e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

venerdì 13 novembre 2015

Turismo 2015 a Chianciano Terme ecco i dati!

Arrivi e Presenze turisti 2015 Alberghiere ed Extra Alberghiere a Chianciano Terme

La “stagione” turistica chiancianese quest'anno forse ha visto uno stop all'emorragia di presenze, anche se i dati non comprendono tutto il periodo estivo, sono abbastanza indicativi per fare una prima valutazione.
Come possiamo vedere cliccando nelle immagini del post per ingrandirle, le presenze nel periodo Gennaio – Luglio 2015 divise in Alberghiere, Extra-Alberghiere e la somma di entrambe, hanno un leggero rialzo, mentre gli arrivi sono in lieve calo, probabilmente il fatto è dovuto all'allungarsi della permanenza di alcuni gruppi.
Arrivi e Presenze turisti 2015 Alberghiere a Chianciano Terme
Guardando meglio nel dettaglio si vede una crescita nei periodi di bassa stagione ed ancora una profonda emorragia nel periodo estivo.
Se guardiamo l'intera Provincia l'andamento è peggiore, con poche eccezioni, ma analizzando i dintorni l'andamento di Chiusi è peggiore, Sarteano in calo più di Chianciano, Montepulciano un po' meglio, mentre Pienza, San Casciano e San Quirico sono in forte crescita.
Questo potrebbe voler dire che in una situazione di congiuntura positiva, benzina in calo, costi dei voli contenuti e ripresa del turismo estero verso l'Italia, Chianciano viene vista ancora come una meta appetibile, ma non abbastanza attrattiva.
Arrivi e Presenze turisti 2015 Extra Alberghiere a Chianciano Terme
Mi chiedo, ma iniziative come quella con Ryanair che fine hanno fatto? L'anno scorso l'accordo sembrava ad un passo, partito tramite Anna Duchini (Asshotel) e con il Sindaco Marchetti divenuto capofila per l'Unione dei Comuni sembrava cosa fatta, poi non se ne è sentito più niente, quali iniziative, eccetto quelle delle singole aziende, stiamo realmente portando avanti per riportare i numeri che Chianciano necessita per ripartire o crediamo davvero in Babbo Natale?

Saluti,


Valtubo

167 commenti:

Anonimo ha detto...

Strana amministrazione a Chianciano:
negli altri comuni limitrofi quando arrivano i baracconi del Luna Park si fanno pagare l'occupazine del suolo pubblico, a Chianciano gli regalano 30.000,00
euro.
Se a qualcuno piace la fiera di babbo Natale se la organizzi da solo senza soldi pubblici.

Anonimo ha detto...

i tempi di permanenza si sono leggermente allungati, ma il dato che gli arrivi stiano ancora calando vuol dire che i feedback non sono favorevoli, sono sempre meno le persone che decidono di venire a chianciano.
i tempi di presenza alleviano solo (di poco) la situazione per gli alberghi; per l'economia di chianciano il riscontro è minimo sia perché ciò è spesso dovuto a "prezzi bassi" che inducono a chi ha "già deciso" di venire a rimanere 1/2 giorni in più, sia perchè è molto probabile che il giorno in più lo si decida di trascorrere nei dintorni e non a chianciano.

Anonimo ha detto...

riporto un post della precedente discussione che mi sembra molto interessante per spiegare l'attenzione della giunta nei confronti dei Chiancianesi, non me ne voglia l'autore:
Anonimo ha detto...

Con la giunta N. 211 del 15/10/2015 vengono stanziati LA BELLEZZA DI 880,00 per insegnare la musica a 11 ragazzi disabili delle scuola elementare e media di Chianciano.

Con la giunta n. 228 del 5/11/2015 vengono stanziati 30.000,00 euro per la fiera di babbo natale.

Mi sembra che alla giunta stanno proprio a cuore i Chiancianesi bisognosi

12 novembre 2015 20:52

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Come promesso, avviati i lavori di risistemazione passeggiata "Parco a Valle".
E da lunedì avvio cantieri per rifacimento asfalti in Via Foscolo, poi a seguire in Via Abetone (zona mercato) ed infine a risolvere alcune criticità localizzate all'interno dell'area urbana. Andiamo avanti!

Anonimo ha detto...

e beh, volevo vedè se andavamo indietro...!
ci si accontenta di poco, veramente di poco.
per poche decine di metri di asfalto pubblicizzate come stesse a costruì il colosseo...
keep calm!

Anonimo ha detto...

Credo sia inutile discutere delle presenze visto la scarsa attendibilità dei dati.
Come comunicato dalla provincia (strano che valtubo non l'abbia inserito sopra) i dati delle statistiche sono falsi in quanto mediamente ogni mese 38 aziende non hanno comunicato i dati.

Anonimo ha detto...

Mi auguro, che la Corte dei Conti esamini attentamente la delibera della giunta nella quale si concedono 30.000,00 euro alla proloco:
nella fattispecie si tratta di una spesa di sponsorizzazione vietata per legge,
e non dite che viene fatta per aumentare il flusso turistico, in un periodo nel quale normalmente gli alberghi sono quasi tutti chiusi.Vedi l'anno scorso ..... i clienti sono andati negli agriturismi di Montepulciano ecc.
Inoltre il Comune non deve fare attività di promozione dell'ente. Cosa che invece sta facendo.

valtubo ha detto...

All'Anonimo delle 13,42, i dati sono quelli pubblicati nel sito della Provincia e per completezza ho pubblicato nel post il link al file dove indica in prima pagina il tasso di aziende che hanno partecipato, dunque i dati sono ufficiali e ricavati con il sistema con il quale sono stati presi anche quelli passati, se sono "falsi" questi allora tutti i dati forniti finora ed in passato lo sono....

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

I 30.000 si aggiungono agli oltre 20.000 deliberati un novembre dell'anno scorsoe maggio.
Quindi in un solo anno (nov.2014 ottobre 2015) la proloco ha avuto contributi per oltre 50.000 euro !!!!!

cmq se si aspetta che le opposizioni trasmettano i documenti agli organi di controllo stiamo freschi....

Anonimo ha detto...

Per Valtubo:
i dati sono falsi nel senso non rispecchiano la realtà:
Se a Chianciano ci sono 100 alberghi e 38 non hanno comunicato le presenze è chiaro che i dati non rispecchiano la realtà, quindi non veritieri.
C'è da dire che rispetto allo scorso anno gli alberghi che non dichiarano sono aumentati.
Diventa un'esercizio quasi inutile confrontare i dati quando non sono omogenei.

Anonimo ha detto...

Ma quante seghe mentali che vi fate ....ma ancora state dietro a tutte ste cazzate ? ma non avete niente di meglio da fare ? Che so....a cercare i funghi...le castagne ...i più giuovani un po di cicala ...poracci come sete messi male

Anonimo ha detto...

Questa della proloro è un'altra bella storia tra vent'anni ancora se ne parlerà di come hanno preso per i fondelli mezzo paese che li ha anche votati pensando fossero tutt'altro mentre invece è sempre governato dai soliti sinistri con i loro metodi!
Buon Babbo Natale, ma la Befana ve la siete dimenticata? Le Feste con quei pochi turisti che verranno iniziano dal 24 Dicembre, voi il 26 chiudete.

Anonimo ha detto...

Dicci chi sei cosi quando ti vediamo ci si tocca ! PORTIROGNA !

Anonimo ha detto...

....Tanto dove ti tocchi ti tocchi bene !!!

Anonimo ha detto...

Ma che non c'è opposizione ancora non te ne sei accorto?
Erano due o tre anni che studiavano questo inciucio e non c'è che dire gli è riuscito bene, su questo sono stati bravi. Per come governano il Paese, lo sono un pò meno, ma questo gli interessa molto poco e niente!

Anonimo ha detto...

Per 14 novembre 2015 14:03
Concordo pienamente con 14 novembre 2015 20:26
Dove ti tocchi ti tocchi sicuramente va bene!!!

valtubo ha detto...

Per Anonimo 13 novembre 2015 17:49, il dato degli alberghi che non danno dati in gran parte è dovuto a licenze attive di alberghi che non aprono, dunque per la Provincia risultano come attività aperte ma che di fatto non lo sono, ciò porta a questi risultati.
Dunque il dato è affidabile come lo è sempre stato negli anni passati, ma forse è più semplice dire che non vanno bene che cercare di analizzarli per trovare soluzioni, Forsese si confronta i dati con il crollo di un altro 25% nei "curandi" come dichiarato dalle Terme, per esempio, si potrebbe cominciare a ragionare su dove conviene agire per incrementare arrivi e presenze.

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

valerio vorrei capire come la provincia, o quali categorie mette sotto extralberghiero, lo sai???, perchè i dati, anche se solo 6 mesi giusto??. manca il grosso del secondo semestre??, non possono tornare, se nel calcolo extralberghiero sono riportate tutte le presenze di qualunque attività incaming che non ha licenza albergo............

Anonimo ha detto...

Scusate,
il 19 settembre su questo blog compariva un articolo di centritalia dal titolo:
"Chianciano: assessore Morganti,”sensibile ripresa turistica ad agosto e settembre. Tutto intorno crollo del 20%”.
Sarebbe curioso sapere in base a quali dati l'assessore si sia espresso, se quelli del post attuale sono i dati ufficiali aggiornati e arrivano solo fino a luglio.
Vedremo quando saranno ufficializzati i dati già dichiarati se la veggenza dell'assessore sarà stata realista. Valerio tienici informati perchè sarebbe una notiziona se nella giunta ci fosse uno coi poteri di Giucas Casella.
Altra cosa, ai tempi in cui si sbandierava il progetto RyanAir si vociferava di un contributo già concesso di 20.000 €. Tale contributo è stato realmente dato?

Anonimo ha detto...

PORTIROGNA

alè alè ha detto...

Concordo pienamente con 15 novembre 22: 05 Portirogna !!!

Anonimo ha detto...

Dopo Valtubo blog e Valtubo sport esce la nuova applicazione Valtubo MAPS ....usatela vi porterà dritti dritti a fa....unagirata !!!!!

PORTAROGNA KID

Anonimo ha detto...

non c'è bisogno che qualcuno porti rogna... la verità è che siete sfigati già di vostro.
informatevi.

Anonimo ha detto...

Ma insomma l'opposizione con il Pd, i 5 stelle e Altaluce sono spariti?
Perche non collaborano con chi chiede trasparenza?

Anonimo ha detto...

Ma.... qui si parla del nulla, si fanno battutine idiote e nessuno parla di quanto dobbiamo pagare ancora pè sto c.zzo di rifiuti?
Ma un vi è arrivato niente da pagà a casa?
Ma che vi fate rimbecillì dalle lucine e da babbo natale?
State a spennà le famiglie oneste già in difficoltà e basta !!
....... a voi e chi v'ha votato !!!

Anonimo ha detto...

Ma questi conti della pro loco qualcuno li controlla? Non dovrebbe essere un'associazione no-profit? Babbo Natale, è carino, non c'è che dire. Ma se le spese vanno tutte a carico dei cittadini, non è giusto che a divedersi gli eventuali guadagni, che ci sarranno sicuramente, siano i soliti quattro amici al bar!

Anonimo ha detto...

La rogna ce l'avete talmente tanta addosso di vostro, che anche per questo dovreste cercare di fare meno danni possibili amministrando il Paese!
Comunque un antidoto ce l'hai, toccati, do coii coii.

Anonimo ha detto...

Secondo loro è stato giusto diminuire la spazzatura a chi non la pagava, e spesso non l'ha mai pagata. Come fai a discute con queste teste che hanno la pretesa di amministrarci? Dicono anche che non è vero che in media la Tari è stata quasi raddoppiata alle famiglie, forse usano calcolatrici speciali. Purtroppo è vero che con quattro aperitivi ed un pò di luci in molti ci sono cascati, speriamo si risveglino presto dal sonno. Inadeguati.

Anonimo ha detto...

Ancora. Ma la volete capii che l'opposizione non c'è mai stata, come non c'era neanche prima, è almeno vent'anni che vanno avanti tutti d'accordo.

Anonimo ha detto...

Già la TARI:
lo sapete che una farmacia di 80 mq a Chianciano paga 307,00 euro all'anno
E io 2 persone 90 mq pago 311,00 euro all'anno.
Certamente, io con la mia famiglia di 2 persone sporco moltissimo più della farmacia.
Questo è il riequilibrio che intendono i componenti la giunta.
Che si rispecchia nell'organizzare babbo natale: la collettività paga i costi:
30.000,00 per babbo natale alla pro loco dal comune
4.000,00 per le luci alla pro loco dal comune
in compenso la pro loco si prende i guadagni insieme all'organizzatore.
E' questa la visione dell'attuale amministrazione.
Ai cittadini i costi e a poche persone i guadagni.

molto deluso ha detto...

Per anonimo delle 11:03

Ti va meglio che a me, io vivo con la mia famiglia di 3 persone in un appartamento (non di lusso) di 75 mq + cantina + garage e spendo € 483 l'anno!!!
Ti sembra giusto?

Sarebbe da buttare la spazzatura in mezzo alla strada, altro che raccolta differenziata

Anonimo ha detto...

Detto da te che sei il re degli sfigati è un complimento !

Comune di Montepulciano ha detto...

Il Sindaco di Montepulciano nel sud est asiatico in rappresentanza dei Comuni del territorio

La Valdichiana senese in Cina: partita la 'missione'

E' partita da Shanghai la missione 2015 in Cina che il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi sta svolgendo anche in rappresentanza dell'Unioni dei Comuni Valdichiana Senese per promuovere nel grande paese asiatico l'offerta turistica del territorio. Nella capitale finanziaria della Cina Rossi, insieme ai rappresentanti della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori del Cetona, ha incontrato un folto gruppo di tour operator specializzati nei viaggi verso l'Europa e di giornalisti del settore turismo e lifestyle.
La formula degli incontri, che si ripeterà anche a Chengdu (capitale del Sichuan, 14 milioni di abitanti) e a Pechino, ultima tappa del viaggio, prevede un seminario allargato a tutti gli ospiti durante il quale vengono presentate le risorse turistiche del territorio e l'offerta per i visitatori cinesi e poi un focus riservato ad operatori e giornalisti maggiormente interessati.
L'incontro di Shanghai ha fatto registrare un'elevata attenzione da parte degli interlocutori cinesi, in netto aumento rispetto alle missione svolta dallo stesso Rossi nel 2013, ed anche una significativa svolta nel tipo di relazioni.
"Mentre due anni fa lavorammo soprattutto sul turismo individuale – spiega Rossi, che nel frattempo è giunto a Chengdu – ora puntiamo ad intercettare i gruppi di viaggiatori ed i tour operator cinesi ci hanno confermato che per le comitive un'offerta di territorio risulta più attraente. E' una tendenza che si sposa perfettamente con la nostra realtà: abbiamo Chianciano Terme che è la base ideale per la logistica sulla direttrice Firenze – Roma, che in Italia (oltre a Venezia) è quella che interessa maggiormente gli asiatici. Da quel baricentro – continua il Sindaco di Montepulciano – le visite di gruppo si possono indirizzare verso i beni archeologici, per esempio a Sarteano o a Chiusi; verso le terme, disseminate in tutta l'area e con un'offerta differenziata; verso i centri storici, alcuni dei quali – come Montepulciano – sono vere e proprie città d'arte "minori"; verso gli eventi culturali, gli itinerari naturalistici o, infine, verso l'offerta eno-gastronomica, puntando soprattutto sui prodotti tipici di alta qualità come i vini a denominazione di origine, il Vin Santo, l'olio extravergine di oliva e la carne chianina: in tale modo si abbraccia l'intero territorio della Valdichiana Senese creando una vera e propria rete d'accoglienza".
Dal racconto di Rossi emerge un interesse crescente verso il vino di qualità, sempre più presente sulle tavole dei cinesi anche come simbolo di storia e tradizione: "a distanza di due anni, ci stiamo rendendo conto che il Vino Nobile di Montepulciano – con cui brinderemo anche mercoledì sera a Chengdu – è addirittura un valore trainante per il territorio. Come ci hanno confermato i nostri interlocutori, il "pacchetto" turistico ideale deve comprendere storia, cultura e benessere". (segue)

Comune di Montepulciano ha detto...

