e-mail: valtuboblog@gmail.com

Previsioni Meteo Chianciano Terme

Previsioni Meteo Chianciano Terme
Previsioni Meteo Chianciano Terme aggiornate ogni Sabato

Euroservice Solution Italian Real Estate

Euroservice Solution Italian Real Estate
CLICCA BANNER PER SAPERE DI PIU'! ​Euroservice Solutions Italian Real Estate di Oreste Castrini Da oltre 30 anni Agenzia Immobiliare e di Servizi P.zza A. Gramsci 1/F 53042 Chianciano Terme (SI) Tel e Fax +39 0578 20187 Mobile: +39 3355336475 www.euroservicesolutions.it ​mail: info@euroservicesolutions.it Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00; 15-18

sabato 11 gennaio 2014

Puntoeacapo. ecco alcuni nomi!!!



La Lista Civica Puntoeacapo, ha iniziato a presentarsi e confrontarsi con il tessuto socio-economico di Chianciano Terme, attraverso una serie di incontri mirati con Associazioni, Categorie e cittadini.
Il gruppo, dopo una serie di incontri informali, ha infatti già ufficialmente dato inizio al proprio calendario di confronti, tra i più recenti quelli con le Associazioni Sportive e, in merito alle politiche del Centro Storico, con associazioni culturali, Centro Commerciale Naturale, abitanti e commercianti. Durante questi incontri sono trapelati alcuni dei nominativi che comporranno la lista civica.
In anteprima nel blog Valtubo, anche se ufficiosa, ma da ritenersi piuttosto affidabile,  l’elenco dei nominativi:

Andrea Marchetti (Sindaco) – Damiano Rocchi – Stefano Barbini – Davide Meniconi – Andrea Morganti – Silvia Giola – Rossana Giulianelli – Ludovico (Vico) Perroni – Fabio Nardi, ai quali presto si aggiungeranno due ulteriori componenti.

Come riportato dagli esponenti della lista, gli attuali incontri oltre a servire per una breve presentazione del gruppo, sono in questa fase di ascolto e recepimento delle necessità e richieste sollevate dai cittadini e dalle associazioni. Sono già stati comunicati, seppur in modo sommario, numerosi progetti ed idee, ma è stato ben evidenziato che poiché gli stessi sono tuttora in fase di valutazione di fattibilità tecnica ed economica, solamente nei confronti e dibattiti che si terranno in campagna elettorale, saranno presentati i progetti e le proposte di cu ne sarà appurata la realizzabilità.
Intanto la lista del Movimento 5 Stelle è in attesa dell’approvazione da parte dello staff di Grillo, mentre il PD avrebbe nominato l’ennesimo badante, Tiziano Scarpelli, stavolta per Monica Sanchini chi? (Renzi mi ha copiato) al fine di gestire e garantire le primarie di Chianciano.

Saluti,

Valtubo

49 commenti:

Anonimo ha detto...

Il logo sembra un buco nero, mai l'hai studiato tu Valerio? Per far capire il tipo di proposta? Eppure mi sembrava di aver capito che tu approvassi questa lista. Qui gatta ci cova...

PD Siena ha detto...

Siena: Pd verso le amministrative, domenica 9 marzo primarie per scelta candidati sindaco

Si terranno domenica 9 marzo, dalle ore 8 alle ore 20, le Primarie per la selezione dei candidati sindaco in vista delle amministrative della prossima primavera. E’ quanto ha comunicato il segretario provinciale del Pd di Siena, Niccolò Guicciardini nel corso dell’assemblea provinciale. La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata per venerdì 31 gennaio alle ore 20. Entro il 14 febbraio il Pd provinciale comunicherà i luoghi dei seggi allestiti nei Comuni. Il regolamento per le primarie sarà on line su www.sienapartitodemocratico.it

Anonimo ha detto...

Vista la lista, rivince il pd.

Anonimo ha detto...

Viste le teste di chi commenta, rivincerà il PD.

Anonimo ha detto...

x anonimo delle 09,53

xche' non vai a Petroio e te le fai fare su misura le teste x la LISTA.. CHE DESIDERI PERO'...RICORDATI SEMPRE CHE A CHIANCIANO HA FATTO 2 MANDATI ..IL 'bolici'

Anonimo ha detto...

Anonimo 19.04 il tuo intervento mi appare senza senso. Sei nervoso? Siamo in democrazia e devi anche accettare i giudizi delle persone. L'anonimo delle 09.53 ha solamente espresso una previsione.

