e-mail: valtuboblog@gmail.com

Amministrazione Immobili Condomini

martedì 22 dicembre 2020

Auguri di Natale, parla Caputi e seconda edizione del Chiancianese dell'Anno

 


Auguri di Buon Natale a tutti i lettori del blog Valtubo, anche quest'anno potete leggere o scaricare un racconto offerto da Faber sui maghi a Chianciano Terme dal titolo “Gli Illusinisti”. (CLICCA QUI PER IL RACCONTO!)


Dal canale valtuboblog su youtube

Pubblico anche l'intervista a Massimo Caputi su Turismo e Terme di Chianciano e lancio il sondaggio per la seconda edizione de “Il Chancianese dell'Anno Valtubo Blog 2020”.

I candidati che si sono distinti nel 2020 sono: Francesco Angeli per la realizzazione del deep fake a Striscia la Notizia, Giovanni Fanti presidente Confraternita di Misericordia di Chianciano Terme, Danila Piccinelli presidente pro-tempore Pro Loco Chianciano Terme, Patrizio Mariotti presidente Croce Verde Chianciano Terme per l'emporio solidale durante il lockdown ed i servizi offerti alla comunità nell'emergenza coronavirus, Lauro Crociani per corto su Fellini proiettato alla 77^ Mostra del Cinema di Venezia, Stefano Santoni per il restauro di Porta del Sole ed il disinfettante per mani offerto alle famiglie durante il lockdoown, Alberto Fabbri per la produzione letteraria e la passione dimostrata nel raccontare Chianciano Terme.

Mi raccomando votate e fate votare avete tempo fino al 6 gennaio 2021 quando si assegnerà il titolo, di nuovo Auguri a Tutti!


Saluti,


Valtubo


PS: AVVISO: PER VOTARE NEL SONDAGGIO CON SMARTPHONE O TABLET ACCEDERE AL SITO IN MODALITA' WEB!!!

111 commenti:

Oreste Castrini Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

Buon giorno a tutti,
desidero fare chiarezza riguardo il mio impegno professionale inerente a il possibile sviluppo di Chianciano Terme e del nostro territorio, ricco di tante opportunità inespresse. Come tutti voi vivo questa realtà e come tutti si sapeva che la regione Toscana aveva messo in vendita il complesso Termale con le due aziende la immobiliare e la gestionale, consapevole che avrei potuto dare il mio contributo al fine di individuare un possibile acquirente, verso la fine del 2018 mi sono reso disponibile e quindi feci presente che mi sarei impegnato di individuare operatori imprenditori interessati a rilevare le quote delle due aziende, tutto a mie spese e senza pretesa di alcuna commissione di intermediazione. Cosi ho fatto, ho predisposto un apposito fascicolo con documenti relazioni fotografie , ho preso contatti con lo studio tecnico Palazzi, abbiamo convenuto di inserire anche il progetto della azienda Canadese Proslide Tecnnology s.p.a., ho elaborato un elenco con indirizzi di n°28 aziende che per la loro capacità gestionale e finanziaria avrebbero preso in considerazione la possibilità di rilevare e rilanciare il complesso termale di Chianciano T. Per tutto l'anno 2019 ho fatto marketing preso contatti con aziende italiane e non ho inviato il materiale, ho avuto contatti con i loro tecnici. Sapevo benissimo che in seguito alla particolarità di detta operazione qualora ci fossero stati delle aziende interessate i loro Advisor avrebbero preso contatti con la direzione delle terme ed i loro avvocati. Così è stato, in seguito mi è stato riferito che le aziende interessate sono state n°6, attualmente è l’azienda che fa riferimento al Dott. Massimo Caputi resta la più interessata, questa azienda fa parte di una Holding tra le più importante del settore termale, sono presenti in Italia e all'estero.

Il buon fine di questa operazione, e se definita con soggetti interessati al rilancio di Chianciano T, con sostanziali investimenti, è ed resta comune a tutti NOI chiancianesi, per questo credo che sia giusto collaborare con tutti al fine di portare a buon fine la “cessione del complesso termale di Chianciano T. con chi intende attuare il programma di rilancio”, vuoi che siano questi imprenditori, vuoi che siano imprenditori Russi, o ad altri ancora purche si concluda con chi vuole impegnarsi da subito all’apertura dei cantieri. Io come voi in questi anni ho vissuto la caduta in picchiata libera dei valori occupazionali, commerciali, immobiliari e non solo di Chianciano T. ma di tutto il comprensorio. Tutto questo si può attribuire a vari motivi, ma la mancanza di investimenti di ogni tipo e genere purtroppo è e resta la causa primaria da noi tuttora persiste .
Riguardo a certi riferimenti su di me per la candidatura a sindaco alle prossime elezioni, è assolutamente SBAGLIATA. (segue)

Oreste Castrini Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

Faccio presente che nel passato ho avuto proposte allettanti ma non le o mai prese in considerazione, oggi più che mai posso dire NON SONO INTERESSATO. IO NON potrei essere la spalla di altri. Sono sempre stato e lo sarò fino alla fine, disponibile per chi vuole individuare e migliorare la situazione in generale, per questo posso affermare che il mio interesse è DIALOGARE tra soggetti che hanno in comunque questo interesse quello di cercare di migliorare la situazione in generale del proprio paese. Credetemi le possibilità ci sono e NON sono riferite solamente al buon fine della trattativa con il gruppo sopra indicato.
Condivido il pensiero di chi apprezza di aver limitato le luminarie, sono più che sufficienti, speriamo che sia così anche per i prossimi anni, i privati potrebbero allestire il proprio alberello.
Oggi più che mai è necessario aprire un dialogo in modo particolare tra le forse politiche. In Chianciano Terme ci sono molte cose da fare ed in seguito alla precarietà nel tempo possono solamente peggiorare, la possibile apertura di certi cantieri è buona cosa, ma non basta sarebbe auspicabile un programma ed in seguito progetti di cose da fare a breve e a lungo termine.
Tutti per Chianciano Terme Augura a tutti Buone Feste, con l'augurio che questa situazione termini presto e che non si ripeta mai più.

Oreste Castrini
Tutti per la ripresa di Chianciano Terme

Anonimo ha detto...

Il buon samaritano

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

“Che sia Natale per tutti"
Che nessun bambino e nessuna bambina di Chianciano Terme resti senza un piccolo regalo di Natale..
In questo momento così difficile per tante famiglie, che devono ricorrere agli aiuti alimentari ci siamo chiesti se Babbo Natale ce la farà a raggiungere tutti i bambini.
Con questo spirito la Giunta e tutti i Consiglieri di Maggioranza hanno acquistato con proprie risorse un giocattolo, un libro, un dono che grazie alla preziosa collaborazione della Confraternita di Misericordia e dell’Associazione Pubblica Assistenza Croce Verde verrà consegnato a domicilio.
I regali sono stati acquistati presso gli esercizi commerciali del Comune di Chianciano Terme.
Un piccolo gesto che vuole essere solidale per regalare un sorriso ai più piccoli, ma anche rappresentare il simbolo di una nuova rinascita dopo questo forzato lockdown sperando che contribuisca ad accendere la speranza e la magia del Natale in tutte le case, perché siamo una comunità e non vogliamo lasciare indietro nessuno.
Il nostro augurio è di riuscire a regalare un sorriso a questi bambini.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

RACCOLTA DOMICILIARE
Natale, Santo Stefano e Capodanno
❗🗓 Variazione Calendario Ritiro Rifiuti 🗑

Si informa la cittadinanza che in virtù delle festività Natalizie il calendario relativo al servizio di raccolta rifiuti subirà alcune variazioni che si riportano di seguito:
- il ritiro della frazione indifferenziata (RUI) prevista per venerdì 25 dicembre (Natale) sarà ANTICIPATO al giorno 24.12
- il ritiro del MML/VPL alle utenze non domestiche (previsto per il pomeriggio di venerdì 25 dicembre) sarà ANTICIPATO al pomeriggio del 24.12
- il ritiro della frazione organica (FORSU) prevista per sabato 26 dicembre (S.Stefano) sarà regolarmente effettuata secondo orari di esposizione e calendario
- il ritiro della CARTA per le sole utenze non domestiche prevista per sabato 26 dicembre (S.Stefano) sarà regolarmente effettuata secondo orari di esposizione e calendario
- il ritiro della frazione indifferenziata (RUI) prevista per venerdì 01 gennaio (Capodanno) sarà ANTICIPATA al giorno 31.12
- il ritiro del MML/VPL alle utenze non domestiche (previsto per il pomeriggio di venerdì 01 gennaio) sarà ANTICIPATO al pomeriggio del 31.12
Si prega prenderne nota e darne la massima divulgazione. Grazie

BRINZELLONE ha detto...

L'intervento di Caputi è terrificante, inconcludente.....praticamente non ha detto nulla però ha chiaramente precisato che: 1) La regione deve pagare i debiti 2) La regione deve investire 3) Tutti devono partecipare al rilancio. Mi pare chiaro che i soldi ce li mettiamo noi, visto che sono pubblici e la maggior parte del profitto se la cucca lui....FANTASTICO....PARE TAMAGNINI 2......Però ha detto che Chianciano è tanto bella, ricchissima d'informatica (ma dove?), aziende solidissime (poco prima aveva dichiarato che le imprese sono al tracollo...), strutture alberghiere all'avanguardia (forse una...) e poi precisa che la maggior parte sono delle catapecchie (qualcuno gli spieghi che circa il 75% sono chiuse o abbandonate ed il resto sì sono datate ma con quali soldi dovrebbero ristrutturarle se non ci sono clienti.....?), una natura rigogliosa e affascinante (ma se crolla tutto e non c'è manutenzione idro-geologica). Insomma una tragedia....sulle Terme non ha detto nulla.....forse era meglio il Tamagnini che disse: siccome siamo privati risolveremo tutti i problemi.....Come e quando non è dato sapere....Mah....Tristezza portami via....

Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese ha detto...

Questa sera (22/12/2020) ore 21.00 circa su Tele Idea (Canali 86 – 90 - 625 – 699 digitale terrestre ed in streaming sulla pagina facebook: Tele Idea Emittente Televisiva) sarà presente il Partito Comunista con il Segretario della Sez. Valdichiana Senese Nicola Bettollini per approfondire l'intervento fatto da Massimo Caputi a Tele Idea, sul suo eventuale ingresso nella società di gestione TERME DI CHIANCIANO SPA. Possiamo tranquillamente anticipare che il Signor Caputi ha saputo argomentare poco o niente, secondo la nostra umile opinione, sulla delicatissima questione della gestione delle Terme di Chianciano; l'unico punto che velatamente ha precisato è il pagamento dei debiti e gli investimenti da effettuare da parte della Regione Toscana e Comune (soldi dei cittadini) è cioè la socializzazione delle perdite e la privatizzazione del profitto. Si precisa che dovrebbe diventare il socio di maggioranza......., la preoccupazione diventa d'obbligo!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 22.12. 2020

Oggi registriamo l'avvenuta guarigione di una concittadina che aveva contratto il virus nella prima decade di Dicembre in ambito lavorativo e la positività di un cittadino residente in altro Comune ma notificataci in quanto domiciliato c/o la struttura ricettiva Covid attivata all'interno del nostro territorio Comunale.
Pertanto, il quadro sanitario locale aggiornato alle ore 16.30 di oggi 22.12.2020, è il seguente:

➕ Casi POSITIVI: 11 di cui:

🏠 6 casi c/o proprio domicilio

🏥 3 casi c/o RSA

🏨 2 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 107

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 7

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

🚧 Sospensione Lavori Via 2 Giugno ⚠️
A causa di impreviste lavorazioni occorse in fase di realizzazione degli interventi in progetto, ovvero la sostituzione di un tratto di fognatura bianca di cui non era nota a priori la profondità, opere queste che hanno richiesto la realizzazione di un profondo scavo necessitante di adeguato intervallo di tempo per la costipazione del successivo rinterro, ma anche in relazione:
- alla stagione non particolarmente adatta per la realizzazione di asfalti (soprattutto su strade caratterizzate da elevate pendenze)
- il traffico veicolare anche di tipo pesante (recupero rifiuti su campana MML) a cui è soggetto il tratto viario
Si comunica che il ripristino della pavimentazione stradale bitumata mediante realizzazione dello strato di base e del soprastante tappetino di usura, nonché la realizzazione della segnaletica orizzontale, saranno realizzate appena le condizioni meteo lo consentiranno e comunque verosimilmente entro il mese di Marzo 2021.
Ci scusiamo per il disagio apportato ai residenti della zona ma riteniamo tale sospensione necessaria per garantire l'esecuzione a regola d'arte degli interventi ed al contempo la minimizzazione del rischio di dover intervenire di nuovo con dispendio di ulteriori risorse pubbliche.

Anonimo ha detto...

Avete dato soldi a pioggia ai vostri amici del cerchio magico per 6 anni. Adesso fate i buonisti regalando un libro, una matita o una bambola e pensate di lavarvi la coscienza e dimostrare la vosttra generosità. Non funzionano più queste furbate. Pensate a Pasqua, programmate qualcosa di serio, fateci lavorare, se ci fate fare un buco a Pasqua, veniamo sotto il municipio con i libri, le bambole e le caramelle che date solo per farvi belli. LAVORO NON ELEMOSINA.

Anonimo ha detto...

