ,ma mi sa che forse gli scocciava caca all'aperto ed hanno preferito la comodita del bagno di uno degli alberghi che mi dicevano!!!!!!! Siccome pensavo mi avevano preso per il culo,ho guardato in internet......e indovina un po??????mi avevano detto la verità, ripeto ,4 stelle stamani offerta a 42 euo bb 2p.... 21 ap, 15-17 in 2-3 s. a questa cifra anche io preferirei caca in bagno , dormi in un materasso,e mangiare a tavolino rispetto a paglia e giuggiole che potevo offrirgli io!!!!!!!! Ok crisi,ok necessità incassare qualcosa,ok tutte le complicanze gestionali e costi che sappiamo bene......Ma onestamente non credi che sia un problema ?, e alla lunga ci rimettiamo tutti.......

Anonimo ha detto...

per Fabio Zeppoloni,

Dici: "...finchè ci sarà il MPS sarà una guerra persa, solo Marchetti potrebbe...."
Mettiamo insieme tutti cittadini di Chianciano, di Sarteano, di Rapolano, di San Casciano Bagni (bacino idrotermale) e vediamo se il MPS, vista la credibilità perduta a causa di una scellerata gestione, saprà opporsi.
Non dimentichiamoci che quello che viene contestato alle Istituzioni per la gestione delle Terme è suffragato dal mancato
seguimento delle Norme. Abbiamo il coltello dalla parte del manico! I Media poi faranno il resto. Certamente non sarà facile,
le regionali sono prossime, ma ci dobbiamo almeno provare.
Palazzi fa delle dichiarazioni in un atto pubblico !

Anonimo ha detto...

hai ragione Fabio,

tiriamo fuori gli attributi !
non condivido quando parli di difficoltà nel difendere le nostre acque.
Quando parli di conduzione vergognosa delle terme, non è una constatazione soggettiva: documenti, dichiarazioni e citazione di leggi dimostrano il contrario.
Certo che sarà dura, ma abbiamo l'obbligo di provarci.

Anonimo ha detto...

Chianciano: sindaco Marchetti;”appoggiamo candidatura Fabrizio Fè a consiglio provinciale di Siena”

Il sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti, che ha vinto le ultime elezioni a capo di una lista civica,ha informato che alle prossime elezioni per il consiglio provinciale di Siena appoggerà la candidatura di Fabrizio Fè, sindaco di Pienza, anche lui espressione di una lista civica ,come rappresentante della area sud della provincia. “ Fabrizio Fè – ha fatto presente Marchetti – è al secondo mandato e ha fatto molto bene come amministratore. Ha quindi l’esperienza giusta per poterci rappresentare nel nuovo consiglio provinciale. La scelta su di lui tra l’altro è stata condivisa da quasi tutti i consiglieri comunali di opposizione della Valdichiana e della Val d’Orcia”.

alessio ha detto...

siamo stufi per questa ennesima spartizione di poltrone.
Pensate che coloro che fino ad ieri ci hanno rappresentato, hanno avuto a cuore il nostro territorio ?
I risultati parlano chiaro!
Diciamo la nostra, gli argomenti non ci mancano: gestione MPS e gestione Terme.

anna sassetti ha detto...

È la seconda volta in un anno che visito " Valtubo" e scrivo per dire che tutti questi "anonimi" mi fanno rabbia e soprattutto pena, molta pena.Se vogliono da esprimere giudizi,lo facciano a faccia scoperta dimostrando di essere uomini (o donne) e non robot o peggio, marionette. Non è corretto infamare qualcuno senza che questo possa difendersi e senza pagarne , loro, le conseguenze.
Posso anche essere d'accordo con alcuni di loro ma devono dimostrare coraggio e non vigliaccheria perché possano essere presi in considerazione.
Coraggio! Anna Sassetti

Anonimo ha detto...

Per Marchetti,
perché la lista che rappresenti peac è di nome e non di fatto ?
Non ha senso che tu appoggi la candidatura di Fè nel nuovo consiglio provinciale, così facendo mantieni lo statu quo.
Sei per cambiare? dimostralo !

Andrea Angeli ha detto...

Parlare di Terme in questo paese ed in questo momento mi sembra necessario anche perché rappresentano il nostro core business o quanto meno (per coloro che non credono più molto al termalismo) rappresentano la nostra identità o, se vogliamo, quello che ci distingue da altre località turistiche.
Negli ultimi anni di mandato in consiglio comunale più volte mi rivolsi invano all’allora maggioranza e anche pubblicamente sui giornali affinché si parlasse di termalismo. Malgrado ciò sono passati anni, è cambiata l’amministrazione, sono cambiate le gestioni ma la cittadinanza non è stata ancora informata e resa partecipe delle prospettive di rilancio di questo settore fondamentale della nostra economia.
Può essere utile puntare sullo sport, sull’ambiente, sul “termalino”, ma senza il termalismo non credo che ci siano molte prospettive di ripresa economica per Chianciano. A ben guardare, in Italia ci sono splendide località turistiche con un ambiente incontaminato e con impianti sportivi decisamente più moderni e attrezzati dei nostri (quelli che, forse, noi potremmo avere tra qualche anno!). Quello che ci rende unici sono le acque curative e tali devono essere valorizzate in maniera adeguata.
Sotto molteplici aspetti. Infatti non vi è solamente il problema importantissimo degli emungimenti delle acque (problema giustamente sollevato dal M5S e del quale fino a pochi mesi fa non si sapeva nulla) ma anche quello legato alla gestione.
Ricordo ancora perfettamente quando ad inizio del 2010 richiesi ed ottenni la presenza dei due presidenti di terme immobiliare e terme gestione in consiglio comunale per parlare delle piscine termali e delle prospettive di rilancio dell’azienda. Gli incontri furono abbastanza soddisfacenti, vennero snocciolati alcuni numeri relativamente alla gestione (numeri già allora problematici) e si parlò anche di piani industriali.
Sono passati 4 anni, credo che sia arrivato il momento di un nuovo confronto con i vertici delle terme anche per capire realmente la situazione finanziaria. I cittadini ai quali si chiede di avere fiducia nel futuro e nella possibilità di ripresa economica credo che abbiano il diritto di conoscere aspetti importanti della gestione quali i progetti di rifunzionalizzazione del Parco Fucoli, l’eventuale completamento delle piscine termali, la promozione delle cure termali, gli investimenti programmati, le prospettive per i livelli occupazionali.