"Ritengo che quella che stiamo effettuando verso la Cina sia un'opera di promozione strategica per il nostro territorio: ci confrontiamo con un paese lontanissimo dalla nostra cultura (ma fortemente dinamico e ricettivo) e con una popolazione potenzialmente interessata che è praticamente sterminata: non possiamo aspettare che si accorgano di piccole realtà come la nostra, bisogna andare sul posto, portare il nostro messaggio, farci conoscere, valorizzare le nostre realtà; di fronte alle immagini che abbiamo proiettato a Shanghai, ho visto espressioni estasiate o anche sorprese da tanta bellezza. Bisogna lavorare per creare la domanda – afferma Rossi –, ci vuole costanza, solo così nel medio periodo si potranno cominciare a vedere i risultati. Da 4 o 5 anni il flusso turistico dalla Cina appare nelle tabelle ISTAT con una propria identità, prima era confuso con gli altri paesi orientali: noi vogliamo che questa percentuale cresca e diventi strutturale".
"Non dimentichiamo – conclude il Sindaco di Montepulciano – che questo è il percorso che negli ultimi decenni abbiamo compiuto con altri mercati, per primi quello tedesco e quello statunitense, che ora sono diventate voci consolidate del nostro turismo e quindi del PIL del territorio. Per questo stiamo progettando anche degli educational che ci consentiranno di accogliere gruppi di tour operator cinesi nella Valdichiana Senese".
In Cina Andrea Rossi rappresenta non solo Montepulciano ma tutti i Comuni aderenti all'Unione della Valdichiana Senese. Attuata dalla Strada del Vino Nobile e dei Sapori della Valdichiana Senese, con il contributo della stessa Unione, l'iniziativa è supportata dalla Banca di Credito Cooperativo di Montepulciano che, riconoscendo il valore dell'iniziativa a favore dell'economia locale, sostiene parte del costo della missione e della stampa di materiale informativo.

Anonimo ha detto...

Sempre in tema di tari:
l'anno scorso abbiamo pagato la rata finale a gennaio, quest'anno a febbraio.
Oltre che raddoppiata anche prima dobbiamo pagarla

Anonimo ha detto...

Questi non sanno fare nemmeno due più due. io con 70 mq pago piu del doppio per i rifiuti!
Hanno sbagliato a fare i conti a danno dei cittadini. spero sia così, perchè se sapevano esattamente cosa stavano facendo vuol dire che sono fuori di capo!

Anonimo ha detto...

Io mi preoccuperei meno della Cina. Infatti Chianciano la conoscono benissimo visto che i cinesi hanno aperto un altro negozio!
Mentre gli italiani chiudono...

bibi ha detto...

Finalmente si leggono commenti sulla TARI, veramente io li aspettavo già all'arrivo dell'acconto anziché del saldo.
Condivido pienamente tutti gli aspetti negativi altro che manovra di EQUITA', sarebbe opportuna un'altra delibera
con cui si rivedono i conteggi per le famiglie perché sono irrazionali.
Ciao

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Chianciano: domani parte la distribuzione dei composter domestici

A partire da domani mercoledì 18 novembre il Comune di Chianciano Terme consegnerà i composter domestici ai cittadini che ne hanno fatto già richiesta. Grazie, infatti, alla campagna avviata ad agosto 2015 a Chianciano Terme si vuole promuovere la pratica del compostaggio domestico assegnando delle compostiere in comodato d’uso gratuito, per sensibilizzare ed agevolare i cittadini a differenziare i rifiuti. Questa pratica punta a favorire la quantità e qualità della raccolta differenziata ed a favorire la pratica dell’auto-compostaggio. Ad oggi sono 56 le famiglie che hanno richiesto in affidamento al Comune di Chianciano Terme i composter domestici, che potranno essere ritirati direttamente mercoledì 18 novembre, dalle 10 alle 12 presso, giorno di mercato settimanale, nell’area del parcheggio di Via della Pace (di fronte al supermercato Coop). La consegna sarà fatta volutamente in un luogo pubblico, alla presenza dell’Assessore all’Ambiente Damiano Rocchi, per informare e sensibilizzare i cittadini.

Anonimo ha detto...

Buttatevici dentro ai composter!!!

Anonimo ha detto...

I compost metteteli sotto la casa del sindaco e degli assessori che puzzano

Anonimo ha detto...

per la questione tari si dovrebbero dimettere tutti,maggioranza e opposizione, avendo la decenza ed il buon gusto di non ricandidarsi mai piu!

Anonimo ha detto...

poraccio quanto sei triste !

Anonimo ha detto...

Arrabbiatevi quanto volete, volendo con ragione, ma così gli date solo soddisfazione. Sapevano benissimo cosa volevano fare e dove arrivare, ed in buona fede molti glielo avete permesso. Per altri tre anni e mezzo vi tocca succhiaveli, a meno che tiriate fuori i coglioni e scendete in piazza, ma non per andare da Babbo Natale, anche in questo caso un gran capolavoro di strategia pro loro.
Buona Tari a tutti, negli altri Comuni pagano tutti di meno e con servizi migliori.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
poraccio quanto sei triste !

17 novembre 2015 21:13

Da che pulpito! Ma a casa ce l'hai almeno uno specchio o ti si sono rotti tutti?

Anonimo ha detto...

Proporrei una protesta civile:
Alla prossima riunione di giunta, prima dell'inizio, lasciare all'ingresso del Comune tanti sacchetti dell'immondizia da ostruire il passaggio degli assessori, forse capiranno perchè.

Daniele Barbetti Presidente Associacione Albergatori Chianciano Federalberghi ha detto...

Barbetti: “Sharing economy: stesso mercato, stesse regole”

Il presidente dell’Associazione Albergatori Chianciano - Federalberghi chiede regole più chiare

Stesso mercato, stesse regole: questo il concetto ribadito dall’Associazione Albergatori Chianciano Terme, in linea con la Federalberghi nazionale che sta portando avanti la battaglia per il rispetto della legalità e la diminuzione dell’economia sommersa nel settore turistico.

L’oggetto del contendere è la “Sharing economy”, cioè quell’economia perlopiù informale in cui il lucro era parte marginale. Nata per la condivisione di utilità tra utenti, diffusasi grazie al fenomeno dei social network, utilizza le moderne tecnologie digitali per favorire lo scambio alla pari di beni, servizi e informazioni. Nel suo evolversi però questo spirito originario si è perso per lasciar sempre maggior spazio alla compravendita di beni e servizi. In questo senso, il sistema della reciprocità rischia di facilitare meccanismi di elusione delle normative, soprattutto nel turismo e nella gestione immobiliare. Senza regole chiare, si rischia di alterare il mercato e la concorrenza: affinché la sharing economy non si caratterizzi dai meccanismi legati al profitto piuttosto che allo scambio e rispetti gli stessi principi del mercato tradizionale è necessario intervenire.

“La necessità di rispondere alle regole è la base di un mercato liberale e non liberista – chiarisce il presidente dell’Associazione Albergatori Chianciano Terme, Daniele Barbetti – Le tecnologie di sharing economy possono favorire le imprese serie, ma anche coloro che stanno fuori dalla legalità. In particolare gli affittacamere, i bed&breakfast e le locazioni immobiliari a fini turistici, nati come possibili fonti di integrazione al reddito per le famiglie, possono con gli strumenti informatici della sharing economy essere trasformate in vere e proprie imprese ricettive, pur senza doverne rispettare le regole. Non a caso su tutti i grandi portali di prenotazione online sono disponibili oramai, a fianco della camera d’albergo, la stanza d’appartamento o il posto in ostello, a dimostrazione che, di fatto, si tratta dello stesso mercato. Ma se è lo stesso mercato, devono dunque valere le stesse regole.” (segue)

Daniele Barbetti Presidente Associacione Albergatori Chianciano Federalberghi ha detto...

L’esempio più famoso è Airbnb, che secondo le stime di Federalberghi pone in vendita in Italia 176.870 strutture, con una crescita esponenziale nel corso degli ultimi cinque anni, a cui non fa seguito una significativa variazione del numero di attività extralberghiere ufficialmente autorizzate. Nonostante le leggi obblighino i gestori a risiedere all’interno dei bed&breakfast, oltre il 72% degli annunci su Airbnb è riferito all’intera proprietà e oltre il 57% degli inserzionisti gestiscono più di un alloggio. Questi dati mettono in dubbio l’ipotesi che tali strumenti informatici possano essere utilizzati unicamente come integrazioni al reddito, ma piuttosto come una forma di economia sommersa.

“La certezza è quella di un proliferare di economia e di lavoro sommerso – continua il Presidente dell’Associazione Albergatori Chianciano Terme – a carico dei soliti noti, cioè quelle imprese alberghiere e più in generale tutte quelle imprese ricettive che operano sul mercato rispettando le regole. Il sommerso nel turismo ha raggiunto livelli di guardia: si pone un problema di concorrenza sleale, di evasione e di elusione fiscale che danneggia sia le imprese turistiche tradizionali, sia coloro che gestiscono in maniera corretta le nuove forme di accoglienza. Senza considerare che un minor gettito fiscale significa anche minori servizi ai cittadini, con un ricaduta di effetti negativi per tutta la collettività e non soltanto per le imprese turistiche direttamente interessate.”

A livello europeo molti Paesi si stanno muovendo per contrastare la metamorfosi della sharing economy nel turismo, soprattutto a sostegno dei diritti dei consumatori e della pubblica sicurezza. La posizione di Federalberghi in merito è netta:

“Chiediamo al legislatore di intervenire in maniera forte e chiara. – conclude il Presidente Daniele Barbetti – Dobbiamo dare un segnale importante sulla sharing economy, che sia di tutela per i consumatori ancor prima che per l’impresa. Il mercato è lo stesso, pertanto vanno condivisi gli stessi principi: dobbiamo istituire controlli per azzerare l’illegalità in uno dei settori trainanti dell’economia nazionale. Attualmente si rischia che la sharing economy contribuisca a raggirare le norme poste a tutela della salute e della pubblica sicurezza, cosa ancora più grave se consideriamo i recenti fatti di cronaca internazionale, in virtù del ruolo delicato e di grande responsabilità che svolge chi offre servizi di ricettività.”

Anonimo ha detto...

che noia con i comunicati ufficiali:
ma sapete esprimervi in sintesi?

Anonimo ha detto...

Mi chiedo con quale coraggio il rappresentante degli alergatori viene a parlare di legalità:
la sua una categoria alla quale sono state constestate circa 100.000,00 di tassa di soggiorno non pagate al Comune (vedi la nazione di questa estate. Notate bene che la tassa la paga il turista e non l'albergatore che la dovrebbe riversare al comune,(si tratta di un furto nè più nè meno)
Non pagano la TARI per milioni di euro (vedi dichiarazione di quest'estate del rocchi)
Immagino che la stessa sorte sia toccata alle altre imposte IMU, Irpef Ires ecc.
Non parliamo poi di autorizzazioni antincendio ecc.
Credo che farebbe meglio a guardare in seno alla sua associazione e ai non associati e a contrastare chi non è in regola, anche per rispetto di tutti gli alberghi che pagano regolarmente.
Quando avrà fatto qualcosa di più per la sua categoria potrà parlare di legalità

Anonimo ha detto...

120 mt 4 persone quasi 600 euri andiamo per 1 euro e 60 al giorno di mondezza....
ma siamo matti!almeno vengano fuori i nomi di chi non paga o c'è la privacy che deve essere come la legge pei poveri e pei coglioni

Anonimo ha detto...

Ragà, ha ragione l'anonimo delle 09.35.
Avete/abbiamo tutti ragione sulla Tari ma è inutile sbraità sul blog o attendere la manna dal cielo (vedi aspettarsi aiuto dalla non opposizione), qui c'è da mette su un po di sacrosanto casino, anche perché così è veramente troppo è un costo insostenibile per le famiglie.
Inutile anche lamentarsi come singoli all'ufficio tributi!

Anonimo ha detto...

Ma non lo vedete come si presentano sindaco ed assessori? sempre presuntuosi nonostante i disastri che fanno!
Dall'altra però parte tutti a protestare in anonimo, e fate tutti gli "amichetti" quando li incontrate...
Se iniziaste seriamente ad ignorarli ed abbandonarli a loro stessi, (invece di parlare solo da dietro) forse mostrerebbero un pò di dignità e si dimetterebbero.

Anonimo ha detto...

Gli amichetti, alcuni tra l'altro parenti più o meno vicini, sono quelli che in un modo o in un altro hanno un ritorno. Sono stati bravi e furbi a farsi il cerchietto magico, ci siete cascati in pieno e ora ve li tenete per un bel pò! Venite alle riunioni e fatevi sentire, no dietro dietro alla chiancianese. La Tari è stato un insulto all'intelligenza dei cittadini, per non parlare delle argomentazioni usate per giustificarne l'aumento! Pensare che la giunta è fatta di quasi tutti laureati e professionisti.
Godetevi babbo natale e tutte le lucine, a proposito, ma finite le feste un filo di luci spetta a tutti i cittadini? No, così, per il prossimo natale, se per caso ci si arrivasse.

Anonimo ha detto...

Non gli si può di nemmeno, l'avete voluta la bicicletta o pedalate, so stati vispi anche in questo, l'hanno prese col motorino, sennò c'era da faticà troppo.

Anonimo ha detto...

L unica cosa da ignorare sarebbe questa schifezza di blog becero ed ignorante che serve solo a Valtubino a fare profitti....anche se lui dice di no .....infatti chissa' perche in un certo punto c'e scritti acquista i tuoi spazi pubblicitari su questo blog .

Sveglia pecoroni

Anonimo ha detto...

A proposito di spazzatura, ma le foglie secche le raccolgono sempre oppure fanno di Chianciano un bel grosso composter?

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
L unica cosa da ignorare sarebbe questa schifezza di blog becero ed ignorante che serve solo a Valtubino a fare profitti....anche se lui dice di no .....infatti chissa' perche in un certo punto c'e scritti acquista i tuoi spazi pubblicitari su questo blog .

Sveglia pecoroni

19 novembre 2015 13:56

No comment!
Con che coraggio parlate di pecoroni?
Aaahhh avete ragione, altri si sono messi solo a pecorina! E' tutta un'altra cosa dicono, contenti voi!

Anonimo ha detto...

La spazzatura, le buche, il Cantinone, la gestione del Bar dei Fucoli, la Proloco, la Tari, e questo è niente rispetto a quello che stanno studiando per il prossimo futuro. Ai posteri, se ci saranno, l'ardua sentnza.

Anonimo ha detto...

Hai ragione no pecoroni ma solo capre capre capre

Anonimo ha detto...

C'è qualcuno che se la prende con questo blog!
Cercano forse di zittire le critiche quelli dell'amministrazione e chi li appoggia?
Mi sa che questo bolg inizia a dare noia, quando la discussione si anima arrivano i comunicati ufficiali chilometrici che praticamente ammazzano la discussione.
Questa ammnistrazione non sopporta le critiche.
Provate a parlarne male al bar o per strada se vi riesce

Anonimo ha detto...

Per 19 novembre 2015 20:44

poraccio ....fatti vede da uno bravo vai !!!

Anonimo ha detto...

Ma quale discussione vuoi interrompere siete in 2 che scrivete !

Anonimo ha detto...

questi del blog se le cantano e se le suonano da se e poi si incazzano pure se qualcuno gli dice che sono stonati.....poracci ma perche non andate a fare qualcosa di piu serio .

Anonimo ha detto...

