e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 1 ottobre 2018

I misteri di Babbo Natale....



Pochi giorni fa è stato annunciato il Paese di Babbo Natale 2018, che partirà il 24 novembre e si concluderà il 6 gennaio.
Come al solito il tutto avviene con enorme ritardo e senza ancora notizie dettagliate sul programma degli eventi che lo caratterizzeranno.
Dopo il mezzo fiasco dello scorso anno per la prima volta non sarà organizzato da Paolo Grossi, per questo anno erano in lizza per l'organizzazione due società, la Jolly service e Hdere.
Molti dei partecipanti agli incontri per decidere la realizzazione dell'evento mi hanno segnalato che inizialmente a luglio, Hdere, società specializzata in eventi, doveva curare l'organizzazione e la Jolly service fornire le attrezzature.
Hdere ha presentato alle Associazioni, Tour Operators, Proloco ed Amministrazione un programma che aveva suscitato i consensi di tutti, molto dettagliato e definito con avvenimenti di rilievo, nel mese di agosto la Jolly service si era ritirata dall'incarico e l'assegnazione sembrava propendere per la Hdere.
Arrivati ai primi di settembre, di punto in bianco, non si sa se per intervento della Proloco o se per volere dell'Amministrazione, e con gran dispiacere delle Associazioni e Tour Operators l'assegnazione è andata alla Jolly service, che pareva essersi ritirata precedentemente.
La domanda sorge spontanea, ma chi decide l'assegnazione? Quali sono i criteri? Visto che il “costo” per la realizzazione è lo stesso, cioè il contributo che da l'Amministrazione, perchè non è stato scelto il programma che sembrava piacere di più a chi partecipava agli incontri?

Saluti,

Valtubo

55 commenti:

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Un paio di aggiornamenti..

Con la demolizione del porticato adiacente alla viabilità da parte di impresa incaricata dalla proprietà del fabbricato “Ex Albergo Siviglia” sono state eliminate le situazioni di pericolo in atto e quindi è stato ottemperato a quanto richiesto dal Comando dei VVFF.
Nel pomeriggio saranno terminate le operazioni di recinzione e messa in sicurezza del cantiere, pertanto verosimilmente da domani potrà essere riaperta la normale viabilità.
La proprietà ha già dato incarico ai propri tecnici di redigere il progetto definitivo per una ristrutturazione ricostruttiva che prevederà la demolizione totale del fabbricato e successiva ricostruzione.

Sul viadotto Ribussolaia procedono gli interventi propedeutici allo svolgimento delle prove di transitabilità e funzionalità, prove che se non ci sono intoppi avranno inizio già da questa settimana e si protrarranno per almeno una decina di giornate lavorative. Poi ci saranno i tempi tecnici necessari ad elaborare i risultati e redigere la perizia tecnica che dirà se ed a quali condizioni di transitabilità potrà essere riaperto il viadotto. Confidiamo di avere tali risultati/risposte entro il mese di ottobre.

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

PUNTOEACAPO INCONTRA: MARTEDI’ 9 OTTOBRE ORE 21 “CENTRO GIOVANI LA CRIPTA” – VIA SAN MICHELE 11 – CHIANCIANO TERME

Il Movimento Puntoeacapo invita i cittadini a partecipare nella costruzione del prossimo programma di governo per la città. Il nostro programma elettorale, per essere credibile e realizzabile va costruito insieme, partendo da ciò che c’è già, percorrendo insieme nuove strade, proponendo e coltivando idee e progetti.

“La libertà non è star sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone. La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione”. Giorgio Gaber

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Stamani all’Unione dei Comuni per un approfondimento degli aspetti
operativi del Piano di Protezione Civile Intercomunale e per la presentazione della App Cittadino Informato di Anci Toscana.
Una app a disposizione degli enti locali utile per comunicare alla popolazione, non solo gli stati di allerta in corso, ma anche i principali contenuti del Piano di Protezione Civile Comunale ed Intercomunale.
Grazie a tale applicazione gratuita scaricabile dai market Apple ed Android i cittadini potranno consultare sui propri smartphone quali sono le aree a rischio del proprio territorio, dove sono collocate le aree sicure da raggiungere in caso di calamità naturale e soprattutto conoscere quali sono le norme comportamentali corrette da adottare per ogni tipologia di rischio (sismico, idraulico, geomorfologica, neve, incidente rilevante, ecc).
Tutti i contenuti dell’App sono visibili anche su un sito internet collegato al portale dei Comuni aderenti al progetto www.cittadinoinformato.it

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

..altro aggiornamento in tema di viabilità...

Stamani sono ufficialmente ripresi i lavori finalizzati alla riapertura totale della SP146 nel tratto che è stato oggetto di frana in primavera.
Sarà infatti realizzata l’opera di contenimento dei terreni posti a monte del tratto viario (destabilizzato/franato in corso d’opera) mediante la posa in opera di gabbionate metalliche riempite in pietra.
Secondo cronoprogramma entro il 23/10 dovrebbe chiudersi il cantiere, cosicché possa (finalmente) essere rimosso l’impianto semaforico ed essere riaperta la normale viabilità.

Anonimo ha detto...

Il sito del paese di Babbo Natale è ancora in costruzione, ritenete che si possa buttare dei soldi per un evento che a distanza di un mese e mezzo dall'inizio ancora non si sa niente di niente?
Poi non meravigliamoci se sarà un flop

Anonimo ha detto...

sul paese di babbo natale caro valtubo perche' non apri un inchiesta ? E' veramente cosa scandalosa. Solo la pessima gestione dei soldi di babbo natale dovrebbe essere un biglietto da visita per non ricandidare questi incompetenti.
Ma le associazioni di categorie cosa fanno ?? Va tutto bene cosi ?
VERGOGNA PURE A LORO

Anonimo ha detto...

ChianGianesi ma di cosa vi lamentate, questi sinistri sono l’espressione pura di quello che il Paese può offrire. Non vi siete ribellati neppure alla ridicolaggine di Giano e tutti i suoi Pupini che forse più che alle attività ed alle professioni era più normale abbinarli alla Giunta stessa.
Buon Natale.

Anonimo ha detto...

I nostri concorrenti di Montecatini hanno le idee più chiare delle nostre

https://www.babbonatalemontecatini.it/

Sito completo con tutti i dettagli dell'evento, compreso il capodanno.

Come facciamo a pensare di essere competitivi a Chianciano?

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Il gestore del servizio idrico integrato Nuove Acque comunica che a causa di programmati interventi di manutenzione sull’acquedotto del Vivo da parte della società Acquedotto del Fiora spa, nella giornata di domani mercoledì 03/10 e nella fascia oraria 11.30/18.00, si potranno verificare abbassamenti di pressioni ed interruzioni dell’erogazione nelle zone rurali e nelle fontanelle pubbliche del nostro Comune.

Anonimo ha detto...