Damiano Rocchi ha detto...

Buongiorno,
essendo stato "tirato in ballo" sul quesito Terme ed in particolare sulla tutela della risorsa idrica, innanzitutto ci tengo a precisare che a differenza di quanto qualcuno intenda far credere io non mi
sono mai sottratto (e mai lo farò) ad alcuna responsabilità politica in merito, casomai se lo farò, sarà su discussioni sterili e strumentali, che ritengo a nulla di positivo portino.
Venendo quindi al tema in oggetto, come tra l'altro già su queste pagine comunicato dal Consigliere del M5S De Angelis che era stato prontamente informato sullo ‘stato dei lavori’, in riferimento alla
necessità di individuare il giusto percorso che porti ad una risoluzione del problema inerente la tutela del patrimonio idrico-termale ed il suo monitoraggio, e con obbiettivo di gestione politico-partecipativa interna a questa amministrazione poi, quello di portare tale argomento all'interno della Commissione
Assetto del Territorio, nei primi giorni di Settembre ho tenuto un primo incontro con il dott. Geol.
Marcello Palazzi (autore degli studi e delle analisi condotti nel piano strutturale di recente approvazione) ed aggiungo che a questo ne seguirà un secondo con il geologo delle Terme di Chianciano Dott. Giuseppe Pagano.
Da tale colloquio è emersa quindi l’esigenza di sollecitare le amministrazioni competenti, e quindi Regione e Provincia, affinché vengano individuate le risorse necessarie al fine di commissionare un pertinente ed approfondito studio esteso a tutto il bacino della falda termale che si estende dal Monte
Cetona sino a Rapolano. Questo con obbiettivo principe quello di andar a determinare con adeguata
precisione lo stato di fatto in termini di bilancio idrico e di conseguenza poter successivamente
giungere verso la redazione di un quadro normativo (in linea con quella che e' già la normativa vigente in materia) e di regolamentazione per l'utilizzo e la tutela del patrimonio idrico termale; strumenti questi indispensabili per poter individuare con chiarezza ed efficacia, nella chiara lettura di competenze e responsabilità, le azioni da compiere per la valorizzazione dell'inestimabile patrimonio idrico termale.(segue)

Damiano Rocchi ha detto...

Sempre in merito a tale importante tematica, colgo inoltre questa occasione per comunicare che, in considerazione del fatto:
- che buona parte del tracciato stradale della provinciale "Vecchia Senese", ricade nell'ambito di protezione delle sorgenti termali del nostro Comune,
- che l'area in oggetto e' stata classificata nel PTC della Provincia di Siena come "Area Sensibile" di classe 1 all'interno della quale il Comune deve assicurare "...che vengano esclusi qualsiasi uso od attività in grado di generare, in maniera effettivamente significativa, l’infiltrazione nelle falde di
sostanze inquinanti..."
- che su entrambi i versanti lambenti il tracciato della provinciale in oggetto sono presenti numerose doline, ovvero cavità carsiche che di fatto formano conche/bacini chiusi in grado di riempirsi di liquido
il quale essendo i terreni in oggetto permeabili, sarebbe assorbito dai terreni sottostanti e quindi miscelato alla falda sotterranea
Al fine di operare nell'ottica di massima tutela delle "nostre" sorgenti termali, cosa mai affrontata fino ad ora dalle amministrazioni che ci hanno preceduto, ho provveduto a fare richiesta al Servizio di Polizia
Municipale di attivarsi quanto prima al fine di valutare la possibilità di installazione di una adeguata
cartellonistica (da porre in opera agli estremi del tratto di percorso interessato) che divieti il transito a tutti i veicoli che trasportano prodotti che possono contaminare l'acqua; veicoli che potranno invece transitare solamente in virtù di pertinente autorizzazione e sotto scorta atta a garantire il percorso in
sicurezza.

Damiano Rocchi
Assessore Ambiente, Risorse Idriche, Rifiuti, Energia e rapporti con le società Partecipate Comune di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Ma come mai tutta questa paura degli anonimi. Dopotutto il blog ha sempre funzionato così, quindi che problema c'è. Ma perché piuttosto non vengono fuori i nomi della Pro. Stare all'ombra puo' essere comodo a tutti.

Anonimo ha detto...

bravo Rocchi,
ottimo l'intervento sulle terme. Era doveroso!
Un conto dire "la risposta è stata data da De Angelis, prontamento informato sullo stato dei lavori", altra valenza rispondere ai commenti sulle Terme, tra l'altro già in essere ancor prima della interrogazione del M5S.
Non tutti i commenti sono sterili e strumentali.

