e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

martedì 21 luglio 2020

Chianciano: Estate 2020 la guerra dei Babbo Natale



Nell'estate post covid, caratterizzata dalla convivenza con il virus, uno dei settori economici più colpiti è sicuramente il turismo. 
In questa stagione anomala alcune zone turistiche provano a rialzare la testa, cercando di rilanciarsi, facendo promozione con tutti gli strumenti possibili, spot, servizi nei telegiornali, sponsorizzando meteo, rilanciando i propri prodotti enogastronomici ect. 
Chianciano Terme, che vive una crisi ormai ventennale, è rimasta per l'ennesima volta immobile e stenta a ripartire, molte le aziende ancora chiuse, poche le presenze, mentre nei dintorni un po di movimento si comincia a rivedere, certo solo i fine settimana in modo più marcato, timidi segnali, ma si notano. 
Qui invece di pensare a come rilanciare il nome di Chianciano per la stagione estiva di quest'anno e futura non andiamo oltre ad iniziative come il cinema in varie declinazioni, drive-in con film d'essai e cinema all'aperto per il centenario di Fellini, con promozione affidata a comunicati e amicizie facebook, senza neanche l'ombra di una campagna pubblicitaria o strategia di marketing, ma la cosa più angosciante è la guerra tra organizzatori per il Natale. 
Lo scontro si è consumato in una delle tante riunioni dove alcuni commercianti si sono scontrati con l'Amministrazione per il Natale, tra il Sindaco che ha imposto il paese di Babbo Natale di Paolo Grossi a Sant'Elena (un ritorno alla prima edizione) e Roberto Esposito capofila di altri commercianti che proponevano il Natale dei Natali dai giardini al centro storico. 
Non voglio entrare nel merito della discussione, ma perchè non mettersi d'accordo per fare due eventi magari uno a natale ed uno per la prossima stagione estiva cominciando a promuoverlo in anticipo visto che il Natale dei Natali proponeva una campagna mediaset con un buon trattamento? E più che altro, perchè tutto questo interesse nel voler organizzare l'evento di Natale? Quali gli interessi in gioco? Quasi fosse quello l'affare più redditizio......... 

Ma nessuno si preoccupa di far riaprire le aziende di Chianciano Terme. 


Saluti, 


Valtubo

53 commenti:

Oreste Castrini Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

SI LE TERME, MA NON SOLO TERME

Proviamo a ricordarci come era Montepulciano prima della fine anno 1980/90.

Fin dalla fine del 1960/70 si insediarono vari uffici statali, l’ufficio del pubblico registro, delle imposte, (oggi concentrato uffici imposte dirette) il tribunale. La posizione predominante è sempre stata una sua caratteristica, il suo centro storico i suoi palazzi storici con le cantine ecc. Oggi vediamo non più il vecchio paese con vecchi impianti e strade rotte con pochissime attività. Noo oggi vediamo un paese con i suoi impianti funzionanti le sue vie tutte piastrellate come erano nel passato, con molte attività di ogni tipo, con i suoi parcheggi, è un paese vivace frequentato da molti turisti nazionali ed esteri. Tutto grazie a un sindaco di nome Colaianni e della sua amministrazione, questi nel tempo di 2/3 anni portarono a termine i lavori di rifacimento della rete idrica, fognaria, impiantistica, e della pavimentazione di tutto il centro storico, Tutto questo permise di rivitalizzare il paese, con i risultati di oggi .

Chianciano Terme con i suoi impianti termali, le piscine i suoi parchi , il palazzetto dello sport, il suo Museo il centro storico e altre cose non secondarie, con una rete viaria di tutto rispetto. Viene pensato, evidentemente nel passare degli anni si la crisi che da anni ci colpisce e ci condiziona a non reagire. Ma dobbiamo ammettere che vi è stata una continua divisione, e un disinteresse generale ad impegnarci seriamente per migliorare la NOSTRA situazione locale. Forse è arrivato il momento di cambiare, non possiamo perdere altro tempo. E’ per questo che a breve è necessario fare quello che fu fatto a Montepulciano nell’anno sopra indicato, per noi e per i possibili investitori e perchè nò, nuovi residenti. Chianciano T. si trova con una viabilità da riorganizzare, ma non può se prima di asfaltare, non effettua lavori alla rete idrica, fognaria, e predisporre per il passaggio di cavi, per poi passare alla pavimentazione per le strade con il manto bituminoso, magari anche una pista ciclabile, diverso il centro storico pavimentato con i prodotti adeguati. Possibilmente individuare una nuova destinazione alla stazione carburante AGIP attualmente adiacente all’istituto scolastico PERICOLOSO, così la piazza dei giardinetti possa essere migliorata e resa utile al centro storico. Il centro storico può essere reso interessante per investitori e per nuovi residenti se si effettuano dei lavori come il ripristino della Porta dal viale del Trasimeno, con i dovuti parcheggi i suoi giardinetti, tolta quella vegetazione disordinata, istallare una illuminazione con fari dal basso verso le mura antiche “le vediamo in molti luoghi risaltano la parte antica”.