MARCHETTI forse come prete avresti avuto più successo Tu, Rocchi e Giulianelli come chierichetti potreste forse andare, come amministratori avete fatto ridere tutti i paesi vicini e piangere i chiancianesi

Anonimo ha detto...

Marchetti
Ai fedelissimi
"Plagiamo inseme"

Anonimo ha detto...

Non avendo chiara la situazione delle terme
Vorrei sapere:
Saranno chiuse per Pasqua?
Le sensoriali?
Le piscine?
Ringrazio

Quinewsvaldera.it ha detto...

La Regione non dimentica le Terme

Nel Bilancio 2021-2023 della Toscana è previsto un contributo straordinario di quasi 627mila euro per due Comuni termali, Chianciano e Casciana

Buone notizie arrivano dal consiglio regionale toscano. Nell'illustrare le leggi di bilancio, di stabilità e collegato, alcune disposizioni finanziarie e la nota di aggiornamento al Defr, il presidente della commissione Affari istituzionali, Giacomo Bugliani (Pd), ha dato conto anche di un importante sostegno a favore delle terme di Casciana e Chianciano.

Più nel dettaglio, la Regione Toscana assicurerà un contributo straordinario di quasi 627mila euro per gli anni 2021, 2022, 2023 ai comuni di Chianciano Terme e Casciana Terme Lari per la realizzazione di progetti per la promozione e valorizzazione dell’attività termale.

Tutto questo mentre è ancora in corso il processo che dovrà portare alla completa gestione immobiliare delle terme da parte del Comune, attraverso Bagni di Casciana. Un processo che si auspica possa essere portato a compimento nei primi mesi del 2021.

BRINZELLONE ha detto...

Come come come?????? Il PD disse 5 Milioni di Euro al mese per ogni anno......porini, l'avranno persi al passo del lume spento...quindi facendo i conti: € 627mila diviso due = € 313.500,00 per cui poco più di € 100mila all'anno per 3 anni, benissimo, gli altri 59 milioni e 900 mila Euro che fate ce li bonificate per Natale, tanto sono i nostri o li volete dare tutti a Caputolo?????? VAI VAI VAI DA CAPUCCHIONE VAI....

Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese ha detto...

LA BENZINA AUMENTA!
PD e 5Stelle non dicono nulla e i PADRONI incassano.
Dopo i rincari delle bollette di ottobre del 15%, anche il prezzo della benzina al consumatore continuerà a crescere.
Questa è la notizia data da Ansa, con aumenti del 12/15% per l'utilizzatore finale.
Le grandi compagnie, come sempre non vogliono perdere neanche un centesimo e quindi, per poter mantenere i profitti in linea con quelli pre-crisi, hanno deciso di aumentare il prezzo per tutti i cittadini.
Il prezzo del petrolio al barile è infatti sceso rispetto all'anno scorso di circa l'1% ed è circa un terzo rispetto al 2008, dunque l'aumento che hanno reso noto è TOTALMENTE INGIUSTIFICABILE.
Il governo in tutto questo tace, forse per non disturbare i grandi industriali che detengono la distribuzione del petrolio nello stivale .
A pagarne le conseguenze, come sempre sono i cittadini, che in un momento di crisi sia economica che sanitaria come questa, sono costretti a farsi carico anche dei mancati profitti delle multinazionali del petrolio.
Questo Governo si dimostra ancora una volta il cane da riporto dell’Unione Europea e di Confindustria.
BASTA ESEGUIRE I LORO DIKTAT!
È ORA DI PENSARE AL POPOLO.

Anonimo ha detto...

Le terme si avviano verso il fallimento.
Il Comune investe milioni sul Pala la Giunta deve dare tante spiegazioni a noi e al Curatore, che è solo questione di tempo arriverà .

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 23.12. 2020

A distanza di 24h dal precedente comunicato si informa la cittadinanza che oggi registriamo una nuova positività relativa ad un cittadino che ha contratto il virus verosimilmente in ambito lavorativo e sul quale ASL sta conducendo indagine epidemiologica tesa ad individuare eventuali e correlati isolamenti domiciliari.
Pertanto, il quadro sanitario locale aggiornato alle ore 16.30 di oggi 23.12.2020, è il seguente:

➕ Casi POSITIVI: 12 di cui:

🏠 7 casi c/o proprio domicilio

🏥 3 casi c/o RSA

🏨 2 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 107

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 8

Comunicato Stampa ha detto...

Chianciano Il Clima del 1974 tra fulmini, grandinata straordinaria e asteroidi...

Tre eventi metereologici straordinari tra Chianciano e Torrita di Siena svelano novità dopo la scoperta di una lettera dello scienziato De Vegni

Presentata, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso la Sala del Consiglio comunale di Chianciano la pubblicazione, a cura del Comune , dal titolo “Giugno 1794. Da una memorabile lettera di Leonardo De Vegni” di Alberto Fabbri. Sono intervenuti, oltre all’autore della pubblicazione, Rossana Giulianelli, Vicesindaco e Assessore alla cultura del Comune di Chianciano Terme. La lettera, trascritta nel periodico «Antologia Romana» del 1795 sotto il titolo “Meteorologia” e rinvenuta da Filippo Alimenti, appassionato di storia locale, è stata scritta dal noto architetto italiano, nato a Chianciano Terme, Leonardo Massimiliano De Vegni ed è datata 8 luglio 1794. Questo rinvenimento ha permesso all’Avvocato Alberto Fabbri, che da tempo scrive di storia locale, di analizzare e commentare i contenuti che hanno a che fare con la strani e anomali fenomeni metereologici accaduti al tempo.Nella pubblicazione viene analizzata la trascrizione di tre episodi metereologici, contenuti nella lettera scritta da Leonardo De Vegni, episodi “fuori dall’ordinario”, accaduti nel giugno del 1794, così sintetizzati nei titoli della volume di Fabbri: “Cadono pietre infuocate dal cielo (a Torrita di Siena)”; “Cadono chicchi di grandine grossi come noci (a Chianciano Terme)” e “Cade un fulmine nella chiesa: un morto e poi un altro (sempre a Chianciano Terme)”. “Leonardo De Vegni è per noi chiancianesi una presenza costante e la curiosità intelligente dell’avvocato Alberto Fabbri, che ancora una volta ha dimostrato quanta ricchezza ci sia da scoprire, quanti segreti della nostra città si possano ritrovare e divulgare con uno stile impeccabile, sobrio e arguto, fa luce su un personaggio eclettico, moderno, geniale, il De Vegni – afferma Rossana Giulianelli, Vicesindaco e Assessore alla cultura del Comune di Chianciano Terme – che, seppur nato nel XVIII secolo e morto all’inizio del XIX, ha saputo incarnare perfettamente l’idea rinascimentale dell’artista, dello studioso a tuttotondo in grado di spaziare dagli studi di diritto all’architettura”. “L’illustre cittadino chiancianese, uomo dal multiforme ingegno, fu anche un fine letterato e un attento cultore di linguistica, come testimoniano le oltre duecento lettere – come evidenziato negli atti del convegno su Leonardo De Vegni che si è tenuto a Chianciano Terme nel 1985 – indirizzate a personalità politiche, scienziati, autorità, e anche a persone comuni tutte redatte in ottimo stile e che evidenziano proprietà del linguaggio e degli argomenti trattati – afferma l’Avvocato Alberto Fabbri -. Da questo vasto epistolario è stata riportata alla luce casualmente una interessante lunga lettera inviata da Leonardo De Vegni da Chianciano l’8 luglio 1794 all’avvocato Carlo Fea di Roma, trascritta nel periodico «Antologia Romana» nel 1795 sotto il titolo ‘Meteorologia’. Tre episodi interessanti ed in particolare quello della caduta di meteoriti riportato anche nella rivista preunitaria ‘Gazzetta Toscana’ (1767-1811).

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

La ricorrenza del Natale è un momento importante per la nostra cultura, per la nostra tradizione, ma soprattutto per la nostra comunità che la vive all’insegna della Fede e della Carità.
Chiaramente sarà un Natale diverso da quelli passati negli ultimi anni. Nessuno ha memoria di un evento come quello che stiamo vivendo in questi lunghi mesi. E’ una prova molto difficile per tutti noi.
Eppure, in un momento come questo mi sento di essere fiducioso e di dover lanciare un messaggio di speranza. E questo non solo perché la scienza ci sta prospettando finalmente una soluzione, ma anche perché questo anno durissimo ci ha permesso di conoscere e apprezzare di più la comunità di cui siamo parte: l’ho trovata solida e coesa, generosa e solidale, rispettosa, equilibrata e ragionevole.
Tutto questo ci induce ancora di più a sperare che insieme riusciremo a lasciarci alle spalle questo anno e ad andare oltre per ricostruire, ripensare, rinnovare, riprogettare, ripartire.
Continuiamo a guardare avanti, ritroviamo fiducia e voglia di novità: quando tutto è perduto tutto è possibile.

Auguri di cuore a tutti voi.

“Non consultarti con le tue paure, ma con le tue speranze e i tuoi sogni. Non pensate alle vostre frustrazioni, ma al vostro potenziale irrealizzato. Non preoccupatevi per ciò che avete provato e fallito, ma di ciò che vi è ancora possibile fare.”
Papa Giovanni XXIII

Zengestu ha detto...

Dove si possono comprare queste pubblicazioni

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

�� EMERGENZA COVID-19
�� Nuova Ordinanza Regionale
Si informa che il Governatore di Regione Toscana ha appena firmato una nuova ordinanza che regolamenta gli spostamenti e rende valide le disposizioni regionali già emesse per la zona arancione e rossa. Ecco i principali dettagli.
�� In zona gialla:
��Per i centri culturali, centri sociali e centri ricreativi è consentito, esclusivamente a favore dei rispettivi associati, effettuare la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze;
��Il rientro presso residenza, domicilio, abitazione è consentito solo per coloro che hanno sul territorio regionale il proprio medico di medicina generale o il pediatra di famiglia. Sono comunque consentiti i rientri motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, per motivi di salute o di studio.
��In zona arancione, da normativa nazionale (28,29,30 Dicembre e 4 Gennaio):
✅Consentiti gli spostamenti dalle 5 alle 22 all’interno del proprio comune salvo lavoro, necessità o motivi di salute;
��É consentito raggiungere le seconde case all’interno della regione;
��Sarà possibile uscire dai comuni sotto i 5000 abitanti entro un raggio di 30 km (esclusi i capoluoghi di provincia).
��Sarà consentito effettuare una volta al giorno visite nelle abitazioni (parenti o amici) in tutta la regione per massimo due persone non conviventi, senza contare gli under 14, le persone disabili e non autosufficienti.
✅ Sono inoltre consentiti gli spostamenti:
��In comuni limitrofi per prodotti necessari alle proprie esigenze o per maggiore convenienza economica;
��In comuni limitrofi per usufruire, in caso di rapporto fiduciario consolidato, di attività e servizi alla persona (ad esempio parrucchieri, estetisti, carrozzieri)
��Per andare a trovare i figli presso l’altro genitore;
��Per la cura dei terreni e l’attività diretta alla produzione per autoconsumo;
��Per accudire gli animali allevati.
✅È consentito svolgere:
��Attività dei centri estetici;
��Attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali;
��Attività di controllo faunistico ai sensi dell’art 37 della LR 3/1994 e nel rispetto delle condizioni previste; (segue)

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

��Attività venatoria nel comune di residenza, domicilio o abitazione, nell’ATC di residenza venatoria e negli appostamenti fissi autorizzati dalla Regione;
��Attività di pesca sportiva e dilettantistica nella propria provincia di residenza, domicilio o abitazione in forma individuale.
��Per i centri culturali, centri sociali e centri ricreativi è consentito, esclusivamente a favore dei rispettivi associati, effettuare la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze.
⚽Le attività motorie e di sport di base presso centri e circoli sportivi possono essere svolte all'aperto.
��Il rientro presso residenza, domicilio, abitazione è consentito solo per coloro che hanno sul territorio regionale il proprio medico di medicina generale o il pediatra di famiglia. Sono comunque consentiti i rientri motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, per motivi di salute o di studio.
�� In zona rossa, da normativa nazionale (24,25,26,27,31 Dicembre e 1,2,3,5,6 Gennaio) :
��Sarà consentito effettuare una volta al giorno visite nelle abitazioni (parenti o amici) all’interno della regione per massimo due persone non conviventi, senza contare gli under 14, le persone disabili e non autosufficienti.
��É consentito raggiungere le seconde case all’interno della regione;
⭕Per Capodanno divieto di spostamento dalle 22 del 31 Dicembre alle 7 del 1° Gennaio.
✅Sono inoltre consentiti gli spostamenti:
��In comuni limitrofi per prodotti necessari alle proprie esigenze o per maggiore convenienza economica;
��Per andare a trovare figli presso l’altro genitore;
��Per coltivare il terreno per uso agricolo e l’attività diretta alla produzione per autoconsumo;
��Per accudire gli animali allevati.
��È consentito lo svolgimento dell’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali.
��Tutti gli spostamenti devono essere autocertificati indicando tutti gli elementi necessari per la relativa verifica.

Partito Comunista - Valdichiana Senese ha detto...

IL NOSTRO NATALE? POTENZIARE L'OSPEDALE!