Ma te che ragli sempre le stesse 4 c.zzate da chi ti devi fa vedè, dal veterinario?

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Convocazione Consiglio Comunale il 26 novembre 2015

Convocazione Consiglio Comunale per giovedì 26 novembre 2015 – ore 21.30 - prima convocazione – sala consiliare.

Nel giorno e nell’orario indicato in oggetto è convocato il Consiglio Comunale per discutere il seguente

Ordine del Giorno

1. Approvazione verbali seduta del 29 ottobre 2015;

2. Interrogazione su bilancio Nuove Acque, dividendi e debiti presentata dal Gruppo Movimento 5 Stelle (prot. n. 13.484/06.10.2015);

3. Ratifica deliberazione assunta d’urgenza dalla Giunta Comunale – Art. 42, comma 4, D.Lgs. 267/2000;

4. Variazione di assestamento generale bilancio di previsione esercizio 2015 – Art. 175, comma 8, D.Lgs. 267/2000;

5. APEA s.r.l – Progetto di scissione parziale mediante trasferimento di parte del patrimonio della Società a Società a responsabilità limitata di nuova costituzione “TERRE DI SIENA LAB s.r.l” – Approvazione;

6. Avvio del Procedimento art. 17 L.R. n. 65/2014 di cui alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 84 del 29.12.2014 –Integrazione.


Il Sindaco
Andrea Marchetti

Anonimo ha detto...

Visto le reazioni scomposte che ha causato l'anonimo del 19 novembre 2015 20:44
credo che abbia proprio ragione

potino ha detto...

concordo

Anonimo ha detto...

Aggiungo: reazioni scomposte e comunicati infiniti per cercare di distogliere l'attenzione da ciò che li disturba.
Aspettatevi qualche altro comunicato di qualche altra conf.....

Anonimo ha detto...

la ragione e dei cornuti

Dante A. ha detto...

Rispondere, garbatamente e con argomentazioni valide, alle legittime critiche, obiettivamente, sarebbe chiedere troppo ma, Anonimo 20 novembre 2015 14:00, scrivere correttamente in ITALIANO sarebbe un bel passo in avanti! .... “è” cioè la 3° persona presente indicativo del verbo essere vuole l’accento!

mazzetti-stefano ha detto...

noto con piacere che ci sono tanti a cui gira i coglioni..........chi per un motivo chi per l'altro, .......sarà perchè non sono appassionato di calcio e di conseguenza non abituato a stare nelle curve a fare cori contro gli altri a prescindere da come giocano in campo.........ma!!!, onestamente noto diverse inesattezze ,almeno per quello che riguarda me e come conosco io i fatti:
-"l'amministrazione non accetta le critiche e le zittisce con escamotage!!!"...........a me non risulta, ho partecipato a qualche riunione e ho duramente contestato alcune cose che non ritenevo corrette,giuste,appropriate,.....fermo restando che le mie opinioni non per forza debbano essere giuste,.......nessuno mi ha azzittito, nessuno mi ha "fatto ritorsioni in qualche modo" tanto per farmela pagare perche non "mi prostravo"(COME AVVENIVA PRIMA).........naturalmente però oltre che scriverle qui anche se firmandomi, quello che avevo da dire lo sono andato a dire nelle sedi appropriate mettendoci "corpo-voce-faccia", e naturalmente non è che nel dire apertamente una cosa, il risultato è sempre che tutti sposino la tua tesi e facciano come tu suggerisci(siamo in 7000 a chianc. e servirebbero 7000 leggi diverse, dato che ogni testa è diversa).......ma ho avuto modo di constatare che almeno si impegnano a cercare di trovare una sintesi il + possibile accomodante per tutti.
-idem proloco..........
-tasi o come cazzo si chiama......mi girano come a tanti.....spendo in + non in meno, nonostante ho una parte commerciale, perchè nel complesso come famiglia paghiamo 4 quote normali, 1 agrituristica-agricola-1 commerciale, ........ma ritengo la redistribuzione attuale meno peggio, di quella precedente, il fatto che poi, nel settore commerciale, o alberghiero+specificatamente in tanti non pagano, è schifoso, ma è un'altra questione, DEVONO OBBLIGARLI A PAGARE, O AGIRE DI CONSEGUENZA CON TUTTE LE POSSIBILITà CHE LE LEGGI PERMETTONO, TAGLIARLI FUORI IN TUTTI I MODI POSSIBILI, MA SOLO A LORO , NON AL COMPARTO IN GENERE.......

Anonimo ha detto...

Ci credo che il Sign. Mazzetti dice che è meglio l'attuale distribuzione della TARI lui paga meno.
Tra l'altro ringraziano anche l'Hurrà e tutti gli altri commercianti per l'abbassamento della TARI a loro carico. Oltre ai proprietari degli alberghi.

Anonimo ha detto...

Eppure un'amministrazione di chiara marca sinistroide come questa dovrebbe essere dalla parte del popolino e dei cittadini. Proseguono pari pari il disegno politico di quelli di prima, svilire e finire di distruggere il paese portandolo a non essere appetibile per nessun tipo di investimentio ed investitori.

Anonimo ha detto...


Anonimo ha detto...
la ragione e dei cornuti

20 novembre 2015 14:00

A parte l'errore dell'accento, hai sicuramente tantissima ragione. Contento te!

Anonimo ha detto...

Mazzetti va, dove tira il vento.
La tari è uno schifo...
Fra 3 anni tutti a casa...

Anonimo ha detto...

Il nuovo asfalto del posto riservato ai pulman di fronte al Plaza, chi lo paga?
Visto che è praticamente ad uso esclusivo di tale albergo, ne sosterrà anche le spese speriamo. Oltre tutto è pericoloso per chi venendo giù dalla Posta e dovendo giustamente fare lo stop, alla sua sinistra, quando c'è un pulman non può vedere assolutamente chi arriva. Ma questo è lo stesso enigma delle varie striscie pedonali, messe in posizioni assurde e pericole, o subito dopo una curva o appena oassato il semaforo.
Sempre buona Tari a tutti.

Anonimo ha detto...

Si potrebbe conoscere il numero di residenti a Chianciano?
Fallimento Punto e a Capo
Sono in costante calo.
Questo vuol dire che le persone continuano ad andare via, l'economia peggiora, il lavoro diminuisce, e così via... Alla fine rimarranno solo gli impiegati del comune... che poi verrà fuso con altri con una delle prossime leggi di stabilità...
amen....

Anonimo ha detto...

Il problema per molti cittadini è che altri tre anni non ce l'hanno a disposizione per reggere una situazione del genere.

Anonimo ha detto...

Stefano, che gran peccato, eri una delle poche speranze.
Ti stai omologando al loro pensiero, ed un pò zerbinando!

Anonimo ha detto...

Stefano non ti ci confonde piu' a confrontarti con certa gente ottusa e ignorante , sono sono delle persone incapaci e frustrate che scaricano su altri le loro incapacita'
Gli girano i coglioni vedendo che chi cerca di organizzare qualcosa ha un seguito di persone ,mentre loro poveri mentecatti non riescono a fare niente ....non hanno seguito e trovano in questo blog sfogo alla loro inettitudine .

Er pompa

mazzetti stefano zerbinato e coglione ha detto...

oh, gente...... "mi sto zerbinando"..."vo dove tira il vento"...."spendo meno".......etc etc etc........AHAHAHAHAHAHHAHAH, post simpatici quindo ci rido sopra, nel merito:
-zerbinando un paio di palle......non ho mai in vita mia leccato il culo a nessuno, mai chiesto niente a nessuno, mai partecipato a nessuna fede politica, mai rotto le scatole a nessuno(tolto chi le rompe a me)......
-omologando al loro pensiero...... IO PENSO SOLO CON LA MIA DI TESTA, NON USO QUELLA DI ALTRI, PROPRIO PER QUESTO RIESCO A SCINDERE E CONDIVIDERE O NON CONDIVIDERE, QUALUNQUE AZIONE DI QUASIASI COLORE POLITICO.......POI CMQ è E RIMANE SOLO IL MIO PENIERO E NON DETTA LEGGE A NESSUNO, LIBERI VOI DI PENSARLA COME VOLETE, LIBERO IO ALLO STESSO MODO.
-vado dove tira il vento......... scusa di quale vento intendi????, se intendi che, partecipando ad alcune riunioni, ho potuto dire le cose che molti di voi scrivete qui anonimamente e basta.....SI L'HO FATTO, E ANCHE A MUSO DURO!!!!!!!!se essere di parte significa dire a chiunque (e non in anonimo) senza peli sulla lingua quello che penso.......SI SONO COLPEVOLE!!!!!
-tutti a casa?????? bene!!!! io volentieri qualche zampata la darei a qualcuno......(specialmente dei precedenti), e nel senso di sistema, a tutti, comune, provincia regione, nazione, tutti i politicanti partitocratici ladri schifosi......... e ben vorrei 5 stelle dappertutto, con le pulizie morali e ideologiche, poi potremmo valutare anche loro meglio.......MA......SICCOME A CHIANCIANO, PENSO IMPROBABILE (PECCATO) UNA AMMINISTRAZIONE 5STELLE, .......a casa loro, significherebbe un'altra armata brancaleone, o il ritorno degli zombi scheletriti........meglio, peggio, booohhh...... , commissariamento????? purtroppo solo probabilmente se qualcuno scoprisse il vaso di pandora........ MA MI SA CHE NESSUNO NE HA VOGLIA....SPECIALMENTE I TANTI COMUNISTI LOCALI CHE DOVREBBERO FORSE SPIEGARE TROPPE COSE.
-proloco???PROLORO??, non sono associato proprio perchè non ho condiviso l'autoelezione, e bene lo descritto infinite volte......., ok, detto questo, cosa dovrei dire secondo voi per non andare dove tira il vento???
- che l'evento babbo natale 2015, con pista ghiaccio, parco giurassico, allestimento principale, etc etc......... E UNO SCHIFO???, NON E(SE PUR MIGLIORABILE COME TUTTO) ATTRATTIVO??, O SE PUR NON PENSANDOLO, DOVREI FORSE DIRLO LO STESSO PERCHè NON HO CONDIVISO L'AUTOELEZIONE???, MI DISPIACE, NON SONO IPOCRITA, MANDO A FARE IN CULO PROLOCO PER L'AUTOELEZIONE , NON MI ASSOCIO PERCHE NON LA CONDIVIDO, POI PERO GLI DICO BBBRRRAAAVVVIII!!!!!!!!, STATE FACENDO TANTO, E SE POSSO ED E GRADITO AIUTO NEL MIO PICCOLO COME POSSO......, se e quando mi renderò conto di avere sbagliato(non sarebbe la prima volta) pronto a cambiare idea .

il vento tira qu istef.mazz ha detto...

-se qualcuno di voi,straparla contro a prescindere, solo per contrapposizione, politica o associazionistica, lo rispetto, ma non sono obbligato a fare lo stesso......io me ne frego di una parte o l'altra, devo solo portare la pagnotta a casa e deve arrivare solo dal mio lavoro e non da concessioni, spartizioni, o altro.....lavorando nel turismo, qualunque cosa renda + attrattiva Chianciano ha la mia condivisione, e appoggio chiunque faccia qualcosa di costruttivo se lo ritengo ottimale.
-se la sinistra, o 5 stelle, o pd, o altre associazioni, hanno idee migliori e fanno cose migliori, "il vento mi porterebbe" anche a dire bravi a loro o chiunque altro, però cortesemente mi dovete spiegare . DOVE SONO QUESTE MERITEVOLI E MIGLIORI INIZIATIVE FATTE DA ALTRI???????, PERCHè IO NON NE SONO A CONOSCENZA, E SICCOME TRA DIRE E FARE CE NE CORRE.......CRITICARE E BASTA A ME LA PAGNOTTA A CASA NON ME LA FA ARRIVARE.
-TASI........CERTO CHE è UNO SCHIFO....., e spendo di + io, non meno, caro 21 novembre 2015 20:31........., ho tentato con il mio ignorante italiano di dire altro........, e oltretutto io come tantissimi altri, paghiamo senza avere servizi, e puliamo da soli, cornuti e bastonati, ......ma il problema e a monte dei calcoli, è iniquo per tutti, E GIUSTO SAREBBE CHE L'AMMINISTRAZIONE AGISSE LEGALMENTE CONTRO CHIUNQUE NON PAGA, MA SICCOME E ANTIPOPOLARE, PREFERISCONO FARSI BELLI CON I PROCLAMI DEL RECUPERO DELLA TASSA DI SOGGIORNO....., che chi non paga è da perseguire è indubbio, ma le statistiche e i dati dicono che , nei decenni passati, la proporzione di tasse rifiuti pagate dalle partite iva era + alta rispetto ai privati...., poi che fa schifo lo stesso è palese, spendo di +, ma lo trovo giusto............ingiusto il metodo a monte calcolo........ che ognuno pagasse l'immondizia che produce.....si pesa e si paga, questo sarebbe giusto, ma non sono io che posso farlo avverare......

Anonimo ha detto...

Sarei curioso di conoscere il parere del Sign. Mazzetti in merito al regalo di 30.000,00 euro pro babbo natale.
Mi piacerebbe anche sapere se secondo Lui è giusto che le luminarie le paghino tutti i cittadini, vedi contributo, e ne usufruiscano solo alcuni.
Così come se è giusto che a montarle siano gli operai del Comune.

Anonimo ha detto...

Che schifo !!!
Nei comuni seri le tasse le diminuiscono, qui le aumentano a chi le ha sempre pagate onestamente e basta e poi c'è anche chi li difende.!!!
Passerete alla storia, incapaci !

Anonimo ha detto...

Qui non si tratta di condividere un singolo progetto...
Babbo Natale? non credo sia una buona idea se deve costare alla comunità oltre 30.000 euro SENZA RENDICONTAZIONE caro Stefano...SENZA RENDICONTAZIONE OLTRE 50.000 euro in un anno!!!!
Allora ripeto non si tratta di condividere il singolo progetto ma l'azione dell'amministrazione pro-qualcuno nel suo insieme.
Ma si! caro Stefano, fanno bene, sono bravi con babbo natale... poi l'illuminazione da fare entro pochi mesi dalle elezioni ????? dove è??? Ma sì! Caro stefano, purtroppo la memoria è corta e certi personaggi contano su questo... il parcheggio smart a piani del cantinone??? dove è il parcheggio smart? se riusciranno ad asfaltare sarà tanto, vero? ed allora saranno stati bravissimi ad asfaltare... No caro Stefano io adesso voglio il parcheggio smart a piani come PROMESSO in campagna elettorale!
Qui non si tratta di cambiare idea, ricambiare, se mi sono sbagliato, e poi cambiare ancora. basterebbero due parole COERENZA e MEMORIA.
In campagna elettorale delle loro intenzioni sulla Tari non le hanno dette? col cavolo che verrebbero rieletti oggi!
Riprendete il programma di punto e a capo e vedete il fallimento assoluto, l'incapacità. tante chiacchiere pochi fatti...

mazzetti stefano senza luminarie ha detto...

