e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

lunedì 3 marzo 2014

Chianciano Terme ELECTION WARS - Episodio III LA GUERRA DELLA COMUNICAZIONE



A Chianciano comincia ad evolvere la campagna elettorale, mentre si attende l'esito delle Primarie del PD tra Licia Rossi e Massimo Rondoni le forze politiche affinano gli strumenti per affrontare la guerra della comunicazione.
Il PD per ora si affida ai classici comunicati stampa ed a qualche intervista TV, ma ha anche creato un suo sito/blog (Nuova Assemblea Partito Democratico Chianciano Terme) per la campagna elettorale, e sicuramente si muoverà una volta definito il nome del candidato.
Il Movimento 5 Stelle con Fabiano De Angelis candidato, oltre ai comunicati, a cominciato la battaglia tramite pagina facebook e meetup e adesso ha avviato una serie di incontri pubblici dedicati all’illustrazione dei punti del programma.
Puntoeacapo del candidato Andrea Marchetti invece, ha iniziato per primo a muovere passi con comunicati e pagina facebook, poi ha prodotto la rivista l’Informatore adesso, dopo una lunga pausa di silenzio, sta mettendo a punto un canale (Puntoeacapo) su youtube con la video presentazione dei candidati presenti in lista.
Tutti dunque affinano le armi per cercare di colpire e raggiungere i cittadini ed ottenere il loro voto, cosa succederà poi quando la corsa elettorale entrerà nel vivo?
Ma vi chiedo, cosa vorreste, voi bloggers e lettori, dai vari contendenti per capire meglio le loro proposte? Quali suggerimenti potete dare su ciò che interessa veramente ai chiancianesi?

Saluti,

Valtubo

97 commenti:

Licia Rossi - Chianciano Cambia Verso ha detto...

Primarie Chianciano: Licia Rossi (Pd), “Zona franca diventi priorità regionale”

“Nel confronto tv chiederò a Rondoni perché Pd non l’ha sostenuta”

“L’obiettivo di far votare in parlamento la proposta di legge per l’istituzione a Chianciano Terme della zona franca termale deve diventare una priorità a livello regionale sia delle istituzioni che della politica. Chi voterà per me alle primarie del 9 marzo può contare sul fatto che porrò la questione in tutte le assemblee del Pd e chiederò al governatore Enrico Rossi di ottenere un impegno direttamente dal nostro premier Matteo Renzi. Non è possibile aspettare ancora”. E’ quanto dichiara Licia Rossi, candidata alle primarie del Pd per il sindaco di Chianciano Terme.

“Mercoledì sera, nel faccia a faccia televisivo che si terrà a Teleidea – spiega Licia Rossi – chiederò all’altro candidato, Massimo Rondoni, che è stato segretario del Pd a Chianciano per quasi dieci anni e influente esponente della maggioranza che ha governato il partito provinciale negli stessi anni, perché il Pd non ha sostenuto fino in fondo questa proposta, perché non ha fatto pressione sufficiente. In passato il Pd provinciale sembra che abbia avuto più a cuore le esenzioni fiscali per le contrade del Palio di Siena, battaglia certamente utile per Siena, mentre per Chianciano non ha ottenuto nulla a livello nazionale. L'efficace e utile proposta di legge firmata in parlamento nel 2009 da Franco Ceccuzzi, che prevedeva 100 milioni di euro per tutte e 13 le zone termali ex Eagat, è stata abbandonata dal Pd. Ora serve un cambio di passo”.

“La strada delle esenzioni fiscali – aggiunge la candidata alle primarie di Chianciano – della rottamazione delle licenze pagata dallo Stato, della revisione al ribasso degli studi di settore, può rappresentare un primo passo per impedire il collasso totale della struttura produttiva. Perché non è stata portata fino in fondo dal Pd? Perché Chianciano è sempre rimasto agli ultimi posti nelle priorità provinciali e regionali? Per cambiare verso a Chianciano, dobbiamo far sentire la nostra voce a Firenze e a Roma. Se i chiancianesi mi sosterranno, assicuro che non rimarrò zitta e buona come gli ultimi sindaci”.

Anonimo ha detto...

Buongiorno, vorrei porre una domanda ai candidati alle primarie del Partito Democratico, considerato che entrambi intervengono sul blog, credo che possano anche rispondere alle domande che vengono da questo strumento in modo che i cittadini possano farsi un idea precisa, la domanda e' questa:
A Chianciano ho sentito dire che il pluri indagato Presidente dell' ATC Chianciano 19, Alfio Sanchini, non si sia ancora dimesso ed occupi ancora quella poltrona perche' proprio il P.D. gli avrebbe chiesto di non dimettersi...Vorrei dunque sapere dai candidati alle primarie del P.D. a Chianciano, se secondo loro il Presidente Alfio Sanchini dovrebbe dimettersi o meno. Ringrazio cortesemente per la risposta.

Anonimo ha detto...

Io credo che delle risposte non te ne frega niente ed hai scritto questo commento solamente per poter dire "A Chianciano ho sentito dire che il pluri indagato Presidente dell' ATC Chianciano 19, Alfio Sanchini, non si sia ancora dimesso ed occupi ancora quella poltrona perche' proprio il P.D. gli avrebbe chiesto di non dimettersi.." Ovvero per attaccare e diffamare il PD comprendoti dietro uno pseudo-anonimato. Hai le prove che il PD ha detto a Sanchini di rimanere al suo posto? Se si mostracele, altrimenti è meglio se chiedi scusa e riformuli la richiesta in maniera più appropriata. E' ora di finirla in questo blog di fare illazioni e accuse anche gravi perché coperti dall'anonimato (che tale non è).

Anonimo ha detto...

Io vorrei sapere da tutti i candidati cosa pensano di fare per quanto riguarda il piano urbanistico e soprattutti di tutte quelle strutture fatiscenti e pericolanti. Se non si rende la città più accogliente non viene più nessuno

PUNTOEACAPO ha detto...

PRONTA LA LISTA CIVICA “PUNTOEACAPO”: NON CI UNISCE LA POLITICA MA SOLO LA VOGLIA DI RIMBOCCARSI LE MANICHE”