Così in molte parti della Toscana i militanti del Partito Comunista hanno voluto ricordare le responsabilità della politica regionale sul depotenziamento e sul taglio di ospedali, posti letto e personale. Il presidente Giani per 5 anni avrà il fiato sul collo da parte nostra.

Poco prima della nuova chiusura “natalizia”, nella serata del 23 Dicembre, militanti del Partito Comunista hanno voluto ribadire che festeggeremo realmente solo quando la sanità sarà pubblica, gratuita e universale.
Il collasso della sanità nazionale e di quella toscana di fronte alla pandemia, sono solo l'ultima goccia di un vaso riempito a suon di tagli da ogni partito di governo, dalla Lega, a Fratelli d'Italia fino al PD.
Ricordiamo tutti le lacrime di coccodrillo dell'ex Presidente Rossi, che in diretta TV ammetteva che i tagli al Sistema sanitario erano stati un gravissimo errore. Ricordiamo tutti la faccia del nuovo Presidente Giani, quando a mezzo stampa dichiarava infuriato di aver perso 5.000 tra medici e infermieri appena assunti. Nel frattempo, il Presidente Giani, firmava l'ordinanza 107 dell'11 Novembre 2020 che stabiliva il taglio della Guardia Medica Notturna. E intanto, i baroni della sanità privata ingrassano. Il 23 Dicembre 1978 il Parlamento votava l'istituzione del Servizio Sanitario Nazionale. Il 23 Dicembre, noi del Partito Comunista ricordiamo chi ha distrutto il Servizio Sanitario Nazionale.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 24.12. 2020

Nella giornata odierna registriamo una nuova positività relativa ad una concittadina già in isolamento in quanto contatto del caso registrato ieri, ma anche la avvenuta guarigione di una concittadina che aveva contratto il virus nella prima decade di Dicembre a seguito del focolaio scoppiato nella Casa di Riposo.
Pertanto, il quadro sanitario locale aggiornato alle ore 17.00 di oggi 24.12.2020, risulta essere il seguente:

➕ Casi POSITIVI: 12 di cui:

🏠 7 casi c/o proprio domicilio

🏥 3 casi c/o RSA

🏨 2 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 108

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 6

In questa giornata di vigilia Natalizia cogliamo occasione per rinnovare la nostra vicinanza ed aggiungere un particolare augurio di Buon Natale a tutte le persone attualmente positive, ai loro familiari ed a coloro che si trovano in isolamento domiciliare.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana ha emesso un Bollettino con le seguenti criticità:
🟡 GIALLO per RISCHIO NEVE ❄ dalle ore 00.00 alle ore 12.00 di sabato 26 dicembre 2020 e 🟡 GIALLO per RISCHIO VENTO 💨 dalle ore 00.00 alle 23.59 di sabato 26 dicembre 2020 per tutti i comuni dell'Unione.
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 25.12.2020

Situazione sanitaria che si conferma stabile oggi all'interno del territorio comunale, e che risulta "fotografata" dal seguente quadro aggiornato alle ore 16.00
➕ Casi POSITIVI 12 di cui:

🏠 7 casi c/o proprio domicilio

🏥 3 casi c/o RSA

🏨 2 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 108

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 6

Anonimo ha detto...

Sulla data dell’estrazione della famosa lotteria si sa nulla?

Avevamo comprato dei biglietti e la data fissata per l’estrazione era il 30 settembre

Anonimo ha detto...

Sta finendo un altro anno molto triste per chianciano.
Il 2021 sarà un anno all’insegna della ripresa “tutti per chianciano “ ?
Riuscirà Caputi a far risuscitare i morti ?
Come può un imprenditore importante e capace, essere nello stesso tempo un buon presidente di federterme ? O curi l’uno o curi l’altro !
Caso mai anche grazie ai soldi pubblici, togliendo queste risorse ad altri servizi importanti.

Anonimo ha detto...

sarebbe un bene per chianciano che qualcuno invece di preoccuparsi di ospedali pensasse ad occuparsi SOLO dei problemi di chianciano.
Tutti aspettiamo il salvatore della patria. Ben venga ! Ma occhio! : Per Caputi, due più due deve fare cinque!. Non lasciamoci prendere dalla smania della ripartenza. Rischieremo di aiutare solo una persona e non di curare bene gli interessi di una comunità. Pensiamo al nostro futuro e non a quello della Feidos.
Boni sì, ma non coglioni.

Anonimo ha detto...

Condivido pienamente quanto detto dall'anonimo 26.11.Ore 11.59. Aggiungo non ostacolare chi intende effettuare seri investimenti, come l'acquisto della società del comparto immobiliare delle terme s.p.a. per effettuare successivi investimenti.
Tutti per la ripresa di Chianciano T.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 26.12.2020
A distanza di 24h dalla precedente rilevazione il quadro sanitario locale riferito al territorio comunale si conferma anche oggi stabile ed è sintetizzato dai seguenti dati:
➕ Casi POSITIVI 12 di cui:

🏠 7 casi c/o proprio domicilio

🏥 3 casi c/o RSA

🏨 2 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 108

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 6

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 27.12.2020

Per il terzo giorno consecutivo il quadro sanitario locale si mantiene stabile ed è sintetizzato dai seguenti dati:

➕ Casi POSITIVI 12 di cui:

🏠 7 casi c/o proprio domicilio

🏥 3 casi c/o RSA

🏨 2 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 108

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 6

Grazie all'arrivo del vaccino anti Covid-19 ed alla partenza della campagna di vaccinazione, da oggi c'è un'arma (quella fondamentale) in più contro il virus, ma ciononostante - fintanto non sarà stata effettuata somministrazione almeno sul 70% della popolazione - non possiamo permetterci di abbassare la guardia e dobbiamo continuare a seguire le regole igienico-sanitarie basilari: indossare la mascherina, igienizzarsi frequentemente le mani e mantenere la distanza interpersonale. Sono regole che ormai fanno parte delle nostre abitudini, abbiamo superato momenti complessi e l'arrivo del vaccino rappresenta per tutti "la luce in fondo al tunnel", ma ancora c'è necessità di resistere. Non molliamo.

Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese ha detto...

Quanta paura per aver solo parlato del potenziamento di un ospedale....., pensiamo sia doveroso parlare di problematiche reali o vogliamo dire che abbiamo tanti ospedali funzionanti in ogni comune, pieni di medici, infermieri e personale vario???? A quelli che ci contestano direi di andare a vedere cosa sia diventata la sanità pubblica....forse non lo sanno, forse utilizzano quella privata, loro che possono.....loro che hanno i denari per permetterselo....Per quanto riguarda la vendita ad un privato di un bene pubblico, primario e fondamentale per la nostra economia come sono le Terme di Chianciano, saremo sempre contrari e continueremo a fare la nostra parte con umiltà e coerenza a maggior ragione dopo le SCONCERTANTI DICHIARAZIONI DI CAPUTI A TELE IDEA....Vogliamo ricordare il favoloso intervento sui lavoratori in merito alla cassa integrazione: "La cassa integrazione è uno strumento vecchio, meglio dei corsi di formazione....." Siamo tutti daccordo che sarebbe meglio lavorare con pieni diritti che essere in cassa integrazione ma di qui a toglierla per farci fare dei corsi di formazione ce ne passa....sicuramente il Signor CAPUTI effettuerà un bonifico per ogni lavoratore dopo tale dichiarazione....talmente è illuminato....aspettiamo sue notizie....

Anonimo ha detto...

Vedete cara giunta e caro Marchetti.. Voi pensate alle fontane, a sbarbare la terra e gli alberi per fare parchi giochi o perché danno fastidio come i pini..quando in realtà nn si vuole capire che con una strada sola l asfalto sarà sempre pieno di buche..grazie amche ai scavi per le piscine termali.. Continuate così.. Giornate come questa con raffiche di 100 km/h ci saranno sempre di più e sempre più danni.. E allora che ce ne faremo delle giostrine e delle terme (che sono in passivo da almeno 10 anni) quando sarà tutto distrutto dai cambiamenti climatici? Invece di smuovere e fare in continuazione.. E mettere mano a tutte le aree verdi..cerchi di tutelare i suoi cittadini da questi eventi per come può.. La messa in sicurezza di tante cose ecc.. Ma forse per voi è troppo difficile.. Riflettete quando ci sono giornate come queste che bisogna solo pregare che nessuno che esce si faccia male

Anonimo ha detto...

Per il futuro di chianciano è intelligente investire senza conoscere lo stato della falda ?
È intelligente frugarsi in tasca senza prima conoscerne lo stato ?
Non sono soldi buttati via ?
Se li spende Caputi poco importa. Ma se li spende un albergatore, un commerciante, un cittadino qualunque e caso mai dopo l’acqua finisce ? Non è un bene inesauribile . E da sempre mai fatto uno studio. Non lasciamoci prendere dalla smania della ripartenza.
Se non c’è rilancio si muore. Senza acqua , muori per sempre e ti prosciugano anche il portafoglio. Nonostante ciò nessuno ne parla . Nè peac, né chianciano insieme, né partito comunista, né FDI , né la Lega. Ognuno pensa a salvare il proprio orticello mettendo a rischio il futuro di chianciano.
L’acqua è un bene pubblico !!!!! va salvaguardato e sfruttato con intelligenza.
Valerio, dimostra con la pubblicazione che ti preme il futuro di chianciano.

Anonimo ha detto...

Un paese devastato dall'incuria una giunta totalmente fallimentare senza un idea, un progetto paese che tenga conto di ciò che siamo imprescindibilmente e poi saltimbanchi che ogni tanto vengono fuori per cercare di raccattare qualche ultimo avanzo per il solo tornaconto (misero) personale, mortificazione della cultura, della poca economia rimasta, delle persone per bene ora finite in fondo alla fila.
Se non ci rimettiamo nelle mani di una buona politica (diffidare da chi dice sono tutti uguali) unita a buone maestranze non andiamo da nessuna parte. Tanti errori sono stati fatti dalle amministrazioni precedenti e gli errori si possono e devono correggere ma abbiamo comunque mantenuto sempre una dignità e una decenza oggi perduta. Tutto ciò che ancora abbiamo di spendibile museo passeggiate impianti sportivi ecc ecc lo abbiamo grazie ai bistrattati sinistri. Il resto degli ultimi anni lo conosciamo tutti. Tornando ai cambiamenti climatici è chiaro che non facendo le manutenzione crolli tutto ma ormai basta mettere un paio di transenne e un po di nastro e viene risolto tutto e poi tagliare spianare e costruire. Praticamente il contrario di cui c'è bisogno.
Il covid poi ha messo il carico, per tutti, ma tutti riapriranno da ciò che erano! E noi? Oggi cosa siamo? Fatevi un bel giro panoramico per il nostro paese e ripetetevi questa domanda.
Torniamo a una buona politica a una sinergia con la Regione e con tutto il tessuto sociale serio e onesto del nostro paese cittadini imprenditori operai e partite Iva senza discriminanti se non le qualità suddette.
Auguro che il Sig.Caputi e i Sig.ri russi che gestiranno le nostre Terme sappiano risollevare le Loro/Nostre aziende ed è per questo che la funzione di verifica e controllo del pubblico sarà fondamentale.
Io ho deciso di fidarmi del Piccinelli e della sua squadra, mi convince il loro progetto e soprattutto non mi fido degli attuali amministratori da parrocchia.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 28.12.2020

Nel corso delle ultime 24h ci sono state notificate due guarigioni, una delle quali relativa ad un soggetto non residente che era stato temporaneamente domiciliato c/o la locale struttura covid, e l'altra inerente una anziana ospite della Casa di Riposo che aveva contratto il virus al momento dello scoppio del focolaio in data 27.11.2020.
Pertanto, il quadro sanitario locale aggiornato secondo quanto riportato da SISPIC alle ore 17.00 di oggi 28.12.2020, risulta essere il seguente:

➕ Casi POSITIVI 10 di cui:

🏠 7 casi c/o proprio domicilio

🏥 2 casi c/o RSA

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 110

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 4

Anonimo ha detto...

Ti fidi di piccinelli ?

Nella lista chianciano insieme trovi anche fallarino e la sinistra è stata la disgrazia della nostra comunità. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.
Infine peac che ha fatto tante promesse e non ne ha mantenuta una. Hanno preso in giro TUTTI. Avevano solo il desiderio della poltrona.

Anonimo ha detto...

In confronto ad ora 6 anni fa Chianciano era Dubai io la disgrazia la vedo ora, come ho detto sono stati fatti molti errori ma adesso.....c'è anche una gran nebbia

Anonimo ha detto...

Molto molto meglio Fallarino di certi personaggi che ora spadroneggiano misteriosamente e prima erano ai margini. Chi ha fatto il miracolo?

Anonimo ha detto...


certo dopo tutte queste cartate di merda se io fossi in peac mi dimetterei. A corsa !!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 29.12.2020

Nella giornata odierna registriamo l'avvenuta guarigione di una concittadina che era risultata positiva al virus nella prima decade di Dicembre, pertanto il quadro sanitario locale aggiornato secondo quanto riportato da SISPIC alle ore 15.30 di oggi 29.12.2020, risulta essere il seguente:

➕ Casi POSITIVI 9 di cui:

🏠 6 casi c/o proprio domicilio

🏥 2 casi c/o RSA

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 111

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 4

Anonimo ha detto...

Quando si toccano certe corde nessuno commenta più.....come se uno avesse fatto scacco matto

Comune di Chianciano Terme ha detto...

