e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

lunedì 11 ottobre 2021

Squid Game Chianciano Terme



Squid Game è una serie di Netflix dove i protagonisti devono giocare a giochi per bambini e chi sbaglia o perde il gioco viene ucciso, Chianciano Terme è nella stessa situazione, solo che a morire sono le aziende.
Nell'anno dopo la fase acuta della pandemia, grazie alle vaccinazioni, e definita dal Governo della ripartenza del turismo, Chianciano si è fatta trovare quasi del tutto impreparata, piena di cantieri, strade chiuse, frane, alberghi e locali chiusi e con una stagione con pochi eventi, qualcuno azzeccato, come i concerti in paese, e le Terme in una fase di passaggio con aperture a singhiozzo tra maggio e giugno.
Adesso dovrebbe arrivare il bonus Terme, ma in contemporanea arriva anche il rincaro dei costi dell'energia che spingerà molte attività a non tenere aperto visto gli scarsi numeri di settembre.
Mentre non si riesce a chiudere un cantiere l'Amministrazione punta ancora ad un evento natalizio, ormai mal digerito dalla comunità ed alla creazione dell'ennesima attività ludica il pump-truck, che sicuramente sarà una cosa in più per Chianciano, ma messa li senza alcuna strategia o logica turistica.
Proprio questo andare e spendere in tentativi in base alle possibilità, magari offerte dai vari bandi regionali, ma senza un'idea di una Chianciano turistica che possa sfruttarli o una strategia ben precisa per cui andare a cogliere solo progetti che seguano una logica ben delineata mi da l'impressione che ci stiamo riempiendo di parchi giochi, giochini, percorsi per bici etc e come in Squid Game mentre si gioca si uccide l'economia di Chianciano Terme.


Saluti,


Valtubo

Percorso Pump-Truck Chianciano Terme


24 commenti:

La Nazione.it ha detto...

Villaggio di Natale, c’è il bando Il Comune aiuta con 30mila euro

Domande entro il 22 ottobre. Cartellone di eventi e iniziative. per attrarre i turisti . tra il 26 novembre fino a gennaio

Con l’obiettivo di presentare un calendario di iniziative ispirate al tema del Natale, il Comune ha pubblicato un avviso pubblico per la selezione di una proposta, da organizzare e realizzare nel periodo compreso tra il 26 novembre 2021 e il 9 gennaio 2022. Il progetto "Chianciano Terme Christmas Village" rappresenterà un punto di attrazione per i visitatori durante le festività natalizie e renderà più gradevole il soggiorno a chi sceglierà la città di Chianciano per trascorre alcuni giorni di vacanza, offrirà alla cittadinanza occasioni di intrattenimento e socializzazione, promuovendo lo sviluppo economico del paese e rivitalizzando le attività locali.

L’avviso è rivolto a persone fisiche, società, associazioni, istituzioni, cooperative, consorzi, anche temporanei, fondazioni ed enti anche con scopo di lucro, che operano nel settore culturale e ricreativo del tempo libero.

Per la realizzazione della proposta selezionata, al soggetto proponente sarà riconosciuto un contributo che verrà quantificato in relazione alla richiesta economica e alle risorse complessive disponibili dell’Ente, non superiore al 60% dei costi ammissibili effettivamente sostenuti e documentati da parte del beneficiario per l’intera attività, fino a un massimo di 30mila euro. Le domande entro le 13 del 22 ottobre all’Ufficio Protocollo del Comune.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 11.10.2021

Nella giornata odierna si registra l'avvenuta guarigione di un concittadino che aveva contratto il virus nella seconda decade di Settembre ma anche la domiciliazione c/o la locale struttura sanitaria Covid per il decorso della malattia di un non residente risultato positivo nella giornata di ieri.
Pertanto il quadro sanitario attualmente in atto nel territorio comunale si aggiorna nel modo seguente:

➕ Casi POSITIVI n. 3
⭕🏠 Casi sottoposti a misura di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 4 (quattro)

Proloco Chianciano Terme ha detto...