Giusto che si pensi ai finanziamenti, ma con una adeguata Progettazione i finanziamenti si possono individuare, da considerare che si tratta di opere pubbliche, quindi oltre ai canali “normali” Fondi Comunitari, la BEI, la Regione , cassa Depositi e Prestiti, vi sono dei Fondi speciali con particolari servizi. Questa amministrazione non può rinviare , i lavori sono urgenti oltre che a modernizzare e migliorare il paese porta lavoro per gli artigiani le imprese del posto . Credo giusto che per questo sia indispensabile la collaborazione di tutti, ne va del NOSTRO interesse.

Oreste Castrini
Euroservice Solutions

Tutti per la ripresa di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

... gatta ci cova.... rinunciare alla promozione su Mediaset, per "imporre" Paolo Grossi? Sarebbe da vederci chiaro, ma difficilmente si riescono ad avere messaggi chiari da questa amministrazione, soprattutto spiegazioni plausibili..... mah, tant'è.... speriamo che alle prossime amministrative la Lega e FdI siano in grado di trovare qualcuno DAVVERO presentabile per mandare a casa, una volta per tutte, questo PD 2.0 travestito da Civica

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Anonimo 18 luglio 16,56
Tutto quello che hai scritto può essere condivisibile, ma è un argomento quello di trovare i colpevoli, che abbiamo già diffusamente sviscerato e che oggi dobbiamo accantonare per fare spazio all’individuazione delle ipotesi risolutive e quelle tutti noi, ce le aspettiamo da chi amministra.

Anonimo 20 luglio 9,44
Mi rendo conto che sia cambiato qualcosa rispetto al passato e al nostro senso di appartenenza al paese, tuttavia ho sempre pensato che nella vita come nello sport o nel lavoro le più grandi soddisfazioni arrivino nel momento in cui tu riesci a trasformare un momento negativo in un’opportunità e sono convinto che prima o dopo, anche noi a Chianciano ci riusciremo.

Valtubo
L’emergenza sanitaria ha modificato in maniera inaspettata le scelte turistiche e momentaneamente alcune nostre abitudini, questo deve spingere un’Amministrazione, pur tenendo sempre fissa la barra del timone sugli obiettivi di medio/lungo periodo, a cambiare i programmi a breve. Spiace invece rilevare che sia rimasta ferma sull’idea di destagionalizzare, quando non abbiamo affatto una nostra stagione…
In questo momento mi sarei concentrato sul trovare un modo per provare a salvare quello che rimane di questa stagione surreale che mette a rischio diverse aziende e non programmare un Natale che ad oggi (a prescindere della manifestazione che non condivido) appare molto incerto a causa del covid.
Ma fortunatamente per voi, non siamo noi ad amministrare e sicuramente ha ragione Marchetti.
Non mi ha stupito tuttavia l’arroganza emersa nella riunione che hai citato, è evidente che l’Amministrazione ha preso un accordo pluriennale e dunque non vuole ascoltare altre proposte, anche se arrivano da imprenditori di Chianciano che l’hanno sostenuta… Peccato perché se corrisponde al vero, la promozione su Mediaset mi sembrava positiva ed anche l’evento sicuramente andrebbe pesato per capire che target si rivolge e tutte quelle analisi che si fanno in questi casi.

Anonimo ha detto...

Ma visto tutto ciò che ha combinato Paolo Grossi gli anni precedenti sul serio continuiamo a dargli lavoro??? Ci siamo scordati il triste Grinch??
Che quando capì che in centro storico non poteva guadagnare l'ha abbandonato a se stesso??? E 15000 per il drive in solo per promuovere il suo show?
Ma veramente si fa un accordo pluriennale con questo personaggio???
Io farei una raccolta firme contro questa buffonata e supporterei il programma proposto da Roberto Esposito.

TOPO DI FOGNA ha detto...

Anonimo delle 14,28 invece di scrivere "farei una raccolta di firme" FALLA!!!! O aspetti che siano sempre altri a muoversi per te? Sei buono solo a scrivere sul blog? Datti da fare.... se pensi che sia bene fare una raccolta di firme, prendi carta e penne e comincia tu..... questa è la vostra mentalità.... LAMENTARSI SEMPRE E POI ATTENDERE CHE SIANO ALTRI A MUOVERSI.... E LAMENTARSI ANCORA....

Anonimo ha detto...

Fino a quando i Chiancianesi resteranno sempre supini davanti alle sciagurate scelte dell'amministrazione Comunale senza ribellarsi mettendo in atto una protesta unita e seria non cambierà mai niente .
Completamente inutile continuare a lamentarsi nel Blog se non abbiamo il coraggio di manifestare il nostro dissenzo, il Sindaco e company continueranno a fregarsene del parere dei Cittadini di Chianciano .
Questo andava fatto già da molti anni ma se per una volta saremo in gardo di farlo forse i Chiancianesi verranno ascoltati da questi politici arroganti.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

“Lotteria Chianciano Terme”: primo premio una auto Ford Fiesta 1.1.