22 novembre 2015 13:59
mazzetti lo sono, signore no, e il mio parere è questo:
-le luminarie sono sempre state fatte, ora in + casomai, io vivo in via ugo foscolo e ho l'azienda alla pietriccia, in entrambi i casi non usufruisco di luminarie, come di pulizia strade, illuminazione, non ci vengono fatti eventi, etc etc.......sono troppi i soldi che spendiamo in tanti senza averne ritorni.
-i 30000 euro (non so se esatti), all'organizzazione di babbo natale???, pochi se proporzionati ai 15mila dati a ccn per l'organizzazione della notte bianca di un solo giorno, o altri fondi dati ad altre associazioni........, nello specifico non sono fondi comunali derivati da pagamento tasse o altro, non sono soldi che paghiamo noi.......derivano dal pagamento della tassa di soggiorno, e per la verità, considerato che fanno perdere tempo e soldi a noi per riscuoterla, contribuiamo in pratica come aziende, ..........troppi se fossero stati usati per qualche cavolata senza attrattiva........ma sono niente per le necessità organizzative di un evento del genere che necessita di impegni per almeno 4-6 volte superiore......
-molto meglio ben spesi, dei mi pare 10.000 per mettere il palco in pozza italia per i finanzieri, e via dicendo .
-ce ne sono dopo che li hanno anche recuperati(come si sono vantati) MOLTISSIMI ALTRI della tassa soggiorno, e possono essere spesi solo per promozione e similari del territorio, quindi, io non ho risorse,aiuti,tempo,voglia, di organizzare qualcosa di analogo a proloco, e non faccio quindi domanda di fondi, ma se alcuni di voi sono invidiosi dei 30000 dati a proloco che si è impegnata per almeno 150.000(credo) garantendoli in grossa misura con impegni personali, siete liberissimi, di creare un evento doppio al loro, garantire con vostri assegni 240.000,00 euro, e poi chiederne 60.000,00 della tassa soggiorno,,,,,,,,se disponibili e il progetto valido, di no l'amministrazione non puo dirlo.......quindi, ditemi quando iniziate e cosa fate, e nel mio piccolo se vi fa piacere aiuto anche voi.
-diverso il discorso, di sapere chi riscuote, e chi ci guadagna, ok c'è un azienda che pilota, e quindi normale l'imprenditoria, proloco guadagna??? lo dite voi, io non lo so, ma vi potete associare(io non lo faccio perche non condivido autoelezione) e pretendere di vedere libri contabili, o partecipare alle riunioni dell'associazione che obbligatoriamente deve fare per l'approvazione del bilancio........se fossi io a dettare regole, nonostante non dovuto, renderei i bilanci pubblici, ma non sono io.......quindi, io dubbi non li ho.....se qualcuno li ha si associ e verifichi.
l'evento di babbo natale paradossalmente porta molto poco a chi fa incaming turistico, ma porta ai benzinai, bar, locali vari,commercio in genere,smuove i grossisti di zona che riforniscono gli esercenti,etc etc........poco???, insufficiente???, vero!!!!!! ma senza questo, non ci sarebbe stato niente........cosa è meno peggio????, io preferisco pensare a come migliorare questo, piuttosto che auspicare a un suo fallimento......senza tentare di unire gli intenti, il destino è già scritto, magari accadrà lo stesso o anche peggio, ma preferirò dire a mio figlio di 4 anni " io-noi c'ho-abbiamo provato a fare qualcosa ma .......", piuttosto che " siamo nella merda ma negli anni passati lo eravamo gia e non abbiamo avuto voglia di tentare niente, quindi ora siamo sprofondati e non c'è niente da fare perche tardi".

Anonimo ha detto...

per:
Er pompa
22 novembre 2015 12:30
Ottuso e ignorante sarai te.
Se critico il regalo a babbo natale di 30.000,00 euro è perchè sono un Chiancianese che paga regolarmente le tasse che il comune gli chiede, e mi piacerebbe vedere che il comune spende in maniera intelligente.

Anonimo ha detto...

per 22 novembreb2015 20 47

Nel tuo vocabolario la parola intelligiente nemmeno te l'hanno scritta .

Anonimo ha detto...

...(io non lo faccio perche non condivido autoelezione)... Mazzetti Stefano

Il grosso del problema Stefano è anche in questo, non lo risolvi certo associandoti dopo poi che si sono autoeletti, le pro loco per loro principio e statuto non nascono così.
Certo che qualcosa fanno, e ci mancherebbe, hanno messo su una macchina da guerra con un paese quasi tutto a loro disposizione, amministrazione ed operai compresi. Qualcuno ci guadagna, non lo sai, non lo so per certo nemmeno io. Ma è certo che fanno lavorare quasi esclusivamente quelli del cerchietto, è giusto così? Direi che è molto opinabile.
Di tutto quello che era stato promesso in campagna elettorale, non se ne vede traccia. Della Tari,della pro loco, l'aumento dei volumi ai Fucoli, ecc.. ecc.. non era stato mai parlato. Ma queste sono state le prime e forse uniche decisioni.
Se hanno finito di ruzza, cominceranno anche a pensare seriamente al Paese ed ai Cittadini. No, perchè nessunno li ha obbligati ad andare in Via Solferino, e se non sanno da che parte farsi per le cose serie, possono anche umilmente fare un passo indietro. In tanti apprezzerebbero.

M....STE ha detto...

22 novembre 2015 16:03-22 novembre 2015 20:47, hai tutti i diritti di essere incazzatissimo, vero!!! se si prende programma peac, e si valuta rispetto programma, onestamente bisogna dire che ad ora hanno toppato di brutto.....oltretutto ammesso in parte dagli stessi dicendo " è ma una volta che siamo entrati ci siamo resi conto che era difficile per varie ragioni"........e allora potevano stare attenti prima a proclamare intenti.......detto questo però, pragmaticamente, forse è vero, se si rivotasse non sarebbero eletti, ma chi sarebbe eletto al loro posto???????, 5 stelle non ha le forze sufficienti qui...... quindi???, o un'altra civica mista che abbia nomi attrattivi, o pd e similari che non riescono nemmeno + a darsi dei rappresentanti, e quando eletti durano pochi mesi, se non riescono a rappresentarsi loro, come fanno a rappresentare noi???????, non sono contento nemmeno io di tante cose.......ma continuo a valutare amministrazione Marchetti il compromesso meno peggio, se poi valuto il giramento di coglioni anche io dico, anarchia,commissariamento, tutti a casa, etc etc......ma è solo la rabbia che parla, nella pratica non è possibile, quindi????, quali sono i nomi di chi vorrebbe amministrare Chianciano????????penso che coglioni in giro che ci mettano la faccia ce ne sono pochissimi, TE LO DIMOSTRA IL FATTO CHE LE UNICHE PARZIALI OPPOSIZIONI A MARCHETTI, LE FA SOLO 5 STELLE, GLI ALTRI BEN DISTANTI STANNO DA FAR TROPPE POLEMICHE, .....troppi casini, troppo il rischio di sputtanarsi e perdere ulteriori consensi per il pd........
---------però, diritto a essere incazzato, ok, ma almeno fornisci motivazioni corrette, I FONDI CONCESSI DELLA TASSA DI SOGGIORNO AD ALCUNE ASSOCIAZIONI(poi ci sarebbe da discutere come mai ad altre no, ma vorrei sapere se ne hanno fatto richiesta mirata per le finalità per cui possono essere concessi, o no) -------"NON SONO"----- SOLDI PUBBLICI PAGATI DAI CONTRIBUENTI , SONO SOLDI CHE PAGA IL CLIENTE TURISTA CHE PERNOTTA A CHIANCIANO ........(e piccola parte noi poichè perdiamo tempo a riscuoterli)....E POSSONO ESSERE SPESI SOLO PER PROMOZIONE E SIMILARI...NON 1 CENTESIMO DI QUEI SOLDI è PAGATO DA "CITTADINI" TRAMITE TASSAZIONI VARIE.
-poi, cmq puoi non condividere,e criticare metodi di assegnazione, ma almeno fallo ragionando te, e scrivendo informazioni corrette, e non inesattezze, tanto cose per cui essere incazzati ce ne sono tante, sceglila una che risponda a verità .

Anonimo ha detto...

i 5 stelle a Chianciano?
De Angelis, piuttosto, dia le dimissioni per acclarata incapacità di opposizione. Con uno così, chi vuoi che li voti. Sicuramente peggio del Marchetti.

mazzetti stefano MASOCHISTA coglione ha detto...

23 novembre 2015 10:06-Qualcuno ci guadagna, non lo sai, non lo so per certo nemmeno io. Ma è certo che fanno lavorare quasi esclusivamente quelli del cerchietto, è giusto così? Direi che è molto opinabile......
SE A ME RISULTASSE VERO QUELLO CHE HAI SCRITTO, SAREI BEN + DURO DI TE A SOSTENERLO....ma , e credo che se mi conosci, personalmente o informaticamente, sai che tento di dire verità e non dico cazzate strumentali, ne per lodare ne per criticare, una parte o l'altra, ho avuto modo direttamente partecipando ad alcuni incontri e vedendo(oltre che in piccolissimo partecipando) gli sviluppi del progetto, che:
-proloco ha tentato di coinvolgere trasversalmente qualunque parte privata e commerciale chiancianese.
-se alcune cose, sono state affidate a imprenditori extra Chianciano, è stato fatto solo dopo che nessuno chiancianese si è proposto o accettava la collaborazione.
-hanno, almeno quando presente io, sempre accettato confronto, e spesso, accettato suggerimenti quando hanno ritenuto costruttivo e migliorativo il suggerimento.
-ed anche in corso d'opera, modificano se qualcuno ne fa richiesta, o integrano con altri che vogliono partecipare a qualunque titolo.
-e considera che, hanno accettato la mia piccola e ininfluente collaborazione e presenza, EPPURE IO SONO UNO DI QUELLI CHE + DURAMENTE LI A CRITICATI( e continua a farlo in merito ad autoelezione), e di certo io non ho vantaggi di "spartizioni del bottino".......ma da quello che posso vedere dall'interno, non lo ha nessuno, vedo tanti impegnati, ognuno in modo diverso, e in tanti, COME ME, impegnano risorse proprie senza la certezza di recuperale .......quindi + che intrallazzi per fregare bottino, io vedo coglioni masochisti come lo sono io.(ANCHE SE SI SONO AUTOELETTI)

Anonimo ha detto...

Grandissimo STEFANO MAZZETTI uno che parla come mangia e ragiona con la propria testa libera da servilismo verso la politica .
Di gente come te ce ne vorrebbe parecchia .

Sinagra Erasmo

Anonimo ha detto...

Stefano, notoriamente non sono un ragioniere che fa i conti, e sono contento che l'evento natalizio vada bene, come dici tu per benzinai, baristi, alberghi ect ect, solo un appunto: se i soldi, in questo caso ben oltre 50000 euro, sono dati a qualunque associazione è il comune che dovrebbe avere le pezze d'appoggio che giustifichino le spese effettuate con il denaro deliberato. Ho già chiesto ad alcuni consiglieri comunali che mi hanno assicurato che provvederanno a dare informazione, anche se è passato un anno dalla precedente elargizione e non si conosce ancora niente. Se non a me cittadino a cui vengono amministrati , TUTTI i soldi dal comune, compresa la tassa di soggiorno, dovrebbero essere le opposizioni a richiedere i documenti contabili relativi a TUTTE le concessioni di pubblico denaro.
Vedremo.....Giovanni Fanti

la befana ha detto...

Ho una cosa che non mi è chiara e cioè.....chi ci guadagna con il paese di Babbo Natale?

Se l'utile dell'evento va alla proloco, allora non trovo giusto avergli regalato 30.000 €

Se invece l'utile dell'evento va all'imprenditore Paolo Grossi, allora non trovo giusto dare 30.000 € alla proloco per aiutare un privato

osservatore chiancianese ha detto...

Leggo una serie di commenti scritti alcuni con rabbie represse ideologiche,altri con preoccupazione per il brutto periodo che Chianciano sta attraversando,altri ancora però,e forse sono i più numerosi,poco incisivi nel dare un contributo importante a l migliorare di questa situazione.Forse anche il mio sarà giudicato tale,ma francamente ci sono cose che per me vengono poco affrontate e poco trattate.Meriterebbero invece maggiore attenzione e riflessione.Il mio giudizio su questa amministrazione non è completamente negativo,forse pensavano gli eletti che amministrare sarebbe stato più facile e non avevano tenuto conto che i desideri e le volontà non si risolvono se non si hanno a disposizione le risorse economiche necessarie.Apprezzo il loro impegno nel rivitalizzare un paese che era morto sotto ogni aspetto,noto invece un impegno culturale,un impegno nel ricostruire quel tessuto sociale che si era sfilacciato,iniziative che ricompattano lo spirito di appartenenza ad una comunità.Quello che invece non approvo è l'assenza di incisività e di stimolo sulle istituzioni locali,l'appiattimento nei confronti delle Terme oramai sempre più distaccate dal contesto chiancianese, impegnate a sanare ,giustamente,i bilanci ma incapaci di creare strategie e programmi di marketing che dovrebbero essere l'elemento di traino per la nostra economia;appiattiti con gli Albergatori che sanno solo chiedere ma non riescono a presentere piani di rilancio o richieste di programmi su cui fare investimenti coinvolgendo magari anche privati non chiancianesi;con le banche, che ci accontentano con una cena ,chiedendo compartecipazione nel migliorare l'arredo urbano . Questo mi piacerebbe fosse motivo di commento oltre alla Tari,tassa di soggiorno,pro loco che sono sì importanti ma che,secondo me,non ci aiutano ad uscire da questo buio.

M....STE ha detto...

beh Giovanni..hai ragione sotto questo aspetto, i funzionamenti tecnici di tali operazioni non li conosco, ipotizzo, che le varie associazioni che hanno ottenuto fondi tassa soggiorno per promozione o similari, abbiano fatto una domanda presentando progetto, credo sia analizzato nello scopo e forma per verificare che sia attinente e specifico, e se ritenuto tale, viene "regalato" un budget, non so se in proporzione alla spesa totale prevista dell'evento, o altro. Penso e SPERO BENE, che quindi amministrazione abbia conto preventivo spesa evento, e credo quello dai consiglieri, se non gia pubblico, possa essere richiesto o chiesto delucidazioni nei modi previsti.
-più improbabile ,penso,che possa essere rendicontato euro per euro dove sono andati i soldi "pubblici"della tassa soggiorno(che tali sono anche se non pagati dai cittadini) , se pur sarebbe semplice,basterebbe estrapolare a caso dal totale pagamenti, certo di 4-8 volte superiore,30.000 per questo, 20.000 per 2014, pagamenti fatti da proloco,....ma non credo che per chi ,ha dubbi di vario genere(legittimi), che avere una lista di: lucine 5 euro;sassi 30 euro;farina 50 euro;bombole gas 30 euro;....etc etc fino ad arrivare a 30.000,toglierebbe perplessità-dubbi-curiosità-legittima voglia di sapere dove vanno soldi pubblici.
- personalmente, se anche non dovuto, credo che sarebbe proloco che se pur "associazione" come tutte le altre che rendicontano obbligatoriamente bilanci ai propri associati, è negli scopi in particolare a rappresentanza del territorio,una trasparenza trasversale sarebbe opportuna, se fossi io a decidere, obbligherei proprio per la particolarità di proloco, a rendere pubblici i bilanci...ma non sono io, ne sono associato proloco in grado di vedere bilanci, quindi ho le info come tutti, o meglio, non le ho!, ma nemmeno mi sono adoperato per sapere se le posso avere, quindi al momento non posso dire bene o male.
per quello che mi riguarda, spero che Chianciano possa in futuro cooirdinarsi meglio per tutte le iniziative associazionistiche, che queste vengano aiutate TUTTE tramite tassa soggiorno, in proporzione o con altro calcolo,se fanno promozione territorio....ma senza coordinazione,calendarizzazione, noi che dobbiamo attrarre turisti, siamo impossibilitati a contribuire da parte nostra , e la nostra parte puo essere,partecipare attivamente a tali iniziative, e usarle e per attrarre clienti, certo che l'amministrazione in questo, dovrebbe(sarebbe opportuno), stabilire regole,verificarne il rispetto, e comunicare i risultati.

M....STE ha detto...