Anonimo ha detto...

Appuntamento con i cittadini il 30 settembre per un confronto diretto con il sindaco e la giunta.
Valerio, se ben ricordi, all'Astoria forum avevi invitato coloro che avrebbero vinto le amministrative ad un nuovo incontro per un resoconto dopo 100 giorni di mandato.
Credo che ti abbiano trombato !

valtubo ha detto...

Anonimo 23 settembre 2014 22:40, se la promessa di un incontro pubblico organizzato dal blog ha prodotto come "contromossa" l'incontro del Sindaco con tutta la Giunta del 30 settembre, direi che è un gran successo, finalmente l'apertura ad una comunicazione più diretta tra cittadini ed Amministrazione, spero ciò avvenga con una cadenza abbastanza regolare.
Comunque l'incontro che mi ha promesso il Sindaco a novembre lo organizzerò lo stesso, non temere, e li ci sarà anche il "contraddittorio" delle Opposizioni, mio (finalmente senza Par Condicio) e ti anticipo anche di alcuni ospiti opinionisti , diciamo tipo Porta a Porta.

Saluti,

Valtubo

anna sassetti ha detto...

Rispondo: da parte mia nei confronti degli anonimi non c'è paura ma neanche stima...
E poi afferma che l'anonimato fa comodo. A lei, non alla Pro loco,perché esistono atti pubblici che, come tali, non sono "anonimi" e quindi sono o saranno a conoscenza di tutti. Quindi lei può criticare tutto (meglio firmandosi) della Pro loco, siamo in un paese libero, ma non lamentarsi sulla segretezza riguardo ai componenti, non ha senso.
Piuttosto, perché non si iscrive anche lei per dare una mano? Dall'interno si possono dare consigli utili e così farebbe qualcosa per Chianciano, se davvero tiene al bene della cittadina

Anonimo ha detto...

In amministrazione vogliamo 10 Damiano Rocchi , grintosi, leali, comunicativi e con le palle

Anonimo ha detto...

Rocchi dice:

"...tutela delle "nostre" sorgenti termali, cosa mai affrontata fino ad ora dalle amministrazioni che ci hanno preceduto...."
Se c'è stata incuria da parte delle amministrazioni precedenti, determinando un danno ambientale sia per inquinamento che per impoverimento, chi paga per tutto ciò ?
I cittadini si sentono parte lesa!
Rimboccarsi le maniche solo dopo molti anni vuol dire rendere ancor più difficile la ripresa economica della nostra città.
Questo è un problema serio, caro Damiano e ti pregherei di dare risposta nell'interesse di tutti i chiancianesi.
Come lo affronterete?
Non è sufficiente, anche se encomiabile, quello che hai dichiarato rispondendo all'interrogazione del Mov. 5S !

Calci negli stinchi agli zoppi!

Anonimo ha detto...

quanto dichiarato nel precedente commento, rivolgendomi a Rocchi, riguardo alle preoccupazioni derivanti dalla gestione delle acque termali che si ripercuoteranno sulla già difficile ripresa economica, per avvalorare quanto detto, vorrei citare quanto asserito da un illustre concittadino, il Dott Palazzi:
"ci troviamo di fronte ad un fenomeno di ampie dimensioni non solo dal punto di vista idrogeologico e igienico sanitario, ma anche SOCIALE ED ECONOMICO".

Anonimo ha detto...

Ma come mai non erano così grintosi comunicativi con la palle anche nei dieci anni passati con quelli che appoggiavano a spada tratta?
Come mai chi era li a dover fare opposizione non diceva niente e non è mai intervenuto in merito, a perte Angeli, che vedi caso non è stato preso in considerazione per la lista delle ultime amministrative? Non serve, ma per chiarezza, ne ci conosciamo ne tantomeno siamo parenti.
Comunque ora che tutti sono pronti a batters per questo annoso problema delle falde, che ci dicano come e cosa vogliono fare, ma alla svelta. Perchè se aspettano altri dieci anni, nel frattempo si secca la cannella. Che forse forse...

Anonimo ha detto...

Vorrei fare una domanda al signor sindaco : con quali criteri sono stati scelti i componenti della Pro Loco ? Quali sono le loro competenze in materia ? LO SPIEGHI ALLA CITTADINANZA !!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma perché, ancora qualcuno crede o vuole far credere che i componenti della pro-loco li abbia scelti il sindaco? Un conto è dire che il paese ha bisogno di una proloco e favorire il coinvolgimento delle associazioni, un altro scegliere le persone.

mazzetti-stefano ha detto...