Fabio Nardi: “Un incentivo per le attività produttive con un primo premio importante e presentando il biglietto della lotteria nei negozi che aderiscono si riceve uno sconto del 10 per cento sugli acquisti”.

Sta per partire la “Lotteria Chianciano Terme”, un’iniziativa organizzata dalla Confraternita di Misericordia di Chianciano Terme a cui hanno aderito il Comune di Chianciano Terme e diverse associazioni di categoria della stazione termale (Pro Loco di Chianciano Terme, Articolo 93, Confesercenti, Confcommercio, CNA). In palio, come primo premio, una autovettura Ford Fiesta 1.1. 75 CV benzina Connected; il secondo premio è un soggiorno di quattro notti per due persone a Chianciano Terme; il terzo premio, due ingressi con cena alle Terme Sensoriali. I biglietti in totale sono solo 3000 e si possono acquistare ad Euro 5,00 cadauno. L’estrazione della lotteria verrà effettuata presso la Sala Consiliare del Comune di Chianciano Terme mercoledì 30 settembre 2020 alle ore 10,00, alla presenza delle istituzioni. Inoltre, chi acquista un biglietto ha diritto allo sconto del 10 per cento sugli acquisti effettuati (biglietti non cumulabili), presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa, facilmente individuabili in quanto espongono la locandina di adesione all’ingresso.

“Con questa iniziativa - afferma l’Assessore alle Attività produttive del Comune di Chianciano Terme, Fabio Nardi - vogliamo dare un valore aggiunto a quanti, residenti e turisti, fanno acquisti nei negozi della città termale che, presentando il biglietto della ‘Lotteria Chianciano Terme’ ricevono uno sconto del 10 per cento sugli acquisti effettuati nel negozio scelto. Un incentivo in più per coloro che acquistano negli esercizi convenzionati con un primo premio importante”.

I biglietti saranno reperibili in tutte le attività commerciali convenzionate di Chianciano Terme che hanno aderito, ma anche presso le due sedi dell’Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica (Piazza Italia n. 67 e Via Casini n. 27) e le strutture di Terme di Chianciano S.p.A. (Parco Acquasanta, Piscine termali Theia).

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Fa un po’ sorridere l’idea di un Chiancianese o di un Poliziano che vincono il soggiorno a Chianciano. Fa un po’ meno sorridere e mi rivolgo all’Assessore Nardi, offrire un’immagine francamente poco elegante del nostro paese. Stiamo uscendo da una pandemia che ha messo in grave difficoltà le famiglie sotto l’aspetto economico e noi regaliamo come primo premio di una lotteria, una macchina?
Capisco la volontà di voler essere attrattivi, ma credo che la decenza dovrebbe far pensare piuttosto a 100 premi da 100 euro in buoni per la spesa o perché no per la benzina o ad altre iniziative solidali che ci farebbero venire a tutti, voglia di comprare un biglietto.
Ma forse serviva la macchina a Babbo Natale?

Mirko Rossi ha detto...

Ma gli operai del comune non li controlla più nessuno???
Vederli oziare appoggiati al proprio mezzo ieri in via Ticino mi a veramente fatto disgusto!
Ora capisco perché Chianciano è diventato il Bronx... se non riparte un pochino il decoro urbano dove andremo a finire??
Mirko Rossi

mazzetti stefano ha detto...

boh...... io devo trovà il modo di rifrulla il cervello perchè, gia non sono una cima,poi è caldo, poi un piove, poi c'è stato covid e c'è ancora, poi un mi ci raccapezzo e mi intreccio,......l'unico neurone maschio che rimbalza inizia a cedere .......e un trovo il verso di capicci un emerito uccello per diabetici......

Anonimo ha detto...

Casomai montepulcianesi

Luca ha detto...

Se è vera la storia che circola a Chianciano Terme sulla possibilità di fare una pubblicità nelle reti Mediaset, quel qualcuno che non vuole cogliere questa opportunità ne dovrà rendere conto !!!

Anonimo ha detto...

al tg 2 hanno fatto pubblicita al museo di montepulciano

Anonimo ha detto...

Ma le reti Mediaset quali sarebbero? Ma poi in che fascia oraria?
No perché fare promozione su mediaset extra alle 23 non è proprio tutta sta cosa meravigliosa, ma piuttosto inutile.
Se poi parliamo di canale 5 o italia 1 all'ora di pranzo o cena, allora si.
Che poi per fare promozione nel 2020 bastano i social ma noi ancora abbiamo il cervello anni 90.
Pora Chianciano

Anonimo ha detto...

Io comunque senza sapè ne legge e ne scrive, tra il Natale del pistoiese ed il Natale del napoletano, preferisco quello di Montepulciano

Anonimo ha detto...