Date un occhiata al sito internet del castello di Babbo Natale di Montepulciano

http://www.nataleamontepulciano.it/

Anche loro pare abbiano le idee chiare sul programma dell'evento

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Puntoeacapo è un movimento che ha sempre avuto tra le proprie prerogative partecipazione e condivisione.
Ed un contesto politico, sociale e culturale (locale e non) in cui emerge un preoccupante distacco tra cittadini e la “res pubblica”, riteniamo ancor più fondamentale la partecipazione e la sinergia finalizzate alla messa a sistema ed ottimizzazione di tutte le singole volontà di contribuire alla vita politica ed amministrativa della propria cittadina.
Puntoracapo e’ quindi un movimento aperto a tutti coloro intendono partecipare ed invita invita i cittadini a partecipare nella costruzione di quello che potrà essere il prossimo programma di governo per Chianciano Terme.
Il nostro programma elettorale, per essere credibile e realizzabile va costruito insieme, partendo da ciò che c’è già, percorrendo insieme nuove strade, proponendo e coltivando idee e progetti.

Vi aspettiamo MARTEDI’ 9 OTTOBRE ORE 21 “CENTRO GIOVANI LA CRIPTA” – VIA SAN MICHELE 11 – CHIANCIANO TERME

Insieme si può!

Anonimo ha detto...

Ma perché quelli di .capo hanno anche il coraggio di rifarci? È proprio vero non ci si deve mai stupire di nulla. Alè insieme si può.

Anonimo ha detto...

Odiate Chianciano e tutto quello che viene fatto con una tale dedizione, che meritereste un premio per la perseveranza.

Anonimo ha detto...

La perseveranza che .capo sta mettendo da oltre quattro anni con grande dedizione a fare per fare o meglio al bastafà senza progetti seri e costruttivi, sicuramente non è odio, ma solo una grande presunzione di se ed una mancanza assoluta di onestà intellettuale, se veramente sono loro i paladini del paese e se veramente volevano così bene al paese, non inventavano ChianGiano e tutti gli altri palliativi, Proloro compresa. Ma possono stare tranquilli, vinceranno a mani basse e da buoni cugini sinistri finiranno il loro progetto della ChianGiano dei poveri. Illuminati. Insieme potete. Auguri e Buon Natale.

Anonimo ha detto...

Valtubo
Perché non proponi all’amministrazione che venga intitolata una Via a Giorgio Almirante, come ha già fatto da Sgarbi a Sutri e come già altri comuni stanno per fare? Così vediamo se questa giunta, è vero presentata come lista civica, ma che molti vogliono far credere con simpatie di cdx, lo sia veramente. Perché è vero che hanno vinto con i voti della vecchia sinistra come erano d’accordo dall’inizio, ma se non prendevano un po’ di voti sinceri si, ma illusi purtroppo, di persone di area centro destra, non vincevano di sicuro. Certo è, che al prossimo, giro se li scordano e sarà meglio se faranno a fare direttamente la lista con il PD o cose simili.

Anonimo ha detto...

Chi sta facendo del male a questo paese è il chiancianese che sta seduto in poltrona a puntare il dito e giudicare senza far nulla a cominciare da lasciare il proprio portone di casa lercio o bocciare qualsiasi iniziativa e non pensare a crearne lui stesso qualcuna.siete morti che camminano chiancianesi.o almeno gran parte di voi lo è. Perdete tempo a scannarvi sulla politica.qui non si deve fare politica. Ma rimboccarsi le mani tutti a partire dallo spazzino all'operaio,al commesso all'impiegato.

Anonimo ha detto...

Rocchi, martedì non doveva essere eliminato il semaforo al Siviglia?

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 12,37. Ma secondo te,dovresti applaudire, per l'idea degli animalini alla rotonda? Dovresti applaudire per l'idea di fare un teatro da 80 posti, che a dir loro porterebbe tanta gente? Dovresti applaudire per un "Babbo Natale" che fin ora iniziava a Novembre e finiva prima di Natale? O è meglio stare seduto in poltrona con qualche tranquillante? Perché se ti alzi, non è per spazzare davanti al tuo portone, ma per corrergli dietro con la scopa.

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Damiano Rocchi è con Andrea Marchetti e altre 3 persone.
14 h ·
CAMBIO SERVIZIO DI RACCOLTA FRAZIONE ORGANICA – CENTRO STORICO

Con obbiettivo di ottimizzare la gestione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani ed al contempo garantire adeguata pulizia e decoro all’interno delle “vecchie mura”, come Amministrazione Comunale abbiamo deciso di modificare sensibilmente una parte del servizio di raccolta domiciliare per gli utenti residenti in Centro Storico.
Mantenendo ferma la volontà di incrementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata (media del 71% nei primi 8 mesi del 2018) e di recupero delle varie frazioni merceologiche assicurando così una corretta gestione finalizzata al recupero di materia, secondo quanto previsto dalla normativa europea e nazionale nonché dalla programmazione regionale, si è deciso di trasformare – per i soli cittadini residenti nella zona antica del paese - l’attuale raccolta della frazione organica da domiciliare a stradale attraverso il posizionamento di bidoncini stradali chiusi con chiave.
Gli utenti interessati da tale cambio di servizio saranno pertanto quelli residenti all’interno del centro storico e quelli della prossima Via XXV Aprile, i quali potranno conferire la frazione organica secondo necessità c/o le 15 postazioni stradali che saranno pertinentemente definite; postazioni tra l’altro già esistenti per il conferimento del multimateriale e che saranno semplicemente implementate con bidoncini per raccolta organico.

A partire quindi da Lunedì 08/10 e per un periodo di almeno 2 settimane e comunque fintanto si sia stabilizzato il nuovo servizio di raccolta, rimarrà in essere per la frazione organica (martedì e sabato mattina) anche il ritiro/raccolta porta a porta.

Saranno interessati dal servizio le utenze il cui domicilio ai fini TARI è nelle seguenti vie:
Via Casini, Via delle Mura, Via Borgonuovo, Via Garibaldi, P.za Matteotti, Via Manenti, Via Solferino, Via Mazzini, Via della Croce, Via dei Forni, Borgo Cascio, Borgo Tantucci, Borgo Vetuli, Borgo Minutelli, Borgo Firenzuola, Borgo Marrone, Borgo Casalino, Borgo Colonna, Borgo Avveduti, Borgo Corradini.