☎️Il numero di telefono dell'Ufficio turistico di Chianciano Terme (P.zza Italia) per garantire un servizio completo è stato sostituito dai seguenti contatti⬇️

📞 0578652323
📞 0578652322
📲 3926837425

Vivi Chianciano Terme
Terme di Chianciano
Comune di Chianciano Terme
#chiancianoterme #prolocochiancianoterme #termedichianciano #visitchiancianoterme #visittuscany #visititaly

Anonimo ha detto...

BANDO PILOTATO? Indire un Bando con termine di presentazione il 22 ottobre per un evento che deve iniziare il 26 novembre è preoccupante e crea i presupposti che la manifestazione non possa essere effettuata in modo appropriato, ben organizzato e pubblicizzato. Non è materialmente possibile studiare il bando, costruire l’evento in meno di 30 giorni e poi essere vagliato da una commissione e approvato. L’evento inizia il 26 novembre, impossibile pubblicizzarlo, trovare la location e materialmente costruirlo. Chi potrà partecipare? Chi potrà fare una cosa che non sia un disastro annunciato? Se fosse tutto regolare NESSUNO. Ancora una volta si buttano 30 Mila euro alla faccia della collettività per niente. Tutto questo è forse legale ma scandaloso.

Anonimo ha detto...

Ancora una volta si lanciano dalla finestra 30.000 euro. Molti alberghi non hanno aperto neppure ad agosto per mancanza di programmazione e Chianciano era vuota già a metà settembre, a parte due eventi che fanno lavorare 2 alberghi. Adesso il Babbo Natale, con alberghi chiusi, il riscaldamento incide in maniera impressionante e la mancanza di gente alla quale ci siamo abituati non ci permettono di poter aprire. A CHI SERVE? La pubblicità, la promozione quando la faranno? A gennaio, visto che non c’è il tempo per farla. L’evento cade quasi a ridosso del termine di presentazione della documentazione. Chianciano affoga e la politica e gli amici si fregano le mani e si leccano i baffi.
Altri 30.000 euro per niente, buttati e una opposizione che stranamente non prende provvedimenti per fermare questa valanga di errori o di ALTRO?

Anonimo ha detto...

Difficile da credere, io sono ormai vecchio, ma soffro nel vedere queste cose e a pensare quanto siamo caduti in basso. Una volta avevamo politici che volevano bene a Chianciano, adesso è tutto finito, solo soldi.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 12.10.2021

Oggi registriamo l'avvenuta guarigione di un non residente domiciliato c/o la struttura sanitaria Covid-19, pertanto il quadro sanitario attualmente in atto nel territorio comunale si aggiorna nel modo seguente:

➕ Casi POSITIVI n. 2
⭕🏠 Casi sottoposti a misura di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 5 (cinque)

Anonimo ha detto...

Ci trattate come dei sudditi idioti, non vi guardate allo specchio?
Non vi vergognate di buttare i nostri soldi

L'analista ha detto...

Il bando per gli eventi di Natale è in linea con il valore fondante di Punto e a Capo: BASTA FA.

Loro sono bravi belli buoni e geniali, fanno i bandi, poi non parteciperà nessuno perchè è impossibile presentare progetti VALIDI in tempi brevissimi e voilà, danno i fondi del bando a chi preferiscono loro (e con cui probabilmente erano già d'accordo).

Anonimo ha detto...

Se Piccinelli fa passare questo bando che è la prova lampante che si buttano i soldi senza nessun riguardo per la gente, l’opposizione non c’è. Non possiamo finanziare con le tasse cose impossibili da fare. Non possiamo regalare il nostro sudore per eventi che danno la forte idea di essere pilotati

Anonimo ha detto...

Ma come si fa a accettare lo speco di questa amministrazione che spende i nostri euro come se fossero i loro. Senza nessun rispetto per la popolazione

Mazzetti Stefano ha detto...