Ricostruire da zero: ecco il punto di partenza del gruppo sostenitore di Marchetti. Ma in questa ripartenza occorre la collaborazione di tutti per un sano confronto su idee e progetti. La lista civica Puntoeacapo ha nelle settimane scorse incontrato associazioni di categoria, associazioni di volontariato e liberi cittadini proprio per mettersi a confronto diretto con tutti e inaugurare con idee e proposte concrete una stagione di rinnovamento e rilancio per Chianciano. “Siamo un gruppo di persone che provengono da esperienze diverse, unite dalla consapevolezza che ci sia bisogno di fare cose nuove e convinti del fatto che la nostra città abbia bisogno di guardare oltre l’attuale sistema politico per poter davvero voltare pagina e scrivere una storia nuova. Una storia scritta a più mani, che sfrutti le forze migliori, pronte a impegnarsi a cambiare le cose. Riteniamo infatti che si possa elaborare una proposta seria senza l’interferenza dei partiti. Abbiamo deciso di metterci la faccia in prima persona e di credere in questo progetto perché siamo stanchi d’essere presi in giro e di continuare a sentir parlare senza che alle parole dette facciano seguito le cose fatte. Certo chi fa a volte sbaglia, ma è meglio mettersi in gioco piuttosto che continuare a fare gli spettatori passivi pronti poi a criticare e lamentarsi. Stiamo vivendo una fase di profonda difficoltà economica e sociale e crediamo sia necessario uscire allo scoperto, smettendola di nascondersi dietro ormai superate ideologie o coltivare esclusivamente gli interessi personali: è questo il tempo del coraggio e dell’impegno, il momento di gettare il cuore oltre l’ostacolo, rimboccarsi le maniche e partecipare attivamente alle scelte che riguardano il nostro futuro. Se vogliamo che la città migliori veramente, dobbiamo smetterla di delegare ad altri decisioni che sono nostre: dobbiamo decidere noi, cittadini di Chianciano, dove e come fare un parcheggio, un’aiuola, un giardino per i nostri bambini, un percorso ciclo-pedonale; insomma, sta a noi affrontare e dare un contributo per risolvere ogni nostro problema e cercare quindi di soddisfare i legittimi bisogni di una comunità. Vogliamo pertanto un’Amministrazione Pubblica che sia disposta ad ascoltare e valutare le proposte dei cittadini, e non una che si limiti esclusivamente a seguire le direttive dei partiti, contenitori ormai da tempo vuoti sia di persone che di idee.
Pensiamo infatti che negli ultimi anni la politica abbia diviso ciò che invece andava unito, togliendo la fiducia a chi andava data e preferendo abdicare a quello che dovrebbe essere il primo compito di un partito politico: favorire il dialogo con la comunità.
Abbiamo deciso di metterci in gioco perché crediamo in una politica nuova, fuori dai soliti litigi tra partiti, schieramenti e fuori dalle solite promesse elettorali mai mantenute. Vogliamo una città con un cuore, un'anima e un cervello in cui tutti devono sentirsi partecipi e coinvolti attraverso un’informazione trasparente e accessibile. Siamo consapevoli che attraverso quelle che sono le nostre esperienze, il nostro impegno e soprattutto grazie all’aiuto di tutti possiamo arrivare a migliorare la nostra qualità di vita, senza doverci accontentare come fatto sino ad adesso.” Per informazioni su programmi, progetti e per conoscere da vicino i candidati della lista Puntoeacapo, il gruppo ha attivato diversi strumenti web: una pagina facebook e un canale youtube (https://www.youtube.com/user/listapuntoeacapo).

Palabruco ha detto...

Puntoeacapo, tanti bei discorsi ma ancora non riesco a trovare un "brencio" di programma.
In definitiva, cosa volete fare?

Anonimo ha detto...

Non ho scritto io la domanda dell'anonimo delle 07,00, al quale però devo dire di non preoccuparsi per ciò che scrive l'anonimo delle 12,48 che denota il tentativo di mettere in atto la più classica censura politica da parte dell'apparato del palazzo. Sappia quindi che nemmeno lui volendo è anonimo...Ed inoltre processa le intenzioni di chi ha posto la domanda. Grave è invece il silenzio da parte dei candidati su un quesito attuale e che interessa proprio l'amministrazione della cosa pubblica, che devo dire,sembra non apparire affatto trasparente.

Sostenitore Puntoeacapo ha detto...

Pazienza Palabruco. Porta pazienza. Giustamente solo dal programma si capiscono gli obbiettivi ed i progetti, ma e' in fase di definitiva elaborazione. Arriverà'. Del resto non mi pare che PD o M5S abbiano già prodotto qualcosa...
Anzi, il PD deve ancora scegliere il proprio candidato. Poi farà la squadra e poi arriverà il programma.
Quindi, tutto in linea con i tempi.

Anonimo ha detto...

E che non sanno che dire oltre che ci mettono la faccia!Per ora si sa solo questo...............

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo delle 12,48:
mi scuso, non vorrei macchiarmi di lesa maestà nei confronti del pd, quindi, accettando il tuo suggerimento riformulo la domanda:

"Vorrei sapere dai candidati alle primarie del P.D. a Chianciano, se secondo loro il Presidente Alfio Sanchini dovrebbe dimettersi o meno dalla presidenza dell'ATC Chianciano. Ringrazio cortesemente per la risposta."

Palabruco ha detto...

Per sostenitore Puntoeacapo:

Ma infatti io quelli del PD non li prendo nemmeno in considerazione, piuttosto il giorno delle elezioni vado al mare.
Al M5S non sono affatto interessato a votarlo solo x il fatto che non condivido le linee di Grillo.

Quindi o Puntoeacapo (se saprà convincermi) o al mare!

Anonimo ha detto...

Meglio al mare...dammi retta!

Anonimo ha detto...

Giusto per trasparenza e senza nessuna intenzione denigratoria (vista la suscettibilità di alcuni) vorrei sapere di più sul passato politico del candidato Marchetti e lista, visto che "si dice" sia una lista di destra (?) contaminata da persone di sinistra (?). Se qualcuno intendesse rispondere sarei grato lo facesse nel rispetto delle persone, della verità, evitando attacchi denigratori. Grazie.

iesuichen ha detto...

sono ormai un paio di settimane che leggo assiduamente il blog per avere un idea più precisa sui programmi e finalmente dare un voto convinto, purtroppo non riesco a capire..la lista puntoacapo, vincente del fatto soprattutto di essere "apartitica" e "apolitica" sta facendo solo slogan, ma siamo ormai al ridosso quindi..il pd, deve fare un cambiamento generazionale,l'abbiamo votata e rivotata senza risultati,CAMBIARE doveva essere lo slogan, M5S, forse se nn c'era grillo di mezzo, era un buon candidato..insomma se prima avevo le idee poco chiare, ora...DE PPIU!

Anonimo ha detto...

Da quello che so, Marchetti e' tutt'ora consigliere del centro dx. Sbaglio????se sbaglio scusatemi tanto....

Anonimo ha detto...

Ma come sono strutturati bene questi attacchi alla lista di Marchetti ! Hanno il chiaro intento di dividere.

Anonimo ha detto...

Scusate... Ma quando ci sono le votazioni? Grazie x la risposta.

Anonimo ha detto...

E' troppo facile andare dove soffia il vento!!!

Movimento5Stelle Chianciano Terme ha detto...

Il candidato a Sindaco Fabiano De Angelis insieme agli attivisti incontrerà i cittadini di Chianciano Terme nel secondo incontro che si terrà al Centro Storico presso il Circolo Culturale E.Nannetti venerdì 7 marzo alle ore 21:30. I punti programmatici che affronteremo sono gli stessi che sono stati discussi all'incontro alla Cripta per permettere una maggiore informazione e partecipazione. Nello specifico saranno Gestione del bilancio pubblico e gestione dei rifiuti. seguiranno poi altri incontri sui punti programmatici che abbiamo già elaborato. Crediamo che solo approfondendo i vari argomenti possiamo permettere a tutti i cittadini di capire il nostro programma che sarebbe inutile affrontare in un unico incontro senza approfondire.
Come sempre invitiamo tutti a partecipare attivamente.

Chianciano Cambia Verso ha detto...

Vigilia di primarie Pd a Chianciano, Rossi: “Per il rilancio serve un casinò"

Anche se il deputato del Pd Luigi Dallai ha ritirato il disegno di legge in materia, la possibilità che anche Chianciano Terme possa avere un casinò continua a tenere banco nella cittadina in provincia di Siena. E a pochi giorni dalle primarie (in calendario il 9 marzo) per disegnare il candidato a sindaco nelle fila del Pd, la candidata Licia Rossi ne fa uno dei propri cavalli di battaglia.