Tutti tali interessati potranno ritirare la chiave ed il nuovo materiale informativo (presentando un documento di riconoscimento e una copia della bolletta TARI) con le seguenti modalità:

• presso il mercato settimanale del mercoledì (nel parcheggio di fronte al Supermercato) nei giorni 10-17-24-31 Ottobre 2019;

• presso l’ufficio Manutenzioni Servizio Lavori Pubblici Patrimonio - sede comunale di Via Solferino n. 3, dal 09/10/2018 al 31/12/2018 nei giorni
- martedì pomeriggio dalle ore 15:00 alle ore 17:00;
- mercoledì mattina dalle ore 8:30 alle ore 13:00;
- sabato previo contatto telefonico al tel. 0578652300

Per casi particolari di impossibilità a ritirare la chiave, è possibile un’eventuale consegna a domicilio previo accordo telefonico tel. 0578652300 mail: servizitecnici@comune.chianciano-terme.si.it

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Il gestore del Servizio Idrico Integrato Nuove Acque spa - scusandosi anticipatamente per i disagi - informa che a causa di un guasto improvviso verificatosi sulla linea idrica addutrice del Vivo, in un tratto in gestione alla soc. Acquedotto del Fiora, si potranno verificare riduzioni della pressione/sospensioni dell'erogazione presso le utenze alimentate da questa risorsa. È previsto il ritorno alla normalità nella giornata di domani sabato 06/10.

PD Chianciano Terme ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO DI CHIANCIANO TERME

70 candeline per la Festa de L’Unità di Chianciano T.

Dal 12 al 14 ottobre, nei locali del Centro Giovani – La Cripta di Chianciano Terme, si terrà la 70° edizione della Festa de L’Unità. Quest’anno ha un’impronta diversa e più diversificata nei contenuti.
E’ una scommessa per un nuovo modo di proporre cultura, politica, divertimento e
buon cibo.
Il 12 apertura alle ore 18.00 con il Segr. Prov. Andrea Valenti e con Gianni Cuperlo, della Segr. Naz., che, oltre alla presentazione del suo libro “In viaggio-La sinistra verso nuove terre”, ci parlerà della situazione politica italiana e delle prospettive che abbiamo davanti.
Il 13 alle ore 18.00 importante iniziativa dal titolo ”Un piano per Chianciano Terme” che può gettare le basi per un possibile nuovo futuro. Saranno presenti l’Ass.re regionale Federica Fratoni ed i Consiglieri Simone Bezzini e Stefano Scaramelli.
Il 14 alle ore 18.00 presentazione del libro “Di qua dal fosso”, nuovo dizionario di chianino, a cura dell’Ass. Culturale Ottagono. Un’occasione per ripassare parole che molti ancora oggi usano nella pur globalizzata società odierna.
Tutte le sere cena a base di pici, stinchi, cinghiale, germano, carne grigliata e quant’altro, poi scatta lo spettacolo.

Il 12 il Mago Massini incanterà grandi e piccini con le sue magie.
Il 13 divertimento assicurato con il poliedrico Stefano Giannotti.
Il 14 intrattenimento musicale con Fabio e Lucia e, per chi vorrà cimentarsi, karaoke.

Domenica 14 si terranno le primarie per l’elezione del Segretario Regionale. Abbiamo previsto il seggio elettorale all’interno della Festa per garantire la massima partecipazione.
Un sentito ringraziamento agli sponsors, ai volontari che già stanno lavorando ed a quelli che, strada facendo, vorranno darci una mano.
Dal 12 al 14 ti aspettiamo. Sarà un’occasione anche per riconnetterci; va bene la rete ma il contatto umano è ancora più importante.

Anonimo ha detto...

Ma Don carlo affitta la cripta ad un partito politico per fare la propria festa?

Anonimo ha detto...

Ma del valdichiana GranTour ne vogliamo parlare? Sempre sempre vuoto

Anonimo ha detto...

Dopo le riuscitissime edizioni della fiera dell'equinozio, domami si replica in concomitanza con la fiera alla pieve di Sinalunga.
Chi farà il pienone e chi farà il vuoto?

Andrea Morganti Assessore Piscina, Impianti Sportivi, Manifestazioni diverse nel settore sportivo e Promozione turistica ha detto...

abato 10 giugno alle ore 15.30 presso le Terme S.Elena ci sarà la presentazione del progetto"sentieristica di Chianciano Terme" e domenica 11 sarà organizzata una passeggiata a piedi e in MTB attraverso alcuni dei nostri percorsi....raggiungeremo la riserva di Pietraporciana dove potremmo prendere un aperitivo con prodotti locali o su prenotazione pranzare.
Chi volesse prenotare le bici anche elettriche può farlo telefonando a Pastri motors 0578 31125 ,che per l'occasione mettera' a disposizione gratuitamente alcune bici.

Lega Chianciano Terme ha detto...

Domenica 7 ottobre, in occasione della “Fiera dell’equinozio”, sarà installato un gazebo della Lega nella zona di viale Roma a Chianciano Terme.
Come informa un comunicato in quella occasione la Lega ascolterà la cittadinanza e continuerà il tesseramento 2018.

Anonimo ha detto...

Sono certa che il gazebo della lega avrà lo stesso successo della fiera dell'equinozio

Francesco Giuliacci Hairstyle ha detto...

Si parla di tutto tranne che degli argomenti di discussione,ormai quasi tutti i commmenti sono rivolti contro l’amministrazione comunale, la quale risponde con comunicati che non c’entrano per nulla.....mah.....!!!!

Anonimo ha detto...

Si rifà vivo adesso anche il Morganti ???? Ma é sempre assessore che voi sappiate ?

Il Parrucchiere ha detto...

Giuliacci i comunicati li piglia tubino (lettera piccola...) dalla qualunque e li fa passa’ come se la gente li scrivesse in questo blogghe ormai ridicolo
Gli piacerebbe....

Anonimo ha detto...

Era meglio se restava dove era finora. Visto il comunicato, sabato 10 Giugno è già passato da un pezzo, quindi è in ritardo di alcuni mesi, se intendeva il prossimo del 2019 è un po’ troppo in anticipo. Sempre per la serie tanto per fà e tanto per parlare. A casa!

Anonimo ha detto...

Come fà a non vergognarsi ? solo arroganti, presuntuosi, incompetenti, TUTTOLOGI

Anonimo ha detto...

Oggi, insieme alla fiera dell'equinozio e al gazebo della lega, ci avrei visto bene anche lo street food

Anonimo ha detto...

Idea geniale quella d organizzare il mercato giù per il viale roma, così con il ponte chiuso, per andare a Chiusi si deve passare per la camionabile.
Ottimo

sienafree.it ha detto...

''Torniamo all'elezione diretta delle Province''

I Comuni hanno bisogno di un ente di coordinamento con competenze e risorse

La crisi economica ha innescato nel nostro Paese quasi un decennio di riforme delle autonomie locali confuse e punitive: confuse perché si è agito in maniera affrettata e approssimativa, muovendosi più sulla base di presunte emergenze istituzionali che non in ragione di un disegno organico e coerente. Punitive perché nella confusione tra “costi della politica” e “costi della democrazia” si è spesso finito per colpire gli enti locali, rischiando di impedire lo svolgimento delle loro funzioni." Così l'inizio di una nota congiunta di 14 sindaci della provincia di Siena.

"Per questo motivo oggi abbiamo l'onere di un nuovo programma di riforme delle autonomie che non può che andare in direzione opposta rispetto a quelle realizzate negli ultimi anni.