Roby 53 ha detto...

Tanto a Chianciano non cambierà mai nulla, siamo nella cacca da anni e ci resteremo per anni

Anonimo ha detto...

Il problema e' che a Chianciano troppo spesso si giudica solo per il gusto di farlo.

Anonimo ha detto...

x anonimo delle 22,18..io non sono affatto nervoso.... anzi.... volevo solo far notare che se ha avuto due mandati il bolici...chiunque venga dall'altra parte (che fra l'altro non e' mai stata messa in grado di provare) non potra'
fare peggio...anche xche' x fare peggio degli amministratori degli ultimi 50/60 anni sarebbe impresa ardua !!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo 11:29 concordo che chi viene dall'altra parte non potrà fare peggio di questi governanti attuali. Ma la domanda sorge spontanea: quale sarebbe la lista rappresentativa della cosidetta "altra parte"?

Anonimo ha detto...

Allora é ufficiale, visti i commenti precedenti, la lista Punto e a Capo non è una lista civica equidistante da tutti, ma è quella "dell' altra parte", ...visto il silenzio del PDL (forza italia? NCD? ) direi proprio di si.

Stufo ha detto...

e allora se è "dell'altra parte" va votata per forza... per cambiare! ma la domandona è: sarà davvero di "altra parte"...???

valtubo ha detto...

Alla trasmissione ZTL di Teleidea sulle prossime elezioni Amministrative di Chianciano Terme, presenti Roberto Esposito, Antonio Falcone, Andrea Marchetti e Pierpaolo Giglioni, assente il Movimento 5 Stelle coerente con le linee guida nazionali ed il Partito Democratico.
Grande risalto è stato dato all’assenza del PD, il quale impegnato nel fine settimana scorso negli incontri tra il badante per le primarie Scarpelli e gli iscritti, ha preferito glissare perché ancora deve capire quale linea seguire e chi può rappresentarla, dimostrando la grande difficoltà interna ed il bassissimo profilo al quale dovrà aderire.
In studio toni molto sommessi, nessuna dichiarazione eclatante, tranne quella del coordinatore di Forza Italia Giglioni, che afferma che non farà una lista e di appoggiare il candidato Sindaco Andrea Marchetti e la lista di Puntoeacapo e lo fa in maniera smaccata e con un elogio esagerato, la qual cosa fa quasi pensare a qualche scambio, forse per i nomi mancanti per chiudere la lista del Marchetti, il quale ha rilanciato l’idea di smart-city per Chianciano.

Anonimo ha detto...

Pensi male caro Valtubo e lo fai anche in malafede perché sai bene che la lista di Puntoeacapo e di fatto chiusa da tempo, che i candidati non sono imposti da nessun partito e che i nominativi ancora mancanti non sono emersi solo perché sono da verificarsi alcune candidabilita' in relazione alle posizioni lavorative di alcuni di tali possibili candidati.

Anonimo ha detto...

Ma perché, ancora esistono chiancianesi che votano forza italia? Eh, caro Marchetti, vedrai che ci farai poco con il loro appoggio!

Anonimo ha detto...

Credo che l'appoggio del Giglioni alla lista Marchetti sia davvero deleterio, tanto di più sarebbe inserire qualcuno di loro nell'organico
Personalmente non voterei la lista con loro presenti.
Saluti

Anonimo ha detto...

Questi interventi cosi' mattinieri contro l'appoggio del centro destra a Marchetti, puzzano proprio di paura da parte del PD di perdere il Comune o forse di qualche escluso dalla lista, come l'Angelino, che voleva in tutti i modi candidarsi ma non e' stato messo in lista e millantava che il centro destra avrebbe fatto una lista propria magari con lui a capo....o l'ex maresciallo che voleva fare il vicesindaco...
Invece cosi' e' chiaro a tutti che Marchetti vincera' le elezioni.

Anonimo ha detto...

Il Giglioni ha dichiarato l'appoggio ad una lista formata per 7/10 da persone di sinistra e poi ha esaltato l'operato della Duchini come ex presidente delle Terme. Ecco, questa è la destra chiancianese.

ADOLFO MINNITI ha detto...

Per quanto possa valere il mio commento, La Destra Chianciano appoggerà la Lista Marchetti-Rocchi che, per quanto sbilanciata pericolosamente a sinistra, accetta contributi (non economici) e suggerimenti da tutti. Come "La Destra, Movimento per Alleanza Nazionale" siamo fermamente convinti che, nella nostra cittadina, sia necessario un cambiamento radicale e, ad oggi, l'unico movimento indipendente dai partiti che dimostri di volere un cambiamento reale ed una politica nuova è proprio "Punto e a capo".