“Per rilanciare Chianciano servono scelte forti. Negli anni scorsi si è parlato della possibile apertura di una casa da gioco. Grazie alla sua posizione centrale, tra Toscana, Lazio e Umbria, alle capacità di strutture ricettive e alla vicinanza con l’Autostrada del Sole e la linea ferroviaria (Chiusi), Chianciano potrebbe essere la meta ideale per realizzare un casinò per il Centro Italia. La fattibilità va valutata anche con l’ausilio di tecnici, ma credo che il Partito democratico debba fare tutto quanto in suo potere per fare in modo che questa ipotesi venga presa seriamente in considerazione a livello parlamentare”.

IL RISPETTO DELLA LEGALITA’ - Rossi sottolinea ancora: “La tracciabilità del denaro rende oggi più difficoltosa l’infiltrazione della malavita, nel momento in cui tra l’altro proliferano slot e videolottery per le quali la tassazione spesso è troppo ridotta. Si potrebbe addirittura pensare ad una nuova forma di Casinò, alla quale si può accedere solo con ‘moneta elettronica’ (tramite bancomat e carte di credito, ad esempio). Credo che la prossima Amministrazione Comunale di Chianciano debba fare pressione sul Pd a livello provinciale e regionale affinché il parlamento e il governo valutino questa possibilità. Il deputato del Pd, Luigi Dallai, ha sempre espresso pieno sostegno al rilancio di Chianciano, non so se il suo sia un ritiro tecnico, di certo oggi serve una proposta nuova e al passo con le novità del settore emerse negli ultimi anni”.

Da “Gioconews.it” - http://casino.gioconews.it/politica-2/38219-vigilia-di-primarie-pd-a-chianciano-rossi-per-il-rilancio-serve-un-casino

valtubo ha detto...

La Guerra della Comunicazione continua, ecco il video spot della candidata alle primarie PD di Chianciano Terme Licia Rossi apparso da ieri su youtube.

Video Licia Rossi.

Saluti,

Valtubo

PS: La data delle elezioni dovrebbe essere il 25 maggio in corrispondenza con le elezioni Europee.

Anonimo ha detto...

Grazie Valtubo per la risposta!

Anonimo ha detto...

Lista CIVICA Puntoeacapo

Anonimo ha detto...

scusate, ma se dite che non c'è rinnovamento nel PD, dove molti giovani sono entrati a fa parte del gruppo dirigente ed il candidato sindaco Rondoni sostenuto da questi giovani, invece appartiene alla tradizione, perchè la lista civica punto e a capo dovrebbe essere apartitica quando il candidato sindaco è chiaramente espressione della destra...cioè le regole devono valere per entrambi...quindi o parliamo di Destra e Sinistra tradizionali o di lista civica e sinistra fortemente rinnovata...

Anonimo ha detto...

Potrebbe essere una giusta considerazione. Per me la lista puntoeacapo è civica in quanto mi pare composta in modo trasversale da cittadini ciascuno con una propria “storia” politica (per il 90% non attiva) alle spalle, mentre nel PD si troveranno probabilmente anche facce nuove, che però troppo nuove con la N maiuscola non mi pare siano. In ogni modo in entrambi i casi saranno gli elettori a giudicare quanto politica o non politica sia la lista di Marchetti e quanto vecchia o rinnovata sia quella del PD.

Anonimo ha detto...

Perché se si rinnega un'appartenenza ad una'area politica, e quindi ci si dichiara apolitici, si e' quindi rimasti comunque, ad occupare un posto di consigliere in quell'area?Questo a mio mio avviso mi pare un'incongruenza. Mi sembra che il rinnovamento nella lista del PD ci sia. Sono comunque persone nuove che non rinnegano un'appartenenza.

Anonimo ha detto...

Se al Marchetti si contesta il non essersi dimesso da semplice consigliere, immagino si avvalla l'averlo fatto da parte di Rondoni nel PD o dall'Avv. Bianchi che lo sostiene. Allora per analogia tanto varrebbe sostenere tutti gli assessori dimessosi in questa amministrazione, giusto? No, così per capire come si ragiona a Chianciano....

Anonimo ha detto...

Se ci si dichiara 'apolitico' e 'apartitico' allora lo si dovrebbe dimostrare....giusto?

mazzetti-stefano ha detto...

11,41... giusta osservazione, e interessanti gli altri post, patte che a me non entusiasmano particolarmente entrambe,giusto e bello che non si rinneghi un appartenenza politica,ma se si sostiene e proclama "discontinuità e cambiamento" non si può prescindere dall'autocritica degli errori passati (e chi li ha commessi magari, nomi e cognomi) altrimenti non ci sarebbe la necessità di sostenere "cambiamento e discontinuità"a meno che non siano solo proclami necessari ad accattivarsi consensi e poi??? se fino ad ora è andato bene perche cambiare???????????nomi nuovi?? alcuni, altri parenti amici e affini.......questo di per se non vorrebbe significare niente,ognuno è per se responsabile e non per quello che fanno parenti amici etc...ma quando anche il candidato sindaco Rondoni ,rispettabilissimo a livello personale, ma è stato anche elemento di spicco e "regista"per il suo ruolo a Chianciano per il pd,della sinistra che ha amministrato fino ad ora, rispettabilissimo anche per questo, condivisibile poi invece dipende dalle idee che uno ha, ma una sua candidatura tradotta in "semplicese" per capirla è:------- "fino ad ora ho e abbiamo fatto (pd)male,preso decisioni e fatto scelte sbagliate e alcuni commesso errori(sempre di politica si tratta quindi naturalmente soggettivo),ma ora siccome rischiamo di perdere consensi, cambiamo alcune facce dichiarando cambiamento senza però sputtanarci da soli di quello che abbiamo fatto prima"--------------quindi?, ok e giusto non rinnegare un appartenenza ma ben piu grave e irrispettoso verso chi poi vota, NEGARE I NEGATIVI TRASCORSI, e questo ,mia modestissima opinione,il problema di non tanto di mancanza di credibilità attuale, ma di certezza negativa dell'accaduto passato "non rinnegato".

Primarie PD ha detto...

Questa sera verrà trasmesso, alle 20:30, su Teleidea il confronto televisivo fra i candidati alle primarie del PD di Chianciano Terme, Licia Rossi e Massimo Rondoni.

Roby 53 ha detto...

Se qualcuno sapesse e potesse far rivivere la nostra Chianciano vi farebbe schifo? Qui ci vuole qualcuno che abbia le palle per far ciò, poi se è di destra o di sinistra che cavolo ce ne frega, basta che riesca a far qualcosa. Dai vostri commenti mi pare di capire che c'è chi vuole la dx e chi la sx e tutti mettete davanti sempre la politica e non i problemi reali di Chianciano.

Anonimo ha detto...

Concordo con Roby53.. ma che voi sperà.. se queste sono le teste che poi votano.. mica hanno capito che siamo alla frutta. Questi c'hanno la politica in testa.. pensano solo ai loro piccoli interessi. SE poi chianciano affonda.. chissenefrega!

Merigge ha detto...