Le spinte all'accentramento istituzionale sono scaturite da politiche di austerity che hanno spesso sovrapposto, indebitamente, la necessità di gestire con rigore la finanza pubblica e di revisionare la spesa, con la volontà di cancellare istituzioni e di limitare, di conseguenza, la partecipazione dei cittadini alla gestione della cosa pubblica.

C'è oggi il bisogno di entrare in una fase nuova, nella quale ripristinare ciò che è stato erroneamente smantellato e rilanciare il ruolo delle autonomie quale presidio democratico sui territori, nonché articolazione fondamentale dell'apparato politico-amministrativo della nostra Repubblica.

Ricollocarsi nel solco di quel percorso di decentramento amministrativo che è iscritto nella nostra Carta Costituzionale, e che trova la sua ragione fondante nelle stesse peculiarità geografiche, sociali ed economiche del Paese.

Riconoscere il superamento, nei fatti, della legge 54/2014, cosiddetta "legge Delrio", è il primo e indispensabile passo da compiere, non fosse altro perché la legge, nel suo riferimento interno ad una riforma costituzionale della quale essa stessa si definisce propedeutica, sancisce per autodefinizione la propria fine storica.

Occorre superare la legge Delrio, soprattutto in tema di riforme delle province, con lo scopo di rilanciare il ruolo dei comuni quale centro di prima erogazione dei servizi essenziali ai cittadini, e quale più immediato strumento di rappresentanza democratica.

I piccoli comuni, per dispiegare compiutamente la loro funzione, hanno infatti bisogno di province efficienti, che acquisiscano di nuovo a pieno titolo il loro ruolo di indirizzo e coordinamento sovracomunale su territori omogenei.

Abbiamo assistito in questi anni allo sforzo dei Sindaci per far funzionare un ente provinciale svuotato di risorse e con una inadeguata strutturazione degli organismi di indirizzo politico. (segue)

sienafree.it ha detto...

Il passaggio obbligato, adesso, per consentire alle province di tornare ad occupare una posizione baricentrica all'interno del sistema istituzionale locale sta nel ripristinare un solido, consistente e coerente sistema di competenze attribuito con legge nazionale, che nel suo insieme garantisca alle Amministrazioni provinciali la possibilità di intervenire incisivamente nella costruzione e nella realizzazione delle politiche territoriali.

Un sistema di competenze che deve essere sostenuto e alimentato da adeguate risorse finanziarie, sia di derivazione statale che reperite localmente.

Competenze e risorse finanziarie che devono essere gestite da un ente di primo livello, i cui rappresentanti possano rispondere del loro operato direttamente di fronte ai cittadini che li hanno eletti, nella loro qualità esclusiva di amministratori provinciali.

L'elezione diretta a suffragio universale del Presidente e del Consiglio Provinciale, da ripristinare cosi come era prevista dal Testo Unico degli Enti Locali prima della riforma Delrio, è l'indispensabile cemento democratico della ricostruzione di quel nuovo ente Provincia che noi auspichiamo possa nascere da un'assunzione di responsabilità politica che si traduca in una lungimirante presa di coscienza istituzionale".

Marcello Bonechi, sindaco di Castellina in Chianti
Fabrizio Nepi, sindaco di Castelnuovo Berardenga
Claudio Galletti, sindaco di Castiglione d'Orcia
Eva Barbanera, sindaco di Cetona
Andrea Marchetti, sindaco di Chianciano Terme
Luciana Bartaletti, sindaco di Chiusdino
Raffaella Senesi, sindaco di Monteriggioni
Maurizio Colozza, sindaco di Monticiano
Fabrizio Fè, sindaco di Pienza
Francesco Fabbrizzi, sindaco di Radicofani
Emiliano Bravi, sindaco di Radicondoli
Paolo Morelli, sindaco di San Casciano dei Bagni
Giacomo Bassi, sindaco di San Gimignano
Roberto Machetti, sindaco di Trequanda

mazzetti stefano ha detto...

mah, di babbo natale, non so e non si sa niente , se sono state fatte riunioni con ass etc, le stesse non hanno comunicato niente delle discussioni-decisioni, ma, se non verranno pubblicizzate ,da organizzatori-proloco-pa,svendite di camere sottocosto gestione(come purtroppo successo in passato) a me, male non lo fanno, anzi, potenzialmente magari arriva qualche cliente PATTO CHE PAGHINO!!!!!E PROPRIO PERCHE CI POSSONO ESSERE BAMBINI, PREZZI + ALTI, -----------se svenderanno camere come al solito, purtroppo male lo fanno a me come a tutti.....E SPERO CHE, NON SIA COME AL SOLITO.....CHE PAGANO "LE TASCHE DEI PANTALONI DI CHI INCOMING FA"!!! MA MI SA CHE????
- il comunicato morganti, mi pare quello vecchio........, se cmq ci sono integrazioni dei perscorsi, ben venga......OTTIMA COSA, e almeno ora quelli ufficiali, pubblicizzano Chianciano NON PIU MANCIANO!!
-il val di chiana val tour....avrà sicuramente bisogno di tempo per ottimizzarsi, farsi conoscere, attrarre,....MA A MIO PARERE, HA POTENZIALITA ENORMI, E OFFRE UN SERVIZIO DAVVERO OTTIMO..... per quello che mi riguarda..... clap clap a ideatori, .......bel coraggio!!e ottima idea!...... una scommessa che spero si concluda positivamente.
- per la modifica del servizio troiai nel centro storico.....SONO CONTENTO PER CHI ABITA LI!....MOLTO MENO PER TUTTI GLI ALTRI!!!,.. " ed al contempo garantire adeguata pulizia e decoro all’interno delle “vecchie mura”"... MA PERCHE CHI ABITA DENTRO LE VECCHIE MURA E CHI HA LI AZIENDA, PAGA DI PIU DEGLI ALTRI????, IL DECORO E PULIZIA DI TUTTI GLI ALTRI??? CHE FA MENO SCHIFO I SACCHI DI TROIAI NELLE ALTRE STRADE, E NON PARLIAMO DI QUELLE PERIFERICHE......., SE IL SERVIZIO VA BENE, VA BENE PER TUTTI, SE NON VA BENE PER CENTRO STORICO, NON VA BENE NEMMENO PER GLI ALTRI...... BOOH.... A ME MI PARE DAVVERO IRRISPETTOSO SPECIALMENTE NEI RIGUARDI DEI CIRCA 2.000 CHIANCIANESI CHE ABITANO NEI "CONTORNI DI CHIANCIANO" PAGANO COME TUTTI, NON AVENDO STESSI SERVIZI........, CMQ.....VABBE...chissenefrega.... se mi riuscisse a esse stronzo come altri....... potrei usa "la fogna dei roti"...per butta troiai, ma so nato coglione si.....stronzo no! ma convivo con gli stronzi..... e si, perchè c'è chi ci dirotta anche acque nere e galleggaino beatamente.....ma è fuori dalle mura del "regno" da dover tenere decoroso.....chissenefrega....., ebbi brutta idea di prelevare e provare acqua hanno scorso......BOTTINO PURO!!! UNA PUZZA DELLA MADONNA..... DA FREGNO LA MI PORA NONNA MI CI PORTAVA A PESCARE RANE E GAMBERI DI FIUME......, ....NO COMENT!!
-DI EVENTI VARI...... bah, non ho tempo di vederli.....ne di frequentarli, spero siano ottimali e servano a qualcosa....., colore lo fanno...ma cosa colorano non ho capito....turisticamente parlando!!! turisti??? ci sono? ci vanno?....non lo so io sono sempre qui a lavoro non vedo niente, ma non mi pare quando passo di vedere AFFLUSSI ENORMI.... spero di sbagliarmi.
-RIGUARDO A PA...... MAGARI MODIFICHE SI, MA DATO CHE NON MI PARE CI SIA ALL'ORIZZONTE PAPABILI SUFFICIENTEMENTE COGLIONI DA CANDIDARSI......... CREDO POSSIAMO PARLARE DI NUOVE ELEZIONI A CHIANCIANO NEL 2023.......