Puntoeacapo ha detto...

Ritenendo fuorvianti ed assolutamente non veritiere le voci riguardo le quali il nostro gruppo stia attuando “scambi” con partiti vari, con la presente dichiariamo che il nostro movimento rivendica un’appartenenza civica e non politica, che la lista non è ancora chiusa e che non sarà comunque soggetta a contrattazioni di partito. Inoltre teniamo a precisare che qualsiasi futuro intervento sul blog, o su qualsiasi altro strumento di informazioni/comunicazione, riferibile al nostro movimento, sarà firmato con il nome del gruppo. Ciò che non porta la nostra firma, come commenti ed illazioni varie, non è a noi riferibile.

Corriere di Siena ha detto...

Elezioni a Chianciano

Chianciano Terme - Il punto e lo stato dell’arte sulla campagna elettorale per le amministrative 2014 a Chianciano Terme . Pronto ed individuato ormai da mesi il capolista grillino, Fabiano De Angelis. Intanto in questi giorni i suoi si sono divisi in gruppi di lavoro e quindi riflettono sulle linee programmatiche. Non dimenticano i rapporti coi Comuni vicini “Abbiamo creato –spiega De Angelis- attraverso la piattaforma on line il gruppo dei meet up della Valdichiana tutti i Comuni da Chiusi a Foiano, con una condivisione di parte del programma, un incontro al mese confronta i temi comuni: turismo, agricoltura e rifiuti”. C’è in programma un seminario il prossimo 2 febbraio su Siena sul tema normativo riguardo le elezioni e i regolamenti. La lista è pronta, ma poichè il M5S prevede che i candidati mandino i certificati penali e i carichi pendenti eccetera allo staff di Grillo, solo dopo questo rigoroso controllo la lista chiancianese sarà autorizzata per l’uso del simbolo e potremo sapere i nomi dei candidati grillini. “Giusto un paio di giorni fa- spiega De Angelis - abbiamo avuto un incontro conoscitivo sulla macchina comunale con la Ragioniera sul bilancio per capirne i meccanismi, molto complessi: da parte della Ragioniera del Comune, abbiamo registrato massima disponibilità e competenza”. Anche la Lista Civica Puntoeacapo con capolista Andrea Marchetti, anche lui sceso in campo da mesi, ha iniziato a presentarsi e confrontarsi con il tessuto socio-economico di Chianciano Terme, attraverso una serie di incontri mirati con associazioni, categorie e cittadini, durante i quali sono trapelati alcuni dei nominativi che comporranno la lista civica e che circolano sul web, quali Damiano Rocchi, Stefano Barbini, Davide Meniconi, Andrea Morganti , Silvia Giola, Rossana Giulianelli, Ludovico Perroni e Fabio Nardi, unico consigliere uscente , oggi sui banchi dell’opposizione di Centro Destra. Come riportato dagli esponenti della lista, gli attuali incontri oltre a servire per una breve presentazione del gruppo, sono in questa fase di ascolto e recepimento delle necessità e richieste sollevate dai cittadini e dalle associazioni. Sono già stati comunicati numerosi progetti ed idee, ma è stato evidenziato che poiché gli stessi sono tuttora in fase di valutazione di fattibilità tecnica ed economica, solamente nei confronti e dibattiti che si terranno in campagna elettorale, saranno presentati i progetti e le proposte sulla base della fattibilità. Il Pd invece è alle prese con l’organizzazione delle primarie per scegliere il candidato a Sindaco e non ha ancora delineato alcuna alleanza. Lo scorso week end Tiziano Scarpelli, emissario del Pd provinciale è stato inviato “speciale” nella città termale in cui ha ricoperto il ruolo di reggente insieme al poliziano Andrea Biagianti, fino alla elezione della nuova Segretaria comunale, per effettuare un giro di consultazioni ad personam, anche incontrando le categorie economiche e per gestire l’assemblea comunale da cui è derivata la decisione di andare verso le elezioni primarie, come da Statuto, partendo dalla Costituzione della commissione elettorale. Ancora incerta la posizione di Rifondazione comunista: Antonio Falcone non ha ancora reso nota la sua volontà che potrebbe dipendere anche da eventuali prospettive di alleanze a sinistra.

Anonimo ha detto...

Accipicchia quanta disinvoltura nella politica chiancianese, da fare impallidire il duo Letta-Alfano.