"orecchie da mercante",ho mosso critiche inerenti,e ne ho discusso AMPIAMENTE CON ALTRI COME ME che sosteniamo giunta Marchetti,e gli abbiamo dato il voto,ribadisco, ancora 1 volta, che non mi è piaciuto il modo con cui e come si è formata la pro-loco,-ti faccio un esempio:- ti dico, organizziamo una cena "per tutti "e cuciniamo tutti insieme i piatti senza delegare a camerieri e cuochi il lavoro??facciamo da soli e tutti insieme, bello eh??.......spargiamo la voce in giro.....e poi alle 19, 1 ora prima di cena, diciamo a tutti...."cambio di programma, siccome nel nostro gruppo c'erano camerieri e cuochi, la cena la abbiamo cucinata e la serviamo noi, invece di farla insieme come avevamo detto....ma i cuochi e camerieri sono bravi e non gelosi, quindi se volete potete lavare piatti e bicchieri----sarete utili ugualmente se vorrete, ma solo per quello che noi decidiamo che potete fare, e dovete far riferimento e rispettare decisione dei cuochi e dei camerieri.....Allora la cena magari sarà stupenda e pi piatti i migliori che si possono trovare in giro, sapori fantastici, e servizio impeccabile.............MA NON è UNA CENA CUCINATA "INSIEME SI PUO"...MA UNA OTTIMA CENA CUCINATA E SERVITA DA CHI NON SAPEVO AVREBBE FATTO IL LAVORO ED IO POSSO SOLO SCEGLIERE SE CENARE O NO, E CASOMAI LAVARE BICCHIERI PER ESSERE UTILE...............
- vuoi scommettere che all'assemblea pubblica indetta sarà presentato a chi pensava di "cucinare insieme si puo"lo "staff" di cuochi e camerieri , che hanno fatto tutto da se, ma accetteranno di far lavare bicchieri "insieme" ai volenterosi......
-tradotto........ si è formata la pro-loco con solo chi gruppo peac ha deciso doveva farne parte come fondatore e rappresentante.pari pari alle decisioni totalitariste alle quali eravamo abituati da 70anni di “dittatura stalinista”nonostante i proclami di “insieme si puo”.....e solo dopo si chiede a tutte le associazioni e persone in generale, di accettare la proloco fatta, senza aver contribuito alla stesura del suo statuto se qualcuno voleva farlo, e di farne parte come manovalanza assicurando che la scelta di chi la rappresenta era l'unica possibile e non c'era bisogno di deciderla con i manovalanti che si devono solo fidare di cosa ha stabilito peac ,e se vogliono bene a Chianciano devono aiutare e non criticare??????? ……io a Chianciano voglio bene, e faccio già!!! A prescindere da Chianciasi, proloco, giunta Marchetti , associazioni albergatori, terme immobiliare e terme spa, etc………
Mi spieghi tu o altri con questa logica, la differenza che c’è tra Chianciasi e proloco?????? E intendo nella logica eh, non snocciolate legislazioni di consorzi e associazioni.
Poi……., spero facciano bene e magari sarà cosi, tutte le associazioni di Chianciano saranno ben liete di fare “manovalanza” a peac, perché bravi e vogliono bene a Chianciano e ne risolleveranno le sorti………… ma potevate chiamarla “APEP……ass.prom.eventi peac “, cosi almeno dalle altre parti, non si confondevano pensando che come proloco, fosse nata dalla volontà di cittadini e associazioni che l’anno fondata come usualmente accade, è invece, un associazione fatta da peac ,guidata da peac, presieduta da peac insieme a amministrazione, aperta a chi vuole farne parte…………..che male c’è, va benissimo!!!! Ma la chiarezza è tanto bella!!!!!!!! È permesso da peac non essere in accordo di una decisione presa dal gruppo al quale ho dato il voto ??? O devo zittirmi bevendo olio di ricino?.
ps......anonimo 24 settembre 2014 16:43..sicuramente hai ragione, Marchetti e peac non sanno niente......magari allora comunicategli subito chi ne fa parte, forse gli interessa saperlo, visto che dice che la ha fortemente voluta tramite giornali!.
con rispetto----Mazzetti cacacazzo Stefano

Palabruco ha detto...

Anna Sassetti, perchè dovremmo iscriverci alla Proloco a "scatola chiusa"?
Avete trasparentemente scelto da soli il presidente e tutto l'organico, adesso noi dovremmo venire a farvi i garzoni?

A questo punto attendiamo la presentazione ufficiale e poi decideremo se iscriverci oppure lasciarvi "sminestrare" da soli

Anonimo ha detto...

quando Rocchi parla di bilancio idrico, fa riferimento alle entrate (precipitazioni) e alle uscite (drenaggi).
Palazzi è preoccupato perché da molti anni i drenaggi superano di gran lunga le entrate.
Se c'è un impoverimento della falda termale, bisognerà diminuire gli emungimenti e ciò comporterà un ulteriore freno alla ripresa economica.
I soldi pubblici spesi dalla Regione per il nuovo parco piscine, alla luce di quanto sopra, sono stati ben investiti?

Anonimo ha detto...

Allora chi lio ha scelti ??? IL PD ???? Intanto lo hanno capito tutti che la lista era fatta da loro ... Cambiare tutto x non cambiare nulla!!!!!! Ma le competenze di questi QUALI SONO ???????????????

Anonimo ha detto...

Nessuno può smentire che i nomi per la pro loco siano stati decisi dall'amministrazione.
Chi ci prova o lo pensa è in grande malafede e pensa veramente che si può prendere in giro la gente su tutto.
Ma se al suo interno a partire dal presidente (che si è allontanato prima, perchè non compatibile)ci sono quasi tutti i non eletti della lista.
Per non tornare poi sul metodo assolutamente non democratico.

Anonimo ha detto...

Per Valerio,
perché, data l'importanza che hanno le terme per il nostro territorio, non apri un post per dare l'opportunità ai chiancianesi di esprimersi a riguardo?
I commenti rilasciati potrebbero essere utili per capire quanto le terme sono importanti per il nostro territorio ed essere così di stimolo per l'amministrazione.
Ho l'impressione che questo problema, vista la scarsità di commenti rilasciati, interessi a pochi e si dà la sensazione che desideriamo mantenere lo status quo.
Valerio, p123erché fino ad oggi, un tema così importante non è stato oggetto delle tue attenzioni?

anna sassetti ha detto...