PD Chianciano Terme ha detto...

PARTITO DEMOCRATICO DI CHIANCIANO TERME

UN PIANO PER CHIANCIANO TERME

Le Città termali come Chianciano T. vivono una crisi profonda che affonda le radici negli
anno 90.
In questi anni la Regione ha dato un contributo reale per mitigare gli effetti della crisi con le notevoli risorse investite, tramite l’Immobiliare, con la costruzione della piscine Theia, con convenzionamenti nel settore sanitario e non facendo mancare la sua costante
presenza.
Ora è giunto il momento di chiedere un ulteriore impegno ed una nuova strategia, per
ricostruire una prospettiva nella ns. cittadina, partendo dalla mozione approvata in
Consiglio regionale il 31/1/2018.
La gestione Terme di Chianciano spa ha molte problematicità; non possiamo rischiare che
lasci la Città senza le sue terme ed i suoi centri benessere. Le ricadute per il tessuto
economico locale sarebbero devastanti. Va accompagnata in un percorso di svolta, con un
forte impegno della Giunta regionale, nella ricerca di investitori privati qualificati.
L’attivazione del tavolo istituzionale, cosi come previsto dalla mozione approvata, diventa
elemento fondamentale e, di pari passo, anche di un tavolo politico che possa servire per
calibrare le strategie di rilancio, di promozione, di riconversione del patrimonio edilizio
esistente e nelle nuove missions che la Comunità dovrà percorrere.

Di questi ed altri temi ne parleremo SABATO 13 alle ORE 18,00 alla FESTA de L’UNITA’ di
CHIANCIANO TERME presso il Centro Giovani – La Cripta con:

FEDERICA FRATONI Assessore regionale Termalismo e Ambiente
SIMONE BEZZINI - STEFANO SCARAMELLI Consiglieri regionali

Roberto Gagliardi Art Museum Chianciano Terme ha detto...

Museo d’Arte di Chianciano Terme

Si ringrazia la cittadinanza e i turisti intervenuti in numero rilevante a CHIANCIANO BY NIGHT.

Un ringraziamento particolare al Sindaco Marchetti per la Sua collaborazione. La manifestazione ha avuto un grande successo e siamo molto soddisfatti dei commenti di apprezzamento dei visitatori.

L’evento è stato organizzato senza nessun intervento economico dell’Amministrazione ma totalmente finanziato dal Museo.

Roberto Gagliardi

Anonimo ha detto...

Fatemi capire, voi prenotereste un pacchetto di 2/3 giorni a Chianciano per il Paese di Babbo Natale quando non si sa nemmeno il programma?
Si fanno le cose al contrario, prima si prova a vendere i pacchetti e poi senza fretta verrà pubblicato il programma?

Mazzetti, dicci la tua, ci conviene tenere aperto il nostro albergo?

mazzetti stefano ha detto...

ps-----"sufficientemente coglioni".......inteso come PAZZI!!, nel senso che, sicuramente amministrare Chianciano non è semplice.......

Angela Betti ha detto...

Si tratta della cantierizzazione del Grand Hotel necessaria allo svolgimento dei lavori di manutenzione straordinaria al solaio di copertura del fabbricato. L’altezza dello stesso ha obbligato l’impresa a fare ricorso ad una gru di grandi dimensioni per il cui montaggio - ai fini della sicurezza - è stato necessario chiudere la viabilità carrabile e pedonale di Via Pisa e Via Sabatini, nonché la parte alta del Viale Roma. Le operazioni necessarie al completo montaggio dovrebbero comportarsi entro le 20 di domani mercoledì 10/10. Se termineranno prima, il traffico sarà immediatamente riaperto.

di Angela Betti

mazzetti stefano ha detto...

9 ottobre 2018 07:41
-bah......almeno per quello che riguarda pacchetti di agenzie (che cmq sono nei totali vendite, piccolissima parte, almeno negli anni passati).....i prezzi pagati a strutture, sono meno peggio degli altri anni......, e che io sappia..... le 4 agenzie si sono mosse di loro iniziativa, perchè, loro come tutti noi, NON ABBIAMO MINIMA IDEA DI COSA SARA(e maggiormente reduci da 2107, se quello poi pubblicizzato ci sara veramente!! o ci ritroviamo un'altra volta clienti incazzati da dover gestire).
-non ho info perchè a me non mi invitano + a riunioni, gli sono venuto nei coglioni a forza di dire senza filtri mie opinioni , e nessun altro dei miei colleghi invitato, di rurale ed extralberghiero.... , quando cmq le decisioni sono prese, meglio avere intorno solo chi "DICE OK VA BENE TUTTO", ...ne le associazioni cui faccio parte, se hanno presenziato, hanno poi dato info, almeno a me, ma sentendo vari colleghi, nessuno sa niente quindi booh.....
a me hanno mandato una circolare, equiparando agriturismo a alberghi 3 stelle, i prezzi sono quelli sotto......, camera e colazione......
Camera doppia € 55,00 al giorno( ma i miei minimi sono 75,00-90 festivi)
Camera tripla € 70,00 al giorno(ma i miei minimi 90-110)
Camera quadrupla € 80,00 al giorno(ma i miei minimi 115-130)
Supplemento camera singola € 8,00 al giorno (uso singolo bb non cambia, stesso prezzo doppie)
e non vendo di defoult bb , ma hb, i prezzi bb come sole camere le tengo + alti proprio per scoraggiare prenotazioni senza pasti.
--------- non riesco a giudicare precisamente costi gestione 3 stelle....., malaccio malaccio non mi sembrerebbe per chi ha a disponibilità n camere alti...SE LE PIENA TUTTE!!!!, credo che ,un 30-40 camere, fino al 30% e basta di pieno capienza per le 2 notti rimette soldi....e per una notte credo 50%.....ma sono conti che esattamente puo fare 3 stelle....., mentre penso che NESSUNO DI RURALE ED EXTRA-ALBERGHIERO aderirà a tali pacchetti, 3 motivi,

mazzetti stefano ha detto...