-io promozione a spese mia la faccio regolarmente,"senza chiedere fondi a nessuno".... se ci fosse il modo che io come tanti, potessimo cooirdinarci, l'unione aumenta l'efficacia e diminuisce i costi.
-se l'evento babbo natale in se, è stato ottimale per Chianciano,e quanti soldi +o- avrà fatto girare nel comune, potrà essere discusso dopo.......al momento, a me come piccolo imprenditore, con il dovere di tenere in piedi l'azienda, e il dovere che mi obbligo a pagare TUTTO QUELLO CHE MI VIENE ESTORTO, avere questo evento a Chianciano, mi permette di tentare di usarlo per aiutare il mio lavoro......QUELLO CHE INTERESSA A ME, E SOLO QUESTO, IO LAVORO E BASTA, NON FACCIO E NON MI POSSO PERMETTERE ALTRO(e la colpa e della politica partitocratica con le norme e leggi che impone, i suoi intrallazzi,i suoi colletti bianchi), QUINDI SOLO DI LAVORO MI INTERESSO.
prendi come esempio questa mia lunga risposta......avrei preferito con te fare 2 chiacchiere a 4 occhi, ma non ne ho modo, l'ultima volta che siamo stati qualche ora insieme, è stato a febbraio-marzo mi sembra,da allora io devo ancora fare mezza giornata di festa che mi potesse permettere di fare altro, oltre il lavoro e il tempo rimanente famiglia e sue necessità.
-a me, chiunque fa qualcosa che potenzialmente mi possa permettere promozione,e di conseguenza potenziale lavoro,------ha il mio "GRAZIE A BUON RENDERE", DI TUTTO IL RESTO ME NE FREGO ALTAMENTE.......
e per la pace di tanti, per un po non scrivo+, fortunatamente giovedi mi opero(E MI RIPOSO) per protesi totale d'anca.

Anonimo ha detto...

Conoscenti dei paesi vicini mi chiedono perchè i baracconi di babbo natale sono iniziati i primi di novembre? Più di un mese prima della sua festa?

Mi fanno notare che gli alberghi in questo periodo sono quasi tutti chiusi.

Mentre nel periodo di Natale cioè dal 25 dicembre al 7 gennaio non c'è più babbo natale.

Misteri della pro l'oco

Anonimo ha detto...

Bravissimo dott. Fanti. Qui in molti fanno finta di non capire il problema di fondo.
Solo che le opposizioni non ci sono, è come se chiedessero di rendicontare a se stessi, pari pari a come succedeva prima. C'è un governissimo da almeno qindici, vent'anni, o meglio, un gorvenicchio!
L'importante sono le luci e le lucine, per alcuni/e quelle della ribalta.

Anonimo ha detto...

Conoscenti dei paesi limitrofi, in merito alla fiera di babbo natale,
mi chiedono: perchè è iniziata quando ancora manca un mese e mezzo al Natale?
Mi chiedono: che senso ha farla quando il 95% degli alberghi è chiuso?
Perchè nel periodo in cui c'è un pò più gente cioè tra Natale e la Befana la fiera chiude?
Io rispondo misteri della pro l'oco

Anonimo ha detto...

Ecco con questa grandissima tronata dal nostro comume x quanto riguarda la tari anche chi non ha alberghi ha finalmente capito cosa vuol dire dover pagare cifre assurde ed insensate x l'immondizia! Ora poi se qualcuno si sente derubato e x scelta o impossibilità non paga andategli a dire che è un delinquente! Oppure che può andare in piazza tanto c'è Babbo natale....

Ettore Barbetti

la befana ha detto...

Ancora una volta la Proloco ha perso un occasione...

Avete visto che su fb stanno pubblicizzando l'evento per il capodanno in Piazza Italia organizzato da Torrusio con il consueto swich on? sull'evento pubblicizzano "IMPIANTO AUDIO JBL line array 1OO.OOO WATT"

Ma invece di fa il solito tunz tunz tunz che rompe le palle e basta, non sarebbe stato più bello un evento come organizzano in tutte le piazze d'Italia con musica adatta a tutti invece che ai soliti quattro sciroccati?

La Proloco tra l'altro avrebbe avuto anche il palco montato al Grand Hotel, non sarebbe stato necessario nemmeno chissà che investimento!

Ma vabbè, largo ai tunz tunz tunz fino alle 7 di mattina!

Anonimo ha detto...

Valtubo pubblica sti messaggi, che sei in ferie?

Anonimo ha detto...

The end...cambia argomento

Luca Bombagli pagina Facebook Gruppo il Blog di Valtubo ha detto...

Dicembre pullula di eventi!! Ma per la stagione estiva la clientela viene abbandonata a se stessa!

valtubo ha detto...

Scusate il ritardo nel pubblicare i commenti, ero in vacanza a Berlino!

Saluti,

Valtubo

NTI Chianciano Terme ha detto...

L'EMITTENTE NTI LANCIA UN RICCO PALINSESTO INVERNALE

La tv, visibile in tutta la Toscana sul canale 271, punta su informazione e produzioni di qualità

A meno di un anno dalla nascita, l'emittente regionale Nti (con sede a Chianciano Terme in provincia di Siena) si è già imposta nel panorama televisivo toscano per l'importante copertura informativa e per la qualità delle sue produzioni.
Dopo il successo riscosso con la diretta di alcuni eventi durante l'estate (dalla Giostra del Saracino di Sarteano ai Ruzzi della Conca di Chiusi), l'emittente lancia adesso un ricco palinsesto per la stagione invernale.
Confermati tutti gli appuntamenti d'informazione, con una copertura giornaliera di circa 8 ore: si inizia alle 7 con la rassegna stampa delle principali testate nazionali e regionali e poi, alle 12, la prima edizione del notiziario Nti news.
Alle 18 la redazione torna in diretta con Newsroom per un approfondimento no-stop delle notizie con tanti ospiti in studio. Un appuntamento quotidiano, dal lunedì al venerdì, che permetterà ai telespettatori di essere informati in tempo reale sia su quello che succede nel territorio che a livello nazionale ed internazionale fino all'edizione delle 19.30 del notiziario.
All'informazione curata dalla redazione della tv, si aggiunge anche quella mirata di alcuni enti locali che hanno scelto Nti per la loro comunicazione.
La tv toscana scommette anche sul talk show della domenica pomeriggio “Zona Cesarini” affidato ad un volto molto conosciuto dell'emittenza toscana come Chiara Lanari che, dalle 14.30 alle 17.30, con tanti ospiti in studio, racconterà i principali eventi che si svolgono in Toscana con una finestra sempre aperta sugli aggiornamenti di cronaca e calcio.
E poi il grande sport toscano: Nti segue la stagione della Pianese (campionato di serie D) con la ripresa di tutte le partite e con tanti approfondimenti all'interno dei notiziari e, in esclusiva, l' EmmaVillas.
Nti è infatti è media partner della squadra di volley che milita nel campionato di serie A2. La partita viene trasmessa ogni lunedì alle 20.30 mentre tutte le ultime notizie sulla squadra e sul campionato sono al centro di “Una notte da leoni” la trasmissione condotta da Andrea Biagi in onda il giovedì alle 20.30.
Qualità e tempestività sono dunque le armi su cui scommette questa giovane emittente che si è già conquistata una fetta importante del pubblico toscano.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

COMUNE DI CHIANCIANO TERME
Provincia di Siena

Chianciano Terme
20 Novembre 2015


Al Consigliere Fabiano de Angelis


OGGETTO: Risposta all’interrogazione presentata dal Consigliere Fabiano De Angelis in merito al bilancio di esercizio 2014 di Nuove Acque (dividendi e debiti)

In merito all’interrogazione presentata dal Consigliere Fabiano De Angelis, con la presente si precisa quanto segue:

Premesso:

Che il Comune di Chianciano Terme con i propri amministratori partecipa all'Assemblea dei Soci ma non ha nessun rappresentate nel CdA di Nuove Acque spa.
Ed a tal proposito facciamo notare che sarebbe stato sufficiente visionare la pagina web della società per prenderne conoscenza, ma evidentemente il caso precedente di una analoga interrogazione presentata dal consigliere DeAngelis in cui lo stesso si dimenticò di modificare il nome da “Cortona” a “Chianciano Terme” dell'amministrazione comunale cui la stessa era inoltrata, non ha insegnato nulla ed anche stavolta è palese come il reiterato copia/incolla, al portavoce consigliere M5s De Angelis non sia ben riuscito, mostrando la solita superficialità di analisi.

Che nel 2004 Nuove Acque ha stipulato, con un raggruppamento di Istituti di credito tra i quali la Banca Europea degli Investimenti, un contratto di finanziamento di lungo periodo volto ad ottenere le risorse necessarie per realizzare gli investimenti previsti dal Piano di Ambito approvato nel dicembre 2003 dall’A.A.T.O. nr. 4 Alto Valdarno.

Che all’epoca venne individuata, quale forma negoziale, il contratto di Project Financing, per un importo di circa 65 milioni di € (di cui 44 milioni di € erogati dalla Banca Europea degli Investimenti) ed avente una durata di 17 anni, i primi 7 anni dedicati alla fase di utilizzazione (periodo di tiraggio) ed i successivi 10 anni al periodo di rimborso.

Che l'attuale “situazione debitoria” della società Nuove Acque spa è quindi una situazione prevista e pianificata già nell'originario PEF del 2004 e nelle successive modifiche ed integrazioni, compresa la revisione dello stesso del 2014, Piano Economico Finanziario approvato ed asseverato dalle banche in rispetto degli obblighi del Project Financing e che pertanto appare corretto affermare che la situazione di indebitamento della Società è in linea con gli impegni contrattuali assunti con gli Istituti di credito e non sussistono al riguardo preoccupazioni sul fatto che nel futuro la Società rispetti gli impegni assunti.

Che non vi è alcuna relazione tra la situazione di indebitamento della società Nuove Acque ed i paventati (dal consigliere De Angelis) “esorbitanti aumenti tariffari”.
Il modello sulla base del quale è stato concesso il finanziamento è infatti quello contenuto nel PEF nella cui elaborazione, come previsto dalla normativa di settore, si deve operare per riuscire a mantenere l’equilibrio economico e finanziario attuale e prospettico, con la conseguenza che il gestore dovrà rispettare gli impegni assunti con gli Istituiti di credito anche nel futuro. (segue)

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Che il tasso di interesse pari al 5% è un tasso fissato al tempo di redazione del Project Financing poi assoggettato a gara (2004) e che se al tempo lo stesso risultava essere un tasso in linea con i migliori indici presenti nel mercato, è evidente che a seguito della congiuntura economica ed alle relative dinamiche economico-finanziarie questo ad oggi possa risultare poco conveniente.

Che il passaggio al metodo tariffario idrico (MTI) stabilito dall'AEEGSI con deliberazione 643/2013 con il quale al gestore viene calcolato ed attribuito un vincolo ai ricavi garantiti (VRG), che ricordiamo costituisce limite massimo dei ricavi che concorrono alla copertura dei costi di gestione ed investimenti riconosciuti, non ha modificato il PEF in temimi di costi assoluti da ribaltare in tariffa e quindi agli utenti, ma ha comportato esclusivamente una diversa impostazione del bilancio di esercizio di Nuove Acque la quale, correttamente e come previsto dall’art. 2423 bis del Codice Civile ed indipendentemente dalla data dell'incasso o del pagamento, è tenuta a portare a ricavo tale livello minimo per competenza economica dell’esercizio stesso.

Che le tariffe applicate da Nuove Acque spa sono stabilite in base ai provvedimenti assunti dalle competenti Autorità, AIT e Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico AEEGSI e che per gli aumenti delle stesse è previsto un limite massimo annuo del 6,5% proprio in relazione al PEF ed al metodo tariffario approvato dalla stessa AEEGSI

Che se è vero che le tariffe dovrebbero, quando e se necessario, aumentare per maggiori costi sostenuti e soprattutto per investimenti, a causa del passaggio al metodo tariffario idrico (MTI) stabilito dall'AEEGSI, una delle criticità del sistema normativo alla quale il gestore del SII deve attenersi sta proprio sul fatto che è proprio la quota degli investimenti previsti nell'anno (n) che risulta oggi vincolata alle quote di VRG nell'anno (n+2).

Che la legislazione civilistica e fiscale italiana vigente e i principi contabili per la redazione del bilancio societario, impongono a Nuove Acque di iscrivere a bilancio tutti i ricavi di competenza dell’anno previsti dal VRG, indipendentemente dal periodo in cui si materializzerà la fatturazione e l’incasso.

Che è sufficiente far riferimento a semplici formule di matematica finanziaria per comprendere che se la società avesse potuto iscrivere a bilancio interessi passivi minori (rientrando questi nella voce 'costi') si avrebbero avuti anche voci di utile maggiori. Ben diverso sarebbe invece stato se contestualmente ad interessi passivi la società anziché utili avesse avuto un deficit.

Che se è vero che rispetto agli investimenti previsti originariamente dal PEF dei Piani di Ambito del 1999 ad oggi sono stati realizzati e previsti investimenti minori, è altrettanto vero che il piano degli investimenti viene rivalutato ciclicamente e pianificato in relazione a quelle che sono le risorse e che Nuove Acque è tenuta a realizzare tutti gli interventi previsti dal PEF.

Che il metodo tariffario idrico (MTI) approvato con delibera AEEGSI 643/2013 prevede un fondo nuovi investimenti (FoNI) che è componente della tariffa destinata alla realizzazione di nuovi investimenti individuati come prioritari nel territorio servito o al finanziamento di agevolazioni tariffarie. La determinazione di tale fondo compete all'ente di Ambito e nel caso di Nuove Acque il PEF quando è stata prevista tale componente, è stata anche stabilita la destinazione della stessa alla realizzazione di investimenti, rispettando quindi quanto previsto dalla pianificazione utilizzando anche tale componente. (segue)

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Che la destinazione del FoNI ad investimenti e non ad agevolazioni tariffarie a carattere sociale è dettata molto presumibilmente dal fatto che, per quanto attiene tali agevolazioni, Nuove Acque applica il regolamento di agevolazione alle c.d. utenze deboli approvato dall'allora A.A.T.O. con delibera nr. 28 del 06 dicembre 2007 in cui è previsto nei confronti delle utenze domestiche, con un reddito ISEE uguale od inferiore a € 8.030,00 il pagamento della tariffa ridotta del 50%.

Che le risorse economiche che generano l’utile della società Nuove Acque devono essere valutate tenuto conto della situazione finanziaria che residua, dopo il pagamento degli obblighi contrattuali, in primis, il rimborso del debito in quota capitale e interesse e la costituzione della riserva di garanzia richiesta dal contratto di finanziamento. Il risultato, corrisponde al valore dei dividendi distribuibili ai soci, i quali hanno facoltà di deliberare favorevolmente o contrariamente a questa possibilità, senza alcun pregiudizio sul rimborso del debito.

Che l’utile messo in distribuzione (848.000,00 €) è circa il 20% del totale e che del restante utile, come da obbligo di legge per il 5% (208.761,00 €) viene proposto accantonamento a riserva legale ed il restante 75% accantonato come riserva straordinaria (3.118.476,00 €) e che pertanto si può affermare che il CdA abbia seguito un criterio prudenziale nel proporre la distribuzione di tali dividendi (il 20% contro il 95% possibile)

Che la distribuzione dei dividendi ai soci pubblici e privati avviene esclusivamente dopo previa verifica degli impegni contrattuali assunti con le banche sostenitrici il Project Financing in relazione alla sostenibilità del Piano Finanziario e loro successiva autorizzazione, e che come riportato al precedente punto, facendo riferimento ai 4.175.238 euro di utile ad oggi dalla società è stata chiesta per l’esercizio 2014 la distribuzione del solo 20%, percentuale questa che di fatto non 'intacca' la quota dei ricavi VRG previsti ed iscritti a bilancio.

Tutto ciò premesso quindi, in risposta all’interrogazione avanzata, si comunica:

Che la società Nuove Acque sta rimborsando in linea con le previsioni del PEF e nel pieno rispetto del contratto di finanziamento, in base ai quali si arriverà alla completa estinzione del debito nel 2021 (prima della scadenza del contratto di concessione prevista nel 2024)

Che la rappresentazione dei conguagli del VRG nel conto economico viene effettuata nel pieno rispetto dei principi civilistici, è evidente che anche il risultato d’esercizio non può che essere una corretta rappresentazione della realtà elaborata in base alla normativa.