Certo, hai ragione non si può entrare nella Pro loco "a scatola chiusa"ma penso che proprio chi ha idee, anche contrarie a quelli che attualmente ne fanno parte, debba entrarci non per contrastare ma per lavorare insieme esprimendo e difendendo le proprie proposte per Chianciano. Nessuno né da una parte né dall'altra ha SEMPRE ragione ma confrontiamo le nostre idee, non quelle politiche, per organizzare insieme tutto ciò che possa aiutare Chianciano.
p.s. non faccio parte della Pro loco ma visto che ho intenzione di dare una mano quando potrò, mi iscrivero'

mazzetti-stefano ha detto...

Anna, non è un problema di contrastare,o aiutare, tanti di noi già fanno (da soli), senza chiedere visibilità,poltrone,titoli o riconoscimenti, senza dire di essere più o meno bravi...poi c'è la fetta grossa che abituata alle "spartizioni i riconoscimenti" di mamma mps apriva semplicemente le porte per far entrare clienti e soldi di conseguenza.
dovrebbero svegliarsi i secondi senno "Chianciano(un)riparte"...(a buon intenditor), ed essere coordinati i primi e i secondi (dopo essersi risvegliati) insieme, e insieme trovare la sintesi di propositività generale....."INSIEME" il dizionario ben spiega il significato, che non è, "noi scegliamo il presidente e fondatori,i rappresentanti, stabiliamo lo statuto,fondiamo l'associazione e poi potete accettare di aderire per lavorare come noi abbiamo stabilito"...cosi non è "insieme si può".....ma: "si può insieme fare quello che voi avete deciso"........CHE VA BENISSIMO EH.....non c'è mica niente di male, chi condividerà le persone che ne fanno parte, lo statuto che avete deciso, gli obiettivi che avete deciso,i metodi che avete deciso "non insieme",semplicemente darà una mano al gruppo che "insieme può" non avendo "potuto" come loro dire la sua.........
-poi.......nessuno è fesso!, si doveva fare alla svelta perchè???, si rischiava che???c'era il pericolo che??se si faceva nell'altro modo c'era il rischio di??....ok, si sa!!!!,ma anche se utopico perche la sudicia politica è cmq sotto lo zerbino di tutte le case......."insieme si puo"...non insieme si può solo aiutare l'insieme che ha deciso!!!!!!!!!!!il risultato sarà alla fine probabilmente lo stesso....ma la logica di fare e STARE "insieme" no!:
forza marchetti, forza proloco,forza giunta e amministrazione,FORZA PEAC, "la strada è forse quella giusta"....ma occhio A COME scegliete l'asfalto che mettete....se poi non regge il peso delle auto di "tutti"....la strada si "ROMPE" qualunque sia il colore della carrozzeria.

Anonimo ha detto...

Leggo le celebrazioni per la festa dello sport di domenica 21.
Di cosa c'è da essere orgogliosi non lo so, visto che la principale manifestazione: la gran fondo di ciclismo (che doveva portare gente negli ostelli di Chianciano)(vedi commento Mazzetti su prezzi alberghi), mentre gli anni scorsi arrivava a circa mille partecipanti, quest'anno ne ha avuti quasi 300.
Un vero successo.

Anonimo ha detto...

Per lo Zeppoloni, che critica il Monte dei Paschi.
Ricordo che la società che gestisce le Terme è un SpA di cui il Monte fa parte.
Per cui se vuol mettere becco nella gestione, può tranquillamente acquistare le quote degli albergatori superstiti nella detta società e dire la sua, anzi per fare meglio può acquistare tutta la società di gestione, così ci dimostrerà le sue capacità.

i piangina ha detto...

Ahahahah buona questa, lo farà sicuramente !

Anonimo ha detto...

In effetti, un gran succeso la manifestazione 6sportivo non l'ha certo avuta. Al parco per fare numero c'erano i soliti noti per avere come al solito un momento di visibilità, assessori,(almeno uno in effetti ci doveva essere) figlioli di assessori, fidanzate di assessori, mogli di assessori, amici stretti di assessori e qualche parente alla lontana di assessori. Quindi almeno un centinaio erano collegati tra loro per vari vincoli gli altri due o trecento in ben due giorni di manifestazione sembravano abbastanza annichiliti dall'ambientazione nella quale si sono ritrovati. (Comenti sentiti da partecipanti)
Se poi consideriamo che si è chiuso mezzo Viale Roma per farci andare dieci, dodici banchi di piante, c'è proprio da farsi i complimenti da soli. Ma un minimo di obbiettività, no è?

Anonimo ha detto...

Quindi visto che, insieme si può, quelli che da soli non contano niente, si devono adeguare alle vostre scelte fatte tra un aperitivo ed una cenetta e stare zittini buoni buoni e magari farvi anche i complimenti.
Per adesso, sono passati solo quattro mesi, lo si sa, ma di quello che avete promesso il nulla assolutonon c'è traccia. Nei metodi ricalcate pari pari quelli di prima, ma giustamente non potevate smentire le vostre origini.

Anonimo ha detto...