Anonimo ha detto...

E'ormai chiaro a tutti che a Chianciano il vento è cambiato, dopo l'appoggio del centro destra a Marchetti è chiaro che a Chianciano si aprirà una stagione con il PD sconfitto dopo anni di incredibile gestione fallimentare.
Dopo l'annuncio del centro destra di appoggiare Marchetti ( solo gli stupidi non lo avevano capito prima )si sono volatilizzati tutti i nomi spendibili del PD per la candidatura a Sindaco, nessuno sano di mente vuole essere il primo Sindaco del PD ad essere sconfitto a Chianciano dopo sessant'anni di monocolore.

Anonimo ha detto...

Votare la lista ghiacciolo! E' l'unica salvezza

Anonimo ha detto...

Che il PD perda a Chianciano io ci spero molto ma ci credo poco, visto le testine che ci sono in giro...
Tra qualche mese vedrete che studieranno qualcosa o tireranno fuori dal cilindro una bella fumata negli occhi per i soliti boccaloni che rimetterà le cose a posto.

Anticipazione del Corriere di Siena ha detto...

Forza Italia non si presenta “Sosteniamo Andrea Marchetti”

Chianciano Terme- Il dibattito sulle amministrative si scalda nella città termale, anche se manca uno dei protagonisti, il candidato a Sindaco del Pd che è alle prese con l’organizzazione delle primarie per il 9 marzo per scegliere il futuro Sindaco termale come da regolamento del Partito a livello nazionale. “E se approntano le primarie di partito e non di coalizione, significa che il PD è allo sbando, dimostra un totale rifiuto di confronto”. Questa è la valutazione di Pier Paolo Giglioni. Proprio il nome del candidato democratico è stato l’argomento più dibattuto della trasmissione di Tele Idea ZTL dedicata mercoledì sera elle elezioni condotta da Francesca Campanelli. Fra gli ospiti, Antonio Falcone (Rifondazione comunista) ha sottolineato l’assenza in trasmissione del PD nonostante gli inviti, proprio il partito che ha la massima responsabilità. Intanto è certo che Gabriella Ferranti non si voglia ricandidare (lo avrebbe messo nero su bianco), ma i nomi che circolano sono ancora nella stratosfera dei rumors, mentre si libera anche la poltrona della presidenza dell’Associazione Albergatori che Simonetta Mencarelli dovrà lasciare. La Presidente lancia il suo grido d’allarme “Bisogna ripartire dal settore alberghiero per rilanciare l’economia che è allo stremo, ma abbiamo bisogno dell’impegno di tutti”. Il problema vero, secondo Falcone “non sarà avere a Chianciano un Sindaco più o meno bravo ma avere un progetto per il rilancio della città: nessun Sindaco per quanto possa essere di valore potrà niente se non si sa cosa fare e come intervenire per fermare il declino e invertire la tendenza al crollo ulteriore”. Falcone ha anche escluso qualsiasi apparentamento con il PD mentre lascia aperto il discorso per una possibile sinistra che ricompatti SEL e Rifondazione. Pier Paolo Giglioni, leader del centro destra, ha preso atto della candidatura di Andrea Marchetti leader della lista Puntoeacapo ed ha dichiarato che non ci saranno liste di centro destra. Il che si traduce in un appoggio totale ad Andrea Marchetti, anche lui oggi consigliere comunale uscente di centro destra. Giglioni ha detto di non poter escludere movimenti legati al Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano ma esclude la discesa in campo a Chianciano Terme di Forza Italia. Intanto Marchetti oggi ha diffuso una nota stampa in cui chiarisce che “ Ritenendo fuorvianti e non veritiere le voci riguardo le quali il nostro gruppo stia attuando “scambi” con partiti vari, dichiariamo che il nostro movimento rivendica un’appartenenza civica e non politica, che la lista non è ancora chiusa e che non sarà soggetta a contrattazioni di partito. Precisiamo che qualsiasi futuro intervento sul blog, o su qualsiasi altro strumento di informazione, riferibile al movimento, sarà firmato con il nome del gruppo. Ciò che non porta la nostra firma, non è a noi riferibile”. E per finire, LeAli per Chianciano, rappresentato da Roberto Esposito, “minaccia” un’altra lista civica.

Silvia ha detto...

Grande Esposito, l'altra sera a ZTL ha dato sfoggio della sua capacità politica, sono sicura che se deciderà di fare una lista con l'Architetto D'Amico se ne vedranno delle belle.
Loro hanno le idee chiare, sono quelli che tutto l'anno fanno campagna elettorale e sono a contatto con noi cittadini.