Oh bravo besino vai su pe la salita

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Promuovere il commercio di prossimità con un concorso a premi finale e l’estrazione di una autovettura Ford Fiesta 1.1. 75 CV benzina Connected prevista per il 30 settembre alle ore 10 presso la Sala del Consiglio del Comune di Chianciano Terme: compriamo dai nostri commercianti e artigiani, vita della nostra città, aiutiamo l'economia locale e favoriamo, l'occupazione dei lavoratori Chiancianesi (e non).

Tanti negozi, un'ampia offerta merceologica, personale accogliente e la possibilità di tentare la fortuna.

Da soli si cammina veloci, ma insieme si va lontano...

#iocomproachiancianoterme #piubellacosanonce #lavitaebella

Anonimo ha detto...

Sig Sindaco
Come al solito non ha capito la situazione in cui ci troviamo.
SIAMO alla canna del gas e lei fa una lotteria.
Si rende conto che molti esercizi non potranno aprire perché non essendoci turisti non ci sono entrate ma solo spese?
Si rende conto che mettendo in ginocchio famiglie intere che non sanno come arrivare a fine mese?
Tutti le dicono di promuovere il turismo, ancora una volta butta via soldi e non si interessa dell’unica entrata che abbiamo. Come può pensare che noi compriamo cose non indispensabili se non paghiamo IMU, TARI, EQUITALIA e sovente facciamo aspettere i fornitori perché non abbiamo liquidità?

Anonimo ha detto...

Andrea hai degli accordi con Grossi e ci prendi per il culo con le tue riunioni a senso unico fai quello che vuoi ma ricordati che se non vengono turisti la tua macchina non aiuta l’economia, sottrai soldi nostri per le solite cazzate
Noi dobbiamo avere una città piena di gente non un cimitero.

Anonimo ha detto...

Marchetti vai a casa, ci metti sul lastrico, le terme chiuderanno, gli alberghi e negozi pure.
Tu fai il drive-in e la lotteria.
Abbiamo bisogno di criterio razionalità.
Ci vuole la CORTE dei CONTI, stai mandandoci al macello.

Anonimo ha detto...

Andrea tu dici che insieme si va lontano. Tu fai quello che vuoi hai mandato al diavolo mazzetti e Esposito. Con te si va verso un fallimento col biglietto della lotteria e in macchina al drive-in col tubo di scarico nell’abitacolo. Almeno mi ammazzo da solo, senza il tuo disastroso aiuto.

Anonimo ha detto...

Caro sindaco marchetti così amante degli slogan promuovere il commercio con l'estrazione di una macchina a me me pare na stringata. Lei da solo va di molto piano e insieme ai suoi amici colleghi va all'indietro come i gamberi.

Unknown ha detto...

Chianciano Terme è parte, come tutti gli altri paesi e città, di un sistema malato, forte con i deboli, debole con i forti e lo stiamo vedendo tutti. E' il sistema che va sconfitto, solo con la consapevolezza e l'impegno si può abbattere, solo con l'ideale possiamo alzare la testa, ad oggi invece regna la paura e l'omertà....

Pochissimi giuristi si sono espressi in merito al prolungamento dello stato d’emergenza fino al 31 Dicembre annunciato dal Premier Conte: così come pochi hanno sollevato dubbi sulle legittimità costituzionali delle scelte del Governo in questo periodo di lockdown.
L’opinione pubblica anche sembra assuefatta ai Dpcm del Presidente del Consiglio e del Governo che ripete o fa ripetere come un mantra a qualche medico, oramai da tempo, il pericolo di una “probabile” ripresa del Covid 19, in autunno.

Dopo mesi di “bombardamento” mediatico sui morti, su quanto siano stati bravi e responsabili gli italiani, ora che non fa più comodo, si accantona l’appello alla coscienza civica e si fa politica col senno del poi e con le previsioni.

L’unica certezza che abbiamo invece purtroppo è quella che sarà un autunno caldo, di lotte sicuramente, perché la mancata cassa integrazione per tantissimi lavoratori, la chiusura di piccole aziende, di attività commerciali e di operai non protetti e che stanno subendo maggiormente la crisi, rivelerà gli effetti negativi maggiori, proprio a settembre e a ottobre.

Come al solito il vago richiamo a una coscienza civile che certo difetta nel nostro Paese, non basta.

Essa, se non accompagnata da una coscienza politica che dovrebbero dare i partiti, resta solo sulla carta.

Ma la situazione economica del Paese chiederà a breve il conto ma nessuno ancora una volta sembra preoccuparsene.

Eppure questi mesi hanno già dimostrato come varie categorie più deboli, stiano in difficoltà e stiano pagando da sole gli effetti della crisi. Esse saranno come sempre le uniche a pagare, perché sono esse a produrre la ricchezza del Paese.

I lavoratori e il ceto medio proletarizzato che il Partito Comunista difende oramai da solo proponendo una alleanza strategica non si accontenteranno di conferenze stampa addomesticate, di qualche spicciolo e della propaganda.