mah.... evento natale....
fermo restando che penso che , è durante STAGIONE, che dovrebbero essere concentrate le risorse, 10 per la stagione ,ok 1 per il natale..., saranno o saremo quasi tutti chiusi(io ancora , incoming....ma qualcuno aperto ci sarà(io sto lavorando con il pallottoliere, per capire se riesco a ottenere 1+1=5 per stare aperto con incognità totale), ben per chi riuscirà , ed averne potenziali pro... quindi spero sia il migliore possibile, e a chi lo organizzerà buon lavoro.....i buoni risultati di altri mi fanno solo piacere, sono i cattivi che purtroppo poi ricadono su tutti, incluso me, chi vivrà vedra....
-io rimango della mia opinione, questi eventi non organizzati e "concertati" con incoming, in tempi che permettano che gli operatori possano coinvolgersi e pubblicizzare GRATUITAMENTE PER LA P.A E ORGANIZZATORE EVENTO, l'iniziativa in modo da attrarre potenziali clienti nella sua struttura, quindi a Chianciano......... PERDONO A GIUDIZIO MIO, ALMENO IL 50-60% DEL POTENZIALE, ma l'opinione di chi fa e decide è diversa, ....non ci posso fare niente io ne i colleghi...possiamo solo "prendere", se possibile, "quello che ci viene DONATO"......
-IL BANDO , inceve che affidamento di parte e ad personam, a me personalmente mi sembra + "democratico" e trasversale....., ma essendo pratico di organizzazione eventi, come farà chi non gia pronto con progetto e accordi o collaborazioni con "territorio", a fare un evento DI RILIEVO E CON POTENZIALE ALTO PER I NUMERI, che dovrebbe partire tra 44 giorni........BOOOHHH, quasi quasi, spero sia solo una facciata il bando, e gia c'era chi organizzato per farlo, che si aggiudichera bando "per proforma".....
-ma nessuna malizia o cattiveria, se sarà qualcosa di positivo e con potenziale per "vendermi", clap clap, e grazie....., se non sarà cosi, siamo gia abituati, nulla di nuovo da dover digerire.

Anonimo ha detto...

Decisioni sporche, luride e noi non reagiamo? Siamo spaventati da gente senza pudore. Piccinelli, basta con le chiacchiere. Ci vuole una denuncia e noi la firmeremo.

Anonimo ha detto...

Sbagli Mazzetti ad accettare che il bando possa essere Pilotato.
Questa si chiama concussione, manca la imparzialità della pubblica amministrazione. Un soggetto viene avvantaggiato a scapito di altri.
Non puoi dire che quasi quasi sarebbe meglio che ci sia stato un accordo preventivo visti i tempi strettissi.
Tutti sappiamo che bisogna rispettare i diritti di tutti e non disporre del bene pubblico in modo non
legale.

Mazzetti Stefano ha detto...

13 ottobre 2021 00:37...... ma certo... è una provocazione!!(non un allusione di cose che non so)...comunque sia, possibile che qualcuno si sia proposto prima, e la p.a. ha fatto bando poi, se si aggiudica bando chi gia organizzato a prescindere da tutto sono meno peggio preoccupato...., in 43 giorni che mancano al 26 novembre...E ALTRIMENTI IMPOSSIBILE CHE QUALCUNO RIESCA A CREARE UN EVENTO DI RILIEVO BEN ORGANIZZATO E CHE PORTI NUMERI..... in considerazione che le agenzie e t.o. locali, collaborano solo con pochissime strutture, e numericamente in % "sull'individuale"(gruppi e convegni a parte, e cmq solo in parte!)penso che non arrivino al 4-5% delle presenze su Chianciano, il non "concertarsi" con le "strutture" pre-organizzazione di qualunque evento...., ottiene che le strutture non possono organizzarsi, e l'evento perde TANTISSIMO POTENZIALE MARKETING.
se invece qualcosa di piccolo finalizzato solo a "animare "locali e bambini, servirà a far fare una passeggiata al mi figlolo,ok se non spendono una caterba di soldi, ma non ha me come azienda NON SERVE A NIENTE.
CMQ--spero se fatto,sarà ottimale, buon lavoro senza sarcasmo a chiunque si impegni per farlo(il lavoro di chi "suda" lo rispetto a prescindere" e GRAZIE!, diverso il ruolo di chi decide cosa ,come ,dove, quando, chi , la valutazione di questo caso sarà sui risultati.
ma è sempre solo la mia opinione che non conta un cazzo.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Stefano, comprendo la tua frustrazione, ti conosco da tanti anni e so come lavori, se la tua azienda fosse appena fuori Chianciano avresti la fila fuori, ma la tua azienda è qui e allora non ci rimane che trasformare Chianciano e portarlo al pari di ciò che il territorio ha saputo creare in questi ultimi decenni.
La nostra “ripartenza” è legata a fattori che devono essere messi in collegamento tra di loro, ne abbiamo parlato anche di persona, dobbiamo ispirarci ad esperienze e percorsi già intrapresi da altre destinazioni, condizione necessaria se vogliamo ricollocare il paese e dargli nuova credibilità.
Dobbiamo parlare di club di prodotto, riposizionamento, riorganizzazione dei servizi, riqualificazione del paese, dobbiamo passare insomma dal turismo di destinazione a quello per motivazione. Non sarà un lavoro breve poiché partiamo da una situazione compromessa, ma abbiamo tutti gli elementi necessari e la certezza di un risultato, dovrebbe motivare il settore dell’ospitalità e quello imprenditoriale a migliorare la qualità dell’offerta, che sai meglio di me, essere un elemento imprescindibile.
Ma, ad oggi abbiamo un problema, perché sappiamo che solo un’Amministrazione caparbia e competente può dar vita a questo nuovo percorso e ahimè, non è il nostro caso.
Il Sindaco un giorno parla di città dello sport, un altro di città della famiglia, senza sapere quali siano le reali esigenze di questa tipologia di target e senza avere in qualche modo condiviso l’idea con il settore dell’ospitalità chiancianese. Dopo otto anni, siamo ancora fermi ai titoli.