La distinzione tra lista civica e lista di partito è insita nella parola stessa. Non bisogna essere dei geni per capirlo. Dietro ad una lista di partito c'è il partito, in una lista civica no, ci sono solo le persone che rispondono del loro operato direttamente ai cittadini e non al partito.
Detto questo qui ha governato sempre il pd ed i suoi antenati. Parliamo di circa settanta anni senza interruzione. Ora qui le chiacchiere stanno a zero, se ad uno piace come ha governato il pd fin'ora può anche fidarsi e rivotarlo, se non gli piace come ha governato fin'ora deve necessariamente votare altro. Nel mezzo ci stanno solo l'ipocrisia, gli interessi personali e le mille parole vuote che verranno spese in questa campagna elettorale.
A cominciare dai programmi. Belli i programmi...Tirate fuori quelli degli ultimi trentanni e poi vediamo cosa concretamente è stato fatto da chi ci ha governato. Questo sarebbe credibile, non i soliti "discorsi" per gli allocchi.
Ho visto anche che volano minacce e intimidazioni verso i commenti anonimi. Carino! Veramente un bell'esempio di democrazia.
Una curiosità, ma il pd ha poi chiesto il famoso passo indietro al presidente dell'atc? Spero che qualcuno questa sera a tele idea abbia il coraggio di fare questa semplice domanda. Perché se non venisse fatta ci sarebbe anche da interrogarsi sul ruolo e l'imparzialità di tele idea in questa campagna elettorale. Si dice tanto di berlusconi e poi magari ce l'abbiamo in casa e facciamo finta di niente.

Anonimo ha detto...

Invito Valtubo a chiarire questo punto degli anonimi rintracciabili. Grazie

Anonimo ha detto...

Visto che Marchetti è stato 5 anni consigliere di dx, mi dite cosa ha fatto per la città? anche come opposizione si può dare un contributo (se si vuole!). Se come sindaco intende fare lo stesso lavoro ....

Anonimo ha detto...

Per Merigge, o sei ingenua o non conosci la politica. Le vie dei partiti sono infinite e le liste civiche possono benissimo essere l'espressione di un partito a cui "conviene" presentarsi senza simboli, un po' come me che ho scritto il post in "anonimato" .

Anonimo ha detto...

Per MERIGGE 05 marzo 2014 19:49

Mi sembra evidente che tele idea sia una tv imparziale arroccata a sinistra serva di partito ....o no ?

Carla Agostini ha detto...

Ritengo che sperare in un casinò per il rilancio di Chianciano sia davvero un'offerta politica poco lungimirante e di bassa qualità.Mi meraviglia che se ne faccia portabandiera un'esponente di un partito di centro sinistra al quale dovrebbe stare al cuore anche la serietà e l'integrità sociale. Vecchi valori? Se nel nostro declino di paese dobbiamo salvare qualcosa è proprio l'essere riusciti a non fare di Chianciano un luogo ludico (e qualche tentativo c'è stato) e di richiami a un turismo basato sul gioco e non solo d'azzardo. Ma quale clientela potrebbe attrarre? Sono così tanti i giocatori d'azzardo? E di quelli di una volta, che almeno costituivano un'attrazione felliniana, non credo ne siano rimasti molti. Che arricchimento economico offrirebbe? Qualche camera d'albergo? Qualche avventura di una notte? non lo so e spero di non saperlo mai

Merigge ha detto...

A Rondoni avrei anche chiesto cosa ne pensa della costituenda nuova società di promozione a guida terme spa, terme che mentre auspicano l'entrata nella società di altri soggetti privati, ovviamente con ruolo di minoranza, rivendicano a priori un sostanzioso contributo da parte del comune, attraverso l'utilizzo di una parte importante delle risorse provenienti dalla tassa di soggiorno. Sulla base di quali presupposti possa essere stata solo pensata una follia del genere mi piacerebbe saperlo. In primis da Rondoni, che certamente potrebbe esprimere un'opinione più autorevole e circostanziata della mia visto che ha rivendicato pubblicamente la sua conoscenza del settore termale e conosce anche le dinamiche comunali. Penso che comunque non mancherà a breve di farla conoscere attraverso altri canali, blog compreso. Visto che ha parlato tanto di trasparenza...Attendo fiducioso. Apro parente, direbbe Frassica, attendersi domande scomode, o anche solo profonde o meglio pertinenti, o anche solo domande è troppo, vero? Meglio invece interloquire sul nulla e parlare di fuffa, così si risponde con fuffa e si va a letto tutti contenti. E chi deve capire capisca...
Purtroppo non mi sembra che ancora, nonostante tutte le evidenze, si sia realmente compresa la gravità della situazione, o forse non si vuole capire, o forse fa comodo far finta di non aver capito.
P.s. Per l'anonimo che chiede se i commenti siano rintracciabili. Certo che i commenti sono rintracciabili, ma perché ciò avvenga qualcuno deve presentare denuncia e l'autorità deve riscontrare che effettivamente nel commentare è stato commesso un reato. Solo allora la magistratura attiva la polizia postale che rintraccia l'autore del commento. Cosa anche giusta perché altrimenti si potrebbe dire di tutto. Diverso però è il minacciare, come è avvenuto in qualche commento qui, preventivamente, cosa che sa molto di censura e che secondo me ha anche lo scopo di buttarla "in caciara" per sviare i veri problemi e l'identificazione delle responsabilità oggettive, almeno politiche. Ricordo a tutti che la deriva autoritaria non è propria di una parte politica, ma è propria di chi esercita il potere in un certo posto in un dato momento. Traete voi le conclusioni.

PD Siena ha detto...

Pd Valdichiana senese: un territorio unito per la sfida delle prossime amministrative

La Valdichiana senese è un territorio di oltre 60 mila abitanti che esprime grandi qualità. Solo un Pd rinnovato e vicino ai cittadini può costituire questa spinta in più per uscire dalla palude della crisi economica e sociale più grave dal dopoguerra. Alle amministrative di maggio, quando sei comuni su nove andranno al voto presenteremo idee forti e persone capaci in grado di guidare le proprie comunità con slancio, spirito di sacrificio e umiltà.

Il Pd della Valdichiana ha riunito il proprio esecutivo in settimana per fare un punto sulle primarie di domenica prossima e sulle prossime amministrative, in modo da iniziare a lavorare ad una piattaforma programmatica che accompagnerà i programmi specifici dei sei comuni chiamati al voto (Cetona, Chianciano, Montepulciano, San Casciano, Sinalunga e Torrita), per rafforzare un’area da sempre unita e compatta nelle scelte fondamentali.

Idee e progetti, non improvvisazione. La crisi economica ha messo a dura prova i cittadini e le aziende anche nelle nostre zone, con una disoccupazione, soprattutto giovanile, finora sconosciuta. Ai cittadini della valdichiana non servono progetti confusi o le ‘armate Brancaleone’ delle liste civiche, dietro le quali spesso si nasconde la destra, ma chiarezza: nei programmi, negli obiettivi e nelle persone. Di fronte ai servizi essenziali come sanità, asili, scuole, trasporti, non si improvvisa.

“Terra, aria, acqua e vino”: le nostre risorse, le nostre sfide. Siamo una terra dalle grandi potenzialità. Abbiamo un tessuto produttivo importante, a partire dalla parte nord dell’area, tra Torrita di Siena e Sinalunga. Un’area che esprime produzioni di qualità e di fama internazionale, dal Vino Nobile di Montepulciano, alla terracotta di Trequanda, all’olio pregiato di Cetona. L’acqua come elemento di benessere ed attrazione turistica legato al termalismo come a Chianciano Terme, a San Casciano dei Bagni o Sarteano. Uno snodo ferroviario, infrastrutturale e logistico come quello di Chiusi, importante per tutto il senese, la vicina Umbria e l’alto Lazio, che va potenziato.