Essi non rientrano nella generica e vaga categoria di cittadini ma hanno una coscienza superiore e definita, quella di classe che li porterà grazie al Partito Comunista a convogliare le lotte verso un unico obiettivo e a fare alleanze sociali per tutelare i propri interessi e per rilanciare le loro proposte.

Solo i lavoratori potranno, guidati con coscienza politica, rivendicare per loro stessi la gestione della crisi, solo il Partito Comunista indica loro la via per gestire da soli loro luoghi di lavoro, per socializzare i mezzi di produzione e per guidare il Paese. Le elezioni regionali in Toscana sono solo un passaggio per la nostra idea di costruzione del Partito, la lotta va fatta ogni giorno, non solo poco prima e durante le elezioni.....

Due cittadini oggi: Uno dice: "Hai visto? Hanno asfaltato a tratti la provinciale per Radicofani e hanno anche tagliato l'erba....e dice che il Ponte della Ribussolaia lo aprono nel 2023....bè dai poteva andare peggio...." L'altro risponde: "Le elezioni si avvicinano, le insegne luminose attirano gli allocchi...."


Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Non voglio sembrare ridondante, ma continuo a pensare che se dobbiamo comprare dai nostri commercianti come scrive il Sindaco, allora la macchina acquistata a Chiusi sembra un controsenso e se il totale della vendita dei biglietti si aggira potenzialmente sui 15.000 euro, aver fatto 150 premi con buoni da spendere in qualsiasi esercizio di Chianciano (ristoranti, aziende, negozi, distributori) forse avrebbe “moltiplicato” l’incasso per molti di loro. O no?
Magari siamo ancora in tempo...

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente con il suo pensiero.

Anonimo ha detto...

Madonna che due coglioni. Gli stessi due "perditempo" che da anonimi scrivono le stesse cose, utilizzando tra l'altro sempre le stesse parole. Fatevi una vita, che quella che avete fa veramente schifo. Dicevate le stesse identiche cose del sindaco anche prima delle nuove elezioni che hanno riconfermato Marchetti con più voti della volta precedente.

Terme di Chianciano ha detto...

Chianciano, le Terme nella magia del cinema di Fellini

Il 31 luglio si inaugura la mostra fotografica in collaborazione con Ansa e prende il via un intenso programma di spettacoli, cinema all’aperto, ballo, sport e musica nel Parco Acqua Santa, ricordando il centenario della nascita dell’inventore della Dolce Vita. Ospiti Sandra Milo e Sebastiano Somma

Una estate intera dedicata a Federico Fellini nel centenario della sua nascita: Chianciano Terme ricorda così l’inventore della Dolce Vita che ambientò “8 e 1/2” nel parco termale Acqua Santa, inaugurando il 31 luglio alle ore 18,30 la mostra fotografica realizzata con Toscana Promozione e diffusa nella grande location verde dal titolo “Chianciano, le Terme nella magia del cinema di Fellini”, Mostra realizzata in collaborazione con Ansa.

Si inizia il 31 luglio alle 21 con il concerto Sognando Fellini della Banda Storta, che accompagnerà l’inaugurazione con musiche tratte dai film del Maestro.

In agosto e settembre il Parco Acqua Santa sarà il centro nevralgico di Chianciano Terme ed ospiterà, oltre alla mostra, un intenso programma di spettacoli ed animazione quotidiana per gli ospiti termali ed i visitatori di ogni età.
Il lockdown non ha fermato il desiderio di celebrare i 100 anni dalla nascita di Federico Fellini, il regista della Dolce Vita, profondamente legato alla cittadina ed ospite abituale dei suoi parchi termali che lui amava frequentare con la moglie Giulietta Masina per vacanza e cura.
Il filo che lega le Terme di Chianciano al cinema non si è mai interrotto tanto che in questi giorni fino al due agosto, sono in corso nel Parco Acqua Santa le riprese del film “La sconosciuta”, tratto dal libro dell’autore e regista Fabrizio Guarducci, una storia ambientata nel corso del recente lockdown, quando la vita una piccola città viene vivacizzata dall’arrivo di una affascinante sconosciuta. Il barista del paese è il noto attore Sebastiano Somma.
E Sandra Milo, l’attrice fra le preferite del maestro riminese, sarà ospite il 3 settembre 2020 del concorso “Miss Reginetta d’Italia”, giunto alla decima edizione e del Concorso “Miss Reginetta Over” che punta sulle donne dai 30 ai 60 anni suddivise in tre categorie: Junior, Lady e Senior.
“L’intrattenimento culturale e l’animazione sportiva - sottolinea Mauro Della Lena, Direttore generale di Terme di Chianciano - è da sempre una delle motivazioni di viaggio per chi sceglie la destinazione Chianciano Terme per le proprie vacanze di cura, benessere e remise en forme. Per questo, anche in una fase cosi delicata di ritorno alla normalità dopo l’emergenza Covid, abbiamo lavorato per progettare un programma rispettoso delle direttive anticontagio, che noi riusciamo naturalmente a garantire grazie all’ampiezza degli spazi verdi dei nostri parchi e quelli interni dei nostri stabilimenti. Nel Parco Acqua Santa - dove Fellini ambientò “8 e 1/2” una delle opere più iconiche del cinema internazionale del ‘900 - offriamo un programma giornaliero di intrattenimento, sport e svago per ritrovare il benessere totale corpo mente, del quale sentiamo tutti ancora più bisogno in questo periodo storico”. (segue)

Terme di Chianciano ha detto...