L'analista ha detto...

Caro signor Piccinelli, lei dice che A.C. è ancora ferma a titoli (e sono pienamente d'accordo)..
Ma lei invece che propone?

- "Bisogna passare da un turismo di destinazione a uno di motivazione" che cosa vuol dire in concreto?
- Quale dovrebbe essere questa "motivazione" e in che modo è differente dalla "destinazione"?
- Che cosa è un "club di prodotto"?
- Quali sono le best practices a cui dobbiamo ispirarci come dice lei?

Ci parli di cose concrete, sennò si ferma ai titoli come i suoi rivali;)

Mazzetti Stefano ha detto...


-picci.... è una questione di come si vorrebbe vedere "Chianciano da grande", e fare o tentare, azioni per raggiungere obbiettivo.
Di Marchetti , ma un po della Giunta in generale , come è noto penso che tema sul tema"turismo" siano davvero, ma davvero, incompetenti,ma se avessero voluto , potevano agire su suggerimenti di "ESPERTI" che ci vivono ti turismo, non solo che lo conoscono, perchè mentre le idee filosofeggianti turismo possono anche essere "belle", ottenerci risultati passa attraverso le dinamiche di gestione delle aziende, quindi matematica, personale,aperture, etc....cioè solo le cose che conosce chi turismo lo FA!!!non chi lo "pensa e basta".
siccome in 8 anni , la soluzione fare o tentare cose diverse con parere di "chi ci suda e vive di turismo",insieme a esperti vari poi di marketing etc etc... non hanno reputato opportuno farlo,quindi il problema penso sia proprio nella "visione di Chianciano da grande"....che a questo punto, davvero non capisco quale possa essere nei loro obbiettivi..vedendo azioni passate , a me sembra un mix di "TUTTO E NIENTE" senza nessun criterio o logica....ma sono pareri....il mio è questo,penso il loro sbagliato, magari sbaglio io ci sta, nessuna presunzione di pensare bene io male loro......, baso il mio parere sulla matematica e i numeri,che non sono interpretabili.....e sono MOLTO MOLTO NEGATIVI, negarlo è davvero incomprensibile , e secondo me... siamo al limite...peggiorare ancora renderebbe difficilissimo "risollevarsi dopo", quando TANTISSIME aziende in mano a tribunali avranno l'impossibilità di fare quello che sarebbe opportuno per "turismo", invece di fare quello che necessario che chiede banche,tribunali,e creditori.
secondo me l'operato su turismo della p.a.----sta diventando DAVVERO PERICOLOSO, ma è sempre un mio parere che non conta un cazzo.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Sapevo che primo o poi, avrei parlato con l’analista :)

Ti rispondo volentieri, lo faccio sinteticamente perché su questo tema, abbiamo pubblicato un numero speciale del nostro giornalino con il titolo “Destinazione Chianciano Terme”. Credo tu possa recuperarlo anche dal blog. Spero che gli altri, che hanno letto ormai più volte queste cose, non mi mandino a quel paese…