Che in riferimento sia al valore del tasso di interesse applicato al passivo della società che all’elevato rapporto tra oneri finanziari e ricavi, aventi questi valori superiori a quelli ‘attualizzabili’, in sede di Assemblea dei Soci come Amm.ne del Comune di Chianciano Terme sosterremo la necessità di valutare attentamente le possibilità che il mercato potrà dare in termini di migliori condizioni economico-finanziarie e di conseguenza sosterremo la richiesta alla Società Nuove Acque spa di eseguire attenta valutazione sulla convenienza economica sia di tale eventuale opportunità che il mercato potrà dare che dell'intera operazione di rivisitazione e rivalutazione del PEF.

Che la Società Nuove Acque spa, il cui bilancio ricordo è controllato da organi revisori interni ed esterni quali il Collegio Sindacale e la Società di Certificazione, ha tenuto un comportamento legittimo e rispettoso della normativa applicando le delibere dell'AAEGSI, dell’Autorità di Regolazione e dell’Autorità Idrica Toscana osservando un operato lecito, rispettoso della normativa in materia, tutelando l’interesse della dell’intera collettività. (segue)

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Che se da un lato e come sopra ribadito, sia la situazione debitoria che la distribuzione degli utili sono pianificate sin dal tempo di redazione del Project Financing (2004), dall’altro occorre comunque sottolineare che:

nella proposta di delibera di distribuzione degli utili è previsto che il CdA proponga ai Soci la distribuzione di euro 848.000 previa verifica degli impegni contrattuali assunti con le banche e la loro autorizzazione, con una erogazione da effettuare compatibilmente all’andamento della tesoreria

nella relazione sulla gestione (pagine 66/67) è riportato che:

“.........persistono ad oggi diversi fattori che concorrono alla necessità di una attenta politica di gestione finanziaria volta al rispetto degli obblighi di rimborso derivanti dal contratto di Project Financing................”

“……permane inoltre una certa difficoltà di incassare il credito maturato per contributi pubblici da Regione Toscana e altri enti locali, su lavori già realizzati in anni precedenti al 2012 per condotte fognarie e impianti depurazione, oltre ad avere tempistiche certe riguardo alla disponibilità per l’erogazione di nuovi finanziamenti pubblici ottenuti nel corso del 2014 per investimenti del Sistema Idrico Integrato nel territorio...............”

“…..la crisi economica diffusa determina ancora un abbassamento dei volumi fatturati ed incassati in special modo sugli usi domestici industriali, la cui tendenza non è possibile ipotizzare con certezza. In conseguenza di quanto sopra esposto, si ritiene necessario valutare per ogni singolo progetto di investimento la disponibilità della copertura economica e finanziaria dell’intervento, orientando di conseguenza la politica di realizzazione degli investimenti in linea con quanto deliberato dal CdA della Società”

Pertanto, come amm.ne del Comune di Chianciano Terme riteniamo opportuno in sede di Assemblea dei Soci di Nuove Acque spa proporre, finché permarranno le condizioni di incertezza sopra riportare, il totale accantonamento degli utili prodotti affinché vengano mantenuti gli equilibri finanziari tali da garantire il regolare rimborso dei prestiti bancari ed un adeguato livello di manutenzioni/investimenti sulla rete idrica.




IL SINDACO L’ASSESSORE
(risorse idriche e partecipate)

Andrea Marchetti Damiano Rocchi

Anonimo ha detto...

Cambia disco sei ridicolo scrivi solo fandonie

Anonimo ha detto...

Peac è un fallimento... non sanno che pesci prendere e si arrabattano come possono.
Il De Angelis non va oltre il copia/incolla ... e questo è sempre più evidente.
Il PD attende solo il il voto per tornare il sella...

Anonimo ha detto...

ci potevi rimane a Berlino !!!

Anonimo ha detto...

Aspettiamo tutti che ti candidi te, o sei già stato trombato ah ah ah ah

Anonimo ha detto...

FONTE CASENTINO PIU'

È giunta in redazione la lettera di un nostro lettore che, eufemisticamente arrabbiato e indignato, ci raccontava quanto gli è accaduto quando, qualche giorno fa, allarmato ma non troppo dalle notizie sentite al telegiornale (che le presentava come buone notizie), è andato ad informarsi nella filiale della sua banca “di fiducia”, dove ha il conto. Era il primo pomeriggio di lunedì quando il giovane casentinese si è recato in una filiale locale di BPEL. Appena entrato ha notato subito che qualcosa non andava: gli impiegati, compreso il direttore, erano tutti nuovi. Poi, una volta ricevuto in ufficio, da una persona diversa da quella con cui aveva deciso i suoi investimenti, l’amara sorpresa: grazie ad un decreto legge che il governo ha approvato furtivamente domenica pomeriggio, il suo investimento obbligazionario di 10.000 euro (investimento a suo tempo dato per sicuro e confermato come tale anche al peggiorare della situazione della banca) gli era stato azzerato. In pratica gli erano spariti 10.000 euro! (che per un giovane lavoratore non sono certo pochi). Soldi




di piccoli risparmiatori come lui (pare si contino decine di migliaia di casi) “con cui il governo ha deciso di far ripartire una banca, ripianandoci i buchi di una dirigenza inadeguata, anzi criminale!” queste le sue parole. E prosegue: “La banca riparte decidendo che i debiti che ha con migliaia di piccoli risparmiatori semplicemente non esistono più: da domenica a lunedì, solo per una firma di un governo di SINISTRA, a favore di una banca POPOLARE, mi trovo privato di 10.000 euro miei, che col mio impiego anomalo, ma non raro di questi tempi, corrispondono a circa due anni di lavoro! Neanche le peggiori dittature si sono mai permesse una cosa del genere! E intanto il PD provinciale canta vittoria per il provvedimento approvato!”
Nel frattempo sembra che già 300 persone siano pronte a sporgere denuncia tramite Federconsumatori. Da domani, con il nostro lettore, saranno 301.

canguasto ha detto...

Caro 29 novembre 2015 19:22
Non lo sapevi che c'è il bail-in e che da gennaio è legge?
Ringrazia che uno sportello l'hai ritrovato grazie alle altre banche (risparmiatori) che c'hanno dovuto mettere i soldi.

http://quifinanza.it/soldi/banche-approvato-bail-in-anticamera-prelievo-forzoso/3939/

Cgil Cisl Uil ha detto...

Cgil Cisl Uil su Tari Chianciano Terme: 'L'amministrazione deve rispettare gli impegni'

La questione del drastico aumento della TARI a Chianciano Terme di cui stanno trattando le cronache locali, è stata proprio oggetto di discussione nell’ambito della contrattazione sociale che ogni anno i sindacati svolgono con gli Enti Locali.
“Sì - spiegano CGIL, CISL e UIL - a Chianciano non è stato possibile siglare l’accordo con l’Amministrazione comunale sul bilancio preventivo 2015 proprio in virtù di scelte da noi non condivise in merito alla TARI. Nel mese di agosto abbiamo comunque sottoscritto un verbale tra le parti che richiama ad un impegno da parte del Comune nel rivedere in corso d’opera alcuni aspetti della questione”.
“L'Amministrazione - si legge infatti nel verbale -, dopo un’attenta valutazione delle percentuali di ripartizione dei costi di smaltimento e l’analisi della produzione dei rifiuti tra utenze domestiche e non domestiche, ha inteso procedere ad una modifica unilaterale delle condizioni di ripartizione. La modifica apportata alle tariffe fisse e variabili ha fatto sì che le famiglie si ritrovassero un aumento medio di circa il 70%. Questa impostazione non ha trovato la condivisone delle OO.SS., che hanno espresso totale contrarietà per la drastica scelta, che se pur dettata da alcuni criteri comprensibili, non doveva avere questo impatto e questa netta innalzata”.
“La manovra messa in atto - prosegue il verbale - … rischia di aumentare gli insoluti, perché anche con la diminuzione non vi è certezza del pagamento da parte delle attività, ma sicuramente ci saranno più problemi sulle disponibilità delle famiglie, anche loro attaccate fortemente dal perdurare della crisi. L'Amministrazione comunica che dovrebbe ricevere rimborsi da parte del gestore del servizio di nettezza urbana in merito alla dismissione della ex discarica di cui il Comune di Chianciano si sta facendo carico da anni, a questo proposito si è assunta l'impegno di destinare queste eventuali risorse all'abbattimento della tariffa relativa alle utenze domestiche. In ogni caso a prescindere dalle eventuali risorse aggiuntive, per il 2016 l'impegno dell'Amministrazione sarà comunque quello di fare giustizia alle famiglie per questo forte inasprimento della tariffa 2015”.
“Alla luce di quanto sottoscritto anche dal Comune - sottolineano CGIL, CISL e UIL - ricordiamo quindi all’Amministrazione tutti gli impegni presi, assicurando ai cittadini il nostro continuo monitoraggio in vista della prossima fase di contrattazione sociale per il bilancio preventivo 2016”.

Anonimo ha detto...

Incapaci ed incompetenti.
facile amministrare così.... da un lato si chiedono soldi alle famiglie... non si migliorano i servizi, si danno contributi a pro loco ... si mette un po di fumo con casette e pista del ghiaccio ... mentre Chianciano resta al solito posto, cioè nella merd...
Il popolino ringrazia.

Anonimo ha detto...

Il Partito Democratico di Chianciano Terme

Sulla Tari niente di nuovo.

Ce lo aspettavano! A seguito dei passaggi in consiglio comunale sul bilancio più volte quest'anno abbiamo posto il problema del notevole peso che la Tari, così bilanciata, avrebbe avuto sulle famiglie e i cittadini.
In sede istituzionale il nostro punto di vista, quello di mantenere un'equa distribuzione del tributo tra cittadini e imprese, non è stato ascoltato e questa amministrazione ha operato con la solita supponenza.
Una tassa iniquamente scaricata sulle Famiglie frutto di una scelta politica scellerata. Adesso oltre alle solite attività non paganti si aggiungeranno le morosità di coloro che in difficoltà non potranno onorare il proprio debito.
E non è finita qui... Per poter chiudere il bilancio la minor entrata della tariffa sarà compensata diminuendo i capitoli sulla manutenzione e sui servizi ai cittadini; un vero Disastro.
Ricordiamo che le passate amministrazioni, con politiche lungimiranti, hanno messo da parte un notevole tesoretto a fronte del contenzioso con Sienambiente che se non scialacquato potrebbe essere utilizzato per ridurre la Tassa.
Confidiamo che questa amministrazione possa tornare sui propri passi... almeno per gli anni futuri.

Il Partito Democratico di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Cari comunisti,
invece di gracchiare e sparare a zero sulla situazione attuale, fareste bene a stare zitti e fare un mea culpa profondo. Ora vi rendete conto di quanto costano i vostri carrozzoni, dove vengono sistemati i vostri compagni con conpensi faraonici e risultati deludenti. Questa amministrazione ha fatto solo una piccola correzione, voi pretendete che il costo lo paghino sempre le aziende, che con le vostre politiche sono ridotte allo stato attuale, lo stesso Sindaco Bombagli in un'assemblea pubblica di qualche anno fa' ammise che la tassa sulla spazzatura non era ripartita nel modo giusto. Ma mica per caso la gestivate voi la discarica finche'e' stata aperta ? Facevi scaricare tutto il circondario e non vi siete preoccupati di essere in qualche modo salvaguradati quando la discarica stessa sarebbe stata colma. Mica per caso i vostri compagni provinciali ve l'hanno tirata nel c... A proposito chi c'e' o c'e' stato ai verditi delle societa' che gestiscono il tutto ?
Ora mica vorrete rigirare la frittata con chi e' arrivato da un anno e ha trovato una situazione che definire grottesca e' poco.
Voi volete innescare una guerra tra poveri, si le utenze private pagano molto e un albergo medio che paga 10.000 euro all'anno paga poco?
Ma non e' che forse bisogna riguardare i costi alla fonte??
Ma perche' non continuate a tacere? Stavate facendo una bellisima figura, fino ad adesso...

Anonimo ha detto...

Cari comunisti, dite meno cazzate ed imparate a leggere un bilancio, che la situazioni di ora è SOLO colpa vostra. Abbiate almeno il buon senso di stare zitti!! Vergognatevi!

Anonimo ha detto...

Un albergo medio paga 10.000 euro, e allora? potrebbe essere poco!
Anche considerato che l'albergo la scarica dalle tasse!!!!!!!!!!!! mentre le famiglie no!
caro l'ignorantone!

Bisognerebbe metterci mano seriamente su come far pagare la tassa. Non basta fare il giochetto delle tre carte come ha fatto Peac.
Ma forse qualche albergatore/suggeritore ... adesso è contento.

Inoltre l'albergo è una attività produttiva (o dovrebbe esserlo...) e produce ben più di venti volte la spazzatura che produce una famiglia.

Due pensionati che abitano in una casa di 100 metri (caso mai in fitto...) che spazzatura possono produrre in confronto ad una albergo? 100? 200? 300 volte meno?!!!

Senza considerare che i dipendenti ed i pensionati pagano tutte le tasse, tanti alberghi tra nero e costi fittizi ... lassamo perde.

Anonimo ha detto...

“…per poter chiudere il bilancio la minor entrata della tariffa sarà compensata diminuendo i capitoli sulla manutenzione e sui servizi ai cittadini…”
“… un notevole tesoretto a fronte del contenzioso con Sienambiente che se non scialacquato potrebbe essere utilizzato per ridurre la Tassa…”
MA LO SAPETE COME FUNZIONA UN BILANCIO?
MA LE CONOSCETE LE NORME SULLE ENTRATE ED I TRIBUTI?
MA DOVE LE AVETE TROVATE TALI INFORMAZIONI? SU NOVELLA 2000?
MA CHI VE LI SCRIVE I COMUNICATI STAMPA? TOPOLINO?
Ahahahahahaha
Avete riperso un occasione per stà zitti!

Anonimo ha detto...

Ma chi l’ha scritto questo comunicato? Qualche nostalgico comunista ex amministratore che non si ricorda come funzionano i bilanci, tributi e tariffe? Ma per carità…Non avete coscienza e non sapete a cosa attacarvi e pensate solo a confondere le idee ai compagnucci.

Anonimo ha detto...

finalmente il PD ha fatto un comunicato sulla TARI.
Ricordo agli alberghi che se ne fossero dimenticati i servizi che hanno con il pagamento della TARI e che i cittadini normali non hanno:
Ririto porta a posta durante i 4 mesi estivi per due volte al giorno x 6 giorni a settimana(il cittadino normale porta la spazzatura ai cassonetti lontani dai 50 ai 400 metri).
Durante il periodo estivo lo spazzamento delle strade dove sono presenti gli alberghi è triplicato (Diminuito dalle altre parti).
Ricordo inoltre che più del 90% degli insoluti è da addebitare alle attività produttive.

Anonimo ha detto...

A proposito dei finanziamenti del Comune babbo natale
metto un link a un interessante articolo di quanto avvenuto in Sicilia: sponsorizzazioni di sagre paesane come babbo natale a Chianciano e mancanza di rendicontazione
Mi auguro che la Corte Dei Conti faccia la stessa cosa a Chianciano.
ecco il link:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/29/sicilia-fondi-ue-spesi-in-sagre-e-presepi-bruxelles-blocca-rimborsi-per-70-milioni/2263038/

Anonimo ha detto...

Di comunicazioni ad organi competenti, per varie situazioni..., le opposizioni non ne fanno. chi per un motivo chi per un altro..... a buon intenditore poche parole.

Anonimo ha detto...