Andrea, giustamente non puoi rispondere nel Blog, ma sicuramente lo leggi o lo farà qualcuno per Te, ma non ti pare che sembri più il vice, che il Sindaco vero e proprio? Perchè ti assicuro che molti hanno questa sensazione.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Convocazione Consiglio Comunale per giovedi 25 settembre 2014 – ore 21.00 - prima convocazione – sala consiliare.

Nel giorno e nell’orario indicato in oggetto è convocato il Consiglio Comunale per discutere il seguente

Ordine del Giorno

1. Approvazione verbali seduta del 26 Agosto 2014;

2. Interrogazioni:
-Gruppo “Movimento 5 Stelle”
1) Riscossione diretta del tributo sui rifiuti (TARI),
- Gruppo “Chianciano Riparte”
1) Gestione punto informazioni e accoglienza turistica Piazza Italia,
2) Fondo solidarietà 2013;

3. Gettone di presenza consiglieri comunali - Rideterminazione - Art. 1 - comma 136 - Legge n. 56/2014 - Invarianza della spesa;

4. Tassa sui Rifiuti (TARI) – Piano economico-finanziario 2014 e tariffe – Approvazione;

5. Bilancio esercizio 2014 – Variazione n. 3;

6. D.Lgs.267/2000 – Art. 194, comma 1, lett. e) – Riconoscimento debiti fuori bilancio (sentenze varie);

7. Bilancio esercizio 2014– Salvaguardia degli equilibri – Art. 193, D.Lgs. 267/2000;

8. Mozione “Fondi 8 per mille destinati all’edilizia scolastica” presentata dal Gruppo Consiliare “Movimento 5 Stelle”;

9. Ordine del Giorno “Realizzazione lavori di efficientamento energetico su edifici e servizi comunali” presentato dal Gruppo Consiliare “Movimento 5 Stelle”.


Il Sindaco
Andrea Marchetti

Anonimo ha detto...

Allora bravo Mazzetti che ha spiegato quello che dico da diverso tempo. Proprio per quello mi dispiace cara Anna Sassetti ma alla pro loco non ci si iscrive: è formata dalle associazioni le quali hanno iscritti, loro si', e promuovono la Proloco poi nominano il direttivo ecc ecc. Se ha bisogno di iscritti suoi è una società al pari delle altre e non la loro rappresentante. Come ho detto non si tratta di non voler bene a Chianciano ma di non fare manovali su scelte imposte e magari non condivise.Altro punto che in un mio post avevo già fatto notare: la gestione del punto informazioni in Piazza Italia che è anche all'ordine del giorno del consiglio comunale di stasera 25/09.Non è che la fretta e l'autarchia nelle nomine avesse qualche mira per lo IAT? Ultima cosa: sarà bene considerare per il volontariato che le associazioni commerciali lavorano(molto giustamente)per accrescere i guadagni propri,facendo anche il bene della cittadina,invece i volontari alla mia maniera magari ci rimettono ma lo fanno per l'esclusivo bene di Chianciano. Non imponeteci percio' pappe scodellate altrimenti si rischia che le mangiate da soli.
Giovanni Fanti

Anonimo ha detto...

salve a tutti, o concittadini, qualche volta leggo il blog e devo dire che condivido la ributtanza per l'anonimato, anche perchè di solito (diciamo novanta volte su cento) chi commenta senza firmarsi dice spesso e volentieri delle banalità, delle offese, del qualunquismo certificato e nulla aggiunge al dibattito politico serio....perchè quando si parla della propria città, si fa politica, nel significato semantico della parola.
Non ho mai scritto, se non una volta, sempre firmandomi, ricevendo per risposta una randellata fascista, in cui si diceva che io non avevo il diritto di parlare perchè ero violento, facendo riferimento ad un evento di cui ho ampiamente pagato davanti alla giustizia di sua maesta Napolitano. E' per questo che capisco benissimo quello che dicono Il Fanti e il PIfferi, ma non rieco proprio a capire che cosa vogliano gran parte dei fruitori di questo blog (privato, certo, siamo in regime di noeliberismo, ma che svolge suo malgrado un servizio pubblico).
In altre parole, non capisco che cosa vogliano i miei concittadini...e non li capisco neanche nella vita quotidiana, ma questo potrebbe essere reciproco, ci mancherebbe!!
Sono anni che non partecipo alla vita associativa e politica chiancianese perchè sono un dissidente politico che a suo tempo è stato "ostracizzato" dalle piccole e grandi lobby locali perchè nella mia attività ostacolavo gli interessi aziendali di Sienambiente, per esempio...a me furono preferiti individui piu malleabili e "integrati" come il Rocchi per esempio, che, in una delle ultime riunioni di Legambiente a cui potei partecipare dimostro' a pieni titoli la sua vera indole, di profittatore e traditore (indole molto ricorrente delll'italico genere, visto quello che abbiamo fatto durante la seconda guerra mondiale per esempio, e con cui ancora non abbiamo fatto i conti storici e morali).

Detto questo, vi pongo una domanda, a cui personalmente mi sono già risposto; ma a che livello di civiltà siamo, alla luce del fatto che, nonostante abbia chiesto (nei posti chiancianesi che frequento-bar, strade..) almeno a dieci persone diverse, e nonostante che anche qui ci siano almeno due o tre domande a tal proposito, chi siano quelli della nuova proloco, non abbia ancora ricevuto nessuna risposta?

Ora, capisco che io sia agli occhi del chiancianese medio uno strano, ma siamo sicuri che non ci sia qualcosa di strano proprio nella chiancianesità?