Convocazione del Consiglio Comunale per il giorno 30 DICEMBRE – Ore 21,15 –– prima convocazione.

Nel giorno e nell’orario indicati in oggetto è convocato il Consiglio Comunale in videoconferenza ai sensi dell’art. 73 del D.L. n.18/2020 convertito in Legge n. 27/2020 e sulla base delle modalità straordinarie di funzionamento disposte dal Sindaco con decreto n. 7/2020 per discutere il seguente:

Ordine del Giorno

Approvazione verbali della seduta del 30 novembre 2020;
Comunicazioni del Sindaco;
Interrogazione con oggetto: “Fornitura gratuita dei libri di testo agli alunni delle scuole primarie” presentata dal Consigliere Comunale Paolo Piccinelli del Gruppo “Insieme per Chianciano Terme”;
Commissione temporanea e speciale: “Per la promozione di Chianciano Terme” costituita con deliberazione del C.C. n.26/2020 – Integrazione composizione;
NUOVA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI SUPPORTO AL DATORE DI LAVORO IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI – APPROVAZIONE;


Ratifica deliberazione di Giunta Comunale n. 189 del 30.11.2020, variazione n. 15, variazione d’urgenza ai sensi dell’art.175, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267;
Programma triennale Lavori Pubblici 2021/2023 ed elenco annuale lavori 2021 – Approvazione;
Programma biennale degli acquisti di beni e servizi per il periodo 2021/2023 ai sensi dell’art. 21 del D.lgs n. 50/2016 – Approvazione;
Piano triennale delle alienazioni e delle valorizzazioni del patrimonio immobiliare 2021/2023 – Approvazione ai sensi della Legge n. 112/2008 ed indirizzi per le acquisizioni al patrimonio immobiliare dell’Ente;
Tassa sui rifiuti (TARI) – Piano Economico Finanziario del servizio rifiuti per l’anno 2020 – Approvazione;
Razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche detenute dal Comune di Chianciano Terme alla data del 31.12.2019 – Approvazione ai sensi dell’art. 20, commi 1 e 2 del D. Lgs. 175/2016 (TUSP) – Relazione tecnica sull’attuazione del Piano di Razionalizzazione delle partecipazioni di cui alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 79 del 30.12.2019 – Approvazione ai sensi dell’art. 20 comma IV del D.Lgs. n. 175/2016 (TUSP);
Modifiche statutarie della Società La Ferroviaria Italiana S.p.A. (L.F.I.) – Presa d’atto;
Bilancio di Previsione 2021/2023. Documento Unico di Programmazione (DUP) 2021/2023 – Esame ed approvazione;
Variante semplificata al Piano Operativo Comunale art. 30 L.R. n. 65/2014 Allegato I- Scheda Norma comparto E.1 Ex Sip ed area pineta di Piazza Italia (VPu 16). ADOZIONE art. 32 L.R. 65/2014;
Ordine del giorno con oggetto: “Condanna espressa di ogni forma di comunicazione discriminatoria e lesiva della dignità delle donne e del loro corpo” presentato dal Gruppo consiliare “Insieme per Chianciano Terme”.
Il pubblico potrà seguire i lavori della seduta del Consiglio Comunale in diretta streaming collegandosi al seguente link:

Consiglio Comunale in diretta streaming Clicca Qui e inserisci PIN!

PIN: 3012

Per la visualizzazione dello streaming si consiglia l’utilizzo dei browser Internet Explorer o Mozilla Firefox

IL SINDACO
Andrea Marchetti

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

RACCOLTA DOMICILIARE
Capodanno
❗🗓 Variazione Calendario Ritiro Rifiuti 🗑
Si ricorda che:
- il ritiro della frazione indifferenziata (RUI) prevista per venerdì 01 gennaio (Capodanno) sarà ANTICIPATA a domani 31.12
- il ritiro del MML/VPL alle utenze non domestiche (previsto per il pomeriggio di venerdì 01 gennaio) sarà ANTICIPATO al pomeriggio di domani 31.12
Si prega prenderne nota e darne la massima divulgazione. Grazie

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 30.12.2020

Anche nella giornata odierna registriamo l'avvenuta guarigione di un giovane concittadino aveva contratto il virus - per contatto con familiare positivo - nella prima decade di Dicembre, pertanto il quadro sanitario locale aggiornato alle ore 16.00 di oggi 30.12.2020, risulta essere il seguente:

➕ Casi POSITIVI 8 di cui:

🏠 5 casi c/o proprio domicilio

🏥 2 casi c/o RSA

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 112

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 3

La Nazione.it ha detto...

Muore in un incidente stradale l'artista Gioconda Musio
L'incidente nella sua sardegna. L'artista viveva a Chianciano Terme


L'artista Gioconda Musio, 70 anni, è morta nel pomeriggio in un incidente avvenuto sulla strada provinciale 2 pedemontana nel territorio di Uta (Sud Sardegna), all'incrocio per Monte Arcosu. La donna viveva a Chianciano Terme, ma era originaria di Serrenti (Sud Sardegna).
Musio, artista e titolare di una galleria d'arte, era alla guida di una Volkswagen Tiguan che si è scontrata con una Fiat 500 condotta da un cagliaritano di 57 anni, rimasto ferito.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, l'elisoccorso e i carabinieri delle stazioni di Uta e Decimomannu.

Anonimo ha detto...

La pubblicazione di CHIANCIANO PULITA apre gli occhi alla gente e fa pensare. Denaro pubblico gettato dalla finestra, opere costosissime senza senso, tentativo di dare incarichi disgiunti per evitare appalti. Una amministrazione che nasconde, con l’arroganza e la forza di un esercito di attivisti conquistati con prebende e favori, la assoluta incapacità di governare. A parte qualche timida uscita cosa fa l’opposizione?
Si ha l’impressione che sia paralizzata, ma da cosa? Sono stati promessi esposti per cose gravi, non per opere pubbliche che non sono di competenza comunale.

In un blog precedente c’era una domanda che pesava come un macigno ”TI FIDI DI PICCINELLI?"
Caro Picci, se vuoi fiducia devi fare una opposizione vera.

Un altro lettore dice "6 anni fa Chianciano era Las Vegas” ha ragione oggi siamo letteralmente crollati con la città in uno stato di visibile abbandono.

Le Terme prima o dopo falliranno e il comune è totalmente inetto e incapace.

Promozione NIENTE
Cose strane TANTE

Anonimo ha detto...

"Si ha l’impressione che sia paralizzata, ma da cosa? Sono stati promessi esposti per cose gravi, non per opere pubbliche che non sono di competenza comunale.?"

peac e chianciano insieme ? stessa razza .!!!!
i risultati lo dimostrano. Fu fatta una lista civetta.

CASTAGNA SINDACO I.C.N imprenditori Chianciano nuova ha detto...

Buongiorno miei cari elettori.
In risposta ad anonimo 30/12 ore 21:17 valtubo.
Buongiorno, anche se rimanendo anonimo, ha dettagliatamente descritto la situazione attuale, molto grave , anche perché dobbiamo arrivare al 2024 quindi, ci aspettano altri 4 anni di sprechi e di disagi .
Riguardo il piccinelli non solo confermo ciò che dice, ma anche il programma dello stesso fa acqua da tutte le parti es: " volumi meno" che non solo sarebbe un progetto inattuabile, ma lo stesso nonostante gli sia stato chiesto più volte di spiegare la sua fattibilità si è rifiutato dando risposte molto molto vaghe a conferma post nel precedente articolo su valtubo.
Mi dispiace confermare che la situazione sia disastrosa e inconcludente , la via d'uscita è lavorare in questi anni a venire , per trovare un giusto connubio tra politica , quindi un partito a livello nazionale e un movimento imprenditoriale , questa è la direzione e l'idea che il nostro gruppo segue ,certo è che il 2024 rimane pur sempre lontano.
Grazie per lo scambio di idee e buon anno

CASTAGNA SINDACO I.C.N
Imprenditori Chianciano nuova.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Mettendo a confronto il post dell’anonimo 21,17 con lo sfogo del Sindaco di questa notte in Consiglio Comunale c’è da confondersi. Uno che mi vuole querelare perché utilizzo toni troppo offensivi, l’altro ci giudica troppo morbidi… boh.
Noi abbiamo manifestato in ogni modo la nostra contrarietà a scelte che in questi 6 anni non hanno portato nessun risultato per il paese, lo ribadiamo nelle sedi opportune, come abbiamo fatto la scorsa notte. “Nessun risultato, nessun passo in avanti del paese” abbiamo detto al Sindaco che in maniera convinta ci ha risposto di aver cambiato il volto al paese di averlo stravolto (in positivo secondo il suo giudizio). In questo atteggiamento non mi preoccupa la convinzione assoluta di aver fatto bene, quella la comprendo, piuttosto la mancanza di lucidità nel rilevare che nonostante gli sforzi fatti, il paese stia regredendo a livello economico, di competitività e ultimamente anche di servizi.
Ora però non credo che ripetervelo con cadenza settimanale faccia di noi un gruppo di opposizione migliore, ciò che facciamo giornalmente è verificare i documenti e gli atti o controllare anche in seguito a delle segnalazioni, proprio questa settimana un cittadino mi ha segnalato con tanto di foto, il rischio che sia stato alzato il livello del terreno dell’Area Camper con dell’asfalto di risulta. Abbiamo sollecitato il Responsabile dell’Uff. Tecnico che ha verificato e tranquillizzato sulla situazione.
Leggiamo il blog e cerchiamo sempre di dare una risposta, insomma noi ci siamo con la nostra convinzione che il paese abbia ancora le potenzialità per salvarsi, se saremo bravi a convincere i cittadini sul lavoro da affrontare e sulle nostre, tra un paio di anni ci aspettiamo che voi pesiate il nostro lavoro, le nostre proposte e ci chiediate di andare avanti, se così non fosse, ci faremo da una parte con la massima trasparenza.
Il 2021 sarà un anno difficile a livello operativo ma se troviamo la forza di decidere insieme cosa dobbiamo e possiamo cambiare, allora lo possiamo trasformare in un’opportunità.
Credo che valga la pena di provarci, noi lo stiamo facendo.

Auguri a tutti.

Paolo Piccinelli Insieme per Chianciano ha detto...

Sig. Castagna mi sembrava superfluo ribadire ancora quanto già diffusamente scritto, ma se serve a farle capire meglio, lo faccio volentieri.
In sintesi.
La riqualificazione urbanistica di Chianciano secondo il nostro pensiero deve passare da una riduzione della volumetria che può essere demolita, previo uno specifico progetto.
Demolire un albergo di medie dimensioni, compreso il conferimento in discarica, oscilla tra 100 e 150 mila euro.
A breve l’Amministrazione demolirà il “fungo” del comando di Polizia Municipale per ricavarne un parcheggio a servizio del museo o della scuola, un progetto appena sotto i 60 mila, euro, lo ritengo un primo passo per la riqualificazione di quell’area.
La demolizione di alcune strutture oggi in disuso, porterebbe in termini di gradevolezza visiva, anche dei benefici alle strutture che sono nelle immediate vicinanze.
E’ nostra convinzione che utilizzare soldi pubblici per questo tipo di progetto sia un investimento al pari di altri fatti in passato, costruendo.
Ieri lo stesso Ass. Rocchi ha manifestato in Consiglio la possibilità che una parte della volumetria dismessa possa entrare a far parte di un “banco dei volumi”, questo permetterebbe in futuro a imprenditori come lei, di comprare direttamente la quantità di volumi necessaria per fare degli appartamenti e venderli.
Attualmente comprare, demolire, ricostruire e vendere al prezzo di mercato di Chianciano, non consente all’imprenditore grandi margini di guadagno. C’è poi da fare una ulteriore valutazione sulla necessità di nuove volumetrie residenziali in base alla domanda e alla quantità di appartamenti, tanti, invenduti.

ilsole24ore.com ha detto...

Regione, ancora tre partecipate in perdita

Tre delle 19 società partecipate dalla Regione Toscana hanno chiuso il bilancio 2019 in "rosso", e dunque in tre casi l'ente regionale sarà chiamato a sostenere la quota-parte di perdite.

Si tratta di Imm-Internazionale Marmi e macchine, che gestisce CarraraFiere e l'anno scorso ha accumulato due milioni di perdita (713mila euro sono di competenza della Regione che possiede il 36,4% del capitale); di Terme di Chianciano Immobiliare in liquidazione , che ha chiuso con oltre 918mila euro di perdite (per 678mila euro di competenza della Regione che possiede il 73,8% del capitale); e, soprattutto, di Terme di Montecatini spa, che ha chiuso il 2019 con due milioni e 98mila euro di perdita, di cui 1,4 milioni a carico della Regione (che ha il 67,1%). Sono anni che l'ente regionale promette di dismettere le partecipazioni nelle società di gestione delle terme, senza risultati.

I numeri risultano dal Rapporto 2020 sulle partecipazioni della Regione Toscana, previsto dalla legge 20/2008 e approvato nei giorni scorsi dalla Giunta, che riepiloga anche la Fondazioni e le associazioni a cui partecipa l'ente regionale.