Invece di fare comunicati sgangherati e vuoti il pd e i sindacati dovrebbero indignarsi per come è stata concepita e gestita sienambiente e ora la sei. Proprio loro ci hanno messo dentro anche rimondulo. E con nuove acque è uguale, stessa solfa. Finte privatizzazioni costruite sensa nessuna logica, oltretutto con appalti pluridecennali, e questi sono risultati. Quanto agli aumenti ai privati anche a me girano le scatole, ma per prendersela con questa amministrazione bisognerebbe dimostrare che questa nuova ripartizione è sbagliata, cosa che risulta però assai difficile, a quanto sembra. Inutile girarci intorno, questi sono i danni creati dai comunisti de' noiantri, quelli all'amatriciana. C'è una canzoncina romana che calza a pennello, quella dove si parla del vino de' li castelli

Anonimo ha detto...

Evidente che questa amministrazione non riesce nemmeno a motivare e sostenere la propria scelta politica.
Ha scaricato la spesa sui rifiuti sulle famiglie agevolando le attività, notoriamente le più morose.
Non capisco chi in questo Blog dopo aver votato punto e a capo si arrampica sugli specchi dando la colpa della tariffa a di chi non amministra questo paese.
Ricordo che la passata amministrazione si è costituita contro Sienambiente, unica nel territorio, ma ancora cari puntoeacapini avete il Paraocchi.
Paraocchi
Paraocchi
Paraocchi
Pagate la Tari il doppio e godete!

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme ha detto...

Fa piacere leggere interventi come quello dell’anonimo delle 20.41. L’unica arma che hanno i cittadini onesti, è la conoscenza, e questo cittadino/a (peccato per l’anonimato mi farebbe piacere scambiare due parole con lui/lei) ha dimostrato di avere chiarissimi i meccanismi che il PD ha ideato e messo in opera nella nostra regione. La prima acqua pubblica venduta in Italia, è stata la nostra, a Nuove Acque, il primo gestore unico per i rifiuti, in un ambito territoriale di tre province è stato il nostro, 6Toscana.
Rossi, il Governatore filosofo della nostra Regione ci ha “sistemato” proprio bene! Invitiamo gli esponenti del PD locale a venire giovedi sera alle 21.00 all’incontro che faremo al Bar Continentale, nel quale spiegheremo esattamente come funziona il sistema rifiuti nell’ATO Toscana Sud (SI Gr Ar), quali sono i giocatori e le squadre di questa sporca partita.
Vi sveliamo come finisce: la partita è truccata, le regole le ha fatte il PD, i giocatori, praticamente tutti, li ha scelti sempre il PD e ha fatto anche le squadre.
Vediamo se indovinate chi perde?....Bravi, noi cittadini, e non ci hanno nemmeno fatto giocare, ci fanno fare i raccattapalle (le nostre, perché ormai ci sono finite in terra!). Quindi se il PD locale si scaglia contro la TARI, fa una figura davvero meschina, perché o è in malafede, o non ha la minima idea di cosa sta dicendo.
La colpa di questa Amministrazione è quella di essere un vaso di coccio in mezzo a vasi di ferro. Sono soli, quindi si devono piegare a tutti quei sistemi di potere che il PD, in settant’anni di gestione assoluta ed indisturbata di questa regione, ha potuto creare. Rifiuti, acqua, trasporti, sanità per il PD non sono, come nei Paesi normali, dei servizi, ma centri di potere politico e finanziario, e i nostri Amministratori di Puntoeacapo non hanno la personalità politica per contrastare lo status quo. La loro colpa più grave, comunque, è che nemmeno ci provano,anzi sono più obbedienti di alcune Giunte targate PD.
L’appuntamento,quindi, è per giovedi 3 dicembre al Continentale, alle 21.00, vi spiegheremo come funziona il sistema rifiuti, perché paghiamo tanto e perché pagheremo anche di più. Chi c’è dietro a 6Toscana, chi sono i gestori degli impianti, ma anche quali sono le proposte del Movimento 5 Stelle. Non vi illuderemo,non ci sono strategie di uscita immediata, il sistema messo su da Rossi e la sua banda,è talmente mostruoso che ci vorrà molto tempo per uscirne fuori.Non possiamo sapere quando finirà, ma sappiamo come inizierà, con un voto, il vostro, alle prossime elezioni.

Movimento 5 Stelle Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Il pd se lo poteva risparmiare il comunicato. E' chiaro che la gran parte della responsbilità è la sua, altrettanto lampante è che negli ultimi anni non c'è stato controllo ed opposizione, come avviene adesso! .capo è ancora più indifendibile, perchè se la rifà sui più deboli e aiuta e difente i più forti o apparentemente tali.

Anonimo ha detto...

Finalmente sappiamo quale è l'opinione dei grillini:
approvano l'operato dell'attuale ammnistrazione in materia di TARI, ovvero sono concordi con loro sul far pagare di più la TARI ai privati cittadini e di meno agli alberghi e altre attività produttive.
E se lo dicono i grillini che di esperienza in materia ne hanno, vedi il caso Livorno, potete stare tranquilli

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

Egregio Presidente del Consiglio dei Ministri, Dottor Matteo RENZI,

come Sindaco della città di Chianciano Terme, in provincia di Siena e come cittadino, mi rivolgo a Lei per chiedererLe sostegno e vicinanza nei confronti dei tanti risparmiatori italiani penalizzati dalla manovra salva-banche decisa domenica scorsa, in 20 minuti, tramite il decreto legge 183/2015, che punisce duramente i cittadini, piccoli investitori che non hanno alcuna colpa, mentre non prevede nessun provvedimento a carico dei responsabili del dissesto e degli organi di controllo che avrebbero dovuto intervenire prima che fosse troppo tardi.
Solo in Toscana sono stati sacrificati 300milioni di euro per il capitale della "nuova" Etruria. Tra questi investitori figurano molti cittadini senesi ed aretini, che avevano affidato a queste fondi una sicurezza per il futuro loro e dei propri familiari, soldi guadagnati e risparmiati in anni, a volte decenni.
Salvare il futuro di Banca Etruria era sicuramente una questione di vitale importanza, ma questo non doveva avvenire a scapito dei risparmiatori che non hanno avuto certo alcuna responsabilità sui misfatti dell’Istituto di Credito. C’era la possibilità di agire in maniera diversa e le perplessità dell’Unione Europea potevano e dovevano essere mediate. Se si fosse agito prima ,anziché aspettare l’ultimo momento, tutto sarebbe stato più facile. Invece la risoluzione definitiva della crisi della Banca è stata decisa in pochi minuti: in un solo giorno le persone messe in ginocchio sono state oltre 100mila, letteralmente depauperate dei risparmi di una vita.
In questi giorni ho ricevuto tantissime richieste di aiuto, storie di disperazione, rabbia e a volte rassegnazione. La rabbia di chi, oltre che essersi sentito incapace di gestire al meglio le proprie risorse economiche, porta con sé il terribile senso di colpa per non essere riuscito a garantire quella sicurezza che tutti noi vorremmo per i nostri figli, per i nostri familiari. Cittadini disperati ed esasperati che annunciano aggressioni verso dirigenti e dipendenti, ma addirittura anche cittadini che hanno contratto il mutuo con tali banche e ora non solo hanno visto azzerarsi il proprio conto e i propri risparmi, ma vengono intimati dalla stessa banca a pagare le rate del muto pena il pignoramento. Vale la pena di ricordare inoltre, come da innumerevoli testimonianze fatte a me in prima persona o riportate tramite dichiarazioni pubbliche a quotidiani, che molti di questi risparmiatori sono stati indotti ad acquistare prodotti a rischio elevatissimo in maniera del tutto inconsapevole, consigliati vivamente dai dipendenti della Banca.
Auspico, pertanto, che in sede di conversione ci sia la volontà dell’intero Parlamento di tutelare gli azionisti e gli obbligazionisti che dal giorno alla notte hanno visto azzerarsi i propri investimenti. Le strade per rimediare a quella che secondo me è una palese ingiustizia ci sono.
La ringrazio per l’attenzione e confido in un suo celere intervento per la migliore soluzione di quanto esposto.
Con osservanza.

Andrea Marchetti
Sindaco di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Del resto se il paese è ridotto così com'è il motivo è che mancano le teste.
Nessuno dei paesi limitrofi è messo male come chianciano ... perchè i personaggi, qui, sono sempre gli stessi, anche peac non è lontano dai personaggi del PD: molti sono in giunta, altri hanno avuto incarichi vari... per nomina del Marchetti.
Di questo si è già parlato molto.
Allora mi chiedo se alle prossime elezioni vi sarà una nuova transumanza dal paec al pd in modo da avere ancora tra i piedi sempre gli stessi.
Sui tre grillini velo pietoso in quanto sono il trionfo dell'incompetenza e non vanno da nessuna parte, oltre al copia incolla, ovviamente.
Quindi, alle prossime elezioni non mi stupirebbe se il candidato PD potrà essere ad esempio un Rocchi o una Giulianelli, del resto questa non è una lista civica? dopo tutti liberi di tornare a casa??
cosa ne pensa il PD??????

Anonimo ha detto...

Ho letto il Comunicato che l''amministrazione ha Fatto fare al Barbetti.
Bravo ci credo che sei d'accordo hai risparmiato diversi millini....
Sono contento che gli albergatori onesti possono risparmiare! Il problema è che tocca a me Pagare, attraverso la mia Tari di casa. Qua c'entrano poco le amministrazioni passate , la tassa è stata volutamente caricata sulle famiglie, se andate allo sportello Sei avrete conferma.

L'unico modo per diminuire la Tari è quello di cercare un accordo con il territorio per spalmare le nostre difficoltà, ammesso che dalle altre parti vada meglio.

Anonimo ha detto...

Una cosa è chiara, il Pd è specializzato a fare solo la parte centrale delle ciambelle. E dove non c'è lui ci hanno pensato i suoi soci del Nazareno

Fabiano De Angelis ha detto...

Apprezzo e condivido il comunicato del Marchetti su Banca Etruria,ma pur capendo il ruolo istituzionale della figura di Sindaco,trovo inaccettabile,in questo contesto,quel "Con osservanza".

osservanza s. f. [dal lat. observantia, der. di observans -antis, part. pres. di observare «osservare»].
Obbedienza, adempimento, rispetto di leggi, norme, disposizioni, impegni assunti e sim.(fonte dizionario Treccani).
Saluti
Fabiano De Angelis

Anonimo ha detto...

Ripartizione più equa della tari?
Andate in un qualsiasi comune limitrofo e fate il confronto e poi si ride!
Ormai fate a gara a chi le spara più grosse!!
Un grazie anche alle opposizioni ed ai sindacati che si accorgono solo ora del problema, ma stiamo tranquilli, perché d'ora in poi vigileranno !!!
Istituzioni sempre più in mano di potentati ed interessi privati e cittadini presi per i fondelli.
Ma fate bene finché ve lo permettiamo, intanto bisogna togliervi il rispetto, augurandovi che non venga di peggio.

Anonimo ha detto...

Trovo ridicolo e segno di pochezza fare l'opposizione al termine "con osservanza" ...più in basso non si può scendere.
Del resto il termine è usato come frase di chiusura "di rito" di una lettera ufficiale ...
Torna a fare il tuo mestiere...che non ti riesce neppure il copia incolla del dizionario.

Capogruppo di Punto e a Capo Davide Meniconi ha detto...

“Sulla TARI niente di nuovo”

Poche righe bastano per rispondere all’intervento del Partito Democratico di Chianciano sulla Tari.
Sulla manovra operata da parte dell’amministrazione comunale sono già state fornite ampie spiegazioni.
In fase di previsione di bilancio l’interlocuzione sul punto è stata ampia e sono state sentite sia le parti sociali che le forze politiche: se come oggi si vuole far credere, si voleva realmente dare un contributo, si poteva partecipare al confronto, cosa che il Partito Democratico non ha fatto.
La rimodulazione della tariffa con una diversa ripartizione tra utenze domestiche e utenze non domestiche è stata fatta proprio nell’ottica di rispondere ad esigenza di equità, cercando di metterla maggiormente in relazione alla produzione dei rifiuti.
Una manovra dolorosa che ristabilisce però proprio quell’equità su cui si fonda il principio “chi inquina paga”.
Ben comprendiamo quelli che sono i sacrifici che oggi vengono richiesti ai cittadini e in questo caso alle utenze domestiche, ma come abbiamo puntualizzato l’amministrazione comunale cercherà nei prossimi anni di andare ad abbattere la tariffa anche per i privati.
Poco c’è da aggiungere alle osservazioni non calzanti e fantasiose oltre che non tecnicamente corrette del Partito Democratico.
La tariffa deve garantire la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio relativi al servizio, con la inevitabile conseguenza che il piano economico finanziario non può essere finanziato con altre somme del bilancio e questo a prescindere da tesoretti o politiche lungimiranti delle precedenti amministrazioni.
L’unico aspetto che dobbiamo sottolineare è che le politiche lungimiranti del Partito Democratico, sia nazionali che locali, hanno portato al costo per la gestione dei rifiuti che oggi abbiamo.
E’ di qualche mese fa l’introduzione della disposizione normativa che prevede che “Tra le componenti di costo vanno considerati anche gli eventuali mancati ricavi relativi a crediti risultati inesigibili con riferimento alla tariffa di igiene ambientale, alla tariffa integrata ambientale, nonché al tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES)” (comma introdotto dall'art. 7, comma 9, decreto-legge n. 68 del 2014).
Fino a ieri i crediti non si sono riscossi, domani grazie a Renzi e alla politica lungimirante del partito democratico i crediti saranno a carico di tutti i cittadini.
Ma del resto come dice il Partito Democratico SULLA TARI NULLA DI NUOVO!

Capogruppo di Punto e a Capo
Davide Meniconi

Anonimo ha detto...

Chi inquina paga? Appunto!!!
Equità di sto c.zzo !!!!

Anonimo ha detto...


Da leggere. Poi ognuno si farà i propri conti e le proprie considerazioni

http://www.tgcom24.mediaset.it/economia/rifiuti-d-oro-le-tariffe-sono-aumentate-del-22-6-negli-ultimi-cinque-anni_2147093-201502a.shtml

Anonimo ha detto...

C'è molto da dire sulla TARI:
Innanzitutto la TARI è composta di due parti una fissa e una variabile.
La parte fissa (ovvero i costi indipendenti dalla quantità di rifiuti prodotti) è composta
per l'anno 2015 per il comune di Chianciano da:
costo spazamento strade € 136.837
Costi accertamento riscossione e contenzioso € 209.487
Costi generali di gestione € 521.154
Costi comuni diversi € 82.068
Altri costi 43.242
Ammortamenti 277.421
Accantonamenti 38.926
Remunerazione 110.811

La parte variabile (ovvero i costi legati alla quantità di rifiuti prodotti) è composta da:
costi raccolta e trasporto e costi raccolta diffeenziata € 545.545
Costi trattamento e smaltimento e costi trattamento e recupero € 269.731

Abbiamo quindi dei costi fissi (indipendentemente dalla quantità di rifiuti prodotti) per € 1.419.946
Costi variabili (legati alla quantità di rifiuti prodotti) € 815.277
Per un totale per l'anno 2015 di € 2.235.223.
Per l'anno 2014 la spesa era stata di € 2.093.394.
Quindi per l'anno 2015 c'è stato un aumento di € 141.829

Guardando i costi viene completamente smentito Il sign. Meniconi:
I costi fissi non variano in base ai rifiuti prodotti (quindi chi sporca paga non c'entra niente)
I costi variabili comprendono anche il ritiro porta a porta che ormai dovrebbe essere noto, è riservato
ai soli albergatori, che ha un costo spropositato due ritiri al giorno per ogni albergo per 4 mesi
gli altri mesi un ritiro al giorno.
E' inutile che addebitiate il maggior costo per le famiglie agli insoluti dal piano finanziario
si deduce che il costo suddetto è del 5 - 6 %.
L'AMMINISTRAZIONE HA FATTO UNA SCELTA POLITICA DI ADDEBITARE LA MAGGIOR PARTE DEI COSTI DEI RIFIUTI ALLE FAMIGLIE
INVECE CHE SPARTIRLI EQUAMENTE CON LE ATTIVITA', NESSUNA GIUSTIZIA, ANZI UNA BELLA INGIUSTIZIA.