Difendere i servizi, il territorio, la qualità della vita. Oltre alle nostre bellezze storiche e paesaggistiche, c’è una ricca offerta culturale diffusa nei musei, nei centri storici medievali, nei parchi archeologici etruschi. C’è un presidio ospedaliero importante come Nottola e un sistema di servizi sociali forte che vanno difesi e rilanciati. Una qualità della vita che molti ci invidiano e che va protetta dalla crisi. Un territorio che deve essere tutelato, per questo sarà importante investire nella sicurezza idrogeologica e ridurre il consumo di suolo.
(segue)

PD Siena ha detto...

L’unione fa la forza. Di fronte agli interlocutori che si allontanano o spariscono, come le province, è più facile ottenere risultati importanti per tutti, se ci presentiamo come una comunità coesa e politicamente omogenea di fronte alla Regione Toscana, al Governo o all’Europa. Per questo conterà sempre di più muoverci come un soggetto unito, forte di oltre 60 mila abitanti. E solo il Pd può costituire, assieme alle amministrazioni, quel collante sociale e politico decisivo per uscire dalla palude della crisi.

Uniti per ottenere risultati. Il Partito Democratico dei nove comuni della Valdichiana senese ha sempre creduto nelle politiche di area. Ognuno di noi ha le sue sfide da affrontare dentro le proprie comunità, ma siamo consapevoli che serva continuare a lavorare insieme, oltre i campanilismi, per il bene delle nostre comunità. Associare i servizi nell’Unione dei Comuni significa poter dare risposte con minori risorse e in modo più efficiente. Dal comune più piccolo a quello più grande, con pari dignità.

Al voto per confermare il buongoverno. Nella prossima primavera sei comuni su nove andranno al voto: Cetona, Chianciano Terme, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sinalunga e Torrita di Siena. In questo momento di crisi sarà ancora più indispensabile dare risposte concrete e veloci ai nostri concittadini che devono vedere nell’amministrazione un supporto ed una guida. Confermando la guida del Pd e delle forze di centrosinistra ai nostri comuni, significa continuare a garantire il buon governo, la tenuta sociale, e un’alta qualità della vita nelle nostre terre.

Firmato: i segretari del Partito Democratico dei comuni della Valdichiana
Matteo Spaccapeli (Cetona)
Monica Sanchini (Chianciano Terme)
Pamela Fatighenti (Chiusi)
Alberto Millacci (Montepulciano)
Agnese Carletti (San Casciano dei Bagni)
Mattia Nocchi (Sarteano)
Michele Catoni (Sinalunga)
Alessio Pieri (Torrita di Siena)
Efisio Fanutza (Trequanda)b

valtubo ha detto...

Il confronto televisivo andato in onda su teleidea è stato veramente scialbo e sconcertante.
Finora i confronti erano tutti in diretta, con domande anche dal giornalista del Corriere di Siena, invece per Chianciano dibattito registrato, che avevano troppo da fare stasera? dovevano vedere la partita dell'Italia?
Le domande sembravano preconfezionate, senza nessuna voglia di affondare, tutto con molto fair-play, la Rossi si è scordata di fare la domanda promessa su zona franca al Rondoni, il Rondoni su ogni risposta dice che andrebbe approfondita e poi la liquida rimanendo sotto i due minuti concessi, brio zero, ritmo lentissimo.
Nessuno dei due ha chiesto i voti agli elettori, nessuno ha ricordato di andare a votare domenica, nessuno dei due sembrava desideroso di diventare candidato Sindaco, sembravano due figure apatiche obbligate per dovere a stare li, ma per nulla interessate a Chianciano ed ai problemi dei cittadini.
Se questo è il meglio che il PD può offrire sono messi veramente male.

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

Per Carla Agostini, condivido in pieno! Il casinò, pura demagogia senza fondamento, irrealizzabile oltre che talmente complesso amministrativamente che non può essere seriamente posto a base di un credibile programma elettorale del comune.

Anonimo ha detto...

Anonimo/a delle 21.51 se pensi o vorresti far credere (cosa più probabile...) che dietro Puntoeacapo ci sia qualche partito: RITENTA!
Non c'hai capito una bella mazza!

Anonimo ha detto...

Io non so con quale coraggio i segretari del pd locale e soprattutto la sig.ra Monica Sanchini, abbiano il coraggio di scrivere questo intervento mentre consentono che il presidente dell' atc, indigato per reati gravi, permanga al suo posto. Vi dite renziani, ma Matteo sa quello che state combinando qui in questa vicenda ? Ma il Sindaco Scaramelli conosce la situazione che si e' determinata nell' atc ?

Anonimo ha detto...

Perché marchetti non ha ancora risposto alla domanda di che cosa ha fatto in 5 anni di opposizione x Chianciano? E soprattutto xche' essendo capolista di una lista civica, ricopre ancora il ruolo di consigliere di dx?

Anonimo ha detto...

Mi sembra anche il Piccinelli, pur dimessosi da assessore, stia sulla sedia di consigliere. Forse Marchetti rimarrà lì fino l'ultimo per non perdere occasione di controllare cosa continua a fare questa maggioranza. Esperienza, forse solo per continuare a farsi un poca di esperienza.

Licia Rossi - Chianciano Cambia Verso ha detto...

Primarie Chianciano: Licia Rossi (Pd), “Il prossimo assessore al Bilancio sia un tecnico”

“La nuova Giunta dovrà essere scelta privilegiando la competenza”

“Il prossimo assessore al Bilancio di Chianciano Terme deve essere un tecnico, una persona di comprovata capacità e competenza, scelto per la sua professionalità e non per la tessera di partito”. E’ quanto ha detto la candidata alle primarie del Pd per il sindaco di Chianciano Terme, Licia Rossi, in vista della votazione di domenica 9 marzo.

“Credo che Chianciano – spiega la candidata – abbia bisogno, innanzitutto, di competenza. Se sarò il candidato a sindaco del Pd, mi impegno su un punto preciso: il nuovo assessore al bilancio del Comune deve essere un tecnico. E non sarà l’unico: serve una squadra sia giovane che capace, scelta privilegiando la competenza. Servono assessori che conoscano bene l’ambito di cui si dovranno occupare. Dobbiamo convincere persone capaci e preparate a tornare ad occuparsi di Chianciano, la sfida la possiamo vincere se riusciremo ad attirare nuove intelligenze a Chianciano, se mettiamo in campo anche proposte choc e progetti visionari. Il tirare a campare ormai significa tirare le cuoia e i chiancianesi non possono più permetterselo”.

“Bilancio e politiche per il turismo – aggiunge Licia Rossi – devono procedere di pari passo, secondo un disegno condiviso. Vanno privilegiate le intelligenze, non è più possibile scegliere gli amministratori solo sulla base delle iscrizioni al partito. Per tornare a trainare tutta la Valdichiana, Chianciano deve tornare a pensare in grande. Il 9 marzo i cittadini hanno la possibilità di scegliere se farlo, cambiando verso anche da noi”.

Anonimo ha detto...

Articolo su Chianciano, La Toscana propone ai grandi investitori progetti per 100 milioni di euro.

http://www.casa24.ilsole24ore.com/art/mondo-immobiliare/2014-03-05/toscana-propone-grandi-investitori-185025.php?uuid=AbKkk5RJ

compagno simpatizzante ha detto...

dai su, domenica si inizia a contà quanti irriducibili ci sostengono.
Speriamo siano molto, ne abbiamo bisogno....insieme ce la possiamo fare.
Il Pd è l'unico partito credibile

Massimo Rondoni a Trenitalia “No al taglio degli Intercity a Chiusi" ha detto...