-primo- a parte me, non so a quanti altri sia arrivata informazione, a me arrivata perchè dentro anche a ass alb., colleghi da me sentiti, a nessuno è arrivato proposte delle agenzie.
-secondo, perchè se le cifre sono almeno, meno peggio per alberghi con grande capienza che possono fare conti sui numeri alti di presenze(anche se potenziali e basta),SICURAMENTE SONO INSUFFICIENTI a coprire costi gestione dei piccoli di rurale extra-a.
-terzo, la forma e caratteristica dell'offerta, è fatta per "alberghi".....con numeri camere da mettere a disposizione in allotment a agenzie, nulla di strano, e cosi funziona, ma solo se hai numeri di camere alti, ne dai quanti vuoi in allotment e GESTISCI PERSONALMENTE VENDITE DELLE ALTRE....... per chi camere ne ha poche(me compreso) impossibile dare in allotment e non poter gestire quindi vendite proprie camere......, sarebbe possibile solo con uso channel manager unificato........., e impossibile perchè con 1 notte significherebbe far vendere per rimettere soldi......,
--------------------------------------------------------------
ognuno fa i suoi conti..... se conviene far stare aperti alberghi lo puo sapere chi li gestisce......, di sicuro io apro solo se chi viene da me paga cifre che mi permettono di pagare costi gestione.....altrimenti col cazzo!!!, LA STAGIONE è APRILE-OTTOBRE...... E PARE CHE QUALCUNO SE NE SIA DIMENTICATO.. E NON SI TROVA NEMMENO PERSONALE PER STARE APERTI!!!!COME NON CI SONO CONTRATTI LAVORO ADEGUATI che permettano aperture a giorni alterni 2 su 7,!... destagionalizzare per integrare ok, ma LA STAGIONE A CHIANCIANO NON E OTTOBRE MARZO....... IN QUESTI MESI LA "STAGIONE è A CERVINIA " UN PO PIU ALTI DI NOI!!!
--------------------------------
detto questo...siccome aderire o farne parte non è obbligatorio...., a chi cmq si adopera per realizzarlo auguro buona fortuna... e spero che decisioni altrui, non danneggino poi altri....., LE MIE DECISIONI NON DANNEGGIANO MAI NESSUNO, A PARTE ME SE FACCIO MALE!!, PURTROPPO SUCCEDE SPESSO, CHE DECISIONI "ALTRUI" INVECE DANNEGGINO ALTRI ,SOLO PER IL FATTO DI ABITARE E AVERE QUI AZIENDA!........ VABBE.....NULLA DI NUOVO!!....AVANTI TUTTA( LO DICEVA IL COMANDANTE DEL TITANIC SAPENDO DI AVERE LA + POTENTE E MODERNA NAVE......MMHHH CHE FINACCIA PERò!!!!)

Anonimo ha detto...

Caro pd
È ammirevole il vostro impegno per il rilancio delle nostre terme.
Vorrei ricordarvi però la risposta che il Sindaco, il 29 luglio 2014 prot. 11.226, dette a Fabiano De Angelis ; cito alcuni passi significativi:
“in questi ultimi anni nel deficit idrogeologico ha gravato, oltre al fatto che le precipitazioni atmosferiche si sono ridotte notevolmente, anche il drenaggio provocato dagli emungimenti artificiali di acque termali effettuati nell’intero comprensorio… In questa situazione l0unica soluzione possibile è quella di intervenire sugli emungimenti…. Dobbiamo prendere atto che quando si emunge acqua da un pozzo o da una sorgente in modo indiscriminato…. Senza aver determinato il bilancio idrico……Siamo di fronte ad un fenomeno di ampie dimensioni non solo idrogeologico ed igienico sanitario, ma anche sociale ed economico…. Il non corretto uso di questa parte di territorio può quindi produrre al patrimonio idrico gravi danni sia per inquinamento che per impoverimento…. A seguito di quanto sopra descritto obiettivo di questa Amministrazione durante tutto il periodo del suo mandato quello di aumentare la tutela della falda termale cercando di ridurre il consumo di acqua termale coinvolgendo le autorità competenti (Regione, Area Vasta)….il tutto nell’ottica della determinazione di un bilancio idrico…facendo riferimento alle stazioni termali legate dallo stesso bacino idrotermale ( Chianciano, Rapolano, san Casciano)……..”
1) forse sarebbe il caso, dopo la lettura di quanto sopra riportato in apice, pensare a salvaguardare la materia prima del termalismo: l’acqua termale e non il rilancio del termalismo. Senza acqua termale il termalismo cessa di esistere !!!!;
2) forse sarebbe il caso di approfittare della presenza dell’Assessore all’Ambiente Federica Fratoni, per sensibilizzare le Istituzioni sul problema dell’impoverimento della risorsa idrica termale, come evocato dal Sindaco Marchetti ;
3) forse sarebbe il caso ricordare all’Assessore Fratoni che nel documento del 26 gennaio 2015 la Regione ha accusato i Comuni termali per non essersi uniformati alla LR 38/2004, per la mancata apposizione degli strumenti di misura, necessari per il monitoraggio regionale finalizzato alla salvaguardia del patrimonio indisponibile. Non a caso il Sindaco Marchetti nella risposta a De Angelis fa riferimento ad emungimenti indiscriminati e che necessita intervenire sugli stessi . Pertanto, ha senso evocare la mozione del consigliere regionale del PD Bezzini per il rilancio del termalismo, destinare danaro pubblico in un settore sì in crisi. ma mai quanto la criticità dell’ acqua termale ? Senza acqua, ma dove vai ?
Perché si destina danaro pubblico nel rilancio del termalismo e non sulla tutela della risorsa idrica termale ?
Non è un controsenso ?
4) ma il m5s da che parte sta ?

Anonimo ha detto...

non potrai nascondere la verità in eterno. Se non lo dici tu, vedrai , lo dirà qualcun altro, è una promessa.
È grave nascondere il problema ai tuoi concittadini e permettere di sprecare risorse pubbliche nel settore sbagliato.

Anonimo ha detto...

Intanto il GENIO dei DELIRIOOOOOOOO del paese di babbo natale degli anni scorsi ha scasato da chianciano ed é andato a Montecatini.
Chi sa perche'????

Se aveva fatto cosi tanto bene, come pensa l'AC che tutti gli anni ci ha investito migliaia e migliaia di euro perche' non é rimasto lui ???

FENOMENI !!!

P.s. Per fortuna si rivota tra 6 mesi....

Guido Sabatini ha detto...