Forza Italia - Chianciano Terme ha detto...

Forza Italia - Chianciano Terme
Comunicato Stampa di Forza Italia - Chianciano Terme da Centritalianews

Alle elezioni amministrative appoggeremo Andrea Marchetti della lista civica “puntoeacapo”

“La drammaticità della situazione economica chiancianese è emersa in questi anni in tutta la sua gravità: il degrado urbano che la cittadina sta subendo rappresenta la cornice di un contesto dove ormai è rischio la stessa tenuta sociale della cittadina. Le responsabilità di tutto ciò non sono attribuibili alla sola congiuntura economica sfavorevole che l’Italia sta attraversando, ma sostanzialmente agli anni ed anni in cui una classe politica mediocre, miope ed ignava ha perpetrato per Chianciano Terme scelte e/o non scelte del tutto inappropriate. I piccoli interessi familiari, i nepotismi, le invidie ed i calcoli clientelari che il P.D. dopo ed i partiti da cui esso è disceso prima, hanno determinato e coltivato, hanno fiaccato totalmente questo Comune e, nel tempo, una volta venuto meno quel sistema economico che garantiva la tenuta finanziaria di questi scempi politico amministrativi, il conto che la nostra comunità si è trovata a pagare, e che ha determinato anche la diaspora dei nostri giovani che qui non hanno trovato alcuna prospettiva, è emerso in tutta la sua colossale ampiezza. Chianciano Terme rappresenta purtroppo un fulgido ma cupo esempio in cui le scelte sbagliate di una generazione hanno disseminato di ostacoli il futuro dell’altra successiva. Il 2014 sarà l’anno delle elezioni amministrative ma abbiamo la consapevolezza che il P.D. lascia un Comune con un dissesto finanziario non soltanto imbarazzante ma quasi ingestibile con opere da realizzare urgentemente eppure sempre rinviate che ricadranno come un macigno sulla neonata Amministrazione, rischiando di portarla ancora in culla a quel commissariamento che l’attuale maggioranza politica che amministra Chianciano, barcamenandosi tra mille espedienti, è riuscita a posticipare. In questo contesto Forza Italia, con l’impegno di coinvolgere anche tutte le altre sensibilità politiche del centro destra, dedicherà tutte le sue forze e tutto il suo impegno affinchè finalmente si possano porre le basi per la speranza di un futuro migliore e lo farà appoggiando e sostenendo lealmente ed in ogni sede una persona straordinaria: Il Dott. Andrea Marchetti, un giovane imprenditore e professionista che ha deciso di rimanere qui e che ha investito su Chianciano Terme buona parte della sua vita. Crediamo che nel quadro di questa gravità, nessun senso abbiano le singole contrapposizioni ideologiche o le forzature in nome di una bandiera ma riteniamo che solo le persone che combattono a viso aperto in nome dei luoghi dove sono nati o dove hanno scelto di vivere e soprattutto del futuro proprio e dei propri figli, possano vincere questa incredibile battaglia. Nell’incubo che sta attraversando questo Comune, tra le discordie, i molti torti, tra immense avversità ed insormontabili ostacoli, guardandoci nello specchio del nostro passato, vediamo una cosa che ha elevato la nostra Chianciano a faro economico, culturale e mondano per tutta l’area, e quella cosa è stata il coraggio di coloro che hanno speso loro stessi credendo in quel tempo nelle possibilità di questo paese. Dall’esempio dei nostri nonni, dal loro coraggio e da quello di tutte le persone che hanno investito il lavoro e le risorse della propria vita in questo Comune, deve ripartire il nostro cammino. L’anello di congiunzione tra quel coraggio e la modernità del pensiero e delle conoscenze umane, imprenditoriali e tecnologiche è a nostro avviso ben rappresentato da Andrea Marchetti e dalle donne e dagli uomini che lo affiancheranno in questa difficile avventura. Pier Paolo Giglioni coordinatore Forza Italia – Chianciano Terme”

DAMMIRETTAPALLE ha detto...