Chianciano Terme - Il candidato Sindaco del Pd Massimo Rondoni a Trenitalia “No al taglio degli Intercity a Chiusi”

“Penalizza i turisti provenienti da molte Regioni italiane”

Chianciano Terme – “I treni Intercity sono ormai l’unico mezzo di trasporto delle persone a lunga percorrenza quindi l’unico mezzo pubblico utilizzabile da una clientela, quella termale, solitamente in età avanzata”. Massimo Rondoni, candidato a Sindaco del Pd per le primarie del 9 marzo, interviene sul taglio di due Intercity alla stazione di Chiusi e lancia un grido di allarme .

Da sabato 1 marzo 2014 sono stati cancellati i seguenti treni: IC 586 in partenza da Roma alle ore 9.40 e in arrivo a Milano alle 16.15; IC 587 in partenza da Milano alle 10.50 e in arrivo a Roma alle 17.20. Quindi per prendere il treno da o per Chiusi bisogna aspettare almeno una ulteriore ora. In totale i “nostri Intercity” scendono a cinque, più un IC night.

“Una tale decisione –afferma Rondoni- penalizza in modo drastico una realtà territoriale che già soffre di una crisi economica ormai più che decennale e mette in discussione tutti gli sforzi finanziari che le varie istituzioni e le forze produttive hanno messo in campo negli ultimi anni per rilanciare il turismo”. Da sottolineare che i clienti di Chianciano provengono prevalentemente da Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio e Veneto. “Per concludere, non resta che darsi da fare –conclude Rondoni- in caso di elezione questa sarà una delle mie priorità: chiedere di mantenere le fermate dei treni Intercity alla Stazione di Chiusi- Chianciano Terme, esprimendo una forte protesta per le decisioni assunte da Trenitalia”.

Collettivo della Nana ha detto...

ora sta a vedè che i clienti non arrivano più perchè un si ferma più i treni a Chiusi!

Ma invece di puntare sui clienti con la dentiera che viaggiano intreno con la valigia di cartone, troviamo il verso di portà i giovani, quelli che vengono con le belle macchine in compagnia delle loro belle fighette...so' quelli che spendono!

Anonimo ha detto...

E' beh! Effettivamente! Rimessi gli intercity o fatto il casino', i problemi di Chianciano so' risolti! Pori noi...

Anonimo ha detto...

Dice il PD: il Pd può costituire, assieme alle amministrazioni, quel collante sociale e politico decisivo per uscire dalla palude della crisi.
ahahahahahahaha il collante politico era il MPS e sti ladri l'hanno distrutto bravi! La crisi c'è dappertutto ma a Siena ci avete pensato voi a dare il colpo di balta
Aribravi!

Anonimo ha detto...

Al PD senese del 5 marzo 23,35,vorrei ricordare che un mese fà è stata pubblicata una classifica nazionale dei peggiori ospedali d'Italia e il loro fiore all'occhiello di NOTTOLA figurava al nono posto.
Complimenti....l'importante è sparare cazzate,tanto chi li può smentire.....nemmeno i fatti.

Anonimo ha detto...

il Marchetti è consigliere in carica per PDL, però si presenta con una lista civica come candidato sindaco e qualche buontempone dice che la lista non ha connotazione politica; il Marchetti è da ben cinque (!) anni al comune ma nessuno sa quali attività abbia svolto. Mi sembra un po' pochino per invocare il nuovo che avanza e soprattutto il curriculum non mi sembra dei migliori anzi mi sembrano film già visti... giusto per CHIARIRE -a chi ha la coda di paglia- il mio non è e non vuole essere un attacco alla lista del Marchetti, ma solo una modesta valutazione sulla base dei vari post che ho letto.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 21.57, giusto per CHIARIRE ti faccio due richieste: ma se il Marchetti 5 anni fa' avesse accettato la corte del PD (che lo cerco' insistentemente caldeggiato da Piccinelli e Giani) anziché quella del PDL, ora avresti parlato così?
Elenca a tutti i lettori del blog ora le attività svolte dai sostenitori di Rondoni (qualcuno dei quali consigliere con la cosa più ardita che ha fatto e' stata quella di alzare la mano a comando) che almeno ci rifacciamo la bocca con i curriculum...

Anonimo ha detto...

Se dice poi che sta lI' solamente per studiare le'mosse del PD, e x fare esperienza, pensa come e' messo!

Anonimo ha detto...

Ma poi dove e' il programma? Ho visto i filmati su Youtube, dei vari candidati, ma praticamente dicono solamente che ci mettono la faccia. Mi sembra un po' poco..

Anonimo ha detto...

ehh.. mi sa che il curriculum ma soprattutto l'onestà del Marchetti farebbe gola a parecchi. Chi ne parla male può essere solo in malafede. Lasciateli perdere, sono solo goffi tentativi di far campagna elettorale, como loro sanno fare. Questi vorrebbero farci credere che i curricula giusti sono quelli dei candidati del Pd. Ma vale davvero la pena di parlarne??? Invito invece Marchetti e la sua lista a parlare anche con noi commercianti. Abbiamo davvero bisogno di qualcuno che pensi anche a noi.

Anonimo ha detto...

Io se fossi in lui non mi vanterei del fatto che e' stato 'corteggiato' a suo tempo dal PD... Si vede che non ha hai mai avuto una fede ideologica convinta, e questo e'stato notato da tutti.

sostenitore puntoeacapo ha detto...

Pazienza. Portate pazienza. Giustamente solo dal programma si capiscono gli obbiettivi ed i progetti, ma e' in fase di definitiva elaborazione. Arriverà'. Del resto non mi pare che PD o M5S abbiano già prodotto qualcosa...
Anzi, il PD deve ancora scegliere il proprio candidato. Poi farà la squadra e poi arriverà il programma.
Quindi, tutto in linea con i tempi.

Anonimo ha detto...

Tanto gentile e tanto onesto par....

Anonimo ha detto...

Tanto baccano per nulla. Non si sa cosa ha fatto il Marchetti in 5 anni, o quantomeno resta finora un gran segreto, si vanta un curriculum di cui al momento unica certezza è l'appartenenza al PDL, e cosa si dice? però il PD, però il 5 Stelle, però, però, ecc... sempre a vedere in casa d'altri! appare chiaro che chi scrive non sa cosa dire altrimenti sarebbe un po' meno polemico ed evasivo per consentire a chi legge i post di farsi un'idea su chi votare.
Infatti, più che polemizzare con chi pone delle questioni sarebbe più utile dare delucidazioni. Grazie

Anonimo ha detto...

Chianciano è in crisi profonda si attende un cambiamento ma i programmi non ci sono nel PD a Teleidea la Fuffa come è stata definita il Marchetti che è partito per tempo deve elaborare ancora il programma il M5S forse ha le idee chiare. Su che? Va bè da elettori fiduciosi aspettiamo ma la vedo balorda

Licia Rossi - Chianciano Cambia Verso ha detto...

Primarie Chianciano: Licia Rossi, “Volantini pro Rondoni occasione persa”

“Diffusione di fac-simile unidirezionali invece di confronto democratico”

“La massiccia diffusione di volantini unidirezionali a favore di Massimo Rondoni, con i simboli del Partito democratico e addirittura l’indicazione di voto in fac-simile della scheda elettorale, sono quantomeno un’occasione persa per il Pd di Chianciano. Spero comunque che i cittadini possano essersi fatti un’idea in maniera completa per scegliere al voto del 9 marzo”. E’ quanto dice la candidata alle primarie Pd per il sindaco di Chianciano Terme, Licia Rossi.