Utilizzo dei social media da parte del Comune di Chianciano

Buongiorno,

scrivo per la prima volta su questo blog per condividere perplessità riguardo alla qualità e al tipo di informazioni condivise tramite gli account ufficiali del Comune di Chianciano su Twitter e Facebook.

Ho 30 anni e uso questi social media sia per motivi di lavoro che per svago e, da chiancianese residente all'estero (Bruxelles), seguo i profili del Comune di Chianciano su Twitter e Facebook anche informarmi di ciò' che accade a Chianciano e dintorni.

Oggi mi sono reso conto che nel giro di 3 ore il responsabile dell'account Twitter del Comune ha condiviso svariati post facenti riferimento a notizie di "a carattere europeo". Sono convinto che alcuni di questi post abbiano perfettamente senso in quanto legati alla promozione del territorio, ma stento proprio a capire il senso di altri (e sono tanti).

Per esempio, si condividono notizie riguardo:

- all'entrata in vigore del regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali;
- a bandi per progetti finanziati dal programma Horizon 2020 in una miriade di settori diversi (cultura, digitale, distribuzione di film, innovazione sociale ...);
- rapporti pubblicati dal Joint Research Center su "Analisi del contributo delle Università all'ecosistema regionale dell’innovazione" (???);
- Attività di lobby da parte dell' "Agenzia italiana per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) per richiedere l' ampliamento del bilancio complessivo di Horizon Europe ad almeno 120 miliardi di euro" (???).

E questo solo oggi! A chi / a cosa servono questo tipo di informazioni?

Lo chiedo con perplessità ma anche con interesse dato lavoro da 4 anni in ambito europeo e credo che Chianciano possa beneficiare di alcuni finanziamenti se solo venisse sviluppata una strategia sensata.

Esiste una "sezione Europa" all'interno della struttura comunale? A guardare il sito internet non si direbbe, eppure vengono condivise informazioni su iniziative europee che non credo portino beneficio a nessuno nel territorio di Chianciano.

Per favore, ditemi se sbaglio. Se le mie perplessità' saranno condivise, sarei ben disposto ad aiutare per far si' che questo cambi per il bene della comunità' chiancianese.

/Guido Sabatini

P.S. apprezzerei risposte non in anonimo, dato che presentarsi aiuta a stabilire un'interazione costruttiva.

Massimiliano Marabissi ha detto...

Grazie Guido del tuo post.
Sapere che ci siete e ci osservate, anche se ve ne siete andati, lascia comunque un minimo di speranza. (parlo chiaramente di te e di altri come te che per motivi diversi non sono piu' a Chianciano). Nello specifico non so risponderti ma trovo pertinente la tua osservazione sopratutto quando noti la mancanza di una strategia sensata in presenza della quale potrebbero esserci buone cose da fare. Io fossi il Sindaco ti chiamerei, anche solo per un saluto e uno scambio di visioni, domani mattina subito.
Buona serata e... credeteci sempre!

Anonimo ha detto...

Caro guido
Non ti illudere , non ti chiameranno mai, sono troppo bravi ! fanno da soli. !
chianciano è in crisi, ma mal voluto non è mai troppo.
Ma come si fa a permettere di costruire 330 strutture ricettive (con tanti soldi però nelle casse del comune) e non aver pensato che forse non era il caso di essere così ingordi dato che era impensabile che lo stato avrebbe continuato in eterno a far fare le cure termali gratis. ?
Adesso la sinistra chiede nuovamente aiuto alla regione. E’ giusto che la regione, grazie alla mozione per il rilancio del termalismo, sottragga risorse economiche agli ospedali, alle scuole, ai servizi per colmare le lacune di chi non ha saputo gestire “la ricchezza” grazie al contributo delle stato e non per le nostre capacità. ?

sergio ha detto...

È vero, la sinistra ha fatto più danni della grandine. Chianciano oggi ne è l’esempio.
perché agli occhi della Fratoni per chiedere contributi per il rilancio del termalismo non ci facciamo carico di programmare una gestione comprensoriale con gli altri comuni dello stesso bacino per gestire l’acqua termale ? sembra che noi rispettiamo le norme della regione mentre rapolano, san casciano etc , no! Ci rendiamo conto che questo ci penalizza perché non sappiamo quanta acqua consumano gli altri concessionari ? ho letto da qualche parte che da noi l’impoverimento della falda è maggiore.

fsnews.it ha detto...

Da giugno 2019 i collegamenti AV fermeranno a Chiusi-Chianciano Terme
Un ulteriore passo nello sviluppo del turismo nazionale


Roma, 12 ottobre 2018

Anche la Val di Chiana nel progetto per sviluppare il turismo con il treno. È l’obiettivo a cui sta lavorando FS Italiane, con servizi ferroviari pensati per sviluppare il principio della redistribuzione dei flussi turistici, mettendo a sistema l’intera filiera del settore.

Promozioni dedicate e sinergie con le realtà turistiche ed economiche territoriali consentiranno nel medio termine di scoprire in Italia anche le mete lontane dalle città tradizionalmente a forte vocazione turistica.

La modalità con cui i territori della Val di Chiana, delle terre di Siena e degli Etruschi possono sviluppare le sinergie con le realtà locali istituzionali e di settore è stata al centro dell’incontro, a Roma, fra l’Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, il Sindaco di Chiusi Juri Bettollini, il vice Sindaco e Assessore al Turismo di Chiusi Chiara Lanari, e l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane, Gianfranco Battisti.

Nel corso dell’incontro sono state condivise le linee progettuali per lo sviluppo del turismo diffuso con i collegamenti ferroviari convenzionali e con i treni storici della Fondazione FS Italiane.

Per quanto riguarda i collegamenti AV, è stato programmato un piano per attivare anche la fermata di Chiusi-Chianciano Terme, come parte integrante nello sviluppo del turismo nazionale, per andare a soddisfare la stagionalità della domanda, dal 9 giugno 2019 per tutto l’orario estivo. Già da marzo 2019 sarà attiva una campagna promozionale a carico della Regione Toscana per una più efficace promozione del territorio e dei collegamenti e per poter ottimizzare al meglio i collegamenti fra le città d’arte di tutta la Toscana, fra le quali Chiusi, la cui stazione è baricentrica nel sistema ferroviario. Chiusi-Chianciano Terme sarà così hub strategico per la connessione anche con la Val di Chiana, la Val d’Orcia, Siena, le terre degli Etruschi e l’Umbria.

In questo contesto un ruolo importante lo ricoprirà anche il sistema dei treni storici della Fondazione FS Italiane, già operativo in Toscana sulla linea della Val d'Orcia, da Asciano a Monte Antico e da Siena a Chiusi, con i treni a vapore e le Littorine. Sistema che avrà nello storico elettrotreno Arlecchino un elemento caratterizzante e attrattivo. Fondazione FS Italiane ne sta concludendo il restauro complessivo in un’industria toscana. Arlecchino tornerà nuovamente in servizio per treni turistici e charter a partire dalla prossima primavera. (segue)

fsnews.it ha detto...