L’operazione che sta tendando Marchetti è questa: candidato a sindaco proveniente dalla destra, per incassare i voti della “destra storica” chiancianese, il classico zoccolo duro (alquanto eroso a dir la verità), lista civica ma sbilanciata a sx con programma ambientalista, per sfondare nell’elettorato grillino e nei delusi del PD. L’operazione nasce da un considerazione abbastanza evidente. Ad oggi in qualsiasi elezione amministrativa la sola destra , intesa come Forza Italia + N.C.D . + frattaglie miste, a causa anche della comparsa dei cinquestelle, perde sempre. Le amministrative del maggio scorso ne sono la dimostrazione. Per questo l’endorsement di Giglioni a ZTL e le illazioni di valtubo su una qualche organicità di Puntoeacapo con Forza Italia, ha innervosito Marchetti, perché lo ricacciano nello schema a tre che lo vede perdente e da cui ha fatto tanto per uscire. L’operazione se da un punto di vista puramente tattico ha una sua valenza, da un punto di vista politico è nulla. Anche se Marchetti vincesse sarebbe una vittoria inutile perché nel suo programma non c’è nessun punto di discontinuità con le amministrazioni precedenti che hanno fatto così tanti danni.

Anonimo ha detto...

Chapeau all'intervento di Forza Italia. Vivissimi complimenti, un analisi del tutto condivisibile. Forza Andrea !!!

Anonimo ha detto...

Dammirettapalle, anche se politicamente li fosse (ma non lo è...), nulla x nulla (PD) voto la lista del Marchetti tutta la vita!

Anonimo ha detto...

E' chiaro a tutti che a Marchetti ha i numeri per vincere, altrimenti non avrebbe corso, era ovvio che il centro destra lo avrebbe appoggiato e sostenuto fin dal principio o forse prima del principio. Anche Renzi ha capito che se non avesse portato via voti al centro destra non avrebbe mai potuto vincere, figuriamoci se non lo hanno capito a parti invertite nel centro destra chiancianese. Comunque mi associo totalmente all'intervento di Forza Italia, in un contesto come questo non ha alcun senso fare battaglie politiche e di bandiera, ma sono determinanti solo ed esclusivamente le persone. E questo intelligentemente molti lo hanno finalmente capito. L'unica speranza a cui si aggrappera' il PD sara' quella di cercare di evitare che i 5 Stelle facciano la lista perche' e' ovvio che, a livello locale essi pescano molto piu' a sinistra che a destra, c'e' quindi da aspettarsi semmai che il 5 stelle rinunci alla presentazione della lista per aiutare il PD.

Fabio ha detto...

Non c'e' che dire, Pier Paolo Giglioni ha fatto un intervento bellissimo e credo che tutti coloro che sono incolpevoli del disastro causato dai nostri amministratori locali, lo condividano e vi si riconoscano.
Fabio

Anonimo ha detto...

Voci di paese darebbero come candidato del PD (senza primarie!) un nominativo femminile "forte" che il nuovo segretario Sanchini Chi? ha sempre affermato in incontri informali come persona rappresentante il vecchio e che mai lo avrebbe sostenuto! O vediamo allora quanto e' credibile questo nuovo PD....

Cetritalianews ha detto...

Chianciano: a fine gennaio si saprà se per le elezioni ci sarà la lista “Le Ali per Chianciano”

Alla fine di gennaio si saprà se per le prossimi elezioni amministrative di Chianciano scenderà in campo anche una nuova lista civica che fa capo al movimento “Le Ali per Chianciano”, oltre a quella di Andrea Marchetti “Puntoeacapo” appoggiata ufficialmente anche da Forza Italia guidata da Pier Paolo Giglioni e a quella del Movimento 5 Stelle guidata da Fabiano De Angelis mentre si attendo le primarie del Pd per sapere chi designare come candidato sindaco per una lista di centro sinistra. Quanto alla possibile nuova lista civica il coordinatore Roberto Esposito (foto) ha tenuto a precisare che nelle prossime due settimane il movimento “ definirà il proprio programma sul quale verificare quali convergenze si possono realizzare con altre forze politiche. Dopodichè decideremo se scendere in campo o meno”. In particolare Esposito ha anticipato che gran parte del programma del movimento civico si baserà sulla valorizzazione e sulla riqualificazione del patrimonio alberghiero di Chianciano: “ vogliamo fare in modo – ha precisato – di attrarre nuovi investitori e di risvegliare quelli locali attraverso un piano “dedicato”. Vogliamo favorire l’accorpamento di aziende, assegnare un premio di cubatura di circa il 50%, frazionare gli oneri di costruzione in tre rate, ridurre del 10% gli oneri per chi utilizza forniture e ditte con ragione sociale del 51% a Chianciano. Inoltre va studiato un piano particolareggiato per il trasferimento di cubature con precise nuove destinazioni restituendo nuovi spazi pubblici da destinare ai servizi e al verde. Va anche istituito – ha aggiunto – un organismo chiamato STU, società di trasformazione urbana tra pubblico e privato, capace di eseguire un lavoro di progettazione sinergica della città. Secondo noi poi per la riconversione degli edifici alberghieri o la loro riqualificazione bisogna fare il modo che il comune istituisca uno sportello veramente attivo che aiuti le aziende ad accedere ai fondi strutturali dando a garanzia il 50% della tassa di soggiorno”. Per il coordinatore del movimento “Le Ali per Chianciano” infine tutte queste operazioni “attirerebbero sicuramente nuovi investitori e lo spostamento di 150 mila mc di volumi genererebbe 300 posti di lavoro più i 400 dal settore turistico e i 200 dall’indotto da tutti i comparti commerciali, artigiani e professionali”.