Tra le partecipazioni societarie detenute ci sono quelle nella quotata Toscana Aeroporti (5%) e in Fidi Toscana (45,26%). Nel complesso il portafoglio regionale ha un valore nominale al 31 dicembre 2019 di 161,8 milioni (era 163,7 l'anno precedente), un valore al patrimonio netto contabile di 140,9milioni, e ha prodotto nel 2019 un utile di quasi 283mila euro (mentre l'utile che risulta dai bilanci cumulati è di 18,7 milioni): il risultato dunque è tornato in nero, rispetto all'anno precedente quando la perdita regionale era stata di 3,7 milioni.

A migliorare l'andamento delle partecipate hanno contribuito soprattutto Fidi Toscana (nel 2018 ha perso 9,5 milioni, nel 2019 ha guadagnato 734mila euro) e Arezzo Fiere e Congressi (nel 2018 ha perso 4,5 milioni, nel 2019 ha guadagnato 274mila euro).

«Nell'anno 2019 non sono state previste della azioni di dismissione delle partecipazioni possedute - afferma il Rapporto - . Il piano di razionalizzazione, infatti, si è concentrato sul recupero delle condizioni delle società che presentavano degli squilibri economico-patrimoniali e sulla richiesta di piano di sviluppo per quelle società che, in prospettiva, non presentavano i limiti dimensionali di fatturato previsti dal d.lgs. 175/2016».

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 31.12.2020

Il quadro sanitario Covid-19 relativo alle dinamiche locali interne al territorio comunale si mantiene stabile rispetto a quanto comunicato nella giornata di ieri; ovvero si confermano attualmente:

➕ Casi POSITIVI 8 di cui:

🏠 5 casi c/o proprio domicilio

🏥 2 casi c/o RSA

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 112

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 2

Federalberghi Toscana ha detto...

BOCCA: RECOVERY PLAN, ANCORA NON CI SIAMO INDISPENSABILE IL COINVOLGIMENTO DELLE IMPRESE

“Recovery plan, ancora non ci siamo.” Questo il commento del presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, alla lettura dell’aggiornamento delle schede progetto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

“Nei salotti e nei talk show si racconta la storiella del turismo settore strategico - ha detto Bocca - ma quando è il momento di passare ai fatti, la storiella diventa barzelletta. Se, come afferma il piano, si intende realmente incrementare il livello di attrattività del sistema turistico, non si può pensare di farlo senza coinvolgere le imprese.”

Secondo Bocca, la strada maestra da seguire è chiara: sostenere la riqualificazione delle strutture turistico ricettive, in coerenza con gli obiettivi di innovazione, digitalizzazione e sostenibilità su cui si fonda il piano.”

Anche il presidente di Federalberghi Toscana, Daniele Barbetti, si unisce alle dichiarazioni del presidente di Federalberghi nazionale: “Siamo profondamente delusi dalle bozze del Recovery Plan che stanno circolando, dove alle imprese del settore turistico vengono destinate solo le briciole. Dichiarare che il nostro settore è il motore della ripresa economica, come sempre più spesso viene definito, deve essere seguito dallo stanziamento di risorse vere ed urgenti. Mi auguro che la Regione Toscana ed i deputati e senatori eletti sul nostro territorio facciano sentire la loro voce.”

Silvano castagna ha detto...

Sign.piccinelli il fungo che lei dice è circa 200m2 e ci costa 60 Mila euro demolirlo ,un hotel in media parte dai 600 m2, fino ad arrivare ai 2000m2, quindi spezzando la lancia nel mezzo , ne deduco ,che minimo siamo intorno ai 1000 m2 ,per un costo secondo il suo calcolo di euro 300 Mila, in più dobbiamo aggiungere il costo del hotel e qui mettiamo almeno un altre 300 Mila euro e siamo arrivati a 600.000€ a struttura, lei dal suo post precedente affermava di voler abbattere almeno 10 strutture ricettive , ecco li che abbiamo il suo sogno milionario per l'esattezza 6.000.000.00 in più aggiungiamo 1.000.000.00 di euro per l'immobiliare terme che è in perdita, e via soldi a cascata piccinelli lei neanche si muove e sono partiti 7.000.000.00 di euro .
Riguardo al resto, le voglio dire che purtroppo Chianciano terme è stato costruito senza rispettare nessun piano regolatore, a dimostranza specialmente in zona rinascente ci sono tetti di hotel che si sovrappongono, cose da pazzi ,quindi buttare giù un volume per un privato al contrario di quanto lei dice si vedrebbe vanificata ogni ipotesi di guadagno, perché impossibile ricostruire, per via di confini e vincoli paesaggistici.
Il suo volumi meno potrebbe in teoria trovare un appoggio da parte di noi imprenditori se ci fosse veramente un area già designata dove si possa riversare i cubaggi delle strutture da demolire a quel punto e solo a quel punto e dietro uno specifico contratto lei potrebbe avere gratis la struttura da demolire e questo pensavo di non doverlo ribadire sig piccinelli la fattibilità è tutto .buon anno
CASTAGNA SINDACO I.C.N
Imprenditori Chianciano nuova

Anonimo ha detto...

TROVATA LA SOLUZIONE.

Riduzione della volumetria.

Scusate, ma tutti questi volumi da demolire chi ha dato il permesso di costruirli ? La demolizione fatela pagare a chi ha amministrato il paese gli anni passati.
Stessa situazione con la Regione : partecipate in perdita !!! le perdite fatele pagare a chi ci ha governato in tutti questi anni.
Mancano i soldi ? Che ci vuole : aumentiamo le addizionali, facciamo un’altra patrimoniale, aumentiamo le accise, etc etc. Tanto pagano sempre i soliti. Chi fa politica con il loro stipendi se lo può permettere.
Il 90% dei cittadini no !!!!!!!!!!!!! ci siamo rotti i coglioni delle solite promesse e mai mantenute.

Anonimo ha detto...

Per chianciano insieme.
Ci vuole una bella faccia tosta a proporsi in alternativa a governare il paese.
Il rotto che dice male dello strappato.
Scaramelli, alle passate elezioni regionali mi disse: “ho avuto tanta paura di non farcela.” e di tornare poi al lavoro.
L’osso non lo mollano !! Però trovi sempre chi gli dà il voto.
Ognuno ha quello che si merita.

Anonimo ha detto...

Per i fenomeni qualunquisti degli ultimi due post, a parte le banalità che sono tutti uguali cosa proponete?
Facile aver pocciato fino a ieri e ora sputare nel piatto.

Unknown ha detto...

Cosa proponete ? Niente !
Cosa ha fatto marchetti ? Niente !
Perché non hanno fatto niente ?
Perché siamo arrivati alla frutta !!! Abbiamo raschiato il barile ! Ancora non è chiaro ?
Per colpa di chi ? Facile è la risposta: di chi dovrebbe pagare i danni… come si legge nel commento precedente.

Anonimo ha detto...

Affidarsi a qualcuno capace, che ci tiri fuori da questa situazione, come dice anche Castrini, andava fatto durante il boom economico. Ora è troppo tardi . Inutile nascondersi dietro un dito. Si davano i permessi anche per fare le camere anche dentro i garage !!!!!! per forza che ora i volumi avanzano. Non pensavano i nostri amministratori che lo Stato non poteva salvarci il culo in eterno ?
Dilettanti !!!! e poi si ripropongono per rigovernare. Meno male Castagna che ci salverà….

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 01.01.2021

Ai fini del quadro sanitario locale il nuovo anno si apre nel segno della stabilità. Auspicando quindi che questo possa rappresentare già un segnale di speranza, la situazione attuale è sinteticamente descritta dai seguenti dati:

➕ Casi POSITIVI 8 di cui:

🏠 5 casi c/o proprio domicilio

🏥 2 casi c/o RSA

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 112

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 2

Anonimo ha detto...

Ma sarebbe stato meglio se non avessero fatto niente.. Il problema è che hanno fatto.. E tutto quello che hanno fatto, iniziative, cambiamenti nei parchi ecc sono serviti solo ad abbruttire e a aggravare una situazione già precaria.. Comune indebitato per la cittadella sportiva per il pagamento 20ennale della gestione bar, altro 20ennale per accordo con l illuminazione generale (ecco perché illuminazione a LED) appalto di 20.. Ora si indebitano con il palamonte che finirà all asta sicuro anche quello.. L area camper vicino a un ponte in disuso che non si sa che fine farà.. Iniziative politiche scellerate di come sperperare i soldi.. Una politica che mette le pezze alle conseguenze senza mai curare la causa. Parliamoci chiaro.. Le terme, come andavano fino agli anni 80 nn vanno più.. Le piscine termali oramai ci sono in quasi tutti i paesi.. Che cosa vogliamo promuovere eh??? Chianciano deve cambiare rotta e capire che nn può più puntare sulle Terme perché economicamente nn ci sarà più un grande guadagno.. In più, oltre a de vasche delle theia, 4 fontane, e 4 parchi x bambini e campetti da calcio cosa ha da offrire ai turisti? Strade rotte, alberghi fatiscenti, l 80 percento di locali chiusi.. I numeri di una volta Chianciano nn li vedrà più.. E questa la verità.. Decenni passati a non vedere e a non investire in cose concrete.. Che i cittadini nn pensino che Caputi possa salvarci.. Lui farà gli interessi suoi, non i nostri.. E mi dispiace anche dirlo ma è quello che un po ci meritiamo. E lo ripeto.. Se nessuno ferma questa amministrazione richiedendo un commissariamento non ci sarà fede politica in grado di salvare un paese dal collasso finanziario

Anonimo ha detto...

Qualcuno mi può spiegare come mai la zona camper deve essere illuminata a giorno nonostante sia chiusa? Volete sperparare altri soldi che provengono da noi?

Anonimo ha detto...

Il problema di Chianciano lo può risolvere solo una nuova rigenerata sinistra se ciò accadrà il comune,la regione e lo stato riprenderanno altrimenti saranno cazzi amari per tutti e conviene espatriare.

Anonimo ha detto...

Hai ragione, Caputi farà solo i suoi interessi e non i nostri. Caputi è un imprenditore e anche se presidente di Federterme, delle Terme non gliene frega niente. Compra a prezzi stracciati e con l’aiuto di soldi pubblici. Se fosse interessato al futuro della nostra cittadina leggerebbe lo Studio di Pagano e adotterebbe una strategia diversa. Ma questa è un’altra storia, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Vero Marchetti ? Vero Piccinelli? Vero Bettollini ? E voi avete a cuore le future generazioni ? il nostro futuro ?

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 02.01.2021

Le recenti dinamiche della diffusione del contagio anche in zone a noi vicine lasciavano presagire che anche all'interno del nostro territorio comunale ancora fosse verosimilmente lontana la prospettiva di un azzeramento dei casi; ed infatti - a 24h dal precedente bollettino - oggi si registrano 3 nuove positività relative a:
- un residente di origini rumene postosi in autoisolamento al rientro dal paese natìo e risultato positivo al tampone di controllo
- due concittadine che non risultavano già in isolamento e sulle quali ASL sta conducendo indagini epidemiologiche tese ad individuare la rete del contagio e soprattutto eventuali isolamenti domiciliari a questi correlati.
Registriamo però inoltre - ai fini del quadro locale - una avvenuta guarigione relativa ad anziana ospite della Casa di Riposo, ma anche 3 guarigioni relative a concittadine che erano risultate positive (una nel focolaio RSA e le altre da contatto con caso positivo) ma ospedalizzate o trasferite in strutture Covid-19 in altri Comuni.
Pertanto il quadro sanitario locale secondo quanto desunto dal SISPIC alle ore 13.00 di oggi 02.01.2021 si aggiorna formalmente nel modo seguente:

➕ Casi POSITIVI 10 di cui:

🏠 8 casi c/o proprio domicilio

🏥 1 casi c/o RSA

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 113

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 3

Da metà mese avrà inizio in modo più massivo la campagna di vaccinazione e questo aiuterà indubbiamente a ridurre i numeri dei contagi e soprattutto a far si che possano riprendere le nostre abitudini ed in modo adeguato tutte le attività economiche, scolastiche e sociali.
Ma questo non avverrà in modo celere o istantaneo e pertanto dovremmo ancora per un pò tutti tenere la guardia alta e continuare a seguire le regole igienico-sanitarie basilari: indossare la mascherina, igienizzarsi frequentemente le mani e mantenere la distanza interpersonale.

Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese ha detto...

Riteniamo vergognoso che ad oggi moltissimi lavoratori non abbiamo percepito la cassa integrazione sui loro conti correnti. L'Inps, dopo aver pagato (in alcuni casi) la cassa integrazione relativa al mese di Ottobre (per alcune categorie circa una settimana), ha chiuso i rubinetti, il mese di Novembre è dato per disperso e quello di Dicembre idem. Il governo dopo aver elargito promesse e bonus sugli acquisti, si dimentica di garantirci il denaro per sopravvivere. Abbiamo bisogno di pagare l'affitto, le bollette, le spese mediche, la scuola, la spesa etc. etc. cioè tutto quello che bene o male, ci dovrebbe garantire lo stato ma ad oggi così non è e se nemmeno ci pagate la cassa integrazione per sopperire alla vostre mancanze, la situazione, capite bene, come possa diventare; d'altro canto però, abbiamo a disposizione milioni di Euro per fare shopping, peccato che non abbiamo i soldi per farlo ma se li avessimo, sicuramente fra comperare un vestito di Gucci o pagare l'affitto chissà quanta ardua sia la scelta.....Pare una barzelletta, ti rimborsiamo la spesa del vestito ma per la spesa dell'affitto poche briciole oppure il nulla e puoi anche sognarti l'assegnazione della casa popolare, non ne avete bisogno, siete tutti benestanti! SOCIALISMO E BARBARIE! ADERISCI AL PARTITO COMUNISTA, L'UNICO PARTITO CHE GARANTISCE CASA, LAVORO, SANITA', CULTURA, TRASPORTI E SERVIZI SOCIALI.

Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese ha detto...

Riteniamo vergognoso che ad oggi moltissimi lavoratori non abbiamo percepito la cassa integrazione sui loro conti correnti. L'Inps, dopo aver pagato (in alcuni casi) la cassa integrazione relativa al mese di Ottobre (per alcune categorie circa una settimana), ha chiuso i rubinetti, il mese di Novembre è dato per disperso e quello di Dicembre idem. Il governo dopo aver elargito promesse e bonus sugli acquisti, si dimentica di garantirci il denaro per sopravvivere. Abbiamo bisogno di pagare l'affitto, le bollette, le spese mediche, la scuola, la spesa etc. etc. cioè tutto quello che bene o male, ci dovrebbe garantire lo stato ma ad oggi così non è e se nemmeno ci pagate la cassa integrazione per sopperire alla vostre mancanze, la situazione, capite bene, come possa diventare; d'altro canto però, abbiamo a disposizione milioni di Euro per fare shopping, peccato che non abbiamo i soldi per farlo ma se li avessimo, sicuramente fra comperare un vestito di Gucci o pagare l'affitto chissà quanta ardua sia la scelta.....Pare una barzelletta, ti rimborsiamo la spesa del vestito ma per la spesa dell'affitto poche briciole oppure il nulla e puoi anche sognarti l'assegnazione della casa popolare, non ne avete bisogno, siete tutti benestanti! SOCIALISMO E BARBARIE! ADERISCI AL PARTITO COMUNISTA, L'UNICO PARTITO CHE GARANTISCE CASA, LAVORO, SANITA', CULTURA, TRASPORTI E SERVIZI SOCIALI.

BRINZELLONE ha detto...

CHIANCIANO? IL VILLA...GIGIOC PIU' BELLO DEL MONDO....

Da novelle per un anno:

LA STRADA
Che bello il nuovo asfalto!!!!Arriva la pioggia e lui si lagna, si stiracchia e poi si avvalla. Di strisce non ne ha, meno male, drogar non si potrà; al primo sol si creperà..., beata la NEVE almeno tale scempio coprirà....

IL "VOLUME"
Alberghi in abbandono, case fatiscenti? Un sol grido: Ai volumi! Ai volumi! Avanti ruspa mia, avanti cantier mio ma o che tu li alzi o che tu li abbassi, la musica non cambia, sol la depressione balla!

Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese ha detto...

QUESTIONE ABITATIVA: Al più presto un piano di edilizia per il diritto all’abitare!
In Italia, almeno 650MILA famiglie attendono un alloggio e sono in graduatoria.
Centinaia di migliaia di famiglie, nei mesi scorsi, hanno chiesto contributi-affitto e sono soggette a provvedimenti di sfratto.
Confedilizia, vergognosamente pretendeva l’esecuzione degli sfratti DURANTE LA PANDEMIA, dimostrando il suo disprezzo per la povertà vissuta da migliaia di famiglie italiane.
Grazie al lavoro e alla lotta dei sindacati-inquilini, il decreto Milleproroghe ha rinviato l’esecuzione degli sfatti al 30 giugno 2021.
Un grande sospiro di sollievo per migliaia di famiglia sul territorio nazionale...ma ora occorrono MISURE STRUTTURALI.
Serve un piano nazionale di edilizia residenziale pubblica (ERP) a canone sociale e manutenzioni straordinarie dei quartieri ERP.
In Italia ci sono MILIONI di immobili pubblici e privati, lasciati vuoti e degradati che potrebbero essere riqualificati e DESTINATI ALL’EDILIZIA PUBBLICA A CANONE SOCIALE.
Ovunque, le banche e la Chiesa hanno immobili che tengono sfitti per far salire il prezzo degli affitti.
Ci sono inoltre 970 milioni di euro di Ex-GESCAL (Gestione Case per i Lavoratori, era il fondo dove, dalle tasse dai redditi da lavoro, venivano dirottate le risorse necessarie alla realizzazione soprattutto delle case popolari) prelevati dalle tasche dei lavoratori, in cassa depositi e prestiti inutilizzate da 25 anni.
Le risorse ci sono ma in questo paese occorre PRETENDERLE! ADERISCI AL PARTITO COMUNISTA, L'UNICO CHE LOTTA PER IL DIRITTO ALLA CASA!
Esproprio, riqualificazione e affidamento alle famiglie in difficoltà!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 03.01.2021

Secondo quanto rilevato dal portale SISPIC alle ore 15.00 di oggi 03.01.2021 il quadro sanitario locale relativo al territorio comunale si mantiene stabile rispetto a quanto comunicato nella giornata di ieri. Si confermano pertanto i seguenti dati:

➕ Casi POSITIVI 10 di cui:

🏠 8 casi c/o proprio domicilio

🏥 1 casi c/o RSA

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 113

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 3

Anonimo ha detto...

Partito comunista ma lo vedete che questo blog e per Chianciano e si parla di Chianciano? Non vi si fila nessuno qui..

Anonimo ha detto...

Condivido pienamente con anonimo delle 19.48

a chianciano abbiamo grossi problemi e Bettollini, chiancianese, cosa fa ? Di tutto parla meno che dei problemi del suo paese. Proprio non gliene frega niente.
E’ un partito vergine, potrebbe fare man bassa di consensi con il problemi che abbiamo. Forse che sia uno pseudocomunista ? ma da che parte sta ?

Partito Comunista Sez. Valdichiana Senese ha detto...

A Chianciano, come in tutti gli altri comuni italiani, esiste il problema abitativo e ne parliamo, visto che Il Partito Comunista sta dalla parte di chi ha bisogno. Forse i due anonimi precedenti non hanno problemi relativi all'abitare e ne siamo felici, quindi ci rivolgiamo a chi invece vorrebbe una casa popolare ma purtroppo non la trova ma già che sbadati....a Chianciano siamo tutti ricchi e felici, non abbiamo bisogno di nulla o no? Se non ci fila nessuno meglio, vorrà dire che Chianciano è un isola felice ove tutto funziona a meraviglia che si autogoverna e produce ricchezza per tutti.....pare che ci siamo persi qualcosa....Il confronto è sempre costruttivo! Buona serata a tutti.

Oreste Castrini Tutti per la Ripresa di Chianciano ha detto...

Buon giorno a tutti
Come è solito, ogni fine anno fare un riepilogo dei fatti positivi e negativi che hanno caratterizzato il corso dei 365 giorni viene naturale, purtroppo non possiamo dire di aver superato definitivamente ciò che ha livello internazionale ha bloccato e seguita a bloccare i nostri programmi, ma dobbiamo AUGURARCI che il 2021 sia comunque l'anno dell'inizio della ripresa i presupposti ci sono e desidero elencarli alcuni, ma dipende da noi se seguitare o meno la politica del dialogo.
A - malgrado la differenza di opinioni politiche di partito, è con piacere che si nota una maggiore disponibilità al dialogo tra chi desidera comunque migliorare la situazione di Chianciano T., questo significa che siamo su una giusta via e quindi è auspicabile che si seguiti. I cittadini non possono e non devono restare inerme, il nostro interesse è anche di individuare certe situazioni e puntare a risolvere, sono problemi della nostra cittadina. Tutti abbiamo evidenziato lo stato di degrado che da decenni siamo costretti a convivere e sopportare, le amministrazioni precedenti e l’attuale, non hanno mai elaborato programmi e successivi progetti ne a breve ne a lungo termine necessari per migliorare la situazione della Nostra cittadina, indipendentemente dall’andamento del complesso termale. Questo è stato e tutt’ora resta un grande errore, tanto che Chianciano T. ha differenza dei paesi del comprensorio, non ha mai provveduto a fare lavori sostanziali di interesse pubblico come il rinnovo dei servizi urbani; rete idrica, fognaria, viaria, eppure era evidente che andavano a peggiorare cosi il centro storico. Questa amministrazione NON ha voluto prendere iniziative in tal senso, eppure è sempre stato evidente a tutti il degrado in cui ci troviamo, e non si dica mancanza di soldi. NO non è questo il motivo, per opere pubbliche di primaria necessità come quelle indicate i soldi ci sono, basta fare una giusta istruttoria e dimostrare di spenderli sapientemente e senza inganni. Quindi sarebbe auspicabile che questa amministrazione nel tempo che gli resta si dedicasse a fare ciò che non ha fatto. Questo è quello che i cittadini l’opposizione vorrebbero, nell’interesse di noi tutti e nel rispetto di questa nuova apertura al dialogo.
B - Oggi a differenza di altri anni malgrado la situazione internazionale del Corona Virus H19 e grazie a chi si è veramente impegnato a fare marketing abbiamo gruppi privati interessati ad inserirsi nel contesto del termalismo. Questi oggi più che mai credono nel territorio e nelle potenzialità della zona. Quindi è evidente che le opere indicate sono indispensabili ed urgenti.
C - Resto sempre più convinto che Chianciano Terme può ritornare a rivivere gli splendori di un tempo, anzi meglio di un tempo, ma dipende molto anche da noi cittadini, per questo dobbiamo svegliarci è indispensabile credere che Chianciano T. può ritornare ad essere la locomotiva per la ripresa dell’economia del comprensorio. Per questo sono necessari dei cambiamenti di pensiero, quindi tutti noi liberi professionisti, lavoratori in cerca di impiego, commercianti, associazioni, sindacati, dobbiamo dare il meglio di noi e creare una forza comune, consapevoli che noi abbiamo molto di più di altri e quindi ma dobbiamo crederci, per questa possibile ripresa è arrivato il momento di impegnarci e dare il meglio di noi.

Oreste Castrini
Tutti per la ripresa di Chianciano T.

Anonimo ha detto...

Ed ecco puntuale il discorso di fine/inizio anno tutta lolla come si diceva una volta.
Abbiamo bisogno che la buona politica si interessi nuovamente ai nostri problemi ed elabori progetti di rilancio a livello più ampio del nostro comune altrimenti rimane un auspicabile ma futile vogliamoci bene.
In sostanza se non ci saranno volontà politiche a livello alto(che vanno cercate e sostenute) moriremo scambiandoci un segno di pace.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana per tutti i comuni della Unione dei Comuni Valdichiana Senese ha emesso un Bollettino Meteo con le seguenti criticità:
🟡 GIALLO per RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO 💦☔ in corso fino alle ore 23.59 di domani martedì 5 gennaio 2021
🟡 GIALLO rischio NEVE ❄ dalle ore 07:00 alle ore 23:59 di domani martedì 5 gennaio 2021
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 04.01.2021

Nella giornata odierna si registra l'avvenuta guarigione di una anziana ospite della Casa di Riposo colpita dal focolaio Covid-19 negli ultimi giorni di Novembre. Ad oggi quindi rimane un solo ospite della RSA contagiato ma non all'interno della struttura in quanto ospedalizzato.
Pertanto, scondo quanto rilevato dal portale SISPIC alle ore 16.00 di oggi 04.01.2021 il quadro sanitario locale relativo al territorio comunale si aggiorna nel modo seguente:

➕ Casi POSITIVI 9 di cui:
🏠 8 casi c/o proprio domicilio
🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid
💚 Casi GUARITI: 114
🖤 Decessi: 6
⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 3

Proloco Chianciano Terme ha detto...

Il 6 gennaio estrazione della “Lotteria Chianciano Terme”

Tutto è pronto per l’estrazione della “Lotteria Chianciano Terme” che si svolgerà, alla presenza delle istituzioni, dei promotori e di un notaio, il giorno 6 gennaio 2021 alle ore 9.00 all’ingresso del Parco Acqua Santa di Terme di Chianciano (Piazza Martiri Perugini) a Chianciano Terme. L’iniziativa a cui hanno aderito il Comune di Chianciano Terme Confraternita di Misericordia di Chianciano Terme e diverse associazioni di categoria della stazione termale (Pro Loco di Chianciano Terme, Articolo 93, Confesercenti, Confcommercio, CNA) doveva concludersi lo scorso settembre, ma a causa dell’emergenza sanitaria è stata rinviata.
“Dopo il rinvio dello scorso settembre dell’estrazione finale della ‘Lotteria Chianciano Terme’, nel rispetto delle norme tutt’ora in vigore anti-Covid, il 6 gennaio prossimo, alla presenza del notaio Francesco Previti verrà effettuata l’estrazione finale che è pubblica e che può essere seguita da quanti desiderano essere presenti - afferma l’Assessore alle Attività produttive del Comune di Chianciano Terme, Fabio Nardi -. L’estrazione sarà effettuata all’ingresso del Parco Acqua Santa, per gentile concessione di Terme di Chianciano, un’area ampia che permette il distanziamento”. ​ ​ ​
In palio, come primo premio, ricordiamo, c’è una autovettura Ford Fiesta 1.1. 75 CV benzina Connected; il secondo premio previsto è un soggiorno di quattro notti per due persone a Chianciano Terme; il terzo premio previsto sono due ingressi con cena alle Terme Sensoriali.
I biglietti vincenti saranno resi pubblici subito dopo l’estrazione nel sito del Comune di Chianciano Terme e quelli cartacei saranno esposti presso l’ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica, che ha sede in Piazza Italia n. 67.
#chiancianoterme #prolocochiancianoterme #ComunediChiancianoTerme #confraternitamisericordia #articolo93 #Confcommercio #confesercenti #CNA #termedichianciano #lotteria #estrazione

ilcittadinoonline.it ha detto...