Continua il Sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti “L’emergenza che stiamo affrontando ci ha costretto in un brevissimo arco di tempo a ripensare i concetti di socialità e aggregazione e ci ha richiesto di organizzare diversamente anche il settore dello spettacolo e della cultura. Per fronteggiare questa fase difficile e per proporre un nuovo metodo di fruizione che sia davvero sicuro per ogni partecipante abbiamo pensato di valorizzare ulteriormente le nostre aree verdi: i parchi e i nostri spazi aperti garantiscono in modo pressoché naturale di rispettare i criteri di contingentamento e consentono ai cittadini e ai turisti di vivere gli eventi programmati in totale sicurezza. Chianciano Terme riparte, quindi, anche grazie agli eventi e alla sinergia messa in campo dal Comune, dalle Terme di Chianciano e dalle associazioni di categoria e di volontariato presenti sul territorio. Riconosco con orgoglio che ci siamo confermati una Città viva e dinamica. La ripartenza di quest'estate speriamo possa anticipare un autunno e un inverno altrettanto interessanti”.

Un calendario ricco di eventi con, fra l’altro, una rassegna felliniana di cinema all’aperto, spettacoli con musica e teatro, ma anche tanto ballo e sport anche per principianti con sessioni di yoga chair il venerdì mattina.

Il programma prevede sessioni di ginnastica dolce ogni mattina - ad esclusione della domenica - il ballo, la Messa all’aperto, la musica dal vivo, la guida ragionata all’ascolto musicale, pomeriggi dedicati all’opera, al canto moderno e jazz.
“A tu per tu con il medico” è la “rubrica” per domande e risposte sulle cure termali, il Premio Fedeltà e le immancabili degustazioni di prodotti tipici sani e naturali 100% local completano il palinsesto.
I pomeriggi sono affidati ad animatori professionali per divertenti tornei e giochi di carte, tombola e cruciverba.

6, 13, 20 e 27 agosto cinema sotto le stelle con le più celebrate pellicole di Fellini, come I Vitelloni e Lo Sceicco Bianco.
21 e 22 agosto Corto Fiction sarà dedicato a Fellini, come pure il Festival Fellini Inedito, il 18 e 19 settembre, con la direzione artistica ed organizzativa di Carta da Musica, che si articola in mostre, proiezioni concerti, dibattiti e incontri, in collaborazione con Università Pontificia Salesiana.
La mostra, legata alla scoperta di 65 fotografie inedite dal sopralluogo per la sequenza del Divino Amore/Le Notti di Cabiria, film Oscar del 1957. Un ritrovamento che è diventato un libro di Jonathan Giustini. L’organizzazione del cartellone di eventi, spettacoli e animazione è curata da Combo Produzioni.
Terme di Chianciano, info e prenotazioni 057868501 o fellini100@termechianciano.it 
Per ogni singolo accesso ai servizi termali viene effettuato un triage che escluda febbre e sintomi influenzali; la sicurezza è garantita.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Studi di marketing ci dicono che il nome di Chianciano Terme grazie alla sua diffusione negli anni passati è conosciuto anche dalle generazioni più giovani ma, sebbene un’ampia percentuale lo conosca, non saprebbe tuttavia collocarlo su una cartina geografica.
Citazioni illustri, come quella di Totò e Aldo Fabrizi, si ripetono anche in film più recenti, questo significa che Chianciano beneficia della sua storia e che certamente in futuro sarà più facile riportare il paese a ricostruirsi una reputazione turistica attraverso un brand nuovamente noto e in maniera molto più veloce rispetto a destinazioni di nuova formazione.
E’ vero, dovremo aspettare la fine dei lavori di quest’Amministrazione o un abbandono volontario della stessa, ma la base per lavorare c’è e non dobbiamo perdere la speranza.

Jessie Carfora ha detto...

Riesco sempre a stupirmi, ma perché sono un'eterna bambina. Da cittadina comune, che paga una tari sproporzionata al servizio che riceve, continuo a non capire perché le feste, destine, festucce vengano affidate a persone che hanno dimostrato in passato di non esserne capaci, o, perlomeno, di aver sbagliato parecchie cose. Una delle attrattive del centro storico, potrebbe essere il museo archeologico, che non viene mai menzionato tra le eccellenze di questo paese. Mi è capitato di indirizzare turisti spersi nel centro storico ad andarlo a visitare e non ne sapevano nulla. Chi usufruiva del trenino, l'anno scorso, aveva come indicazione un bar pasticceria, benissimo, ma perché ignorare il museo? Villa Simoneschi non è fruibile, sempre chiusa, sarebbe un paradiso per chi volesse leggere un libro in tranquillità! Ma io sono ingenua e con la testa immersa nelle nuvole di tulle, per carità.