“Credo che i nostri sostenitori avrebbero preferito – spiega Licia Rossi – una campagna informativa per conoscere tutti e due i candidati. Perché le primarie sono questo: una festa democratica di confronto e dibattito. Invece, dell’annunciata stampa di depliant del Partito non si è saputo più nulla, mentre sono comparsi in maniera imponente i volantini pro Rondoni stampati in tipografia, che raffigurano un fac-simile di scheda elettorale che noi non abbiamo avuto a disposizione, con una chiara indicazione di voto sopra il nome di Massimo e l’illustrazione del programma a sostegno della sua candidatura”.

“Credo che i cittadini avrebbero preferito – aggiunge la candidata – poter leggere entrambi i programmi insieme, per confrontarli. Una scelta che sarebbe anche venuta incontro alla necessità di ridurre le spese ed evitare eccessi. E’ stata preferita, invece, una strada ai limiti del regolamento. Ma ai chiancianesi non servono polemiche, tra poche ore potranno scegliere se cambiare verso oppure continuare con le vecchie ricette. C’è solo il rammarico per un’occasione persa”.

Anonimo ha detto...

Licia, se anche a te fa schifo tutta questa farsa, dimettiti e mandali in culo prima di domenica!

Anonimo ha detto...

Scusate la domanda.
Ma la candidata Licia Rossi non si vergogna neanche un poco a lesinare voti dalla parrucchiera, neanche fosse un pakistano (con tutto il rispetto per il pakistano) che vende le rose? Il prossimo comizio dove lo vuole fare, da Bonaldo o all'Hurrà?
Forse fa molto meglio il Rondoni che non avendo nulla da dire, stà zitto.

Anonimo ha detto...

L'uno aspetta il programma dell'altro, ma qui il tempo passa e ormai il giorno delle votazioni e' vicino. Aspettiamo risposte per il nostro paese e nessuno le ha date. E' inutile vantarsi o dire, qui siamo messi male!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 18.32 qui mi sa tanto che te la canti e te la suoni da solo....
Sarà ma a me pare che molti anonimi siano commenti scritti dalla stessa mano!

Anonimo ha detto...

.. si chiama bipolarismo. Ma uno bravo li risolve. Forse.

Comitato Massimo Rondoni ha detto...

In attesa di una risposta più articolata vorremmo precisare che i depliant di cui parla il comunicato di Licia Rossi sono stati ideati, realizzati, stampati e pagati dal comitato promotore di Massimo Rondoni e non dal Partito Democratico di Chianciano Terme.

Paolo Piccinelli ha detto...

Mi permetto, dato che sono stato chiamato in causa, di fare una breve precisazione. Ho dato le dimissioni da assessore perché non condividevo il metodo di lavoro della giunta e, nel merito, anche alcune questioni che non facevano parte del programma elettorale, ma che ci siamo trovati ad affrontare. In base a ciò, ho scelto di rinunciare ad una carica che ricordo, é remunerata. Ho poi scelto di rimanere consigliere, per continuare a dare un contributo su alcuni temi dello sport che ormai avevo messo in piedi e per ribadire la mia contrarietà su alcuni temi che sono successivamente arrivati in consiglio.
A qualcuno la rinuncia a mille euro può sembrare poco, ma in politica non é così ordinario, come é abbastanza insolito che qualcuno si metta contro un sistema o un'istituzione per far valere le istanze del proprio paese. Ma siamo a Chianciano e se non si dice qualcosa contro qualcuno, non si ha altro da dire.

Per il genio che invece sostiene che io avrei caldeggiato Marchetti, capisco che quando si scrive senza firmare si fa sempre finta di sapere qualcosa che altri non sanno, ma qui c'é poco da fare i protagonisti vista la situazione.
Comunque io non ho raccomandato nessuno e la mia scelta 5 anni fa é stata fatta solo pensando di poter contribuire a fare qualcosa di positivo per questo paese, motivazione che immagino abbiano tutte le persone che si stanno impegnando nelle varie liste. Tutto qui.

Saluti

Paolo Piccinelli

iesuichen ha detto...

effettivamente..un pò di buona fuffa se ne vede nel blog..tutti a reclamizzare voti rendendo gli altri immeritevoli..ma senza un programma vero serio, efficace..tipo campagna elettorale per il rappresentante di classe vota me che so' più figo..e ti sto simpatico, ma poi, quali sono le idee??rilancio basato su cosa??i segretari senesi del PD che vanno a braccetto, bellini, ma dove vanno lo sanno??votiamoli perchè così stanno tutti vicini..mah..e ste campagne elettorali basate su treni carichi di clienti del casinò..fitti sti treni coi clienti di chianciano..e poi il casinò, l'ippodromo, il golf..rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare con i nostri mezzi, con ciò che abbiamo, un panorama invidiabile un centro storico da visitare..i parchi termali e la val d'orcia...e poi boh se mi sforzo 2 minuti va a finire che mi candido sindaco con un pò più di idee di qualcuno..nn vorrei sembrare di parte perchè i programmi di punto a capo è di metterci la faccia embè?sta faccia avrà una bocca e degli occhi e soprattutto degli orecchi..????

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

Il guardare avanti senza recriminare sugli errori fatti, non impantanarsi in sterili polemiche che dividono ma tutti insieme affrontare le scelte future è il mantra di PUNTOEACAPO. Vale a dire: caro elettore di centrosinistra stendiamo un velo pietoso sugli errori commessi dalla tua parte politica in quasi 70 anni ininterrotti di amministrazione. Se ci voti non ti faremo pesare la tua provenienza politica ma sarai accolto con pari diritti. Altrimenti come potrebbe far parte di questa lista uno come Damiano Rocchi che non fa mistero di aver appoggiato e sostenuto le liste Bombagli e Ferranti e di ritenere Piccinelli un valido aiuto esterno in futuro. Ma se si giudicano programmi e liste facendo tabula rasa del passato e delle storie personali dei candidati, siete sicuri di avere programma e lista vincenti? Siete sicuri che l’elettore di centro-destra voti un programma che strizza l’occhio a sinistra ed una lista che non rimarca i gravi e troppi errori commessi e che da questi non trae nessuna lezione?

Anonimo ha detto...

Ma sulla base di quali informazioni si afferma che Puntoeacapo sia una lista che "non rimarca i gravi e troppi errori commessi e che da questi non trae nessuna lezione?" Strumentale. Come al solito attacco strumentale. Così come le affermazioni sul coinvolgimento di Piccinelli in futuro. Ritenta. Sarai più fortunato!

Palabruco ha detto...

Concordo con Dammirettapalle, io da elettore del centro destra sono molto preoccupato e probabilmente se le cose rimarranno così penso proprio che il mio voto non lo darò a nessuno.
Questo è il mio pensiero, ma vi assicuro condiviso da moltissimi come me che alle scorse elezioni hanno votato Guidi.
Nella lista del Marchetti ci sono tutti di "provata fede" di sinistra escluso forse lo stesso Marchetti ed il Meniconi (ma è sempre nella lista???), il resto è un doppione del Pd/Verdi/Sel.
Oltre ai componenti, non resta che vedere quanto sarà credibile il programma e sopratutto se punterà veramente alla smart city (per accontentare i Verdi) e sullo sport del calcio (per accontentare i compagni Rocchi e Morganti).