Chianciano: un milione di euro per interventi di riqualificazione urbana

Si tratta di un insieme di operazioni che miglioreranno l'arredo urbano e la rete viaria della città termale, nonchè l'efficienza energetica di alcuni immobili comunali

Importanti progetti di riqualificazione urbana per la città di Chianciano Terme: decise durante l’ultimo Consiglio Comunale dall’Amministrazione varie operazioni di rigenerazione urbana e di efficientamento energetico. Si tratta di un insieme di operazioni che miglioreranno l’arredo urbano e la rete viaria della città termale, nonchè l’efficienza energetica di alcuni immobili comunali.
L’approvazione del Bilancio, senza andare in esercizio provvisorio, comporterà diversi vantaggi operativi, sia di programmazione che di organizzazione, evitando la precarietà dell’esercizio provvisorio dopo che il 30 novembre, nonostante i mesi di emergenza dovuti alla pandemia, grazie al lavoro straordinario di tutta la macchina comunale l’Amministrazione aveva approvato l’assestamento di bilancio senza tener conto dei ristori promessi dal governo (il che garantirà in parte anche la tenuta del bilancio 2021).
Si parte con l’efficientamento del Palazzetto dello Sport, intervento di circa 380.000 € cofinanziato dalla regione Toscana. Entro il mese di gennaio sarà individuata la ditta ed entro aprile inizieranno i lavori che comportano la realizzazione dell’isolamento delle pareti esterne e degli infissi.
Il secondo intervento riguarda la riqualificazione di una zona centrale e strategica di Chianciano, il tratto viario che affianca Piazza Martiri Perugini all’ingresso del Parco Acquasanta. L’intervento di 190.000 € è cofinanziato da Regione Toscana e Comune e prevede anche la predisposizione di zone verdi con alberi e siepi.
Tra gli importanti progetti che miglioreranno il volto di Chianciano anche la riqualificazione di Piazza Italia per un investimento di circa 230.000 €. Con questo intervento si cerca di rimediare agli errori del passato con attenzione particolare alle dotazioni impiantistiche ed alla delocalizzazione dei locali tecnici (attualmente il locale interrato, così come un’impiantistica discutibile, implica una gestione onerosissima ed una funzionalità mediocre). I lavori infatti prevedono la delocalizzazione dei locali tecnici e l’installazione (previa chiusura delle vasche, oggi aiuole) di sedute e composizioni floreali, ma anche nella realizzazione di scale di collegamento tra i diversi livelli in modo da migliorare la fruizione, il ripristino della fontana centrale e la installazione di una struttura di valenza architettonica a copertura delle attuali sedute in marmo, così da trasformarle in dei veri e propri salotti smart, dotati di prese per la ricarica di cellulari o pc. Interventi con i quali si potrà rendere la piazza maggiormente fruibile sia in estate che in inverno. (segue)

ilcittadinoonline.it ha detto...

Tra i lavori che interesseranno la rete viaria urbana sono da ricordare in particolare il rifacimento dell’asfalto e dei marciapiedi in Via Cavernano per un investimento di 130.000 € dando così fede a quanto promesso in campagna elettorale.
Da ricordare anche la riqualificazione dei marciapiedi del tratto stradale su Via 25 Aprile e la sostituzione dei giochi per bambini nel giardino in Via Dante.
Sul piano del rilancio del polo “museale/culturale” e del centro storico sono previsti gli interventi di ampliamento sale espositive del Museo Civico delle Acque (Museo Etrusco) con l’abbattimento delle barriere architettoniche all’interno dello stesso, per un investimento di 50.000 €. Ciò permetterà di aumentare la superficie delle sale espositive e dare così maggior visibilità al grande patrimonio etrusco, parte del quale, per mancanza di spazio disponibile si trova adesso nei magazzini del museo.
L’abbattimento dell’ex comando di polizia municipale (volume non più a norma dal punto di vista dell’agibilità) e la riqualificazione del parcheggio per un investimento di 58.000 €, in seguito allo spostamento degli uffici della Polizia Municipale all’interno del Palazzo Comunale, consentirà di garantire maggiori superfici sia per i fruitori del museo che del polo scolastico.
Per ultimo, ma non meno importante, la riqualificazione della Torre dell’Orologio nel centro storico con la sostituzione della scala interna. Questo intervento prevede anche il rifacimento delle pareti interne, la pulitura delle facciate esterne della torre, un’illuminazione adeguata che permetterà di aprire al pubblico la terrazza panoramica; l’ investimento è di 105.000 €.

Anonimo ha detto...

Basta cappanni in piazza Italia!

BRINZELLONE ha detto...

Numero sessaaaaantaduuuuueeeeeee, scoltateeeeee, il seeeessantaduueeeee vinceeeeee la suppppresssssaaataaaaa, uuuu pardonneeee, dice che un' si vince la suppressata ma la machena. La machena? O che ci si fa? A tribbolà un ci si pole andà, pè sortì un serve, pè ì a zifonà manco a dillo, primo un ci s'entra,il distanziamento un ce lo permette, secondo è di colore rosso, un' ci faranno mai uscì, terzo ormai è muffa, è doventa la casa de piccioni....e ppoi pè mantenella bisognerebbe vince n'altra lotteria col premio in lilleri........Gnamo gnamo poretti a noi

Anonimo ha detto...

Il momento è drammatico e non solo per Chianciano.
Ciononostante, in campo nazionale, si continua a litigare. Segno evidente che non interessano i problemi della nazione, ma solo ed esclusivamente la poltrona. Gli stipendi dei politici riescono sempre a compensare qualsiasi genere di crisi economica. La gente comune è senza lavoro e quando lavora in busta paga vanno solo 1.500 euro, quando va bene. A casa nostra regna il qualunquismo. Nonostante la crisi profonda e le varie problematiche che riguardano la nostra realtà, la quasi totalità dei cittadini non usa più il Blog, strumento importante di comunicazione E’ evidente che c’è un profondo distacco dalla politica, un distacco da tutti coloro che promettono e non mantengono le promesse fatte. E questo è grave ! Si prendono in giro gli elettori. Si aspettano gli eventi, che qualcuno risolva i nostri problemi. Aspettiamo il Messia come dice Bettollini, che curerà i propri interessi , ma non i nostri. Aspettiamo l’aiuto della regione, ma i soldi promessi non arriveranno: ci sono altre priorità, il termalismo è stato abbandonato dalle istituzioni. Non creerà più ricchezza collettiva.
La colpa è della politica che non ha saputo gestire e tutelare questa grande risorsa naturale, purtroppo esauribile, senza correttivi.
Sarebbe opportuno che i nostri politici, TUTTI, pensassero solo ed esclusivamente agli interessi del proprio territorio e non a quelli di Fdi, Lega, PD, Forza Italia, m5s e lavorare tutti insieme con un unico obiettivo: salvare il paese e creare un futuro sereno.
Non ci sono alternative, sempre che desiderino camminare a testa alta in mezzo alla gente comune, che soffre oramai da molti anni e mal rappresentata da decenni.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 05.01.2021

Nella giornata odierna si registra una nuova positività relativa ad una concittadina (a cui vanno gli auguri di pronta guarigione) già in isolamento in quanto contatto di caso registrato in data 02.01.2020; ad essa non sono quindi correlati nuovi isolamenti domiciliari fiduciari.
Pertanto, scondo quanto rilevato dal portale SISPIC alle ore 14.00 di oggi 05.01.2021 il quadro sanitario locale relativo al territorio comunale si aggiorna nel modo seguente:

➕ Casi POSITIVI 10 di cui:

🏠 9 casi c/o proprio domicilio

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 114

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 2

Andrea Marchetti Sindaco di Chianciano Terme ha detto...

‼️ 𝗡𝗨𝗢𝗩𝗢 𝗗𝗘𝗖𝗥𝗘𝗧𝗢 𝗩𝗔𝗟𝗜𝗗𝗢 𝗗𝗔𝗟 𝟳 𝗔𝗟 𝟭𝟱 𝗚𝗘𝗡𝗡𝗔𝗜𝗢 𝟮𝟬𝟮𝟭 ‼️
🚫 𝗦𝗧𝗢𝗣 𝗔𝗟𝗟𝗢 𝗦𝗣𝗢𝗦𝗧𝗔𝗠𝗘𝗡𝗧𝗢 𝗧𝗥𝗔 𝗥𝗘𝗚𝗜𝗢𝗡𝗜. Per il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.
🟡 𝟳 𝗘 𝟴 𝗚𝗘𝗡𝗡𝗔𝗜𝗢 𝗭𝗢𝗡𝗔 𝗚𝗜𝗔𝗟𝗟𝗔. Spostamenti liberi ma all’interno della propria regione, sia pure con mascherina obbligatoria e distanziamento. Saranno aperti i bar e i ristoranti fino alle 18. Dopo quell’orario si potranno solo acquistare cibo e bevande da asporto — con il divieto di consumarli nelle adiacenze del locale — oppure chiedere la consegna a domicilio. Sono aperti anche tutte le attività a posto fisso e ambulanti e i centri commerciali. Gli spostamenti saranno liberi fino alle 22.
🟠 𝟵 𝗘 𝟭𝟬 𝗚𝗘𝗡𝗡𝗔𝗜𝗢 𝗭𝗢𝗡𝗔 𝗔𝗥𝗔𝗡𝗖𝗜𝗢𝗡𝗘. Applicazione, su tutto il territorio nazionale, delle misure previste per la cosiddetta “zona arancione” (articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020): quindi attività commerciali aperte così come i mercati, ristoranti e bar solo asporto. Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.
🔴🟠🟡 𝗗𝗔𝗟𝗟’𝟭𝟭 𝗔𝗟 𝟭𝟱 𝗚𝗘𝗡𝗡𝗔𝗜𝗢 𝗧𝗢𝗥𝗡𝗔𝗡𝗢 𝗟𝗘 𝗭𝗢𝗡𝗘. Dall’11 gennaio scatta la divisione in fasce. Sulla base del monitoraggio settimanale — che sarà esaminato dall’Istituto superiore di Sanità l’8 gennaio — si deciderà quali regioni resteranno in fascia gialla e se ci sono regioni che devono passare in fascia arancione o rossa. Con i dati attuali la Toscana sembra rientrare nella zona gialla.
⚠ 𝗦𝗖𝗨𝗢𝗟𝗘 𝗦𝗨𝗣𝗘𝗥𝗜𝗢𝗥𝗜 𝗔𝗣𝗘𝗥𝗧𝗘 𝗗𝗔𝗟𝗟’𝟭𝟭 𝗚𝗘𝗡𝗡𝗔𝗜𝗢. Per l’attività didattica nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, prevista la ripresa dell’attività in presenza, per il 50 per cento degli studenti, a partire dal prossimo 11 gennaio.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

In modo fermo e determinato Chianciano Terme e l'intera Unione dei Comuni dicono NO.
Senza se e senza ma.

Pienza-Trequanda deposito per scorie nucleari. Sindaci della Val d’Orcia e della Valdichiana contrari. “Proposta irricevibile e non negoziabile”

“Si tratta di una proposta irricevibile e non negoziabile e che non riteniamo di non poter prendere nemmeno in considerazione in un territorio come il nostro patrimonio mondiale dell’umanità Unesco e ad alta vocazione turistica. Una notizia che abbiamo appreso solo questa mattina, improvvisa e inattesa”.

Lo sottolineano all’unanimità i sindaci della Val d’Orcia (Castiglione d’Orcia, Pienza, Montalcino, San Quirico d’Orcia e Radicofani) e della Valdichiana (Trequanda, Sarteano, Chianciano Terme, Chiusi, Cetona, San Casciano dei Bagni, Montepulciano, Sinalunga e Torrita di Siena) sulla proposta prevista dalla Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi) pubblicata sul sito della Sogin e che individua Pienza e Trequanda come sito idoneo allo smaltimenti di scorie nucleari. “Ci adopereremo in tutte le sedi opportune, regionali e nazionali, che il confronto democratico consente – conclude Galletti –, attraverso il coinvolgimento dei cittadini e delle nostre imprese, per dire no ad una proposta che ci vede nettamente contrari”.

Anonimo ha detto...



Scorie nucleari in territorio patrimonio umanità?
Che ce ne frega del patrimonio umanità, ma alla salute dei concittadini non ci pensi?

Stefano Scaramelli VicePresidente del Consiglio Regionale della Toscana. Capogruppo Italia Viva ha detto...