Anonimo ha detto...

Prima di parlare di STU (poche applicazioni che hanno fallito ovunque) e bonus volumetrici (abbiamo il problema di trovare destinazione a un milione di mc inutilizzati) non sarà forse il caso di iniziare a studiare un po' più a fondo la realtà chiancianese e fare meno discorsi populisti?

Anonimo ha detto...

Caro anonimo, i tuoi consigli sono sempre bene accetti, ma avrebbero più valore se scrivessi il tuo nome al posto di nasconderti come un maniaco che scrive dal buio della propria stanzetta... Un caloroso abbraccio RE.

Sleale x Chianciano ha detto...

Lo schema sarà il solito. O coalizione o lista civetta chiedendo in cambio impegno su 1/2 punti di programma. E poi si chiamano LEALI...

Anonimo ha detto...

Scusate ma sapete dirmi chi è e di cosa si occupa questo Esposito Roberto? Ho capito solo che vorrebbe fare una lista con il D'Amico del quale ho sentito "molto" parlare. Grazie

Palabruco ha detto...

Che ganzata, mi sto a sganascià da ride, Esposito e D'Amico se presenteranno una lista tutta loro faranno la fine di Augusto Rossi e Albanesi....una gran figuraccia per prendere una manciata di voti!

frustabilli ha detto...

Augusto Rossi, preparò la lista il giorno prima, eppure prese quasi 300 voti... Forse ridi palabruco perché sei un soldatino del PD? Ti fa piacere che rivincano i compagni?

Palabruco ha detto...

Caro frustabilli, io non sono un soldatino del Pd....anzi, se fosse per i miei voti non avrebbero mai amministrato Chianciano.
Per tua informazione Rossi & Albanesi presero 206 voti e non 300 come dici te!

http://www.repubblica.it/speciale/2009/elezioni/comunali/chianciano_terme.html

Poi, hai idea di quanto gli sia costata quella campagna elettorale?
Gli sarà costato uno stonfo ogni voto

Corriere di Siena ha detto...

Chianciano: Simonetta Mencarelli (albergatori),”le aziende non hanno più ossigeno ma siamo ancora in tempo”