LOTTA POPOLARE PER IL CONTROPOTERE TERRITORIALE ha detto...

Paolo Piccinelli, ma ti rendi conto che sono 20 anni che ripeti le stesse cose? Prima le dicevi da destra, lista PDL del Prof Poggiani,poi, folgorato sulla via di HoChiMin, da sinistra con il PD (hai solo tolto una "L") e la lista civica (???) di cui fai parte.... Se fossi stato questo grande genio della politica, in 20 anni, qualcosa avresti fatto, oltre a saltare da una sigla all'altra e mettere dei parcheggi in mezzo alla strada.... Ti rendi conto che sei davvero poco credibile?

federico cognome ha detto...

l' oratore del partito comunista ha cambiato stile! l' anonimato, credo, sia di transizione!

pur di convincere qualcuno a votarlo tra un po' si firmerà con il mio nome!

Anonimo ha detto...

Anonimo 24 luglio 9.58 secondo me è la tua di vita che fa cacare ti consiglio di darti un occhiata alla lingua....secondo me è di molto marrone.

federico cognome ha detto...

Athos è una bella persona e tutti sanno che per portare qualche soldo a Chianciano c' ha rimesso la possibilità di fare politica, è stato ' fregato ' dal pdl regionale. nel frattempo però s' è preso una laurea in Filosofia, laurea su Sant Agostino! e Paolo è suo amico, come chiunque ami lo sport e abbia avuto il Prof. a educazione fisica. perchè, ripeto, Athos è una bella persona.

la lotta popolare per il contropotere territoriale o come la chiami, stride un po' riferita a un attacco su di un blog, è un po' come vedere il vecchio Ho giocare a fortnite!

Lega Salvini Premier ha detto...

Lega Salvini Premier

SABATO 25 LUGLIO dalle 10 alle 13 CHIANCIANO TERME PIAZZA ITALIA La Senatrice Tiziana Nisini incontra Albergatori ed Imprenditori del settore.

VI ATTENDIAMO

federico cognome ha detto...

noi attendiamo lei!

Stefano, almeno c' avessero comprato birre e spinelli con i soldi della tassa di soggiorno, avrebbero reso felici noi e fatto un' operazione piena di dignità per l' educazione dei giovani!!

Anonimo ha detto...

Non sai l'immenso granca... che me ne frega della senatrice!!!
Sa na sega lei di Chianciano.
Gli ha raccontato qualcosa il giorni?

federico cognome ha detto...

tiziana nisini, l' amore mai dichiarato di antonio maria rinaldi!

vorrei, se possibile fare da intermediario; se è amore è giusto e morale che sia conosciuto da tutti anche se difficile da consumarsi, essendo ormai l' economista di stanza a Bruxelles.

se davvero volete dar fondo a ogni cosa, consiglierei di spendere un po' dei soldi della tassa di soggiorno per comprare un abbonamento in alta velocità a tiziana, che possa incontrare il suo amore almeno a metà strada, che so a lione! e soprattutto senza pesare sui conti già ammaccati della lega.

ovviamente la stessa cosa si può fare al contrario, prendere l' abbonamento a antonio maria e farli incontrare che so, a Venaus! o più in giù, verso Gorgonzola o Vimercate!

federico cognome ha detto...

Lione, lettera maiuscola, soprattutto adesso che è città verde. e grazie Valerio di pubblicare anche le battute, mie e soprattutto del Mazzettone che rende i pomeriggi più noiosi, vivibili.

Anonimo ha detto...

Alla senatrice nisini non gliene frega niente di Chianciano.
Vi ricordate quando i consiglieri della regione toscana della lega hanno presentato interrogazione accusando la sinistra di gravi reati nella gestione del termalismo? La nisini era stata informata sulla mancata presa di posizione dei consiglieri regionali.
E' intervenuta ? NO!

Anonimo ha detto...

Quando la senatrice venne a Chianciano per le scorse amministrative, disse: Marchetti è uno dei nostri.
Se è vero quanto detto nel messaggio precedente, alla senatrice non interessano le sorti degli albergatori MA SOLO I VOTI. Se vuole prendere per il culo vada da un'altra parte.

Odette Casini ha detto...

Jessie Carfora Sarai anche un’ingenua, ma quanta ragione hai🌹

Jessie Carfora ha detto...

Odette Casini Menomale non sono la sola.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Lotta popolare: che io dica le stesse cose da 15 anni corrisponde senz’altro al vero, ma il fatto che in tutto questo periodo i problemi di Chianciano siano rimasti gli stessi è un dato di fatto.
Fino a che ci saranno persone con la paura di esprimere le proprie idee mettendoci la faccia, ci sarà bisogno di altre, che come me o come gli altri che hanno messo la faccia nella nostra o in altre liste che si sono alternate in questi anni, dando al paese la possibilità di scegliere.