Follia anche solo pensare di individuare un sito di #scorie radioattive e #nucleari a Pienza. #Pienza è un sito UNESCO e con la Val d'Orcia sono Patrimonio dell'Umanità. Serve dire #No e fermare tutto. Non si può accettare che venga commesso questo crimine ambientale contro il nostro territorio.
Nell'elenco delle zone che potranno potenzialmente ospitare il Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi italiani Pienza e Trequanda sono addirittura in zona A fra le fasce A, B e C, ovvero nella cerchia dei primi 23 siti più idonei sulle 67 zone che potrebbero ospitare scorie radioattive.
In Valdorcia nascono le migliori produzioni agricole del Belpaese. Un territorio che per cultura, paesaggio, architettura, storia è patrimonio mondiale. Fermatevi prima di fare altri danni.
Lanciamo una petizione affinché la sostenibilità ambientale sia al primo posto. E abbiamo predisposto anche una mozione in Consiglio regionale per chiedere che la Regione Toscana si attivi nei confronti del Governo per tutelare lo sviluppo sostenibile, culturale e paesaggistico della Toscana tutta, scongiurando questo pericolo.
Insieme a Pienza e Trequanda, infatti, c'è anche il cuore della Maremma, con Campagnatico, nell'elenco dei depositi per rifiuti nucleari.

Qui👇
Per petizione contro rifiuti radioattivi clicca qui!

Bernstein ha detto...

Nel sondaggio manca il castagna

Anonimo ha detto...

scaramelli, danno proprio reatta a te. la tua è solo pubblicità
pensa pittosto a mantenere le promesse: sostegno al termalismo : SOLDI!!!!!

Anonimo ha detto...

Per l’amico Scaramelli, con preghiera di risposta

ci dici: “ Non si può accettare che venga commesso questo crimine ambientale contro il nostro territorio...  E abbiamo predisposto anche una mozione in Consiglio regionale per chiedere che la Regione Toscana si attivi nei confronti del Governo per tutelare lo sviluppo sostenibile, “
Ma dicci la verità, rispondi a questa domanda, abbi il coraggio : pensi che la regione toscana si attivi per tutelare lo sviluppo sostenibile quando non l ‘ha MAI fatto per tutelare l’unica nostra ricchezza : l’acqua termale ? Cosi’ come quella degli altri paesi termali.? Avete fatto in regione una legge per uno sfruttamento sostenibile ma nessuno la rispetta, tranne Chianciano e pochi più.
Parli solo per convenienza politica.!!!!!! Sei di chianciano o no ! Tutelaci, ma non ci prendere per i fondelli.
Meno male che c’è Valtubo che ci fa da tramite, altrimenti le nostre rimostranze cadrebbero nel vuoto. Mi associo a quanto detto in un precedente commento: partecipate al blog ! Facciamo sentire la nostra voce.
Se sei in Regione lo devi anche grazie ai nostri voti.

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

❗Numeri Estratti
🎫 Lotteria Chianciano Terme ⛲

1° premio
Ford Fiesta 1.1 75CV 🚘
🥇Numero 2473

2° premio
Soggiorno a Chianciano Terme 🏤
🥈Numero 536

3° premio
Ingressi Terme Sensoriali 🏊‍♂️
🥉Numero 1800

Anonimo ha detto...

Sempre per Scaramelli

Al commento delle 10,21 aggiungerei:

durante il primo consiglio regionale, attuale legislatura, quando illustrasti il programma di Italia Viva di tutto hai parlato meno che dei problemi che ci affliggono : il rilancio del termalismo, gli aiuti economici necessari per la ripartenza da parte della regione.
Il consigliere di montecatini quando è intervenuto ha perorato la causa a sostegno delle terme di montecatini.
Te perché non hai detto niente ?
Mettici la faccia. Rispondi !!!!!!

Unknown ha detto...

Il Sig. scaramelli ci mette la faccia solo quando viene a chiedere i voti , l'avete più rivisto ?? Questi sono i politici che ci meritiamo !!

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 06.01.2021

Nella giornata odierna si registrano le avvenute guarigioni relative a due concittadini (stesso nucleo familiare) che erano risultati positivi al virus Covid-19 a metà mese di Dicembre.
In conseguenza di ciò il quadro sanitario locale relativo al territorio comunale aggiornato secondo quanto rilevato dal portale SISPIC alle ore 14.00 di oggi 06.01.2021 è il seguente:

➕ Casi POSITIVI 8 di cui:

🏠 7 casi c/o proprio domicilio

🏨 1 casi c/o Albergo Sanitario Covid

💚 Casi GUARITI: 116

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 2

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

Regione Toscana ha emesso un Bollettino di criticità 🟡 GIALLO per RISCHIO GHIACCIO ❄ dalle ore 20:00 di oggi mercoledì 6 gennaio alle ore 13:00 di domani, giovedi 7 Gennaio 2021, valido per tutti i comuni dell'Unione.
Per approfondimenti consultare www.cfr.toscana.it

Damiano Rocchi Assessore Ambiente, Rifiuti, Risorse Idriche, Protezione Civile, Partecipate Comune di Chianciano Terme ha detto...

📣 SITUAZIONE SANITARIA - COVID-19
COMUNE DI CHIANCIANO TERME - 07.01.2021

Nella giornata odierna si registra:
- una nuova positività relativa ad una concittadina che non risultava in isolamento e su cui ASL sta conducendo indagine epidemiologica tesa ad individuare rete del contagio ed eventuali isolamenti domiciliari correlati
- una avvenuta guarigione relativa al non residente che era risultato positivi al virus a metà mese di Dicembre e che era temporaneamente domiciliato c/o la locale struttura ricettiva Covid.
Pertanto il quadro sanitario locale relativo al territorio comunale aggiornato secondo quanto rilevato dal portale SISPIC alle ore 14.00 di oggi 07.01.2021 è il seguente:

➕ Casi POSITIVI 8

💚 Casi GUARITI: 116

🖤 Decessi: 6

⭕🏠 Casi sottoposti a misure di ISOLAMENTO DOMICILIARE FIDUCIARIO: 3

CASTAGNA SINDACO I.C.N imprenditori Chianciano nuova ha detto...

Buona sera colleghi imprenditori ,i 5 punti fondamentali sono.
1° blocco affitti e mutui
2°ristoro una tantum su base annuale € 30.000
3°blocco tasse anno 2021
4° riduzione del 50% Enel...gas.... acqua fino al 30 settembre
5° cassaintegrazione mensili per i nostri dipendenti
Incominciamo a farci sentire iscriviti alla pagina e lottiamo uniti

CASTAGNA SINDACO

PARTITO COMUNISTA FEDERAZIONE PROVINCIALE SIENA ha detto...

PARTITO COMUNISTA FEDERAZIONE PROVINCIALE SIENA

COMUNICATO STAMPA

NO ALLA PATTUMIERA NUCLEARE!

SOGIN ci riprova, questa volta con il beneplacito del Ministero dello Sviluppo Economico e quello all'AMBIENTE. La società statale che si occupa della dismissione degli impianti e dei rifiuti nucleari presenti nel nostro Paese ha presentato la Carta nazionale dei siti potenzialmente idonei ad essere individuati come deposito delle scorie nucleari di media intensità. Ci avevano già provato nel 2003 quando avevano individuato prima Scansano Jonico in Basilicata e poi le miniere del Sulcis in Sardegna, le lotte delle popolazioni locali avevano impedito questo scempio.
Oggi vengono individuati 67 siti potenziali suddivisi tra PIEMONTE, TOSCANA, LAZIO, BASILICATA, PUGLIA, SICILIA e SARDEGNA, aree in parte già colpite dall'inquinamento come il basso alessandrino o altre ad alta vocazione agricola, come la Val d’Orcia, la Maremma, la Tuscia o la Marmilla, il Sarcidano in Sardegna o l'area tra Basilicata e Puglia. Tutto ciò senza alcun coinvolgimento dei lavoratori e dei cittadini. Facciamo anche presente che sempre tra la Val d’Orcia e l’Amiata Senese è in progetto la costruzione della mega centrale geotermica della società Sorgenia (senza contare le altre già presenti in numero considerevoli) con tutte le annesse problematiche derivanti dal fatto della massiccia presenza di Mercurio nel sottosuolo Amiatino e dalle sostanze tossiche che le centrali emettono:

Anidride Carbonica (CO2)     517.287 tonnellate
Metano  (CH4)                12.282 tonnellate
Ammoniaca (NH3)              563 tonnellate
Acido Solfidrico (H2S)       314  tonnellate
Mercurio (Hg):               154  kg
Arsenico (As)                68,3 kg ,

quindi da anni il territorio è sottoposto ad inquinamento del terreno, dell’aria, delle falde acquifere e quasi certamente delle falde acquifere termali, aggiungendo che il bacino idrografico dell’Amiata rifornisce di acqua quasi tutta la Toscana con incalcolabili conseguenza per la vita dei cittadini e dei lavoratori. (segue)

PARTITO COMUNISTA FEDERAZIONE PROVINCIALE SIENA ha detto...

Per quanto riguarda Campagnatico il sito individuato è vicino all’alveo dell’Ombrone, con i gravi rischi di natura idrogeologica che ciò comporta. Peraltro, si tratta di un’area soggetta a subsidenza, frane, smottamenti e fenomeni di precarietà ed instabilità dal punto di vista geologico. Altro neo il progetto di ripristino delle cave di Pietratonda utilizzando i gessi rossi, anche in questo caso gravi sarebbero le ricadute dal punto di vista dell’inquinamento sull’ambiente. Quindi, oltre alla nostra contrarietà in relazione alla costruzione d’impianti di stoccaggio di scorie nucleari, visto che sarebbe possibili ospitare tali residui negli impianti già esistenti sul territorio nazionale (basterebbe un adeguata ristrutturazione), ove per esempio sono state presenti le armi nucleari, individuare un deposito di scorie nucleari tra Trequanda e Pienza e cioè nelle immediate vicinanze delle centrali geotermiche Amiatine già presenti e con un’altra più grande di tutte le altri in progetto o per quanto riguarda Campagnatico con le annesse problematiche idriche, geologiche ed inquinanti è da ritenersi, a nostro parere, un gesto sconsiderato.
Come Partito Comunista rigettiamo questo ennesimo gesto di arroganza della Sogin, avallato dal GOVERNO PD/ M5 Stelle, siamo a fianco delle popolazioni delle aree individuate come deposito scorie nucleari e siamo pronti a lottare al loro fianco contro chi vuole distruggere il futuro di intere comunità. Riteniamo anche che le alzate di scudi dei Sindaci PD/M5S (o all’opposizione secondo i casi), siano solamente fuffa. Pensiamo, infatti che appartenere ad un partito, nel vero senso del termine, significa conoscerne ogni aspetto, ogni manovra, ogni decisione e condividerla, salvo il fatto di lasciare e terminare l’esperienza. Ci chiediamo che partiti siano questi, ove in casi del genere, nessuno conosce nessuno, ove nessuno sa niente, ove ci si fa la guerra l’un con l’altro ma la cosa più triste è che accade tutto per finta, è tutta una facciata. Chi è il pazzo che si scaglia contro il proprio partito che è maggioranza regionale e nazionale (caso PD) che lui stesso a contribuito a rafforzare? Un martire….La Federazione Toscana del Partito Comunista e le Federazioni Provinciali dei territori inclusi nel progetto sono presenti e difenderanno in ogni sede il diritto universale alla vita.
E ORA DI SMETTERLA DI VIOLENTARE IL NOSTRO PAESE!
Socialismo o Barbarie!

Anonimo ha detto...

Caro Castagna 5 punti di palese conflitto di interesse!!! Altro che amare Chianciano! Il progetto è pagare meno meno tasse meno affitti meno contributi meno bollette ecc ecc poi magari anche un bel fiasco d'olio.
Mica ci abbiamo scritto giocondo.
Sei un fantastico burlone.

Silvano castagna ha detto...

Aggiungo un 6° punto fondamentale ...meno coglioni!!!

Anonimo ha detto...

No dai non ti eliminare da solo!!

Anonimo ha detto...

Con Castagna il suo ristorante ci guadagna ma chianciano non ci magna

Anonimo ha detto...

A chianciano abbiamo due campioni del mondo, perché all’ingresso città non mettiamo un bel cartello “Chianciano Terme città dei campioni del mondo di pizza”
Valorizzandoli potremmo attrarre milioni di turisti ogni anno

Anonimo ha detto...

Abbiamo due vip buttiamoli via.

Nicola Bettollini ha detto...

E' crollato poco fa la parte finale del muro del "Gioco del Pallone", ora denominato "Sferisterio". Sicuramente l'acqua infiltrandosi da anni ha fatto sì che il muro cedesse, il quale dava da tempo segni d'incontinenza, proprio nel punto crollato, credo ma per carità è solo un'impressione, sicuramente c'è da dire una cosa, l'acqua è riuscita a cancellare almeno una parte del muro del FASCIO, difatti lo "sferisterio", non c'è niente di male ad averlo chiamato così ma altro non è che "il gioco del pallone" o "campo del Fascio", opera di epoca fascista che principalmente ospitava le comparsate del Partito Fascista ma poi regalava, temporaneamente, in un campo di patate, l'effimera libertà di giocare a calcio tra un muro ove si sfracellavano i giocatori e delle porte che reggevano l'anima con i denti o forse era il popolo costretto a tale supplizio? Forse l'acqua ha lavato l'onta della presenza del Fascismo a distanza di tanti anni, sicuramente l'aver usato questo luogo per anni con i valori opposti a quelli che il fascismo propagandava è già stata ed è una bella vittoria. A questo punto è cmq giusto ricostruire il tutto sicuramente ma cambierei il nome della struttura e la intitolerei ai fratelli Biancolini. Che ne dite? Il nome penso che da solo valga più delle parole.

Bernstein ha detto...

C'è un solo campione " ESPOSITO"