“Le aziende alberghiere non hanno più ossigeno”:Simonetta Mecarelli, albergatrice di famiglia e per vocazione e presidente dell’Associazione Albergatori Federalberghi di Chianciano, ha lanciato da tempo un grido d’allarme e ha denunciato una situazione di crisi che si aggrava progressivamente .“Il tempo gioca a nostro sfavore: quando iniziammo il percorso per chiedere lo stato di crisi – ha ricordato – c’erano migliori margini di ripresa: oggi abbiamo a che fare con imprese soffocate dalla stessa tassazione. La proroga dell’antincendio favorisce gli hotels che hanno fatto una buona parte dei lavori previsti. E se gli hotels smettono di pagare le tasse, pensate con quali soldi il Comune potrà erogare i servizi!”. In vista delle prossime elezioni amministrative ha informato che “tutte le liste ci hanno chiesto incontri ufficiali” precisando che riceverà e darà attenzione a tutti i candidati. Mencarelli dovrà gestire anche la scadenza del suo mandato nel 2014 che davvero può essere definito a Chianciano una”election year”. Ma secondo alcuni osservatori, gli Albergatori non se la sentiranno di sostituirla proprio in questa fase cruciale e si potrebbe profilare l’ipotesi di un suo ulteriore mandato, per mandare avanti le sue battaglie, tanto più che lei ha dichiarato di “restare a disposizione di fronte ai miei associati ed alla categoria, come sono sempre stata”. “Abbiamo consegnato nel corso della sua recente visita in Valdichiana una lettera al Governatore Rossi –ha poi rilevato -, una missiva a firma congiunta delle categorie economiche. Le sigle- ha commentato –non servono più”. I dati più recenti parlano di imprese indebitate allo stremo e complessivamente in perdita (17.700 euro di utile negativo in media). Il movimento turistico delle Terme di Chianciano ha registrato negli ultimi anni segno negativo. Si è passati dal milione di presenze totali nel 2007 a poco più di 800.000 nel 2012 (-18%). “Nel 2014 si profilano dei bei ponti di Primavera –ha analizzato- ma la clientela tende a risparmiare”. Anche sul versante del numero di hotels vi è stata una loro diminuzione (-10%, dal 2007 al 2012), con picchi più elevati per le strutture a 1-2 stelle. Sono andati in fumo 110 milioni di reddito, secondo le stime di Mencarelli che non perde comunque le speranze : “il nostro problema, a fronte del calo delle presenze -e si sa che se l’hotel non è occupato per il 60% non copre i costi- è il rapporto con il credito: chiediamo una moratoria sui pagamenti degli interessi sui mutui, 5 anni ad esempio. Noi non chiediamo soldi, vorremmo solo lavorare. In questi anni gli Albergatori hanno continuato ad investire qui, non hanno certo portato i soldi all’estero! Anzi, in molti hanno investito anche le proprie riserve familiari e personali”. Oggi il comparto è in crisi. “Siamo in tempo per reagire, -ha sottolineato – ci dobbiamo credere ed è necessario combattere”. Bisogna ripartire dal comparto alberghiero, oggi che l’Azienda Terme è stata messa in sicurezza e lavora per la “rinascita”, basta pensare alle nuove piscine Theia che, secondo Mencarelli, hanno dato un segnale importante, tradotto nel tutto esaurito del Capodanno. “Il nostro prodotto è completo e competitivo: non dimentichiamo che vendiamo salute, benessere, cura e prevenzione in un ambiente non inquinato con acque preziose, mentre il mondo intorno –vedi terra dei Fuochi- muore per i veleni…”. Ma per la Presidente degli Albergatori bisogna lavorare in sinergia e soprattutto in fretta. Ecco l’importanza del 2014.

Anonimo ha detto...

Dalle ultime notizia è quasi sicuro che nella lista Puntoacapo ci siano già le prime uscite, la notizia pare sia che Barbini Stefano non sara nella lista. Se cosi è il mio voto non lo avrete MAI

Anonimo ha detto...

Se fosse vero Barbini lascia la lista credo perderanno tanti voti

Anonimo ha detto...

Personalmente vedo questa lista civica come un'associazione di persone che invece di starsi a lamentare sempre dei soliti problemi, hanno deciso coraggiosamente di scendere in campo e provare a fare qualcosa di propositivo sacrificando tempo e denaro. Credo anche che essendo, quasi tutte, persone che vivono e lavorano all'interno di Chianciano in vari ambiti abbiano ben presenti le nostre problematiche e che sia nel loro interesse risolverle.

Anonimo ha detto...

Ma si sa per quale motivo Barbini ha lasciato la lista puntoeacapo? Sarebbe interessante saperlo

Stefano Barbini Puntoeacapo ha detto...

Mail arrivata al blog

"Ringraziando per la fiducia dimostratami da tutti i componenti del movimento Puntoeacapo e non da ultimo da alcuni utenti del blog, ritengo opportuno comunicare che la mia scelta di uscire dalla Lista è stata condizionata solamente da incompatibilità professionale dettata dal Ministero dell'Interno.
Nonostante ciò rimango fermamente convinto del progetto del movimento
Puntoeacapo, dei valori e dei principi di tutti i suoi componenti ai quali
spero di poter essere di sostegno e aiuto adesso e in futuro qualora i miei attuali impedimenti mutino."

Stefano Barbini

Anonimo ha detto...

Leggendo i nomi di questa lista mi sembra di vedere un cartone animato. Sicuramente avranno esperienza per fare gli aperitivi la domenica pomeriggio davanti al Grand'Italia (quando era aperto), ma di certo sanno niente o poco di politica. Senza entrare nei meriti di ognuno di loro (anche perché se no ci sarebbe da raccontarle tante da crepacci da ride) mi sorge una domanda. Ma questa è lista degli animatori di Don Carlo per il campeggio di Sant'Anna? State bene "Chiancianesi"....e continuate così che siete nella buona strada.