Ma il punto non è questo, ciò che è davvero importante è capire se quelle stesse idee siano giuste o sbagliate Ecco perché sarebbe interessante conoscere il tuo pensiero sulla questione e le tue idee per far uscire il paese da questa crisi
Mi rendo conto del rischio al quale ti chiedo di esporti nel caso le tue proposte risultino innovative e funzionali, ma lo affronteremo successivamente. In quel caso ci saranno ancora 4 anni di tempo in cui avrai tutto il tempo di fare una lista e noi di farci da parte.
A te la mossa.

Anonimo ha detto...

Buongiorno ragazzi, qualcuno sa qualcosa di CROCIANI EXPERIENCE? dice che ora ci insegneranno a fare turismo

Anonimo ha detto...

Quante false promesse ha fatto la Nisini?
Quanti hanno abboccato?

Anonimo ha detto...

Concordo con te Federico!!

federico cognome ha detto...

grazie per la concordia! fa sempre piacere avere un po' di solidarietà, il sentimento più bello del mondo.

tra l' altro avete visto che meraviglia la pioggia di solidarietà al Mazzettone, ieri.

tra contadini ci si capisce anche quando apparentemente si è su sponde opposte, e questo era il bello di quella cultura, nella difficoltà e durezza della terra c' era tanta umanità e il cibo mancava raramente proprio perchè ci si aiutava.

qualcuno più saggio di me, lo chiamo " Mutuo Appoggio ".

ps. anche Spinelli lettera maiuscola.

Anonimo ha detto...

Oggi sono stato invitato a pranzo al fortuna per la campagna elettorale, ad un tratto Roberto Esposito chiede al padrone di casa se visto il fermento di tutto il paese per la campagna Mediaset, se volesse contribuire anche lui a questo evento eccezionale, la risposta mi lascia sconcertato "i miei alberghi ad agosto già sono pieni, fatela voi che ne avete bisogno!"

Anonimo ha detto...

è inutile promuovere il paese sulle reti MEDIASET senza prima dargli un "senso" (viabilità,attrazioni,decoro urbano,ospitalità e,soprattutto,unità di intenti)...il rischio sarebbe quello di far arrivare gente che poi non tornerebbe più e magari farebbe anche pessime recensioni! a mio avviso non esiste una panacea "istantanea" ed un evento straordinario o una pubblicità prestigiosa,anche se sicuramente vantaggiosa! Saranno solo e sempre palliativi senza prima un buon progetto di rilancio fatto di scelte sensate,fatto di gente che si unisce e collabora . Mettiamo insieme le eccellenze del paese(sono tante!)e facciamo un portale dove vendere Chianciano senza il rischio di fare brutte figure; eliminiamo tutto ciò che non risponde agli standard richiesti e cominciamo a fare le cose per bene...sono sicuro che piano piano si unirebbero al progetto anche gli scettici e tutti coloro che prima l'hanno criticato e magari osteggiato! tutto potrebbe partire così: nascondiamo il degrado e facciamo vedere al turista solo quello che vogliamo che veda! delimitiamo le zone di interesse e concentriamoci le attività,le attrazioni e gli eventi!

Anonimo ha detto...

Il primo tassello perché si possa provare e ripeto provare a ridare uno straccio di futuro al paese è imprescindibilmente il ritorno a casina di questa amministrazione.
Quanto di peggio si è verificato a Chianciano nella sua storia politica si è verificato in questi anni con una accelerazione costante che ci copre anche di ridicolo.
Senza rancore Marchetti go home please

Anonimo ha detto...

la Nisini, ascoltato marchetti e associazioni di categoria, ha detto:

"sarà sua cura portarle nelle sedi istituzionali opportune per trovare le soluzioni. "

Così come ha fatto con le criticità del termalismo toscano.

ottimo intervento di piccinelli che ha ricordato alla senatrice quanto le sue promesse siano solo per prendere i voti e nulla più (vedi interrogazione consiglieri regionali della lega cadute nel dimenticatoio)

Anonimo ha detto...

È grave e molto serio che i privati debbano pensare a pubblicizzare Chianciano su mediaset a causa dell’immobilismo politico.
Sono stati buttati 35000 euro per il drive-in e lotteria che non hanno niente a che fare con il turismo ed è stato come un qualunque bambino di 6 anni poteva prevedere un bidone dell’immondizia dove sono finiti i nostri euro o forse di più. Non è necessario commentare l’idea della lotteria che è demenziale. I commercianti prendono qualche biglietto per paura di ritorsioni. Altri 16000 euro buttati x auto neanche comperata a Chianciano. Marchetti invita a potenziare il commercio a Chianciano e prende l’auto fuori.
Questa politica va totalmente contro i nostri interessi e dobbiamo fermare questi incapaci che ci portano al disastro completo. Gli alberghi sono vuoti i negozi pure, la gente comincia a spaventarsi e il clan continua a fare disastri su disastri.