“Siamo soddisfatti della collaborazione con FS Italiane su un progetto così importante”, ha sottolineato Vicenzo Ceccarelli, Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Toscana. “Il progetto presentato da FS Italiane, che ringraziamo, consentirà infatti di sviluppare nel medio termine politiche di mobilità collettiva che daranno risposta anche alle esigenze di sviluppo turistico ed economico della Toscana. Come Regione collaboreremo attivamente con il Gruppo FS Italiane e il Comune di Chiusi affinché la nuova progettualità si concretizzi in ogni suo aspetto e nei tempi previsti”.

“Ringraziamo l’AD di FS Italiane Gianfranco Battisti – ha dichiarato il Sindaco del Comune di Chiusi Juri Bettollini – per aver inserito la nostra città nell’ampio progetto di sviluppo del turismo nazionale riconoscendo l’importanza strategica che Chiusi ha per tutto il territorio delle terre di Siena e non solo. Un ringraziamento va anche all’Assessore Vincenzo Ceccarelli per avere creato le condizioni per una proficua sinergia con FS Italiane”.

“Siamo impegnati – ha evidenziato Gianfranco Battisti AD di FS Italiane - a sviluppare un sistema integrato di offerta che crei le condizioni di accessibilità allo sviluppo turistico del Paese, contribuendo alla redistribuzione dei flussi turistici tradizionalmente concentrati solo nelle grandi città d’arte. Chiusi-Chianciano Terme, in Toscana, può rappresentare una potenziale leva di questo progetto per la Val di Chiana e le terre di Siena”.

Anonimo ha detto...

Il 24 novembre avrà inizio il Paese di Babbo Natale di cui sarebbe bello sapere i budget effettivi che vengono messi a disposizione e come vengono spesi dai vari organizzatori.
Quel che è certo è che inizierà il 24 novembre, ma ancora non c'è il programma, ma vengono venduti dei pacchetti e "promossi" tre "eventi?" di veramente poco interesse e rilevanza culturale. Però per questa edizione sono previsti due Direttori Artistici perchè uno non era sufficiente.. Speriamo grazie alla loro grande esperienza nell'organizzazione di eventi che tirino fuori dal cilindro qualcosa di ben più rilevante di:
Sosia Ufficiale di Mr Bean (....................)
Whiskey il ragnetto
Maggie e Bianca

L'imprtante però è definirsi direttore artistico..

mazzetti stefano ha detto...

bahh, escludendo le aziende del settore incoming(che sono quelle che finanziano e pagano tutto tramite tds, senza aver minima influenza sulle scelte di come usare tds, SOLO OBBLIGATI A PRODURLA E PAGARE!!), per tutto il resto babbo natale è + che ottimale, porta gente, gente porta giro soldi, bar,ristoranti-negozi-farmacie-etc etc......ne hanno sicuro beneficio potenziale, .......... per incoming benefici pochi e per pochissimi, SOLO CHI PUO PERMETTERSI DI STARE APERTO, E SONO POCHISSIMI!!!, E PURTROPPO ALCUNI DI QUESTI, ANDREBBERO SI AIUTATI, MA A CHIUDERE!!!! NON A FARGLI FARE INCASSI!!!! i maghi della svendita camere fanno nozze di incassi con svendita sottocosto....., poi vabbe col cazzo che pagano dovuti, e men che mai alcuni offrono servizi adeguati.....poi lamentele e reclami che sputtanano ancora di + Chianciano nel complesso, quindi tutti...... vedremo le cifre di vendita, O SVENDITA, camere ....anche se piccola parte MA ALMENO I TO LOCALI NON SVENDONO TOTALMENTE, LE CIFRE PAGATE AI POCHI CHE POSSONO RISCHIARE DI STARE APERTI, NON SONO DA BUTTARE VIA..ANCHE SE IL PROBLEMA E CHE STARE APERTI 1 SOLO GIORNO DI INVERNO FA FARE INCASSI DI UN GIORNO, MA SPESE PER 3.(per questo se lo possono permettere in pochi!!!), .......chi non vuole farne parte, rimane chiuso o non offre camere a organizzatori, ma male non fa chi di incoming può rischiare perdite economiche e tenta di partecipare.

-SECONDO ME,il problema non è dove è stato speso tutto!!!, MA DOVE NON E STATO SPESO ALMENO UNA PARTE!!.......PROMOZIONE SERIA E PROFESSIONALE!!, e per attrattive che abbiano un POTENZIALE non solo di attrarre, ma di poi portar incassi sani da cui trarne un profitto... che abbia aderito a "for family" di tutte le aziende(NUMEROSISSIME) di Chianciano, solo 1 albergo,1 negozio,1 ristorante, credo dovrebbe far riflettere... , noi di incoming saremo anche stronzi e non collaborativi , ma mica saremo tutti coglioni??, viviamo di incassi che ci paga chi viene qui..se ci sono "strumenti" che aiutano ad attrarre, non farne parte e non usarli significa essere COGLIONI!!, oppure significa che vengono giudicati NON OTTIMALI DAGLI ADDETTI AI LAVORI!!, ...io personalmente credo che potenziale integrativo poteva e può averlo for family....ma io,magari sbagliando, lo avrei "pubblicizzato" DOPO aver creato una rete di adesioni e partecipanti che permettevano una RETE collegata di servizi e strutture......averlo fatto prima, al momento, purtroppo, crea solo problemi di gestione front office e perdite di tempo per spiegare a chi chiede casa è?, dove è il parco per i bambini?, dove e quali sono le iniziative per i bambini?etc etc... dopo aver visto pupi e pubblicità varie..... io e come me sicuro tanti altri colleghi incoming..ABBIAMO FATTO IL PIENO DI RISATINE SARCASTICHE,PERPLESSITA, INCAZZATURE ANCHE, da parte di "clienti" tratti in INGANNO dalle pubblicità e mappe, ...... unico sbocco per tamponare..dire " è riferito a terme theia ha fatto una sezione specifica per i bambini" ....E CHAPEAO , E DAVVERO UN OTTIMA COSA DI TERME!, ma non è una rete di servizi!! è un servizio di terme.....dove ha SEMPRE PAGATO "PANTALONE" sia investimenti, che sanato perdite, la matematica li è diversa da quella che si usa per gestire "aziende" "private" , dove pantalone in prende parecchio E NON DA NIENTE!,...... gli anni 30-40 non sono passati....A TUTT'ORA C'E IL REGIME DI MEZZADRIA, PRIMA ERA TRA IL PADRONE DEL FONDO E IL CONTADINO......ORA è TRA CHI SUDA E ARRANCA E CHI SFRUTTA I COGLIONI,il sistema marcio!!, siamo ancora tutti mezzadri.....ANZI CI SIAMO EVOLUTI IN 3-4RTISTI, 75% AL "PADRONE" IL RESTO A NOI.