Sicuramente qualcuno(anonimo) mi aggredirà dicendo che non ho detto niente di costruttivo...a quel qualcuno/a lo/a sfido in anticipo, perchè in passato ho sempre dimostrato, fino a prova contraria, di portare le mie idee e il mio lavoro in ogni contesto (serio) che mi ha dato lo spazio e la possibilità di potere fare.
Con rispetto,

Stefano Mencarelli

Stefano Mencarelli

Anonimo ha detto...

Ma i nomi della pro loco, sono secretati da segreto di stato o quasi quasi cominciate a ripensarci e non sapete da che parte farvi?
Siete partiti talmente male che qualunque pezza ci mettiati rischiate che alla fine sia sempre peggio del buco.

Anonimo ha detto...

Dai nomi che circolano sta pro e loco praticamente è la panchina e quindi sono le riserve di punto e capo.
Sempre per portare avanti il motto noi siamo solo noi e siamo il nuovo che avanza(forse è arivato il momento di comincia a mettere qualcosa da parte, se non di buttarlo, visto i risultati) speriamo che nel consiglio comunale di ieri sera un paio di cose le abbiate decise.
1) Abbassare le aliquote della Tari, magari facendola pagare a chi non la paga da anni, 2) abolire il gettone di presenza dei consiglieri, sarà poco, ma così dimostrereste un pò meglio, che voi siete anche un pò noi.

Anonimo ha detto...

Sig. Mencarelli, non è stato affatto banale o qualunquista, ma le assicuro che pochi lo sono, anche se anonimi , quelli che scrivono nel Blog. Che come detto più volte e da più persone fa il servizio che deve fare, informare in modo neutrale i cittadini e dare loro modo di criticare, così come di approvare quello che fa l'amministrazione o chi per essa e va sempre ricordato che chi adesso ne fa parte è li per rappresentare i cittadini e non loro stessi o associazioni e lobby varie di cui fanno parte.
Tornando a lei, le dicevo che, si, non è stato ne banale ne qualunquista, ma non è stato neppure troppo esaustivo, su quello che era sicuramente l'argomento più importante del suo scritto... Credo che lei abbia capito. La invitiamo quindi, se può e se ne ha modo di circostanziarlo meglio in modo da far capire a tutti in che mani siamo.
Cordialità

Rocco ha detto...

Mencarelli, un s'è capito che volevi di!

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con coloro che asseriscono che il consiglio della pro-loco debba essere formato dai presidenti delle varie associazioni o persone da loro delegate, quindi principalmente commercianti e albergatori,magari con una precedenza ai chiancianesi doc, la mentalita' deve eesere imprenditoriale e deve avere voce in capitolo chi tutti i giorni rischia l'osso del collo e paga o cerca di pagare queste tasse e imposte disumane. Un presidente poliziotto non puo' avere quest'ottica cosi' come altri magari non chiancianesi e con lavori statali o comunque non affini alla vita del paese.
Keaton

Fabio Zeppoloni ha detto...

Per l' anonimo delle 13.46 del 25-9 ;
vedi, il problema non e' far parte della gestione , ma di chi ( purtroppo) detiene il massimo delle quote , in questo caso il M.P.S .
Avevo le quote della Spa di gestione , insieme a tanti altri albergatori , ma propio grazie al M.P.S. non ce le ho piu' , come non ho piu' una struttura alberghiera . Il punto e' un' altro , il MPS , nella gestione , ad oggi , si comporta come e per quello che e' , non ha interessi , se non di ritorni dei propi investimenti , a far funzionare le Terme di Chinaciano , a loro basta che alla fine rientrino del mutuo prestato .Molti albergatori , e non Te lo diranno mai , sono arrivati al fallimento anche grazie , prima a prestititi e poi a rientri forzati da parte della suddetta Banca . Dove lavoro hanno il c.c. con il M.P.S. , e contatti con personale veramente in gamba , cosa che non potrei mai contraddire .
Ma chiamare un bancario a gestire e' propio fuori dal comune , e infatti ci e' rientrata la Provincia ! Stamani , se non sbaglio , c'e' stato un incontro con la gestione Terme dell' Associazione Albergatori , potremo sapere cosa si sono detti .In piu' Ti informo che ho gia' chiesto la gestione del Bar e Salone Nervi , nell' ottobre 2013 , ancora aspetto risposta , gestione Bar e Ristorante Piscine Theia , ancora aspetto risposta e anche per il Parco Fucoli , dove aspetto ancora risposta . Non sono u n mago , ma certamente gestirei meglio di un banchiere e forse anche meglio di Te , ma non Ti conosco.

Foto ricordo da Chianciano ha detto...

Occhio con la macchina, fate piano e rispettate i limiti di velocità, in questi giorni i vigili stanno facendo incetta di multe piazzando l'autovelox per il paese....camionabile (30 km/h), via della valle all'altezza del Fortuna (30 km/h), rinascente davanti alla pasticceria Elite lato opposto.

Occhio perchè le multe sono salate

Damiano Rocchi ha detto...