Una volta il turista sceglieva la propria vacanza per ciò che la destinazione, rappresentava in senso generale, oggi non gli basta più e sceglie in base alle motivazioni che siamo in grado di mettere nella nostra proposta. Ad esempio una delle tendenze più note è la volontà dei turisti di vivere durante la propria vacanza, un’esperienza legata al cibo o al vino, che poi alcuni evolvono fino ad arrivare a far vivere al proprio cliente, un’esperienza diretta che sia la raccolta delle olive o la vendemmia, che quelli bravi chiamano “turismo esperenziale”.
Cosa possiamo offrire a Chianciano? Enogastronomia di qualità? certamente, Terme e Benessere? direi di si, un territorio meraviglioso? (e tra l’altro già molto desiderato) senza alcun dubbio… e poi cultura, arte, musei, sport... insomma abbiamo tutti gli elementi necessari per costruire una motivazione forte all’interno di un prodotto turistico. Ovvio, che lo stesso prodotto deve essere ben strutturato, ben organizzato e successivamente, ben promosso.

Non possono tuttavia gli operatori lavorare singolarmente (non dovrebbero farlo nemmeno i vari Comuni), non deve farlo l’Amministrazione, ecco perché sono nati i club di prodotto.
Con la creazione dei club di prodotto si è cercato appunto, di far dialogare più imprese di una stessa destinazione, andando ad analizzare le caratteristiche di ognuno e poi a scegliere in maniera consapevole, i target a cui riferirsi, sempre muovendosi all’interno di un unico prodotto ben definito.

Anche qui, giusto per fare un esempio, alcuni elementi possono essere per tutti uguali, tutte le strutture infatti hanno la possibilità di offrire un’enogastronomia di filiera corta (che dovrebbe diventare un brand), ma solo alcuni potranno strutturare il proprio albergo o agriturismo con uno spazio per manutenere le biciclette e conseguentemente rivolgersi a quel tipo di target, e solo alcuni avranno le caratteristiche giuste per parlare ad un turista della terza età, che sarà interessato al settore termale…e così via…
Ma la sera, se c’è un concerto o uno spettacolo al teatro, o la passeggiata nei nostri viali, l’interesse dei vari target, coincide di nuovo.
Ci sarebbe da scrivere molto su questo tema ma insomma, quali siano i vantaggi, tanto economici, quanto promozionali è abbastanza intuibile.

Naturalmente possiamo mettere in moto questo processo, solo a condizione che il paese venga riqualificato, parliamo naturalmente di manutenzione ordinaria e abbattimento dei volumi in degrado o recupero di quelli considerati strategici o interessanti anche per qualche investimento.

Mi rendo conto (e mi scuso) che per sintetizzare la questione, forse sono stato poco chiaro e aggiungo che siamo consapevoli che non tutte le nostre idee siano giuste, ma se c’è una possibilità di immaginarci un passaggio dalla situazione attuale a quella di un futuro possibile, è solo attraverso il dialogo e lo studio delle idee di tutti.
Tutto qui.

L'analista ha detto...

Piccinelli, la ringrazio molto della sua risposta!

Pur non condividendo del tutto quello che scrive, apprezzo tantissimo che si diano risposte alle domande che vengono poste dai cittadini, al contrario di ciò che fa A.C. (beccandosi poi, giustamente, le accuse di omertà). Anzi no, loro rispondono solo quando è conveniente per loro, mi correggo.
Andrò a ricercarmi il giornalino, temo di essermelo perso.