Insomma, per adesso tanta delusione con la speranza di essere smentito!

Anonimo ha detto...

Gli elettori, di destra come di sinistra, si spera che abbiano testa e cervello per valutare quale possa essere la lista più credibile per componenti e programmi. Se si continua a buttarla sulle ideologie dx-sx, allora significa che non c'è volontà di cambiare le sorti di questo paese.

Anonimo ha detto...

Ganze ste cose. Ora perché Damiano, il Marchetti, Furia e Vico so' amici con il Piccinelli, allora vuol di che dopo arriverà anche lui. Ma fatela finita!

Anonimo ha detto...

Il team di Rondoni e'assolutamente più serio e affidabile!!

Dammirettabruco ha detto...

Dammirettapalle e Palabruco cambiate informatore, perché in 2 commenti su 10 cose avete detto 12 stronzate!!

Roby 53 ha detto...

Parlate molto dei programmi dei vari schieramenti politici e non, ma sappiate che i programmi sono fatti sempre bene e belli, vedi quelli delle elezioni degli anni passati, ma poi.... Fino ad oggi nessuno mai li ha messi in atto, questi sono come la carta moschicida, servono solo ad attrarre gli elettori e per prendere voti e null'altro. Speriamo che questa volta non sia come è stato fino ad ora, tante promesse e poi nessuno se le ricorda.

Mastrolindo ha detto...

Ma guarda un pò ... non si può dare qualche giudizio o magari fare qualche piccola critica che subito si viene tacciati di fare attacchi strumentali o di dire solo str...te!
Un pochina di modestia e di tolleranza no???

Anonimo ha detto...

Valtubo, te che pare tu sia diventato filogrillino, perchè non ci dici nulla della tanto partecipata assemblea di ieri sera?

Paolo Piccinelli ha detto...

Sperando che qualcuno abbia voglia di proporre argomenti più interessanti su cui discutere, ci tengo a fare una precisazione a chi ipotizza un mio coinvolgimento in qualche lista. La giunta sta' apportando alcune modifiche allo statuto comunale, nel quale si parla di assessori esterni. Attualmente su sei assessori, due possono essere esterni, nel prossimo mandato gli assessori saranno solo quattro ed é intenzione della giunta lasciare invariato il numero degli assessori esterni. La mia proposta é stata di portarli a 0 (zero), perché sono convinto che in un momento come questo i cittadini abbiano il diritto di poter decidere i loro amministratori, evitando la possibilità dei soliti inciuci.
Se c'é altro da chiarire…

Saluti

Paolo Piccinelli

Anonimo ha detto...

Cari signori di punto e a capo posso darvi dei consigli ?

Visto che tutti voi giustamente ci mettete la faccia e qualcos'altro, rinunciate a tutti i stipendi e compensi da assessori e consiglieri comunali cosi date il buon esempio e impiegate quei soldi per un progetto da attuare a Chianciano.

Dite pubblicamente cosa vorrete fare e con quali soldi

Date un cambio di passo già adesso nel mese di marzo altrimenti sarete peggio degli altri e i 5 anni che avete perso dietro questo progetto di Lista civica andrà tutto perdeuto e le vostre facce diventeranno scure e brutte.

valtubo ha detto...

Anonimo 08 marzo 2014 16:43 filogrillino è un po grossa, non scambiare il fatto che partecipo alle riunioni, tra l'altro vado a quelle di tutti per poterle raccontare nel blog e farmi un'idea, con l'essere per il M5S.
Forse sarebbe meglio se anche più chiancianesi fossero presenti alle riunioni di tutte le formazioni per capire cosa ci offre il panorama e non rimanendo attaccati ad un'idea ormai idealistica, cmq ieri sera nn sono andato all'incontro del M5S in quanto era una replica degli argomenti di quello alla cripta.

Saluti,

Valtubo

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 16.49, non scrivo per difende Puntoeacapo anche perché non abito a Chianciano (anche se ci lavoro) ma per dire: 1 non sono i compensi di consiglieri ed assessori che incidono sul bilancio del comune. 2. Con il discorso che fai, il sindaco e gli assessori potrebbero farlo solo dei benestanti. Dovranno mangiare pure loro o no? Sul gettone di presenza ai consiglieri posso concordare con te.

Anonimo ha detto...

Vorrei porre una domanda al Sig Paolo Piccinelli, ovviamente se vorrà gentilmente rispondere. Dai suoi interventi ancora non si capisce se esiste o esisterà una collaborazione attuale o futura con la lista civica punto e a capo, mi può dare una risposta?La ringrazio anticipatamente.

Anonimo ha detto...

In principio fu Ale' Chianciano, le idee sono quelle, pari pari.

#allacannadelgas ha detto...

Eh...la serata dei grillini era una replica, i chiancianesi erano già tutti al corrente di tutto e quindi se c'erano 5 (cinque) soli cittadini, questo non significa niente, eh...
Ma di che si sta' a parla'? Ma ci si rende conto che questo paese e' alla canna del gas? Che e' l'ora di falla finita con liste, listine e primarie di partito comiche? Ci si vuole sveglia' o no?

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo delle 17,36 non condivido con te questa idea, io non parlo del compenso del sindaco ma parlo dei compensi di assessori e consiglieri .Un assessore prende circa 1000 euro al mese che se moltiplichi per 5 assessori e per 12 mesi fanno la bella cifra di euro 60000.
Non penso che siano da buttare e siccome dicono di non essere politici e tantomeno puliti da tutto e tutti potrebbero dare loro il buon esempio e sarebbe secondo me subito un buon inizio.

Paolo Piccinelli ha detto...

Mi faccia capire, lei non ha il coraggio di firmare ciò che scrive, ma ha l'arroganza di chiedere ad altri ciò che fanno della propria vita?
Del resto se dovessi rispondere solo a chi si firma, farei prima a telefonargli...
Però, e mi perdoni l'arroganza, la domanda alla luce di quanto avevo appena scritto mi sembra abbastanza stupida.
Le pare che se avessi fatto accordi con chicchessia, sarei l'unico di tutto il gruppo consiliare ad insistere per fare zero assessori esterni?
Suvvia...

Saluti

Paolo Piccinelli

Anonimo ha detto...

Mi pare una domanda corretta e assolutamente in linea in un dibattito elettorale. La lista punto e a capo presenta tante zone d'ombra, un programma quasi inesistente e lacunoso, un curriculum da parte di Marchetti inesistente (agli elettori non interessano i crediti formativi). Insomma da qui si possono trarre le nostre considerazioni.

Anonimo ha detto...

Visto che parliamo di compensi di assessori e consiglieri. Ma il sindaco che compenso percepisce?

Anonimo ha detto...

Insomma gli assessori ed il sindaco potranno farlo solo dei benestanti o senza famiglia da mantenere.
Il programma di Puntoeacapo e' assente, ma lacunoso. Mettetevi d'accordo. Siete ridicoli.

Anonimo ha detto...

Chiunque amministri e di qualunque politico colore, per l'impegno richiesto e le responsabilità dovrebbe avere un compenso anche maggiore di quelli attuali. Dovrebbe però anche "pagare" nel caso di evidenti errori amministrativi. Il problema non sono le cifre che chiunque amministrerà andrà a prendere, ma quelle tante e troppe cifre di denaro pubblico mal da alcuni che hanno governato nel passato e per tali errori non hanno mai pagato. Anzi in alcuni casi sono stati anche premiati!