Caro Stefano,
sinceramente rimango basito dalle tue esternazioni ed accuse nei miei confronti, che ritengo completamente ed oggettivamente infondate e gratuite; in tutta onestà non immagino proprio a cosa tu possa riferirti. L'unica cosa che ricordo in merito ad una delle ultime assemblee del circolo di Legambiente in cui abbiamo avuto modo di confrontarci e' il mio voto a quella che fu la candidatura a presidente di Robertino Cherubini anziché a tuo sostegno.
Ho sempre pensato che “il tempo è galantuomo” perché ristabilisce la verità e ripara i torti, e pertanto alla luce dei fatti (alcuni antipatici e personali, ed altri legati alla vita del circolo) sono fermamente convinto che quella fu da parte mia una scelta giusta. Scelta che, a differenza di quanto feci sostenendo la tua candidatura a consigliere comunale nel 1999 con "Progetto Chianciano", rifarei senza alcun indugio.
Comunque Stefano, nei limiti dell'educazione e del rispetto sei libero di pensare ciò che vuoi, io mi sento di avere la coscienza a posto, cosa che mi consente di camminare sempre a testa alta.
Un saluto
Damiano Rocchi

Anonimo ha detto...

Grande Menca!!!!!

Anonimo ha detto...

Si, ora famo anche la lode al mencarelli e siamo tutti

Anonimo ha detto...

Caro Fabio Zeppoloni ma oltre che parlare male sempre di Mps e terme di Chianciano, riesci a farti anche autocritica o pensi che sia tutto colpa della Banca e dei suoi vertici ???

Pensaci bene e dammene risposta..

Anonimo ha detto...

Ho l'impressione che peac sia in pieno Renzie Style: molto, ma molto fumo e poco, pochissimo arrosto.
La campagna elettorale ne era stata una anticipazione.
Ad oggi nulla di concreto, poche le cose fatte e zero risultati .
Vi è una sorta di autocompiacimento ristretto alla cerchia di peac che si esalta per cose in realtà insignificanti e prive di impatto sulla cittadina ed sui chiancianesi.
Le persone incominciano ad essere deluse ed il sondaggio di valtubo (per quanto limitato) da un segnale.
Se il buon giorno si vede dal mattino...
Cmq non si salva neppure l'opposizione, magra consolazione.

Anonimo ha detto...

ops..ci eravamo dimenticati.. per una scelta democraticamente decisa, non rispondiamo agli anonimi....

Per Damiano Rocchi; il tempo è solo il tempo, essere galantuomini è una attitudine molto umana, come dice la parola stessa, e come tale soggetta a grande soggettività; a qualcuno puo sembrare galantuomo Berlusconi, a qualcunaltro Renzi, ecc,: il tempo non sana proprio niente, anzi spesso storie false diventano la Storia vera...basta pensare a quello che è diventata la Resistenza...o l'11 settembre 2011...
Una precisazione, ad onor del vero; anche io, come te, votai Robertino Cherubini quale presidente del circolo Legambiente, dato che ritirai la mia canditatura poco prima dell'elezione, quindi la tua memoria, come quella di tutti d'altronde, è molto selettiva e soggetta alle passioni umane; paura, emozione, dolore, confusione mentale, ambizione, desiderio, possono velare la realtà spesso in maniera molto pericolosa, per se e per gli altri.
Ma sbagliare è umano, si sa; solo perseverare è diabolico.
...e forse anche il mio personale perseverare a cercare un dialogo politico serio e corretto a Chianciano, potrebbe esserlo...!!!

Fabio Zeppoloni ha detto...

Per l'anonimo delle13-46 del 25/9/2014 ;
Come vedi ho pensato bene prima di risponderti . Non posso e non trovo come possa farmi un' autocritica , visto che al momento non ho niente da rimproverarmi , per Chianciano e tantomeno per le Terme . Forse perche'non sono politico ? Forse perche' dico le cose in faccia e alla politica non piace? Ma , non trovo niente da rimproverarmi per il paese ,ho sempre cercato di dare il meglio nel Mio lavoro , esu questo devo riconoscermi che Me la cavo bene.
Ma Te !? Che problema hai , quando Ti insulto la Banca e la Gestione Terme , sembra che ci sia qualcosa che Ti da' noia .
Pensaci bene e fammi sapere.
P.s.= Valerio , sai qualcosa dell'incontro dell' A.A. e la Gestione Terme ?

anna sassetti ha detto...

Ho letto "alla pro loco non ci si iscrive" ...in questo paese si continua ad agire per dispetto, per invidia, per politica. La giunta è cambiata, la Pro loco è ispirata alla nuova Giunta e credo sia logico, ora fate tutti i puri? Potevate avere il coraggio anche prima. Io di politica non capisco nulla ma parlo ed agisco (probabilmente male) in base a quello che vedo e sento a Chianciano e sinceramente non credo proprio che le persone che fino ad ora hanno dato una mano per le varie manifestazioni lo facciano per loro tornaconto. Chi lo asserisce è offensivo e sa benissimo che non è così. L'"ex poliziotto...ci vorrebbero persone appartenenti alle varie categorie"...ma che cavolo dite? Abbiamo visto i risultati nel corso degli ultimi 20 anni. Albergatori e negozianti che si facevano lo sgambetto, mai d'accordo. Tre o quattro manifestazioni penose in zone diverse invece di una decente, fatta insieme. Ma di cosa parlate? Una volta andai ad una riunione per albergatori cui potevano partecipare tutti: di albergatori c'è n'erano quattro, 4. Sapete cosa penso? I chiancianesi meritano quello che hanno. E vi dico anche che sicuramente ci saranno stati e ci saranno comportamenti sbagliati ma invece di scrivere qui e parlare, alzate il " " e datevi da fare.
Anna Sassetti