Ora che vedo che ha le idee chiare, su con l'opposizione, fronteggi questi pazzi scriteriati che riempiono soltanto le tasche dei loro preferiti.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Chianciano Terme al TTG di Rimini
Federterme, Toscana Promozione Turistica, Fondazione Sistema Toscana e l’Assessore Regionale al Turismo Leonardo Marras insieme oggi pomeriggio al TTG di Rimini, nello stand della Regione Toscana per una campagna promozionale sulle Terme Toscane che si sono accreditate per il Bonus Terme, vera e propria star delle richieste turistiche per l'inverno.
Presente anche l'AD di Terme di Chianciano, il Dr Martellozzo, che ha partecipato alla presentazione proprio per esporre l'azione combinata tra Federterme e gli organismi toscani di promozione turistica: Federterme ha infatti messo a disposizione con una landing page specifica i riferimenti delle terme toscane associate e accreditate per il bonus terme, e Fondazione Sistema Toscana attraverso il suo portale Visit Tuscany ne promuoverà il contenuto, facendo il massimo per intercettare in rete il grande interesse nazionale per il BONUS TERME e convogliarlo anche sulle destinazioni termali toscane. In questo senso è importantissimo il lavoro preparatorio che le Terme di Chianciano stanno svolgendo per essere pronte a cogliere questa occasione (le procedure non sono affatto semplici) e risulta quindi fondamentale il contributo erogato dall'Amministrazione di Chianciano Terme proprio per sostenere quanto più possibile le azioni di promozione specifiche alla raccolta di interessi e prenotazioni sul BONUS TERME, che insieme abbiamo inteso cogliere anche come un'occasione di promozione di tutto il territorio.
Ricordo a tal proposito la presentazione del progetto BONUS TERME a CHIANCIANO, prevista per il 19 ottobre ora 10 al Teatro Caos.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 14.10.2021

Oggi registriamo l'avvenuta guarigione di un non residente domiciliato c/o la struttura sanitaria Covid-19, pertanto il quadro sanitario attualmente in atto nel territorio comunale si aggiorna nel modo seguente:

➕ Casi POSITIVI n. 1
⭕🏠 Casi sottoposti a misura di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 5 (cinque)

Anonimo ha detto...

Questi pazzi scellerati si fronteggiano solo con la magistratura!!

La Nazione.it ha detto...

Bonus terme, il rilancio è qui Patto fra Comune e operatori

Martedì si terrà ’incontro al Teatro Caos per discutere del futuro del settore. E Federterme punta sui mercati esteri: "Ora pensiamo a un polo europeo"

Martedì il Comune ha invitato tutti gli operatori economici a un incontro per presentare gli ultimi strumenti promozionali messi in campo, primo fra tutti il bonus terme. All’incontro sarà presente la Società Terme di Chianciano, principale destinatario della campagna nazionale, e collettore dell’interesse per il prodotto turistico Terme e Territorio. L’incontro avverrà presso il Teatro Caos. L’obiettivo del Comune: dialogo con gli albergatori e commercianti.

"Nell’occasione verranno rappresentate le azioni previste e le campagne integrate progettazione e sarà fondamentale il vostro apporto nella discussione volta alla migliore realizzazione ed amplificazione delle stesse azioni sul territorio".

Il tutto si svolge alla vigilia dell’introduzione del ‘bonus terme’, la misura prevista introdotta dal Governo e potenziata con i finanziamenti aggiuntivi del Sostegni bis. Il bonus sarò destinato a tutti, senza limiti di Isee o legati al nucleo familiare.La cifra prevista è di 200 euro a persona e potrà essere richiesto rivolgendosi direttamente alle strutture che dal 28 ottobre si saranno accreditate sulla piattaforma online di Invitalia.

Lo stanziamento complessivo previsto per l’intervento è di 53 milioni di euro, 43 stanziati inizialmente con il dl agosto e ulteriori 10 milioni finanziati quest’anno. Proprio questi 10 milioni rappresentano il tesoretto mai speso e destinato al bonus vacanze dell’anno scorso. Una cifra che potrà dare nuovo impulso al settore termale. Ma per fare in modo che il vento soffi dritto in poppa serve programmazione. Per questo la lettera, a firma dal sindaco di Chianciano, specifica che saranno anche consegnati materiali a sostegno della campagna promozionale. L’incontro si terrà il giorno dopo la conferenza stampa di Federterme a Chianciano sul tema dell’internazionalizzazione ed il Pnnr. L’obiettivo è creare un polo termale europeo, sostenuto anche dall’Ice, che vede nel settore termale italiano un potenziale di sviluppo importante.

Saranno due giorni dedicati agli scenari futuri che vedono protagoniste le terme Sempre in quelle giornate l’offerta del wellness sarà presentato dalle strade del vino nobile, protagoniste al Buy Tuscany ed al FamTrip nella valdichiana senese e di nuove tutte le terme del territorio protagoniste.