Anonimo ha detto...

Capogruppo di Punto e a Capo Davide Meniconi ha detto...
“Sulla TARI niente di nuovo”

Un altro comunicato di cui se ne poteva fare a meno.
In questi casi ci vorrebbe almeno la decenza e l'umiltà di stare zitti!
Ma di quale equità state parlando? Avete caricato i debiti fatti da altri su quelli che hanno sempre pagato pur avendo minor se non nulli a volte, servizi.
Male prima, ma con .capo si è raggiunta l'inadeguatezza e il pressapochismo assoluti, feste e girate tante, ma cose serie per il Paese punte.

Anonimo ha detto...

non menzioni minimamente le produzioni dei rifiuti. chissà perchè?
e l'hai fatti poi due conti su quanto paghi procapite e messi in relazione tra l'altro con i dati pubblicati oggi da confartigianato? stai a vedè che ha ragione l'amministrazione!!

Anonimo ha detto...

Scusate ma il comunicato viene da chi ha una attività commerciale... forse ha risparmiato?

canguasto ha detto...

Tari: ma allora Punto e a Capo comanda in Itaia da 5 anni?
COMUNI E AZIENDE AUMENTANO IL PREZZO DEI SERVIZI
TASSA RIFIUTI: LE TARIFFE CORRONO PIÙ (+14,6%) DELL’INFLAZIONE. LA TOSCANA FRA LE REGIONI TARTASSATE

http://www.firenzepost.it/2015/12/02/tassa-rifiuti-le-tariffe-corrono-piu-146-dellinflazione-la-toscana-fra-le-regioni-piu-care/

MOVIMENTO 5 STELLE CHIANCIANO TERME ha detto...

Il capogruppo consiliare di Puntoeacapo, Davide Meniconi, ci ha fatto partecipi di alcune sue idee sulla TARI.
Una sua affermazione, fra le tante, ha mosso la mia attenzione. Ha definito, giustamente, dolorosa la manovra, che la sua Giunta ha fatto, rimodulando la tariffa con una ripartizione a danno delle utenze domestiche, perché a suo dire sono quelle che inquinano di più, cito testualmente ”chi inquina paga”.
In termini assoluti, non si può che essere d’accordo con la frase sopra riportata, ma il problema è come fa, il Meniconi, ad essere sicuro che i privati producono più spazzatura delle aziende? Quali dati porta a supporto di questa clamorosa affermazione? Per dire una cosa del genere, dovrebbe portare, come prova di quello che afferma, i dati disaggregati dei quantitativi di rifiuti prodotti, a Chianciano, dai privati e dalle aziende. Se li ha, e ne dubito in maniera assoluta, ce li mostri, altrimenti non è credibile. E in politica, la buona politica, la credibilità è fondamentale. Vogliamo dare, ora uno spunto di riflessione, in un ottica diversa. Prendiamo in esame, attraverso i dati ufficiali che il Tavolo Di Lavoro Rifiuti del M5S ha raccolto e messo insieme il nostro comune di Chianciano Terme e altri due della provincia di Siena; il primo è S.Gimignano, simile a noi per tipo di economia (turistica) e per numero di abitanti, l’altro, Asciano simile solo per numero di abitanti.

ANNO 2011

Comune, Abitanti residenti ufficiali, RU TOTALE t/anno, % RD certificata, Tributo TARES/TIA, €/ton, €/abitanti

Asciano 7.234, 3.771,05, 47,96, € 1.059.362, € 281, € 146

Chianciano Terme 7.043, 5.293,77, 48,22, € 1.990.219, € 376, € 283

San Gimignano 7.638, 6.086,47, 47,83, € 1.805.009, € 297, € 236


ANNO 2012
Abitanti residenti, RU TOTALE t/anno, % RD certificata, Tributo TARI, €/ton, €/abitanti


Asciano 7.298, 3.569,17, 47,40, € 1.131.795, € 317, € 155

Chianciano Terme 6.886, 4.949,84, 48,01, € 1.878.951, € 380, € 273

San Gimignano 7.670, 6.325,58, 43,76, € 1.842.092, € 291, € 240

ANN0 2013

Asciano 7.222, 3.671,89, 46,67, € 1.090.872, € 297, € 151

Chianciano Terme 7.112, 4.727,86, 49,18, € 2.062.346, € 436, € 290

San Gimignano 7.768, 6.633,69, 44,02, € 2.101.193, € 317, € 270


ANNO 2014

Asciano 7.174, 3.644,37, 46,21, ND, ND, ND
Chianciano Terme 7.134, 5.049,72, 50,33, € 2.093.394, € 415, € 293
San Gimignano 7.853, 6.560,55, 42,97, € 2.518.147, € 384, € 321

Come si può notare, a parità, o quasi di popolazione non corrisponde un uguale quantitativo di tonnellate di rifiuti prodotte; nel comune di Asciano dove non c’è il flusso turistico di Chianciano e S.Gimignano, il numero di tonnellate è sempre inferiore, in tutti gli anni presi in esame. Quindi, l’unica ipotesi che possiamo fare, ma solo di ipotesi possiamo parlare, perché non abbiamo i dati disaggregati, come teniamo a precisare, è che un maggiore afflusso di persone porti un maggiore quantitativo di rifiuti.Il dato sconcertante, poi, è che Chianciano Terme è tra i comuni più virtuosi per RD(Raccolta Differenziata) eppure da quest’anno sarà tra quelli con la TARI più alta. Grazie Meniconi, grazie Puntoeacapo, grazie 6Toscana!

MOVIMENTO 5 STELLE CHIANCIANO TERME

Anonimo ha detto...

DeAngelis, non c'è più sordo di chi non vuol sentire. I dati te li hanno dati e li hanno spiegati, ora fai finta di non ricordarli?

Anonimo ha detto...

Caro DeAngelis, se quando l'amministrazione ti invitava al confronto tu ci fossi andato forse i dati li avesti avuti. E non dire che non è così perché le cose si sanno!!
Ma poi, le delibere e gli allegati voi del 5s le leggete o prendete solo quello che vi pare e vi torna più comodo?

Ma sulle cifre di Confartigianato messe in confronto con quelle di chianciano, nessuno si esprime.
O perché? Emerge che ora si paga quanto pagano un po dappertutto?
Io sia chiaro non so' contento per niente di paga' queste cifre che mi paiono comunque alte, ma a casa mia che siamo in 2 quest'anno pago 297 euro (pagavo 205) ossia circa 150 a persona all'anno, 18 euro meno della media nazionale e oltre 50 di quella Toscana. Se prima pagavo 100 all'anno qualcosa di storto, che ci piaccia o no, è chiaro che c'era.

Anonimo ha detto...

Più che di quantità di rifiuti qui parliamo di costi, visto che circa i due terzi della spesa è data dai cosiddetti costi indivisibili, indipendenti dalla quantità di rifiuti prodotti.
Ora il nostro gestore dei rifiuti sa esattamente quanto gli costa svuotare un cassonetto o spazzare una via o ritirare presso un'attività o un privato l'immondizia.
Quindi sarebbe sufficente chiedergli questi dati, ovvero un dettaglio del preventivo fatto al Comune in sede di approvazione delle tariffe.
Ma questi dati non si possono chiedere, ci si basa su statistiche nazionali perchè fanno comodo all'ammnistrazione comunale, altrimenti triplicherebbero le spese per gli alberghi.

OSSERVATORE CHIANCIANESE ha detto...

Non sapevo che fra tanti anonimi ci fossero tanti professori,tanti economisti,pensavo che erano solo personaggi rabbiosi,irriducibili nell'accettare una sconfitta elettorale che probabilmente non consente ad alcuni di essi di non godere di tutti quei privilegi di cui per anni hanno goduto,forse qualche posticino,forse qualche poltroncina,forse qualche riga sulle pagine di quotidiani locali.Ora si divertono a leggere e interpretare numeri,dati,percentuali e non si accorgono in questa loro inconcludente ma dotta attività che il loro paese sta morendo.Forse un pò di ossigeno questa amministrazione glielo ha dato ma ormai il malato è in agonia.E allora nessuno dice niente sull'indecenza con cui si presenta il nostro paese a chi vi arriva,con gli alberghi chiusi ( ma gli albergatori,a parte la felicità di vedere chiusa qualche struttura concorrente,non provano disgusto di queste immagini),le strade fotografate da Enzo Merli che denotano il disinteresse totale delle Terme sulle loro stesse proprietà, i lavori iniziati nel piazzale dell'Acquasanta proprio in concomitanza del ponte festivo che sta arrivando.Tutto questo non conta nulla,si discute sui 100 euro che si pagano in più all'anno (10 euro al mese) e non ci si preoccupa se poi i figli saranno costretti a cercare lavoro da altre parti spendendo probabilmente più di 10 euro al mkese

Anonimo ha detto...

A me non interessano i dati nazionali a me interessa il dato locale e se andate a vedere quanto pagano i cittadini dei paesi limitrofi vedrete che pagano molto meno che a Chianciano.
Per l'ooservatore che dice che sono 100 euro rispondo dicendo che a fronte dei miei cento euro cosa sono 1.000 euro in più per un'attività come un albergo che tra l'altro le detrae pure dalle tasse quindi la tassa si riduce circa della metà.
Tutti i paesi limitrofi hanno tariffe molto più alte per le attività dagli alberghi ai bar ecc. perchè a Chianciano devono pagare meno? Perchè i cittadinia Chianciano devono pagare di più? sporcano di più? non credo proprio sono stati letteralmente fregati da amministrazione incacape e incompetente che non riesce neppure a fare gli interessi dei cittadini, Ma fa solo gli interessi degli albergatori.

Anonimo ha detto...

Ma vi rendete conto che gli albergatori stanno rovinando Chianciano e gli abitanti.
Non pagano la TARI che ricade su tutti
Non versano la tassa di soggiorno vedi articoli sulla nazione
Non c'è più un solo chiancianese che lavora negli alberghi perchè non è più possibile lavorare negli alberghi. In più vogliono (o meglio ci sono riusciti) a farsi ridurre anche le tasse.
Immaginatevi se non ci fossero stati gli alberghi:
staremmo proprio bene, paese tranquillo, il paesaggio sarebbe stato ancora più bello.
Per cui adoperiamoci a far chiudere gli alberghi che non sono in regola e secondo me sono molti.
Ma la certificazione antincendio che fine ha fatto l'hanno fatta tutti?

Anonimo ha detto...

Ma la certificazione antincendio che fine ha fatto l'hanno fatta tutti?

Per questa e tante altre regole, possono stare tranquilli, gli arriva sempre qualche deroga all'ultimo minuto. Se qualcuno si decidesse a fare un qualunque controllo, compresa l'igiene a volte, chiuderebbero nove su dieci.
Sulla Tari, è inutile parlare di nazionale o di regionale, siamo Chianciano e per il servizio che viene dato ai più la tariffa è un vero ladrocinio, sarà anche colpa di quelli di prima, ma quelli di ora ci hanno messo del loro!
E' anche ora di finirla di voler difendere peac per forza, a distanza di un anno e mnezzo sapete elencare almeno tre promesse elettorali mantenute ed altrettante nuove iniziative che abbiano portato benefici al Paese?
Su questo si giudica un'A.C. non sugli aperitivi e le feste di Natale.

Anonimo ha detto...

A Chianciano va in scena l'ultimo atto della tragedia "la guerra dei poveri".
C'è pure chi crede che l'amministrazione attuale ha dato ossigeno al malato.
Invero, la tari è solo un episodio, tra tanti, che manifesta quale sia l'approssimazione dell'attuale amministrazione.
Una assoluta mancanza di concepire una qualsiasi attività per far crescere Chianciano.
Ma davvero si crede a babbo natale? ma quale beneficio per la crescita di Chianciano ha "babbo natale"? nulla.
Iniziative estemporanee degne di una mediocre organizzazione di eventi.
Eventi che portano qualche soldo in più ai 10/15 soggetti che vi girano intorno.
Mi è piaciuto il link all'articolo cui cui si metteva in risalto il taglio di fondi per feste, befane e "babbi" natale.
Quello che vediamo è solo il risultato di un pensiero piccolo piccolo.
L'incapacità di concepire una attività di governo locale che sia in grado di dare impulso ad una ripresa del territorio.
Del resto se è vero che Renzi è al governo dell'Italia, cosa possiamo sperare a livello locale?

Da ultimo vi chiedo, se demolirne oggi 200 alberghi rappresentasse una opportunità, con l'attuale amministrazione sarebbe una opportunità per chianciano o per pochi intimi?

Anonimo ha detto...

FATTI E NON CHIACCHIERE

· Chianciano Terme ·
Bando di Gara finalmente pubblicato!
Anche a Chianciano Terme saranno presto installati n. 2 ecocompattatori attraverso i quali i cittadini potranno smaltire bottiglie in PET in cambio di coupon/buoni sconto da utilizzare nei negozi della nostra cittadina, ma soprattutto poter accedere ad uno sconto sulla parte variabile della tariffa TARI.

.....OVVIA POLEMIZZATE UN POCHINO ANCHE SU QUESTA
CERVELLI SOTTOVUOTO

Un cittadino qualunque

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Convocazione Consiglio Comunale il 10 dicembre 2015

Convocazione Consiglio Comunale per giovedì 10 dicembre 2015 – ore 18,00 - prima convocazione – Presso la Cripta della Chiesa di Santa Maria della Stella (gentilmente concesso).

Nel giorno e nell’orario indicato in oggetto è convocato il Consiglio Comunale per discutere il seguente

Ordine del Giorno

1. Piano Operativo comunale artt. 10 e 95 L.R. n.65 del 10.11.2014 – Adozione ai sensi dell’art. 19 L.R. 65/2014 e art. 8 comma 3 L.R. n. 10/10 – (VAS).


Il Sindaco
Andrea Marchetti

Anonimo ha detto...

Detta così la convocazione è criptata!!
mettiamoci anche una spiegazione ampia per chi può essere interessato ad intervenire.
e che ca..o !
Amministrazione trasparente? nei limiti dei propri interessi e delle proprie capacità..., ovviamente
Chi fa uno sforzo per illustrare in modo comprensibile a tutti?
Cosa si vuole adottare?? o si deve partecipare senza sapere per non dare fastidio???

Anonimo ha detto...

Potete anche arrivare alla fine del mandato (forse) ma avete già fallito.

Anonimo ha detto...

Enneslmo incidente a Chianciano. Illuminazione fatiscente. Segnali di pericolo obsoleti. Zona Fiat -scarsa illuminazione Semaforo ancora inesistente. Costa troppo ripararlo? L'importante è illuminare x Babbo Natale Andiamo avanti cosi SALUTI al Comitato Eventi Alias Amm.e Com.le Evvaiiiii

Brodo ha detto...

Ma che cazzo è il Piano Operativo comunale artt. 10 e 95 L.R. n.65 del 10.11.2014 – Adozione ai sensi dell’art. 19 L.R. 65/2014 e art. 8 comma 3 L.R. n. 10/10 – (VAS).?

Anonimo ha detto...

Ammetto che non ho votato questa A.C. ma onestamente gente, non è che si può fare polemica su ogni singola cosa.
Vi do' una notiziona.
Internet ha una funzione nascosta che potete utilizzare per trovare informazioni.
Si chiama Google.

http://www.ancitoscana.it/allegati/dossier/urbanistica/legge-2014-00065.pdf

www.hotellory.net ha detto...

Noi abbiamo soggiornato a Chianciano questa Estate, è stato davvero bello esplorare la Valdichiana. Ne abbiamo approfittato inoltre per provare finalmente la vera bistecca alal Fiorentina e i vini locali...spettacolo!